close

Enter

Log in using OpenID

clicca qui per sfogliare gli eventi

embedDownload
Da: libreria UBIK Savona [email protected]
Oggetto: Calendario eventi Ubik di dicembre: ODIFREDDI, VERGASSOLA, RAMPINI, e tanti altri
Data: 30 novembre 2014 13:21
A: [email protected], ivg ivg [email protected], [email protected], [email protected],
[email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected],
[email protected], [email protected], [email protected], [email protected],
[email protected], [email protected], [email protected], [email protected], lugaro
[email protected], giovanni vaccaro secolo XIX [email protected], [email protected], savonanews savonanews
[email protected], [email protected], Paride​Pasquino [email protected], [email protected],
Godani Silvano [email protected], [email protected], [email protected], [email protected],
[email protected], [email protected], [email protected], Redazione Uominiliberi.eu
[email protected], [email protected], [email protected], [email protected],
Redazione Babboleo [email protected], [email protected], [email protected],
[email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected],
radio savonasound [email protected], [email protected]
CALENDARIO EVENTI
di dicembre
Venerdì 19 dic ore 21:
Lunedì 15 dic ore 18:
il matematico
PIERGIORGIO
ODIFREDDI
Mercoledì 17 dic ore 18:
il comico
DARIO
VERGASSOLA
il giornalista
FEDERICO
RAMPINI
I 3 incontri si svolgono nella Sala Consiliare del Comune
Tre grandi autori nel calendario Ubik di dicembre: il matematico PIERGIORGIO
ODIFREDDI, il comico e scrittore DARIO VERGASSOLA, il giornalista
FEDERICO RAMPINI, tutti e tre gli incontri in via eccezionale si svolgeranno
nella bellissima Sala Consiliare del Comune, normalmente non accessibile per
incontri…
E poi lo scrittore ADELMO CERVI (figlio di uno dei sette fratelli Cervi), gli
scrittori PAOLO VEZIANO, EMANUELA PAPINI, ROSSELLA BIANCHI, il
blogger (autentico caso mediatico in Italia) FRANCESCO SOLE….
Tre incontri per bambini, con GUIDO CONTI e GIORGIO SCARAMUZZINO.
Due mostre d’arte, con la consueta esposizione e vendita delle stampe del
Museo Luzzati e la prosecuzione dell’esposizione e vendita dei collages e haiku
di SANDRO LORENZINI.
Tre incontri su tradizioni e ricordi della nostra città: “Saluti da Savona”, “Savona
nel pensiero del poeta Giuseppe Cava” e “A buon intenditor… Proverbi e
saggezza ligure”.
Tre incontri musicali, con i cori Le Ginestre e I Pertinaci e Luca Lanfranco.
…si parlerà di quindi di attualità, crisi, resistenza, giustizia, meteorologia e
alluvioni, alimentazione, matematica, formazione, musica, arte…
La Croce Bianca di Savona, nell'occuparsi anche quest’anno del
confezionamento pacchi regalo della libreria, svolgerà un'opera di
sensibilizzazione della propria attività e di raccolta fondi a sostegno dell’ente.
Per questo mese si ringraziano i seguenti enti e associazioni:
LIMET, ANPI, ANED, ISREC, IL FLAUTO MAGICO, CENTRO STUDI MARTHA
HARRIS, ASSOCIAZIONE PRINCESA, MUSEO LUZZATI, CROCE BIANCA.
Buona partecipazione…
Martedì 2 dicembre ore 18:
incontro con il magistrato e scrittore
VITTORIO NESSI
e presentazione del libro
“Strani amori. Amore e morte in Corte d'Assise”
(Editore Robin)
Introduce il magistrato MARIA EUGENIA OGGERO
In Corte di Assise si celebrano processi per gravi fatti di sangue e dietro
la morte si trovano spesso storie d'amore - di amore malato - che hanno
portato al delitto persone altrimenti normali. Celati dall'omicidio
riemergono i sentimenti ancestrali che incombono sugli esseri umani con
la stessa ineluttabile forza che la tragedia greca ha identificato nel destino. E il
processo, nella sua esigenza di conoscenza, li aiuta a venire alla luce lacerando
il cupo scenario del delitto con bagliori improvvisi.
Liberamente ispirato a fatti realmente accaduti, frutto del materiale raccolto per
le sue requisitorie, interessato ai contenuti simbolici della narrazione, questo
libro è la voce di un pubblico ministero (Procuratore aggiunto presso la Procura
di Torino) che ricerca se stesso nei suoi rapporti con il male.
Sono storie di morte dove si intrecciano i demoni di un uomo maturo, i
sentimenti di abbandono e la gelosia, il blocco affettivo di una giovane
mamma, la pietas di un figlio… e mentre si addentra nei meandri del delitto, il
pubblico ministero si imbatte nella sua anima riflessa ed il percorso di
conoscenza processuale si trasforma in un viaggio nel mistero. Entrambi
usciranno dal processo trasformati. Saranno uomini diversi, l'accusatore e
l'accusato per avere attraversato la linea d'ombra che sta tra la vita e la morte.
In mezzo a loro, la vittima, compagna di quel viaggio, spettatrice silente ed
implacabile di un dramma che rende tutti protagonisti e destinatari
dell'incombente presagio di morte.
Mercoledì 3 dicembre ore 18:
“Canzoni liguri e non…”
“Canzoni liguri e non…”
Presentazione del libro con l’autore GIORGIO COGGIOLA
Intermezzi musicali con fisarmonica acustica e organetto a
cura del gruppo dei Pertinaci della Sabazia.
Musica e tradizione ligure alla Ubik… Si parlerà del dialetto savonese nelle
canzoni, leggendo e commentando alcuni testi. Verranno suonate e
cantate dal coro canzoni come Naviganti, Vecchia Savona, A spiaggia,
Pescuei, L’ultimu pescòu du Priamar, a Vea Stoja de Cristoforu Culumbu che
descrivono fatti, luoghi o situazioni e personaggi della nostra Savona.
Gli incassi del libro sono devoluti interamente ai Meniņos de Rua di Padre
Renato Missionario in Brasile.
Giovedì 4 dicembre ore 18:
incontro con lo scrittore
ADELMO CERVI
ADELMO CERVI
(figlio di Aldo Cervi, terzogenito dei sette fratelli Cervi fucilati dai fascisti nel
1943)
e presentazione del libro
“Io che conosco il tuo cuore”
(Piemme)
Un ex-ragazzo di oggi, figlio di un padre strappato alla vita, racconta quel padre, Aldo, partigiano con
i suoi sei fratelli nella banda Cervi, per rivendicare la sua storia e, al tempo stesso, per rivendicare di
essere figlio di un uomo, non di un mito pietrificato dal tempo e dalle ideologie.
Una vicenda straordinaria racchiusa tra due fotografie. La prima, degli anni Trenta: una grande famiglia
riunita, contadini della pianura, sette fratelli, tutti con il vestito buono, insieme alle sorelle e ai genitori. La
seconda, due anni dopo la fucilazione dei sette fratelli: solo vedove e bambini, indifesi di fronte alle durezze
del periodo, alla miseria, ai debiti, anche alle maldicenze. Adelmo è seduto sulle ginocchia del nonno, in
faccia l’espressione di chi è sopravvissuto a una tempesta. O a un naufragio. C’è tutto un mondo da
raccontare in mezzo a quelle due foto, con la voce di un bambino che ha imparato a cullarsi da solo, perché
suo padre è morto troppo presto e sua madre ora è china sui campi. Questa è una storia vera, talmente vera
che sembra un romanzo. Il romanzo d’amore di chi sa bene che l’amore si nutre di libertà.
Adelmo Cervi è figlio di Verina Castagnetti e Aldo Cervi, terzogenito dei sette fratelli Cervi fucilati dai
fascisti al poligono di tiro di Reggio Emilia il 28 dicembre del 1943. Adelmo aveva appena compiuto
quattro mesi. Suo nonno Alcide, la cui figura entusiasmò Italo Calvino («Lotta contro la guerra, patriottismo
concreto, nuovo slancio di cultura, fratellanza internazionale, inventiva nell’azione, coraggio, amore della
famiglia e della terra, tutto questo fu nei Cervi»), ha pubblicato nel 1955 I miei sette figli, a cura di Renato
Nicolai, un classico della Resistenza stampato in centinaia di migliaia di copie e tradotto in moltissime lingue.
VENERDI’ DOPPIO APPUNTAMENTO
VENERDI’ DOPPIO APPUNTAMENTO
Venerdì 5 dicembre ore 16,30:
“Le avventure del drago Gerardo”
Incontro recitato per bambini dai 5 anni in su
a cura dello scrittore e attore
GIORGIO SCARAMUZZINO
Gerardo è un drago buono e un po' pasticcione, a cui ne capitano sempre
di tutti i colori. Questa volta Gerardo vuole andare in vacanza in un posto
isolato per starsene un po' tranquillo, e sceglie come meta il monte Everest.
Ma lassù tra le montagne del Nepal gli accadrà un po' di tutto: incontrerà nuovi
amici, avvisterà lo yeti, si innamorerà della principessa dei draghi che vive in
una valle incantata... insomma, sarà una vacanza indimenticabile!
Venerdì 5 Dicembre ore 18:
“La Work Discussion”
Una proposta di formazione per apprendere
dall’esperienza.
Rivolta a chi opera in ambito scolastico, sociale e sanitario.
Partecipano CRISTIANA COTTO psicoterapeuta dell'AMHPPIA, Presidente del Centro Studi Martha
Harris di Savona,
MARIA GRAZIA SIRI psicoterapeuta socia CSMH,
LAURA PASERO psicoterapeuta socia CSMH.
A cura del Centro studi Martha Harris
La Work Discussion è un metodo di formazione, adottato dalla Tavistock Clinic
di Londra dagli anni ’60. Dalla sua fondazione, la Tavistock Clinic offre un
servizio di cura qualificato e gratuito e promuove la formazione permanente dei
propri operatori, ed è diventata nel tempo uno dei più importanti centri di
formazione per tutte le professioni che hanno al centro la relazione tra le
persone: educatori, insegnanti, operatori sanitari e dei servizi sociali. Non
è una formazione teorica, pur avendo solide basi teoriche, ma opera sulla
possibilità di apprendere dall’esperienza del proprio lavoro sul campo.
Promuove la consapevolezza di ciò che accade nella relazione con i propri
allievi, pazienti, assistiti, sviluppando nel gruppo dei partecipanti la capacità di
ascolto e di osservazione.
Da sabato 6 dicembre:
“Eposizione e vendita serigrafie e stampe d’arte
della collezione Museo Luzzati di Genova
Riprende come ogni dicembre la collaborazione con il Museo Luzzati di
Genova, con esposizioni dedicate, sagome, serigrafie, stampe d’arte, libri
e altro del compianto grande artista genovese Emanuele Luzzati.
Luzzati, noto in tutto il mondo soprattutto come scenografo e illustratore,
maestro in ogni campo dell'arte applicata, ha collaborato con registi, architetti,
artisti, musicisti e scrittori di fama internazionale. Costumista e scenografo,
illustratore e scrittore, ceramista e decoratore, autore di cinema d’animazione e
di teatro, incisore e grafico.
Per informazioni: www.museoluzzati.it/
Doppio incontro per genitori e bambini (separati in sale diverse)
sulla educazione alimentare…
Sabato 6 Dicembre ore 16,30:
“Ricette da favola”.
Favole, ricette, disegni da colorare…
per una corretta educazione alimentare.
Sala Tenco della libreria: lettura favole e merenda per i bimbi.
Sala Pavese della libreria: incontro sull’alimentazione in età
infantile per i genitori.
Partecipano FLAVIO COSTA Chef,
Dott.ssa GAIA GUASTAMACCHIA psicologa clinica,
Dott.ssa MARIA CHIARA GOSLINO Pediatra,
Introduce la Dott.ssa ERIKA BALESTRIERI psicologa e
coordinatrice psicopedagogica nido d’infanzia “Il flauto magico”.
Alla fine del laboratorio con i bambini sarà offerta una merenda…
Teodoro il pomodoro, Lina la zucchina, Fofo il carciofo… sono tre dei
protagonisti che animano i racconti presenti nel libro Ricette da favole realizzato
dall’equipe educativa del nido d’infanzia Il flauto magico di Ceriale (SV). Il libro
vuole essere un utile strumento per fare avvicinare i bambini alla corretta e sana
alimentazione tramite la lettura di queste favole che ci portano nel magico
alimentazione tramite la lettura di queste favole che ci portano nel magico
mondo dell’Orto magico e dei suoi abitanti.
Grazie alla collaborazione con importanti chef, sono state inoltre realizzate ed
inserite nel libro semplici ricette utili per i genitori per stuzzicare l’appetito dei
bimbi in modo creativo e nuovo. L’incontro di presentazione vuole essere sia un
momento divertente per i bambini che potranno assistere alla
drammatizzazione delle favole gustando alla fine un’appetitosa merenda, e
sia un utile momento di riflessione e confronto per i genitori con esperti
psicologi dell’età infantile che parleranno dell’alimentazione in questa
delicata fase, con pediatri che illustreranno la prassi per una corretta
alimentazione in età precoce…
Domenica 7 dicembre ore 18:
incontro con
ROSSELLA BIANCHI
e presentazione del libro
“In via del campo nascono i fiori”
(Imprimatur)
Introduce MASSIMO LAGOMARSINO
A cura dell’Associaz Princesa voluta da don Andrea Gallo
“Molti dicono che vendere il proprio corpo sia la cosa più umiliante, ma quando
hai conosciuto il dramma di non essere accettata dalla tua famiglia, dalla
società, la frustrazione di vederti rifiutato un lavoro al quale avresti diritto, la
prostituzione è una via di uscita. Quando poi non hai più fame, un po’ di dignità
la recuperi…”.
Una storia vera: la lotta di un transessuale per conquistare il diritto di
vivere la propria identità, attraverso esperienze drammatiche e laceranti:
la prostituzione, le droghe, il carcere, ma anche la passione, gli amori, le
amicizie. Rossella Bianchi nasce nel 1942 in un paesino delle colline lucchesi,
con il nome di Mario. Appena ha potuto si è trasferita a Genova, dove vive
tuttora. È presidente dell'associazione Princesa voluta da don Andrea Gallo
che si batte per i diritti dei transgender, contro la transfobia e l’omofobia, per la
promozione dei diritti, dell’identità sociale e personale.
La Ubik vi consiglia questo commovente racconto per adulti e bambini che ci
conduce per mano lungo quella strada che ognuno percorre per trovare la propria
casa. Venite ad ascoltarlo…
Lunedì 8 dicembre ore 18:
incontro con
GUIDO CONTI
e presentazione del libro
“Il volo felice della cicogna”
(Rizzoli)
Porta il nome di una principessa d’Oriente e di una principessa ha la bellezza e
l’eleganza. La cicogna Nilou non ha mai conosciuto il suo papà ma ogni
notte ha sentito risuonare il canto d’amore della mamma per il compagno
volato via un giorno dal loro nido e mai più tornato. Ora tocca a lei
spiccare il volo e conoscere il viaggio e la migrazione. Nilou è eccitatissima
all’idea di partire verso quel Paese lontano, la terra dei grandi alberi, l’Africa
immensa. Ma non immagina neanche quello che vivrà, con le ali come unica
arma e salvezza: l’ebbrezza del volo, l’angoscia della solitudine, la paura del
nemico. E ancora lo stupore degli incontri e la malinconia degli addii, la gioia
trepidante dell’attesa e la dolcezza del ritorno. Una fiaba per adulti e bambini
che, raccontandoci il ciclo della vita e la sua generosa potenza, ci conduce per
mano lungo quella strada, punteggiata di fatiche ma anche di doni meravigliosi,
che ognuno percorre per trovare la propria casa…
Giovedì 11 dicembre ore 18:
“Savona tra tradizione e modernità nel pensiero del
suo più grande poeta dialettale: Giuseppe Cava”
Conversazione con
GIUSEPPE MILAZZO e FERDINANDO MOLTENI
Una riflessione sui cambiamenti in atto nella nostra città, prendendo
spunto dagli articoli e dalle liriche del più grande poeta dialettale
savonese, Beppìn da Cà, autore, tra le altre dell’“A törta de seixao”, apparso
sul suo volume del 1930 “In to remöin”. Che cosa avrebbe detto e scritto
riguardo i mutamenti dell’immagine e dell’identità di Savona nell’epoca della
globalizzazione? E quali potranno essere le caratteristiche culturali, nel senso
più ampio, della città della Torretta nel prossimo futuro?
Giuseppe Cava (1870 – 1940) è considerato dalla critica letteraria
nazionale ed internazionale, insieme ad Edoardo Firpo, il maggior poeta
dialettale ligure del Novecento. Le sue bellissime poesie sono state lette da
generazioni di Savonesi. Direttore del giornale “Il Marciapiede”, Cava fu sempre
dalla parte degli “ultimi”, dei poveri e dei diseredati. Fu anche un difensore delle
tradizioni della cultura e delle tradizioni più tipiche della nostra città, conscio,
contemporaneamente, dell’ineluttabilità delle trasformazioni provocate dallo
scorrere del tempo.
Venerdì 12 dicembre ore 18:
“Alluvioni in Liguria,
tutto quello che c’è da sapere”
Temporali auto-rigeneranti e alluvioni lampo
L’importanza del monitoraggio real-time
Partecipano ALESSANDRO FAZIO e DANIELE LAIOSA.
Introduce STEFANO CAPURRO.
Introduce STEFANO CAPURRO.
A cura di Limet Associazione ligure di Meteorologia
Lo scopo di LIMET è da sempre fare cultura meteorologica, ma ultimamente le
troppe tragedie che hanno violentato il nostro territorio ci hanno costretti a porci
come ulteriore obiettivo fondamentale anche l’informare i cittadini sulle
problematiche ambientali. L’associazione porta avanti dal 2007 una serie di
servizi sempre più capillari ed è diventata il punto di riferimento web principale
della regione. Approfondiremo e chiariremo come si sviluppano i fenomeni
temporaleschi che causano le cosiddette alluvioni lampo e come i sistemi
di previsione e di monitoraggio dovrebbero operare in maniera efficiente
per la salvaguardia dell’incolumità della popolazione e la limitazione dei danni
sul territorio
Per informazioni e adesioni: [email protected]
Sabato 13 dicembre ore 18:
incontro con
EMANUELA PAPINI
e presentazione del libro
“Generazione Liga”
(Einaudi)
Esecuzione di brani di Ligabue a cura del musicista
LUCA LANFRANCO
LUCA LANFRANCO
Introduce ATHOS ENRILE
Luciano Ligabue ha sempre sostenuto -e lo ribadisce nel testo scritto
appositamente per questo volume- di avere un pubblico particolare. Non solo
"bello", né semplicemente "diverso" da tutti gli altri, ma proprio "speciale", e
che dunque meritava di essere raccontato in presa diretta. Emanuela Papini
raccoglie la sfida con un libro che nasce come testimonianza di amore reciproco
e di reciproca gratitudine tra un cantautore e il suo pubblico, ma che è
diventato molto di più. Perché Ligabue ha ragione: nelle storie della "sua
gente" c'è il ritratto emotivo di un pezzo d'Italia meravigliosa e vera, in
equilibrio precario ma forse mai così viva. Un'Italia fatta di persone che
lottano, amano, credono, sognano, soffrono, rischiano, imparano,
qualche volta perdono ma continuano a provare, e infine spesso vincono. La
loro quotidianità è il tessuto di un romanzo cantato in coro in cui è facile
riconoscersi, perché è un po' la nostra quotidianità. E sullo sfondo, in ogni
pagina, ci sono le canzoni di Ligabue: la colonna sonora che accompagna
molte vite e qualche volta - e allora è una piccola magia - le cambia.
Domenica 14 dicembre ore 18:
Domenica 14 dicembre ore 18:
incontro con
RICCARDO RAMPAZZO
e presentazione del libro
“Ri…flessioni”
Paure, speranze e difficoltà nella mia strenua battaglia contro il cancro.
(edizioni Sabatelli)
Esordio letterario di Riccardo Rampazzo, cinquantacinquenne
imprenditore savonese da circa quattro anni impegnato in una strenua e
difficile battaglia contro il cancro. Attraverso le sue Ri…flessioni, con il suo
personalissimo modo di scrivere “verticale” in cui virgole ed apostrofi spariscono
per lasciare spazio a crescendo e diminuendo di parole volutamente a volte
unite ed a volte spezzate, l’autore descrive all’incirca l’ultimo anno e mezzo
del suo percorso di vita, con i tanti momenti difficili, le rinascite, le
ricadute, le paure, le speranze ed il cambiamento avvenuto nel tempo del
suo rapporto con il male, che oggi chiama persino un po’ sarcasticamente
“amico”, il tutto spesso appunto condito con la sua insita naturale ironia e non
disdegnando talvolta di, è proprio il caso di dire, ri..flettere anche su fatti di
costume ed avvenimenti quotidiani.
Lunedì 15 dicembre ore 18 Sala Consiliare del Comune:
incontro con il matematico e scrittore
PIERGIORGIO ODIFREDDI
e presentazione del libro
“Il museo dei numeri”
(Rizzoli)
Introduce RENATA BARBERIS
“Cos'è il numero, che l'uomo lo può capire? E cos'è l'uomo, che può capire il
numero?” A porsi queste domande fu nel 1960 il neurofisiologo Warren
McCulloch, evidentemente insoddisfatto delle molte rigide e vuote definizioni
che erano state sciorinate fino ad allora dai filosofi. In questo libro il grande
matematico Piergiorgio Odifreddi affronta le due domande con un approccio più
fluido e pratico: invece di provare inutilmente a dirci cos'è il numero in astratto,
ci mostra utilmente una serie di numeri in concreto. Ne ha scelti una
cinquantina tra quelli che meglio si prestano a essere raccontati, e ce li
illustra come se fosse la guida di un museo, mostrandoci di ciascuno la
struttura globale e i particolari locali.
Passeggiando tra i quadri di questa esposizione, il lettore troverà i piccoli
grandi numeri da 0 a 9, accorgendosi di non conoscerli così bene come
pensava. Scoprirà il fascino di numeri che credeva senza interesse, come
42 o 1729. Proverà a immaginare numeri tanto grandi da essere quasi
42 o 1729. Proverà a immaginare numeri tanto grandi da essere quasi
inafferrabili e inconcepibili E arriverà infine a intuire perché i matematici
pensano che i numeri siano la cosa più vicina al divino che l'uomo possa
percepire: perché lo sono.
MARTEDÌ DOPPIO APPUNTAMENTO
Martedì 16 dicembre ore 16,30:
incontro con il blogger e scrittore
FRANCESCO SOLE
e firma copie del libro
“Stati d’animo su fogli di carta”
(Mondadori)
“Hai presente quando la sabbia scotta, ma tu te ne freghi perché tanto sai che
stai correndo verso il mare? Ecco, bisognerebbe vivere così.”
Francesco Sole è un giovane narratore per video, appassionato di tecnologia e
di scrittura, che, in meno di un anno, ha raggiunto più di 8 milioni di utenti grazie
a video come “L’amore ai tempi di WhatsApp”, “Instagram nella vita reale” e
“Scusa ma ti metto mi piace”. Attualmente è il presentatore nel nuovo talent di
“Scusa ma ti metto mi piace”. Attualmente è il presentatore nel nuovo talent di
Maria De Filippi “Tu si que vales”, oltre a essere protagonista in una serie di
spot tv per Mediaset Premium. Nei suoi video affronta i temi della vita
quotidiana in chiave ironica e romantica. I suoi numeri social network sono
impressionanti: 1.186.151 mi piace su Facebook, 256.000 iscritti su
Youtube e 21.600 followers su Twitter. Ogni volta che Francesco Sole
appiccica un post it sulla sua bacheca Facebook il contagiri dei “mi piace”
segna trenta, quarantamila persone.
Il suo primo libro contiene una raccolta di post it fulminanti,
romanticissimi, spiritosi, sapienziali e demenziali. Letti tutti di fila
compongono la trama della commedia per vivere le relazioni ai tempi di
Facebook. E di WhatsApp, di Instagram, dei selfie. E, ovviamente, del citofono.
Perché se poi lei non ti apre, o non viene giù, la fitta trama tessuta sui social
network rimane tristemente virtuale.
Letti uno alla volta distillano preziose massime e consigli. Tra le Leggi di
Murphy e Il Libro delle risposte nell’era dei social. Amore, amicizia,
corteggiamenti, seduzione, chi ci capisce qualcosa?
Martedì 16 dicembre ore 18:
incontro con lo scrittore
PAOLO VEZIANO
e presentazione del libro
“Ombre al confine.
L’espatrio clandestino degli ebrei stranieri”
(Fusta editore)
Introduce RENATA BARBERIS
Il libro racconta le “serpentine” che da Ventimiglia conducevano i
profughi ebrei in fuga dall’Italia fascista in direzione di Garavan, il
quartiere di Mentone prossimo alla frontiera. I luoghi che fanno da sfondo
sono carichi di memorie letterarie, ma tornano nella nostra attualità
quotidiana. La pressione migratoria al confine tra Italia e Francia percorre
quelle stesse serpentine. Foscolo le chiamava le fauci del Mediterraneo, là dove
il Roja incomincia ad avere più spazio per la sua discesa verso il mare. “Le
quinte di un teatro”, scenograficamente, le definiva Italo Calvino, nel Sentiero
dei nidi di ragno. Sono i sentieri del contrabbando che Francesco Biamonti ha
descritto nei suoi libri. In questi scenari impervi Paolo Veziano ha ambientato
una storia emozionante, che svela le contraddizioni della politica razziale di
Mussolini…
Mercoledì 17 dicembre ore 18 Sala Consiliare del
Comune:
incontro con il comico e scrittore
DARIO VERGASSOLA
e presentazione del libro
“La ballata delle acciughe”
(Mondadori)
Introduce RENATA BARBERIS
Dario Vergassola racconta una storia divertente e malinconica ambientata
nella provincia ligure, a lui tanto cara. Le vicende hanno luogo nella periferia
di La Spezia al bar Pavone, i cui frequentatori "nulla hanno da invidiare al bar di
Guerre Stellari" e creano un microcosmo dove si riflettono tutti i pregi e i difetti
dell'umanità.
Popola il racconto una giostra di personaggi strani, buffi, a volte ridicoli
ma anche molto realistici, pieni di paure, piccole e grandi manie, problemi
quotidiani ed esistenziali. Come Lucio e Albe, due cassaintegrati che giocano
la stessa partita a biliardo da anni senza mai arrivare a una fine; Giulianone che
racconta di essere stato rapito dagli Ufo; Gigi il barista, detto anche Gigipidia
perché sa proprio tutto; l'ipocondriaco Ansia, detto anche Malattie Imbarazzanti;
i tre fratelli Chiappa, orchi buoni che sfruttano i loro muscoli facendo i
traslocatori sulle colline dietro le Cinque Terre. E infine Gino, impiegato statale
con moglie e figli, protagonista di un avventuroso viaggio che lo porta da La
Spezia fino in America, mentre gli amici dal bar seguono e commentano in
diretta le sue rocambolesche avventure…
Giovedì 18 dicembre ore 18:
“Saluti da Savona”
Cartoline storiche di Savona tra il 1898 e il 1912.
incontro con gli autori del libro
CARLO ASTENGO, BRUNO CORVI,
CARLO ASTENGO, BRUNO CORVI,
IVO ROSSI E ANTONIO VITIELLO
Il volume di 432 pagine è stato pensato e realizzato da quattro collezionisti
savonesi, per offrire ai savonesi a tutti coloro che sono legati ai ricordi della città
di un tempo, le cartoline (scelte tra oltre 4000 esemplari differenti) con immagini
di Savona tra il 1898 e il 1912.
Sono bellissime immagini fotografiche della nostra città con strade in
terra battuta o lastricate, animate da donne, uomini e ragazzi, percorse
solo da carri e carrozze, trainate da asini e cavalli. Il lettore è quasi preso
per mano ed inizia, immagine dopo immagine, una passeggiata nel tempo
per le strade e le piazze cittadine. Dopo il centro storico medievale, si
attraversa la città ottocentesca per giungere nei borghi di Lavagnola, Santuario,
Fornaci, Legino e Zinola. Non mancano i panorami, le industrie, le sfilate
carnevalesche o importanti avvenimenti, i bagni marini, le immagini militari e,
infine, curiosi e simpatici fotomontaggi.
Come rileggere la crisi economica e immaginare un futuro
migliore attraverso le canzoni indimenticabili dei Beatles…
Venerdì 19 dicembre ore 21 Sala Consiliare del Comune:
incontro con il giornalista e scrittore
FEDERICO RAMPINI
e presentazione del libro
“All you need is love”
(Mondadori)
Introduce RENATA BARBERIS
I Beatles erano quattro ragazzi cresciuti nella Liverpool povera degli anni
Cinquanta. Le loro canzoni non solo hanno segnato un’epoca e rivoluzionato la
pop music, ma hanno spesso “intuito” drammi e sfide dell’economia
contemporanea. Federico Rampini (corrispondente di “Repubblica” da New
York, grande esperto dei fenomeni economici mondiali) torna a parlarci
della crisi che attanaglia la nostra società, questa volta ripercorrendo le
tappe che ci hanno progressivamente portato alla situazione attuale,
attraverso le indimenticabili canzoni del quartetto di Liverpool: un viaggio
attraverso musiche e provocazioni, autobiografia e denuncia, utopia e
attraverso musiche e provocazioni, autobiografia e denuncia, utopia e
cambiamento, che ci racconta quello che eravamo, quello che siamo diventati e
come possiamo immaginare un futuro migliore. Perché in fondo, “tutto ciò di cui
abbiamo bisogno”, come ci hanno insegnato proprio i Beatles, “è l’amore”.
Domenica 21 dicembre ore 18:
“Amici miei, venite qui: un augurio in musica”
Incontro musicale con il coro femminile La Ginestra di
Savona.
Il coro La Ginestra porge alla cittadinanza i suoi auguri di buone feste! Le
quattro voci a cappella in cui si articolano i diciotto elementi del coro
daranno vita a gospels e spirituals, carols e canti natalizi, musica leggera
e temi tratti da colonne sonore.
Un piccolo dono musicale tutto al femminile: quale modo migliore per
augurarci un buon Natale?
Il coro La Ginestra, nato nel 1983 per volontà di un gruppo di donne
appassionate, svolge abitualmente concerti sul territorio e partecipa da molti
anni al Convegno ligure delle Corali e organizza a Savona la rassegna corale
Voci in festa.
Voci in festa.
Con le tante realtà corali incontrate lungo la strada La Ginestra intrattiene
scambi e concerti in amicizia partecipando a diverse rassegne corali nel nord
Italia, ospite di cori locali.
www.corolaginestrasavona.it
Lunedì 22 dicembre ore18:
“A buon intenditor…”
Proverbi, modi di dire e saggezza ligure
(edizioni Zem)
Presentazione del libro con l’artista DINO GAMBETTA e
l’editore CLAUDIO PORCHIA
Introduce RENATA BARBERIS
Questo volume nasce dalla collaborazione fra due persone molto diverse, un
magistrato in prima linea nel lavoro quotidiano e un’artista-giardiniere, che vive
in campagna nella sua casa-atelier. A unire i due autori è la Liguria, l’amore
fortissimo, ma non cieco, e per questo più autentico, per la propria terra.
Dal loro incontro nasce un lavoro che è un garbato invito, in un’epoca di
Dal loro incontro nasce un lavoro che è un garbato invito, in un’epoca di
massificazione, a non perdere le radici di una cultura popolare, ricca di
saggezza, pervasa di ironia, di umorismo talvolta caustico ed irriverente.
La saggezza ligure trova espressione originale proprio nei proverbi e nei modi di
dire, prevalentemente riconducibili ai contesti contadino e marinaro. Recuperati
con pazienza e passione da Fiorenza Giorgi nel suo lavoro di “memoria” e
illustrati con garbo e ironia da Dino Gambetta i proverbi testimoniano una
saggezza popolare, ricca e stuzzicante, che offre mille spunti di riflessione e di
piacevole divertimento.
Fiera di appartenere ad una terra aspra e vulnerabile, di meravigliosa ma fragile
bellezza, gli autori si fanno paladini della loro cultura popolare con leggerezza
ed intelligenza, con amore e gratitudine…
Fino al 24 dicembre:
Prosecuzione della mostra “La casa del poeta”
esposizione e vendita delle opere dell’artista
SANDRO LORENZINI
33 haiku e 33 collages in una edizione prestigiosa…
Trentatrè stati d’animo colti nell’attimo stesso in cui suscitano un
pensiero poetico haiku. Il libro “La casa del poeta”, edizione pregiata, tiratura
500 copie numerate e firmate. Inoltre: esposizione in libreria delle grafiche
originali, e preziose riproduzioni con la tecnica della litografia, tiratura 100.
Nei pomeriggi fino al 24 dicembre Ore 15-19:
I volontari della CROCE BIANCA raccolgono
fondi alla Ubik…
La Croce Bianca di Savona, nell'occuparsi anche quest’anno del
confezionamento pacchi regalo della libreria, svolgerà un'opera di
sensibilizzazione della propria attività e di raccolta fondi a sostegno
dell’ente.
La CROCE BIANCA savonese è una storica associazione ONLUS di
volontariato e di pubblica assistenza che opera da ben 113 anni sul territorio del
Comune di Savona 24 ore su 24, e vuole sensibilizzare soprattutto i giovani ad
aderire a tale forma di volontariato di sostegno alla collettività.
DONA IL 5 PER MILLE ALLA CROCE BIANCA!!!
Per informazioni: www.crocebiancasavona.it
CULTURA, LIBRI E IMPEGNO CIVILE A SAVONA
Corso Italia, 116r Savona
019/8386659 [email protected]
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
1 035 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content