close

Enter

Log in using OpenID

Bando TFA - Università Telematica eCampus

embedDownload
Decreto n. 352 del 09 ottobre 2014
Bando di selezione relativo alle modalità di ammissione, per
l’anno accademico 2014/2015, ai Corsi di Tirocinio Formativo
Attivo (TFA) per l'insegnamento nella scuola secondaria di
primo e secondo grado.
Il Rettore
VISTO
VISTO
VISTO
VISTO
VISTO
VISTO
VISTO
VISTA
VISTO
il D.M. 10 settembre 2010, n. 249 “Regolamento concernente: “Definizione della
disciplina dei requisiti e delle modalità della formazione iniziale degli insegnanti della
scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado, ai sensi dell’art.2,
comma 416, della Legge 24 dicembre 2007, n. 244” e successive modifiche;
il Decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca 4 aprile 2011 n.
139 recante "Attuazione del Decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della
ricerca 10 settembre 2010, n. 249";
il D.M. 11 novembre 2011 “Definizione delle modalità di svolgimento e delle
caratteristiche delle prove di accesso ai percorsi di Tirocinio Formativo Attivo di cui
all’art. 15, comma 1, del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della
ricerca del 10 settembre 2010, n. 249”;
il Decreto Direttoriale 23 aprile 2012 n. 74 concernente le “Indicazioni operative per le
prove di selezione di cui all’art. 15 del decreto del Ministro dell’Istruzione,
dell’Università e della Ricerca 10 settembre 2010 n.249”
il Decreto del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca 7 maggio 2014, n.
312 concernente l'indizione del II ciclo di Tirocinio Formativo Attivo e il numero di
posti disponibili per le immatricolazioni ai corsi di Tirocinio Formativo Attivo per
l'abilitazione all'insegnamento nella scuola secondaria di primo e di secondo grado per
l'a.a. 2014/2015;
il Decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca 20 giugno 2014, n.
487, concernente l'istituzione e l'attivazione dei percorsi di Tirocinio Formativo Attivo
a decorrere dall'anno accademico 2014/2015;
Il Decreto Direttoriale n. 698 del primo ottobre 2014 concernente le “Istruzioni in
merito alla procedura di iscrizione alle prove scritte e orali e all'attivazione del II ciclo
dei percorsi di Tirocinio Formativo Attivo di cui al decreto del Ministro dell'istruzione,
dell'università e della ricerca 10 settembre 2010, n. 249”.
La delibera del Comitato Tecnico Ordinatore con la quale si istituiscono i corsi di TFA
per l’Anno Accademico 2014/2015
il Regolamento per lo svolgimento dei corsi di TFA deliberato con Decreto Rettorale
n.351 del 9 ottobre 2014;
DECRETA
Art 1 - Selezione e Posti
1.1. E’ indetta la selezione per l’accesso ai corsi di Tirocinio Formativo Attivo (TFA), istituti presso
l’Università telematica eCampus e finalizzati al conseguimento dell’abilitazione per l’insegnamento
nella scuola secondaria di primo e di secondo grado, ai sensi del DM del 10 settembre 2010, n. 249, e
delle disposizioni contenute nel successivo decreto del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della
Ricerca dell’11 novembre 2011.
2. Il numero di posti disponibili per i corsi offerti per ciascuna classe di abilitazione è indicato
nell’Allegato A del presente bando, in conformità alla programmazione degli accessi definita, per
l’anno accademico 2014/2015, con il Decreto Ministeriale 16 maggio 2014 n. 312.
Art. 2 – Requisiti di partecipazione alla selezione
2.1 Possono presentare domanda di partecipazione alle prove scritte e orali di ammissione ai percorsi
TFA i candidati inseriti nei decreti adottati dall’USR, ai sensi dell’art. 7 comma 4 del DM 312/2014
che abbiano selezionato eCampus come “prima scelta” nella piattaforma https://tfa.cineca.it.
Art.3 - Procedura di iscrizione – portale nazionale
3.1 Ai sensi del comma II del Decreto Direttoriale n. 698/2014, i candidati ammessi alle prove scritte
di cui al punto 2.1 devono presentare la domanda di partecipazione al TFA esclusivamente attraverso
la piattaforma Cineca entro i termini e con le modalità indicate dal MIUR.
3.2 In detta procedura ogni candidato è chiamato a scegliere una delle Istituzioni accademiche presso
la regione in cui ha svolto il test preselettivo e che ha attivato la classe di concorso relativa alla prova
selettiva sostenuta. Inoltre, potrà inserire fino ad altre due Istituzioni accademiche (che abbiano
attivato la medesima prova selettiva) di un'altra regione o di altre due regioni. Se in alcune regioni
risultasse che la classe di concorso relativa alla prova selettiva sostenuta non è stata attivata, il
candidato può iscriversi presso le Istituzioni accademiche di un'altra regione, secondo quanto
disciplinato dall'articolo 3, comma 6 del decreto direttoriale 698/2014. Gli USR potranno altresì
valutare le richieste di trasferimento dovute a gravi e comprovati motivi.
3.3 Pertanto il candidato che intenda partecipare al presente bando deve indicare in detta procedura
l’Università eCampus come prima scelta.
3.4 Si ricorda che si può indicare l’Università eCampus come prima scelta SOLO in uno dei seguenti
casi:
o il candidato ha svolto il test preliminare in Lombardia
o il candidato ha svolto il test preliminare in una regione che non ha attivato la classe di
concorso relativa alla prova selettiva sostenuta
o il candidato ha svolto il test preliminare in una regione che ha attivato la classe di
concorso relativa alla prova selettiva sostenuta ma ottiene dall’USR di competenza
formale autorizzazione al trasferimento
Art. 4 - Procedura di iscrizione alle prove selettive – portale dell’Ateneo
4.1 Dopo aver svolto la procedura descritta al punto 3 e comunque entro e non oltre il 22 ottobre 2014
il candidato, pena l’esclusione, deve presentare la domanda di partecipazione esclusivamente tramite
la seguente procedura:
a) se non registrato, deve registrarsi nel portale d'Ateneo come "Visitatore" ottenendo le
relative credenziali;
b) successivamente, sempre nel portale d'Ateneo dovrà accedere alla pagina 'Iscrizione', quindi
cliccare sul link "Iscrizione Concorsi TFA';
c) si potrà così accedere sia al download dell’Allegato A (Domanda di Ammissione) che al
Portale di Segreteria Online nel quale, dopo aver usato le credenziali di cui al punto a), il
candidato potrà completare l'iscrizione.
4.2 Attraverso lo stesso sistema sarà possibile inviare (mediante upload) in formato elettronico i titoli
di cui il candidato chiede la valutazione ai fini della graduatoria di merito.
4.3. Non sono previste altre forme di iscrizione e invio di documenti diverse dalla procedura
telematica di iscrizione; l’Ateneo non prenderà in considerazione domande o documenti inviati
attraverso qualsiasi altra modalità.
4.4 La domanda di ammissione alla procedura selettiva si perfeziona esclusivamente mediante
sottoscrizione da parte del candidato dell’allegato A, debitamente compilato, cui deve essere unita una
copia in formato elettronico del proprio documento di identità; il documento finale così composto
(esclusivamente in formato .pdf) deve essere caricato e inviato tramite l'apposita sezione della
procedura telematica.
4.5 Le pubblicazioni di cui il candidato chiede la valutazione oltre a essere riportate analiticamente
nell’allegato A, devono essere inviate tramite l'apposita sezione della procedura telematica.
4.6 Le dichiarazioni rese nella domanda e nella documentazione allegata da parte degli candidati sono
da ritenersi rilasciate ai sensi del DPR n. 445 del 2000.
4.7 Coloro che, avendone i requisiti, intendono presentare la propria candidatura per più di una classe
di abilitazione sono tenuti a presentare domanda distintamente per ciascuna classe di abilitazione.
4.8 Non sono previste altre forme di invio di documenti diverse da quelle previste dalla procedura
dedicata; l’Ateneo non prenderà in considerazione domande o documenti inviati attraverso qualsiasi
altra modalità.
Art. 5 – Commissione esaminatrice
5.1 La Commissione esaminatrice, per ogni classe di abilitazione, è nominata con Decreto Rettorale
ed è composta da 3 docenti di cui almeno due afferenti ai settori scientifico disciplinari compresi nella
classe di abilitazione.
5.2 Durante lo svolgimento delle prove, la Commissione può avvalersi dell’assistenza di personale
docente e amministrativo addetto alla vigilanza ed all’identificazione dei candidati.
Art. 6 – Prova scritta
6.1 Le prove scritte si svolgeranno da lunedì 27 ottobre a lunedì 10 novembre presso i locali
dell’Università in via Isimbardi, 10, Novedrate (Co) secondo il calendario che verrà pubblicato entro
lunedì 20 ottobre 2014 sul sito d’Ateneo nella pagina dedicata ai TFA, insieme ai criteri per lo
svolgimento e la valutazione delle prove.
6.2 La pubblicazione di cui al punto precedente ha valore di notifica nei confronti dei candidati.
6.3 La prova scritta, valutata in trentesimi, è predisposta da ciascuna Commissione secondo i seguenti
criteri:
• l’oggetto è costituito da una o più discipline ricomprese nella classe di concorso cui il percorso
di Tirocinio Formativo Attivo si riferisce;
• la prova verifica le conoscenze disciplinari, le capacità di analisi, interpretazione e
argomentazione, il corretto uso della lingua italiana, e non può pertanto prevedere domande a
risposta chiusa;
• nel caso di classi di concorso relative alla lingua straniera, la prova è svolta nella lingua
straniera per cui si richiede l’accesso al percorso di Tirocinio Formativo Attivo;
• nel caso di classi di concorso che contemplano l’insegnamento della lingua italiana, la prova
scritta contiene comunque una prova specifica di analisi del testo;
• nel caso di classi di concorso che contemplano l’insegnamento delle lingue classiche, la prova
scritta contiene comunque una prova di traduzione;
6.4. I candidati che hanno conseguito nella prova scritta una votazione non inferiore a 21/30 sono
ammessi alla prova orale. Nel caso di classi di concorso che prevedono anche la prova pratica in
laboratorio, ai sensi dell’articolo 1, comma 12, lettera f) del decreto del Ministro dell’istruzione,
dell’università e della ricerca dell’11 novembre 2011, il voto è unico ed è ottenuto dalla media
aritmetica dei voti attribuiti nella prova scritta e nella prova di laboratorio, ciascuno dei quali deve
essere comunque non inferiore a 21/30.
6.5. E’ fatto assoluto divieto ai candidati ammessi a sostenere la prova scritta di tenere con sé borse,
zaini, libri o appunti, carta, calcolatrici, telefoni cellulari, palmari o altra strumentazione similare,
pena l’annullamento della prova stessa.
6.6. Il concorrente che contravviene alle suddette disposizioni, o che abbia copiato in tutto o in parte la
prova, viene escluso dalla selezione. La Commissione ed il personale addetto alla vigilanza curano
l’osservanza delle disposizioni stesse e hanno la facoltà di adottare i provvedimenti necessari e
conseguenti alla mancata osservanza delle stesse.
6.7 L’Ateneo, al fine di assicurare il regolare svolgimento della prova scritta, si riserva di adottare
particolari apparati tecnologici di controllo.
6.8. L’assenza del candidato nel giorno, luogo, ed orario di svolgimento della prova, sarà considerata
come rinuncia alla prova medesima, qualunque sia la causa o l’impedimento che abbia determinato la
predetta assenza.
6.9. L’elenco di candidati ammessi alla prova orale, per ciascuna classe di abilitazione, è pubblicato
entro il 13-11-2014 sul sito web dell’Ateneo.
Art. 7 – Prova orale
7.1 La prova orale si svolgerà da lunedì 17 novembre a domenica 30 novembre secondo il calendario
che verrà pubblicato entro giovedì 13 novembre 2014 sul sito d’Ateneo nella pagina dedicata ai TFA.
7.2 La pubblicazione di cui al punto precedente ha valore di notifica nei confronti dei candidati.
7.3 La prova orale, valutata in ventesimi, si intenderà superata se il candidato avrà riportato una
votazione non inferiore a 15/20.
7.4 La prova è svolta tenendo conto delle specificità delle diverse classi di concorso. Nel caso di classi
di concorso relative alla lingua straniera, la prova è svolta nella lingua straniera per cui si richiede
l’accesso al percorso di Tirocinio Formativo Attivo.
8 - Valutazione dei titoli
8.1 Sono valutabili ai fini del punteggio finale, e conseguentemente della graduatoria di merito, il
servizio prestato, i titoli posseduti e le pubblicazioni allo scadere del termine per la compilazione on
line della domanda sul portale nazionale.
8.2 L’autocertificazione relativa ai predetti titoli valutabili, redatta secondo l’Allegato A al presente
bando, e le pubblicazioni strettamente inerenti ai contenuti disciplinari della classe di abilitazione,
dovranno essere inviate mediante la procedura presente nel sito di Ateneo alla pagina dedicata ai TFA.
8.3 Le pubblicazioni dovranno essere inviate in formato elettronico (PDF) attraverso la procedura
descritta all’art. 4 del presente bando; con l’invio il candidato attesta la conformità della pubblicazione
inviata all’originale.
8.5 Non sarà presa in considerazione la documentazione inviate dopo il termine di cui all’art. 4.1 per
la presentazione della stessa
8.6 Punteggi conseguenti al servizio prestato dal candidato entro la data in cui è bandita la selezione
presso le Istituzioni del sistema nazionale dell'Istruzione nella specifica classe di concorso o in altra
classe di concorso che comprenda gli insegnamenti previsti nella classe di concorso per cui si
concorre:
• 360 giorni: 4 punti;
• da 361 a 540 giorni: 6 punti;
• da 541 a 720 giorni: 8 punti;
• da 721 giorni, 2 punti ogni ulteriori 180 giorni.
8.7 Punteggi conseguenti ai titoli posseduti dal candidato alla data in cui è bandita la selezione:
• titolo di dottore di ricerca in ambito inerente agli specifici contenuti disciplinari della relativa
classe di abilitazione: 6 punti
• attività di ricerca scientifica sulla base di rapporti a tempo determinato costituiti ai sensi
dell'articolo 51, comma 6, della legge 27 dicembre 1997, n. 449 ovvero dell'articolo 1, comma
14, della legge 4 novembre 2005, n. 230 svolta per almeno due anni, anche non consecutivi, in
ambito inerente agli specifici contenuti disciplinari della relativa classe di abilitazione: 4 punti;
• valutazione del percorso di studi e della media degli esami di profitto della laurea magistrale
(arrotondata all’intero più prossimo), specialistica o di vecchio ordinamento, ovvero del
diploma accademico di II livello:
o media del 30: 4 punti
o media del 29: 3 punti
•
•
o media del 28: 2 punti
valutazione della votazione della tesi di laurea magistrale specialistica o di vecchio
ordinamento, ovvero del diploma accademico di II livello
o 110 o 110 e lode: punti 4;
o da 106/110: punti 3;
o da 101 a 105/110: punti 2;
valutazione delle pubblicazioni o di altri titoli di studio strettamente inerenti ai contenuti
disciplinari della classe di abilitazione, questi ultimi di durata non inferiore a 60 crediti
formativi universitari, per un massimo complessivo di 4 punti:
o per le pubblicazioni:
due punti per ogni monografia
0,5 punti per ogni articolo o capitolo in libro
o per gli altri titoli attinenti alle materie afferenti alla classe di concorso:
un punto per 60 CFU maturati
Art. 9 – Definizione della graduatoria di merito ex art. 15 comma 14 del DM 249/2010
9.1 Al termine della procedura concorsuale il Rettore, con proprio decreto, approverà gli atti e la
graduatoria di merito per ciascuna classe di abilitazione.
9.2 La graduatoria degli ammessi al Tirocinio Formativo Attivo è formata solo con riferimento ai
candidati che hanno superato il test preliminare, la prova scritta e la prova orale con votazione
maggiore o uguale a 21/30 per il test, maggiore o uguale a 21/30 per la prova scritta e maggiore o
uguale a 15/20 per la prova orale.
9.3 La votazione complessiva è data dalla sommatoria dei punteggi conseguiti nel test preliminare,
nella prova scritta e nella prova orale con il punteggio attribuito all'esito della valutazione dei titoli
validamente presentati dai candidati.
9.4 La graduatoria di merito sarà formata secondo l’ordine decrescente della votazione complessiva
riportata da ciascun candidato nelle prove di esame e nella valutazione dei titoli.
9.5 In caso di candidati a parità di punteggio, prevale in graduatoria il candidato che abbia una
maggiore anzianità di servizio nelle istituzioni scolastiche; nel caso di ulteriore parità, prevale il
candidato più giovane.
9.6 E’ ammesso al Tirocinio Formativo Attivo, secondo l’ordine della graduatoria, un numero di
candidati non superiore al numero dei posti per ciascuna classe di abilitazione, indicati nell’allegato B
al presente bando.
9.7 In caso di collocazione in posizione utile in graduatoria relativa a classi di abilitazione diverse, il
candidato deve optare per l’iscrizione e la frequenza di un solo corso di Tirocinio Formativo Attivo.
9.8 Nell’ipotesi in cui la graduatoria dei candidati ammessi risulti composta da un numero di candidati
inferiore al numero dei posti disponibili indicati nel bando, non si procede ad alcuna integrazione e il
corso è attivato per un numero di studenti pari al numero degli ammessi, integrati solo dagli ammessi
in soprannumero in base alla normativa vigente.
9.9 Gli aspiranti inseriti in graduatoria di merito non collocati nel limite dei posti disponibili, sono
redistribuiti, a cura degli USR, nel limite dei posti messi a bando da ciascun Istituzione accademica,
sulla base della graduatoria di merito secondo la presente procedura:
1. presso altra Istituzione accademica della medesima regione che abbia posti disponibili per la
relativa classe di concorso, e fino all' esaurimento di detti posti
2. qualora non sia esperibile l’opzione precedente, presso altra Istituzione accademica di altra
regione eventualmente indicata dal candidato all’atto della domanda di partecipazione al TFA
che abbia posti disponibili per la relativa classe di concorso e fino all' esaurimento di detti
posti
3. qualora non siano esperibili nessuna delle due opzioni precedenti, il Ministero fornirà
successive indicazioni, al fine di attivare iniziative volte a consentire la frequenza dei percorsi
di TFA agli aspiranti aventi titolo che non risultino altrimenti collocati.
10 – Pubblicazione della graduatoria
10.1 Entro martedì 09/12/14 verranno pubblicate sul sito internet dell’Ateneo nella pagina dedicata ai
TFA, le graduatorie di merito di cui all'articolo 15 comma 14 del DM 249/2010 e verranno aperte le
iscrizioni ai percorsi nei limiti dell'offerta formativa dell’Ateneo.
10.2 Non verrà inviata alcuna comunicazione ai collocati positivamente in graduatoria; la
pubblicazione di cui al punto precedente rappresenta l’unico mezzo di pubblicità legale.
11 – Apertura delle iscrizioni
11.1 Dal 2 gennaio 2015 fino al successivo 15 gennaio sarà possibile, per gli aspiranti utilmente
collocati nella graduatoria di merito e per gli aspiranti trasferiti da altri Atenei/regioni, iscriversi al
corso di TFA presso eCampus compilando l’apposito modulo e versando la relativa tassa di
immatricolazione (pari a euro 2.400,00).
11.2 Le procedure di iscrizione in sovrannumero sono altresì aperte per i soggetti aventi titolo ai sensi
dell'articolo 3, comma 6 e 7 del DM 312/2014, ad eccezione dei soggetti che abbiano già conseguito,
attraverso la frequenza del I ciclo di TFA, anche ai soli fini dello scioglimento della riserva, una
abilitazione negli ambiti disciplinari di cui all' articolo 2, comma l, stante l'unificazione dei percorsi
sancita dal predetto DM.
11.3 Il candidato che risulta collocato in posizione utile in più classi di concorso deve optare per una
di esse, consentendo così lo scorrimento delle graduatorie relative ai percorsi attivati per le classi di
concorso per le quali rinuncia.
12 – Calendario delle lezioni
12.1 L’inizio delle attività di Tirocinio Formativo Attivo e il relativo calendario delle lezioni sarà
definito con successivo provvedimento del Rettore.
13 – Incompatibilità
13.1 La frequenza dei corsi TFA è incompatibile con l’iscrizione a:
• corsi di dottorato di ricerca;
• qualsiasi altro corso che dà diritto all’acquisizione di crediti formativi universitari o
accademici in Italia o all’estero da qualsiasi ente organizzato.
13.2 Stante l'incompatibilità dell'iscrizione al TFA con altri percorsi accademici, gli aspiranti iscritti ai
corsi di dottorato di ricerca, ai sensi dell' articolo 2, comma 2 lettera d) del DM 487/2014, qualora
vogliano frequentare i percorsi di TFA, devono sospendere la frequenza dei corsi di dottorato, ad
eccezione di coloro i quali debbano solo discutere la tesi di dottorato.
13.3 Gli aspiranti iscritti ai percorsi di specializzazione sul sostegno o di perfezionamento in CLIL
qualora vogliano frequentare i percorsi di TFA, devono sospendere la frequenza dei percorsi di
specializzazione o di perfezionamento salvo il caso manchino loro solo esami di profitto ovvero la
prova finale.
14 - Responsabile
14.1 Per la procedura concorsuale di cui al presente bando è nominato, quale responsabile del
procedimento, il Dott. Roberto Russo.
15 - Trattamento dei dati personali
15.1 Ai sensi dell’articolo 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, i dati personali forniti dai
partecipanti alla selezione per l’accesso ai corsi di Tirocinio Formativo Attivo di cui all’articolo 1,
sono raccolti presso l’Università eCampus, con sede in Via Isimbardi, 10, Novedrate (Co)
15.2 Il trattamento dei suddetti dati avverrà esclusivamente per le finalità di cui al presente bando, sarà
effettuato anche con modalità informatiche e potrà essere affidato dall’università ad una società
convenzionata.
15.3 Il trattamento dei suddetti dati avverrà esclusivamente per le finalità di cui al presente bando.
15.4 Il conferimento dei dati personali è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di
partecipazione alla selezione, pena l’esclusione dalle procedure di selezione.
15.5 I dati personali forniti dai candidati possono essere comunicati dall’Università al Ministero per le
finalità istituzionali proprie.
15.6 Ai candidati sono riconosciuti i diritti di cui all’articolo 7 del citato decreto legislativo n.
196/2003, in particolare il diritto di accesso ai dati che li riguardano e il diritto di ottenerne
l’aggiornamento o la cancellazione se erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla
legge, nonché il diritto, per motivi legittimi, di opporsi al loro trattamento. Tali diritti possono essere
fatti valere nei confronti dell’Università eCampus titolare del trattamento
16 – Conclusione dei corsi di TFA
16.1 I corsi di TFA saranno conclusi entro il 31 luglio 2015, al fine di garantire ai soggetti interessati
la spendibilità dei titoli conseguiti.
17 - Disposizioni finali
17.1 Per quanto non previsto dal presente bando valgono le norme regolamentari dell’Ateneo e le
norme di legge e regolamentari vigenti in materia anche se non specificatamente richiamate.
17.2 Il medesimo bando costituisce lex specialis della selezione, pertanto la partecipazione alla stessa
comporta implicitamente l’accettazione, senza riserva alcuna, di tutte le disposizioni ivi contenute.
17.3 Il presente bando sarà reso pubblico mediante pubblicazione nel sito dell’Ateneo nella sezione
relativa a “Tirocinio Formativo Attivo”.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
19
File Size
197 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content