close

Enter

Log in using OpenID

Clicca qui per scaricare la pagina

embedDownload
case&affari
IL SECOLO XIX
DOMENICA
31 AGOSTO 2014
VII
TRIBUNALE DI GENOVA Ufficio Esecuzioni Immobiliari
Come partecipare
alla vendita Giudiziaria
Con il D.L. n. 35 del 14/02/05, convertito in legge n. 80 del 14/05/05 e con la successiva legge
n.263del28/12/05,sonostatemodificatemoltedisposizionidelcodicediproceduracivile.In
particolare anche con riferimento a quella che viene comunemente chiamata asta giudiziaria
(ora vendita senza incanto) si applicano le nuove norme del codice di procedura civile. Sono
regole semplici ma tassative per cui vanno assolutamente rispettate senza deroga. Tutti, ad
eccezione del debitore escusso, possono presentare offerte di acquisto, personalmente o a
mezzodiprocuratorelegalechepuòfareofferteperpersonadanominare(art.579c.p.c.u.c.).
Ogni immobile è ampiamente descritto da un tecnico nominato dal Giudice del Tribunale: la
relazione(operizia)deltecnicopuòessereesaminatadachiunqueviabbiainteresseoltreche
pressolaCancelleriadell’UfficioEsecuzioniImmobiliarisitapressoilPalazzodiGiustizia,Piazza Portoria 1° piano il mercoledi dalle 09.00 alle 12.00 anche su internet; la relazione contiene
tutte le notizie più importanti relative all’immobile messo in vendita (prezzo di stima, tipo di
costruzione, stato occupazionale, presenza di vincoli, regolarità edilizia e urbanistica. Persone davanti alle quali avviene la vendita. La vendita si svolge o davanti al Giudice del Tribunale
cui è assegnata la procedura oppure davanti a un esperto delegato dal Giudice a compiere le
operazioni di vendita che può essere un Notaio, Commercialista o Avvocato
1) Le offerte di acquisto dovranno essere presentate all’Ufficio indicato nell’ordinanza di
vendita, ed entro il termine indicato dalla stessa in busta chiusa, senza alcun segno di riconoscimento. Il Cancelliere o l’esperto delegato provvederà ad annotare sulla busta, su cui non
devono essere apposti segni identificativi, il nome di chi effettua materialmente il deposito e
lealtreindicazionidicuiall’art.571c.p.c.Siraccomandaagliofferentidiintervenireall’apertura
delle buste
2) L’offerta, alla quale va allegata una marca giudiziaria di euro 16, dovrà contenere:
a) il cognome, nome, luogo e data di nascita (o ragione sociale), codice fiscale, domicilio,
stato civile del soggetto cui andrà intestato l’immobile. Le offerte possono essere presentate
anche da coloro che intendono effettuare il versamento del prezzo dopo avere stipulato contrattodifinanziamentocheprevedeilversamentodirettodellesommeerogateinfavoredella
procedura e la garanzia ipotecaria di primo grado sull’immobile oggetto della vendita Se l’offerente è coniugato e in regime di comunione legale dei beni, dovranno essere indicati anche
i corrispondenti dati del coniuge. Se l’offerente è minorenne, l’offerta dovrà essere sottoscritta dai genitori previa autorizzazione del giudice tutelare;
b) i dati identificativi del bene per il quale l’offerta è proposta;
c) l’indicazione del prezzo offerto, che non potrà essere inferiore al prezzo di stima, a pena
di inefficacia dell’offerta. NOTA BENE: ai sensi dell’art. 572 comma III c.p.c, nel caso in cui le offerte non siano superiori al valore di stima maggiorato di un quinto, il GE non potrà far luogo
alla vendita in caso di dissenso del creditore procedente e comunque ove vi sia una seria possibilità di migliorare la vendita ricorrendo all’incanto
d) l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima
3) All’offerta dovrà essere allegata una fotocopia del documento di identità dell’offerente,
nonché
a) un assegno circolare non trasferibile per un importo pari al 10 per cento del prezzo offerto, a titolo di cauzione
b) un assegno circolare a titolo di fondo spese dell’importo pari al 15% del prezzo offerto
n.b.:perlacorrettaintestazionedegliassegnioccorreràriferirsiaquantodispostonell’avviso di vendita
4) L’offerta presentata è irrevocabile ai sensi dell’art. 571 comma III cpc
5) Nel caso che venga disposto l’incanto, l’offerente che non si avvalga della facoltà di revocare la propria offerta è tenuto a partecipare all’incanto, a pena della perdita di un decimo della cauzione ai sensi dell’art. 580 cpc. Disposto l’incanto, potranno partecipare all’asta anche
nuovi offerenti, purchè depositino apposita istanza in cancelleria, almeno un’ora prima dell’incanto stesso, allegando gli assegni per cauzione e spese ai sensi del punto 3) delle presenti
disposizioni
6)Incasodiaggiudicazione,l’offerenteètenutoalversamentodelsaldoprezzoedeglioneri, diritti e spese di vendita nel termine di 60 giorni dalla aggiudicazione. In caso di inadempimento,laaggiudicazionesaràrevocatael’aggiudicatarioperderàlesommeversateatitolodi
cauzione ai sensi dell’art. 587 cpc.
7) In caso di più offerte valide, si procederà a gara sulla base della offerta più alta. Il bene verrà definitivamente aggiudicato a chi avrà effettuato il rilancio più alto.
8)L’immobilevienevendutoliberodaiscrizioniipotecarieedatrascrizionidipignoramenti,
che saranno cancellate a cura e spese dell’aggiudicatario
9) Ogni onere fiscale derivante dalla vendita sarà a carico dell’aggiudicatario
10) Per tutto quanto non previsto si applicano le vigenti norme di legge
Avvenuta l’incanto, possono ancora essere formulate offerte di acquisto entro il termine di
giorni dieci. Per essere valide, tali offerte devono superare di almeno 1/5 il prezzo finale di aggiudicazione. In tale ipotesi si apre una gara, tra il nuovo offerente, l’aggiudicatario provvisorioeanchegliofferentialprecedenteincantochenelterminefissatodalG.E.,abbianointegrato la cauzione nella misura pari al doppio della cauzione versata ai sensi dell’art. 580 c.p.c. (20
L’aggiudicatario deve versare il prezzo (dedotto quanto versato a titolo di cauzione), a pena di decadenza, entro il termine e nei modi indicati nell’avviso di vendita.
AdempiuteleformalitàinordinealversamentodelprezzoilGiudicepuòsospenderelavendita quando ritiene che il prezzo acquisito sia notevolmente inferiore a quello giusto, ovvero
pronunciare decreto con il quale trasferisce all’aggiudicatario il bene espropriato.
Con il decreto il Giudice ordina che siano cancellate le trascrizioni di pignoramento e iscrizioni ipotecarie; ingiunge al debitore di rilasciare l’immobile venduto a favore dell’aggiudicatario.
Il fondo spese
di cui al punto 3,b copre – salvo conguaglio – i tributi dovuti dall’acquirente in relazione al
trasferimento del bene ed ai conseguenti adempimenti di pubblicità immobiliare.
TRIBUNALE DI GENOVA
ESECUZIONE IMMOBILIARE N. 83/2012
III AVVISO DI VENDITA
Il professionista Delegato alla vendita ex art. 591 bis c.p.c. Commercialista Gianni Bazzurro, Dott. Rag. Studio in Genova, Via Corsica, 14/2 Tel. 010/5740078-5536513 fax 512
Cell - 347/2249356 [email protected]
AVVISA CHE:
Il 3 dicembre 2014 ore 14,30 presso il Tribunale di Genova, piano 3°, Aula 46 si procederà
alla vendita senza incanto del 100% degli immobili siti in Genova:
LOTTO 1:
immobile Via Dino Col, 6 R; superficie lorda commerciale: ufficio mq 208; magazzino deposito mq. 125; posto auto mq. 45;
PREZZO BASE: euro 270.000,00 (euro duecentosettantamila/00);
LOTTO 2:
immobile sito in Genova Via Dino Col, 6 R; superficie lorda commerciale: magazzino e deposito mq. 210; posto auto mq. 38;
PREZZO BASE: euro 130.000,00 (euro centotrentamila/00);
Le offerte dovranno indicare il/i lotto/i specifico/i per i quali si partecipa, cauzione 10% dell’offerta; spese presunte 15% del prezzo base, da versarsi entrambe a mezzo assegni circolari N.T. intestati: “E.I. n. 83/12”; allegati all’offerta redatta su carta bollata (euro 16), completa di generalità, cod. fisc.; stato civile, regime patrimoniale dell’offerente; il tutto consegnato in busta chiusa in orari d’ufficio, previo appuntamento telefonico e perentoriamente
entro le ore 13 del 2 dicembre 2014; il saldo dovrà avvenire entro 60 gg. dalla data dell’aggiudicazione. Obbligo di consultazione della perizia e dell’avviso di vendita presente su
www.astegiudiziarie.it; per stato di occupazione, regolarità edilizia, urbanistica e catastale
e/o quant’altro, et a disposizione presso il Delegato. In caso di mancata aggiudicazione, il
giorno 17 dicembre 2014 stessi ora e luogo, si procederà alla vendita con incanto, offerta
minima in aumento euro 2.000,00.
Il Delegato del Tribunale ex art. 591 bis c.p.c. Gianni Bazzurro
TRIBUNALE DI GENOVA
ESECUZIONE IMMOBILIARE
R.E. N. 866/10 + 434/11
III AVVISO DI VENDITA
Il giorno 23/10/2014, ore 15,30, Tribunale
di Genova, 3° piano, aula 44, si terrà la
vendita senza incanto dell’appartamento
in Genova, Via G. Malinverni 2/12, mq.
111,.80, occupato dagli esecutati.
PREZZO BASE: € 96.188,00
REGOLARITA’ EDILIZIA DEI BENI: Difformità. Leggere perizia.Il suddetto bene è
meglio descritto nella relazione di stima
27.5.2011, che l’offerente ha l’onere di consultare, pubblicata sul sito internet
www.astegiudiziarie.it, con l’avviso di vendita e disposizioni generali, cui bisogna attenersi. Le offerte vanno presentate in busta chiusa presso lo studio del Delegato
entro le ore 13 del 22/10/2014 a pena
d’inefficacia. Cauzione 10% e Spese 15%
dell’offerta con assegni circolari non trasferibili intestati a “Esecuzione Immobiliare n. 866/10” da allegare all’offerta.
In caso di mancata aggiudicazione si procederà alla vendita con incanto il giorno
6.11.2014, ore 15, stesso luogo, aula 46,
PREZZO BASE: euro 96.188,00, rilancio
minimo euro 1.000,00
Professionista Delegato e Custode
Dr. F. Anastasio Tel. 010/595.40.10
TRIBUNALE DI GENOVA
ESECUZIONI IMMOBILIARI
ESEC. N. 503/2012
AVVISO DI VENDITA
Il Delegato alla vendita Dott. Luca Giacometti avvisa che il giorno 16 ottobre 2014
alle ore 14, presso il Tribunale di Genova,
aula 44, piano terzo, procederà alla vendita senza incanto della piena proprietà del
seguente bene immobile:
LOTTO UNICO: Comune di Genova (GE),
Via Dei Landi n° 12/8, consistenti in appartamento di 6,5 vani catastali; censita al Catasto Fabbricati nel Comune di Genova:
Sezione Urbana: SAM, Foglio 39, Particella 685, Subalterno 7.
Stato di occupazione: le unità immobiliari in vendita risultano occupate dal debitore
esecutato dalla moglie e dalla figlia.
Regolarità edilizia:
Leggere relazione peritale.
Prezzo base: sarà di euro 67.500,00 (sessantasettemilacinquecento/00); le offerte
di acquisto dovranno essere presentate in
busta chiusa entro le ore 13 del giorno feriale precedente a quello fissato per l’esame delle offerte stesse, presso lo Studio
del Delegato in Genova Via Corsica 2/18
previo appuntamento telefonico al numero
010.876641. Per partecipare alla gara gli
offerenti dovranno presentare domanda in
bollo e versare, a mezzo di due distiniti assegni circolari non trasferibili intestati a
“Procedura esecutiva immobiliare n.
“503/12”, uno di importo al 10 % del prezzo
offerto, quale cauzione, l’altro pari al 15%
del prezzo offerto quale fondo spese presunte. In caso di mancata aggiudicazione,
si procederà alla vendita con incanto che
sarà tenuta in data 24 ottobre 2014 ore 14,
nello stesso luogo.Il prezzo base resterà
invariato, così come la cauzione e le spese
presunte.Offerta minima in aumento:
euro 1.000,00. Maggiori informazioni sono
rinveninbili sul sito www.astegiudiziarie.it o
direttamente presso lo Studio del Delegato, previo appuntamento.
Dott. Luca Giacometti
TRIBUNALE DI GENOVA
PROCEDIMENTO
DI ESECUZIONE
R.G. 488/2010
V AVVISO DI VENDITA
Il dott. Riccardo Biggini, con studio in
Genova, via di Brera 2/25, telefono
010/5705798, avvisa che il 15 ottobre
2014, ore 15,30, presso il Tribunale di Genova, piano III, aula 44, si terrà la vendita
senza incanto dell’ immobile:
LOTTO UNICO:
in Ronco Scrivia (Ge), Via Roma civ. 88,
edificato su due piani composto da: piano
terra: cucina, tinello, soggiorno e bagno;
piano primo: tre camere, corridoio di disimpegno. Risultano annessi una piccola area
cortilizia, un terrazzo con accesso dal piano terra, un terrazzo con accesso dal piano superiore e due vani seminterrati.
PREZZO BASE: euro 26.089,00 Cauzione: 10% dell’offerta; Spese presunte: 15%
dell’offerta; entrambe con assegni circolari
N.T. intestati a “Esecuzione Immobiliare
R.G. n° 488/2010”. Le offerte devono presentarsi in busta chiusa al delegato – previo appuntamento telefonico - entro le ore
13 del 14 ottobre 2014, nel rispetto dell’avviso di vendita e del suo allegato pubblicati, con la Relazione di Stima, sul sito
www.astegiudiziarie.it. che l’offerente ha
l’obbligo di consultare anche riguardo alla
regolarità edilizia, all’esistenza di eventuali
oneri o pesi gravanti sull’immobile.
In caso di mancata aggiudicazione, si procederà, negli stessi locali, alla vendita con
incanto il 22 ottobre 2014 ore 17.
Per maggiori informazioni vedasi l’avviso
di vendita, disposizioni generali in materia
di vendite immobiliari e perizia estimativa
sul sito sopra citato e rivolgersi per la visita
del bene al custode So.Ve.Mo.
(telefono 010/5299253).
dott. Riccardo Biggini
TRIBUNALE DI GENOVA
VII° SEZ. CIVILE
R.G. N. 2765/2012
ESTRATTO AVVISO
DI VENDITA
La Dott.ssa Clivia Cifaldi, avvisa che il
giorno 21/10/2014, alle ore 16,30 presso il
Tribunale di Genova, aula 44, piano 3°,
avrà luogo la vendita senza incanto del seguente bene:
LOTTO UNICO:
100% della piena proprietà dell’immobile
ad uso abitativo, sito in Genova, Via Arsiero, civ. 3, int. 6, piano 3° (4° fuori terra),
composto da: ingresso/soggiorno, 2 camere, cucina, disimpegno, 2 dispense e
bagno, per una superficie lorda commerciale pari a circa mq. 100.
PREZZO BASE: euro 150.000,00.
Cauzione 10% del prezzo offerto; spese
presunte 15% del prezzo offerto, entrambe
con assegni circolari N.T. intestati a “Procedimento di divisione R.G. n. 2765/2012”
allegati all’offerta.
Offerta minima in aumento euro 2.000,00.
Le offerte, in busta chiusa ed in bollo da
euro 16, dovranno essere presentate presso lo studio del delegato, sito in Genova,
Via Corsica 2/6, entro le ore 13 del giorno
20/10/2014.
Per dettagliata descrizione immobile, stato
di occupazione, regolarità edilizia, urbanistica e catastale, abitabilità, nonché modalità presentazione offerte, consultare perizia ed avviso di vendita pubblicati a norma
di legge sul sito ufficiale
www.astegiudiziarie.it.
In caso di mancata aggiudicazione la vendita all’incanto si terrà nel medesimo luogo
il giorno 31/10/2014 alle ore 16,30.
Per informazioni n. 010/590297.
TRIBUNALE DI GENOVA
ESECUZIONI IMMOBILIARI
RIUNITE
R.G.E. N. 141/11+378/11
AVVISO DI VENDITA
Il Dott. Marco Lagomarsino avvisa che il
giorno 6/11/2014 alle ore 18 presso il Tribunale di Genova, aula 46, piano 3°, avrà
luogo la vendita senza incanto del:
LOTTO SECONDO: Piena proprietà dell’immobile in corso di costruzione, sito in
Genova, Via Martiri della Libertà, civ. 18,
int. 3, piano 3° mansardato, composto, come da progetto e quindi ad interventi ultimati, da: ingresso, soggiorno comprendente zona giorno ed angolo cottura, bagno, zona notte nella torretta ed un vano
tecnico, con annesso un cortile carrabile,
posto al piano strada, distinto con il civ. 52
A rosso di Via Martiri della Libertà. L’immobile presenta una superficie lorda virtuale
pari a circa mq 90,53, il cortile carrabile
sviluppa una superficie lorda virtuale pari
a circa mq 30,30.
PREZZO BASE: euro 110.288,00.
Cauzione 10% del prezzo offerto; spese
presunte 15% del prezzo offerto, entrambe
con assegni circolari N.T. intestati ad “Esecuzione Immobiliare R.G.E. N.
141/11+378/11” allegati all’offerta. Offerta
minima in aumento euro 2.000,00. Le offerte, in busta chiusa ed in bollo da euro
16, dovranno essere presentate presso la
sede di ASSOPROVE TRIB-GE, sita in
Genova, Via Mylius 7/2, ogni mercoledì
dalle ore 9 alle ore 12 ed il giorno
5/11/2014 dalle ore 9 alle ore 13. Per stato
di occupazione, regolarità edilizia, urbanistica e catastale, abitabilità, vincoli, nonché modalità presentazione offerte, consultare perizia ed avviso di vendita pubblicati a norma di legge sul sito ufficiale
www.astegiudiziarie.it. In caso di mancata
aggiudicazione la vendita all’incanto si terrà nel medesimo luogo il giorno
20/11/2014 alle ore 18. Per informazioni
contattare il custode giudiziario
SO.VE.MO Srl al n. 010/5299253.
TRIBUNALE DI GENOVA
ESECUZIONE IMMOBILIARE
R.G.E. N. 24/12
AVVISO DI VENDITA
Il delegato Dott. Massimiliano Tumiati avvisa che il giorno 31/10/2014 alle ore 16 presso il
Tribunale di Genova, aula 46, piano 3°, avrà luogo la vendita senza incanto del seguente
bene:
LOTTO UNICO:
Piena proprietà dell’immobile ad uso abitativo, sito in Genova, Via Giovanni Miani, civ. 1,
int. 9, piano 5°, di vani catastali 5, composto da: ingresso con cucinino, soggiorno, 2 camere e bagno, per superficie commerciale pari a circa mq 62.
PREZZO BASE: euro 30.375,00. Cauzione 10% del prezzo offerto; spese presunte 15%
del prezzo offerto, entrambe con assegni circolari N.T. intestati a “Esecuzione Immobiliare
R.G.E. N. 24/12” allegati all’offerta. Offerta minima in aumento euro 2.000,00. Le offerte, in
busta chiusa ed in bollo da euro 16, dovranno essere presentate presso la sede di ASSOPROVE TRIB-GE, sita in Genova, Via Mylius 7/2, ogni mercoledì dalle ore 9 alle ore 12 ed il
giorno 30/10/2014 dalle ore 9 alle ore 13. Per stato di occupazione, regolarità edilizia, urbanistica e catastale, abitabilità, nonché modalità presentazione offerte, consultare perizia ed
avviso di vendita pubblicati a norma di legge sul sito ufficiale
www.astegiudiziarie.it. In caso di mancata aggiudicazione la vendita all’incanto si terrà nel
medesimo luogo il giorno 14/11/2014 alle ore 16. Per informazioni Assoprove n.
010/5530602 lunedì dalle 9 alle 12 e mercoledì dalle 15 alle 18.
TRIBUNALE DI GENOVA
ESECUZIONE IMMOBILIARE R.G.E. N. 420/13
AVVISO DI VENDITA
Il delegato Avv. Francesca Repetto avvisa che il giorno 31/10/2014 alle ore 15.30 presso il
Tribunale di Genova, aula 46, piano 3°, avrà luogo la vendita senza incanto del seguente
bene:
LOTTO UNICO:
Piena proprietà dell’immobile ad uso abitativo, sito in Genova, Via Pietro Borsieri, civ. 3, int.
8, piano 4°, di vani catastali 5 composto da: ingresso/soggiorno, tinello, cucinino, piccolo ripostiglio, 2 camere da letto, servizio igienico cieco e piccola loggia. L’immobile sviluppa una
superficie lorda commerciale complessiva pari a circa mq 81.
PREZZO BASE: euro 71.570,00. Cauzione 10% del prezzo offerto; spese presunte 15%
del prezzo offerto, entrambe con assegni circolari N.T. intestati ad “Esecuzione Immobiliare
R.G.E. N. 420/13” allegati all’offerta. Offerta minima in aumento euro 2.000,00.
Le offerte, in busta chiusa ed in bollo da euro 16, dovranno essere presentate presso la sede di ASSOPROVE TRIB-GE, sita in Genova, Via Mylius 7/2, ogni mercoledì dalle ore 9 alle ore 12 ed il giorno 30/10/2014 dalle ore 9 alle ore 13.
Per stato di occupazione, regolarità edilizia, urbanistica e catastale, abitabilità, nonché modalità presentazione offerte, consultare perizia ed avviso di vendita pubblicati a norma di
legge sul sito ufficiale www.astegiudiziarie.it. In caso di mancata aggiudicazione la vendita
all’incanto si terrà nel medesimo luogo il giorno 14/11/2014 alle ore 15,30. Per informazioni
Assoprove n. 010/5530602 lunedì dalle 15 alle 18 e mercoledì dalle 9 alle 12.
ARRIVEDERCI A DOMENICA
PROSSIMA
QUESTE ESECUZIONI IMMOBILIARI
SONO CONSULTABILI
SUL SITO WWW.ILSECOLOXIX.IT
TRIBUNALE DI GENOVA
SEZIONE FALLIMENTARE FALLIMENTO IMMOBILIARE E SVILUPPO SRL - R.F. 99/2011
AVVISO DI VENDITA
Il giorno 16 ottobre 2014 presso lo Studio del curatore dott. Roberto Bozzo, via Roma 1/10 Genova, avranno luogo le seguenti autonome
vendite senza incanto:
-alle ore 9 beni siti in Comune di Genova via Greto di Cornigliano:
LOTTO UNICO: due locali uso magazzino comunicanti, PREZZO BASE euro 49.000,00.
-alle ore 10 beni siti in Comune di Genova corso Europa 151:
LOTTO I: box mq 24, PREZZO BASE euro 39.000,00.
-alle ore 11 beni siti in Comune di Genova via Cepollina 6:
LOTTO 6: box mq 14, da ultimare, PREZZO BASE euro 4.000,00;
LOTTO 23: posto auto esterno mq 12, ultimato, PREZZO BASE euro 4.000,00;
LOTTO 31: box mq 29, ultimato, PREZZO BASE euro 20.000,00;
LOTTO 38: posto auto scoperto mq 10, ultimato, PREZZO BASE euro 2.500,00.
-alle ore 16 beni siti in Comune di Sant’Olcese (Ge), via Vicomorasso 22:
LOTTO A: appartamento da ultimare mq 108, annessi portico e giardino, PREZZO BASE euro 89.100,00;
LOTTO B: appartamento da ultimare mq 82, annessi portico e giardino, PREZZO BASE euro 69.525,00;
LOTTO C: appartamento da ultimare mq 100, annesso giardino, PREZZO BASE euro 81.000,00;
LOTTO D: appartamento da ultimare mq 79, annesso giardino, PREZZO BASE euro 65.250,00;
LOTTO E: appartamento da ultimare mq 62, annessi cantina e giardino, PREZZO BASE euro 56.700,00;
LOTTO F: appartamento da ultimare mq 77, annessa cantina, PREZZO BASE euro 71.250,00;
LOTTO G: appartamento da ultimare mq 56, annessa cantina, PREZZO BASE euro 50.625,00;
LOTTO H: appartamento da ultimare mq 100, annessi cantina e giardino, PREZZO BASE euro 93.825,00;
LOTTO I: appartamento da ultimare mq 80, PREZZO BASE euro 66.150,00;
LOTTO L: appartamento da ultimare mq 80, PREZZO BASE euro 64.800,00;
LOTTO M: appartamento da ultimare mq 80, PREZZO BASE euro 87.750,00;
LOTTO N: box mq 18, PREZZO BASE euro 10.500,00;
LOTTO O: cantina mq 5, PREZZO BASE euro 1.875,00;
LOTTO P: cantina mq 3, PREZZO BASE euro 1.875,00;
LOTTO Q: cantina mq 3, PREZZO BASE euro 1.875,00;
LOTTO R: cantina mq 3, PREZZO BASE euro 1.875,00;
LOTTO S: cantina mq 6, PREZZO BASE euro 2.250,00;
LOTTO T: cantina mq 5, PREZZO BASE euro 1.875,00;
LOTTO U: cantina mq 4, PREZZO BASE euro 1.875,00;
LOTTO V: cantina mq 4, PREZZO BASE euro 1.875,00;
LOTTO 1: posto auto esterno mq 13, PREZZO BASE euro 5.850,00;
LOTTO 2: posto auto esterno mq 13, PREZZO BASE euro 5.850,00;
LOTTO 3: posto auto esterno mq 13, PREZZO BASE euro 5.850,00;
LOTTO 4: posto auto esterno mq 13, PREZZO BASE euro 5.850,00;
LOTTO 5: posto auto esterno mq 13, PREZZO BASE euro 5.850,00;
LOTTO 6: posto auto esterno mq 13, PREZZO BASE euro 5.850,00;
LOTTO 7: posto auto esterno mq 13, PREZZO BASE euro 5.850,00;
LOTTO 8: posto auto esterno mq 13, PREZZO BASE euro 5.850,00;
LOTTO 9: posto auto esterno mq 13, PREZZO BASE euro 5.850,00;
LOTTO 10: posto auto esterno mq 13, PREZZO BASE euro 5.850,00;
LOTTO 11: posto auto esterno mq 13, PREZZO BASE euro 5.850,00;
LOTTO 12: posto auto esterno mq 13, PREZZO BASE euro 5.850,00;
LOTTO 13: posto auto esterno mq 13, PREZZO BASE euro 5.850,00;
LOTTO 14: posto auto esterno mq 13, PREZZO BASE euro 5.850,00;
LOTTO 15: posto auto esterno mq 13, PREZZO BASE euro 5.850,00;
LOTTO 16: posto auto esterno mq 13, PREZZO BASE euro 5.850,00;
LOTTO 17: posto auto esterno mq 11, PREZZO BASE euro 4.950,00;
LOTTO 18: area urbana possibile parcheggio mq 62, PREZZO BASE euro 2.250,00;
LOTTO 19: area urbana uso orto-giardino mq 290, PREZZO BASE euro 4.350,00;
LOTTO 20: area urbana uso orto-giardino mq 158, PREZZO BASE euro 2.370,00;
LOTTO 22: area urbana uso orto-giardino mq 174, PREZZO BASE euro 2.610,00;
LOTTO 23: area urbana uso orto-giardino mq 182, PREZZO BASE euro 2.730,00;
LOTTO 25: area urbana uso orto-giardino mq 135, PREZZO BASE euro 2.025,00.
Le offerte di acquisto dovranno essere presentate in busta chiusa al curatore dott. Roberto Bozzo, via Roma 1/10 16121 Genova, tel.
010/580028, entro le ore 13 del giorno 15 ottobre 2014.
L’offerta deve contenere, a pena di inefficacia, la cauzione in misura non inferiore a 1/10 del prezzo offerto e il deposito spese pari al 15% del
prezzo offerto da versare a mezzo di due assegni circolari non trasferibili intestati a “Fallimento Immobiliare e Sviluppo srl”.
Nelle ipotesi di cui all’art. 572 3° comma c.p.c., si procederà alla vendita all’incanto nello stesso luogo e agli stessi orari il giorno 23 ottobre
2014.
Per ulteriori informazioni consultare la perizia e l’avviso di vendita pubblicati sul sito www.astegiudiziarie.it.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
168 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content