close

Enter

Log in using OpenID

brochure master pmgi 2015 - Forum Ricerca Innovazione

embedDownload
INNOVATORI AL SERVIZIO DEL TERRITORIO
master
pmgi
Project Management e Gestione dell’Innovazione
12ª edizione > 2015

Oggi so che l’unica
vera fonte della forza
di volontà è la voglia
di crescere, la sete
di conoscenza, il
desiderio di conoscere
cose nuove, di
confrontarsi, di
approfondire argomenti
utili nella propria attività,
scoprire esperienze
altrui.
Francesca Scaglione > Master PMGI 2007
Responsabile PMO Organization,
UniCredit Corporate Banking S.p.A.
Il Master in Project Management e
Gestione dell’Innovazione dell’Università
degli Studi di Padova ha brillantemente
superato i dieci anni di programmazione.
Il progetto formativo, altamente
professionalizzante, è stato concepito
per accogliere persone con diversa
provenienza culturale ed esperienza
lavorativa. I temi organizzativi, manageriali
e, per certi versi anche imprenditoriali,
affrontati nel Master hanno dimostrato di
andare incontro alle esigenze formative
di persone che vogliono investire su
se stesse. Per migliorare le proprie
capacità di gestione, di relazione, di
comunicazione. La qualità e l’esperienza
dei docenti, la forte interattività delle
attività formative, il clima collaborativo
tra gli allievi sono gli elementi di forza
di questo Master con cui l’Università di
Padova vuole contribuire allo sviluppo
delle imprese del territorio.
Moreno Muffatto, Direttore del Master PMGI
03
pmgi
Perché scegliere il Master PMGI? _ _ _ _ Contenuti PMGI _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ Le Aziende del Master PMGI _ _ _ _ _ _ _ Il network degli Alumni _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ Ammissione _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ 04
05
10
15
17
19
Perché
scegliere
il Master
PMGI?

Un ottimo investimento
per la Tua crescita
professionale
Frequentare un Master è certamente un
investimento di tempo e denaro. Per questo il
Master PMGI è pensato per dare il massimo
della preparazione con un investimento
contenuto. L’investimento si traduce
rapidamente in crescita professionale e in
molti casi anche in acquisizione di maggiore
responsabilità manageriale.
Un Master che consiglio a chi desidera
razionalizzare ed ampliare il proprio modo
di vedere il contesto lavorativo, la sua
organizzazione, le sue regole, la gestione
delle relazioni con le persone che ci lavorano.
Numerosi sono stati gli spunti e gli stimoli
ricevuti per l’approfondimento di diversi
argomenti, dalla sociologia, alla psicologia ai
metodi organizzativi, alle tecniche e metodi di
gestione e controllo, al reporting, alla gestione
dei rischi fino all’innovazione dei prodotti e dei
processi. L’innovazione, tema strategico del
nostro tempo, deve sì scaturire dalla fervida
mente degli imprenditori, ma deve essere
opportunamente gestita per produrre gli
effetti sperati ed il Project Management è un
eccellente modo per farlo.
Matteo Apollonio > Master PMGI 2005
Project Manager, DBA LAB SPA
05

Conoscenza pratica ed applicata
Il Master offre tutti gli strumenti teorici e pratici per applicare il
Project Management. Fornisce inoltre strumenti concettuali
per saper individuare, analizzare e successivamente
gestire progetti e processi di innovazione. Consente di
declinare gestione progetti e gestione di innovazione
in contesti settoriali anche molto
differenziati, industriali, di servizi,
della Pubblica Amministrazione.
Gli strumenti ed i metodi
appresi nel Master possono
essere immediatamente
applicati alla propria realtà
lavorativa.
Un Master davvero innovativo nei contenuti e nella formula didattica. Ho apprezzato particolarmente
l’articolazione didattica con lezioni a docenza accademica con altre professionali, ma anche testimonianze
imprenditoriali di rilievo che hanno reso il Master particolarmente interessante. Gli insegnamenti giusamministrativi sono stati di notevole importanza e particolarmente interessanti per dare un approccio non
esclusivamente tecnico del percorso formativo. Lo sviluppo settimanale (venerdì pomeriggio e sabato
mattina) è stato fondamentale per permettere la mia partecipazione al corso, infatti diversamente non mi
sarebbe stato possibile conciliare l’attività lavorativa con quella formativa. L’approccio interdisciplinare,
elemento su cui si fonda il Master, è anche l’elemento fondamentale del successo all’interno della società;
l’aver appreso tecniche che permettono di gestire con efficienza ed efficacia la pluralità di approcci al fine
del raggiungimento dello scopo aziendale sarà sicuramente un plus rilevante nella mia vita lavorativa.
Monica Stefanatto > Master PMGI 2008
Dottore Commercialista, diritto Internazionale Umanitario presso Croce Rossa Italiana
06
pmg

Apertura mentale
& Multidisciplinarietà
Il Master è un’occasione per uscire da schemi
e logiche consolidate e vedere i problemi da
prospettive diverse. La formula vincente che
lo rende uno dei più frequentati nel settore, è
da ricercare nell’approccio multidisciplinare.
Un Master aperto ad ogni tipo di background
formativo e culturale che sottolinea l’importanza
dell’integrazione di diverse prospettive culturali.
Il Master rappresenta un momento per “fermarsi
a pensare” e trovare risposte più efficaci.
La multidisciplinarietà degli argomenti trattati,
non solo tecnico-metodologici ma anche
socio-psicologici ed organizzativi, l’elevato
spessore professionale dei docenti la cui
finalità non è solo quella di insegnare ma
di raccontare esperienze vissute in prima
persona, le testimonianze dirette di imprenditori
e professionisti nei campi più disparati,
l’eterogeneità delle esperienze professionali
dei partecipanti, fanno di questo Master un
vero e proprio faro all’interno di un sistema
economico e lavorativo che sta cambiando
profondamente. Un’esperienza sicuramente
impegnativa, che però consiglio a tutti coloro
che vogliono essere protagonisti e non subire
passivamente i cambiamenti del mercato.
Attilio Bissoli > Master PMGI 2011
Responsabile divisione sviluppo
elettronica Bonferraro Spa - Gruppo Smeg
07
Relazioni che
durano nel tempo
Il Master consente di relazionarsi con
colleghi di diversa formazione culturale
e professionale, attraverso momenti
specifici di confronto, che costituiscono
un importante elemento formativo. Il
Master è un’esperienza di gruppo,
esperienza tra persone che condividono
un pezzo di strada insieme e spesso un
sogno comune.
08
pmg


Il Northern Italy
Chapter
del Project
Management
Institute (PMI)
Il Master PMGI nasce anche dalla
creazione del primo Chapter italiano
del Project Management Institute
(PMI). Il primo Chapter italiano viene
fondato a Padova e certificato nel 1996,
durante l’annuale convention del Project
Management Institute, in quell’anno a
Boston. Alcuni docenti del Master sono
stati tra i soci fondatori del Chapter,
altri si sono aggregati in seguito. Oggi il
Northern Italy Chapter del PMI raccoglie
quasi 1700 soci, una rete importante di
imprese e professionalità.Il Master può
contare su una rete molto estesa di casi,
settoriali e manageriali, da cui attingere
per portare esperienza e professionalità ai
propri allievi.
Essere docente al Master? Per me quasi un
privilegio, per l’innovatività con cui è concepito
il percorso, per l’interesse manifestato dai
partecipanti, tutti già inseriti in aziende di vari
settori, per la loro presenza, attiva, curiosa,
dialogante.
Ritengo innovativo un percorso formativo
dove bagaglio tecnico, attitudine creativa
e competenze relazionali sono sviluppate
e coniugate tra loro. È quello che accade
al Master Project Management e Gestione
dell’Innovazione. Contenuti e strumenti di forte
spessore tecnico-culturale, necessari per la
gestione di progetti complessi e per realizzare
l’innovazione, sono arricchiti con testimonianze,
esempi, case study. Si aggiungono contenuti
e tecniche volte a potenziare la creatività
personale, la capacità di comunicare con
efficacia, esercitare la leadership, guidare con
abilità ed equilibrio i collaboratori.
Silvia Motta, docente Master PMGI
09
Contenuti
PMGI
• Project Management
Il Master offre tutti gli elementi per una corretta
impostazione di un progetto dal punto di vista
gestionale ed organizzativo. L’approccio
seguito è quello delle aree di conoscenza
(Body of Knowledge) sul Project Management
previste dal Project Management Institute
(PMI). Oltre a tutte le principali metodologie
viene dato rilievo anche alle componenti
di comportamento organizzativo come la
comunicazione e la leadership. Tutti i contenuti
sono offerti con un accento sugli aspetti
professionali e manageriali.
• Gestione dell’Innovazione
L’innovazione è vista in tutte le sue possibili
articolazioni. Il Master affronta innovazioni di
prodotto, di processo, di servizio, di modello
di business. Vengono esaminati i processi di
innovazione e lo sviluppo di nuovi prodotti,
lo sviluppo e la generazione di nuove idee
e la creatività. L’esperienza professionale
dei docenti consente inoltre di esaminare i
principali fattori abilitanti ed i fattori frenanti
l’innovazione nelle imprese. Viene esaminata
anche l’applicazione di nuove tecnologie
dell’informazione e della comunicazione per il
miglioramento di efficienza ed efficacia.
Come docente trovo nel Master l’occasione
per riflettere prima ancora di proporre
riflessioni; come uomo d’azienda vivo ogni
volta l’occasione impagabile di scambiare
esperienze di lavoro e di crescere insieme agli
studenti.
Il Project Management è una disciplina
professionale, organizzativa, fortemente
caratterizzata dall’esperienza. L’esperienza
che si matura strada facendo, lavorando,
riflettendo, sbagliando, uscendo dallo scoperto
e rimettendosi in gioco ogni giorno cercando di
migliorare. L’esperienza che non si ferma, che
cresce ed evolve con ciascuno di noi (“Project
Management di successo” di Mario Damiani).
Mario Damiani, docente Master PMGI
10
Mi sono iscritta al Master perché la disciplina
dl Project Management mancava nel mio
bagaglio culturale. Nella mia vita professionale
mi trovavo ad affrontare continuamente progetti
complessi, anche a carattere innovativo, e
mi interfacciavo con realtà che utilizzano
metodiche di Project Management. Il Master
non ha solo colmato la mia carenza, ma ha
arricchito le mie conoscenze su argomenti
che non mi aspettavo, svelando che i metodi,
le soluzioni, gli approcci alle problematiche
appartenenti a settori diversi, si possono
applicare con successo al mio settore. Il
contatto con i compagni di corso di età e di
estrazione professionale e culturale diversa,
ha generato un scambio di idee continuo
ed un confronto entusiasmante durante le
lezioni. Il mio bilancio dell’anno di frequenza
è un aggiornamento vero e a tutto tondo ed
un’innovazione sul mio modo di pensare e
leggere la realtà lavorativa.

Il profilo dei partecipanti
Il Master PMGI è stato frequentato
fin dall’inizio da donne e uomini con
background ed esperienze professionali
diverse, tutti motivati a migliorare le loro
competenze. Persone mosse da una
grande passione e determinazione nel
raggiungere i loro obiettivi.
• Età media: 32,5
Mara Semenzato > Master PMGI 2009
Direttore unità operativa, Ulss 12 Venezia Mestre
• Formazione:
52,7% laurea in ingegneria:
aerospaziale,
bioingegneria,
chimica, civile, delle
comunicazioni, edile,
elettrica, elettronica,
gestionale, informatica,
meccanica
47,2% altre lauree: biologia,
chimica, economia,
filologia moderna,
fisica, geologia,
giurisprudenza, lettere
e storia dell’arte,
lingue, matematica,
medicina, scienze della
comunicazione, scienze
politiche, statistica
11

Organizzazione del Master
Il Master PMGI è stato pensato fin dall’inizio per persone che lavorano. Le lezioni
sono svolte il venerdì pomeriggio ed il sabato mattina. Ai partecipanti si richiede una
frequenza obbligatoria di almeno il 70% sul totale delle lezioni e allo stesso tempo un
impegno di studio durante la settimana.
La valutazione si basa su diversi elementi ed in primo luogo su un Project Work che
può essere svolto all’interno della propria azienda. È previsto uno stage per coloro che
non sono inseriti in una realtà lavorativa.
12

I moduli del Master
La disciplina del Project Management
Strategie di innovazione
La pianificazione e controllo dei progetti
I processi e la gestione dell’innovazione
La gestione dei rischi di progetto
La gestione della proprietà intellettuale
La gestione della qualità nei progetti
La creatività
La gestione economico finanziaria dei progetti
Information and communication technologies
L’organizzazione per il Project Management
Aspetti giuridici e contrattualistica
Leadership e team building
Testimonianze aziendali
Ho trovato questo Master molto utile perché mi
ha dato la possibilità di strutturare in maniera
più consapevole i progetti, nonché di ampliare
la conoscenza che avevo in merito ai metodi
da applicare nella gestione degli stessi,
anche potendo utilizzare strumenti adeguati
ed opportunamente tarati in funzione del tipo
di progetto. Pertanto, credo che la frequenza
di un Master simile possa fornire conoscenze
e competenze indispensabili per impostare
i propri progetti in maniera più efficace ed
efficiente, con un approccio più preciso e
attento all’intero loro ciclo di vita, in qualsiasi
ambito professionale ci si trovi a lavorare.
Elsa Ganassini > Master PMGI 2013
Università degli Studi di Trento
13

La certificazione PMP
(Project Management Professional)
La certificazione di PMP (Project Management Professional) è la credenziale più
riconosciuta e apprezzata nel mondo del Project Management.
Nel mondo ci sono attualmente oltre 500 mila PMP certificati di cui oltre 4 mila e
cinquecento in Italia (dati: sito del PMI Northern Italy Chapter).
Alcune imprese stanno adottando la certificazione PMP per migliorare la gestione dei
propri progetti e presentarsi meglio sul mercato. Il Master PMGI permette di ottenere
uno dei requisiti indispensabili per ottenere la certificazione PMP.
14

Le aziende
del Master PMGI
Le aziende di appartenenza degli ex allievi
> Industrial Products
Akzo Nobel Wood
Alstom
Antonio Carraro
Askoll
Bonferraro
Brooks Stevens Design
Carel
CMZ sistemi elettronici
Datalogic
Electrolux
Elvox
Ferroli
Fidia Advanced Biopolymers
Fracasso
General Electric
Global Garden Products
Inglass
Nidek Technologies
Nuova Sme
Ocs
Omicron Technologies
Pandolfo Alluminio
Pietro Fiorentini
Pirelli & C. Real Estate
Riello
Safilo
SMIT Textile
St Powder Coatings
Stefani
Texa
Triveneta Cavi
Uniflair
Unox
Voith
Ulss 12 Venezia
> Information Technologies
ADD Value
Engineering Ingegneria
Informatica
EnginSoft
Gruppo Euris
Hewlett Packard
Kion-azienda del consorzio Cineca
San Marco Informatica
> Consulting
KPMG Advisory
Nuvò Consulting
> Enti pubblici
Comune di Venezia
Regione Veneto
Università degli Studi di Padova
Università degli Studi di Trento
> Sanità
Azienda Ospedaliera di Padova
Azienda Ospedaliera Universitaria
di Ferrara
Fondazione Banca degli Occhi
Istituto Ortopedico Rizzoli, Bologna
Ulss 16 Padova
Ulss 9 Treviso
15
> Ricerca
Area Science Park
Consiglio Nazionale delle Ricerche
Padova
ISMAC - Istituto dello Studio di
Macromolecole
> Servizi ed Utilities
ACTV Venezia
Azienda Trasporti Verona
Gruppo Hera
> Banking e servizi finanziari
AlmavivA Finance
Generali
Gruppo Allianz, Lloyd
Poste Italiane
Unicredit Banca di Impresa
> Ingegneria e progettazione
Astrim
Studio Altieri
Thetis
> Altri servizi
Ente autonomo per le fiere di
Verona
Habitech
Manpower
Radio Padova

I partner
PMGI
Sono aziende di
successo che nella
storia del Master
hanno contribuito con
testimonianze di alto
livello sui temi sia del
Project Management
sia della Gestione
dell’Innovazione.
Offrono inoltre
l’opportunità di entrare
a far parte di una vasta
rete di professionals.
16

Il network
degli
Alumni
PMGI
Il Master PMGI favorisce l’incontro tra gli exallievi/e attraverso momenti di incontro e reti
professionali. In particolare cura la gestione di
gruppi di interesse specifico su varie tematiche
sia di Project Management che di Gestione
dell’innovazione. Cura anche la possibilità di
interagire tra ex-allievi/e provenienti dagli stessi
settori produttivi e professionali.
È stata una splendida faticosa avventura. È
stato un percorso lungo che ha comportato
diversi sacrifici e rinunce, sabati e domeniche
a studiare e preparare il project work, ma
credo che ogni singolo giorno passato a
studiare, ne sia valso la pena.
Consiglio vivamente questo Master ed
incoraggio soprattutto i neolaureati e le donne
a frequentarlo, vedrete che vivere un anno
insieme a persone di diversa età, estrazione
sociale, culturale e lavorativa, può solamente
arricchire il vostro percorso e portare un valore
aggiunto a ciò che fate!
Ambra Favarin > Master PMGI 2009, Safilo SpA
17

Il Master Career Day
Il Master in Project Management e Gestione dell’Innovazione organizza ogni anno
il Master Career Day. L’evento si configura come un momento di incontro tra le imprese
del territorio e gli ex allievi/e del Master. Le imprese possono apprezzare i risultati della formazione impartita con il Master mentre gli ex-allievi/e possono confrontarsi sui
rispettivi percorsi di carriera.Il Master Career Day contribuisce a creare un network tra
professionisti del Project Management e dell’Innovazione e favorire un contatto diretto
con le realtà imprenditoriali del territorio.
18
Ammissione

Titolo di studio richiesto
Il Master è di primo livello. Possono accedere al
Master candidate/i in possesso dei seguenti titoli:
- tutte le lauree del vecchio ordinamento
- tutte le classi delle lauree triennali
- tutte le classi delle lauree specialistiche e magistrali.
La laurea può essere conseguita entro e non oltre la
data di inizio del Master.
Non è consentita la contemporanea iscrizione a più
Master e la contemporanea iscrizione a Master e
corsi di laurea, scuole di specializzazione, corsi di
dottorato di ricerca.

DATE IMPORTANTI
>Presentazione domanda di preiscrizione: entro il 13 novembre 2014
>Pubblicazione graduatoria: dal 1 dicembre 2014
>Iscrizione: entro il 19 dicembre 2014
>Subentri: entro il 9 gennaio 2015
> Inizio del Master: 16 gennaio 2015
Saranno accettate solo le domande inserite via web http://www.uniweb.unipd.it
QUOTA DI ISCRIZIONE
Totale: Euro 4.924,50
I rata: Euro 2.974,50
II rata: Euro 1.950,00
Contributo d’iscrizione per corsisti DAC List: Euro 1.824,50
19
pmgi
Dipartimento di Ingegneria Industriale
Via Venezia, 1 - 35131 Padova
Rif. Dott.ssa Ludovica Lembo
Tel. 049/8276774
[email protected]
www.masterinnovazione.org
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
16 341 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content