close

Enter

Log in using OpenID

COMUNE DI SEUI

embedDownload
COMUNE DI SEUI
Provincia d'Ogliastra
DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE
Numero 15 del 04/04/2014
COPIA
Oggetto: APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE DELL'ESERCIZIO
2014,DELLA RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA E DEL
BILANCIO PLURIENNALE PER IL PERIODO 2014-2016 .
L'anno duemilaquattordici il giorno quattro del mese di aprile, Solita sala delle
Adunanze, alle ore 16:00, in seduta Ordinaria, Pubblica, in Prima Convocazione,
previa l'osservanza delle formalità prescritte, si è riunito il Consiglio Comunale
composto dai sotto elencati consiglieri:
CANNAS MARCELLO
P
DEPLANO MARIO
P
LAI MANUELA
P
PIRAS MARIANNA
P
FARCI CRISTIAN PALMIRO
P
GAVIANO RAIMONDO
P
DESSI' GIOVANNI
P
PUDDU MARCELLA
P
BOI CARLO
P
SECCI GIAN CARLO
P
COCCO VALENTINA
A
DESOGUS GIAMPAOLO
A
MOI FABIO
P
Totale Presenti: 11
Totali Assenti: 2
Il Sindaco CANNAS MARCELLO, assume la presidenza.
Partecipa il Vice Segretario Comunale MATASSA NATALIA.
Il Sindaco, accertato il numero legale dichiara aperta la seduta.
IL CONSIGLIO COMUNALE
Richiamati gli articoli 151 e 162 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, i quali prevedono che gli enti
locali deliberano entro il 31 dicembre di ogni anno il bilancio di previsione finanziario redatto in termini di
competenza, secondo i principi dell’unità, dell’annualità, dell’universalità, dell’integrità, della veridicità, del
pareggio finanziario e della pubblicità nonché nel rispetto degli altri principi previsti in materia di contabilità e
di bilancio;
Rilevato che, ai sensi dell’art. 151, comma 2, del d.Lgs. n. 267/2000, il bilancio è corredato di una relazione
previsionale e programmatica e di un bilancio annuale di durata pari a quello della regione di appartenenza;
Visto il D. 19 dicembre 2013 , pubblicato nella G.U. n. 302 del 27 dicembre 2013, che differisce per l'anno
2014 al 28 febbraio 2014 il termine per la deliberazione del bilancio di previsione degli enti locali di cui
all'articolo 151 del Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali approvato con decreto legislativo
18 agosto 2000, n. 267”.
Visto il D. 21 febbraio 2014 , pubblicato nella G.U. del 21 febbraio 2014, che differisce per l'anno 2014 al 30
aprile 2014 il termine per la deliberazione del bilancio di previsione degli enti locali di cui all'articolo 151 del
Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali approvato con decreto legislativo 18 agosto 2000, n.
267”.
Atteso che la Giunta Comunale, con propria deliberazione n. 15 in data 13/03/2014, ha approvato gli schemi
del bilancio di previsione annuale per l’esercizio 2014, del bilancio pluriennale e della relazione previsionale
e programmatica per il periodo 2014-2016;
Verificato che copia degli schemi dei suddetti documenti sono stati messi a disposizione dei consiglieri
comunali nel rispetto dei tempi e delle modalità previste dal regolamento comunale di contabilità vigente;
Constatato che, in relazione agli schemi dei bilanci e della relazione predisposti dalla Giunta
pervenuti emendamenti;
non
sono
Rilevato che, ai sensi dell’art. 172 del D.Lgs. n. 267/2000 e della normativa vigente in materia, al bilancio di
previsione risultano allegati i seguenti documenti:
•
il rendiconto deliberato del penultimo esercizio antecedente quello cui si riferisce il presente
bilancio (2010), approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 15 in data 23/05/2012,
esecutiva ai sensi di legge;
•
la deliberazione di Consiglio Comunale n. 14 in data 04/04/2014 , relativa alla verifica della
quantità e qualità delle aree e fabbricati da destinare alla residenza, alle attività produttive e
terziarie da cedere in diritto di superficie o di proprietà, con il relativo prezzo di cessione e i valori
medi venali in comune commercio delle aree fabbricabili ai fini dell’imposta municipale propria
per l’esercizio di competenza;
•
•
•
•
•
la deliberazione di Consiglio Comunale n. 12 in data 04/04/2014 , relativa all’approvazione del
programma
triennale
dei
lavori
pubblici
di
cui
all’articolo
128
del
d.Lgs.
n. 163/2006;
la deliberazione della Giunta Comunale n. 35 in data 17/06/2013, relativa all’approvazione della
programmazione triennale del fabbisogno di personale di cui all’articolo 91 del d.Lgs. n. 267/2000;
la deliberazione del Consiglio Comunale n. in data
di approvazione del piano delle alienazioni
e valorizzazioni del patrimonio immobiliare, ai sensi dell’articolo 58 del d.Legge n. 112/2008,
convertito con modificazioni dalla legge n. 133/2008;
la deliberazione della Giunta Comunale n.12 in data 13/03/2014, esecutiva ai sensi di legge, con la
quale è stato approvato il Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali, delle
autovetture e dei beni immobili di cui all’articolo 2, commi 594-599, della legge
n. 244/2007;
la deliberazione di Consiglio Comunale n. 09 in data 04/04/2014 , relativa alla conferma delle
aliquote e delle detrazioni dell’imposta municipale propria, di cui all’articolo 13 del decreto legge 6
dicembre 2011, n. 201, conv. in L. n. 214/2011;
•
la deliberazione di Consiglio Comunale n. 10 in data 04/04/214 con cui è stato approvato la
deliberazione per la conferma dell’applicazione dell’addizionale comunale IRPEF,di cui al d.Lgs.n.
360/1998, per l’esercizio di competenza;
•
la deliberazione del Consiglio Comunale n.11 in data 04/04/2014 , relativa all’approvazione delle
tariffe per la fruizione dei servizi pubblici a domanda individuale per l’esercizio di competenza, nonché
alla determinazione dei relativi tassi di copertura dei costi di gestione e le tariffe delle tasse e servizi
come proposte con la deliberazione della Giunta Comunale n.14 in data 13/03/2013;
•
le deliberazioni del Consiglio Comunale:
n.
n.
n.
n.
n.
05
06
07
08
09
in data 04/04/2014
in data 04/04/2014
in data 04/04/2014
in data 04/04/2014
in data 04/04/2014
di istituzione dell’Imposta Unica Comunale;
di approvazione regolamento I.U.C.
di approvazione piano finanziario e tariffe TARI;
di determinazione Tariffe TASI e copertura servizi indivisibili
di determinazione aliquote I.M.U.
•
la tabella dei parametri di riscontro della situazione di deficitarietà strutturale prevista dalle
vigenti disposizioni allegata al rendiconto dell’esercizio 2011;
Visti:
• l’articolo 31 della legge 12 novembre 2011, n. 183 (Legge di stabilità 2012) che disciplina il patto di
stabilità interno per gli anni 2012-2014 e ss.mm.;
• La legge n.228/2012
• Il decreto Legge n.74/2012;
• Il decreto Legge n.35/2013;
• Il decreto Legge n. 43/2013
• Il decreto Legge n. 120/2013
Dato atto che, sulla base della nuova disciplina del patto di stabilità interno contenuta nella legge di stabilità
2014 L.n.147/2013:
a) a partire dall’anno 2014 tutti gli enti locali devono garantire un concorso alla manovra attraverso il
conseguimento di un saldo finanziario di competenza mista in una determinata percentuale della media
delle spese correnti del triennio 2009-2011;
b) dal saldo obiettivo di competenza mista sono detratte le decurtazioni dei trasferimenti erariali applicate
agli enti locali sulla base dell’articolo 14, comma 2, del decreto legge n. 78/2010 (conv. in L.
n. 122/2010);
Tenuto conto che questo comune, avendo alla data del 31 dicembre 2013, una popolazione pari a
n.1339 abitanti, sarà assoggettato alle regole del patto di stabilità interno a partire dall’anno 2013, secondo
la disciplina prevista dall’articolo 31 della legge n. 183/2011;
Visto inoltre l’articolo 204 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, come da ultimo modificato D.L.
28/06/2013 N. 76 convertito in L. 9/8/2013 N. 99, il quale prevede, ai fini del concorso delle autonomie locali
agli obiettivi imposti dal patto di stabilità, una riduzione della capacità di indebitamento degli enti locali:
Tenuto conto inoltre che le recenti manovre correttive dei conti pubblici varate dal legislatore hanno imposto
pesanti tagli alle risorse provenienti dallo Stato alle regioni e agli enti locali quale ulteriore concorso delle
autonomie territoriali al perseguimento degli obiettivi di finanza pubblica;
Richiamato infine l’articolo 6 del d.L. n. 78/2010 (conv. in L. n. 122/2010), il quale, nell’ambito delle misure di
contenimento delle spese delle pubbliche amministrazioni inserite nel conto economico consolidato
pubblicato dall’ISTAT, ha introdotto dal 2011 limitazioni a specifiche tipologie di spesa, ed in particolare:
a)
spese per compensi a favore dei componenti degli organi di indirizzo, direzione e controllo, organi
collegiali e titolari di incarichi di qualsiasi tipo (comma 3);
b)
spese per studi ed incarichi di consulenza (comma 7);
c)
spese per relazioni pubbliche, convegni, mostre, pubblicità e rappresentanza (comma 8);
d)
divieto di sponsorizzazioni (comma 9);
e)
spese per missioni, anche all’estero (comma 12);
f)
divieto per i pubblici dipendenti di utilizzare il mezzo proprio (comma 12);
g)
spese per attività esclusiva di formazione (comma 13);
h)
spese per acquisto, manutenzione, noleggio ed esercizio di autovetture ed acquisto di buoni taxi
(comma 14).
Tenuto conto che:
•
tra le pubbliche amministrazioni inserite nel conto economico consolidato di cui all’articolo 1, comma
3, della legge n. 196/2009, sono compresi anche gli enti locali, che pertanto rientrano nell’ambito
soggettivo di applicazione dei tagli alle spese;
•
il comma 20 dell’articolo 6 esclude dalle misure di contenimento delle spese solamente le regioni e
le province autonome di Trento e di Bolzano, nonché gli enti del SSN (per i quali costituiscono
disposizioni di principio) con ciò confermando indirettamente l’applicabilità delle disposizioni contenute
nell’articolo 6 anche agli enti locali, per i quali i risparmi di spesa rimangono acquisiti a beneficio dei
rispettivi bilanci;
Visto il prospetto con il quale sono state individuati i limiti di spesa ex articolo 6 del d.L. n. 78/2010,
convertito in L. n. 122/2010;
Visti altresì i nuovi limiti imposti dalla L.228/2012:
art.1 comma 138 divieto di acquisto di immobili;
art.1,comma 141 e 144 acquisti di arredi e mobili nei limiti del 20% della media della spesa 2010 e 2011;
art.1 comma 143 e 144 divieto di acquisto e stipula contratti di leasing per autovetture;
Visto la programmazione dei fondi dell’assistenza come da prospetto allegato al bilancio;
Acquisito agli atti il parere favorevole:
•
del responsabile del servizio finanziario, in ordine alla verifica della veridicità delle previsioni di
entrata e di compatibilità delle previsioni di spesa, ai sensi dell’art. 153, comma 4, del D.Lgs. n.
267/2000;
•
dell’organo di revisione, ai sensi dell’art. 239, comma 1, lettera b), del D.Lgs. n. 267/2000;
Visto il D.Lgs. n. 267/2000;
Visto lo Statuto Comunale;
Visto il vigente Regolamento comunale di contabilità;
Visti i risultati della votazione: Voti favorevoli n 8 e n. 3 contrari (Deplano Mario- Piras Marianna – Moi Fabio)
DELIBERA
Di approvare, ai sensi dell’art. 174, comma 1, del D.Lgs. n. 267/00, lo schema di bilancio annuale
di previsione per l’esercizio 2013, la relazione previsionale e programmatica ed il bilancio
pluriennale per il periodo 2014-2016;
Di dare atto che lo schema di bilancio di previsione per l’anno 2014, redatto secondo i principi
dettati dall’ordinamento finanziario e contabile e dalle norme vigenti in materia di risanamento della
finanza pubblica e di patto di stabilità interno, si riassume nelle seguenti risultanze finali:
Tit
Descrizione
Competenza Tit.
I
Entrate tributarie
522.921,25 I
II
Entrate derivanti da contributi e 1.219.206,80 II
trasferimenti correnti dello Stato,
della regione e di altri enti pubblici
anche in rapporto all’esercizio di
funzioni delegate dalla regione
III
Entrate extratributarie
586.086,14
IV Entrate derivanti da alienazioni, da
trasferimenti di capitale e da
riscossione di crediti
681.787,75
ENTRATE FINALI 3.010.001,94
V
Entrate derivanti da accensione di
0 III
prestiti
VI Entrate da servizi per conto di terzi
399.900,00 IV
TOTALE
Avanzo di amministrazione
TOTALE COMPLESSIVO ENTRATE
Descrizione
Spese correnti
Spese in conto capitale
Competenza
2.235.654,84
681.787,75
SPESE FINALI
Spese per rimborso di prestiti
2.917.442,59
92.559,35
Spese per servizi per conto di
terzi
TOTALE
3.409.901,94
Disavanzo di amministrazione
3.409.901,94
TOTALE COMPLESSIVO SPESE
399.900,00
3.409.901,94
3.409.901,94
Di approvare la Relazione previsionale e programmatica ed il Bilancio pluriennale per il periodo 20142016, che, allegati alla presente, ne costituiscono parte integrante e sostanziale;
Di dare atto che le previsioni del bilancio pluriennale 2014-2016 risultano coerenti con gli obiettivi posti
dal patto di stabilità interno determinati ai sensi dell’articolo 31 della legge 12 novembre 2011, n. 183 (
di stabilire, altresì, in applicazione di quanto previsto dall’articolo 6, commi 7-14, del decreto legge
31 maggio 2010, n. 78, convertito con modificazioni dalla legge 30 luglio 2010, n. 78, i limiti di spesa per:
studi ed incarichi di consulenza;
relazioni pubbliche, convegni, mostre, pubblicità e rappresentanza;
sponsorizzazioni;
missioni;
attività esclusiva di formazione;
acquisto, manutenzione, noleggio ed esercizio di autovetture ed acquisto di buoni taxi;
Di stabilire, altresì, in applicazione di quanto previsto dalla L.228/2012 il rispetto dei vincoli disposti da:
art.1 comma 138 divieto di acquisto di immobili;
art.1,comma 141 e 144 acquisti di arredi e mobili nei limiti del 20% della media della spesa 2010 e 2011;
art.1 comma 143 e 144 divieto di acquisto e stipula contratti di leasing per autovetture;
Di dare atto infine che al bilancio annuale di previsione per l’esercizio 2014, alla relazione previsionale e
programmatica ed al bilancio pluriennale per il periodo 2014-2016 risultano allegati tutti i documenti
previsti dall’art. 172, comma 1, del d.Lgs. n. 267/2000, come in premessa richiamati;
Di inviare la presente deliberazione, esecutiva ai sensi di legge, al tesoriere comunale, ai sensi
dell’art. 216, comma 1 del D.Lgs. n. 267/2000;
Di garantire la pubblicità dei contenuti più significativi e caratteristici del Bilancio annuale e dei suoi
allegati, secondo le forme previste dallo Statuto e dal vigente regolamento comunale di contabilità.
Di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134, comma 4, del
citato D.Lgs. 267/2000.
#######
Il presente verbale viene letto, approvato e sottoscritto.
IL SINDACO
IL VICE SEGRETARIO COMUNALE
F.to CANNAS MARCELLO
F.to MATASSA NATALIA
IL CONSIGLIERE ANZIANO
F.to LAI MANUELA
CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE
Della presente deliberazione viene iniziata in data 11/04/2014 la pubblicazione all'Albo
Pretorio, per quindici giorni consecutivi.
Reg. Aff. n. 123
IL ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO
F.TO LAI MARIA CARMINE
Copia conforme all'originale per uso amministrativo.
L' ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO
LAI MARIA CARMINE
PARERE ex art. 49 del D. gs 18.08.2000 n.267, in ordine alla
Regolarità tecnica: FAVOREVOLE
Data 28/03/2014
IL RESPONSABILE
F.TO MATASSA NATALIA
PARERE ex art. 49 del D. gs 18.08.2000 n.267, in ordine alla
Regolarità contabile: FAVOREVOLE
Data 28/03/2014
IL RESPONSABILE SERVIZIO FINANZIARIO
F.TO MATASSA NATALIA
Deliberazione di Consiglio n. 15 del 04/04/2014
COMUNE DI SEUI
OGLIASTRA
DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE
15
Delibera nr.
Data Delibera 04/04/2014
OGGETTO
APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE DELL'ESERCIZIO 2014,DELLA RELAZIONE PREVISIONALE E
PROGRAMMATICA E DEL BILANCIO PLURIENNALE PER IL PERIODO 2014-2016 .
PARERI DI CUI ALL' ART. 49, COMMA 1 D.Lgs. 267/2000
Per quanto concerne la REGOLARITA' TECNICA esprime parere :
FAVOREVOLE
IL RESPONSABILE
DEL SERVIZIO
INTERESSATO
Data
28/03/2014
IL RESPONSABILE
F.to MATASSA NATALIA
Per quanto concerne la REGOLARITA' CONTABILE esprime parere :
IL RESPONSABILE
DEL SERVIZIO
FINANZIARIO
FAVOREVOLE
Data
28/03/2014
IL RESPONSABILE SERVIZIO FINANZIARIO
F.to MATASSA NATALIA
PARERE DELL'ORGANO DI REVISIONE
SULLA PROPOSTA DI
BILANCIO DI PREVISIONE 2014
E DOCUMENTI ALLEGATI
L'ORGANO DI REVISIONE
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014 del Comune di
COMUNE Dl
sEUl
Organo di revisione
Verbale n
3
de|26.03.2014
PARERE SUL BILANCIO DI PREVISIONE 2014
ll Collegio dei Revisori
Premesso che l'organo di revisione in
-
data 26.03.2014 ha:
esaminato la proposla di bilancio di previsione 2014, unitamente agli allegati di legge;
rìlevato che nel suo operato si è uniformato allo statuto ed al regolamento di contabilità;
visto il D,Lgs. 18 agosto 2000, n.267 "Testo unico delle leggisull'ordinamento deglienti locali";
visto il D.P.R.31 gennaio 1996, n.'194;
visti i principi contabili per gli enti locali emanati dall'Osservatorio per la finanza e contabilità degli enti
locali;
-
visti i principi di revisione e di comportamento dell'organo di revisione degli enti locali approvati dai
Consigli nazionali dei Dottori commercialisti e dei Ragionieri;
Delibera
diapprovare I'allegata relazione quale parere sulla proposta di bilancio di previsione per I'esercizio 2014, del
Comune di Seui che forma parte integrante e sostanziale del presente verbale,
L'ORGANO DI REVISIONE
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014 del Comune di
Sommario
Verifiche preliminari
Verifica degli equilibri
*
Gestione 2013
Bilancio di previsione 2014
Bilancio pluriennale
Verifica coerenza delle previsioni
-
Coerenza interna
Coerenza esterna
Verifica attendibilità e congruità delle previsioni anno 2014
- Entrate correnti
- Soese correnti
- Organismi partecipati
- Spese in conto capitale
- Indebitamento
Verifica attendibilità e congruità del bilancio pluriennale 2014-201 6
Osservazioni e suogerimenti
Conclusioni
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014 del Comune di Seui.
VERIFICHE PRELIMINARI
ll sottoscritto.Dott.Saramaria Carcangiu ,revisore ai sensi dell'art. 234 e seguenti del Tuel:
o
ricevuto in data 22.03.2014 lo schema del bilancio di previsione, approvato dalla giunta comunale in
data............ con delibera n. .... e irelativiseguentiallegatiobbligatori:
.
.
.
.
bilancio pluriennale 201512016;
relazione previsionale e programmatica predisposta dalla giunta comunale;
rendiconto dell' esercizio 2012;
il programma triennale dei lavori pubblici e I'elenco annuale dei lavori pubblici di cui all'articolo 128
del d.lgs. 163/2006;
.
la delibera di approvazione della programmazione triennale del fabbisogno di personale (art.
91
d.19s.26712000, art. 35, comma 4 d.lgs.165/2001 e art. 19, comma 8 legge 44812001);
.
la delibera della G.C.n.7 del 13.03.2014 di destinazione della parte vincolata dei proventi per
sanzioni alle norme del codice della strada;
.
.
.
.
.
.
.
.
la proposta di delibera sulla verifica della quantità e qualità di aree e fabbricati da destinare a
residenza, attività produttive e terziario e determinazione del prezzo di cessione per ciascun tipo di
area o di fabbricato;
la proposta di delibera di
conferma dell'addizionale comunale lrpef ;
lepropostedi deliberazione conlaqualisonoconfermate,perl'esercizio20l4,letariffe, lealiquote
di imposta e le eventuali maggiori detrazioni, le variazioni dei limiti di reddito per i tributi locali e per i
servizi locali, nonché,,per iservizi a domanda individuale, itassi di copertura in percentuale del
costo di gestione dei servizi stessi;
la tabella relativa ai parametri di riscontro della situazione di deficitarietà strutturale;
prospelto contenente le previsioni annuali e pluriennali di competenza mista degli aggregati rilevanti
ai fini del patto di stabilità inlerno;
proposta di deliberazione del piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari (art.58, comma
della legge 133/2008);
1
piano triennale di contenimento delle spese di cui all'art. 2 commi 594 e 599 legge 24412007;
ilimiti massimi di spesa disposti dagli art.6 e 9 del D.L.7812010, dal D.L. n.95/2012 e dal D.L. n.
101t2013:
e i seguenti documenti messi a disposizione:
.
'
.
.
.
.
.
i documenti e prospetti previsti dallo statuto e dal regolamento di contabiliÌà;
elenco delle entrate e delle spese con carattere di eccezionalità;
quadro analitico delle entrate e delle spese previste relativamente ai servizi con dimostrazione della
percentuale di copertura (pubblici a domanda e produttivi);
prospetto analitico delle spese di personale previste in bilancio come individuate dal comma 557 (o
562 per i Comuni non soggetti al patto di stabilità) dell'art.1 della legge 296106 e dall'art.76 della
legge 133/08;
prospetto delle spese finanziate con i proventi derivanti dalle sanzioni per violazione del codice della
stradal
dettaglio dei trasferimenti erariali stimati in assenza di comunicazione del Ministero, il dettaglio indica
le modalità di calcolo utilizzate per la determinazione deitrasferimenti stessi iscritti in bilancio;
prospetto dimostrativo dei mutui e prestiti in ammortamento, con evidenza delle quote capitale e
delle quote interessi (eventuale);
B
tr
viste le disposizioni di legge che regolano lafinanza locale, in particolare il Tuel;
visto lo statuto dell'ente, con particolare riferimento alle funzioni attribuite all'organo di revisione;
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014 del Comune di Seui.
n
visti
i
postulati dei principi contabili degli enti locali ed
il
principio contabile
n, 1
approvati
dell'Osservatorio per la finanza e contabilità presso il Ministero dell'lnterno;
tr
tr
tr
visto il regolamento di contabilità;
visti i regolamenti relativi ai tributi comunali;
il parere espresso dal responsabile del servizio finanziario in data 13.03.2014 in merito alla
veridicità delle previsioni di entrata e di compatibilità delle previsioni di spesa, avanzate dai vari servizi,
iscritte nel bilancio annuale o pluriennale;
visto
ha effettuato le seguenti verifiche al fine di esprimere un motivato giudizio di coerenza, attendibilità e
di bilancio e dei programmi e progetti, come richiesto dall'art. 239,
congruità contabile delle previsioni
comma 1. lettera b) del Tuel.
VERIFICA DEGLI EQUILIBRI
GESTIONE DELL'ESERCIZIO 201 3
L'organo consiliare ha adottato in data 25.10.2013, come previsto dalla legge n.6 giugno 2013 n.64 di
conversione del D.L.8 aprile 2013 n.35 alcomma4-quater art.10 capoverso n.2lettera b la deliberazione
consiliare dicuiall'art. 193 co.2 delD.Lgs,n.26712000 in quanto ilbilancio è stato deliberato il25 ottobre
2013.
Dall'esito ditale verifica e dalla gestione finanziaria successiva risulta che:
-
sono salvaguardati gli equilibri di bilancio;
non risultato debiti fuori bilancio o passività probabili da finanziare;
è possibile rispettare gli obiettivi del patto di stabilità;
è possibile rispettare le disposizioni sul contenimento delle spese di personale;
non sono richiestifinanziamenti straordinari agli organismi partecipati.
La gestione dell'anno 2013 è stata improntata al rispetto deì limiti di saldo finanziario disposti dall'art.31
della legge n. 183/201 1 ai fini del patto di stabilità interno.
La gestione dell'anno 2013 è stata improntata al rispetto della riduzione della spesa di personale, rispetto
all'esercizio precedente, attraverso il contenimenìo della dinamica retributiva ed occupazionale come
disposto dal comma 557 dell'art.1 della legge 296106 e dall'art.76 della legge 133/08.
L'organo di revisione informa il Consiglio che il mancalo rispetto dell'obiettivo del patto di stabilità comporta
le seguenti sanzioni:
Riduzione del fondo sperimenlale di riequilibrio o del fondo perequativo in misura pari alla differenza
tra risultato registrato ed obiettivo programmatico;
Divieto di impegnare nell'anno successivo a quello di mancato rispetto spese correnti in misura
superiore all'importo annuale medio dell'ultimo triennio;
Divieto di ricorrere all'indebitamento per investimenti;
Divieto di assunzione di personale a qualsiasl titolo, con qualsivoglia tipologia contrattuale compresi
co.co.co. e somministrazioni anche con riferimento ai processi di stabilizzazione in atto;
Divieto di stipulare contratti di servizio con soggetti privati che si configurino come elusivi delle
predette disposizioni sul personale;
Rideterminazione indennità di funzione e gettoni di presenza agli amministratori con applicazione di
una riduzione del 30% rispetto all'ammontare risultante alla data del 30/6/2010;
Divieto di incremento delle risorse decentrate (art. 8, comma 1 CCNL 141112008\.
Utilizzo avanzo di amministrazione
Nel corso del 2013 è stato applicato al bilancio l'avanzo risultante dal rendiconto per I'esercizio 2012 per €
156.413,49.
Tale avanzo è stato applicato ai sensi dell'art. 187 del Tuel per:
- € 150.000,00..
il finanziamento di spese di investimento;
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014 del Comune di Seui
-
€
€
€
€
6,413,49......,....i| finanziamento di spese correnti;
.... spese correnti non ripetitive;
.... debitifuori bilancio;
.... per estinzione anticipata prestiti;
Dalle comunicazioni ricevute non risultano debiti fuori bilancio da riconoscere e finanziare:
L'organo di revisione rileva, pertanto, che la gestione finanziaria complessiva dell'ente nel 2013
risulta in equilibrio e che I'ente potrà rispettare gli obiettividifinanza pubblica.
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014 del Comune di
Seui.
6
BILANCIO DI PREVISIONE 2014
1. Verif ica pareqqio f inanziario ed equivalenza dei servizi per c/terzi
ll bilancio rispetta, come risulta dal seguente quadro generale riassuntivo delle previsioni di competenza
2014, t principio del pareggio finanziario (art. 1 62, comma 5, del Tuel) e dell'equivalenza fra entrate e spese
per servizi per conto terzi (art. 1 68 del Tuel):
Entrate
Entrate tributarie
Entrate da contributi e
trasferimenti correnti dello
Stato, della Regione e di altri
enti pubblici
TÌtolo
l:
Spese correnti
Titolo
ll:
Spese in conto capitale
Titolo
lll: Spese per rimborso
2.235.654,84
681.787,75
Entrate extratributarie
Entrate da alienazioni, da
trasferimenti di capitale e da
riscossioni di crediti
Entrate derivanti da
accensioni di prestiti
681.787,7
Entrate da servizi per conto
di terzi
Totale
di
92,559,35
prestiti
Titolo lV:Spese per servizi per
conto di terzi
Totale
3.409.901,94
o di amministrazione 201 3
399.900,00
3.409.901 ,94
Disavanzo di amministrazione
2013 presunto
presunto
ale complessivo entrate
3.409.90t,94
3.409.901,94
ll saldo netto da finanziare o da impiegare risulta il seguente:
equilibrio finale
entrate finali (titoli l.ll.lll e lV)
soese finali (titoli I e ll
saldo netto da finanziare
saldo netto da impieqare
î
T
3.O10.001.94
2.917.442.59
92.559.35
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014 del Comune di Seui.
2. Verifica equilibrio corrente ed in conto capitale anno 2014
:
t
' ,.'
:
l
|.
,...''':l
...:
\t$ìtìì
dì"sì
;lfq;\YÀ$^$
iri
s
rì\ììlHHiiÈlìS{tS{ì
i$r.r\)
Entrate titolo I
Entrate titolo II
Entrate titolo III
(A)
(B)
(c)
(D)
(EJ
(F)
265.576,42
r,219,206,80
580.630,80
2.366.934,74
2,264,295,4L
2.324.2L4,L9
2.L45.541,61
2.182.323,84
2.235.654,84
t.520,737,s2
Totale titoli (I+II+III)
Spese titolo I
Rimborso prestiti parte del titolo
III
x
Differenza di parte corrente (A-B-C)
83,804,47
88,385,06
t37,59'2166
-6.4.L3,,49
6.110,00
6.4L3,49
0,0c
0,00
Utilizzo avanzo di amministrazione applicato
alla spesa corrente feventuale]
rlirrarca rlacfip6[9 a Spese COffenti di
'."' -'-Fnfràtè
cut
nYru,ì
53.579.89
1,111,205,96
s99. s09,56
s22.921, 25
5
586.08 6. 14
o,o'0
0,0c
I
-contributo per permessi di costruire
0,00
-plusvalenze da alienazione di beni
patrimoniali
VIETATC
ViETATO
0,00
0.0€
O,O0
0,00
altre entrate (specificare)
trhfraiA rnrronÌi .t^stinate a spese
(G) :' "'":." "" -",: -:-
dì
1
tnvesUmento ct cut:
0.750,00
-proventi da sanzioni per violazioni al codice
della strada
altre entrate (specificare)
LOCULI
10,750,00
(H) :1,:;1:"0'""tte
utilizzate per rimborso quote
Saldo di parte corrente (D+E+F-G+H)
|
ì
,.
t:rl
132-952,66
\t{t
:t I :: ti:, ltlt:l
iÈìÀ*è$-$lS
$lìì.*,I\\{\i'ì.
-
:-ì
Nr\llì"-i'\$
Entrate titolo IV
Entrate titolo V xx
(M)
(N)
Spese titolo
(o)
Entrate correnti dest.ad.invest. (G)
(P)
Totale
titoli (IV+V)
II
Utilizzo avanzo di amministrazione aDDlicato
alla spesa in conto capitale [eventuale]
Saldo di oarte capitale (M-N+O+P-F+G)
,279.8 3 6,80
437.742,85
681.787,75
1.279,836,80
437.742,45
64L,7,47,75
1.440.586,80
10.750.00
587.742,85
0,00
68r.787,75
150,000,00
150.000,00
o,o€
9.o.0
1
.il dato da ripotare è quello del Titolo llldepurato dell'intervento 1 "rimborso per anticipazioni di cassa" e, dove
esistente, della quota di mutui e prestiti estintì anticipatamente con ricorso a nuovo indebìtamento o con utilizzo
dell'avanzo d'amministrazÌone.
**cateoorie 2.3 e 4.
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014 del Comune di Seui.
0,00
o,oo
3. Verifica correlazione fra entrate a destinazione specifica o vincolata per leqqe e spese con esse
f
inanziate
La correlazione fra previsione di entrate a destinazione specifica o vincolata per legge e spese con esse
finanziale è cosi assicurata nel bilancio:
Entrate prevlste
Per funzioni delegate dalla Regione
Spese previste
518.789,35
518.789,35
661.787,75
661.787,75
Per fondi comunitari ed internazìonali
Per fondo ordinario investimenti
Per contributi in c/capitale dalla Regione
Per contributi in c/capitale dalla Provincia
Per altri contributi straordinari
Per proventi alienazione alloggi e,r.p
Per entrata da escavazione e cave per recupero ambientale
Per sanzioni amministrative pubblicità
Per imposta pubblicità sugli ascensori
Per sanzioni amministrative codice della strada
Per imoosta di scopo
Per mutui
4. Verifica dell'effettivo equilibrio di parte corrente
La situazione corrente dell'esercizio 2014 è influenzata dalle seguenti entrate e spese aventi carattere di
eccezionalità e non ripetitive: ( indicare la parte di entrate o di spese che si ritiene non ricorrente o ripetitiva in
termi ni quantitativi ).
Entrate
Spese
- contributo rilascio permesso di costruire
contributo sanaloria abusi edilizi e sanzioni
- recuoero evasione tributaria
- canoni concessori pluriennali
- sanzioni al codice della strada
olusvalenze da alienazione
sentenze eseculive ed atti equiparati
- eventi calamitosi
- consultazioni elettorali o referendarie locali
- ripiano disavanzi aziende rifejti ad anni pregressi
- oneri straordinari della gestione corrente
sDese oer orqano straordinario di liquidazione
comoartecioazione lotta all'evasione
- altre
Totale
Differenza
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014 del Comune di Seui.
5. Verifica dell'equilibrio di parte straordinaria
ll titolo ll della spesa è finanziato con la seguente previsione di risorse distinta in mezzi propri e mezzi
lerzi:
di
Mezzi propri
a\anzo di amministrazione 2013 presunto
- a\mnzo del bilancio corrente
alienazione di beni
- altre risorse
10.000,00
Totale mezzi propri
1'0.000.o0
Mezzl di terzi
- mutui
orestiti obblioazionari
aperture di credito
contributi comunitari
contributi statali
contributi regionali
- contributi da altri enti
- altri mezzi di terzi
661.787,75
Totale mezzi di terzi
TOTALE RISORSE
TOTALE IMPIEGHI AL TITOLO II DELLA SPESA
10.000
671.787,75
681.787.75
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014 del Comune di Seui.
10
6. Verifica iscrizione ed utilizzo dell'avanzo presunfo
Non è stato iscritto in bilancio I'avanzo presunto d'amministrazione dell'esercizio 20'13.
BILANCIO PLURIENNALE
:P\lÈltÌSÌ NsÌtRNrW\ s r{TìF3 ttlitit$ff
$
{
srl.63r,74
2,O,O9.O53,39
2,004.16O,38
1.911.382,25
1.914.880,91
97.671,r4
89.279,4 /
oro'0
o,o0
0,00
0,00
-contributo per permessi di costruire
VIETATO
VIETATO
-plusvalenze da alienazione di beni
patrimoniali
V]ETATO
VIETATO
Entrate titolo II
Entrate titolo III
rAt Totale titoli (I+II+III)
(B)
(c)
(D)
Spese titolo I
(E)
Utilizzo avanzo di amministrazione applicato
alla spesa corrente [eventuale]
Rimborso prestiti 'parte del titolo
Differenza di parte corrente
(F) :llf"a.
III x
(4:E:Q-
diverse destinate a spese correnti di
rltroE anlrafe
- orLl
tr ILr q!u
-
tu,l
{r
5L7.024,87
905.942,3t
586.086,14
Entrate titolo I
906.442,5C
586.086,14
lcnccifiearel
!/
\rHvut'
'vq'
Èntrate correnti destinate a spese di
inrractimento di ctti:
0,00
0,,0'0
O,OO
O,OIG
3.005.000,00
I .05 5.000,00
3.O05.000,o0
LO5s,O,OO.,OO
3.005.000,0c
1.055.000,00
0,0c
0,00
-proventi, da sanzioni per violazioni al codice
della strada
- altre entrate (sPecificare)
tHl
Entrate diverse utilizzate per rimborso quote
caDitale
Saldo di parte corrente (D+E+F-G+H)
Entrate titolo IV
Entrate
titolo V **
(M) Totale titoli (I'V+V)
(N) Soese titolo II
(o) Entrate correnti dest.ad.ìnvest'
(P)
(G)
Utilizzo avanzo di amministrazione applicato
alla spesa in conto capitale levgltug]gf-
o,oo
Saldo di parte capitale (M-N+O+P'Ftg)
-il dato da riportare è quello del Titolo llldepurato dell'intervento 1 "rimborso per anticipazioni di cassa" e, dove
indebitamento o con utilizzo
esistente, della quota di mutui e prestiti estinti anticipatamente con ricorso a nuovo
dell'avanzo d'amministrazione.
O,OO
**categorie 2,3 e 4.
quanto segue:
Relatiiamente agli equilibri di bilancio annuali e pluriennali I'organo di revisione osserva
p.r*r" d"il1lrS"Àò
Oi Revisione sul bilancio di
previsione 2014 del Comune di Seui'
11
VERIFICA COERENZA DELLE PREVISIONI
8. Verifica della coerenza interna
L'organo di revisione ritiene che gli obiettivi indicati nella relazione previsionale e programmatica e le
previsioni annuali e pluriennali siano coerenti con gli strumenti di programmazione di mandato (piano
generale di sviluppo) e con gli atti di programmazione di settore (piano triennale dei lavori pubblici,
programmazione fabbisogno del personale, piano alienazioni e valorizzazione patrimonio immobiliare ecc.)
8.1. Verifica adozione strumenti obbliaatori di proorammazione
di settore
e loro coerenza con le
previsioni
8,1,1. PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI
ll programma triennale ed elenco annuale dei lavori pubblici di cui all'art. 128 del d.Lgs,163/2006, è slato
redatto conformemente alle indicazioni e agli schemi di cui al decreto del Ministero delle infrastrutture e
trasporti del 09/1 112011, ed adottato dall'organo esecutivo in data 3 marzo 2014,
Trattandosi di programmazione di settore è coerente con il piano generale di sviluppo dell'ente.
Lo schema di programma non è stato pubblicato per 60 giorni consecutivi.
Nello stesso sono indicati:
a) i lavori di singolo importo superiore a '100.000 euro;
b) le priorità e le azioni da intraprendere come richiesto dall'art. 128 del d.Lgs.163/2006,
comunque prioritari
i
considerando
lavori di manutenzione, recupero patrimonio, completamento lavori, progetti
esecutivi approvati, interventi con possibilità di finanziamento privato maggioritario;
c) la stima, nell'elenco annuale non indica, come previsto dalla normativa vigente,i tempi di esecuzione
(trimestre/anno di inizìo e fìne lavori);
d)
gli accantonamenti per:
accordi bonari;
-
esecuzione lavori urgenti;esecuzioni indagini, studi e aggiornamento programma.
Gli importi inclusi nello schema relativi ad interventi con onere a carico dell'ente trovano riferimento
nel
bilancio di previsione annuale e pluriennale.
ll programma, dopo la sua approvazione consiliare, dovrà essere trasmesso all'Osservatorio dei
lavori
pubblici.
8.1.2. PROGRAMMAZIONE DEL FABBISOGNO DEL PERSONALE
La programmazione del fabbisogno di personale prevista dall'art.39, comma 1 della legge 449/1997 e
dall'art.6 del d.lgs. 165/2001 è stata approvata con specifico atto n.35. Del 17.06.2013. ed è allegata alla
relazione previsionale e programmatica. Su tale atto I'organo di revisione ha formulato il parere n.2 in data
16.06.2013 ai sensi dell'art.19 della 44812001 .
Trattandosidiprogrammazione disettore è coerente con ilpiano generale disviluppo dell'ente.
L'atto oltre ad assicurare le esigenze di funzionalità e d'ottimizzazione delle risorse per il miglior
funzionamento dei servizi, prevede una riduzione della spesa attraverso il contenimento della dinamica
retributiva ed occuoazionale.
ll
fabbisogno
di personale nel triennio 201412016, rispetto al fabbisogno dell'anno 2013 non
subisce
modificazioni e tiene conto dei vincoli disposti per le assunzioni di personale.
La previsione annuale
e
pluriennale
è
coerente con
le
esigenze f inanziarie espresse nell'atto
di
programmazione del fabbisogno.
8.2. Verifica contenuto informativo ed illustativo della relazione previsionale e proqrammatica e
della coerenza con Ie previsioni
La relazione previsionale e programmatica predisposta dall'organo esecutivo e redatta sullo schema
3 agosto 1998, n. 326, contiene I'illustrazione della previsione delle risorse e degli
approvato con DPR
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014 del Comune di Seui.
12
impieghi contenute nel bilancio annuale e pluriennale conformemente a quanto contenuto nell'art.'170 del
Tuel, nello statuto e nel regolamento di contabilità dell'ente.
Gli obiettivi contenuti nella relazione sono coerenti con le linee programmatiche di mandato e con il piano
generale di sviluppo dell'ente.
In particolare la relazione:
a)
b)
c)
è stata redatta secondo fasi strategiche caratterizzate da:
-
ricognizione delle caratteristiche generali;
individuazione degli obiettivi;
valutazione delle risorse;
scelta delle opzioni;
individuazione e redazione dei programmi;
per I'entrata comprende una valutazione generale sulle risorse più significative ed individua le fonti di
finanziamento della programmazione annuale e pluriennale;
per la spesa è redatta per programmi, per progetti (eventuale) rilevando distintamente la spesa
corrente consolidata, quella
d)
di sviluppo e quella di investimento;
per ciascun programma contiene:
le scelte adottate e le finalità da conseguire,
le risorse umane da utilizzare,
le risorse strumentali da utilizzare;
-
e)
individua i responsabili dei programmi e degli eventuali progetti attribuendo loro gli obiettivi generali
e le necessarie risorse;
f)
contiene considerazioni sulla coerenza dei programmi rispetto ai piani regionali di sviluppo, ai piani
regionali di settore ed agli atti programmatoridella regione;
9. Verifica della coerenza esterna
9.1. Principi fondamentali di coordinamento della finanza pubblica: Patto
di stabilità
Gli enti sottoposti al patto di stabilità devono iscrivere in bilancio le entrate e le spese correnti in termini di
competenza in misura tale che, unitamente alle previsioni dei flussi di cassa di entrate e spese in conto
capìtale, al netto della riscossione e concessione di crediti (titolo lV delle entrate e titolo ll delle uscite),
consenta il raggiungimento dell'obiettivo programmatico delpatto per glianni 2014-2015 e 2016. La legge di
stabilità 2014 (L. n.14712013) ha disposto:
a) la modifica della base di calcolo (il triennio 2007-2009 è stato sostituito dal triennio 2009-201 1);
b) la riduzione della percentuale dicalcolo dell'obiettivo di patto 2014 e 2015, alfine di garantire I'invarianza
della manovra;
c) una clausola di salvaguardia che fissa al 15% il peggioramento dell'obiettivo di patto 2014 rispetto a quello
determinato, per il medesimo anno, dalla disciplina previgente;
d) la sospensione dei criteri di virtuosità per il 2014 e la destinazione dei relativi spazi finanziari a favore
degli enti in sperimentazione di bilancio;
e) la concessione dispazifinanziarifinalizzali ai pagamentidispese diinvestimento (€. 500 milioni per debiti
al3111212012 e €. 1.000 milioni per altri pagamenti da effettuarsi entro il 30 giugno 2014);
f) la conferma del meccanismo del patto regionale incentivato, di cui il 50% degli spazi finanziari è riservato
ai comunifino a 5,000 abitanti.
Pertanto la previsione di bilancio annuale e pluriennale e le successive variazioni devono garantire il rispetto
del saldo obiettivo. Dalla verifica della coerenza delle previsioni annuali e pluriennali con il patto di stabilità
interno risulta:
1.
spesa corrente media
2009
2215
201 0
2065
2154
2011
2OO9|2O11
2145
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014 del Comune di Seui.
13
2.
saldo obiettivo Provvisorio
3.
saldo obiettivo
337576.94
che interessano):
Le variazioni all'obiettivo sono dovute a (barrare le opzioni
o
o
o
o
riduzione trasferimenti erariali ex DL 78/2010;
riduzione enti in sperimentazione;
riduzione/aumento per clausola di salvaguardia;
patto regionale verticale, verticale incentivato' orizzontale'
4.
saldo utile per gli anni 2014/2016
per I'anno 2014 può
per effetto delle disposizioni contenute nell'articolo 31 della legge n. 183/2011 I'ente
pagamenti in conto capitale senza
per élfettuare
usufruire di spazi finanziari per un importo diC. SA'S+g,OO,
programmazlone annuale e pluriennale
gravare sul patto. p"rtunto per il triennio' sulla base della
determinato:
di
utile ai fini patto così
competenza e di cassa, si prevede di conseguire un saldo
Effi$}:ffi.taAt
tamonti
rsorse edlmpégni esclusi
àgantenti esclusi
.-!tl^
f,:
^^4^
^
102559.45
107671;14
102063,24
1406083,9
1230012,74
176071,16
-53834,64
944905,81
229905,8
337576,94
247161,83
349225,07
/oco.t l,
I
515974,25
249656,88
tl
I r,
2009053,3E
1901382,25
107671,14
(.otti d.7'
.i +itnln l\/
ìi-
' 2004160,38
2328214,19
2225654,74
:t02559,45
(commi da 7 at o art,3t legge t 8s/201 t
5884,1 7
243772,71
aani*ala
346332,1€
saldo utile PreYlglq
1
902097,1 4
102063,24
7nq))1
2E
239684,5€
-7477.27
-dal prospetto allegato al bilancio gli obiettivi risultano così conseguibili:
349225,07
per la parte relativa aiflussi di cassa' è stato elaborato
L,apposito prospetto allegato al bilancio di previsione,
che ha indicato la tempistica dei
dal settore finanziario in stretta collaborazione con'il setiore tecnico
sono stati analizzali, per quanto
pàg"Àirtiin oàse urru óiogràrtnazionede.là spese det titolo.ll,,in quanto
nonché i pagamenti
già
autorizzati
di lavori
riguarda ta spesa, r pagamenti degli stati..i'àuàntut"nto
avendo- riguardo ar cronoprogramma del
prevedibiri sutte operé óa realizzaie negri anni 201 412016,
in conto capitale e stanziate nel
programmate
opere
programma triennale dei lavori pubblici, nónché alle
pu'bbti.l't" iÀ quanto inferiori a €' 100'000 di valore'
bilancio, ancorcne non inserite nel programmà op"tu
lancio di previsione 2014 del Comune dì Seui'
n
pagamento delle spese del titolo ll' dovranno essere
Le previsioni di incasso delle entrate del titolo lV e di
l'òuietiiuo di rispetto del patto di stabilità interno'
monitorate durante ra gesîione al fine di manteneìe
ed indispensabile per I'Ente il monitoraggio
L'organo di revisione raccomanda come necessario
imiegni di paite corrente ' dei flussi di
costante, in corso d'esercizio, Oegti accerlàt"nti " degli imp-osti. Inoltre,.ritiene che:
nel caso si
dei limiti
cassa e di parte capitale, per evitare-ir
sarà
capitale,
"up"-r"nio
riferite alla spesa-i1 99njo
riscontrasse una accelerazione oelle usciie-iinanriarie,
patto
dal
imposti
rimiti
dei
iin" di evitare'superamenio
necessario rimoouraie itiuisi di uscita "í'saniioni-prÀviste
oàtla normativa vigente per il mancato
neile
incorrere
stesso evitando cosi-di
rispetto dei vincoli difinanza pubblica'
VERIFICA ATTEN
iprevisione 2014 del Comune di Seui'
tc
previste
delle entrate e congruità delle spese
Ai fini della verifica dell'attendibilità
pe'r I'esercizio 2014, alla
di bilancio
appresso
lucede||amanovradispostada||'ente,sonostateana|izzatein,partico|are|eVoc|
rioortate,
ENTRATE CORRENTI
previsioni definitive 2013 ed
Entrate tributarie
le seguenri variazioni rispetto alle
oresentano
tributarie
entrate
di
previsioni
Le
alrendiconto 2012:
r.c.l.
2.00(
2.000,0c
l.C.l. recuPero evasione
r
l.M.U. aliquota base
za.zoo,ool
149 47s'se
12'7.934,8e
LM.U. manovra comunale
I
286,72
800,00
800,0c
8.000,0(
10.000,0(
comunale sulla Pubblicità
a.l.liTionale comunale sul consumo di energia eleilrlca
3.936,2€
8.000,00
Addizionale l.R.P.E F'
lmposta di scoPo Per OO'PP'
lmposta di soggiorno
3.906,9t
Altre imPoste
142.4A3,97
160.279,9t
142.641,81
ct99vl
0
T 3SAP
122.000,00
assa rifiuti solidi urbani
I
2.000,0(
0
smalt'rif iuti
,ddizionale erariale sulla tassa
0
ìecupero evasione tassa riliuti
124.696,0c
'ARES - quota rifiutilTARl
122.00[
)ategoria 2: Tasse
)iritti sulle pubbliche
r
^
or r,ih, ,r^ "arvizi
aff
7,8(
issioni
126.696,0(
77 ,41
124.696,00
't
24.696,0[
77,47
32.000,00
inclivisibili
Fonclo sDerimentale di riequilibrio
266.526,4t
223.505,97
1.092
266.604
32.077,4i
265.576,42
553.579,8!
le
'1
.084,6:
Altri tributi sPeciali
proprre
Categoria 3: Tributi speciali e tributarle
^rr,^
ig
+rihr rlariè nfoOf
'
^h+vàrÀ -"-qrrrqvrrrtF'v
Totale enlrate tributarie
522.921,25
lmposta municiPale ProPria
Parere dell'organo
clr
r-t"uGioieluGG*io oipt"u-ilio"é 2014
del comune di seui'
16
ll gettito dell'lmposta municipale propria,effettivo a||ordodeitag|iperilfondodisolidarietàeconsiderandoi
prima casa ó"òti immobili comunali conseguito nell'anno
tràsferimenti dello stato a compensazione della
"
2013 ammonta a €, 186.720,83, così distinto:
e Stato disposto a partire dal 201 3, ad opera
Dopo le modifiche al riparto del geltito dell'imposta tra co.muni
che la legge n' 14712013 (legge di
della legge n.228t2012, per 2014, in refaiioné all'lMU, ricordiamo
stabilità 2014) ha definitivamente disposto:
passivo e relalive pertinenze' escluse le
a) l,abolizione dell'imposta sull'abitazione principale del soggetto
categorie A/1, fu8 e A/9;
ai soci delle cooperative edilizie
b) l,equiparazione att'aúitazione principale d.elle unità immobiliari assegnate personale delle forze armate'
dal
possedute
delle unità immobiliari
t
a proprietà indivisa, d.gii;itoggisociali,
casa assegnata al coniuge a seguito di
anche in assenza d.i;;q;i;ii; Jella residentu aÀagtutica, della
lÎÎitiÍiljì3;e
per i terreni asricoli
da 1 t 0 a 75 det motripticatore ai fini del catcoto della base imponibile
oosseduti e condotti da IAP e coltivatori diretti;
d) I'esenzione per ifabbricati merce;
ej I'esenzione per ifabbricati rurali strumentali'
concesse in uso gratuito a parenti in
f) la possibilita oi assimiiaìé all'abitazion" prlnlipal" le. unità immobiliari
della rendita o dell'ISEE'
in
funzione
parametrato
linea retta entro il primo grado, entro un limite reddituale
dal gettito TASI e dalle regolazioni a
Mentre il gettito dell,abitazione principale ed equiparati viene.sostituito
merce, fabbricati rurali
sui fàbbricati
vatere sul Fondo di solidarietà
-à!ricoli comunate, Ga it perdita.di.gettito
lnfine
vengono riconosciuti contributi compensativi da parte dello stato'
strumentali e terreni
comunale' Con
grava
bilancio
sul
gratuiti
comodati
prin.ipuie
dei
l,eventuale assimilazione ad abitazione
complèssivamente un minor gettito IMU
riferimento alle aliquote 201912014, tali agevolazioni comportano
stimato in €. ...
Le aliquote IMU fissate per I'anno 2014:
o
o
restano invariate rispetto allo scorso anno;
sono variate rispetto alle aliquote 2013'
L'ente non si
e
con I'applicazione dei benefici per
avvatsodella facoltà di equiparare all'abitazione principale,
essa previsti:
al residenza in istituti di ricovero
le unità immobiliari possedute da anziani e disabili che acquisiscono
o
o
o
aseguitodiricoveropermanente,acondizionechenonsiano|ocate;
condizione che non siano locate;
le unità immoUifiaii possedute da italiani residenti all'estero, a
retta entro il primo grado, diverse dalle
le unità immobiliare concesse ln uro gràtrito a parenti in linea
(max 15'000 euro) ovvero
categorie A/1, A/B e A,/9, in ptes"ntàdi una sòglia ISEE di €'
oer rendite fino a 500 euro'
'.""""""
Le nuove aliquote risultano essere le seguenti:
(solo A/1, A/8 e A/9)
Af iquota per abitazione principale e pertinenze
Detrazione per abitazione principale
Aliquota
Aliquota
Aliouota
Aliquota ordinaria
o/
/o
o/
/o
To
o/
/o
base del regolamento del
ll gettito, determinato sulla base delle aliquote vigenti per l'anno 2014 e sullanetta al 2013 al netto dei
dell'imu
tributo è stato previslo in c r 27,994,g6 deierm"inato'dall'importo
principale e il gettito lmu sugli
trasferìmenti dello stafo per €.21.545,10 p"|. uboli=ione lmu sull'abitazione
immobili comunali così distinto:
ancio di previsione 2014 del Comune di Seui'
1?
Previsione gettito
IMU?qlI
^.inninola
€
€
a narli
Aitrifabbricati (escluso il gruppo D)
Ditferenza stima Ministero Iqg lQl9
lmmobilioruppo D
.===
1.
r,j
ll
€
€
21.545,10
186.662,61
€
t
€
€
di€
186.662,61
f=&",.. 1;',,.,
c
Terreni aqricoli
Aree edificabili
FaOOricati rurali strumenlali
Nelle spese è prevista la somma
21.545,10
7.634,00
€ ,
21690,00,
€
€
,€ .
,2.690100
€ ..
__i
2.690,00
7,634,00
€
'
Z1:5i.841:,7:1
'218.53-1,7t
2,000,00 per eventuali rimborsidi imposta'
Addizionale comunale lrPef.
addizionale lrpef da applicare per
L,Ente ha proposto ra deliberazione di consiglio per la conferma dell'
l'anno 2014 nella misura del0,20o/o
ll gettito è previsto in
€
10.000'00
TARI
dell'apposito piano finanziario con il quale
Con proposta di delibera del Consiglio ,l'Ente propone l'adozione
uengbnó determinati i costi del servizio di gestione dei rifiuti.
proposte per I'approvazìone
ll gettito previsto in €'124.6g6,00 è stato deierminato sulla base delle tariffe
nella tabella seguente:
dimostrato
come
%,
pari
100
al
dall,ente .La percentuaté Oicopertura del costo è
- da TARI e addizionale provincialeTARl
- da MUIR per scuole
- raccolta rifiutisolidi urbani e assimilati
117.196
e smaltimento
660' della legge n' 14712013'
Non sono state previste agevolazioni ai sensi dell'articolo 1, comma
- Tributo sui servizi indivisibili
dai .comuni, istituito dalla legge n'
La Tasi è il tributo destinato a finanziare i servizi indivisibili erogati
sull'abitazione principale e della
dovuta
dell'lMU
14712013 (art. t, comÀi 669-681) in sostituzione
è dovuto in parte
TASI
IMU^9-d.
maggiorazione TARES. Esso è calcolato sulla stessa base imponibile
va dal 10% al 30% e la restante parte è
che
dal
comune,
stabilita
misura,
nella
dell'immobile,
dall,utilizzatore
per mille, con la possibilità, per il comune' di
dovuta dal possessore. L'aliquota di base della TASI è dell'1
una clausola di salvaguardia tale per cui la
contiene
677
azzerarlaovvero di aumentarla al 2,5o/o.ll comma
dell'lMU prevista per le singole
sommatoria del,aliquota TASI e IMU non può superare I'aliquota massima
non
complessivamente
i"tti.p.ài.. per il ZO14 tale clausola può es'sere superata per un ammontare
equiparate'
principali
ed
unità
per
abitazioni
le
superiore allo 0,8 per mille a condizione che il comune finanzi,
(art' 1,
quelli
dell'lMU
a
equivalenti
d;imposta
carico
sul
produrre
effetti
detrazioni o altre misure tali da
comma 1, lett. a) del d.L. n' 1612014)'
pa** de{tors*"
di neuisione suLbilancio di previsione 2014 del comune di seui
18
il regolamento della TASI' Le
con la proposta di deliberazione del consiglio comunale è stato predisposto
aliquote proposte per i12014 prevedono:
Aliquota per abitazione principale:
nt(tt
...,.....1,,.,. Per mille
.....,...1,.... Per mille
.....,...1 .,... Per mille
...,,....'1 ...,. per mille
Ittlrrvvrrl
Altri immobili: ........'..,
Altri immobili:,..,....,
Nessuna riduzione
L'ente non si
è
"'
awalso della facoltà concessa dal decreto legge n' 1612014'
I servizi indivisibili sono stati così individuati
Costi
llluminazione Pubblica
81.568
Sicurezza
nl:lltonl'nI"
!tt"o1_
30.089
Manutenzione verde Pubblico
11.000
Protezione civile
URP
Biblioteche
TOTALE COSTI SERVIZI lNDlvlslBlLl (A)
GETTITO TASI PREVISTO (B)
122.657
DIFFERENZA (C = A'B)
-90.657
32.000
Fondo di solidarietà comunale
gli stanziamenti ed i criteri di riparto del Fondo
La legge dretab'fità ,014 (Legge n' 14712013) ha modificato
prevedendo:
di soidiarietà comunale del triennio 2014-2016
Stanziamento FSG
2014
,
2015
.
2016
,
FSC
ai cui: Quota alimentata dal gettito IMU
223002,72
66361,75
217609.59
6636'1,75
212216,46
66361,75
I criteri di riparto per il 2014 tengono conto:
.
.
.
r
.
dei tagli connessi alla spending review;
del gettito IMU ad aliquote di base;
dell'incidenza delle risorse soppresse;
della soppressione IMU su abitazione principale e introduzione TASI;
della clausola di salvaguardia;
P*"* d"ilors*"
oi nevisione sut bilancio di previsione 2014 del comune di seui'
il Fondo di solidarietà comunale è stato
sulla base delle disposizioni normative sopra indicate,
stimato in €. 223.002,7 2
€- 268.485,55
A1)
I FSC 2013
D
A/I I UL
AJ) I KlUu4lul\c
€- t21.345,45
tr\/l tr\^/
0,00
l)^1a. t1
A4I I ULIE
ÉcGÉ 1q1
A)t tl
€ -134.828,28
1o,0/"
€-
l)oîq
€255.002,72
AOI I F)L ZU.[+ | Evnrvv
A7) lcETflro
bl)
|
(JE
|
||
€I49.479,96
t
ILJ llvlu zvrJ
82) I pERptrA pt
-, I ^-*,-^
bsl
l(]Ellll\J
0,00
Lvr\uv
€ 2t5.84!,7r
nLrx""
" ' -' ''*
pRINCtpALE
Ep EQUTPARATE
GETT|TO tMU AB|TAZ|ONE
^e
,
r^l rnr-n a^cÉ
l/.\Jl 4vr' ^^ ^r
11
- '
'- millpì
^ar
parere dell'Organo di neuisione srf
Oif
€ -32.000,00
€ -66.361,7s
anòio Oi pt"uisio* ZOt + del Comune di
Seui'
20
pe.l.permesgo di costrutre sulla base della
E'stata verificata la quantificazione dell'entrata per contributi attivabili nel corso del 2014'
urbanistiche
attuazione dei piani pluriennali e delle conu.niioÀi
La orevisione per
o z0r4,presenta re seguenti variazioni rispetto
aila previsione def initiva 2010 ed
esercizi precedenti:
'esercizi
agli accertamenti degli
Risorse relative al recupe.ro..del l'9v3sign'e tributaria
Leentraterelativeatt,affionisubiscono|eseguentivariazioni:
{.-G.: ffi.:.}'*f, .ì*ì .Í
lrr.B
.',ff15
'Ti,,T.,Sbl%'1rL
LC,l./lMU
=t
2000,00
2000,00
0,00
0,00
0,00
T,A.R.S.U.
ALTRE
locali si osserva quanlo segue"'
ln merito all'attività di recupero evasione deitributi
Trasferimenti correnti dallo Stato
provenientidallo stato in bilancio sono previsti:
Relativamente aitrasferimenti non fiscalizzati
1, Contributo sviluppo investimenti
2. Mobilità del Personale
3. Rimborso onerivisite fiscali dipendenti
4. Altri contributi "'.'..'.....'
€.51,795,97
€.27.002,16
€,319,16
€. 28,501,51.
spettanze 2013 e' per
Le previsioni sono state quantificate sulla base delle
gennaio 2014'
il
contributo sviluppo
al 1 "
investimenti, sulla base dei mutui in ammortamento
Gontributi per funzioni delegate dalla regione
previsti in euro € 5'r9,799,35 e sono specificatamente
I contributi per funzioni deregati daila Regione sono
riportante il
rirrttà daila tabeila prevista dar d.p'r..n' 194/96
destinati per uguare importo neila.spesa, .o*"
rp.r" per funzioni deregate daila regione predisposta
quadro anaritico per tunzioni, servizi ed int"ruóiti oéii.
punto 12, delTuel'
secondo te norme |."g,òÀuti ai sensidell'articolo 165,
Contributidapartediorganismicomunitarieinternaziona|i
comunitari ed internazionali'
L'Ente non ha previsto in bilancio contributi di organismi
2014 del Comune di Seui'
21
Proventi dei servizi oubblici
a
proventi.e.gostÙ dei servizi dell'ente suddivisitra servizi
lldettaglio delle previsioni di entrata e spesa (o di
diversi è il seguente:
domanda individuale, servizi indispensabili e servizi
Scrwizi
aomanaa individuale
o/o
o/o
Entrate/Provent
i prev.2O74
Prog ettollllplql
lvtil
lLl
12050.00
57900,0c
364020,00
234347,90
58900,00
421720,oc
234347,90
66037.7,99
727or7,90
di copertura
2073
Lr v '
Pu
rdihiti
Altri servizi
di copeftura
2074
4050.00
tlie nzt1-.-,
JHvr
Spese/costi
prev. 2074
llaria e móctre
r rit tnion
Totale
98,30
86,32
100,00
90,83
L',organoesecutivocondeliberazionen.l4dellglo3l2ol4,allegataalbilancio'hadeterminatola
individuàÉ nàlla misura del 90'83 %'(1)
percentuale comptessiva di copertura dei servizi a OomanOa
Sanzioni amministrative da codice della stada
atto n. 14 del 1310312014
Iproventidasanzioniamministrativesonoprevistiperi|2014in€700,00.Con
comma 4, del codice
208,
e
142
di cui agli articoli
sono stati destinati n"gli int"ru"nti di spesa alle finalità
291712010, come segue:
della strada, come moòificato dalla legge n. 120 del
Suota vincoiata
Proventi
lmporto previsto
Art. 208 CdS
Art. 142 CdS
Quota destinata
o/o
50%
1
00%
La Giunta ha destinato:
a)aisensieper|efina|itàde|comma5bisde||'art'208de|codicedel|astradaUnasommapariadeuro
...0.00.deiproventivincoIatia|finanziamentooiassunzionistagiona|iaprogettoeperiIricorsoa||a
f
lessibilità nei lavoro'
delcodice della strada una somma pari ad euro 700'00'
b) ai sensi e per le finalità del comma 12 dell'art'142
alle attività di controllo e di
personale connesse
dei oroventi vincotati al finanziamento di tp;;"ìl
slradale'
circolazione
di
materia
in
viotazioni
à"i,JiàÀ"rìto oeite
La quota vincolata è destinata al
Titolo lspesa Per euro'..700,00
Titolo llspesa Per euro.".
L'entrata presenta il seguente andamento:
(')
in base ai parametri fissati con decreto del Ministero
Almeno il 36% per gli enti strutturalmente deficitari
dell'Interno
o di previsione 2014 del Comune di Seui'
22
Tipologia
Accertamento 2011 Accertamenlo 2012
700,00
554,00
78,00
Art. 208
Previsione 2014
Prev. def.2013
700,00
Art.142
La parte vincolata dell'entrata risulta destinata come segue:
1) Art.208 CdS (vincolo 50%)
Tipologie di spese
lmpegni2012
Prev. def.2013
700,00
700,00
554,00
Soesa Corrente
Previsione 2014
Spesa per investimenti
1) Art.142 CdS (vincolo 100% dal2014)
Tipologie di spese
lmpegni2012
Prev. def. 2013
Previsione 2014
Spesa Corrente
Spesa per investimenti
Utilizzo plusvalenze
La legge n.22812012 (legge di stabilità 2014) ha abrogato l'art.1, comma 66 della legge 3.1112004 e I'art. 3,
.o*'ià 28 dela legge n.350 del 2411212003. Pertanto dal 2013 non è piir possibile utilizzare il plusvalore
derivante dalla vendita del patrimonio immobiliare disponibile al finanziamento delle spese per rimborso di
prestiti ovvero delle spese correnti aventi natura non ripetitiva.
Cosap (Canone occupazione spazi ed aree pubbliche)
L'ente ha istituito, ai sensi dell'art. 63 del d.lgs. n. 44611997, con regolamento approvato con atto del
Consiglio n.11 de123.06.1999, ilcanone per I'occupazione dispazie aree pubbliche.
ll gettito del canone per il 2014 è previsto in € 7.500,00 sulla base degli atti di concessione in essere e di
quelli programmatt Per tl 201 4.
Utili netti delle aziende speciali e partecipate, dividendidi società
Non sono iscritti nel bilancio di previsione utili e dividendi derivanti da organismi partecipati.
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014 del Comune di Seui'
éó
SPESE CORRENTI
d
aumento o
previsioni20ll)'
r;;:;;:';"i::,?:';:;;:;::,3";:;:fr:i,i:!:Î:",i,;i;l';;":li{"?i::{iirí!:F:'Íii-'í,r;i;íi{:::,'::u.':"o'''n'
risfàtio aiaati-iettrenàiconto 2010 e atte
sarebbe inottre oppoftun"
";;;;;;;;";'Ààti^in'ip,irri;;ii;;;#;ir;l
i dati del
classifìcale p9l. intervento' confrontate con
ll dettaglio delle previsioni delle spese correnti2013
def initive' è il seguente:
cizio
rendiconto ZOi2
e.on É ót.uiiioni
dell'eser
Classif icazioneOellespesecorr-e-nf
ip-el-i*:tJ:-tl"-
432.3A7,7
pr'
02 - Acquisto beni di cons' e materie
03 - Prestazioni di servizt
o4
1
93.505,96
103.615,37
.210.654,9.1
1.264,717,45
101.990,37
1
Ulilizzo di beni di terzi
314.936,53
05
245.739,94
38.818,35
06 - Interessi passivi e oneri finanziari
07-lmposteelasse
OB
.214.61 5,
37.207,OO
37.7s1,93
4.441,17
- Oneri straordinari gestione corr'
6.441,17
09 - Ammortamenti di esercizio
'l
19.916,39
0 - Fondo svalutazione crediti
11
11 - Fondo di riserva
Totale sPese correnti
tSi ricorda che ai comunt cor
2.145.54'1,61
.403,51
2.182.323
anti e alle comunità montane
ffi
I'lscrtztone degli interventi nel
(art. 2, comma 7, D'P'R' n' 1e4/eo)'
gti interventi nelt'ambito di pertinenzal'
attri enti arrono n"ré'iiiriuréÀtu irrriu"r,
'íàiíiii,àialrte
Tutti gti
di seui'
parere dell,organo di n"vGionelut oitu*io di prevision e 2014 del comune
z+
Spese di Personale
Laspesadelpersonaleprevistaperl'esercizio2014in€432'387,74riÍerilaan'l2dipendenti'paria
del piano delle assunzioni
conto oettaii"gràrrulo"" d"t t"obi.ogno,
€ 36.032,31 per OipenieÀt", ii"i .
g.
sulle assunzioni di personale
dei vincolidispostidall'art. 76 del D.L' 11212008
per gli enti non
disposto dall'art' 1 comma 557 ( o 562
dell,obbligo di riduzione della spesa di personale
sóggetti àl patto di stabilità) della legge 29612006;
previsti per euro 43.292,74, pari a| 10,01 % de||e spese
deg|i oneri relativi a||a contrattazione decentrata
dell'intervento 01.
19, punto 8, de||a |egge 44812001, ad accertare
L,organo di revisione ha provveduto,.ai sensi de||'artico|o
oin."g1ur. siàno improntàtiar rispetto der principio di
che idocumenti di programmazione der taonisogno
g9 della legge n' 449197 '
riduzione comptessivaé"tiu tp.t", previsto dall'àrticolo
per il 20'14, non superano il corrispondente importo
tr
tr
tr
Gli oneri della conlrattazione decentrata previsti
in misura proporzionare
2010. Dar 2015 essi sono automaticamente ridotti
impegnato per
7812010
deld'l'
2'bis'
'anno in servizio, come disposto dall'art'9, comma
riduzione det personaie
arla
Limitazione spese di Personale
subiscono
comma 557 (o comma 562) della legge 296/2006'
Le spese di personale,'come definite dall'art.1,
la seguente variazione:
467.129,81
472.180,88
460.874,74
460.874,74
460.874,74
precisato
n'16/AIJT/2009 det 9 novembre 2009 ha
(La Corte dei conti - sezione autonomie - con detibera
legge 27
della
562,
e
557
commi
r,
art'art
aerc''dÉp-ozirioni'al
che ai fini derta corretta interpretazione
"ri
non debbono essere computati:
dicembre 2006, n. 2g6, nette,,spese dipersonale'l
del d'tgs' 1'2 aprite 2006, n' 163 (cd' "codíce
92
utt;urt.
cuii
ai
- gti incentivi per ta progettazione interlal
-
deicontratti");
i diritti di rogito, spettanti ai segretari comunatt;
gti incentiviper il recupero dell'lCl)
incidenza:
Tati spese sono così disiinte ed hanno la seguente
2014 del Comune di Seui'
25
443.031,88
436.697,8€
intervento 01
432.387,74
intervento 03
irap
30.431,93
29.149,00
28.487,0t
467.129,81
a72:180;88
480;8V4;14
26.703,94
30.615,81
24.102,50
440.425,81
441.565,0i
436.772,24
altre da specificare
Totale spese di Personale
soese escluse
Spese soggette al limite(comma 557 o 562)
spese
correnti
2.1
2.145.541,64
_
20,53
incidenza sulle sPese correnti
85.323,84
2,235.654,84
2Q,21
19,54
Limitazione trattamento accessorio
per l,anno 2014 I'ammontare delle somme destinate altrattamento accessorio previste in bilancio non
in misura proporzionale
supera il corrispondente ammontare dell'esercizio 2010 ed è ridotto annualmente
del d'l' 7812010'
dell'art.78
2
bis
comma
dal
disposto
come
all,eventuale riduzione ó"r óóriór"re in servizio
operate'
pari
riduzioni
alle
importo
di
un
decurtate
essere
Dal 2015 le risorse devono
spese per incarichidi collaborazione autonoma ( art'46 legge 133/2008)
è di euro"'
lljimite'massimo previsto in bilancio per incarichi di collaborazione autonoma
istituzionali stabilite dalla
attività
alle
riferimento
con
itipulati
potranno
di collaborazione
I contratti
-frppt
"sr"r" approvato dal Consiglio)
re: con riferimenito al programma
i"é;",
oel régoramento per gli incarichi di collaborazione autonoma sulla
provveduto
air"géioinàrànto
ha
L, ente
trasmetterlo entro 30 giorni alla
base delle disposizioni intiòootte dall'art.46 oétta tegge issl2ooe ed a
Conti'
dei
Sezione regionale di controllo della Corte
incarico con I'indicazione dei soggetti
L,ente pubblica regolarmente nel sito istituzionale i prowedimenti di
pubbticazione costituisce illecito
(La
mancata
dell' incarico e oàr àomienso.
percettori,
della ragione
'disciplinare
e determina responsabilità erariale)'
Art.6 d.1.78/2010
B) RTCOGNIZIONE SPESE 2ooe
provveduto ad effettuare la ricognizione delle spese
Dato atto che il responsabile del servizio finanziario ha
sostenute nell'esercizio 2009 nonché a quantificare:
1) i limiti di spesa sostenibili a decorrere dall'anno 2011; .
2i i conseguenti risparmi a beneficio del bilancio comunale'
0
80Yo
0
16.875,00
80%
3.375,00
'1.300,00
Missioni
8.274,00
50%
4.137,00
3.800,00
Formazione
6.900,00
50%
3.450,00
3.450,00
10.962,00
8,550,00
7
Sîudi e incarichi di consulenza
8
raooresentanza
t/
13
Relazioru pubbliche, mostre, pubblicilà e
TOTALE
32.049,00
Pa*re d"lrÙsan" d nevisione sut oilancio di previsione 2014 del comune di seui'
26
c)coERENzAB|LANc|oD|PREV|S|oNEcoNIL|MIT|D|SPESA
ffi
i,,1
,ii
7
Studi e incarichi di consulenza
X
Relazioni Pubbliche, mostre,
pubblicità e rapPresentanza
0
3.375,00
1,300,00
1
01 01 03/1
003
1.300,00
0
0
Sponsorizzaziont
Missioni
l\t
Art.5, c.2
d,r,95/2012
Formazione
Acquisto, manutenzione,
noleggio esercizio di
autovetture ed acquisto di
4,'137,00
3.450,00
3.800,00
3,450,00
1010103/1001/30
1
01
0203/1 024110
1
01
0203/1 040-
15,68
9.450,00
1.000.00
3.450,00
10
1
6,'1
2.800,00
01
0602/1 056
1 01 0303/1 056-1 0
4.450,00
4,000,00
buoni taxi
TOTALI
17.077,68
17.000,00
17.000,00
Limitazione acquisto mobili e arredi
e arredi rientra nei limiti
La spesa prevista negli anni z}t4/zoLo per acquist-o mobili
n'228'
Aispbsti dall'art.1, comma 141 della legge 24/L2120L2
gli enti locali non possono effettuare spese di ammontare superiore al 20 per cento della
201'1 per t'uiquliió ai ,'-obilie atedi, :i!'::1"::':!::2,t2!i::::,T',Î,31.:,"
sostenuta in media negti ainizoto
dei conti o t'uffido
"
àéóiiíi^"t111. In taL cass lt cottesio dei revisorÌ alla
',iìJ',Xir'! í!,,'* :r;':;7":;;;:;lli"iti"",iíàirir-ià
minnrq qnc<Z
-, 'raeínrì
Negli anni 2013
e
spesa
2014
io di prevision e 2O14 del Comune di Seui'
27
{f'
An;.
;iJLtir:,*ti:, :;ii;il::r;Efmité.olir
0;;",.
.:c'."j
7
Limitazione acquisto arredi
,*ffi
:.. :::
2.736,00
Anno 201 0
Anno 201
i!.
81.000,00
1
4't.868,00
media
0,00
Limite 20% della media
8,373,60
c) GoERENZA BILANCIO Dl PREVISIONE CON I LlMlTl DISPESA
",',*il"dFl+;j
a;;
Anno
201 0
Anno
2011
i
Caoitolo 2010105
Capitolo
Capitolo
Caoitolo
Caoitolo
l* 'i" i
iil
lF
2.736,00
20.000,00
47.000,00
3.000,00
1 1.000,00
2010105
2050105
2060105
2100405
2736,00
8'1.000,00
monitoraggio delle spese cofrgnti
dei.l.imiti d! spesa ai .fini di
disposto
ha
che
78l2o1o
D,L
del
prevista
dall'art.6
casistica
rientranti nella
si invita l'Ente ad adottare
ottica
.ln
tale
aoolvénire ad una riduzio'ne del costo degli apparati amministrativi
si rendessero
monitoraggio,
che.
riequìlibrio
,dall'attento
tempestivamente eventuali misure correttive bi
L'organo
di revisione raccomanda all'Ente di effettuare un continuo
economico finanziario
necessarie per adeguare le previsioni di spesa alfine del mantenimento dell'equilibrio
complessivo.
Oneri straordinari della gestione corrente
seguenti
4 tut tin" è stata prevista lel bilancio 2014lasomma di euro 6441,17 destinata in particolare alle
tipologia di spesà rimborsi di tributi comunali e proventi diversi'
Fondo svalutazione crediti
.10.000,00
in misura superiore al2S/o del residui attivi iscritti
anni, come previsto.dall'articolo 6, comma 17,
a
cinque
superiore
anzianità
aventi
entrate
altitolo I e llldelle
potrebbero comportare
del decreto legge n. 95/2012 e tiene conto delle seguenti tipologie di entrate che
L,ammontare del fondo è stato determinato in €
dubbia esigibilità:
sanzioni codice della strada
rette e contribuzioni servizi pubblici a domanda.. .€ 14'093,24
canoni di locazione
-
Fondo di riserva
deltuel lnon inreriore atto
La consistenza delfondo di riserva ordinario rientra nei limiti previsti dall'articolo 166
previsti
quelli
dal regolamento di
in
p'reviste)
ed
inizialmente
correnti
0,50 e non superiore at 2% det totate dette spese
correnti.
pari
delle
spese
%
al
0,51
contabilità ed è
ORGANISMI PARTECIPATI
stati adottati
Nel corso del 2013 l'ente non ha provveduto ad esternalizzare servizi ,pertanto non sono
per I'anno 2014, I'ente
.Anche
e
strumentali
finanziarie
risorse
umane,
delle
trasferimento
di
orowedimenti
non prevede di esternalizzare servizi'
Pa*r" de{tOtg*o di Revisione
sul bilancio di previsione 2014 del Comune di Seui'
28
SPESE IN CONTO CAPITALE
pareggiata dalle entrate ad essa destinate
L'ammontare della spesa in conto capitale, pari a € 681.787,75, è
nel punto s delle verifiche degli equilibri '
nel rispetto delle specifiche destinazioni di legge, come dimostrato
lndebitamento
C rp"t.
per
d"--estimento previste nel 20'14 sono finanziate con indebitamento
€
0'00
così distinto:
!nvestimenti senza esborsi finanziari
L'ente non intende acquisire beni con contratto di locazione finanziaria'
INDEBITAMENTO
capitale risulta.compatibile per l'anno
L,ammontare dei prestiti previsti per il finanziamento di spese in conto
pr.ui'sto d_atl'articoto bo+ del ruel come modificato, da
il limite oetta òapacità di indebiturn"Àto
dimostrato dal calcolo riportato nel
ultimo, dall'articolo 1, comma 745, della fegée n. 14712013, come
2014 con
seguente ProsPetto.
(Ai sensi deil'art. llg detta
sussiste it divieto per gti enti di indebitarsi per
Costituzione e dell'art. s0, comma 15, detta legge n. 289/02
delte spese di investimento linanziabili con lo
e
iinlu-bitur"rto
,u-ààiiiirioÀ"
queile
di
investimento.
finanziare spese diverse
,iÀró, ,oró contenute nett'ai. 3, commi da 16 a 21 della legge 350/2003),
da
Verifica della capacità di indebitamento
2.366.938,74
Entrate correnti (Titoli l, ll, lll) Rendiconto 2012
Limite di impegno di spesa per interessi passivi
189.355,10
Euro
Interessi passivi sui mutui in ammortamento e altri debiti
38.818'35
Incidenza percentuale sulle entrate correnti
I trn AeA 7q
lmporto impegnabile per interessi su nuovi mutui
ai
indebitamento garantite con fideiussione rilasciata dall'ente
sensidell'art. ZOZ aetTuel ammontano ad euro 0,00
garanzie fideiussorie prestate, sulle entrate
L,incidenza degli interessi passivi compresi quelli derivanti da
quette previsté è così prevista in relazione anche ai limiti
GIi interessi passivi retativi
alle operazioni
di
correnti del penultimo rendiconto precedentef,iu
di cui al citato art. 204 del Tuel;
Interessi Passivi
38.818,35
2.328.214,19
7o
2.009.053,39
2.004.160,38
su entrate correnti
Limite art.204 Tuel
per gli anni 2014.e.20'15 ed in deroga
L'articolo 5 del decreto legge n. 1612014 consente agli enti locali,
pari
alia quota capitale di mutui e prestiti
per-un
importo
all,articolo 204 delTuel, di contrarre nuovr mutui
La quota mutuabile quindi ammonta a €'
obbligazionari rimborsati rispettivamente nel zoìS e 201'4'
...88:385,06 per i|2014 e a€'92'559,35 per il 2015'
io di prevision e 2Ol4 del Comune di Seui'
29
Interessi passivi e onerifinanziari diversi
pari a € 38'8,'18,35,9,congrua sulla baSe
La previsione di spesa per ìnteressi pals].vi e oneri finanziari diversi'
d'ei mutui e degli altri prestiti contratti a
del riepilogo predisposto dal responsabile del servizio finanziario
204 delruel come modificato dall'ari'B della
tutt,oggi e rientra nel limite di indebitamento previsto dall'articolo
legge 183/20'1 1.
L'indebitamento dell'enle subisce la seguente evoluzione:
nuovi prestiti
orestiti rimborsati
estinzioni anticiPate
totale fine anno
abitanti al31l12
lebito medio Per abita
1,041.179,0C 961.711,29
0,00
83.804,47
79.467,78
0.00
961.711,22 877.906,82
1.339,00
1 .359,00
655.64
707,66
Glioneri finanziari per ammortamento prestiti ed
il
A77 906 82 789.521.7e
696.962,41
599.291,27
88,385,06
92,559,35
97.671,14
89.279,47
789.521,76
696.962.41
1.333,0C
1,333,00
522,85
599.29'1,27
1.333.0C
449,58
592,29
clu.ul
I,ou
1.333,00
382,60
rimborso degli stessi in conto capitale registra la seguente
evoluzione:
97.671
Anticipazioni dicassa
V, e nella parte spesa, al titolo lll, nessuna
Non è' stata iscritta in bilancio nella parte entrate, al titolo
previsione per anticipazioni di cassa'
STRUMENTI FINANZIARI ANCHE DERIVATI
finanziari derivati'
L'ente non ha in corso i seguenti contratti relativi a strumenti
CONTRATTI DI LEASING
L'ente non ha in corso contralti di locazione finanziaria'
io di prevision e 2014 del Comune di Seui'
30
gti elementi eflettivamente contenuti net bilancio pluriennale. La mancata indicazione di elementi che si ritengono
(Attestare
'essenziali soto
"
ai fini-iltustrativi e per la verifica detta coerenza, attendibilità e congruità delta previsioni deve essere evidenziata nella parte
osseruazioni e suggerimenti")
ll bilancio pluriennale è redatto in conformità a quanto previsto dall'articolo
'171 del Tuel
e secondo
lo
schema approvato con il d.p.r. n. 194/96
lldocumento, per la parte relativa alla spesa, è articolato in programmi, titoli, servizi ed interventi,
Le spese correnti sono ripartite tra consolidate e di sviluppo'
Gli stanziamenti previsti nel bilancio pluriennale, che per il primo anno coincidono con quelli del bilancio
annuale di competenza, hanno carattere autorizzatorio costituendo limiti agli impegni dispesa'
Le previsioni di entrata e di spesa iscritte nel bilancio pluriennale tengono conto:
tr
dell'osservanza dei principi del bilancio previsti dall'articolo 162 del Tuel
contabili degli enti locali e del principio contabile n' 1 ;
tr
dei mezzi finanziari destinati alla copertura delle spese correnti e al finanziamento delle spese
e dei postulati dei
principi
di
investimento;
tr
tr
della dimostrazione della capacità di ricorso alle fonti di finanziamento ai sensi dell'articolo 204 del Tuel;
degli impegni di spesa già assunti ai sensi dell'articolo 183, commi 6 e 7, dell'articolo 200 e dell'articolo
201, comma 2, del Tuel;
tr
delle linee programmatiche relative alle azioni e ai progetti da realizzare presentate all'organo consiliare
ai sensi dell'articolo 46, comma 3, del Tuel;
tr
a
o
D
n
tr
tr
tr
del piano generale di sviluppo dell'ente;
delle previsioni contenute nel programma triennale ed elenco annuale dei lavori pubblici;
delle previsioni contenute negli strumenti urbanistici;
della manovra tributaria e tariffaria deliberata o aîtuabile in rapporto alla normativa vigente;
della programmazione triennale del fabbisogno di personale di cui all'art. 91 del Tuel;
del rispetto del patto di slabilità interno;
del piano delle alienazioni e valorizzazione del patrimonio immobiliare;
delle riduzioni dei trasferimenti e dei vincoli sulle spese di personale.
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 20 14 del Comune di Seui.
ól
Le previsioni pluriennali 2014-2016, suddivise per titoli, presentano la seguente evoluzione:
Entrate
Previsione
201 4
Previsione
201
5
517.025
Previsione
201 6
Totale triennio
c I t.o.tz
1.551,578
522.921
1219206,80
905942,38
906442,50
3031591 ,68
lll
586086,1 4
586086,1 4
586086,1 4
lV
681787,75
3005000,00
1055000,00
1758258,42
4741787,75
Somma
Avanzo presunto
3010001 ,94
5014053,39
30591 60,38
1 1
Totale
3010001 ,94
5014053.39
3059160,38
1
Titolo
Titolo
Titolo
Titolo
Titolo
I
ll
V
Spese
Tiiolo
I
Titolo ll
Titolo lll
Somma
Disavanzo presunto
Totale
Previsione
201 4
Previsione
201
5
Previsione
201 6
0832'1 5,7
1083215,71
Totale triennio
6061918,00
4741787,75
279509.96
2235654.84
681787,75
92559,35
1911382,25
1914880,91
3005000,00
97671,14
3010001 ,94
50 1 4053,3€
1055000,00
89279,47
30s9160,38
1
3010001 ,94
5014053,39
3059160,38
11083215,71
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014 del Comune di Seui.
1083215,71
32
Le previsioni pluriennali di spesa corrente suddivise per intervento presentano la seguente evoluzlone:
Clr"rif i.tzi
- Personale
02 - Acquisto di beni di consumo e materie prime
03 - Prestazioni di servizi
04 - Utilizzo di beni di terzi
05 - Trasferimenti
06 - Interessi passivi e oneri finanziarì
07- lmposteetasse
08 - Oneri straordinari della gestione corrente
09 - Ammortamenti di esercizio
10 - Fondo svalutazìone crediti
11 - Fondo di riserva
01
Totale spese correnti
*e
detle spese,correriti pei intervento
101
.990,3i
1,214.615,73
432.387,74
432.387,7t
432.387,7t
1
94.990,3,
-6,8€
,196.930,5í
1,4e
94.990,3i
1
#Dtv/01
#Dlv/0!
382.790,9i
91 .249,52
38.818,3t
33.706,5(
37.207,0(
37.207,0C
91 .249,52
37.207,0(
-31,05
7.441,1
#Dlv/0
#Dtv/01
10.000,0(
1
1.403,51
2.235.654,84
1É Àa
28.506,3Í
-13,1
4.441,1i
6.441 ,17
0,0i
,197.930,5Í
12.783,71
27,84
10.469,3(
-8,1t
12.384,4t
'18,2S
.382.2f
-14,50
1.914.880,91
0,1[
10.000,0(
1.91
1
quanto indicato
Per quanto riguarda le spese di personale è slato previsto un andamento coerente con
e con la
201412016)
per
triennio
il
nell'aito di prógrammazione triennale del fabbisogno (da aggiornare
rideterminazione della pianta organica dell'ente.
La spesa in conto capitale prevista nel bilancio pluriennale risulta così finanziata:
Titolo lV
Alienazione dì beni
Trasf erimenti c/caPitale Stato
Trasferimentì c/capitale da enti pubblicì
Trasferimenti da altri soggetti
Totale
20.000,00
3.000.000,00
5.000,00
1.050.000,00
5.000,00
4.711.787,74
30.000,0(
681.787,75
3.005.000,00
1.055.000,00
4.741.787,75
661 .787.75
Titolo V
Finanziamenti a breve termine
nzione di mului e altri Prestitì
Risorse correnti destinate ad investimento
par"re O"lt'Otgano di Revisione sul bilancio di previsione 2014 del Comune di Seui'
L'organo di revisione a conclusione delle verifiche esposte nei punti precedenti considera:
a) Riguardo alle previsioni parte corrente anno 2014
1) Congrue le previsioni di spesa ed attendibili le entrate previste sulla base:
- delle risultanze del rendiconlo 2012;
- della ricognizione dello stato di attuazione dei programmi e salvaguardia degli equilibri effettuata ai sensi
dell'art, 193 delTuel;
della valutazione del gettito effettivamente accertabile per i diversi cespiti d'entrata;
degli effetti derivanti dalla manovra finanziaria che I'ente ha attuato sulle entrate e sulle spese;
dei vincoli sulle spese e riduzioni deitrasferimenti erariali;
dei vincoli disposti per il rispetto del patto di stabilità interno e delle norme relative al concorso degli enti
locali alla realizzazione degli obiettivi difinanza pubblica;
-
b) Riguardo alle previsioni parte corrente pluriennali
Attendibili e congrue le previsioni contenute nel bilancio pluriennale in quanto rilevano:
- i riflessi delle decisionì già prese e di quelle da effettuare descritte nella relazione previsionale
e
programmatica e nel programma triennale del fabbisogno di personale;
-
gli oneri indotti delle spese in conto capitale;
gli oneri derivanti dalle assunzioni di prestiti.
c) Riguardo alle previsioni per investimenti
Conforme la previsione dei mezzi di copertura finanziaria e delle spese per investimenti, all'elenco annuale
degli intervenii ed at programma triennale dei lavori pubblici, allegati al bilancio.
piano generale di
Co"erente la previsione ii spesa per investimenti con il programma amministrativo, il
interventì previsti
degli
sviluppo dell'ente, il piano triennale dei lavori pubblici, ritenendo che la realizzazione
finanziamenti.
reperiti
concretamente
per l;anno 2O15-2.01é sarà possibile a condizione che siano
d) Riguardo agli obiettivi difinanza pubblica (patto di stabilità)
e 2016, gli
Con le previsioni contenute nello schemadibilancio, I'ente può conseguire negli anni 2014,2015
degli
di
realizzazione
tempi
dei
programmazione
obiettivi di finanza pubblica con un'accorta ed oculata
spese.
pagamento
delle
di
lV
deitempi
e
titolo
del
investimenti previsti in funzione delle entrate
L'organo di revisione ,vista la complessità e I'incidenza di diversi parametri che incidono sul rispetto
dei vincoli di finanza pubblica, invita I'Ente ad una verifica costante del suo rispetto in corso
d'esercizio.
Si rammenta che il controllo dell'obiettivo è reso possibile:
per la parte corrente del bilancio con il monitoraggio attento e continuo degli accertamenti e
degli impegni rispetto alle previsioni;
p"i tu pàrtà capitale ,attraverso il monitoraggio attento e continuo dei f lussi di riscossione e della
calend'arizzaziòne dei pagamenti, alla cui finalità deve essere impegnata tutta la struttura
dell'Ente.
Si suggerisce come necessaria la precisa ripartizione degli obiettivi tra i diversi responsabili dei
centriài spesa, al fine di impostare'il processo di pianificazione e controllo dei vincoli finanziari di
competenza e di cassa indispensabili per assicurare l'operatività dell'Ente e il rispetto dei vincoli di
finanza pubblica.
-
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014 del Comune di Seui
34
e) Riguardo ai proventi per rilascio permesso di costruire.
di tale particolare entrate dipende dalla richieste di costruire il cui
e visto l'andamento discontinuo delle
entrate, rispeito agli anni precedenti ,si riiiene necessario impegnare le spese corrispondenti solo al
Tenuto conto che I'accertamento
andamento
è
influenzato dall'andamento del mercato immobiliare
momento dell'accertamento della entrata.
f) Riguardo agli organismi partecipati
L'ente deve dotarsi delle procedure di controllo atte ad impostare e monitorare i processi decisionali in corso
nelle società partecipate direttamente ed indirettamente e degli altri organismi a cui sono stati affidati servizi
e funzioni, al fine di essere
tempestivamente
a
conoscenza delle evoluzioni gestionali, economiche e
oatrimoniali.
g) Riguardo al sistema informativo contabile
L'organo di revisione, al fine di consentire il controllo delle limitazioni disposte, ritiene necessario che il
sistema informativo - contabile sia organizzato mediante procedure di autocontrollo interno
per la rilevazione contestuale delle seguenti spese:
spese di personale come individuate dall'art.1 comma 557 (o 562) della legge 296/06,
spese per incarichi di collaborazione autonoma ( art.46 legge 133/08);
spese sottoposte ai limili di cui all'art.6 del d.l. 7812010.
-
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsione 2014 del Comune di Seui.
35
CONCLUSIONI
In relazìone alle motivazioni specificate nel presente parei-e, richiamato I'articolo 239 del Tuel e tenuto
conto:
I
a
del parere espresso dal responsabile del servizio finanziario
delle variazioni rispetto all'anno precedente
I'organo di revisione:
-
ha verificato che il bilancio è stato redatto nell'osservanza delle norme di legge, dello statuto dell'ente,
del regolamento di contabilità, dei principi previsti dall'articolo 162 del Tuel, dei postulati dei principi
contabili degli enti locali e del principio contabile n, 1 degli enti locali;
-
ha rilevato la coerenza interna, la congruità e I'attendibilità contabile delle previsioni di bilancio e dei
programmi e progetti;
-
ha rilevato la coerenza esterna ed in particolare la possibilità con le previsione proposte di rispettare ì
limiti disposti per il patto di stabilità e delle norme relative al concorso degli enti locali alla realizzazione
degli obiettivi di finanza pubblica
ed esprime, pertanto, parere favorevole sulla proposta di bilancio di previsione 2014 e sui documenti allegati,
fermo restando le osservazioni ,i suggerimenti e le raccomandazioni riportate nella pfesente relazione.
Parere dell'Organo di Revisione sul bilancio di previsìone 2014 del Comune di Seuì
36
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
3 235 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content