close

Enter

Log in using OpenID

Bando completo del Master – III^ Edizione

embedDownload
MASTER IN DIGITAL JOURNALISM
OBIETTIVO DEL MASTER
Il Centro Lateranense Alti Studi – CLAS della Pontificia Università Lateranense rinnova l’attivazione del
Master di I livello in Digital Journalism offrendo un’occasione di formazione e specializzazione ad aspiranti
giornalisti multimediali, avvicinandoli agli strumenti tipici delle attuali forme di comunicazione ed
informazione digitale e consentendogli anche di gestire le problematiche legali, legislative, tecnologiche ed
etiche dei nuovi media. Il corso, diretto da Emilio Carelli e co-diretto da Dario Edoardo Viganò, metterà lo
studente in grado di sviluppare e realizzare in rete un prototipo giornalistico di presenza on-line che farà parte
integrante della valutazione finale.
Il Master in Digital Journalism è rivolto a chi si avvicina al mondo dell’informazione in un periodo di
profondi cambiamenti, caratterizzato da un progressivo aumento degli investimenti nell’editoria on-line,
aprendo grandi possibilità alle nuove professioni. La didattica si adatta a tali cambiamenti e prevede non solo
un modulo specifico sulla scrittura per il web, ma anche un modulo di Web Design che consentirà allo
studente di creare e gestire autonomamente un sito. Un modulo di fotografia fornirà gli strumenti essenziali
per poter lavorare in maniera autonoma e dinamica, caratteristiche fondamentali per il Web Journalist.
Inoltre, l’aspirante Web Journalist sarà in grado di muoversi tra i vari livelli dell’informazione, dotandosi
degli opportuni strumenti per operare in ambito redazionale, conoscendo le dinamiche ed i requisiti di
accesso alla professione. Il master è progettato e strutturato in collaborazione con Confindustria Radio
Televisioni (CRT).
STRUTTURA
Il Corso di Alta Formazione Universitaria si attiva nell’anno solare 2015, con inizio delle lezioni fissato per il
19 febbraio e termine il 27 novembre 2015; nel dicembre 2015 si terrà la discussione finale. È previsto un
numero minimo di 25 studenti per l’attivazione ed un numero massimo di 35. Le iscrizioni potranno essere
effettuate presso la Segreteria Accademica del CLAS entro il 31 gennaio 2015.
Il percorso didattico del Master si articola in attività formative della durata complessiva di 1500 ore e sarà
così suddiviso: 360 ore tenute presso la PUL per la didattica impartita in aula sotto varie modalità, 890 ore di
studio individuale ed elaborazione in vista degli esami, 250 ore di stage direttamente integrate nella didattica
del singolo studente. Ciò consentirà il conferimento di 60 crediti formativi universitari oltre a quelli già
acquisiti per conseguire il titolo di accesso al corso.
L’ammissione al corso è subordinata alla verifica previa dei requisiti (minimo una laurea di I livello) e sarà
inoltre preceduta da un colloquio che si terrà in data 2 febbraio 2015, da parte di una commissione
presieduta dal Direttore e dal Co-Direttore del Master. Sono possibili iscrizioni senza il titolo di accesso
previsto solo laddove esso venga effettivamente conseguito tassativamente entro e non oltre l’inizio delle
attività e, qualora non avvenisse ciò, la quota di iscrizione versata resterà nella disponibilità della PUL.
E’ prevista quale verifica intermedia delle capacità acquisite la presentazione entro l’ultima settimana della
prima parte del corso di un proprio blog su un argomento a scelta dello studente, in modo da mettere in
pratica le conoscenze acquisite a livello di learning outcomes teorici e pratici.
Verrà conseguito il titolo di Master con il superamento di una prova conclusiva. Essa prevederà un colloquio
in forma orale sulla base di un elaborato relativo agli elementi salienti portati avanti attraverso lo stage, la
presentazione delle attività legate al blog, oltre naturalmente a domande sulle materie del corso. La votazione
sarà espressa in 110/110.
Viene fissata in 3000 (tremila) euro la quota individuale complessiva di iscrizione; di questi, 100 (cento) euro
dovranno essere versati all’atto della domanda e gli ulteriori 2900 (duemilanovecento) euro dovranno essere
versati entro e non oltre la data del 13 febbraio 2015.
ORGANIZZAZIONE ORARIA
Il corso ha durata di un anno e comprende 4 mesi di lezioni teoriche, seminari, esercitazioni pratiche e
testimonianze di addetti ai lavori tra il mese di febbraio e la fine di giugno nelle giornate di giovedì, venerdì e
sabato mattina. Seguiranno 3 mesi di stage presso una significativa azienda editoriale. Infine, la parte
didattica si concluderà con ulteriori 2 mesi di lezioni, tra ottobre e novembre con lezioni nelle giornate di
giovedì e venerdì. L’ esame finale con la presentazione di una tesina e del blog avverrà nel mese di dicembre
2015, che verrà riservato all’elaborato finale (presentato e discusso in data da definire).
La frequenza alle attività previste dal corso con differenti modalità è obbligatoria, con un minimo previsto
per i 2/3 delle ore e tutta l’attività formativa sarà tenuta presso la Pontificia Università Lateranense,
utilizzando i materiali tecnologici e informatici dell’Università. Il corso fornirà allo specializzando gli
strumenti fondamentali per girare, montare ed esportare file multimediali: tutto sarà completamente
off-budget in maniera tale da rendere autonomo l’alunno tramite l’utilizzo di proprie periferiche.
ORGANIGRAMMA
Direttore:
Emilio Carelli
Co-Direttore: Dario E. Viganò
Tutor d’aula: Adriano Ciambella
PROGRAMMA DIDATTICO DEL MASTER
La proposta didattica si articola nelle seguenti 5 macroaree di approfondimento:
1 - L’AZIENDA - Strategy, Marketing & start up
2 - IL CONTENUTO - Il prodotto e l’editoria digitale
3 - LA COMUNICAZIONE - Teorie e tecniche
4 - LE LEGGI - L’evoluzione normativa
5 - LA TECNOLOGIA NEL GIORNALISMO - L’uso dei new media
L’AZIENDA
Insegnamento: Analisi del mercato e comunicazione aziendale
Docente: Michele Calcaterra
Laureato in Economia aziendale presso l’Università Bocconi di Milano, è professore nel programma MBA
dell’Università Bocconi. Dottore
Commercialista e Revisore Ufficiale dei Conti, gestisce, altresì, il corso di Finanza Aziendale presso l’Università
Bocconi, nell’ambito dell’Istituto di Economia delle aziende industriali e commerciali.
Tecniche di campionamento e di indagine
Analisi della domanda e dinamiche del mercato
Comunicazione e pubblicità: tecniche di misura nel campo delle ricerche di mercato
Comunicazione internazionale
Insegnamento: Comunicazione aziendale
Docente: Rodolfo De Laurentiis
Presidente Confindustria Radio Tv
IL CONTENUTO
Insegnamento: L’Evoluzione del giornalismo nell’era Internet
Docente: Marco Pratellesi
Marco Pratellesi è responsabile del sito de l'Espresso. Ha diretto Corriere.it, ed è stato direttore editoriale del settore
digitale di Condé Nast, editrice di Vanity Fair, Vogue, Gq e Wired. E’ 'autore di Mediablog.it. Si occupa di giornalismo
online dal 1997 e ha iniziato la sua avventura alla guida di Corriere.it nel 2002. Insegna al Master in giornalismo della
Statale di Milano e allo Iulm
L’articolazione della narrazione testuale
La rappresentanza della rilevanza di una notizia in un contesto digitale
La perdita di centralità dei media tradizionali
I nuovi modelli di organizzazione del lavoro redazionale
Insegnamento: Educazione ai Media digitali
Docente: Enrico Menduni
Enrico Menduni è giornalista e professore ordinario al DAMS di Roma Tre dove insegna Culture e Formati della
Televisione e della Radio, Storia e Critica della Fotografia, Media digitali. È autore televisivo e radiofonico per la Rai,
ha scritto diversi libri sui Media Digitali
Introduzione ai Media digitali
Neotelevisione e tematizzazione della Tv
Ridefinizione della funzione di servizio pubblico
La radio nell’era della concorrenza
La televisione digitale
Oltre la convergenza multimediale
Insegnamento: All news TV
Docente: Emilio Carelli
Emilio Carelli è stato vicedirettore del TG5, Direttore del Tgcom e fondatore e direttore di SkyTg24 fino al 2011,
Vicepresidente di Confindustria Radio Tv.
Informazione e giornalismo in Rete: la rivoluzione della tecnologia
Il contesto storico ed economico della professione giornalistica
Tecniche e linguaggi del giornalismo nella televisione
Insegnamento: Informazione religiosa
Docente: Dario E. Viganò
Dario Edoardo Viganò è Direttore del Centro Televisivo Vaticano (CTV) e professore ordinario di Teologia della
comunicazione. Insegna Linguaggi e mercati dell’audiovisivo alla LUISS “Guido Carli”, dove è membro del Comitato direttivo
del Centre for Media and Communication Studies “Massimo Baldini” e membro del Comitato Scientifico della “Writing School
for Cinema & Television” della LUISS Business School. È stato Presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo e
Direttore della «Rivista del Cinematografo» dal 2004 al 2013.
L’informazione religiosa alla prova del web 2.0.: pratiche e scenari. In particolare si presenteranno
la progettazione e la p produzione di alcuni eventi legati alla figura di Papa Francesco: dal
linguaggio ai formati. Analisi della produzione televisiva e della distribuzione televisiva e
cinematografica della canonizzazione di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II in HD, Full HD (o
4K) e in 3D. Analisi del live Full HD (primo in Italia) della beatificazione di Paolo VI tra Piazza San
Pietro a Roma e Galleria Duomo a Milano.
Insegnamento: Teoria e tecnica del giornalismo radio
Docente: Antonio Preziosi
Antonio Preziosi è giornalista, scrittore ed esperto di comunicazione. Ha diretto dal 2009 al 2014 il Giornale Radio Rai
e la rete radiofonica Radio1. Ha anche diretto la testata Gr Parlamento. E’ stato per quindici anni inviato speciale del
Giornale Radio per il quale ha seguito i principali avvenimenti interni ed internazionali al seguito dei vari Presidenti del
Consiglio dei Ministri. Già consigliere di amministrazione di Audiradio, è attualmente consultore del Pontificio
Consiglio delle Comunicazioni Sociali e consigliere di amministrazione del CTV. Ha pubblicato vari libri e saggi tra i
quali “L’informazione giornalistica nell’età tecnologica” (2001), Comunicare la Professione (2004) e le voci
giornalistiche del Dizionario delle Comunicazioni Sociali
(2002).
Il corso di Teoria e Tecnica del Giornalismo Radiofonico si articolerà essenzialmente in due
sezioni. La parte teorica ci porterà a studiare la radio, come strumento di comunicazione di massa
e come strumento di informazione. Ci soffermeremo inoltre a parlare di news radiofoniche, in
particolare con il Giornale Radio e con il concetto di canale di flusso “all news”. Parallelamente
procederemo con la parte pratica, di tecnica radiofonica, realizzando lezioni di scrittura
giornalistica radiofonica, impaginazione, esercitazioni di presenza al microfono, tecnica della
diretta finalizzati alla scrittura, registrazione e realizzazione di un vero e proprio “giornale radio”
sperimentale.
LA COMUNICAZIONE
Insegnamento: Teoria e tecniche della comunicazione
Docente: Vincenza Alessio Ruffo (Ntvspa)
Vincenza Alessio Ruffo è Direttore relazioni esterne di Nuovo Trasporto Viaggiatori s.p.a. E' stata Direttore
comunicazione e stampa di Confindustria, Direttore dell'Ufficio stampa del Presidente del Consiglio e del Portavoce,
giornalista economica per Il Messaggero, Il Sole 24ore e Il Giornale di Montanelli
Il piano di comunicazione di un’azienda
Conoscere la normativa e i principi della comunicazione istituzionale
Scoprire le potenzialità offerte dalle nuove tecnologie: comunicazione on-line e Web 2.0
Apprendere le tecniche per l’organizzazione d’eventi
Approfondire gli aspetti riguardanti la comunicazione interna e le relazioni organizzative
Sviluppare la conoscenza delle procedure di gestione degli Uffici Relazioni con il Pubblico e degli
Uffici stampa
Insegnamento: Le nuove figure professionali
Docente: Luigi Carletti
Luigi Carletti è giornalista e scrittore, esperto di digital strategy
Il data journalist
Il social media editor
Lo sviluppatore- giornalista
Il grafico-giornalista
Il curatore di informazione digitale
Il regista della narrazione digitale della notizia
Insegnamento: Dizione, tecniche di comunicazione e public speaking
Docente: Riccardo Cresci
Riccardo Cresci, laureato in scienze della comunicazione è giornalista, conduttore televisivo e speaker. Docente
all’Accademia della comunicazione e dello spettacolo di Roma
Come parlare in televisione
Public speaking
Analisi delle tecniche di comunicazione e dizione
LE LEGGI
Insegnamento: Diritto e finanza di Internet
Docente: Avv. Guido Scorza
Guido Scorza è un avvocato, giornalista pubblicista e appassionato di blog. Uno dei massimi esponenti di Diritto ed
Internet. Insegna diritto delle nuove tecnologie in alcune università italiane e scrive delle stesse materie su diversi
giornali e periodici. Si occupa di politica dell’innovazione e di difesa dei diritti civili in Rete
La privacy e il trattamento dei dati personali
Il copyright, crisi, evoluzione del modello, scenari
Diritto e finanza di internet.
AGCOM e regolamentazione con il web
Internet e Diritto
Insegnamento: Elementi di deontologia giornalistica e rapporto tra diritto di cronaca e tutela delle
persone
Docente: Ruben Razzante
Docente di Diritto dell’informazione e della comunicazione all’Università Cattolica di Milano e alla LUMSA di Roma,
Ruben Razzante è editorialista di numerose testate e insegna deontologia giornalistica ai praticanti giornalisti e ai corsi
di aggiornamento professionale promossi dall’Ordine dei giornalisti per il conferimento dei crediti formativi. E’
consulente di studi legali, aziende e associazioni di categoria sui temi della tutela della privacy, della pianificazione
strategica della comunicazione e del rapporto tra innovazione tecnologica e informazione.
Il corso intende esaminare i principi deontologici che devono ispirare l’attività giornalistica nei
diversi settori, garantendole libertà e orientandola verso un suo bilanciamento con la tutela dei
diritti dei protagonisti delle notizie. Durante le lezioni verranno commentati numerosi casi di
cronaca alla luce dell’applicazione ai diversi media delle carte deontologiche e delle leggi vigenti.
LA TECNOLOGIA NEL GIORNALISMO
Insegnamento: Le tecnologie nel presente e nel futuro di Internet
Docente: Carlo Maria Medaglia
Lavora come professore aggregato di Interazione Uomo-Macchina ed Usabilità e Sistemi e Tecnologie per la
Comunicazione presso l’università di Roma “La Sapienza” e collabora con enti pubblici ed aziende private. Carlo
Maria Medaglia è il coordinatore dei laboratori scientifici del CATTID dell’Università di Roma “La Sapienza”
Cloud, crowd, e dintorni
Gli strumenti tecnici a disposizione: piattaforme di publishing, web 2.0 e mashup
Progettare e valutare l'interazione: User experience, usabilità e accessibilità del software
Futuro della tecnologia
Insegnamento: Architettura e progetti di informazione digitale
Docente: Federico Badaloni
Federico Badaloni è giornalista professionista ed esperto di architettura dell'informazione. Lavora per il Gruppo
Editoriale L'Espresso. Presidente di Architecta, la Società Italiana di Architettura dell'Informazione
Content strategist per il web
L’architettura dell’informazione: progettare il contenuto
Gli strumenti tecnici a disposizione
Progettare e valutare l'interazione
Insegnamento: Dalla progettazione alla pubblicazione di un sito Web
Docente: Pasquale Martello
Pasquale Martello è direttore tecnico e usability manager del portale TG3 Rai, già responsabile della Web Farm di
Rainet
Video e foto editing per il Web, uso dei principali applicativi (Adobe Photoshop, etc.)
Studio e progettazione sulla navigazione dei siti Web
Come progettare, editare e pubblicare un sito Web
Insegnamento: Montaggio, riprese e video digitali
Docente: Claudio Del Signore
Claudio Del Signore è regista di Report (Rai 3)
Elementi di ripresa videogiornalistica
Elementi di montaggio video
Elementi di montaggio audio
Come arrivare al prodotto finito
Insegnamento: Blogging Management
Docente: Shahram Bahadori
Shahram Bahadori: imprenditore del web e fondatore di numerose start-up editoriali. Ha lavorato in Populis e nella
You-Universal. Dal 2011 è CEO di Metup
Uso Wordpress
Creazione blog
Monetizzazione contenuti
Strutture da utilizzare nella creazione dei contenuti editoriali
Insegnamento: Storytelling blog
Docente: Luisa Angelici
SEMINARI DEL MASTER
Docente
GIAN LUIGI CIACCI
FLAVIO MASPES
MASSIMILIANO LENZI
ANTONIO POLITANO
RICCARDO CRESCI
MARCELLO SORGI
ENRICO MENTANA
FABIO VACCARONO
MARCO MONTEMAGNO
GIULIO ANSELMI
FIORENZA SARZANINI
LUCIA ANNUNZIATA
ERIC GERRITSEN
GIANLUCA STAZIO
TONARI
Titolo del Seminario
Diritto delle nuove tecnologie: media e minori
Mobile journalism
Talk show Tv
Fotogiornalismo
Esercitazione di dizione e pubblic speaking
Politica e giornalismo
Giornalismo e Tv
Google
Business e start up
Gli editori e il giornalismo
Giornalismo e cronaca
Internet e giornalismo online
La comunicazione aziendale
Brand identity
RTL
CARLO CORNELLI
FABRIZIO ANTINOZZI
Photoshop e grafica
Tecnologie informatiche
SBOCCHI OCCUPAZIONALI
Il Master in Digital Journalism si propone di formare professionisti con elevate competenze pratico-teoriche
nell'ambito dell'informazione e del giornalismo sui nuovi media.
Gli allievi del Master non saranno solo capaci di comprendere le dinamiche dei rapporti tra giornalismo e
media digitali ma anche di diventare protagonisti del nuovo ecosistema dell'informazione.
La preparazione offerta permetterà agli iscritti di inserirsi come autori, redattori e produttori di contenuti di
alto livello in diversi settori del giornalismo, cartaceo e digitale. La figura specialistica formata al Master potrà
esercitare le sue competenze in diversi ambiti, tra i quali: le redazioni multimediali, l'industria dei nuovi
media, tv, giornali, magazine on-line, gli uffici stampa, le PR digitali e tutti i settori di comunicazione relativi
alle aziende.
STAGE
A ciascun partecipante sarà garantito un stage presso una delle maggiori aziende editoriali italiane della carta
stampata, radiotelevisive e del mondo web tra cui: Rai, Sky, Mediaset, Huffington Post, Tv2000, Ctv,
MN holding, Tg com24, QN, MetUp, Google e altri ancora.
A tutti gli studenti verrà garantito uno stage formativo, coordinato nel periodo previsto a seconda delle
disponibilità e che concorrerà alla valutazione finale.
INFO E ISCRIZIONI
Potranno essere presentate richieste di informazioni e iscrizione in qualunque momento dalla pubblicazione
del bando alla Segreteria Accademica del CLAS tramite mail, oppure telefonando nei giorni di apertura al
pubblica dal lunedì al venerdì (10:00/12:30) e nei pomeriggi di martedì e giovedì (15:00/17:00).
Di seguito i contatti:
Coordinatore del CLAS, Dott. Stefano Simone Mattei, [email protected]
Segreteria del Master, Dott. Vincenzo Monaco, [email protected]
Info allo 06 698 95 607
Al deposito della domanda dovranno essere presentati i seguenti documenti:
1. Domanda di iscrizione al Corso con allegate tre fototessere, scaricabile dal sito PUL
2. Fotocopia di carta d’identità e codice fiscale
3. Fotocopia del certificato di laurea riportante la lista degli esami sostenuti
4. Per i laureandi: assegnazione tesi o dichiarazione del relatore, unitamente a fotocopia del certificato degli
esami sostenuti con profitto
5. Curriculum vitae
6. Altri titoli valutabili ai fini dell’ammissione
7. Ricevuta di versamento di euro 100, specificando nella causale il nominativo dello studente e la
denominazione del Master, con pagamento effettuato:
Dall’Italia:
Beneficiario: Pontificia Università Lateranense
c/o: Banca Popolare di Sondrio, Agenzia 24 di Roma
Codice IBAN: IT55 P 05696 03224 000003555X67
Causale: iscrizione Master in Digital Journalism, nome e cognome dello studente.
Dall’Estero:
Beneficiario: Pontificia Università Lateranense
Codice SWIFT(=BIC): POSOI 22
Codice IBAN: IT55 P 05696 03224 000003555X67
Causale: iscrizione Master in Digital Journalism, nome e cognome dello studente.
9. Autocertificazione comprovante che il /la sottoscritto/a dichiara di aver letto ed approvato l’informativa
relativa al Master e di essere in possesso di tutti i requisiti ivi previsti, oltre ad aver
acconsentito al trattamento dei propri dati con le modalità e per le finalità connesse e strumentali alla
gestione del rapporto con la Pontificia Università Lateranense.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
445 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content