close

Enter

Log in using OpenID

Bando ore Studio IOV - Uil Fpl Sanità Padova

embedDownload
REGIONE DEL VENETO
ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO
________________________
AVVISO AL PERSONALE
AREA DEL COMPARTO
Direzione Sanitaria
Prot. n. 11109
Padova li, 20/10/2014
Oggetto: Avviso concessione permessi retribuiti per studio: anno 2014/2015
Si informa che, ai sensi dell’articolo 22 del CCNL Integrativo del Comparto Sanità dd.
20.9.2001, ai dipendenti del comparto con rapporto di lavoro a tempo indeterminato, possono
essere concessi appositi permessi retribuiti, nella misura massima di 150 ore individuali per
ciascun anno e nel limite massimo del 3% del personale in servizio a tempo indeterminato, tali
permessi possono essere concessi anche al personale con rapporto di lavoro a tempo parziale.
I permessi sono concessi per la partecipazione a corsi, destinati al conseguimento di titoli
di studio universitari, post-universitari, di scuola di istruzione primaria, secondaria e di
qualificazione professionale, statali, pareggiate o legalmente riconosciute, o comunque abilitate al
rilascio di titoli di studio legali o attestati professionali riconosciuti dall’ordinamento pubblico,
nonché per sostenere i relativi esami.
Qualora il numero delle richieste dovesse superare il limite del 3% del personale in
servizio a tempo indeterminato, verrà stilata un’apposita graduatoria secondo il criteri stabiliti dai
commi 5, 6 e 7 della succitata normativa.
Al fine di ottenere i benefici in oggetto per l’anno 2014/2015 gli interessati dovranno far
pervenire, esclusivamente al Protocollo Generale dell’Istituto Oncologico Veneto – IRCCS, 3°
piano Piazza Bardella 12 – 35128, Padova, entro e non oltre le ore 13,00 del giorno
27/11/2014, la domanda allegata alla presente circolare, debitamente compilata e firmata
allegando copia di un documento di identità.
La domanda può essere consegnata solo a mano o a mezzo raccomandata con ricevuta
di ritorno; in tal caso farà fede il timbro postale di spedizione.
La domanda redatta nelle forme dell’autocertificazione (si invita ad utilizzare l’allegato modulo),
dovra’ riportare i seguenti dati.
In caso di iscrizione a scuole di istruzione primaria, secondaria o di qualificazione professionale:
1. esatta denominazione della scuola, indirizzo e recapito telefonico;
2. esatta denominazione del corso cui si è iscritti;
3. durata in anni del corso;
4. la classe di iscrizione con Indicazione se trattasi di iscrizione per la prima volta o in
qualità di ripetente.
In caso di iscrizione a corsi universitari o post-universitari:
1. esatta denominazione dell’università, indirizzo e recapito telefonico;
2. (ex) facoltà ed esatta denominazione del corso cui si è iscritti;
3. durata in anni del corso di laurea;
4. qualità di iscrizione per l’anno 2014/2015 (esempio: primo anno, secondo anno
ecc., fuori corso, ripetente, anno integrativo per il conseguimento del diploma di
laurea,iscrizione diretta ad anni successivi al primo ecc.);
in caso di iscrizione ad anni di corso universitari successivi al primo e ad
esclusione dell’iscrizione in qualità di fuori corso o di ripetente o ad un anno
integrativo o all’iscrizione diretta ad anni successivi al primo, si dovrà inoltre
dichiarare di “avere o di non avere” superato tutti gli esami degli anni
precedenti.
Per i percorsi universitari dovrà essere inoltre indicato se il corso prevede la frequenza
obbligatoria oppure no al fine, in quest’ultimo caso, del conteggio delle ore studio in base
agli esami sostenuti.
Per eventuali chiarimenti contattare l’Ufficio Formazione dell’Istituto Oncologico Veneto all’interno
049 8215560 - 5298.
Distinti saluti.
Il Commissario
f.to Dott. Domenico Mantoan
All. n. 1: facsimile della domanda.
All. n. 2: regolamento
All. 1
ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO (IRCCS) DI
PADOVA
AL COMMISSARIO
ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO
(IRCCS) DI PADOVA
c/o UFFICIO PROTOCOLLO GENERALE
Piazza Bardella 12, cap 35128
Padova
Il/la sottoscritto/a_____________________________________nato/a _______________________________________
il________________________ con rapporto di lavoro a tempo indeterminato (specificare la percentuale dell’eventuale
rapporto di lavoro a tempo parziale)____________________qualifica__________________________________________
Struttura/ U.O. di appartenenza________________________________________________________________________
n. telefonico interno_____________________Cellulare_____________________________________________________
chiede di poter beneficiare dei permessi per il diritto allo studio per l'anno 2014/2015 in conformità all’art. 22 del
CCNL del 22/9/2001 Area Comparto e del Regolamento Aziendale vigente.
A tal fine il sottoscritto DICHIARA sotto la propria responsabilità (art.46 D.lvo 445/2000) e consapevole delle
sanzioni penali previste dall’art 76 del D.P.R. 445/2000, nonché di quanto stabilito dall’art. 75 del D.P.R. stesso,in
caso di dichiarazioni non veritiere di essere iscritto:
a) Per le scuole di istruzione primaria,secondaria o di abilitazione professionale:
Scuola____________________________________________via_____________________________________________
Città_____________________ mail_________________________________________telefono_____________________
per il conseguimento del diploma di ___________________________________________della durata legale di anni____
-Di essere iscritto/a al (indicare l’anno 1°,2° ecc.) _______ anno di scuola e se per la prima volta
SI __ NO__
b) Per i corsi universitari o post universitari
Università____________________________________________via__________________________________________
Città_____________________ mail_________________________________________telefono_____________________
Di essere iscritto/a per la prima volta al (indicare l’anno 1°,2°,F.C.) _____________ anno di corso con nr. di
matricola________________Facoltà di/Master in _______________________________________________________
della durata legale di anni__________________________ mesi (per master/post universitari)______________________
-Di aver superato tutti gli esami previsti dal piano di studi per gli anni precedenti SI [ ]
NO [ ]
- Per i corsi universitari dichiarare se la frequenza e’ obbligatoria
NO [ ]
SI [ ]
c) per i tirocini obbligatori
Nel caso in cui il conseguimento del titolo di studio preveda lo svolgimento di tirocinio obbligatorio, dopo aver compilato i
punti a) o b), indicare i dati dell’ente presso cui si svolgerà:
Denominazione________________________________________________via__________________________________
città______________________mail__________________________________________telefono____________________
Per a), b) e c)
Di aver già usufruito negli anni precedenti di permessi retribuiti - diritto allo studio, per lo stesso corso di studi, anche per
un solo anno? SI [ ]
NO [ ]
Informativa ai sensi dell’art 13 del D. Lvo 196/2003: i dati sopra riportati saranno trattati unicamente per le finalità di
gestione della procedura per la quale vengono rilasciati secondo quanto disposto dal Decreto 196/03.
Data
_________________________________
Si allega copia documento di identità
Il richiedente
____________________________________
All. 2
REGIONE DEL VENETO
ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO
________________________
AREA DEL COMPARTO
REGOLAMENTO
PER LA CONCESSIONE DEI PERMESSI RETRIBUITI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO
EX ART. 22 CCNL INTEGRATIVO STIPULATO IN DATA 20/9/2001
I permessi retribuiti per motivi di studio sono previsti al fine di garantire il diritto allo studio ed
all’istruzione del singolo dipendente e sono disciplinati dall’art. 22 del CCNL integrativo del
Comparto Sanità stipulato il 21 settembre 2001.
L’istituto di cui trattasi è concesso al personale dell’area comparto con rapporto di lavoro a tempo
indeterminato.
Il citato art. 22 del CCNL garantisce il diritto allo studio mediante la concessione di permessi
retribuiti nella misura massima di 150 ore individuali per ciascun anno e nel limite massimo del 3%
del personale in servizio a tempo indeterminato, con arrotondamento all’unità superiore, presso
l’azienda all’inizio di ogni anno.
ARTICOLO 1 - PERMESSI ATTRIBUIBILI
I permessi di cui sopra sono concessi per la partecipazione a corsi destinati al conseguimento di
titoli di studio universitari, post-universitari, di scuola di istruzione primaria, secondaria e di
qualificazione professionali, statali, pareggiate o legalmente riconosciute, o comunque abilitate al
rilascio di titoli di studio legali o attestati professionali riconosciuti dall’ordinamento pubblico,
nonché per sostenere i relativi esami.
ARTICOLO 2 - PERMESSI PER ESAMI
Ai sensi dell’art. 22 comma 10, per sostenere gli esami relativi ai corsi indicati nell’art.1, il
dipendente, in alternativa ai permessi per studio, può utilizzare per il solo giorno della prova, anche
i permessi per esami previsti dall’art. 21,c.1 primo alinea del CCNL 01.09.1995.
ARTICOLO 3 - BENEFICIARI
Il beneficio è concesso solo al personale dell’area comparto con rapporto di lavoro a tempo
indeterminato.
Il dipendente ammesso ad usufruire dei permessi ha diritto, salvo eccezionali ed inderogabili
esigenze di servizio, all’assegnazione di turni di lavoro che agevolino la frequenza ai corsi e la
preparazione agli esami e non può essere obbligato a prestazioni di lavoro straordinario ne’ a
prestazioni di lavoro nei giorni festivi e di riposo settimanale.
In caso di rapporto di servizio di durata inferiore l’anno solare a causa di cessazioni o interruzione
dal servizio per dimissioni, trasferimenti o assenze dovute a maternità, aspettative, congedi,
malattie – per un periodo, non continuativo, superiori a 30 giorni, i permessi retribuiti di cui sopra
sono ridotti proporzionalmente in porzione ai mesi effettivamente lavorati.
Al personale dipendente con rapporto di lavoro a tempo indeterminato e parziale il permesso sarà
concesso proporzionalmente alla prestazione lavorativa:
tempo pieno
36 ore
150 ore
tempo parziale
30 ore
125 ore
tempo parziale
24 ore
100 ore
tempo parziale
18 ore
75 ore
tempo parziale
12 ore
50 ore
Nel caso in cui il conseguimento del titolo preveda l’esercizio di un tirocinio, l’amministrazione
potrà valutare con il dipendente, nel rispetto delle incompatibilità e delle esigenze di servizio,
modalità di articolazione della prestazione lavorativa che facilitino il conseguimento del titolo
stesso.
L’interessato è tenuto a concordare con il Direttore/Coordinatore dell’Unità Operativa di
appartenenza le modalità di utilizzazione sulla base di una programmazione di massima annuale
dei permessi di cui trattasi.
ARTICOLO 4 - CRITERI DI PRIORITA’ (ex art. 22 c. 4, 5, 6 CCNL)
Qualora il numero delle richieste superi il limite dei permessi disponibili l’Amministrazione
provvederà a formare una graduatoria dei richiedenti sulla base delle seguenti priorità:
a. dipendenti che frequentino l’ultimo anno del corso di studi e, se studenti universitari o
post - universitari, abbiano superato gli esami previsti dai programmi relativi agli anni
precedenti;
b. dipendenti che frequentino per la prima volta gli anni di corso precedenti l’ultimo e
successivamente quelli che nell’ordine, frequentino sempre per la prima volta, gli anni
ancora precedenti escluso il primo, fermo restando, per gli studenti universitari e postuniversitari la condizione di cui alla lettera a).
c. dipendenti ammessi a frequentare le attività didattiche che non si trovino nelle
condizioni di cui alle lettere a) b)
Nell’ambito di ciascuna delle precedenti fattispecie la precedenza è accordata nell’ordine ai
dipendenti che frequentino corsi di studio: della scuola media inferiore, della scuola media
superiore, universitari o post universitari, sulla base di un’adeguata ripartizione tra i dipendenti dei
vari ruoli.
Qualora a seguito dei criteri sopraindicati sussistano ancora parità di condizioni l’Amministrazione
e le organizzazioni sindacali si incontrano per concordare ulteriori parametri di priorità.
Ulteriori criteri da valutare qualora sussistano parità di condizioni sono il non aver mai usufruito dei
permessi relativi al diritto allo studio per lo stesso corso e in caso di ulteriore parità, secondo
l’ordine decrescente di età. Ulteriori condizioni che diano titolo a precedenza sono definite
nell’ambito delle procedure di cui all’art. 4, comma 2, punto V del CCNL 7 aprile 1999.
L’applicazione dei predetti criteri e la relativa graduatoria formano oggetto di informativa
successiva ai soggetti sindacali di cui all’art. 9. comma 2 del CCNL 7 aprile 1999.
ARTICOLO 5 - ADEMPIMENTI DEL RICHIEDENTE
Ogni dipendente interessato deve presentare entro i termini di scadenza previsti dall’apposito
avviso predisposto annualmente, la richiesta per la concessione dei permessi.
La domanda dovrà contenere: dati anagrafici, profilo professionale di appartenenza e tipologia
rapporto di lavoro (tempo pieno o tempo parziale) la precisa denominazione del corso che si
intende frequentare; l’istituto che lo tiene; la sede, la durata legale del corso, la data di inizio e fine
del corso cui si è iscritti; di aver superato gli esami previsti nell’anno precedente ed infine se si è
già usufruito del diritto allo studio per la frequenza del medesimo corso e/o anno di corso dell’anno
precedente: quanto sopra dovrà essere autocertificato.
Qualora il dipendente partecipi a percorsi formativi a numero chiuso dove è prevista una
preselezione, deve comunque presentare la domanda entro i termini di scadenza e confermare poi
l’ammissione entro 15 giorni dall’avvenimento della stessa.
Non saranno prese in considerazione domande inviate oltre il termine di scadenza del
bando.
ARTICOLO 6 - MODALITA’ DI UTILIZZO
Per anno scolastico / accademico deve intendersi il periodo relativo alla durata legale di ciascun
corso per la cui frequenza i permessi sono autorizzati.
Il dipendente per giustificare l’assenza dal servizio e per certificare la legittimità dei permessi
utilizzati e delle agevolazioni fruite dovrà presentare con cadenza mensile ed entro il mese di
riferimento, idonea certificazione oltre alla certificazione che attesti l’effettivo sostenimento degli
esami, anche con esito negativo, previsti nel piano di studi relativo all’anno di corso frequentato.
Nel computo delle ore di permesso da concedersi per la partecipazione, frequenza e/o per esami
deve rientrare anche l’eventuale periodo di tempo necessario per raggiungere l’istituto scolastico
frequentato e quello per il successivo rientro in sede, sempre che, ovviamente, tali periodi
incidano, totalmente o parzialmente sull’orario di lavoro (se i viaggi vengono effettuati al fuori
dell’orario di servizio, non possono essere conteggiati nel permesso studio).
Al termine dell’anno scolastico o dei corsi di studio, i dipendenti autorizzati a fruire dei permessi
dovranno produrre, l’attestato di partecipazione agli stessi e l’attestato degli esami sostenuti,
anche se con esito negativo.
In mancanza della suddetta certificazione i permessi già utilizzati verranno considerati come
previsto dall’ art. 22, comma 8, CCNL integrativo.
Le ore di permesso studio disponibili ma non utilizzate nell’anno di competenza, non sono
cumulabili a quelle concedibili per l’anno successivo.
Il dipendente che rinuncia all’utilizzo dei permessi attribuiti è tenuto a comunicarlo all’ufficio
competente.
Per quanto non espressamente previsto dal presente regolamento si fa riferimento alle disposizioni
di legge e alla disciplina contrattuale vigente.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
11
File Size
133 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content