close

Enter

Log in using OpenID

Brochure 2014 - School Of Management

embedDownload
MANAGEMENT.LUM.IT
Università Lum Jean Monnet
School of Management
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
Mission
Affiancare professionisti e imprenditori nei processi di innova-
di flussi informativi liberi e basati sulla volontà di migliorarsi
zione aziendale, supportare i manager nell’azione di sviluppo
migliorando i risultati aziendali, è quella identità condivisa che
delle loro organizzazioni, facilitare l’ingresso dei giovani laurea-
permette di valorizzare i talenti, tutti i talenti. La professiona-
ti nel mercato del lavoro, promuovere la cultura della responsa-
lità, certo, ma anche la motivazione, l’adattabilità, la creatività,
bilità aziendale per favorire il governo e lo sviluppo sostenibile
la capacità di essere innovativi e collaborativi, in una parola la
dei nostri territori e delle nostre comunità sono gli obiettivi del-
passione. Per questo, la sfida principale che gli imprenditori, i
la LUM School of Management, obiettivi fondamentali in que-
manager, i dirigenti pubblici hanno oggi dinnanzi sarà quella
sto momento di crisi che obbliga tutti ad una presa di coscien-
di pensare e proporre nuovi modelli organizzativi e gestionali
za forte ed a comportamenti coerenti. La presa di coscienza
basati su assunti innovativi riguardo alle relazioni ed ai com-
è che questa non è una crisi solo economica. Se fosse così,
portamenti umani: si possono pensare e proporre sistemi ed
probabilmente sarebbe già superata. Questa, prima di essere
organizzazioni più efficienti facendo leva sulla parte migliore
economica, è una crisi identitaria e valoriale, politica e delle
delle persone anziché tentando di ottimizzare la peggiore.
politiche, sociale e culturale dei Paesi occidentali. Sono quattro
crisi, delle quali quella economica sarebbe paradossalmente la
più facile da affrontare se non ci fossero le altre tre.
Coerentemente con questo assunto, dobbiamo abbandonare la cultura tecnicista, che ci ha illuso raccontandoci che con
la tecnica, magari quella finanziaria, si sarebbe potuta creare
una moderna cornucopia in grado di soddisfare qualunque bi-
Tutto questo perché oggi nessuno può illudersi che basti fare
cose vecchie in modo nuovo, oppure cose nuove in modo vecchio. Oggi le persone devono avere la motivazione e le capacità
di portare le loro organizzazioni a fare cose nuove in modo nuovo.
Coerentemente con la sua Vision, la Mission della LUM School
of Management è quella di:
sogno, e che invece ha portato solo ad affermare un modello
• Caratterizzarsi come Scuola di pensiero a livello locale e na-
di società individualista ed antiegalitaria. L’esatto contrario di
zionale, capace di influenzare i decision maker in virtù della
quella cultura umanista che è sempre stata la base delle grandi
validità delle idee
ancorché faticose trasformazioni in Europa, e che oggi dobbiamo recuperare nella sua essenza per riuscire a ricomporre
ed orientare le diversità verso un bene comune che non deve
essere solo dichiarato ma anche realizzato.
Dobbiamo dunque ripensare il nostro framework valoriale e
culturale, concetti quali coesione sociale, appartenenza comunitaria, identità condivisa, governance di sistema, sviluppo
sostenibile delle comunità e dei territori, collaborazione pubblico-privato saranno il terreno di sfida culturale ed operativa per
i decision-maker e le organizzazioni. I valori comuni, la visione
condivisa, il sistema di pensiero, l’importanza del singolo e dei
gruppi per l’apprendimento e lo sviluppo di conoscenza, la generosità e la fiducia, il consenso sociale, di tutto questo gli imprenditori ed i manager non potranno fare a meno e tutto que-
• Proporre temi innovativi e di frontiera, anticipando le tendenze al cambiamento ed i fabbisogni dei settori
• Contribuire alla elaborazione di modelli innovativi di comunità e di territorio e di strumenti manageriali per le 3 tipologie
di aziende (profit, non profit e pubbliche)
• Sviluppare contenuti e prodotti distintivi e di eccellenza nella
Formazione
• Affiancare le aziende ed i manager nella messa a fuoco e
nella implementazione del cambiamento
• Sviluppare e strutturare relazioni e partnership con gli attori
locali e nazionali di riferimento
• Integrarsi con le attività dell’Università
• Dare forte visibilità al sistema LUM
sto dovranno condividere e concretizzare con le persone che
lavorano con loro. È la tensione al nuovo umanesimo, attraver-
Prof. Francesco Manfredi
so cui sarà possibile favorire il coinvolgimento degli individui,
Pro-Rettore alla Formazione Manageriale Postgraduate
aumentarne la capacità di apprendere, incoraggiare lo sviluppo
Direttore della LUM School of Management
3
LUM School of Management
LA STORIA
L’esperienza ed autorevolezza della faculty, non meno che l’entusiasmo nella condivisione del progetto di sviluppo del fondatore, hanno determinato, negli anni, un importante tasso di
crescita del numero degli iscritti che testimonia l’efficacia delle
azioni intraprese, capaci di interpretare esigenze ed aspirazioni
L’Università LUM Jean Monnet viene fondata
dei giovani studenti e dare loro utili risposte.
nel 1995 dal Sen. Giuseppe Degennaro.
Nel 2004 nasce la Scuola di Management dell’Università LUM,
Già nella fase di avvio, i docenti sono
in General Management (MIGEM), il Master in Marketing & Retail
selezionati tra i più noti e prestigiosi professori
italiani e stranieri e la programmazione
didattica privilegia una rigorosa attenzione
con percorsi formativi post-lauream qualificanti come il Master
Management (MIREM), il Master in Auditing & Controllo (MAC),
il Master in Diritto, Economia e Management delle Aziende Sanitarie (DEMAS), il Master in Management dei Trasporti e della
Logistica Integrata (MITEL). Nel 2010 il Prof. Claudio Giannotti
assume la direzione della Scuola e sviluppa importanti prodotti
alla fruibilità e qualità dei corsi.
nel campo della formazione executive.
I primi passi, improntati ai valori che animano tutta la sto-
Nel 2012 il Prof. Francesco Manfredi viene nominato Pro-Ret-
ria dell’Ateneo, sono mossi con l’esperienza e l’entusiasmo
tore con delega alla Formazione Manageriale Postgraduate
di accademici e di uomini di cultura e di impresa, che hanno
e conseguentemente ricopre anche il ruolo di Direttore della
dato corpo ad azioni, attività formative ed indirizzi di ricerca,
Scuola, che assume il nome di LUM School of Management
consentendo di raggiungere importanti traguardi.
con un nuovo brand, un suo Statuto ed un Piano strategico
triennale che mira a posizionarla tra le principali scuole di
Nel 1996 la LUM ottiene il riconoscimento da parte dell’Action
management italiane.
Jean Monet - Commissione Europea di Bruxelles - come sede
di Cattedre, Corsi permanenti e Moduli d’insegnamento, orien-
Nel 2013 la LUM School of Management ha raggiunto i se-
tati a diffondere la cultura dell’integrazione europea. In quegli
guenti risultati:
anni il succedersi di personalità autorevoli del mondo della ricerca e delle professioni qualifica il corpo docente della LUM
e testimonia il costante impegno nell’offrire una formazione di
alto profilo. Nel 2000 la LUM ottiene il riconoscimento legale
• 2800 partecipanti alle attività di formazione e seminariali
• 8000 ore di formazione erogate
• 15 Master e 30 Corsi di Alta Formazione
dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, co-
• 14 convegni, seminari ed eventi realizzati
stituendo due facoltà: Economia e Giurisprudenza.
• 180 docenti impegnati
4
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
• 350 istituzioni ed aziende partner
pubblici e privati. In questo processo di sviluppo, si vanno via
• 30 membri dei Comitati scientifici e d’Onore, tra cui 7 ex
via consolidando, numerosi e proficui, i rapporti con le imprese,
Ministri della Repubblica; manager ed imprenditori di li-
con le Istituzioni pubbliche e le aziende sanitarie, con le or-
vello internazionale quali Cesare Romiti, Antonio Campo
ganizzazioni del Terzo settore e con quelle di rappresentanza,
Dell’Orto, Luisa Todini, Massimo Ferragamo, Maria Pao-
rispetto alle quali la Scuola si propone quale interlocutore pri-
la Merloni; esponenti del mondo della cultura quali Car-
vilegiato, volto ad offrire competenze e risorse, per collaborare
lo Rossella, Alain Elkann, Emilio Iodice; manager pubblici,
quali Lucio Alessio D’Ubaldo e Francesco Saverio Proia;
Ambasciatori, quali Peter Secchia, Carlo Bisogniero, Giovanni Castellaneta, Rinaldo Petrignani.
L’accordo sottoscritto tra LUM School of Management e Man-
con il tessuto produttivo, istituzionale e culturale che quotidianamente profonde il medesimo impegno nel miglioramento e
nella crescita del Mezzogiorno e del Mediterraneo.
Dunque, la LUM School of Management, come le altre parti
powerGroup, la Summer School, la School of Business English
dell’Università LUM Jean Monnet, presenta una organizzazione
e la Summer School ad Oxford con la Oxford Brookes Univer-
moderna, capace di tradurre in efficienza i principi che ne in-
sity rappresentano altri fondamentali tasselli della strategia di
formano la stessa fondazione, di strutturare e consolidare per-
valorizzazione dei partecipanti alle attività della Scuola e della
corsi di contatto e scambio tra docenti e studenti, tra mondo
loro collocazione nel mercato del lavoro.
accademico e tessuto produttivo, generando preziose sinergie
La LUM School of Management diventa quindi il terzo pilastro
dell’Ateneo, a fianco della Facoltà di Economia e di quella di
Giurisprudenza.
a favore degli studenti: è particolarmente attiva nella creazione di intese e convenzioni con importanti realtà produttive del
territorio, finalizzate allo svolgimento di stage formativi ed a
generare occasioni di placement.
Con il Direttore scientifico collaborano il Direttore operativo, il
Prof. Francesco Albergo, ed un gruppo di giovani ricercatori e
coordinatori di aree e progetti, che garantiscono alla Scuola la
piena operatività ed il definitivo salto di qualità.
Ai tradizionali percorsi di formazione Master ed ai corsi di Alta
Formazione e di Specializzazione, la Scuola affianca importanti
attività di elevato valore scientifico: promuove molteplici iniziative seminariali ed importanti convegni, istituisce e realizza la
“Summer School”, occasione di incontro e dibattito sui processi
di innovazione aziendale, partecipa alla realizzazione di iniziative sperimentali e di ricerca con i principali attori territoriali
Tuttavia, la storia futura dell’Ateneo è ancora
da scrivere: pagine che sapranno narrare
l’orgoglio e la passione di chi partecipa alla
difficile avventura di costruire il progresso
della sua terra con la forza dei suoi valori,
delle sue idee e delle sue aspirazioni.
5
LUM School of Management
PARTNER
Sono oltre 350 le Istituzioni
e le aziende partner
della LUM School of Management,
tra queste si ricordano:
Gruppo Regione Puglia
1932
2012
Gruppo Regione Basilicata
6
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
Ordine dei Dottori Commercialisti
e degli Esperti Contabili
Circoscrizione di Trani
7
LUM School of Management
Membri Comitati Scientifici e d’Onore
Molteplici le personalità di rilievo nazionale ed internazionale che affiancano la Direzione della LUM School of
Management nella definizione dei percorsi formativi.
8
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
OFFERTA
FORMATIVA
Master di I livello
I livello in distance
II livello
II livello in distance
Corsi di Alta Formazione
e Specializzazione
9
LUM School of Management
Master di I livello - VIII edizione
A.A. 2014/2015
MAC
Master in Auditing e Controllo interno
La crisi finanziaria che ha colpito l’economia mondiale ha
inciso sui bilanci delle imprese, sia a livello nazionale che
internazionale, ed ha evidenziato come il controllo e la re-
nianza la partnership con le principali società di revisione a
livello nazionale ed internazionale, con numerose aziende
nazionali e multinazionali, che proporranno ai partecipanti
un’esperienza on the job altamente qualificante.
Per la qualità del suo corpo docente e le metodologie didattiche utilizzate con l’integrazione dei docenti proveniente dalle migliori università italiane e dalle società di
revisione più importanti al mondo.
Perché il MAC consente un più rapido e qualificato accesso
al mondo del lavoro anche grazie al tipo di stage e project
work offerti.
visione contabile siano temi che presentano ancora grande necessità di approfondimento, studio ed applicazione
nella realtà aziendale.
Stage e Placement
La crescita del sistema azienda passa, infatti, attraverso la
Gli stage e i project work saranno svolti anche presso
valorizzazione tanto dell’attività di revisione effettuata da
aziende nazionali e multinazionali e una o più sedi delle
un qualificato soggetto esterno, quanto dei controlli inter-
società di revisione convenzionate. Le Società di revisio-
ni. In particolare, tali sistemi di controllo si esplicitano in
ne partner (BDO, Deloitte, Ernst & Young, KPMG, Mazars,
una intelaiatura composita di cultura aziendale, strutture
PricewaterhouseCoopers) inseriranno, a loro insindacabile
organizzative e procedure che consentano di perseguire il
giudizio, nella selezione delle risorse umane da assumere,
proprio fine di economicità, assicurando, al tempo stesso,
i partecipanti al Master che abbiano completato soddisfa-
la giusta tensione verso obiettivi di efficienza aziendale. centemente il periodo di stage, che abbiano superato gli
esami con la media di 27/30 e che abbiano comunque i se-
Perché scegliere il MAC?
guenti requisiti: attitudine all’attività di revisione contabile
e al lavoro di gruppo.
Perché questo Master, fin dal suo nascere, ha realizzato un
L’accordo sottoscritto tra LUM School of Management e
forte collegamento con il mondo operativo. Ne è testimo-
ManpowerGroup è un fondamentale tassello della stra-
10
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
tegia di valorizzazione dei partecipanti alle attività della
Scuola e della loro collocazione nel mercato del lavoro.
ManpowerGroup è un gruppo internazionale che potrà fornire opportunità in qualunque Paese.
Coordinamento Scientifico
Prof. Francesco Albergo
[email protected]
Direttore Operativo della LUM School of Management
Questa sinergia completa il lavoro svolto nell’ultimo
anno dalla LUM School of Management, che ha prodotto
Coordinamento Operativo
link con più di cento istituzioni ed aziende, spesso di
Dott. Adriano Carenza
livello nazionale, che contribuiscono a promuovere atti-
[email protected]
vamente il percorso di stage e di placement degli iscritti
ai corsi ed ai master.
Quota di partecipazione
Docenti
I docenti del Master provengono dalla LUM School of Management e da altre prestigiose Università nazionali, ol-
La quota di partecipazione al Master è di euro 5.500,00.
Il pagamento è da effettuarsi in 3 rate. È prevista una riduzione del 10% sulla quota di iscrizione per le seguenti
treché di BDO, Deloitte, Ernst & Young, KPMG, Mazars,
categorie: studenti Lum; membri dell’associazione laure-
PricewaterhouseCoopers. Ad essi si affiancano consulenti
ati Lum e loro familiari; associati CONFAPI; studenti che
d’impresa, professionisti e manager d’azienda accreditati
formalizzeranno l’iscrizione entro il 30 settembre 2014. Le
nel mondo imprenditoriale e portatori di conoscenze ed
riduzioni non sono cumulabili tra loro.
esperienze innovative e altamente specialistiche.
Partner
Direzione e Coordinamento
Direzione Scientifica
Prof. Avv. Giovanni Barbara
[email protected]
Presidente Collegio Sindacale Alitalia, American Express Italia, Gruppo Editoriale L’Espresso, Gruppo Credit Suisse, Gruppo Piaggio
11
LUM School of Management
Master di I livello - VIII edizione
A.A. 2014/2015
MIGEM
Imprenditorialità e General Mangement
Il MIGEM è dedicato a tutti coloro che sentono l’esigenza
di un programma formativo completo e a 360° sugli stru-
Struttura del programma
I corsi
• I pilastri hanno l’obiettivo di costruire una base di conoscenza comune in relazione ai principali fenomeni di
azienda e di ambiente: il ruolo dell’impresa nel sistema
competitivo e sociale; i principi di gestione di un’impresa
familiare; le rilevazioni contabili, le logiche fondative del
bilancio d’esercizio e la sua struttura; gli strumenti per l’analisi ed interpretazione del bilancio; i fondamenti del diritto societario; i modelli di organizzazione aziendale;
menti di management applicabili ai contesti aziendali: im-
• I corsi di base rappresentano il cuore del programma e
prenditori di piccole e medio-piccole aziende e i loro più
consentono di costruire la principale “cassetta di strumen-
stretti collaboratori, manager che hanno sviluppato una
ti” per la gestione d’impresa: strategia aziendale e posizio-
forte competenza funzionale e che sentono il bisogno di
namento competitivo, programmazione e controllo, mar-
far “crescere” le proprie competenze professionali in altri
keting, gestione del personale, finanza d’azienda, fiscalità
settori, figli di imprenditori che intendono formarsi sulle
d’impresa, sistemi informativi aziendali;
orme dei genitori e innovare con nuovi strumenti gestionali, brillanti neo-laureati che intendono proseguire la propria carriera nel campo della consulenza direzionale o nel
management d’impresa. L’intero percorso di apprendimento prevede un graduale avvicinamento alle problematiche di
• Gli approfondimenti costruiscono sopra le basi, con un
taglio orientato a favorire lo sviluppo di competenze di
direzione aziendale o di consulenza direzionale: come
costruire un business plan; come valutare le scelte di ac-
general management e di creazione del valore, favorendo
quisizione e fusione; come interpretare le dinamiche dei
lo sviluppo di competenze interfunzionali (nel campo della
rapporti con la pubblica amministrazione; come dotarsi di
strategia, del marketing, dell’organizzazione del personale,
schemi di lavoro per la revisione aziendale e la costruzione
dell’amministrazione e controllo, della finanza d’azienda) fon-
del bilancio consolidato; come produrre innovazione nelle
damentali per l’assunzione di ruoli direttivi o consulenziali. A
diverse funzioni; come gestire la logistica.
questi obiettivi si affianca quello di specializzare i partecipanti in una delle due macro-aree scelte e proposte in funzione
I percorsi di specializzazione
della loro capacità di assorbire professionalità qualificate: ma-
I due percorsi specializzanti che coprono alcune delle più
nager di rete e dei processi di internazionalizzazione e project
importanti tematiche inerenti lo sviluppo socio-economico
manager per l’internazionalizzazione.
del territorio sono: 12
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
Manager di rete e dei processi di internazionalizzazione
I contratti di rete ed i processi di internazionalizzazione rappresentano,
complice anche l’attuale fase di crisi, due leve essenziali per accrescere le
potenzialità di sviluppo dell’impresa In questa prospettiva, il MIGEM preve-
Coordinamento dei percorsi di specializzazione
Dott. Giuseppe Carchivi Manager di rete
Ing. Giovanni Pisano Project manager
de un percorso di specializzazione per formare la figura del manager di rete
in grado di attivare processi di sviluppo dei soggetti componenti, che spesso passano per percorsi di internazionalizzazione. I moduli didattici saranno
dunque finalizzati ad un inquadramento specifico sulla normativa, sugli strumenti conoscitivi e sulle metodologie necessarie per assistere e favorire le
aggregazioni tra imprese ed i processi di internazionalizzazione.
Project manager per l’internazionalizzazione
Comitato d’Onore
Cesare Romiti (Presidente), Carlo Bisogniero, Massimo Ferragamo, Maria Paola Merloni, Carlo Rossella, Luisa Todini.
Quota di partecipazione
Il percorso è rivolto a professionisti laureati in giurisprudenza, economia,
scienze politiche, scienze statistiche, sociologia, discipline scientifiche
La quota di partecipazione al Master è di euro 5.500,00. Il
e umanistiche e si pone l’obiettivo di formare un gruppo di progettisti
pagamento è da effettuarsi in 3 rate. É prevista una riduzio-
dell’innovazione aziendale e territoriale attraverso la costruzione di partenariati internazionali, spin off, start up e reti d’impresa beneficiando delle
ne del 10% sulla quota di iscrizione per le seguenti categorie:
numerose linee di finanziamento nazionali e internazionali oggi disponibili
studenti Lum; membri dell’associazione laureati Lum e loro
con specifico riferimento a capitale umano, nuove tecnologie, agenda di-
familiari; associati CONFAPI; studenti che formalizzeranno
gitale, turismo, cultura, agro-alimentare, lavori verdi e ambiente. Trattasi
di figure professionali a forte progressione occupazionale e con un ruolo
l’iscrizione entro il 30 settembre 2014. Le riduzioni non sono
sempre più richiesto sul mercato del lavoro.
cumulabili tra loro.
Direzione e Coordinamento
Partner
Direzione Scientifica
Prof. Francesco Manfredi [email protected]
Pro-Rettore alla Formazione Manageriale Postgraduate, Direttore
della LUM School of Management, Professore Straordinario di
economia aziendale
Coordinamento Scientifico
Dott. Michele Rubino [email protected]
13
LUM School of Management
Master di I livello - IV edizione
A.A. 2014/2015
MIREM
Master in Retail
& Marketing Management
A chi si rivolge
Il Master è rivolto a coloro che intendono lavorare sul proprio talento, per svolgere funzioni di marketing management e marketing distributivo nelle imprese di produzione
o di distribuzione, sia di grande che di piccole dimensioni.
Struttura del programma
Il MIREM è articolato in cinque moduli:
• I pilastri del marketing management: accounting, human
resources management, strategie competitive, consu-
Il MIREM ha l’obiettivo di trasferire esperienze, conoscenze
e competenze operative a coloro che intendono esercitare un ruolo attivo all’interno dell’impresa, nell’ambito della
creazione e della presentazione di una proposta di valore
per il mercato.
Un percorso che consente di “saper fare”, rivolto a quei
professionisti che desiderano misurarsi in un ambiente stimolante, analizzando e acquisendo le tecniche di una mo-
mer behaviour e marketing;
• Sales & trade management: sales e key account management, budgeting e reporting, brand management,
pricing e sales promotion, tecniche di negoziazione e
business english;
• Retail management, trade marketing, retail management, category management, economia e tecnologia
delle operations, store design e visual merchandising,
logistica distributive;
derna gestione commerciale.
• Innovation management: business planning, communi-
Un programma ricco che parte dall’analisi per giungere
all’utilizzo dei più moderni strumenti del web, esplorando il mondo del trade e del retail a livello nazionale ed
internazionale.
14
cation e advertising, web marketing tools, international
strategies;
• Project work: lavoro di ricerca sul campo o tirocinio formativo presso le aziende convenzionate.
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
Direzione e Coordinamento
Partner
Direzione Scientifica
Prof. Antonello Garzoni
[email protected]
Ordinario di Strategie Competitive
e Pro-Rettore all’Internazionalizzazione ed allo
Sviluppo dell’Università LUM Jean Monnet
Coordinamento Scientifico
Prof. Domenico Morrone
[email protected]
Docente di Marketing Management
Quota di partecipazione
La quota di partecipazione al Master è di euro 5.500,00. Il
pagamento è da effettuarsi in 3 rate.
É prevista una riduzione del 10% per: studenti Lum, familiari di associati Confcommercio/Fnaarc/aziende partner e
coloro che si iscriveranno entro il 30 settembre 2014. Le riduzioni non sono cumulabili tra loro. La partenza del corso
1932
2012
è garantita con un minimo di 15 partecipanti.
15
LUM School of Management
Master di I livello - III edizione
A.A. 2014/2015
MAHRM
Master in Organizzazione
e Human Resource Management
A chi si rivolge
Il MAHRM è un Master “trasversale” rivolto a tutti i
laureati in economia, giurisprudenza, filosofia, sociologia, scienze dell’educazione, ingegneria, lettere,
scienze politiche, psicologia; nonché ai professionisti
HR direttori del personale, liberi professionisti, imprenditori, professionisti del settore Pubblico e Privato che vogliano acquisire o migliorare competenze
nella gestione delle risorse umane.
Struttura del Programma
Perché scegliere il Mahrm?
La funzione della Direzione del Personale in un momento sociale ed economico complesso come quello
attuale diventa un ruolo strategico per i nuovi processi di innovazione. L’HR Manager non si trova a gestire
• La direzione delle Risorse Umane: la sua organizzazione e le nuove frontiere
• General Management
• La selezione del personale
• La formazione e la comunicazione interna
• Organizzazione e Lean accademy
risorse in senso generico ma vero e proprio “Capitale
• Contrattualistica e Relazioni Industriali
Umano”, lavoro complesso e culturalmente sfidante
• Amministrazione e payroll
che necessita di professionalità sempre più comple-
• Workshop tematici: case history di HR Management
te e multidisciplinari. Il Master vuole fornire ai partecipanti conoscenze, competenze e strumenti manageriali propri della funzione “Direzione delle Risorse
Umane e Organizzazione”, in un’ottica di integrazione
Stage
Al termine del percorso formativo, verranno promos-
tra strategie, progettazione organizzativa e strumenti
si presso aziende, società di consulenza, istituzioni e
di gestione e sviluppo delle persone. La prospettiva
Associazioni compatibilmente con la disponibilità del-
è quella di far acquisire tecniche organizzative e ge-
le strutture ospitanti e subordinatamente al supera-
stionali e di sviluppare competenze specifiche per la
mento del processo di selezione presso le strutture. I
gestione delle risorse umane quale fattore distintivo
Partners garantiranno opportunità di stage e testimo-
nei processi di creazione del valore per le aziende.
nianze altamente qualificati.
16
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
Direzione e Coordinamento
Direzione Scientifica
Dott. Orazio Privitera
Vice-President MAGNETI MARELLI SpA - Human Resources
and Indistrial Relations Director
Prof. Francesco Amendolito
Dott. Paolo Iacci
[email protected]
Vice Presidente AIDP Presidente BCC CREDITO CONSUMO
Coordinamento Scientifico
Dott. Vincenzo Lioce
Prof. Angelo Rosa
Direttore Human Resources and Industrial Relations GETRAG
SPA - Bari PLANT
[email protected]
Comitato d’Onore
Quota di partecipazione
Dott. Alessandro De Biasio
Il costo totale del Master è di 5.500,00 euro. Il paga-
Amministratore Delegato Domotecnica SPA
Dott. Diego Giacchetti
Direttore Human Resources and Industrial Relations SDA
COURIER EXPRESS
mento è effettuabile in 3 rate.
È prevista una riduzione del 10% sulla quota di iscrizione per le seguenti categorie di persone: studenti Lum, membri dell’associazione
laureati Lum e loro familiari; associati CONFAPI; soci e membri della
AIDP, dipendenti e soci delle società partners, studenti che formaliz-
Dott. Francesco Arbore
zeranno l’iscrizione entro il 30 settembre 2014. Le riduzioni non sono
Direttore Human Resources and Industrial Relations, BIRRA
PERONI Bari PLANT
cumulabili tra loro. La scadenza per le iscrizioni è prevista per il 30
settembre 2014.
Prof. Francesco Manfredi
Pro-Rettore alla Formazione Manageriale Postgraduate, Direttore della LUM School of Management, Professore Straordinario di Economia Aziendale
Partner
Dott. Giorgio Giva
Industrial Relations Consultant, già direttore di Human Resources and Industrial Relations FIAT AUTO SPA
Dott. Massimo Boccaccio
Direttore Human Resources and Industrial Relations TNT GLOBAL EXPRESS SPA
Dott. Nicola Bruno Ardito
Direttore Human Resources and Industrial Relations ISTITUTO
POLIGRAFICO ZECCA DI STATO- Foggia PLANT
17
LUM School of Management
Master di I livello - III edizione
A.A. 2014/2015
MACREF
Master in Corporate
& Real Estate Finance
Struttura del programma
Il programma, articolato su 400 ore di formazione in
aula e 350 ore di internship presso le aziende, è ideato
per consentire ai partecipanti di continuare a svolgere la propria attività di lavoro – nei casi di operatori
finanziari e immobiliari, manager e professionisti – o
di iniziare a trovare un impiego nel quale applicare i
contenuti e le metodologie apprese nel master, per
coloro che sono alle prime esperienze.
Le lezioni, infatti, sono tenute di regola il venerdì (dalle 9 alle 18) e il sabato, in moduli formativi dedicati a
Il MACREF è dedicato a tutti coloro che sentono l’esi-
specifici argomenti.
genza di un programma formativo completo sugli stru-
• I corsi core hanno l’obiettivo di approfondire principi,
menti di finanza aziendale applicabili ai diversi con-
modelli, strumenti e tecniche della moderna finanza
testi aziendali e di mercato finanziario: imprenditori
aziendale e immobiliare. Più in particolare i contenuti
di piccole e medio-piccole aziende e i loro più stretti
oggetto di approfondimento saranno i seguenti: Con-
collaboratori; operatori di intermediari finanziari che
tabilità e bilancio, Analisi finanziaria, Financial mana-
hanno l’obiettivo di sviluppare una forte competen-
gement, Capital budgeting e investment analysis, Cor-
za funzionale che avvertono la necessità di sviluppa-
porate banking, Capital Markets, Strumenti finanziari
re ulteriormente le proprie competenze, operatori del
derivati, Rischio di credito, Valutazione d’azienda, Ma-
settore immobiliare che intendono confrontarsi con le
croeconomia, Real estate finance, Metodi quantitativi,
più moderne tecniche di real estate finance, brillanti
financial modelling e databases, Business English.
neo-laureati che intendono proseguire la propria carriera nelle imprese e nelle istituzioni della filiera immobiliare.
• I corsi caratterizzanti sono corsi avanzati volti ad approfondire i legami tra teoria e prassi operativa e professionale. Si tratta di corsi applicativi e professionalizzanti
Il nostro impegno è quello di lavorare sul talento delle
progettati per tenere conto delle specificità dell’econo-
persone per offrire loro opportunità di crescita persona-
mia locale e i fabbisogni di competenza finanziaria delle
le e professionale, in un percorso di apprendimento stimolante e coinvolgente, basato sulla discussione di casi,
sul lavoro in piccoli gruppi, sull’uso di simulazioni economico-finanziarie e di business game, sull’applicazione
dei nuovi concetti appresi alla realtà in cui si opera.
18
imprese del territorio.
Il programma prevede l’attivazione dei seguenti corsi
avanzati:
• Real estate finance II
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
• Finanziamenti agevolati
• Entrepreneurial finance e operazioni sul capitale
• Predisposizione di piani di finanziamento a condizioni di
mercato e a titolo agevolato, domestici e internazionali;
• Corporate financial risk management
• Sviluppo di sistemi di budgeting e controllo di gestione;
• Project finance e finanziamento delle infrastrutture
• Valutazione di operazioni di finanza straordinaria (fusio-
• Mergers & Acquisitions
Il percorso di apprendimento prevede, infine, la realizzazione di internship presso le aziende, momenti di
applicazione dei contenuti appresi in veri e propri progetti di consulenza finanziaria e immobiliare.
ni e acquisizioni);
• Analisi di fattibilità di operazioni sul capitale;
• Sviluppo di piani di ristrutturazione aziendale e finanziaria;
• Analisi di operazioni immobiliari;
• Valutazioni immobiliari.
I Progetti con le aziende Nel corso del Master sono previsti momenti di lavoro
con aziende ed enti pubblici, dedicati ad applicare le conoscenze apprese direttamente sul campo. Coloro che
già lavorano in azienda e che non possono “distaccarsi”
eccessivamente dalle proprie mansioni avranno a disposizione un tutor che li seguirà sul piano applicativo, sulla
base di un progetto specifico concordato tra l’azienda
e la LUM School of Management. Chi, invece, è alle prime esperienze – e non ha ancora una realtà lavorativa
in cui applicare le proprie conoscenze – sarà inserito
su progetti di consulenza direzionale concordati dalla
LUM School of Management con imprese, studi professionali ed intermediari finanziari presenti sul territorio
ed in altri contesti geografici. Il contenuto dei progetti dipenderà dalle esigenze delle imprese, degli studi
professionali e degli intermediari finanziari coinvolti e
consisterà in opportunità di sviluppo imprenditoriale,
innovazione e cambiamento strategico, tra i quali:
• Analisi di settore e identificazione di opportunità di sviluppo;
• Redazione di business plan;
Direzione e Coordinamento
Direzione Scientifica
Prof. Antonio Salvi
[email protected]
Preside della Facoltà di Economia dell’Università Lum Jean Monnet,
Direttore dell’Osservatorio M&A dell’Università Bocconi
Coordinamento Scientifico
Prof. Massimo Mariani
[email protected]
Professore associato di Finanza aziendale
Quota di partecipazione
La quota di partecipazione al Master è di euro 6.000,00.
Il pagamento è da effettuarsi in 3 rate. È prevista una riduzione del 10% sulla quota di iscrizione per le seguenti
categorie: studenti Lum, membri dell’associazione laureati Lum e loro familiari, e per coloro che si iscriveranno entro il 30 settembre 2014.
19
LUM School of Management
Master di I livello
A.A. 2014/2015
MASGOP
Master in Management della
Sicurezza e Governance Pubblica
• Effettuare riorganizzazioni progettuali in termini di sicurezza;
• Definire e mettere in pratica un sistema di governo
della sicurezza delle infrastrutture basato su un processo di analisi e gestione dei rischi che integri soluzioni organizzative, procedurali e tecnologiche;
• Interfacciarsi con i fornitori di tecnologie e sistemi per
la sicurezza e/o i diversi end-user al fine di comprendere le caratteristiche e le potenzialità dell’offerta/richiesta di sicurezza;
Il Master è rivolto a figure professionali che vogliono
• Avere una visione d’insieme delle principali tecno-
specializzarsi nella normativa e nelle tecniche per ga-
logie esistenti nell’ambito del security e del crisis
rantire la sicurezza e la privacy aziendale e territoriale,
management.
ed essere quindi un soggetto di riferimento in grado di
operare in modo trasversale, fornendo rilevanti capacità
di supporto, di comunicazione verso i terzi e di norma-
Struttura del programma
lizzazione delle relazioni e delle condizioni.
Il percorso ha come obiettivo quello di formare e specializzare professionisti in grado di:
• Comprendere le opportunità e le connesse strategie
che derivano dai cambiamenti sociali, culturali, legislativi ed economici;
• Utilizzare logiche, tecniche e strumenti di organizzazione, di gestione, di controllo interno e di valutazione
della performance aziendale;
Il Master si compone di 8 moduli formativi, i cui contenuti
sono così riassumibili:
• Il governo delle Amministrazioni Pubbliche
• La comunicazione pubblica
• La gestione dei servizi e delle attività
• Elementi di diritto amministrativo
• I nuovi modelli organizzativi e la gestione delle risorse umane
• Trasmettere tecniche di acquisizione del territorio;
• Finanza pubblica e strumenti di controllo interno
• Gestire processi di comunicazione per la sicurezza;
• La “security” nel XXI secolo: oggetto ed ambiti applicativi
20
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
• Gestione strategica ed operativa (persone, cose, beni
Durata
immateriali e materiali, infrastrutture e territorio)
• Security dei settori pubblico e privato (in particolare:
security aziendale)
• Motivazioni, obiettivi, tecnicalità e tecniche (prevenzione, protezione e difesa delle informazioni e dell’ICT,
difesa dall’information warfare e dall’information domination)
• Esame e soluzione di problemi in ambito nazionale e/o
La durata del Master, che sarà erogato in modalità frontale
a Roma e parzialmente in distance learning, è di 12 mesi
per un totale di 1500 ore complessive (lezioni, studio individuale, verifiche intermedie online, ricerche, elaborato
finale, assistenza, tutoraggio).
La frequenza è obbligatoria nella misura di almeno il 70%
delle ore di lezione.
transnazionale
• Elementi di intelligence e di analisi per la security
Direzione e Coordinamento
Quota di partecipazione
La quota partecipazione al Master in “Management della
Sicurezza e Governance Pubblica” è di euro 2.900,00.
Direzione Scientifica
La quota d’iscrizione al Master per i dipendenti delle AmProf. Gen. Nicolò Pollari
ministrazioni Pubbliche convenzionate è di euro 1.400,00.
Titolare del Corso di Diritto Tributario e di Diritto punitivo e processuale tributario presso l’Università LUM Jean Monnet
Coordinamento Scientifico
Dott.ssa Alessandra Ricciardelli
[email protected]
Docente di Public Policies and Governance e Coordinatore
scientifico del Master in “Management & E-Governance della
Pubblica Amministrazione” presso la School of Management
dell’Università LUM Jean Monnet
21
LUM School of Management
Master di I livello in distance learning
III edizione - A.A. 2014/2015
MAGPA
Master in Management & E-Governance
per la Pubblica Amministrazione
Le nuove esigenze possono dunque essere così definite:
• Aumentare il livello di trasparenza e la qualità degli
scambi tra gli attori;
• Aumentare il livello di coinvolgimento e partecipazione
comunitaria delle organizzazioni e dei cittadini;
• Aumentare il livello quali-quantitativo delle risposte ai
bisogni della comunità a parità di risorse disponibili, oppure mantenere costante il livello di tali risposte in presenza di una contrazione delle risorse disponibili;
• Aumentare la capacità di pianificazione strategica di
lungo periodo degli attori pubblici;
Il tema dell’innovazione della Pubblica Amministrazione
italiana richiede oggi, dopo anni di dibattito e di riflessione, la codifica di nuovi modelli organizzativi e gestionali e
di un profilo di dipendente pubblico diverso dal passato.
Questa necessità è anche conseguente alle nuove espe-
• Riconoscere e codificare il contributo al governo del sistema da parte degli attori privati;
• Aumentare la predisposizione e la capacità dei soggetti
di lavorare in modo integrato e duraturo;
• Attivare tutte le risorse comunitarie verso obiettivi condivisi.
rienze che sono maturate in Europa e nel nostro Paese,
In questa prospettiva, la LUM School of Management e No-
esperienze che vedono l’evoluzione del ruolo delle Pub-
misma, in collaborazione con il Centro Studi “Comunicare
bliche Amministrazioni verso modelli di governo e d’azio-
l’Impresa”, e con il patrocinio dell’Associazione Nazionale
ne meglio in grado di perseguire, al contempo, i requisiti
dei Comuni Italiani (ANCI) e di ANCITEL, hanno proget-
dell’efficacia e dell’efficienza aziendale.
tato un percorso formativo completo su Management e
E-Governance delle Pubbliche Amministrazioni.
Inoltre, l’enfasi posta sulla dimensione locale e sulle dinamiche di sviluppo sostenibile spinge i confini delle attività di analisi e di progettazione delle attività e di for-
Struttura del programma
mazione dei dipendenti pubblici verso un maggior livello
di integrazione con gli attori sociali privati e con gli altri
Il Master si compone di 8 moduli formativi, i cui contenuti
soggetti pubblici, per ricercare “giochi a somma mag-
sono così riassumibili:
giore di zero”, grazie ai quali si raggiungono condizioni
• La Pubblica Amministrazione: profilo storico e sfide future
di equilibrio evolute.
• Il governo delle moderne Amministrazioni Pubbliche
22
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
• Il marketing e la comunicazione pubblica
Dott. Luca Dondi
• La gestione dei servizi e delle attività
Economista, Nomisma
• L’E-Governance nella PA
• Elementi di diritto amministrativo e di contrattualistica
On. Franco Frattini
già Ministro per la Funzione Pubblica e gli Affari Regionali
• L’organizzazione snella e lo human resource management
• Attrarre e gestire le risorse finanziarie
Dott. Ing. Corrado Stancari
Amministratore Delegato Unisys Italia
Direzione e Coordinamento
Direzione Scientifica
Prof. Francesco Manfredi
Dott. Osvaldo Napoli
Presidente di Ancitel
Dott. Salvatore Turano
Amministratore Delegato Ancitel.it
[email protected]
Si ringrazia la Fondazione Italia-USA per il prezioso sup-
Pro-Rettore alla Formazione Manageriale Postgraduate, Diretto-
porto dato all’iniziativa.
re della LUM School of Management, Professore Straordinario di
Economia Aziendale
Coordinamento Scientifico
Durata
Dott.ssa Alessandra Ricciardelli
La durata del Master, che sarà erogato totalmente in di-
[email protected]
stance learning, è di 12 mesi per un totale di 1500 ore com-
Coordinatrice dell’Area Public Policies and Governance presso la
plessive (lezioni; studio individuale; verifiche intermedie
LUM School of Management
online; ricerche; elaborato finale; assistenza; tutoraggio).
Comitato d’Onore
Quota di partecipazione
Sen. Lucio Alessio d’Ubaldo
già Segretario Generale dell’ANCI, Supervisore Scientifico
La quota di partecipazione al Master è di euro 1.700,00.
La quota di partecipazione al Master per i convenzionati
Sen. Benedetto Adragna
tramite il Centro Studi Comunicare l’Impresa (info@comu-
Questore del Senato della Repubblica
nicareimpresa.com) è di euro 750,00.
23
LUM School of Management
Master di I livello in distance learning
III edizione - A.A. 2014/2015
MACOPS
Master in Management e Coordinamento
delle Professioni Sanitarie
In base ai dati riportati dal Sole 24 ore del 20 settembre 2010
“per i numerosi operatori delle professioni sanitarie (infermieri,
ostetriche, tecnici sanitari, di radiologia e della riabilitazione) i
master sono una vera e propria specializzazione. E in alcuni casi
un requisito per fare carriera. Grazie ai master, ha incarichi di
responsabilità nelle Asl e negli ospedali, tra il 4 e il 7% dei dipendenti di uno dei 22 profili sanitari presenti. Oltre il 60% è legato
al master di primo livello per il coordinamento, quello voluto
dalla legge 43/2006, per ottenere l’incarico di (ex) caposala”.
Lorenzo Sommella, Direttore sanitario dell’azienda ospedaliera
San Filippo Neri di Roma, spiega che “sono molte le persone
interessate a questo percorso formativo, anche perché rappresenta una porta di accesso ai ruoli dirigenziali”. Aggiunge: “nelle
procedure concorsuali – a parte quando è requisito come per il
coordinamento - il master è valutato come titolo universitario di
maggiore qualificazione”.
Perchè scegliere il MACOPS?
Con queste premesse, il Master Universitario della LUM School of Management ha lo scopo di formare il “manager sanitario” con una concreta preparazione per le attività direzionali,
di programmazione e di coordinamento del sistema sanitario.
24
Il Master ha anche l’obiettivo di rafforzare le competenze organizzative e gestionali di chi già opera e dirige nei servizi sanitari,
ed intenda acquisire posizioni di ulteriore responsabilità. I “manager sanitari” saranno in grado di operare anche in un sistema
informativo digitale sia per le attività amministrative che per le
attività sanitarie. I partecipanti al Master saranno formati per:
• Svolgere, con elevata professionalità le funzioni di coordinamento delle professioni sanitarie;
• Applicare le strategie aziendali per una ottimizzazione delle risorse disponibili;
• Adottare strumenti di management aziendale per la gestione
delle strutture sanitarie;
• Gestire i problemi organizzativi e gestionali;
• Programmare la gestione aziendale attraverso analisi economico-finanziarie e valutare attività e risultati;
• Aumentare la qualità dei servizi e la customer satisfaction degli
utenti delle strutture sanitarie;
• Esercitare efficacemente, nella specifica area di appartenenza, le
funzioni di coordinamento del personale sanitario di cui alla legge
26 febbraio 1999, n. 42 ed alla legge 1 febbraio 2006, n. 43.
Durante il corso saranno presentati case-histories e casi sperimentali
di sistemi manageriali innovativi nell’ambito delle professioni sanitarie.
Tirocinio formativo
Il Master di primo livello per il Coordinamento delle Professioni Sanitarie comprende un tirocinio formativo obbligatorio di almeno
500 ore, da svolgersi presso Aziende Sanitarie, Aziende Ospedaliere, Aziende Ospedaliero - Universitarie, Enti classificati e Istituti
di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (Accordo Stato-Regioni
1° Agosto 2007). Il tirocinio formativo potrà essere svolto presso le
strutture con le quali l’Università ha o attiverà nuove convenzioni.
L’Università potrà anche attivare nuove convenzioni con le struttura
presso le quali il corsista risulta essere dipendente. Qualora il tirocinio venga svolto durante l’orario di lavoro, l’Università non richiede
una convenzione. Lo studente dovrà prevedere una semplice autorizzazione per lo svolgimento del tirocinio all’azienda ospitante.
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
Destinatari I destinatari del Master sono coloro che possiedono una laurea di
primo livello o specialistica secondo il vigente ordinamento afferente ad una professione sanitaria, si intendono ivi comprese le
professioni di cui alla Legge 1 febbrario 2006, n. 43. Ai sensi e per
gli effetti dell’Art. 1, punto 10 della Legge 8 gennaio 2002, n. 1, al
corso possono essere ammessi anche coloro che sono in possesso di diplomi, conseguiti in base alla normativa precedente, dagli
appartenenti alle professioni sanitarie di cui alle leggi 26 febbraio
1999, n. 42, e 10 agosto 2000, n. 251 e 1 febbraio 2006, n 43. In particolare, il corso interessa tutti i profili di cui alla legge 43/2006.
I destinatari del Master sono inoltre coloro che possiedono una
laurea triennale o specialistica o una laurea dell’ordinamento precedente al DM 509/99 in scienze dell’amministrazione, giurisprudenza, scienze giuridiche, economia.
Direzione e Coordinamento
Direzione Scientifica
Prof. Francesco Albergo [email protected]
Direttore Operativo della LUM School of Management
Prof. Antonio Salvi [email protected]
Preside della Facoltà di Economia dell’Università Lum Jean Monnet,
Prof. Ferruccio Fazio
già Ministro della Sanità, Professore Ordinario di Medicina nucleare presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Milano-Bicocca
Sen. Prof.ssa Maria Pia Garavaglia
già Ministro della Sanità, docente di Sistemi sanitari
Prof. Aldo Morrone
Direttore dell’azienda ospedaliera San Camillo Forlanini di Roma
Si ringrazia la Fondazione Italia - USA per il prezioso supporto
dato all’iniziativa.
Crediti formativi e titolo di Master
Al termine del Master ed a seguito della valutazione dell’elaborato
finale si consegue il titolo di Diploma di Master universitario di
primo livello in “Management e Coordinamento delle Professioni
Sanitarie”, con l’ottenimento di 60 crediti formativi (CFU). Ai sensi
del Programma di Educazione Continua in Medicina del Ministero della Salute chi partecipa ad un corso di Master Universitario
è esonerato dall’acquisire i crediti formativi E.C.M. per l’anno in
corso. Per l’ottenimento dei crediti formativi tutti i partecipanti al
Master dovranno superare le verifiche intermedie online e discutere la tesi finale (project work) presso una delle sedi dell’Università.
Direttore dell’Osservatorio M&A dell’Università Bocconi
Coordinamento Scientifico
Prof. Angelo Rosa [email protected]
Vice-Direttore Operativo della LUM School of Management
Comitato d’Onore Prof. Umberto Veronesi Presidente
già Ministro della Sanità
Sen. Lucio Dubaldo
Presidente Fondazione Italia/USA,
già Direttore Agenzia Regionale sanità del Lazio
Durata del Master
La durata del Master, che sarà erogato totalmente in distance learning, è di 12 mesi per un totale di 1500 ore complessive (lezioni;
studio individuale; verifiche intermedie online; ricerche; elaborato
finale; assistenza; tutoraggio).
Quota di partecipazione
La quota di partecipazione al Master è di euro 2.000,00. La quota
di partecipazione al Master per i convenzionati tramite il Centro
Studi Comunicare l’Impresa è di euro 800,00.
25
LUM School of Management
Master di I livello in distance learning
III edizione - A.A. 2014/2015
MACUP
Management delle Cure Primarie e
Territoriali “Il Professionista Specialista”
Lo scopo del Master è quello di formare il professionista specialista in Management delle Cure Primarie e Territoriali, in grado di
essere competente nelle seguenti aree di riferimento:
• Assistenza alla persona e al suo nucleo familiare;
• Implementazione di percorsi nell’ambito della continuità assistenziale, nelle aree delle cronicità e disabilità complesse (malattie sociali croniche, malattie psichiatriche, malati nella fase
terminale della vita, dipendenze, malattie dismetaboliche, malattie cardiovascolari-respiratorie…);
• Promozione, educazione sui principi di benessere psico-fisico e
sociale a tutti i livelli (individuale, familiare e della comunità);
• Sviluppo di conoscenze nell’ambito della gestione della comunicazione, della conduzione dei gruppi, dell’attività di consulenza
e strategia per favorire la migliore organizzazione;
• Promuovere lo sviluppo del lavoro nell’Area delle cure primarie
sociali e territoriali/distrettuali attraverso l’equipe multidisciplinare e multiprofessionale con azioni mirate come la pianificazione, gli interventi, il monitoraggio e la valutazione;
• Modelli di lavoro che utilizzano le migliori evidenze scientifiche
e le migliori pratiche cliniche attraverso la ricerca infermieristica.
Al termine del Master il partecipante sarà in grado di:
• Attuare politiche di programmazione sanitaria territoriale;
• Analizzare la domanda e gli aspetti organizzativo-formativi
26
nell’ambito delle cure primarie;
• Progettare e gestire interventi di miglioramento sui processi
produttivi e assistenziali;
• Fornire consulenza su tematiche di competenza specifica;
• Progettare sistemi di sviluppo del capitale umano e delle risorse
strumentali;
• Progettare e sviluppare processi di miglioramento di qualità, di
ricerca e di controllo attraverso sistemi informatizzati.
Destinatari
I destinatari del Master sono coloro che possiedono una laurea di
primo livello o laurea specialistica o titolo equipollente secondo il
vigente ordinamento afferente alla professione sanitaria e coloro
che hanno conseguito una laurea di primo livello, laurea specialistica o magistrale in medicina e chirurgia, in infermieristica/ostetrica, psicologia, sociologia, farmacia, giurisprudenza, economia e
commercio, economia sanitaria, diploma regionale di infermiere,
assistenti sanitari, assistenti sociali, fisioterapisti, tecnici della prevenzione, tecnici della radiologia. Ai sensi e per gli effetti dell’art.
1, punto 10 della Legge 8 gennaio 2002, n. 1, al corso possono
essere ammessi anche coloro che sono in possesso di diplomi,
conseguiti in base alla normativa precedente, dagli appartenenti
alle professioni sanitarie di cui alle leggi 26 febbraio 1999, n. 42, 10
agosto 2000, n. 251 e 1 febbraio 2006, n. 43. In particolare, il corso
interessa tutti i profili di cui alla legge 43/2006.
Struttura del programma
Il Programma si articola in sei moduli:
• Normativa e regolamentazione del sistema sanitario
• Sanità pubblica: le politiche, l’organizzazione delle risorse umane e il marketing delle aziende sanitarie
• Risk Management e i Rischi nel territorio
• Evoluzioni e prospettive delle Cure Primarie
• Medicina di comunità e Chronic Care Model
• Medicina di Famiglia e Tecniche di Counselling
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
Sbocchi professionali
Project work
Il professionista nell’Area delle cure primarie sociali e territoriali/
distrettuali opererà nelle seguenti realtà operative:
• Aziende sanitarie pubbliche, private e private accreditate
• Enti non profit
• Agenzie sanitarie regionali
• Consulenza strategica-organizzativa in ambito del “nurse case
manager” delle cure primarie sociali e territoriali/distrettuali
• Ricerca Infermieristica e Formazione universitaria
Il project work è una attività composta dalla progettazione e
dalla realizzazione di una ricerca sul campo che consenta di
attuare le conoscenze acquisite durante il percorso didattico.
È possibile individuare un argomento di assistenza nell’ambito delle cure primarie (direzione, coordinamento delle risorse
umane, controllo di gestione, comunicazione, ecc.) e analizzarlo
direttamente sul campo sotto la supervisione di un tutor. L’elaborato sarà valutato da una commissione esaminatrice per il
conseguimento del titolo di diploma di Master di primo livello in
Cure Primarie e Territoriali “Il Professionista Specialista”.
Durata e modalità
Il Master, che sarà erogato totalmente in distance learning, ha la
durata di 12 mesi per un totale di 1500 ore complessive corrispondenti a 60 crediti formativi universitari (lezioni online, studio individuale, verifiche online tramite tesina o quiz, ricerche,
elaborato finale) ed è strutturato in 6 moduli didattici.
Direzione e Coordinamento
Direzione Scientifica
Prof. Antonio Salvi [email protected]
Preside della Facoltà di Economia dell’Università Lum Jean Monnet,
Direttore dell’Osservatorio M&A dell’Università Bocconi
Prof. Francesco Albergo [email protected]
Direttore Operativo della LUM School of Management
Coordinamento Scientifico
Prof. Angelo Rosa [email protected]
Vice-Direttore Operativo della LUM School of Management
Comitato d’Onore
Francesco Saverio Proia
Presidente, Dir. Risorse Umane e Professioni Sanitarie, Ministero Salute
Marcello Bozzi
Dirigente delle professioni sanitarie nell’azienda ospedaliera dell’Università di Siena
Saverio Andreula
Presidente Collegio IPASVI di Bari e Coordinatore Collegi IPASVI della Puglia
Quota di partecipazione
La quota di partecipazione al Master è di euro 2.300,00. La quota
di partecipazione al Master per i convenzionati tramite il Centro
Studi Comunicare l’impresa è di 1.100,00 euro da versare con le
seguenti modalità: 275,00 euro all’atto dell’iscrizione; 412,50 euro
all’atto dell’immatricolazione; 412,50 entro 60 giorni dalla data di
immatricolazione. Per tutti i partecipanti al Master la tassa per l’esame finale è di 200,00 euro.
Titolo rilasciato
Al termine del Master ed a seguito della valutazione dell’elaborato finale si consegue il titolo di Diploma di Master universitario di primo livello in “Management delle Cure Primarie e
Territoriali - Il Professionista Specialista”, con l’ottenimento di
60 CFU (Crediti Formativi Universitari). Ai sensi del Programma di Educazione Continua in Medicina del Ministero della
Salute chi partecipa ad un corso di Master Universitario è
esonerato dall’acquisire i crediti formativi E.C.M. per l’anno
in corso. Per l’ottenimento dei crediti formativi tutti i partecipanti al Master in Management delle Cure Primarie e Territoriali “Il Professionista Specialista” dovranno superare le
verifiche intermedie online e discutere la tesi finale (project
work) presso una sede dell’Università.
27
LUM School of Management
Master di II livello - IX edizione
A.A. 2014/2015
DEMAS
Master in Diritto, Economia e Management
delle Aziende Sanitarie
Struttura del programma
Il Master è composto da 6 moduli formativi:
• Contesto Normativo, Aspetti istituzionali e normativi
del sistema sanitario
• Contesto Organizzativo, Metodi e teorie organizzative
in Sanità
• Comunicazione, Marketing e Contesto Manageriale,
Aspetti del governo clinico
Il Master si pone l’obiettivo di formare laureati e personale sanitario sulle tematiche economiche, di management e giuridiche delle Aziende Sanitarie e di consolidare competenze di alto profilo tecnico organizzativo
necessarie per governare con proficui risultati i processi
di cambiamento strategico nel settore sanitario, con un
deciso orientamento alle “problematiche” concernenti la
“gestione” dell’innovazione e la produzione di valore in
chiave aziendale e federale, che ha caratterizzato il sistema sanitario nazionale. Pertanto, la LUM School of Management e Nomisma hanno ritenuto opportuno proporre
un percorso formativo finalizzato a:
• Sviluppare le conoscenze relative ai temi istituzionali
dell’economia sanitaria e del management sanitario;
• Offrire un percorso di apprendimento che permetta di
interpretare e guidare i momenti di scelta e decisione a
livello strategico ed operativo;
• Strumenti gestionali, Innovazione tecnologica e digitalizzazione delle Aziende Sanitarie
• Contesto Economico, Finanza, Contabilità e Controllo
di Gestione nella Sanità
• Qualità e Risk Management, Eventi sentinella e analisi
del Risk Management
Il Master si prefigge, altresì, di fornire ai partecipanti una
preparazione professionale che garantisca un pronto inserimento o un più rapido percorso di carriera nell’ambito
delle Aziende Sanitarie pubbliche e
private, negli Enti
pubblici e privati interessati alle attività di programmazione e di ricerca in campo sanitario, nelle aziende private e nei servizi operanti nel settore bio-medico (Aziende
• Consolidare la conoscenza degli strumenti manageriali
Sanitarie Locali, Aziende Ospedaliere, Policlinici, IRCCS,
finalizzati ad analisi, valutazioni e “diagnosi” a supporto
Assessorati Regionali, Agenzie Regionali per i Servizi Sa-
del governo aziendale;
nitari, imprese fornitrici di beni e servizi alle Aziende Sa-
• Analizzare i rischi delle responsabilità professionali.
28
nitarie pubbliche e private, società di consulenza).
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
Destinatari
Il Master è rivolto alla professionalizzazione di figure quali:
Coordinamento Operativo
Dott. Adriano Carenza
[email protected]
• Funzionari e dirigenti di aziende sanitarie e socio-sanitarie nelle aree amministrative, contabili e gestionali;
• Funzionari e dirigenti delle aree amministrative, conta-
Crediti Formativi Universitari
bili, gestionali dei settori delle amministrazioni regionali
dedicati alla gestione dei servizi sanitari e sociosanitari;
• Manager di aziende sanitarie e socio-sanitarie quali cliniche private, centri di diagnostica, case di cura;
Il DEMAS consente l’acquisizione di 60 crediti formativi
universitari, ed esonera dall’obbligo di acquisire ECM per
l’intero periodo di frequenza.
• Manager ed esperti di aziende fornitrici che hanno continuità di relazioni con le aziende sanitarie e sociosanitarie
Direzione e Coordinamento
Frequenza
Obbligatoria nella misura di almeno il 70% delle lezioni.
Direzione Scientifica
Prof. Francesco Manfredi
[email protected]
Pro-Rettore alla Formazione Manageriale Postgraduate, Direttore
della LUM School of Management, Professore Straordinario di Economia Aziendale
Quota di partecipazione
La quota di partecipazione al Master è di euro 6.000,00.
Il pagamento è da effettuarsi in 3 rate.
È prevista una riduzione del 10% sulla quota di iscrizione
Dott. Filippo Anelli
per le seguenti categorie: studenti Lum; membri dell’as-
Presidente dell’Ordine Provinciale Medici Chirurghi e Odontoiatri di Bari
sociazione laureati Lum e loro familiari; dipendenti del
Coordinamento Scientifico
Prof. Angelo Rosa
comparto sanità; studenti che formalizzeranno l’iscrizione entro il 30 settembre 2014.
É prevista una riduzione del 20% per i dipendenti delle
[email protected]
Aziende sanitarie partner. Le riduzioni non sono cumula-
Vice-Direttore Operativo della Lum School of Management
bili tra loro.
29
LUM School of Management
Master di II livello - III edizione
A.A. 2014/2015
MADIS
Direzione e Gestione
degli Istituti Scolastici
sociopsicopedagogica, relazionale e comunicativa; studio di casi relativi alla gestione dell’istituzione scolastica con particolare riferimento alle strategie di direzione;
simulazioni per la conquista della pratica del colloquio
interdisciplinare sulle tematiche trattate).
Struttura del programma
Il Master si compone di 11 moduli formativi, i cui contenuti sono così riassumibili:
• Riforma degli Ordinamenti
La finalità del Master in Direzione e Gestione degli Istituti Scolastici è quella di implementare le competenze
• Il Dirigente Scolastico nell’attuale quadro di sistema
professionali funzionali all’espletamento del ruolo di
• Pedagogia degli apprendimenti
Dirigente Scolastico, tenuto conto dello sviluppo della
• Quadro giuridico-amministrativo
conoscenza in una società globale e multiculturale. In
particolare, il Master si propone di fornire le conoscenze del quadro normativo e dei modelli di direzione, organizzazione e gestione (pianificazione, progettazione,
gestione delle risorse, sicurezza), le competenze manageriali e di leadership educativa delle Istituzioni scolastiche. Il progetto formativo, di carattere teorico-pratico,
è modulato con riferimento alle tematiche evidenziate
dai bandi di concorso per l’accesso alla Dirigenza Scolastica. Il MADIS costituisce dunque titolo preferenziale
per la dirigenza scolastica e, di fatto, accompagna l’iter concorsuale nei passaggi più sensibili (test di simulazione della prova di preselezione al concorso; studio
• La gestione dei servizi e delle attività
• La gestione amministrativo-contabile
• Valutazione
• Comunicazione e leadership
• Sicurezza nella scuola
• L’E-Governance per la scuola
• Lingua Straniera
Destinatari
individuale guidato e collegato allo svolgimento di saggi
sulle tematiche relative ai sistemi formativi e agli ordinamenti degli studi in Italia ed in Europa, alle modalità
di conduzione delle organizzazioni complesse, oltre che
alle specifiche aree giuridico-amministrativa, finanziaria,
30
I destinatari del Master sono dirigenti scolastici, aspiranti dirigenti scolastici, docenti responsabili di progetto,
coordinatori di dipartimento, di commissione e di classe,
coloro che hanno funzione organizzativa e di tutoraggio,
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
funzionari e dirigenti del Ministero a livello regionale e
Durata
nazionale. Possono accedervi i laureati di ogni disciplina
con laurea del vecchio ordinamento o laurea specialistica magistrale del nuovo ordinamento.
La durata del Master è di 10 mesi per un totale di 1500 ore
complessive (lezioni, seminari, studio individuale, stage,
Direzione e Coordinamento
elaborato finale, tutoraggio).
Il carico orario è così ripartito:
Direzione Scientifica
Prof. Antonio Barone
[email protected]
Attività didattica frontale
400 ore
Attività di studio guidato e individuale
700 ore
Pro-Rettore alla Formazione Giuridica Postgraduate nell’Università Lum Jean Monnet
Project Work – Stage
350 ore
Coordinamento Scientifico
Dott.ssa Alessandra Ricciardelli
Attività Seminariali
50 ore
[email protected]
Docente di Public Policy and Governance e Coordinatore scien-
Frequenza
tifico del Master in “Management & E-Governance della Pubblica
Amministrazione” presso la School of Management dell’Università LUM Jean Monnet
La frequenza è obbligatoria nella misura di almeno il
70% delle ore di lezione.
Presidente del Comitato Scientifico
Quota di partecipazione
Prof. Antonio D’Itollo
Preside del Liceo Ginnasio “Quinto Orazio Flacco”, Bari
La quota di partecipazione al Master è di euro 3.800,00.
31
LUM School of Management
Master di II livello
A.A. 2014/2015
MAFACC
• Apprendere gli strumenti di analisi economico finanziaria,
di organizzazione e di marketing per la gestione della farmacia finalizzati ad analisi, valutazioni e “diagnosi” a supporto del governo aziendale;
• Saper comunicare con gli stakeholders e con le altre professioni sanitarie.
Master in Management della
Farmacia Clinica e di Comunità
Struttura del programma
Il Master, della durata di 12 mesi, intende rispondere alla domanda di figure professionali esperte nell’analisi e valutazione
di problematiche dell’ambito farmaceutico, nonché di giovani
laureati in Farmacia, sulle tematiche economiche, di management e giuridiche delle Aziende Sanitarie e per consolidare
competenze di alto profilo tecnico-organizzativo necessarie
per governare efficacemente i processi di cambiamento strategico nel settore sanitario, con un deciso orientamento alle
“problematiche” concernenti la “gestione” dell’innovazione. Il
fine è migliorare le capacità organizzative e manageriali dei
Farmacisti Clinici Ospedalieri, di Comunità e degli Operatori
sanitari coinvolti nelle suddette problematiche. Il progetto è
patrocinato da SIFO (Società Italiana di Farmacia Ospedaliera
e dei Servizi Farmaceutici delle Aziende Sanitarie), SIFACT
(Società Italiana di farmacia Clinica e Terapia) e EAHP (European Association of Hospital Pharmacists). La LUM School of
Management e Nomisma hanno ritenuto opportuno proporre
un percorso formativo finalizzato a:
• Normative di regolamentazione nazionali ed internazionali
• Farmaco-Economia e valutazione economica degli interventi sanitari
• Lean Organization, Comunicazione e Marketing
• Responsabilità professionale in Sanità
• La innovatività dei farmaci e i modelli di valutazione di impatto: Budget Impact (BIA)
• Strumenti gestionali: Health Technology Assessment (HTA)
• Horizon Scanning (HS) e Strumenti del Controllo di Gestione
• Risk Management e Farmacovigilanza
• Consigliare la terapia razionale attraverso farmaci, dispositivi medici o diagnostici nell’ottica di una costante attenzione ai bisogni di salute degli stakeholders;
• Implementare le possibilità offerte dai nuovi decreti attuativi della farmacia dei servizi e individuarne le implicazioni economiche;
32
Il Master è composto da 6 moduli formativi:
Il Master si propone come strumento idoneo atto a supportare ed integrare le capacità gestionali e direzionali che derivano dall’acquisizione di strumenti cognitivi tipicamente manageriali. La crescita professionale del manager nel settore
farmaceutico e sanitario passa attraverso l’apprendimento
delle logiche organizzative e strategiche di un sistema di gestione aziendale. Vengono approfondite le tematiche relative
al farmaco partendo dall’inquadramento del settore da un
punto di vista normativo e di management strategico sino a
giungere alle attività di marketing. Sottesa alla funzione manageriale dovrà infine essere la conoscenza e la gestione dei
metodi di valutazione qualitativi e quantitativi dei servizi sanitari, nonché delle principali normative nazionali ed europee
riguardanti la regolamentazione del mercato farmaceutico.
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
Temi chiave sono quelli relativi all’organizzazione (procedure
di Lean Organisation), Responsabilità professionali, controllo
interno e mappature delle aree di rischio.
Destinatari
Il Master è rivolto alla professionalizzazione di figure quali:
laureati in Farmacia, Funzionari e Dirigenti di Aziende Sanitarie e Sociosanitarie, Dirigenti dell’Assistenza Infermieristica, Dirigenti del Coordinamento infermieristico, Manager ed
Esperti di aziende fornitrici che hanno continuità di relazioni
con le aziende sanitarie e sociosanitarie.
Direzione e Coordinamento
Direzione scientifica
Prof. Marcello Diego Lograno
Dipartimento Farmacia, Scienza del Farmaco, Sezione di Farmacologia e Tossicologia, Università degli Studi di Bari - Aldo Moro
Dott.ssa Clelia Larenza
Direttore U.O.C Farmacia Ospedaliera Ospedale Miulli
Coordinamento scientifico
Prof. Francesco Albergo
[email protected]
Direttore Operativo della Lum School of Management
Dott. Mauro De Rosa
Presidente SIFACT (Società Italiana di Farmacia Clinica e Terapia)
Dott. Roberto Frontini
Presidente EAHP (European Association of Hospital Pharmacists)
Dott.ssa Maddalena Sciacovelli
Dirigente Farmacista Ospedale Miulli
Crediti formativi
Il MAFACC consente l’acquisizione di 60 crediti formativi, ed esonera dall’obbligo di acquisire ECM per l’intero periodo di frequenza.
Quota di partecipazione
La quota di partecipazione al Master è di euro 6.000,00. Il
pagamento è da effettuarsi in 3 rate.
È prevista una riduzione del 10% sulla quota di partecipazione per le seguenti categorie: studenti Lum; membri
dell’associazione laureati Lum e loro familiari; dipendenti
del comparto sanità; studenti che formalizzeranno l’iscrizione entro il 30 settembre 2014.
É prevista una riduzione del 20% per i dipendenti delle Aziende sanitarie partner. Le riduzioni non sono cumulabili tra loro.
Coordinamento operativo
Dott. Adriano Carenza
[email protected]
Comitato scientifico
Partner
Prof. Marcello Diego Lograno
Dipartimento Farmacia, Scienze del Farmaco, Sezione di Farmacologia e Tossicologia, Università degli Studi di Bari – Aldo Moro
Dott.ssa Laura Fabrizio
Presidente SIFO (Società Italiana di Farmacia Ospedaliera e dei Servizi Farmaceutici delle Aziende Sanitarie)
33
LUM School of Management
Master di II livello - II edizione
A.A. 2014/2015
MAFDIPA
Management & Fiscalità per i Dirigenti
della Pubblica Amministrazione
Struttura del programma
Il Master si compone di 8 moduli formativi, i cui contenuti
sono così riassumibili:
• Pubblica Amministrazione e processi di innovazione
• Il governo delle scelte politiche e delle decisioni amministrative
• Pubblicità, trasparenza e diffusione delle informazioni
• Pianificazione dei servizi e progettazione delle attività
• Contrattualistica ed elementi di diritto amministrativo Il Master, rivolto a dirigenti e funzionari pubblici che vogliono
condividere e mettere a fuoco nuovi modelli organizzativi e
• I nuovi modelli organizzativi e la gestione delle risorse umane
• Sistemi di finanziamento e di valutazione delle performance
innovazioni gestionali da implementare nelle proprie organizzazioni, mira a:
• Condividere le strategie che derivano dai cambiamenti
sociali, culturali, legislativi ed economici e il loro impatto
sui processi perequativi e sui meccanismi di finanziamento dell’attività pubblica
• Analizzare il quadro normativo attuale a seguito degli ultimi interventi legislativi e di quelli in itinere
• Approfondire i temi della finanza pubblica e del rapporto
fisco-contribuente
• Trasferire conoscenze relative a modelli, logiche, tecniche e strumenti di organizzazione, di gestione, di controllo interno
34
• La “Questione” fiscale in Italia e nella UE
• Configurazione e determinazione della ricchezza, della
potenzialità economico – patrimoniale e della capacità
contributiva
• Fiscalità delle persone fisiche, dei soggetti collettivi, delle
persone giuridiche pubbliche e private (in particolare: fiscalità degli EE.PP., d’impresa e dei “gruppi”)
• Attuazione dei tributi – controlli interni ed esterni: procedimenti e procedure
• Patologie fiscali e relative vicende
• Ragioni del fisco e ragioni del contribuente
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
Direzione e Coordinamento
Frequenza
Direzione Scientifica
La frequenza è obbligatoria nella misura di almeno il 70%
delle ore di lezione.
Prof. Gen. Nicolò Pollari
Titolare del Corso di Diritto Tributario e di Diritto punitivo e processuale tributario presso l’Università LUM Jean Monnet
Quota di partecipazione
La quota di partecipazione al Master è di euro 3.500,00. La
Coordinamento Scientifico
quota partecipazione al Master per i dipendenti delle Amministrazioni Pubbliche convenzionate è di euro 1.900,00.
Dott.ssa Alessandra Ricciardelli
[email protected]
Docente di Public Policies and Governance e Coordinatore scientifico del Master in “Management & E-Governance della Pubblica
Amministrazione” presso la School of Management dell’Università
LUM Jean Monnet
Durata
La durata del Master, che sarà erogato in modalità frontale
a Roma e parzialmente in distance learning, è di 12 mesi
per un totale di 1500 ore complessive (lezioni, studio individuale, verifiche intermedie online, ricerche, elaborato
finale, assistenza, tutoraggio).
35
LUM School of Management
Master di II livello in distance learning
A.A. 2014/2015
MADIMAS
Master in Direzione e Management
delle Aziende Sanitarie
Il Master Universitario di II livello in distance learning in Direzione e Management delle Aziende Sanitarie - Strumenti
di Controllo, Responsabilità Professionali e Analisi del Rischio (MADIMAS) è rivolto a professionisti che intendono
sviluppare un insieme integrato di competenze per svolgere compiti e funzioni dirigenziali nell’area tecnico-amministrativa ed economico-gestionale di strutture sanitarie pubbliche o private (ASL, ospedali, presidi ospedalieri,
case di cura, residenze sanitarie, laboratori, dipartimenti,
distretti), assessorati, agenzie sanitarie, centri di ricerca,
società di consulenza, aziende fornitrici di servizi, o per
esercitare attività professionale di tipo consulenziale.
La School of Management dell’Università LUM Jean Monnet e Nomisma, per supportare i professionisti nei loro
percorsi di carriera, hanno ritenuto opportuno proporre un
Master Universitario di II livello finalizzato a:
• Sviluppare le conoscenze relative ai temi istituzionali
dell’economia sanitaria e del management sanitario;
• Offrire un percorso di apprendimento che permetta di
interpretare e guidare i momenti di scelta e decisione a
livello strategico ed operativo;
36
• Consolidare la conoscenza degli strumenti manageriali
finalizzati ad analisi, valutazioni e “diagnosi” a supporto
del governo aziendale.
Il Master garantisce, quindi, una preparazione professionale
che permette un pronto inserimento o un più rapido percorso di carriera nell’ambito delle Aziende Sanitarie pubbliche e private, negli Enti pubblici e privati interessati alle
attività di programmazione e di ricerca in campo sanitario, nelle aziende private e nei servizi operanti nel settore
bio-medico (Aziende Sanitarie Locali, Aziende Ospedaliere, Policlinici, IRCCS Assessorati Regionali, Agenzie Regionali per i Servizi Sanitari, imprese fornitrici di beni e servizi
alle Aziende Sanitarie pubbliche e private, società di consulenza). L’ottenimento del titolo dà diritto a 60 CFU ed
esonera inoltre ogni partecipante, per tutta la durata del
Master, dall’obbligo dell’ECM (in base al Decreto MURST n°
509 del 03.11.1999 - G.U. n°2 del 02.01.2000 - e alla circolare
del Ministro della Salute del 05.03.2002 N.DIRP 3°/AG/448
comma 15. AG/448 comma 15).
A chi è rivolto
Il MADIMAS è volto alla professionalizzazione di figure
quali: funzionari e dirigenti di aziende sanitarie e sociosanitarie nelle aree amministrative, contabili e gestionali; funzionari e dirigenti delle aree amministrative, contabili, gestionali dei settori delle amministrazioni regionali dedicati
alla gestione dei servizi sanitari e sociosanitari; manager
di aziende sanitarie e sociosanitarie quali cliniche private,
centri di diagnostica, case di cura; manager ed esperti di
aziende fornitrici che hanno continuità di relazioni con le
aziende sanitarie e sociosanitarie.
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
Struttura del programma
Coordinamento Scientifico
Il MADIMAS si compone si compone di 13 moduli con i seguenti contenuti:
Prof. Francesco Albergo
• Aspetti Istituzionali
[email protected]
Direttore Operativo della LUM School of Management
• Il sistema sanitario: aspetti istituzionali e normativi
• Organizzazione e governo delle Aziende Sanitarie
Prof. Angelo Rosa
• Management, corporate governance e sistemi di valutazione delle Aziende Sanitarie [email protected]
• Comunicazione e Marketing delle Aziende Sanitarie
Vice-Direttore Operativo della LUM School of Management
• La comunicazione strategica: mission, vision e vincoli • Innovation Technology in Sanità
• Processi di digitalizzazione delle Aziende Sanitarie
Quota di partecipazione
• Controllo di gestione
• Indicatori e Sintetizzatori gestionali
La quota di partecipazione al Master è di euro 3.500,00. La
• Pianificazione, programmazione e Incident Reporting in
Sanità
quota partecipazione al Master per i convenzionati tramite
il Centro Studi Comunicare l’Impresa è di euro 1.200,00.
• Eventi sentinella e Clinical Risk Management
• Risk Management e sistemi operativi per la sicurezza del
paziente
Direzione e Coordinamento
Direzione Scientifica
Prof. Francesco Manfredi
[email protected]
Pro-Rettore alla Formazione Manageriale Postgraduate, Direttore
della LUM School of Management, Professore Straordinario di Economia Aziendale
37
LUM School of Management
Master di II livello in distance learning
II edizione - A.A. 2014/2015
MAGPA II
Management & E-Governance
per la Pubblica Amministrazione
• Trasferire conoscenze relative a modelli, logiche, tecniche
e strumenti di organizzazione, di gestione, di controllo interno e di valutazione della performance.
In questa prospettiva, la LUM School of Management e Nomisma, in collaborazione con il Centro Studi “Comunicare
l’Impresa”, e con il patrocinio dell’Associazione Nazionale
dei Comuni Italiani (ANCI) e di ANCITEL, hanno progettato
un Master Universitario di II livello per approfondire i temi
del management e della governance delle Pubbliche Amministrazioni che sistematizzi e discuta le principali innovazioni legislative, economiche e mangeriali che stanno trasfor-
Il Master è rivolto a manager e dirigenti pubblici, amministra-
mando il settore pubblico italiano.
tori pubblici, consulenti e liberi professionisti, dipendenti della
PA e alti profili che ambiscono a ricoprire posizioni di tipo dirigenziale e che vogliono per questo aumentare il proprio baga-
Struttura del programma
glio di conoscenze per contribuire efficacemente al governo
di un’azienda pubblica e, nello specifico, mira a:
Il Master si compone di 8 moduli formativi, i cui contenuti
sono così riassumibili:
• Condividere le opportunità e le connesse strategie che
derivano dai cambiamenti sociali, culturali, legislativi ed
• La Pubblica Amministrazione italiana e le sfide future
economici;
• Il governo delle moderne Amministrazioni Pubbliche
• Comprendere le minacce che potrebbero derivare dalla
insufficiente valutazione di tali cambiamenti;
• Approfondire il quadro normativo ed il ruolo della PA
come delineatosi dagli ultimi interventi legislativi e da
quelli in itinere;
• Processi di marketing e comunicazione pubblica
• La gestione dei servizi e delle attività
• L’E-Governance nella PA
• La contrattualistica pubblica
• L’organizzazione snella e lo human resource management
• Favorire un orientamento strutturato verso i sistemi di relazione con i portatori di interessi e verso i sistemi di valutazione dei loro bisogni/attese e della loro soddisfazione;
38
• Attrarre e gestire le risorse finanziarie
• Il project management nella PA
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
Direzione e Coordinamento
On. Franco Frattini
già Ministro per la Funzione Pubblica e gli Affari Regionali
Direzione Scientifica
Dott. Ing. Corrado Stancari
Amministratore Delegato Unisys Italia
Prof. Francesco Manfredi
[email protected]
Pro-Rettore alla Formazione Manageriale Postgraduate, Direttore
della LUM School of Management, Professore Straordinario di Economia Aziendale
Dott. Osvaldo Napoli
Presidente di Ancitel
Dott. Salvatore Turano
Amministratore Delegato Ancitel.it
Si ringrazia la Fondazione Italia-USA per il prezioso suppor-
Coordinamento Scientifico
to dato all’iniziativa.
Dott.ssa Alessandra Ricciardelli
Durata
[email protected]
Coordinatrice dell’Area Public Policies and Governance presso la
LUM School of Management
La durata del Master, che sarà erogato totalmente in distance learning, è di 12 mesi per un totale di 1500 ore comples-
Comitato d’Onore sive (lezioni; studio individuale; verifiche intermedie online;
ricerche; elaborato finale; assistenza; tutoraggio).
Sen. Lucio Alessio d’Ubaldo
già Segretario Generale dell’ANCI– Supervisore Scientifico
Sen. Benedetto Adragna
Questore del Senato della Repubblica
Quota di partecipazione
La quota di partecipazione al Master è di euro 2.200,00.
La quota di iscrizione al Master per i convenzionati tramite
Dott. Luca Dondi
il Centro Studi Comunicare l’Impresa (info@comunicareim-
Economista, Nomisma
presa.com) è di euro 850,00.
39
LUM School of Management
Master Executive - II edizione
A.A. 2014/2015
PITAGORA
Europrogettazione per l’Innovazione
del Territorio e dell’Azienda
Il Master è rivolto a professionisti laureati in economia, scienze
politiche, scienze statistiche, sociologia, discipline scientifiche
e umanistiche e si pone l’obiettivo di formare un gruppo di progettisti dell’innovazione aziendale e territoriale attraverso la
costruzione di partenariati internazionali, spin off, start up e reti
d’impresa beneficiando delle numerose linee di finanziamento
nazionali e internazionali oggi disponibili con specifico riferimento a capitale umano, nuove tecnologie, agenda digitale, turismo, cultura, agro-alimentare, lavori verdi e ambiente. Trattasi
di figure professionali a forte progressione occupazionale e con
un ruolo sempre più richiesto sul mercato del lavoro.
Obiettivi
Il percorso consentirà l’acquisizione delle metodologie progettuali, degli strumenti tecnici e delle competenze manageriali e
operative per:
• L’utilizzo delle banche dati disponibili per l’accesso alle informazioni sulle linee di finanziamento disponibili;
• L’individuazione delle forme più opportune di accesso alle
risorse finanziarie nazionali, comunitarie e internazionali;
• L’analisi preliminare dei requisiti tecnici, finanziari e tematici
contenutistici richiesti dai bandi e la catalogazione della tipologia, anche da un punto di vista giuridica, del bando;
40
• La formulazione di idee progettuali in linea con i programmi
nazionali, europei, internazionali e le esigenze della start-up
e/o azienda e/o istituzione;
• La ricerca di partner nazionali e internazionali e la costituzione di partenariati;
• La redazione di un detailed workprogramme e di un timetable di progetto;
• La redazione del budget;
• L’analisi della contrattualistica da sottoscrivere con gli enti
finanziatori;
• La gestione di un progetto;
• La rendicontazione finanziaria intermedia e finale.
Struttura del programma
• I modelli di governance del territorio e le linee di finanziamento europee e internazionali
• Come “costruire” un progetto e il relativo budget
• La sostenibilità economica di un progetto: gestione del budget e relativa rendicontazione
• Gestione del “ciclo di vista” di un progetto
• Start-up, spin off e reti d’impresa: realizzare e finanziare un’idea innovativa. Il modulo si pone l’obiettivo di fare un focus
sulle risorse finanziarie disponibili a livello locale, nazionale
ed europeo per avviare le start-up o per aiutare le start-up
già esistenti a trovare linee di finanziamento
• L’inglese tecnico nella progettazione europea e internazionale e nella costruzione dei partenariati e reti di impresa
Il percorso formativo PITAGORA, sarà personalizzato in funzione delle competenze di partenza e delle caratteristiche di ciascun partecipante, con poche lezioni d’aula, numerosi laboratori e casi reali, lavori di gruppi. Il percorso potrà comprendere la
partecipazione a iniziative presso la rete delle aziende partner,
esperienze all’esterno e soprattutto l’inserimento dei partecipanti nelle linee di finanziamento nazionali ed internazionali,
con possibilità dunque di una copertura contrattuale anche al
termine del Master.
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
Direzione e Coordinamento
Quota di partecipazione
Comitato Scientifico
La quota di partecipazione al Master è di euro 4.000,00. Il pagamento è da effettuarsi in 3 rate. E’ prevista una riduzione del
10% sulla quota d’iscrizione per le seguenti categorie: laureati
LUM, loro familiari e membri dell’associazione laureati, soci e
membri di ADAPT, dipendenti e soci delle società partner. Le
riduzioni non sono cumulabili tra loro.
Prof. Michele Tiraboschi Ordinario di Diritto del lavoro presso
l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Presidente della
Fondazione ADAPT; Prof. Alfredo Sanchez Castaneda Universidad Nacional Autónoma de México, Messico; Prof. Chang Kai
Renmin University, Cina; Prof. Dietmar Frommberger Magdeburg University, Germania; Prof. Erick Tucker York University,
Canada; Prof. Jòzsef Hajdù University of Szeged, Ungheria; Prof.
Partner
Juan Raso Delgue Universidad de la República de Uruguay, Uru-
ABI
Coldiretti
Fedit
Sodexo Italia
Eataly Puglia
guay; Prof. Julio Armando Grisolia Universidad Nacional de
Adapt
Confagricoltura
FILCA-CISL
Ernst & Young
Adecco Italia
Confartigianato
Fincantieri
Synergie Italia
agenzia per
il lavoro
ADHR Group
Confcommercio
FIPE
Agens
Confcooperative
FISASCAT-CISL
Agusta
Westland
Confesercenti
FIT-CISL
Confimi Impresa
FLAEI-CISL
Confindustria
Fondazione CRUI
Confindustria
Bergamo
Fondazione
studi consulenti
del lavoro
Tres de Febrero, Argentina; Prof. Mauro Gatti Università “La Sapienza”, Italia; Prof. Michael Quinlan University o f New South
Wales, Australia; Prof. Paul Ryan University of Cambridge, Gran
Bretagna; Prof. Raúl Saco Barrios Pontificia Universidad Católica
Aifos
del Perú, Perù; Prof. Shynia Ouchi University of Kobe, Giappo-
Ailog
ne; Prof.ssa Daria Chernyaeva Moscow State University, Russia;
ANCE
Dott. Antonio Favuzzi Rotary International; Ing. Giovanni Pisano International Project Management Association, IPMA.
Angem
Direzione Scientifica
Prof.ssa Patrizia De Pasquale Università LUM
Prof. Malcolm Sargeant Middlesex University
Vice-Direttore Operativo della LUM School of Management
Durata
Il Master PITAGORA ha una durata di 260 ore.
S.P. Andria-Trani Km 1,500 -76125 Trani (BT)
UGL
Generazione
Vincente
UIL
Getrag
Umana
Unindustria
Treviso
Giuliano
Gruppo Casillo
Gruppo Norba
Anmil Onlus
Confprofessioni
Associazione Industriali
della Provincia
di Vicenza
Consorzio formazione & lavoro
Gruppo Manutencoop
Coopfond-Legacoop nazionale
IKEA Italia Retail
Anselmi
BDO
Interporto Regionale della Puglia
Assoimprenditori
Alto Adige
INAIL
Cremonini
Isfol
Birra Peroni
Interspar
Italia lavoro
Bluserena
IPMA
LVH-APA
Bosch
KPMG
Manpower
Bruno Milella
Magneti Marelli
Marelli motori
Camera di Commercio di Bari
Maldarizzi
Assosistema
Banca Popolare dell’Emilia
Romagna
Dussmann
Service
Ebinter
Ebiter Taranto
Electrolux Italia
Fondirigenti
Gi Group
Union Labor
Amiu
Anci
Ancitel
Chiesi Farmaceutici
Enel
Marsica Innovation & Technology Carton Pack
LFoundry
Confapi
Eni
MCL
Confcommercio
CIA
Esselunga
Obiettivo lavoro
Cimolai
Farmindustria
Poste italiane
Confindustria
Basilicata
Federalberghi
Provincia di
Verona
CISL
Sede
Futura Enterprise
ANINSEI
Bachelor
Prof. Angelo Rosa [email protected]
TRENKWALDER
FIAT Società
per Azioni
Confindustria
Verona
Assolavoro
Coordinamento Scientifico
Telecom Italia
CISL FP
Elior
CNA
Federdistribuzione
CNA pensionati
Federmeccanica
Inforgroup
Agenzia
Polifunzionale
del Lavoro
ManpowerGroup
Megamark
MERMEC GROUP
Nomisma
Pwc
Deloitte
Saicaf
Despar
Sata Spa
Quanta
Directa
Siciliani
Randstad Italia
Divella
TNT
41
LUM School of Management
Informazioni
generali
Progetto
Stage e Placement
I docenti provengono dalla LUM School of Management
L’accordo sottoscritto tra LUM School of Management e Man-
e da altre prestigiose Università nazionali, oltreché im-
powerGroup è un altro fondamentale tassello della strategia
prese, istituzioni ed associazioni datoriali e di categoria.
di valorizzazione dei partecipanti alle attività della Scuola e
Ad essi si affiancano consulenti d’impresa, professionisti
di loro collocazione nel mercato del lavoro. Questo accordo,
e manager d’azienda accreditati nel mondo imprendito-
di livello nazionale ed internazionale, perché ManpowerGroup
riale e portatori di conoscenze ed esperienze innovative
è un gruppo internazionale che potrà fornire opportunità in
e altamente specialistiche.
qualunque Paese, completa il lavoro svolto nell’ultimo anno e
La durata è di 1.500 ore, così ripartite:
che ha permesso di avvicinare alla Scuola più di centotrenta
istituzioni ed aziende, spesso di livello nazionale, che contri-
• Attività didattica frontale 400 ore
buiscono a promuovere attivamente il percorso di stage e di
• Attività di studio guidato e individuale 700 ore
placement degli iscritti ai corsi ed ai master. Nello specifico,
• Project Work - Tirocinio 400 ore
ManpowerGroup, tramite la propria consociata Experis S.r.l.
Frequenza obbligatoria nella misura di almeno l’80% delle
lezioni.
specializzata in attività di ricerca e selezione del personale,
offre alla School of Management dell’Università LUM Jean
Monnet la propria collaborazione per lo svolgimento di un
I destinatari dei master di I livello sono laureati in possesso
Progetto Stage per i partecipanti ai master della Scuola, che
di laurea triennale, laurea quadriennale (vecchio ordina-
si svolgerà attraverso i seguenti passaggi:
mento), laurea magistrale oppure laurea specialistica. I destinatari dei master di II livello sono laureati in possesso
di laurea quadriennale (vecchio ordinamento) oppure di
laurea magistrale o laurea specialistica.
Colloquio individuale
• Per condividere ed approfondire soft skills, capacità e conoscenze non dichiarate nel curriculum, aspirazioni ed aspettative e possibili percorsi professionali in linea con il merca-
I master consentono l’acquisizione di 60 Crediti Formativi
Universitari (CFU).
È stata sottoscritta tra Lum School of Management e Deutsche
Bank una convenzione per il finanziamento a copertura
della quota di iscrizione del Master.
L’art.15, comma 1, lettera e) del TUIR prevede una detrazione d’imposta del 19% della spesa sostenuta e docu-
to del lavoro di oggi;
• Per identificare aziende del territorio quali ideali destinatari in
base a settore di riferimento, formazione specifica acquisita,
struttura ed organizzazione, scenari di crescita e di sviluppo;
• Per verificare la disponibilità a frequentare stage fuori regione valutando sedi preferenziali in base alla disponibilità
del candidato.
mentata. Con la recente Risoluzione del 17-2-2010, n.11/E,
Individuazione delle aziende disponibili ad accogliere per-
l’Agenzia delle entrate ha precisato che la detrazione è
sone attraverso lo strumento dello Stage/Tirocinio:
applicabile anche in relazione alle spese sostenute per
la frequenza di Master che per durata e struttura dell’insegnamento siano assimilabili a corsi universitari o di
specializzazione e sempre che siano gestiti da istituti
universitari, pubblici o privati (Circolare 19.05.2000, n.
101/E paragrafo 8.2).
• Aziende interessate a giovani con percorsi di alta formazione,
al ricambio generazionale, alle competenze trasversali;
• Aziende che investono in attività di Employer Branding;
• Aziende che hanno pianificato per il 2013-2014 inserimenti
di giovani in stage.
Presentazione dei laureati alle aziende:
Recapiti e indirizzi utili
• Invio di una reportistica di sintesi sul candidato e sulle sue
mail: [email protected]
• Organizzazione di incontri conoscitivi con i referenti aziendali per
caratteristiche;
tel.: 080 69 78 267 / 080 69 78 259
42
favorire concrete occasioni di conoscenza e collaborazione.
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
CORSI DI ALTA FORMAZIONE
E SPECIALIZZAZIONE
AREA ORDINI E
PROFESSIONI
Le nuove sfide che le aziende di ogni settore devono oggi
fronteggiare richiedono l’azione di professionisti con competenze specifiche, continuamente aggiornati ed in grado
di gestire strumenti manageriali sofisticati in condizioni
di criticità ambientale. La figura del moderno professionista racchiude in sé una molteplicità di conoscenze ed un
Corso di Alta Formazione A.A. 2014/2015
Borse & Finanza Operativa
Il Corso fornisce gli strumenti per formare ed aggiornare i soggetti abilitati presso Banche, SIM, SGR, per
elaborare e monitorare i piani operativi strategico-finanziari al fine di incrementare l’efficienza e l’efficacia delle attività di negoziazione degli operatori circa
i Mercati e/o i prodotti di investimento; minimizzare i
rischi di perdita, individuare i correttivi, con particolare focus sui Derivati, i Rischi Finanziari ed il ruolo del
Consulente Finanziario.
modo di essere aggiornati con i tempi e, quindi, in grado
di generare valore per se stessi e per i propri clienti. I Corsi
di Alta Formazione e di Specializzazione dell’Area Ordini e
Corso di Alta Formazione A.A. 2014/2015
Professioni si pongono dunque l’obiettivo di aiutare i pro-
Business Planning e Project
fessionisti a sviluppare un processo di self-empowerment
Management per Professionisti
e di analizzare gli strumenti necessari alle nostre imprese
alla luce del quadro economico attuale e dei nuovi obiet-
Il programma si rivolge a Professionisti (Ingegneri, Ar-
tivi che esso pone.
chitetti, Avvocati), che, in possesso di una forte competenza tecnica, desiderano abbinare ad essa una appro-
Corso di Alta Formazione A.A. 2014/2015
Comunicazione Strategica.
Come generare relazioni di valore
fondita conoscenza delle dinamiche e degli strumenti di
management, nello specifico di quelli idonei ad elaborare ed a valutare un business plan e di quelli che permettono di concretizzare un progetto, minimizzando i rischi
economici e valorizzando le competenze tecniche.
Il Corso intende rappresentare un percorso esclusivo sullo studio delle relazioni umane e le cause del successo.
Ogni valido professionista cerca di vendere i suoi servizi
o prodotti spesso non cogliendo l’oggetto della vendi-
Corso di Alta Formazione A.A. 2014/2015
Formatori della sicurezza
ta: la “relazione” con il potenziale cliente. Comprendere
la straordinaria differenza tra intelligenza razionale ed
Il Corso è rivolto a tutti coloro che vogliono incremen-
intelligenza emotiva è la chiave di volta per garantire
tare le proprie capacità nel campo della formazione
interesse ed efficacia al proprio messaggio. Per questo è
e, nel contempo, acquisire uno dei requisiti previsti
necessario studiare la Programmazione Neuroliguistica
dal Decreto Interministeriale del 6 marzo 2013 per la
(PNL) che è entrata con successo in tantissime aziende
qualificazione del formatore-docente della Sicurez-
e pubbliche amministrazioni.
za. Il percorso formativo, della durata di 24 ore com-
43
LUM School of Management
plessive, sarà articolato in 3 moduli didattici di 8 ore
mento normativo e delle principali differenze con i Prin-
ciascuno, caratterizzati dal coinvolgimento attivo dei
cipi Contabili Nazionali; tra le argomentazioni chiave il
partecipanti attraverso la sperimentazione di tecniche,
confronto tra IAS 1 (Bilancio) e artt. 2423 c.c. e seguenti,
metodologie e strumenti indispensabili ai fini dell’ero-
OIC 1 e 11; SP, CE, Note e Relazioni nel Bilancio IAS/IFRS;
gazione di programmi di formazione in materia di sa-
Avviamento, Fair Value, IAS 16 (Immobili, Impianti e Mac-
lute e sicurezza sul lavoro. Durante i diversi moduli si
chinari), 17 (Leasing), 18 (Ricavi), 2 (Rimanenze), 19 (Be-
alterneranno lezioni frontali a momenti di esercitazioni
pratiche, simulazioni, case studies e project work.
nefici per dipendenti), 27 (Consolidato), 36 (Riduzione
del valore delle attività), 37 (Accantonamenti, passività
e attività potenziali), 38 (Immobilizzazioni Immateria-
Corso di Alta Formazione A.A. 2014/2015
Gestione della Crisi d’Impresa
Il Corso si pone l’obiettivo di supportare professionisti e
li), 8 (Variazioni principi contabili, stime ed errori), 12
(Imposte). Analisi dello IAS 39, IFRS 9 e relativi PCN su
Strumenti Derivati; esempi operativi.
Corso di Alta Formazione A.A. 2014/2015
cifico, nei processi di valutazione della struttura e delle
Project Management
performance aziendali, di utilizzo degli strumenti e delle
Base/Avanzato
manager nella gestione della crisi d’impresa e, nello spe-
tecniche per individuare i segnali di declino, di impostazione e costruzione del piano di risanamento aziendale
sapendo definire le opzioni giuridiche.
Il Project Management è una metodologia che consente di
gestire in maniera professionale un progetto nel rispetto
dei tempi, dei costi e dei requisiti di qualità definiti con-
Corso di Alta Formazione A.A. 2014/2015
trattualmente con il committente, basandosi su standard
Analisi e controllo aziendale
e metodologie rigorose che definiscono ruoli, contenuti,
compiti e modalità operative. L’evoluzione dei progetti, sempre più complessi e diversificati, ha portato ad un
Il Corso si sofferma in particolar su due principali temi di
aumento significativo delle competenze che devono es-
grande attualità: da un lato quello della Contabilità Ana-
sere patrimonio professionale del Project Manager, figura
litica e dell’analisi dei costi in tutte le sue sfaccettature
centrale nella responsabilità della gestione dei progetti; in
operative e dall’altro sugli strumenti del controllo e la loro
costruzione ed utilizzo quali Budget, tecniche di Budge-
particolare, gli aspetti relativi al comportamento, come la
motivazione e la crescita del gruppo di progetto e la leadership, ed al contesto in aggiunta agli aspetti squisita-
ting, Business Plan Finanziario (con particolare riferimento
mente metodologici e tecnici. Il ruolo del Project Manager
all’applicazione del VAN, TIR e TRA), Indicatori, Sintetizza-
è sempre più diffuso e copre un ampio spettro di attività
tori Gestionali, Balance Scorecard, KPI (Key Performance
fortemente diversificate e con elevata specificità, in rela-
Indicator), KRI (Key Risk Indicator) e Report Commerciali.
zione ai settori in cui il Project Manager opera.
Corso di Alta Formazione A.A. 2014/2015
Principi Contabili Internazionali
(IAS/IFRS)
Corso di Alta Formazione A.A. 2014/2015
Revisori di Enti Locali
Il Corso si propone di formare i revisori degli enti locali
al fine di meglio rispondere alle continue innovazioni sulle materie rilevanti per la professione di revisore. Il Corso
L’obiettivo del Corso è fornire gli strumenti necessari
intende fornire le conoscenze teorico-pratiche di base in
per conoscere i Principi Contabili Internazionali e la loro
merito alle tematiche di contabilità pubblica e gestione
applicazione; fondamentale la valutazione dell’inquadra-
economica e finanziaria degli enti pubblici territoriali.
44
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
Innovazione, Finanza e
Management per le PMI
I Corsi di Alta Formazione e di Specializzazione dell’Area Innovazione, Finanza e Management per le PMI sono
pensati per tutti coloro che sentono l’esigenza di programmi formativi completi sulle strategie e sugli strumenti di management applicabili ai contesti aziendali:
Corso di Alta Formazione A.A. 2014/2015
Sales Manager
L’obiettivo del Corso è quello di aggiornare le conoscenze dei sales manager in un mercato della distribuzione
profondamente trasformato e oggetto di continue specializzazioni. La struttura è stata organizzata in quattro
moduli ed ogni modulo è stato programmato considerando le richieste degli operatori del settore in termini
imprenditori di piccole e medio-piccole aziende e i loro
di analisi e di studio. Le tematiche individuate spaziano
più stretti collaboratori, manager che hanno sviluppato
quindi attraverso le varie attività che caratterizzano un
una forte competenza funzionale e che sentono il biso-
sales manager esperto e professionale. Si affrontano, in
gno di far crescere le proprie competenze professionali
chiave marketing, i temi dell’analisi, della pianificazione,
in altri settori, figli di imprenditori che intendono formar-
della ricerca, dell’implementazione, sino ad arrivare alle
si sulle orme dei genitori e innovare con nuovi strumenti
tecniche di negoziazione.
gestionali, brillanti neo-laureati che intendono proseguire la propria carriera nel campo della consulenza dire-
Corso di Alta Formazione A.A. 2014/2015
zionale o nel management d’impresa. Il nostro impegno
è quello di lavorare sul talento delle persone per offrire
Team Leadership
loro opportunità di crescita personale e professionale,
in percorsi di apprendimento, basati sulla discussione di
casi, sul lavoro in piccoli gruppi, sull’uso di simulazioni
economico-finanziarie e di business game e sull’applicazione dei nuovi concetti appresi.
“Team Leadership” è un Corso progettato per diversi
ruoli aziendali, ma si rivolge soprattutto a coloro che intendono integrare in modo scientifico le proprie esperienze professionali e capacità manageriali in merito
alle tecniche di gestione, motivazione, coordinamento e
Corso di Alta Formazione A.A. 2014/2015
International Value
valorizzazione delle risorse umane. “Team Leadership”
soddisfa trasversalmente i bisogni di crescita e sviluppo
manageriale delle seguenti figure chiave dell’organizzazione: imprenditori, area manager, quadri, dirigenti,
Il Corso di Formazione Manageriale “International Va-
professionisti e, più in generale, tutte quelle risorse ad
lue” intende fornire un valido supporto alla crescita delle
alto potenziale motivate a intraprendere un percorso di
PMI, nell’ottica di quel complesso e delicato processo
formazione innovativo e di alto profilo.
rappresentato dall’internazionalizzazione. Tale attività,
indissolubilmente legata a precise politiche di promozione e valorizzazione delle produzioni, rappresenta una
delle più efficaci soluzioni per rafforzare la competitivi-
Lean Production
corso base/avanzato
tà delle imprese ed allargare, soprattutto nei momenti
critici, le possibilità che derivano dai mercati dei paesi
Corso di Alta Formazione A.A. 2014/2015
avanzati ovvero dalle aree con economie in forte sviluppo. Senza abbandonare la dimensione locale, che continua a permanere quale elemento distintivo della propria
identità, l’impresa deve obbligatoriamente adeguarsi ad
una visione di più ampio respiro che, allargando le prospettive, individua i percorsi ottimali da seguire, a livello
La metodologia didattica utilizzata nei percorsi formativi “Lean Production L1_P” e “Lean Production L2_P”
è di tipo interattivo e si basa, oltre che su lezioni frontali di carattere teorico, su simulazioni guidate, lavori
di opportunità, offerte e mercati. International Value è
di gruppo, esercitazioni pratiche e analisi di casi reali
un progetto innovativo, sviluppato grazie ad un’attenta
presentati dai corsisti e dai docenti, facendo uso di
analisi delle esigenze delle PMI e che propone una strut-
strumenti didattici avanzati e innovativi. L’approccio
tura differente rispetto ai classici percorsi formativi.
metodologico perseguito ha valenza di “laboratorio
45
LUM School of Management
formativo empowerment oriented”. Ciò significa che
innanzitutto viene rigorosamente perseguito il principio dell’alternanza aula-campo, in base al quale ogni
P.A., Sanità e Non Profit
corsista ha la possibilità di un riscontro immediato
I Corsi di Alta Formazione e di Specializzazione dell’Area
nella propria realtà professionale della fondatezza ed
Pubblica Amministrazione, Sanità e Non Profit si pongono
efficacia delle teorie e dei principi discussi in aula; in
secondo luogo, si dimostra rilevante anche la finalità del programma di favorire la crescita personale e
professionale dei partecipanti, e di potenziare le loro
competenze manageriali in una prospettiva di miglioramento continuo.
l’obiettivo di formare nuove professionalità sulle tematiche
economiche, manageriali e giuridiche del settore pubblico
e di quello non profit, e di consolidare competenze di alto
profilo tecnico-organizzativo necessarie per governare con
proficui risultati i processi di cambiamento strategico nel
settore pubblico, con un deciso orientamento alle “problematiche” concernenti la “gestione” dell’innovazione e la pro-
Corso di Alta Formazione A.A. 2014/2015
IT4Business
duzione di valore in chiave aziendale e sussidiaria.
Corso di Alta Formazione A.A. 2014/2015
L’evoluzione rapida e continua che interessa i sistemi in-
Pianificazione e Sviluppo Sostenibile
formativi aziendali impone alle aziende percorsi di ap-
del Territorio
profondimento per orientarsi nelle scelte e nelle metodologie di implementazione di tali sistemi. Capire qual è
la migliore soluzione applicativa e tecnologica per sup-
Lo sviluppo sostenibile del territorio passa, da un lato,
portare i propri processi, capire se scegliere un ERP in-
attraverso la comprensione delle dinamiche sociali, cul-
ternazionale o uno italiano, valutare il ritorno sull’investi-
turali ed economiche che, in modo sempre più rapido
mento dei SI sono attività complesse che hanno bisogno
ed imprevisto, cambiano le nostre comunità, e, dall’al-
di competenze e informazioni allo stato dell’arte. L’o-
tro, attraverso la conoscenza e la concreta attuazione dei
biettivo è pertanto quello di aggiornare le conoscenze
complessi strumenti di pianificazione, di natura giuridica
in uno scenario movimentato in continua trasformazione
ed economico-sociale, con cui sono chiamati ad operare
e oggetto di continue specializzazioni. La struttura del
le Pubbliche Amministrazioni, i professionisti e le imprese.
Corso è stata organizzata in tre aree indipendenti ma
collegate. Area Erp, Area BI e Area Mobile&ESN.
L’esigenza di confrontarsi con tali strumenti rende necessario un percorso formativo di livello avanzato per la
Corso di Alta Formazione A.A. 2014/2015
Analisi del Prodotto e del Cliente
gestione delle relative problematiche finalizzato a fornire le coordinate per un corretto e proficuo approccio
metodologico ed attuativo.
La gestione commerciale nell’impresa moderna diviene
un passaggio fondamentale da cui può derivare il suc-
cesso o il totale insuccesso di tutta la politica azienda-
Leadership Programme
le. Non sempre infatti è sufficiente, al fine di garantire
Corso di Alta Formazione A.A. 2014/2015
la creazione di valore, un’offerta innovativa e di qualità. Un mercato sempre più complesso, sia in termini di
concorrenza che di clientela, richiede una fase di studio
preliminare attenta ed accurata, per comprendere con
precisione e nel dettaglio chi sono i competitor e quali
richieste soddisfare. Con questo obiettivo nasce “Analisi
Il Corso è progettato per una pluralità di ruoli amministrativi e dirigenziali, ma si rivolge soprattutto a coloro
che intendono integrare in modo scientifico le proprie
conoscenze e capacità manageriali in merito alle tec-
del Prodotto e del Cliente”, un percorso dal forte conte-
niche di gestione, motivazione, coordinamento e va-
nuto operativo il cui obiettivo è quello di fornire a mana-
lorizzazione delle risorse umane presenti nella propria
ger e neo-laureati, gli strumenti per comprendere a 360
organizzazione. “Leadership Programme” soddisfa i bi-
gradi l’offerta da presentare e a quale target rivolgersi.
sogni di crescita professionale e sviluppo manageriale di
46
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
amministratori, dirigenti e funzionari pubblici che, nelle
necessarie per governare con proficui risultati i processi
diverse funzioni ed aree, operano per il miglioramento
di cambiamento strategico nelle aziende sanitarie, con
della qualità del servizio, l’incremento dell’efficienza e
un deciso orientamento alle problematiche concernen-
l’orientamento alla soddisfazione degli utenti.
ti la gestione dell’innovazione e la produzione di valore
pubblico in chiave aziendale e sussidiaria.
Corso di Alta Formazione A.A. 2014/2015
IT4PA
L’evoluzione rapida e continua che interessa i sistemi in-
Corso di Alta Formazione A.A. 2014/2015
Management sanitario delle cure
formativi aziendali impone alle aziende pubbliche ed a
primarie e gestione
tutti coloro che vi lavorano percorsi di approfondimento
dei servizi sanitari territoriali
per orientarsi nelle scelte e nelle metodologie di implementazione di tali sistemi.
Capire qual è la migliore soluzione applicativa e tec-
La crescente necessità di assicurare una continuità assi-
nologica per supportare i propri processi, valutare il ri-
stenziale a livello territoriale e domiciliare, attraverso la
torno sull’investimento dei SI sono attività complesse
deospedalizzazione, la presa in carico dell’assistito, l’in-
che hanno bisogno di competenze e informazioni allo
tegrazione socio-sanitaria e la rete dei servizi, rende ne-
stato dell’arte. La struttura del Corso è stata organiz-
cessario un percorso formativo di livello avanzato per la
zata in tre aree indipendenti ma collegate: Area Erp,
gestione dei problemi prioritari di salute della comunità
Area BI e Area Mobile&ESN.
attraverso la pianificazione, la realizzazione, il monitoraggio e la valutazione di strategie assistenziali globali,
Corso di Alta Formazione A.A. 2014/2015
Governance e management
dell’impresa sociale
continue, tempestive e di elevata qualità.
Il Corso ha l’obiettivo di illustrare i principali sviluppi
nell’ambito del tema governance e management dell’impresa sociale, prendendo in considerazione il contesto
Corso di Alta Formazione A.A. 2014/2015
Incident Reporting e Risk
Management nelle aziende sanitarie
di sviluppo dell’impresa sociale e dell’economia sociale,
le innovazioni giuridiche e le opportunità ambientali, i
modelli di gestione organizzativa dell’impresa sociale,
gli strumenti di marketing e fund raising, le modalità per
Obiettivo del Corso è fornire competenze specifiche sul
tema del controllo e del Rischio nelle aziende sanitarie
presidiare la parte finanziaria e per sviluppare efficaci
da qualche tempo soggette ad un importante proces-
business plan.
so di aziendalizzazione finalizzato al voler conoscere
meglio le aree critiche e l’impatto sui costi aziendali; le
Corso di Alta Formazione A.A. 2014/2015
Governare l’Azienda sanitaria
principali tematiche sono la Pianificazione strategica e
territoriale; la valutazione dei servizi sanitari attraverso indicatori; costruzione della Balance Scorecard nelle
aziende sanitarie e casi operativi; analisi di un Incident
II percorsi formativi in campo sanitario si pongono l’o-
Reporting e casi operativi; elementi di analisi del Rischio
biettivo di aumentare il livello di conoscenza delle te-
Clinico e gli Eventi Sentinella: analisi delle aree critiche;
matiche manageriali e giuridiche del settore e di conso-
tipologie di Rischio e mappatura. L’analisi Reattiva e
lidare competenze di alto profilo tecnico-organizzativo
Proattiva. L’analisi e la costruzione di un Risk Report.
47
LUM School of Management
Corso di Alta Formazione A.A. 2014/2015
Comunicazione per l’innovazione
della P.A. e Comunicazione strategica & E-Governance per la P.A.
I corsi
proposti dall’Associazione Italiana della Comu-
nicazione Pubblica e Istituzionale e dalla LUM School of
Management, si propongono di sviluppare, potenziare e
migliorare le conoscenze e le competenze in materia di
Corso di Alta Formazione A.A. 2014/2015
Strumenti per la ricerca
e management in medicina generale
L’obiettivo del Corso è quello di fornire strumenti per
favorire la ricerca attraverso l’analisi dei tanti dati a
disposizione dei medici; parliamo dell’analisi statistica di tipo descrittivo ed inferenziale. Ciò aiuta i fru-
comunicazione siano esse organizzative, tecnologiche,
itori del Corso a correlare dati con le patologie e ad
di sistema, di marketing pubblico e relazionali. I con-
utilizzarli ed indirizzarli verso gli obiettivi di studio e
tenuti, la trattazione degli argomenti e le metodologie
ricerca desiderati. Il Corso quindi fornirà strumenti ap-
didattiche sono conformi alle indicazioni e ai requisiti
plicativi e professionali sulle tematiche citate. Tra gli
previsti dal regolamento attuativo della Legge 150/2000
altri obiettivi quello di analizzare il rischio, mapparlo
e DPR 422/2001. I corsi sono rivolti a tutti coloro che la-
e prevenirne conseguenze dannose sia a livello econo-
vorano nelle strutture pubbliche di comunicazione e in-
mico finanziario che su persone, pazienti ed addetti ai
formazione. A chi vuole aggiornare, rinnovare o ampliare
lavori, conoscere indicatori chiave attraverso processi
le conoscenze e le competenze sulla disciplina.
di Balance Scorecard e soprattutto attraverso l’analisi
dei processi organizzativi e di comunicazione sanitaria
Corso di Alta Formazione A.A. 2014/2015
Lean Healthcare
Corso Base/Avanzato
I Corsi intendono sviluppare le capacità e le competenze adeguate per intraprendere un reale miglioramento
sono le finalità di questo corso.
Corso di Alta Formazione A.A. 2014/2015
Economia e management
della pediatria
dei processi e dei risultati aziendali attraverso l’applicazione della filosofia Lean applicata alle organizzazioni
Gli obiettivi che il Corso di Perfezionamento in Econo-
sanitarie. Essi si articolano in concetti di base, giochi di
mia e Management della Pediatria Territoriale intende
simulazione e project works sul campo, onde realizza-
perseguire sono supportare la crescita delle professio-
re i primi benefici. Grazie all’impostazione innovativa di
nalità operanti nell’ambito della pediatria territoriale
questi corsi è possibile quindi avviare o migliorare con-
fornendo strumenti per l’acquisizione e il rafforzamen-
cretamente la generazione di maggiore valore aggiunto
to di conoscenze in ambito economico e di competen-
ed un contemporaneo abbattimento degli sprechi. I pro-
ze in ambito organizzativo e gestionale, direttamente
gressi saranno monitorati con gli indicatori appropria-
applicabili alla attività professionale ed in particolare
ti. I Corsi sono destinati trasversalmente a diversi ruoli
alle Aggregazioni Funzionali Territoriali pediatriche;
aziendali, ma si rivolge soprattutto a coloro che intendono integrare in modo scientifico le proprie esperienze e capacità manageriali in merito all’approccio della
Lean, originato in ambito Toyota Production System e
sviluppatosi anche negli Stati Uniti a partire dagli anni
’90. Più in particolare, i programmi di formazione “Lean
Healthcare L1_H” e “Lean Healthcare L2_H” soddisfano
aggiornare continuamente non solo le conoscenze
tecniche, ma anche e soprattutto, rafforzare le capacità programmatorie, organizzative e gestionali di chi
opera nella medicina territoriale; permettere l’apprendimento e l’approfondimento del diritto, dell’economia, dell’igiene e delle altre discipline specialistiche
i bisogni di crescita di: direttori sanitari, amministratori,
sanitarie, dell’etica, garantendo un contributo forma-
personale medico e paramedico, professionisti, e più in
tivo fondamentale per la gestione delle organizzazio-
generale tutte quelle risorse ad alto potenziale, motiva-
ni sanitarie al fine di analizzare e dare una risposta
te a intraprendere un percorso di crescita professionale
organizzata e interdisciplinare ai bisogni integrati di
innovativo e di alto profilo.
prevenzione, di diagnosi, di cura e riabilitazione.
48
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
LUM SUMMER
SCHOOL
49
LUM School of Management
LUM SUMMER
SCHOOL
Nella Società della conoscenza e della globalizzazione, i dri-
sono chiamati a gestire processi d’innovazione e di cambia-
vers che muovono il mondo sono cambiati. Per poter occu-
mento strutturale delle proprie comunità.
pare un posto di primo piano nel nuovo scenario gli individui devono investire sempre più in Creatività ed Innovazione.
Dall’astrazione si passa direttamente al prodotto da creare. Vi
Come si svolge
è la necessità di allargare i propri orizzonti.
Di confrontarsi con “cose nuove ed utili”. Di immaginare l’inedito. Per provare a ottenere tali risultati servono input insoliti,
lontani dal proprio sapere.
Ora più che mai il futuro dipende dalla capacità d’immaginazione e dalla creatività delle persone. La LUM Summer School
è un laboratorio per l’innovazione e la creatività. Partecipanti e
docenti si confronteranno su temi astratti (l’arte e la cultura, il
futuro dei Paesi in via di sviluppo e dei Paesi industrializzati, il
bello) per individuare cose molto concrete: strategie, prodotti
e servizi da sperimentare nella loro vita professionale.
Intendiamo queste giornate come un momento duplice: di riflessione sulla modernità ma anche d’individuazione di oppor-
La formazione è a carattere intensivo con un forte approccio
multidisciplinare e altamente dinamico. Le sessioni formative
prevedono l’alternarsi di lezioni teoriche con esercitazioni pratiche, case history e testimonianze, conferenze non strutturate
e incontri informali.
La residenzialità e la contestuale presenza del gruppo presso
la stessa sede, la disponibilità di tutor dedicati sono elementi
che permetteranno ai partecipanti di attivare significative relazioni e scambi produttivi. La LUM Summer School avrà una
durata di 2 giornate formative (dal venerdì pomeriggio alla
domenica mattina) per un totale di 20 ore articolate in lezioni
tematiche con didattica frontale della durata di 16 ore e 4 tra
laboratori, esercitazioni, workshop.
tunità e trend.
Direzione scientifica
Destinatari
Dott.ssa Alessandra Ricciardelli
[email protected]
Manager d’impresa che vogliano utilizzare la creatività come
fattore critico di successo. Imprenditori, consulenti e liberi
Docente di Public Policy and Governance e Coordinatore scientifico del
Professionisti interessati ad allargare le proprie competenze.
Master in “Management & E-Governance della Pubblica Amministrazio-
Amministratori, dirigenti e funzionari del settore pubblico che
ne” presso la School of Management dell’Università LUM Jean Monnet
50
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
LUM SCHOOL
OF BUSINESS
ENGLISH
51
LUM School of Management
LUM SCHOOL OF
BUSINESS ENGLISH
Mission
precisa e dei monitoraggi regolari. La LUM School of Business English focalizza la sua attenzione su:
La mission della School of Business English, strutturata
all’interno della LUM School of Management, è quella di
essere un punto di riferimento unico per tutti coloro che
desiderano imparare e migliorare la propria competenza in
lingua inglese e si propone di permettere ai partecipanti dei
propri corsi di competere con strumenti superiori all’interno
della loro realtà lavorativa.
La LUM School of Business English sviluppa corsi di lingua
inglese innovativi e differenziati, volti a soddisfare, da un
lato, le esigenze di formazione di giovani neo-laureati che
mirano ad un proprio posizionamento internazionale e,
dall’altro, la necessità di approfondimento della lingua inglese da parte di manager e professionisti di imprese pub-
• Studenti di scuole elementari, medie inferiori e medie superiori, nei processi di primo apprendimento e miglioramento delle competenze linguistiche con la strutturazione di corsi che rispondono alle necessità richieste e alle
esigenze in continua evoluzione;
• Istituti scolastici, per la realizzazione di corsi extra curriculari per il potenziamento della lingua inglese garantendo la presenza di insegnanti qualificati e di madrelingua;
• Professionisti e associazioni di riferimento, per la pianificazione di corsi realizzati “su misura” in grado di soddisfare le richieste di competenza e specificità professionale del mondo del lavoro in cui operano;
bliche e private che si trovano ad affrontare nel quotidiano,
oggi più che mai, questioni di carattere internazionale.
• Tutti coloro che hanno la necessità di ottenere una certificazione internazionale, garantendo una preparazione
L’offerta ampia e diversificata che offre la School of Management attraverso i corsi di lingua inglese è strutturata
utile al superamento degli esami per l’ottenimento delle
Certificazioni Internazionali City&Guilds;
per soddisfare i diversi livelli di apprendimento per poter
correttamente comprendere, parlare, leggere e scrivere. Per
• Studenti universitari desiderosi di vivere un’esperienza in-
assicurarsi di rispondere alle esigenze dei suoi studenti, la
ternazionale in un campus universitario inglese attraverso
Scuola effettua una serie di test iniziali, una pianificazione
la Summer School della Oxford Brookes University.
52
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
In collaborazione con
I corsi che la LUM School of Business English offre si divido-
Communication/conversation
no in corsi individuali e corsi per aziende.
I corsi di conversazione, di vario tipo e livello, sono ideali per
Per entrambi i target, i corsi si distinguono in:
gli studenti che dovranno prepararsi a parlare l’inglese con
scioltezza e capirlo senza incertezze nei corsi della laurea
General
triennale e specialistica, così come per quelle persone che
sono chiamate a trascorre periodi più o meno lunghi all’e-
Questi corsi sono utili per insegnare agli studenti l’inglese
stero. La possibilità di partecipare attivamente alle lezioni è
generale. In base alla tipologia del corso la durata può es-
assicurata dal numero ristretto di studenti.
sere di 30, 45, 60 o 90 ore. I corsi d’inglese generale sono
solitamente con frequenza settimanale o bisettimanale da
svolgersi in orari serali o diurni.
Preparazione Esami
per le Certificazioni City and Guilds
English for Special Purposes
L’accreditamento della LUM School of Business English
I corsi si dividono in Legal English e Business English e sono
presso City and Guilds, permetterà alla Scuola di poter ga-
rivolti rispettivamente a liberi professionisti e dirigenti ope-
rantire gli standard di qualità nel settore dell’insegnamento
ranti nel campo giuridico (avvocati, magistrati, consulenti,
della lingua inglese ed il raggiungimento e il mantenimento
ecc, ecc.) e ad imprenditori, manager e liberi professionisti
del più alto livello di professionalità. Per tanto, per tutti co-
che operano in azienda. Entrambi i corsi sono brevi, speci-
loro che richiedono il riconoscimento del loro livello d’ingle-
fici, tematici e rappresentano un valido supporto per tutte
se, la School of Business English offre corsi di preparazio-
quelle professioni che richiedono l’utilizzo di un inglese spe-
ne per sostenere gli esami relativi alle Certificazione City &
cifico e non generale nel proprio campo professionale.
Guilds (per tutti i livelli: dall’A1 al C2).
53
LUM School of Management
In linea con le disposizioni del CEFR (Common European
Direzione
Framework of Reference for Languages), le certificazioni
City & Guilds che possono essere rilasciate sono:
Dott.ssa Alessandra Ricciardelli
[email protected]
• International ESOL, per la certificazione della conoscenza dell’inglese scritto.
Docente di Public Policy and Governance e Coordinatore scientifico del
Master in “Management & E-Governance della Pubblica Amministrazione” presso la School of Management dell’Università LUM Jean Monnet.
• ISESOL, per la certificazione della conoscenza dell’inglese parlato.
Comitato d’Onore
Entrambe le suddette certificazioni sono riconosciute sia a
Peter Secchia
livello europeo che italiano come da DDG del MIUR (Prot. n.
Già Ambasciatore Usa a Roma
AOODGAI/10899 Roma, 12 luglio 2012 e successive integrazioni del 28/01/13 e del 21/05/2013) e sono spendibili come crediti
formativi entro ed al di fuori del sistema scolastico nazionale.
• English for Business Communications.
• English for Office Skills.
Antonio Campo Dall’Orto
Vicepresidente mondiale di MTV
Giovanni Castellaneta
Ambasciatore, Presidente SACE
Lucio Alessio D’Ubaldo
Presidente Fondazione Italia Usa
• Spoken English Test for Business.
Emilio Iodice
Le suddette certificazioni certificano le competenze linguistiche in ambito professionale e lavorativo.
• YESOL - English for Young Learners, certifica le compe-
Vicepresidente Loyola University Chicago
Rinaldo Petrignani
Già Ambasciatore a Washington e presso le Nazioni Unite a Ginevra
tenze comunicative - lettura, ascolto e scrittura - specifi-
Alessandra Rizzo
che per la fascia d’età 10-14 anni.
Producer, reporter ed editor presso Sky News
54
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
Formazione
e ricerca
55
LUM School of Management
FORMAZIONE E RICERCA
INTERVENTO SU COMMESSA
La formazione e la ricerca su commessa si integrano
La LUM School of Management confeziona con grande
con le attività di formazione e ricerca di tipo executive
cura progetti di ricerca-intervento e di formazione su
e generano opportunità formative e di crescita espe-
commessa, quindi altamente personalizzati e di grande
rienziale per i dipendenti di imprese, aziende pubbli-
valore perché:
che, aziende sanitarie e imprese sociali che vanno anche al di là dal catalogo dei corsi offerti dalla LUM
School of Management.
L’attività di formazione e ricerca-intervento su commessa
offre ad ogni azienda la possibilità di richiedere un intervento di analisi ed affiancamento personalizzato nella
• Sono frutto di un’analisi approfondita dei bisogni e del
contesto specifico in cui agisce il cliente e quindi garantiscono una elevata efficacia operativa;
• Sono volti a personalizzare i temi da trattare, il modello
di ricerca e la metodologia didattica oltreché la durata
delle iniziative;
riprogettazione organizzativa e gestionale, perfettamente adeguato alle caratteristiche del mercato in cui opera
ed alle esigenze delle risorse umane destinatarie dell’iniziativa (con formato, destinatari, luogo, tempo, fruizione,
modularità e ripetibilità concordabili).
Si rivolge ad organizzazioni che ambiscono a produrre
eccellenza attraverso l’innovazione e che necessitano
• Consentono ai clienti di partecipare attivamente ad
ogni fase del progetto di ricerca e di quello formativo,
dalla definizione del modello al momento in aula, portando e discutendo le proprie esperienze concrete;
• Sono progettati ed erogati da ricercatori di livello nazionale ed internazionale;
di acquisire o affinare conoscenze esterne ed interne in
• Eliminano i costi ed i tempi di trasferta delle persone
base al livello di preparazione e professionalità presenti
coinvolte, perché i percorsi sono organizzati presso la
e necessarie.
sede del cliente.
56
Offerta Formativa A.A. 2014/2015
Convegni, Seminari, Workshop
Nell’A.A. 2013-2014 la LUM School of Management ha organizzato 14 appuntamenti tra convegni, seminari e workshops, ai quali hanno partecipato 1100 manager, professionisti, imprenditori e iscritti alle attività della Scuola.
57
LUM School of Management
Direzione
La Lum School of Management
si avvale dei migliori professionisti
nel campo dell’Alta Formazione.
58
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
2
File Size
3 697 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content