close

Enter

Log in using OpenID

Bando Esperto esterno PON VALES Progetti B-1-FSE-2014-74 C-1

embedDownload
REPUBBLICA ITALIANA – REGIONE SICILIANA
Istituto Comprensivo “Leonardo Sciascia”
Via Francesco De Gobbis, 13 - 90146 - Palermo
Tel. 091/244310 Fax 091/6791363 c.m. PAIC87004
E-mail: [email protected] [email protected]
[email protected]=====
Programma Operativo Regionale CCI – 2007IT051PO007
Prot. 1638/A22c Palermo 12/03/2015 Programma Operativo Nazionale “Competenze per lo sviluppo” – FSE -­‐2007-­‐IT 05 1 PO 007 – Asse II – Obiettivo H -­‐ Azione H.9 “Definizione interventi per potenziare lo sviluppo del sistema di valutazione nazionale”. Progetto Nazionale “VALeS -­‐ Valutazione e Sviluppo Scuola” nelle scuole del primo e secondo ciclo delle Regioni Obiettivo Convergenza (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) – Annualità 2014/2015. Progetti B-­‐1-­‐FSE-­‐2014-­‐74; C-­‐1-­‐FSE-­‐2014-­‐1294 BANDO PER IL REPERIMENTO DI DOCENTI ESPERTI ESTERNI Nell’ambito delle attività previste dalla Programmazione dei Fondi Strutturali 2007/2013 – Programma
Operativo Nazionale “Competenze per lo Sviluppo” finanziato con il Fondo Sociale Europeo: IL DIRIGENTE SCOLASTICO VISTO VISTO VISTI VISTE VISTO VISTO VISTA VISTA l’art. 46 della Legge 133/08 il testo del Programma Operativo Nazionale 2007 IT 05 1 PO 007 “Competenze per lo Sviluppo” relativo al Fondo Sociale Europeo; i Regolamenti CE n. 1083/2006 recanti Disposizioni generali sui Fondi Strutturali, n. 1081/2006 relativo al FSE, n. 1828/2006 che stabilisce modalità di applicazione del Regolamento (CE) 1083/2006 e del Regolamento (CE) 1080/2006; le Disposizioni ed Istruzioni per l’attuazione delle iniziative cofinanziate dai Fondi Strutturali Europei 2007/2013 (Prot. n. AOODGAI 749 del 6 febbraio 2009); l’avviso per la presentazione dei Piani di Miglioramento VALeS da parte del campione di scuole partecipanti alla sperimentazione del SNV avviata nell’annualità 2012, prot.n.AOODGEFID 9743 del 17/11/2014; il Piano di miglioramento approvato dal Collegio dei Docenti del 15/12/2014 con delibera n. 23; la delibera del Consiglio d’Istituto con cui è stato adottato il Piano di miglioramento; la nota di Autorizzazione Piani di Miglioramento delle scuole partecipanti al progetto VALeS a valere sull’Asse I del PON “Competenze per lo Sviluppo”, Prot. AOODGEFID/573 del 23/01/2015 inviata all’U.S.R. per la Sicilia e l’elenco delle scuole beneficiarie ad essa allegata; VISTA VISTO VISTA VISTO VISTA la nota di autorizzazione Piani di Miglioramento Prot. AOODGEFID/577 del 23/01/2015 delle scuole partecipanti al progetto VALeS a valere sull’Asse I del PON “Competenze per lo Sviluppo”, inviata a questa Istituzione Scolastica; il proprio Decreto prot. n. 920/C14 del 20/02/2015 relativo all’inserimento nel Programma Annuale dell'E.F. 2015; La delibera n. 28 del Consiglio di Istituto del 12/03/2015, che recepisce la delibera n. 50 del Collegio dei Docenti, con la quale sono stati stabiliti i criteri per la selezione delle figure degli Esperti Esterni relativi ai progetti B-­‐1-­‐FSE-­‐2014-­‐74; C-­‐1-­‐FSE-­‐2014-­‐1294 del Programma Operativo Nazionale “Competenze per lo sviluppo” – FSE -­‐2007-­‐IT 05 1 PO 007 – Asse II – Obiettivo H -­‐ Azione H.9 nonché l’indicazione dei compensi; Le bozze dei bandi allegati al Verbale della riunione del Gruppo Operativo di Piano del giorno 12/03/2015, prot. 1635; La determinazione del dirigente Scolastico n. 81 del 12/03/2015, prot. 1636/A22c, nella quale sono indicati criteri di selezione del personale interno ed esterno nonché di indicazione dei compensi rispetto al PON Vales Progetti B-­‐1-­‐FSE-­‐2014-­‐74 e C-­‐1-­‐FSE-­‐
2014-­‐1294. DECRETA Art. 1 Selezione per il reclutamento Sono aperte le selezioni per il reclutamento della figura di n. 6 Esperti Esterni per i seguenti moduli, che avranno inizio ad aprile 2015. Codice Progetto B-­‐1-­‐FSE-­‐2014-­‐74 C-­‐1-­‐FSE-­‐2014-­‐1294 Obiettivo B Migliorare le competenze del personale della scuola e dei docenti C Migliorare i livelli di conoscenza e competenza dei giovani Azione 1 -­‐ Interventi innovativi per la promozione delle competenze chiave, in particolare sulle discipline tecnico-­‐
scientifiche, matematica, lingua madre, lingue straniere, competenze civiche 1 -­‐ Interventi per lo sviluppo delle competenze chiave Titolo Modulo Uso della Lim nella pratica didattica Destinatari Almeno n.20 docenti dei tre ordini di scuola Apprendimento Cooperativo Almeno n.20 docenti dei tre ordini di scuola GIOCANDO TRA LE LINEE Percorso formativo Competenza matematica N. 20 Alunni della classe quinta primaria FORME E FIGURE Percorso formativo Competenza matematica N. 20 Alunni delle classi terze scuola secondaria di primo grado Competenze richieste Esperto con Laurea in Lettere o Matematica o Informatica, con comprovata esperienza didattica nella formazione all’uso delle Lim e dei Tablet in ambito scolastico. Esperto con Laurea in Lettere o Filosofia o Psicologia o Pedagogia, con comprovata esperienza didattica nella formazione sull’apprendimento cooperativo econduzione di gruppi N. Esperto n. 1 per n. 30 ore Esperto con Laurea in Matematica o Informatica, o Pedagogia con comprovata esperienza didattica nella formazione dei docenti e degli alunni all’uso delle Lim e dei Tablet in ambito scolastico. Esperto con Laurea in Matematica o Informatica, con comprovata esperienza didattica nella formazione dei docenti e degli alunni all’uso delle Lim e dei Tablet in ambito scolastico. n. 1 per n. 30 ore n. 1 per n. 30 ore n. 1 per n. 30 ore Dar suono alle parole -­‐ Primaria N. 20 Alunni delle classi terze della scuola primaria Dar suono alle parole -­‐ Secondaria N. 20 Alunni delle classi prime della scuola secondaria di primo grado Esperto con Laurea in Lettere o Filosofia o Pedagogia, con comprovata esperienza didattica nella formazione dei docenti e degli alunni all’uso delle Lim e dei Tablet in ambito scolastico. Esperto con Laurea in Lettere o Filosofia, con comprovata esperienza didattica nella formazione dei docenti e degli alunni all’uso delle Lim e dei Tablet in ambito scolastico. n. 1 per n. 30 ore n. 1 per n. 30 ore Art. 2 Presentazione delle domande di partecipazione Gli interessati al conferimento dell’incarico devono presentare la domanda utilizzando esclusivamente gli allegati modelli A, B, C e D. Qualora si voglia partecipare alla selezione per più moduli, dovrà essere presentata distinta richiesta, in distinta busta; si precisa che a ciascun aspirante non sarà attribuito più di un incarico; solo in caso di assenza di istanze si potrà
procedere al conferimento di un secondo incarico, se compatibile con il calendario dei lavori. Le istanze, redatte in carta libera, con consegna a mano o inviate tramite PEC, dovranno pervenire entro le ore 12.00 del giorno 27 Marzo 2015 presso l'ufficio di Presidenza dell’Istituto Comprensivo Statale "Leonardo Sciascia" sito in Via Francesco De Gobbis n. 13 di Palermo. Saranno escluse le richieste pervenute con altri mezzi od oltre la data fissata. Ai fini della selezione, alle domande dovrà essere allegato: • Copia del documento di identità del candidato e del codice fiscale; • Curriculum vitae redatto obbligatoriamente in formato europeo contenente i dati strettamente necessari alla selezione, come da criteri indicati nel seguente art. 4 e la scheda di valutazione dei titoli allegata al presente bando entrambi datati, firmati in calce e siglati in ogni pagina. • Proposta di percorso didattico che contempli quanto presente nell'allegato D. Gli aspiranti agli incarichi dovranno, inoltre, dichiarare nella suddetta scheda di possedere abilità
nell’uso dei pacchetti software di produzione individuale e nell’uso della piattaforma di gestione e monitoraggio dei piani messa a disposizione del MIUR. Le dichiarazioni dei requisiti, qualità e titoli riportati nella domanda sono soggette alle disposizioni del Testo Unico in materia di documentazione amministrativa emanate con DPR 28/12/2000 n° 445. Art. 3 Criteri di selezione dei candidati La selezione e valutazione delle domande sarà effettuata, dal Gruppo Operativo del Piano sulla base della griglia di valutazione dei titoli sotto riportata. I candidati, nel caso di parità di punteggio, saranno graduati in base alla più giovane età anagrafica. Non saranno prese in considerazione, ai fini della loro valutazione, le dichiarazioni di attestati di partecipazione a corsi di formazione pertinenti ai contenuti del modulo richiesto che non indichino espressamente il numero di ore svolte. GRIGLIE PER LA VALUTAZIONE DEI CURRICOLI ESPERTO LIM moduli: •
•
•
•
•
B-­‐1-­‐FSE-­‐2014-­‐74 “Uso della Lim nella pratica didattica”; C-­‐1-­‐FSE-­‐2014-­‐1294 “Giocando tra le linee Percorso formativo Competenza matematica”; C-­‐1-­‐FSE-­‐2014-­‐1294 “Forme e figure Percorso formativo Competenza matematica”; C-­‐1-­‐FSE-­‐2014-­‐1294 “Dar suono alle parole – Primaria”; C-­‐1-­‐FSE-­‐2014-­‐1294 “Dar suono alle parole – Secondaria”. I criterio Titoli di studio coerenti con il profilo richiesto (MAX P. 15) Laurea pertinente al progetto del modulo richiesto vecchio ordinamento o nuovo ordinamento maggiore di anni 3 Laurea triennale pertinente al progetto (in carenza di laurea di cui al precedente punto) Dottorato di ricerca/Master di II livello pertinente al progetto (si valuta solo un titolo): Master di I livello pertinente al progetto punti 6 + 0,5 punti per ogni voto maggiore di 104/110, 1 punto per la lode punti 4 punti 3 punti 2 II criterio Altri titoli culturali (MAX P. 10) Altra Laurea pertinente al progetto del modulo richiesto Ricerche e pubblicazioni a stampa o su supporto digitale: per ogni articolo o prodotto riferito alla tematica del modulo richiesto Possesso certificazione EIPASS punti 1 per ogni pubblicazione max punti 2 punti 2 Attestati di partecipazione a corsi di formazione pertinenti ai contenuti del modulo richiesto presso enti riconosciuti (MIUR, INDIRE, AICA)(non inferiori a 30 ore ciascuno) III Criterio Esperienza lavorativa e professionale (MAX P. 15) Esperienze pregresse certificate in Corsi e/o progetti PON/POR nella qualità di esperto/docente di didattica con le LIM/TIC Ulteriori esperienze professionali pregresse coerenti con il profilo richiesto IV Criterio Colloquio (MAX P. 10) Capacità comunicative e socio-­‐relazionali su proposta di studio di caso Proposta di percorso didattico punti 1 per ogni titolo max punti 2 punti 2 per ogni corso max punti 4 punti 2 per ogni corso da almeno 30 ore max punti 10 punti 1 per ogni corso da almeno 30 ore max punti 5 max punti 4 max punti 6 ESPERTO APPRENDIMENTO COOPERATIVO Modulo
• B-­‐1-­‐FSE-­‐2014-­‐74 “Apprendimento Cooperativo”; I criterio Titoli di studio coerenti con il profilo richiesto (MAX P. 15) Laurea pertinente al progetto del modulo richiesto vecchio ordinamento o nuovo ordinamento maggiore di anni 3 Laurea triennale pertinente al progetto (in carenza di laurea di cui al precedente punto) Dottorato di ricerca/Master di II livello pertinente al progetto (si valuta solo un titolo): Master di I livello pertinente al progetto punti 6 + 0,5 punti per ogni voto maggiore di 104/110, 1 punto per la lode punti 4 punti 3 punti 2 II criterio Altri titoli culturali (MAX P. 10) Altra Laurea pertinente al progetto del modulo richiesto Ricerche e pubblicazioni a stampa o su supporto digitale: per ogni articolo o prodotto riferito alla tematica del modulo richiesto possesso certificazione EIPASS punti 1 per ogni pubblicazione max punti 2 punti 1 Attestati di partecipazione a corsi di formazione pertinenti ai contenuti del modulo richiesto presso enti riconosciuti (MIUR, INDIRE, AICA)(non inferiori a 30 ore ciascuno) III Criterio Esperienza lavorativa e professionale (MAX P. 15) Esperienze pregresse certificate in Corsi e/o progetti PON/POR nella qualità di esperto/docente di didattica con le LIM/TIC Ulteriori esperienze professionali pregresse coerenti con il profilo richiesto IV Criterio Colloquio (MAX P. 10) Capacità comunicative e socio-­‐relazionali su proposta di studio di caso Proposta di percorso didattico punti 1 per ogni titolo max punti 2 punti 2 per ogni corso max punti 6 punti 2 per ogni corso da almeno 30 ore max punti 10 punti 1 per ogni corso da almeno 30 ore max punti 5 max punti 4 max punti 6 Art. 4 Colloquio Gli aspiranti, previo accertamento dei requisiti d’accesso e dopo la valutazione dei curricula presentati, saranno convocati dal Dirigente Scolastico per un colloquio tendente ad accertare, da parte del GOP, le capacità comunicative e socio-­‐relazionali del candidato, la qualità della proposta di percorso didattico presentata e la competenza rispetto alle modalità di intervento didattico. Art. 5 Pubblicazione della graduatoria Il Gruppo Operativo di Piano redige apposita graduatoria per ogni profilo richiesto che sarà pubblicata con determina del Dirigente Scolastico, per motivi di necessità e urgenza sarà affissa all’albo di questo istituto per giorni cinque. Entro detto termine gli interessati possono presentare apposito reclamo motivato al Dirigente Scolastico, da presentarsi brevi manu presso la segreteria dell'I.C. "Leonardo Sciascia" di Palermo. Le graduatorie definitive saranno pubblicate successivamente all'albo di questa istituzione scolastica. Art. 6 Accertamento del possesso dei titoli dichiarati Questa amministrazione si riserva di procedere ai controlli d’ufficio al fine di verificare la veridicità
dei titoli dichiarati. Su eventuale richiesta del Dirigente, i soggetti selezionati dovranno esibire, in originale, i titoli dichiarati qualora non emessi da amministrazioni dello Stato o da Gestori di Pubblici Servizi. Art. 7 Natura giuridica e oggetto del contratto Il candidato in posizione utile in graduatoria si obbliga a stipulare, con il Dirigente Scolastico dell’Istituto, un contratto di prestazione d’opera occasionale e non coordinata ai sensi dell'art. 40 del DA 31 dicembre 2001, n. 095. Il contratto, per quanto non specificamente disciplinato, sarà sottoposto alla disciplina del codice civile, nonché al TUIR per quanto riguarda le attività assimilate al lavoro dipendente. Resta convenuto che si procederà al conferimento di ciascun incarico anche in presenza di un solo curriculum, purché completamente rispondente ai requisiti (titoli, competenze ed esperienze) richiesti con il presente bando. Ciascuna graduatoria sarà utilizzata per assegnare incarichi in sostituzione del vincitore che rinuncerà o che sarà impossibilitato a svolgere l'attività per motivi di salute o altro giustificato motivo. Art. 8 Funzioni e compiti dell’esperto esterno Si precisa che il corretto svolgimento delle attività prevede la compilazione on-­‐line di questionari e la documentazione delle attività all’interno della piattaforma telematica “PON agenziascuola” dell’INDIRE, pertanto l'aspirante selezionato dovrà assumere formale impegno a fornire in tempo reale tutti i dati di sua competenza da inoltrare sul sito web dei Fondi strutturali 2007/2013. A tal fine verrà garantito il rilascio di una password di accesso all’area in parola. Si intende che il personale reclutato dovrà essere disponibile a: • partecipare ad eventuali incontri propedeutici alla realizzazione delle attività, • collaborare, ove richiesto, con il Gruppo Operativo di Piano (GOP), • predisporre, insieme al tutor del percorso formativo, il piano progettuale definitivo, coerente con gli obiettivi del progetto, dell'azione e del P.O.F. d'istituto; • espletare le attività di predisposizione, somministrazione e tabulazione di materiali di esercitazione, test di valutazione in entrata, in itinere e finali, materiale documentario; • collaborare con il tutor d’azione nella predisposizione della relazione finale sull’intervento svolto e la scheda analitica delle competenze acquisite, per ciascun allievo; • coadiuvare il referente della valutazione nel predisporre il materiale necessario per la rilevazione delle competenze anche ai fini della certificazione finale interna ed esterna, ove prevista; • coadiuvare l’azione del facilitatore del Piano per quanto concerne la documentazione di propria competenza; • inserire in piattaforma tutto il materiale documentario di propria competenza; • elaborare e consegnare una relazione finale e una valutazione individuale documentata dei corsisti; • vigilare sugli alunni ad esso/essa affidati nell'ambito dell'intervento didattico; • prendere visione e conoscere gli articoli 2043,02047 e 2048 del Codice Civile. I compiti specifici della figura di ESPERTO sono ampiamente indicati nelle “Disposizioni e Istruzioni per l’attuazione delle Iniziative cofinanziate dai Fondi Strutturali Europei 2007/2013”, nella normativa attinente al Programma Operativo Nazionale 2007-­‐2013, consultabili e/o reperibili nel sito www.pubblica.istruzione.it/fondistrutturali/default2007.shtml. Art. 10 Luogo di svolgimento, durata e compenso per l’incarico L’incarico sarà espletato al di fuori dell’orario di servizio presso i locali dell’Istituto Comprensivo Statale "Leonardo Sciascia" sito in Via Francesco De Gobbis, 13 di Palermo, nonché presso la succursale di via Adamo Smith, 19 in Palermo. L’orario di lavoro sarà funzionale al calendario delle attività (previste per il corso) che si svolgeranno, in orario extracurriculare. La durata dell’incarico verrà determinata in funzione delle esigenze del percorso formativo, ed in particolare decorrerà, presumibilmente, dal mese di aprile 2015. La conclusione è prevista per il mese di giugno 2015. Il compenso orario, fermo restando i limiti stabiliti dalla Circolare n. 2 del 2 febbraio 2009 del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali e dalle Linee Guida PON annualità 2009, sarà da €56,00 fino a un massimo di € 80,00 per ogni ora di formazione frontale erogata al gruppo di allievi nel limite delle ore totali sopra specificate. Tale retribuzione oraria è omnicomprensiva di ogni altro impegno di carattere organizzativo funzionale alla realizzazione delle attività, nonché di eventuali sussidi e supporti didattici che rimangono a cura e spese dello stesso docente. Non è prevista ulteriore retribuzione per le riunioni preparatorie, incontri di progettazione, di programmazione, di coordinamento ed eventuali conferenze di servizio a cui l’esperto/docente selezionato resta obbligato a partecipare ritenendosi già compensata la prestazione con la retribuzione oraria di docenza. L'Istituzione Scolastica provvederà alla corresponsione del compenso come sopra determinato, in proporzione alle ore effettivamente svolte. Sul compenso saranno applicate le ritenute fiscali nella misura prevista dalle vigenti disposizioni in materia e la percentuale IRAP come per legge, intendendosi pertanto onnicomprensivo di ogni contributo e/o fiscalità. Il compenso verrà liquidato a finanziamento avvenuto in un'unica soluzione o a rate nella misura percentuale corrispondente agli acconti, che di volta in volta saranno erogati dalle autorità finanziatrici. Si precisa che: • l'incarico non costituisce rapporto d'impiego e non costituisce obbligo di questa amministrazione provvedere ai versamenti previsti per i professionisti; • il suddetto compenso prevede a carico dell'esperto la ritenuta fiscale secondo la normativa vigente; • l'incarico non dà luogo a trattamento previdenziale e assistenziale, né al trattamento di fine rapporto; • non è previsto alcun rimborso spese; • l'Esperto individuato dovrà provvedere in proprio alle eventuali coperture assicurative per infortuni e responsabilità civile; • il Gruppo Operativo del Piano verificherà periodicamente il corretto svolgimento dell'Incarico; • qualora i risultati delle prestazioni fornite dall'esperto risultino non conformi a quanto richiesto sulla base del disciplinare di incarico, ovvero siano del tutto insoddisfacenti, il Dirigente può richiedere al soggetto incaricato di integrare i risultati entro un termine stabilito, comunque non superiore a cinque giorni, ovvero può risolvere il contratto per inadempienza; • in caso di mancata attivazione di uno o più corsi, l'Istituzione scolastica si riserva di non procedere all’affidamento dell'incarico. Art. 11 Responsabile del procedimento Il responsabile del procedimento è il Direttore dei servizi generali ed amministrativi dell’Istituzione Scolastica Dott. Benedetto Lo Duca. Art. 12 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi del d.lg.vo 196/03 Il candidato è tenuto ad autorizzare il trattamento dei dati personali ai fini connessi con l’espletamento delle funzioni di cui al presente bando. Art. 13 -­‐ Pubblicizzazione Il presente avviso viene reso pubblico mediante: • Affissione all’albo della scuola; • Pubblicazione sul sito internet www.istitutosciascia.it, sezione Albo Pretorio; • Attraverso e-­‐mail inviate a tutte le istituzioni scolastiche. Art. 14 Disposizioni finali I dipendenti della P.A. o di altra Amministrazione dovranno essere autorizzati dall'Amministrazione di appartenenza e la stipula del contratto sarà subordinata al rilascio di detta autorizzazione. Ai sensi del D.L. 196 del 30/06/2003 l'Istituzione Scolastica s’impegna al trattamento dei dati personali dichiarati solo per fini istituzionali e necessari per la gestione giuridica del presente bando. Le disposizioni contenute nel presente bando hanno, a tutti gli effetti, norma regolamentare e contrattuale. Per quanto non previsto si fa espresso riferimento alla vigente normativa nazionale e comunitaria. I N F O R M A T I V A P R I V A C Y Con la presente clausola l’ Istituto Comprensivo “Leonardo Sciascia” di Palermo dichiara che il trattamento dei dati personali e/o sensibili forniti sarà effettuato in conformità all’art.11 comma 1 lettere da a) ad e) del DLgs 196/03. Inoltre, ai sensi dell’art.13 del DLgs 196/03 comma 1 lettere da a) ad f), l’ Istituto Comprensivo “Leonardo Sciascia” di Palermo dichiara che il trattamento sarà effettuato con lo scopo di adempiere su esplicite richieste nonché per fini istituzionali propri della Pubblica Amministrazione; che il trattamento potrà effettuarsi con o senza l’ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati, nel rispetto delle regole di riservatezza e di sicurezza previste dalla legge e/o da regolamenti interni, compatibili con le finalità per cui i dati sono stati raccolti; che il conferimento dei dati ha natura in parte facoltativa e in parte obbligatoria e l’eventuale, parziale o totale rifiuto di rispondere comporterà o potrà comportare per questo istituto l’impossibilità di adempiere alle richieste; che i dati raccolti non saranno comunicati a terzi se non nei casi previsti od imposti dalla legge e secondo le modalità in essa contenute; che si potranno esercitare i propri diritti in conformità a quanto prescritto negli artt. da 7 a 10 del DLgs 196/03; che il Responsabile del trattamento dei dati è il Dsga Dott. Benedetto lo Duca. IL DIRIGENTE SCOLASTICO (Prof. Giuseppe Granozzi) Firma autografa sostituita a mezzo stampa ai sensi
dell'art. 3 comma 2 del D.Lgs. 12/02/1993 n. 39
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
449 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content