close

Enter

Log in using OpenID

4 Ottobre 2014 INTRODUZIONE

embedDownload
INTRODUZIONE
DIRETTORE DEL CORSO
L’osteoporosi è una malattia dello scheletro caratterizzata da
una ridotta massa ossea e da alterazioni qualitative della
macro e microarchitettura ossea. L’osteoporosi postmenopausale in particolare è caratterizzata da una diminuzione della resistenza alle fratture, che si determina nel sesso femminile nei primi anni successivi alla cessazione della
funzione gonadica.
PROF. GIOVANNI SCAMBIA
L’osteoporosi è spesso una patologia silente, la manifestazione clinica più evidente è la comparsa di fratture spesso
conseguenti a traumi di minima entità (fratture vertebrali,
femorali e del polso). Le conseguenti fratture da fragilità sono gravate da un aumento della morbilità e della mortalità
con costi sorprendenti per il SSN, in vista anche dell’aumentata aspettativa di vita.
SEGRETERIA DI DIPARTIMENTO
La perdita ossea post-menopausale è asintomatica e pertanto largamente sottostimata; tuttavia l’introduzione di metodiche accurate e non invasive per la misurazione della densità
minerale ossea (BMD) ha consentito di standardizzare la
diagnosi di osteoporosi. Oggi è possibile inoltre misurare
accuratamente il rischio di fratture con strumenti quali il
FRAX®(FRacture Assessment X years), un sistema per il
calcolo del rischio assoluto di fratture da osteoporosi in donne e uomini per i successivi 10 anni. Il FRAX® e le carte di
rischio derivate sono un modo per calcolare il rischio di fratture integrando anche gli altri fattori principali, riconosciuti
come capaci di aumentare tale rischio.
SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
L’osteoporosi post-menopausale quindi è una condizione
che spesso sfugge ad una precoce diagnosi e che non viene
considerata e trattata nel modo appropriato.
È per questo necessario un percorso formativo che porti il
medico di medicina generale e gli specialisti interessati a
questa patologia a conoscere le attività, le funzioni e i compiti che gli sono pertinenti nella prevenzione, nella diagnosi e
nella terapia delle pazienti osteoporotiche, in particolar modo
nei primi anni della menopausa, in modo da sviluppare una
corretta collaborazione tra medici di base e specialisti qualora il quadro ne presenti la necessità. L'obiettivo di questo
corso è quindi quello di chiarire i percorsi diagnostici e i meccanismi di azione dei vari trattamenti farmacologici per impostare iter terapeutici adeguati ad una gestione corretta e
moderna delle pazienti con patologie del metabolismo osseo.
RESPONSABILE SCIENTIFICO
DOTT.SSA PAOLA VILLA
Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma
tel. 06.30.156014
fax 06.30.15.7297
Corso Interattivo Multidisciplinare
sull’Osteoporosi: Diagnosi e
Trattamenti
[email protected]
Molipharma srl
L.go A. Gemelli, 1 - 86100 Campobasso
[email protected]
PROVIDER STUDIOPROGRESS SNC
Via C. Cattaneo, 51, 25121 – Brescia (Italy)
Tel (+39) 030-290326 Fax (+39) 030-2809839
Web: www.studioprogress.it
accreditato dalla Commissione Nazionale ECM
n° 652
INFO
Il corso, aperto a nr 40 partecipanti, è rivolto
a: biologi, farmacisti, infermiere, medici di
base e agli specialisti interessati alla
patologia.
4 Ottobre 2014
Policlinico A. Gemelli, Roma
Sono stati attribuiti 7,4 crediti ECM.
Aule Multimediali
A 505-506-507-508
PROGRAMMA
FACULTY
09:00 Registrazioni
13:15 Lunch
09:30 Saluto Introduttivo
09:45 Cenni di fisiopatologia ed epidemiologia,
principali fattori di rischio per osteoporosi
Inbal Dona Amar
Università Cattolica del Sacro Cuore Roma
14:00 LAVORO IN GRUPPO
Tutor: A.P. Lassandro, M.C. Moruzzi
A. Pontecorvi
 Individuazione del rischio di frattura
(algoritmi) collegamenti diretti via
10:15 Discussione
10:30 Osteoporosi menopausale: approccio alle
alterazioni del metabolismo osseo
P. Villa
internet
 Approfondimento
con nota 79
della
prescrizione
15:00 LAVORO IN GRUPPI CON
CASI CLINICI
11:45 Coffee Break
12:15 Iter diagnostico e terapeutico (ruolo degli
algoritmi di valutazione del rischio,
impostazione di piani terapeutici
personalizzati)
U. Massafra
12:45 Esami strumentali e di laboratorio (MOC
DXA, MOC US, Morfometria vertebrale)
significato clinico e indicazioni. Cosa ri
chiedere e quando richiedere esami
strumentali e di laboratorio
A.P. Lassandro
Moruzzi Maria Cristina,
Università Cattolica del Sacro Cuore Roma
Tutor: I. D. Amar, L. Vacca, P. Villa
11:15 Discussione
Massafra Umberto,
Ospedale Fatebenefratelli di Roma
Migliaccio Silvia,
Università Foro Italico 10:45 Le terapie per l’ osteoporosi oggi t ra
novità e conferme
S. Migliaccio
Lassandro AnnaPia,
Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma
Discussione Casi clinici e diversi
approcci terapeutici e indicazioni terapeutiche
17:00 Questionario ECM
17:30 Chiusura dei lavori
Pontecorvi Alfredo,
Università Cattolica del Sacro Cuore Roma
Scambia Giovanni,
Università Cattolica del Sacro Cuore Roma
Vacca Lorenzo,
Università Cattolica del Sacro Cuore Roma
Villa Paola,
Università Cattolica del Sacro Cuore Roma
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
150 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content