close

Enter

Log in using OpenID

AMBITO Umanistico-mag 2014.indd - ALEF

embedDownload
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA
CORSI DI STUDIO
IN AMBITO
UMANISTICO
E DELLE
SCIENZE UMANE
CORSI DI LAUREA TRIENNALE:
- BENI ARTISTICI E DELLO SPETTACOLO (CLASSE L-01)
- CIVILTÀ E LINGUE STRANIERE MODERNE (CLASSE L-11)
- LETTERE (CLASSE L-10)
- LINGUA E CULTURA ITALIANA PER STRANIERI
(TELEMATICO) (CLASSE L-10)
- SCIENZE DELL’EDUCAZIONE E DEI PROCESSI
FORMATIVI (CLASSE L-19)
- STUDI FILOSOFICI (CLASSE L-05)
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE:
- LETTERE CLASSICHE E MODERNE (CLASSE LM-14/15)
CORSI DI LAUREA MAGISTRALE:
- GIORNALISMO E CULTURA EDITORIALE (CLASSE LM-19)
- PROGETTAZIONE E COORDINAMENTO DEI SERVIZI
EDUCATIVI (CLASSE LM-50)
- STORIA E CRITICA DELLE ARTI E DELLO SPETTACOLO
(CLASSE LM-89)
- PSICOLOGIA DELL’INTERVENTO CLINICO E SOCIALE
(CLASSE LM-51)
CORSI DI LAUREA MAGISTRALE INTERATENEO:
- FILOSOFIA (CLASSE LM-78)
- LINGUE, CULTURE, COMUNICAZIONE (CLASSE LM-37)
ANNO ACCADEMICO 2014-2015
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 1
07/05/14 15:46
L’AMBITO UMANISTICO E DELLE
SCIENZE UMANE NEL DETTAGLIO
I DIPARTIMENTI
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
2
Dipartimento di Antichistica, Lingue, Educazione, Filosofia - A.L.E.F.
Via M. D’Azeglio, 85 - 43125 Parma - http://www.alef.unipr.it
- Area di Filosofia
Via M. D’Azeglio, 85 - 43125 Parma
- Area di Lingue e letterature straniere
Viale San Michele, 9/a - 43121 Parma
- Area di Antichistica
Via M. D’Azeglio, 85 - 43125 Parma
- Area di Educazione
B.go Carissimi, 10/12 - 43121 Parma
Dipartimento di Lettere, Arti, Storia e Società
Piazzale della Pace, 7/a - 43121 Parma - http://www.lass.unipr.it
- Area di Beni culturali, arte e spettacolo
Piazzale della Pace, 7/a - 43121 Parma
- Area di Italianistica
Via M. D’Azeglio, 85 - 43125 Parma
- Area di Storia
Via M. D’Azeglio, 85 - 43125 Parma
- Area di Psicologia
B.go Carissimi, 10 - 43121 Parma
- Area di Sociologia e studi politici
B.go Carissimi, 10 - 43121 Parma
Questo volume è stato realizzato con la preziosa collaborazione del personale
dei Dipartimenti: Cristina Bussolati, Pietro Campolongo, Roberta Copelli,
Anna Deiana, Marina Galvani, Federica Ignoti, Antonella Terenziani,
Maria Velardi, Gianluca Uccelli.
Le informazioni contenute in questo opuscolo sono aggiornate a maggio 2014.
Eventuali aggiornamenti sarano resi disponibili sul sito di Ateneo.
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 2
07/05/14 15:46
DIPARTIMENTO DI ANTICHISTICA, LINGUE,
EDUCAZIONE, FILOSOFIA - A.L.E.F.
CORSI DI LAUREA TRIENNALE IN
- CIVILTÀ E LINGUE STRANIERE MODERNE
- SCIENZE DELL’EDUCAZIONE E DEI PROCESSI FORMATIVI
- STUDI FILOSOFICI
DIRETTORE DI DIPARTIMENTO
Prof. Giuseppe BIONDI - [email protected]
3
CORSI DI LAUREA MAGISTRALE IN
- FILOSOFIA
- LETTERE CLASSICHE E MODERNE
- LINGUE, CULTURE, COMUNICAZIONE
- PROGETTAZIONE E COORDINAMENTO DEI SERVIZI EDUCATIVI
SEDE
Via M. D’Azeglio, 85 - 43125 Parma
SITO WEB
http://www.alef.unipr.it
e-mail: [email protected]
DIPARTIMENTO DI LETTERE, ARTI, STORIA E SOCIETÀ
CORSI DI LAUREA TRIENNALE IN
- BENI ARTISTICI E DELLO SPETTACOLO
- LETTERE
CORSI DI LAUREA MAGISTRALE IN
- GIORNALISMO E CULTURA EDITORIALE
- PSICOLOGIA DELL’INTERVENTO CLINICO E SOCIALE
- STORIA E CRITICA DELLE ARTI E DELLO SPETTACOLO
DIRETTORE DI DIPARTIMENTO
Prof. Luigi ALLEGRI - [email protected]
SEDE
P.le della Pace, 7/A - 43121 Parma
SITO WEB
http://www.lass.unipr.it
e-mail: [email protected]
SERVIZIO GESTIONE CARRIERA STUDENTI
DEI CORSI DI LAUREA DI INDIRIZZO UMANISTICO
Via M. D’Azeglio, 85 - 43125 Parma
e-mail: [email protected]
Tel. 0521 033707
Fax 0521 032322
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 3
07/05/14 15:46
4
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
IMMATRICOLAZIONE A.A. 2014 - 2015
CORSI DI STUDIO TRIENNALE
CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN
BENI ARTISTICI E DELLO SPETTACOLO
CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN
CIVILTÀ E LINGUE STRANIERE MODERNE
MODALITÀ
DI ACCESSO
ACCESSO LIBERO (EXTRAC.
AMMISSIBILI 5 DI CUI 2 CINESI)
ACCESSO LIBERO (EXTRAC.
AMMISSIBILI 10)
CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN
LETTERE
ACCESSO LIBERO (EXTRAC.
AMMISSIBILI 5 DI CUI 2 CINESI)
CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN
SCIENZE DELL’EDUCAZIONE E DEI
PROCESSI FORMATIVI
ACCESSO LIBERO (EXTRAC.
AMMISSIBILI 5)
CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN
STUDI FILOSOFICI
ACCESSO LIBERO (EXTRAC.
AMMISSIBILI 5)
CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN
LINGUA E CULTURA ITALIANA PER
STRANIERI (TELEMATICO)
RISERVATO A STUDENTI
STRANIERI O ITALIANI
RESIDENTI ALL’ESTERO
CORSI DI STUDIO MAGISTRALE
MODALITÀ
DI ACCESSO
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN
GIORNALISMO E CULTURA EDITORIALE
ACCESSO LIBERO (EXTRAC.
AMMISSIBILI 3 DI CUI 1 CINESE)
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN
PROGETTAZIONE E COORDINAMENTO
DEI SERVIZI EDUCATIVI
ACCESSO LIBERO (EXTRAC.
AMMISSIBILI 3 DI CUI 1 CINESE)
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN
PSICOLOGIA DELL’INTERVENTO
CLINICO E SOCIALE
80 (EXTRAC. AMMISSIBILI 3
DI CUI 1 CINESE) *
DATA PROVA: SETTEMBRE 2014
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN
STORIA E CRITICA DELLE ARTI
E DELLO SPETTACOLO
ACCESSO LIBERO
(EXTRAC. AMMISSIBILI 3
DI CUI 2 CINESE)
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN
LETTERE CLASSICHE E MODERNE
ACCESSO LIBERO (EXTRAC.
AMMISSIBILI 3 DI CUI 1 CINESE)
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
IN LINGUE, CULTURE, COMUNICAZIONE
(INTERATENEO)
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
IN FILOSOFIA (INTERATENEO)
(IMMATRICOLAZIONI PRESSO
LA SEDE DI MODENA)
ACCESSO LIBERO (EXTRAC.
AMMISSIBILI 3 DI CUI 1 CINESE)
* NUMERO CHIUSO A LIVELLO LOCALE
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 4
07/05/14 15:46
I DIRETTORI DEI DIPARTIMENTI
Tale offerta è attualmente ripartita in 6 corsi di studio triennali (uno dei quali,
telematico, è organizzato in consorzio con altri 19 atenei italiani e si rivolge a
stranieri o a italiani residenti all’estero) e in 7 corsi di laurea magistrale, per garantire agli studenti una solida formazione di base e la possibilità di scegliere
percorsi di studio rispondenti ad interessi culturali individuali.
L’offerta post-laurea è costituita da alcuni Master di primo e secondo livello e
da corsi di Dottorato di ricerca con relative borse di studio, nonchè da Tirocini
Formativi Attivi.
5
L’Ambito Umanistico e delle Scienze Umane si caratterizza per un’offerta formativa che guarda alla complessità della cultura del nostro tempo a partire
dalla profondità e dalla ricchezza dei suoi precedenti storici. I suoi percorsi
di studio forniscono competenze e strumenti critici spendibili sia nei diversi
ambiti professionali determinati dalle rapide trasformazioni della società contemporanea, sia nella più tradizionale carriera docente.
I due Dipartimenti che fanno parte dell’Area Umanistica e delle Scienze Umane sono situati in cinque differenti plessi nel centro storico cittadino e rappresentano, con le loro biblioteche specialistiche e con i loro laboratori, le
strutture in cui i docenti svolgono una qualificata attività scientifica, nella quale
gli studenti, ai vari livelli del loro percorso formativo, vengono gradualmente
coinvolti. La didattica, articolata progressivamente in corsi di carattere istituzionale, di approfondimento monografico e – per quanto riguarda gli insegnamenti della laurea magistrale – in attività seminariali, può coniugare al meglio
finalità formative e avviamento alla ricerca.
Il proficuo contatto fra insegnanti e allievi è favorito dall’equilibrato rapporto
numerico esistente fra gli iscritti ai corsi e i docenti di ruolo; a questi ultimi (un
centinaio fra professori ordinari, professori associati, ricercatori) si aggiunge
un cospicuo numero di professori a contratto, portatori di specifiche competenze professionali. Tale rapporto garantisce un agevole inserimento degli
immatricolati nella vita universitaria e un efficiente servizio di assistenza agli
studenti in tutte le fasi del loro percorso formativo.
La sempre maggiore funzionalità delle strutture organizzative e il continuo miglioramento della qualità della didattica e della ricerca restano, in questa fase
di profonda trasformazione dell’istituzione universitaria, obiettivi irrinunciabili
dei nostri Dipartimenti.
Il Direttore del Dipartimento di Antichistica, Lingue, Educazione,
Filosofia - A.L.E.F.
Prof. Giuseppe Biondi
Il Direttore del Dipartimento di Lettere, Arti, Storia e Società
Prof. Luigi Allegri
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 5
07/05/14 15:46
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
6
CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN
BENI ARTISTICI E
DELLO SPETTACOLO
L-01 delle lauree in Beni culturali.
CLASSE DI
APPARTENENZA
Prof. Gian Claudio Spattini
[email protected]
PRESIDENTE
Accesso libero (Extracomunitari ammissibili 5 di cui 2 cinesi).
MODALITÀ
DI ACCESSO
Il corso di laurea in Beni artistici e dello spettacolo intende formare un laureato
in grado di operare a differenti livelli in tutti gli ambiti - fra loro anche assai
diversificati - caratterizzati da attività di studio, catalogazione, conservazione,
tutela, valorizzazione e promozione dei beni culturali. Il corso di laurea mira a
fornire una buona formazione di base e un adeguato spettro di conoscenze e
di competenze scientifiche ed umanistiche nel settore dei beni culturali, con
particolare riguardo al patrimonio storico-artistico e al settore dello spettacolo. Il corso intende fornire una preparazione all’utilizzo delle più moderne
tecniche d’indagine e di studio, sia nell’ambito dei beni culturali storico artistici
che di quelli dello spettacolo, del cinema e dei nuovi media.
In particolare le attività del corso mirano a sviluppare una solida conoscenza
complessiva delle nozioni fondamentali della storia dell’arte - dall’età medievale alla contemporanea - e delle metodologie di studio, conservazione e tutela
dei beni artistici sulla base di una formazione d’impianto storico - umanistico
adeguatamente strutturata e altresì aperta all’utilizzo di strumentazioni informatico-telematiche. Si prevede inoltre l’acquisizione da parte dello studente di
specifiche conoscenze e competenze relative alla Storia dello spettacolo, del
cinema e dei nuovi media, intesi nel senso più lato e complessivo del termine,
in modo da consentire il conseguimento di cognizioni idonee nei campi in cui
la riflessione specifica sui diversi aspetti dello spettacolo s’intrecci con i saperi
linguistici, letterari e artistici, entro un quadro di riferimento storico e filosofico
sempre ben determinato e tale da costituire la premessa culturale indispensabile per ogni adeguato approfondimento specialistico.
OBIETTIVI
FORMATIVI
SPECIFICI
E AMBITI
PROFESSIONALI
I laureati saranno in grado di operare a differenti livelli e con diverse specificità nell’ambito di istituzioni pubbliche e private deputate alla ricerca storica,
catalogazione, conservazione e alla promozione dei beni artistici e dei diversi
comparti dello spettacolo, quali musei, gallerie e centri espositivi, teatri e case
di produzione nel quadro di attività editoriali tradizionali, multimediali e telematiche e di istituzioni e imprese a vario titolo interessate alla valorizzazione
del patrimonio artistico anche attraverso la realizzazione di eventi espositivi
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 6
07/05/14 15:46
e alle attività di organizzazione e promozione delle varie forme di spettacolo.
I laureati potranno accedere al corso di laurea magistrale in Storia dell’arte.
Tasse Informazioni dettagliate sono pubblicate e consultabili alle seguenti
pagine web: www.unipr.it/arpa/tasse; www.er-go.it.
Il corso si articola in un curriculum unico:
ATTIVITÀ FORMATIVE - I ANNO
Letteratura italiana
Storia medievale
Letteratura latina
Legislazione dei beni culturali
Storia dell’arte medievale
Storia e critica del cinema
Geografia
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 7
PIANO
DEGLI
STUDI
CFU 60
12
6
6
6
12
12
6
BENI ARTISTICI E DELLO SPETTACOLO
7
I laureati, sulla base dei diversi percorsi formativi offerti, potranno accedere ai
seguenti sbocchi professionali:
- organizzatori di fiere, esposizioni ed eventi culturali;
- guide turistiche;
- tecnici dell’organizzazione della produzione radiotelevisiva, cinematografica e teatrale;
- tecnici dei musei;
- tecnici delle biblioteche.
07/05/14 15:46
8
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
ATTIVITÀ FORMATIVE - II ANNO
Storia dell’arte moderna
Storia moderna
Storia della critica d’arte
Storia del teatro contemporaneo
Drammaturgia musicale
A scelta dello studente (Esame a scelta 6+6 o 12 cfu)
oppure
Laboratori da 6 cfu ciascuno di: Arti e spettacolo, Fotografia,
arte contemporanea, arte moderna, arte rinascimentale
CFU 60
12
6
6
12
12
ATTIVITÀ FORMATIVE - III ANNO
Storia del teatro e dello spettacolo
Storia contemporanea
Bibliografia e Biblioteconomia
Storia dell’arte contemporanea
Storia della fotografia
Sociologia dei processi culturali e comunicativi
Altre attività (tirocini, abilità linguistiche, informatiche)
Prova finale
CFU 60
6
6
12
6
6
6
12
6
CFU: Crediti Formativi Universitari
Docente referente per le attività di orientamento
Prof.ssa Vanja STRUKELJ - [email protected] - Tel. 0521 033516
RIFERIMENTI
E INFO
Docente referente per i tirocini
Prof.ssa Cristina CASERO - [email protected] - Tel. 0521 033469
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 8
07/05/14 15:46
L-11 delle lauree in Lingue e culture moderne.
CLASSE DI
APPARTENENZA
Prof.ssa Maria Candida GHIDINI
[email protected]
PRESIDENTE
Accesso libero. Extracomunitari ammissibili 10.
MODALITÀ
DI ACCESSO
Requisiti d’ammissione Possesso di un diploma di Scuola secondaria
superiore o di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo.
Tasse Informazioni dettagliate sono pubblicate e consultabili alle seguenti
pagine web: www.unipr.it/arpa/tasse; www.er-go.it.
Il corso mira a fornire, su una solida base di linguistica teorica e di lingua
italiana, la conoscenza di almeno due lingue straniere europee, nonché del
patrimonio culturale delle civiltà di cui esse sono espressione, e una discreta competenza scritta e orale in una terza lingua. La preparazione specifica
avviene su due lingue prescelte dallo studente; le filologie vanno scelte in
coerenza con le lingue prescelte. Il corso fornirà agli studenti anche le conoscenze essenziali per l’uso dei principali strumenti informatici e telematici. Le
figure professionali previste riguardano il settore dell’editoria, delle istituzioni
e dei servizi culturali, del giornalismo, del commercio, delle rappresentanze
diplomatiche e consolari, del turismo e della intermediazione tra le culture
europee. I laureati del corso in Civiltà e Lingue Straniere Moderne avranno
acquisito inoltre una preparazione idonea a frequentare ulteriori corsi di laurea
Specialistica anche finalizzata alla formazione dei docenti di Lingue e letterature straniere.
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 9
CIVILTÀ E LINGUE STRANIERE MODERNE
9
CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN
CIVILTÀ E LINGUE STRANIERE
MODERNE
OBIETTIVI
FORMATIVI
SPECIFICI
E AMBITI
PROFESSIONALI
07/05/14 15:46
PIANO
DEGLI
STUDI
Il corso si articola in un curriculum unico:
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
10
ATTIVITÀ FORMATIVE - I ANNO
Linguistica generale
- Linguistica 6 CFU
- Glottologia 6 CFU
Letteratura italiana
Due letterature tra:
Letteratura francese I
Letteratura spagnola I
Letteratura inglese I
Letteratura tedesca I
Letteratura russa I
Due lingue tra:
Lingua e traduzione - lingua francese I
Lingua e traduzione - lingua spagnola I
Lingua e traduzione - lingua inglese I
Lingua e traduzione - lingua tedesca I
Lingua e traduzione - lingua russa I
Un esame a scelta tra:
Storia del teatro
Storia dell’Arte Contemporanea
Storia del cinema
Storia della Musica Moderna e Contemp.
Estetica
Teorie del linguaggio e della mente
Storia della cultura inglese
Cultura e civiltà serba e croata
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 10
CFU 60
12
6
6x2
12x2
6x1
07/05/14 15:46
12 x2
11
Due lingue tra:
Lingua e traduzione - lingua francese II
Lingua e traduzione - lingua spagnola II
Lingua e traduzione -lingua inglese II
Lingua e traduzione - lingua tedesca II
Lingua e traduzione - lingua russa II
CFU 60
6 x2
Una lingua (terza lingua – mutua da Lingua e traduzione I – modulo
A) tra:
6x1
Lingua e traduzione - lingua francese I
Lingua e traduzione - lingua spagnola I
Lingua e traduzione - lingua inglese I
Lingua e traduzione - lingua tedesca I
Lingua e traduzione - lingua russa I
Una filologia a scelta tra:
Filologia romanza
Filologia germanica
Filologia slava
6
Un esame di storia a scelta tra:
Storia moderna
Storia contemporanea
Storia medievale
1 esame a scelta libera */**
6
CIVILTÀ E LINGUE STRANIERE MODERNE
ATTIVITÀ FORMATIVE - II ANNO
Due letterature tra:
Letteratura francese II
Letteratura spagnola II
Letteratura inglese II
Letteratura tedesca II
Letteratura russa II
6
* Chi intende biennalizzare la terza lingua dovrà qui scegliere come integrazione 6 CFU della Lingua e traduzione I - modulo B per poter accedere al
secondo anno.
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 11
07/05/14 15:46
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
12
ATTIVITÀ FORMATIVE - III ANNO
Due letterature tra:
Letteratura francese III
Letteratura inglese III
Letteratura tedesca III
Letteratura russa III
Letteratura spagnola III
Due lingue tra:
Lingua e traduzione - lingua francese III
Lingua e traduzione - lingua inglese III
Lingua e traduzione - lingua tedesca III
Lingua e traduzione - lingua russa III
Lingua e traduzione - lingua spagnola III
CFU 60
6x2
6x2
Didattica dell’italiano e delle lingue moderne
Insegnamento Integrato Teorie e geografie letterarie
- Teoria delle letteratura 6 CFU
- Geografia 6 CFU
6
12
oppure, per chi ha già 12 crediti della terza lingua una lingua a scelta (mutua dal II anno) tra:
Lingua e traduzione - lingua francese II
Lingua e traduzione - lingua inglese II
Lingua e traduzione - lingua tedesca II
Lingua e traduzione - lingua russa II
Lingua e traduzione - lingua spagnola II
Un esame a scelta libera **
6
Tirocini + stages + abilità informatiche
6
Prova finale: discussione di un elaborato scritto di ampiezza compresa tra
le 30 e le 40 pagine (di 2000 battute ciascuna).
6
CFU: Crediti Formativi Universitari
** Sono vivamente consigliate:
Lingue e letterature della Cina e dell’Asia sud orientale
Lingua lituana
Lingua araba
Letteratura portoghese
Letteratura ispano-americana
Lingue e letterature anglo-americane
N.B. I suddetti insegnamenti non possono essere biennalizzati.
Docenti referenti per le attività di orientamento
Prof.ssa Gillian MANSFIELD - e-mail: gillian.mansfi[email protected] - Tel. 0521 034705
Prof.ssa Nicoletta CABASSI - e-mail: [email protected] - Tel. 0521 034741
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 12
RIFERIMENTI
07/05/14 15:46
CLASSE DI
APPARTENENZA
Prof. Ugo Fantasia
[email protected]
PRESIDENTE
Accesso libero (Extracomunitari ammissibili 5 di cui 2 cinesi).
MODALITÀ
DI ACCESSO
LETTERE
L-10 delle lauree in Lettere.
13
CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN
LETTERE
Requisiti d’ammissione Possesso di un diploma di Scuola secondaria
superiore o di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo.
Tasse Informazioni dettagliate sono pubblicate e consultabili alle seguenti
pagine web: www.unipr.it/arpa/tasse; www.er-go.it.
Il corso di laurea in Lettere si propone di fornire allo studente una solida formazione di base, metodologica e storica, negli studi linguistici, filologici e letterari
dall’antichità all’età contemporanea, nonché la capacità di comprendere e
analizzare testi e documenti in lingua originale. Il percorso di studi assicura
anche la conoscenza della cultura storica, geografica e artistica dell’età classica, medievale, moderna e contemporanea, la buona conoscenza di almeno
una lingua dell’Unione europea oltre all’italiano, l’acquisizione di competenze
di base dei sistemi comunicativi, la capacità di utilizzare criticamente gli strumenti bibliografici e informatici negli ambiti specifici di competenza.
Il corso, pertanto, prevede una necessaria formazione di base comune a tutti
gli studenti che vogliano acquisire conoscenze e capacità di comprensione
di livello post secondario nelle discipline che tradizionalmente si riconducono
alle “Lettere”. Esso inoltre farà acquisire le competenze necessarie ad affrontare temi d’avanguardia sia nel campo delle letterature, sia in quelli delle storie,
della linguistica e filologia, della geografia.
Sull’ampia base degli insegnamenti fondamentali comuni a tutti gli studenti,
si innesta la possibilità, esercitando alcune opzioni, di operare ulteriori approfondimenti che possono privilegiare le filologie e letterature moderne, le letterature e filologie classiche, le discipline storiche, i settori archeologici o ancora
il settore della musicologia e quello dei processi comunicativi, anche in vista
della prosecuzione degli studi nei corsi di Laurea Magistrale.
OBIETTIVI
FORMATIVI
SPECIFICI DEL
CORSO E AMBITI
OCCUPAZIONALI
E PROFESSIONALI
Mediante le conoscenze teoriche e metodologiche acquisite e anche attraverso esperienze pratiche qualificate, i laureati del Corso di Laurea in Lettere saranno in grado di svolgere attività professionali in enti pubblici e privati e nelle
istituzioni che organizzano attività culturali, che promuovono informazione e
formazione nei servizi culturali e nelle strutture educative o operano nel cam-
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 13
07/05/14 15:46
14
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
po della conservazione, fruizione e divulgazione dei beni culturali o ancora in
quello delle comunicazioni con le tecnologie tradizionali e digitali.
I laureati nel Corso di Laurea in Lettere avranno inoltre acquisito una preparazione idonea a frequentare ulteriori corsi di Laurea Magistrale anche finalizzati
alla formazione dei docenti.
In particolare il corso prepara alle professioni di: operatori in settori nei quali
è prevista una competenza letteraria e/o storica (servizi e enti culturali, servizi
editoriali, ecc.); operatori nell’ambito delle pubbliche relazioni e della organizzazione di eventi culturali; assistenti e collaboratori agli scavi archeologici,
alle attività museali, alla preparazione e organizzazione di materiale editoriale
e didattico relativo ai beni culturali; operatori nel settore della conoscenza e
salvaguardia del patrimonio archeologico.
Il corso si articola in un curriculum unico:
ATTIVITÀ FORMATIVE - I ANNO
Letteratura italiana
CFU 60
12
Un esame integrato da 12 cfu a scelta fra:
Lingua e letteratura latina:
Lingua latina + Letteratura latina
Letteratura latina:
Letteratura latina mod. A +
Letteratura latina mod. B
12
Un esame da 12 cfu a scelta fra:
Filologia romanza
Letteratura greca
12
Un esame da 12 cfu o due esami da 6 cfu a scelta fra:
Storia greca (6/12 cfu)
Storia romana (6/12 cfu)
Storia medievale (6/12 cfu)
12
Conoscenza della lingua straniera
A scelta dello studente
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 14
PIANO
DEGLI
STUDI
6
6
07/05/14 15:46
Un esame da 6 cfu a scelta fra (scartando
la disciplina su cui si è già sostenuto l’esame da 12):
Storia romana
Storia medievale
Storia moderna
Un esame da 12 o due esami da 6 cfu a scelta tra:
Archeologia, urbanistica
e storia dell’arte del mondo classico (esame integrato) 12 cfu:
Archeologia e storia dell’arte greca e romana
+ Urbanistica del mondo classico
Archeologia e storia dell’arte greca e romana (6 cfu)
Urbanistica del mondo classico (6 cfu)
Storia dell’arte medievale (6/12 cfu)
Storia dell’arte moderna (6/12 cfu)
Storia dell’arte contemporanea (6 cfu)
Storia del teatro e dello spettacolo (6 cfu)
Storia del teatro contemporaneo (6/12 cfu)
Storia e critica del cinema (6/12 cfu)
Storia della musica moderna e contemporanea (6 cfu)
Due esami da 6 cfu a scelta fra (scartando
le discipline su cui si è già sostenuto un esame):
Papirologia
Storia della musica medievale e rinascimentale
Elementi di analisi musicale
Storia della lingua greca
Filologia latina o Grammatica latina
o Storia della lingua latina o Scienze dell’antichità e informatica
Letteratura cristiana antica
Letteratura italiana contemporanea mod. B
Storia della filosofia antica
Sociologia dei processi culturali e comunicativi
Filosofia del linguaggio
Tirocini formativi e di orientamento
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 15
6
6
15
Un esame da 6 cfu a scelta fra:
Papirologia
Bibliografia e biblioteconomia
Filologia romanza mod. A (se non già sostenuta nel I anno)
Storia della lingua greca
Filologia latina o Grammatica latina
o Storia della lingua latina o Scienze dell’antichità e informatica
CFU 60
12
LETTERE
ATTIVITÀ FORMATIVE - II ANNO
Un esame integrato da 12 cfu:
Storia della lingua italiana:
Storia della lingua italiana dalle origini al Cinquecento +
Storia della lingua italiana dal Cinquecento al Novecento
Letteratura italiana contemporanea mod. A
6
12
12
6
07/05/14 15:46
ATTIVITÀ FORMATIVE - III ANNO
Un esame da 6 cfu a scelta fra:
Filologia italiana
Teoria della letteratura
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
16
Un esame da 6 cfu a scelta fra:
Linguistica generale
Didattica della lingua italiana
CFU 60
6
6
Geografia
12
Un esame da 12 cfu o due da 6 cfu a scelta fra:
Storia moderna (6/12 cfu)
Storia contemporanea (6/12 cfu)
12
Due esami da 6 cfu a scelta fra (scartando
la disciplina su cui si è già sostenuto un esame):
Drammaturgia musicale
Storia della lingua greca
Filologia latina o Grammatica latina
o Storia della lingua latina o Scienze dell’antichità e informatica
Letteratura cristiana antica
Didattica della lingua italiana
Filologia italiana
Teoria della letteratura
Estetica
Storia della filosofia moderna
Storia delle dottrine politiche
12
A scelta dello studente
6
Prova finale
6
CFU: Crediti Formativi Universitari
Docente referente per le attività di orientamento
Prof. Ugo FANTASIA - [email protected] - Tel. 0521 032247
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 16
RIFERIMENTI
07/05/14 15:46
L-10 delle lauree in Lettere.
CLASSE DI
APPARTENENZA
Parma
SEDE
Prof. Roberto Greci
e-mail: [email protected]
REFERENTE
Il corso è erogato per via telematica dal Consorzio ICON, tutte le informazioni
sono disponibili sul sito www.italicon.it.
Il Corso è rivolto agli studenti stranieri e italiani residenti all’estero.
MODALITÀ
DI ACCESSO
E PIANO
DEGLI STUDI
Tasse Informazioni dettagliate sono pubblicate e consultabili alle seguenti
pagine web: www.unipr.it/arpa/tasse; www.er-go.it.
I laureati nei corsi di laurea della classe devono:
- possedere una solida formazione di base, metodologica e storica, negli
studi linguistici, filologici e letterari;
- possedere la conoscenza essenziale della cultura letteraria, linguistica,
storica, geografica ed artistica dell’età antica, medievale e moderna, con
conoscenza diretta di testi e documenti in originale;
- possedere la piena padronanza scritta e orale di almeno una lingua dell’Unione Europea, oltre l’italiano;
- essere in grado di utilizzare i principali strumenti informatici e della comunicazione telematica negli ambiti specifici di competenza.
LINGUA E CULTURA ITALIANA PER STRANIERI
17
CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN
LINGUA E CULTURA ITALIANA
PER STRANIERI (TELEMATICO)
OBIETTIVI
FORMATIVI
SPECIFICI
E AMBITI
PROFESSIONALI
Sbocchi occupazionali e attività professionali previsti dai corsi di laurea sono
in enti pubblici e privati, nel campo dell’editoria e nelle istituzioni che organizzano attività culturali o operano nel campo della conservazione e della fruizione dei beni culturali; i laureati della classe potranno in particolare svolgere
attività lavorative che richiedano specifiche conoscenze teoriche e metodologiche coerenti con il percorso didattico seguito.
Gli atenei organizzeranno, in accordo con enti pubblici e privati, gli stages e i
tirocini più opportuni per concorrere al conseguimento dei crediti richiesti per
le “altre attività formative” e definiranno ulteriormente, per ogni corso di laurea,
gli obbiettivi formativi corrispondenti a specifici profili professionali.
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 17
07/05/14 15:46
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
18
CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN
SCIENZE DELL’EDUCAZIONE
E DEI PROCESSI FORMATIVI
L-19 delle Lauree triennali in Scienze dell’educazione e della formazione.
CLASSE DI
APPARTENENZA
Prof.ssa Danila BERTASIO
[email protected]
PRESIDENTE
Accesso libero. Extracomunitari ammissibili 5.
MODALITÀ
DI ACCESSO
Requisiti d’ammissione Per essere ammessi al Corso di laurea occorre
essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro
titolo di studio conseguito all’estero e riconosciuto idoneo ai sensi delle leggi
vigenti. Si richiede il possesso di competenze di comprensione di testi scritti
informativi/argomentativi in lingua italiana di argomento pedagogico, psicologico, sociologico, filosofico, geografico.
Tasse Informazioni dettagliate sono pubblicate e consultabili alle seguenti
pagine web: www.unipr.it/arpa/tasse; www.er-go.it.
Il corso di studi in Scienze dell’educazione e dei
processi formativi (classe
L-19) è un percorso triennale di primo livello (Laurea)
che consente da un lato di
conseguire una solida cultura di base nelle scienze
dell’educazione, dall’altro di
sviluppare competenze interdisciplinari a livello pedagogico-didattico, giuridico,
sociologico e organizzativo
per realizzare interventi e
servizi educativi e formativi.
Il corso consente di acquisire conoscenze trasversali
nelle discipline filosofiche,
sociologiche, psicologiche,
geografiche ed economiche
con cui valutare il mutamen-
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 18
OBIETTIVI
FORMATIVI
SPECIFICI
E AMBITI
PROFESSIONALI
PREVISTI PER I
LAUREATI
07/05/14 15:46
ATTIVITÀ FORMATIVE - I ANNO
Pedagogia generale
Pedagogia sociale
Didattica generale
Sociologia generale
Psicologia dello sviluppo
Psicologia evoluzionistica
Storia della filosofia contemporanea
Un insegnamento a scelta tra:
Storia comparata dell’educazione
Letteratura generale
CFU 60
6
6
12
6
6
6
12
6
ATTIVITÀ FORMATIVE - II ANNO
Letteratura per l’infanzia e l’adolescenza
Storia della pedagogia
Geografia economica e dell’educazione
Storia della letteratura giovanile
CFU 60
6
12
12
6
Un insegnamento a scelta tra:
Storia della musica moderna e contemporanea
Didattica e divulgazione della scienza
Diritto penale
Psicologia dell’educazione
Filosofia morale
Estetica
Teorie del linguaggio e della mente
6
Un insegnamento a scelta tra:
Educazione interculturale
Servizi educativi per la prima infanzia
Storia della scuola e delle istituzioni educative
Pedagogia dell’adozione e dell’affido
6
Idoneità di Lingua straniera
(Settore idoneità linguistiche)
Crediti liberi (esami a scelta dello studente tra tutti quelli
impartiti nelle Lauree triennali dell’Ateneo, a condizione
che siano congruenti con l’indirizzo del Corso di studi)
6
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 19
PIANO
DEGLI
STUDI
SCIENZE DELL’EDUCAZIONE E DEI PROCESSI FORMATIVI
19
to socio-culturale, con una particolare attenzione sia alle nuove esigenze educative del territorio sia alle politiche riguardanti l’istruzione, la formazione e
l’inclusione sociale.
Il corso di laurea vuole rispondere in modo efficace alle esigenze presentate dalla complessità dei processi educativi, con particolare riferimento agli
aspetti pedagogici, all’igiene nelle strutture collettive, alla cura della prima
infanzia, all’integrazione delle persone con bisogni educativi speciali, alla prevenzione del disagio e della marginalità, alla legislazione europea nazionale e
regionale sui servizi, alla gestione delle informazioni, alle politiche sociali e al
rapporto con il contesto sociale.
6
07/05/14 15:46
ATTIVITÀ FORMATIVE - III ANNO
Pedagogia sperimentale
Sociologia dei processi culturali e educativi
Pedagogia dell’infanzia
CFU 60
6
12
6
6
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
20
Un esame a scelta tra:
Medicina legale e tutela della salute dei monori
Diritto di famiglia
Teoria generale del diritto
Crediti liberi (esami a scelta dello studente tra tutti quelli
impartiti nelle Lauree triennali dell’Ateneo, a condizione
che siano congruenti con l’indirizzo del Corso di studi)
Ambito D altre attività a scelta dello studente:
seminari, tirocini, laboratori,
altre abilità linguistiche, esami a scelta…)
Idoneità di informatica
Elaborato finale
12
9
3
6
CFU: Crediti Formativi Universitari
La prova finale consiste nella discussione, di fronte a una Commissione, di
una dissertazione scritta di ampiezza non inferiore alle 30 cartelle (di 2000
battute ciascuna), su un argomento concordato tra lo studente e un docente
nell’ambito di una materia di insegnamento del Corso di laurea.
PROVA
FINALE
Docenti referenti per le attività di orientamento
Prof.ssa Danila BERTASIO - [email protected] - Tel. 0521 034153
RIFERIMENTI
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 20
07/05/14 15:46
L-5 delle lauree in Filosofia.
CLASSE DI
APPARTENENZA
Prof.ssa Mara Meletti
[email protected]
PRESIDENTE
Accesso libero. Extracomunitari ammissibili 5.
MODALITÀ
DI ACCESSO
STUDI FILOSOFICI
21
CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN
STUDI FILOSOFICI
Requisiti d’ammissione Possesso di un diploma di Scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all’estero e riconosciuto idoneo.
Tasse Informazioni dettagliate sono pubblicate e consultabili alle seguenti
pagine web: www.unipr.it/arpa/tasse; www.er-go.it.
Gli insegnamenti del corso coprono tutti i principali settori tradizionali degli
studi filosofici – in particolare la filosofia morale e politica, la storia della filosofia e la filosofia teoretica. La lettura dei classici della filosofia, anche in lingua
originale, costituisce una parte significativa del corso. Gli insegnamenti di logica, di filosofia del linguaggio e di filosofia della mente forniscono una preparazione di base per affrontare lo studio della filosofia analitica contemporanea.
La preparazione strettamente filosofica è completata dagli insegnamenti di
letteratura, di materie storiografiche e di sociologia. In generale il corso si
propone di sviluppare negli studenti le capacità di analisi, di giudizio critico e
di argomentazione.
OBIETTIVI
FORMATIVI
SPECIFICI
E AMBITI
PROFESSIONALI
La laurea in Studi Filosofici fornisce una preparazione di base per le professioni connesse all’editoria, all’informazione, alla diffusione della cultura, alla tutela
e alla valorizzazione dei beni storico-culturali. I laureati potranno accedere ai
corsi magistrali in Filosofia e ai corsi superiori che preparano all’insegnamento
delle materie storico-filosofiche (classe A036 Filosofia, Psicologia e Scienze
dell’Educazione; classe A037 Filosofia e Storia).
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 21
07/05/14 15:46
Il Corso di studi si articola in un curriculum unico.
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
22
ATTIVITÀ FORMATIVE - I ANNO
Storia della filosofia moderna
CFU 60
12
Analisi filosofica (esame integrato)
- Filosofia teoretica
- Teorie del linguaggio e della mente
12
Logica (esame integrato)
- Logica 1
- Logica 2
12
Un insegnamento a scelta tra:
Cultura e società (esame integrato)
- Storia della filosofia politica
- Filosofia della cultura
- Storia della cultura e dei valori
12
Storia della filosofia antica e medievale (esame integrato)
- Storia della filosofia antica
- Storia della filosofia medievale
12
ATTIVITÀ FORMATIVE - II ANNO
Storia della filosofia
Filosofia morale
Estetica
CFU 60
12
12
6
Un insegnamento a scelta tra:
Filosofia del linguaggio
Linguaggio e conoscenza (esame integrato)
12
Un insegnamento a scelta tra i seguenti
Storia greca
Storia medievale
Storia moderna
Storia contemporanea
Storia del pensiero politico
12
Storia della logica
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 22
PIANO
DEGLI
STUDI
6
07/05/14 15:46
CFU 60
6
Insegnamenti a scelta tra i seguenti per 12 cfu complessivi
Storia medievale
Storia contemporanea
Storia romana
Neuroscienze
Storia moderna
Storia dell’arte medievale
Storia dell’arte moderna
Letteratura latina
Letteratura greca
Letteratura italiana
Linguistica generale
Letteratura francese
Letteratura spagnola
Letteratura inglese
Letteratura tedesca
Letteratura russa
Storia del pensiero politico
Sociologia generale
Filosofia del diritto
12
12
12
12
6
12
12
12
6
6
12
6
6
6
6
6
6
12
12
6
Un insegnamento a scelta dello studente
12
Altro (corso, stage)
Prova finale (con idoneità linguistica)
23
Un insegnamento a scelta tra i seguenti
Storia romana
Storia medievale
Storia moderna
Storia contemporanea
12
6
12
12
6
STUDI FILOSOFICI
ATTIVITÀ FORMATIVE - III ANNO
Uno o due Insegnamenti a scelta
tra i seguenti per 12 cfu complessivi
Sociologia generale
Sociologia dei processi culturali e comunicativi
Storia della pedagogia
Didattica generale
Etica delle capacità e benessere organizzativo
6
12
CFU: Crediti Formativi Universitari
Docente referente per le attività di orientamento
Prof. Roberto PINZANI - e-mail: [email protected] - Tel. 0521 032352
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 23
RIFERIMENTI
E INFO
07/05/14 15:46
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
24
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN
GIORNALISMO
E CULTURA EDITORIALE
LM-19 delle lauree magistrali in Informazione e sistemi editoriali.
CLASSE DI
APPARTENENZA
Prof.ssa Annamaria Cavalli
[email protected]
PRESIDENTE
Accesso libero (Extracomunitari ammissibili 3 di cui 1 cinese).
MODALITÀ
DI ACCESSO
Tasse Informazioni dettagliate sono pubblicate e consultabili alle seguenti
pagine web: www.unipr.it/arpa/tasse; www.er-go.it.
- L’obiettivo formativo specifico del corso di Giornalismo e cultura editoriale,
della classe di laurea specialistica in “Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo”, prevede che i laureati debbano possedere competenze
idonee al lavoro giornalistico, anche attraverso il ricorso all’uso di nuove
tecnologie informatiche; possedere abilità di scrittura, soprattutto relative
alle dinamiche di testualizzazione dei new media; possedere competenze
e abilità specifiche nell’elaborazione di testi scritti di varia natura, con particolare riferimento ai prodotti editoriali; possedere competenze e abilità nella
trasmissione della comunicazione da utilizzare nell’ambito delle relazioni
pubbliche.
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 24
OBIETTIVI
FORMATIVI
SPECIFICI
E AMBITI
PROFESSIONALI
07/05/14 15:46
- Il lavoro giornalistico in tutti i suoi ambiti (testate di quotidiani, periodici,
pubblicazioni aziendali o di enti pubblici); redazioni di editoria libraria; uffici
stampa di aziende pubbliche e private; servizi informativi di istituzioni pubbliche; biblioteche pubbliche speciali e digitali; archivi, musei; produttori di
banche dati, produttori di software; editori multimediali.
Storia delle dottrine politiche europee (Esame integrato)
(Storia delle dottrine politiche + Dottrine politiche europee)
Teoria e tecniche del linguaggio giornalistico (Esame integrato)
(Giornalismo e nuovi media + Giornalismo laboratoriale)
Linguaggio del giornalismo
CFU 60
6
12
12
6
Un esame da 6 CFU a scelta tra:
Storia e sistemi della comunicazione musicale
Comunicazione giornalistica e pubblicitaria
6
Sociologia del giornalismo
Saggistica italiana
6
6
Un esame da 6 CFU a scelta tra:
Fondamenti di scienza dell’informazione e documentazione
Storia della stampa e dell’editoria
6
ATTIVITÀ FORMATIVE - II ANNO
Storia dell’Europa contemporanea
Letterature moderne comparate
Letteratura italiana contemporanea e sistema editoriale
A scelta
Prova finale
Tirocinio
25
ATTIVITÀ FORMATIVE - I ANNO
Un esame da 6 CFU a scelta tra:
Sociologia dei processi culturali e comunicativi
Sociologia della comunicazione politica
Informatica applicata al giornalismo
PIANO
DEGLI
STUDI
GIORNALISMO E CULTURA EDITORIALE
Il corso si articola in un curriculum unico:
CFU 60
6
6
6
12
18
12
CFU: Crediti Formativi Universitari
Docenti referenti per le attività di orientamento
Prof.ssa Annamaria CAVALLI [email protected] - tel. 0521 032358
Prof. Marco DERIU - [email protected] - tel. 0521 034878
Prof.ssa Isotta PIAZZA - [email protected] tel. 0521 032018
Prof. Matteo TRUFFELLI - [email protected] - tel. 0521 034875
Prof. Giorgio VECCHIO - [email protected] - tel. 0521 032260
Referente per i tirocini
Prof.ssa Donatella MARTINELLI - [email protected] - tel. 0521 032362
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 25
RIFERIMENTI
E INFO
07/05/14 15:46
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
26
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN
PROGETTAZIONE E
COORDINAMENTO DEI SERVIZI
EDUCATIVI
LM-50 delle lauree magistrali in Progettazione e gestione dei servizi educativi.
CLASSE DI
APPARTENENZA
Prof. Danila Bertasio
[email protected]
PRESIDENTE
Accesso libero. Extracomunitari ammissibili 3 di cui 1 cinese.
Requisiti d’ammissione L’accesso al corso prevede il possesso di un diploma di laurea triennale o di laurea, o di altro titolo conseguito all’estero riconosciuto idoneo ai sensi delle leggi vigenti.
MODALITÀ
DI ACCESSO
Per essere ammessi al Corso di Laurea Magistrale, lo studente deve aver
maturato 60 CFU come di seguito indicato:
- 30 CFU liberamente scelti all’interno dei settori M-PED/01, M-PED/02, MPED/03, M-PED/04;
- 24 CFU liberamente scelti tra almeno due dei seguenti settori: SPS/07,
SPS/08, SPS/12, M-FIL/03, M-FIL/06, M-DEA/01, M-GGR/01, M-GGR/02,
SECS-P/01, SECS-P/02, M-STO/04, L-ART/03, L-ART/05, L-ART/06, L-FILLET/10, L-FIL-LET/11, IUS/01;
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 26
07/05/14 15:46
- 6 CFU liberamente scelti all’interno dei settori M-PSI/01, M-PSI/02, MPSI/04, M-PSI/05, M-PSI/06.
Tasse Informazioni dettagliate sono pubblicate e consultabili alle seguenti
pagine web: www.unipr.it/arpa/tasse; www.er-go.it.
Il corso di studi in Progettazione e coordinamento dei servizi educativi (classe
LM-50) è una laurea magistrale che consente di acquisire le competenze per
progettare, realizzare, coordinare interventi e servizi educativi sul territorio.
Il percorso fornisce competenze interdisciplinari, con particolare riferimento
all’ambito pedagogico-didattico e giuridico-normativo attinente ai processi
educativi; conoscenze relative agli aspetti sociologici, politici ed organizzativi;
competenze inerenti gli aspetti economici dei sistemi e dei servizi educativi. Il
corso risponde alle esigenze presentate dalla complessità del coordinamento
dei servizi educativi. A conclusione del percorso, gli studenti sono in grado
di coordinare, progettare, erogare e valutare interventi o servizi di formazione,
di orientamento, di cura, di riabilitazione o di prevenzione del disagio rivolti ai
minori, agli adulti, agli anziani, agli stranieri, ai diversamente abili, ai carcerati,
ai soggetti a rischio di devianza.
ATTIVITÀ FORMATIVE - I ANNO
Progettazione e valutazione dei percorsi formativi
Economia e organizzazione delle istituzioni educative
Strumenti giuridici di sostegno alla persona
Storia della scuola e delle istituzioni educative
Pedagogia della lettura e della letteratura giovanile
Letteratura generale
Crediti liberi (esami a scelta dello studente tra
tutti quelli impartiti nell’Ateneo, a condizione che
siano congruenti con l’indirizzo del Corso di studi)
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 27
CFU 60
12
6
6
12
6
6
OBIETTIVI
FORMATIVI
SPECIFICI
E AMBITI
PROFESSIONALI
PROGETTAZIONE E COORDINAMENTO DEI SERVZI EDUCATIVI
27
Un’apposita Commissione nominata dal Consiglio di Corso di Laurea valuterà
eventuali situazioni particolari.
I laureati nelle classi L-18 (ex D.M. 509/1999) e L-19 (ex D.M. 270/2004) sono
comunque ritenuti idonei all’ammissione.
Si richiede, inoltre, il possesso di capacità di comprensione di testi informativi/
argomentativi in lingua italiana di argomento pedagogico, psicologico, sociologico, filosofico, geografico.
PIANO
DEGLI
STUDI
12
07/05/14 15:46
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
28
ATTIVITÀ FORMATIVE - II ANNO
Geografia culturale
Educazione degli adulti
Pedagogia dei media
CFU 60
12
6
6
Sociologia dell’arte
Ambito D (altre attività a scelta dello studente:
seminari, tirocini, laboratori, altre abilità linguistiche…)
Crediti liberi (esami a scelta dello studente tra
tutti quelli impartiti nell’Ateneo, a condizione che
siano congruenti con l’indirizzo del Corso di studi)
Elaborato finale
6
6
6
18
CFU: Crediti Formativi Universitari
La prova finale consisterà nella presentazione di una tesi di laurea elaborata in
modo originale dallo studente sotto la guida di un relatore. Il candidato dovrà
dimostrare di conoscere la letteratura relativa all’argomento trattato, saper cogliere e valutare criticamente i problemi e le soluzioni presenti nella letteratura
di riferimento. Il lavoro di tesi ha, dunque, come obiettivo primario quello di
acquisire competenze e professionalità attraverso gli strumenti teorici e metodologici della ricerca scientifica.
CARATTERISTICHE
DELLA
PROVA FINALE
Docente referente per le attività di orientamento
Prof.ssa Danila BERTASIO - [email protected] - tel. 0521 034153
RIFERIMENTI
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 28
07/05/14 15:46
Classe di appartenenza: LM-51.
CLASSE DI
APPARTENENZA
Prof.ssa Luisa Molinari
[email protected]
PRESIDENTE
Accesso a numero programmato pari a 80 unità (Extracomunitari ammissibili
3 di cui 1 cinese).
Le modalità di verifica della preparazione e i criteri di accesso vengono definiti
nel Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale.
MODALITÀ
DI ACCESSO
Requisiti d’ammissione Saranno pubblicati sul Manifesto degli studi.
Tasse Informazioni dettagliate sono pubblicate e consultabili alle seguenti
pagine web: www.unipr.it/arpa/tasse; www.er-go.it.
Obiettivo generale del corso di Laurea Magistrale in Psicologia dell’intervento
clinico e sociale è quello di rispondere alla crescente domanda di progettazione, gestione e valutazione degli interventi psicologici. Tale domanda proviene
da numerosi contesti e istituzioni che operano nell’ambito dell’educazione
(servizi per l’infanzia, scuole, agenzie formative, centri psico-educativi), che
rispondono ai bisogni sociali (centri per le famiglie, centri di aggregazione
giovanile, privato sociale, servizi per gli immigrati, centri interculturali), o che si
muovono nell’ottica di psicologia della salute (aziende sanitarie locali, aziende
ospedaliere, centri riabilitativi).
Il piano formativo del corso di studi sarà orientato al consolidamento e approfondimento delle conoscenze teoriche nelle discipline psicologiche, che
saranno integrate con un’adeguata formazione relativa agli strumenti della
metodologia della ricerca e dell’intervento, necessari per l’efficacia dell’azione
professionale.
In particolare, il corso formerà laureati capaci di formulare interventi di prevenzione primaria e secondaria, oltre che di presa in incarico delle problematiche
di ordine emotivo, relazionale, sociale e cognitivo nei differenti ambiti menzionati e nell’arco di tutta la vita.
PSICOLOGIA DELL’INTERVENTO CLINICO E SOCIALE
29
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN
PSICOLOGIA DELL’INTERVENTO
CLINICO E SOCIALE
OBIETTIVI
FORMATIVI
SPECIFICI
E AMBITI
PROFESSIONALI
Al termine del percorso formativo, il laureato dovrà essere in grado di:
- applicare metodologie appropriate e rigorose per comprendere e analizzare la complessità dei processi psicologici nei contesti educativi, sociali e
della salute;
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 29
07/05/14 15:46
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
30
- conoscere gli strumenti e le tecniche psicologiche (questionari, colloqui,
osservazioni) e utilizzarli in modo adeguato alle richieste;
- progettare, realizzare e monitorare interventi finalizzati alla promozione delle risorse della persona, delle famiglie, dei gruppi e delle organizzazioni
negli ambiti individuati;
- assumere la responsabilità degli interventi, esercitando autonomia professionale e capacità di lavorare in modo collaborativo all’interno di équipe.
Il laureato magistrale in Psicologia dell’intervento clinico e sociale potrà iscriversi alla sezione A dell’Albo degli psicologi dopo aver effettuato il tirocinio
professionalizzante e aver superato l’esame di Stato, acquisendo così il titolo di Psicologo. Se intendete proseguire un percorso di Alta Formazione,
il laureato magistrale può accedere ai corsi di Dottorato di ricerca, di durata
triennale, o ai Master di II livello, di durata annuale o biennale.
Se invece intende rivolgersi al mercato del lavoro, il laureato magistrale iscritto
all’Albo, potrà trovare occupazione in qualità di libero professionista, di consulente, oppure all’interno di enti pubblici, privati, o privati-sociali (cooperative,
associazioni). Per le specifiche competenze acquisite nel corso magistrale di
Psicologia dell’intervento clinico e sociale, il laureato potrà esercitare funzioni
di responsabilità per l’intervento rivolto alla persona, ai gruppi, alle comunità.
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 30
07/05/14 15:46
ATTIVITÀ FORMATIVE - II ANNO
Metodologia dell’intervento psicologico
Assessment e intervento sul DSA
Ricerca e intervento nei contesti sociali e della salute
Laboratorio di psicologia clinica
Insegnamento a scelta
Tirocinio/stage
Prova finale
CFU 60
9
6
6
3
6
15
15
INSEGNAMENTI A SCELTA
Psicologia scolastica
Psicologia dell’emergenza
Psicologia della salute
Psicologia della narrazione
Psicologia delle risorse umane
PIANO
DEGLI
STUDI
31
CFU 60
6
6
6
6
6
6
6
6
9
3
PSICOLOGIA DELL’INTERVENTO CLINICO E SOCIALE
ATTIVITÀ FORMATIVE - I ANNO
L’intervento psicologico nelle comunità per la prima infanzia
Processi di intervento e tutela dell’infanzia e dell’adolescenza
Psicologia dei gruppi e risoluzione dei conflitti interpersonali
Psicologia dell’adolescenza fra sfide e compiti evolutivi
Psicologia delle relazioni familiari
Sociologia della comunicazione nei contesti di welfare
Progettazione e valutazione dei servizi educativi
Laboratorio di ricerca
Insegnamento a scelta
Lingua inglese (corso avanzato)
3
3
3
3
3
CFU: Crediti Formativi Universitari
Docente referente per le attività di orientamento
Prof.ssa Paola CORSANO - [email protected] - Tel. 0521 034824
RIFERIMENTI
Referente per i tirocini:
Prof.ssa Ada Cigala - [email protected] - Tel. 0521 034828
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 31
07/05/14 15:46
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
32
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN
STORIA E CRITICA
DELLE ARTI E DELLO SPETTACOLO
LM-89 Storia dell’arte.
CLASSE DI
APPARTENENZA
Prof. Gian Claudio Spattini
[email protected]
PRESIDENTE
Accesso libero (Extracomunitari ammissibili 3 di cui 2 cinesi).
MODALITÀ
DI ACCESSO
Tasse Informazioni dettagliate sono pubblicate e consultabili alle seguenti
pagine web: www.unipr.it/arpa/tasse; www.er-go.it.
Il corso di Laurea Magistrale in Storia e critica delle arti e dello spettacolo si
fonda su una tradizione di studi e ricerche consolidata basata sul superamento delle gerarchie e delle divisioni disciplinari e sull’analisi delle forme espressive in una prospettiva storica. Gli obiettivi del corso sono:
- conoscenza delle metodologie della ricerca;
- acquisizione degli strumenti della ricerca;
- conseguimento di una approfondita consapevolezza del dibattito storico
critico, negli ambiti storico artistici, cinematografico e teatrale e l’acquisizione di una strumentazione d’analisi;
- comprensione delle dinamiche relative all’organizzazione e gestione del sistema delle arti;
- conseguimento delle conoscenze teoriche e applicate dei problemi della
conservazione, gestione, promozione e valorizzazione del patrimonio storico-artistico e delle sue istituzioni.
Il numero di crediti riservati agli esami a scelta consentirà inoltre agli studenti
di ampliare e personalizzare il proprio percorso di studi.
Le tradizionali lezioni frontali saranno affiancate da attività a carattere seminariale e di laboratorio. Una particolare cura sarà dedicata alla organizzazione
di tirocini e stages che consentano agli studenti un diretto rapporto con le
istituzioni preposte alla conservazione dei beni culturali e alla formazione di
storici e critici dell’arte e alla organizzazione di attività di produzione teatrale,
cinematografica e di eventi espositivi.
I laureati nella laurea magistrale in Storia dell’arte (LM-89) potranno svolgere
attività professionali nell’ambito della formazione, dell’editoria, della gestione
delle diverse attività culturali (istituti di cultura e industria culturale, tradizionale
e multimediale) nell’ambito dei beni culturali e delle discipline storico-artistiche, della catalogazione e della comunicazione in questi ambiti, dell’uso e della programmazione degli strumenti informatici specifici, della tutela, conservazione, organizzazione e gestione dei beni culturali e artistici in enti pubblici
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 32
OBIETTIVI
FORMATIVI
SPECIFICI
E AMBITI
PROFESSIONALI
07/05/14 15:46
PIANO
DEGLI
STUDI
Il Corso di studi si articola in un curriculum unico:
ATTIVITÀ FORMATIVE - I ANNO
Diritto amministrativo e legislazione dei beni culturali
Fonti per la storia dell’arte moderna e contemporanea
Storia dell’architettura medievale
Storia dell’arte rinascimentale
Estetica
Fondamenti di scienza dell’informazione e documentazione
Storia del cinema americano
A scelta
CFU 60
6
6
6
6
6
12
6
12
ATTIVITÀ FORMATIVE - II ANNO
Spazi espressivi della ricerca artistica
contemporanea (esame integrato)
(Storia e teorie delle esposizioni e allestimenti +
Videoarte e comunicazione visiva e contemporanea)
Storia dell’arte contemporanea
Drammaturgia
Altre attività (Tirocini Abilità linguistiche, informatiche ect.)
Laboratorio
Prova finale
CFU 60
STORIA E CRITICA DELLE ARTI E DELLO SPETTACOLO
33
e privati e nella pubblica amministrazione; potranno partecipare all’ideazione
di rassegne e festival; potranno curare eventi espositivi. Avranno i requisiti
professionali necessari per ricoprire ruoli a livello dirigenziale all’interno di enti
pubblici o privati che si dedicano alla realizzazione e produzione di eventi
espositivi artistici e culturali, anche nell’ambito dello spettacolo.
I laureati nella classe LM-89 possono prevedere un proseguimento della attività di studio e ricerca nell’ambito delle Scuole di Specializzazione e del Dottorato in Storia dell’arte.
I laureati possono prevedere come sbocco professionale l’insegnamento della Storia dell’Arte, una volta completato il processo di abilitazione all’insegnamento previsto dalla normativa vigente.
I laureati potranno accedere ai seguenti sbocchi professionali:
- esperti d’arte
- redattori di testi tecnici
- archivisti
- bibliotecari
- curatori e conservatori di musei
- direttori artistici
12
6
12
6
6
18
CFU: Crediti Formativi Universitari
Docenti referenti per le attività di orientamento
Prof.ssa Vanja STRUKELJ - [email protected] - Tel. 0521 034828
RIFERIMENTI
Docente referente per i tirocini:
Prof.ssa Cristina CASERO - [email protected] - Tel. 0521 033469
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 33
07/05/14 15:46
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
34
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
INTERCLASSE IN
LETTERE CLASSICHE E MODERNE
LM-14 - Classe delle lauree magistrali in Filologia moderna & LM-15 - Classe
delle lauree magistrali in Filologia, letterature e storia dell’antichità.
CLASSE DI
APPARTENENZA
Prof. Massimo Magnani
[email protected]
PRESIDENTE
Accesso libero. Extracomunitari ammissibili 3 di cui 1 cinese.
MODALITÀ
DI ACCESSO
Tasse Informazioni dettagliate sono pubblicate e consultabili alle seguenti
pagine web: http://www.unipr.it/didattica/informazioni-amministrative/tasseuniversitarie-e-borse-di-studio; www.er-go.it.
Il corso di laurea magistrale interclasse in Lettere classiche e moderne è finalizzato ad una formazione culturale di ampio respiro e consente l’acquisizione di una salda padronanza degli strumenti della ricerca filologico-letteraria,
linguistica, storica e musicologica e dei rispettivi lessici disciplinari. La base
comune è costituita anzitutto da competenze filologiche che operano sul testo tramandato e sulla sua restituzione moderna. La riunione in un corso interclasse delle due classi di laurea in filologia, motivata dall’esistenza di una
metodologia e tradizione di studi in parte comuni, ha peraltro il vantaggio, dal
punto di vista culturale, di evidenziare la fondamentale unità delle tematiche
che attraversano la cultura occidentale, dalle radici classiche fino agli sviluppi
moderni e contemporanei.
OBIETTIVI
FORMATIVI
SPECIFICI
E AMBITI
PROFESSIONALI
Su questo sfondo comune, e tenuto conto della centralità che ha lo studio
propriamente filologico nell’impianto del corso, con attività formative che valorizzano le tecniche di analisi e critica del testo, l’articolazione nelle due classi
consentirà l’acquisizione di specifiche competenze e peculiari strumentazioni
teoriche e metodologiche. Nella sua declinazione antichistica, il corso si propone l’acquisizione di una piena e compiuta conoscenza delle lingue e delle
letterature greca e latina, nonché la conoscenza della storia politica e sociale
dell’antichità e della sua cultura artistica e materiale. Sul versante modernistico, esso si prefigge il conseguimento di una piena padronanza della storia
letteraria italiana e della storia linguistica italiana, viste nei loro rapporti con lo
sviluppo storico, artistico e culturale, e una adeguata conoscenza della lingua
e della letteratura latina.
Il corso assicura altresì l’acquisizione di aggiornate conoscenze delle tecniche
di ricerca necessarie per il reperimento, l’esegesi e l’uso critico delle fonti.
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 34
07/05/14 15:46
In vista dei diversi sbocchi occupazionali si prevedono attività di tirocinio e
stage presso enti pubblici e aziende private. Essi saranno in grado di accedere, in rapporto alle specifiche competenze acquisite in ciascuna delle due
classi, ai Master di secondo livello, ai Dottorati di ricerca, alle Scuole di specializzazione, e comunque di proseguire nell’attività di ricerca presso Università
e centri di ricerca.
Essi potranno inoltre trovare occupazione, previo conseguimento dell’abilitazione e superamento dei concorsi previsti dalla normativa vigente, nell’insegnamento secondario.
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 35
LETTERE CLASSICHE E MODERNE
I laureati nella Laurea Magistrale interclasse in Lettere classiche e moderne
potranno trovare occupazione, con funzioni di elevata responsabilità:
- negli ambiti dell’editoria, della pubblicistica e della comunicazione;
- in archivi, biblioteche, soprintendenze, musei, parchi archeologici, centri
culturali, fondazioni, redazioni giornalistiche, ecc.;
- in organismi e unità di studio presso enti e istituzioni, pubblici e privati, sia
italiani che stranieri;
- nelle nuove tecnologie della comunicazione;
- nei settori dei servizi culturali e del recupero di attività, tradizioni e specificità locali;
- in enti pubblici e privati preposti alla gestione e controllo del territorio nei
suoi aspetti storici e archeologici.
35
La costituzione di un’ampia base formativa comune a tutti gli iscritti al corso di Laurea Magistrale interclasse è attuata attraverso l’attivazione, per un
congruo numero di CFU, di insegnamenti appartenenti ai settori disciplinari
comuni agli ordinamenti delle due lauree magistrali, integrati con un’opportuna scelta di discipline affini o integrative. Fra queste sono presenti Settori
Scientifico-Disciplinari non comuni alle due classi di laurea che completano
il percorso didattico e saranno selezionati ai fini della formazione di differenti
figure professionali.
07/05/14 15:46
PIANO
DEGLI
STUDI
Il Corso di studi prevede un curriculum unico:
I° ANNO COMUNE
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
36
ATTIVITÀ FORMATIVE - I ANNO
Storia romana
Linguistica generale
Letteratura latina
CFU 60
6
6
6
Un esame integrato da 12 CFU
12
Letteratura cristiana, medievale e umanistica
(Letteratura cristiana antica + Letteratura latina medievale e umanistica)
Un esame integrato da 12 CFU
Tradizione classica e informatica umanistica
(Storia della tradizione classica + Informatica umanistica)
12
Un esame integrato da 12 CFU
Letteratura italiana e letteratura italiana contemporanea
(Letteratura italiana + Letteratura italiana contemporanea)
12
Un esame da 6 CFU a scelta fra
Civiltà e culture del Medioevo
Storia dell’età della Riforma e della Controriforma
Storia dell’Europa contemporanea
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 36
6
07/05/14 15:46
Un esame integrato da 12 CFU,
o due esami da 6 CFU, a scelta fra
Critica letteraria e letterature comparate (esame integrato):
Critica letteraria italiana + Letterature moderne comparate
Storia e Didattica della Lingua italiana (esame integrato):
Storia della lingua italiana
+ Didattica dell’italiano
Critica letteraria italiana
Didattica dell’italiano come lingua seconda
Filologia e critica del testo musicale
Letterature moderne comparate
Storia della lingua italiana
Un esame da 6 CFU a scelta fra:
Civiltà e culture del Medioevo
Elementi di analisi musicale
Geografia
Letteratura provenzale
Storia dell’età della Riforma e della Controriforma
Storia dell’Europa contemporanea
A scelta dello studente *
Tirocini
Prova finale
12
LETTERE CLASSICHE E MODERNE
ATTIVITÀ FORMATIVE - II ANNO
CFU 60
Un esame integrato da 12 CFU,
o due esami da 6 CFU, a scelta fra
12
Filologia italiana e romanza (esame integrato):
Filologia italiana + Filologia romanza
Storia della comunicazione e del teatro musicale (esame integrato):
Storia e sistemi della comunicazione musicale
+ Storia del teatro musicale
Filologia italiana
Filologia romanza
Storia del teatro musicale
Storia e sistemi della comunicazione musicale
37
II° ANNO LM 14
6
12
3
15
* (si consiglia Paleografia - 6 CFU)
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 37
07/05/14 15:46
II° ANNO LM 15
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
38
ATTIVITÀ FORMATIVE - II ANNO
CFU 60
Un esame integrato da 12 CFU
o due esami da 6 CFU a scelta fra
12
Didattica e informatica per le lingue e letterature classiche (integrato)
Didattica della lingua e letteratura greca + Scienze dell’antichità
e informatica
Filologia greca e filologia latina (integrato):
Filologia greca + Filologia latina
Didattica della lingua e letteratura greca
Filologia greca
Filologia latina
Grammatica latina
Scienze dell’antichità e informatica
Storia della lingua latina
Storia e storiografia greca
Un esame integrato da 12 CFU
o due esami da 6 CFU a scelta fra
Archeologia e topografia del mondo classico (esame integrato)
Archeologia e storia dell’arte greca e romana + Topografia antica
Papirologia e Filologia classica (esame integrato)
Papirologia + Filologia classica
Archeologia e storia dell’arte greca e romana
Filologia classica
Papirologia
Topografia antica
A scelta dello studente *
Tirocini
Prova finale
6
12
12
3
15
* (si consiglia Paleografia - 6 CFU)
CFU: Crediti Formativi Universitari
Docenti referenti per le attività di orientamento
Prof.ssa Elena BONORA - [email protected] - Tel. 0521 032217
Prof. Massimo MAGNANI - [email protected] - Tel. 0521 032936
Prof.ssa Alessandra MINARINI - [email protected] - Tel. 0521 032280
Prof.ssa Alessia MORIGI - [email protected] - Tel. 0521 032276
Prof. Paolo RINOLDI - [email protected] - Tel. 0521 032508.
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 38
RIFERIMENTI
07/05/14 15:46
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
INTERATENEO IN
LINGUE, CULTURE, COMUNICAZIONE
LM-37 delle lauree magistrali in Lingue e letterature moderne europee e americane.
CLASSE DI
APPARTENENZA
Prof. Guido Michelini
[email protected]
REFERENTE
Accesso libero. Immatricolazioni presso la sede di Modena.
MODALITÀ
DI ACCESSO
Il nuovo Corso interateneo, che raccoglie e fonde insieme le competenze in
campo linguistico, letterario e culturale maturate nei due Atenei vicini, è imperniato sull’insegnamento di due lingue straniere articolato sulla durata del
biennio. Il Corso si propone, inoltre, di introdurre lo studente ad approfondite riflessioni sulla teoria e la prassi della traduzione, sia in ambito letterario
che più generalmente culturale, così come dei linguaggi settoriali. Lo studente, poi, potrà consolidare la propria preparazione attraverso lo studio delle
letterature relative alle lingue studiate, anche in prospettiva comparatistica.
Contemporaneamente, il Corso mira a fornire adeguate competenze di tipo
teorico e pratico nel campo della progettazione e della valorizzazione del patrimonio e delle attività culturali.
I laureati del Corso potranno trovare impiego ed esercitare funzioni di responsabilità nell’industria culturale e negli istituti di cultura; nelle case editrici (produzione e traduzione di testi tradizionali e multimediali); in strutture preposte
alla salvaguardia e alla valorizzazione anche su scala internazionale del patrimonio culturale delle comunità locali e nazionali; in strutture preposte all’organizzazione di spettacoli ed esposizioni; nelle istituzioni governative competenti
(settori del turismo, della cultura, dei beni culturali e ambientali) centrali e decentrate (in Italia e all’estero); nel campo della traduzione (sia letteraria, sia dei
linguaggi settoriali), anche con funzioni di elevata responsabilità; nell’ambito
delle relazioni culturali e della cooperazione internazionale; e nell’ambito di
attività di formazione linguistica.
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 39
LINGUE, CULTURE, COMUNICAZIONE
39
UNIVERSITÀ DI PARMA
UNIVERSITÀ DI MODENA-REGGIO EMILIA
07/05/14 15:46
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
40
ATTIVITÀ COMUNI
ATTIVITÀ FORMATIVE - I ANNO
Lingua inglese
- Varietà della lingua
- Comunicazione interculturale
Lingua francese/spagnola/tedesca
- Varietà della lingua
- Comunicazione interculturale
Teorie della Traduzione
A scelta tra:
- Storia del teatro musicale
- Estetica del cinema
A scelta tra:
- Teoria e Metodi della Progettazione culturale
- Tradizione e generi narrativi
CFU 60
12
PIANO
DEGLI
STUDI
12
6
6
6
CURRICULUM ATTIVITÀ CULTURALI, ARTI E SPETTACOLO
A scelta tra:
6
- Letteratura francese
- Letteratura inglese
- Letteratura ispano-americana
- Letteratura tedesca
- Letteratura inglese moderna e contemporanea
Crediti a scelta
12
CURRICULUM TRADUZIONE SPECIALISTICA E LETTERARIA
A scelta tra:
6
- Filologia germanica
- Semantica e Lessicologia
Crediti a scelta
12
Avvertenze: presso la sede di Modena sarà inoltre attivato un insegnamento di
“Storia del Teatro” che gli studenti potranno inserire nei CFU a scelta.
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 40
07/05/14 15:46
LINGUE, CULTURE, COMUNICAZIONE
41
ATTIVITÀ FORMATIVE - II ANNO
CFU 60
CURRICULUM ATTIVITÀ CULTURALI, ARTI E SPETTACOLO
Lingua e traduzione inglese
6
Lingua e traduzione francese/spagnola/tedesca
6
Storia sociale dell’arte
9
Museologia e Organizzazione del Museo
9
A scelta fra:
6
- Letteratura francese
- Letteratura inglese
- Letteratura ispano-americana
- Letteratura tedesca
- Letteratura inglese moderna e contemporanea
Tirocinio/Altre
6
Prova finale
18
CURRICULUM TRADUZIONE SPECIALISTICA E LETTERARIA
Lingua e traduzione inglese
6
Lingua e traduzione francese/spagnola/tedesca
6
Letteratura inglese
9
Letteratura francese/spagnola/tedesca
9
Editoria digitale
6
Tirocinio/Altre
6
Prova finale
18
CFU: Crediti Formativi Universitari
Gli esami di Lingua inglese/francese/spagnola/tedesca del I anno sono propedeutici agli esami di Lingua e traduzione corrispondenti del II anno.
PROPEDEUTICITÀ
Docente referente per le attività di orientamento
Prof. Guido Michelini - [email protected]
RIFERIMENTI
E INFO
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 41
07/05/14 15:46
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
INTERATENEO IN FILOSOFIA
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
42
UNIVERSITÀ DI PARMA
UNIVERSITÀ DI FERRARA
UNIVERSITÀ DI MODENA-REGGIO EMILIA
LM-78 delle lauree magistrali in Scienze filosofiche.
CLASSE DI
APPARTENENZA
Prof. Mara Meletti
[email protected]
PRESIDENTE
Accesso libero. Extracomunitari ammissibili 3 di cui 1 cinese.
MODALITÀ
DI ACCESSO
Requisiti d’ammissione Per accedere al corso di studi magistrale in Filosofia è indispensabile avere una conoscenza generale della filosofia e delle
sue tematiche principali, tanto da un punto di vista teoretico quanto storico.
In particolare, occorre essere in possesso della laurea triennale ovvero di un
altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo ai sensi delle
leggi vigenti. Occorre inoltre dimostrare di aver acquisito almeno 36 CFU negli
insegnamenti di Filosofia (M-FIL) e Storia (M-STO; L-ANT/02; L-ANT/03) di cui
almeno 24 CFU nei seguenti insegnamenti filosofici:
da M-FIL/01 a M-FIL/08; IUS/20; M-STO/05. Tali crediti possono essere acquisiti sia nel corso di studi di cui si è conseguito il titolo di laurea triennale, o
altri titoli riconosciuti equipollenti, sia con esami singoli secondo le modalità
previste dall’Ateneo. Tutti gli studenti dovranno inoltre sostenere un colloquio
con una commissione nominata dal Consiglio di corso di studi.
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 42
07/05/14 15:46
Tasse Informazioni dettagliate sono pubblicate e consultabili alle seguenti
pagine web: www.unipr.it/arpa/tasse; www.er-go.it.
43
OBIETTIVI
FORMATIVI
SPECIFICI
E AMBITI
PROFESSIONALI
FILOSOFIA
Il corso di laurea interateneo di Filosofia, cogliendo le opportunità offerte dalla
recente Legge di Riforma Universitaria 240/2010, mira ad arricchire l’offerta
didattica e scientifica già fornita dall’Università di Parma mediante l’apporto
dei corsi offerti dalle Università di Modena-Reggio e Ferrara. Lo studente, a
propria scelta, potrà avvalersi dei soli corsi forniti in una delle tre sedi, oppure potrà seguire un percorso misto, prevedendo nel suo piano di studi corsi
scelti in tutte e tre le sedi, oppure in due di esse. In tal modo lo studente potrà
usufruire dell’opportunità di una più ricca offerta formativa, che gli consentirà
una migliore articolazione dei suoi interessi.
Il corso di Laurea Magistrale interateneo intende perseguire come obiettivo generale un’approfondita conoscenza della tradizione filosofica nelle sue
specificità metodologiche sviluppate nelle diverse direzioni storico-filosofiche,
analitiche, etico-politiche ed estetiche. Coerentemente con tale obiettivo gli
insegnamenti specialistici porranno particolare cura nello sviluppo di:
- competenze ermeneutiche e di valutazione critica relative alla interpretazione dei testi e alla conoscenza della metodologia storiografica;
- competenze analitiche e logico- argomentative relative alle diverse forme di
sapere e linguaggio;
- capacità di analisi storico-critica dei concetti fondamentali della riflessione
etica, giuridico-politica ed estetica, con particolare riferimento agli aspetti
individuali e collettivi della prassi umana.
- capacità di analisi e discussione delle teorie e dei modelli di razionalità (teoretica, pratica, linguistica, comunicativa);
- competenze teoriche e metodologiche circa le relazioni tra filosofia, scienze
umane e sociali, scienze naturali e matematiche.
La preparazione dei laureati del corso magistrale consentirà di svolgere funzioni di responsabilità nelle professioni legate all’editoria, all’informazione,
alla organizzazione e alla promozione di eventi culturali, alla formazione e
aggiornamento del personale, alla gestione delle risorse umane e della comunicazione in aziende private e pubbliche. Essi potranno trovare occupazione, previo conseguimento dell’abilitazione secondo le norme previste dalla
normativa vigente, nell’insegnamento secondario della classe A037 Filosofia
e Storia e della classe A036 Filosofia, Psicologia e Scienze dell’educazione.
Essi possono proseguire la loro preparazione specifica con l’accesso (previo
concorso) al Dottorato di ricerca, ai Master di secondo livello, alle Scuole di
specializzazione.
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 43
07/05/14 15:46
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
44
ATTIVITÀ FORMATIVE - I ANNO
Un insegnamento a scelta tra:
Filosofia teoretica e Ermeneutica (Parma)
Filosofia teoretica (Modena)
Filosofia teoretica (Ferrara)
Filosofia teoretica (Parma-Modena)
Un insegnamento a scelta tra:
Storia del pensiero filosofico (Parma)
Storia della filosofia (Modena)
Storia della filosofia dell’Illuminismo (Ferrara)
Un insegnamento a scelta tra:
Filosofia Morale (Parma)
Antropologia Filosofica (Modena)
Filosofia della storia (Ferrara)
Un insegnamento a scelta tra:
Linguaggio e mente (Parma)
Linguaggio e Filosofia contemporanea (Ferrara)
Filosofia del linguaggio (Modena)
Filosofia del linguaggio (Parma-Modena)
Linguaggio e conoscenza (Modena-Ferrara)
CFU 60
12
12
6
12
Un insegnamento a scelta tra:
Estetica (Parma)
Filosofia delle arti e dei processi simbolici (Modena)
Estetica (Ferrara)
6
Un insegnamento a scelta tra:
Filosofia della scienza (Parma)
Filosofia dela probabilità (Ferrara)
6
Un insegnamento a scelta tra:
Storia della filosofia contemporanea (Parma)
Storia dell’Europa contemporanea (Parma)
Storia sociale del mondo contemporaneo (Modena)
Filosofia del diritto (Modena)
Storia dell’Europa moderna (Ferrara)
Storia della filosofia politica (Ferrara)
Storia della filosofia antica (Ferrara)
6
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 44
PIANO
DEGLI
STUDI
07/05/14 15:46
ATTIVITÀ FORMATIVE - II ANNO
Un insegnamento a scelta tra:
Storia della filosofia medievale (Parma)
Storia della filosofia medievale (Ferrara)
CFU 60
6
6
Un insegnamento a scelta tra:
Filosofia della cultura (Parma)
Filosofia politica e sociale (Parma)
Storia delle idee (Modena)
Storia della filosofia del Rinascimento (Ferrara)
6
Un insegnamento a scelta tra:
Storia del pensiero politico (Parma)
Storia medievale (Parma)
Storia politica dell’Europa Modema (Modena)
Storia e teorie dell’antropologia (Modena)
Storia del pensiero ebraico (Ferrara)
Uomo evoluzione ambiente (Ferrara)
6
Un insegnamento a scelta dello studente:
Altre attività
Prova finale
Docente referente per le attività di orientamento
Prof.ssa Mara Meletti - e-mail [email protected]
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 45
FILOSOFIA
45
Un insegnamento a scelta tra:
Storia della scienza (Parma)
Storia della scienza (Modena)
Scienza, medicina, società (Ferrara)
12
3
21
RIFERIMENTI
E INFO
07/05/14 15:46
CORSI DI LAUREA MAGISTRALE
INTERATENEO PER
L’INSEGNAMENTO NELLA SCUOLA
SECONDARIA DI I GRADO
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
46
Sono stati istituiti i Corsi di Laurea Magistrale per l’insegnamento
nella scuola secondaria di I grado relativi alle seguenti Classi:
-
Filologia moderna- Classe di abilitazione A043
Lingue e letterature straniere- Classe di abilitazione A045.
Le suddette Classi saranno attivate in Interateneo con l’Università di Bologna.
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 46
07/05/14 15:46
Dal 2014 il progetto Erasmus+, in continuità con il precedente programma
LLP/Erasmus, garantisce la possibilità per uno studente universitario europeo
di effettuare in una università straniera un periodo di studio, che va dai 3 ai 12
mesi per ciclo di studi, legalmente riconosciuto dalla propria università; questa esperienza non porta solo al riconoscimento degli esami sostenuti, ma anche alla sperimentazione di forme concrete di convivenza fra culture differenti.
I Dipartimenti ALEF e LASS, in continuità con l’esperienza della ex-Facoltà di
Lettere Filosofia, hanno istituito rapporti con prestigiose università europee al
fine di consentire agli studenti di trovare in centri di alta qualificazione scientifica le risposte alla sempre crescente richiesta da parte del mondo del lavoro
di nuove competenze e professionalità, permettendo loro di arricchire i propri
curricula di studio mediante un’offerta didattica a dimensione europea.
I Dipartimenti ALEF e LASS propongono ai propri iscritti scambi con sedi
particolarmente qualificate per le esigenze didattiche del percorso di studio
prescelto e la cooperazione fra i docenti delle differenti istituzioni garantisce la
ottimizzazione dell’esperienza Erasmus+.
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 47
47
STUDIARE ALL’ESTERO
07/05/14 15:46
Coordinatore per il Dipartimento LASS:
• Prof. Marco Mezzadri
e-mail: [email protected]
Coordinatore per il Dipartimento ALEF:
• Prof.ssa Olga Perotti
e-mail: [email protected]
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
48
Referente per il Corso di studio in Beni artistici e dello spettacolo:
• Prof.ssa Elisabetta Fadda
e-mail: [email protected]
Referente per il Corso di studio in Lettere:
• Prof.ssa Marina Gazzini
e-mail: [email protected]
Referente per il Corso di Laurea Magistrale in Lettere Classiche e Moderne:
• Prof. Paolo Rinoldi (LM 14)
e-mail: paolo [email protected]
• Prof.ssa Alessandra Minarini (LM 15)
e-mail: [email protected]
Referente per il Corso di studio in Giornalismo e cultura editoriale:
• Prof.ssa Isotta Piazza
e-mail: [email protected]
Referente per il Corso di studio in Studi filosofici:
• Prof. Italo Testa
e-mail: [email protected];
• Prof. Wolfgang Huemer
e-mail: [email protected];
Referente per il Corso di studio in Civiltà e Lingue Straniere Moderne:
• Prof.ssa Elena Pessini
e-mail: [email protected]
• Prof.ssa Maria Gisbert Valero
e-mail: [email protected]
• Prof. Stefano Beretta
e-mail: [email protected]
• Prof. Enrico Martines
e-mail: [email protected]
• Prof.ssa Michela Canepari
e-mail: [email protected]
Referente per il Corso di studio in Psicologia dell’intervento clinico e sociale:
• Prof.ssa Luisa Molinari
e-mail: [email protected]
Referente per il Corso di studio in Scienze dell’educazione e dei processi
formativi:
• Prof. Damiano Felini
e-mail: [email protected]
Referente per il Corso di studio in Storia e critica delle arti e dello spettacolo
• Prof.ssa Elisabetta Fadda
e-mail: [email protected]
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 48
07/05/14 15:46
FORMAZIONE POST LAUREAM
MASTER
49
I Master possono essere di I o di II livello. A un Master di I livello si può accedere subito dopo la laurea triennale o in seguito, anche dopo vari anni di
esperienze di lavoro. Il Master è quindi una modalità formativa che permette
di continuare a formarsi anche quando si partecipa attivamente al mercato del lavoro. Il Master è una nuova opportunità della cosiddetta formazione
permanente.
A un Master di II livello ci si può iscrivere dopo la laurea magistrale. Questa
nuova modalità formativa permette di affinare la preparazione specifica e di
acquisire competenze utili per la progressione professionale.
I Dipartimenti dell’Ambito Umanistico e delle scienze umane hanno attivato
per l’a.a 2013/2014 i seguenti corsi di Master di I livello:
- Management in comunicazione e relazioni in ambito socio-sanitario
- Web comunication e social media per giornalisti e comunicatori
- Tutela e valorizzazione del patrimonio culturale italiano all’estero
I Dipartimenti dell’Ambito Umanistico e delle scienze umane hanno attivato
per l’a.a 2013/2014 il seguente corso di Master di II livello:
- Master Europeo in “Traduzione Audiovisiva”
- Analisi del comportamento applicata (A.B.A.)
Il Dottorato di Ricerca è un periodo di formazione della durata minima di 3
anni che si realizza attraverso un programma di studio e di ricerca, sotto la
guida di docenti di diverse Università. Si può arricchire di periodi di studio
all’estero e stage presso enti pubblici o privati, finalizzati all’acquisizione delle
competenze per esercitare attività di ricerca di alta qualificazione. Per accedere a un corso di Dottorato è necessario essere in possesso di una Laurea
Magistrale e superare un concorso il cui bando viene pubblicato annualmente
sulla Gazzetta Ufficiale.
DOTTORATI
DI RICERCA
Le Scuole di Specializzazione hanno l’obiettivo di preparare i laureati ad attività professionali altamente qualificate, sono generalmente a numero chiuso e
vi si accede previo superamento di un esame di ammissione che può essere
integrato da un colloquio e dalla valutazione di eventuali titoli presentati. Il
corso di studi termina con un esame finale, dopo il quale viene rilasciato il
Diploma di “Specialista”.
SCUOLE DI
SPECIALIZZAZIONE
Sono stati attivati per l’anno accademico 2011/12 i Tirocini Formativi Attivi
nelle seguenti classi di abilitazione:
TIROCINI
FORMATIVI
ATTIVI
TFA I grado – Scuola secondaria I grado:
A043 (Italiano, Storia e geografia nella scuola secondaria di I grado)
A345 (Lingua straniera - inglese)
A245 (Lingua straniera - francese)
TFA II grado – Scuola secondaria II grado:
A036 (Filosofia, Psicologia e Scienze dell’educazione)
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 49
07/05/14 15:46
50
Sono stati attivati nell’anno accademico 2013/2014 le classi abilitanti Pas:
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
A037 (Filosofia e Storia)
A050 (Materie letterarie negli Istituti di istruzione secondaria di II grado)
A051 (Materie Letterarie e Latino nei Licei e nell’Istituto Magistrale)
A052 (Materie letterarie, Latino e Greco nel Liceo Classico)
A246 Lingua e civiltà straniera (francese)
A346 Lingua e civiltà straniera (inglese)
A446 Lingua e civiltà straniera (spagnolo)
A546 Lingua e civiltà straniera (tedesco)
DIPARTIMENTO DI ANTICHISTICA, LINGUE, EDUCAZIONE E FILOSOFIA - A.L.E.F.
http://www.alef.unipr.it/it/didattica/pas-percorsi-abilitanti-speciali
Classe e docente di riferimento:
A051 MATERIE LETTERARIE E LATINO NEI LICEI E NELL’ISTITUTO MAGISTRALE - Prof.ssa Stefania Voce
A445 LINGUA STRANIERA (SPAGNOLO) - Prof.ssa Olga Perotti
C033 CONVERSAZIONE IN LINGUA STRANIERA (SPAGNOLO) - Prof.ssa
Olga Perotti
PERCORSI
ABILITANTI
SPECIALI
DIPARTIMENTO DI LETTERE, ARTI, STORIA E SOCIETÀ
http://www.lass.unipr.it/it/didattica/pas-percorsi-abilitanti-speciali
Classe e docente di riferimento:
A043 ITALIANO, STORIA E GEOGRAFIA NELLA SCUOLA SECONDARIA DI I
GRADO - Prof. Marco Mezzadri
A050 MATERIE LETTERARIE NEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE SECONDARIA
DI II GRADO - Prof. Giulio Iacoli
DIPARTIMENTO DI LETTERE, ARTI, STORIA E SOCIETÀ (riferimento)
DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEGLI ALIMENTI (associato)
http://www.lass.unipr.it/it/didattica/pas-percorsi-abilitanti-speciali
C500 Tecnica dei servizi e cucina Docente di Riferimento: Prof. Luigi Allegri
C510 Tecnica dei servizi e sala bar Docente di Riferimento: Prof. Luigi Allegri
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 50
07/05/14 15:46
BIBLIOTECHE
Biblioteca di Filosofia
Via M. D’Azeglio, 85 - 43125 Parma - http://www.unipr.it/ugov/organizationunit/22088
Possiede una collezione di circa 40.000 volumi, che riguardano la filosofia
antica, medievale, moderna e contemporanea, la logica, la filosofia morale,
l’estetica e la religione.
Orario di apertura: lunedì - giovedì 8,30-13,00; 15,00-17,30. Venerdì 8,30-13,00.
51
Biblioteca Centrale di Lettere e Filosofia
Via M. D’Azeglio, 85 - 43125 Parma
Biblioteca di Italianistica - Biblioteca delle sezioni di Beni Librari sono in fase di
trasferimento nella nuova sede della Biblioteca Umanistica dei Paolotti.
Biblioteca di Filologia Classica e Medievale
Via M. D’Azeglio, 85 - 43125 Parma - http://www.unipr.it/ugov/organizationunit/22056
La collezione libraria comprende circa 24.500 volumi, relativi alle letterature
classiche, alla lingua greca e latina, e alla letteratura cristiana.
Orario di apertura: lunedì – giovedì 9,00-18,00. Venerdì 9,00-13,30.
Biblioteca - Mediateca
Istituzione Casa della Musica di Parma
P.le S. Francesco, 1 - http://www.lacasadellamusica.it/
Integrata nella Biblioteca di Casa della Musica, comprende una collezione di
circa 7.000 volumi e 10.000 spartiti musicali.
Biblioteca di Storia
Via M. D’Azeglio, 85 - 43125 Parma - http://www.unipr.it/ugov/organizationunit/22082
Con una collezione di circa 48.000 volumi, è specializzata nei settori della
storia antica, medievale, moderna e contemporanea.
Orario di apertura: lunedì – giovedì 9,00-18,00. Venerdì 9,00-13,00.
Biblioteca di Beni Culturali e dello Spettacolo. Sezione di Beni Archeologici e Storico Artistici
Piazzale della Pace, 7/a - 43121 Parma - http://www.unipr.it/ugov/organizationunit/22096
La collezione libraria comprende circa 41.000 volumi, relativi alla storia dell’arte in tutti i suoi aspetti, l’archeologia, la storia della miniatura, l’architettura, il
cinema e la moda. Parte del patrimonio della biblioteca è costituito da volumi
appartenenti allo CSAC, Centro studi e archivio della comunicazione.
Orario di apertura: lunedì – giovedì 9,00-17,30. Venerdì 9,00-13,30.
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 51
07/05/14 15:46
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
52
Biblioteca di Beni Culturali e dello Spettacolo. Biblioteca della Sezione di Teatro
Via Cavour, 28 - 43121 Parma - http://www.unipr.it/ugov/organizationunit/22096
Offre una collezione di circa 4.100 volumi, relativi alle discipline del teatro e
dello spettacolo.
Orario di apertura: martedì e giovedì 9,00 -13,00.
Biblioteca di Lingue e Letterature Straniere
Viale S. Michele, 9 - Parma - http://www.bibliotecapgnegro.unipr.it/
Possiede una collezione di circa 45.000 volumi, riguardanti la linguistica e
le letterature e le lingue straniere, in particolare inglese, francese, tedesco,
spagnolo, portoghese, russo, nonché una sezione di film e audiolibri in lingua
originale.
Orario di apertura: lunedì - mercoledì - venerdì - 9,00 - 13,00; martedì - giovedì 9 - 13,00 e dalle 15,00 - 17,00.
Biblioteca di Scienze della Formazione e del Territorio
B.go Carissimi, 10 - 43121 Parma - http://www.unipr.it/ugov/organizationunit/22085
Divisa in tre sezioni (Scienze dell’Educazione, Archivio Barocco, Scienze Geografiche), mette a disposizione una collezione di circa 18.000 volumi e materiale cartografico, relativi agli ambiti pedagogico, filosofico-letterario e delle
scienze geografiche.
Orario di apertura: Scienze dell’Educazione: lunedì e venerdì 9,00 -13,00; lunedì e mercoledì 14,30-16,45; martedì e giovedì 15,00 -17,00.
Archivio Barocco: martedì - venerdì 10,00 -12,00.
Scienze Geografiche e Cartoteca: lunedì - giovedì 9,00 -13,00; lunedì e mercoledì 15,00 -17,00.
Biblioteca di Studi Politici e Sociali
B.go Carissimi, 10 - 43121 Parma
http://www.unipr.it/ugov/organizationunit/22085
Possiede una collezione di circa 11.000 volumi, riguardanti le aree disciplinari
di scienze politiche, relazioni internazionali, storia contemporanea, sociologia,
sociologia dei processi culturali.
Orario di apertura: lunedì – venerdì 9 -13.
Biblioteca di Psicologia
B.go Carissimi, 10 - 43121 Parma
http://www.unipr.it/ugov/organizationunit/22084
Possiede una collezione di circa 13.000 volumi, riguardanti tutte le diverse
aree disciplinari della psicologia.
Orario di apertura: lunedì – giovedì 8,30 -13; 14,30 -17,00. Venerdì 8,30 -13.
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 52
07/05/14 15:46
I SERVIZI OFFERTI
LIBRI IN PROGRAMMA D’ESAME
Le biblioteche di Lettere mettono a disposizione degli studenti i testi inseriti
nei programmi dei corsi che possono essere presi in prestito o, in alcuni casi
consultati solo in sede. Attraverso la localizzazione dei documenti nell’OPAC è
possibile conoscere le modalità di accesso agli stessi (prestito, consultazione,
prenotazione, ecc.
53
CONSULTAZIONE E PRESTITO
Per sapere se un libro è presente nelle biblioteche di Lettere è necessario
interrogare il Catalogo in linea del sistema bibliotecario parmense (http://opac.
unipr.it/), consultabile anche da casa. Tutti gli studenti iscritti sono ammessi al
servizio di prestito: la durata dei prestiti e il numero massimo di libri ammessi
variano sulla base dei regolamenti delle singole biblioteche.
FOTOCOPIE
Quasi tutte le biblioteche mettono a disposizione una macchina fotocopiatrice
per i lettori: il servizio può essere self-service oppure gestito tramite operatore. L’uso delle fotocopiatrici è soggetto al pagamento delle copie effettuate.
PRESTITO INTERBIBLIOTECARIO E FORNITURA DOCUMENTI
Nel caso in cui lo studente debba consultare un libro o un articolo non presente nelle biblioteche di Parma, può richiederne una copia attraverso il Prestito
interbibliotecario. Questo servizio, in alcuni casi, è soggetto al rimborso delle
spese di spedizione.
RISORSE ELETTRONICHE
Le biblioteche di Lettere mettono a disposizione un ampio numero di banche
dati e riviste elettroniche per gli studi umanistici. Queste risorse possono essere consultate in biblioteca, dai PC messi a disposizione degli utenti nelle
sale di lettura, oppure da casa propria.
INFORMAZIONI E ASSISTENZA
Il personale delle biblioteche è a disposizione degli studenti che abbiano bisogno di aiuto nell’uso delle risorse, nel reperimento di informazioni e nella
realizzazione di bibliografie.
COMPUTER
Tutte le biblioteche mettono a disposizione dei PC per gli studenti. Per utilizzarli, basta disporre del numero di matricola e della password e-mail dell’Ateneo. Altri PC per gli studenti si trovano nei laboratori informatici. Nelle sale
di lettura delle biblioteche i lettori, grazie al wi-fi, possono anche collegarsi a
Internet usando il proprio computer portatile.
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 53
07/05/14 15:46
STAMPE
Si possono fare stampe nella biblioteca di Storia. L’utilizzo delle stampanti è
soggetto al pagamento delle stampe effettuate.
AMBITO UMANISTICO E DELLE SCIENZE UMANE
54
MICROFILM
Si possono visionare microfilm nelle biblioteche, Filologia Classica (lettura e
stampa) e Scienze della Formazione e del Territorio (lettura e digitalizzazione).
LABORATORI
Sono attivi laboratori di: Informatica; Lingue straniere; Restauro; Fotografia;
Cartografia; Laboratorio di osservazione; Laboratorio di studio del linguaggio.
TUTORATO
In ottemperanza agli artt. 12 e 13 della legge 341/1990, è attivo presso i Dipartimenti ALEF e LASS e presso i singoli corsi di studio il servizio di tutorato.
Esso risponde ad un insieme di esigenze degli studenti. Le sue attività consistono:
- nell’accoglienza e nell’assistenza delle matricole;
- nell’orientare ed assistere gli studenti durante il corso di studi, al fine di renderli attivamente partecipi del processo formativo, rimuovendo gli ostacoli
ad una proficua frequenza dei corsi;
- nel fornire supporti all’approccio metodologico allo studio.
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 54
07/05/14 15:46
LAUREE TRIENNALI
Classe L-01 delle lauree in beni culturali:
- corso di Studio in Beni artistici e dello spettacolo
pag.
6
Classe L-11 delle lauree in Lingue e culture moderne:
- corso di Studio in Civiltà e lingue straniere moderne
pag.
9
Classe L-10 delle lauree in lettere:
- corso di Studio in Lettere
pag. 13
Classe L-10 delle lauree in lettere:
- corso di Studio in Lingua e cultura italiana per stranieri (telematico) pag. 17
55
INDICE
Classe L-19 delle lauree in Scienze dell’educazione e della formazione:
- corso di Studio in Scienze dell’educazione e dei processi
formativi
pag. 18
Classe L-05 delle lauree in filosofia:
- corso di Studio in Studi filosofici
pag. 21
LAUREE MAGISTRALI
Classe LM-19 delle laurea magistrale in informazione e sistemi editoriali:
- Giornalismo e cultura editoriale
pag. 24
Classe LM-50 delle lauree magistrali in progettazione e coordinamento
dei servizi educativi:
- Progettazione e coordinamento dei servizi educativi
pag. 26
Classe LM-51 delle lauree magistrali:
- Psicologia dell’intervento clinico e sociale
pag. 29
Classe LM- 89 delle lauree magistrali in Storia dell’arte:
- Storia e critica delle arti e dello spettacolo
pag. 32
LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE
Classi LM-14 – LM-15 delle lauree magistrali in Filologia moderna e Filologia,
letterature e storia dell’antichità:
- Lettere classiche e moderne
pag. 34
LAUREE MAGISTRALI INTERATENEO
Classe LM-37 delle lauree magistrali in lingue letterature moderne europee e
americane:
- Lingue, culture, comunicazione
pag. 39
Classe LM-78 delle laurea magistrale in scienze filosofiche:
- Filosofia
pag. 42
Corsi di laurea magistrale Interateneo per l’insegnamento
nella scuola Secondaria di I grado
Studiare all’estero
Formazione post lauream
Le Biblioteche
I servizi offerti
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 55
46
47
49
51
53
07/05/14 15:46
www.unipr.it
Servizio Orientamento ai Corsi e Tutorato
Tel. 0521 904042 · Fax 0521 347028
V.lo Grossardi, 4 · 43125 Parma
E-mail: [email protected]
AMBITO Umanistico-mag 2014.indd 56
07/05/14 15:46
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 506 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content