close

Enter

Log in using OpenID

brochure 2015 - Federazione Italiana Tennis

embedDownload
1
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
Si ringraziano i docenti dell’Istituto Superiore di Formazione “R. Lombardi” che hanno contribuito
alla stesura dei piani di studio:
Adriano D’Anna, Aldo Russo, Antonio Daino, Antonio Gianfelici, Claudio Mantovani, Dario Dalla Vedova,
Donato Campagnoli, Fabrizio Zeri, Francesco Giorgino, Gennaro Volturo, Giampaolo Coppo, Giancarlo Palumbo,
Gianluca Vignali, Giovanna Barazzutti, Giovanni Catizone, Giovanni Esposito, Giulio Sergio Roi,
Guido Brunetti, Luca Santilli, Mauro Alessano, Michelangelo Dell’Edera, Michelangelo Giampietro, Paolo Girella,
Raffaele Tataranni, Roberto Benis, Roberto Ranieri, Rocco Marinuzzi, Simona Bonadonna, Vittorio Santini.
Si ringraziano inoltre:
Corrado Barazzutti, Eduardo Infantino, Massimo Sartori, Renato Vavassori, Riccardo Piatti, Umberto Rianna.
2
FEDERAZIONE ITALIANA TENNIS
Stadio Olimpico – Curva Nord – Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma
SEGRETERIA CENTRALE ISF :
mail: [email protected]
telefono: 06.98372203 fax: 06.98372232
SEGRETERIA TECNICA ISF :
mail: [email protected]
telefono: 06.98372109 fax: 06.98372232
indirizzo mail da utilizzare esclusivamente per le iscrizioni ai bandi di concorso 2015:
[email protected]
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
INDICE
INDICE
PREMESSA
I CORSI PROGRAMMATI PER IL 2015
PLANNING ATTIVITA’ 2015
SEMINARI PER DIRIGENTI SPORTIVI E INSEGNANTI DI TENNIS
CORSI DI AGGIORNAMENTO PER INSEGNANTI DI TENNIS
CORSI DI FORMAZIONE PER INSEGNATI DI TENNIS - DI BEACH
TENNIS E DI PADDLE TENNIS:
CARATTERISTICHE
DESCRIZIONE DEI BANDI
PIANI DI STUDIO
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
3
PREMESSA
L’Istituto Superire di Formazione “Roberto Lombardi” giunto al suo quinto anno di attività, ma preceduto da oltre
cinquant’anni di storia dalla Scuola Nazionale Maestri, ha programmato l’attività di formazione e di aggiornamento per
l’anno 2015.
La programmazione dell’attività è stata condivisa con il Settore Tecnico Nazionale e con la Scuola dello Sport del CONI,
strutture che collaborano con l’Istituto per offrire programmi sempre più aggiornati a coloro che vogliono accedere
all’insegnamento e a coloro che sono già in possesso di una delle qualifiche federali.
LE QUALIFICHE TECNICHE NEL TENNIS E LE LORO COMPETENZE
Nelle Carte Federali è inserito “Il Regolamento per tecnici” che regola di fatto tutta l’attività relativa all’insegnamento del
tennis in circoli affiliati alla Federazione Italiana Tennis. Tale Regolamento preso in considerazione all’interno di questa
brochure prevede le seguenti figure tecniche con le relative competenze:
TECNICO NAZIONALE
ALTO LIVELLO
PUÒ DIRIGERE TOP E SUPER
SCHOOL.
4
PREPARATORE FISICO DI 2° GRADO
SPECIALIZZAZIONE ALLENAMENTO
FIGURA INDISPENSABILE PER RICEVERE IL
RICONOSCIMENTO FEDERALE DI TOP E
SUPER SCHOOL
MAESTRO NAZIONALE
SPECIALIZZAZIONE
PUÒ DIRIGERE STANDARD,
BASIC E CLUB SCHOOL.
ISTRUTTORE 2° GRADO
MINITENNIS FASE DI AVVIAMENTO E
PRE-PERFEZIONAMENTO
PUÒ COORDINARE BASIC E CLUB SCHOOL
ISTRUTTORE 1° GRADO
CORSI COLLETTIVI
MINITENNIS FASE DI
AVVIAMENTO IN PRESENZA DI
UN MN O TN
QUALIFICA BIENNALE NON
AUTONOMA
PUÒ COORDINARE UNA CLUB
SCHOOL
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
PREPARATORE FISICO 1° GRADO
MINITENNIS FASE DI AVVIAMENTO E
PRE-PERFEZIONAMENTO
FIGURA INDISPENSABILE PER RICEVERE IL
RICONOSCIMENTO FEDERALE DI STANDARD
E BASIC SCHOOL
LE QUALIFICHE TECNICHE NEL PADDLE E NEL BEACH TENNIS
Oltre a figure specifiche relative al tennis da pochi anni la Federazione Italiana Tennis si occupa anche di formazione
relativa al Beach Tennis ed al Paddle. Queste le figure preposte con le relative competenze:
MAESTRO DI BEACH TENNIS
ALTO LIVELLO - SPECIALIZZAZIONE
E TUTTE LE FASI DEL PERCORSO
FORMATIVO
ISTRUTTORE 2° LIVELLO
DI BEACH TENNIS
PERFEZIONAMENTO (PUO’ SEGUIRE
ATLETI AGONISTI FINO AD UNA CERTA
CLASSIFICA) + AVVIAMENTO
ISTRUTTURE 1° LIVELLO DI BEACH
TENNIS
AUTONOMO PER L’AVVIAMENTO
AL BEACH TENNIS
ISTRUTTORE 1° LIVELLO DI PADDLE
AVVIAMENTO AL PADDLE
LE FASI DIDATTICHE DELL’INSEGNAMENTO
L’Istituto, nell’intento di suggerire agli insegnanti di Tennis un percorso didattico adattabile a seconda delle realtà
tennistiche in cui operano, ha identificato alcuni parametri (fasce d’età, rapporto insegnante allievo, proporzione di ore
dedicate all’insegnamento tecnico-tattico ed alla preparazione fisica) in ciascuna delle seguenti fasi didattiche:
• CORSI COLLETTIVI: si riferiscono a corsi eterogenei, di tesserati non in possesso di classifica federale, che non considerano
l’età, il livello di gioco dei bambini ed il rapporto insegnante/allievi che deve essere nelle fasi iniziali dell’insegnamento
di 1 a 4. In questi corsi i partecipanti possono frequentare la scuola tennis una o due volte la settimana effettuando 1 o
2 ore di tennis ed almeno 1 di preparazione fisica;
• MINITENNIS (fase di avviamento) : il minitennis fase di avviamento si riferisce a corsi rivolti a bambini dai 4/5 anni fino
ai 9/10 anni che per la prima volta si avvicinano al gioco del tennis. Questi corsi considerano gli aspetti didattici relativi
a questa fase proposti dall’Istituto e rispettano il rapporto insegnante/allievi che deve essere di 1 a 4: In questi fase gli
allievi frequenteranno la scuola tennis due o tre volte la settimana effettuando due ore di tennis ed una o due ore di
preparazione fisica;
• MINITENNIS (fase di pre-perfezionamento) : questa fase del percorso didattico si riferisce ad un’età degli allievi
compresa tra i 7/8 ed i 10 anni che da alcuni anni frequentano la scuola tennis e mostrano particolari attitudini avendo
acquisito buone
competenze. In questi corsi, considerando sempre i principi didattici consigliati dall’Istituto, il rapporto tra insegnanti
ed allievi dovrà essere di 1 a 4, ma in base ad aspetti organizzativi valutati dall’insegnante potrebbe scendere anche
1 a 3. Gli allievi che frequentano questa tipologia di corsi dovranno frequentare la scuola tennis tre volte la settimana
per effettuare tre sedute di tennis e due/tre sedute di preparazione fisica. Le sedute di gioco o di preparazione fisica
potranno essere superiori ad un’ora.
• AVVIAMENTO: questa fase del percorso didattico è riferita a bambini che per la prima volta si avvicinano al tennis ma
che hanno un’età superiore ai 10 anni. Il rapporto consigliato per un ‘adeguato apprendimento e di 1 insegnante ogni 4
allievi. In questi fase gli allievi frequenteranno la scuola tennis due volte la settimana effettuando due ore di tennis ed
una o due ore di preparazione fisica;
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
5
• PERFEZIONAMENTO: questa fase del percorso didattico è rivolta a bambini dagli 11 ai 13/14 anni che hanno particolari
attitudini ed hanno acquisito particolari competenze per poter ulteriormente perfezionare le tecniche del tennis.
Il rapporto consigliato dall’Istituto è di 1 insegnante e di 3 allievi, ma questo rapporto può essere anche di 1 a 2 se
l’insegnante lo ritiene opportuno. La frequenza dell’allievo in questa fase del percorso didattico dovrà essere di quattro/
cinque giorni la settimana per poter effettuare 4/5 sedute sia di tennis che di preparazione fisica.
• SPECIALIZZAZIONE: questa fase del percorso didattico è rivolto a ragazzi tra i 14/15 fino ai 17/18 anni. Sono ragazzi
di spiccate attitudini che dovranno specializzare le tecniche apprese nelle precedenti fasi frequentando la scuola tennis
5/6 giorni la settimana. Il rapporto consigliato dall’Istituto tra insegnanti ed allievi è di 1 a 2, ma in casi speciali questo
può essere anche di 1 a 1. Le sedute di allenamento sia per il tennis che per la preparazione fisica potranno variare nella
durata in base agli obiettivi che l’insegnante si è preposto. La frequenza dell’allievo in questa fase del percorso didattico
dovrà essere di cinque/sei giorni la settimana per poter effettuare almeno 5 sedute sia di tennis che di preparazione
fisica.
• ALLENAMENTO: questa fase del percorso di formazione di un atleta può aver inizio anche a 17/18 anni e terminare
al termine della carriera agonistica. I carichi di lavoro sia per il tennis che per la preparazione fisica dovranno essere
assolutamente individualizzati.
I CORSI PROGRAMMATI PER IL 2015
L’Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi” che ha programmato con largo anticipo tutta l’attività didattica
per il 2015, propone lo svolgimento di:
6
• n. 15 Seminari per dirigenti sportivi e insegnanti di tennis;
• n. 3 Corsi di aggiornamento per insegnanti di tennis;
• n. 15 Corsi di formazione per Istruttore di 1° grado di tennis, di Istruttore di 1° livello beach-tennis, Istruttore di 1°
livello paddle, gac1 – gat1 e arbitro di sedia;
• n. 2 Corsi straordinari di formazione per Istruttore di 2° grado di tennis;
• n. 4 Corsi di formazione per Istruttore di 2° grado di tennis;
• n. 1 Corso straordinario per Maestro Nazionale;
• n. 1 Corso di formazione per Maestro Nazionale;
• n. 8 Corsi di formazione per Preparatore Fisico di 1° grado;
• n. 2 Corsi di formazione per Preparatore Fisico di 2° grado;
• n. 2 Corsi di formazione per Istruttore di 2° livello di Beach Tennis;
• n. 1 Corso di formazione per Maestro di Beach Tennis.
SEMINARI PER DIRIGENTI SPORTIVI E INSEGNANTI DI TENNIS
La FIT ha intenzione di organizzare su tutto il territorio nazionale una quindicina di Seminari monotematici finalizzati ad
accrescere le conoscenze dei Dirigenti e degli Insegnanti di Tennis dei Circoli Affiliati FIT.
I contenuti dei Seminari dovrebbero riguardare non solo l’Area Tecnica della FIT (l’attività di formazione e/o di
aggiornamento predisposta di concerto con il Settore Tecnico Nazionale FIT – il Regolamento dei Tecnici, ecc.) ma anche
l’Area Manageriale (gestione di un Circolo di Tennis e di eventi da esso organizzati, aspetti fiscali - contrattuali, ecc.). Per
quest’ultima Area è stata richiesta la collaborazione della Scuola dello Sport del CONI per il fondamentale contributo che
ha assicurato negli anni alla formazione ed all’aggiornamento dei quadri tecnici della FIT.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
CORSI DI AGGIORNAMENTO PER INSEGNANTI DI TENNIS
I Corsi di aggiornamento, obbligatori con cadenza biennale per la permanenza nell’Albo e negli Elenchi e che per il 2015
sono previsti solo per coloro che non li hanno frequentati nell’anno 2014, verranno effettuati uno in una sede del Nord
Italia, uno in una del Centro Italia ed uno in una del Sud Italia.
1° Corso: 24 gennaio - CREMONA
2° Corso: 21 febbraio - ROMA
3° Corso: 21 marzo - AVELLINO
CORSI DI FORMAZIONE PER INSEGNANTI DI TENNIS DI BEACH TENNIS - DI PADDLE TENNIS
I corsi di formazione, invece, che sono stati concepiti per garantire una quanto più possibile omogenea presenza sul
territorio di insegnanti FIT, sono stati strutturati tenendo conto:
• del rapporto presente nelle regioni tra qualifiche/circoli/scuole tennis;
• della necessità di spalmare in un arco temporale più ampio lo svolgimento dei Corsi permettendo ai partecipanti
di scegliere (graduatoria permettendo) quello più vicino alla sede di residenza, oppure meglio collocato
temporalmente, per le necessità di lavoro;
• dell’esperienza professionale acquisita dagli insegnanti di Tennis negli anni;
• dell’opportunità di integrare il più possibile gli assunti di tipo teorico con quelli di tipo pratico;
• della necessità di garantire, tramite wild-card, l’ammissione nei Corsi agli insegnanti che seguono ragazzi inseriti
nelle liste di eccellenza del Settore Tecnico Nazionale;
• della necessità di offrire nuove opportunità di lavoro (Beach Tennis - Paddle).
NB: Tutte le domande di ammissione ai bandi di concorso dovranno pervenire, attraverso o invio postale o consegna a
mano o tramite mail, entro e non oltre la data di scadenza indicata in ogni singolo Corso.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
7
LE TIPOLOGIE DI SCUOLE TENNIS
Considerando l’eterogeneità dell’intero territorio nazionale, dove possiamo trovare Circoli Affiliati che ospitano al loro interno Corsi di Tennis frequentati da pochi allievi ed altri che invece ospitano Scuole vere e proprie,
è stato necessario nel recente passato creare un distinguo fra Corsi e Scuole denominandoli in modo diverso
a seconda delle finalità che si prefiggevano.
Inoltre in assenza di un Maestro Nazionale, per consentire anche nelle piccole realtà di usufruire della presenza di un insegnante qualificato dalla FIT, è stato permesso ad insegnanti in possesso di una minore livello
di qualificazione tecnica di dirigere Corsi Collettivi (Istruttori di l “ grado) oppure una Scuola di Minitennis
(Istruttori di 2” grado).
DENOMINAZIONE
SCUOLA TENNIS
8
CLUB SCHOOL
BASIC SCHOOL
STANDARD
SCHOOL
SUPER SCHOOL
TOP SCHOOL
MINITENNIS AVVIAMENTO
PERFEZIONAMENTO
SPECIALIZZAZIONE
MINITENNIS AVVIAMENTO
PERFEZIONAMENTO
SPECIALIZZAZIONE
ALLENAMENTO
SETTORI ABILITATI
CORSI
COLLETTIVI
MINITENNIS
AVVIAMENTO
MINITENNIS
AVVIAMENTO
PERFEZIONAMENTO
DIRETTORE
TECNICO
IS 1
IS2
MAESTRO
NAZIONALE
TECNICO
NAZIONALE
TECNICO
NAZIONALE
PREPARATORE
FISICO
Diplomato ISEF
o laureato in
scienze motorie
PF1
PF1
PF2
PF2
CAMPI CON
SUPERFICI
DIVERSE
NON
OBBLIGATORIO
NON
OBBLIGATORIO
NON
OBBLIGATORIO
OBBLIGATORIO
OBBLIGATORIO
OBBLIGATORIO AD
ECCEZIONE REGIONI
CON TEMPERATURA
MEDIA 10° NEI MESI
INVERNALI
OBBLIGATORIO
CAMPI COPERTI
NON
OBBLIGATORIO
NON
OBBLIGATORIO
OBBLIGATORIO AD
ECCEZIONE REGIONI
CON TEMPERATURA
MEDIA 10° NEI MESI
INVERNALI
PALESTRA
NON
OBBLIGATORIO
NON
OBBLIGATORIO
OBBLIGATORIO
OBBLIGATORIO
OBBLIGATORIO
FORESTERIA
NON
OBBLIGATORIO
NON
OBBLIGATORIO
NON OBBLIGATORIO
OBBLIGATORIO
OBBLIGATORIO
NUMERO MINIMO
DI SQUADRE DA
ISCRIVERE
AI CAMPIONATI
GIOVANILI UNDER
10/12/14/16
1
2
3
4
5
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
PLANNING
9
‘15
TRIMESTRALE
ATTIVITÀ
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
10
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
11
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
12
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
13
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
CARATTERISTICHE DEL BANDO DI CONCORSO PER ISTRUTTORE DI 1° GRADO
DI TENNIS - ISTRUTTORE DI 1° LIVELLO DI BEACH TENNIS ISTRUTTORE DI 1° LIVELLO DI PADDLE - GIUDICE ARBITRO CAMPIONATI
(GAC1) - GIUDICE ARBITRO TORNEI (GAT1) - ARBITRO DI SEDIA
Il Corso di Istruttore di primo grado si pone come obiettivo principale di accogliere tutti coloro che desiderano
accedere all’insegnamento del Tennis, garantendo Loro l’acquisizione delle competenze necessarie per:
• Collaborare con insegnante di qualifica superiore (Istruttore di 2° grado - Maestro Nazionale - Tecnico
Nazionale);
• Contribuire nell’ambito del proprio circolo ad organizzare ed a coordinare l’attività sportiva federale;
• Accedere a nuove opportunità di lavoro (Beach Tennis - Paddle).
Il Corso comprende lezioni di carattere tecnico-tattico, scientifico e inerenti al Corso per GAC1-GAT1-Arbitro
di Sedia, per Istruttore di 1° livello di Beach Tennis e per Istruttore di 1° livello di Paddle. Al termine del Corso
è previsto lo svolgimento di un tirocinio presso uno dei Centri Federali Estivi o presso Circoli Affiliati della
regione di residenza individuati dall’Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi” con il tutoraggio di
un Maestro Nazionale o di un Tecnico Nazionale.
L’accesso all’esame finale è consentito a coloro che hanno superato positivamente il suddetto tirocinio.
14
CORSI PREVISTI n. 15:
in Campania, Lombardia, Toscana, Puglia-Basilicata, Calabria, Lazio, Veneto-Friuli V.G., Sardegna, PiemonteValle D’Aosta, Abruzzo-Molise, Trentino-Alto Adige, Sicilia, Marche-Umbria, Liguria, Emilia Romagna;
POSTI A DISPOSIZIONE:
60 per Corso (di cui 20 saranno riservati ai richiedenti degli Affiliati della regione in cui si svolge il Corso e che
non hanno una Scuola Tennis). In aggiunta sono previsti ulteriori 10 posti per il conseguimento della qualifica
di Istruttore di Beach Tennis e un numero illimitato di posti per coloro che vogliono conseguire la qualifica di
Istruttore di 1° livello di Paddle.
ETA’ RICHIESTA:
aver compiuto 18 anni alla data di inizio del Corso prescelto;
TITOLO DI STUDIO:
Licenza di Scuola Media Inferiore;
AMMISSIONE DIRETTA:
a) classifica minima 4.5 negli anni 2000/2015 o di uno dei gruppi della Categoria
C negli anni precedenti il 2000;
b) diplomati I.S.E.F. o laureati in Scienze Motorie anche se privi di una qualsiasi classifica FIT.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
BANDO DI CONCORSO
CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 1° GRADO DI TENNIS ISTRUTTORE DI 1° LIVELLO DI BEACH TENNIS ISTRUTTORE DI 1° LIVELLO DI PADDLE - GIUDICE ARBITRO CAMPIONATI
(GAC1) - GIUDICE ARBITRO TORNEI (GAT1) - ARBITRO DI SEDIA 2015
La Federazione Italiana Tennis indice un Bando di concorso per titoli per l’ammissione a 15 Corsi di formazione
per il conseguimento contemporaneo delle qualifiche di Istruttore di 1° grado di Tennis - Istruttore di 1° livello
Beach Tennis - Istruttore di 1° livello di Paddle - Giudice Arbitro Campionati (GAC1) - Giudice Arbitro Tornei
(GAT1) e Arbitro di sedia.
Il numero dei posti disponibili per ciascun Corso è fissato in 60 unità di cui 20, assegnati in base ad un’apposita
graduatoria, saranno riservati ai richiedenti degli Affiliati della regione in cui si svolge il Corso che non hanno
una Scuola Tennis. Nel caso in cui non dovessero essere assegnati tutti i 20 posti riservati, quelli rimasti vacanti
verranno ricoperti rispettando la graduatoria nazionale. Inoltre, in aggiunta ai 60 posti, saranno disponibili,
per ogni Corso, ulteriori 10 posti per il conseguimento della qualifica di Istruttore di Beach Tennis.
Per il conseguimento della qualifica di Istruttore di 1° livello di Paddle verranno ammessi tutti i candidati in
possesso dei requisiti minimi richiesti. Coloro che vorranno inoltrare domanda di partecipazione al Corso
per il conseguimento della sola qualifica di Istruttore di 1° livello di Beach Tennis e/o di Paddle potranno
richiedere di partecipare solo al Corso che si svolgerà nella propria regione di residenza.
Ogni Corso si articolerà in unico modulo comprendente materie di carattere tecnico-tattico e scientifico di
Tennis, di Beach Tennis e di Paddle nonchè lezioni sul Regolamento degli Ufficiali di Gara.
Al termine di ciascun Corso è previsto lo svolgimento di un tirocinio presso uno dei Centri Federali Estivi o
presso Circoli Affiliati della regione di residenza individuati dall’Istituto Superiore di Formazione “Roberto
Lombardi”. Successivamente si terranno gli esami teorico-pratici su tutte le materie contenute nel piano di
studi, con il conseguente conferimento di tutte le qualifiche in caso di superamento di tali esami.
Ogni Corso verrà effettuato se sarà raggiunto il numero minimo di 25 domande di partecipazione di candidati
aventi diritto all’ammissione.
Le sedi dei Corsi con i relativi periodi di svolgimento sono le seguenti:
1° Corso
2° Corso
3° Corso
4° Corso
5° Corso
CAMPANIA
LOMBARDIA
TOSCANA
PUGLIA-BASILICATA
CALABRIA
Periodo di
svolgimento
25 genn./01 febb.
08/15 febbraio
02 febb./01 marzo
08/15 marzo
22/29 marzo
Scadenza
domanda
11 dicembre 2014
19 dicembre 2014
08 gennaio 2015
22 gennaio 2015
05 febbraio 2015
7° Corso
VENETO
FRIULI V. G.
8° Corso
9° Corso
PIEMONTE
VALLE D’AOSTA
10° Corso
ABRUZZO
MOLISE
Sede
6° Corso
Sede
Periodo di
svolgimento
Scadenza
domanda
LAZIO
SARDEGNA
12/19 aprile
26 apr./03 mag.
17/24 maggio
14/21 giugno
28 giu./05 luglio
26 febbraio 2015
12 marzo 2015
02 aprile 2015
29 aprile 2015
19 maggio 2015
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
15
11° Corso
TRENTINO
ALTO ADIGE
Sede
Periodo di
svolgimento
Scadenza
domanda
12° Corso
SICILIA
06/13 settembre 20/27 settembre
23 luglio 2015
13° Corso
MARCHE
UMBRIA
06 agosto 2015
11/18 ottobre
14° Corso
LIGURIA
15° Corso
EMILIA
ROMAGNA
08/15 novembre 06/13 dicembre
27 agosto 2015 24 settembre 2015 22 ottobre 2015
AMMISSIONE ED ISCRIZIONE AL CORSO
Per essere ammesso al Corso il candidato deve essere in possesso di tutti i seguenti requisiti:
1. aver compiuto il 18° anno d’età all’inizio del Corso prescelto;
2. essere in possesso della licenza di Scuola Media Inferiore;
3. avere conseguito almeno la classifica federale di 4.5 negli anni 2000/2015 o di uno dei gruppi della
Categoria C negli anni precedenti il 2000;
4. o, in luogo del requisito di cui al precedente punto 3, essere in possesso del Diploma I.S.E.F. o della
Laurea in Scienze Motorie;
5. aver sempre partecipato alle rappresentative nazionali, qualora convocato;
16
6. non aver riportato condanne penali passate in giudicato per reati non colposi a pene detentive superiori
ad un anno ovvero a pene che comportano l’interdizione dai pubblici uffici superiore ad un anno;
7. non aver riportato nell’ultimo decennio, salva riabilitazione, squalifiche o inibizioni sportive
complessivamente superiori a un anno, da parte di Federazioni Sportive Nazionali, del CONI o di
organismi sportivi internazionali riconosciuti;
8. non aver subito sanzioni di sospensione dall’attività sportiva a seguito di utilizzo di sostanze o di metodi
che alterano le naturali prestazioni fisiche nell’attività sportiva.
La domanda di ammissione al Corso (compresa quella per la sola partecipazione Beach Tennis e/o Paddle)
redatta sul modulo conforme all’allegato n.1, debitamente compilata in ogni parte e corredata con tutti
gli altri documenti richiesti, dovrà pervenire, presso gli uffici della Federazione Italiana Tennis – Istituto
Superiore di Formazione “Roberto Lombardi” – Stadio Olimpico – Curva Nord – Ingresso 44 Scala G – 00135
Roma, o mediante plico raccomandato o consegna a mano o tramite mail da indirizzare a bandiconcorso.isf@
federtennis.it, entro e non oltre la data di scadenza prevista per il Corso prescelto.
Non verranno prese in considerazione domande pervenute dopo il suddetto termine di scadenza. Nel caso
di invio della domanda attraverso mail è necessario specificare nell’oggetto il Corso di formazione a cui si
intende partecipare.
Non verranno prese in considerazione domande inviate ad indirizzi mail diversi da quello sopra indicato.
Alla domanda dovranno essere allegati i seguenti documenti:
1. fotocopia della carta di identità;
2. fotocopia dei titoli di studio posseduti recante la dichiarazione dell’interessato circa la conformità del
documento all’originale;
3. eventuale fotocopia del Diploma I.S.E.F. o della Laurea in Scienze Motorie recante la dichiarazione
dell’interessato circa la conformità del documento all’originale;
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
4. la dichiarazione del Presidente di un Circolo Affiliato che ne richiede la formazione e, inoltre, attesti
l’esigenza del Circolo stesso di avvalersi dell’attività del candidato nel caso consegua la qualifica; in caso
di un Affiliato che non ha una Scuola Tennis, tale dichiarazione deve esprimere anche la volontà, da parte
del Presidente, di avviare una Club School e di richiederne riconoscimento in caso di conseguimento
della qualifica da parte del candidato di cui chiede la formazione. Le dichiarazioni, recanti il timbro e la
firma del Presidente dell’Affiliato, devono essere redatte su carta intestata;
5. fotocopia della tessera agonistica FIT relativa all’anno 2015, o, in alternativa, fotocopia di altra tessera
FIT per l’anno 2015 integrata con un certificato rilasciato da un medico sportivo o da una commissione
nell’anno 2014 può essere presentata una delle due tessere sopra citate valide per il suddetto anno. In
tal caso, successivamente, gli ammessi dovranno presentare, prima dell’inizio del Corso, la tessera valida
per l’anno 2015.
6. curriculum personale redatto su modulo conforme all’allegato n. 2.
Le domande di ammissione mancanti di uno o più documenti necessari ad attestare il possesso dei requisiti
minimi richiesti non saranno valutate.
Per la formulazione delle graduatorie di ammissione a ciascun Corso saranno oggetto di valutazione i titoli di
cui all’allegato n. 2 con esclusione dei titoli riferiti alla migliore classifica del Beach Tennis, del Paddle ed alle
qualifiche professionali FIT (TN, MN e IS2). I punteggi previsti nell’allegato n. 2 per tali titoli verranno assegnati
solo per formulare la graduatoria di ammissione per il conseguimento della qualifica di Istruttore di 1° livello
di Beach Tennis.
Ai fini dell’ammissione ai Corsi, in caso di parità di punteggio, la precedenza sarà prima determinata in base
al punteggio attribuito per la migliore classifica conseguita e, successivamente, in caso di ulteriore parità,
in base al punteggio attribuito al titolo di studio posseduto ed infine dall’età privilegiando l’aspirante più
giovane.
La graduatoria di ammissione sarà consultabile 14 giorni prima dell’inizio di ogni Corso sul sito internet
della FIT (www.federtennis.it), o sul portale dell’Istituto di Formazione Roberto Lombardi.
QUOTA DI ISCRIZIONE AL CORSO
La quota d’iscrizione al Corso è di 500,00 Euro e dovrà essere versata solo e solamente dopo aver ricevuto la
comunicazione dell’ammissione.
FREQUENZA AL CORSO ED AL SUCCESSIVO TIROCINIO
La frequenza al Corso ed al successivo tirocinio è obbligatoria.
Le modalità di svolgimento del tirocinio e la sede, presso uno dei Centri Estivi Federali o presso uno dei
Circoli Affiliati della regione di residenza, verranno successivamente comunicate dall’Istituto Superiore di
Formazione “R. Lombardi”.
Saranno a carico dei partecipanti le spese di viaggio, vitto ed alloggio sostenute durante il periodo di
svolgimento del Corso, durante lo svolgimento del tirocinio, se effettuato nella regione di appartenenza, e
durante gli esami finali.
Per quanto riguarda invece il tirocinio che verrà svolto presso i Centri Federali Estivi, il partecipante usufruirà
del vitto e dell’alloggio a titolo gratuito, mentre rimarranno a suo carico le spese di viaggio.
CONFERIMENTO DELLA QUALIFICA
Le qualifiche di Istruttore di 1° grado di Tennis, di Istruttore di 1° livello di Beach Tennis e di Istruttore di 1°
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
17
livello di Paddle saranno attribuite ai candidati che avranno frequentato il Corso, effettuato con esito positivo
il successivo tirocinio e superato gli esami previsti. Dette qualifiche avranno validità biennale e dovranno
essere rinnovate ogni due anni attraverso la frequenza di un Corso di Aggiornamento e ogni anno con l’invio
di una relazione sull’attività svolta. La qualifica di Giudice Arbitro Campionati (GAC1) - Giudice Arbitro Tornei
(GAT1) e Arbitro di sedia sarà attribuita ai candidati che avranno frequentato il Corso e superato gli esami
previsti.
MODALITA’ DI ISCRIZIONE AL SOLO CORSO DI ISTRUTTORE DI 1° LIVELLO
DI BEACH TENNIS
18
I candidati interessati alla sola frequenza delle lezioni per il conseguimento della qualifica di Istruttore di
1° livello di Beach Tennis dovranno essere in possesso della tessera agonistica di Beach Tennis 2015 o, in
alternativa, di altra tessera FIT Beach Tennis per l’anno 2015 integrata con un certificato rilasciato da un
medico sportivo o da una commissione medica della F.M.S.I. che attesti l’idoneità fisico organica. I candidati
dovranno, inoltre, essere in possesso dei requisiti sopra riportati con la sola variazione della classifica che
può essere anche quella di 4 n.c. I posti da assegnare per il conseguimento di tale qualifica sono 10. Per la
formulazione della graduatoria di ammissione saranno oggetto di valutazione i titoli riportati nell’allegato n.
2 compresi quelli riferiti alla migliore classifica per il Beach Tennis ed alle qualifiche professionali FIT (TN, MN
e IS2).
La quota d’iscrizione al Corso è di 200,00 Euro e dovrà essere versata solo e solamente dopo aver ricevuto la
comunicazione dell’ammissione.
La qualifica di Istruttore di 1° livello di Beach Tennis sarà attribuita ai candidati che avranno frequentato il
Corso, effettuato con esito positivo il previsto tirocinio e superato l’esame finale. Detta qualifica avrà validità
biennale e dovrà essere rinnovata ogni anno attraverso l’invio di una relazione sull’attività svolta e ogni due
anni anche attraverso la frequenza di un Corso di Aggiornamento.
MODALITA’ DI ISCRIZIONE AL SOLO CORSO DI ISTRUTTORE DI 1° LIVELLO
DI PADDLE
I candidati interessati alla sola frequenza delle lezioni per il conseguimento della qualifica di Istruttore di 1°
livello di Paddle dovranno essere in possesso della tessera agonistica Paddle 2015 o, in alternativa, di altra
tessera FIT Paddle per l’anno 2015 integrata con un certificato rilasciato da un medico sportivo o da una
commissione medica della F.M.S.I. che attesti l’idoneità fisico organica. I candidati dovranno, inoltre, essere in
possesso dei requisiti sopra riportati con la sola variazione della classifica che può essere anche quella di n.c.
La quota d’iscrizione al Corso è di 200,00 Euro e dovrà essere versata solo e solamente dopo aver ricevuto la
comunicazione dell’ammissione.
La qualifica di Istruttore di 1° livello Paddle sarà attribuita ai candidati che avranno frequentato il Corso,
effettuato con esito positivo il successivo tirocinio e superato gli esami previsti. Detta qualifica avrà validità
biennale e dovrà essere rinnovata ogni anno attraverso l’invio di una relazione sull’attività svolta e ogni due
anni attraverso la frequenza di un Corso di Aggiornamento.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
DOMANDA DI AMMISSIONE AL BANDO DI CONCORSO PER
ISTRUTTORE DI 1° GRADO DI TENNIS
ISTRUTTORE DI 1° LIVELLO DI BEACH TENNIS - ISTRUTTORE DI 1° LIVELLO DI PADDLE
GIUDICE ARBITRO CAMPIONATI (GAC1) GIUDICE ARBITRO TORNEI (GAT1) ARBITRO DI SEDIA - ANNO 2015
Il/la sottoscritto/a
Cognome ............................................................................................. Nome ................................................................................
Nato/a a .................................................... Prov. ........... il ..................... Residente a .....................................................................
Tel. .............................................. Cellulare .................................... E-mail (2) ................................................................................
Classifica FIT per l’anno 2015 .............................. Titolo di studio...................................................................................................
Denominazione dell’Affiliato che richiede la formazione ................................................................................................................
Via ...................................................................................... Città ...................................................... Prov. ............. Cap ................
chiede di essere ammess... a frequentare il Corso di Formazione in programma nella regione .....................................................
(barrare la casella che interessa) intero corso solo Beach Tennis Allegato n. 1
Via (1) ............................................................................................................................... n. .............. Prov. .......... Cap .................
solo Paddle
A tal fine rilascia la seguente:
DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE
Il/la sottoscritto/a, sotto la propria e personale responsabilità e consapevole delle sanzioni penali cui può incorrere in
caso di dichiarazione mendace, dichiara:
• di essere stato in possesso della migliore classifica FIT ................................................... nell’anno ..............................;
• di essere stato in possesso della migliore classifica FIT Beach Tennis ............................. nell’anno ..............................;
• di essere stato in possesso della migliore classifica FIT Paddle ....................................... nell’anno ..............................;
• di essere residente nella regione ................................................................................. (solo Beach Tennis e/o Paddle);
• di aver sempre risposto positivamente alla convocazione in rappresentative nazionali oppure di non essere stato mai
convocato in rappresentative nazionali (cancellare l’ipotesi che non interessa);
• di non aver riportato condanne penali passate in giudicato per reati non colposi a pene detentive superiori ad un anno nè a
pene che comportano l’interdizione dai pubblici uffici superiore ad un anno;
• di non aver riportato nell’ultimo decennio, salva riabilitazione, squalifiche o inibizioni sportive complessivamente superiori a
un anno, da parte di Federazioni Sportive Nazionali, del CONI o di organismi sportivi internazionali riconosciuti;
• di non aver subito sanzioni di sospensione dall’attività sportiva a seguito di utilizzo di sostanze o di metodi che alterano le
naturali prestazioni fisiche nell’attività sportiva.
Il/La sottoscritto/a allega alla presente:
1. fotocopia della carta di identità;
2. fotocopia dei titoli di studio posseduti recante la dichiarazione dell’interessato circa la conformità del documento all’originale;
3. eventuale fotocopia del Diploma I.S.E.F. o della Laurea in Scienze Motorie recante la dichiarazione dell’interessato circa la
conformità del documento all’originale;
4. la dichiarazione del Presidente di un Circolo Affiliato che ne richiede la formazione e, inoltre, attesti l’esigenza del Circolo
stesso di avvalersi dell’attività del candidato nel caso consegua la qualifica; in alternativa, la dichiarazione del Presidente di
un Affiliato che non avendo una Scuola Tennis richiede la formazione di un candidato ed esprime la volontà, nel caso in cui
tale candidato consegua la qualifica, di avviare una Club School e di richiederne il riconoscimento. Tali dichiarazioni, recanti
il timbro e la firma del Presidente dell’Affiliato, devono essere redatte su carta intestata;
5. fotocopia della tessera agonistica FIT relativa all’anno 2015, o, in alternativa, fotocopia di altra tessera FIT per l’anno 2015
integrata con un certificato rilasciato da un medico sportivo o da una commissione medica della F.M.S.I. che attesti l’idoneità
fisico organica; (3) (cancellare l’ipotesi che non interessa);
6. eventuale fotocopia tessera agonistica Beach Tennis e/o Paddle;
7. curriculum personale redatto su modulo conforme all’allegato n. 2.
FIRMA
................................, li ..............................................
..............................................................................................................
(1) Indicare l’indirizzo presso il quale si desidera l’invio della corrispondenza.
(2) Scrivere in modo leggibile; l’indirizzo di posta elettronica sarà utilizzato per tutte le comunicazioni ufficiali.
(3) Per i corsi la cui domanda di ammissione scade nell’anno 2014 si può presentare la tessera per il suddettoanno.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
19
Allegato n. 2
20
Curriculum Corso Istruttore di 1° grado
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
PIANO DI STUDI 2015
CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 1° GRADO
AREE DI RIFERIMENTO
ARGOMENTI - BIBLIOGRAFIA ORE
MOTORIA E FISICA
MENTALE
• Origini Psicologia e Pedagogia: sviluppo del bambino, fanciullezza, identità, autostima;
• Ruolo Istruttore: responsabilità, consapevolezza, funzioni di “care”; educatore; empatia;
• Divertimento ed Entusiasmo: emulazione, collaborazione, aiuto supporto sostegno, gioco,
agonismo, gruppo, obiettivi come meta;
• Memoria e Apprendimento: volitività, attenzione, autoefficacia, creatività.
(parte teorica)
Bibliografia:
◊ Antonio Daino, P. Pintus, Dispensa di Psicologia dello Sport per lo studente di scienze
motorie;
◊ Alberto Cei, Mental Training, Editore l. Pozzi;
◊ C. Robazza, l. Bortoli; G. Gramaccioni, La preparazione mentale nello sport, l. Pozzi;
◊ Bandura A., Autoefficacia - Teoria e Applicazioni, edizioni erickson, trento 1999;
◊ Carkhuff R., L’arte di aiutare, Ed. Erickson, Trento, 1989;
◊ Bellingreri A., Per una pedagogia dell’empatia. Vita e pensiero, 2005;
◊ Di Mauro M., Comunicare bene per insegnare bene, Armando Editore, Roma 2002;
◊ Molino a., Tizian T., L’arte dell’ascolto, Promolibri Magnanelli, 2012;
◊ Pope A., Migliorare l’autostima, Edizioni Erickson, Trento 2001;
◊ Scilligo P., Io e Tu. Parlare, capire e farsi capire, voll. 1, 2, 3, Ifrep, Roma, 1993;
◊ Steinem G., Autostima - un viaggio alla scoperta della nostra forza interiore, RCS Rizzoli Libri,
Milano 2000.
• Esseri umani: organi e apparati
• Auxologia (dai 3 agli 8 anni): delfino e cerbiatto: puerizia, turgor e proceritas; Fattori
endogeni ed esogeni dello sviluppo;
• Problematiche del Tecnico alle prese con soggetti in età evolutiva: attività motoria in età
prepuberale: le basi del movimento, classificazione delle capacità motorie: coordinative e
organico muscolari;
• Lo sviluppo delle capacità coordinative presupposto indispensabile per favorire
l’apprendimento del Minitennis;
• Modello di prestazione del Delfino e del Cerbiatto;
• Caratteristiche delle lezioni in età prepuberale: mezzi di allenamento dai 5 agli 11 anni;
• Gli aspetti metodologici della formazione in età giovanile: obiettivi e principi essenziali
dell’allenamento in età prepuberale;
• Aree motorie: Delfino e Super Delfino: strategie metodologiche;
• Giochi propedeutici al tennis per favorire lo sviluppo delle capacità coordinative nel
Minitennis;
• Dall’allenamento di base alle alte prestazioni (preparazione generale e speciale).
(parte teorica 12 ore - parte pratica 4 ore)
Bibliografia e sitografia:
◊ A.A.V.V., Manuale del Mini-tennis, fase di avviamento, I.S.F., 2014, FIT.
• Bellotti P., Matteucci E.: Allenamento sportivo: Teoria Metodologia Pratica,
UTET Torino 1999;
• Biino V., Catizone G.: Il Minisport nei giochi di rimando, Hoepli, Milano, 2014;
• Brunetti G. (a cura di): Allenare l’atleta, Edizioni SdS, Coni, Roma, 2010;
• Brunetti G., Catizone G., Santini V.: La preparazione fisica negli sport di rimando, in “Preparare
allo sport”, a cura di Brunetti G, Merni F., Nicolini I., Edizioni SdS, Coni, Roma, 2014;
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
4
21
16
PIANO DI STUDI 2015
CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 1° GRADO
ORE
2
• Obiettivi tecnici del mini-tennis fase avviamento (equilibrio, trasferimento del peso
del corpo, timing esecutivo, azione dell’arto non dominante, movimento orizzontale
dell’attrezzo); (parte teorica)
• I pre-requisiti della tecnica (impugnature, assetto braccio-racchetta, posizione atletica,
studio della palla, azione delle gambe); (parte teorica)
• Progressioni didattiche relative all’apprendimento delle abilità tecniche (parte pratica)
Bibliografia:
◊ A.A.V.V., Manuale del Mini-tennis, fase di avviamento, I.S.F., 2014, FIT.
2
DI
ORGANIZZATIVA OMPETIZIONE
TATTICA
• Cappello G., Catizone G., Leoni P., Santini V.: Programma Sport a Scuola della FIT, 2000-2002;
• Cappello G., Catizone G., Leoni P., Santini V.: Organizzazione e contenuti del progetto “Un
Circolo una Scuola” tratto da Un Circolo una Scuola, FIT, 2000-2002;
• Coni M., Dell’Edera M., Gatti G., Madella A., Risi G., Santini V., Apprendere giocando, SNM,
2000, FIT;
• Nicoletti I., Tafi L.: La valutazione auxologica. Principi e linee diagnostiche, Edizioni Centro
Studi Auxologici/Nicomp LE, Firenze, 2005;
• Santini V., Tennis: Gioco e didattica, Edi Ermes, Milano, 2000;
• Stratz C.H.: Età e sesso, F. Enke Editore, Stoccarda, 1926;
• Weineck J.: L’allenamento ottimale, Calzetti-Mariucci, Perugia, 2009.
• www.auxologia.it
• http://besport.org/sportmedicina
• I principi didattici del minitennis (multilateralità, multiformità, interattività, gradualità,
specificità, mezzi didattici);
• Le abilità tattiche nel minitennis (controllo, regolarità, precisione, sviluppo di azioni di
gioco, conoscenza delle situazioni di gioco; (parte teorica)
• Le abilità tattiche nel minitennis; (parte pratica)
METODOLOGIA
DELL’INSEGNAMENTO
22
ARGOMENTI - BIBLIOGRAFIA TECNICA
MOTORIA E FISICA
AREE DI RIFERIMENTO
◊ Mezzo e non obiettivo dell’ allenamento;
◊ Competere con se stessi;
◊ Creare entusiasmo e motivazione;
◊ Obiettivi formativi;
◊ Sistema di gara.
• Il concetto di organizzazione;
• L’organizzazione di un corso collettivo (promozione, comunicazione, struttura di un piano annuale);
• La struttura di una lezione livello delfino;
• La gestione del programma annuale;
• Aspetti organizzativi/pratici nel campo di minitennis.
• Il profilo e le competenze dell’istruttore di tennis
• Il contesto in cui opera l’istruttore (Il circolo, l’attività giovanile, le attività promozionali federali)
• I compiti e le responsabilità dell’istruttore
• Il ruolo dell’insegnante come facilitatore dell’apprendimento
• I destinatari dell’azione didattica (bisogni, le tipologie e le caratteristiche dei giovani allievi)
• Le competenze didattiche specifiche dell’istruttore di tennis
• Cenni sulla conduzione delle lezioni (parte teorica)
Bibliografia:
◊ Beccarini, C., Mantovani, C., Insegnare lo sport, edizioni SdS.
◊ Nicoletti, R., Borghi, A.M., Il controllo Motorio, Il Mulino.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
2
4
2
4
2
1
3
4
PIANO DI STUDI 2015
CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 1° GRADO
REGOLAMENTI
AREE DI RIFERIMENTO
ARGOMENTI - BIBLIOGRAFIA • La figura del G.A.C. 1 (Tipi di tessera e Settori di Età (RO), Qualifiche e Compiti degli Ufficiali
di Gara (RUG), Regolamento di Giustizia (RG), Regole di Tennis, Codice di Comportamento
(RTS), Analisi delle procedure e delle regole per dirigere i campionati a squadre giovanili,
veterani e Serie D (RCS), Modulistica) (parte teorica)
• La figura del G.A.T. 1 (Tipi di tessera e Settori di Età (RO), Qualifiche e Compiti degli Ufficiali
di Gara (RUG), Regolamento di Giustizia (RG), Regole di Tennis, Codice di Comportamento
(RTS), Analisi delle procedure e degli adempimenti per dirigere i tornei, Modulistica) (parte
teorica)
• La figura dell’arbitro di sedia (Tecniche di Arbitraggio, Compilazione Scorecard) (parte teorica)
ORE
3
3
2
TECNICHE DELLA COMUNICAZIONE
TENNIS IN
CARROZZINA
BEACH
TENNIS
Bibliografia:
◊ Carte Federali aggiornate, Atti Ufficiali Circolare n. 1/2 gennaio - febbraio 2014
• Storia del Beach Tennis (le origini, gli sviluppi);
• Le regole del Beach Tennis (regole e organi fondamentali);
• Il Mini Beach Tennis (dimensioni, specifiche delle racchette e regole);
• Colpi fondamentali del beach tennis (parte teorica);
• Colpi fondamentali del beach tennis (parte pratica).
• Lezione informativa sul movimento tennistico paralimpico;
• Le regole: chi può giocare e chi no, cosa si intende per disabiltà, differenze prestative tra il
tennis olimpico e il tennis paralimpico, categorie e classificazioni; (parte teorica)
1
1
1
1
4
2
Bibliografia:
◊ Vignali G, Tough Job, Comitato Paralimpico, 2010
“La comunicazione non verbale è il linguaggio del nostro io-bambino”
• La comunicazione: un albero dalle mille radici
• Definizioni di comunicazione
• I diversi linguaggi della comunicazione e l’apporto della semiotica e della sociolinguistica
• La comunicazione interpersonale: principi generali e principi specifici in uno sport di
situazione come il tennis. La relazione comunicativa fra insegnante/allievo, insegnante/
famiglia e fra allievo/allievo.
• Il linguaggio non verbale: sistema cinesico, prossemica e aptica
• Il linguaggio verbale: sistema paralinguistico, sintassi, lessico semplificato nella fase di
avviamento al tennis.
• Principi generali della comunicazione di massa
Bibliografia:
◊ Alessandrini, G (1996), Comunicare organizzando. La competenza comunicativa
nell’organizzazione condivisa, Roma, Seam
◊ Bauman, Z (2002) Modernità liquida, Bari-Roma, Laterza
◊ Belloni, C (2002), La comunicazione mediata, trasformazioni e problemi, Roma, Carocci
◊ Bentivegna, S (2003), Teorie delle comunicazioni di massa, Roma-Bari, Laterza
◊ Berger, P e Luckmann, T (1966) The social construction of reality, New York, Doubleday
◊ Bettetini, G, Garassini, S, Gasparini, B e Vittadini, N (2001) I nuovi strumenti del comunicare,
Milano, Bompiani
• Blumer, H (1969) Symbolic interactionism: prospective and method, Berkeley, University of
California Press
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
4
23
PIANO DI STUDI 2015
CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 1° GRADO
24
TECNICHE DELLA COMUNICAZIONE
AREE DI RIFERIMENTO
ARGOMENTI - BIBLIOGRAFIA • Blumer, J e Katz, E a cura di (1974) The uses of mass communications.
Current perspectives on gratifications research, Beverly Hills, California,Sage
• Bonaiuto, M e Maricchiolo, F (2003) La comunicazione non verbale, Roma, Carocci
• Boni, F (2007) Sociologia della comunicazione interpersonale, Bari-Roma, Laterza
• Burger, B E e Staribard, M (2013) I cinque elementi del pensiero positivo, Milano, Hoepli
• Codeluppi, V (2002) Che cos’è la pubblicità, Roma, Carocci
• Danziger, K (1976) Interpersonal communication , New York, Pergamon Press
• DeFleur, M e Ball Rokeach, S (1982) Theories of Mass Communication, New York, Longman
• Dubar, C 8200) La socializzazione, Bologna, Il Mulino
• Elias, N (1990) La società degli individui, Bologna, Il Mulino
• Gallino, L (1983) Dizionario di Sociologia, Torino, Utet
• Gallwey, W T (2013) Il gioco interiore nel tennis, Roma, Ultra
• Gensini, S (2002) Elementi di semiotica, Roma, Carocci
• Giannini, S e Scaglione, S a cura di (2003) Introduzione alla sociolinguistica, Roma, Carocci
• Giglioli, PP e Fele, G a cura di (2000) Linguaggio e contesto sociale, Bologna, Il Mulino
• Goffman, E (1969) La vita quotidiana come rappresentazione, Bologna, Il Mulino
• Grandi R. (1992) I mass media fra testo e contesto, Milano, Lupetti
• Grassi, C (2002) Sociologia della comunicazione, Milano, Bruno Mondadori
• Hinde, R a cura di (1972) Non verbal communication, Cambridge, Cambridge University Press
• Holzheu, H (2011) Parlare in pubblico ed essere convincenti, Milano, Tea
• Katz, E e Lazarsfeld, P (1955) Personal influence: the part played by people in the flow of
mass communications, Glencoe, The Free press
• Magnani, C (2011) Filosofia del Tennis, profilo ideologico del tennis moderno, Milano,
Mimesis Edizioni
• Mantovani, G (1995) Comunicazione e identità. Dalle situazioni quotidiane agli ambienti
virtuali, Bologna, Il Mulino
• Mattelart, A (1998) L’invenzione della comunicazione, Milano, Il Saggiatore
• McQuail, D (2000) Mass Communication Theory, London, Sage
• McPhee, J (2013) Tennis, Milano, Adelphi
• Meyrowitz, J (1995) Oltre il senso del luogo: come i media elettronici influenzano il
comportamento sociale, Bologna, Baskerville
• Morcellini, M e Fatelli, G ( 1994) Le scienze della comunicazione. Modelli e percorsi
disciplinari, Roma, Carocci
• Nespor, M e Napoli, DJ (2004) L’animale parlante. Introduzione allo studio del linguaggio,
Roma, Carocci
• Paccagnella, L (2004) Sociologia della comunicazione, Bologna, Il Mulino
• Punset, E (2011), Milano, I Trofei
• Ricci Bitti, P e Zani, B (1983) La comunicazione come processo sociale, Bologna, Il Mulino
• Rosengren, KE (2000) Communication: an Introduction, Thousand Oaks, Sage
• Saussure, F De (1916) Cours de linguistique gènerale, trad it, Bari, Laterza (1967)
• Volli, U (1994) Il libro della comunicazione, Milano, Il Saggiatore
• Wallace, D F (2012) Il tennis come esperienza religiosa, Torino, Einaudi
• Watzlawick, P (1971) Pragmatica della comunicazione umana, Roma,Astrolabio
• Wolf, M (1992) Gli effetti sociali dei media, Milano, Bompiani
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
ORE
CARATTERISTICHE DEL
BANDO DI CONCORSO STRAORDINARIO
PER ISTRUTTORE DI 2° GRADO
L’Istituto attraverso questi Corsi intende offrire agli Istruttori di 1° grado che hanno acquisito la qualifica
da diverso tempo e non hanno i requisiti minimi per partecipare al Bando di formazione per Istruttore di
2° grado, la possibilità di iscriversi ad uno dei 2 corsi straordinari i cui parametri valutativi sono incentrati
principalmente sull’esperienza acquisita sul campo e sui risultati ottenuti come insegnante. Ogni Corso
comprenderà materie di tipo tecnico-tattico e scientifico e lo svolgimento di un tirocinio. L’accesso all’esame
finale è consentito a coloro che hanno superato positivamente tale tirocinio.
CORSI PREVISTI n. 2:
1 in Puglia e 1 in Emilia Romagna;
POSTI A DISPOSIZIONE:
50, dei quali:
ETA’ RICHIESTA:
aver compiuto 20 anni alla data di inizio del Corso prescelto;
TITOLO DI STUDIO:
diploma di Scuola Media Superiore che dia diritto all’iscrizione ad un Corso di Laurea Universitaria.
Solo per coloro che siano o siano stati classificati in 1^ o in 2^ categoria in uno degli anni compresi fra il 2000
e il 2015 o nella categoria A o B in uno degli anni precedenti il 2000 è richiesta la licenza di Scuola Media
Inferiore;
PRESENTAZIONE DOMANDA:
possono inviare domanda coloro che abbiano ottenuto il conferimento della qualifica di Istruttore di 1° grado
in data antecedente al 31 dicembre 2013 (tale requisito, riferito alla data di conferimento della qualifica, non
è richiesto a coloro che siano o siano stati classificati in 1^ o in 2^ categoria in uno degli anni compresi fra il
2000 e il 2015 o nella categoria A o B in uno degli anni precedenti il 2000);
CLASSIFICA PER AMMISSIONE DIRETTA:
siano o siano stati in possesso della classifica minima di 3^ categoria 3° gruppo in uno degli anni compresi fra
il 2000 ed il 2015 o di C3 negli anni precedenti il 2000;
AMMISSIONE CON PROVA DI GIOCO:
a) coloro che siano o siano stati in possesso della classifica di 3.4, 3.5, 4.1, 4.2 dal 2000 al 2015, o C4 negli
anni precedenti il 2000; oppure siano in possesso o siano stati in possesso della classifica di 4.3, 4.4,
4.5 dal 2000 al 2015 ed abbiano svolto, in qualità di Istruttore di 1° grado, almeno 3 anni di attività
professionale documentata ottenendo il rinnovo annuale della qualifica;
b) coloro che hanno ottenuto il conferimento della qualifica di Istruttore di 1° grado in data antecedente
al 31 dicembre 2009.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
25
BANDO DI CONCORSO STRAORDINARIO
CORSO Dl FORMAZIONE
PER ISTRUTTORE DI 2° GRADO
ANNO 2015
La Federazione Italiana Tennis indice un concorso straordinario per titoli per l’ammissione a 2 Corsi di
formazione per il conseguimento della qualifica di “Istruttore di 2° grado”.
Il numero dei posti disponibili per ciascun Corso è fissato in 50 unità.
Ogni Corso comprenderà materie di tipo tecnico-tattico e scientifico. Al termine di ciascun Corso è previsto lo
svolgimento di un tirocinio che avrà luogo presso Affiliati in cui siano presenti atleti under di interesse
nazionale, presso i Centri di Aggregazione Provinciale, presso i Centri di Allenamento Periferici, presso i Centri
Tecnici Permanenti, presso il Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia e presso i Centri Federali Estivi.
Successivamente, si terranno gli esami teorico-pratici su tutte le materie contenute nel piano di studi.
Le sedi dei 2 Corsi con i relativi periodi di svolgimento sono le seguenti:
1° Corso
Sede
26
Periodo di
svolgimento
Scadenza
domanda
2° Corso
PUGLIA
EMILIA ROMAGNA
02/09 febbraio
08/15 giugno
19 dicembre 2014
24 aprile 2015
Ogni Corso verrà effettuato se sarà raggiunto il numero minimo di 20 domande di partecipazione di candidati
aventi diritto all’ammissione.
AMMISSIONE ED ISCRIZIONE AL CORSO
Hanno titolo per presentare la domanda di ammissione al Corso tutti coloro che siano in possesso dei seguenti
requisiti:
1. abbiano ottenuto il conferimento della qualifica di Istruttore di 1° grado in data antecedente al 31
dicembre 2013; il requisito riferito alla data di conferimento della qualifica non è richiesto a coloro
che siano o siano stati classificati in 1^ o in 2^ categoria in uno degli anni compresi fra il 2000 e il 2015
o nella categoria A o B in uno degli anni precedenti il 2000;
2. siano o siano stati in possesso della classifica minima di 3^ categoria 3° gruppo in uno degli anni
compresi fra il 2000 ed il 2015 o di C3 negli anni precedenti il 2000;
3. in alternativa al punto 2, dopo aver sostenuto con esito positivo una prova di gioco prima dell’inizio delle
lezioni del Corso prescelto, coloro che siano o siano stati in possesso della classifica di 3.4, 3.5, 4.1, 4.2
dal 2000 al 2015, o C4 negli anni precedenti il 2000; oppure siano in possesso o siano stati in possesso
della classifica di 4.3, 4.4, 4.5 dal 2000 al 2015 ed abbiano svolto, almeno 3 anni di attività professionale
documentata ottenendo il rinnovo annuale della qualifica di Istruttore di 1° grado;
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
4. in alternativa alla classifica, coloro che hanno ottenuto il conferimento della qualifica di Istruttore di 1°
grado in data antecedente al 31 dicembre 2009 e abbiano sostenuto con esito positivo una prova di
gioco prima dell’inizio delle lezioni del Corso prescelto;
5. siano in possesso di uno dei diplomi di Scuola Media Superiore che dia diritto all’iscrizione ad un Corso
di Laurea Universitaria.
6. in alterntiva al titolo di studio riportato al punto 5, solo per coloro che siano o siano stati classificati in
1^ o in 2^ categoria in uno degli anni compresi fra il 2000 e il 2015 o nella categoria A o B in uno degli
anni precedenti il 2000 è richiesta la licenza di Scuola Media Inferiore;
7. abbiano compiuto il ventesimo anno d’età alla data di inizio di ogni Corso;
8. siano in regola, fino all’anno 2015 compreso, con il pagamento delle quote previste per l’iscrizione
all’Elenco degli Istruttori di 1° grado;
9. se tenuti a frequentarlo, abbiano partecipato al Corso di aggiornamento organizzato dalla FIT nel
biennio 2012-2013;
10. abbiano sempre partecipato alle rappresentative nazionali, qualora convocati.
La quota per la prova di gioco è di Euro 50,00 (che non sarà restituita anche nel caso in cui la prova dovesse
risultare negativa).
La domanda di ammissione al Corso, redatta sul modulo conforme all’allegato n.1, debitamente compilata in
ogni parte e corredata con tutti gli altri documenti richiesti, dovrà pervenire, presso gli uffici della Federazione
Italiana Tennis – Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi” – Stadio Olimpico – Curva Nord –
Ingresso 44 Scala G – 00135 Roma, o mediante plico raccomandato o consegna a mano o tramite mail da
indirizzare a [email protected], entro e non oltre la data di scadenza prevista per il Corso
prescelto.
Non verranno prese in considerazione domande pervenute dopo il suddetto termine di scadenza. Nel caso
di invio della domanda attraverso mail è necessario specificare nell’oggetto il Corso di formazione a cui si
intende partecipare.
Non verranno prese in considerazione domande inviate ad indirizzi mail diversi da quello sopra indicato.
Alla domanda dovranno essere allegati i seguenti documenti:
1. fotocopia della carta di identità;
2. fotocopia dei titoli di studio posseduti recante la dichiarazione dell’interessato circa la conformità del
documento all’originale;
3. fotocopia della tessera agonistica FIT relativa all’anno 2015, o, in alternativa, fotocopia di altra tessera
FIT per l’anno 2015 integrata con un certificato rilasciato da un medico sportivo o da una commissione
medica della F.M.S.I. che attesti l’idoneità fisico organica. Per i corsi la cui domanda di ammissione scade
nell’anno 2014 può essere presentata una delle due tessere valide per il suddetto anno. In tal caso,
successivamente, gli ammessi dovranno presentare, prima dell’inizio del Corso, la tessera valida per
l’anno 2015;
4. fotocopia del bollettino postale relativo al pagamento della quota d’iscrizione per l’anno 2015 all’Elenco
degli Istruttori di 1° grado;
5. dichiarazione dell’attività professionale svolta in qualità di Istruttore di 1° grado con i relativi periodi;
6. eventuale fotocopia dei documenti attestanti la partecipazione a convegni e/o simposi;
7. curriculum personale redatto su modulo conforme all’allegato n. 2.
Le domande di ammissione mancanti di uno o più documenti necessari ad attestare il possesso dei
requisiti minimi richiesti non saranno valutate.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
27
candidati, sia quelli ammessi di diritto e sia quelli che dovranno sostenere la prova di gioco, dovranno versare
prima dell’inizio del Corso la quota di iscrizione di Euro 600,00. Tale tassa verrà restituita in caso di non
superamento della prova di gioco.
La quota d’iscrizione al Corso e quella per sostenere l’eventuale prova di gioco dovranno essere versate solo e
solamente dopo aver ricevuto la comunicazione dell’ammissione.
Per la formulazione della graduatoria di ammissione a ciascun Corso saranno oggetto di valutazione i titoli di
cui all’allegato n. 2.
Ai fini dell’ammissione ai Corsi, in caso di parità di punteggio, la precedenza sarà prima determinata in base al
punteggio attribuito per gli anni di attività professionale svolti con la qualifica di Istruttore di 1° grado e,
successivamente, in caso di ulteriore parità, in base al punteggio attribuito per la migliore classifica conseguita,
ed infine dall’età, privilegiando l’aspirante più giovane.
La graduatoria di ammissione sarà consultabile 14 giorni prima dell’inizio di ogni Corso sul sito internet
della FIT (www.federtennis.it), o sul portale dell’Istituto di Formazione Roberto Lombardi.
FREQUENZA
La frequenza al Corso e al successivo tirocinio è obbligatoria.
Sono a carico dei partecipanti le spese di viaggio, vitto ed alloggio sostenute durante il periodo di svolgimento
del Corso, degli esami finali e del tirocinio se effettuato presso uno degli Affiliati in cui siano presenti atleti
under di interesse nazionale, presso uno dei Centri di Aggregazione Provinciale, presso uno dei Centri di
Allenamento Periferici e presso uno dei Centri Tecnici Permanenti. Per quanto riguarda invece il tirocinio che
verrà svolto presso i Centri Federali Estivi e presso il Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia, l’Istruttore
usufruirà gratuitamente del vitto e dell’alloggio, mentre rimarranno a proprio carico le spese di viaggio.
28
CONFERIMENTO DELLA QUALIFICA
I candidati che avranno frequentato il Corso, effettuato con esito positivo il successivo tirocinio e superato gli
esami previsti, conseguiranno la qualifica di “Istruttore di 2° grado”.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
DOMANDA DI AMMISSIONE AL BANDO DI CONCORSO STRAORDINARIO
PER ISTRUTTORE DI 2° GRADO DI TENNIS
ANNO 2015
Il/la sottoscritto/a
Cognome ............................................................................................. Nome ................................................................................
Nato/a a .................................................... Prov. ........... il ..................... Residente a .....................................................................
Via (1) ............................................................................................................................... n. .............. Prov. .......... Cap .................
Tel. .............................................. Cellulare .................................... E-mail (2) ................................................................................
chiede di essere ammess.. a frequentare il Corso Straordinariodi Formazione per Istruttore di 2° grado in programma a .........................
A tal fine rilascia la seguente:
DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE
Il/la sottoscritto/a, sotto la propria e personale responsabilità e consapevole delle sanzioni penali cui può incorrere in caso
di dichiarazione mendace, dichiara:
• di aver ottenuto il conferimento della qualifica di Istruttore di 1° grado in data .........................................................................,
ed avere inviato la prescritta relazione ai fini del rinnovo della qualifica per la stagione 2013/2014;
• di aver svolto attività professionale in qualità di Istruttore di 1° grado almeno da 1 anno; (cancellare se l’ipotesi non ricorre)
• di aver partecipato nel biennio 2012-2013 al Corso di aggiornamento organizzato dalla FIT a .....................................................
............................................................................................................................................; (cancellare se l’ipotesi non ricorre)
• di essere stato in possesso della migliore classifica FIT di ................................................................... nell’anno ........................;
• di essere in possesso della qualifica di Preparatore Fisico di tennis di 1° o di 2° grado FIT; (cancellare se l’ipotesi non ricorre)
• di aver svolto attività professionale in qualità di Istruttore di 1° grado per n. .................................................................... anni;
• di essere in possesso, riguardo al titolo di studio, della sola Licenza di Scuola Media Inferiore; (cancellare se l’ipotesi non ricorre)
• di aver sempre risposto positivamente alla convocazione in rappresentative nazionali oppure di non essere stato mai
convocato in rappresentative nazionali; (cancellare l’ipotesi che non interessa)
• di non aver riportato condanne penali passate in giudicato per reati non colposi a pene detentive superiori ad un anno nè a
pene che comportano l’interdizione dai pubblici uffici superiore ad un anno;
• di non aver riportato nell’ultimo decennio, salva riabilitazione, squalifiche o inibizioni sportive complessivamente superiori a
un anno, da parte di Federazioni Sportive Nazionali, del CONI o di organismi sportivi internazionali riconosciuti;
• di non aver subito sanzioni di sospensione dall’attività sportiva a seguito di utilizzo di sostanze o di metodi che alterano le
naturali prestazioni fisiche nell’attività sportiva.
Il/La sottoscritto/a allega alla presente:
1. fotocopia della carta di identità;
2. fotocopia dei titoli di studio posseduti recante la dichiarazione dell’interessato circa la conformità del documento all’originale;
3. fotocopia della tessera agonistica FIT relativa all’anno 2015, o, in alternativa, fotocopia di altra tessera FIT per l’anno 2015
integrata con un certificato rilasciato da un medico sportivo o da una commissione medica della F.M.S.I. che attesti l’idoneità
fisico organica (cancellare l’ipotesi che non interessa); (3)
4. fotocopia del bollettino postale relativo al pagamento della quota d’iscrizione per l’anno 2015 all’Elenco degli Istruttori di
1° grado;
5. dichiarazione dell’attività professionale svolta in qualità di Istruttore di 1° grado con i relativi periodi;
6. eventuale fotocopia dei documenti attestanti la partecipazione a convegni e/o simposi;
7. curriculum personale redatto su modulo conforme all’allegato n. 2.
................................, li ..............................................
FIRMA
..............................................................................................................
(1) Indicare l’indirizzo presso il quale si desidera l’invio della corrispondenza.
(2) Scrivere in modo leggibile; l’indirizzo di posta elettronica sarà utilizzato per tutte le comunicazioni ufficiali.
(3) Per i corsi la cui domanda di ammissione scade nell’anno 2014 si può presentare la tessera per il suddettoanno.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
Allegato n. 1
Classifica FIT dell’anno 2015 ................................. Conferimento qualifica Istruttore di 1° grado anno .........................................
29
Allegato n. 2
30
Domanda Corso Straordinario di Formazione Istruttore di 2° grado
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
CARATTERISTICHE DEL
BANDO DI CONCORSO PER ISTRUTTORE DI 2° GRADO
Con il Bando di Concorso per Istruttore di 2° grado ci si pone l’obiettivo di innalzare le competenze degli
insegnanti per renderli autonomi nell’insegnamento del Minitennis nella fase di avviamento e di preperfezionamento. Ogni Corso comprenderà materie di tipo tecnico-tattico e scientifico e lo svolgimento di un
tirocinio. L’accesso all’esame finale è consentito a coloro che hanno superato positivamente il suddetto
tirocinio.
CORSI PREVISTI n. 4:
in Veneto, Abruzzo, Liguria e Campania;
POSTI A DISPOSIZIONE:
50 per Corso;
ETA’ RICHIESTA:
aver compiuto 20 anni alla data di inizio del Corso prescelto;
TITOLO DI STUDIO:
diploma di Scuola Media Superiore che dia diritto all’iscrizione ad un Corso di Laurea Universitaria;
PRESENTAZIONE DOMANDA:
possono inviare domanda coloro che abbiano conseguito la qualifica di Istruttore di 1° grado in data
antecedente al 31 dicembre 2012 (tale requisito, riferito alla data di conferimento della qualifica, non è
richiesto a coloro che siano o siano stati classificati in 1^ o in 2^ categoria in uno degli anni compresi fra il
2000 e il 2015 o nella categoria A o B in uno degli anni precedenti il 2000);
CLASSIFICA PER AMMISSIONE DIRETTA:
siano in possesso o siano stati in possesso della classifica minima di 3^ categoria 3° gruppo negli anni
2000/2015 o di C3 negli anni precedenti il 2000;
AMMISSIONE CON PROVA DI GIOCO:
coloro che siano o siano stati in possesso della classifica di 3.4, 3.5, 4.1, 4.2 dal 2000 al 2015, o C4 negli
anni precedenti il 2000; oppure siano in possesso o siano stati in possesso della classifica di 4.3, 4.4, 4.5 dal
2000 al 2015 ed abbiano svolto, in qualità di Istruttore di 1° grado, almeno 3 anni di attività professionale
documentata ottenendo il rinnovo annuale della qualifica.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
31
BANDO DI CONCORSO
CORSO Dl FORMAZIONE
PER ISTRUTTORE DI 2° GRADO
ANNO 2015
La Federazione Italiana Tennis indice un concorso per titoli per l’ammissione a 4 Corsi di formazione per il
conseguimento della qualifica di “Istruttore di 2° grado”.
Il numero dei posti disponibili per ciascun Corso è fissato in 50 unità.
Ogni Corso comprenderà materie di tipo tecnico-tattico e scientifico. Al termine di ciascun Corso è previsto lo
svolgimento di un tirocinio che avrà luogo presso Affiliati in cui siano presenti atleti under di interesse
nazionale, presso i Centri di Aggregazione Provinciale, presso i Centri di Allenamento Periferici, presso i Centri
Tecnici Permanenti, presso il Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia e presso i Centri Federali Estivi.
Successivamente, si terranno gli esami teorico-pratici su tutte le materie contenute nel piano di studi.
Le sedi dei 4 Corsi con i relativi periodi di svolgimento sono le seguenti:
Sede
32
Periodo di
svolgimento
Scadenza
domanda
1° Corso
2° Corso
3° Corso
4° Corso
VENETO
ABRUZZO
LIGURIA
CAMPANIA
02/09 marzo
20/27 aprile
05-12 ottobre
23-30 novembre
16 gennaio 2015
06 marzo 2015
25 agosto 2015
09 ottobre 2015
AMMISSIONE ED ISCRIZIONE AL CORSO
Hanno titolo per presentare la domanda di ammissione al Corso tutti coloro che siano in possesso dei seguenti
requisiti:
1. abbiano ottenuto il conferimento della qualifica di Istruttore di 1° grado in data antecedente al 31
dicembre 2012; il requisito riferito alla data di conferimento della qualifica non è richiesto a coloro
che siano o siano stati classificati in 1^ o in 2^ categoria in uno degli anni compresi fra il 2000 e il 2015
o nella categoria A o B in uno degli anni precedenti il 2000;
2. siano o siano stati in possesso della classifica minima di 3^ categoria 3° gruppo in uno degli anni
compresi fra il 20 00 ed il 2015 o di C3 negli anni precedenti il 2000;
3. in alternativa al punto 2, dopo aver sostenuto con esito positivo una prova di gioco prima dell’inizio del
Corso prescelto, coloro che siano o siano stati in possesso della classifica di 3.4, 3.5, 4.1, 4.2 dal 2000
al 2015, o C4 negli anni precedenti il 2000; oppure siano in possesso o siano stati in possesso della
classifica di 4.3, 4.4, 4.5 dal 2000 al 2015 ed abbiano svolto, in qualità di Istruttore di 1° grado, almeno
3 anni di attività professionale documentata ottenendo il rinnovo annuale della qualifica. La quota
per la prova di gioco è di Euro 50,00 (che non sarà restituita anche nel caso in cui la prova dovesse
risultare negativa);
4. siano in possesso di uno dei diplomi di Scuola Media Superiore che dia diritto all’iscrizione ad un Corso
di Laurea Universitaria;
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
5. abbiano compiuto il ventesimo anno d’età alla data di inizio di ogni Corso;
6. siano in regola, fino all’anno 2015 compreso, con il pagamento delle quote previste per l’iscrizione
all’Elenco degli Istruttori di 1° grado;
7. se tenuti a frequentarlo, abbiano partecipato al Corso di aggiornamento organizzato dalla FIT nel
biennio 2012-2013;
8. abbiano sempre partecipato alle rappresentative nazionali, qualora convocati.
La domanda di ammissione al Corso, redatta sul modulo conforme all’allegato n.1, debitamente compilata in
ogni parte e corredata con tutti gli altri documenti richiesti, dovrà pervenire, presso gli uffici della Federazione
Italiana Tennis – Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi” – Stadio Olimpico – Curva Nord –
Ingresso 44 Scala G – 00135 Roma, o mediante plico raccomandato o consegna a mano o tramite mail da
indirizzare a [email protected], entro e non oltre la data di scadenza prevista per il Corso
prescelto.
Non verranno prese in considerazione domande pervenute dopo il suddetto termine di scadenza. Nel caso
di invio della domanda attraverso mail è necessario specificare nell’oggetto il Corso di formazione a cui si
intende partecipare.
Non verranno prese in considerazione domande inviate ad indirizzi mail diversi da quello sopra indicato.
Alla domanda dovranno essere allegati i seguenti documenti:
1) fotocopia della carta di identità;
2) fotocopia dei titoli di studio posseduti recante la dichiarazione dell’interessato circa la conformità del
documento all’originale;
3) fotocopia della tessera agonistica FIT relativa all’anno 2015, o, in alternativa, fotocopia di altra tessera
FIT per l’anno 2015 integrata con un certificato rilasciato da un medico sportivo o da una commissione
medica della F.M.S.I. che attesti l’idoneità fisico organica. Per il solo Corso che si svolgerà nel Veneto si
può presentare una delle due tessere FIT sopraindicate valide per l’anno 2014. In tal caso, gli ammessi,
prima dell’inizio del Corso, dovranno presentare la tessera valida per l’anno 2015;
4) fotocopia del bollettino postale relativo al pagamento della quota d’iscrizione per l’anno 2015 all’Elenco
degli Istruttori di 1° grado;
5) dichiarazione dell’attività professionale svolta in qualità di Istruttore di 1° grado con i relativi periodi;
6) eventuale fotocopia dei documenti attestanti la partecipazione a convegni e/o simposi;
7) curriculum personale redatto su modulo conforme all’allegato n. 2.
Le domande di ammissione mancanti di uno o più documenti necessari ad attestare il possesso dei requisiti
minimi richiesti non saranno valutate.
I candidati, sia quelli ammessi di diritto e sia quelli che dovranno sostenere la prova di gioco, dovranno versare
prima dell’inizio del Corso la quota di iscrizione di Euro 600,00. Tale tassa verrà restituita in caso di non
superamento della prova di gioco. La quota d’iscrizione al Corso e quella per sostenere l’eventuale prova di
gioco dovranno essere versate solo e solamente dopo aver ricevuto la comunicazione dell’ammissione.
Per la formulazione della graduatoria di ammissione a ciascun Corso saranno oggetto di valutazione i titoli di
cui all’allegato n. 2.
Ai fini dell’ammissione ai Corsi, in caso di parità di punteggio, la precedenza sarà prima determinata in base al
punteggio attribuito per la migliore classifica conseguita e, successivamente, in caso di ulteriore parità, in base
al punteggio attribuito al titolo di studio posseduto, ed infine dall’età privilegiando l’aspirante più giovane.
La graduatoria di ammissione sarà consultabile 14 giorni prima dell’inizio di ogni Corso sul sito internet
della FIT (www.federtennis.it), o sul portale dell’Istituto di Formazione Roberto Lombardi.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
33
FREQUENZA
La frequenza al Corso e al successivo tirocinio è obbligatoria.
Sono a carico dei partecipanti le spese di viaggio, vitto ed alloggio sostenute durante il periodo di svolgimento
del Corso, degli esami finali e del tirocinio se effettuato presso uno degli Affiliati in cui siano presenti atleti
under di interesse nazionale, presso uno dei Centri di Aggregazione Provinciale, presso uno dei Centri di
Allenamento Periferici e presso uno dei Centri Tecnici Permanenti. Per quanto riguarda invece il tirocinio che
verrà svolto presso i Centri Federali Estivi e presso il Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia, l’Istruttore
usufruirà gratuitamente del vitto e dell’alloggio, mentre rimarranno a proprio carico le spese di viaggio.
CONFERIMENTO DELLA QUALIFICA
I candidati che avranno frequentato il Corso, effettuato con esito positivo il successivo tirocinio e superato gli
esami previsti, conseguiranno la qualifica di “Istruttore di 2° grado”.
34
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
DOMANDA DI AMMISSIONE AL BANDO DI CONCORSO
PER ISTRUTTORE DI 2° GRADO DI TENNIS
ANNO 2015
Il/la sottoscritto/a
Cognome ............................................................................................. Nome ................................................................................
Nato/a a .................................................... Prov. ........... il ..................... Residente a .....................................................................
Via (1) ............................................................................................................................... n. .............. Prov. .......... Cap .................
Tel. .............................................. Cellulare .................................... E-mail (2) ................................................................................
Classifica FIT dell’anno 2015 ................................. Conferimento qualifica Istruttore di 1° grado anno .........................................
A tal fine rilascia la seguente:
DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE
Il/la sottoscritto/a, sotto la propria e personale responsabilità e consapevole delle sanzioni penali cui può incorrere in caso
di dichiarazione mendace, dichiara:
• di aver ottenuto il conferimento della qualifica di Istruttore di 1° grado in data ..........................................., ed avere inviato la
prescritta relazione ai fini del rinnovo della qualifica per la stagione 2013/2014;
• di aver svolto attività professionale in qualità di Istruttore di 1° grado almeno da 2 anni; (cancellare se l’ipotesi non ricorre)
• di aver partecipato nel biennio 2012-2013 al Corso di aggiornamento organizzato dalla FIT a ....................................................
...........................................................................................................................................; (cancellare se l’ipotesi non ricorre)
• di essere stato in possesso della migliore classifica FIT di .............................................. nell’anno ............................................;
• di essere in possesso della qualifica di Preparatore Fisico di tennis di 1° o di 2° grado FIT; (cancellare se l’ipotesi non ricorre)
• di aver svolto attività professionale in qualità di Istruttore di 1° grado per n. ................... anni;
• di aver sempre risposto positivamente alla convocazione in rappresentative nazionali oppure di non essere stato mai
convocato in rappresentative nazionali (cancellare l’ipotesi che non interessa);
• di non aver riportato condanne penali passate in giudicato per reati non colposi a pene detentive superiori ad un anno nè a
pene che comportano l’interdizione dai pubblici uffici superiore ad un anno;
• di non aver riportato nell’ultimo decennio, salva riabilitazione, squalifiche o inibizioni sportive complessivamente superiori a
un anno, da parte di Federazioni Sportive Nazionali, del CONI o di organismi sportivi internazionali riconosciuti;
• di non aver subito sanzioni di sospensione dall’attività sportiva a seguito di utilizzo di sostanze o di metodi che alterano le
naturali prestazioni fisiche nell’attività sportiva.
Il/la sottoscritto/a allega alla presente:
1. fotocopia della carta di identità;
2. fotocopia dei titoli di studio posseduti recante la dichiarazione dell’interessato circa la conformità del documento all’originale;
3. fotocopia della tessera agonistica FIT relativa all’anno 2015, o, in alternativa, fotocopia di altra tessera FIT per l’anno 2015
integrata con un certificato rilasciato da un medico sportivo o da una commissione medica della F.M.S.I. che attesti l’idoneità
fisico organica (cancellare l’ipotesi che non interessa); (3)
4. fotocopia del bollettino postale relativo al pagamento della quota d’iscrizione per l’anno 2015 all’Elenco degli Istruttori di
1° grado;
5. dichiarazione dell’attività professionale svolta in qualità di Istruttore di 1° grado con i relativi periodi;
6. eventuale fotocopia dei documenti attestanti la partecipazione a convegni e/o simposi;
7. curriculum personale redatto su modulo conforme all’allegato n. 2.
................................, li ..............................................
FIRMA
..............................................................................................................
(1) Indicare l’indirizzo presso il quale si desidera l’invio della corrispondenza.
(2) Scrivere in modo leggibile; l’indirizzo di posta elettronica sarà utilizzato per tutte le comunicazioni ufficiali.
(3) Per il solo Corso che si svolgerà in Veneto si può inviare una delle due tessere FIT soprariportate valide per l’anno 2014. Prima dell’inizio del Corso gli ammessi
dovranno presentare la tessera valida per l’anno 2015.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
Allegato n. 1
chiede di essere ammess.. a frequentare il Corso di Formazione per Istruttore di 2° grado in programma a ................................
35
Allegato n. 2
36
Curriculum Corso di Formazione Istruttore di 2° grado
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
PIANO DI STUDI 2015
CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 2° GRADO
MOTORIA E FISICA
MENTALE
AREE DI RIFERIMENTO
ARGOMENTI - BIBLIOGRAFIA • Competenza relazionale (relazione educativa);
• Insegnamento e apprendimento (rogers);
• Atteggiamento ascolto attenzione responsività osservazione;
• Malsow e i bisogni fondamentali (rogers maestro facilitatore, osservazione con genitori;
empatia);
• Motivazione al compito/al risultato;
• Tecniche di respirazione (inspirazione mantenimento espirazione);
• Affiliazione, prestazione risultato identificazione;
• Attenzione concentrazione;
• Emozioni didattiche (in giostra).
(parte teorica)
ORE
8
Bibliografia:
◊ Antonio Daino, P. Pintus, Dispensa di Psicologia dello Sport per lo studente di scienze
motorie.
◊ Alberto Cei, Mental Training, Editore l. Pozzi.
◊ C. Robazza, l. Bortoli; G. Gramaccioni, La preparazione mentale nello sport, l. Pozzi.
◊ Bandura A., Autoefficacia - Teoria e Applicazioni, edizioni erickson, trento 1999.
◊ Carkhuff R., L’arte di aiutare, Ed. Erickson, Trento, 1989.
◊ Bellingreri A., Per una pedagogia dell’empatia. Vita e pensiero, 2005.
◊ Di Mauro M., Comunicare bene per insegnare bene, Armando Editore, Roma 2002.
◊ Molino a., tizian f., L’arte dell’ascolto, Promolibri Magnanelli, 2012.
◊ Pope A., Migliorare l’autostima, Edizioni Erickson, Trento 2001.
◊ Scilligo P., Io e Tu. Parlare, capire e farsi capire, voll. 1, 2, 3, Ifrep, Roma, 1993.
◊ Steinem G., Autostima - Un viaggio alla scoperta della nostra forza interiore, RCS Rizzoli Libri,
Milano 2000.
• Auxologia dagli 8 agli 11 anni: Cerbiatto: “turgor secundus”
• Cerbiatto e Super Cerbiatto
• Modello di prestazione del Cerbiatto
• Obiettivi, mezzi e metodi dell’attività giovanile (Cerbiatto 8 - 11 anni)
• Principi fondamentali dell’Allenamento
• Come Intendere la preparazione motoria/fisica in maniera “speciale”
• Incremento delle capacità coordinative a carattere speciale di tennisti in età compresa tra
8 e gli 11 anni
• Le caratteristiche delle capacità organico-muscolari: mezzi e metodi di allenamento
• Meccanismi energetici (anaerobico alattacido, anaerobico lattacido, aerobico)
• Caratteristiche delle lezioni in età puberale
(parte teorica 7 ore - parte pratica 3 ore)
Bibliografia e sitografia:
◊ A.A.V.V., Manuale del Mini-tennis, fase di pre-perfezionamento, I.S.F., 2014, FIT;
◊ Bellotti P., Matteucci E.: Allenamento sportivo: Teoria Metodologia Pratica, UTET Torino
1999;
◊ Biino V., Catizone G.: Il Minisport nei giochi di rimando, Hoepli, Milano, 2014;
◊ Brunetti G. (a cura di): Allenare l’atleta, Edizioni SdS, Coni, Roma, 2010;
◊ Brunetti G., Catizone G., Santini V.: La preparazione fisica negli sport di rimando, in “Preparare
allo sport”, a cura di Brunetti G, Merni F., Nicolini I., Edizioni SdS, Coni, Roma, 2014;
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
37
10
PIANO DI STUDI 2015
CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 2° GRADO
MOTORIA E FISICA
ARGOMENTI - BIBLIOGRAFIA ◊ Cappello G., Catizone G., Leoni P., Santini V.: Programma Sport a Scuola della FIT, 2000-2002;
◊ Cappello G., Catizone G., Leoni P., Santini V.: Organizzazione e contenuti del progetto “Un
Circolo una Scuola” tratto da Un Circolo una Scuola, FIT, 2000- 2002;
◊ Coni M., Dell’Edera M., Gatti G., Madella A., Risi G., Santini V., Apprendere giocando, SNM,
2000, FIT;
◊ Nicoletti I., Tafi L.: La valutazione auxologica. Principi e linee diagnostiche, Edizioni Centro
Studi Auxologici/Nicomp LE, Firenze, 2005;
◊ Santini V., Tennis: Gioco e didattica, Edi Ermes, Milano, 2000;
◊ Stratz C.H.: Età e sesso, F. Enke Editore, Stoccarda, 1926;
◊ Weineck J.: L’allenamento ottimale, Calzetti-Mariucci, Perugia, 2009.
◊ www.auxologia.it
◊ http://besport.org/sportmedicina
TATTICA
AREE DI RIFERIMENTO
• I principi didattici del minitennis in fase di pre-perfezionamento (approfondimento dei
principi didattici trattati nel corso di IS1)
• Le abilità tattiche nel minitennis pre-perfezionamento (controllo, regolarità, precisione,
profondità, angolazioni, conoscenza delle fasi di gioco, sviluppo delle situazioni di gioco)
(parte teorica)
• Le abilità tattiche nel gioco del doppio nella fase di preperfezionamento (parte teorica e
pratica)
• Le abilità tattiche nel minitennis pre-perfezionamento (parte pratica)
• Didattica: Approccio basato sul gioco
38
TECNICA
• L’evoluzione delle abilità tecniche nel mini-tennis (analisi del processo di trasformazione
degli obiettivi e dei sotto-obiettivi tecnici nel passaggio dalla fase di avviamento alla fase di
pre-perfezionamento) (parte teorica)
• Analisi tecnica del modello di prestazione relativo al mini- tennis fase di
pre-perfezionamento (parte pratica)
• Principi di apprendimento motorio correlati allo sviluppo delle abilità tecniche (teoria dei
programmi motori generalizzati – tecniche di esercitazione) (parte teorica)
• Didattica: Approccio basato sul gioco (GBA), sulla scoperta (Avviamento) e sulla
consapevolezza (Pre-Perfezionamento) tecnicomotoria
• Abilità tecniche/obiettivi per la “Tecnica Degli Spostamenti” nel MT “Avviamento”
a) Principi didattici e cenni di auxologia;
b) Obiettivi/Sotto-obiettivi tecnici;
c) Obiettivi TDS – Posizione di partenza e Concetto di Distanza
(parte teorica)
• Abilità tecniche/obiettivi per la “Tecnica Degli Spostamenti” nel MT “avviamento” (parte
pratica)
• Abilità tecniche/obiettivi per la “Tecnica degli Spostamenti” nel MT
“Pre-Perfezionamento”
a) Principi didattici e cenni di auxologia;
b) Obiettivi/Sotto-obiettivi tecnici;
c) Obiettivi TDS – Split-Step e sincronizzazione, Equilibrio statico-dinamico
della base d’appoggio, Stance, Ciclo di movimento (parte teorica)
• Abilità tecniche/obiettivi per la “tecnica degli spostamenti” nel MT “Pre-Perfezionamento”
(parte pratica)
• Cenni di lateralità (parte teorica)
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
ORE
2
2
2
2
2
4
6
2
1
1
2
2
2
PIANO DI STUDI 2015
CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 2° GRADO
REGOLAMENTI
METODOLOGIA
DELL’INSEGNAMENTO
ORGANIZZATIVA
DI
COMPETIZIONE
TECNICA
AREE DI RIFERIMENTO
ARGOMENTI - BIBLIOGRAFIA ORE
Bibliografia:
◊ A.A.V.V., Manuale del Mini-tennis, fase di pre-perfezionamento, I.S.F., 2014, FIT;
◊ Apprendimento motorio e prestazione (Schmidt- Wrisberg).
• Crescita individuale
• Mezzo e non obiettivo dell’ allenamento
• La gara per l’insegnante e la gara per l’allievo
• Passaggio da attività promozionale ad attività agonistica
• Obiettivi formativi
• Circuiti di gara
• Il concetto di organizzazione
• L’organizzazione di una scuola di minitennis (struttura,organizzazione,funzionalita’)
• La gestione dei collaboratori
• La struttura di una lezione livello cerbiatto
• La pianificazione annuale (mese, settimana, giorno)
• La natura delle abilità motorie (modello semplificato: analizzare la situazione, decidere,
agire, feedback interno)
• Il rapporto apprendimento – insegnamento
• Le conoscenze di base sull’apprendimento e il controllo motorio
• Le fasi dell’apprendimento delle abilità motorie
• I principali fattori limitanti l’apprendimento motorio
• Le caratteristiche dei processi di apprendimento nel principiante
• La progettazione dell’intervento didattico e la sua valutazione
• La gestione quotidiana dell’azione didattica; concetti generali sul feedback dell’istruttore
e sulle sue tipologie.
• La costruzione della lezione (parti teoriche)
• L’osservazione in funzione della didattica (parte pratica)
3/4
1
3
39
6
Bibliografia:
◊ Beccarini, C., Mantovani, C., Insegnare lo sport, edizioni SdS.
◊ Nicoletti, R., Borghi, A.M., Il controllo Motorio, Il Mulino.
• La figura del G.A.C. 1/2 (Tipi di tessera e Settori di Età (RO), Qualifiche e Compiti degli Ufficiali
di Gara (RUG), Regolamento di Giustizia (RG), Regole di Tennis, Codice di Comportamento
(RTS), Analisi delle procedure e delle regole per dirigere campionati a squadre giovanili,
veterani, Serie D e Serie C (RCS), Modulistica) (parte teorica)
• La figura del G.A.T. 1/2 (Tipi di tessera e Settori di Età (RO), Qualifiche e Compiti degli Ufficiali
di Gara (RUG), Regolamento di Giustizia (RG), Regole di Tennis, Codice di Comportamento
(RTS), Analisi delle procedure e degli adempimenti per dirigere i tornei, Analisi delle
procedure per la compilazione dei tabelloni dei tornei, Modulistica) (teoria)
◊ La figura dell’arbitro di sedia (Tecniche di Arbitraggio, Compilazione Scorecard) (teoria)
◊ La figura dell’arbitro di sedia (Prova sul campo) (pratica)
Bibliografia:
◊ Carte Federali aggiornate Atti Ufficiali Circolare n. 1/2 gennaio - febbraio 2014
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
4
4
3
3
PIANO DI STUDI 2015
CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 2° GRADO
TENNIS IN
CARROZZINA
AREE DI RIFERIMENTO
ARGOMENTI - BIBLIOGRAFIA • Trattazione dei concetti fondamentali del tennis paralimpico.
• Regolamenti, classificazioni, mezzi e strumenti, differenze prestative.
(parte teorica)
• Spiegazione e dimostrazione del gioco, dei movimenti, delle caratteristiche fondamentali
del tennis in carrozzina, metodologia di insegnamento.
(parte pratica)
Bibliografia:
◊ Vignali G, Tough Job, Comitato Paralimpico, 2010
ORE
4
“La comunicazione verbale appartiene prevalentemente alla nostra sfera
logica-razionale che si contrappone a quella analogica-subliminale, ma che
si può e si deve unire ad essa”
TECNICHE DELLA COMUNICAZIONE
40
• La comunicazione: un albero dalle mille radici
• Definizioni di comunicazione e comunicazione come processo
• I diversi linguaggi della comunicazione e l’apporto della semiotica, della sociolinguistica e
della psicolinguistica
• La comunicazione interpersonale: principi generali e specifici in uno sport di situazione
come il tennis. La relazione comunicativa fra insegnante/allievo, insegnante/famiglia,
allievo/allievo e insegnante/insegnante
• Il linguaggio non verbale: sistema cinesico, prossemica e aptica, con particolare riferimento
all’insegnamento del tennis
• Il linguaggio verbale: sistema paralinguistico, sintassi , lessico semplificato
nell’insegnamento del tennis nelle fasi di avviamento e pre-perfezionamento
• La conoscenza preliminare del ricevente del processo comunicativo tipico dell’insegnamento
del tennis
• Principi generali della comunicazione di massa
• Esperienze di insegnamento del tennis a confronto: scambio di opinioni sui modelli empirici
di comunicazione adottati durante l’insegnamento del tennis prima della frequentazione
del corso. Il problema dell’efficacia comunicativa
Bibliografia:
◊ Alessandrini, G (1996), Comunicare organizzando. La competenza comunicativa
nell’organizzazione condivisa, Roma, Seam
◊ Bauman, Z (2002) Modernità liquida, Bari-Roma, Laterza
◊ Belloni, C (2002), La comunicazione mediata, trasformazioni e problemi, Roma, Carocci
◊ Bentivegna, S (2003), Teorie delle comunicazioni di massa, Roma-Bari, Laterza
◊ Berger, P e Luckmann, T (1966) The social construction of reality, New York, Doubleday
◊ Bettetini, G, Garassini, S, Gasparini, B e Vittadini, N (2001) I nuovi strumenti del comunicare,
Milano, Bompiani
◊ Blumer, H (1969) Symbolic interactionism: prospective and method, Berkeley, University of
California Press
◊ Blumer, J e Katz, E a cura di (1974) The uses of mass communications. Current perspectives
on gratifications research, Beverly Hills, California, Sage
◊ Bonaiuto, M e Maricchiolo, F (2003) La comunicazione non verbale, Roma, Carocci
◊ Boni, F (2007) Sociologia della comunicazione interpersonale, Bari-Roma, Laterza
◊ Burger, B E e Staribard, M (2013) I cinque elementi del pensiero positivo, Milano, Hoepli
◊ Codeluppi, V (2002) Che cos’è la pubblicità, Roma, Carocci
◊ Danziger, K (1976) Interpersonal communication , New York, Pergamon Press
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
8
PIANO DI STUDI 2015
CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 2° GRADO
TECNICHE DELLA COMUNICAZIONE
AREE DI RIFERIMENTO
ARGOMENTI - BIBLIOGRAFIA ◊ DeFleur, M e Ball Rokeach, S (1982) Theories of Mass Communication, New York, Longman
◊ Dubar, C 8200) La socializzazione, Bologna, Il Mulino
◊ Elias, N (1990) La società degli individui, Bologna, Il Mulino
◊ Gallino, L (1983) Dizionario di Sociologia, Torino, Utet
◊ Gallwey, W T (2013) Il gioco interiore nel tennis, Roma, Ultra
◊ Gensini, S (2002) Elementi di semiotica, Roma, Carocci
◊ Giannini, S e Scaglione, S a cura di (2003) Introduzione alla sociolinguistica, Roma, Carocci
◊ Giglioli, PP e Fele, G a cura di (2000) Linguaggio e contesto sociale, Bologna, Il Mulino
◊ Goffman, E (1969) La vita quotidiana come rappresentazione, Bologna, Il Mulino
◊ Grandi R. (1992) I mass media fra testo e contesto, Milano, Lupetti
◊ Grassi, C (2002) Sociologia della comunicazione, Milano, Bruno Mondadori
◊ Hinde, R a cura di (1972) Non verbal communication, Cambridge, Cambridge University Press
◊ Holzheu, H (2011) Parlare in pubblico ed essere convincenti, Milano, Tea
◊ Katz, E e Lazarsfeld, P (1955) Personal influence: the part played by people in the flow of
mass communications, Glencoe, The Free press
◊ Magnani, C (2011) Filosofia del Tennis, profilo ideologico del tennis moderno, Milano,
Mimesis Edizioni
◊ Mantovani, G (1995) Comunicazione e identità. Dalle situazioni quotidiane agli ambienti
virtuali, Bologna, Il Mulino
◊ Mattelart, A (1998) L’invenzione della comunicazione, Milano, Il Saggiatore
◊ McQuail, D (2000) Mass Communication Theory, London, Sage
◊ McPhee, J (2013) Tennis, Milano, Adelphi
◊ Meyrowitz, J (1995) Oltre il senso del luogo: come i media elettronici influenzano il
comportamento sociale, Bologna, Baskerville
◊ Morcellini, M e Fatelli, G ( 1994) Le scienze della comunicazione. Modelli e percorsi
disciplinari, Roma, Carocci
◊ Nespor, M e Napoli, DJ (2004) L’animale parlante. Introduzione allo studio del linguaggio,
Roma, Carocci
◊ Paccagnella, L (2004) Sociologia della comunicazione, Bologna, IL Mulino
◊ Punset, E (2011), Milano, I Trofei
◊ Ricci Bitti, P e Zani, B (1983) La comunicazione come processo sociale, Bologna, Il Mulino
◊ Rosengren, KE (2000) Communication: an Introduction, Thousand Oaks, Sage
◊ Saussure, F De (1916) Cours de linguistique gènerale, trad it, Bari, Laterza (1967)
◊ Volli, U (1994) Il libro della comunicazione, Milano, Il Saggiatore
◊ Wallace, D F (2012) Il tennis come esperienza religiosa, Torino, Einaudi
◊ Watzlawick, P (1971) Pragmatica della comunicazione umana, Roma, Astrolabio
◊ Wolf, M (1992) Gli effetti sociali dei media, Milano, Bompiani
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
ORE
41
CARATTERISTICHE DEL
BANDO DI CONCORSO STRAORDINARIO
PER MAESTRO NAZIONALE
Il Corso è riservato agli Istruttori di 2° grado della FIT che sono in possesso della qualifica più elevata tra
quelle previste nei quadri formativi della PTR e dell’AICS, Enti che hanno in essere un protocollo d’intesa con
la Federazione Italiana Tennis. Il Corso, che è articolato in 3 moduli (2 di carattere tecnico-tattico e 1 di tipo
scientifico), comprende anche un periodo di tirocinio da svolgersi nell’anno 2015 presso i Centri Federali
Estivi.
L’accesso all’esame finale è consentito a coloro che hanno superato positivamente il suddetto tirocinio.
POSTI A DISPOSIZIONE:
41, dei quali:
40 assegnati alla PTR;
1 assegnati all’AICS;
Nel caso non dovessero essere assegnati tutti i posti riservati a uno o più Enti, quelli rimasti vacanti verranno
riconosciuti all’Ente a cui appartengono i richiedenti che hanno prodotto il maggior numero di domande;
42
ETA’ RICHIESTA:
aver compiuto 21 anni alla data di inizio del Corso;
TITOLO DI STUDIO:
diploma di Scuola Media Superiore che dia diritto all’iscrizione ad un Corso di Laurea Universitaria;
PRESENTAZIONE DOMANDA:
possono inviare domanda coloro che siano in possesso sia della qualifica di Istruttore di 2° grado della FIT e sia
della qualifica più elevata prevista nel quadro formativo della PTR e dell’AICS, Enti che hanno in essere un
protocollo d’intesa con la FIT;
CLASSIFICA PER AMMISSIONE DIRETTA:
siano in possesso o siano stati in possesso della classifica minima di 3^ categoria 5° gruppo negli anni
2000/2015 o di C4 negli anni precedenti il 2000.
AMMISSIONE CON PROVA DI GIOCO:
tutti coloro che siano o siano stati in possesso di una classifica inferiore a quella di 3.5 (compresi coloro che
abbiano mai conseguito alcuna qualifica) e siano in possesso degli altri requisiti minimi richiesti.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
BANDO DI CONCORSO
CORSO Dl FORMAZIONE STRAORDINARIO PER MAESTRO NAZIONALE
Riservato agli Istruttori di 2° grado della FIT in possesso della
qualifica più elevata prevista dalla PTR e dall’AICS
Anno 2015
La Federazione Italiana Tennis indice, per l’anno 2015, un concorso per titoli per l’ammissione ad un Corso
Straordinario di formazione per il conferimento della qualifica di Maestro Nazionale.
Il Corso è riservato agli Istruttori di 2° grado della FIT che sono in possesso anche della qualifica più elevata
tra quelle previste nei quadri formativi della PTR e dell’AICS, Enti che hanno in essere un protocollo d’intesa
con la Federazione Italiana Tennis.
Il numero dei posti disponibili è fissato in 41 unità, di cui 40 saranno riservati alla PTR ed 1 all’AICS.
Il Corso, comprendente materie di tipo tecnico-tattico e scientifico, si svolgerà presso la Scuola dello Sport del
CONI di Roma, presso il Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia e presso i Centri Estivi Federali, e verrà
articolato in 3 moduli secondo il calendario appresso indicato:
MODULO
1°
2°
3°
16-20 marzo
04-09 maggio
22-26 giugno
Il Corso prevede anche un tirocinio che avrà luogo presso i Centri Federali Estivi nell’estate del 2015.
Il Corso si concluderà con un esame finale di carattere teorico-pratico e si svolgerà presumibilmente nell’ultimo
trimestre 2015.
Tale esame, che verterà sulle materie contenute nel piano di studi, prevede anche la presentazione e la
discussione di una tesi presentata da ciascun candidato. In caso di non superamento di una o più prove di
esame, il candidato sarà ammesso a ripeterle in una sessione successiva.
I candidati giudicati idonei conseguiranno la qualifica di Maestro Nazionale e potranno svolgere tutti compiti
inerenti a tale qualifica, previa iscrizione al relativo Albo.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
43
DOMANDA DI AMMISSIONE AL CORSO DI FORMAZIONE
La domanda di ammissione al Corso potrà essere presentata dai candidati che siano in possesso di tutti i
seguenti requisiti:
1. siano in possesso sia della qualifica di Istruttore di 2° grado della FIT e sia della qualifica più elevata
prevista nel quadro formativo della PTR e dell’AICS;
2. siano in possesso di uno dei diplomi di Scuola Media Superiore che dia diritto all’iscrizione ad un Corso
di Laurea Universitaria;
3. abbiano compiuto il 21° anno d’età alla data di inizio del Corso;
4. siano in regola con il pagamento delle quote d’iscrizione all’Albo degli Istruttori di 2° grado fino all’anno
2015;
5. siano in possesso o siano stati in possesso della classifica minima di 3^ categoria 5° gruppo negli anni
2000/2015 o di C4 negli anni precedenti il 2000;
6. in alternativa alla classifica riferita al precedente punto 5, tutti coloro che siano o siano stati in possesso
di una classifica inferiore a quella di 3.5 (compresi coloro che abbiano mai conseguito alcuna qualifica),
siano in possesso degli altri requisiti minimi richiesti e abbiano ottenuto l’idoneità alla prova di gioco.
La prova di gioco si svolgerà nel mese di dicembre 2014 con date e sedi che saranno pubblicizzate
sul sito federale e sul portale dell’Istituto. La quota prevista per tale prova è di Euro 50,00 e non sarà
restituita anche nel caso dovesse risultare negativa.
7. se tenuti a frequentarlo, abbiano partecipato al Corso di aggiornamento organizzato dalla FIT nel
biennio 2012-2013;
44
8. abbiano sempre partecipato alle rappresentative nazionali, qualora convocati.
Saranno oggetto di valutazione ai fini dell’ammissione al Corso i seguenti titoli:
1) diplomi di laurea;
2) migliore classifica conseguita;
3) qualifica F.I.T. di Preparatore Fisico di 1° e 2° grado;
4) attività professionale svolta in qualità di Istruttore di 2° grado;
5) docenze in materie tecnico-scientifiche relative al tennis;
6) partecipazioni come relatore a Convegni e/o Corsi di aggiornamento su tematiche inerenti al tennis,
organizzati da Istituti Universitari o similari oppure dalla F.I.T., I.T.F., A.T.P., W.T.A. e C.O.N.I.;
7) partecipazione a convegni o a simposi su tematiche inerenti al Tennis organizzati da Istituti Universitari
o similari, dalla FIT, dall’ITF, ATP, WTA, CONI e da Enti di promozione sportiva che hanno in essere
convenzione con la FIT.
La domanda di ammissione al Corso, redatta sul modulo conforme all’allegato n.1, debitamente compilata in
ogni parte e corredata con tutti gli altri documenti richiesti, dovrà pervenire, presso gli uffici della Federazione
Italiana Tennis – Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi” – Stadio Olimpico – Curva Nord –
Ingresso 44 Scala G – 00135 Roma, o mediante plico raccomandato o consegna a mano o tramite mail da
indirizzare a [email protected], entro e non oltre 20 gennaio 2015.
Non verranno prese in considerazione domande pervenute dopo il suddetto termine di scadenza.
Nel caso di invio della domanda attraverso mail è necessario specificare nell’oggetto il Corso di formazione
a cui si intende partecipare.
Non verranno prese in considerazione domande inviate ad indirizzi mail diversi da quello sopra indicato.
Alla domanda dovranno essere allegati i seguenti documenti:
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
1) fotocopia della carta di identità;
2) fotocopia dei titoli di studio posseduti recante la dichiarazione dell’interessato circa la conformità del
documento all’originale;
3) fotocopia dell’eventuale attestato di superamento della prova di gioco;
4) fotocopia della tessera agonistica FIT relativa all’anno 2014, o, in alternativa, fotocopia di altra tessera
FIT per l’anno 2014 integrata con un certificato rilasciato da un medico sportivo o da una commissione
medica della F.M.S.I. che attesti l’idoneità fisico organica. Gli ammessi dovranno presentare, prima
dell’inizio del Corso, una delle due suddette tessere valide per l’anno 2015;
5) fotocopia del bollettino postale relativo al pagamento della quota d’iscrizione all’Albo degli Istruttori di
2° grado per l’anno 2015;
6) certificazione dell’attività professionale in qualità di Istruttore di 2° grado attestata dal Presidente del
Circolo Affiliato in cui è stata svolta;
7) eventuali attestati di partecipazione in qualità di docente e/o relatore su tematiche inerenti al tennis;
8) eventuale fotocopia dei documenti attestanti la partecipazione a convegni e/o simposi;
9) curriculum personale redatto su modulo conforme all’allegato n. 2.
Le domande di ammissione mancanti di uno o più documenti necessari ad attestare il possesso dei requisiti
minimi richiesti non saranno valutate.
Le graduatorie per l’ammissione al Corso verranno formulate sommando sia i punteggi ottenuti in base ai
titoli presentati che saranno valutati con i criteri previsti nell’allegato n. 2 sia i punteggi che verranno assegnati
dall’Ente di appartenenza in base ai titoli contenuti in una tabella che lo stesso Ente dovrà formulare e
pubblicare, entro il 30 novembre 2014, attraverso i canali che riterrà più opportuni.
Nel caso in cui l’Ente non pubblichi la propria tabella titoli e, di conseguenza, non assegni ulteriori punteggi
utili per l’ammissione al Corso, per la formulazione della graduatoria saranno tenuti in considerazione solo i
punteggi attribuiti in base ai criteri previsti nell’allegato 2 del presente Bando.
Ai fini dell’ammissione al Corso, in caso di parità di punteggio, la precedenza sarà prima determinata in base
al punteggio attribuito per la migliore classifica conseguita e, successivamente, in caso di ulteriore parità, in
base al punteggio attribuito al titolo di studio posseduto ed infine dall’età privilegiando l’aspirante più giovane.
La graduatoria di ammissione sarà consultabile 14 giorni prima dell’inizio del Corso sul sito internet
della FIT (www.federtennis.it), o sul portale dell’Istituto di Formazione Roberto Lombardi.
QUOTA DI ISCRIZIONE AL CORSO
La quota d’iscrizione al Corso è di Euro 1.500,00 Euro e dovrà essere versata solo e solamente dopo aver
ricevuto la comunicazione dell’ammissione.
FREQUENZA
La frequenza al Corso e al successivo tirocinio è obbligatoria.
Sono a carico dei partecipanti le spese di viaggio, vitto ed alloggio sostenute durante il periodo di svolgimento
del Corso e degli esami finali.
Per quanto riguarda invece il tirocinio che verrà svolto presso i Centri Federali Estivi, l’Istruttore usufruirà
gratuitamente del vitto e dell’alloggio, mentre rimarranno a proprio carico le spese di viaggio.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
45
DOMANDA DI AMMISSIONE AL CORSO STRAORDINARIO
PER MAESTRO NAZIONALE
ANNO 2015
Cognome ............................................................................................. Nome ................................................................................
Nato/a a .................................................... Prov. ........... il ..................... Residente a .....................................................................
Via (1) ............................................................................................................................... n. .............. Prov. .......... Cap .................
Tel. .............................................. Cellulare .................................... E-mail (2) ................................................................................
Classifica FIT 2015 .....................................................................................
chiede di essere ammess.. a frequentare il Corso Straordinario di Formazione per il conseguimento della qualifica di MN in
programma a ..............................................................
A tal fine rilascia la seguente:
DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE
46
Il/la sottoscritto/a, sotto la propria e personale responsabilità e consapevole delle sanzioni penali cui può incorrere in caso di
dichiarazione mendace, dichiara:
• di essere in possesso della qualifica di Istruttore di 2° grado;
• di essere in possesso della qualifica di ..................................................................................................................... conferita
dall’Ente .....................................................................................................................................................................................;
• di aver partecipato nel biennio 2012-2013 al Corso di aggiornamento organizzato dalla FIT a ...................................................
................................................................................................................................................; (cancellare se l’ipotesi non ricorre)
• di essere stato in possesso della migliore classifica FIT di ....................................................... nell’anno ....................................;
• di essere in possesso della qualifica di Preparatore Fisico di tennis di 1° o di 2° grado FIT; (cancellare se l’ipotesi non ricorre)
• di aver sempre risposto positivamente alla convocazione in rappresentative nazionali oppure di non essere stato mai
convocato in rappresentative nazionali; (cancellare l’ipotesi che non interessa)
• di non aver riportato condanne penali passate in giudicato per reati non colposi a pene detentive superiori ad un anno nè a
pene che comportano l’interdizione dai pubblici uffici superiore ad un anno;
• di non aver riportato nell’ultimo decennio, salva riabilitazione, squalifiche o inibizioni sportive complessivamente superiori a
un anno, da parte di Federazioni Sportive Nazionali, del CONI o di organismi sportivi internazionali riconosciuti;
• di non aver subito sanzioni di sospensione dall’attività sportiva a seguito di utilizzo di sostanze o di metodi che alterano le
naturali prestazioni fisiche nell’attività sportiva.
ll/La sottoscritto/a allega alla presente:
1. fotocopia della carta di identità;
2. fotocopia dei titoli di studio posseduti recante la dichiarazione dell’interessato circa la conformità del documento all’originale;
3. fotocopia della tessera agonistica FIT relativa all’anno 2014, o, in alternativa, fotocopia di altra tessera FIT per l’anno 2014
integrata con un certificato rilasciato da un medico sportivo o da una commissione medica della F.M.S.I. che attesti l’idoneità
fisico organica; (3) (cancellare se l’ipotesi non ricorre)
4. fotocopia del bollettino postale relativo al pagamento della quota d’iscrizione all’Albo degli Istruttori di 2° grado per l’anno
2014;
5. eventuali attestati di partecipazione in qualità di docente e/o relatore su tematiche inerenti al tennis;
6. eventuale fotocopia dei documenti attestanti la partecipazione a convegni e/o simposi;
7. curriculum personale redatto su modulo conforme all’allegato n. 2.
................................, li ..............................................
FIRMA
..............................................................................................................
(1) Indicare l’indirizzo presso il quale si desidera l’invio della corrispondenza.
(2) Scrivere in modo leggibile; l’indirizzo di posta elettronica sarà utilizzato per tutte le comunicazioni ufficiali.
(3) Gli ammessi dovranno presentare prima dell’inizio del Corso una delle tessere valide per l’anno 2015.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
Allegato n. 1
Il/la sottoscritto/a
Allegato n. 2
47
Curriculum Corso Straordinario Maestro Nazionale
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
CARATTERISTICHE DEL
BANDO DI CONCORSO
PER MAESTRO NAZIONALE
Il Bando per Maestro Nazionale consente alle regioni che hanno pochi Maestri Nazionali di riequilibrare,
attraverso la riserva di 5 posti, il rapporto tra Maestri Nazionali e Scuole Tennis presenti sul territorio, e
permette di favorire, attraverso l’attribuzione di 5 wild-card, l’ammissione di Istruttori di 2° grado che di fatto
seguono atleti inseriti nelle liste di eccellenza del Settore Tecnico Nazionale.
L’inserimento di questo nuovo parametro di ammissione premia chi si impegna personalmente ad allenare
ragazzi di qualità. Il Corso, che è articolato in sei moduli (4 di carattere tecnico-tattico e 2 di tipo scientifico),
comprende anche un periodo di tirocinio da svolgersi nell’anno 2016.
L’accesso all’esame finale è consentito a coloro che hanno superato positivamente il suddetto tirocinio.
POSTI A DISPOSIZIONE:
60, dei quali:
a) 50 assegnati secondo una graduatoria nazionale;
b) 5 (1 posto per regione) riservati al Trentino, Basilicata, Calabria, Marche e Sardegna;
c) 5 attraverso wild-card assegnate dal Settore Tecnico Nazionale agli Istruttori di 2° grado che siano in
possesso dei requisiti minimi richiesti e seguono ragazzi di interesse nazionale;
48
ETA’ RICHIESTA:
aver compiuto 21 anni alla data di inizio del Corso;
TITOLO DI STUDIO:
diploma di Scuola Media Superiore che dia diritto all’iscrizione ad un Corso di Laurea Universitaria;
PRESENTAZIONE DOMANDA:
possono inviare domanda coloro che abbiano conseguito la qualifica di Istruttore di 2° grado in data
antecedente al 31 dicembre 2012 (tale requisito, riferito alla data di conferimento della qualifica, non è
richiesto a coloro che siano o siano stati classificati in 1^ o in 2^ categoria in uno degli anni compresi fra il
2000 e il 2015 o nella categoria A o B in uno degli anni precedenti il 2000);
CLASSIFICA PER AMMISSIONE DIRETTA:
siano in possesso o siano stati in possesso della classifica minima di 3^ categoria 1° gruppo negli anni
2000/2015 o di C1 negli anni precedenti il 2000;
AMMISSIONE CON PROVA DI GIOCO:
coloro che siano in possesso dell’idoneità alla prova di gioco siano o siano stati in possesso della classifica
di 3.2, 3.3 dal 2000 al 2015, o C2 negli anni precedenti il 2000; oppure siano o sianostati in possesso della
classifica di 3.4, 3.5 dal 2000 al 2015, o C3, C4 negli anni precedenti il 2000 ed abbiano svolto, in qualità di
Istruttore di 2° grado, almeno 3 anni di attività professionale in modo continuativo presso Circoli Affiliati alla
FIT.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
BANDO DI CONCORSO
CORSO Dl FORMAZIONE PER MAESTRO NAZIONALE
Anno 2015
La Federazione Italiana Tennis indice, per l’anno 2015, un concorso per titoli per l’ammissione ad un Corso di
formazione per il conferimento della qualifica di Maestro Nazionale. Il numero dei posti disponibili è fissato in
60 unità, dei quali 50 saranno assegnati secondo una graduatoria nazionale, 5 attraverso wild-card assegnate
dal Settore Tecnico Nazionale ad Istruttori di 2° grado che presenteranno domanda di ammissione, siano in
possesso dei requisiti minimi richiesti e seguono ragazzi di interesse nazionale, e 5 in base ad una graduatoria
regionale come di seguito specificato:
REGIONE
Trentino
Basilicata
Calabria
Marche
Sardegna
POSTI
1
1
1
1
1
In particolare, i posti da assegnare in base a graduatoria regionale sono riservati agli Istruttori di 2° grado che
risultino in possesso dei requisiti minimi richiesti, non abbiano ottenuto l’ammissione attraverso la graduatoria
nazionale, siano residenti e prestino la propria attività professionale in modo continuativo presso uno degli
Affiliati delle Regioni sopra indicate.
Nel caso in cui non dovessero essere assegnati i 5 posti riservati alle regioni e/o i 5 posti da assegnare con le
wild-card, i posti rimasti vacanti verranno ricoperti rispettando la graduatoria nazionale.
Il Corso, comprendente materie di tipo tecnico-tattico e scientifico, si svolgerà presso la Scuola dello Sport del
CONI di Roma, presso il Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia e presso i Centri Estivi Federali, e verrà
articolato in 6 moduli secondo il calendario appresso indicato:
MODULO
1°
2°
3°
23-27 febbraio
04-09 maggio
06-10 luglio
MODULO
4°
5°
6°
07-11 settembre
02-06 novembre
14-18 dicembre
Il Corso prevede anche un tirocinio che avrà luogo presso i Centri Federali Estivi nell’estate del 2016 o, a
partire da gennaio 2016, presso Affiliati in cui siano presenti atleti under di interesse nazionale, presso i Centri
di Aggregazione Provinciale, presso i Centri di Allenamento Periferici, presso i Centri Tecnici Permanenti e
presso il Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia.
Il Corso si concluderà con un esame finale di carattere teorico-pratico che si svolgerà presumibilmente
nell’ultimo trimestre dell’anno 2016.
Tale esame, che verterà sulle materie contenute nel piano di studi, prevede anche la presentazione e la
discussione di una tesi presentata da ciascun candidato. In caso di non superamento di una o più prove di
esame, il candidato sarà ammesso a ripeterle in una sessione successiva.
I candidati giudicati idonei conseguiranno la qualifica di Maestro Nazionale e potranno svolgere tutti compiti
inerenti a tale qualifica, previa iscrizione all’Albo.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
49
DOMANDA DI AMMISSIONE AL CORSO DI FORMAZIONE
La domanda di ammissione al Corso potrà essere presentata dai candidati che siano in possesso di tutti i
seguenti requisiti:
1. abbiano ottenuto il conferimento della qualifica di Istruttore di 2° grado in data antecedente al 31
dicembre 2012; il requisito riferito alla data di conferimento della qualifica non è richiesto a coloro
che siano o siano stati classificati in 1^ o in 2^ categoria in uno degli anni compresi fra il 2000 e il 2015
o nella categoria A o B in uno degli anni precedenti il 2000;
2. siano in possesso di uno dei diplomi di Scuola Media Superiore che dia diritto all’iscrizione ad un Corso
di Laurea Universitaria;
3. abbiano compiuto il 21° anno d’età alla data di inizio del Corso;
4. siano in regola con il pagamento delle quote d’iscrizione fino all’anno 2015 all’Albo degli Istruttori di
2° grado;
5. siano in possesso o siano stati in possesso della classifica minima di 3^ categoria 1° gruppo negli anni
2000/2015 o di C1 negli anni precedenti il 2000;
50
6. in alternativa al requisito di cui al precedente punto 5, coloro che siano in possesso dell’idoneità alla
prova di gioco siano o siano stati in possesso della classifica di 3.2, 3.3 dal 2000 al 2015, o C2 negli
anni precedenti il 2000; oppure siano o siano stati in possesso della classifica di 3.4, 3.5 dal 2000 al
2015, o C3, C4 negli anni precedenti il 2000 ed abbiano svolto, in qualità di Istruttore di 2° grado,
almeno 3 anni di attività professionale in modo continuativo presso Circoli Affiliati alla FIT; oppure
coloro che siano in possesso dell’idoneità alla prova di gioco e siano o siano stati in possesso della
classifica di 4^ categoria dal 2000 al 2015 ed abbiano svolto, in qualità di Istruttore di 2° grado, almeno
6 anni di attività professionale in modo continuativo presso Circoli Affiliati alla FIT. Le prove di gioco
si svolgeranno nel mese di novembre 2014 con date e sedi che saranno pubblicizzate sul sito federale
e sul portale dell’Istituto. La quota prevista per tale prova è di Euro 50,00 e non sarà restituita anche
nel caso dovesse risultare negativa.
7. se tenuti a frequentarlo, abbiano partecipato al Corso di aggiornamento organizzato dalla FIT nel
biennio 2012-2013;
8. abbiano sempre partecipato alle rappresentative nazionali, qualora convocati.
Saranno oggetto di valutazione ai fini dell’ammissione al Corso i seguenti titoli:
1) diplomi di laurea;
2) migliore classifica conseguita;
3) qualifica F.I.T. di Preparatore Fisico di 1° e 2° grado;
4) attività professionale svolta in qualità di Istruttore di 2° grado;
5) docenze in materie tecnico-scientifiche relative al tennis;
6) partecipazioni come relatore a Convegni e/o Corsi di aggiornamento su tematiche inerenti al tennis,
organizzati da Istituti Universitari o similari oppure dalla F.I.T., I.T.F., A.T.P., W.T.A. e C.O.N.I.;
7) partecipazione a convegni o a simposi su tematiche inerenti al Tennis organizzati da Istituti Universitari
o similari, dalla FIT, dall’ITF, ATP, WTA, CONI e da Enti di promozione sportiva che hanno in essere
convenzione con la FIT.
La domanda di ammissione al Corso, redatta sul modulo conforme all’allegato n.1, debitamente compilata in
ogni parte e corredata con tutti gli altri documenti richiesti, dovrà pervenire, presso gli uffici della Federazione
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
Italiana Tennis – Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi” – Stadio Olimpico – Curva Nord –
Ingresso 44 Scala G – 00135 Roma, o mediante plico raccomandato o consegna a mano o tramite mail da
indirizzare a [email protected], entro e non oltre 12 gennaio 2015.
Non verranno prese in considerazione domande pervenute dopo il suddetto termine di scadenza. Nel caso di invio
della domanda attraverso mail è necessario specificare nell’oggetto il Corso di formazione a cui si intende partecipare.
Non verranno prese in considerazione domande inviate ad indirizzi mail diversi da quello sopra indicato.
Alla domanda dovranno essere allegati i seguenti documenti:
1) fotocopia della carta di identità;
2) fotocopia dei titoli di studio posseduti recante la dichiarazione dell’interessato circa la conformità del
documento all’originale;
3) fotocopia dell’eventuale attestato di superamento della prova di gioco;
4) fotocopia della tessera agonistica FIT relativa all’anno 2014, o, in alternativa, fotocopia di altra tessera
FIT per l’anno 2014 integrata con un certificato rilasciato da un medico sportivo o da una commissione
medica della F.M.S.I. che attesti l’idoneità fisico organica. Gli ammessi dovranno presentare, prima
dell’inizio del Corso, una delle due suddette tessere valide per l’anno 2015;
5) fotocopia del bollettino postale relativo al pagamento della quota d’iscrizione per l’anno 2015 all’Albo
degli Istruttori di 2° grado;
6) certificazione dell’attività professionale in qualità di Istruttore di 2° grado attestata dal Presidente del
Circolo Affiliato in cui è stata svolta;
7) eventuali attestati di partecipazione in qualità di docente e/o relatore su tematiche inerenti al tennis;
8) eventuale fotocopia dei documenti attestanti la partecipazione a convegni e/o simposi;
9) curriculum personale redatto su modulo conforme all’allegato n. 2.
Le domande di ammissione mancanti di uno o più documenti necessari ad attestare il possesso dei
requisiti minimi richiesti non saranno valutate.
Le graduatorie per l’ammissione al Corso verranno formulate tenendo conto della somma dei punteggi ottenuti
in base ai titoli presentati che saranno valutati con i criteri previsti nell’allegato n.2. Ai fini dell’ammissione ai
Corsi, in caso di parità di punteggio, la precedenza sarà prima determinata in base al punteggio attribuito per
la migliore classifica conseguita e, successivamente, in caso di ulteriore parità, in base al punteggio attribuito
al titolo di studio posseduto ed infine dall’età privilegiando l’aspirante più giovane.
La graduatoria di ammissione sarà consultabile 14 giorni prima dell’inizio del Corso sul sito internet della
FIT (www.federtennis.it), o sul portale dell’Istituto di Formazione Roberto Lombardi.
QUOTA DI ISCRIZIONE AL CORSO
La quota d’iscrizione al Corso è di Euro 950,00 Euro e dovrà essere versata solo e solamente dopo aver ricevuto
la comunicazione dell’ammissione.
FREQUENZA
La frequenza al Corso e al successivo tirocinio è obbligatoria.
Sono a carico dei partecipanti le spese di viaggio, vitto ed alloggio sostenute durante il periodo di svolgimento
del Corso, degli esami finali e del tirocinio se effettuato presso uno degli Affiliati in cui siano presenti atleti
under di interesse nazionale, presso uno dei Centri di Aggregazione Provinciale, presso uno dei Centri di
Allenamento Periferici e presso uno dei Centri Tecnici Permanenti. Per quanto riguarda invece il tirocinio che
verrà svolto presso i Centri Federali Estivi e presso il Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia, l’Istruttore
usufruirà gratuitamente del vitto e dell’alloggio, mentre rimarranno a proprio carico le spese di viaggio.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
51
DOMANDA DI AMMISSIONE AL CORSO
PER MAESTRO NAZIONALE
ANNO 2015
Cognome ............................................................................................. Nome ................................................................................
Nato/a a .................................................... Prov. ........... il ..................... Residente a .....................................................................
Via (1) ............................................................................................................................... n. .............. Prov. .......... Cap .................
Tel. .............................................. Cellulare .................................... E-mail (2) ................................................................................
Classifica FIT 2015 .....................................................................................
chiede di essere ammess.. a frequentare il Corso di formazione 2015 per il conseguimento della qualifica di Maestro Nazionale.
A tal fine rilascia la seguente:
DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE
52
Il/la sottoscritto/a, sotto la propria e personale responsabilità e consapevole delle sanzioni penali cui può incorrere in caso
di dichiarazione mendace, dichiara:
• di aver ottenuto il conferimento della qualifica di Istruttore di 2° grado nell’anno ....................................................................;
• di aver partecipato nel biennio 2012-2013 al Corso di aggiornamento organizzato dalla FIT a ...................................................
................................................................................................................................................; (cancellare se l’ipotesi non ricorre)
• di essere stato in possesso della migliore classifica FIT di .................................................... nell’anno .......................................;
• di essere in possesso della qualifica di Preparatore Fisico di tennis di 1° o di 2° grado FIT; (cancellare se l’ipotesi non ricorre)
• di avere la residenza nel Comune di ................................................................... della Regione ..................................................;
(cancellare se l’ipotesi non ricorre)
• di aver prestato attività professionale nell’anno 2014 presso l’Affiliato ....................................................................................
del Comune di ........................................................................................ della Regione ............................................................:
(solo per i richiedenti provenienti dalle regioni a cui è stato riservato il posto)
• di aver sempre risposto positivamente alla convocazione in rappresentative nazionali oppure di non essere stato mai
convocato in rappresentative nazionali; (cancellare l’ipotesi che non interessa)
• di non aver riportato condanne penali passate in giudicato per reati non colposi a pene detentive superiori ad un anno nè a
pene che comportano l’interdizione dai pubblici uffici superiore ad un anno;
• di non aver riportato nell’ultimo decennio, salva riabilitazione, squalifiche o inibizioni sportive complessivamente superiori a
un anno, da parte di Federazioni Sportive Nazionali, del CONI o di organismi sportivi internazionali riconosciuti;
• di non aver subito sanzioni di sospensione dall’attività sportiva a seguito di utilizzo di sostanze o di metodi che alterano le
naturali prestazioni fisiche nell’attività sportiva.
Il/la sottoscritto/a allega alla presente:
1. fotocopia della carta di identità;
2. fotocopia dei titoli di studio posseduti recante la dichiarazione dell’interessato circa la conformità del documento all’originale;
3. fotocopia della tessera agonistica FIT relativa all’anno 2014, o, in alternativa, fotocopia di altra tessera FIT per l’anno 2014
integrata con un certificato rilasciato da un medico sportivo o da una commissione medica della F.M.S.I. che attesti l’idoneità
fisico organica; (3) (cancellare se l’ipotesi non ricorre)
4. fotocopia del bollettino postale relativo al pagamento della quota d’iscrizione all’Albo degli Istruttori di 2° grado per l’anno
2014;
5. eventuali attestati di partecipazione in qualità di docente e/o relatore su tematiche inerenti al tennis;
6. eventuale fotocopia dei documenti attestanti la partecipazione a convegni e/o simposi;
7. curriculum personale redatto su modulo conforme all’allegato n. 2.
................................, li ..............................................
FIRMA
..............................................................................................................
(1) Indicare l’indirizzo presso il quale si desidera l’invio della corrispondenza.
(2) Scrivere in modo leggibile; l’indirizzo di posta elettronica sarà utilizzato per tutte le comunicazioni ufficiali.
(3) Gli ammessi dovranno presentare prima dell’inizio del Corso una delle tessere FIT sopraindicate valide per l’anno 2015.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
Allegato n. 1
Il/la sottoscritto/a
Allegato n. 2
53
Curriculum Corso Maestro Nazionale
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
PIANO DI STUDI 2015
CORSO DI FORMAZIONE PER MAESTRO NAZIONALE
MOTORIA E FISICA
54
MENTALE COMUNICAZIONE E COACHING
AREE DI RIFERIMENTO
ARGOMENTI - BIBLIOGRAFIA • Comunicazione verbale, non verbale, ascolto riconoscimenti assiomi ed emozioni
• L’adolescenza, gruppo sportivo e genitori degli adolescenti
• Coaching grow: le caratteristiche di un buon coach
• Autostima metamodello, imagery
• Motivazione al successo personale goal setting, efficacia motivazionale
• Respirazione e rilassamento
La respirazione e i momenti topici del match
• La gestione delle emozioni: la ricerca del proprio profilo emotivo per il miglioramento della
propria prestazione
• Concentrazione e autoconvinzione: la flessibilità dell’attenzione e la costruzione della
fiducia nelle proprie possibilità
• La gestione delle risorse umane nella scuola tennis
• La creazione di uno staff di collaboratori
Bibliografia:
◊ Antonio Daino, P. Pintus, Dispensa di Psicologia dello Sport per lo studente di scienze motorie;
◊ Alberto Cei, Mental Training, Editore l. Pozzi;
◊ C. Robazza, l. Bortoli; G. Gramaccioni, La preparazione mentale nello sport, l. Pozzi;
◊ Bandura A., Autoefficacia - Teoria e Applicazioni, edizioni erickson, trento 1999;
◊ Carkhuff R., L’arte di aiutare, Ed. Erickson, Trento, 1989;
◊ Bellingreri A., Per una pedagogia dell’empatia. Vita e pensiero, 2005;
◊ Di Mauro M., Comunicare bene per insegnare bene, Armando Editore, Roma 2002;
◊ Molino a., Tizian T., L’arte dell’ascolto, Promolibri Magnanelli, 2012;
◊ Pope A., Migliorare l’autostima, Edizioni Erickson, Trento 2001;
◊ Scilligo P., Io e Tu. Parlare, capire e farsi capire, voll. 1, 2, 3, Ifrep, Roma, 1993;
◊ Steinem G., Autostima - un viaggio alla scoperta della nostra forza interiore, RCS Rizzoli Libri,
Milano 2000.
• Auxologia dai 11 ai 14 anni: coccodrillo: “proceritas secunda”
• Auxologia dai 15 ai 18 anni:
a) canguro: “turgor tertius”
b) coccodrillo e Super coccodrillo
c) canguro
• Teoria e metodologia dell’Allenamento
a) fattori della prestazione sportiva
b) caratteristiche dei carichi di lavoro
c) classificazione delle esercitazioni
d) capacità motorie, fattori condizionanti e metodiche di allenamento del tennista
e) individualizzazione dell’allenamento
• Teoria e metodologia del Preatletismo: esercitazioni con sovraccarico
• Il modello di prestazione del Tennis e statistiche di gioco
• Durata, tempi e velocità delle azioni di gioco - dal 1984 ad oggi
• Obiettivi della preparazione
• Modello di prestazione (delfino, cerbiatto, coccodrillo e canguro)
• Sintesi dello sviluppo delle Capacità organico-muscolari a carattere generale
• La postura come prevenzione e benessere dell’atleta
• Metodiche di defaticamento e rigenerazione
• Mezzi e metodi di rigenerazione post allenamento e post partita
(parte teorica 12 ore - parte pratica 8 ore)
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
ORE
16
20
PIANO DI STUDI 2015
CORSO DI FORMAZIONE PER MAESTRO NAZIONALE
TECNICA
TATTICA
MOTORIA E FISICA
AREE DI RIFERIMENTO
ARGOMENTI - BIBLIOGRAFIA ORE
Bibliografia e sitografia:
◊ A.A.V.V., Manuale del Mini-tennis, fase di perfezionamento, I.S.F., 2014, FIT.
◊ Bellotti P., Matteucci E.: Allenamento sportivo: Teoria Metodologia Pratica, UTET Torino
1999;
◊ Biino V., Catizone G.: Il Minisport nei giochi di rimando, Hoepli, Milano, 2014;
◊ Brunetti G. (a cura di): Allenare l’atleta, Edizioni SdS, Coni, Roma, 2010;
◊ Brunetti G., Catizone G., Santini V.: La preparazione fisica negli sport di rimando, in “Preparare
allo sport”, a cura di Brunetti G, Merni F., Nicolini I., Edizioni SdS, Coni, Roma, 2014;
◊ Cappello G., Catizone G., Leoni P., Santini V.: Programma Sport a Scuola della FIT, 2000-2002;
◊ Cappello G., Catizone G., Leoni P., Santini V.: Organizzazione e contenuti del progetto “Un
Circolo una Scuola” tratto da Un Circolo una Scuola, FIT, 2000- 2002;
◊ Coni M., Dell’Edera M., Gatti G., Madella A., Risi G., Santini V., Apprendere giocando, SNM,
2000, FIT;
◊ Nicoletti I., Tafi L.: La valutazione auxologica. Principi e linee diagnostiche, Edizioni Centro
Studi Auxologici/Nicomp LE, Firenze, 2005;
◊ Santini V., Tennis: Gioco e didattica, Edi Ermes, Milano, 2000;
◊ Stratz C.H.: Età e sesso, F. Enke Editore, Stoccarda, 1926;
◊ Weineck J.: L’allenamento ottimale, Calzetti-Mariucci, Perugia, 2009.
◊ www.auxologia.it
◊ http://besport.org/sportmedicina
◊ Kendall F., Kendall McCreary E., I muscoli: funzioni e test, Verduci editore, 2005
◊ C.Ferrante - A.Bollini, Teoria tecnica e pratica del core training per l’allenamento funzionale
nello sport, Calzetti & Mariucci, 2011
◊ R. McAtee, J. Charland, P.N.F. Tecniche di stretching facilitato, Calzetti e Mariucci, 2011.
FASE DI PERFEZIONAMENTO:
• I principi didattici nella fase di perfezionamento
• Le abilità tattiche nella fase di perfezionamento (profondità, angolazioni, rotazioni,
variazioni di ritmo, interpretazione delle fasi di gioco, sviluppo delle situazioni di gioco)
• Le abilità tattiche nella fase di perfezionamento (parte pratica)
FASE DI SPECIALIZZAZIONE:
•Il modello di prestazione
• Le tipologie di giocatore
• Tattica e strategia nella fase di specializzazione
• Tattica e strategia nella fase di specializzazione (parte pratica)
FASE DI PERFEZIONAMENTO:
• Analisi degli obiettivi tecnici relativi alla fase di perfezionamento (parte teorica)
• Analisi degli obiettivi tecnici relativi alla fase di perfezionamento con riferimento alle varie
abilità tecniche (parte pratica)
• Analisi del modello di prestazione tecnico relativo alla fase di perfezionamento
(parte teorica):
a) Tecnica del servizio
b) Tecnica della risposta al servizio
c) Tecnica del diritto
d) Tecnica del rovescio a una mano e a due mani
e) Tecnica dei colpi al volo
f) Tecnica degli spostamenti
• Analisi del modello di prestazione tecnico relativo alla fase di perfezionamento (parte pratica)
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
55
4
8
8
4
4
8
8
2
4
8
8
PIANO DI STUDI 2015
CORSO DI FORMAZIONE PER MAESTRO NAZIONALE
AREE DI RIFERIMENTO
ARGOMENTI - BIBLIOGRAFIA ORE
FASE DI SPECIALIZZAZIONE:
• Principi di biomeccanica applicati al tennis (parte teorica)
(analisi biomeccanica generale delle varie abilità)
• Principi di biomeccanica applicati al tennis (parte pratica)
(Energia elastica- Momento di inerzia- Momentum lineare e angolare –
Accelerazione lineare e angolare – Complessità di palla)
• Analisi della correzione degli errori (parte teorica)
(Sistema di correzione degli errori relativo all’analisi del modello di prestazione biomeccanico
e relativo all’analisi del modello di performance)
• Analisi della correzione degli errori (parte pratica)
TECNICA
56
• Revisione abilità tecniche/obiettivi per la “Tecnica Degli Spostamenti” nel MT “Avviamento”
e “Pre-perfezionamento” con didattica basata rispettivamente sulla “scoperta” e sulla
“consapevolezza” tecnicomotoria (parte teorica)
• Revisione abilità tecniche/obiettivi per la “tecnica degli spostamenti” nel MT “Avviamento”
e “Pre-Perfezionamento” (parte pratica)
• Abilità tecniche/obiettivi per la “Tecnica Degli Spostamenti” nella fase di “Perfezionamento”
e didattica con approccio basato sullo “approfondimento” tecnico-motorio (parte teorica)
a) Principi didattici;
b) Obiettivi/Sotto-obiettivi tecnici;
c) Obiettivi TDS – Split-Step, TDS laterali, TDS avanzamento/arretramento,
Passi in TDS, Principio di Accelerazione-Decelerazione e Ampiezza degli appoggi
• Abilità tecniche/obiettivi per la “Tecnica Degli Spostamenti” nella fase di
“Perfezionamento” (parte pratica)
• Tecnica degli spostamenti nella Fase di “Specializzazione” (modellazione video):
a) TDS nel modello di prestazione generale
b) TDS nella fase di specializzazione (parte teorica)
c) TDS nella fase di specializzazione ” (parte pratica)
• Influenza tra Lateralità e Tecnica
a) Studio delle Lateralità (parte teorica)
b) Lateralità e Tecnica (parte pratica)
8
8
4
4
1
1
4
4
4
4
4
Bibliografia:
◊ A.A.V.V., Manuale del Mini-tennis, fase di perfezionamento, I.S.F., 2014, FIT.
◊ Elliott, Reid, Crespo, Biomechanics of Advanced Tennis
• Catena motoria. Spinte, in generale e uso dei vari distretti motori.
Equilibrio e interazione tra braccia e gambe;
• Posizione di attesa, modo di muoversi in campo, primo passo e suo significato.
(parte teorica e pratica)
Bibliografia:
◊ Sui rapporti tra pensiero e movimento
- Gallwey The inner game tradotto da poco in italiano il gioco interiore nel tennis.
- Herrigel Lo zen e il tiro con l’arco Adelphi
- Edwards Disegnare con la parte destra del cervello Longanesi
- Huxley Le porte della percezione Mondadori
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
8
PIANO DI STUDI 2015
CORSO DI FORMAZIONE PER MAESTRO NAZIONALE
METODOLOGIA
DELL’INSEGNAMENTO
ORGANIZZATIVA
DI
COMPETIZIONE
TECNICA
AREE DI RIFERIMENTO
ARGOMENTI - BIBLIOGRAFIA ORE
• Su interiorizzazione e meditazione
- Pensa Una tranquilla passione Ubaldini
- Krisnamurthi La prima ed ultima libertà Ubaldini
- Goleman L’intelligenza emotiva Mondadori
- Schultz Il training autogeno Feltrinelli
• Sui neuroni specchio
- Rizzolatti Sò quel che fai Raffaello Cortina editore
• Sul gesto come movimento dotato di significato
- LeBoulch Verso una scienza del movimento umano Armando editore
- Feldenkreis Conoscersi attraverso il movimento Celuc
- Bertherat Guarire con l’antiginnastica Mondadori
• Sviluppo e crescita personale dell’atleta
• Obiettivi formativi nella fase di perfezionamento
• Programmazione agonistica
• Circuiti di gara e regole
• Obiettivi agonistici da perseguire
• Organizzazione e marketing
• L’organizzazione di una scuola tennis moderna
• Direzioni e pianificazione annuale
• L’importanza del meeting mensile
• La struttura di una lezione livello coccodrillo e canguro
• Attivita’ complementari e collaterali
• Il profilo professionale ed etico del maestro di tennis
a) I fattori di successo dell’insegnamento sportivo
b) Il contesto ed i destinatari
c) Le caratteristiche generali del processo insegnamento/apprendimento
d) Le abilità generali dell’insegnante
• L’apprendimento delle tecniche sportive
a) Le attuali conoscenze scientifiche
b) L’apprendimento ed il controllo motorio
c) I fattori limitanti l’apprendimento
d) I principali modelli teorici
e) Le fasi dell’atto motorio
f) Il feedback interno dell’allievo
• La programmazione didattica
a) La natura e lo scopo della programmazione
b) La programmazione come sistema aperto
c) Le fasi della programmazione
d) La valutazione e la definizione degli obiettivi
• La costruzione delle lezioni e delle sedute di allenamento
a) Le azioni sul compito e le azioni sull’informazione
b) La scelta e la presentazione del compito
c) Gestione della variabilità del compito e del volume delle esercitazioni
d) L’uso dell’interferenza contestuale
e) Il feedback esterno dell’insegnante
• L’osservazione e la valutazione della tecnica
a) Strumenti e metodi di valutazione nell’osservazione della tecnica
b) Fattori limitanti dei processi osservativi
c) Le rappresentazioni mentali e i modelli del maestro
d) Osservazione naturale vs osservazione sistematica
e) La valutazione della tecnica
f) L’autovalutazione del maestro
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
4
1
3
4
4
4
4
4
57
PIANO DI STUDI 2015
CORSO DI FORMAZIONE PER MAESTRO NAZIONALE
TENNIS IN
CARROZZINA
METODOLOGIA DELL’
INSEGNAMENTO
AREE DI RIFERIMENTO
VIDEOANALISI
58
ARGOMENTI - BIBLIOGRAFIA ORE
Bibliografia:
◊ Schimdt, R.A., Lee, T.D., Controllo e apprendimento motorio, Calzetti e Mariucci editore;
◊ Weineck, J., L’allenamento ottimale, Calzetti e Mariucci editore;
◊ Thomas J.R., Nelson, J.K., Silverman, S.S., Metodologia della ricerca
per le scienze motorie e sportive, Calzetti e Mariucci editore.
• Approfondimento di tutti i concetti fondamentali del tennis paralimpico con particolare
attenzione alle varie differenziazioni di handicap, tipologie di gioco e di movimentazione,
regolamenti, classificazioni, mezzi e strumenti, differenze prestative. (parte teorica)
• Spiegazione e dimostrazione del gioco, dei movimenti, delle caratteristiche fondamentali
del tennis in carrozzina, metodologia di insegnamento per i principianti e per gli agonisti.
(parte pratica)
8
Bibliografia:
◊ Vignali G, Tough Job, Comitato Paralimpico, 2010
FASE DI PERFEZIONAMENTO:
• Principi generali della Videoanalisi
• Videoanalisi applicata al perfezionamento
• Principi generali della match analysis
•Parte pratica (real time e problem solving)
1
1
1
1
FASE DI SPECIALIZZAZIONE:
• Principi generali della Videoanalisi
• Videoanalisi applicata alla specializzazione
• Videoanalisi applicata alla performance all’alto livello
• Principi generali della match analysis e notational analysis
• Parte pratica (real time e problem solving)
1
1
1
1
1
Bibliografia:
◊ Match Analysis e Sport di Racchetta, Dario Dalla Vedova, Maurizio Besi,
◊ Francesca Romana Gardini, Valentina Becchi, Valerio Carlozzi, Claudio
◊ Gallozzi, Dipartimento Di Scienza Dello Sport, Istituto Di Medicina e
◊ Scienza dello Sport “Antonio Venerando”, Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Roma.
BIOMEDICA
FISIOLOGIA
• Cenni di bioenergetica muscolare e dei metabolismi energetici (tipi di metabolismi, fattori
limitanti);
• Aspetti biomedici dell’allenamento (basi biologiche dell’allenamento, periodi sensibili…).
4
Bibliografia:
◊ Dal Monte – Faina La valutazione Funzionale dell’Atleta – UTET 2000, Torino
◊ Jürgen Weineck - L’ allenamento ottimale - Calzetti Mariucci, 2009
◊ Zeppilli P. Palmieri V. Manuale di medicina dello sport. 2011, CESI, Roma.
PRINCIPI GENERALI DI ALIMENTAZIONE E IDRATAZIONE APPLICATI
ALL’ESERCIZIO FISICO
• Fabbisogni nutrizionali ed energetici per l’atleta: i nutrienti e la loro funzione
• Stato di idratazione e fabbisogno idrico L’alimentazione durante le fasi di allenamento e in gara
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
4
PIANO DI STUDI 2015
CORSO DI FORMAZIONE PER MAESTRO NAZIONALE
MANAGEMENT
MARKETING
METODOLOGIA DELL’
INSEGNAMENTO
AREE DI RIFERIMENTO
ARGOMENTI - BIBLIOGRAFIA ORE
Bibliografia:
◊ Amcs - exercise and fluid replacement
◊ Circolare mds 05-11-09
◊ Ebner - principi generali di alimentazione.pdf
◊ Position (2009) of acsm, ada, doc_nutrition and athletic performance
• Analisi del contesto del Circolo di Tennis
a) Contesto territoriale
b) Contesto ambientale
c) Contesto sociale
• Strategie per la fidelizzazione del “cliente”
Bibliografia:
◊ Esposito G. (2012), La responsabilità sociale delle organizzazioni sportive, Edizioni Scuola
dello Sport Coni Servizi;
◊ Ferrand A., Nardi M. (2005), Fitness Marketing, Fidelizzare e acquisire nuovi clienti, Ed. Alea.
2
2
REGOLAMENTI
• Introduzione e presentazione organismi internazionali
(TE/ ITF/ ATP/ WTA)
Le competenze degli organismi internazionali e la loro territorialità nella gestione dei tornei
internazionali giovanili e professionistici.
◊ Bibliografia: Siti web delle differenti sigle.
• Tornei Giovanili Internazionali
Suddivisione dei tornei per categorie e loro differenze
Codice IPIN
Codice TE ACCOUNT
Creazione / Rinnovo / Pagamento/Navigazione nel sito web
Procedure di Iscrizione e Cancellazione
Gestione delle Liste e comprensione degli spostamenti
Regola “One tournament per week” ed introduzione alla programmazione
◊ Bibliografia: Rule book ITF Juniors Circuit pag.11-18 / ; Rule book T.E. Tour Rules and
Regulations pag. 16 - 30
• Linea del Tempo (Pre-Tournament) (gestione e programm. tornei dall’inizio dell’anno alla data del torneo)
Getione Iscrizioni
Metodi di selezione per il singolo
Gestione Cancellazioni
Penalità e Certificati Medici
Gestione Alternates
Freeze Deadline
◊ Bibliografia: Rule book ITF Juniors Circuit section Entry and Withdrawals; Rule book T.E.
Tour Rules and Regulations pag 19-28 Section Singles Entry and selection procedures/
Singles Withdrawal and replacements procedures
• Linea del Tempo (Tournament) (gestione della tempistica durante lo svolgimento del torneo)
Sin-In Quali
Sign-In Main Draw
Sign-In Alternates
Sign-In Lucky Losers
Sign-In Telefonico quando e perchè concesso
Metodo del Preserve Eligibility (un metodo per risparmiare tempo,soldi)
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
59
8
PIANO DI STUDI 2015
CORSO DI FORMAZIONE PER MAESTRO NAZIONALE
AREE DI RIFERIMENTO
ARGOMENTI - BIBLIOGRAFIA Sign-In Doppio
Metodi di selezione per il doppio
Fact-Sheet e reperibilità informazioni
◊ Bibliografia: Rule book ITF Juniors Circuit pag.19-21; Rule book T.E. Tour Rules and
Regulations pag. 32-38
• Age Eligibility Rule
Professionistica e Under 18
(un aiuto nella corretta gestione del calendario delle giocatrici/giocatori durante l’anno)
Defnizione
Suddivisione per anno del giocatore/trice
Limiti accettazione Wild Card
Limiti alla partecipazione nei tornei.
◊ Bibliografia: WTA Rule book pag. 241-250
• Tabelloni
(saper leggere ed interpretare i documenti di un torneo a qualsiasi livello)
Criteri Generali di compilazione
Lettura dei Tabelloni/definizioni degli status
Tabelloni di Consolazione
REGOLAMENTI
60
◊ Bibliografia: Estratti da: ITF Juniors Rule book; T.E. Juniors Rule Book; ITF ProCircuit Rule
book (Entry definitions)
• Rankings (conoscenza dei sistemi di creazione ed utilizzo)
Per Iscrizione
Per Teste di Serie
Per Lucky Loser
Per Special Exempt
◊ Bibliografia: WTA Rule book pag. 223-233; ATP Rule book pag 183 - 191
• Walfare policy (deontologia)
◊ Bibliografia: Estratto ITF Rule book ProCircuit pag 139 Appendix “A”
• Tennis in campo
(introduzione agli argomenti di maggior rilievo del tennis giocato e casistica comune)
Codice di Comportamento
Introduzione alle differenze fra Violazioni al codice di condotta e violazioni di Tempo
Discussione in aula su casistica
proposta dai partecipanti al corso per situazioni in campo o fuori del campo a cui abbiano
partecipato e/o assistito.
Matches giocati senza Arbitro
Regole basilari che I giocatori devono conoscere per le eventuali situazioni che dovessero
verificarsi in campo
◊ Bibliografia: ITF Pro Circuit Section Code of Conduct pag 100 – ITF Pro Circuit Section Duties
and Procedures pag 40
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
ORE
PIANO DI STUDI 2015
CORSO DI FORMAZIONE PER MAESTRO NAZIONALE
AREE DI RIFERIMENTO
ARGOMENTI - BIBLIOGRAFIA ORE
TECNICHE DELLA COMUNICAZIONE
“Dall’utopia della comunicazione con tutti e per tutti, all’utopia della comunicazione da
parte di tutti”
• La comunicazione: un albero dalle mille radici
• Definizioni di comunicazione e comunicazione come processo, ma anche come produzione
di effetti.
• Gli effetti nella comunicazione in generale e nella comunicazione nel e del tennis: a breve e
lungo termine; di rinforzo, di conversione, di cambiamento parziale; effetti cognitivi, sugli
atteggiamenti e conativi. Differenziazione della tematica in questione in base ai diversi
livelli: delfino, delfino pro, cerbiatto, cerbiatto pro, coccodrillo e canguro.
• I diversi linguaggi della comunicazione e l’apporto della semiotica, della sociolinguistica e
della piscolinguistica. Il paradigma dell’interazionismo simbolico di Mead
• La comunicazione interpersonale: principi generali e specifici in uno sport di situazione come
il tennis. La relazione comunicativa fra insegnante/allievo, insegnante/famiglia allievo/
allievo, insegnante/insegnante, insegnante/ circolo sportivo e insegnante/mondo esterno
• Il linguaggio non verbale: sistema cinesico, prossemica e aptica nell’insegnamento del
tennis. Applicazioni differenziate in base ai diversi livelli degli allievi.
• Il linguaggio verbale: sistema paralinguistico, sintassi, lessico semplificato nell’insegnamento
del tennis . Applicazioni differenziate in base alle diverse progressioni didattiche: avviamento,
pre-perfezionamento, perfezionamento e specializzazione
• I pericoli dell’overload informativo e la conoscenza preliminare del ricevente del processo
comunicativo tipico dell’insegnamento del tennis
• Principi generali della comunicazione di massa e principi specifici della comunicazione del
tennis: come relazionarsi ai media
• Esperienze di insegnamento del tennis a confronto: scambio di opinioni sui modelli empirici
di comunicazione adottati durante l’insegnamento del tennis prima della frequentazione
del corso. Il problema dell’efficacia della comunicazione
• La comunicazione di un evento tennistico: la pianificazione, la conferenza stampa, la location,
i social network, il feedback dell’interlocutore
• Elementi di sociologia generale: dal testo al contesto (di riferimento)
• L’identità sociale dell’insegnante di tennis: identità sociale, culturale, formativa
Bibliografia:
◊ Alessandrini, G (1996), Comunicare organizzando. La competenza comunicativa
nell’organizzazione condivisa, Roma, Seam
◊ Bauman, Z (2002) Modernità liquida, Bari-Roma, Laterza
◊ Belloni, C (2002), La comunicazione mediata, trasformazioni e problemi, Roma, Carocci
◊ Bentivegna, S (2003), Teorie delle comunicazioni di massa, Roma-Bari, Laterza
◊ Berger, P e Luckmann, T (1966) The social construction of reality, New York, Doubleday
◊ Bettetini, G, Garassini, S, Gasparini, B e Vittadini, N (2001) I nuovi strumenti del comunicare,
Milano, Bompiani
◊ Blumer, H (1969) Symbolic interactionism: prospective and method, Berkeley, University of
California Press
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
61
16
PIANO DI STUDI 2015
CORSO DI FORMAZIONE PER MAESTRO NAZIONALE
62
TECNICHE DELLA COMUNICAZIONE
AREE DI RIFERIMENTO
ARGOMENTI - BIBLIOGRAFIA ◊ Blumer, J e Katz, E a cura di (1974) The uses of mass communications. Current perspectives
on gratifications research, Beverly Hills, California, Sage
◊ Bonaiuto, M e Maricchiolo, F (2003) La comunicazione non verbale, Roma, Carocci Boni, F
(2007) Sociologia della comunicazione interpersonale, Bari-Roma, Laterza
◊ Burger, B E e Staribard, M (2013) I cinque elementi del pensiero positivo, Milano, Hoepli
◊ Codeluppi, V (2002) Che cos’è la pubblicità, Roma, Carocci
◊ Danziger, K (1976) Interpersonal communication , New York, Pergamon Press
◊ DeFleur, M e Ball Rokeach, S (1982) Theories of Mass Communication, New York, Longman
◊ Dubar, C 8200) La socializzazione, Bologna, Il Mulino
◊ Elias, N (1990) La società degli individui, Bologna, Il Mulino
◊ Gallino, L (1983) Dizionario di Sociologia, Torino, Utet
◊ Gallwey, W T (2013) Il gioco interiore nel tennis, Roma, Ultra
◊ Gensini, S (2002) Elementi di semiotica, Roma, Carocci
◊ Giannini, S e Scaglione, S a cura di (2003) Introduzione alla sociolinguistica, Roma, Carocci
◊ Giglioli, PP e Fele, G a cura di (2000) Linguaggio e contesto sociale, Bologna, Il Mulino
V Goffman, E (1969) La vita quotidiana come rappresentazione, Bologna, Il Mulino
◊ Grandi R. (1992) I mass media fra testo e contesto, Milano, Lupetti
◊ Grassi, C (2002) Sociologia della comunicazione, Milano, Bruno Mondadori
◊ Hinde, R a cura di (1972) Non verbal communication, Cambridge, Cambridge University Press
◊ Holzheu, H (2011) Parlare in pubblico ed essere convincenti, Milano, Tea
◊ Katz, E e Lazarsfeld, P (1955) Personal influence: the part played by people in the flow of
mass communications, Glencoe, The Free press
◊ Magnani, C (2011) Filosofia del Tennis, profilo ideologico del tennis moderno, Milano,
Mimesis Edizioni
◊ Mantovani, G (1995) Comunicazione e identità. Dalle situazioni quotidiane agli ambienti
virtuali, Bologna, Il Mulino
◊ Mattelart, A (1998) L’invenzione della comunicazione, Milano, Il Saggiatore
◊ McQuail, D (2000) Mass Communication Theory, London, Sage
◊ McPhee, J (2013) Tennis, Milano, Adelphi
◊ Meyrowitz, J (1995) Oltre il senso del luogo: come i media elettronici influenzano il
comportamento sociale, Bologna, Baskerville
◊ Morcellini, M e Fatelli, G ( 1994) Le scienze della comunicazione. Modelli e percorsi
disciplinari, Roma, Carocci
◊ Nespor, M e Napoli, DJ (2004) L’animale parlante. Introduzione allo studio del linguaggio,
Roma, Carocci
◊ Paccagnella, L (2004) Sociologia della comunicazione, Bologna, IL Mulino
◊ Punset, E (2011), Milano, I Trofei
◊ Ricci Bitti, P e Zani, B (1983) La comunicazione come processo sociale, Bologna, Il Mulino
◊ Rosengren, KE (2000) Communication: an Introduction, Thousand Oaks, Sage
◊ Saussure, F De (1916) Cours de linguistique gènerale, trad it, Bari, Laterza (1967)
◊ Volli, U (1994) Il libro della comunicazione, Milano, Il Saggiatore
◊ Wallace, D F (2012) Il tennis come esperienza religiosa, Torino, Einaudi
◊ Watzlawick, P (1971) Pragmatica della comunicazione umana, Roma, Astrolabio
◊ Wolf, M (1992) Gli effetti sociali dei media, Milano, Bompiani
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
ORE
CARATTERISTICHE DEL
BANDO DI CONCORSO
PER PREPARATORE FISICO DI 1° GRADO
Il Corso, riservato solo a Diplomati I.S.E.F. e/o a Laureati in Scienze Motorie che intendano approfondire gli
aspetti della preparazione generale e speciale del tennista, nelle varie fasi della sua evoluzione auxologica e
tecnico-tattica prevede insegnamenti teorici e pratici per complessive 24 ore di lezione
CORSI PREVISTI:
n. 8: in Trentino, Lombardia, Calabria, Emilia Romagna, Puglia, Liguria, Marche, Lazio;
AMMISSIONE:
riservata a diplomati I.S.E.F. e/o a laureati in Scienze Motorie;
POSTI A DISPOSIZIONE:
40 per Corso.
63
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
BANDO DI CONCORSO
CORSO Dl FORMAZIONE PER PREPARATORE FISICO DI 1° GRADO
Anno 2015
La Federazione Italiana Tennis indice un concorso per titoli per l’ammissione a 8 Corsi di formazione per il
conferimento della qualifica di “Preparatore Fisico di 1° grado”.
I posti disponibili per ciascun corso sono 40.
Il Corso, riservato solo a Diplomati I.S.E.F. e/o a Laureati in Scienze Motorie che intendano dedicarsialla
preparazione di tennisti, prevede insegnamenti teorici e pratici per complessive 24 ore di lezione.
I richiedenti per essere ammessi al Corso devono aver sempre partecipato alle rappresentativenazionali,
qualora convocati, ed essere in possesso dei seguenti requisiti:
1. non aver riportato condanne penali passate in giudicato per reati non colposi a pene detentivesuperiori
ad un anno nè a pene che comportano l’interdizione dai pubblici uffici superiore ad un anno;
2. non aver riportato nell’ultimo decennio, salva riabilitazione, squalifiche o inibizioni sportive
complessivamente superiori a un anno, da parte di Federazioni Sportive Nazionali, del CONI o di
organismi sportivi internazionali riconosciuti;
3. non aver subito sanzioni di sospensione dall’attività sportiva a seguito di utilizzo di sostanze o di
metodi che alterano le naturali prestazioni fisiche nell’attività sportiva.
64
Le sedi dei Corsi, con i relativi periodi di svolgimento e con le date di scadenza entro le quali le domande
dovranno pervenire presso la FIT, sono le seguenti:
1° Corso
2° Corso
3° Corso
4° Corso
TRENTINO
LOMBARDIA
CALABRIA
EMILIA R.
15/18 gennaio
12/15 febbraio
26/29 marzo
01 dicembre 2014
19 dicembre 2014
09 febbraio 2015
5° Corso
6° Corso
7° Corso
8° Corso
PUGLIA
LIGURIA
MARCHE
LAZIO
Periodo di
svolgimento
01/04 ottobre
22/25 ottobre
19/22 novembre
03/06 dicembre
Scadenza
domanda
25 agosto 2015
07 settembre 2015
05 ottobre 2015
19 ottobre 2015
Sede
Periodo di
svolgimento
Scadenza
domanda
Sede
09/12 aprile
23 febbraio 2015
Alla fine di ciascun Corso é prevista una prova d’esame e coloro che la supereranno conseguiranno la qualifica
di “Preparatore Fisico di 1° grado”.
I corsi si svolgeranno nelle sedi in cui sarà raggiunto il numero minimo di 15 domande di partecipazione di
candidati aventi diritto all’ammissione.
AMMISSIONE ED ISCRIZIONE AL CORSO
Saranno oggetto di valutazione per la formulazione della graduatoria di ammissione ad ogni singolo
Corso i seguenti titoli:
• votazione finale del diploma I.S.E.F. o della Laurea in Scienze Motorie;
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
• lauree supplementari;
• specializzazione post-laurea;
• qualifica professionale F.I.T. (vedi All. n. 2);
• partecipazione, in qualità di relatore, a congressi, corsi di formazione e/o di aggiornamento sul tennis
presso istituzioni riconosciute dalla F.I.T., dall’I.T.F., dall’A.T.P., dalla W.T.A., dal C.O.N.I., o presso Istituti
Superiori di Educazione Fisica e Istituti Universitari di Scienze Motorie;
• partecipazione a convegni o a simposi su tematiche inerenti al Tennis organizzati da Istituti Universitari
o similari, dalla FIT, dall’ITF, ATP, WTA, CONI e da Enti di promozione sportiva che hanno in essere
convenzione con la FIT.
La domanda di ammissione al Corso, redatta sul modulo conforme all’allegato n.1, debitamente compilata in
ogni parte e corredata con tutti gli altri documenti richiesti, dovrà pervenire, presso gli uffici della Federazione
Italiana Tennis – Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi” – Stadio Olimpico – Curva Nord –
Ingresso 44 Scala G – 00135 Roma, o mediante plico raccomandato o consegna a mano o tramite mail da
indirizzare a [email protected], entro e non oltre la data di scadenza prevista per il Corso
prescelto.
Non verranno prese in considerazione domande pervenute dopo il suddetto termine di scadenza.
Nel caso di invio della domanda attraverso mail è necessario specificare nell’oggetto il Corso di formazione
a cui si intende partecipare.
Non verranno prese in considerazione domande inviate ad indirizzi mail diversi da quello sopra indicato.
Alla domanda dovranno essere allegati i seguenti documenti:
1) fotocopia della carta di identità;
2) fotocopia dei titoli di studio posseduti recante la dichiarazione dell’interessato circa la conformità del
documento all’originale;
3. fotocopia della tessera agonistica FIT relativa all’anno 2015, o, in alternativa, fotocopia di altra tessera
FIT per l’anno 2015 integrata con un certificato rilasciato da un medico sportivo o da una commissione
medica della F.M.S.I. che attesti l’idoneità fisico organica. Per i corsi la cui domanda di ammissione scade
nell’anno 2014 può essere presentata una delle due tessere valide per il suddetto anno. In tal caso,
successivamente, gli ammessi dovranno presentare, prima dell’inizio del Corso, la tessera valida per
l’anno 2015;
4. fotocopia del bollettino postale relativo al pagamento della quota d’iscrizione all’Albo o agli Elenchi per
l’anno 2015 (per coloro che sono in possesso di altra qualifica FIT);
5. eventuali attestati di partecipazione in qualità di docente e/o relatore su tematiche inerenti al tennis;
6. eventuale fotocopia dei documenti attestanti la partecipazione a convegni e/o simposi;
7. curriculum personale redatto su modulo conforme all’allegato n. 2.
Le domande di ammissione mancanti di uno o più documenti necessari ad attestare il possesso dei requisiti
minimi richiesti non saranno valutate.
Per la formulazione della graduatoria di ammissione a ciascun Corso saranno oggetto di valutazione i titoli di
cui all’allegato 2.
Ai fini dell’ammissione ai Corsi, in caso di parità di punteggio, la precedenza sarà prima determinata in base al
punteggio attribuito alla qualifica professionale riconosciuta dalla FIT e, successivamente, in caso di ulteriore
parità, in base al punteggio attribuito per la votazione finale del Diploma ISEF o della Laurea in Scienze
Motorie, ed infine dall’età, privilegiando l’aspirante più giovane.
La graduatoria di ammissione sarà consultabile 7 giorni prima dell’inizio di ogni Corso sul sito internet della
FIT (www.federtennis.it), o sul portale dell’Istituto di Formazione Roberto Lombardi.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
65
QUOTA DI ISCRIZIONE AL CORSO
La quota d’iscrizione al Corso è di Euro 200,00, e dovrà essere versata solo e solamente dopo aver
ricevuto la comunicazione dell’ammissione.
FREQUENZA
La frequenza del Corso è obbligatoria ai fini del conseguimento della qualifica. Sono a carico dei
partecipanti le spese di viaggio, vitto ed alloggio sia durante lo svolgimento del Corso che degli esami
finali.
NOTA BENE
I candidati già in possesso di una qualifica professionale F.I.T., per essere ammessi al Corso dovranno
risultare in regola con il pagamento della quota prevista per l’iscrizione all’Albo od agli Elenchi della
qualifica di appartenenza.
66
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
DOMANDA DI AMMISSIONE AL BANDO DI CONCORSO PER
PREPARATORE FISICO DI 1° GRADO DI TENNIS
ANNO 2015
Il/la sottoscritto/a
Cognome ............................................................................................. Nome ................................................................................
Nato/a a .................................................... Prov. ........... il ..................... Residente a .....................................................................
Via (1) ............................................................................................................................... n. .............. Prov. .......... Cap .................
chiede di essere ammess.. a frequentare il Corso di formazione per Preparatore Fisico di 1° grado in programma a ...................
........................................................................................................................................................................................................
A tal fine rilascia la seguente:
DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE
Il/la sottoscritto/a, sotto la propria e personale responsabilità e consapevole delle sanzioni penali cui può incorrere in caso
di dichiarazione mendace, dichiara:
• di essere in possesso della qualifica professionale FIT di ...............................................................................;
• di aver sempre risposto positivamente alla convocazione in rappresentative nazionali oppure di non essere stato mai
convocato in rappresentative nazionali (cancellare l’ipotesi che non interessa);
• di non aver riportato condanne penali passate in giudicato per reati non colposi a pene detentive superiori ad un anno nè a
pene che comportano l’interdizione dai pubblici uffici superiore ad un anno;
• di non aver riportato nell’ultimo decennio, salva riabilitazione, squalifiche o inibizioni sportive complessivamente superiori a
un anno, da parte di Federazioni Sportive Nazionali, del CONI o di organismi sportivi internazionali riconosciuti;
• di non aver subito sanzioni di sospensione dall’attività sportiva a seguito di utilizzo di sostanze o di metodi che alterano le
naturali prestazioni fisiche nell’attività sportiva.
Il/la sottoscritto/a allega alla presente:
1. fotocopia della carta di identità;
2. fotocopia dei titoli di studio posseduti recante la dichiarazione dell’interessato circa la conformità del documento all’originale;
3. fotocopia della tessera agonistica FIT relativa all’anno 2015, o, in alternativa, fotocopia di altra tessera FIT per l’anno 2015
integrata con un certificato rilasciato da un medico sportivo o da una commissione medica della F.M.S.I. che attesti l’idoneità
fisico organica (cancellare l’ipotesi che non interessa); (3)
4. fotocopia del bollettino postale relativo al pagamento della quota d’iscrizione all’Albo o agli Elenchi per l’anno 2015 (per
coloro che sono in possesso di altra qualifica FIT);
5. eventuali attestati di partecipazione in qualità di docente e/o relatore su tematiche inerenti al tennis;
6. eventuale fotocopia dei documenti attestanti la partecipazione a convegni e/o simposi;
7. curriculum personale redatto su modulo conforme all’allegato n. 2.
................................, li ..............................................
FIRMA
..............................................................................................................
(1) Indicare l’indirizzo presso il quale si desidera l’invio della corrispondenza.
(2) Scrivere in modo leggibile; l’indirizzo di posta elettronica sarà utilizzato per tutte le comunicazioni ufficiali.
(3) Per i corsi la cui domanda di ammissione scade nell’anno 2014 si può presentare la tessera per il suddetto anno. Prima dell’inizio del Corso gli ammessi
dovranno presentare la tessera valida per l’anno 2015.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
Allegato n. 1
Tel. .............................................. Cellulare .................................... E-mail (2) ................................................................................
67
Allegato n. 2
68
Curriculum Corso Formazione Preparatore Fisico di 1° grado
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
PIANO DI STUDI 2015
CORSO DI FORMAZIONE PER PREPARATORE FISICO DI 1° GRADO
AREE DI RIFERIMENTO
ARGOMENTI - BIBLIOGRAFIA METODOLOGIA DELL’INSEGNAMENTO
• Ruolo e competenze del preparatore fisco di primo grado
• Conoscenze, funzioni e competenze del preparatore fisico
• La conoscenza del contesto sportivo
• Il rapporto tra preparatore fisico e maestro
• Cenni sulla valutazione: significato, ruolo e strumenti
4
Bibliografia:
◊ British Association of Sport and Excercise, Test fisiologici per lo sport e l’attività fisica, Calzetti
e Mariucci editore
• Auxologia: da 5 ai 13 anni
a) delfino, cerbiatto e coccodrillo: “turgor primus”, “proceritas prima”, “turgor secundus”,
“proceritas secunda”
b) fattori endogeni ed esogeni dello sviluppo
• Problematiche del Tecnico alle prese con soggetti in età evolutiva
a) Attività motoria in età prepuberale: le basi del movimento
b) Classificazione delle capacità motorie: coordinative e organico muscolari
• Lo sviluppo delle capacità coordinative presupposto indispensabile per favorire
l’apprendimento del Minitennis
• Allenamento coordinativo a carattere speciale di tennisti in età compresa tra 11 e 13 anni
• Modello di prestazione del Delfino, Cerbiatto e Coccodrillo
• Caratteristiche delle lezioni in età prepuberale e puberale Mezzi di allenamento dai 5 agli
13 anni
• Gli aspetti metodologici della formazione e dell’allenamento in età giovanile
Obiettivi e principi essenziali dell’allenamento in età prepuberale
• Area motoria Delfino, Cerbiatto e Coccodrillo: strategie metodologiche
• Giochi propedeutici al tennis per favorire lo sviluppo delle capacità coordinative nel
Minitennis
• Dall’allenamento di base alle alte prestazioni (preparazione generale e speciale)
• Lo sviluppo delle capacità organico muscolari e della flessibilità nell’avviamento al tennis:
mezzi e metodi di lavoro.
(parte teorica 10 ore - parte pratica 6 ore)
MOTORIA E FISICA
ORE
Bibliografia e sitografia:
◊ A.A.V.V., Manuale del Mini-tennis, fase di avviamento, I.S.F., 2014, FIT.
◊ Bellotti P., Matteucci E.: Allenamento sportivo: Teoria Metodologia Pratica, UTET Torino
1999;
◊ Biino V., Catizone G.: Il Minisport nei giochi di rimando, Hoepli, Milano, 2014;
◊ Brunetti G. (a cura di): Allenare l’atleta, Edizioni SdS, Coni, Roma, 2010;
◊ Brunetti G., Catizone G., Santini V.: La preparazione fisica negli sport di rimando, in “Preparare
allo sport”, a cura di Brunetti G, Merni F., Nicolini I., Edizioni SdS, Coni, Roma, 2014;
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
16
69
PIANO DI STUDI 2015
CORSO DI FORMAZIONE PER PREPARATORE FISICO DI 1° GRADO
TECNICA
MOTORIA E FISICA
AREE DI RIFERIMENTO
ARGOMENTI - BIBLIOGRAFIA ORE
◊ Cappello G., Catizone G., Leoni P., Santini V.: Programma Sport a Scuola della FIT, 2000-2002;
◊ Cappello G., Catizone G., Leoni P., Santini V.: Organizzazione e contenuti del progetto “Un
Circolo una Scuola” tratto da Un Circolo una Scuola, FIT, 2000-2002;
◊ Coni M., Dell’Edera M., Gatti G., Madella A., Risi G., Santini V., Apprendere giocando, SNM,
2000, FIT;
◊ Nicoletti I., Tafi L.: La valutazione auxologica. Principi e linee diagnostiche, Edizioni Centro
Studi Auxologici/Nicomp LE, Firenze, 2005;
◊ Santini V., Tennis: Gioco e didattica, Edi Ermes, Milano, 2000;
◊ Stratz C.H.: Età e sesso, F. Enke Editore, Stoccarda, 1926;
◊ Weineck J.: L’allenamento ottimale, Calzetti-Mariucci, Perugia, 2009.
◊ www.auxologia.it
◊ http://besport.org/sportmedicina
• Principi didattici nel Minitennis nella fase di avviamento, preperfezionamento e
perfezionamento
Bibliografia:
◊ Manuale del mini-tennis fase di avviamento (Staff istituto superiore di formazione)
◊ Apprendimento motorio e prestazione (Schmidt- Wrisberg)
70
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
4
CARATTERISTICHE DEL
BANDO DI CONCORSO PER
PREPARATORE FISICO DI 2° GRADO
Il Corso, riservato ai Preparatori Fisici Fit di 1° grado, che intendano approfondire gli aspetti della preparazione
speciale e specifica del tennista nelle fasi di specializzazione e di allenamento, prevede insegnamenti teorici
e pratici per complessive 44 ore di lezione.
CORSI PREVISTI:
n. 2: 1 presso un Centro Federale Estivo del Nord e
1 presso un Centro Federale Estivo del Sud
AMMISSIONE:
riservata a Preparatori Fisici di 1° grado;
POSTI A DISPOSIZIONE:
50, dei quali:
a) 30 saranno assegnati secondo una graduatoria nazionale;
b) 20 ad invito.
71
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
BANDO DI CONCORSO
CORSO Dl FORMAZIONE PER PREPARATORE FISICO DI 2° GRADO
Anno 2015
La Federazione Italiana Tennis indice un concorso per titoli per l’ammissione a 2 Corsi di formazione per il
conferimento della qualifica di “Preparatore Fisico di 2° grado”. I posti disponibili per ciascun Corso sono 50,
di cui 30 saranno assegnati secondo una graduatoria nazionale e 20 ad invito.
Nel caso in cui non dovessero essere assegnati tutti i 20 posti ad invito, quelli rimasti vacanti verranno ricoperti
scorrendo la graduatoria nazionale.
I corsi sono riservati esclusivamente ai Preparatori Fisici di 1° grado FIT e prevedono insegnamenti teorici e
pratici per complessive 44 ore di lezione.
Le sedi dei Corsi, con i relativi periodi di svolgimento e con le date di scadenza entro le quali le domande
dovranno pervenire presso la FIT, sono le seguenti:
Sede
Periodo di
svolgimento
Scadenza
domanda
72
1° Corso
2° Corso
CENTRO ESTIVO FEDERALE (NORD)
CENTRO ESTIVO FEDERALE (SUD)
13/18 luglio
20/25 luglio
28 maggio 2015
04 giugno 2015
I richiedenti per essere ammessi ai Corsi devono aver sempre partecipato alle rappresentative nazionali,
qualora convocati, ed essere in possesso dei seguenti requisiti:
1. non aver riportato condanne penali passate in giudicato per reati non colposi a pene detentive superiori
ad un anno nè a pene che comportano l’interdizione dai pubblici uffici superiore ad un anno;
2. non aver riportato nell’ultimo decennio, salva riabilitazione, squalifiche o inibizioni sportive
complessivamente superiori a un anno, da parte di Federazioni Sportive Nazionali, del CONI o di
organismi sportivi internazionali riconosciuti;
3. non aver subito sanzioni di sospensione dall’attività sportiva a seguito di utilizzo di sostanze o di metodi
che alterano le naturali prestazioni fisiche nell’attività sportiva.
Alla fine di ciascun Corso è prevista una prova d’esame e coloro che la supereranno conseguiranno la qualifica
di “Preparatore Fisico di 2° grado”.
AMMISSIONE ED ISCRIZIONE AL CORSO
Saranno oggetto di valutazione per la formulazione della graduatoria di ammissione ai Corsi i seguenti titoli:
• votazione finale del diploma I.S.E.F. o della Laurea in Scienze Motorie;
• lauree supplementari;
• specializzazione post-laurea;
• qualifica professionale F.I.T. (vedi All. n. 2);
• attività d’insegnamento svolta con la qualifica di Preparatore Fisico di 1° grado F.I.T.;
• partecipazione, in qualità di relatore, a congressi, corsi di formazione e/o di aggiornamento sul tennis
presso istituzioni riconosciute dalla F.I.T., dall’I.T.F., dall’A.T.P., dalla W.T.A., dal C.O.N.I., o presso Istituti
Superiori di Educazione Fisica e Istituti Universitari di Scienze Motorie;
• partecipazione a convegni o a simposi su tematiche inerenti al Tennis organizzati da Istituti Universitari o
similari, dalla FIT, dall’ITF, ATP, WTA, CONI e da Enti di promozione sportiva che hanno in essere convenzione
con la FIT.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
La domanda di ammissione al Corso, redatta sul modulo conforme all’allegato n.1, debitamente compilata in
ogni parte e corredata con tutti gli altri documenti richiesti, dovrà pervenire, presso gli uffici della Federazione
Italiana Tennis – Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi” – Stadio Olimpico – Curva Nord –
Ingresso 44 Scala G – 00135 Roma, o mediante plico raccomandato o consegna a mano o tramite mail da
indirizzare a [email protected], entro e non oltre la data di scadenza prevista per il Corso
prescelto.
Non verranno prese in considerazione domande pervenute dopo il suddetto termine di scadenza. Nel caso
di invio della domanda attraverso mail è necessario specificare nell’oggetto il Corso di formazione a cui si
intende partecipare.
Non verranno prese in considerazione domande inviate ad indirizzi mail diversi da quello sopra indicato.
Alla domanda dovranno essere allegati i seguenti documenti:
1) fotocopia della carta di identità;
2) fotocopia dei titoli di studio posseduti recante la dichiarazione dell’interessato circa la conformità del
documento all’originale;
3. fotocopia di tessera agonistica FIT per l’anno 2015, o in alternativa altra tessera FIT 2015 integrata con
un certificato rilasciato da un medico sportivo o da una commissione medica della F.M.S.I. che attesti
l’idoneità fisico organica;
4. dichiarazione dell’attività professionale svolta in qualità di Preparatore Fisico di 1° grado FIT con i relativi
periodi;
5. eventuali attestati di partecipazione in qualità di docente e/o relatore su tematiche inerenti al tennis;
6. eventuale fotocopia dei documenti attestanti la partecipazione a convegni e/o simposi;
7. fotocopia del bollettino postale relativo al pagamento della quota d’iscrizione all’Albo ed agli Elenchi, in
base alla qualifica in possesso, per l’anno 2015;
8. curriculum personale redatto su modulo conforme all’allegato n. 2.
Le domande di ammissione mancanti di uno o più documenti necessari ad attestare il possesso dei
requisiti minimi richiesti non saranno valutate.
Per la formulazione della graduatoria di ammissione al Corso saranno oggetto di valutazione i titoli di cui
all’allegato 2.
Ai fini dell’ammissione al Corso, in caso di parità di punteggio, la precedenza sarà prima determinata in base
al punteggio attribuito alla qualifica professionale riconosciuta dalla FIT e, successivamente, in caso di
ulteriore parità, in base al punteggio attribuito per la votazione finale del Diploma ISEF o della Laurea in
Scienze Motorie, ed infine dall’età, privilegiando l’aspirante più giovane.
La graduatoria di ammissione sarà consultabile 7 giorni prima dell’inizio di ogni Corso sul sito
internet della FIT (www.federtennis.it), o sul portale dell’Istituto di Formazione Roberto Lombardi.
QUOTA DI ISCRIZIONE AL CORSO
La quota d’iscrizione al Corso è di Euro 400,00, e dovrà essere versata solo e solamente dopo aver ricevuto la
comunicazione dell’ammissione.
FREQUENZA
La frequenza del Corso è obbligatoria ai fini del conseguimento della qualifica. Sono a carico dei partecipanti
le spese di viaggio, vitto ed alloggio sia durante lo svolgimento del Corso che degli esami finali.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
73
DOMANDA DI AMMISSIONE AL BANDO
DI CONCORSO PER
PREPARATORE FISICO DI 2° GRADO DI TENNIS
Cognome ............................................................................................. Nome ................................................................................
Nato/a a .................................................... Prov. ........... il ..................... Residente a .....................................................................
Via (1) ............................................................................................................................... n. .............. Prov. .......... Cap .................
Tel. .............................................. Cellulare .................................... E-mail (2) ................................................................................
chiede di essere ammess.. a frequentare il Corso di Formazione per Preparatore Fisico di 2° grado in programma presso il
Centro Federale Estivo ....................................................................................................................................................................
A tal fine rilascia la seguente:
DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE
74
Il/la sottoscritto/a, sotto la propria e personale responsabilità e consapevole delle sanzioni penali cui può incorrere in caso
di dichiarazione mendace, dichiara:
• di essere in possesso della qualifica professionale FIT di ............................................................................................................;
• di aver sempre risposto positivamente alla convocazione in rappresentative nazionali oppure di non essere stato mai
convocato in rappresentative nazionali (cancellare l’ipotesi che non interessa);
• di non aver riportato condanne penali passate in giudicato per reati non colposi a pene detentive superiori ad un anno nè a
pene che comportano l’interdizione dai pubblici uffici superiore ad un anno;
• di non aver riportato nell’ultimo decennio, salva riabilitazione, squalifiche o inibizioni sportive complessivamente superiori a
un anno, da parte di Federazioni Sportive Nazionali, del CONI o di organismi sportivi internazionali riconosciuti;
• di non aver subito sanzioni di sospensione dall’attività sportiva a seguito di utilizzo di sostanze o di metodi che alterano le
naturali prestazioni fisiche nell’attività sportiva.
Il/la sottoscritto/a allega alla presente:
1. fotocopia della carta di identità;
2. fotocopia dei titoli di studio posseduti recante la dichiarazione dell’interessato circa la conformità del documento all’originale;
3. fotocopia della tessera agonistica FIT relativa all’anno 2015, o, in alternativa, fotocopia di altra tessera FIT per l’anno 2015
integrata con un certificato rilasciato da un medico sportivo o da una commissione medica della
F.M.S.I. che attesti l’idoneità fisico organica (cancellare l’ipotesi che non interessa);
4. dichiarazione dell’attività professionale svolta in qualità di Preparatore Fisico di 1° grado FIT con i relativi periodi;
5. eventuali attestati di partecipazione in qualità di docente e/o relatore su tematiche inerenti al tennis;
6. eventuale fotocopia dei documenti attestanti la partecipazione a convegni e/o simposi;
7. fotocopia del bollettino postale relativo al pagamento della quota d’iscrizione all’Albo ed agli Elenchi, in base alla qualifica
in possesso, per l’anno 2015;
8. curriculum personale redatto su modulo conforme all’allegato n. 2;
................................, li ..............................................
FIRMA
..............................................................................................................
(1) Indicare l’indirizzo presso il quale si desidera l’invio della corrispondenza.
(2) Scrivere in modo leggibile; l’indirizzo di posta elettronica sarà utilizzato per tutte le comunicazioni ufficiali.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
Allegato n. 1
Il/la sottoscritto/a
Allegato n. 2
75
Curriculum Corso Formazione Preparatore Fisico di 2° grado
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
PIANO DI STUDI 2015
CORSO DI FORMAZIONE PER PREPARATORE FISICO DI 2° GRADO
METODOLOGIA
DELL’INSEGNAMENTO
AREE DI RIFERIMENTO
MOTORIA E FISICA
76
ARGOMENTI - BIBLIOGRAFIA ORE
• La gestione dei dati della valutazione
• Elementi base di statistica applicata alla valutazione
• Esercitazione pratica sulla gestione dei dati
Bibliografia:
◊ British Association of Sport and Excercise, Test fisiologici per lo sport e l’attività fisica, Calzetti
e Mariucci editore
• La figura del preparatore fisico di 2° grado per tennisti in relazione alle peculiarità
dell’allenamento fisico di alta qualificazione
• Modello di prestazione del Tennis
• Allenamento delle capacità motorie: forza muscolare - aspetti teorico pratici
• Sintesi dei principi generali dell’allenamento in tennisti di alta qualificazione
• Preparazione fisica speciale e test di valutazione per tennisti agonisti
• Le capacità coordinative nel tennis nelle fasi del gioco evoluto
• La preparazione fisica speciale di forza, rapidità e resistenza:
obiettivi e mezzi
• Forza muscolare: avviamento all’uso dei sovraccarichi
a) Obiettivi dell’allenamento giovanile della forza
b) Linee guida per l’allenamento con sovraccarichi nei ragazzi
c) Linee guida per l’allenamento con sovraccarichi nelle donne
d) Didattica del sovraccarico
e) Metodo Piramidale
f) Policoncorrenza speciale
g) Esercitazioni speciali per lo sviluppo della forza nei diversi fondamentali del tennis,
utilizzando il metodo globale
h) Rapidità e resistenza: navette - tempi di durata e recuperi
i) Caratteristiche della preparazione in relazione allo sport praticato
•Core stability, forza e disequilibrio
• Lo sviluppo individualizzato della forza in relazione agli squilibri del corpo
• Caratteristiche prestazionali del tennista di bassa e alta statura
• L’Allenamento differenziato in relazione alle 5 tipologie di giocatori
• Allenamento del tennista di elevata qualificazione
• Metodiche di rigenerazione post-traumatiche in relazione alla tipologia del giocatore
• Gioco di gambe
a) Dove muoversi (teoria del mid point)
b) Quando muoversi (timing e rientro)
c) Come muoversi (tecnica di spostamento)
d) Corto raggio tecniche di ricerca
e) Medio e lungo raggio tecniche di ricerca
f) Jab step
g) Gravity step
h) Pivot step
• Periodizzazione dell’Allenamento
a) L’allenamento durante la settimana agonistica
b) L’allenamento personalizzato e differenziato
c) Il concetto del mosaico
d) Allenamento dell’atleta professionista: 6 - 8 settimane.
(parte teorica 20 ore - parte pratica 14 ore)
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
4
34
PIANO DI STUDI 2015
CORSO DI FORMAZIONE PER PREPARATORE FISICO DI 2° GRADO
AREA BIOMEDICA
TECNICA
MOTORIA E FISICA
AREE DI RIFERIMENTO
ARGOMENTI - BIBLIOGRAFIA ORE
Bibliografia e sitografia:
◊ A.A.V.V., Manuale del Mini-tennis, fase di avviamento, I.S.F., 2014, FIT.
◊ Bellotti P., Matteucci E.: Allenamento sportivo: Teoria Metodologia Pratica, UTET Torino
1999;
◊ Biino V., Catizone G.: Il Minisport nei giochi di rimando, Hoepli, Milano, 2014;Brunetti G. (a
cura di): Allenare l’atleta, Edizioni SdS, Coni, Roma, 2010;
◊ Brunetti G., Catizone G., Santini V.: La preparazione fisica negli sport di rimando, in “Preparare
allo sport”, a cura di Brunetti G, Merni F., Nicolini I., Edizioni SdS, Coni, Roma, 2014;Cappello
G., Catizone G., Leoni P., Santini V.: Programma Sport a Scuola della FIT, 2000-2002;
◊ Cappello G., Catizone G., Leoni P., Santini V.: Organizzazione e contenuti del progetto “Un
Circolo una Scuola” tratto da Un Circolo una Scuola, FIT, 2000-2002;
◊ Coni M., Dell’Edera M., Gatti G., Madella A., Risi G., Santini V., Apprendere giocando, SNM,
2000, FIT;
◊ Nicoletti I., Tafi L.: La valutazione auxologica. Principi e linee diagnostiche, Edizioni Centro
Studi Auxologici/Nicomp LE, Firenze, 2005;
◊ Santini V., Tennis: Gioco e didattica, Edi Ermes, Milano, 2000;
◊ Stratz C.H.: Età e sesso, F. Enke Editore, Stoccarda, 1926;
◊ Weineck J.: L’allenamento ottimale, Calzetti-Mariucci, Perugia, 2009.
◊ www.auxologia.it
◊ http://besport.org/sportmedicina
◊ Kendall F., Kendall McCreary E., I muscoli: funzioni e test, Verduci editore, 2005
◊ C.Ferrante - A.Bollini, Teoria tecnica e pratica del core training per l’allenamento funzionale
nello sport, Calzetti & Mariucci, 2011
◊ R. McAtee, J. Charland, P.N.F. Tecniche di stretching facilitato, Calzetti e Mariucci, 2011.
• Modello di prestazione del Tennis
• Le tipologie dei giocatori nel tennis moderno
• La tecnica degli spostamenti nel tennis moderno
(parte teorico-pratica)
77
4
Bibliografia:
◊ Biomechanics of advanced tennis (Elliott- Reid – Crespo)
• Allenamento e differenze di genere
a) Allenamento e differenze di genere
b) La donna atleta
c) La triade dell’atleta
• Il recupero dell’atleta infortunato
a) Le fasi del recupero funzionale
b) La prevenzione del reinfortunio
4
Bibliografia:
◊ Birch K. Female athlete triad. BMJ. 2005, 29; 330 (7485): 244-6
◊ Houglum PA. Therapeutic exercise for muskuloskeletal injuries. Human Kinetics, 2010
(Pubblicazione della versione italiana prevista entro la fine del 2014 edita da CalzettiMariucci)
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
CARATTERISTICHE DEL
BANDO DI CONCORSO PER ISTRUTTORE
DI 2° LIVELLO DI BEACH TENNIS
CORSI PREVISTI:
n. 2: nelle Marche e in Emilia Romagna;
POSTI A DISPOSIZIONE:
50 per Corso;
ETA’ RICHIESTA:
aver compiuto 21 anni alla data di inizio del Corso prescelto;
TITOLO DI STUDIO:
diploma di Scuola Media Superiore;
AMMISSIONE:
riservata agli Istruttori di 1° livello di Beach Tennis che siano o siano stati in possesso della classifica di 3.3 di
Beach Tennis o almeno di 2^ categoria nel Tennis tra il 2000 e il 2015 compreso.
78
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
BANDO DI CONCORSO
CORSO Dl FORMAZIONE PER ISTRUTTORI DI 2° LIVELLO DI BEACH TENNIS
Anno 2015
La Federazione Italiana Tennis indice un concorso per titoli per l’ammissione a n. 2 Corsi di formazione per il
conseguimento della qualifica di “Istruttore di 2° livello di Beach Tennis”.
Il numero dei posti disponibili per ciascun Corso è fissato in 50 unità.
Ogni Corso comprenderà materie di tipo tecnico-tattico e scientifico. Al termine di ciascun Corso è previsto lo
svolgimento di un tirocinio. Successivamente, si terranno gli esami teorico-pratici su tutte le materie contenute
nel piano di studi con la presentazione di una tesina.
Le sedi dei Corsi, con i relativi periodi di svolgimento e con le date di scadenza entro le quali le domande
dovranno pervenire presso la FIT, sono le seguenti:
Sede
Periodo di
svolgimento
Scadenza
domanda
1° Corso
2° Corso
MARCHE
EMILIA ROMAGNA
13/15 febbraio
09/11 ottobre
07 gennaio 2015
25 agosto 2015
Ogni Corso verrà effettuato se sarà raggiunto il numero minimo di 15 domande di partecipazione di candidati
aventi diritto all’ammissione.
AMMISSIONE ED ISCRIZIONE AL CORSO
Hanno titolo per presentare la domanda di ammissione al Corso tutti coloro che siano in possesso dei seguenti
requisiti:
1. abbiano conseguito la qualifica di Istruttore di 2° livello di Beach Tennis e siano o siano stati in possesso
della classifica 3.3 di Beach Tennis, o almeno della classifica di 2^ categoria di Tennis tra il 2000 e il 2015;
2. siano in possesso del diploma di Scuola Media Superiore;
3. abbiano compiuto il ventunesimo anno d’età alla data di inizio di ogni Corso;
4. siano in regola con il pagamento della quota d’iscrizione all’Albo ed agli Elenchi, in base alla qualifica in
possesso, per l’anno 2015;
5. abbiano sempre partecipato alle rappresentative nazionali, qualora convocati.
6. non abbiano riportato condanne penali passate in giudicato per reati non colposi a pene detentive
superiori ad un anno né a pene che comportano l’interdizione dai pubblici uffici superiore ad un anno;
7. non abbiano riportato nell’ultimo decennio, salva riabilitazione, squalifiche o inibizioni sportive
complessivamente superiori a un anno, da parte di Federazioni Sportive Nazionali, del CONI o di
organismi sportivi internazionali riconosciuti;
8. non abbiano subito sanzioni di sospensione dall’attività sportiva a seguito di utilizzo di sostanze o di
metodi che alterano le naturali prestazioni fisiche nell’attività sportiva.
La domanda di ammissione al Corso, redatta sul modulo conforme all’allegato n.1, debitamente compilata in
ogni parte e corredata con tutti gli altri documenti richiesti, dovrà pervenire, presso gli uffici della Federazione
Italiana Tennis – Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi” – Stadio Olimpico – Curva Nord –
Ingresso 44 Scala G – 00135 Roma, o mediante plico raccomandato o consegna a mano o tramite mail da
indirizzare a [email protected], entro e non oltre la data di scadenza prevista per il Corso
prescelto.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
79
Non verranno prese in considerazione domande pervenute dopo il suddetto termine di scadenza. Nel caso
di invio della domanda attraverso mail è necessario specificare nell’oggetto il Corso di formazione a cui si
intende partecipare.
Non verranno prese in considerazione domande inviate ad indirizzi mail diversi da quello sopra indicato.
Alla domanda dovranno essere allegati i seguenti documenti:
1) fotocopia della carta di identità;
2) fotocopia dei titoli di studio posseduti recante la dichiarazione dell’interessato circa la conformità del
documento all’originale;
3) fotocopia della tessera agonistica FIT Beach Tennis relativa all’anno 2015, o, in alternativa, fotocopia
di altra tessera FIT Beach Tennis per l’anno 2015 integrata con un certificato rilasciato da un medico
sportivo o da una commissione medica della F.M.S.I. che attesti l’idoneità fisico organica. Per il solo
Corso che si svolgerà nelle Marche si può presentare una delle due tessere FIT sopraindicate valide per
l’anno 2014. In tal caso, gli ammessi, prima dell’inizio del Corso, dovranno presentare la tessera valida
per l’anno 2015;
4) fotocopia del bollettino postale relativo al pagamento della quota d’iscrizione all’Albo ed agli Elenchi, in
base alla qualifica in possesso, per l’anno 2015;
5) eventuali fotocopie dei documenti attestanti la partecipazione a convegni o a simposi;
6) curriculum personale redatto sull’allegato n. 2.
80
I candidati ammessi dovranno versare, a seguito del ricevimento della comunicazione di avvenuta ammissione
e prima dell’inizio del Corso, la tassa di iscrizione di 350,00 euro con le modalità indicate nella comunicazione
stessa. Tale quota non comprende la successiva iscrizione all’Albo degli Istruttori di 2° livello di Beach Tennis.
Per la formulazione della graduatoria di ammissione a ciascun Corso saranno oggetto di valutazione i titoli di
cui all’allegato n. 2. Per quanto concerne la “migliore classifica conseguita” e “l’attività professionale” svolta in
qualità di Istruttore di 1° livello di Beach Tennis, verranno assegnati i punteggi previsti in base a quanto
espresso dal candidato nella dichiarazione sostitutiva di certificazione (all. n. 1).
Ai fini dell’ammissione ai Corsi, in caso di parità di punteggio, la precedenza sarà prima determinata in base al
punteggio attribuito alla migliore classifica di Beach Tennis conseguita e successivamente, in caso di ulteriore
parità, dall’età, privilegiando l’aspirante più giovane.
FREQUENZA
La frequenza al Corso e al successivo tirocinio è obbligatoria.
Sono a carico dei partecipanti le spese di viaggio, vitto ed alloggio sostenute durante il periodo di svolgimento
del Corso, degli esami finali e del tirocinio effettuato presso una scuola di Beach Tennis riconosciuta dalla FIT.
Per quanto riguarda invece il tirocinio che verrà svolto presso i Centri Federali Estivi, l’Istruttore usufruirà
gratuitamente del vitto e dell’alloggio, mentre rimarranno a proprio carico le spese di viaggio.
CONFERIMENTO DELLA QUALIFICA
I candidati che avranno frequentato il Corso, effettuato con esito positivo il successivo tirocinio e superato gli
esami previsti, conseguiranno la qualifica di “Istruttore di 2° livello di Beach Tennis”.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
DOMANDA DI AMMISSIONE AL CORSO
Dl FORMAZIONE PER ISTRUTTORE
DI 2° LIVELLO DI BEACH TENNIS
Cognome ............................................................................................. Nome ................................................................................
Nato/a a .................................................... Prov. ........... il ..................... Residente a .....................................................................
Via (1) ............................................................................................................................... n. .............. Prov. .......... Cap .................
Tel. .............................................. Cellulare .................................... E-mail (2) ................................................................................
Allegato n. 1
Il/la sottoscritto/a
chiede di essere ammesso a frequentare il corso di Formazione per il conseguimento della qualifica di Istruttore di 2° livello di
Beach Tennis in programma nella regione ……....................................................................................................................…….…….
A tal fine rilascia la seguente:
DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE
Il/la sottoscritto/a, sotto la propria e personale responsabilità e consapevole delle sanzioni penali cui può incorrere in caso
di dichiarazione mendace, dichiara:
• di aver conseguito la qualifica di Istruttore di 1° livello di Beach Tennis nell’anno ......................................... ed avere inviato la
prescritta relazione ai fini del rinnovo della qualifica per la stagione 2015;
• di aver svolto attività professionale in qualità di Istruttore di 1° livello di Beach Tennis per n. ........................................... anni;
• di essere o essere stato in possesso della classifica ITF Beach Tennis di n. ........................... alla fine dell’anno ........................;
• di essere o essere stato in possesso della classifica FIT Beach Tennis ...................................... nell’anno ..................................;
• di essere o essere stato in possessso della classifica FIT ................................... nell’anno ...................... (la classifica deve
essere almeno di 2^ categoria di Tennis e deve essere stata conseguita in uno degli anni compresi tra il 2000 ed il 2015);
• di aver sempre risposto positivamente alla convocazione in rappresentative nazionali, qualora convocato;
• di non aver riportato condanne penali passate in giudicato per reati non colposi a pene detentive superiori ad un anno nè a
pene che comportano l’interdizione dai pubblici uffici superiore ad un anno;
• di non aver riportato nell’ultimo decennio, salva riabilitazione, squalifiche o inibizioni sportive complessivamente superiori a
un anno, da parte di Federazioni Sportive Nazionali, del CONI o di organismi sportivi internazionali riconosciuti;
• di non aver subito sanzioni di sospensione dall’attività sportiva a seguito di utilizzo di sostanze o di metodi che alterano le
naturali prestazioni fisiche nell’attività sportiva.
Il/la sottoscritto/a allega alla presente:
1. fotocopia della carta di identità;
2. fotocopia dei titoli di studio posseduti recante la dichiarazione dell’interessato circa la conformità del documento all’originale;
3. fotocopia della tessera agonistica FIT relativa all’anno 2015, o, in alternativa, fotocopia di altra tessera FIT Beach Tennis per
l’anno 2015 integrata con un certificato rilasciato da un medico sportivo o da una commissione medica della F.M.S.I. che
attesti l’idoneità fisico organica (3) (cancellare l’ipotesi che non interessa);
4. fotocopia del bollettino postale relativo al pagamento della quota d’iscrizione all’Albo ed agli Elenchi, in base alla qualifica
in possesso, per l’anno 2015;
5. eventuali fotocopie dei documenti attestanti la partecipazione a convegni o a simposi;
6. curriculum personale redatto sull’allegato n. 2.
................................, li ..............................................
FIRMA
..............................................................................................................
(1) Indicare l’indirizzo presso il quale si desidera l’invio della corrispondenza.
(2) Scrivere in modo leggibile; l’indirizzo di posta elettronica sarà utilizzato per tutte le comunicazioni ufficiali.
(3) Per il solo Corso che si svolgerà nelle Marche si può inviare una delle due tessere FIT soprariportate valide per l’anno 2014. Prima dell’inizio del Corso gli
ammessi dovranno presentare la tessera valida per l’anno 2015.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
81
Allegato n. 2
82
Curriculum Corso Formazione Istruttore di 2° livello Beach Tennis
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
PIANO DI STUDI 2015
CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 2° LIVELLO DI BEACH TENNIS
TECNICA
MOTORIA
E FISICA
METODOLOGIA
DELL’INSEGNAMENTO
AREE DI RIFERIMENTO
ARGOMENTI - BIBLIOGRAFIA • Ruolo e competenze dell’istruttore di beach tennis
• Competenze didattiche dell’istruttore
ORE
4
Bibliografia:
◊ British Association of Sport and Excercise, Test fisiologici per lo sport e l’attività fisica, Calzetti
e Mariucci editore
• Caratteristiche fisiologiche dell’atleta che opera sulla sabbia
• Preparazione fisica nel beach tennis
• Metodi, mezzi e cenni di periodizzazione
• Prevenzione dei traumi specifici del beach tennis
• Teoria e tecnica sui fondamentali del beach tennis. (Riassunto IS1)
• Tecnica e tattica sui fondamentali del beach tennis (Serzivio , risposta, voleè di approccio,
smash in avanzamento e in arretramento, bilancere offensivo e difensivo, anticipo, elastico )
• Tecnica e tattica sui fondamentali del beach tennis
(Pratica)
4
1,5
5,5
5
83
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
CARATTERISTICHE DEL
BANDO DI CONCORSO PER MAESTRO DI BEACH TENNIS
CORSO PREVISTO:
n. 1, nelle Marche;
POSTI A DISPOSIZIONE:
50;
ETA’ RICHIESTA:
aver compiuto 25 anni alla data di inizio del Corso;
TITOLO DI STUDIO:
diploma di Scuola Media Superiore;
AMMISSIONE:
riservata agli Istruttori di 2° livello di Beach Tennis che siano o siano stati in possesso della classifica di 3.3 di
Beach Tennis o almeno di 2^ categoria nel Tennis tra il 2000 e il 2015.
BANDO DI CONCORSO
84
CORSO Dl FORMAZIONE PER MAESTRO DI BEACH TENNIS Anno 2015
La Federazione Italiana Tennis indice un concorso per titoli per l’ammissione a n. 1 Corso di formazione per il
conseguimento della qualifica di “Maestro di Beach Tennis”.
Il numero dei posti disponibili per il Corso è fissato in 50 unità.
Il Corso, comprendente materie di tipo tecnico-tattico e scientifico si svolgerà nelle Marche dal 26 al 29 novembre 2015.
Al termine del Corso è previsto lo svolgimento di un tirocinio di 24 ore. Successivamente, si terranno gli esami
teorico-pratici su tutte le materie contenute nel piano di studi con la presentazione di una tesina.
Il Corso verrà effettuato se sarà raggiunto il numero minimo di 15 domande di partecipazione di candidati
aventi diritto all’ammissione.
AMMISSIONE ED ISCRIZIONE AL CORSO
Hanno titolo per presentare la domanda di ammissione al Corso tutti coloro che siano in possesso dei seguenti
requisiti:
1. abbiano conseguito la qualifica di Istruttore di 2° livello di Beach Tennis e siano o siano stati in possesso
della classifica 3.3 di Beach Tennis, o almeno della classifica di 2^ categoria di Tennis tra il 2000 e il 2015;
2. siano in possesso del diploma di Scuola Media Superiore;
3. Abbiano compiuto il venticinquesimo anno d’età alla data di inizio del Corso;
4. siano in regola con il pagamento della quota d’iscrizione all’Albo ed agli Elenchi, in base alla qualifica in
possesso, per l’anno 2015;
5. abbiano sempre partecipato alle rappresentative nazionali, qualora convocati.
6. non abbiano riportato condanne penali passate in giudicato per reati non colposi a pene detentive
superiori ad un anno né a pene che comportano l’interdizione dai pubblici uffici superiore ad un anno;
7. non abbiano riportato nell’ultimo decennio, salva riabilitazione, squalifiche o inibizioni sportive
complessivamente superiori a un anno, da parte di Federazioni Sportive Nazionali, del CONI o di
organismi sportivi internazionali riconosciuti;
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
8. non abbiano subito sanzioni di sospensione dall’attività sportiva a seguito di utilizzo di sostanze o di
metodi che alterano le naturali prestazioni fisiche nell’attività sportiva.
La domanda di ammissione al Corso, redatta sul modulo conforme all’allegato n.1, debitamente compilata in
ogni parte e corredata con tutti gli altri documenti richiesti, dovrà pervenire, presso gli uffici della Federazione
Italiana Tennis – Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi” – Stadio Olimpico – Curva Nord –
Ingresso 44 Scala G – 00135 Roma, o mediante plico raccomandato o consegna a mano o tramite mail da
indirizzare a [email protected], entro e non oltre il 20 ottobre 2015.
Non verranno prese in considerazione domande pervenute dopo il suddetto termine di scadenza. Nel caso di invio
della domanda attraverso mail è necessario specificare nell’oggetto il Corso di formazione a cui si intende partecipare.
Non verranno prese in considerazione domande inviate ad indirizzi mail diversi da quello sopra indicato.
Alla domanda dovranno essere allegati i seguenti documenti:
1) fotocopia della carta di identità;
2) fotocopia dei titoli di studio posseduti recante la dichiarazione dell’interessato circa la conformità del
documento all’originale;
3) fotocopia della tessera agonistica FIT Beach Tennis relativa all’anno 2015, o, in alternativa, fotocopia
di altra tessera FIT Beach Tennis per l’anno 2015 integrata con un certificato rilasciato da un medico
sportivo o da una commissione medica della F.M.S.I. che attesti l’idoneità fisico organica. Per il solo
Corso che si svolgerà nelle Marche si può presentare una delle due tessere FIT sopraindicate valide per
l’anno 2014. In tal caso, gli ammessi, prima dell’inizio del Corso, dovranno presentare la tessera valida
per l’anno 2015;
4) fotocopia del bollettino postale relativo al pagamento della quota d’iscrizione all’Albo ed agli Elenchi, in
base alla qualifica in possesso, per l’anno 2015;
5) eventuali fotocopie dei documenti attestanti la partecipazione a convegni o a simposi;
6) curriculum personale redatto sull’allegato n. 2.
I candidati ammessi dovranno versare, a seguito del ricevimento della comunicazione di avvenuta ammissione
e prima dell’inizio del Corso, la tassa di iscrizione di 450,00 euro con le modalità indicate nella comunicazione
stessa. Tale quota non comprende la successiva iscrizione all’Albo dei Maestri di Beach Tennis.
Per la formulazione della graduatoria di ammissione al Corso saranno oggetto di valutazione i titoli di cui
all’allegato n. 2. Per quanto concerne la “migliore classifica conseguita” e “l’attività professionale” svolta
in qualità di Istruttore di 2° livello di Beach Tennis, verranno assegnati i punteggi previsti in base a quanto
espresso dal candidato nella dichiarazione sostitutiva di certificazione (all. n. 1).
Ai fini dell’ammissione al Corso, in caso di parità di punteggio, la precedenza sarà prima determinata in base al
punteggio attribuito alla migliore classifica di Beach Tennis conseguita e successivamente, in caso di ulteriore
parità, dall’età, privilegiando l’aspirante più giovane.
FREQUENZA
La frequenza al Corso e al successivo tirocinio è obbligatoria.
Sono a carico dei partecipanti le spese di viaggio, vitto ed alloggio sostenute durante il periodo di svolgimento
del Corso, degli esami finali e del tirocinio effettuato presso una scuola di beach tennis riconosciuta dalla FIT.
Per quanto riguarda invece il tirocinio che verrà svolto presso i Centri Federali Estivi, l’Istruttore usufruirà
gratuitamente del vitto e dell’alloggio, mentre rimarranno a proprio carico le spese di viaggio.
CONFERIMENTO DELLA QUALIFICA
I candidati che avranno frequentato il Corso, effettuato con esito positivo il successivo tirocinio e superato gli
esami previsti, conseguiranno la qualifica di “Maestro di Beach Tennis”.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
85
DOMANDA DI AMMISSIONE AL CORSO
PER MAESTRO
DI BEACH TENNIS
Il/la sottoscritto/a
Cognome ............................................................................................. Nome ................................................................................
Nato/a a .................................................... Prov. ........... il ..................... Residente a .....................................................................
Tel. .............................................. Cellulare .................................... E-mail (2) ................................................................................
chiede di essere ammesso a frequentare il Corso di Formazione per il conseguimento della qualifica di Maestro di Beach Tennis.
A tal fine rilascia la seguente:
DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE
Il/la sottoscritto/a, sotto la propria e personale responsabilità e consapevole delle sanzioni penali cui può incorrere in caso
di dichiarazione mendace, dichiara:
86
• di aver conseguito la qualifica di Istruttore di 2° livello di Beach Tennis nell’anno ......................................................................;
• di aver svolto attività professionale in qualità di Istruttore di 2° livello di Beach Tennis per n. ........................................... anni;
• di essere o essere stato in possesso della classifica ITF Beach Tennis di n. ........................... alla fine dell’anno ........................;
• di essere o essere stato in possesso della classifica FIT Beach Tennis .......................................... nell’anno ..............................;
• di essere o essere stato in possessso della classifica FIT ................................ nell’anno .............................. (la classifica deve
essere almeno di 2^ categoria di Tennis e deve essere stata conseguita in uno degli anni compresi tra il 2000 ed il 2015);
• di aver sempre risposto positivamente alla convocazione in rappresentative nazionali, qualora convocato;
• di non aver riportato condanne penali passate in giudicato per reati non colposi a pene detentive superiori ad un anno nè a
pene che comportano l’interdizione dai pubblici uffici superiore ad un anno;
• di non aver riportato nell’ultimo decennio, salva riabilitazione, squalifiche o inibizioni sportive complessivamente superiori a
un anno, da parte di Federazioni Sportive Nazionali, del CONI o di organismi sportivi internazionali riconosciuti;
• di non aver subito sanzioni di sospensione dall’attività sportiva a seguito di utilizzo di sostanze o di metodi che alterano le
naturali prestazioni fisiche nell’attività sportiva.
Il/la sottoscritto/a allega alla presente:
1. fotocopia della carta di identità;
2. fotocopia dei titoli di studio posseduti, con dichiarazione di conformità all’originale;
3. fotocopia della tessera agonistica FIT Beach Tennis relativa all’anno 2015, o, in alternativa, fotocopia di altra tessera FIT
Beach Tennis per l’anno 2015 integrata con un certificato rilasciato da un medico sportivo o da una commissione medica
della F.M.S.I. che attesti l’idoneità fisico organica (cancellare l’ipotesi che non interessa);
4. fotocopia del bollettino postale relativo al pagamento della quota d’iscrizione all’Albo ed agli Elenchi, in base alla qualifica
in possesso, per l’anno 2015;
5. eventuali fotocopie dei documenti attestanti la partecipazione a convegni o a simposi;
6. curriculum personale redatto sull’allegato n. 2.
................................, li ..............................................
FIRMA
..............................................................................................................
(1) Indicare l’indirizzo presso il quale si desidera l’invio della corrispondenza.
(2) Scrivere in modo leggibile; l’indirizzo di posta elettronica sarà utilizzato per tutte le comunicazioni ufficiali.
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
Allegato n. 1
Via (1) ............................................................................................................................... n. .............. Prov. .......... Cap .................
Allegato n. 2
87
Curriculum Corso Formazione Maestro di Beach Tennis
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
88
ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO 2015
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
2 613 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content