close

Enter

Log in using OpenID

Cronaca Rimini - Virtualnewspaper

embedDownload
NON RICEVE ALCUN CONTRIBUTO PUBBLICO EDITORIA
DIREZIONE - REDAZIONE - SEDE LEGALE E OPERATIVA - PUBBLICITA': RIMINI, Viale Laurana 1/A (cap 47921) Centralino 0541 444011
Mail di settore Redazione: [email protected] - Amministrazione: [email protected] - Pubblicità: [email protected] - Segreteria: [email protected] qnews.it
VENERDÌ 31 GENNAIO 2014
ANNO 3 N. 841
a0,50*
Ergastolo annullato
all’uomo che investì
con l’auto 5 donne
DENUNCIATO IMPRENDITORE
Smerciavano tonnellate
di cioccolato scaduto
Blitz nell’azienda riminese
SERVIZIO A PAGINA 4
Trasferta romana per definire la gara che dovrà assegnare la gestione del “Fellini”
Aeroporto, subito il bando
L’Enac rassicura Vitali e Gnassi sui tempi veloci
Ma si punta alla revoca del fallimento di Aeradria
g Da domani
T
cassa integrazione
Pd, ore decisive
a rotazione per
per le primarie
i 78 dipendenti
g A fine febbraio
nei Comuni
empi brevi per il bando
per l’aeroporto “Fellini”. Lo ha assicurato l’Enac
al presidente della Provincia Vitali, al sindaco Gnassi
e all’assessore regionale Peri. Sarà pronto entro un mese e gli esiti si conosceranno
entro la scadenza dell’esercizio provvisorio.
SERVIZIO A PAGINA 3
due date decisive
RIMINI - Aveva cercato la strage. Investendo
quel 24 settembre del 2006 cinque donne,
uccidendone una. Ed era stato condannato in
Appello all’ergastolo. Ora, a distanza di un anno,
la Cassazione ha annullato la sentenza per
l’albanese Eder Marhila.
SERVIZIO A PAGINA 4
La curatela fallimentare inserirà per gli acquirenti l’obbligo di riassunzione dell’85% del personale
Valleverde appesa a un filo
Dai lavoratori ok all’accordo, ma ora chi assumerà la gestione?
La vecchia
società si è già
fatta da parte
evitando
il sequestro
g Ora si attende
la fissazione
del bando
g
RICCIONE - Nella Perla si profila la sfida fra
l’attuale sindaco Pironi e Ubaldi, a Misano fra
Giannini e l’assessore Guagneli, a
Santarcangelo fitti incontri e ore decisive fra la
candidata Alice Parma e l’ex sindaco Morri.
CINGOLANI E CESARINI ALLE PAGINE 11-13
Locazi
oni
dimonolocali
per i
l peri
odo
i
nvernale
G
iorni d’angoscia per i
130 dipendenti della
Valleverde, storica azienda
di calzature con sede a Coriano. Accordo raggiunto
tra sindacati e curatela fallimentare: nel bando per i
nuovi acquirenti fissato
l’obbligo di riassunzione
dell’85% del personale.
Si attende a breve la fissazione della gara. Ma chi parteciperà?
ROSSI A PAGINA 5
Gruppo Facebook sull’identità da ritrovare
Spopola sul web
“Sei di Rimini
se...”
E scatta
la nostalgia
S. BERTOZZI A PAGINA 9
2
l
VENERDÌ 31 GENNAIO 2014
Cronaca
Rimini
VENERDÌ
31 GENNAIO 2014
l
3
Ieri trasferta a Roma per Vitali, Gnassi e Peri per ottenere rassicurazioni da Enac soprattutto sulla tempistica
Aeroporto, il bando entro un mese
Garantiti gli esiti entro il periodo dell’esercizio provvisorio (30 giugno)
Intanto per i lavoratori da febbraio scatta la cassa integrazione straordinaria
RIMINI - Il bando Enac per
l'Aeroporto “Fellini” sarà
pronto tra poche settimane,
presumibilmente tra fine
febbraio e inizio marzo. Lo
hanno assicurato i vertici
dell'Ente nazionale dell'aviazione civile al presidente
della Provincia Stefano Vitali e al sindaco Andrea
Gnassi, ieri a Roma insieme
all'assessore regionale ai
trasporti Alfredo Peri. Una
trasferta motivata dalla
preoccupazione che la tempistica del bando – e dunque le possibilità di arrivare
ad individuare una nuova
gestione dopo il fallimento
di Aeradria - si allunghi oltre le possibilità di “resistenza” del Fellini e oltre lo
scadere del periodo di curatela (30 giugno). Se la pubblicazione del bando e di
conseguenza l'individuazione di una nuova gestione (sempre che non vada
deserto, come accaduto a
Forlì) dovesse andare per le
lunghe, il rischio è la fine
dell'operatività dell'aeroporto, a danno sicuramente
dell'economia del territorio
oltre che dei lavoratori. Da
parte di Enac sarebbe però
Ma si spera
anche
nella sentenza
della Corte
d’Appello di
Bologna
sul fallimento
di Aeradria
L’aeroporto di Rimini
arrivata la rassicurazione
che gli esiti del bando saranno previsti entro il periodo dell'esercizio provvisorio. Ma oltre che su questo punto Vitali, Gnassi e
Peri hanno insistito sul fatto che il bando indirizzi
verso una gestione che tenga conto della natura dell'aeroporto Fellini, ovvero
la sua vocazione turistica.
La pubblicazione del
Impegno sulla valorizzazione dei distretti
Primo incontro a Rimini
per il nuovo direttore
dell’Ausl Romagna
RIMINI - Primo incontro
ufficiale mercoledì tra il
direttore generale dell'Azienda Unità Sanitaria Locale della Romagna, dottor Andrea Des
Dorides, e i rappresentanti dei Comitati di
Distretto di Rimini e di
Riccione. Si è trattato
del primo vero momento di confronto tra il direttore generale e i gli
amministratori pubblici
del territorio, l’occasione per il dottor Des Dorides per entrare maggiormente in contatto
con la realtà provinciale.
“Abbiamo apprezzato
l'iniziativa del dottor
Des Dorides di promuovere questo incontro – commentano i
rappresentanti dei due
Comuni Capidistretto,
Gloria Lisi (vicesindaco
di Rimini), Massimo Pironi (sindaco di Riccione) e Federica Torcolacci (Assessore alle Politiche per la Salute e Sociali del Comune di
Riccione) – Si tratta infatti di un interlocutore
fondamentale per le politiche di programmazione e integrazione nei
campi sanitario e sociale
che costruiremo insieme”. “Nel corso dell'incontro - continuano - è
emersa la volontà comune di attivare percorsi di ulteriore valorizzazione dei Distretti e
dei servizi di cura e presa in carico rivolti alla
cittadinanza, in particolare all'interno della
nuova Azienda Sanitaria
Romagnola che si è da
poco costituita”.
bando, dunque, potrebbe
addirittura coincidere con
la pronuncia della Corte
d'Appello di Bologna in
merito ai ricorsi presentati
da Aeradria e dai creditori
contro la sentenza di fallimento emessa dal tribunale
di Rimini. L'udienza è fissata per il 28 febbraio. E proprio alla luce di ciò il pm
Gualdi ha chiesto una proroga di sei mesi dell’indagi-
ne. Nell'eventualità (e sono
in molti a sperarci) che i
ricorsi vengano accolti, e
che dunque Aeradria possa
tornare a gestire l'aeroporto, il bando di Enac diverrebbe a quel punto carta
straccia. Uno scenario che
non dispiacerebbe neppure
ai lavoratori, che martedì si
sono riuniti in assemblea
per essere aggiornati sulle
iniziative che i sindacati
stanno concordando con il
curatore Renato Santini.
“Se la sentenza del tribunale di Rimini venisse annullata ci sveglieremmo da un
brutto sogno” sospira Ornella Giacomini, della Filt
Cgil.
La novità delle ultime
settimane per i dipendenti
dell'aeroporto si chiama
cassa integrazione straordinaria a rotazione. La misu-
Previsti dalla “Legge Severino”, approvati dalle rispettive Giunte
Contro la corruzione
i Piani di Provincia e Comune
RIMINI - Provincia e Comune
di Rimini hanno approvato in
questi giorni i rispettivi Piani di
prevenzione della corruzione.
Un insieme di documenti che
tutte le Pubbliche amministrazioni sono chiamate a predisporre e ad approvare, in attuazione delle disposizioni previste dalla cosiddetta “Legge Severino” del 2012. “Il piano ha lo
scopo finale di prevenire tutte
le situazioni possibili di illegalità che, andando oltre l’illegittimità, diventano terreno fertile
per la corruzione” spiega la
Provincia in una nota. “Il piano
triennale, elaborato dal Responsabile anticorruzione con
la collaborazione il coinvolgimento dell’intera struttura organizzativa – riferisce il Comune di Rimini - prende in esame
il complesso dell’attività gestita
dal Comune di Rimini ed evidenzia le azioni e le misure di
prevenzione e contrasto dell’illegalità che sono già in atto o ci
si impegna ad attuare”.
ra coinvolgerebbe tutti e 78
i dipendenti, quelli a tempo
pieno al 50% mentre i part
time al 30%. Il periodo di
cassa integrazione scatterebbe già da domani. Vi si
farebbe ricorso a seconda
delle necessità. Dunque,
presumibilmente fino a
marzo, confidando nell'aumento del traffico in aprile
(sotto Pasqua) e poi potrebbe essere ripresa dopo il 30
giugno. La durata richiesta
è di 12 mesi più 6. Con la
liquidità di cui dispone oggi lo scalo riminese, in questo modo, si potrebbe andare avanti al massimo fino
alla fine dell'estate. Le parti
sindacali si stanno inoltre
confrontando in questo periodo con il curatore fallimentare anche sul contenuto del bando Enac. “Il
nostro interesse primario
sono i lavoratori – specifica
la Giacomini – Ciò che ci
preme dunque è che nel
bando siano presenti delle
clausole che garantiscano
oltre al rispetto delle norme
contrattuali, dell'anzianità
di servizio, eccetera, il mantenimento della forza lavoro complessiva”.
Per i senzatetto
La Caritas
cerca abiti
e coperte
RIMINI - E’ arrivato l’inver-
no e con esso il freddo e la
pioggia. La Caritas raccoglie coperte molto utili per
le tante persone che anche a
Rimini dormono in alloggi
di fortuna, senza riscaldamento o all’aperto perché
senza fissa dimora. Vestiti e
scarpe ancora buoni, (non
rotti e sporchi) che non
mettete più perché passati
di misura o di moda, potete
portarli alla Caritas. Molto
utili sono anche giacche e
k.way per la pioggia; c’è
grande richiesta di scarpe
da uomo n° 42/43 e pantaloni.
“Aiuteremo tante persone a vestirsi con dignità e affrontare meglio i rigori della stagione invernale - specificano dall‘a Caritas’ente
- Se incontrate persone in
difficoltà potete invitarle a
rivolgersi alla Caritas”.
4
l
Cronaca Rimini
VENERDÌ 31 GENNAIO 2014
Il titolare dell’Antica dolciaria perugina “ripuliva”le tavolette e poi le ripiazzava sul mercato con una data di scadenza rinnovata. Trovate anche 130mila etichette nuove
Ci fanno mangiare pure il cioccolato scaduto
Denunciato il titolare di un’azienda riminese
Scoperto dalla Finanza un capannone con 2,5 tonnellate di prodotto dolciario mal conservato
RIMINI - Aveva messo su un
business davvero originale che
gli garantiva dei bei soldini.
Ogni giorno F.R., un lucano di
61 anni, “rigenerava” cioccolato scaduto per ripiazzarlo,
poi, sul mercato con una data
di scadenza tutta nuova. E, trasferita la sua azienda, l’Antica
dolciaria perugina da Perugia
a Rimini, da qualche tempo
aveva aperto un capannone in
via Macanno. Dove si occupava di eliminare quella patina
bianca, sul cioccolato scaduto,
con dell’olio alimentare rivitalizzante. Ma solo nell’aspetto,
poichè il prodotto rimaneva
sempre lo stesso, è cioè di cattiva conservazione. Alcuni mesi
era andata avanti l’attività illecita. Fino a quando i finanzieri
della compagnia di Rimini
hanno scoperto l’inghippo.
Indagini serrate ed attente
hanno portato alla scoperta,
dopo un’accurata ispezione,
che l’impresa, pur non avendo
i prescritti requisiti sanitari,
aveva stoccato 2,5 tonnellate
di tavolette di cioccolato scaduto, in parte sfuse e in parte
già confezionate. Il prodotto
dolciario rinvenuto presentava, inoltre, evidenti segni di
cattiva conservazione. Per
questo i militari hanno richiesto l’intervento di funzionari
dell’Ausl di Rimini che hanno
constatato la mancanza di
ogni autorizzazione sanitaria.
L’analisi degli elementi raccolti e il ritrovamento di un timbro datario hanno permesso di
accertare, dunque, che l’attività principale dell’azienda era
quella di “ricondizionare” il
cioccolato scaduto di diverse
aziende nazionali ed estere attraverso un’operazione di pu-
Alcuni scatoloni con la cioccolata scaduta sequestrata
lizia del prodotto che di fatto
andava a cancellare i segni del
tempo, per poi passare all’apposizione di una nuova data di
scadenza e rivendere, così, il
nuovo prodotto ai malcapitati
clienti.
Per questo la Guardia di Finanza ha sottoposto a sequestro penale l’intero magazzino
contenente, oltre ai generi alimentari, anche 130 mila etichette pronte per dare nuova
vita commerciale al cioccolato
“rigenerato” con il marchio
dell’azienda controllata. E
F.R., in qualità di rappresentante legale dell’impresa, è stato denunciato a piede libero
per i reati di frode in commercio e detenzione ai fini commerciali di alimenti in cattivo
stato di conservazione. Non si
escludono possibili approfondimenti di carattere fiscale.
In via Santa Aquilina
Con l’auto
finisce
contro un muro
Grave 67enne
RIMINI - Stava percorrendo
via Santa Aquilina, con direzione San Marino, quando la
sua auto, forse per il fondo
reso viscido dalla pioggia, ha
sbandato ed è finita in un
fosso laterale, per poi tornare
in carreggiata e terminare la
corsa contro un muretto di
contenimento di un’azienda.
Immediati sono scattati i
soccorsi. Sul posto (erano le
13.30 di ieri), allertati da alcuni automobilisti di passaggio, sono intervenute un’ambulanza del 118, i vigili del
fuoco che hanno estratto
l’uomo dalle lamiere dell’auto capottata, e un’auto dei vigli urbani. P.S., 67enne riminese, collaboratore della Comunità Papa Giovanni
XXIII, dove è domiciliato, è
stato subito caricato sull’ambulanza e trasportato, con
urgenza, all’ospedale Bufalini di Cesena dove è stato ricoverato in gravi condizioni.
In primo grado aveva preso 30 anni, poi in Appello era stato condannato al carcere a vita. Ma la Cassazione ha cancellato la pena
Ergastolo annullato per Eder Marhila
L’albanese nel settembre del 2006 aveva investito volontariamente cinque donne, uccidendone una
E’ iniziato ieri il processo a carico di due operatori sanitari del pronto soccorso dell’Infermi. Sentiti i primi testi
Paziente cadde dal letto e morì, medico e infermiere alla sbarra
RIMINI - Cadde dal letto di una came-
retta del pronto soccorso dell’Infermi. Picchiò la testa violentemente a
terra. E morì dopo un giorno di coma. Era l’agosto del 2011. Dopo due
anni e mezzo, ieri è iniziato il processo a carico di una dottoressa, difesa
dall’avvocato Stefano Ciappini, e un
infermiere 27enne, difeso dall’avvocato Piero Venturi, del pronto soccorso di Rimini. I due sono accusati
di omicidio colposo per non aver garantito la sicurezza del paziente.
L’accusa, infatti, parla di violazione
delle regole di prudenza contenute
nelle linee guida per prevedere le cadute di pazienti in ospedale, adottate
dai maggiori ospedali della Regione,
quindi dell’assenza di mezzi di contenimento idonei e della mancanza
di un piano assistenziale personalizzato per la vigilanza. Insomma, un
comportamento negligente secondo
la Procura quello tenuto dai due ope-
ratori sanitari e che determinò la
morte di Giuseppe Simoncelli, il
69enne pensionato di Cattolica.
Mentre la difesa ha sempre sostenuto
che dottoressa e infermiere si erano
dovuti assentare proprio mentre
l’uomo era da solo nella stanzetta del
pronto soccorso poiché chiamati per
un altro intervento urgente, da codice rosso.
Nel corso dell’udienza di ieri sono
sfilati, davanti al pm Paolo Giovagnoli, alcuni testi, tra cui un perito
della Procura che ha sostenuto la tesi
che il paziente era un tipo agitato e
quindi da controllare con attenzione.
Simoncelli, infatti, mentre si trovava
a letto nella stanzetta del pronto soccorso aveva tentato di scavalcare le
sbarre laterali per scendere, cadendo
però rovinosamente a terra. Sempre
ieri sono stati ascoltati un medico e
un infermiere della clinica Sole et salus di Torre Pedrera da dove il paziente era arrivato poichè si era tolto
il sondino dell’alimentazione nasostomaco che gli aveva provocato dei
problemi. I due si sarebbero in parte
contraddetti nel sostenere, uno, che
il pensionato cattolichino veniva assicurato al letto con dei lacci (quando
era nella loro clinica), mentre l’altro,
che quei lacci non vennero mai utilizzati. Comunque, l’udienza è stata
rinviata al 27 novembre prossimo.
RIMINI - Aveva cercato la strage. Investendo cinque donne e riuscen-
do ad ucciderne una. E per questo era stato condannato dalla Corte
d’Assise d’Appello di Bologna al carcere a vita. Era il 15 febbraio del
2013. Ebbene, a distanza di un anno, Eder Marhila, che per il terzo
grado di giudizio si è affidato alla difesa dell ’avvocato Veniero Accreman, si è visto annullare quell ’ergastolo. In primo grado, in Corte
d’Assise a Rimini, nel dicembre del 2011, l’albanese era stato condannato a 30 anni di prigione. Ma i giudici bolognesi, durante l ’Appello,
accolsero il ricorso del pm Marino Cerioni che per l’imputato chiese le
aggravanti della crudeltà e delle sevizie verso la vittima, decretando
l’ergastolo. Un successo, dunque, per Accreman visti anche i capi
d’imputazione che pendevano sul Marhila: omicidio volontario, tentato omicidio volontario plurimo, lesioni e un'altra miriade di reati.
Una vicenda assurda quella che vede come protagonista assoluto Eder
Marhila. L’uomo il 24 settembre 2006 investì cinque donne, uccidendone una: Ester Melucci, pensionata riminese 89enne, morta dopo tre
settimane di agonia da quell’investimento di via Machiavelli. E un testimone raccontò quei drammatici momenti con l’anziana donna ancora a terra che si lamentava e l’automobilista che, in retromarcia, le
passò sopra una prima volta, e poi una seconda durante la ripartenza.
Quello stesso giorno Marila, alla guida di una Toyota Avensis rubata
alcuni giorni prima a Savignano, aveva tentato altri quattro omicidi.
Verso le 14.45 investì una ciclista 60enne a San Giuliano e poi durante
la fuga travolse una seconda donna che passeggiava con un ’amica in
via Aviere: le vittime dissero di avere visto il conducente dell ’auto
guardarle e puntare dritto verso di loro allo scopo di investirle. Pochi
minuti dopo, in via Giani, è la volta di una signora, 58enne, in sella ad
una bici ad essere scaraventata a terra dall’auto del Marhila. Poi alle 16,
la stessa Toyota arrivò a Santarcangelo e, in via Arpino, investì l’ultima
donna, una 56enne che stava gettando l’immondizia in un secchio.
Sopralluogo di carabinieri e polizia contro degrado e criminalità: individuate quattro strutture irregolari e scoperti tre clienti pregiudicati e con provvedimenti di espulsione. Denunciato albergatore
Blitz nei residence, scoperti appartamenti pieni di muffa e con posti letto non autorizzati
RIMINI - Carabinieri e polizia hanno effettuato una serie di con-
trolli nei residence e alberghi per verificare situazioni di persone
sospette, nonché controllare il rispetto delle prescrizioni ammini-
strative e sanitarie. Quattro i residence di Rimini controllati e ventisei i clienti, nella maggior parte stranieri, di cui due pregiudicati e
uno, tunisino 30 enne, risultato inottemperante al decreto di
MULTIMEDIA EDITORIALE SRL
Direttore responsabile
CLAUDIO CASALI
Direzione e redazione: Rimini, viale Laurana 1/a (cap 47921)
Tel. 0541444011 - mail redazione: [email protected]
Registrazione tribunale di Rimini n. 5/2011 del 24-2-2011
* Prezzo di copertina solo per le copie distribuite sul canale edicole
Sede legale e operativa: Rimini, viale Laurana 1/a (cap 47921)
Amministrazione: tel 0541444019
[email protected]
CONSIGLIO D'AMMINISTRAZIONE: CLAUDIO CASALI (presidente),
SERGIO BERARDI, LUIGI SERGI
Coordinamento aziendale: Luigi Sergi
espulsione. I controlli sanitari hanno consentito l’accertamento di
muffa e umidità in due appartamenti e l’aggiunta di ulteriori posti
letto rispetto a quelli autorizzati. Denunciato un albergatore.
PER LA TUA PUBBLICITA’
Multimedia Editoriale Srl - Divisione commerciale
Rimini, viale Laurana 1/a
Tel 0541444011 - [email protected]
Stampa: Rotopress International Srl
Loreto (An), via Brecce (cap 60025) - Tel. 071 7500739
Distribuzione: RG Stampa - Santarcangelo,
via del Grano 39 (cap 47822 www.rgstampa.com)
Responsabile trattamento dati legge 675/96: Claudio Casali
Cronaca Rimini
VENERDÌ 31 GENNAIO 2014
l
5
I lavoratori hanno approvato il piano presentato dalla curatrice fallimentare ai sindacati. Ora si attende l’esito del bando
Valleverde, ok all’accordo
Un via libera sofferto: previsti minimi salariali per tutto il periodo della curatela
Chi subentrerà si farà carico dell’85% della forza lavoro con assunzione a tempo indeterminato
di FEDERICO ROSSI
RIMINI - L’assemblea dei la-
voratori della Valleverde ha
approvato (91 voti favorevoli
su 95 totali) l’ipotesi di accordo raggiunta mercoledì tra le
organizzazioni sindacali e il
curatore fallimentare. Un accordo ritenuto se non soddisfacente quantomeno accettabile dai 130 dipendenti, visto che innanzitutto garantisce la continuità della produzione e il mantenimento dei
posti di lavoro durante la fase
di curatela e poi sempre nell'ottica di preservare l'occupazione impone precise condizioni all'azienda che, vincendo il bando, subentrerà
alla guida della storica ditta.
Nel dettaglio “l'intesa prevede – spiegano in una nota Roberta Ceroni della Filctem
Cgil e Cristian Fabbri della
Femca Cisl - il rientro in Spes
(la vecchia Valleverde, fallita
nel 2013, ndr) dei lavoratori
passati in srl il 20 giugno del
2011 mantenendo l’anzianità
di servizio ma senza salario
accessorio, per la durata della
gestione temporanea e fino
all’acquisizione da parte di
un nuovo imprenditore. Per
quanto poi concerne l'azienda subentrante è previsto
l’inserimento nel bando di
I dipendenti della Valleverde hanno detto “sì” all’accordo tra sindacati e curatore
una clausola che impegna che
subentra a farsi carico dell’85% della forza lavoro con
assunzione a tempo indeter-
minato e, per chi non dovesse
essere assunto, obbligo di
precedenza per 24 mesi”.
Una decisione, quella dei la-
voratori di dare il via libera
all'accordo, fatta non senza
sofferenza: ad andare di traverso è soprattutto il fatto che
durante tutto il periodo della
curatela bisognerà lavorare ai
minimi salariali. A preoccupare è poi anche il fatto che la
curatrice abbia già assunto la
guida dell'azienda. I tempi
sono stati accelerati dalla decisione della Valleverde srl di
cedere autonomamente l'azienda alla custode giudiziaria senza aspettare dunque il
sequestro coatto, previsto per
il 5 febbraio. Un aspetto che
se da una parte potrebbe avere il vantaggio di accorciare
anche i tempi per il bando, rischia però dall'altra secondo i
lavoratori di avere un effetto
negativo sull'attività . La curatrice – questo il pensiero –
avrebbe dovuto avere più
tempo per prendere consapevolezza dei vari aspetti dell'azienda e del ciclo produttivo.
Insomma per il momento l'azienda è salva. Per il momento però appunto, visto che la
grande incognita ora riguarda come andrà il bando. Ci
saranno aziende che vi parteciperanno? E se sì, queste
avranno i requisiti necessari
per poter aspirare alla gestione della Valleverde? Alla risposta a queste domande è legata la sopravvivenza anche a
medio-lungo termine dell'azienda e con essa dei 130 posti di lavoro.
Su iniziativa dell’azienda agricola Poggiali nasce il primo agriturismo che si sostiene da sè
A Vergiano una casa a impatto zero
Domani l’occasione per visitarla. Il titolare: “Ci sono voluti sei anni per realizzarla”
Presentata dalla consigliera Donini
Nidi del Valloni
Interrogazione
in Regione
RIMINI - Dato che “l’as- servizio, separando con
semblea dei soci dell’Asp
Valloni di Rimini, prendendo atto della situazione economico-finanziaria dell’Asp, ha dato
mandato alla esternalizzazione del servizio educativo dei due nidi e alla
predisposizione del relativo bando per il privato
sociale”, la Regione Emilia-Romagna dovrebbe
chiarire se comunque “è
possibile dal punto di vista tecnico-giuridico proseguire la gestione dei
due nidi affidati dal Comune all’Asp Valloni attraverso l’impiego del
personale assunto dalle
graduatorie del Comune
di Rimini", senza in questo modo "procedere all’esternalizzazione
del
un’eventualmente nuova
convenzione la gestione
diretta del sostegno scolastico ai bambini svantaggiati frequentanti i nidi e le scuole per l’infanzia del Comune di Rimini”. A chiederlo è Monica
Donini (Fds), in una interrogazione alla Giunta
in cui ricorda come “il
Comune di Rimini ha approvato fino al 2015/2016
l’affidamento
all’Asp
Valloni dei due nidi, oltre
al sostegno scolastico ai
bambini
svantaggiati”,
indicando “espressamente che per l’anno
2013/2014 l’assetto gestionale dei due nidi sarebbe stato il medesimo
degli anni precedenti, ossia la gestione diretta”.
RIMINI - Una casa ad impatto
energetico zero è possibile? A
quanto pare sì, ed avrete occasione di scoprirla e visitarla il
1° febbraio a Vergiano di Rimini presso l’azienda agricola
Poggiali in via Montefiorino
39. Qui si svolgerà il Merla
Day, ovvero durante il giorno
più freddo dell’anno, giorno
più giorno meno, verrà presentata l’abitazione ad impatto zero dell’azienda Poggiali,
Ecoturismo.
Attraverso uno schema
idraulico con impianto integrato, riscaldamento a biomassa ad accumuli e solare
termico, acqua calda e tepore
in casa sono garantiti, mentre
l’impianto fotovoltaico sopra
il tetto è collegato alle rete
elettrica nazionale con l’accumulo di energia in batterie.
Quindi biciclette ed auto elettriche potranno essere facilmente ‘caricate’.
“Ci son voluti ben sei anni,
ci spiega Enrico Poggiali proprietario, ed ho girato ogni
fiera di settore possibile ed
immaginabile per trovare la
tecnologia adatta al nostro
scopo. Ci tengo a sottolineare
che è tutta italiana e reperibile
in un raggio di 250 km, men-
tre la maggior parte delle persone pensano si debba andare
per forza in Germania. Quello
che faremo vedere è appunto
la prima struttura (di tre) totalmente ristrutturata a nostra spese, senza finanziamenti esterni e che aprirà i
battenti entro la fine dell’anno
come agriturismo”. Per l’occasione saranno disponibili
anche una vettura elettrica
della Japan car ed alcune biciclette elettriche.
L’azienda agricola Poggiali
conta oltre 20 ettari dove produce olio e gentil rosso, una
varietà di grano autoctona.
Non solo un’abitazione ad
impatto zero energeticamente, ma ristrutturata seguendo
le antiche tecniche di costruzione edile, ad esempio per gli
intonaci è stata usata la tecnica del ‘cocciopesto’. “Abbiamo creato una associazione
che raccoglie diversi consulenti -continua Poggiali- e che
si propone di insegnare quali
siano le tecniche edili antiche
ancora utili, le forme di energia alternativa e tutto ciò che
possa aiutare un edificio ad
essere indipendente energeticamente”.
Con il patrocinio della regione Emilia Romagna, l’associazione Carlo Giuliani
Onlus di Rimini, AlterEgo,
CambiaMenti e il movimento
Patto dei Sindaci per l’energia
sostenibile, l’evento di inaugurazione prevede alle 10.30 e
alle 16.30 la visita guidata dell’abitazione per gruppi di 30
persone al massimo per volta,
alle 17.00 mostra fotografica
Photobox Ambiente, mentre
alle 18 lampo e riki D.J set &
Poebox. Alle 19 invece si svolgerà una breve presentazione
di alcuni corsi di formazione a
cura di Dimora Energia, una
scuola permanente di risorse
rinnovabili e antiche tecniche
di costruzioni.
Marco Torri
Il piano regionale
Inceneritori
Meno
rifiuti
a Rimini
RIMINI - La capacità di
incenerimento dell'impianto di Rimini verrà
ridotta. La conferma è
arrivata ieri dal Consiglio delle Autonomie
Locali che ha dato parere favorevole al piano
regionale dei rifiuti nel
corso di una seduta della terza commissione
regionale Territorio,
Ambiente e Mobilità. "Il
Cal ha dato un parere
favorevole al piano dopo un percorso particolarmente lungo e complesso – ha spiegato la
presidente della commissione regionale
Marcella Zappaterra - al
termine del quale possiamo affermare che si è
trovato un equilibrio tra
le esigenze della giunta e
quelle degli enti locali".
Tra le proposte accolte
quella di un "tavolo di
coordinamento per implementare il piano alla
luce delle novità normative o tecnologiche che
potrebbero presentarsi
nei prossimi anni", la
condivisione degli
obiettivi da raggiungere
entro il 2020 del 70% di
raccolta differenziata, e
di riduzione del 20%25% della produzione di
rifiuti procapite, fino alla decisa presa di posizione - già ribadita anche dai sindaci al ministro Andrea Orlandocontro l'invio negli inceneritori romagnoli dei
rifiuti delle altre regioni.
Sul numero di inceneritori che dovranno rimanere attivi sul territorio
regionale invece i Comuni avevano suggerito, sulla base anche dei
risultati positivi che la
raccolta differenziata sta
registrando nei territori,
lo spegnimento di 5 inceneritori su 8, lasciandone accesi 3. Nel Prgr
invece si prevede la
chiusura di un solo impianto (quello di Ravenna) e il mantenimento
di 6 impianti (quello di
Reggio è già spento). Il
piano sarà oggetto di
una nuova analisi lunedì in giunta regionale.
6
l
VENERDÌ 31 GENNAIO 2014
Cronaca Rimini
Nella nuova ubicazione in piazzale Gramsci già presenti, con ben poca fortuna, 50 operatori
Mercato, ancora traslochi
Altre tre bancarelle costrette a lasciare anzitempo piazza Malatesta
La causa l’ampliamento del cantiere per i lavori in corso al teatro Galli
RIMINI - Nuove bancarelle
del Mercato si aggiungeranno presto alla cinquantina
che ha già traslocato da ottobre, con finora ben poca fortuna, in piazzale Gramsci (la
causa è legata ai lavori di ristrutturazione del teatro Galli). Si tratta complessivamente di tre operatori, che in realtà dovranno “solo” anticipare di una decina di mesi la loro, temporanea, dipartita da
piazza Malatesta (il trasloco
avverrà entro il 12 febbraio) e
ciò per via dell'ampliamento
del cantiere. Un anticipo che
– c'è da giurare - non è stato
certo accolto con piacere dai
diretti interessati. Le difficoltà del nuovo segmento di
mercato operativo a piazzale
Gramsci sono note: la clientela in tre mesi è calata in media di un 20%-30% rispetto
alla sistemazione precedente
ma con punte per alcuni banchi anche molto più alte. Un
vero e proprio tracollo in particolare ha caratterizzato le
bancarelle che prima si trovavamo in via Poletti con crolli
del 200%-300%. La causa di
tutto ciò è ben chiara secondo
gli esercenti: prima si lavora-
Gli ambulanti in piazza Gramsci
va in un posto dove ogni giorno passavano centinaia e
centinaia di persone e ora invece si lavora in una zona del-
la città molto più penalizzante, defilata rispetto al cuore
pulsante del centro e troppo
lontana dall'area della Rocca,
In pubblicazione quelli per le utenze idriche e per la Tares
Quattro bandi e 370mila euro
per sussidi e rimborsi
RIMINI - Il Comune di Ri-
mini ha aperto in questi
giorni quattro bandi per
l’assegnazione di circa
370.000 euro tra sussidi o
rimborsi.
Da lunedì 3 febbraio, infatti, sarà possibile presentare domanda per l’assegnazione di rimborsi relativi alle utenze idriche (anni
2011 e 2012) in favore dei
nuclei famigliari a basso
reddito; per l’assegnazione
di sussidi a favore delle famiglie che assistono in casa
persone non autosufficienti
ricorrendo all’aiuto di assistenti familiari (anno
2013); per il riconoscimento dei rimborsi sulla Tares
(anno 2013). Dal 3 marzo,
invece, le domande per
concorrere al bando per
l’assegnazione di sussidi in
favore delle famiglie con
quattro o più figli (anno
2013).
“Anche quest’anno – ha
detto il vicesindaco con delega al Welfare Gloria Lisi siamo riusciti a mantenere
alto il livello degli aiuti ai
nostri cittadini più in difficoltà. Un risultato non
semplice e non scontato.
Abbiamo sempre detto, e
oggi lo ribadiamo nei fatti,
che sul welfare questa amministrazione non arretra
La vice sindaco Gloria Lisi
di un passo, neppure in presenza delle politiche dissennate di bilancio di un Governo senza bussola che
scarica sui comuni, e quindi
sui servizi ai cittadini, le
proprie mancanze.”
Le categorie e i requisiti
di coloro che possono presentare le domande di sussidio o rimborso, le modalità di presentazione delle
domande e la documentazione richiesta, sono precisate nei singoli bandi disponibili negli uffici e in pubblicazione.
Le domande per tutt’e
quattro i bandi dovranno
essere presentate entro il 30
aprile 2014 e saranno naturalmente sottoposte ai controlli procedendo a norma
di legge e di regolamento
contro quelle false o mendaci.
Per ulteriori informazioni i cittadini potranno rivolgersi all’ Ufficio Bandi e
Isee in via Ducale 7 (tel
0541.704689) o all’Ufficio
Relazioni con il pubblico di
piazza
Cavour
(tel
0541704704), mentre oltre
che sui manifesti i bandi sono pubblicati integralmente
sul sito www.comune.rimini.it.
che ancora oggi ospita la stragrande maggioranza dei
commercianti e dove quindi
si reca la maggior parte degli
abituali utenti del Mercato. A
complicare le cose ci sarebbe,
sempre a detta degli ambulanti, anche il fatto che l'area
di via Castelfidardo non è ancora adeguatamente servita
dai mezzi pubblici. Proprio
per questa ragione è stato anche chiesto al Comune di introdurre presto il mercoledì e
il sabato un nuovo servizio
utilizzando il trenino che ora
percorre altre vie del centro.
L'idea è quella di collegare
piazzale Gramsci direttamente con Piazza Malatesta.
La vera soluzione ai problemi
però resta per gli ambulanti,
come hanno anche proposto
recentemente all'amministrazione, una e una sola:
spostare i 50 banchi (a questi
poi entro il prossimo gennaio
se ne aggiungerà un'altra decina) in attesa naturalmente
di fare ritorno in piazzale
Malatesta, da un'altra parte,
ovvero su via Circonvallazione. Una posizione giudicata
molto più idonea vista la vicinanza con piazza Malatesta.
VENERDÌ 31 GENNAIO 2014
l
7
A disposizione di un laureato 3.500 euro
Prevenzione della criminalità
organizzata
Dalla Provincia una borsa
di studio per un Master a Pisa
RIMINI - Una borsa di
studio per partecipare ad
un master in prevenzione
della criminalità organizzzata. E’ l’iniziativa della
Provincia di Rimini, che
mette a disposizione
3.500 euro per iscriversi
al corso universitario dell’Università di Pisa. Il
bando rientra nell’ambito delle attività dell’Osservatorio
provinciale
per la prevenzione del
crimine organizzato e
mafioso – Promozione
della cultura della legalità
e della cittadinanza responsabile, che prevede
anche un progetto formativo con le scuole dei
Comuni di Bellaria-Igea
Marina e di Cattolica, rivolto a studenti ed insegnanti.
Favorire la partecipazione al Master di Pisa in
“Analisi, prevenzione e
contrasto della criminalità organizzata e della corruzione”, un corso tra i
più prestigiosi, ha lo scopo di formare un soggetto qualificato capace di
operare nelle pubbliche
amministrazioni rispetto
ai temi della legalità nell’attività amministrativa
e della prevenzione di fenomeni criminali.
Possono fare domanda
tutti i laureati in ambito
giuridico, economico, sociale, residenti nella nostra Regione o, in mancanza, fuori Regione. Le
domande dovranno pervenire all’ufficio protocollo della Provincia di
Rimini entro e non oltre
il 28 febbraio 2014 alle
ore 13.
L’Osservatorio provinciale potrà farsi carico di
attivare una convenzione
con l’Università per svolgere, a completamento
del periodo formativo,
uno stage presso la propria struttura.
La borsa di studio ha
un valore di 3500 euro ed
è destinata a coprire le
spese relative alla partecipazione al Master annuale 2013/2014 di prossimo
avvio (e nel caso in cui il
Master non venga conseguito l’assegnatario dovrà restituire l’intero importo erogato).
Il bando è in corso di
pubblicazione (dovrebbe
essere disponibile già nella giornata di oggi).
l
VENERDÌ 31 GENNAIO 2014
se metti
insieme
il gas e la luce
fanno il botto...
di convenienza.
Ufficio Comunicazione SGR / Essential / Foto: Chico De Luigi
8
Gas e luce.
Manutenzione,
installazione e vendita
caldaie, condizionatori
e fotovoltaico.
sgrservizi.it
Cronaca Rimini
VENERDÌ 31 GENNAIO 2014
Su Facebook oltre tremila iscritti in pochi giorni. Tra ricordi di cocomerate, i canestri di Meyers e le conquiste di Zanza
“Sei di Rimini se...”. E sul web
scatta la gara della nostalgia
di SIMONE BERTOZZI
n
SEI
DI...
RIMINI - Sei di Rimini se...
e in pochi giorni si scatena
la bagarre in rete.
Sono tanti quelli che,
anche ieri, hanno aderito
su Facebook all'ennesimo
gruppo nostalgia, che in
una settimana ha messo
insieme oltre tremila
iscritti. Sei di Rimini se... e
i riminesi, a colpi di click,
riavvolgono il nastro dei
ricordi, gonfiando il petto.
L'idea di Marco, 38 anni,
che lavora come Ceo in
una web agency, ha fatto
centro, tanto che qualcuno gli ha perfino proposto
di stampare delle magliette. Perché, come cantavano Al Bano e Romina Power, “la nostalgia è canaglia” ed è un attimo ritornare vent'anni indietro, alle altalene in riva al mare o
ai ghiaccioli che, sembra
trascorso un secolo, costavano solo 200 lire. Sacro e
profano assieme, passato e
presente, slang dialettali e
simboli inossidabili, come
la pizza al taglio del Secolo
o i cocomeri dell'Assassi-
Sei di Rimini se, sei
di Bellaria
se, sei di Viserba se....
Su Facebook è il fenomeno del
momento: i
gruppi
crescono di
ora in ora
sulla scia
dei ricordi
Xxx
xxx xx
xx
xxx
no. In questo affascinante
amarcord, che offre aneddoti personali anche coloriti, c'è posto per tutti, dai
canestri di Carlton Mayer
alla saraghina di Bubana,
dalle conquiste di Zanza
alla Lulù di Magic Voice,
passando per i film di Fel-
lini.
Per Sara sei riminese solo se la piadina la farcisci
con radicchio e cipolla,
mentre per Marco sei di
Rimini se almeno una volta hai dato a qualcuno del
pataca. E così per almeno
10mila post, che ripercor-
rono aneddoti e costumi
di una Rimini che, nonostante critiche e musi lunghi, fa ancora sognare e
inorgoglire.
Dal Paradiso di Gianni
Fabbri al Bounty Killer di
Miramare, che una ventina d'anni fa, ricorda qual-
cuno, s'inventò i telefoni
sui tavolini. “Per intortare
le ragazze, naturalmente”.
Roba da preistoria per una
città che oggi, tra Facebook e Twitter, viaggia in
rete.
Tra gli amarcord più
quotati anche quelli calcistici, la promozione in C1
nel 2003 e lo storico pari
del 2006 contro la Juventus. E poi ancora... i panini
del Mazzini, i cinema del
centro storico, le 'bombe'
di Ali Babà, la Mecca di
Covignano, i dischi alla
Dimar e gli hambuger della catena Italy&Italy. Più
che le magliette, forse servirebbe un'enciclopedia
intera.
E naturalmente “Sei di
Rimini se...” non è l’unico
gruppo. “Sei di Viserba
se....” (oltre 1300 membri),
“Sei di Bellaria se...” (oltre
2700 adesioni) stanno raccogliendo fan e commenti
a go go. A Bellaria facile e
scontato imbattersi nel ricordo della Raffa (Carrà),
quanto ai viserbesi non
poteva mancare “se sei del
Comune di Viserba”.
l
9
Galasso presidente
Volontari Soccorso
in Mare
Ecco i nuovi vertici
RIMINI - Avvicendamen-
to nell’associazione di volontariato Volontari Soccorso in Mare. Lo comunica il nuovo presidente
Mario Galasso. Insieme a
lui entrano nel direttivo
Elio Angelini – vice presidente –, Gabriele Giovagnini, Daniele Antolini,
Tommaso Rillo, Mirco
Filippi e Fabio Malaguti.
L’associazione nasce nel
2005 e opera nel settore
della protezione civile all’interno del Coordinamento provinciale di Rimini. Attualmente sono
diversi i volontari impegnati nel modenese. I Volontari Soccorso in Mare
sono impegnati tra le altre cose a valorizzare e organizzare le attività nautiche, la sicurezza in mare
e la salvaguardia della vita
marina. Svolgono servizi
di primo soccorso con
abilitazione all’uso del
defibrillatore in mare e
nelle acque interne. Chi
fosse interessato al volontariato in mare e alla protezione civile o vuoi iscriverti per frequentare i nostri corsi di aggiornamento può chiamare il
numero 346 6371475.
10
l
VENERDÌ 31 GENNAIO 2014
Riccione - Cattolica
& Valconca
VENERDÌ
31 GENNAIO 2014
l
11
RICCIONE - Oggi scade il termine per presentare le firme necessarie per correre alle primarie
Pd, ore decisive a Riccione e Misano
Nella Perla Verde si profila il duello tra il sindaco Pironi e il segretario Ubaldi
Sull’altro fronte in lizza il primo cittadino Giannini e l’assessore Guagneli
di SIMONA CESARINI
RICCIONE - Scade questa
sera, alle 19, il termine
per presentare le firme
richieste per correre alle
primarie del Partito Democratico in programma il prossimo 2 marzo,
poi di corsa alle elezioni
a maggio. L’obbligo della raccolta firme è valido
per gli “sfidanti” non
per i primi cittadini in
carica che hanno deciso
di ricandidarsi. Un appuntamento che chiude
a Riccione una settimana di fuoco in un duello
che nei prossimi giorni
si profila al calor bianco
tra il sindaco Massimo
Pironi e il segretario del
partito nonchè candidato Fabio Ubaldi. Convocata sabato la direzione comunale del partito
nella quale il segretario
dovrà chiarire la sua posizione in merito alla
sua eventuale sospensione dall’incarico di segretario durante il periodo della corsa elettorale. Richiesta sollevata
pubblicamente nei giorni scorsi dal suo predecessore Alessandro Casadei, attuale presidente
Geat, alla quale Ubaldi
si trincera dietro un “no
coment”.
Altro scenario a Misano. Mercoledì sera il se-
CATTOLICA - Una città in festa per lo storico traguardo
gretario del Pd Davide Siliquini ha incontrato i due
candidati alle primarie:
l’attuale sindaco Stefano
Giannini e Luigi Guagneli,
uomo della sua giunta.
Tensioni inevitabili tra il
primo cittadino e il suo assessore, ma niente a che
fare con la spaccatura del
Pd riccionese che vede un
sindaco in lizza contro il
segretario del suo partito.
Se nella Perla Verde si giocheranno primarie di partito, a Misano saranno di
Centrosinistra. “Sto cercando di perfezionare un
accordo di coalizione - afferma Siliquini- sarebbe
un segnale politico importante correre uniti adesso
per poi ritrovarsi insieme
alla tornata elettorale di
primavera”.
Confermate nella compagine di coalizione la
presenza della Federazione di Sinistra (Pdci e Prc) e
di Sel, cautela invece con i
Socialisti di Misano sui
quali il segretario ammette
“abbiamo qualche difficoltà in merito ad alcuni
nodi da sciogliere, ma
questo non preclude la loro presenza alle elezioni di
maggio”. Come previsto
da statuto il candidato dovrà presentare il 20% di
firme degli iscritti al partito che a Misano sono 151.
Poi via con la campagna
elettorale.
CORIANO - Per valutare tutti i possibili scenari
Petroltecnica, dopo
la sentenza del Tar
il Comune prende tempo
CORIANO - Dopo la senten-
za del Tar sulla vicenda Petroltecnica, che ha bocciato la
variante urbanistica di oltre
100mila metri quadri che
avrebbe trasformato la zona
attigua a via Ausella da agricola a industriale (per la soddisfazione del Comitato d’Area di Cerasolo), ieri è toccato
all’amministrazione comunale intervenire sulla vicenda. “Con tale la decisione il
Tar ha annullato tutti gli atti
del procedimento di adozione e approvazione della variante specifica 2004/2005 al
Prg di Coriano e del relativo
piano attuativo 2008/2009, a
partire dalla deliberazione n°
60 del 4 novembre 2004 - ha
sottolineato il sindaco Domenica Spinelli - Le date raccontano che la sentenza del
Tar ha invalidato provvedimenti dell’amministrazione
comunale di Coriano afferenti alla precedente amministrazione. La nostra decisione, in ordine all’eventuale
appello al Consiglio di Stato,
interverrà solo dopo attenta
riflessione sulle possibili conseguenze derivanti dall’una e
dall’altra ipotesi. Gli uffici
stanno già lavorando in tal
senso. E’ chiaro che le conseguenze derivanti da scelte altrui oggi ricadono su di noi,
su questa giunta, ma la politica ha il dovere di non essere
istintiva, specie perché gli errori del passato, che non necessariamente ricadono sugli
autori, o almeno non sempre,
troppo spesso finiscono per
essere pagati dalle tasche dei
cittadini”.
RICCIONE - Norme e procedure per le varie fasi dell’agire amministrativo
Le 100 candeline Corruzione e illegalità, via libera della giunta
di nonna Terzina al piano triennale di prevenzione e trasparenza
CATTOLICA - Spegnere 100
candeline è senza dubbio
un traguardo incredibile,
arrivarci in forma smagliante come ha fatto nonna Terzina è ancora più eccezionale. Il
sindaco di
Cattolica
Piero Cecchini ieri
mattina ha
omaggiato
la signora
Terzina
Colonna in
Piccioni
con
un
mazzo di
rose ed è rimasto sbalordito dalla forma fisica
della cattolichina da record
che lo ha accolto nella sua
abitazione di via Pantano,
attorniata da diversi parenti tra cui i figli Umberto e
Silvano, i due nipoti e la bis
nipotina. “Guarda la tv - ha
spiegato la nuora, segue in
particolare le trasmissioni
che parlano di Papa Francesco, gioca a scala 40 e fa le
parole crociate”. Il segreto
per mantenersi così in forma? E’ la stessa centenaria a
confessarlo,
non
prima di
avere ricordato di
essersi
sposata a
28
anni,
nel 1941,
con Cesare
Piccioni e
di
avere
avuto da
lui due figli. “Mangio sempre a mezzogiorno
- ha affermato Terzina - e
bevo anche un bicchiere di
vino a pranzo e uno a cena”. Insomma, una vita
moderata e regolare è sicuramente un fattore importante che favorisce la longevità.
RICCIONE - Un segnale con-
creto contro corruzione e illegalità. La giunta comunale ha
adottato ieri mattina il Piano
triennale (2014-2016) per la
trasparenza e la prevenzione
dei fenomeni di corruzione e
di illegalità nell’azione amministrativa. Il Piano, previsto
dalla normativa nazionale
(Legge 190/2012), contiene
una mappatura puntuale dell’insorgere del rischio di comportamenti corruttivi in ogni
singolo settore dell’amministrazione comunale e indica
nel dettaglio una serie di pro cedure, azioni, comportamenti e misure preventive nelle varie fasi dell’agire amministrativo, anche su segnalazione dei
cittadini e dei singoli dipendenti. Rispettata la scadenza
del 31 gennaio 2014, prevista
dalla legge per l’adozione del
piano anti-corruzione in ciascuna amministrazione, l’atto
si propone ora una serie di
azioni volte a ridurre le opportunità di comportamenti ille-
gittimi o deviati, creando un
contesto sfavorevole alla corruzione. Tra questi una serie
di adempimenti legati alla trasparenza, l’obbligo di astensione nei casi di conflitto di
interesse, una particolare attenzione nel conferimento di
incarichi esterni con soggetti
che abbiano rapporti di natura
economica o altro con il Co mune in fatto di sovvenzioni e
contributi, affidamento di lavori forniture e servizi. Il pia -
no contiene anche una “mappa” del rischio corruttivo elaborata per ogni singolo settore
comunale con il contributo
dei dirigenti, un codice di
comportamento dei dipendenti, le misure individuate
per ridurre le occasioni di
comportamenti deviati. Tra le
situazioni che verranno tenute
sotto controllo ci sono anche
le attività svolte dai dipendenti
dopo la cessazione dall’incarico, la verifica delle relazioni di
parentela e affinità con i dipendenti in servizio, l’incompatibilità tra incarico rivestito
in Comune e quello in altri enti o soggetti privati sottoposti a
controllo pubblico e le even tuali cariche in organi di indirizzo politico. Infine, nei casi
in cui le professionalità rivestite e le esigenze di garantire efficienza degli uffici lo consentano, vengono contemplati
anche eventuali piani di rotazione del personale e dei dirigenti. Il che consentirebbe, da
un lato, di evitare fenomeni di
“personalizzazione” del ruolo,
dall’altro attribuirebbe più elasticità alla struttura unita ad
una maggiore professionalità
del personale, arricchito dalla
conoscenza di altre mansioni.
La funzione del responsabile
comunale della prevenzione
della corruzione è attibuita al
segretario generale Lia Piraccini, individuata dal sindaco
Massimo Pironi con proprio
atto (il n° 58 del 14 maggio
2013).
12
l
VENERDÌ 31 GENNAIO 2014
Bellaria -Santarcangelo
& Valmarecchia
VENERDÌ
31 GENNAIO 2014
l
13
POGGIO TORRIANA - Decisione all’unanimità del circolo del partito. Oggi l’ufficialità. L’ex primo cittadino di Poggio Berni: “Accettato con piacere la sfida”
Daniele Amati è il candidato sindaco del Pd per le prime elezioni del dopo-fusione
POGGIO TORRIANA - Manca
solo l'ufficialità, che arriverà in
giornata: è Daniele Amati il candidato sindaco del Pd di Poggio
Torriana per le elezioni comunali di maggio, le prime del neonato comune nato dalla fusione
di Poggi Berni e Torriana e ora
retto dal commissario Puzzo.
Così ha deciso, all'unanimità, il
circolo locale del partito, forte
appunto della disponibilità incassata nei giorni precedenti
dall'ex primo cittadino di Poggio
Berni. Dunque anche nel caso
del piccolo comune della Valmarecchia non ci sarà bisogno di
ricorrere alle primarie. “Il partito mi ha chiesto se volevo candidarmi e io sono stato ben felice di
accettare” racconta Amati, che
quindi in caso di vittoria alle
prossime consultazioni tornerà
a ricoprire la carica di sindaco
dopo l'esperienza già fatta a Poggio Berni dal 2009 (anno in cui fu
incoronato con ben il 66% delle
preferenze) al 2013, cioè fino al
referendum di ottobre che ha
sancito con amplissima maggioranza la nascita del nuovo comune. Amati avrà al suo fianco nella
battaglia elettorale l'ex sindaco
di Torriana, per ben due mandati, (nel 2009 fu riconfermato addirittura con l'81,36% dei voti)
Franco Antonini, che sarà quindi in lista. Insomma il Pd di Poggio Torriana sceglie la strada del-
la continuità con le due passate
amministrazioni: l'”usato sicuro” per cercare di battere il centro destra e conservare il governo anche del neonato comune.
Comunque vadano le prossime
consultazioni, si tratterà in ogni
caso di un appuntamento storico per la piccola comunità (in
tutto 5mila persone): le prime
elezioni dopo la fusione per
quello che sarà appunto il primo
sindaco di Poggio Torriana.
Daniele Amati correrà per il Pd
SANTARCANGELO - Alice Parma, candidata martedì dal partito, ha incontrato Mauro Morri e si è presa qualche giorno di tempo per riflettere sulle alleanze
Pd, dal summit nessuna fumata bianca
Il segretario ha escluso una retromarcia sulle primarie interne ma ha aperto anche all’ex sindaco su quelle di coalizione
Dopo la decisione della direzione lo sfidante non si candiderà, nella prossima tornata elettorale non sarà della partita
di SERGIO CINGOLANI
SANTARCANGELO - Il sum-
mit tra i due contendenti c’è
stato, la fumata bianca ancora no. Il segretario comunale
Alice Parma, candidata ufficialmente a sindaco dalla direzione e dai circoli territoriali del Pd clementino nella
riunione di martedì sera,
mercoledì ha incontrato l’ex
sindaco Mauro Morri. Riassunto della puntata precedente. La decisione assunta
martedì dal partito, quella di
convergere sul nome di Alice
Parma, aveva fatto fare un
passo indietro agli altri possibili candidati in lizza: l’ex
assessore Filippo Sacchetti,
l’ex consigliere comunale
Paola Donini, l’ex vice sindaco nella giunta Vannoni Fabrizio Nicolini e l’attuale assessore provinciale Meris
Soldati ed escluso la possibilità delle primarie aperte.
Quelle, per intenderci, da
sempre chieste a gran voce
da Morri. Quest’ultimo, al
momento della votazione,
non era presente in sala perché uscito anzitempo per
motivi personali. Una circo-
Alice Parma e Mauro Morri
stanza che aveva indotto il
segretario comunale a prendersi un giorno di tempo per
accettare l’investitura del
partito proprio per confrontarsi con Morri. “Preferisco
primaverificare la volontà di
chi ieri sera non era presente
e confortarmi con le possibili
alleanze – aveva spiegato
Parma -. Sono segretario del
Pd, pertanto la mia disponibilità è in funzione esclusiva
della condivisione piena di
tutto il partito, non di una
scelta individuale. A gran vo-
ce ribadisco che le strade sono aperte per tutti e che non
ci sono limiti alle volontà
personali, che vanno dichiarate. Il partito non sta escludendo nessuno, ma discute
in modo democratico. Ieri
sera (martedì, ndr) ha deciso
all’unanimità in modo chiaro e trasparente”. Mercoledì
sera, dunque, il confronto c’è
stato e, da quanto trapelato
dagli ambienti del Pd clementino, ora la situazione è
così delinata. Mauro Morri
ha ribadito la sua posizione
pro primarie aperte ma ha
preso atto della decisione del
partito. Da escludersi le voci
che lo vedrebbero pronto a
correre con una lista civica
alternativa al Pd. Della serie:
le batteglie le si fanno all’interno e si accettando le regole. Alice Parma si è invece
presa qualche altro giorno di
tempo, al fine di valutare le
possibili sinergie, tradotto le
alleanze con le altre forze politiche di centrosinistra. Il segretario comunale ha escluso
la possibilità di una retromarcia sul fatto della primarie di partito ribadendo però
che la scelta emersa dalla direzione di martedì non è stata fatta per escludere nessuno. Come a dire: dato che c’è
tempo fino a questa sera per
presentare la propria candidatura, Morri può ancora
farsi avanti e correre per le
eventuali primarie di coalizione. Sebbene a livello formale non ci sia alcun impedimento al fatto che possano
corrervi due o più candidati
Pd, è pressoché impossibile
l’ex sindaco torni sulle proprie posizioni. Questa volta
non sarà della partita.
NOVAFELTRIA - Intascavano il denaro e sparivano
Truffe on-line,
2 piemontesi denunciati
dai carabinieri
VALMARECCHIA - Pro-
ponevano on-line dei quadricotteri ma dopo avere
intascato la somma pattuita
facevano perdere le proprie
tracce, due vercellesi deferiti dai carabinieri per truffa.
L’indagine dei
militari di
Novafeltria ha
preso il via
dalla denuncia
presentata i
giorni scorsi
da un giovane
residente in
Alta Valmarecchia. Ai carabinieri ha
raccontato di avere ordinato su un sito di annunci, nel
novembre scorso, un quadricottero (un veivolo radiocomandato) versando
800 euro al venditore tra-
mite il circuito postepay.
Dopo alcuni mesi di vana
attesa, l’acquirente ha realizzato di essere stato raggirato e così ha deciso di
sporgere denuncia. E’ così
scattata l’indagine dei militari che, dopo
l’opportuna attività investigativa, sono
riusciti a risalire ai respnsabili della truffa:
si tratta di un
38enne di una
32enne, entambi residenti in provincia
di Vercelli. Sono in corso
ulteriori indagini per verificare se la coppia abbia raggirato altri ignari acquirenti
e accertare l’entità dell’illecito giro di affari.
14
l
VENERDÌ 31 GENNAIO 2014
Cronaca
San Marino
VENERDÌ
31 GENNAIO 2014
l
15
Rete ed Upr all’attacco dopo la lettura del contratto: “Spesi 250mila euro e nessun risultato ottenuto”
“Ambigua e discutibile la consulenza con Rothschild”
SAN MARINO - Dalla lettura
del contratto di consulenza
con la Rothschild "emergono
elementi che rendono ambigua e discutibile l'intera operazione". A dirlo sono Rete ed
upr dopo aveve potuto vedere
il documento sottoscritto nel
2012 da Pasquale Valentini,
all'epoca segretario di Stato
alel Finanze. Secondo Rete e
Upr il contratto con Rothschild, che prevedeva un
compenso di ingaggio di
250mila euro, era "manifestatamente vessatorio". I vantaggi sarabbero stati unicamente
per la società di consulenza e
non per il Titano. I 250mila
euro, attaccano Rete ed Upr
sono stati anticipati "senza
che vi fosse uno straccio di
prestazione professionale". E
quel che è peggio "non è stato
ottenuto nessun risultato" rispetto alle tre aree di interven-
to individuate. Il Governo si
era giustificato con l'emergenza di trovare finanziatori per
la carenza di liquidità nel sistema bancario samamrinese
e in Carisp in particolare. Ma
per Rete ed Upr "l'intero ragionamento stride quando nel
contratto si prevede che le
parti possano rivedere gli
obiettivi consensualmente".
Non trovano giustificazione,
per i due partiti, la fretta nel-
l'adottare la delibera in aperta
crisi di governo. E neppure
l'interruzione del rapporto
con l'avvio della nuova legislatura: "Qui qualcosa non torna". La consulenza pagata 250
mila euro "non è servita a nulla – concludono - non ha prodotto nulla e poi è stata addirittura accantonata nonostante fosse stata ritenuta urgentissima appena cinque mesi
prima".
Mentre il Segretario era a colloquio con Barroso assieme al collega Felici, le opposizioni lo hanno invitato a dimettersi
Valentini in Europa, dal Titano ne chiedono la testa
Il presidente della Commissione: “San Marino è parte della nostra famiglia”
C10, Su, Rete, Upr e Ps in coro: “Un’ombra che si aggira per palazzo Begni, se ne vada”
SAN MARINO - Mentre il
Segretario di Stato agli
Esteri Pasquale Valentini si
trovava a Bruxelles a colloquio con il presidente presidente della Commissione
europea Manuel Barroso,
assieme al collega alle Finanze Claudio Felici, ieri
dal Titano le opposizioni
ne chiedevano in coro le
dimissioni. Nel corso del
vertice il presidente Barroso, dopo avere affermato
come San Marino sia “parte della famiglia europea”,
ha espresso soddisfazione
per l’attuazione della convenzione monetaria con
l’Unione Europea e per
l’ingresso a pieno titolo nel
Sepa, il sistema europeo dei
pagamenti, in vigore dal
prossimo 1 febbraio. Barroso ha anche sottolineato
la “particolare sensibilità
dimostrata alla concretizzazione dei percorsi mirati
allo scambio automatico di
informazioni bancarie” e
ha formulato l’auspicio che
anche San Marino figuri
tra i Paesi collaborativi per
il raggiungimento di tale
obiettivo da parte della comunità internazionale. I
Segretari di Stato Valentini
e Felici hanno rassicurato
l’interlocutore sulla “disponibilità a confrontarsi con
gli orientamenti espressi
dall’Ue, evidenziando la
necessità di tenere collegati
e armonizzare i vari tavoli
di negoziato”. Da questo
punto di vista hanno poi rimarcato quanto sia “fondamentale un atteggiamento
positivo dell’Italia, e conseguentemente l’uscita di San
Marino dalla black list, elemento contraddittorio con
l’intero quadro di apertura
e apprezzamento manifestato dalla Commissione
europea”.
Se a Bruxelles il clima è
dunque stato molto cordiale e collaborativo, lo stesso
non si può dire per quanto
Il Segretario Pasquale Valentini
è accaduto in Repubblica
dove, come detto, le opposizioni hanno chiesto la testa del titolare degli Esteri.
Dopo avere definito Valentini “un’ombra che si vede
passare dietro le tende di
palazzo Begni”, Civico10,
Sinistra Unita, Rete, Unione per la Repubblica e Partito Socialista hanno duramente attaccato il membro
dell’esecutivo. “Una figura
immateriale, che in un anno di attività agli Esteri
non ha mai preso pubblica-
mente una posizione forte,
né con un’intervista né con
un comunicato stampa, per
chiarire la posizione del
nostro Paese che ha diritto
di difendere la propria autonomia fiscale, ma che allo stesso tempo deve mettere in atto quelle riforme
annunciate e mai approvate, per stroncare una volta
per tutte le evasioni milionarie ai danni del fisco italiano che ancora oggi vengono commesse, e che fanno dire al Ministro Zanonato, che il nostro è un
Paese che favorisce l’evasione fiscale italiana in barba ad ogni riconoscimento
internazionale - hanno affermato le opposizioni -. Il
Segretario Valentini non è
riuscito neppure, dopo un
anno di attività, a dare una
sferzata alla politica estera
del nostro Paese in modo
da farla diventare da passiva, subalterna in particolare al nostro vicino, a proat-
tiva”. Dopo non avere risparmiato critiche all’intero governo e alla maggioranza che lo sostiene, e avere auspicato San Marino
“torni ad essere un esempio come lo è stato in passato” e affermato di non
volere più sentire parlare
dei “gravissimi ritardi nella
firma di accordi con oggetto i diritti dell’uomo come
la Convenzione di Istanbul
contro la violenza sulle
donne”, la durissima stoccata finale. “Gli scranni del
Governo, quello della Segreteria agli Esteri in particolare, devono essere occupati da chi ha il coraggio
delle proprie azioni e una
visione politica di ampio
respiro. Se il Segretario Valentini non è in grado di
dimostrare con i fatti di essere quel tipo di persona
politica, la sua attività di
rappresentante di Stato
non ha a nostro parere alcuna ragion d’essere”.
Il Segretario Lonfernini: “Ulteriore tassello all’internazionalizzazione della Repubblica” SAN MARINO - In chiave accesso al credito
Il Titano nel comitato Ue
Quattro nuove imprese
della Commissione Turismo
aiutate da Confidi
SAN MARINO - E’ ufficiale,
nel biennio 2014-2015 la Repubblica farà parte, in qualità
di membro non permanente,
dell’executive board della Ect,
la Commissione europea del
Turismo. La nomina è avvenuta nel corso dell’assemblea generale a Bruxelles e sono stati
inoltre eletti Polonia, Bulgaria,
Estonia, Norvegia, Montenegro e Irlanda. Presidente per il
prossimo triennio sarà il belga
Peter de Wilde, unico candidato dopo il passo indietro da
parte dell’Italia. “Si tratta di un
importante successo che porta
San Marino ad occupare una
posizione rilevante nell’organo
tecnico di promozione turisti-
ca dell’Europa nei mercati
extra europei - ha affermato
con soddisfazione il Segretario
di Stato al Turismo Teodoro
Lonfernini (nella foto) -. Questo aggiunge un ulteriore tas sello alla strategia di internazionalizzare del nostro Paese,
che ho voluto fortemente potenziare con il mio arrivo in Segreteria”. L’ETC, che riunisce
oggi 33 Paesi Europei ed ha sede a Bruxelles, fu fondato nel
1948 e oggi raggruppa sia Paesi
membri dell’UE sia Paesi non
membri. Suo principale compito è la promozione turistica
dell’Europa e dei paesi membri
nei mercati extra europei come
Stati Uniti, Canada, Brasile e
Cina. Recentemente l’ETC ha
siglato un Memorandum di
collaborazione con il Commissario Europeo per il Turismo,
Antonio Tajani, diventando di
fatto il braccio operativo della
Commissione Europea per le
azioni di promozione dell’Europa quale destinazione turistica.
SAN MARINO - Prosegue l’opera
di supporto che il Consorzio Fidi
della Repubblica di San Marino
fornisce alle aziende sammarinesi,
quattro infatti le nuove aziende cui
sono state concesse concesse garanzie. “Le imprese che richiedono
l’intervento del Confidi sono sempre più numerose - ha spiegato il
presidente del Confidi Sauro Tani . Spesso sono start-up con idee brillanti che non riescono a concretizzare la loro idea a causa della difficoltà ad accedere al credito, in altri
casi piccoli imprenditori che han-
no bisogno di un sostegno per far
ripartire la propria attività”. I consorzi di garanzia collettiva fidi, come il Confidi di San Marino, sono
sempre più apprezzati e sono diventati strumenti spesso indispensabili per le piccole e medio imprese, che senza il loro aiuto difficilmente riuscirebbero a superare un
momento di crisi. Il Confidi di San
Marino è nato proprio con questi
intenti, ossia supportare gli operatori economici di San Marino nella
loro attività ed aiutarli nell'accesso
al credito.
16
l
VENERDÌ 31 GENNAIO 2014
Spettacoli
& Cultura
VENERDÌ
31 GENNAIO 2014
l
17
Questa mattina alle 10 al Teatro degli Atti e alle ore 21 al Teatro Villa di San Clemente “E per questo io resisto”
Racconti in musica per non dimenticare
Testimonianze dei ragazzi in tempo di guerra di e con Alessia Canducci e Flexus
RIMINI - Continuano le iniziati-
Alessia Canducci in ‘Per questo io resisto’
ve legate alla Giornata della
Memoria. Nell’ambito del percorso 2014 dedicato al tema
Storie di bambini ed adolescenti
sotto il Terzo Reich, oggi alle 10
al Teatro degli Atti va in scena
lo spettacolo E per questo resisto. Voci e musiche per ricordare
la Shoah di e con Alessia Canducci e Flexus.
Lo spettacolo è proposto anche questa sera al Teatro Villa
di San Clemente (ore 21). Lo
spettacolo, consigliato dagli 11
anni in su, è tratto dall’omonima antologia pubblicata da
EquiLibri nel 2005, che raccoglie le testimonianze di adolescenti in tempo di guerra,
estratte da alcune delle più significative proposte dell’edito-
Domenica nella sede dell’associazione Guerra
Ricordando Antonioni
attraverso le sue terre
e le parole di Tonino
ria contemporanea per ragazzi
e racconta la Shoah attraverso
testimonianze di ragazzi e ragazze di diverse età vissuti in
luoghi diversi del nord Europa,
dando attraverso la molteplicità delle storie, una traccia cronologica che aiuta a ricostruire
gli eventi storici dall’ascesa di
Hitler alla liberazione. Le fonti
letterarie a cui si ispira sono
molteplici: diari, narrativa per
ragazzi, poesie e poemi. Le musiche originali dei Flexus, composte per lo spettacolo con un
taglio rock incisivo ed emozionale, sono cucite sopra e attorno al testo recitato, in un crescendo continuo dal forte impatto emotivo. Vengono inoltre rivisitati alcuni famosi brani
di Fabrizio De Andrè e Italo
Calvino. Ai brani letti, suonati e
cantati si intervallano momenti
di interazioni con il pubblico in
cui l’attrice racconta, pone interrogativi; la domanda ricorrente riguarda il “come” sia potuto accadere che la gente comune in Germania e nei Paesi
occupati sia rimasta indifferente alle discriminazioni razziali
senza opporvisi.
Al Teatro Villa di San Clemente è allestita anche la mostra fotografica di Sara Bonvicini, dal titolo CHARACTERS.
Una piccola galleria di ritratti
che si raccontano, così definita
dalla stessa artista: “Dall’accezione di personaggio noto, conosciuto fino a quella più simpatica e quotidiana di ‘soggetto, tipo’ il mio lavoro si ispira ai
tanti volti che, come capita a
voi, incontro quotidianamente
nella mia vita; a volte sono rimasta affascinata dal saper fare
di questi uomini e queste donne, altre dalla loro personalità
originale, altre ancora dal loro
essere personaggi sopra le righe
in un mondo sempre più conformato in cui gli individui si
somigliano e si confondono
sempre più spesso. E così è nata
la ricerca, poi l'incontro, infine
lo scatto”. La mostra resterà visitabile nei giorni di apertura
del teatro fino al 13 febbraio.
Programma completo su
www.cittateatro.it/teatrovilla.
I biglietti sono in vendita il
giorno dello spettacolo alla cassa del Teatro Villa (apertura ore
20, inizio spettacoli ore 21).
Una commedia da non perdere questa sera al Novelli: i due grandi attori diretti da Emanuela Giordano
Lella Costa e Calabresi tratteggiano
forza e fragilità dell’animo umano
La libertà dell’amore senza stereotipi in ‘Nuda proprietà’di Lidia Ravera
RIMINI - Innamorarsi a 60 anni è una
PENNABILLI - Un omaggio a due Maestri della cultu-
ra italiana, ma soprattutto un approfondimento per
tutti coloro che amano Tonino Guerra e Michelangelo Antonioni. L’appuntamento col documentario è
fissato per domenica nella sede dell’associazione Tonino Guerra. Il primo incontro del ciclo parte alle 16
con èla proiezione di Antonioni point di Nevio Casadio.
Nel 2012 si è celebrato il centenario della nascita di
Michelangelo Antonioni. Il documentario è un viaggio nel tempo, lungo i luoghi di origine dai quali il
grande regista ha iniziato la sua straordinaria esperienza cinematografica: il Po (Gente del Po), Ferrara e
Francolino (Il grido), Ravenna (Deserto Rosso) e ancora Ferrara e Comacchio (Al di là delle Nuvole). Alla
documentazione attuale si alternano sequenze di repertorio custodite presso le Teche Rai.
Il documentario è quindi un viaggio nei luoghi
ripresi a suo tempo da Michelangelo Antonioni, nella
sua terra di origine, riproponendoli a distanza di tempo, intervistando persone coinvolte e interessate alla
sua opera. Fra le tante anche la testimonianza di Tonino Guerra, amico e collaboratore del grande regista
ferrarese, che ha contribuito alla realizzazione di alcuni dei capolavori cinematografici di Antonioni.
sfida, una forma d’arte, un capolavoro. E’ la vittoria della libertà contro
gli stereotipi. Questo il file rouge che
accompagnerà gli spettatori questa
sera al Teatro Novelli (ore 21) quando sul palco saliranno i grandi attori
Lella Costa e Paolo Calabresi, diretti da Emanuela Giordano nello
spettacolo Nuda proprietà di Lidia
Ravera. Insieme a Claudia Gusmano
e Marco Pavetti portano in scena l’amore contro ogni logica tra Carlo e
Iris che comincia in una stanza in subaffitto donato da Iris allo psicanali-
sta Carlo appena sfrattato dal piano
terra. Intanto lei, rimasta senza un
soldo, vende in nuda proprietà la casa. Affascinati l’un l’altro, decidono
di vivere insieme tutto quello che resta da vivere, guardando in faccia la
realtà, chiamando per nome tutte le
loro paure e riuscendo a riderci sopra. E il pubblico non può che ridere
e piangere con loro, in una commedia che lascia lo spettatore più leggero e agguerrito, felice per aver preso
parte alla celebrazione di un rito propiziatorio, una vera e propria festa
alla forza e alla fragilità umana.
Lella Costa e Paolo Calabresi in scena
Torna domani e domenica al Teatro Novelli l’iniziativa di SpazioCorpo “Sosteniamo il Talento”
Una mano ai giovani artisti
Due serate di danza con le migliori scuole per creare borse di studio
RIMINI - Domani e domenica
al Teatro Novelli (inizio ore
20,45) torna una nuova edizione di Sosteniaamo il Talento. Lo scopo dell’iniziativa organizzata da SpazioCorpo è
come di consueto raccogliere
fondi per creare borse di studio per giovani artisti. Durante le due serate si alterneranno sul palcoscenico più di 300
allievi di tredici scuole di danza provenienti dalle province
di Rimini, Forlì-Cesena, Ravenna, Pesaro e Ancona, per
un progetto che continua a
creare consensi e aggregare
realtà che condividono obbiettivi ed interessi comuni.
Sosteniamo il Talento è un
fondo permanente per borse
di studio, dedicato a giovani
in formazione nel campo artistico. Nato nel 2010 dalla collaborazione fra SismaTD e
Arabesque Dance Center ha
devoluto dalla sua creazione
più di 10mila euro in donazioni a giovani studenti e accompagnato altri fino al professionismo. Sosteniamo il
Talento vive grazie all’entu-
siasmo dei giovani e alla collaborazione di artisti professionisti, scuole e insegnanti che
negli ultimi 4 anni hanno donato tempo, passione, creatività ed energia ad un progetto
che vuole in primis essere occasione di collaborazione, incontro e sviluppo comune.
Sosteniamo il Talento è realizzato con il contributo e la collaborazione dell’Istituzione
Musica Teatro Eventi del
Comune di Rimini.
Sul palco: Arabesque Dance Center & H.O.P.E. for
Dance - Rimini; Arteficio Rimini; Dancestudio - Rimini; Glitter School - Rimini;
New Graphic Ballet - Villa
Verucchio; Scuola di Balletto
di Roberta Pulito - Rimini;
Accademia Antonella Bartolacci Bartolacci - Riccione;
ArteDanza - San Marino;
Ateneo Danza - Forlì; Centro
Studi Danza e Arti Coreografiche - Gambettola; Evolution
Dance - Senigallia e Pesaro;
Laboratorio Danza e Teatro Longiano e Progetto Atelier Ravenna.
18
l
Cartellone
VENERDÌ 31 GENNAIO 2014
Domani e domenica colletta alimentare
In aiuto degli amici a 4 zampe
Nuovo appuntamento con le collette alimentari a favore dei cani e gatti randagi, quelli più
sfortunati: sabato (9-22) e domenica (9-21) i
volontari di Animal Freedom saranno a Rimini
al centro commerciale Le Befane. Il loro banchetto è in prossimità delle casse dell’ipermercato, all’esterno, vicino al box informazioni.
Per chi volesse fare una donazione, occorrono in particolare bocconcini per i tanti cani anziani presenti al rifugio di Ulmino che non riescono più a mangiare i croccantini. II cibo verrà destinato dunque al Rifugio di Ulmino, mentre quello per gatti verrà distribuito alle varie
colonie feline della zona. Chi non potesse partecipare alla colletta può effettuare direttamente un versamento con bollettino postale
n.45508389, oppure effettuando un bonifico
con riferimento IBAN: IT 14 J 07601 13200
000045508389 intestato a Rifugio del Prick e
dell’Ulmo Onlus. E’ deducibile dalla dichiarazione dei redditi.
Il sabato a San Marino
Laboratorio di cucina per bimbi
Pronti per mettervi alla prova come piccoli chef? La proposta della cooperativa “Le Origini” di San Marino (Strada Poggio Rigo 21, Borgo Maggiore) per
il mese di febbraio è infatti quella del laboratorio di cucina per bambini dai 3
ai 10 anni, il sabato pomeriggio, dalle ore 16 alle 17.30. Domani si comincia
dunque con il primo incontro dedicato alla Cucina Tradizionale (gli gnocchi),
mentre nei due successivi appuntamenti saranno protagonisti i Dolcetti di
Carnevale. Il costo è 15 euro a laboratorio, con promozione speciale di 20
euro per 2 laboratori a scelta.
Info e prenotazioni al 366 1555989 e 0549 903589.
Prosegue, intanto, anche Yoga Bambini: tutti i mercoledì dalle 17 alle 18.15,
aperto ai bimbi dai 5 ai 10 anni. Prevista la possibilità di provare gratuitamente la prima lezione, poi un pacchetto di 4 incontri a 35 euro.
G.S.
Incontro con l’esperto Galavotti
‘Cosa può mai dire un bottone?’
Interessante iniziativa di approfondimento oggi
alle 16 all’Università della terza età (aula magna
scuola Panzini-Borgese) con l’incontro dal titolo
‘Sensazioni e visioni - Percorsi del pensiero tra
creatività e razionalità”. Il direttore e creatore
del Museo del Bottone di Santarcangelo, Giorgio Galavotti, parlerà di “Cosa può mai dire un
bottone”.
Cinema Rimini e provincia
RIMINI
Multiplex Le Befane
Via Caduti di Nassiriya
Tel. 0541307805
BELLE E SEBASTIEN
ore 16,30-18,30-20,30
Regia: M. Scorsese
Sala: 1
THE WOLF OF WALL STREET
ore 22,30
Regia: M. Scorsese
Sala: 1
THE WOLF OF WALL STREET
fer.18-21,30
Regia: M. Scorsese
Sala: 2
HERCULES: LA LEGGENDA
HA INIZIO (3D)
fer.16,40-18,40-20,40-22,40
Regia: Renny Harlin
Sala: 3
HERCULES: LA LEGGENDA
HA INIZIO (3D)
fer.16,30-18,30-20,30-22,30
Regia: Renny Harlin
Sala:4
LA GENTE CHE STA BENE
fer.16,30-18,30-20,30-22,30
Regia: F. Patierno
Sala: 5
LAST VEGAS
fer.16,30-18,30-20,30
Regia: Jon Turteltaub Sala: 6
I FRANKENSTEIN
ore 22,30
Regia: Stuart Beattie Sala: 6
FROZEN - IL REGNO DI GHIACCIO
fer.16,30
Regia: C. Buck, J. Lee Sala: 7
UN BOSS IN SALOTTO
fer.16,30-18,30-20,30-22,30
Regia: Luca Miniero
Sala: 7
IL SEGNATO
fer.16,40-18,40-20,40-22,40
Regia:C. B. Landon
Sala: 8
HE WOLF OF WALL STREET
ore 17-20,30
Regia: M. Scorsese
Sala: 9
TUTTA COLPA DI FREUD
fer.17,30-20-22,30
Regia: P.Genovese
Sala: 10
A SPASSO CON I DINOSAURI
fer.16,20-18,10
Regia: Cook, Nightingale Sala: 11
THE COUNSELOR
(IL PROCURATORE)
ore 22,50
Regia: Ridley Scott
Sala: 11
TUTTA COLPA DI FREUD
fer.17,50-20,30-22,50
Regia: P.Genovese
Sala: 12
Cineteca
Via Gambalunga, 27
Tel. 0541-704302/704498
ven.16,30 -fer.21 fest.16,30-21
RASSEGNA
E.T. L’EXTRATERRESTRE
Regia di S. Spielberg
Settebello
Via Roma, 70
Tel. 054157197
DALLAS BUYERS CLUB
fer.20,30
Regia: S. Frears Sala Verde
NEBRASKA
ore 22,30
Regia: A. Payne Sala Verde
I SEGRETI DI OSAGE COUNTY
ore 20,40-22,50
Regia: John Wells
Sala: 2
TUTTA COLPA DI FREUD
fer.20,15-252,30
Regia: Paolo Genovese Sala: 3
HERCULES: LA LEGGENDA
HA INIZIO (3D)
Ariston 2
Via Torconca, 230
fer.20,30-22,30
Tel. 0541951405
Regia: Renny Harlin
Sala: 4
HERCULES: LA LEGGENDA BELLE E SEBASTIEN
HA INIZIO (3D)
fer.20,30
fer.20,30-22,30
Regia: M. Scorsese
Sala: 5
Regia: Renny Harlin
Sala: 1 IL SEGNATO
TUTTA COLPA DI FREUD
ore 22,30
fer.20,40-22,40
Regia:C. B. Landon
Sala: 5
Regia: Paolo Genovese Sala: 2 THE WOLF OF WALL STREET
fer.21,30
Gambrinus
Regia: M. Scorsese
Sala: 6
Via Parco Begni, 3
Tel. 0541-928317
TUTTA COLPA DI FREUD
fer.21
Regia: P.Genovese
Sala: 12
SANTARCANGELO
Supercinema
SALA ANTONIONI
P.zza Marconi n. 1
Tel. 0541622454
RICCIONE
Cinepalace
Viale Virgilio, 19 C/O Palacongressi
Tel. 0541605176
LA GENTE CHE STA BENE
I SEGRETI DI OSAGE COUNTY fer.20,40-22,40
fer.20,30-22,30
Regia: F. Patierno
Sala: 1
Regia: John Wells Sala Rosa
NEBRASKA
ore 21
Regia: A. Payne
Trame
Teatri
Teatro Novelli
Rimini
Via Cappellini, 3 Tel. 0541-793811
Teatro degli Atti
Rimini
Via Cairoli, 42 Tel. 0541-784736
Teatro del Mare
Riccione
Via Don Minzoni Tel. 0541-690904
Corte Coriano Teatro
Coriano
Via Garibaldi, 127 Tel. 0541-658667
Teatro Regina
Cattolica
Piazza della Repubblica, 1 Tel. 0541-966778
Siamo nella Grecia dei miti,
delle leggende, degli eroi.
Teatro Massari
S. Giovanni In Marignano
La regina Alcmene cede alle
Via Serperi, 6 Tel. 0541-1730509
avances di Zeus per avere
www.teatromassari.it
un figlio in grado di sovvertire
il regime tirannico del re AmTeatro Astra
phitryon, suo marito, e riporBellaria
tare così la pace in una terra Via P. Guidi - Isola dei Platani Tel. 0541-343890
ormai vessata dalle troppe
Teatro Malatesta
guerre. Hercules, il principe
Montefiore conca
semidio, non ha però alcuna
Viale della Repubblica 2, Tel. 0541-604972
conoscenza dei suoi natali
www.compagniadelserraglio.com
divini o di quello che sarà il
Teatro Pazzini
suo destino. Il suo unico deVerucchio
siderio è avere l’amore della
Via San Francesco, 12 Tel. 0541-670168
bellissima Hebe, principessa
www.teatroverucchio.it
di Creta, che è stata però
Teatro Nuovo
promessa in sposa dal re tiDogana
ranno al figlio maggiore IphiPiazza M. Tini, 7 Tel. 0549-885515
cles, fratello dell’eroe. Una
volta venuto a conoscenza
Teatro Titano
della grandiosità del proprio
San Marino
destino, il giovane semidio
Piazza Sant’Agata Tel. 0549-882416
sarà posto di fronte a una
www.teatroverucchio.it
scelta: fuggire con il suo vero
Teatro Leo Amici
amore o realizzare il suo deMonte Colombo (Rn)
stino e diventare il più grande
Via Canepa, 136 Tel. 0541-986133
eroe di tutti i tempi.
www.teatroleoamici.it
Cartellone
VENERDÌ 31 GENNAIO 2014
l
19
Stasera a Riccione
Il sax di Scott Hamilton
Appuntamento questa sera con ‘Riccione Inn
Jazz’ al Teatro del Mare. Protagonista il sax
tenorista americano Scott Hamilton, icona vivente del jazz mainstream (www.scotthamiltonsax.com), accompagnato da Luciano Milanese al contrabbasso, Gianluca Tagliazucchi
al pianoforte, Carlo Milanese alla batteria e,
per l’occasione, Stefano Serafini alla tromba.
Il concerto sarà preceduto, a partire dalle
20,30 e su prenotazione, da un aperi-cena,
curato da La Serra Sicomoro, con prodotti biologici locali da degustare seduti ai tavolini in
platea. La rassegna continua, venerdì 7 marzo, con il quartetto di Sarah McKenzie (http://sarahmckenziemusic.com). Ingresso aperi-cena ore 20,30, concerto ore 22. Ingresso al
tavolo con degustazione 20 euro (prenotazione obbligatoria), tribuna solo concerto 15 euro. Info e prenotazioni: 0541 690904.
Il programma di stasera nei locali
Concerti, live party e serate a tema
Ultima sera del mese e gennaio si chiude alla grande con un venerdì bello carico dall’aperitivo fino a notte fonda. Partiamo da Rimini dove torna l’appuntamento dell’Altro Mondo Studios con il party “History
Over 30” aperto stasera dal live degli Oxxxa per proseguire con il dj set di Luca Belloni, Claudio Tozzo e
Corrado Alunni, in zona mare musica dal vivo al Barge in compagnia dei Gogo & Sunrise (pop/rock),
microfono per tutti nella serata karaoke del Bounty, al Coconuts ecco il consueto “Fuck the Crisis” con
la consolle affidata a Danilo Rossini e Chicco Giuliani (nel privè latino animazione Grancaribe e dischi di
Polin e Maurizio Catalini), in centro il Circolo Milleluci è scaldato dalla performance live di Enrico Gardini (chitarra e voce) ed Elio De Paoli (basso) che presentano il nuovo disco blues “Behind the yellow line”,
concerto tributo alla House of Rock dove arriva Vascomania con il repertorio del rocker di Zocca.
Qualche chilometro fuori Rimini al Sidro di Savignano dj set “Electric – Ecstatic” a cura di Coto dj (rock a
360° e non solo), al Kiosko il Vincanto di Villa Verucchio cena e dopo cena per over 30 “Imatusaimmaturi”, tributo ai Red Hot Chili Pepper al Rose’n Pub di San Marino dove da Padova arrivano i Get on Funk,
alla Locanda di San Savino pop, funk e r’n’b riarrangiato in chiave acustica dai Marasma Quartet, atmosfera bavarese al Barakas di Morciano con festa della birra e menù a tema, al Sir Ector di Pesaro
brani originali e cover rock dei Miami and the Groovers (Lorenzo Semprini voce e Alessio Raffaelli piano). A Riccione si parte con l’aperitivo del JBar e le note swing jazz di Alberto Turis (chitarra e voce),
Stefano Travaglini (contrabbasso) e Luciano Corcelli (chitarra), sempre nel tardo pomeriggio al Pascucci Bio le danze gitane di A-Natura e le percussioni di Luca Adorno accompagnano drink e buffet, al
Pepper nuovo appuntamento con il venerdì “Friends” e i dischi di Simone Casadei, cena e musica selezionata da Felix per l’”Atmosphere” del Victor, ritmi latini all’Art Noir Cafè con i dischi di Angel Lopez dj,
al Teatro del Mare nuova serata per la rassegna “Riccione Inn Jazz” e il palco è affidato al quintetto del
sassofonista statunitense Scott Hamilton accompagnato dal contrabbasso di Luciano Milanese.
Matteo Ortalli
Meteo
Numeri utili
Bellaria
Max
11
Min
11
Rimini
Santarcangelo
EMILIA ROMAGNA
Riccione
Cattolica
RSM
Morciano
di Romagna
Novafeltria
Pennabilli
MARCHE
Pomeriggio
Sera
Notte
112
Carabinieri pronto intervento
117
Guardia di Finanza
113
Polizia Soccorso pubblico
115
Vigili del fuoco
1530
Guardia costiera
803116
Socio Aci
114
Telefono azzurro
118
Pronto soccorso ambulanze
0541
RIMINI
705795
Pronto soccorso Ospedaliero
7681
Carabinieri comando provinciale
436111
Prefettura-Questura
23943
Polizia Ferroviaria
799611
Polizia stradale
58771
Corpo Forestale dello Stato
50121/50211
Capitaneria di Porto
22666
Vigili Urbani
787461
Guardia Medica
50020
Radio Taxi
300811
Trasporto pubblico (Start romagna)
730730
Canile comunale
RICCIONE
601379
Carabinieri (sede)
693926
Posto fisso Polizia
602100
Polizia Stradale
693926
Polizia di Stato (Uff. estivo)
600559
Taxi Stazione
CATTOLICA
967676
Carabinieri
966204
Guardia medica
962114
Taxi stazione
SANTARCANGELO
344104
Carabinieri
705757
Guardia medica
433132
Taxi Bellaria
330008
Taxi Igea
CORIANO
657159
Carabinieri
668215
Guardia medica
MISANO
615685
Carabinieri
611171
Taxi
BELLARIA
344104
Carabinieri
Tel. 199892021*
www.trenitalia.it
*pagamento
Federico Fellini
Tel. 0541 715711
www.riminiairport.com
Farmacie di turno
Rimini
Diurno Notturno: 24h su 24h
COMUNALE 3
Via Guadagnoli, 46
Tel. 0541 386240
Riccione - Comuni periferici
Diurno e notturno: 24h su 24h
BASIGLI
Corso Fratelli Cervi, 139
Tel. 0541 600152
Coriano - Cattolica - Misano
adriatico - Gabicce mare
COMUNALE (CERASOLO)
Superstrada Rimini-San Marino
Cerasolo di Coriano via Ausa 70/a
Tel. 0541 756100
SAN BIAGIO
Via Saffi, 64 Misano Monte
Tel. 0541 602016
COMUNALE
Via Berlinguer 7/8.
Tel. 0541-830154
Bellaria - Igea marina
TONINI
Via Panzini, 114
Tel. 0541 344227
Alta Valmarecchia
MURATTINI (TALAMELLO)
Via Capannelli, 1
Tel. 0541 920127
Santarcangelo di Romagna
e Bassa Valmarecchia
Notturno diurno e festivo:
SANT’ANTONIO (V. VERUCCHIO)
Piazza Del Vecchio Ghetto,5
Tel. 0541 678418
CORPOLO’
Via Marecchiese, 576-578-580
Tel. 0541 750113
Oroscopo
Ariete: Dal lato sentimentale non potete lamentarvi però attenti ai colpi di
testa del partner.
Toro: Le situazioni nate dal vostro
silenzio stanno cominciando a essere
pesanti e ora dovete farlo capire a chi
vi sta attorno, non permette agli altri di
modificare il vostro carattere.
Gemelli: Fascino, intraprendenza e
fortuna saranno le vostre carte vincenti, ma dovrete dosare le energie
facendo attenzione ai dettagli.
Cancro: Per ottenere armonia in casa
vi serve tanta pazienza oggi, ma alla
fine riuscirete a mettere pace.
Leone: Chiedetevi se siete invaghiti
o soltanto intimoriti da una persona
che vi turba ogni volta che la vedete,
in modo da poter controllare le vostre
emozioni quando dovrete ancora incontrarla.
Vergine: Sarete in forma splendida,
pronte a lanciarvi nelle imprese più
avventurose o nella conquista di un
nuovo amore.
Bilancia: Delle risposte che stavate
aspettando arriveranno e porteranno una ventata di allegria in voi.
Scorpione: Non è il caso di esagerare, in amore e nel tempo libero.
Qualche malinteso in campo sentimentale.
Sagittario: Cercate di rendervi
sempre disponibili e di fare anche
il lavoro degli altri se sarà necessario, sarete ricompensati a dovere e le vostre quotazioni saliranno.
Capricorno: Canalizzate le vostre
energie nel settore sentimentale,
dove il vostro fascino non sarà messo in dubbio dal alcuno.
Acquario: I vostri sentimenti per la
persona che amate o che vi piace,
sono genuini, quindi non permettete a
nessuno di dubitarne, nemmeno alla
persona in questione.
Pesci: Per una volta riservate la
giornata di oggi alle cose belle, dedicatevi a quelle che amate di più, e
che vi si addicono così bene.
20
l
VENERDÌ 31 GENNAIO 2014
Sport
Rimini
VENERDÌ
31 GENNAIO 2014
CALCIO LEGAPRO SECONDA DIVISIONE - Il difensore del Rimini è già carico verso il Monza
Martinelli affila le armi
“All’andata mi fischiarono un rigore inesistente, fui espulso e pareggiarono al 90’
Ho una grande voglia di rivalsa, ma soprattutto voglio 3 punti pesantissimi”
RIMINI - Non tutte le partite sono
uguali. Quella con il Monza per
esempio può valere per il Rimini
come un intero campionato. E
poi ci sono giocatori come Riccardo Martinelli che l’aspettano
da un girone: “La prima cosa che
mi viene in mente - tira dritto il
centrale aretino - è il furto che subimmo nella partita di andata, un
rospo in gola che ancora non mi è
andato giù. Mi fischiarono contro rigore ed espulsione al 90’ per
un fallo inesistente, per colpa di
quella decisione perdemmo 2
punti importantissimi e io saltai
la gara successiva, quella con il
Bellaria che avrei giocato da ex. E’
chiaro che ho molta voglia di rivalsa”.
Martinelli è carico a molla ma
lo stesso dovrà accadere per i dieci compagni che scenderanno in
campo domenica contro i brianzoli, tra l’altro osso storicamente
duro per il Rimini: “Ci prepariamo per affrontare una delle partite più importanti della stagione, i
Riccardo Martinelli esulta dopo il gol segnato alla Spal
punti in palio sono pesantissimi.
E’ importante per noi tenere il
Monza sotto in classifica, perciò
bisogna fare assolutamente un risultato positivo che noi speriamo
possa essere una vittoria. E considerato che dopo giocheremo a
Bellaria, fare 6 punti in queste due
partite sarebbe un bel colpo”.
Il Monza ha appena interrotto
la serie nera rifilando tre gol al
Conti già tra i top players italiani
Per Nava è un baby Deschamps
Real Vicenza e nemmeno a farlo
apposta, sta pian piano ritrovando il miglior Gasbarroni dopo
una lunghissima assenza per la
pubalgia. Ma Martinelli non vuol
sentire parlare di sfortuna biancorossa: “Con il Renate a noi è andata bene, considerati i cinque
pali subiti. E poi anche se il Monza domenica scorsa avesse pareggiato o perso, credo che non sa-
rebbe cambiato niente per noi,
stesso discorso sulla presenza di
Gasbarroni in campo. Verranno
qua a fare la loro partita comunque, ma noi faremo altrettanto”.
Mercato e calendario: due fattori dal peso specifico importante
sulla via che porta alla C unica. E
il Rimini pare messo bene su entrambi i fronti: “Già dal mese di
agosto sapevamo che il nostro
punto di forza sarebbe stato l’attacco e così è stato fino al momento in cui gli infortuni ci hanno un po’ indebolito. La società
però ha operato molto bene sul
mercato e sono convinto che l’attacco sia tornato il nostro punto
di forza. Anche se pure a centrocampo ci siamo rinforzati molto
con l’arrivo di Nigro e Degeri. Il
“Neri” decisivo? Penso di sì. Dopo quella con il Monza, saranno
le partite con Mantova e Virtus
Verona (entrambe in casa, ndr) a
decidere molto del nostro futuro”.
Cristiano Cerbara
21
LEGAPRO - Nel test il Rimini segna 4 gol
Gasperoni mette
la freccia a sinistra
in vista del Monza
RIMINI - (c.c.) Prove generali anti-Mon-
za ieri sul terreno della Gaiofana. Il tecnico Marco Osio ha schierato nel primo
tempo quello che molto probabilmente
sarà l’undici di partenza da opporre a
Gasbarroni & c. in un match che vale
tantissimo nella corsa alla salvezza/promozione. Eccezion fatta per il portiere
(Zanier al posto di Scotti), il resto della
formazione di ieri è piuttosto indicativo
a riguardo. Con Rosini e Martinelli al
centro della difesa, Andrea Brighi a destra e Gasperoni a sinistra al posto dello
squalificato Tomi, Osio ha affidato le
chiavi del centrocampo all’ultimo arrivato Degeri, al quale il ruolo di regista
davanti alla difesa calza a pennello. Confermato Nigro a destra, è toccato a Spinosa spostarsi sul versante opposto
mentre il tridente è lo stesso che ha giocato a Meda, con Cesca punta centrale
supportato ai lati da Herrera e Fall.
Squadre rivoluzionate invece nella ripresa, il test in famiglia è terminato con
il punteggio di 2-2 con reti di Degeri e
Sartori da una parte e doppietta di Bussi
dall’altra. Marco Brighi e Radoi si sono
allenati a parte (entrambi out con il
Monza) ma la bella notizia è che Nicastro da martedì tornerà ad assaggiare il
campo.
CALCIO FEMMINILE B - Ancora una sconfitta per il Bellaria, che cede al Vittorio Veneto (1-3)
Virtus Romagna, solo illusioni
Il gol di Cuomo vale per il momentaneo 1-1, ma non basta contro la 5ª della classe
BELLARIA - (c.c.) Niente
RIMINI -(c.c.) Alessandro Conti come Didier
Deschamps. E’ il paragone prestigioso che il giornalista
Paolo Ghisoni e l’ex giocatore rossonero Stefano Nava
hanno azzardato sull’almanacco La giovane Italia, in cui
sono citati i migliori 450 giovani calciatori italiani nati dal
’94 al ’99. E tra questi c’è Alessandro Conti,
centrocampista del ’98 (nella foto gli auguri di
compleanno il 7 gennaio sulla pagina Fb della Juve) in
forza alla formazione Allievi della Juventus, nato a
Novafeltria ma calcisticamente forgiatosi sul Titano prima
di essere arruolato dal settore giovanile del Cesena. E
dalla Romagna un anno fa il grande salto al bianconero
d’Italia, grazie al quale ha già avuto la possibilità di
indossare anche la maglia azzurra di categoria. E dato
che Conti viene definito come centrocampista “abile in
fase di interdizione, con ottima personalità e leadership”
ecco naturale il paragone con Deschamps, pilastro della
metà campo juventina anni ’90. Claudio Gabetta, suo
allenatore nei Giovanissimi nazionali della Juve, lo
racconta così: “Ragazzo piacevole, aperto, classico
romagnolo. Punto di riferimento per i compagni”.
l
da fare per la Virtus Romagna Bellaria contro la quinta della classe. Le ragazze di
mister Maroni lottano ma
alla fine devono arrendersi
alla maggior caratura del
Vittorio Veneto (1-3) e sullo score biancazzurro va ad
iscriversi la sconfitta numero 11 in stagione, la prima
nel 2014. Primo tempo
equilibrato tanto che la differenza in classifica non si
noterebbe nemmeno se al
32’ l’attaccante veneta De
Martin non facesse tutto da
sola scappando sulla destra
e fulminando Citta con un
L’autrice del gol, Rosa Cuomo
diagonale potente e preciso. Dopo l’intervallo, il Bellaria torna in campo deciso
a provarci e crea subito insidie alle ospiti con Grassi e
Vagnini, rischiando però
anche di prendere il secondo gol, prima al 4’ sul tiro
di Da Ros che termina a lato di un soffio e poi al 9’
con il colpo di testa di Da
Re ben neutralizzato da
Citta. Le biancazzurre se la
giocano e al 19’ creano i
presupposti per il pareggio
con Grassi, ma anche stavolta il pallone non inquadra lo specchio per un nonnulla. Il gol è nell’aria e al
22’ arriva per davvero, merito dell’ala destra Cuomo
che in scivolata intercetta
un traversone di Grassi e
batte il portiere Cazzaro.
L’illusione di portare a casa
un punto pesante dura però
davvero poco. Passa un minuto e Da Re approfitta di
uno sbandamento bellariese per presentarsi a tu per
tu con Citta e ripristinare il
vantaggio del Vittorio Veneto. Colpo letale, il Bellaria lo accusa e non può che
maturare il terzo gol delle
ospiti con Norido che al 28’
ribadisce in rete una respinta.
GIOVANI - Il tecnico del Torconca Matteo Semprucci racconta l’iniziativa cattolichina dedicata ai bambini
Con ‘Scuola e Calcio’ s’impara a fare squadra
CATTOLICA - (c.c.) Si chiama “Scuola e
Calcio” ed è un progetto interessante
quanto innovativo rivolto a bambini e
bambine della scuola primaria (elementari e medie) di Cattolica. A idearlo è
Matteo Semprucci, giovane tecnico del
Torconca che insieme ai colleghi Elena
Venerandi e Mirco Della Martera sta
portando avanti l’iniziativa in collaborazione con i docenti, soprattutto quelli
di educazione fisica, delle classi che vi
hanno aderito: “Il progetto sta andando
avanti bene - commenta Semprucci con le 8 classi che per il momento hanno
accettato di farne parte, e altre contiamo
di averne a breve termine. Il nostro
obiettivo è favorire attività motoria e
gioco, ma anche insegnare ai bambini e
alle bambine, che stanno rispondendo
anche loro in maniera molto positiva,
che il calcio è soprattutto uno sport di
squadra e frutto della compattezza di un
gruppo. Non solo falli, calci ed espulsioni come purtroppo si sente spesso dire a
scuola”. La prima fase consta in un ciclo
di 5 incontri con ciascuna classe a base
di esercizi cognitivi, schemi motori e attività sul ritmo con supporto musicale.
Per la seconda fase bisognerà aspettare
invece la bella stagione: “A maggio faremo andremo sul campo del Torconca,
con un mini-torneo o giochi ludici”.
Info: 338-2122813.
22
l
VENERDÌ 31 GENNAIO 2014
Sport Rimini
BASEBALL IBL1 - La Commissione organizzazione gare della Fibs ha reso noti i calendari di campionato
Maggio inizia col derby Pirati-T&A
Torneo al via il 4 aprile: Rimini in casa con Nettuno, i Titani tengono a battesimo Padova
Dal 25 aprile l’intergirone, playoff dal 13 giugno poi subito sosta per l’European Cup
RIMINI - (c.c.) Dopo un lungo
travaglio, ieri la Commissione Organizzazione Gare della
Fibs ha finalmente reso noti i
calendari della IBL 2014. Si
parte venerdì 4 aprile (con replica sabato 5 sempre in notturna, almeno si spera) e i Pirati debuttano in casa contro
il rifondato Nettuno, proprio
come due anni fa quando sul
monte riminese fece il suo
storico esordio Alex Maestri.
Per i campioni d’Italia della
T&A l’esordio è invece in trasferta, a tenere a battesimo la
new entry Tommasin Padova, campione uscente della A
Federale e alla sua prima volta nel campionato di IBL1.
Dopo aver completato il rapi-
dissimo girone di andata, dal
25 aprile parte la fase a intergirone, con le squadre dei due
raggruppamenti a incrociarsi
con sfide di sola andata. Subito i due big-match, RiminiFortitudo Bologna e ParmaT&A.
Ma ai tifosi neroarancioni
e titani interessa soprattutto
la data del primo faccia a faccia stagionale, prima simbolica rivincita dell’ultima incredibile finale scudetto. San
Marino-Rimini si gioca il 2 e
3 maggio (vedremo se con
l’inversione di campo per la
seconda partita previo accordo tra le società) mentre il 23
e 24 maggio sarà tempo di mini girone di ritorno, il primo
Torneo Starlight 3 vs 3
Partite le iscrizioni
Riparte la caccia alla T&A campione d’Italia
degli ultimi 3 weekend della
prima fase, quella che qualificherà le migliori due di ciascun girone alla seconda fase,
una sorta di playoff lungo che
aprirà i battenti il 13 e 14 giugno fino ad eleggere le due finaliste.
A metà giugno la prima sosta, quella per i due gironi
della European Cup in programma dal 17 al 22 a Hoofddorp (Olanda e la solita Brno
(Rep.Ceca).
Ecco il calendario completo di Pirati e Titani: 4-5 aprile
Padova-T&A, Rimini-Nettuno; 11-12 aprile T&A-Godo,
Parma-Rimini; 18-19 aprile
Bologna-T&A,
RiminiGrosseto; 25-26 aprile Parma-T&A, Rimini-Bologna;
2-3 maggio T&A-Rimini; 910 maggio Grosseto-T&A,
Padova-Rimini; 16-17 maggio Rimini-Godo, T&A-Nettuno. 23-24 maggio T&A-Padova, Nettuno-Rimini; 30-31
maggio Godo-T&A, RiminiParma; 6-7 giugno T&A-Bologna, Grosseto-Rimini.
Allo Stadio
dei Pirati
il libro ‘L’arte
del baseball’
RIMINI - (c.c.) Per gli amanti
del baseball, non solo giocato ma anche scritto, l’appuntamento è per domani
alle 16,30 nella sala stampa
dello Stadio dei Pirati. A tenere banco sarà Giovanni
Tommasini, 47enne scrittore sanremese che presenterà la sua ultima opera intitolata ‘L’arte del baseball Frammenti italiani dal passatempo d’America’. “Amo
il baseball - dice Tommasini - e i miei racconti sono
fatti per divulgarlo con letture piacevole che facciano
capire il grande spessore di
questo sport, molto più
praticato e amato in Italia
di quanto si possa pensare.
Alla domanda che sport fai
non c’è risposta. Non è uno
sport. È arte”.
MOTO - Al Teatro Titano si sono alzati i veli sulla nuova squadra di Moto3 del team manager Gresini
Junior Go&Fun è made in Rimini
Il cattolichino Antonelli e il riminese Bastianini per “un progetto che valorizza i talenti”
SAN MARINO - (c.c.) Saranno
RIMINI - Si sono aperte le iscrizioni alla 4ª edizione
del Torneo Starlight, l’evento cestistico riminese di 3
vs 3. Si comincia giovedì 26 giugno e si finisce
domenica 29, come di consueto sui campi della
Stella, con gare di Amatori, Master, ragazze e
giovanili. Già assicurata la presenza di alcuni
campioni. Confermatissima la gara delle schiacciate.
Info: Erika 3402238585 e Stefano 3491575043,FB:
https://www.facebook.com/pages/STARLIGHT3C3/299363920097752?fref=ts
L’EVENTO - Domani
Niccolò Antonelli ed Enea
Bastianini i portacolori dello
Junior Team Go&Fun nel
prossimo campionato del
mondo di Moto3. La presentazione ufficiale è avvenuta
ieri nella cornice del Teatro
Titano di San Marino, dove il
presidente Bruno Bollini e il
team manager Fausto Gresini
hanno anche svelato al pubblico la livrea della KTM che
verrà utilizzata durante la stagione. Diciotto anni ancora
da compiere per il cattolichino Antonelli, 16 da poco
compiuti per il riminese Bastianini, il “Progetto Giovani”
della Go&Fun funziona più
La Go&Fun al completo, a sx la Moto3 con Antonelli e Bastianini
che mai: “E’ un progetto in cui
credo molto in Moto3 - ha dichiarato Bollini - e al quale
abbiamo partecipato attiva-
BASKET DNB - La squadra bresciana è uno dei colossi del girone, in piena lotta per il 1° posto. Ferrarese è super
mente già nel 2013. Ho spinto
molto per avere una moto supercompetitiva, sono abituato a raggiungere degli obietti-
vi e quest’anno significa vincere. Siamo convinti che sia
un traguardo alla nostra portata”. Gresini aggiunge: “La
nostra non è un’iniziativa solo sulla carta, ma un vero e
proprio sostegno concreto ai
giovani talenti del nostro Paese, la nuova denominazione
‘Junior Team Go&Fun’ vuole
proprio sottolineare questo
aspetto. Antonelli è con noi
per il terzo anno e crediamo
abbia tutte le carte in regola
per inserirsi nella lotta per il
titolo. Gli abbiamo affiancato
il promettente Bastianini per
una coppia tutta italiana che
cercherà di contrastare il predominio spagnolo”.
BASKET GIOVANI - Finisce con un comodo 54-77
Gàgà Orzinuovi sulla strada dei Crabs
I Crabs Under19
Il nome fa sorridere, in campo fa paura passeggiano su 4 Torri
RIMINI - Orzinuovi? Qual-
che ironia all’andata, la particolarità che fosse il paese
nativo del ct Prandelli e la
curiosità di vedere come
fanno basket in cittadine fin
lì poco conosciute. Adesso
però chiacchiere e ironie
stanno a zero perché i Crabs,
domenica 2 febbraio, andranno a far visita a uno dei
colossi di questo girone B di
Dnb. Una squadra reduce
dalla sconfitta di Udine, ma
tuttora in piena lotta per il
primo posto che attualmente è occupato da Castellanza
con 28 punti. I bresciani sono secondi a 26, poi la lanciatissima Udine a 24.
La GaGà Orzibasket (certo, si chiama così, nessun refuso) prima del ko di una
settimana fa era reduce da
10 referti rosa consecutivi,
un numero straordinario
ma che non è arrivato per
caso. Ne segna 73 di media
(1° attacco), la squadra allenata da coach Eliantonio, e i
58 dell’ultimo turno dimostrano quanta qualità e
quanta lotta ci sia al vertice
quest’anno. La difesa è la
quinta (69.1) e sa comunque
come tenere i ritmi più giusti, quelli congeniali alla
squadra.
1.85, professione play e
motore di Orzinuovi è Simone Ferrarese, numero 9
di maglia e statistiche modello tornado. Più minuti di
tutti, ampiamente il top scorer della squadra (17.6), una
marea di tiri presi a incontro
(14 abbondanti), il 49% da
due, il 33% da tre, 3.7 rim-
balzi e 2.9 assist. Non male,
specie se intorno ce ne sono
altri di valore assimilabile.
La guardia è Luca Bertolini,
anche lui in doppia cifra con
12.5 punti (51% da due e 37
da tre) ai quali aggiunge 4.2
rimbalzi e 2.4 assist. Il terzo
esterno è Matteo Palermo,
ragazzo cresciuto nelle giovanili di Insegnare Basket
Rimini che a livello senior è
sbocciato negli Angels Santarcangelo. Sa fare un po’ di
tutto e nonostante l’età ha
già discreta esperienza per la
categoria: a Orzinuovi segna 11 punti e ha grande
precisione dalla lunga distanza (44%), ma non sono
da sottovalutare i suoi contributi in altre zone del campo (5.6 rimbalzi e 2.3 assist).
L’ala forte è il nativo di Bel-
grado, Marco Micevic, un 2
metri abbondante (ufficialmente 2.01) di 24 anni che è
il secondo marcatore di
squadra con 12.8 segnature
e anche il miglior rimbalzista (6.3): percentuali da sotto alte (58%), mentre da fuori ci prova (tre tiri a partita)
ma ha il 30%. Il centro è Paolo Chiarello, 8.1 punti e 6.3
rimbalzi con tanta solidità,
esperienza (ha quasi 36 anni) e stazza (2.05). Fuori dai
primi cinque, occhio soprattutto a Siro Braidot, ala
goriziana da 8.8 punti e 4
rimbalzi, Matteo Martini,
guardia livornese di 21 anni
da 8.4 punti (ma col 24% da
fuori), e Mirko Trapella,
centro dalle cifre non esaltanti ma con almeno 15 minuti di impiego.
RIMINI - Lo chiudono in scioltezza, l’impegno in casa del
4 Torri Ferrara, i ragazzi dell’Under 19 di Gandolfi. I
Crabs vincono largamente (54-77) soffrendo in sostanza
solo nei primi cinque minuti. In quel momento il tabellone segna 11-13, poi ecco il mega parziale che spacca già
in due la partita e la manda agli archivi sull’11-30 del
primo periodo. Tutto questo grazie a un’intensità nettamente superiore e ai contropiede che arrivano grazie alle
palle rubate di Ballerini, Myers e Aglio. Ferrara reagisce
nel secondo quarto e rosicchia qualche punto (11-4 il
parziale dei primi 5') con Rimini che adesso cerca maggiormente i suoi lunghi:Biordi,Chavdarov eAgliosono
bravi a farsi trovare liberi e quando sbagliano sono reattivi a rimbalzo d’attacco. Si arriva così all’intervallo sul
+12 per i biancorossi (34-46). Nella terza frazione Rimini
trova nuovi protagonisti (BaliceEgbutu) e allunga il divario oltre i venti punti (41-63 alla terza sirena). Ultimo
quarto in sostanziale equilibrio e i Crabs portano in Romagna il referto rosa. Il tabellino dei granchi: Balic 11,
Egbutu 7, Pirani, Baroni, Ballerini 10, Myers 7, Piastrellini 2, Biordi 22, Aglio 9, Tsirikidze n.e., Chavdarov 9.
All.: Gandolfi.
VENERDÌ 31 GENNAIO 2014
l
23
24
l
VENERDÌ 31 GENNAIO 2014
+
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
14 258 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content