close

Enter

Log in using OpenID

Cerrito premia le eccellenze italiane

embedDownload
30
lunedì 29 settembre 2014
NOTTE&GIORNO
quotidiano.roma
www.ilroma.net
L’EVENTO All’Agorà Morelli è andata in scena l’undicesima edizione della manifestazione “L’Altra Italia-Vite da premio”
Cerrito premia le eccellenze italiane
DI MIMMO SICA
A
ssegnati i premi “L’altra
Italia-Vite da premio”
2014. La manifestazione,
giunta alla sua XI edizione, è stata ideata da Gaetano Cerrito, che
da sempre firma grandi eventi ed
iniziative per il Sud, per testimoniare le qualità e le attidudini di
uomini e donne d’Italia che si sono particolarmente distinti nel
campo della ricerca scientifica, nel
mondo politico ed istituzionale, in
quello della cultura, del giornalismo, dello sport, del cinema, dello spettacolo e dell’imprenditoria.
L’anno scorso la manifestazione è
stata premiata con la Medaglia del
Presidente della Repubblica, quest’anno ha ricevuto il patrocinio
del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. La kermesse si è
svolta all’Agorà Morelli ed è stata condotta dalla regista e attrice
Rossella Izzo.
Erano presenti l’ospite d’onore, il
namaria Colao, membro ad honorem, la madrina del premio, la
principessa Liliana de Curtis, figlia dell’indimenticabile Totò, il
presidente della sezione Ricerca
Scientifica, Riccardo Cappato, il
presidente onorario, Silvio Garat-
maestro Giovanni Allevi, il presidente del premio, Ermanno Corsi, prestigioso giornalista e scrittore, nonché volto storico del Tg3
Rai Campania, la scienziata An-
tini, il direttore de “Il Denaro” Alfonso Ruffo, il comandante della
compagnia dei Carabinieri di Sessa Aurunca, capitano Antonio
Ciervo, lo scultore Egido Ambro-
__ Alcuni protagonisti del premio andato in scena all’Agorà Morelli
setti, autore della scultura “Il veliero” che costituisce il premio. La
consegna dei riconoscimenti è stata introdotta dalla sigla firmata dal
maestro Peppe Corsale e cantata
da Grazia Guerra. Il premio “L’Altra Italia” è stato assegnato a Guido Bertolini,
responsabile
del Centro di
Coordinamento del gruppo
collaborativo
“GiViTi” per la
ricerca in Terapia Intensiva;
ad Antonello
Perillo, caporedattore centrale responsabile
del Tgr Rai della Campania;
ad Alberto Zangrillo, direttore dell’Unità Operativa di Anestesia e
Rianimazione Generale e CardioToracico-Vascolare presso il San
Raffaele di Milano (il premio è
stato ritirato
dalla sua stretta collaboratrice Laura Pasin,
importante ricercatrice in
ambito cardiovascolare); a
Rosanna Purchia, sovrintendente del teatro
San Carlo; a
Regina Schrecker, stilista e
costumista di
rilevanza mondiale; a Lorenzo Moretta, direttore scientifico dell’Istituto Gaslini di Genova che, tra l’altro, è stato il primo a definire le
sottopopolazioni di linfociti “T”
nell’uomo; alle sorelle Chiara e
Martina, vincitrici dell’ultima edizione di “Ti lascio una canzone”
condotta da Antonella Clerici; a
Rosanna Banfi, figlia d’arte e attrice di cinema e di teatro; ai lavoratori del Consorzio di Bonifica di Sessa Aurunca e al loro presidente Angelo Barretta; a Claudio Brachino, direttore di “Sport
Mediaset” e “Videonews”; a Ronaldo D’Angeli, impresario nel
settore della musica e della discografia; ad Alfredo Borriello, direttore dell’unità operativa di chirurgia plastica all’ospedale Pellegrini di Napoli; ad Antonella Leardi,
madre di Ciro Esposito, il tifoso
ucciso a Roma prima della finale
di Coppa Italia di calcio NapoliFiorentina; a Maurizio Mattioli,
attore e protagonista della serie “I
Cesaroni”; a Daniela Punzi, responsabile del personale della
“Gma Group” di Giugliano, storica azienda all’avanguardia nel
campo della meccatronica; a Manlio D’Aponte, direttore generale
della Banca di Credito Popolare
di Torre del Greco; a Daniela Poggi, attrice e conduttrice e ambasciatrice dell’Unicef. Sono stati
premiati anche i due Marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Il premio doveva essere ritirato dalle loro mogli che hanno
inviato una lettera molto toccante, letta da Rossella Izzo, nella
quale, tra l’altro, hanno dichiarato che è giusto che il riconoscimento venga ritirato dai loro mariti di persona appena sarà possibile. Anche al presidente della
Giunta regionale Stefano Caldoro è stato dato il riconoscimento
che è stato ritirato per lui dall’assessore al Turismo Pasquale Sommese.
La scienziata Annamaria Colao ha
consegnato, quindi, un premio
speciale, rappresentato sempre da
una scultura di Egidio Ambrosetti, al maestro Giovanni Allevi
mentre sullo schermo veniva proiettata una clip in cui era protagonista in concerti in tutto il mondo.
Nel corso della serata l’attore, imitatore e cabarettista Gabriele Marcini ha intrattenuto il pubblico con
le sue divertenti imitazioni. In
chiusura Gaetano Cerrito e Rossella Izzo hanno ringraziato gli
sponsor Quick Parking Morelli,
l’Istituto di Cultura Meridionale,
Gma Group, New Fadem farmaceutica, Hotel Serius, Banca di
Credito Cooperativo di Torre del
Greco, Diva & Divi e We Can
Dance per le riprese televisive che
saranno trasmesse su “Canale Italia”.
MODA Le lenti ideate da Domenico Auriemma indossate da tanti personaggi dello spettacolo
DOMANI IN VIA TOLEDO
“D-Style”, gli occhiali più amati dai vip
Salotto Striano,
la nuova stagione
ent’anni di lavoro, tanta
passione e un pizzico di
follia: così Domenico
Auriemma crea “D-Style”,
l’occhiale più amato dai vip che
fonde in un unico oggetto i suoi
desideri. Il primo, valorizzare il
made in Italy e il lavoro degli
artigiani italiani che lavorano
dietro le quinte ogni giorno per
creare pezzi unici e particolari;
il secondo, trasformare
l’occhiale in un gioiello. «Le mie
creazioni - spiega Auriemma sono leggere, morbide e
resistenti. Di tante forme diverse
e mille sfumature di colore. Per
il sole, per i difetti della vista.
Per raccontare, per comunicare,
per essere unici. Tutto questo
sono gli occhiali del brand “DStyle”. Realizzati in celluloide si possono piegare su se stessi
senza rompersi mai - gli occhiali
sono creati a mano, dai disegni
ai tagli, nessun modello potrà
essere riprodotto più di una
volta. Nessun occhiale sarà
uguale ad un altro. Con
passione, dedizione e tenacia conclude Auriemma - nessun
sogno diventa irrealizzabile».
Tra i numerosissimi amici che
er i cultori dell’antica tradizione culturale e poetica
partenopea riapre il “Salotto Striano” presso la sede della
“50 e più”. L’appuntamento è per
domani, alle ore 16, in via Toledo 156 (ex Palazzo Motta). Saranno presenti il poeta Bruno Nazario Napoli e l’attrice Liliana Palermo (nella foto). L’ingresso è
libero. «Nel
corso dell’appuntamento di domani - afferma Bruno
Nazario Napoli - si avrà
l’occasione
di
poter
ascoltare due
giovani valenti musicisti che, sicuramente, non deluderanno così come l’apprezzata arte oratoria del poeta Giulio Mendozza e le declamazioni dell’attrice Liliana Palermo. Per noi conclude Napoli - si tratta di una
vera e propria inaugurazione dei
nuovi locali, messi a disposizione, e pertanto ci sarà la partecipazione di tantissimi amici».
V
__ Da sinistra Domenico Auriemma con Clementino, Luciano De Crescenzo e Gianluca Di Gennaro
__ Ancora Auriemma con Alfonso Signorini, Vittoria Schisano e Giuseppe Tornatore
indossano le sue creazioni
ricordiamo Alfonso Signorini,
Giuseppe Tornatore,
Massimiliano Gallo, Anna
Capasso, Gianluca Di Gennaro,
Clementino, Stefano De
Martino, Vittoria Schisano,
Luciano De Crescenzo,
Elisabetta Gregoraci, I Ditelo
Voi, Francesca Rettondini,
Biagio Izzo, Elena Russo, Ilaria
Vitagliano, Nello Odierna e tanti
altri che sono passati nel suo
attrezzatissimo centro ottico di
Afragola.
P
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
3
File Size
436 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content