close

Enter

Log in using OpenID

8,5 - Sanitanova

embedDownload
CATALOGO CORSI
RESIDENZIALI 2014
SEZIONE ABBONAMENTI
PREMESSA
La formazione, nell'attuale scenario evolutivo che caratterizza la sanità, rappresenta una leva strategica al servizio delle diverse figure professionali e delle
loro organizzazioni per ottimizzare i rapporti fra risorse impiegate, servizi erogati e risultati acquisiti.
Gli strumenti chiave dello sviluppo dell'offerta formativa di Sanitanova sono:
la rilevazione estensiva e continuativa dei fabbisogni formativi;
l'utilizzo di una approfondita conoscenza di scenari e processi organizzativi in sanità;
una coerente gestione delle nuove tecnologie al servizio della formazione.
Le forme attraverso cui Sanitanova propone la formazione vanno dai seminari ai corsi di aggiornamento ECM, senza trascurare servizi interattivi di patient
education. Sanitanova è Provider Nazionale ECM, accreditamento standard numero 12 del 07/02/2013, ed eroga corsi rivolti a tutte le figure professionali
della sanità secondo la nuova normativa in materia di Educazione Continua in Medicina. L’erogazione della formazione viene sempre modulata in relazione
ai singoli bisogni e può prevedere la classica formula Residenziale, la più coinvolgente Formazione sul Campo e la sempre più richiesta Formazione a
Distanza, fruibile on-line attraverso servizi disponibili e adottata, con percentuali di gradimento altissime, da più di 60.000 professionisti della sanità
nell’ultimo quinquennio. È possibile scegliere di fare i corsi di formazione anche in modalità blended; questa modalità integra e-learning e formazione in aula
ed è una soluzione che sta ottenendo un successo rilevante in termini sia di efficacia sia di gradimento.
Sanitanova realizza i propri percorsi di formazione sia a catalogo sia personalizzati per l’azienda sanitaria richiedente.
I percorsi formativi a catalogo, quando svolti presso la sede del cliente, vedono sempre un adattamento degli argomenti alle tipologie di partecipanti e agli
obiettivi concordati.
DOCENTI
METODOLOGIA DIDATTICA
MODALITÀ DI ISCRIZIONE
I docenti e i responsabili scientifici dei corsi
sono stati selezionati sulla base delle
competenze, della qualifiche professionali
e delle specifiche esperienze maturate in
ambito manageriale e comunicazionale.
Essi avranno il duplice ruolo di facilitatori
del confronto formativo e di esperti dei vari
ambiti tematici.
Il setting formativo e la metodologia didattica utilizzata privilegeranno
l'interazione e lo scambio di esperienze attraverso la partecipazione
attiva al dibattito, l'analisi di casi e i lavori di gruppo.
Ogni corso è monitorato attraverso l’analisi dei risultati dei questionari
di customer satisfaction compilati dai partecipanti; la valutazione
dell’apprendimento sarà effettuata tramite questionario a risposta
multipla che farà riferimento ai contenuti affrontati e agli obiettivi.
Per informazioni contatti
la segreteria organizzativa
del provider Sanitanova al
numero telefonico
02 89692182
o all’indirizzo e-mail
[email protected]
SEZIONE ABBONAMENTI
LA FORMAZIONE FINANZIATA
Sanitanova supporta e guida l’organizzazione sanitaria nell’accesso al finanziamento della formazione attraverso i Fondi Paritetici Interprofessionali per la
formazione continua. I fondi interprofessionali possono finanziare sia la Formazione in Aula (Residenziale) sia la Formazione a Distanza (FAD).
I Fondi interprofessionali hanno la finalità di promuovere lo sviluppo della formazione continua dei lavoratori attraverso il finanziamento di Piani Formativi
Aziendali, settoriali, territoriali e individuali presentati dalle imprese aderenti ai Fondi stessi. Tali piani formativi per i lavoratori vengono finanziati direttamente
dai Fondi Interprofessionali che periodicamente emettono gli Avvisi (o Bandi) per la raccolta delle proposte progettuali presentate dalle imprese o dagli enti di
formazione.
Le organizzazioni sanitarie e gli studi medici che volessero accedere ai finanziamenti attraverso la presentazione di un Piano Formativo per il proprio personale,
dovranno aver aderito a uno dei Fondi e attenersi alle relative modalità di presentazione dei progetti formativi.
Sanitanova, con la sua competenza nel segmento Formazione Finanziata, accompagna l’organizzazione sanitaria in tutto il percorso: dalla progettazione del
piano formativo alla rendicontazione all’ente di riferimento, con possibilità di ottenere finanziamenti sino al 60% dei costi complessivi.
Tutte le iniziative formative di Sanitanova possono infatti essere progettate ad hoc sulla base delle specifiche necessità dell’organizzazione sanitaria e finanzia,
bili dai Fondi Paritetici Interprofessionali,
tramite voucher o presentazione di un piano formativo aziendale.
INDICE
FORMAZIONE SULLA SICUREZZA DEI LAVORATORI D.LGS. 81/08 - SANITÀ*
5
6
7
8
9
10
11
LA GESTIONE MANAGERIALE DELLE CURE PRIMARIE: NUOVE FORME ASSOCIATIVE COMPLESSE E COORDINAMENTO DELLE RISORSE
13
NEW MANAGEMENT SANITARIO: UN APPROCCIO INNOVATIVO ALLA GESTIONE DELLA SANITÀ
LA LEADERSHIP PER IL CAMBIAMENTO IN SANITÀ
PER TUTTE
LE PROFESSIONI SANITARIE
LA COMUNICAZIONE CON IL PAZIENTE
L’ANTICORRUZIONE IN SANITÀ: POLITICHE, PROGRAMMI E STRUMENTI PER LA PREVENZIONE E L’ATTUAZIONE DI PRINCIPI DI ETICA PROFESSIONALE
RISCHIO CLINICO: DALLA GESTIONE DEL RISCHIO ALLA SICUREZZA DEI PAZIENTI
IL SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE ORGANIZZATIVA E INDIVIDUALE
PER MEDICI
E PEDIATRI DI FAMIGLIA
PER INFERMIERI
PER FARMACISTI
LINEE GUIDA E PROTOCOLLI ASSISTENZIALI NELLA DIMISSIONE PROTETTA PER LA GESTIONE DEI PAZIENTI CRONICI E COMPLESSI
15
16
TEST DIAGNOSTICI IN FARMACIA: OPPORTUNITÀ E CRITICITÀ VERSO LA FARMACIA DEI SERVIZI
19
NURSING MANAGEMENT
COMUNICAZIONE, QUALITÀ E RELAZIONI POSITIVE NELLO STUDIO ODONTOIATRICO
PER ODONTOIATRI
IL PIANO DI MARKETING PER LO STUDIO ODONTOIATRICO
GLI STRUMENTI DI GESTIONE ECONOMICO - FINANZIARIA PER LO STUDIO ODONTOIATRICO
IL CONTENZIOSO IN ODONTOIATRIA: PREVEDERLO, GESTIRLO, EVITARLO
21
22
23
24
FORMAZIONE RESIDENZIALE
PER TUTTE
LE PROFESSIONI SANITARIE
SEZIONE ABBONAMENTI
1
GIORNO
8,5
FO
R
RE MAZ
SID IO
EN NE
ZIA
LE
CREDITI
ECM
NEW MANAGEMENT SANITARIO:
UN APPROCCIO INNOVATIVO ALLA GESTIONE
DELLA SANITÀ
OBIETTIVI FORMATIVI MANAGEMENT SANITARIO. INNOVAZIONE GESTIONALE E SPERIMENTAZIONE DI MODELLI
ORGANIZZATIVI E GESTIONALI
ABSTRACT
CONTENUTI
Il “management con il grembiule”
Manager e servizio: il grembiule come simbolo della
managerialità
Il “management non violento” e la “transumanza”
Il “management del capitale umano”: organizzazione e clima
aziendale
Manager e talenti in sanità
Care management
Nella prima parte del corso sarà affrontato il tema
dell’attenzione del manager alle risorse umane come
atteggiamento di servizio. Attraverso immagini e simboli, verrà
illustrato come passare dalla pianificazione alla produzione,
dalla sperimentazione al servizio. La parola chiave di questa
prima parte è “condivisione”. Nella seconda parte verrà
affrontata la tematica delle relazioni del manager con le risorse
umane. L’idea di fondo è quella di considerare la persona nel
suo insieme, di non chiederle di “lasciare fuori dall’azienda” il
resto della sua vita in nome di una presunta maggiore
produttività ma, al contrario, di considerare questo come un
valore aggiunto. Il compito del manager è quello di fare
emergere i talenti dalle persone e creare le migliori opportunità
perché questi talenti possano portare valore aggiunto
all’azienda.
CREDITI ECM
8,5
RESPONSABILE SCIENTIFICO
Dott Nino Messina
DURATA (ORE)
7
DOCENTE
Dott Nino Messina
DESTINATARI
Tutte le professioni
NR MINIMO DI PARTECIPANTI
30
5
SEZIONE ABBONAMENTI
1
GIORNO
8,5
FO
R
RE MAZ
SID IO
EN NE
ZIA
LE
CREDITI
ECM
LA LEADERSHIP
PER IL CAMBIAMENTO IN SANITÀ
OBIETTIVI FORMATIVI MANAGEMENT SANITARIO. INNOVAZIONE GESTIONALE E SPERIMENTAZIONE DI MODELLI
ORGANIZZATIVI E GESTIONALI
ABSTRACT
CONTENUTI
Il percorso per la leadership, gli stili di leadership e gli effetti
sul gruppo
Leader o manager?
Analisi del proprio stile di leadership
La leadership situazionale e per il cambiamento
La resistenza al cambiamento e le motivazioni
L’empowerment e la guida delle persone
La complessità dell’ambiente di riferimento e la concorrenza
hanno indotto molte aziende a introdurre innovazioni strutturali
e gestionali al fine di migliorare aspetti quali flessibilità,
efficienza e qualità. Tra queste possiamo comprendere anche le
aziende di erogazione di servizi, come quelle sanitarie. In
generale si nota un progressivo superamento delle strutture
organizzative gerarchiche in favore di strutture “piatte” e
policentriche, all’interno delle quali acquisisce un’importanza
rilevante la costituzione dei cosiddetti empowered work team,
gruppi di lavoro con autonomia organizzativa, decisionale e
gestionale. La capacità di leadership e guida diventa quindi una
competenza manageriale necessaria e auspicata in sanità. Il
percorso formativo si pone l’obiettivo di fornire strumenti di
analisi e spunti di riflessione sulle proprie modalità di
leadership, supportando il cambiamento e il miglioramento del
proprio stile.
CREDITI ECM
8,5
RESPONSABILE SCIENTIFICO
Dr Michele Fanello
DURATA (ORE)
7
DOCENTE
Dr Michele Fanello
DESTINATARI
Tutte le professioni
NR MINIMO DI PARTECIPANTI
30
6
SEZIONE ABBONAMENTI
1
GIORNO
8,5
FO
R
RE MAZ
SID IO
EN NE
ZIA
LE
CREDITI
ECM
LA COMUNICAZIONE CON IL PAZIENTE
OBIETTIVI FORMATIVI ASPETTI RELAZIONALI (COMUNICAZIONE INTERNA, ESTERNA, CON PAZIENTE) E UMANIZZAZIONE CURE
CONTENUTI
ABSTRACT
Il percorso nasce dalla constatazione della presenza di una
lacuna nel mondo della medicina italiana, scarsa è infatti la
comunicazione e la relazione tra operatore sanitario e paziente.
Gli studi scientifici dimostrano una migliore efficacia della cura
quando viene preceduta e sostenuta da una buona ed efficace
comunicazione tra il paziente (e non "verso il paziente") e chi lo
ha in cura. Il tipo di relazione che si instaura tra un paziente e un
curante è definita come una "relazione d'aiuto". Il percorso
formativo ha l’obiettivo di fornire strumenti di analisi e spunti di
riflessione sulle proprie capacità di comunicazione e ascolto,
puntando a migliorare il proprio stile.
I modelli di comunicazione e l’applicabilità in sanità
Comunicazione con il paziente e con la famiglia
Un approccio etico alla relazione di comunicazione con il
paziente
Comunicazioni difficili
L’ascolto, la tecnica della domanda e l’anamnesi medica
L’ansia e la comunicazione: effetti, gestione e controllo
Analisi del proprio stile di comunicazione
CREDITI ECM
8,5
RESPONSABILE SCIENTIFICO
Dr.ssa Elisabetta Altamura
DURATA (ORE)
7
DOCENTE
Dr.ssa Elisabetta Altamura
DESTINATARI
Tutte le professioni
TI
NR MINIMO DI PARTECIPANTI
30
7
SEZIONE ABBONAMENTI
2
GIORNI
16
FO
R
RE MAZ
SID IO
EN NE
ZIA
LE
CREDITI
ECM
L’ANTICORRUZIONE IN SANITÀ. POLITICHE,
PROGRAMMI E STRUMENTI PER LA PREVENZIONE E
L’ATTUAZIONE DI PRINCIPI DI ETICA PROFESSIONALE
OBIETTIVI FORMATIVI MANAGEMENT SANITARIO. INNOVAZIONE GESTIONALE E SPERIMENTAZIONE
DI MODELLI ORGANIZZATIVI E GESTIONALI
ABSTRACT
CONTENUTI
Le Legge anticorruzione, unitamente ai provvedimenti attuativi
emanati negli ultimi mesi, impone alle Aziende Sanitarie una
profonda revisione dei propri modelli organizzativi e
comportamentali e l’introduzione di percorsi formativi specifici.
La Legge 6 Novembre 2012 n. 190 “Disposizioni per la
prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità
nella Pubblica Amministrazione” ha inaugurato una stagione di
riforme volte a rimuovere le inadeguatezze della precedente
normativa sul lato sia del contrasto sia della prevenzione della
corruzione. La lotta alla corruzione ha bisogno di un ruolo
proattivo e reattivo degli enti coinvolti: ciascuna PA deve dotarsi
delle misure necessarie, ma deve anche mettere in campo un
surplus di impegno all’insegna dell’integrità. La legge 190/2012
è una norma complessa e composita: investe una pluralità di
enti e amministrazioni, prevede numerosi documenti attuativi,
contiene una delega al Governo, incide su un tema di rilevante
importanza per la crescita e la democrazia del nostro Paese.
Contesto generale e normativo
Le responsabilità dei dipendenti pubblici: profili essenziali
La Legge n. 190/2012 (cd. anticorruzione): aspetti generali
Le modifiche al D.Lgs. n. 165/2001 (cd. Testo Unico del
pubblico impiego)
Inconferibilità e incompatibilità di incarichi (D.Lgs. n. 39/2013)
Le norme sulla trasparenza
Il disegno del Piano Anticorruzione in sanità
L’analisi dei rischi nelle strutture sanitarie
La cartella clinica e il fascicolo socio-assistenziale e sanitario:
la responsabilità dei Primari
Il Modello Organizzativo
La prevenzione dei reati di corruzione e di truffa ai danni del
Servizio Sanitario Regionale
L’integrazione dei sistemi: piano anticorruzione, codice etico,
piani di organizzazione aziendale, sistemi qualità e ‘Modello
231’
Lavoro in aula con metodologia Root Cause Analysis finalizzato
all’identificazione dei rischi nelle UO coinvolte
DESTINATARI
Aree organizzative soggette a rischio anticorruzione: Farmacia, Amministrazione, Affari
Generali, Gestione Personale, Comunicazione e URP, Acquisti e Gare, Ingegneria
clinica, Logistica, Formazione, Sistemi informatici e informativi, Controllo di gestione,
Servizi Infermieristici, Unità Economico finanziaria
CREDITI ECM
16
RESPONSABILE SCIENTIFICO
Dr Michele Fanello
DURATA (ORE)
16 ore (due giornate)
DOCENTE
Avv V. Acquafredda
Dott R. Pessiu
DESTINATARI
Tutte le professioni
NR MINIMO DI PARTECIPANTI
35
8
SEZIONE ABBONAMENTI
3
GIORNI
32
FO
R
RE MAZ
SID IO
EN NE
ZIA
LE
CREDITI
ECM
RISCHIO CLINICO:
DALLA GESTIONE DEL RISCHIO ALLA SICUREZZA DEI PAZIENTI
OBIETTIVI FORMATIVI LA SICUREZZA DEL PAZIENTE - RISK MANAGEMENT
ABSTRACT
CONTENUTI
Definizione e principi di Risk Management e Rischio Clinico
Risk Management e Clinical Governance
Dall’EBM – EBN all’EBP
Le fasi operative del Risk Management: identificazione del
rischio, tipologie di errore umano, errori cognitivi e non errori
cognitivi
La modalità proattiva e quella reattiva
La GRC: gestione del rischio clinico
Il Modello di Reason
La documentazione sanitaria
Gestione del rischio: linee guida
Analisi del rischio in modalità reattiva: incident reporting;
database amministrativi; indizi; review; RCA
L’Audit e la sua gestione
Mortality e Morbility
Il facilitatore nel sistema del Risk Management
Applicazione del metodo FMEA e della Root Cause Analysis
Continuità terapeutica e rischio clinico
La gestione del rischio da farmaci: la farmacovigilanza
Negli ultimi anni il tema della sicurezza dei pazienti e degli
operatori nelle aziende sanitarie è diventato fondamentale sia
per le sue implicazioni economiche sia per i risvolti legati alla
qualità delle prestazioni sanitarie. La rischiosità implicita nelle
attività sanitarie, confermata da recenti studi, richiede a tutti gli
operatori di prendere coscienza del problema. Attivando tutte le
iniziative necessarie per individuare gli strumenti efficienti ed
efficaci per prevenire i molteplici rischi connessi alle attività
svolte in ambito sanitario. Ogni singolo operatore deve essere
responsabilizzato, al fine di identificare/rimuovere le cause
remote, oltre ad adottare comportamenti idonei a limitare la
possibilità di errore/evento avverso.
CREDITI ECM
32
RESPONSABILE SCIENTIFICO
Dott Daniele Frezza
DURATA (ORE)
24 ore (tre giornate)
DOCENTE
Dott Daniele Frezza
DESTINATARI
Tutte le professioni
NR MINIMO DI PARTECIPANTI
30
9
SEZIONE ABBONAMENTI
2
GIORNI
20
FO
R
RE MAZ
SID IO
EN NE
ZIA
LE
CREDITI
ECM
IL SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE
ORGANIZZATIVA E INDIVIDUALE
OBIETTIVI FORMATIVI MANAGEMENT SANITARIO. INNOVAZIONE GESTIONALE E SPERIMENTAZIONE
DI MODELLI ORGANIZZATIVI E GESTIONALI
ABSTRACT
CONTENUTI
Normativa nazionale e regionale sul performance
management
Il concetto di performance
La valutazione come strumento di motivazione e crescita
continua
La programmazione degli obiettivi
La performance organizzativa e la performance individuale
Comportamenti e competenze manageriali
Monitoraggio della performance: obiettivi di outcome,
indicatori, target, benchmarking
Correlazione tra performance e sistemi premianti
Gli stili di leadership e la gestione dei conflitti
Psicologia della valutazione: il ruolo del valutatore e del
valutato
Il percorso formativo è rivolto principalmente a coloro che
devono attuare il Sistema di Misurazione e Valutazione delle
Performance aziendali attraverso la valutazione dei propri
collaboratori, in osservanza alla normativa e alla sua
applicazione aziendale. Il corso ha lo scopo di accrescere le
competenze relative alla gestione della valutazione individuale,
con riferimento alle tematiche a essa correlate: comunicazione
e gestione dei conflitti, leadership e motivazione. L’attività di
formazione viene articolata in modo da trasferire i riferimenti
normativi e regolamentari relativi al performance management,
sia di livello nazionale sia regionale, le implicazioni che da essi
derivano e le conseguenze associate al sistema, gli strumenti
attuativi (gestione per obiettivi, schede di valutazione,
monitoraggio) e le modalità per la gestione della valutazione
(comunicazione e gestione conflitti, leadership e motivazione).
CREDITI ECM
20
RESPONSABILE SCIENTIFICO
Dr Michele Fanello
DURATA (ORE)
16 ore (2 giornate)
DOCENTE
Dr Michele Fanello
DESTINATARI
Tutte le professioni
NR MINIMO DI PARTECIPANTI
30
10
SEZIONE ABBONAMENTI
1
GIORNO
8
FO
R
RE MAZ
SID IO
EN NE
ZIA
LE
CREDITI
ECM
FORMAZIONE SULLA SICUREZZA DEI LAVORATORI
D.LGS. 81/08 - SANITÀ*
OBIETTIVI FORMATIVI SICUREZZA NEGLI AMBIENTI E NEI LUOGHI DI LAVORO E PATOLOGIE CORRELATE
CONTENUTI
ABSTRACT
La formazione dei lavoratori sulla sicurezza è uno dei principali
obblighi a carico del datore di lavoro, come previsto dal D.Lgs.
81/08. Il corso risponde a questa esigenza e fornisce
un’adeguata informazione sui rischi per la salute e la sicurezza
sul lavoro connessi all’ambito sanitario e sulle procedure che
riguardano il primo soccorso, la lotta antincendio e
l’evacuazione. Vengono affrontati, come previsto dalla
normativa vigente, i concetti di rischio, danno, prevenzione e
protezione, con particolare attenzione all’organizzazione della
prevenzione aziendale e ai diritti e doveri dei vari soggetti.
Durante il corso verranno inoltre trattati, i rischi riferiti alle
professioni sanitarie, ai possibili danni e alle conseguenti
misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristici
del settore assistenziale.
Concetti di rischio, pericolo e danno
Diritti, doveri e sanzioni per i vari soggetti aziendali
Organi di vigilanza, controllo e assistenza
Prevenzione e protezione
Rischi infortuni
Rischi chimici (nebbie, oli, fumi, vapori, polveri) e fisici
Rischi cancerogeni e biologici
Stress lavoro-correlato
Gestione delle emergenze e procedure di sicurezza sul rischio
specifico
Procedure organizzative per il primo soccorso
*I contenuti e la durata del corso rispondono in modo completo
ai dettami del D.Lgs. 81/08 e successive modifiche.
CREDITI ECM
8
RESPONSABILE SCIENTIFICO
Ing. Stefano De Matteis
DURATA (ORE)
8
DOCENTE
Ing. Stefano De Matteis
Ing. Tonia Turritto
DESTINATARI
Tutte le professioni
NR MINIMO DI PARTECIPANTI
30
11
FORMAZIONE RESIDENZIALE
PER MEDICI
E PEDIATRI DI FAMIGLIA
SEZIONE ABBONAMENTI
1
GIORNO
8,5
FO
R
RE MAZ
SID IO
EN NE
ZIA
LE
CREDITI
ECM
LA GESTIONE MANAGERIALE DELLE CURE PRIMARIE:
NUOVE FORME ASSOCIATIVE COMPLESSE E
COORDINAMENTO DELLE RISORSE
OBIETTIVI FORMATIVI INTEGRAZIONE TRA ASSISTENZA TERRITORIALE E OSPEDALIERA
ABSTRACT
CONTENUTI
La contrazione delle risorse assegnate all’SSN pone agli attori
del sistema una sfida impegnativa poiché, al decrescere delle
risorse, corrisponde un aumento del bisogno di salute dovuto
all’incremento delle patologie croniche e all’invecchiamento
della popolazione. Il Decreto Spending Review (D.L. 95/12) ha
introdotto manovre finanziarie volte a migliorare l’efficienza
nell’erogazione dei servizi e l’efficacia nella gestione della spesa
pubblica. Il Decreto Balduzzi (D.L. 189/12) in tale ottica ha
inserito nuove misure sul riordino dell‘assistenza territoriale
demandando alle regioni l’organizzazione dell’assistenza
primaria secondo modalità operative monoprofessionali (AFT) e
multiprofessionali (UCCP).
Contesto normativo e modelli organizzativi di aggregazione
professionale (AFT/UCCP)
Il modello economico: i sistemi di finanziamento
I modelli associativi giuridicamente praticabili
L’offerta sanitaria e l’attività clinica bisogni di servizi delle AFT
e UCCP e l’integrazione con la specialistica
Reclutamento, contrattualizzazione e gestione del personale
Fabbisogni amministrativi e fiscali
ICT (strumenti di interoperabilità, certificazioni, prescrizione
elettronica) e infrastrutture
I rapporti con la ASL e gli stakeholder
CREDITI ECM
8,5
RESPONSABILE SCIENTIFICO
Dr Michele Fanello
DURATA (ORE)
7
DOCENTE
Dr Michele Fanello
DESTINATARI
Medici Chirurghi
NR MINIMO DI PARTECIPANTI
30
13
FORMAZIONE RESIDENZIALE
PER INFERMIERI
SEZIONE ABBONAMENTI
1
GIORNO
8,5
FO
R
RE MAZ
SID IO
EN NE
ZIA
LE
CREDITI
ECM
NURSING MANAGEMENT
OBIETTIVI FORMATIVI MANAGEMENT SANITARIO. INNOVAZIONE GESTIONALE E SPERIMENTAZIONE DI MODELLI
ORGANIZZATIVI E GESTIONALI
CONTENUTI
ABSTRACT
L’evento vuol sensibilizzare Infermieri e CPS a un
approfondimento sulla cultura inerente il Nursing Management.
Il Nursing Management entra a pieno titolo nel più generale
contesto del Management Sanitario. La riconosciuta
professionalità porta l’infermiere a svolgere un’attività basata
non solo sulla competenza infermieristica ma anche sulla
competenza gestionale e organizzativa. Questo evento
formativo vuol far riflettere su questa realtà ormai ineludibile.
Aziendalizzazione, Management, Gestione risorse umane:
storia ed evoluzione
Dalla L. 833/78 attraverso i D.Lgs 502/92, 517/93 e
512/94 fino al D.Lgs 229/99
La L. 42/99: la professione infermieristica
Essere manager e funzioni manageriali
La gestione delle risorse umane e la direzione per obiettivi
Leadership
Presentazione di problemi in seduta plenaria
Il processo di budget
La funzionalità distrettuale e dipartimentale
CREDITI ECM
8,5
RESPONSABILE SCIENTIFICO
Dr Michele Fanello
DURATA (ORE)
7
DOCENTE
Dr Michele Fanello
DESTINATARI
Tutte le professioni
NR MINIMO DI PARTECIPANTI
30
15
SEZIONE ABBONAMENTI
1
GIORNO
8,5
FO
R
RE MAZ
SID IO
EN NE
ZIA
LE
CREDITI
ECM
LINEE GUIDA E PROTOCOLLI ASSISTENZIALI NELLA DIMISSIONE
PROTETTA PER LA GESTIONE DEI PAZIENTI CRONICI E COMPLESSI
OBIETTIVI FORMATIVI LINEE GUIDA
- PROTOCOLLI - PROCEDURE - DOCUMENTAZIONE CLINICA
ABSTRACT
CONTENUTI
L’invecchiamento della popolazione predispone all’aumento
delle malattie croniche e degenerative che hanno un’incidenza
dell’ 80% sulla spesa sanitaria. L’obiettivo del corso è quello di
formare professionisti in grado di gestire i nuovi modelli organizzativi di presa in carico del paziente cronico. A questo proposito
saranno illustrate le linee guida per la gestione dei pazienti
cronici sul territorio al fine di integrare le risorse disponibili,
personalizzare il servizio rivolto ai pazienti e incoraggiare gli
utenti a partecipare attivamente al proprio processo di cura,
sostenendoli e rendendoli promotori della propria salute.
Evoluzione del “Sistema Salute” e crisi del modello ospedale
centrico
Gli ambulatori infermieristici della cronicità
L’infermiere case-manager nella dimissione protetta
Nuove strategie per la gestione proattiva e l’autogestione
delle patologie croniche
Le linee guida per la gestione del paziente oncologico, cronico
e fragile
Il ruolo del caregiver: figura indispensabile nella gestione
della cronicità
I nuovi protocolli assistenziali nella gestione del paziente
cronico
La stesura di un piano assistenziale nella valutazione dei
pazienti complessi
CREDITI ECM
8,5
RESPONSABILE SCIENTIFICO
Dott Domenico Antonelli
DURATA (ORE)
7
DOCENTE
Dott Domenico Antonelli
DESTINATARI
Infermieri
NR MINIMO DI PARTECIPANTI
30
16
SEZIONE ABBONAMENTI
LA QUALITÀ
DI SANITANOVA
Gradimento dei discenti
Più di 60.000 discenti
Il 98% dichiara che gli argomenti trattati
nei percorsi formativi di Sanitanova sono
coerenti rispetto alle loro necessità di
aggiornamento
Più di 1.000.000 di
crediti ECM erogati
Il 97% dichiara di aver riscontrato
un’alta qualità educativa nei programmi
dei corsi da loro frequentati
Circa 300 percorsi
formativi accreditati
Il 96% afferma che i corsi sono stati
efficaci per la loro attività professionale
Il 98% che ha usufruito del servizio di
assistenza ha fornito al termine del corso
una valutazione buona/ecellente
FORMAZIONE RESIDENZIALE
PER FARMACISTI
1
GIORNO
8,5
FO
R
RE MAZ
SID IO
EN NE
ZIA
LE
CREDITI
ECM
TEST DIAGNOSTICI IN FARMACIA:
OPPORTUNITÀ E CRITICITÀ VERSO
LA FARMACIA DEI SERVIZI
OBIETTIVI FORMATIVI CONTENUTI TECNICO-PROFESSIONALI (CONOSCENZE E COMPETENZE) SPECIFICI DI CIASCUNA PROFESSIONE,
SPECIALIZZAZIONE E ATTIVITÀ ULTRA-SPECIALISTICA
ABSTRACT
CONTENUTI
Attività autodiagnostica e di prescreening
Prevenzione e cura delle disfunzioni metaboliche: obesità
infantile e nell’adulto, sindrome metabolica, dislipidemie
Elementi di patologia clinica e legislazione sulla Farmacia dei
Servizi
Valutazioni strumentali e di laboratorio che possono essere
applicate in Farmacia
Concetto di biomarcatore in diagnosi, follow-up e prescreening
Utilità e limiti dei test di autodiagnosi e delle apparecchiature
medicali in Farmacia
Dosaggi della glicemia e gestione del paziente diabetico
L’obiettivo del percorso formativo è quello di affrontare aspetti
relativi all’attività autodiagnostica e di prescreening o “point of
care testing” in Farmacia, nel contesto della nuova normativa
relativa alla Farmacia dei Servizi. Il corso si suddividerà in tre
sessioni: nella prima verranno introdotti i concetti di
prevenzione e cura delle disfunzioni metaboliche e i possibili
approcci diagnostici e terapeutici; nella seconda saranno
affrontati elementi di patologia clinica e saranno forniti cenni
legislativi sulla Farmacia dei Servizi; nella terza sessione, infine,
verranno discussi l’utilità e i limiti dei test di autodiagnosi e delle
apparecchiature medicali in Farmacia.
CREDITI ECM
8,5
RESPONSABILE SCIENTIFICO
Prof Paolo Magni
DURATA (ORE)
7
DOCENTE
Prof Paolo Magni
DESTINATARI
Farmacisti
NR MINIMO DI PARTECIPANTI
30
19
FORMAZIONE RESIDENZIALE
PER ODONTOIATRI
1
GIORNO
8,5
FO
R
RE MAZ
SID IO
EN NE
ZIA
LE
CREDITI
ECM
COMUNICAZIONE, QUALITÀ E
RELAZIONI POSITIVE NELLO STUDIO
ODONTOIATRICO
OBIETTIVI FORMATIVI ASPETTI RELAZIONALI (COMUNICAZIONE INTERNA, ESTERNA, CON PAZIENTE) E UMANIZZAZIONE CURE
CONTENUTI
ABSTRACT
Può bastare un accento, un tono, una parola a modificare il
senso di quanto affermiamo. Considerando che la
comunicazione vale per ciò che arriva e non per ciò che
intendevamo dire, quest’ambito assume una rilevanza notevole
nella comunicazione di studio odontoiatrico. Siamo tutti
consapevoli che la comunicazione è il veicolo attraverso cui
costruiamo relazioni efficaci con i pazienti e i collaboratori. Ma
buoni comunicatori si nasce o si diventa? È possibile attuare un
cambiamento nel proprio stile di comunicazione? L’evento
formativo parte da queste domande per arrivare a fornire
chiarezza rispetto a modelli di riferimento per una migliore
comunicazione con il paziente, portando i partecipanti ad
acquisire una maggiore consapevolezza comunicativa
attraverso esercitazioni pratiche e discussioni di gruppo.
Principi. Modelli di comunicazione nella pratica clinica
Il processo di accoglienza del paziente in studio
La comunicazione non verbale e la lettura dei messaggi del
corpo
La comunicazione assertiva
Essere assertivi nella relazione? Si impara!
Test pratico sull’assertività ed esercitazioni sull’ascolto
CREDITI ECM
8,5
RESPONSABILE SCIENTIFICO
Dr.ssa Elisabetta Altamura
DURATA (ORE)
7
DOCENTE
Dr.ssa Elisabetta Altamura
DESTINATARI
Odontoiatri
NR MINIMO DI PARTECIPANTI
30
21
1
GIORNO
8,5
FO
R
RE MAZ
SID IO
EN NE
ZIA
LE
CREDITI
ECM
IL PIANO DI MARKETING
PER LO STUDIO ODONTOIATRICO
OBIETTIVI FORMATIVI PRINCIPI, PROCEDURE E STRUMENTI PER IL GOVERNO CLINICO DELLE ATTIVITÀ SANITARIE
ABSTRACT
CONTENUTI
Marketing Management di studio odontoiatrico
Analisi di posizionamento di studio e Swot Analysis
La scelta del messaggio e dei canali di comunicazione
Promuovere i propri servizi: deontologia e vincoli istituzionali
La fidelizzazione del paziente: Customer Relationship
Management
Il database dei pazienti, la gestione del reclamo e le motivazioni
d’acquisto
Cenni alla psicologia di marketing nei servizi odontoiatrici
Analisi della soddisfazione
Per migliorare la struttura dello studio odontoiatrico in termini di
servizi offerti, organizzazione e, conseguentemente, la qualità
percepita dal paziente, è necessario predisporre un piano di
marketing. Attraverso le leve del marketing si impara infatti a
creare e trasmettere plus valore nell’erogazione delle cure e a
comunicare efficacemente nel team e verso i pazienti. Il corso è
incentrato sul paziente che rappresenta il punto di partenza e di
arrivo. Verranno forniti gli strumenti per sviluppare la capacità di
interessarlo e quindi di farlo sentire al centro della nostra attenzione (Customer Relationship Management).
CREDITI ECM
8,5
RESPONSABILE SCIENTIFICO
Dr.ssa Elisabetta Altamura
DURATA (ORE)
7
DOCENTE
Dr.ssa Elisabetta Altamura
DESTINATARI
Odontoiatri
NR MINIMO DI PARTECIPANTI
30
22
1
GIORNO
8,5
FO
R
RE MAZ
SID IO
EN NE
ZIA
LE
CREDITI
ECM
GLI STRUMENTI DI GESTIONE ECONOMICO – FINANZIARIA
PER LO STUDIO ODONTOIATRICO
OBIETTIVI FORMATIVI PRINCIPI, PROCEDURE E STRUMENTI PER IL GOVERNO CLINICO DELLE ATTIVITÀ SANITARIE
CONTENUTI
ABSTRACT
Rassegna del funzionamento delle diverse forme giuridiche
(individuali o societarie) attraverso le quali è possibile
esercitare la professione odontoiatrica
Illustrazione della normativa fiscale diretta alla
determinazione del reddito fiscale e successivo calcolo delle
imposte di esercizio
Elaborazione del conto economico secondo il principio della
competenza, del budget economico di cassa e del budget
economico secondo il principio della competenza
Calcolo e interpretazione degli scostamenti tra budget e
consuntivo, calcolo del costo ora/minuto dello studio nel suo
complesso o delle prestazioni offerte alla clientela
Determinazione di un congruo tariffario delle prestazioni
mediche in linea con la struttura e i costi dello studio
Metodi e tecniche di recupero del credito
È fondamentale per gli odontoiatri liberi professionisti essere
capaci di amministrare il proprio studio; all’odontoiatra servono
pertanto strumenti di contabilità per un accurato controllo,
interno e preventivo, di tutti gli aspetti della gestione e per una
conoscenza non superficiale delle questioni amministrative e
fiscali.
CREDITI ECM
8,5
RESPONSABILE SCIENTIFICO
Dr.ssa Elisabetta Altamura
DURATA (ORE)
7
DOCENTE
Dr.ssa Elisabetta Altamura
DESTINATARI
Odontoiatri
NR MINIMO DI PARTECIPANTI
30
23
1
GIORNO
8,5
FO
R
RE MAZ
SID IO
EN NE
ZIA
LE
CREDITI
ECM
IL CONTENZIOSO IN ODONTOIATRIA:
PREVEDERLO, GESTIRLO, EVITARLO
OBIETTIVI FORMATIVI ASPETTI RELAZIONALI (COMUNICAZIONE INTERNA, ESTERNA, CON PAZIENTE) E UMANIZZAZIONE CURE
ABSTRACT
CONTENUTI
La notevole crescita dei contenziosi in materia sanitaria è una
realtà che trova il suo fondamento non tanto in un
peggioramento delle prestazioni professionali, quanto in un
diverso modo di concepire il rapporto medico-paziente. Le
ragioni del conflitto spesso hanno diversa natura e a volte sono
solo il frutto di una errata comunicazione. Proprio per questo
motivo è opportuno che il conflitto sia affrontato in modo
diverso anche a seconda di quali sono le ragioni del contendere.
Principi di diritto
Oggetto del contenzioso
Cause del contenzioso
Fasi del contenzioso (preprocessuali e processuali)
La Consulenza Tecnica d'Ufficio (CTU)
L'Accertamento Tecnico Preventivo (ATP)
Il ruolo della compagnia di assicurazioni
La prevenzione del contenzioso
CREDITI ECM
8,5
RESPONSABILE SCIENTIFICO
Dr.ssa Elisabetta Altamura
DURATA (ORE)
7
DOCENTE
Dr.ssa Elisabetta Altamura
DESTINATARI
Odontoiatri
NR MINIMO DI PARTECIPANTI
30
24
SEZIONE ABBONAMENTI
FORMAZIONE A DISTANZA
COMODITÀ E QUALITÀ
DI AGGIORNAMENTO
SCEGLIERE UN
SINGOLO CORSO FAD
SCEGLIERE LA
FORMULA ABBONAMENTO
FAD
Gestione autonoma
e libera del tempo
d’impiego
Materiale di studio fruibile
direttamente on-line oppure
scaricandolo sul proprio PC e
stamparlo
50
+ SERVIZI
Tutti i vantaggi
della formazione
a distanza
Un’unica soluzione per
assicurarsi tutto il
fabbisogno formativo
annuale
Tanti diversi servizi senza
doversi rivolgere a più
fornitori
Servizio di tutoraggio
contenutistico/tecnico
entro 48 ore
Un health social network
come estensione on-line
dell’attività didattica
Servizio di condivisione dei
commenti/valutazioni/opinioni
sui corsi tra più persone
PER MAGGIORI INFORMAZIONI VISITARE
www.obiettivomedico.it
www.obiettivopediatra.it
www.obiettivofarmacista.it
www.obiettivoinfermiere.it
www.obiettivodentista.it
www.obiettivosanita.it
HESCO®
HEALTH SOCIAL COMMUNITY
IL SOCIAL NETWORK
PER IL MONDO DELLA SALUTE
Caratteristiche
è
un
ambiente
virtuale
specificamente disegnato sulle
reali esigenze di chi lavora in
sanità
consente di interagire con
professionisti della salute
consente di entrare in contatto
con altri professionisti sulla
base di aspetti come specializzazione, azienda o territorio
d’appartenenza
è uno skill social network basato
sulla profilazione delle qualifiche
professionali degli utenti iscritti
è composto da aree tematiche
multidisciplinari, luoghi virtuali
di confronto creati e gestiti dai
singoli utenti dove condividere
idee, pareri, informazioni
Vantaggi
ricercare e commentare fonti di aggiornamento e lavori scientifici
chiedere e fornire consigli e pareri a colleghi e altri professionisti
favorire e partecipare a progetti di ricerca all’interno di gruppi dedicati
accedere alle aule virtuali per il consolidamento dell’aggiornamento ECM
affrontare in forma multidisciplinare casi clinici di particolare complessità
avere ampie garanzie sul rispetto della privacy e dei diritti intellettuali
AREE PROFESSIONALI
AREE MULTIDISCIPLINARI
AULE VIRTUALI
Milano ∙ Roma ∙ Treviso ∙ Bari ∙ Siracusa ∙ Cagliari
HEADQUARTERS: Via Francesco Cherubini 6 - 20145 MILANO
tel +39 02 8969 2182 ∙ fax +39 02 8969 2500
[email protected]
www.sanitanova.it
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
3 125 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content