close

Enter

Log in using OpenID

aggiornamento 28 Agosto 2014 - ASL della Provincia di Mantova

embedDownload
0023703-28/08/2014-DGPRE-COD_UO-P
nota prot 29339 del 29.8.2014
Ministero della Salute
DIPARTIMENTO DELLA SANITA’ PUBBLICA E DELL’INNOVAZIONE
DIREZIONE GENERALE DELLA PREVENZIONE
UFFICIO V –MALATTIE INFETTIVE E PROFILASSI INTERNAZIONALE
A
ASSESSORATI ALLA SANITA' REGIONI
STATUTO ORDINARIO E SPECIALE
ASSESSORATI ALLA SANITA' PROVINCE
AUTONOME TRENTO E BOLZANO
U.S.M.A.F. UFFICI DI SANITA’ MARITTIMA,
AEREA E DI FRONTIERA
DIREZIONE GENERALE DELLA
PROGRAMMAZIONE SANITARIA
UFFICIO VI
C/O MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI
DIREZIONE GENERALE SANITA’ ANIMALE E
FARMACO VETERINARIO
MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO P.S.
DIREZIONE CENTRALE DI SANITA’
PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
DIPARTIMENTO AFFARI REGIONALI TURISMO
E SPORT
UFFICIO PER LE POLITICHE DEL TURISMO
COMANDO
GENERALE
CAPITANERIE DI PORTO
CENTRALE OPERATIVA
CORPO
DELLE
ENAC
DIREZIONE SVILUPPO TRASPORTO AEREO
ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA’
MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI
UNITA’ DI CRISI
CROCE ROSSA ITALIANA
REPARTO NAZIONALE DI SANITA’ PUBBLICA
MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO
MINISTERO DELLA DIFESA
DIREZIONE GENERALE SANITA' MILITARE
MINISTERO DEI TRASPORTI
AZIENDA OSPEDALIERA - POLO
UNIVERSITARIO OSPEDALE LUIGI SACCO
ISTITUTO NAZIONALE PER LE MALATTIE
INFETTIVE – IRCCS “LAZZARO SPALLANZANI”
ISTITUTO NAZIONALE PER LA PROMOZIONE
DELLA SALUTE DELLE POPOLAZIONI
MIGRANTI E PER IL CONTRASTO DELLE
MALATTIE DELLA POVERTA’(INMP)
OGGETTO: Malattia da virus Ebola, Africa Occidentale – aggiornamento 28 Agosto 2014
Epidemiologia e sorveglianza
Il numero totale dei casi probabili e confermati, nell’attuale epidemia di Ebola, nei quattro Paesi, riportati dai
rispettivi Ministeri della Salute di Guinea, Liberia, Nigeria e Sierra Leone, sono 3069, di cui 1552 decessi.
L’epidemia continua ad accelerare. Più del 40% del totale dei casi si è manifestato negli ultimi 21 giorni.
Comunque, la maggior parte dei casi sono concentrati solo in alcune località. .
Il tasso di mortalità è del 52%, variando dal 42% in Sierra Leone al 66% in Guinea.
Una distinta epidemia da virus ebola, che non è correlata all’epidemia in Africa occidentale, è stata confermata il 26
agosto nella Repubblica Democratica del Congo (DRC) ed è descritta in un’edizione separata del Disease Outbreak
News dell’OMS (e riportata nel comunicato del 28 agosto, prot. 23628).
Risposta settore Salute
Una piena comprensione dell’epidemia, che porterà ad una migliore risposta, richiede un’analisi dettaglia di dove la
trasmissione sia in atto (per distretto) e di trend temporali. Quest’analisi è in corso. I risultati preliminari mostrano
La presente nota viene inviata esclusivamente via mail ed è pubblicata sul sito www.salute.gov.it
http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_6.jsp?lingua=italiano&id=813&area=Malattie infettive&menu=vuoto
1
che i casi sono ancora concentrati (62% di tutti i casi riportati dall’inizio dell’epidemia) nell’epicentro
dell’epidemia in Gueckedou (Guinea), in Lofa (Liberia) dove i casi continuano ad aumentare, e in Kenema e
Kailahun (Sierra Leone). Le capitali destano particolare preoccupazione, a causa della densità di popolazione e
delle ripercussioni per i viaggi ed il commercio.
L’OMS e i partner sono sul campo per istituire centri di trattamento dell’Ebola e rafforzare le capacità di analisi di
laboratorio, ricerca dei contatti, mobilitazione sociale, sepolture sicure e assistenza sanitaria in generale.
L’OMS continua a monitorare le segnalazioni di casi sospetti provenienti da paesi di tutto il mondo, la cui verifica
sistematica è in corso. I paesi sono incoraggiati a continuare ad impegnarsi nelle attività di sorveglianza e risposta.
Casi di EVD sono stati segnalati nella Repubblica Democratica del Congo. I casi in RDC non sono legati
all’epidemia in corso in Africa occidentale.
Al di fuori dei quattro paesi dell’Africa occidentale e della Repubblica Democratica del Congo non stati confermati
altri casi.
L’OMS non raccomanda restrizioni commerciali o a viaggi, tranne nei casi in cui un soggetto sia stato confermato o
sia fortemente sospettato di essere affetto da EVD o abbia avuto contatti con casi di EVD (i contatti non includono
operatori sanitari adeguatamente protetti e personale di laboratorio).
Le Raccomandazioni temporanee del comitato di emergenza relative alle azioni da intraprendere da parte dei Paesi
possono essere consultate all’indirizzo: http://who.int/mediacentre/news/statements/2014/ebola-20140808/en/
Aggiornamenti
Il numero cumulativo dei casi attribuito a EVD nei quattro Paesi al 26 Agosto è pari a 3069, di cui 1552 decessi.
La distribuzione e la classificazione dei casi sono i seguenti: Guinea, 647 casi (482 confermati, 141 probabili e 25
sospetti) e 430 decessi; Liberia 1378 casi (322 confermati, 674 probabili e 382 sospetti) e 694 decessi; Sierra Leone,
1026 casi (935 confermati, 37 probabili, 54 sospetti) e 422 decessi; Nigeria 17 casi (13confermati, 1 probabili e 3
sospetti) e 6 decessi.
Casi confermati, probabili e sospetti e decessi per malattia da virus Ebola in Guinea, Liberia, Nigeria e Sierra Leone al 26 agosto
Confermati
Probabili
Sospetti
Totale
482
287
141
141
25
2
648
430
322
225
674
301
382
168
1378
694
13
5
1
1
3
0
17
6
935
380
37
34
54
8
1026
422
1752
897
853
477
464
178
3069
1552
Guinea
Casi
Decessi
Liberia
Casi
Decessi
Nigeria
Casi
Decessi
Sierra Leone
Casi
Decessi
Totale
Casi
Decessi
Nota: I casi sono classificati come: confermati (ogni caso sospetto o probabile con risultato di laboratorio positivo); probabili (ogni caso sospetto valutato
da un medico, o ogni caso sospetto deceduto, con link epidemiologico con un caso confermato, in cui non sia stato possibile raccogliere i campioni per la
conferma di laboratorio); sospetti (ogni persona, viva o morta, che presenti o abbia presentato all’improvviso febbre alta, e che abbia avuto un contatto
con : un caso sospetto, probabile o confermato di Ebola, o con un animale morto o ammalato; oppure ogni persona con comparsa improvvisa di febbre
alta e almeno tre dei seguenti sintomi : mal di testa, vomito, anoressia/perdita di appetito, diarrea, letargia ,dolori addominali, dolori muscolari o articolari,
difficoltà alla deglutizione, difficoltà respiratorie, singhiozzo; oppure ogni persona con sanguinamento inspiegabile; oppure qualsiasi morte improvvisa
inattesa).
Sig.ra Alessia Rapiti
P. IL DIRETTORE DELL’UFFICIO V
* F.to Stefania Iannazzo
*“firma autografa sostituita a mezzo stampa, ai sensi dell’art. 3, comma 2, del d. Lgs. N. 39/1993”
La presente nota viene inviata esclusivamente via mail ed è pubblicata sul sito www.salute.gov.it
http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_6.jsp?lingua=italiano&id=813&area=Malattie infettive&menu=vuoto
2
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
434 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content