close

Enter

Log in using OpenID

CLASSE 5 - Antonietti

embedDownload
TECNOLOGIE E TECNICHE DI INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE – CLASSE 5^
CONTENUTI
CURRICOLAZIONE DEI SAPERI
MEDIAZIONE DIDATTICA
CLASSE 5a
MOD1: METODI MANUTENTIVI
UD/UT/MODULO
CONCETTI o
DISCPLINARE e/o
CONOSCENZE/
INTERDISCIPLINARE
SAPERI
ABILITA’
ESSENZIALI (a)
sostantivi
verbi
 Metodi di
manutenzione
tradizionali ed
 Gestire interventi
innovativi;
manutentivi
 Politiche e
 Scelta della
adeguati al tipo di
tecniche di
politica manuazione richiesta.
manutenzione
tentiva;
 Utilizzare, nei
secondo le norme
contesti operativi,
UNI 9910 e UNI  Organizzazione
della manutenmetodi e
10147.
zione in
strumenti di
azienda.
diagnostica tipici
delle attività
manutentive di
 La manutenziointeresse.
ne per via tele Pianificare e
matica;
controllare gli
 Esempi di
 Telemanutenziointerventi di
sistemi di telene e Teleassistenmanutenzione.
assistenza.
za.
 Gestione logistica
 Il lessico di
delle procedure
settore, anche in
di manutenzione.
lingua inglese.
COMPETENZE
METODI
(b)
verbi
▪ Garantire il
ripristino della
funzionalità di
impianti e
attrezzature secondo
le specifiche
Lezione frontale
tecniche.
introduttiva o riepilogativa del docente.
▪Valutare i limiti e i
rischi connessi alla Discussione atta ad
funzionalità di
analizzare o chiarire
componenti e
aspetti critici dei
apparati nel rispetto problemi affrontati.
delle norme di
sicurezza e della
Svolgimento di prove
documentazione
di verifica di
tecnica prevista.
conoscenze e abilità.
▪ Garantire efficacia
ed economicità
degli interventi in
relazione alle
esigenze del cliente.
Organizzazione
MEZZI /
studenti
STRUMENTI
(c)
(d)
Lezione
frontale con
rapporto
multiplo
insegnante/alli
evi.
Testo.
TEMPI
2settimane
e½
Discussione
guidata in
classe.
1settimana
Strumenti
multimediali.
Lezione
frontale con
rapporto
multiplo
insegnante/alli
evi.
MOD2: COSTI DI MANUTENZIONE
Fondamenti di
economia
dell’impresa:
 Caratteristiche e
 Il concetto di
tipi di impresa.
impresa.
 Economia di
 Elementi di conimpresa.
tabilità (generale,
 Le voci di costo
industriale), costi
di attività
e ricavi nelle
manutentive.
imprese.
 Parametri
RAMS ( Affidabilità, Disponibilità, Manutenibilità e Sicurezza).
 Tipi di Guasto e
 Pianificazione
parametri corredella manutenlati (MTBF,
zione in funzione
MTTF, MTTR).
dei tipi di guasto

Tecniche di
e dei parametri di
valutazione
affidabilità.
dell’affidabilità
di sistemi.
 Il lessico di
settore, anche in
lingua inglese.
▪Gestire le esigenze
del committente,
reperire le risorse
 Saper analizzare
tecniche e
gli aspetti
tecnologiche per
contabili di un
offrire servizi
azienda.
efficaci ed
 Valutare i costi
economicamente
dei servizi
correlati alle
manutentivi.
Lezione frontale
richieste.
introduttiva o riepilogativa del docente.
▪ Essere in grado di
definire obiettivi e
identificare soluEsercitazioni con
zioni ai problemi
studio/simulazione
proposti nel rispetto
dei fenomeni.
dei requisiti di
 Saper utilizzare le
sicurezza e di tutela
Svolgimento di prove
tecniche di
delle persone e
di verifica di
valutazione
dell’ambiente.
competenze, conodell’affidabilità di
scenze e abilità.
sistemi e dei
▪Essere in grado di
relativi parametri.
riconoscere le
 Saper valutare
tipologie di guasto e
l’efficacia degli
identificare i relativi
interventi di
interventi di
manutenzione.
riparazione.
1settimana
e½
Testo.
Appunti
integrativi.
Strumenti
multimediali.
Lezione
frontale con
rapporto
multiplo
insegnante/alli
evi.
2settimane
e½
Testo.
Tabelle e
diagrammi.
Strumenti
multimediali.
Lezione
frontale con
rapporto
multiplo
insegnante/alli
evi.
MOD3: PROGETTO DI MANUTENZIONE
 Gli elementi dei
contratti di
manutenzione.
 Specifiche
tecniche dei
criteri di
formulazione
(UNI 10146).
Il contratto di
 Specifiche
manutenzione e
tecniche dei
assistenza tecnica.
criteri di
gestione (UNI
10148).
 I contratti di
manutenzione
Europei.
 Esempi applicativi di settore.
 Criteri generali
di progettazione
 Linee guida del
della manutenprogetto di
zione secondo la
manutenzione.
UNI 10366.
Tecniche di
 Procedure e
programmazione
piani di manudel progetto di
tenzione.
manutenzione.
2settimane
 Saper utilizzare i
concetti base
definiti dalla
norme tecniche in
relazione ai
contratti di
manutenzione.
 Saper analizzare
un contratto di
manutenzione.
 Saper adeguare le
politiche manutentive alle risorse
disponibili e al
tipo di impianto.
 Realizzare
procedure manutentive in base
alle norme.
 Gestione dei
 Redigere prevenbudget di manutivi e capitolati di
 Strumenti di
tenzione.
manutenzione.
controllo

Offerte,
preven
Organizzare la
temporale di
tivi e gare di
logistica di
risorse ed attività.
appalto.
ricambi e scorte.
▪Gestire le esigenze
del committente,
reperire le risorse
tecniche e
tecnologiche per
offrire servizi
efficaci ed
economicamente
correlati alle
richieste.
Lezione frontale
introduttiva o riepilogativa del docente.
Esercitazioni guidate,
con simulazione di
casi di studio.
Svolgimento di prove
di verifica di
conoscenze e abilità.
Testo.
Tabelle e
diagrammi.
Strumenti
multimediali.
Lezione
frontale con
rapporto
multiplo
insegnante/alli
evi.
1settimana
▪Gestire le esigenze
del committente,
reperire le risorse
tecniche e
tecnologiche per
offrire servizi
efficaci ed
economicamente
correlati alle
richieste.
Lezione frontale
introduttiva o riepilogativa del docente.
Esercitazioni guidate,
con simulazione di
casi di studio.
Svolgimento di prove
di verifica di
conoscenze e abilità.
Strumenti
multimediali.
Tabelle e
diagrammi.
Software di
simulazione.
Lezione
frontale con
rapporto
multiplo
insegnante/alli
evi.
Attività di
laboratorio con 2settimane
rapporto
multiplo
insegnante/alli
evi.
MOD4: RICERCA DEI GUASTI
4settimane
 Tecniche e
procedure di
ricerca dei
guasti in varie
Metodi di ricerca e
tipologie di
diagnostica dei
sistemi
guasti:
(meccanici,
elettrici,
 Metodiche
pneumatici,
ricerca guasti.
ecc.).
 Principi fisici e
 Metodo FTA
strumenti di
(albero dei
controllo
guasti).
applicati alla
 Strumenti e
diagnostica.
sensori
utilizzati per la
diagnostica dei
guasti.
Copertura del
sistema di
diagnosi:
 Affidabilità dei
sistemi di
diagnosi.
 Relazione costibenefici dei
sistemi di
diagnosi.
 L’affidabilità
dei sistemi di
diagnosi.
 La copertura
diagnostica.
 Livelli di
diagnostica.
▪Essere in grado di
 Saper valutare un rilevare un guasto
utilizzando sistemi
guasto e le sue
cause in relazione di diagnosi adeguati
al contesto
al tipo di
tecnologico.
impianto.
 Operare scelte
adeguate relativa- ▪Utilizzare la
mente a strumenti documentazione
tecnica prevista
di ricerca e
dalla normativa per
rivelazione dei
garantire la corretta
guasti.
funzionalità di
apparecchiature,
impianti e sistemi
tecnici.
 Indicare l’affidabilità dei sistemi
di diagnosi.
 Valutare la
relazione costibenefici.
 Indicare le applicazioni dei sistemi
di diagnosi.
▪Utilizzare,
attraverso la
conoscenza e
l’applicazione della
normativa sulla
sicurezza, strumenti
e tecnologie
specifiche.
Lezione frontale
introduttiva o riepilogativa del docente.
Discussione atta ad
analizzare o chiarire
aspetti critici dei
problemi affrontati.
Esercitazioni con
studio/simulazione
delle procedure.
Svolgimento di prove
di verifica di
conoscenze, abilità e
competenze.
Testo.
Strumenti
multimediali.
Tabelle e
diagrammi.
Software di
simulazione.
Lezione
frontale con
rapporto
multiplo
insegnante/alli
evi.
Attività di
laboratorio con
rapporto
multiplo
insegnante/alli
evi.
1settimana
Lezione frontale
introduttiva o riepilogativa del docente.
Svolgimento di prove
di verifica di
conoscenze, abilità e
competenze.
Testo.
Strumenti
multimediali.
Lezione
frontale con
rapporto
multiplo
insegnante/alli
evi.
MOD5: PROCEDURE OPERATIVE DI SMONTAGGIO E RIMONTAGGIO
Smontaggio,
sostituzione e
rimontaggio di:
 Apparecchiature
e impianti
meccanici.
 Apparecchiature
e impianti
pneumatici/oleodinamici.
 Apparecchiature
e impianti
termotecnici.
 Le procedure e  Smontare,
le fasi operative
sostituire e
di: smontaggio
rimontare in
sostituzione e
sicurezza
rimontaggio di
componenti e
componenti e
semplici impianti
semplici impian- meccanici.
ti meccanici.
 Pianificare e
 Esempi applicacontrollare intertivi di settore.
venti di manutenzione.
 Le procedure e  Smontare,
le fasi operative
sostituire e
di: smontaggio
rimontare in
sostituzione e
sicurezza
rimontaggio di
componenti di
componenti e
semplici impianti
impianti
pneumatici/oleomeccanici.
dinamici.
 Esempi applica-  Pianificare e
tivi di settore.
controllare interventi di manutenzione.
 Le procedure e  Smontare,
le fasi operative
sostituire e
di: smontaggio
rimontare in
sostituzione e
sicurezza semplici
rimontaggio di
componenti di
componenti e
impianti
impianti
termotecnici.
termotecnici.
 Pianificare e
 Esempi applicacontrollare intertivi di settore.
venti di manutenzione.
3settimane
▪Individuare i
componenti che
costituiscono il
sistema tecnologico
in esame e i vari
materiali impiagati,
allo scopo di
intervenire nel
montaggio, nella
sostituzione di
componenti e parti,
nel rispetto delle
modalità e delle
procedure stabilite
dal contesto
tecnologico.
▪Utilizzare la
documentazione
tecnica prevista
dalla normativa per
garantire la corretta
funzionalità di
apparecchiature,
impianti e sistemi
tecnici.
▪Utilizzare,
attraverso la conoscenza e l’applicazione della
normativa sulla
sicurezza, strumenti
Lezione frontale
introduttiva o riepilogativa del docente.
Discussione atta ad
analizzare o chiarire
aspetti critici dei
problemi affrontati.
Esercitazioni guidate
con
studio/simulazione
delle procedure.
Svolgimento di prove
di verifica di
conoscenze, abilità e
competenze.
Testo.
Strumenti
multimediali.
Tabelle e
diagrammi
Lezione
frontale con
3settimane
rapporto
multiplo
insegnante/alli
evi.
Attività di
laboratorio con
rapporto
multiplo
insegnante/alli
evi.
2settimane
MOD6:DOCUMENTAZ. E CERTIFICAZ.
 Apparecchiature
e impianti
elettrici/elettronici.
 Norme e
documenti di
manutenzione.
 Norme e
documenti di
collaudo.
 Norme e
documenti di
certificazione.
 Le procedure e  Definire le
e tecnologie
le fasi operative
procedure per lo
specifiche.
di: smontaggio
smontaggio, la
sostituzione e
sostituzione e il
rimontaggio di
rimontaggio di
componenti in
semplici
impianti elettrici
apparecchiature o
nei sistemi civili
dispositivi
e industriali.
elettrici/elettronici
 Normative di
in ambito civile e
settore CEI 64-8
industriale.
 Esempi applica-  Individuare rischi
tivi di settore.
e modalità di
intervento nel
rispetto della
normativa sulla
sicurezza per gli
apparati elettrici.
 Modelli di
 Analisi/compilazi
documenti per la one di semplici
manutenzione
modelli di
nelle norme
manutenzione.
nazionali ed
europee.
 Le norme sul
 Analisi/compilazi
collaudo.
one di semplici
 Modelli di
modelli di
documenti per il
collaudo.
collaudo.
 Norme nazionali  Analisi di
ed europee.
semplici modelli
 Modelli di
di certificazione.
certificazione.
3settimane
Testo.
Strumenti
multimediali.
Tabelle e
diagrammi
Lezione
frontale con
rapporto
multiplo
insegnante/alli
evi.
Attività di
laboratorio con
rapporto
multiplo
insegnante/alli
evi.
1settimana
▪Utilizzare la
documentazione
tecnica prevista
dalla normativa per
garantire la corretta
funzionalità di
apparecchiature,
impianti e sistemi
tecnici.
Lezione frontale
introduttiva o riepilogativa del docente.
Discussione atta ad
analizzare o chiarire
aspetti critici dei
problemi affrontati.
Esercitazioni guidate
con
studio/simulazione
delle procedure.
Testo.
Strumenti
multimediali.
Tabelle e
diagrammi
Attività di
laboratorio con 1settimana
rapporto
multiplo
insegnante/alli
evi.
1settimana
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
199 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content