close

Enter

Log in using OpenID

12/IRE del 4/03/2014

embedDownload
REGIONE MARCHE
Luogo di emissione:
Numero:
……
Data:
Pag.
GIUNTA REGIONALE
1
DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F.
INNOVAZIONE, RICERCA E COMPETITIVITA’ DEI SETTORI PRODUTTIVI
N.
12/IRE
DEL
04/03/2014
Oggetto: POR MARCHE FESR 2007-2013 – Intervento 1.2.1.05.01 (L. 598/94 art. 11) – Promozione
dell’Innovazione dei Processi Aziendali – Bando 2010 – Disciplina richiesta di proroga straordinaria
IL DIRIGENTE DELLA P.F.
INNOVAZIONE, RICERCA E COMPETITIVITA’ DEI SETTORI PRODUTTIVI
-.-.VISTO il documento istruttorio riportato in calce al presente decreto, predisposto dalla PF
innovazione, ricerca e competitività dei settori produttivi, dal quale si rileva la necessità di adottare il
presente atto;
RITENUTO, per i motivi riportati nel predetto documento istruttorio e che vengono condivisi,
emanare il presente decreto;
VISTO l'articolo 16 bis della legge regionale 15 ottobre 2001, n. 20 così come modificata ed
integrata dalla legge regionale 1 agosto 2005, n. 19 che attribuisce l„adozione del presente provvedimento
alla competenza del Dirigente della Posizione di Funzione;
VISTO il Decreto del Dirigente della P.F. “Innovazione, ricerca e competitività dei settori
produttivi” n 267/IRE_11 del 09/11/2010 avente ad oggetto: “Por Marche 2007-2013 - Promozione
dell‟Innovazione dei Processi Aziendali – Codice 1.2.1.05.01 - Approvazione bando, modulistica e impegno
risorse”;
-DECRETAa) di integrare il punto 16 del bando approvato con DDPF n 267/IRE_11 del 09/11/2010, attuativo
dell‟Intervento 1.2.1.05.01 del POR MARCHE FESR 2007-2013 Promozione dell‟Innovazione dei
Processi Aziendali, aggiungendo al primo paragrafo la seguente frase:
“Gli interessati possono presentare una seconda istanza di proroga straordinaria, debitamente
motivata, per l’ultimazione del progetto, fino ad un massimo di ulteriori 6 mesi”.
b) di stabilire che la suddetta richiesta dovrà essere compilata secondo il modulo di cui all‟Allegato “A”
al presente atto e trasmessa al MedioCredito Centrale Spa di Roma (di seguito Organismo
Intermedio), in qualità di Organismo Intermedio gestore dell‟Intervento, entro la data stabilita per la
realizzazione del progetto;
c) di autorizzare l‟Organismo Intermedio a provvedere direttamente alla concessione delle proroghe
straordinarie;
d) di dare atto, per le motivazioni riportate nel documento istruttorio, che l‟ultimazione dei pagamenti
e la presentazione della documentazione prevista per la rendicontazione del progetto, corredata di
tutti gli allegati, dovrà essere presentata entro 60 giorni dal termine previsto per la realizzazione, così
come stabilito dal bando, e comunque entro e non oltre il 30 giungo 2015;
Impronta documento: F8D1D49351865FE2F9A300D9DD3DDD748B81B63A
(Rif. documento cartaceo 5119F5A42B24A84ECF9361EDA0A4EA45555860FD, 18/01//IRE_L)
Nessun impegno di spesa
REGIONE MARCHE
Luogo di emissione:
Numero:
……
Data:
Pag.
GIUNTA REGIONALE
2
e) di pubblicare il presente atto per estratto sul B.U.R. della Regione Marche ai sensi dell‟art. 4 della
L.R. 28 luglio 2003, n. 17.
Il presente decreto è formato da n. 5 pagine, di cui 1 di allegato.
Luogo di emissione Ancona
IL DIRIGENTE DELLA P.F.
INNOVAZIONE, RICERCA, E COMPETITIVITA‟
DEI SETTORI PRODUTTIVI
Dott. ssa Patrizia Sopranzi
- DOCUMENTO ISTRUTTORIO RIFERIMENTI NORMATIVI
- Legge 27.10.1994, n. 598, art. 11 come modificata ed integrata da:
- Legge 8.8.1995, n. 341, art. 3;
- Legge 23.12.1999, n. 488, art. 54;
- Legge 05.03.2001, n. 57, art.15;
- Regolamento (CE) n. 70/2001 relativo all‟applicazione degli artt. 87 e 88 del Trattato CEE agli aiuti di
Stato a favore delle PMI;
- Regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio dell‟11 luglio 2006 recante disposizioni generali sul Fondo
Europeo di Sviluppo Regionale, sul Fondo Sociale Europeo e sul Fondo di Coesione e che abroga il
Regolamento (CE) n. 1260/99;
- Regolamento (CE) n. 1080/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio del 5 luglio 2006 relativo al
Fondo europeo di sviluppo regionale e recante abrogazione del regolamento (CE) n. 1783/1999;
- Regolamento (CE) n. 1828/2006 d‟attuazione dei Reg. 1080/2006 e 1083/2006;
- Regolamento (CE) n. 1998/2006 della Commissione Europea del 15/07/2006 relativo all‟applicazione degli
articoli 87 e 88 del Trattato CE agli aiuti di importanza minore (“De minimis”);
- Decisione della Commissione C(2007) 3986 del 17 agosto 2007 che adotta il Programma Operativo per
l‟intervento comunitario del FESR ai fini dell‟obiettivo “Competitività regionale e occupazione” nella
Regione Marche;
- D.G.R. n. 997 del 13/09/2007 recante “Proposta di deliberazione di competenza del Consiglio regionale
concernete: Regolamento 1083/2006 del Consiglio sul Programma operativo regionale delle Marche (POR –
Marche) – Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) relativo al periodo 2007/2013;
- D.G.R. n. 1318 del 19/11/2007 recante “REG. (CE) n. 1083/2006 recante disposizioni generali sul Fondo
europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo e sul Fondo di coesione - Art. 63 – Istituzione del
Comitato di Sorveglianza del Programma Operativo Regionale (POR) FESR Competitività regionale ed
Occupazione Periodo 2007/2013”;
- D.A.C.R. n. 72 del 27/11/2007 recante “Programma Operativo regionale delle Marche (POR-MARCHE) –
Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) – Competitività regionale e occupazione 2007/2013
Regolamento (CE) 1083/2006 del Consiglio;
- C(2007) 5618 def. Del 28/11/2007 di approvazione della Carta di Aiuti a finalità regionale 2007/2013 circa
l‟Aiuto di Stato n. 324/2007 – Italia;
- D.G.R. 1039 del 30.07.2008 concernente: “Modalità Attuative del Programma Operativo (MAPO) della
Regione Marche - POR-FESR - Competitività regionale e occupazione 2007-2013”;
Impronta documento: F8D1D49351865FE2F9A300D9DD3DDD748B81B63A
(Rif. documento cartaceo 5119F5A42B24A84ECF9361EDA0A4EA45555860FD, 18/01//IRE_L)
Nessun impegno di spesa
REGIONE MARCHE
Luogo di emissione:
Numero:
……
Data:
Pag.
GIUNTA REGIONALE
3
- Regolamento (CE) N. 800/2008 della Commissione del 6 agosto 2008 che dichiara alcune categorie di aiuti
compatibili con il mercato comune in applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato (regolamento generale di
esenzione per categoria;
- Decreto del Dirigente della P.F. “Innovazione, ricerca, distretto tecnologico e competitività dei settori
produttivi” n. 178/ire_11 del 08/07/2010 avente ad oggetto: “Configurazione dello status di Organismo
Intermedio in capo all‟aggiudicatario del contratto repertorio n.1110 del 15/09/09 sottoscritto tra la Regione
Marche, P.F. Innovazione e Ricerca e Unicredit Medio Credito Centrale SPA.”;
- Decreto del Dirigente della P.F. “Innovazione, ricerca, distretto tecnologico e competitività dei settori
produttivi” n. 267/IRE_11 del 09/11/2010 avente ad oggetto: “Por Marche Fesr 2007-2013 Promozione
dell‟Innovazione dei Processi Aziendali - Approvazione bando, modulistica e impegno risorse”;
- Decreto del Dirigente della P.F. “Innovazione, ricerca, distretto tecnologico e competitività dei settori
produttivi” n. 271/IRE_11 del 15/11/2010 avente ad oggetto: “POR Marche Fesr 2007-2013 Interventi
1.2.1.05.01 e 1.1.1.04.01 Errata corrige date di presentazione e scadenza - DDPF n. 267/IRE_11 e
268/IRE_11 del 09/11/2010”;
- Deliberazione della Giunta Regionale n. 1810 del 21/12/2010 concernente: “Decima modifica del Piano
Finanziario delle modalità attuative del programma operativo (MAPO) della Regione Marche – POR –
Competitività regionale e occupazione FESR 2007-2013”;
- Decreto del Dirigente della P.F. “Innovazione, ricerca, distretto tecnologico e competitività dei settori
produttivi” n. 15/IRE_11 del 21/12/2010 avente ad oggetto: “Por Marche 2007-2013 Intervento 1.2.1.05.01
Errata corrige e precisazioni e adeguamento normativo del DDPF n. 267/IRE_11 del 09/11/2010”;
- Decreto del Dirigente della P.F. “Innovazione, ricerca, distretto tecnologico e competitività dei settori
produttivi” n. 28/IRE del 15/02/2011 avente ad oggetto: “Por Marche 2007-2013 – Intervento 1.2.1.05.01.
Proroga termine presentazione delle domande Interpretazione e integrazione DDPF 267/IRE_11 del
09/11/2010”;
- Decreto del Dirigente della P.F. “Innovazione, ricerca, distretto tecnologico e competitività dei settori
produttivi” n. 69/IRE del 07/04/2011 avente ad oggetto: “Por Marche 2007-2013 – Intervento 1.2.1.05.01.
Ulteriore proroga termine presentazione delle domande stabilita con DDPF n. 28/IRE del 15.02.2011;
- Decreto del Dirigente della P.F. “Innovazione, ricerca, distretto tecnologico e competitività dei settori
produttivi” n. 6/IRE del 15/02/2012 avente ad oggetto “POR MARCHE FESR 2007-2013 Intervento
1.2.1.05.01 “Promozione dell‟Innovazione dei Processi Aziendali” - Bando 2010 - Approvazione
graduatoria;
- Decreto del Dirigente della P.F. “Innovazione, ricerca e competitività dei settori produttivi” n. 13/IRE del
20/03/2012 “POR MARCHE FESR 2007-2013 Intervento 1.2.1.05.01 “Promozione dell‟Innovazione dei
Processi Aziendali” - Bando 2010 – Rettifica graduatoria approvata, assunzione impegni e concessione
contributi”;
- Decreto del Dirigente della P.F. “Innovazione, ricerca e competitività dei settori produttivi” n. 11/IRE del
07/03/2012 “Determinazione economie FUR ed utilizzo delle stesse per scorrimento graduatorie POR
MARCHE FESR 2007-2013 – Interventi 1.1.1.4.1 e 1.2.1.5.1 (bandi 2010)”;
- Decreto del Dirigente della P.F. “Innovazione, ricerca e competitività dei settori produttivi” n. 28/IRE del
26/04/2012 “POR MARCHE FESR 2007-2013 Intervento 1.2.1.05.01 “Promozione dell‟Innovazione dei
Processi Aziendali” - Legge 598/94 art. 11 - Bando 2010 – Scorrimento della graduatoria a seguito della
determinazione di economie derivanti dal FUR”;
- Decreto del Dirigente della P.F. “Innovazione, ricerca e competitività dei settori produttivi” n. 128 del
11/12/2012 “POR FESR 2007-2013 Intervento 1.2.1.05.01 Promozione dell‟Innovazione dei Processi
Aziendali - Bando 2010 – Ulteriore scorrimento della graduatoria a seguito di disponibilità in overbooking”.
Impronta documento: F8D1D49351865FE2F9A300D9DD3DDD748B81B63A
(Rif. documento cartaceo 5119F5A42B24A84ECF9361EDA0A4EA45555860FD, 18/01//IRE_L)
Nessun impegno di spesa
REGIONE MARCHE
Luogo di emissione:
Numero:
……
Data:
Pag.
GIUNTA REGIONALE
4
MOTIVAZIONI
Con D.D.P.F. n 267/IRE_11 del 09/11/2010 la Regione Marche ha approvato il bando e la modulistica per
l‟attuazione dell‟intervento 1.2.1.05.01 del Programma Operativo Regionale del FESR Marche 2007-2013
approvato dalla Commissione Europea con Decisione (CE) n. 3986 del 17/08/2007. L‟attivazione di tale
intervento agevolativo si inserisce nell‟ambito di operatività della L. 598/94 – Art. 11 – Innovazione.
Entro il termine di presentazione telematica delle domande, fissato al 13 aprile 2011, sono pervenuti alla
Regione Marche con la modalità telematica n. 484 progetti, per un ammontare di investimenti proposti pari a
€ 177.057.675,10 e di contributi richiesti pari a € 40.579.266,53.
Dagli esiti dell‟istruttoria condotta è risultato che nell‟ambito dei 484 progetti pervenuti:
- n. 466 progetti sono stati ritenuti ammissibili, per un costo totale ammesso pari a € 163.541.115,80 e di
contributi concedibili pari a € 39.178.005,56;
- n. 18 progetti sono stati esclusi per mancanza di requisiti.
Con DDPF n. 6/IRE del 15/02/2012 è stata approvata la graduatoria di merito, per un ammontare
complessivo di risorse pari a € 15.341.955,00. Con successivo DDPF n. 13/IRE del 20/03/2012 si è
proceduto ad assumere gli impegni e a concedere i contributi alle imprese elencate negli allegati A, B e C,
per un ammontare complessivo di risorse pari a € 15.341.955,00. Tale importo ha consentito di finanziare n.
146 progetti, di cui 67 presentati da imprese artigiane, 76 da imprese industriali e 3 presentati da imprese
facenti parte di un raggruppamento risultato aggiudicatario del bando POR FSE 2007-2013 denominato
“Rete territoriale per l‟occupazione: sperimentazione progetto di flexicurity”.
Poiché le risorse disponibili hanno permesso di finanziare soltanto 146 progetti su un totale di 466 ritenuti
ammissibili, si è reso opportuno procedere ad una ricognizione di ulteriori risorse, anche a valere su fondi
regionali e nazionali, al fine di consentire l‟accesso alle agevolazioni anche ad altre imprese classificate in
posizione utile in graduatoria.
In seguito alla ricognizione effettuata si è riscontrato che, durante l‟attuazione del bando 2009 della L.
598/94 art. 11 per la concessione di contributi in c/interessi alle PMI per investimenti innovativi, si è
registrata un‟economia complessiva di € 3.000.000,00 sul Fondo Unico per gli incentivi alle imprese, così
come segnalato dall‟Organismo Intermedio nella seduta del Comitato di agevolazioni svoltasi il 22.02.2012,
a causa di revoche, decadenze o minor utilizzo delle risorse disposte.
Con DDPF n. 11/IRE del 07.03.2012 si è stabilito di non disimpegnare la somma suddetta e di utilizzarne una
quota parte, pari a € 1.382.052,88, al fine di soddisfare ulteriormente il fabbisogno finanziario sopra
evidenziato.
Con DDPF n. 28/IRE del 26/04/2012 è stato quindi effettuato un primo scorrimento di graduatoria,
utilizzando le risorse appena indicate, pari a € 1.382.052,88, e impegnando un‟ulteriore somma di €
1.565.283,20, sul bilancio di previsione 2012, capitolo n. 31402901 relativo al FUR 2008 (codice SIOPE
2.03.02, gestionale 2323) a favore dell‟Organismo Intermedio (MCC Spa). Con tale scorrimento sono stati
concessi contributi per una somma complessiva di € 2.947.336,08 alle imprese indicate negli Allegati B e C
(Tabelle B.2 e C.2), di cui al decreto appena citato.
Considerato che lo sviluppo di una cultura e di una pratica di innovazione costituisce lo strumento principe
per aumentare la competitività del tessuto produttivo marchigiano, soprattutto in questa fase di crisi
congiunturale, la P.F. Innovazione, Ricerca e Competitività dei Settori Produttivi, con nota id 5171433 del
08/06/2012, ha richiesto al Servizio Bilancio, Ragioneria, Tributi, Patrimonio e Politiche Comunitarie di
prevedere nel Bilancio 2012, a titolo di “overbooking”, risorse regionali per € 3.000.000,00 (ai sensi dell‟art.
54 della Legge regionale n. 7 del 29/04/2011 - Legge comunitaria regionale 2011), al fine di contribuire in
Impronta documento: F8D1D49351865FE2F9A300D9DD3DDD748B81B63A
(Rif. documento cartaceo 5119F5A42B24A84ECF9361EDA0A4EA45555860FD, 18/01//IRE_L)
Nessun impegno di spesa
REGIONE MARCHE
Luogo di emissione:
Numero:
……
Data:
Pag.
GIUNTA REGIONALE
5
parte a soddisfare le numerose richieste provenienti dalle imprese ammesse in graduatoria, ma non finanziate
per mancanza di risorse.
Tali risorse sono state stanziate, a titolo di overbooking, con la Legge Regionale n. 37 del 27.11.2012 di
Assestamento del Bilancio 2012, nel capitolo n. 31402774, correlato al capitolo di entrata n. 30301064 –
CNI/12. Con DDPF n. 128 del 11/12/2012 è stato quindi possibile effettuare un ulteriore scorrimento della
graduatoria, che ha permesso di finanziare ulteriori 32 progetti.
Pertanto, nel complesso sono stati finanziati n. 210 progetti per un ammontare di contributi concessi pari a €
21.289.291,08.
Il punto 3 del Bando prevede che la durata di realizzazione dei progetti non superi i 18 mesi dalla data di
approvazione del provvedimento regionale di concessione dei contributi. Il punto 16 del Bando prevede,
altresì, la possibilità di richiedere all‟Organismo Intermedio una proroga del suddetto termine fino ad un
massimo di 6 mesi.
Tuttavia, il rispetto di tale tempistica si è rivelato problematico per un certo numero di imprese, a causa del
protrarsi della crisi economica che ha colpito il settore produttivo marchigiano e che ha portato alcune
imprese a richiedere proroghe straordinarie. Non essendo, quindi, i termini previsti dal bando cogenti si
ritiene opportuno prorogare la tempistica prevista dal bando, al fine di consentire alle imprese di superare la
difficile congiuntura economica e di completare la realizzazione degli investimenti, senza inficiare il
raggiungimento degli obiettivi originariamente programmati.
Alla luce di quanto appena descritto, con il presente atto si propone di disciplinare la possibilità di richiedere
una seconda proroga straordinaria, oltre a quella già prevista dal punto 16 del bando (6 mesi), fino ad un
massimo di ulteriori 6 mesi. La richiesta, debitamente compilata secondo il modello di cui all‟Allegato “A”,
dovrà essere trasmessa all‟Organismo Intermedio entro la data di fine progetto dalle imprese interessate.
Restano comunque valide tutte le prescrizioni previste dal bando al punto 16 “Proroghe e sospensioni” e le
precisazioni contenute nelle lettere di comunicazione della concessione dei contributi inviate alle aziende
finanziate.
L‟ultimazione dei pagamenti e la presentazione della documentazione prevista per la rendicontazione del
progetto, corredata di tutti gli allegati, dovrà essere presentata entro 60 giorni dal termine previsto per la
realizzazione e comunque entro e non oltre il 30 giugno 2015, al fine di consentire all‟Ente Gestore (MCC
Spa) di verificare la relazione tecnica degli interventi e la documentazione certificativa di spesa attestante la
realizzazione del progetto e di procedere all‟erogazione del finanziamento alle imprese e alla certificazione
delle spese alla CE in tempi coerenti con la chiusura finale del POR MARCHE FESR 2007-2013.
In base a quanto sopra si propone l‟adozione del presente decreto concernente: “POR MARCHE FESR
2007-2013 – INTERVENTO 1.2.1.05.01 (L. 598/94 art. 11) – Promozione dell‟Innovazione dei Processi
Aziendali – Bando 2010 – Disciplina richiesta di proroga straordinaria”
IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
(Dott.ssa Stefania Bussoletti)
- ALLEGATI Allegato “A” - Modulo di richiesta proroga straordinaria
Impronta documento: F8D1D49351865FE2F9A300D9DD3DDD748B81B63A
(Rif. documento cartaceo 5119F5A42B24A84ECF9361EDA0A4EA45555860FD, 18/01//IRE_L)
Nessun impegno di spesa
REGIONE MARCHE
Luogo di emissione:
Numero:
……
Data:
Pag.
GIUNTA REGIONALE
6
ALLEGATO “A” - MODULO RICHIESTA PROROGA STRAORDINARIA
Spett.
Mediocredito Centrale S.p.A.
Direzione Mercato Imprese
Area Gestione Agevolazioni
Viale America, 351
00144 Roma
e p.c.
Oggetto:
Regione Marche
Servizio Attività Produttive, Lavoro, Turismo,
Cultura e Internazionalizzazione
P.F Innovazione, ricerca e
competitività dei settori produttivi
via Tiziano 44
60125 Ancona
POR MARCHE FESR 2007-2013 – INTERVENTO 1.2.1.05.01 (LEGGE 598/94 ART. 11)
PROMOZIONE DELL‟INNOVAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI – RICHIESTA
PROROGA STRAORDINARIA TERMINE DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO DAL
TITOLO ________________________________________________ (ID. _______)
Con riferimento al progetto indicato in oggetto, realizzato dall‟ impresa (Ragione sociale, P.Iva, comune
sede di investimento)____________________________;
si richiede con la presente una proroga straordinaria di n. ___________ mesi dalla data stabilita per
l‟ultimazione del progetto (fino ad un massimo di 6 mesi).
La richiesta di proroga straordinaria è basata sulle seguenti motivazioni:
_______________________________________________________________________________________
_______________________________________________________________________________________
_______________________________________________________________________________________
Si fa altresì presente che alla data odierna la percentuale di realizzazione del progetto è pari all‟________ %
dell‟investimento complessivo approvato.
Cordiali saluti.
IL RAPPRESENTANTE LEGALE
DELL‟IMPRESA
____________________________________(*)
(*) Firma semplice allegando copia fotostatica di valido documento di identità ai sensi dell’ art. 38 del DPR
445/2000
Impronta documento: F8D1D49351865FE2F9A300D9DD3DDD748B81B63A
(Rif. documento cartaceo 5119F5A42B24A84ECF9361EDA0A4EA45555860FD, 18/01//IRE_L)
Nessun impegno di spesa
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
178 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content