close

Enter

Log in using OpenID

APA 02_CARATTERISTICHE

embedDownload
La piattaforma intelligente APA
La piattaforma presenta un meccanismo di funzionamento
molto semplice. L’aria, aspirata da un apposito sistema
(a circa 1 metro dal suolo), è depurata all’interno della macchina,
seguendo un processo che riflette il ciclo naturale della pioggia.
Delle gocce di liquido colpiscono gli inquinanti sequestrati
facendoli precipitare verso il basso, dove si depositano
in acqua. Al termine del processo di lavaggio l’aria purificata
è aspirata verso l’alto e reimmessa pulita nell’atmosfera,
consumando pochissima energia e senza che l’intero procedimento
produca alcun rifiuto speciale.
ha attestato la conformità di APA ai requisiti essenziali della Direttiva Macchine 2006/42/CE
in osservanza delle relative prescrizioni in materia.
APA: SCHEMA
DI FUNZIONAMENTO
APA è modulare, versatile e scindibile nei diversi stadi
di cui si compone, garantendo un utilizzo ottimale nei diversi
ambiti di impiego e di quelli in cui è necessario operarare
bonifiche ambientali.
Lo schema di funzionamento del sistema, articolato in più fasi,
è descritto sinteticamente nella figura che segue.
Premio Giuria Stampa
Best Practices per l’Innovazione 2014
www.istechpot.com
1. Primo stadio: è utilizzato, come liquido di abbattimento,
un’opportuna soluzione acquosa salina atta a separare polveri,
gas e vapori dall’aria e, in particolare, funzionale all’abbattimento
del particolato, degli IPA, NOX, SOX, di metalli pesanti, polveri,
ozono, pollini e spore.
2. Secondo stadio: attraverso un processo elettrochimico
controllato si procede all’ossidazione degli idrocarburi leggeri
(metano, benzene, ecc.), al sequestro dei metalli pesanti
e alla riduzione e dissociazione di composti inorganici,
quali residuali ossidi di azoto (NOX) e ossidi di zolfo
(SOX), trasformandoli in forme non nocive per la salute e l’ambiente.
3. Terzo stadio: sono mineralizzati chimicamente gli ossidi
di carbonio, tra cui l’anidride carbonica, in forma di bicarbonato di sodio.
APA: RETI GEOGRAFICHE
DISTRIBUITE
L’intervento di purificazione dell’aria ambiente proposto
da ISTECH con la tecnologia APA è strutturale e si basa,
in primis, su una reale innovazione di processo:
si agisce con una “strategia d’impiego distribuita”.
Le piattaforme APA, infatti, sono implementate seguendo
una struttura in reticolati (o cluster o reti geografiche), distribuiti
in modo specifico solo nelle aree di rischio da bonificare.
L’attività di abbattimento degli inquinanti è così indirizzata
solo laddove è necessario, perseguendo una finalità “sociale”
a beneficio delle aree di lavoro e dell’ambiente, svincolata
da mere logiche di business e di servizio per il benessere concreto
della popolazione.
Disposte attraverso una rete distribuita d’impianti, le piattaforme
APA operano seguendo una precisa strategia di contrasto
dell’inquinamento nelle aree di rischio: le sorgenti d’emissione
di polveri sottili e altri inquinanti nocivi per la salute dell’uomo
e per l’ambiente, d’altro canto, possono essere milioni e statiche
(riscaldamento domestico, siti produttivi e di lavorazione)
o centinaia di migliaia e mobili (veicoli e mezzi di trasporto),
per cui si può intervenire con efficacia concretamente e in maniera
sostenibile solamente attraverso l’applicazione modulare
e scalabile di innovative soluzioni tecnologiche che operino
in maniera distribuita, come APA.
Premio Giuria Stampa
Best Practices per l’Innovazione 2014
www.istechpot.com
APA
APA
APA
APA
APA
Attraverso approcci di disseminazione densa (e mimetizzabile)
degli impianti APA negli ambiti maggiormente inquinati, infatti,
è condotto un processo di abbattimento distribuito
dell’inquinamento atmosferico, efficace e strettamente correlato
alle reali necessità delle aree di impiego e del contesto
da bonificare.
APA: PRINCIPI
“EMISSIONI ZERO”
E “ZERO RIFIUTI”
Il sistema APA risponde ai principi “emissioni zero” e “zero rifiuti”.
■
ed è facilmente integrabile con soluzioni F.E.R. fonti energetiche
rinnovabili. L’energia necessaria per il funzionamento
delle piattaforme può essere generata anche da fonti rinnovabili,
come moduli/celle fotovoltaiche e sistemi micro/mini eolici.
■
gli inquinanti, gli stessi liquidi che solitamente si raccolgono
e confluiscono nelle condotte durante le giornate piovose,
evitando il formarsi di rifiuti speciali. I liquidi inquinanti
sono smaltiti seguendo un processo virtuoso, presso i sistemi
di gestione aziendale (waste management system)
e i depuratori municipali.
Emissioni zero: APA comporta ridotti consumi energetici
Zero rifiuti: il sistema genera, dopo aver sequestrato
Premio Giuria Stampa
Best Practices per l’Innovazione 2014
www.istechpot.com
APA: RETE DI MONITORAGGIO
AMBIENTALE, DI GESTIONE
E CONTROLLO
Il sistema APA è in grado, attraverso appositi sensori,
di monitorare la qualità dell’aria ambiente: in particolare,
possono essere monitorati i livelli di CO, NOx, SOx, C6H6, CH4, PM0,5-
PM1, PM1-PM3, PM3-PM5, PM5-PM10, PM>10 e dati chimico-fisici
come temperatura e relativa umidità. I dati acquisiti
sono trasmessi ad una centrale operativa e raccolti in un dB n:m
relazionale per un’analisi off-line, consentendo un aggiornamento
costante sulla qualità dell’aria ambiente e sulla concentrazione
di inquinanti.
APA, inoltre, è dotato di un sistema elettronico di gestione,
che consente di controllare i parametri di processo del sistema,
intervenendo in caso di avaria o emergenza: il sistema,
in questo modo, è controllabile e operabile da remoto.
Premio Giuria Stampa
Best Practices per l’Innovazione 2014
www.istechpot.com
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
767 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content