close

Enter

Log in using OpenID

Depliant PDF

embedDownload
CORSO
PROFESSIONALE
PER ISTRUTTORI
CINOFILI
Azienda Agricola Il Biancospino
Via S. Biagio 32, Loc. Cascina Morone, 27045 Casteggio (PV)
Telefono +39 0383 83285 +39 0383 82227 Fax 0383 83285
E-mail: [email protected] www.ilbiancospino.it
LA SCUOLA DI FORMAZIONE CINOFILA IL BIANCOSPINO
Il Biancospino nasce negli anni ’90 come società di servizi con lo scopo di soddisfare le esigenze di persone e famiglie che acquistano
o adottano un cane, facendo in modo che possano vivere felici con lui. L’obiettivo principale è quello di divulgare una corretta
cultura cinofila attraverso molteplici iniziative che coinvolgono cane e padrone.
La cinofilia è un settore in decisa espansione, le occasioni di lavoro sono tante e permettono di raggiungere un reddito di sicuro
interesse; occorre, però, essere seriamente preparati e saper rispondere alle sempre più esigenti richieste del mercato. Per aiutarti
a diventare un buon istruttore il Biancospino organizza corsi diretti a formare e perfezionare la preparazione di chi lavora o vuole
lavorare nella cinofilia. L’opera della scuola si amplia poi attraverso corsi di alta specializzazione, necessari per preparare professionisti
all’altezza dei loro compiti. Se, come noi, pensi che la convivenza tra cane e uomo sia messa in discussione da una società tanto
complessa come la nostra, allora sarai d’accordo che è nata l’esigenza, per il moderno “padrone” del fedele amico a quattro zampe,
di disporre di un campo addestramento vicino a casa o di un istruttore a domicilio ai quali rivolgersi con fiducia.
La scuola di formazione cinofila Il Biancospino è un Centro polivalente di formazione e aggiornamento per appassionati che
intendono praticare attività cinofile e cinotecniche per scopi sia dilettantistici che professionali.
I settori relativi alla formazione sono: educazione cinofila, addestramento specializzato, studio del comportamento.
I programmi della scuola prevedono: attività formative a catalogo che comprendono per ogni livello e specializzazione corsi di
full-immersion, stages della durata di un week-end o di una giornata, manuali e videocassette didattiche, seminari di aggiornamento,
incontri e dibattiti che toccano aspetti e problemi importanti dei vari settori.
Gli allievi della nostra scuola avranno la possibilità di entrare in contatto con diversi docenti e metodologie di lavoro, approfittando
perciò della competenza cinofila di varie scuole di pensiero.
Alla fine dei corsi la Scuola rilascia l'Attestato di Istruttore Cinofilo Il Biancospino.
IL PERCORSO DI FORMAZIONE
Corso di base
Corso Teorico
1° Livello Pratico
2° Livello Pratico-Dimostrativo
Istruttore di Educazione Cinofila di Base
Specializzazioni
Settore Comportamentale
Specialità
Settore Sportivo
Protocollo A
Addestramento al grooming
Preparazione atletica di base
Imprinting del cucciolo in allevamento
Trainer Agility
Lezione fiscale e di marketing
Trainer Obedience
Clicker training
Trainer Retriever
Pet therapy
Trainer Utilità, difesa e mondioring
Puppy trainer e dog sitting
Preparazione atletica avanzata
Istruttore Specializzato
Istruttore Sportivo
Identificare, prevenire e gestire
l’aggressività canina
Protocollo B
Problemi da separazione: cause,
analisi, rimedi
Protocollo C
Fobie e comportamenti
stereotipati nel cane domestico
Protocollo D “Mens sana in corpore sano”
una corretta educazione e
buona salute per il benessere
psicofisico del cane
Istruttore Comportamentista
PROGRAMMA CORSO PER ISTRUTTORI
DI EDUCAZIONE CINOFILA DI BASE
Prima settimana (teorica)
n SCIENZE
COMPORTAMENTALI
Etologia e comportamento
Origini del cane
Evoluzione e domesticazione
Studio del comportamento
Definizione e tipologia degli stimoli
Sviluppo comportamentale
Apprendimento e memoria
Patologia comportamentale
n TECNICHE
DI COMUNICAZIONE E
ADDESTRAMENTO
La partecipazione sensoriale
Comunicazione intraspecie e interspecie
I vari tipi di linguaggioAspetti sociali
Il carattere dei proprietari
Il carattere dei caniGli stati emotivi
Tecniche di apprendimento e correzione
Educazione e prevenzione
n CINOGNOSTICA
Morfologia e funzione
Cinometria Studio del movimento
Classificazione delle razze
n CINOFILIA UFFICIALE E.N.C.I. e F.C.I.
Attività dell’E.N.C.I. e delegazioni
Società specializzate
Esposizioni di bellezzaProve di lavoro
Terza settimana
(pratico-dimostrativa)
n MARKETING
n OBEDIENCE
Il servizio al cliente - Il primo approccio
Tecniche di gestione di un centro cinofilo
Seconda settimana (pratica)
n TECNICHE
DI COMUNICAZIONE E
ADDESTRAMENTO
L’approccio con il cane
L’educazione
L’addestramento
L’attività di educatore cinofilo
Esercizi di obbedienza di base
n VETERINARIA
Approccio amnestico e clinico
Malattie, vaccini e profilassi
Interventi di pronto soccorso
Alimentazione
n AGILITY
n UTILITA’,
DIFESA, RING, MONDIORING,
CAMPAGNE
n GUARDIA,
DISSUASIONE E DIFESA
PERSONALE
n PISTA
(FH, Pistage)
n ATTIVITA’
VENATORIE
n RETRIEVERS
n RIABILITAZIONE
COMPORTAMENTALE
SETTORE COMPORTAMENTALE
IDENTIFICARE, PREVENIRE
E GESTIRE
L’AGGRESSIVITA’ CANINA
PROGRAMMA
n Dal luogo comune alla realtà
n Origine e sviluppo di comportamenti considerati
aggressivi
n Dati statistici e loro analisi
n Valutazione e classificazione delle manifestazioni
considerate aggressive
n Protocolli di intervento per il recupero di soggetti
considerati aggressivi
n Workshop pratico
Quali e quanti tipi di comportamenti aggressivi
vengono messi in atto dai cani? Si tratta sempre di
manifestazioni anomale? C’è un legame tra
allevamento e aggressività? Aggressività e paura
sono conciliabili? Il comportamento di predazione
è una forma di aggressività? Quando è lecito parlare
di aggressività da dominanza? Perchè i bambini
sono tra le vittime più frequenti di aggressioni
canine? Quali sono le tecniche di analisi dei casi di
aggressività? Come si procede per affrontare e
modificare un comportamento aggressivo?
Questi e tanti altri temi verranno analizzati a fondo,
dal punto di vista etologico e pratico, nel corso dello
stage, che si concluderà con una dettagliata
illustrazione dei protocolli di modifica dei
comportamenti aggressivi messi a punto dai principali
esperti internazionali e con una serie di esercitazioni
pratiche di analisi e intervento su casi reali.
Docenti: Carlo Marzoli – Andrea Comini
PROBLEMI DA SEPARAZIONE:
CAUSE, ANALISI E RIMEDI
PROGRAMMA
n Inquadrare il problema
n Iperattaccamento – Pulsioni represse – Abitudine
insufficiente – Aspettative sovradimensionate
n Cause scatenanti e trappole ambientali
n Protocolli di intervento per il recupero di soggetti
afflitti da problemi da separazione
n Workshop pratico
Quali sono i problemi da separazione? Possono
insorgere solo nei cuccioli o anche negli adulti? Gli
stati ansiosi da solitudine sono patologici? Quali
comportamenti segnalano un probabile problema
da separazione? Ansia e autolesionismo sono
collegati? Distruttività e ipervocalizzazioni sono
sempre collegate all’ansia da separazione? Com’è
possibile prevenire il fenomeno?
Questi e tanti altri temi verranno analizzati a fondo,
dal punto di vista etologico e pratico, nel corso dello
stage, che si concluderà con una dettagliata
illustrazione dei protocolli di terapia comportamentale
specifici messi a punto dai principali esperti
internazionali e con una serie di esercitazioni pratiche
di analisi e intervento su casi reali.
Docenti: Carlo Marzoli – Alessandra Bellini
FOBIE E COMPORTAMENTI
STEREOTIPATI NEL CANE
DOMESTICO
PROGRAMMA
n Paura come strumento di sopravvivenza
n Terrore senza radici
n Fuga dalla realtà
n Il valore dell’esperienza
n L’importanza dell’abitudine
n Desensibilizzazione o controcondizionamento?
n Workshop pratico
La paura è sempre un’emozione negativa? Che
differenza c’è tra paura e fobia? Esiste una causa
genetica dei comportamenti fobici e stereotipati?
Cos’è un comportamento ossessivo-compulsivo?
Quanto contano allevamento ed educazione per la
futura serenità di un cane? Perchè abbiamo poco
tempo per prevenire l’insorgere di fobie nel cucciolo?
Qual’è il miglior percorso educativo per un cane “a
prova di bomba”?
Questi e tanti altri temi verranno analizzati a fondo,
dal punto di vista etologico e pratico, nel corso dello
stage, che si concluderà con una dettagliata
illustrazione dei metodi per modificare, mitigare ed
eliminare fobie e comportamenti stereotipati messi
a punto dai principali esperti internazionali e con
una serie di esercitazioni pratiche di analisi e
intervento su casi reali.
Docente: Carlo Marzoli
“MENS SANA IN CORPORE SANO”
n Una
corretta educazione e una buona salute per
il benessere psicofisico del cane
Sviluppato in due giorni, il corso è tenuto dalla
dott.ssa Giussani e dal dott. Maggi, medici veterinari.
SPECIALITA'
ADDESTRAMENTO AL
GROOMING
PROGRAMMA
n Approccio con il cane in toelettatura
suddivisione delle razze in funzione alle tipologie
di pelo
n Attrezzi e tecniche di lavoro al tipo di mantello
periodicità di lavoro in relazione a pelo, abitudini
e luogo di vita
n Spiegazioni tecniche e pratiche
Durata del corso 2 giorni
Docenti: Nicola Mille, Walter Mosna
IMPRINTING DEL CUCCIOLO
IN ALLEVAMENTO
PROGRAMMA
n La vita in allevamento
n Il rapporto con la madre naturale
n La relazione sociale che lega il cane all’uomo
n Il rapporto con i cani adulti dell’allevamento
n La socializzazione del cucciolo
n La differenza di attaccamento con gli umani di
sesso maschile e femminile
n Tirocinio pratico nell’allevamento Welsea di Paola
n Daffunchio: razze allevate Golden retriever e
samoiedo
Docenti: Gianluca Villa - Paola Daffunchio
LEZIONE FISCALE E DI
MARKETING
PROGRAMMA
n Come avviare la professione di istruttore cinofilo
n La legge e le opportunità
n Organizzare l'attività sul territorio
Docente: Dott. Sandro Baretta
CLICKER TRAINING
PROGRAMMA
n Due giorni di lavoro pratico sull’utilizzo del clicker
n nelle attività di addestramento.
Il corso è tenuto da Carlo Marzoli, coordinatore
didattico della S.D.F.C. Il Biancospino. Nella prima
giornata si svolgerà il corso base, nella seconda le
applicazioni avanzate.
STAGE DI PET THERAPY
Lo scopo dello stage è quello di fornire strumenti
atti a sviluppare progetti sul territorio, nei vari ambiti
previsti.
A tutti i partecipanti verrà fornita:
una dispensa con lo sviluppo di tutti i punti in
programma (che potete trovare nel sito
www.fossatirenata.it digitando “corso”);
un attestato di partecipazione;
una forma di tutoraggio telematico (via mail o fax)
nell’eventuale sviluppo di progetti sul territorio.
"L'amore dei cani in aiuto all'uomo"
Aspetti motedologici nell'applicazioni delle attività
e terapie assistite con animali
PROGRAMMA
n Storia della Pet Therapy.
n Tappe significative della Pet Therapy.
n La Pet Therapy in Italia.
n AAA/T: Attività e Terapie Assistite con
animali:
campi di applicazioni.
n Le figure professionali coinvolte.
n I Pets.
n I cani: requisiti fondamentali.
n I compiti dei cani.
n Cani sociali e cani di servizio.
n Preparazione differenziata dei cani.
n Le condizioni di lavoro del cane sociale.
n Competenze e responsabilità dell'educatore cinofilo.
n Progetto AAA/T per una RSA.
n Progetto AAA/T per una scuola elementare.
n La Pet Therapy a domicilio.
n Animali terapeuti.
n Gli altri Pets: compit.
n L'intelligenza dei cani nelle applicazioni AAA/T.
n Il cane Pavlov era molto più abile.
n L'era dei lupi è ormai lontana?
Durata del corso: una giornata
Relatore: Dr.ssa Renata Fossati
PUPPY TRAINING E DOG
SITTING
PROGRAMMA
n L’ambientazione del cucciolo nella nuova famiglia
n I giochi del cucciolo
n Come impostare l’educazione di base
n La relazione con i bambini di casa
n Il lavoro del dog sitter e le sue problematiche
Docente: Gianluca Villa
SETTORE SPORTIVO
TRAINER DI AGILITY
Parte teorica
Presentazione
n Incontro con i partecipanti
n Presentazione della scuola
Introduzione
n Generalità dell’agility
n Finalità della disciplina
n Cenni storici
Regolamento F.C.I.
n Generalità
n Tracciati
n Svolgimento delle prove
n Condizioni generali di ammissione delle prove
n Ostacoli F.C.I. e loro misure
Giudizi
n Penalità generali
n Eliminazioni
n Lunghezza del percorso TPS TPM
n Classifiche
Tipi di prove
n Categorie, classi, brevetti
n Organizzazione di una gara
Il trainer di agility
n Valenze comunicative
n Valutazione del rapporto uomo/cane
n Programmi di lavoro per gruppi e singoli
n Metodo: stimolo, risposta e gratifica
Parte pratica
Indicazione sulla struttura e logistica
di un campo scuola
Valutazione sul campo del livello dei
partecipanti
Pratica degli aspiranti trainer con
i propri cani:
n Obbedienza applicata all’agility
n Perfezionamento degli ostacoli
n Sequenza e percorsi
Suddivisione dei partecipanti in gruppi
di lavoro:
n Obbedienza singola e di gruppo
n Analisi dei binomi
n Impostazione dei cani principianti
n Perfezionamento dei cani avanzati
n Tecniche di conduzione
n Ricognizione di gruppo
n Percorsi
TRAINER OBEDIENCE
Parte teorica
Presentazione
n Incontro con i partecipanti
n Presentazione della scuola di formazione cinofila
del Biancospino
Introduzione
n Generalità dell’obedience e rally obedience
n Finalità delle discipline
n Cenni storici
Regolamenti
n Generalità
n Analisi del regolamento
n Analisi del regolamento
n Criteri di giudizio
di obedience
di rally obedience
Giudizi
n Penalità generali
n Eliminazioni
n Classifiche
Tipi di prove
n Categorie, classi, brevetti
n Organizzazione di una gara
Parte teorica
Indicazione sulla struttura e logistica di un
campo scuola
Valutazione sul campo del livello dei
partecipanti
n La preparazione di base
n L’impostazione degli esercizi
n La progressione nell’apprendimento
n L’addestramnto con il cliker
n Preparare la gara
TRAINER RETRIEVER
Parte teorica
Presentazione
n Incontro con i partecipanti
n Presentazione della scuola
Introduzione
n Generalità
n Qual è il vero
n Cenni storici
lavoro dei retriever
Regolamenti
n Generalità
n Svolgimento delle prove
n Condizioni generali di ammissione delle prove
n Terreni
Analisi delle caratteirstiche nel lavoro dei
retriever e l’importanza di queste
Tipi di prove
n Categorie, classi, titoli
n Organizzazione di una
gara
Il trainer di retriever
n Valenze comunicative
n Valutazione del rapporto uomo/cane
n Programmi di lavoro per gruppi e singoli
Raggiungere il giusto equilibrio tra attitudine
e conduzione
Analisi di tutte le eventuali problematiche
durante una fase addestrativa
Dibattito sulle caratteristiche che deve avere
un retriever per lavorare
Parte teorica
Valutazione sul campo del livello dei
partecipanti
Come mantenere ed esaltare le doti naturali
del cane
Diversi modi di approccio per diversi Soggetti
in addestramento
Prove pratiche
TRAINER UTILITA', DIFESA
E MONDIORING
Parte teorica
Presentazione
n Incontro con i partecipanti
n Presentazione della scuola
n Illustrazione del corso
n Introduzione
n Generalità sulle prove di utilità e mondioring
n Scopi ed obiettivi
n Cenni storici
n Qualità naturali del cane sportivo
n Qualità naturali del cane da guardia e difesan Differenza tra il cane sportivo e il cane da difesa
personale
n Il cane da mondioring
Regolamenti
n Descrizione di vari regolamenti per prove di utilità
(SCH.H., I.P.O., CAL.1-2-3, R.C.I., CACIB, FH, ZTP)
n Condizioni di ammissione alle prove
n Criteri di giudizio
n Il regolamento del mondioring
n Come organizzare un concorso di mondioring a
tema
n Il trainer
n Tecniche
sportiva
di utilità e difesa
di addestramento per esercizi di difesa
n Tecniche
di addestramento per esercizi di difesa
personale
n Tecniche di addestramento all’obbedienza sportiva
n Tecniche di addestramento agli esercizi di pista
(prove di fiuto Attrezzature ed equipaggiamento)
Parte pratica
n Valutazione
delle doti e carenze caratteriali del
cane da introdurre alle pratiche di utilità e difesa
n Test caratteriali
n Impostazione e formazione pratica del trainer di
utilità e difesa
n Impostazione pratica del figurante da gara, da
difesa personale e da mondioring
n Preparazione del cucciolo ai fini sportivi
n Tecniche di conduzione da gara
n Lavoro pratico di pista
n Lavoro di difesa da gara
n Lavoro di difesa da gara
n Lavoro di guardia e difesa comune
n Correzione principali errori di impostazione
DURATA DEI CORSI
CORSO PER
PREPARATORI
ATLETICI CINOFILI
L'obiettivo del corso è quello di fornire le conoscenze
e gli strumenti di base per potere elaborare
programmi d’allenamento; eseguire preparazioni
atletiche di vario tipo e stabilire programmazioni di
base per il fitness cinofilo.
PROGRAMMA
CORSO DI BASE
SPECIALIZZAZIONI
Settore Comportamentale:
Presentazione del corso base
Incontro con i partecipanti
Il programma del corso
Argomenti:
n La teoria dell’allenamento
n La curva di supercompensazione
n Le qualità allenabiliI mezzi di allenamento
Corso teorico
I° livello pratico
II° livello pratico – dimostrativo
7 gg
7 gg
7 gg
Protocollo
Protocollo
Protocollo
Protocollo
2
2
2
2
gg
gg
gg
gg
A
B
C
D
Settore Specialità:
Addestramento al grooming
L’imprinting del cucciolo in allevamento
Lezione fiscale e di marketing
Clicker training
Pet therapy
Puppy trainer
1
1
2
2
1
2
gg
gg
gg
gg
gg
gg
Settore Sportivo:
Preparazione atletica di base
Preparazione atletica avanzata
Trainer Agility
Trainer Obedience
Trainer Retriever
Trainer Utilità, difesa, Mondioring
2
2
4
4
4
4
gg
gg
gg
gg
gg
gg
Presentazione del corso avanzato
Incontro con i partecipantiIl programma del corso
Argomenti:
Programmazione
n Come programmare obiettivi
n Come programmare un macrociclo
n Come programmare un mesociclo
n Come programmare un microciclo
n Come valutare l’allenamento
Docente: Prof. Omar Beltran
Durata
Il Biancospino offre la possibilità ai propri allievi di usufruire di Borse di Studio durante il corso dell'anno.
Per qualsiasi chiarimento, ma anche per richiedere informazioni sul calendario annuale dei corsi, rivolgersi
alla segreteria telefonando allo 0383 83285 oppure via e-mail all'indirizzo: [email protected]
COME ARRIVARE
E' possibile raggiungere
Il Biancospino con le reti
autostradali:
- A21 Torino-Piacenza,
uscita Casteggio.
- A7 Milano-Genova,
uscita Bereguardo,
proseguire sul raccordo
autostradale quindi
imboccare la
tangenziale di Pavia in
direzione Pavia Sud e
seguire le indicazioni per
Casteggio sulla
S.S. 35.
T
el
ef
ono+393487568621+393356357789F
a
x038383285
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
2
File Size
424 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content