close

Enter

Log in using OpenID

AEG Reti Distribuzione Srl

embedDownload
NOVE S.p.A.
PIANO TRIENNALE
DELLA TRASPARENZA
DELL’INTEGRITA’
Anni 2014-2016
1
Introduzione
Il presente Piano Triennale delle Trasparenza e dell’Integrità è parte integrante del Piano
Triennale di Prevenzione della Corruzione adottato dalla Società Nove S.p.A., con sede in
Grugliasco, C.F. e P.I.V.A. 08467830017.
E’ stato approvato dal Consiglio di Amministrazione della Società in data.....
1. Organizzazione della Società
La struttura organizzativa di questa Amministrazione è sintetizzata attraverso il seguente
organigramma:
(inserire l’organigramma dell’ente con l’esplicitazione dei diversi uffici)
2. Le Principali Novità
Il presente Piano Triennale della Trasparenza e dell’Integrità è stato redatto in ottemperanza alle
previsioni del d. lgs. 33/2013, così come interpretato alla luce della circolare n. 1/2014 del
Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione.
La Società si dota per la prima volta di un P.T.T.I.
3. Procedimento di elaborazione e adozione del Programma
Obiettivi strategici in materia di trasparenza
La Società nell’adozione del presente P.T.T.I. persegue i seguenti obiettivi:
1) La promozione della cultura della legalità e l’integrità del personale,
2) la prevenzione di fenomeni corruttivi e di condotte delittuose perseguiti con il Modello di
Organizzazione, Gestione e Controllo ex d. lgs. 231/10 ed il Piano di Prevenzione della
Corruzione,
3) La promozione di un ambiente aziendale trasparente e corresponsabile,
4) Il rafforzamento del legame con la cittadinanza di riferimento, incrementando
ulteriormente il grado di trasparenza del proprio operato.
Collegamenti con i programmi gestionali dell’ente
Costituiscono obiettivi gestionali dell’ente
1. La pubblicazione nella sezione “Amministrazione trasparente” dei dati previsti dal
d.lgs. 33/2013;
2
2. La definizione e monitoraggio del programma per la trasparenza e l’integrità.
L’attuazione del P.T.T.I. è integrata con i processi aziendali interessati.
Indicazione degli uffici e dei dirigenti coinvolti per l’individuazione dei contenuti del
programma
Il Responsabile della Trasparenza è l’Amministratore Delegato, in considerazione della
particolarità degli adempimenti che competono alla funzione e per favorire l’effettività e la
tempestività del diritto all’accesso civico.
Egli, in tale veste, opera in stretto raccordo con il R.P.C.
Per la predisposizione del programma, il responsabile della trasparenza ha coinvolto:
-
Il R.P.C./O.d.V.
-
Il C.d.A.
-
Il Collegio dei Sindaci
-
I responsabili delle funzioni
Modalità di coinvolgimento degli stakeholder e i risultati di tale coinvolgimento
Il P.T.T.I. è stato pubblicato sul sito della Società per 30 giorni, al fine di raccogliere
suggerimenti merito.
Termini e modalità di adozione del programma da parte degli organi di vertice
Il programma triennale per la trasparenza è approvato con deliberazione del C.d.A. entro il 31
gennaio di ogni anno.
4. Iniziative di comunicazione della trasparenza
Iniziative e strumenti di comunicazione per la diffusione dei contenuti del Programma e dei dati
pubblicati
Il P.T.T.I. è pubblicato sul sito della Società e messo a disposizione della cittadinanza presso lo
sportello del cittadino, con il P.T.P.C. ed il Codice di Condotta.
Organizzazione e risultati attesi delle Giornate della trasparenza
La Società promuove periodicamente giornate della Trasparenza rivolte alla cittadinanza nelle
quali presenta il proprio operato, promuove una cultura del risparmio energetico e dell’ambiente,
presenta gli obiettivi raggiunti.
3
Commento [A1]: Comprendo. Vd
tuttavia delibera civit 50/2013 e civit
65/2013. NB circolare 1/2014 ne fa
richiamo in nota 12 pag. 19.
5.
Processo di attuazione del programma
Referenti per la trasparenza
Al fine di agevolare l’adempimento degli obblighi di pubblicazione previsti dalla normativa
vigente, si avvale dei responsabili di funzione, i quali sono tenuti a comunicargli le informazioni
che debbono essere oggetto di pubblicazione sul sito, nella sezione “Amministrazione
trasparente”.
Misure organizzative volte ad assicurare la regolarità e la tempestività dei flussi informativi
L’Amministrazione, per il tramite del responsabile della trasparenza e dei referenti individuati
nel precedente paragrafo, pubblica i dati secondo le scadenze previste dalla legge e, laddove non
sia presente una scadenza, si attiene al principio della tempestività.
La pubblicazione sul sito deve essere effettuata in tempo utile a consentire loro di esperire tutti i
mezzi di tutela riconosciuti dalla legge quali la proposizione di ricorsi giurisdizionali, laddove
non sono previsti specifici obblighi di legge e, di norma, entro 10 giorni lavorativi dall’adozione
del provvedimento. L’aggiornamento deve essere effettuato con cadenza mensile.
Misure di monitoraggio e di vigilanza sull’attuazione degli obblighi di trasparenza a supporto
dell’attività di controllo dell’adempimento da parte del responsabile della trasparenza
Viste le ridotte dimensioni dell’ente e la tipologia di informazioni che si prevedono di
pubblicare, il monitoraggio per la verifica dei dati viene effettuato dal responsabile della
trasparenza con cadenza annualesemestrale.
Strumenti e tecniche di rilevazione dell’effettivo utilizzo dei dati da parte degli utenti della
sezione “Amministrazione trasparente”
Nel corso del 2014 s’intende adottare il seguente strumento di rilevazione dell’effettivo utilizzo
dei dati pubblicati sul sito Internet:
_____________ (indicare un software per la rilevazione dei dati, ad es. Shynistat,
GoogleAnalytics).
Misure per assicurare l’efficacia dell’istituto dell’accesso civico
AI sensi dell’articolo 5, comma 2, del decreto legislativo n. 33/2013, la richiesta di accesso
civico non è sottoposta ad alcuna limitazione, quanto alla legittimazione soggettiva del
richiedente non deve essere motivata, è gratuita e va presentata al responsabile della trasparenza.
Le richieste sono raccolte attraverso i seguenti canali:
-
Email…
4
Commento [A2]: Indicare un software.
-
Presso lo sportello del cittadino [modulistica???] e trasmesse entro il primo giorno
lavorativo successivo al responsabile della trasparenza.
Il responsabile della trasparenza si pronuncia in ordine alla richiesta di accesso civico e ne
controlla e assicura la regolare attuazione, entro il termine di 30 giorni dalla richiesta stessa.
Peraltro, nel caso in cui il responsabile non ottemperi alla richiesta, è previsto che il richiedente
possa ricorrere al titolare del potere sostitutivo che dunque assicura la pubblicazione e la
trasmissione all’istante dei dati richiesti.
ALTERNATIVA 1
Ai fini della migliore tutela dell’esercizio dell’accesso civico, le funzioni relative all’accesso
civico di cui al suddetto articolo 5, comma 2, sono delegate dal responsabile della trasparenza ad
Commento [A3]: Come rendere
effettivo diritto all’accesso civico del
cittadino in caso di omissioni (teoriche) ?
lascerei investitura del cda….
altro dipendente, in modo che il potere sostitutivo possa rimanere in capo al responsabile stesso.
Il responsabile della trasparenza delega i seguenti soggetti a svolgere le funzioni di accesso
civico di cui all’articolo 5 del decreto legislativo n. 33/2013:

____________ (indicare il nominativo dei dipendenti al quale è delegata la funzione di
accesso civico). [Garzisi??]
ALTERNATIVA 2
Il potere di sostitutivo è esercitato dal Consiglio di Amministrazione, nella persona del
Presidente del Consiglio di Amministrazione.
6.
Dati oggetto di pubblicazione
La Società, per il tramite del responsabile della trasparenza, ai sensi dell’articolo 4, comma 3, del
decreto legislativo n. 33/2013, individua i seguenti dati da pubblicare nella sezione
“Amministrazione trasparente” del sito internet istituzionale e le relative modalità e termini per
la loro pubblicazione:
A – Informazioni sull’Organizzazione
1)
2)
3)
4)
5)
Denominazione, estremi fiscali ed identificativi della società
Recapiti della società (sede legale, uffici distaccati e sedi operative): indirizzi postali e
di posta elettronica
Recapiti telefonici e fax della sede legale, degli uffici distaccati e delle sedi operative
Indirizzo di posta elettronica certificata della società
Articolazioni e organigramma della Società
B – Informazioni sugli Organi d’indirizzo
Con riferimento a tutti ai membri del Consiglio di Amministrazione di nomina pubblica
5
Formattato: Nessun elenco puntato o
numerato
1)
L’atto di nomina o di proclamazione, con l'indicazione della durata dell'incarico o del
mandato elettivo;
2)
3)
Il curriculum;
I compensi di qualsiasi natura connessi all'assunzione della carica; gli importi di viaggi
4)
di servizio e missioni pagati con fondi pubblici;
I dati relativi all'assunzione di altre cariche, presso enti pubblici o privati, ed i relativi
compensi a qualsiasi titolo corrisposti;
5)
Gli altri eventuali incarichi con oneri a carico della finanza pubblica e l'indicazione dei
compensi spettanti;
6) Le dichiarazioni di cui all'articolo 21, della legge 5 luglio 1982, n. 441, nonché le
attestazioni e dichiarazioni di cui agli articoli 3 e 42 della medesima legge, limitatamente
1
Art. 2 L. 441/1982: “Entro tre mesi dalla proclamazione i membri del Senato della Repubblica ed i membri della
Camera dei deputati sono tenuti a depositare presso l'ufficio di presidenza della Camera di appartenenza:
1) una dichiarazione concernente i diritti reali su beni immobili e su beni mobili iscritti in pubblici registri; le
azioni di società; le quote di partecipazione a società; l'esercizio di funzioni di amministratore o di sindaco di
società, con l'apposizione della formula "sul mio onore affermo che la dichiarazione corrisponde al vero";
2) copia dell'ultima dichiarazione dei redditi soggetti all'imposta sui redditi delle persone fisiche;
3) una dichiarazione concernente le spese sostenute e le obbligazioni assunte per la propaganda elettorale ovvero
l'attestazione di essersi avvalsi esclusivamente di materiali e di mezzi propagandistici predisposti e messi a
disposizione dal partito o dalla formazione politica della cui lista hanno fatto parte, con l'apposizione della
formula "sul mio onore affermo che la dichiarazione corrisponde al vero". Alla dichiarazione debbono essere
allegate le copie delle dichiarazioni di cui al terzo comma dell'articolo 4 della legge 18 novembre 1981, n. 659,
relative agli eventuali contributi ricevuti.
Gli adempimenti indicati nei numeri 1 e 2 del comma precedente concernono anche la situazione patrimoniale e la
dichiarazione dei redditi del coniuge non separato, nonche' dei figli e dei parenti entro il secondo grado di parentela,
se gli stessi vi consentono.
I senatori di diritto, ai sensi dell'articolo 59 della Costituzione, ed i senatori nominati ai sensi del secondo comma
dell'articolo 59 della Costituzione sono tenuti a depositare presso l'ufficio di presidenza del Senato della Repubblica
le dichiarazioni di cui ai numeri 1 e 2 del primo comma, entro tre mesi, rispettivamente, dalla cessazione dall'ufficio
di Presidente della Repubblica o dalla comunicazione della nomina”.
2
Art. 3 L. 441/1982: “Entro un mese dalla scadenza del termine utile per la presentazione della dichiarazione dei
redditi soggetti all'imposta sui redditi delle persone fisiche, i soggetti indicati nell'articolo 2 sono tenuti a depositare
un'attestazione concernente le variazioni della situazione patrimoniale di cui al numero 1 del primo comma del
medesimo articolo 2 intervenute nell'anno precedente e copia della dichiarazione dei redditi. A tale adempimento
annuale si applica il penultimo comma dell'articolo 2”.
Art. 4 L. 441/1982: “Entro tre mesi successivi alla cessazione dall'ufficio i soggetti indicati nell'articolo 2 sono
tenuti a depositare una dichiarazione concernente le variazioni della situazione patrimoniale di cui al numero 1 del
primo comma del medesimo articolo 2 intervenute dopo l'ultima attestazione. Entro un mese successivo alla
scadenza del relativo termine, essi sono tenuti a depositare una copia della dichiarazione annuale relativa ai redditi
delle persone fisiche.
6
al soggetto, al coniuge non separato e ai parenti entro il secondo grado, ove gli stessi vi
consentano. Viene in ogni caso data evidenza al mancato consenso.
B – Informazioni su incarichi dirigenziali, contratti di consulenza e di collaborazione
Con riferimento ai soggetti sopra indicati (tra i quali si annoverano i Sindaci, il Revisore,
l’O.d.V. e il R.P.C.):
1) gli estremi dell'atto di conferimento dell'incarico;
2)
3)
il curriculum vitae;
i dati relativi allo svolgimento di incarichi o la titolarità di cariche in enti di diritto
privato regolati o finanziati dalla pubblica amministrazione o lo svolgimento di attività
professionali;
4) i compensi, comunque denominati, relativi al rapporto di lavoro, di consulenza o di
collaborazione, con specifica evidenza delle eventuali componenti variabili o legate alla
valutazione del risultato.
Con riferimento ai dirigenti, le dichiarazioni di cui all'articolo 2, della legge 5 luglio 1982, n.
441, nonché le attestazioni e dichiarazioni di cui agli articoli 3 e 4 della medesima legge,
limitatamente al soggetto, al coniuge non separato e ai parenti entro il secondo grado, ove gli
stessi vi consentano. Viene in ogni caso data evidenza al mancato consenso 3.
C – Informazioni su partecipazioni societarie
La Società non possiede partecipazioni
D – Informazioni su procedimenti di autorizzazione e concessione
La Società non ha potere di rilasciare autorizzazioni o concessioni amministrative
E – Informazioni relative alla scelta di contraenti per l’affidamento di lavori, forniture e servizi
(anche con riferimento alle modalità di selezione prescelta) di cui al d. lgs. 163/2006.
Sono pubblicati sul sito della Società:
1)
la struttura proponente;
2)
3)
4)
l'oggetto del bando; l'elenco degli operatori invitati a presentare offerte;
l'aggiudicatario;
l'importo di aggiudicazione;
Si applica il secondo comma dell'articolo 2.
Le disposizioni contenute nei precedenti commi non si applicano nel caso di rielezione del soggetto, cessato dalla
carica per il rinnovo della Camera di appartenenza”.
3
La Società non annovera dirigenti né figure ad essi assimilabili.
7
5)
6)
i tempi di completamento dell'opera, servizio o fornitura;
l'importo delle somme liquidate.
Entro il 31 gennaio di ogni anno, tali informazioni, relativamente all'anno precedente, sono
pubblicate in tabelle riassuntive rese liberamente scaricabili in un formato digitale standard
aperto che consenta di analizzare e rielaborare, anche a fini statistici, i dati informatici.
La società inoltre pubblica la delibera a contrarre assunta in mancanza di bando di gara.
F – Informazioni su concessioni di erogazioni, sovvenzioni, contributi, sussidi, ausili,
attribuzioni di vantaggi economici di qualunque genere
La società pubblica sul sito i criteri e le modalità, deliberate dal C.d.A., per la concessione di
vantaggi economici, anche sotto forma di sgravi, risparmi o acquisizioni di risorse, nonché
gli atti di concessione di tali vantaggi, corredati delle relative motivazioni, purché di importo
superiore a 1.000,00 Euro.
G – Informazioni in materia di concorsi e prove selettive per l’assunzione di personale e
progressioni di carriera
La Società pubblica sul sito istituzionale:
1)
offerte di lavoro e bandi di concorso per il reclutamento, a qualsiasi titolo, di personale
e tiene aggiornato l'elenco dei bandi in corso, nonché quello dei bandi espletati nel corso
dell'ultimo triennio, accompagnato dall'indicazione, per ciascuno di essi, del numero dei
dipendenti assunti e delle spese effettuate;
2)
i riferimenti necessari per la consultazione dei contratti collettivi ed aziendali di lavoro
applicabili in azienda, nonché eventuali interpretazioni autentiche;
3)
i dati relativi all'ammontare complessivo dei premi collegati alla performance stanziati e
l'ammontare dei premi effettivamente distribuiti, i dati relativi all'entità del premio
mediamente conseguibile dal personale dirigenziale e non dirigenziale, i dati relativi alla
distribuzione del trattamento accessorio, in forma aggregata, al fine di dare conto del
livello di selettività utilizzato nella distribuzione dei premi e degli incentivi, nonché i dati
relativi al grado di differenziazione nell’utilizzo della premialità sia per i dirigenti sia per
i dipendenti.
H – Informazioni concernenti le performance
La Società pubblica sul sito istituzionale:
8
1) la carta dei servizi e
2) le tempistiche previste per la stipulazione dei contratti,
3) i tempi di allacciamento,
4) le modalità di chiamata e di intervento,
5) le ipotesi di sospensioni programmate e non del servizio e
6) i tempi previsti per la riattivazione,
7)1) le ipotesi di distacco e/o di interruzione del servizio (es. per morosità).
Commento [A4]: Ok. Vd però che queto
questo è punto di contatto con PTPC §
6.6.4. monitoraggi e possibile oggetto di
adattamento della carta dei servizi Nove
(cfr. richiamo a standard previsti per
distribuzione gasdisciplinati da aeeg).
9
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
272 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content