close

Enter

Log in using OpenID

CONTO SBF - Banca Del Veneziano

embedDownload
FOGLIO INFORMATIVO
CONTO SBF
INFORMAZIONI SULLA BANCA
Banca del Veneziano
Banca di Credito Cooperativo del Veneziano Soc. Coop.
Sede Legale: Via Villa, 147 – 30010 Bojon di Campolongo Maggiore (VE)
Sede Amministrativa: Riviera Matteotti, 14 – 30034 Mira (VE)
Tel.: 041.5629511 – Fax: 041.5629529
e-mail: [email protected] – sito internet: www.bancadelveneziano.it
Registro delle Imprese di Venezia, Codice Fiscale e Partita IVA: 00272940271
Iscr. Tribunale di Venezia: n. 8480 – C.C.I.A.A. di Venezia: n. 96739
Iscritta all’Albo della Banca d’Italia n. 4662 - cod. ABI 8407
Iscritta all’Albo delle società cooperative n. A160398
Aderente al Fondo Nazionale di Garanzia – Aderente al Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo e
al Fondo di Garanzia degli Obbligazionisti del Credito Cooperativo.
CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO
Presentazioni SBF
L’operazione di anticipo su effetti e ricevute salvo buon fine (SBF) permette di monetizzare immediatamente un proprio
credito verso un terzo, con il cui incasso la banca ottiene il rimborso delle somme anticipate al cliente.
L’importo risultante dagli effetti e dalle ricevute presentati viene, di norma, in caso di accoglimento della richiesta,
accreditato dalla banca, nella misura concordata in conto anticipi. Qualora il cliente abbia necessità di utilizzare
l’anticipazione, la relativa somma viene trasferita sul conto corrente ordinario, sul quale periodicamente vengono
addebitati i relativi interessi. Se, invece, il cliente non utilizza le somme, l’accreditamento sul conto corrente ordinario
avviene solo in seguito all’effettivo incasso delle stesse e non vengono contabilizzati interessi a debito del cliente.
L’anticipazione su effetti e ricevute salvo buon fine (SBF) è regolata in conto corrente: si fa rinvio ai fogli informativi del
conto corrente ordinario e degli incassi e pagamenti per quanto non specificato nel presente foglio informativo.
Principali rischi tipici
Tra i principali rischi, vanno tenuti presenti:
la banca non ha alcun obbligo di anticipare gli effetti presentati dal cliente;
variazione in senso sfavorevole delle condizioni economiche (tassi d’interesse ed altre commissioni e spese
del servizio) ove contrattualmente previsto;
accredito al salvo buon fine, con conseguente possibilità di non poter disporre degli importi accreditati sul
conto prima della maturazione della disponibilità;
rischio di insolvenza: nell’eventualità che il debitore ceduto rendesse insoluto il credito, la Banca provvederà
ad addebitare al Cliente la somma anticipata, oltre alle spese e commissioni di insoluto.
CONDIZIONI ECONOMICHE
QUANTO PUÒ COSTARE IL FIDO
Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)
Ipotesi di calcolo:
Per un affidamento di: € 1.500,00
Durata del finanziamento (mesi): 3
T.A.E.G: 19,31%
Ipotesi di calcolo:
Per un affidamento di: € 5.000,00
Durata del finanziamento (mesi): 3
T.A.E.G: 13,74%
Le condizioni riportate nel presente foglio informativo includono tutti gli oneri economici posti a carico del cliente per la
prestazione del servizio.
Prima di scegliere e firmare il contratto è quindi necessario leggere attentamente il foglio informativo.
TASSI
Tassi AVERE (al lordo della ritenuta fiscale vigente)
0,1%
T.A.E.: 0,10003%
Tassi S.B.F. (*)
entro fido:
8,95%
T.A.E.: 9,25489%
FOGLIO INFORMATIVO - Aggiornato al: 01/11/2014
(ZF/000002017)
Pagina 1 di 9
FOGLIO INFORMATIVO
CONTO SBF
oltre fido:
9,2%
T.A.E.: 9,52229%
(*) La Banca e il cliente possono concordare un tasso di interesse variabile associato a parametri di mercato (Euribor a
3 o 6 mesi media mensile mese precedente). La somma del parametro di indicizzazione e dello spread saranno
applicati, in ogni caso, nel limite del tasso debitore di interesse nominale annuo “fisso” pro-tempore vigente. I valori dei
parametri di mercato sono pubblicati sulla principale stampa quotidiana.
Il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM), previsto dall’art. 2 della legge sull’usura (l. n. 08/1996), relativo ai contratti
di anticipo sbf, può essere consultato in filiale e sul sito internet della banca www.bancadelveneziano.it.
SPESE
COMMISSIONE ONNICOMPRENSIVA (su base annua)
2%
SPESE D'ISTRUTTORIA
€
SPESE ANNUALI DI REVISIONE AFFIDAMENTO
€ 0,00
SPESE PER OPERAZIONE
€
0,00
SPESE FISSE
€
(€
0,00
0,00 Trimestrali)
ESTINZIONE
€
0,00
SPESE PER LIQUIDAZIONE / RAPPORTO AFFIDATO
Non previste
0,00
COMMISSIONE DI ISTRUTTORIA VELOCE*
AUTORIZZAZIONI
ALLO
SCONFINAMENTO RAPPORTO NON AFFIDATO: €
40,00
CONCESSE IN ASSENZA DI AFFIDAMENTO OVVERO RAPPORTO AFFIDATO: €
40,00
OLTRE IL LIMITE DEL FIDO
RAPPORTO NON AFFIDATO: €
400,00
- CON UN MASSIMO AL TRIMESTRE DI
RAPPORTO AFFIDATO: €
400,00
*La commissione è dovuta per lo sconfinamento causato da ogni pagamento ad esclusione delle seguenti causali:
pagobancomat, prelievo bancomat, addebito insoluti, addebito fastpay, addebito carta di credito CartaSi SpA, addebito
Autostrade SpA, addebito rid Nord Est Fund, addebito rid SMSVe, addebito assegni impagati, commissioni e spese,
interessi e competenze, recupero imposta sostitutiva e di bollo, storni e rettifiche e ogni altro pagamento a favore della
banca.
Sono quindi assoggettabili alla CIV le tipologie di operazioni di seguito elencate:
1 Pagamento assegni, cambiali, titoli e altri effetti
2 Esecuzione ordini, bonifici, altre disposizioni di pagamento e utenze
3 Pagamento deleghe fiscali
4 Prelevamento contanti allo sportello e emissione assegni circolari/lettera
5 Acquisto strumenti finanziari
6 Anticipazione effetti oltre i limiti di fido
E/C - PRODUZIONE / GENERICHE
INVIO ESTRATTO CONTO
RICHIESTA DI "ESTRATTO
SPORTELLO
MOVIMENTI"
€
€
ALLO €
1,25
0,00
0,52
Le spese saranno pari ai costi sostenuti per la produzione
della documentazione richiesta
SPESE PER COPIA DOCUMENTAZIONE
RECUPERO SPESE TELEFONICHE, IMPORTO MAX
ANNUO
SPESE PER PRATICHE DI SUCCESSIONE
COMMISSIONI
PER
RILASCIO
REFERENZE
BANCARIE
SPESE VIVE
€
100,00
Massimo € 100,00
€
40,00
Recuperate nella misura effettivamente sostenuta
MASSIMALI E ALTRE CONDIZIONI
CAPITALIZZAZIONE AVERE
TRIMESTRALE
CAPITALIZZAZIONE DARE
TRIMESTRALE
FOGLIO INFORMATIVO - Aggiornato al: 01/11/2014
(ZF/000002017)
Pagina 2 di 9
FOGLIO INFORMATIVO
CONTO SBF
PERIODO APPL. COMMISSIONE ONNICOMPRENSIVA TRIMESTRALE
RIFERIMENTO CALCOLO INTERESSI
ANNO CIVILE
PERIOD. INVIO ESTRATTO CONTO
TRIMESTRALE
PERIODO APPL. SPESE FISSE
TRIMESTRALE
PERIODO APPL. SPESE LIQUIDAZ.
TRIMESTRALE
TRASPARENZA BANCARIA
INFORMATIVA PRE-CONTRATTUALE
€
INVIO DOCUMENTI TRASPARENZA (ai sensi art.
127 bis TUB)*
*per informazioni o comunicazioni più frequenti
rispetto a quelle previste ai sensi di legge, ovvero
trasmesse con strumenti di comunicazione diversi
INVIO DOCUM. VARIAZIONI COND. (ai sensi art. 118
TUB)
0,00
cartacea € 1,50
on line € 0,00
€
€
1,50
0,00
IMPOSTE E TASSE
IMPOSTE DI BOLLO SU E/C, PER ESEMPLARE, Di legge
NELLA MISURA STABILITA TEMPO PER TEMPO
DALL'AMM.NE FINANZIARIA
ALTRE IMPOSTE E TASSE
A carico del cliente
ALTRE SPESE
SPESE
PER
L'INFORMATIVA
OBBLIGATORIA
MENSILE RELATIVA AD OGNI OPERAZIONE DI
PAGAMENTO (CONSUMATORI E MICROIMPRESE)
SPESE
PER
L'INFORMATIVA
OBBLIGATORIA
MENSILE RELATIVA AD OGNI OPERAZIONE DI
PAGAMENTO (NON CONSUMATORI DIVERSI DALLE
MICROIMPRESE)
SPESA PER L'INFORMATIVA ULTERIORE, PIU'
FREQUENTE O TRASMESSA CON STRUMENTI
DIVERSI
SPESA PER COMUNICAZIONE DI MANCATA
ESECUZIONE DELL'ORDINE
SPESE PER REVOCA DELL'ORDINE OLTRE I
TERMINI
SPESE PER IL RECUPERO DEI FONDI IN CASO DI
INESATTA
INDICAZIONE
DELL'IDENTIFICATIVO
UNICO (IN AGGIUNTA AD EVENTUALI SPESE
RECLAMATE)
€
0,00
€
1,50
€
1,50
€
1,50
€
5,00
€
10,00
La mancata applicazione, in tutto o in parte, delle spese
contrattualmente previste, per uno o più trimestri, pur
sussistendone i presupposti, non configura una rinuncia
alle stesse da parte della Banca.
SERVIZI DI INCASSO
DIRITTI ACCESSORI
A ciascun effetto o documento accolto per l'anticipazione si
applicano le spese e le commissioni per l'incasso e per il
ritorno di impagato, come indicate nel foglio informativo
degli incassi e pagamenti, al quale si rinvia.
VALUTE
Si veda il foglio informativo degli incassi e pagamenti
TERMINI DI NON STORNABILITA'
Si veda il foglio informativo degli incassi e pagamenti
CAUSALI
Causali che provocano la registrazione di un’operazione in conto corrente per la quale viene addebitato un importo
unitario come indicato tra le “Spese per operazione”:
Causale
1
I.C.T. BANCHE
FOGLIO INFORMATIVO - Aggiornato al: 01/11/2014
Causale
201
(ZF/000002017)
RITENUTA 10% BONIFICI FISCALI
Pagina 3 di 9
FOGLIO INFORMATIVO
CONTO SBF
2
3
4
INCASSO NS I.C.T.
ACCREDITO ASS.RICHIAMATO DA BA
ANTICIPO CARTA DI CREDITO
204
205
211
DELEGHE EX S.A.C.
RIMBORSO IRPEF/CONTO FISCALE
CONTRIBUTI INPS
5
6
7
8
PREL.BANCOMAT NS ATM
ACCR.RID/INCASSI ADD.PREAUT
ACCR.MAV/INCASSI NON PREAUT
RID ATTIVO NS CLIENTELA
229
240
241
242
PRESTITO TITOLI/MARGINE
COMMNI/SPESE OPERAZIONI ESTERO
EROGAZIONE FINANZ.IMPORT
FINANZIAMENTO IMPORT
10
11
12
13
14
EMISS.ASSEGNI CIRCOLARI
ADDEBITO UTENZE
TASSA P.IVA/VIDIMAZIONE LIBRI
ASSEGNO
CEDOLE/DIVIDENDI/PREMI
243
244
245
246
247
EROGAZIONE FINANZ.EXPORT
ADD./ACCRED.CREDOC SU ESTERO/I
RIMBORSO FINANZ.EXPORT/IMPORT
ACCENS.DEPOSITO/FINANZIAMENTO
ESTINZIONE DEPOSITO/FINANZIAME
15
16
17
18
19
248
249
250
251
252
INCASSO RIMESSA DOC.DA /SU ES
PAGAMENTO RIM.DOC.DA/SU ESTERO
NETTO RICAVO DI RIM.DOC. SU ES
COMMISSIONI INSTALLAZIONE POS
PRELIEVO CONTANTI DA D/R
20
21
22
23
PAGAMENTO RATA MUTUO
COMMISSIONI
CANONE POS SEMESTRALE
INTERESSI E COMPETENZE
COMMNI BLOCCO TESSERE
BANCOMAT
CANONE CASS.SIC./ CUST.
COMMISS. ASSEGNI IMPAGATI
SPESE GEST./AMM. TITOLI
PROVV. CARTE CREDITO ESERCENT
266
281
282
286
RECUPERO PENALE BONIF.INCOMPL.
BONIFICO DALL'ESTERO
BONIFICO VERSO L'ESTERO
ACQUISTO BANC/DIV. ESTERE
24
25
26
27
28
MOVIMENTAZIONI SERV.ESTERO
ACCREDITO PENSIONI
DISPOSIZ. BONIFICO
ACCREDITO STIPENDI PENSIONI RI
ACQ./VENDITA DIV.ESTERA
287
288
302
320
321
VENDITA BANC/DIV. ESTERE
ASSEGNO ESTERO ACCR. S.B.F.
VENDITA TITOLI DIRECTA SIM
EFF. RITIRATI C/O CORRISPONDEN
CASSATEL RITIRATI C/O CASSE RI
29
329
RIMBORSO CANONE PAGOBANCOMAT
30
31
32
COMM.CARTE
PAGOBANCOMAT/EUROCHEQUE
ACCREDITI EFFETTI SBF
PAGAMENTO EFFETTI
EFFETTI/ASSEGNI RICHIAMATI
330
331
341
ANTICIPI EFFETTI SBF C/UNICO
ACCR.PARTITE NON ANTIC.C/UNICO
GIROCONTO-ORDINANTE
33
34
36
37
39
EFFETTO RITIRATO
DISPOSIZIONE DI GIROCONTO
BOLLETTINI POSTALI
DISPOSIZIONE DI ADDEBITO
VS.DISP. PER EMOLUMENTI
342
351
352
360
361
GIROCONTO-BENEFICIARIO
STORNO RI.BA./DEBITO
STORNO RI.BA./CREDITO
STACCO VALUTA C/UNICO
RETTIFICA OPERAZIONI C/UNICO
42
45
46
47
48
EFFETTI INS./PROTESTATI
UTILIZZO CARTE CRED.
MANDATI DI PAGAMENTO
R.I.D.
ORDINE CONTO
461
480
501
502
551
ACCR.CONTRIB.SU FINANZIAM.AGEV
ESTERO-BONIFICO A VS. FAVORE
PAGAMENTO MAV
PAGAMENTO R.I.D.
ACCR.ASS.IMPAGATO PRIMA PRESEN
49
50
51
52
53
ACCREDITO RIMBORSI ENEL
PAGAMENTI DIVERSI
PREL.EURCHEQUE ESTERO
PRELEVAMENTO CONTANTI
PREL.ASSEGNI TURISTICI
601
602
661
662
663
MARGINE GIORNALIERO
MARGINE GIORNALIERO
SPESE FISSE E PER OPERAZIONE
SPESE RECLAMATE DA INTERMEDIAR
SPESE SU FINANZIAMENTO ARTIGIA
54
55
56
57
STORNO ASSEGNO IRREGOLARE
ASS.BAN.INS./PROTESTATI
RICAVO EFFETTI ASS. ECT AL D.I
RESTITUZIONE ASS.IRREG.
701
702
703
704
ACQUISTO TITOLI A PRONTI
VENDITA TITOLI A PRONTI
TRASF.TIT.TRA DOSSIER-USCITA
TRASF.TIT.TRA DOSSIER-ENTRATA
58
60
ESEC.REVERSALI DI INCASSO
RETTIFICA VALUTE
705
706
TRASF.TIT.DA ALTRO ISTITUTO
TRASF.TIT. A ALTRO ISTITUTO
FOGLIO INFORMATIVO - Aggiornato al: 01/11/2014
(ZF/000002017)
Pagina 4 di 9
FOGLIO INFORMATIVO
CONTO SBF
61
64
65
RETTIFICA VALUTA ASSEGNO IRREG
ACCRED. EFFETTI SCONTO
COMPETENZE DI SCONTO
707
708
709
IMM.TIT.C/TO DIV.INTESTATO
USCITA TIT.C/DIV.INTESTATO
Margini di Garanzia Giorn.
66
70
71
74
RECUPERO SPESE
COMPRAVENDITA TITOLI
DIVIDENDI AZIONI BCC
VALORI BOLLATI
710
730
731
780
Margini di Variazione Giorn.
EROGAZIONE MUTUI/FINANZ.
ADDEBITI /SPESE EROGAZ. MUTUI
VERSAMENTO CONTANTE
75
76
77
78
79
VERSAMENTO ASSEGNI BCC
VAGLIA POSTALI
VERSAMENTO ASSEGNI BANCARI
VERSAMENTO CONTANTI DR
VERSAMENTO ASSEGNI CIRCOLARI
781
782
783
784
785
VERSAM.NS ASS.ST.SPORTELLO
VERSAM.NS ASS.ALTRO SPORTELLO
VERSAM.A/C ICCREA
VERSAM. ASS.CIRCOLARI
VERSAM.ASS.BANC.SU PIAZZA
85
86
91
93
94
ADDEBITO ASSEGNO IMPAGATO CKT
RINEGOZIAZ.ASS.IMPAGATO CKT
PREL.BANCOMAT
VERS.NETTO RICAVO ESTINZ. RAPP
SPESE GESTIONE TITOLI
786
787
788
789
791
VERSAM.ASS.BANC.FUORI PIAZZA
VERSAMENTO ASSEGNI TURISTICI
VERS.ASS. E CONTANTE
VERS.ASS. CON RESTO
CAMBIO NS ASS.ST.SPORT.
96
99
100
101
102
PRELIEVO PER EST.RAPP.CON SALD
ESTINZIONE CONTO
ESTINZIONE DEPOSITO DORMIENTE
EMISSIONE CERTIFICATO DEPOSITO
RIMB0RSO CERTIFICATO DEPOSITO
792
793
796
801
802
CAMBIO NS ASS.ALTRO SPORT.
CAMBIO A/C ICCREA
CAMBIO ASSEGNI FUORI PIAZZA
ACQUISTO TITOLI A TERMINE
VENDITA TITOLI A TERMINE
103
104
105
107
108
PAG.TO CEDOLE CERTIFICATO DEPO
PAG.TO FATTURE BCC
ACCREDITO ASSEGNO AL DOPO INCA
SOTTOSCRIZ.NS.OBBLIGAZIONI
RIMBORSO NS. OBBLIGAZIONI
831
832
833
834
851
SOTTOSCRIZIONE TIT/F.COMUNI/G.
RIMBORSO TIT/F.COMUNI/G. PATRI
ADDEBITO TITOLI A GARANZIA
ACCREDITO TITOLI/CEDOLE A GARA
OPERAZ.SOCIET./AUM.CAP.SOC.-AD
109
110
111
112
CEDOLE NS. OBBLIGAZIONI
SOTTOSCRIZIONI AZIONI B.C.C.
BOLLETTA ENERGIA ELETTRICA
BOLLETTA ELETTRICITA'/GAS
852
861
862
868
OPERAZ.SOCIET./AUM.CAP.SOC.-AC
EROGAZIONE FIN. IMPORT
RIMBORSO FIN. IMPORT
ACCENS.DEPOSITO/FINANZ.IN VALU
113
114
115
116
117
SPESE CONDOMINIALI
BOLLETTA GAS
COMMISSIONI SERVIZIO HOME BANK
AFFITTI
BOLLETTA GAS ITALGAS
869
871
872
888
891
ESTINZ.TOT/PARZ.DEP/FINANZ.IN
EROGAZIONE FIN. EXPORT
RIMBORSO FIN. EXPORT
ESTINZIONE C/C CON SALDO POSIT
PAG.RIM.DOCUM. PER ESTERO
118
119
120
121
122
COPERTURA ASSICURATIVA CLIENTE
ACCREDITI RIMBORSI ENEL
BOLLETTA TELEFONO
ADDEBITO CANONE BANKPASS
SPESE PER AUMENTO CAPITALE
892
899
906
907
911
INCASSO RIM.DOC. DA ESTERO
ESTINZIONE C/C CON SALDO NEGAT
PAGAMENTO ASS. TRAENZA
SPESE INVIO E/C TITOLI
PAGAM.RIMESSE DOCUMENTATE
123
124
125
126
127
ADDEBITO CANONE BANCALIGHT SMS
PRENOTAZIONE TEATRI
TESSERE VIACARD
FAST PAY
BOLLETTA ACQUEDOTTO
912
913
914
915
916
NETTO RIC.DI RIM.DOC. SU ESTER
ASSEGNO
CEDOLE/DIVIDENDI/PREMI
ADDEBITO RITENUTA CAPITAL GAIN
ACCREDITO RITENUTA CAPITAL GAI
128
129
130
131
132
BOLLETTA ACQUEDOTTO BASSO LIVE
PRENOTAZ. GITE
I.N.P.S.
PAGAMENTO RITENUTE
TASSE
918
919
922
923
924
INTERESSI E COMPETENZE
INTERESSI/COMP.SU FIN.ESTERI
COMMISSIONI SERVIZIO TOKEN
LIBRETTO ASSEGNI
Fattura Insoluta Scarico Aut.
133
TASSE E IMPOSTE INDIRETTE ALTR
925
PAG.FATTURE ANTICIPATE C/UNICO
FOGLIO INFORMATIVO - Aggiornato al: 01/11/2014
(ZF/000002017)
Pagina 5 di 9
FOGLIO INFORMATIVO
CONTO SBF
134
135
136
DELEGA UNICA
DELEGA UNIFICATA
CARTE PREPAGATE
926
927
928
Pagamento Fatture Anticipate
SCARICO FATTURE ANTICIPATE
FATT.INSOLUTE SCARICO AUT.C/UN
137
138
140
141
I.C.I.
ACQUISTO BUONI PASTO
A.I.R.C.
TELETHON
929
930
931
932
Spese blocco carta Bancomat
PROROGA EFFETTO
ACCREDITO SBF MATURATO
ADDEBITO EFFETTI/RIBA/RID/MAV
142
143
146
147
149
DELEGA EX SAC MOD. 23F
TOURING CLUB
R.I.D. Telepass/Viacard
R.I.D. CARTASI
R.I.D. N.E.FUND
933
934
935
936
942
EFFETTI RICHIAMATI
GIROCONTO
ACCREDITO EFFETTI/M.AV.
EFFETTI AL RISCONTO
EFFETTI/RID/MAV/INSOLUTI
150
151
152
153
160
R.I.D. SMSVE
DECURTAZIONE MUTUO
ESTINZIONE ANTICIPATA MUTUO
RATA MUTUO ALTRO ISTITUTO
CONTRIBUTI REGIONALI
946
947
948
951
953
RESTO SU VERSAMENTO
PRELEVAMENTO SPORTELLO
PASSAGGIO A SOFFERENZA
VERS. ASS.CIRC. C.CONT.
ACC.IMPEG.PAGARE FAVORE ESTERO
161
162
163
164
165
COMM. SU ASS. IMP. MSG 851
SPESE DI REVISIONE FIDO
EROGAZIONE MUTUI E FINANZIAMEN
LIQUIDAZIONE MUTUI EROGATI
COMMISSIONI CREDITI DI FIRMA
954
955
956
957
958
ACC.CRED. DOC. SU ESTERO
VER.AS.NS.ISTIT.C.CONT.
VERS.ASS.S.P.C.CONTINUA
VERS.ASS.F.P.C.CONTINUA
VERS. CONTANTI C.CONT.
166
167
168
169
171
COMM.NI ISTR.NE REVISIONE FIDO
COMMNI ESTINZIONE C/C AFFIDATI
COMMNI ESTINZIONE C/C NON AFFI
COMMNI ESTINZIONE FINANZ. SBF
SPESE INESEGUITO AZIONI
961
962
963
964
965
VERS. ASS.CIRC. C.CONT.
Accensione Polizza Vita
Estinzione Polizze Vita
INCASSO C.CRED. C.CONT.
VERS.ASS.NS.IST.C.CONT.
172
175
176
177
COMM.NI TRASFERIMENTO TITOLI A
CASSA CONT.VERS.ASS BCC
CASSA CONT.VERS.VAGLIA POST.
CASSA CONT.VERS.ASS. BANC.
966
967
968
969
VERS.ASS. S.P. C. CONT.
VERS.ASS.F.P.C.CONTINUA
VERS.CONTANTI CAS.CONT.
RICAVO VAL.EST. C.CONT.
178
179
180
181
182
CASSA CONT.VERS.CONTANTE
CASSA CONT.VERS.ASS.CIRC.
INTERESSI A CREDITO DEPOSITI A
INTERESSI E COMP. A DEBITO
INTERESSI E COMP. A CREDITO
971
972
973
974
975
VERS. ASSEGNI TURISTICI
VERSAMENTO VAGLIA
VERSAMENTO VAGLIA BANKIT
VERS.ASS. NS. SPORTELLO
VERS. ASS. NS. ISTITUTO
185
186
187
188
189
COMM. SSB
SOTTOSCRIZIONE NORD EST FUND
COMMISSIONI DICH.INTERESSI
CANONE MENSILE FISSO C/C
Accredito Contr.D.Lgs.185/2008
976
977
978
979
980
VERS. ASSEGNI SU PIAZZA
VERS. ASS. FUORI PIAZZA
VERSAMENTO CONTANTI
RICAVO VALUTA ESTERA
VERSAMENTO ASS. BANC.
190
191
192
193
194
Spese Comunicaz. Trasparenza
RITENUTA FISCALE
RITENUTA FISCALE TIT.A GARANZI
IMPOSTA SOSTITUTIVA SU TITOLI
IMPOSTA SOSTIT.FINANZ.-D.P.R.6
981
982
983
984
985
VERS. ASS. CIRCOLARI
VERS. ASS. CIRC. ICCREA
VERS.CONT.CAMB.ASS.
INCASSO CARTE CREDITO
DECURTAZIONE MUTUO
197
198
199
200
RECUPERO IMPOSTA DI BOLLO
RITENUTA FISCALE TITOLI ESTERI
RIT.REDD. DA CAPITALE ETF
CONTO FISCALE - IVA
989
990
991
VERS. CON VALUTA MEDIA
CAMBIO ASSEGNI
RIT.FISC.DIRECTA C.G.
FOGLIO INFORMATIVO - Aggiornato al: 01/11/2014
(ZF/000002017)
Pagina 6 di 9
FOGLIO INFORMATIVO
CONTO SBF
RECESSO E RECLAMI
Recesso dal contratto
Conto corrente
Si può recedere dal contratto in qualsiasi momento, senza penalità e senza spese di chiusura del conto.
Apertura di credito
La banca ha la facoltà di recedere in qualsiasi momento, anche con comunicazione verbale, dall’apertura di credito,
ancorché concessa a tempo determinato, nonché di ridurla o di sospenderla; per il pagamento di quanto dovuto sarà
dato al cliente, con lettera raccomandata, un preavviso non inferiore a 15 giorni.
Qualora il cliente rivesta la qualità di consumatore ai sensi dell’art. 33, comma 2, D. Lgs. n. 206/05 (codice del
consumo), la banca ha la facoltà di recedere dall’apertura di credito a tempo indeterminato, di ridurla o di sospenderla
con effetto immediato al ricorrere di un giustificato motivo, ovvero con il preavviso di 15 giorni. Nel caso di apertura di
credito a tempo determinato la banca ha la facoltà di recedere, di ridurre o di sospendere con effetto immediato
l’affidamento al ricorrere di una giusta causa. In entrambe le ipotesi, per il pagamento di quanto dovuto sarà dato al
cliente, con lettera raccomandata, il termine di preavviso di 15 giorni.
Analoga facoltà di recesso ha il cliente con effetto di chiusura dell’operazione mediante pagamento di quanto dovuto.
Reclami
I reclami devono essere inviati alla Banca per iscritto con una delle seguenti modalità:
lettera raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata a Banca del Veneziano Soc. Coop. – Ufficio
Reclami – Riviera Matteotti, 14 – 30034 Mira (VE);
in via informatica all’indirizzo e-mail della Banca: [email protected];
consegnati allo sportello della succursale presso cui è intrattenuto il rapporto, dietro rilascio di ricevuta.
La Banca risponde entro 30 giorni dal ricevimento.
Se il cliente non è soddisfatto o non ha ricevuto risposta entro i 30 giorni, prima di ricorrere al giudice può rivolgersi:
- Arbitro Bancario Finanziario (ABF). Per sapere come rivolgersi all’Arbitro si può consultare il sito
www.arbitrobancariofinanziario.it, chiedere presso le Filiali della Banca d’Italia, oppure chiedere alla Banca.
- Conciliatore BancarioFinanziario. Se sorge una controversia con la Banca, il cliente può attivare una procedura di
conciliazione che consiste nel tentativo di raggiungere un accordo con la Banca, grazie all’assistenza di un conciliatore
indipendente. Per questo servizio è possibile rivolgersi al Conciliatore Bancario Finanziario (Organismo iscritto nel
Registro tenuto dal Ministero della Giustizia), con sede a Roma, Via delle Botteghe Oscure 54, tel 06.674821, sito
internet www.conciliatorebancario.it.
Se il cliente intende rivolgersi al giudice, egli – se non si è già avvalso della facoltà di ricorrere ad uno degli strumenti
alternativi al giudizio sopra indicati – deve preventivamente, pena l’improcedibilità della relativa domanda, rivolgersi
all’ABF oppure attivare una procedura di mediazione finalizzata alla conciliazione presso il Conciliatore Bancario
Finanziario. Rimane fermo che le parti possono concordare, anche successivamente alla conclusione del presente
contratto, di rivolgersi ad un organismo di mediazione diverso dal Conciliatore BancarioFinanziario purché iscritto
nell’apposito registro ministeriale".
LEGENDA
BIC – Bank Identifier Code
Codice alfabetico o alfanumerico che individua in modo univoco le
istituzioni finanziarie sulla rete SWIFT (primario vettore internazionale di
messaggi interbancari di tipo finanziario)
Canone annuo
Spese fisse per la gestione del conto.
Capitalizzazione degli interessi
Una volta accreditati e addebitati sul conto, gli interessi sono contati nel
saldo e producono a loro volta interessi.
Commissione per rilascio referenze Commissione di rilascio referenze, certificazioni o dichiarazioni di
bancarie
qualsiasi altra natura.
Commissione di Istruttoria veloce
Commissione, determinata in misura fissa, a fronte di sconfinamenti sul
saldo disponibile di fine giornata, in assenza di affidamento ovvero oltre
il limite del fido.
La Commissione di istruttoria veloce non si applica:
a) nei rapporti con i consumatori, al ricorrere di entrambi i seguenti
presupposti:
- per gli sconfinamenti in assenza di fido, se il saldo passivo
complessivo è inferiore a 500 euro; per gli utilizzi extrafido, se
l’ammontare complessivo di questi è inferiore o pari a 500 euro;
- se lo sconfinamento non ha durata superiore a 7 giorni consecutivi.
Il consumatore beneficia dell’esclusione per un massimo di una volta
FOGLIO INFORMATIVO - Aggiornato al: 01/11/2014
(ZF/000002017)
Pagina 7 di 9
FOGLIO INFORMATIVO
CONTO SBF
Commissione onnicomprensiva
per ciascuno dei quattro trimestri di cui si compone l’anno solare.
b) se lo sconfinamento ha avuto luogo per effettuare un pagamento a
favore dell’intermediario.
c) se lo sconfinamento non ha avuto luogo perché l’intermediario non vi
ha acconsentito.
Commissione
calcolata
in
percentuale
sull’importo
medio
dell’affidamento nel periodo di liquidazione, indipendentemente dal suo
effettivo utilizzo, e applicata con periodicità trimestrale.
1° trimestre
2,00%
€ 4.000
(€
4.000
x
2,00/100
x
90/365)
€ 19,73
€ 19,73
2° trimestre
2,00%
€ 5.000
(€
5.000
x
2,00/100
x
91/365)
€ 24,93
€ 24,93
3° trimestre
2,00%
€ 6.000
(€
6.000
x
2,00/100
x
92/365)
€ 30,25
€ 30,25
4° trimestre
2,00%
€ 6.000
(€
6.000
x
2,00/100
x
92/365)
€ 30,25
€ 30,25
Disponibilità somme versate
Numero di giorni successivi alla data dell’operazione dopo i quali il
cliente può utilizzare le somme versate.
IBAN – International Bank Account Codice strutturato e alfanumerico che individua a livello istituzionale e in
Number
modo univoco il conto del cliente. Esso viene attribuito dalle banche (in
particolare di Paesi europei) alla propria clientela e rappresenta le
coordinate bancarie internazionali. L’IBAN è riportato sugli estratti
conto.
Premio
È il prezzo che il contraente paga, a date contrattualmente stabilite, per
acquistare la garanzia offerta dall’assicuratore.
Saldo disponibile
Somma disponibile sul conto, che il correntista può utilizzare.
Sconfinamento in assenza di fido
Somma che la banca ha accettato di pagare quando il cliente ha
impartito un ordine di pagamento (assegno, domiciliazione utenze)
senza avere sul conto corrente la disponibilità.
SEPA
Acronimo per Single Euro Payment Area (area unica di pagamenti in
euro) iniziativa del sistema bancario europeo, riunito nell’EPC.
Scopo ed obiettivo della SEPA è la standardizzazione dei sistemi e dei
mezzi di pagamento europei a beneficio di tutti i cittadini, imprese e
pubbliche amministrazioni dell’area SEPA (che comprende i Paesi UE,
l’Islanda, la Norvegia il Liechtenstein e la Svizzera).
Spesa singola operazione non compresa Spesa per la registrazione contabile di ogni operazione oltre quelle
nel canone
eventualmente comprese nel canone annuo.
Spese annue per conteggio interessi e Spese per il conteggio periodico degli interessi, creditori e debitori, e
competenze
per il calcolo delle competenze.
Spese per invio estratto conto
Commissioni che la banca applica ogni volta che invia un estratto
conto, secondo la periodicità e il canale di comunicazione stabiliti nel
contratto.
Tasso creditore annuo nominale
Tasso annuo utilizzato per calcolare periodicamente gli interessi sulle
somme depositate (interessi creditori), che sono poi accreditati sul
conto, al netto delle ritenute fiscali.
Tasso debitore annuo nominale
Tasso annuo utilizzato per calcolare periodicamente gli interessi a
carico del cliente sulle somme utilizzate in relazione allo sconfinamento
in assenza di fido. Gli interessi sono poi addebitati sul conto.
Tasso effettivo
Valore del tasso, rapportato su base annua, che tiene conto degli effetti
della periodicità - se inferiore all’anno - di capitalizzazione degli
interessi.
Tasso Effettivo Globale Medio
Tasso di interesse pubblicato ogni tre mesi dal Ministero dell’economia
(TEGM)
e delle finanze come previsto dalla legge sull’usura. Per verificare se un
tasso di interesse è usurario e, quindi, vietato, bisogna individuare, tra
tutti quelli pubblicati, il TEGM degli “Anticipi e sconti commerciali” . Il
tasso soglia viene determinato aumentando il TEGM di un quarto cui si
aggiunge un margine di ulteriori quattro punti percentuali. La differenza
tra il limite e il TEGM non può essere superiore a otto punti percentuali.
Valute sui prelievi
Numero dei giorni che intercorrono tra la data del prelievo e la data
dalla quale iniziano ad essere addebitati gli interessi. Quest’ultima
potrebbe anche essere precedente alla data del prelievo.
Valute sui versamenti
Numero dei giorni che intercorrono tra la data del versamento e la data
dalla quale iniziano ad essere accreditati gli interessi.
Pagatore
La persona fisica o giuridica titolare di un conto di pagamento a valere sul
quale viene impartito un ordine di pagamento ovvero, in mancanza di un conto
di pagamento, la persona fisica o giuridica che impartisce un ordine di
FOGLIO INFORMATIVO - Aggiornato al: 01/11/2014
(ZF/000002017)
Pagina 8 di 9
FOGLIO INFORMATIVO
CONTO SBF
Beneficiario
Operazione di pagamento
Giornata operativa
Identificativo unico
pagamento.
La persona fisica o giuridica prevista quale destinataria dei fondi oggetto
dell’operazione di pagamento.
L’attività, posta in essere dal pagatore o dal beneficiario, di versare, trasferire o
prelevare fondi, indipendentemente da eventuali obblighi sottostanti tra
pagatore e beneficiario.
Il giorno in cui la banca del pagatore o del beneficiario coinvolto
nell’esecuzione di un’operazione di pagamento è operativo, in base a quanto è
necessario per l’esecuzione dell’operazione stessa.
La combinazione di lettere, numeri o simboli che la banca indica all’utilizzatore
di servizi di pagamento e che l’utilizzatore deve fornire alla propria banca per
identificare con chiarezza l’altro utilizzatore del servizio di pagamento e/o il suo
conto corrente per l’esecuzione di una operazione di pagamento. Ove non vi
sia un conto corrente, l’identificativo unico identifica solo l’utilizzatore del
servizio di pagamento.
Per i bonifici l’IBAN costituisce l’identificativo del conto del beneficiario.
Consumatore
La persona fisica che agisce per scopi estranei all’attività imprenditoriale,
commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta.
Microimpresa
Impresa che occupa meno di 10 addetti e realizza un fatturato annuo o un
totale di bilancio annuo non superiore a 2 milioni di euro.
Cliente al dettaglio
Consumatori; le persone fisiche che svolgono attività professionale o
artigianale; gli enti senza finalità di lucro; le micro-imprese.
Cliente che non riveste la Cliente utilizzatore di servizi di pagamento che non rientra nella categoria di
qualifica
di
cliente
al cliente al dettaglio, come ad esempio le Imprese che occupano 10 o più addetti
dettaglio
e realizzano un fatturato annuo o un totale di bilancio annuo pari o superiore a
2 milioni di euro.
FOGLIO INFORMATIVO - Aggiornato al: 01/11/2014
(ZF/000002017)
Pagina 9 di 9
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
355 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content