close

Enter

Log in using OpenID

COMUNE DI BERNALDA

embedDownload
lHÈil0?,{nE!V!E
E
SECUTIt O
COPIA
Registro Albo Pretor
i" r.
.
À.?É S.
del
...
...
Z. 2.. lUG...2014
COMUNE DI BERNALDA
Provincia di Matera
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE
N.23 DEL 17.07.2014
OGGETTO: APPROVAZIONE IPOTESI ALIQUOTE TASI ANNO 2014.
L'anno duemilaquattordici, il giorno diciassette del mese_di^luglio,.alle ore 15p9, nella Casa
Òomunale, si è rìunita la Giunia Comunale, convocata nelle forme di legge, con l'intervento dei
sigg.:
COGNOME E NOME
N"
Presente
Ord.
Assente
lncanco
I
TAIARANNO Domenico Ratlaele
X
SINDACO
2
ACll'O Eliana
VICE/SINDACO
3
GRIPPO Vincenzo
x
x
4
MATARAZZO Francesca
X
ASSESSORE
5
CAPU I I Nrcola
X
ASSESSORb
Assiste
il
ASSESSORb
Segretario Generale, Dott. RANU'Giuseppe Stefano.
Il Dott. TAIARANNO Domenico Raffaele, Sindaco, assume la presidenza, dichiaraapertala
seduta ed invita a deliberare.
LA GIUNTA COMUNALE
ai
il
Preso atto che sulla proposta di deliberazione in oggetto hanno espresso parere favorevole,
sensi dell'art. 49 del D.Lgs.- I 1 1812000, n"267:
Responsabile del servizio interessato, in ordine alla regolarità tecnica,
F.to Dott. Mario Giuseppe Montanaro
il
Responsabile dei Servizi Finanziari, in ordine alla regolarità contabile,
F.to Dott. Mario Giuseppe Montanaro
OGGETTO: APPROVAZIONE IPOTESI ALIQUOTE TAS| ANNO 2014
Premesso che la legge 27 dicembre 2013, n.147 (tegge di stabilità 2014), ha previsto
I'istituzione dell'imposta unica comunale (lUC), basata su due presupposti impositivi:
- uno costituito dal possesso di immobili e collegato alla loro natura e valore.
- l'altro collegato all'erogazione e alla fruizione di servizi comunali;
Tenuto conto che la IUC e composta:
- dell'imposta municipale propria (lMU),
-
di natura patrimoniale, dovuta dal
possessore di immobili;
del tributo sui rifiuti (TARI), destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e
smaltimento dei rifiuti, a carico dell'utilizzatore;
del tributo per i servizi indivisibili (TASI), a carico sia del possessore che
dell'utilizzatore dell'immobile;
Rilevato che il presupposto impositivo della TASI è il possesso o la detenzione a qualsiasi
titolo di fabbricati, ivi compresa l'abitazione principale come definita ai fini dell'lMU, di aree
scoperte nonché di quelle edificabili, a qualsiasi uso adibiti;
considerato che la base imponibile è quella prevista per l'applicazione dell'lMU di cui
all'articolo 13 del decreto legge 6 dicembre 2011, n.201 , convertito, con modificazioni,
dalla legge 22 dicembre 2011, n.214;
Rilevato che l'aliquota di base della TASI e pari all'1 per mille.
considerato che il comune, con deliberazione, può determinare l'aliquota rispettando in
ogni caso il vincolo in base al quale la somma delle aliquote della TASI e dell'lMU per
ciascuna tipologia di immobile non sia superiore all'aliquota massima consentita dalla
legge statale per l'lMU al 31 dicembre 2013, fissata al 10,6 per mille ed altre minori
aliquote, in relazione alle diverse tipologie di immobile. Per il 2014,l'aliquota massima non
può eccedere il 2,5 per mille;
Rilevato che con precedente deliberazione di questo Collegio in data odierna è stato
approvato lo schema di Regolamento comunale per la disciplina della IUC (lmposta Unica
Comunale);
Considerato che il Consiglio Comunale deve approvare, entro il termine fissato da norme
statali per l'approvazione del bilancio di previsione, le aliquote della TASI, con
I'individuazione dei servizi indivisibili e l'indicazione analitica, per ciascuno di tali servizi,
dei relativi costi alla cui copertura la TASI e diretta;
vista la deliberazione di consiglio comunale n.9 del 02t08t2012 ad oggetto:
"lmposta
Municipale Propria (lMU). Approvazione regolamento comunale e fissaziòne aliquote per
I'anno 2012":
Vista la deliberazione
di
consiglio comunale n.13 del 27togt2o12 ad oggetto:
di c.c. n.g del
"Rideterminazione aliquote IMU anno 2012. Modifica deliberazione
02t08t2012";
Ritenuto fissare all'1 per mille l'aliquota per I'abitazione principale e le relative pertinenze;
Ritenuto fissare all'1 per mille l'aliquota per ifabbricati rurali ad uso strumentale,
Ritenuto fissare allo 0 per mille I'aliquota per le aree fabbricabili;
Ritenuto fissare allo O per mille l'aliquota delle altre fattispecie imponibÌli diverse dalle
precedenti;
Ritenuto difissare al 30% la quota della TASI da versare da parte dell'occupante nel caso
in cui sia soggetto diverso dal titolare;
Tenuto conto che il termine per deliberare le aliquote dei tributi locali è stabilito entro la
data fissata da norme statali per la deliberazione del bilancio di previsione;
Visto il Decreto del Ministero dell'lnterno del 19 122013 che ha differito a!28 02 2014 t
termine per l'approvazione del bilancio di previsione 2014,
Visto il Decreto del Ministero dell'lnterno del 13 02.2014 che ha differito al 30.04 2014
il
termine per l'approvazione del bilancio di previsione 20'14;
Visto il Decreto del l\ilinistero dell'lnterno de\29.04.2014 che ha ulteriormente differito al
31.07.20'14 il termine per l'approvazìone del bilancio di previsione 2014;
Considerato che a decorrere dall'anno d'imposta 2012, tutte le deliberazioni
regolamentari e tariffarie relative alle entrate tributarie degli entÌ locali devono essere
inviate al Ministero dell'economia e delle finanze, Dipartimento delle finanze, entro il
termine di cuì all'art 52, comma 2, del decreto legislativo n.446 del 1997, e comunque
entro trenta giorni dalla data di scadenza del termine previsto per l'approvazione del
bilancio di previsione;
Visti:
-
O.L.2011201'l convertito ìn legge 21412011:
l'art.'l della legge n 14712013 (legge di stabilità 2014);
il D Lgs.26712000,
lo statuto comunalei
n
Visti i pareri di regolarità tecnica e contabile espressi ai sensi dell'art.4g del
D Lgs.
n 26712000 dal Responsabile dei Servizi Finanzian;
PROPONE DI DELIBERARE
- di dare atto che le premesse sono parte integrante e sostanziale del dispositivo del
presente provvedimento;
- di determinare le seguenti ipotesi di aliquote per l'applicazione della componente TASI
(tributo servizi indivisibili) per I'anno 2014:
-
aliquota zero per mille (abitazione principale nelle categorie catastali A'/1, fuB e A./9
e relatrve pertinenze),
aliquota 1 per mille (abitazione principale nelte categorie catastali A,/2, N3, N4, NS,
AI7 e relative pertinenze);
AJO e
-
aliquota 1 per mille per ifabbricati rurali ad uso strumentale;
aliquota zero per mille aree fabbricabili;
aliquota zero per mille altre fattispecie imponibrli diverse dalle precedentil
- di dare atto che viene rispettato il vincolo in base al quale la somma delle aliquote della
TASI e dell'lMu per ciascuna tipologia di immobile non è superiore all'aliquota massima
consentita dalla legge statale per I'INIU al 31 dicembre 2013, fissata al 10,6 per mille ed
altre minori aliquote, in relazione alle diverse tipologie di immobile;
- di stabilire che nel caso in cui l'unità immobiliare sia occupata da un soggetto diverso
dal titolare, l'occupante versa la TASI nella misura del 30% dell'ammontare complessivo
della TASI, calcolato applicando le aliquote determinate con il presente atto, e la restante
parte è corrisposta daltitolare del diritto reale sull'unità immobiliare,
- di individuare iseguenti servizi indivisibili:
a.
b
c.
d.
e
Servizio di polizia locale;
Servizi correlati alla viabilità ed alla crrcolazione stradale;
Servizio di illuminazione pubblica,
Servizi di protezione civile;
Servizi relativi ai parchi ed alla tutela ambientale del verde, altri servizi relativi al
territorio ed all'ambiente;
L'indicazione analitica dei costi di ciascuno dei servizi sopra indicati, alla cui copertura la
TASI è diretta, è riportata in apposita tabella allegata alla presente deliberazione sotto la
lettera "4";
- di rinviare l'approvazione definitiva delle aliquote TASI al Consiglio Comunale;
- di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibite ai sensi dell'art.134,
comma 4 del D. Lgs n 26712000
LA GIUNTA COMUNALE
Vista la proposta di cui sopra;
Preso atto dei pareri favorevoli espressi, ai sensi dell'art. 49 del D Lgs n.26712000, pe(
quanto attiene sia alla regolarità tecnica sia alla regolarità contabile della proposta dal
Responsabile dei Servizi Finanziari;
Con votifavorevoli unanimi, espressi per alzata di mano;
DELIBERA
Di approvare, integralmente, la suesposta proposta, il cui testo deve intendersi come
trascritto nel presente dispositivo.
Con separata votazione favorevole unanime, di dichiarare
il
presente prowedimento
immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134, comma 4, del D.Lgs
n
26712OO0.
Di quanto sopra è redatto il presente
verbale che. letto e confermato.
viene come di seguito softoscritto.
IL
F,to
SINDACO
IL SEGRETARIO GENERALE
Don. Domenico R. TATARANNO
F.to Dort. Giuseppe Stefano RANU,
Della
suestesa deriberaziore viene
iniziataoggi la pubbricazione a*Arbo
nell'apposita area ''Arbo
?retorio comunale. mediante pubblicazione
oìi lirr: à!iri,o informatico di quesro
.pr"tori:o
sensi dell'art. 124 del D. Lgs.
Lomune.
per quindici giorni consecutivi,
f SZSZZOOO. n.ij . ,r....
ai
Dalla Residenza Municipalr,
n
2 2 LUG. 2011
IL SEGRETARIO GENERALE
F.to Dotr. Ciuseppe Stefano RANU,
E' copia conforme ail'originare
da servrre per uso amministrativo.
Dalla Residenza Municipale, lì
IL SEG
RIq GENERALE
Dott. Gi
Il sottoscritto Segretario Cenerale,
visti gli atti d,ufficio:
ATTESTA
- cHE LA PRESENTE DELIBERAZIoNE,
ai sensider D.
Lgs. tg/g/2000, no267:
r , è stata affissa all,Albo pretorro
comunale, mediante pubblicazi
informatico di questo comune.
per quindici giorni consecutivi
aisenside|l,art.l24delD.Lgs.,s,sj;òbì'.:,L,.,,...,
- CHE LA PRESENTE DELIBERAZIONE,
è diVENUtA
Pretorio on line" del sito
dal
ESECUIiVA
, PCTChC:
"
i
- decorsigg' l0 dalla pubblicazione,
aisensidell'art. 134, comma 3,
der D. Lgs. Ig/g/200
dichiarataimmediatamenteeseguibile,ai
sensi dell,art. l34,comma4.del
Dalla Residenza Municipale.
lì
0,n
267e succ.
D.Lgs. lgigl200 o,no267esucc.
IL SECRETARIO GENERALE
Fto
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
946 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content