close

Enter

Log in using OpenID

circolare di inizio anno scolastico

embedDownload
Istituto Tecnico Commerciale “Alberico Gentili”
Via Cioci, 6 - 62100 MACERATA - Tel. 0733 260500 - Fax 0733 261488
e-mail: [email protected] – Sito internet: www.gentilionline.it
e-mail PEC: [email protected]
Cod. Fisc. 80005200433 – Cod. meccanografico MCTD01000V
Prot. 3536 C/27
ISO 9001:2000
Macerata, lunedì 15 settembre 2014
STUDENTI e loro FAMIGLIE
DOCENTI
PERSONALE ATA
LORO SEDI
CIRCOLARE DI INIZIO ANNO SCOLASTICO
L’Ufficio Scolastico Regionale, per l’anno scolastico 2014/2015 ha assegnato al sottoscritto l’incarico aggiuntivo
di reggenza presso il Liceo Artistico, incarico che si affianca alla dirigenza dell’Istituto Tecnico Commerciale. Ciò,
per forza di cose, renderà impossibile una mia presenza continuativa e costante in Istituto e, anche se è mia ferma
volontà garantire una presenza giornaliera per gran parte della mattinata, si renderà comunque necessaria una
collaborazione di tutti i soggetti a cui è indirizzata questa circolare, affinché l’attività scolastica possa svolgersi in
modo regolare, limitando al minimo i possibili disagi. E’ per questo che, nell’augurare a tutti gli alunni, ai docenti e
al personale non docente un sereno anno scolastico, ho ritenuto indispensabile indicare alcune importanti
disposizioni cui attenersi.
CAPO I
ORGANIZZAZIONE DELL’ATTIVITA’ SCOLASTICA
1. Orario delle lezioni. Come è noto, il riordino dei cicli che ha interessato anche per la scuola secondaria superiore
ha comportato la necessità di una revisione degli orari in modo da garantire agli studenti frequentanti le classi degli
Istituti Tecnici Commerciali n. 1.056 ore annue di insegnamento. Il nostro Istituto, al fine di evitare rientri
pomeridiani, e il conseguente disagio agli alunni e alle loro famiglie ha posto all’attenzione degli organi collegiali,
che hanno provveduto ad approvarlo il seguente orario delle lezioni:
LUN
7,55 / 8,57
8,57 / 9,59
9,59/ 10,57
RICR.10,57/11,07
11,07/ 12,05
12,05 / 13,07
ORGANIZZAZIONE ORARIO a.s. 2014 /15
MAR
MERC
GIO
VEN
7,55 / 8,47
7,55 / 8,57
7,55 / 8,57
7,55 / 8,47
8,47 / 9,39
8,57 / 9,59
8,57 / 9,59
8,47 / 9,39
9,39 / 10,26
9,59/ 10,57
9,59/ 10,57
9,39 / 10,26
RICR 10,26/10,36 RICR.10,57/11,07 RICR.10,57/11,07 RICR 10,26/10,36
10,36 / 11,23
11,07/ 12,05
11,07/ 12,05
10,36 / 11,23
11,23 / 12,15
12,05 / 13,07
12,05 / 13,07
11,23 / 12,15
12,15 / 13,07
12,15 / 13,07
SAB
7,55 / 8,57
8,57 / 9,59
9,59/ 10,57
RICR.10,57/11,07
11,07/ 12,05
12,05 / 13,07
Durante l’intervallo, che ha durata di 10 minuti, gli studenti devono uscire dalle aule e recarsi lungo i
corridoi. E’ ASSOLUTAMENTE VIETATO AGLI STUDENTI USCIRE DALL’ISTITUTO
\\sbs\Users\Utilità\ANNO SCOLASTICO 2014-2015\vicepreside\Circolare di inizio anno 2014 2015.doc
Istituto Tecnico Commerciale “Alberico Gentili”
Via Cioci, 6 - 62100 MACERATA - Tel. 0733 260500 - Fax 0733 261488
e-mail: [email protected] – Sito internet: www.gentilionline.it
e-mail PEC: [email protected]
Cod. Fisc. 80005200433 – Cod. meccanografico MCTD01000V
ISO 9001:2000
2. Ingresso a scuola di alunni e docenti. Dalle ore 7,45 gli studenti possono iniziare ad accedere nell’Istituto per
recarsi nella propria aula (senza soste immotivate nei corridoi o in altri locali) al fine di giungervi entro e non oltre
le ore 7,55 - orario di inizio delle lezioni. L'ingresso in Istituto potrà avvenire soltanto dalla porta principale.
L'uscita al termine delle lezioni potrà essere effettuata anche dalle uscite di sicurezza. L'utilizzo delle porte di
sicurezza per motivi diversi da quelli legati alla sicurezza non è ammesso in nessun caso, al di fuori di quanto
contemplato nel punto precedente.
I docenti, dopo aver ritirato il registro delle firme nel corridoio antistante la vicepresidenza si recheranno nelle
rispettive aule dove attenderanno gli studenti almeno 5 minuti. prima (ore 7,50) dell’inizio delle lezioni come da
CCNL.
3. Divisione dell’anno scolastico. L’ anno scolastico sarà diviso in due quadrimestri:
-
15 settembre 2014 - 17 gennaio 2015
17 gennaio 2015- 10 giugno 2015
4. Giustificazione delle assenze. Sarà consegnato alle famiglie degli studenti un libretto (per la
giustificazione delle assenze, delle entrate alla 2° ora e delle uscite anticipate) che sarà ritirato in
Segreteria, mediante apposizione di firma di uno o di entrambi i genitori. Gli insegnanti della 1° ora sono
permanentemente delegati al controllo delle giustificazioni e alla relativa trascrizione sul registro
elettronico. I coordinatori segnaleranno tempestivamente alla Presidenza eventuali irregolarità. Delle
assenze ripetute e frequenti saranno informate le famiglie. Per un’assenza della durata di 5 o più giorni è
obbligatorio allegare alla giustificazione un certificato medico. Gli studenti che il giorno dopo un’assenza
non portano la giustificazione sono ammessi in classe con riserva e il giorno successivo potranno entrare
a scuola solo se accompagnati da uno dei genitori. I docenti della l^ ora controlleranno il rispetto della
normativa. In caso di “anomalie” con ricorso ad ingresso alla 2° ora ( il giorno dopo 1’ assenza ) ,
avvertiranno immediatamente la vice preside.
5. Ritardi degli alunni. Nel sottolineare che il rispetto della puntualità dell'orario delle lezioni rappresenta
l'adempimento del diritto-dovere dell'impegno scolastico, si ribadisce che gli alunni devono trovarsi in aula
entro le ore 7,55; non sarà consentito entrare in aula dopo le 8,05. Le entrate in Istituto dovranno
effettuarsi esclusivamente dall’ingresso principale di via Cioci, 6. Le eventuali entrate in ritardo entro i
primi l0 minuti dall’inizio della prima ora saranno autorizzate dal docente in servizio (il quale potrà
decidere di far entrare l'alunno o di farlo attendere in un'apposita aula adibita allo scopo). Il ritardo entro i
primi 10 mm. di lezione dovrà essere comunque segnato sul registro elettronico. E’ di tutta evidenza che
la possibilità di entrare entro i primi dieci minti dall’inizio delle lezioni non può essere vista come una
possibilità concessa a tutti gli studenti, senza che sussista una effettiva motivazione e che il reiterarsi di
una tale circostanza comporti inevitabili conseguenze sotto il profilo disciplinare. Il portone dell’ingresso
sarà chiuso alle ore 8.05 e sarà riaperto 5 minuti prima dell’inizio della seconda ora di lezione per permettere gli
ingressi in seconda ora. Le entrate in ritardo dopo la prima ora saranno autorizzate dal collaboratore del
Dirigente scolastico. A tale proposito si ricorda che non saranno ammesse più di n. 5 entrate e / o
uscite fuori orario per quadrimestre e che ulteriori entrate/uscite saranno ammesse solo in casi
eccezionali, debitamente motivati e documentati. Gli ingressi in seconda ora saranno annotati sul registro da
parte del docente della seconda ora. Il ritardo va giustificato col libretto delle giustificazioni; quando imprevisto, va
giustificato il giorno dopo.
\\sbs\Users\Utilità\ANNO SCOLASTICO 2014-2015\vicepreside\Circolare di inizio anno 2014 2015.doc
Istituto Tecnico Commerciale “Alberico Gentili”
Via Cioci, 6 - 62100 MACERATA - Tel. 0733 260500 - Fax 0733 261488
e-mail: [email protected] – Sito internet: www.gentilionline.it
e-mail PEC: [email protected]
Cod. Fisc. 80005200433 – Cod. meccanografico MCTD01000V
ISO 9001:2000
Le entrate in ritardo non saranno più ammesse dopo l’inizio della terza ora di lezione. Dopo tale ora gli
studenti non saranno ammessi in classe e dovranno recarsi in un aula appositamente allestita e rimanervi
fino al termine delle lezioni.
Non andranno conteggiati i ritardi collettivi che coinvolgano molti alunni e siano dovuti a blocchi stradali, scioperi
o straordinarie condizioni meteorologiche
Il docente coordinatore, esaurito il bonus delle 5 entrate in ritardo/uscite anticipate concesse agli studenti, è tenuto
a comunicare tempestivamente il nominativo dell’ alunno in Vicepresidenza.
6 Uscite anticipate. Ricordo che la responsabilità della frequenza scolastica degli alunni è prima di tutto dei
genitori, poi dell’istituzione scolastica, e che comunque solo attraverso la collaborazione sarà possibile controllare
attentamente la frequenza degli alunni. Perché ciò avvenga è indispensabile che il libretto delle giustificazioni sia
spesso controllato dai genitori.
Saranno ammesse al massimo complessivamente 5 entrate/uscite fuori orario per quadrimestre per la cui
autorizzazione ci si dovrà servire esclusivamente del libretto delle giustificazioni.
Gli alunni minorenni dovranno essere prelevati da uno dei genitori; gli alunni maggiorenni dovranno
adeguatamente motivare la richiesta (ferma restando la facoltà della dirigenza di comunicare l’accaduto ai genitori).
L’istituzione scolastica declina ogni responsabilità per eventuali danni che potrebbero derivare agli studenti da tali
uscite. Nel caso di improvvisi malori la famiglia sarà avvertita e dovrà provvedere a prelevare l’alunno. Nessuno
studente potrà uscire senza annotazione sul registro di classe. Tale normativa vale anche nel caso di uscita
dell’intera classe.
Non saranno accettati FAX per la richiesta di uscite anticipate di alunni minorenni.
Per uscite in anticipo sistematiche, anche se limitate a brevi periodi, dovute a ragioni particolari,
occorrerà avanzare richiesta "una tantum" al Dirigente che provvederà a valutare la situazione ed
eventualmente a dare un'autorizzazione valida per tutto il periodo.
7 Assemblea di classe Come previsto dai decreti delegati, con motivata richiesta e accettazione dei Docenti
interessati con congruo anticipo, ogni classe ha facoltà di richiedere un’assemblea mensile di 2 ore (Collettivo)
nello stesso giorno per dibattere i problemi ad essa inerenti. Il giorno della settimana dovrà necessariamente
alternarsi. Il coordinatore di classe è delegato alla concessione della relativa autorizzazione. Tutti i docenti sono
tenuti, in proporzione alle loro ore di lezione, a concederle per l’assemblea di classe.
8. Assemblea d’Istituto L’assemblea di Istituto richiesta dal Comitato studentesco o da non meno del 10% degli
alunni dell’Istituto è anch’essa mensile. La richiesta con l’Ordine del giorno deve essere consegnata in Presidenza
non meno di 5 giorni prima della data prescelta. E’ opportuno che il giorno della settimana non sia sempre lo
stesso.
9. Interrogazioni e prove scritte. Tutti i docenti debbono trascrivere sul registro on-line, nonché debbono
comunicare allo studente il voto delle interrogazioni orali al termine delle stesse, evitando accuratamente
che siano proseguite il giorno successivo. I compiti scritti dovranno essere riconsegnati debitamente corretti,
con firma del docente, voto e giudizio motivato al massimo entro 20 gg. Ricordo ai docenti di attenersi
scrupolosamente alle norme di questo articolo, per evitare ogni contestazione da parte degli studenti e delle
famiglie.
E’ obbligatorio riportare corretto il compito precedentemente svolto prima di effettuare quello successivo.
I docenti le cui materie hanno sulla pagella il voto espresso solo nell’orale debbono avvalersi di prove
orali (e di prove scritte solo se integrative).
\\sbs\Users\Utilità\ANNO SCOLASTICO 2014-2015\vicepreside\Circolare di inizio anno 2014 2015.doc
Istituto Tecnico Commerciale “Alberico Gentili”
Via Cioci, 6 - 62100 MACERATA - Tel. 0733 260500 - Fax 0733 261488
e-mail: [email protected] – Sito internet: www.gentilionline.it
e-mail PEC: [email protected]
Cod. Fisc. 80005200433 – Cod. meccanografico MCTD01000V
ISO 9001:2000
10. Permessi di uscita al cambio dell’ora. Devono essere richiesti all'insegnante che subentra in classe.
Il permesso di uscita per recarsi in bagno durante le ore di lezione può essere accordato solo in caso di
effettiva necessità evitando, comunque, che lo stesso sia dato durante la prima ora e l’ora successiva alla
ricreazione.
11. Presenza a scuola degli alunni ed attività integrative della didattica. La presenza degli studenti è
obbligatoria, oltre che alle lezioni, a tutte le altre attività organizzate dalla scuola in orario scolastico
(ricerche, lavori di gruppo, visite guidate, teatro, ecc.). Le visite culturali di 1 giorno, le rappresentazioni
teatrali e le proiezioni cinematografiche di mattina saranno autorizzate con un’equilibrata alternanza delle
varie discipline, previa autorizzazione ed indicazione (anche se di massima) nel primo Consiglio di classe
dell’anno.
CAPO Il
NORME DI BUON FUNZIONAMENTO
12. Uso dei locali (aule scolastiche e palestra) e dei servizi. Aule, laboratori e palestre al termine delle
lezioni debbono essere lasciate pulite, carta e rifiuti depositati nei cestini, evitando di “appiccicare” la
gomma americana sotto i banchi e di imbrattarli con i pennarelli. Sarà cura dei docenti insegnare il
rispetto degli ambienti scolastici ai loro allievi.
Faccio appello alla responsabilità degli alunni affinché i servizi igienici vengano usati secondo le
indicazioni (maschi e femmine) e nel rispetto delle elementari regole di convivenza e buona educazione.
Il personale ausiliario, delegato alla sorveglianza, metterà in opera ogni accorgimento per il migliore
funzionamento.
I docenti di Educazione Fisica nonché quelli che utilizzano i laboratori sono tenuti a prendere e riportare
nelle rispettive classi gli studenti che devono partecipare alle relative attività didattiche.
I docenti, soprattutto quelli del biennio, al termine della propria ora di lezione sono tenuti – per quanto
possibile - ad attendere il docente subentrante il quale ovviamente al cambio dell’ora dovrà sospendere
senza indugi la propria attività nella classe in cui ha svolto la lezione in precedenza.
13. Telefoni cellulari: è assolutamente vietato tenere accesi i telefoni cellulari, cuffie ed I-pod durante
le ore di lezione. Sarebbe opportuno che gli insegnanti invitassero tutti gli studenti a depositare il cellulare
sulla cattedra all’inizio della 1° ora di lezione per recuperarlo nell’intervallo e al termine della giornata
scolastica. Agli alunni che venissero sorpresi con apparecchiature elettroniche in funzione, queste saranno
sequestrate dai docenti e riconsegnate solo al genitore dalla Vicepreside. Anche gli insegnanti sono tenuti
al rispetto di tale disposizione, in quanto le lezioni non possono essere interrotte da problemi personali.
Ogni abuso deve essere comunicato immediatamente in Presidenza.
14.Fumo. E’ tassativamente vietato fumare in tutti i locali scolastici, compresi gli spazi riservati
all’Educazione fisica esterna. Tale divieto riguarda indistintamente personale ed alunni.
15. Bar. Nei locali dell’Istituto è in funzione un bar. L’orario di accesso per gli studenti è il seguente:
• Prima dell’inizio delle lezioni;
• Durante l’intervallo;
• Dopo la fine delle lezioni;
• Nelle ore pomeridiane quando la scuola è aperta per attività extrascolastiche.
\\sbs\Users\Utilità\ANNO SCOLASTICO 2014-2015\vicepreside\Circolare di inizio anno 2014 2015.doc
Istituto Tecnico Commerciale “Alberico Gentili”
Via Cioci, 6 - 62100 MACERATA - Tel. 0733 260500 - Fax 0733 261488
e-mail: [email protected] – Sito internet: www.gentilionline.it
e-mail PEC: [email protected]
Cod. Fisc. 80005200433 – Cod. meccanografico MCTD01000V
ISO 9001:2000
16. Intervallo (ricreazione). Poiché gli alunni sono tenuti a fare ricreazione non in classe, ma nei
corridoi, anche i docenti, durante la ricreazione sono tenuti a rispettare scrupolosamente i turni
di assistenza recandosi nel corridoio in cui devono prestare servizio, evitando di restare nella classe in
cui hanno tenuto in precedenza le lezioni.
16. Servizio fotocopie. Il servizio di fotocopiatura sarà attivo secondo l'orario affisso all'ingresso. Ai
docenti saranno fornite tessere per la riproduzione dei soli compiti in classe ed esercitazioni; ad ogni
classe sarà consegnata gratuitamente una tessera da n. 250 fotocopie, mentre eventuali altre tessere
dovranno essere acquistate presso la segreteria; per i singoli studenti che volessero acquistare una
tessera sono a disposizione tagli da 100 fotocopie (€ 5,00), 250 fotocopie (€ 10,00) e 500 fotocopie (€
20,00). Per motivi organizzativi la vendita avverrà presso lo sportello dell'ufficio alunni nei primi
cinque gg. di ogni mese. Per il mese di settembre la vendita avverrà nella prima settimana di lezione.
CAPO III
ORARI DI RICEVIMENTO E ASSENZE DEL PERSONNALE
17.Assenze dei docenti: in caso di assenza di qualche insegnante si garantirà, nei limiti d’orario del
personale docente, la copertura delle ore con altri docenti. Nei casi di entrata posticipata o uscita anticipata
dell’intera classe se ne darà comunicazione il giorno prima. Per le uscite anticipate delle ultime ore di lezione potrà
essere data comunicazione direttamente agli alunni se l’insegnante comunicherà la sua assenza solo in mattinata. E’
per tale motivo che si richiede una autorizzazione scritta dei genitori valida per tutto l’anno.
A tal proposito si ricorda a tutti i docenti che ogni tipo di congedo o di assenza (eccezion fatta per quelle dovute a
malattia) deve essere con congruo anticipo richiesto direttamente al Dirigente Scolastico e da lui accordato.
18. Sciopero del personale scolastico. La scuola non potrà sempre comunicare notizie su eventuali agitazioni
sindacali del personale Docente e/o non Docente. Si invitano pertanto i genitori a seguire le normali fonti di
informazione poiché in tali circostanze la scuola non potrà garantire il regolare svolgimento dell’attività scolastica
e soprattutto la consueta vigilanza.
19. Assemblee sindacali e del personale scolastico e convegni. Nei casi previsti dalle vigenti disposizioni di legge,
con congruo anticipo alunni e genitori saranno informati su eventuali assemblee sindacali del personale. In quei
giorni le lezioni saranno limitate alle ore di attività didattica con uscita anticipata o ingresso posticipato degli
studenti. Potrebbe inoltre non essere garantita la vigilanza durante le ore intermedie.
Non sarà concessa la partecipazione a convegni nell’ultimo mese di lezione.
20. Ricevimenti DOCENTI Ricevimenti DOCENTI: i docenti riceveranno i genitori a cominciare da MARTEDI’
1 OTTOBRE 2014 e fino a SABATO 30 MAGGIO 2015 secondo l’orario che sarà successivamente affisso
all’albo e comunicato alle famiglie. Il giorno 6 ottobre 2014 si terrà un incontro con le famiglie degli studenti delle
classi prime per valutare insieme eventuali problematiche emerse all’inizio dell’anno scolastico.. Ci saranno
inoltre due incontri pomeridiani con le famiglie a dicembre 2014 e ad aprile 2015.
21. Orario di segreteria. La segreteria riceve i genitori dalle ore 8.30 alle ore 11.30 nei giorni di Lunedì
Mercoledì Sabato e gli studenti tutti i giorni durante l’intervallo. Non sono ammesse deroghe a tali orari, tranne
nel mese di settembre ed esclusivamente per il ritiro dei libretti di giustificazione.
—
—
\\sbs\Users\Utilità\ANNO SCOLASTICO 2014-2015\vicepreside\Circolare di inizio anno 2014 2015.doc
Istituto Tecnico Commerciale “Alberico Gentili”
Via Cioci, 6 - 62100 MACERATA - Tel. 0733 260500 - Fax 0733 261488
e-mail: [email protected] – Sito internet: www.gentilionline.it
e-mail PEC: [email protected]
Cod. Fisc. 80005200433 – Cod. meccanografico MCTD01000V
ISO 9001:2000
22. Orario di ricevimento del Preside. Il Dirigente riceve gli alunni tutti i giorni, compatibilmente con gli impegni
di servizio. Riceve i genitori per appuntamento da prendersi tramite la segreteria amministrativa (segreteria del
dirigente).
CAPO IV
VALUTAZIONE FINALE
23. CRITERI DI PROMOZIONE
Si informano gli studenti e le loro famiglie che ogni anno i l Collegio dei Docenti delibera i criteri in base ai quali
si determina la promozione, la sospensione del giudizio o la non promozione.in merito alla valutazione finale degli
studenti che preveda la non promozione.
La PROMOZIONE sarà conseguita quando siano state raggiunte conoscenze e competenze sufficienti relative agli
argomenti minimi stabiliti (tutte sufficienze o poche lievi carenze)
In caso di promozione con voto di Consiglio (insufficienza non grave) alle famiglie verranno segnalate le materie
nelle quali siano state evidenziate lievi carenze che potranno essere colmate autonomamente dall’alunno con
segnalazione delle parti da rivedere o approfondire.
La SOSPENSIONE DEL GIUDIZIO si avrà quando, pur in presenza di una o più discipline con valutazione
insufficiente, il Consiglio ritenga possibile il raggiungimento di un livello minimo di conoscenze e competenze
nelle stesse discipline utile al proficuo inserimento nelle classi successive.
La NON PROMOZIONE si avrà quando non si verificano le due situazioni precedenti ovvero:
- quando si ritiene che l’alunno non possa raggiungere entro l’a.s. gli obiettivi minimi nelle discipline dell’anno
successivo neanche con interventi di recupero e si ravvisa quindi l’impossibilità per l’alunno di frequentare con
profitto la classe successiva sulla base di parametri di valutazione stabiliti dal consiglio di classe.
- quando si rilevano insufficienze gravi in materie fondamentali per l’indirizzo.
Si invitano pertanto gli alunni a non trascurare nessuna materia, cercando anche nei casi di insufficienza di
conseguire comunque una valutazione negativa media o lieve.
Si ribadisce che la valutazione complessiva è collegiale e che il Dirigente Scolastico, presente in ogni scrutinio,
garantisce il rispetto dei criteri comuni e l’uniformità del trattamento.
Poiché gli insegnanti comunicano agli studenti i voti assegnati nelle interrogazioni orali contestualmente e nelle
prove scritte entro 10/20 giorni ed i genitori ne vengono informali nei colloqui (e in caso di insufficienze attraverso
il libretto delle giustificazioni), non vi potranno essere sorprese negative nei risultati finali. I non classificati dovuti
alle assenze degli alunni spesso “strategiche” vanno considerati a tutti gli effetti insufficienze gravi (2 o 3).
24. VOTO DI CONDOTTA. Per quanto riguarda le norme e le sanzioni disciplinari nonché i criteri di
assegnazione del voto di condotta si rimanda agli articoli del regolamento d’Istituto riportati nelle pagine iniziali
del Libretto di giustificazione consegnato alle famiglie degli studenti.
25 NUMERO MASSIMO ASSENZE. Il DPR n. 122/2009 riguardante il Regolamento della valutazione degli
alunni all’art.14 comma 7 precisa quanto segue: “A decorrere dall’anno scolastico di entrata in vigore della riforma
della scuola secondaria di secondo grado, ai fini della validità dell’anno scolastico, compreso quello relativo
all’ultimo anno di corso, per procedere alla valutazione finale di ciascuno studente, è richiesta la frequenza di
almeno tre quarti dell’orario annuale personalizzato... Il mancato conseguimento del limite minimo di
frequenza, comprensivo delle deroghe riconosciute, comporta l’esclusione dallo scrutinio finale e la non
ammissione alla classe successiva o all’esame finale di ciclo.”
\\sbs\Users\Utilità\ANNO SCOLASTICO 2014-2015\vicepreside\Circolare di inizio anno 2014 2015.doc
Istituto Tecnico Commerciale “Alberico Gentili”
Via Cioci, 6 - 62100 MACERATA - Tel. 0733 260500 - Fax 0733 261488
e-mail: [email protected] – Sito internet: www.gentilionline.it
e-mail PEC: [email protected]
Cod. Fisc. 80005200433 – Cod. meccanografico MCTD01000V
ISO 9001:2000
Pertanto tutte le assenze, incluse le entrate e le uscite fuori orario, sono sommate a fine anno. Il numero di ore totale
di assenza effettuate dallo studente nell’a.s. sarà quindi raffrontato all’orario complessivo annuale delle lezioni
previste per tutte le discipline: l’esito del raffronto deve collocarsi nei limiti del 25%.
Per quanto riguarda le tipologie di assenze ammesse alla deroga si rimanda a quanto indicato nel
Regolamento d’Istituto.
La presente circolare costituisce nei confronti del personale docente e A.T.A. ordine di servizio.
Il Dirigente Scolastico
Prof. Pierfrancesco Castiglioni
\\sbs\Users\Utilità\ANNO SCOLASTICO 2014-2015\vicepreside\Circolare di inizio anno 2014 2015.doc
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
277 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content