close

Enter

Log in using OpenID

Accordo del 10/07/2014 - Comune di Bastia Umbra

embedDownload
COMUNE DI BASTIA UMBRA
PROVINCIA DI PERUGIA
DELIBERA DELLA GIUNTA COMUNALE
PARERE TECNICO
N. 189 DEL 29-07-2014
Ai sensi dell’Art. 49, comma 1 del D.lgs. n.
267 / 2000 – T.U.E.L., si esprime il
seguente parere tecnico:
OGGETTO:
Favorevole
Accordo decentrato integrativo del 10.07.2014 in merito all'utilizzo delle
risorse decentrate relative all'anno 2014 - Approvazione - Presa d'atto della
certificazione rilasciata dal Collegio dei Revisori dei Conti in ordine alla
costituzione del fondo risorse decentrate anno 2014.
28-07-2014
Firma
LEPRI ENRICO
________________
L'anno duemilaquattordici il giorno ventinove del mese di luglio, previa regolare
convocazione, presso la Residenza Municipale, si è riunita la Giunta Comunale nelle
persone dei signori:
Ansideri Stefano
Fratellini Francesco
Franchi Filiberto
Degli Esposti Catia
Roscini Roberto
Lucia Claudia
Sindaco
Assessore
Assessore
Assessore
Assessore
Assessore
P
P
P
P
P
P
PARERE CONTABILE
Ai sensi dell’Art. 49, comma 1 del D.lgs. n.
267 / 2000 – T.U.E.L., si esprime il
seguente parere contabile:
Favorevole
29-07-2014
Con la partecipazione del SEGRETARIO GENERALE Signora Brunacci Clara.
Essendo legale il numero degli intervenuti, il Presidente Signor Ansideri Stefano
dichiara aperta la seduta e pone in discussione l’ordine del giorno.
IL PRESIDENTE
Stefano Ansideri
_____________________________
IL SEGRETARIO GENERALE
Clara Brunacci
_____________________________
Firma
MENCARELLI LUIGI
_________________________
OGGETTO: Accordo decentrato integrativo del 10.07.2014 in merito all’utilizzo delle risorse
decentrate relative all’anno 2014 – Approvazione – Presa d’atto
della
certificazione rilasciata dal Collegio dei Revisori dei Conti in ordine alla
costituzione del fondo risorse decentrate anno 2014.
LA GIUNTA COMUNALE
VISTA la pre-intesa riguardante l’accordo decentrato integrativo per il personale del comparto del
Comune di Bastia Umbra in merito all’utilizzo delle risorse decentrate per l’anno 2014, stipulata in data
10.07.2014 tra la delegazione trattante di parte pubblica, la R.S.U. e le OO.SS. territoriali, allegato “A”
al presente provvedimento;
DATO ATTO che il Collegio dei Revisori dei Conti, a fronte della trasmissione del suddetto accordo,
ha espresso in data 25.07.2014 parere favorevole in merito al controllo sulla compatibilità dei costi della
contrattazione collettiva decentrata integrativa relativamente all’annualità 2014, allegato “B” al
presente provvedimento;
RICORDATO che il fondo risorse decentrate 2014 è stato costituito in sede di approvazione del
Bilancio di Previsione 2014, ai sensi dell’art. 48 del D.Lgs 165/2001 e il Consiglio Comunale, con atto
n. 16 del 19.02.2014, ha deliberato la copertura degli oneri derivanti dalla contrattazione decentrata e
della loro integrazione, ai sensi dell’art. 15, co. 2 e 5 del C.C.N.L. 01.04.1999;
DATO ATTO che il fondo, per l’anno 2014, risulta essere determinato in € 415.641,72, comprensivo
degli incrementi delle risorse variabili di cui all’art. 15, co. 2 e 5, del C.C.N.L. 01.04.1999;
RICHIAMATA la propria deliberazione n. 133 del 08.05.2014 con la quale è stato approvato il piano
triennale delle performance/P.E.G. 2014/2016 e piano annuale 2014;
DATO ATTO che l’art. 4, co. 3 del Contratto Collettivo Integrativo Decentrato sottoscritto in data
22.10.2012 con validità triennale 2012/2014 prevede che le risorse rese disponibili a seguito delle
accertate compatibilità di bilancio, ai sensi dell’art. 15, co. 2 del C.C.N.L. 01.04.1999, sono dirette ad
incentivare il merito e la produttività e collegate esclusivamente al raggiungimento degli obiettivi
indicati nel P.E.G. – piano performance;
RICHIAMATA, altresì, la deliberazione della Giunta Comunale n. 179 del 17.07.2014, con la quale si
è proceduto all’approvazione, ai sensi dell’art. 15, co. 5 del C.C.N.L. 01.04.1999, di progetti strategici
di miglioramento;
DATO ATTO che l’art. 4, co. 4 del Contratto Collettivo Integrativo Decentrato, sottoscritto in data
22.10.2012 con validità triennale 2012/2014, prevede che le risorse rese disponibili a seguito delle
accertate compatibilità di bilancio, ai sensi dell’art. 15, co. 5 del C.C.N.L. 01.04.1999, sono dirette ad
incentivare il personale che concorre alla realizzazione di progetti strategici settoriali ed intersettoriali
volti all’implementazione di processi finalizzati all’accrescimento di servizi esistenti ai quali sia
correlato un aumento delle prestazioni del personale in servizio;
RILEVATO:
-
che il fondo risorse decentrate – parte variabile – anno 2014 è integrato con le risorse derivanti dal
piano triennale di razionalizzazione della spesa, anno 2013, per l’importo di € 15.872,50, ai sensi
dell’art. 16, co. 4 e 5 del D.L. 98/2011, convertito in Legge 111/2011, come da indicazioni fornite
dal Ministero dell’Economia e Finanze – Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato –
Ispettorato Generale per gli ordinamenti del personale con parere del 24.04.2013, prot. n. 36434,
nonché dalla Corte dei Conti, Sez. Regionale di Controllo per l’Emilia Romagna, con deliberazione
n. 398/2012;
-
che gli effettivi risparmi derivanti dai piani di razionalizzazione delle spese sono stati verificati e
certificati dal Collegio in data 15.05.2014, come indicato nell’atto della Giunta Comunale n. 151
del 22.05.2014;
-
che l’aumento del fondo, ai sensi dell’art. 16, co. 4 e 5 del D.L. 98/2011, derivante dal
conseguimento di economie, è disposto in deroga al tetto fissato dall’art. 9, co. 2/bis del D.L.
78/2010, come indicato dalla Corte dei Conti – Sez. Autonomie – con deliberazione n. 2/2013;
DATO ATTO, infine, che il fondo risorse decentrate anno 2014 è costituito in diminuzione rispetto
all’anno 2010 ed è pertanto conforme alle norme di cui all’art. 9, co. 2 bis, del D.L. 31.05.2010, n. 78,
convertito in Legge 30.07.2010, n. 122, laddove dispone che, a decorrere dal 01.01.2011 e fino al
31.12.2013, disposizione prorogata fino al 31/12/2014 dalla legge n. 147 del 27/12/2013 (Finanziaria
2014), l’ammontare complessivo delle risorse destinate annualmente al trattamento accessorio del
personale non può superare il corrispondente importo dell’anno 2010 ed è comunque, automaticamente
ridotto in misura proporzionale alle riduzioni del personale in servizio;
VISTI gli artt. 4,31 e 32 del C.C.N.L. 22.01.2004;
VISTO l’art. 15, co. 2 e 5 del C.C.N.L. 01.04.1999;
VISTO il D.L. 31.05.2010, n. 78, convertito il Legge 30.07.2010, n. 122;
VISTO il D.Lgs 18.02.2000, n. 267;
ACQUISITI i pareri favorevoli espressi come previsto dall’art. 49 del D.Lgs 267/2000 in ordine alla
regolarità tecnica dal Responsabile del Settore Personale e Organizzazione e in ordine alla regolarità
contabile dal Responsabile del Settore Economico Finanziario;
VISTO l’art. 48 del D.Lgs 267/2000;
con voto unanime reso nelle forme di legge,
DELIBERA
1) di approvare l’accordo decentrato stipulato in data 10.07.2014, che viene allegato al presente
atto – Allegato A – comprendente i sotto elencati documenti integrativi dell’accordo:
a1) Costituzione fondo risorse decentrate anno 2014;
a2) Impiego fondo risorse decentrate anno 2014;
2) di approvare l’assegnazione budgets al personale inserito nelle fasce di merito delle risorse
derivanti dall’attuazione del piano triennale di razionalizzazione e riqualificazione della spesa,
ai sensi dell’art. 16, co. 4 e 5 del D.L. 98/2011, convertito in Legge 111/201– Allegato B –
comprendente i sotto elencati documenti integrativi dell’accordo:
b1) Personale inserito in fascia “A”;
b2) Personale inserito in fascia “B”;
b3) Personale inserito in fascia “C”;
3)di prendere atto del parere favorevole che il Collegio dei Revisori dei Conti, a fronte della
trasmissione del suddetto accordo, ha espresso in data 25.07.2014 in merito al controllo sulla
compatibilità dei costi della contrattazione collettiva decentrata integrativa relativamente
all’annualità 2014, “allegato C” al presente provvedimento;
4)di dare atto che le risorse relative al fondo 2014 sono previste nel bilancio di previsione 2014;
5)trasmettere copia del presente provvedimento al Collegio dei Revisori dei Conti, alla R.S.U. e alle
OO.SS. territoriali;
6)di trasmettere, altresì, copia del presente provvedimento ai Responsabili di Settore.
Inoltre
LA GIUNTA COMUNALE
previa apposita e separata votazione resa ai sensi di legge dal Sindaco e dagli Assessori presenti
DELIBERA
di dichiarare il presente provvedimento immediatamente eseguibile in conformità alla proposta
avanzata.
DELIBERA DELLA GIUNTA COMUNALE N. 189 DEL 29-07-2014
ATTESTATO DI PUBBLICAZIONE
Si attesta che la presente deliberazione viene pubblicata all'Albo Pretorio per 15 giorni
consecutivi ai sensi dell’art.124, comma 1 della Legge n.267/00 e contemporaneamente
comunicata ai capigruppo consiliari ai sensi dell’art.125, comma 1 della Legge n.267/00.
Lì, 20-08-2014
Il Responsabile Servizio
Cristofani Maria Rita
CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE
Si certifica che copia della presente deliberazione è stata pubblicata all’albo pretorio per 15
giorni consecutivi dal 20-08-2014 al 04-09-2014, ai sensi dell’art.124, comma 1 della Legge
n.267/00 senza reclami.
Lì,
Il Responsabile Servizio
Cristofani Maria Rita
ESECUTIVITÀ
La presente deliberazione è divenuta esecutiva in data
per il decorso termine di 10 giorni
dalla pubblicazione ai sensi dell’art.134, della Legge n.267/00.
Lì,
Il Responsabile Servizio
Cristofani Maria Rita
Allegato “A”
COMUNE DI BASTIA UMBRA
PROVINCIA DI PERUGIA
SETTORE PERSONALE E ORGANIZZAZIONE
SERVIZIO ORGANIZZAZIONE E FORMAZIONE
ACCORDO TRA AMMINISTRAZIONE COMUNALE RSU E ORGANIZZAZIONI SINDACALI
TERRITORIALI
DELEGAZIONE TRATTANTE DEL 10.07.2014 ALLE ORE 09.30
AMMINISTRAZIONE COMUNALE
BRUNACCI CLARA
LEPRI ENRICO
SEGRETARIO COMUNALE
– Presidente
RESPONSABILE SETTORE
PERSONALE E ORGANIZZAZIONE
– Componente permanente
PRESENTE
PRESENTE
R.S.U.
CENCI GIUSEPPE
LUNEDEI FABIO
SANTUCCI NICOLETTA
PUCCI FRANCESCO
APPODIA NICOLA
BIANCHI ENRICO
STACCIOLI FRANCO
FP CGIL
FP CGIL
FP CGIL
FP CISL
FPL UIL
FPL UIL
FPL UIL
ASSENTE
ASSENTE
PRESENTE
PRESENTE
ASSENTE
ASSENTE
PRESENTE
ORGANIZZAZIONI SINDACALI TERRITORIALI
MANCINI PATRIZIA
TOFI ADRIANO
RUSSO ANDREA
BRUTTI GIANLUCA
FP C.G.I.L.
FP C.I.S.L.
FPL U.I.L.
DICCAP Fe.N.A.L. S.U.L.P.M.
PRESENTE
PRESENTE
PRESENTE
ASSENTE
1) PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE E RIQUALIFICAZIONE DELLA
SPESA 2013 – CERTIFICAZIONE ECONOMIE REVISORI DEI CONTI – ATTO G.C.
N. 151 DEL 21/05/2014 – INTEGRAZIONE FONDO 2014 –
Con deliberazione G.C. n. 151 del 21/05/2014 si è proceduto a prendere atto della
certificazione degli organi di revisione contabile relativa ai risparmi effettivamente conseguiti
nell’anno 2013 e trasmessa preventivamente alla RSU e OO.SS. Territoriali.
Per quanto in precedenza, si è proceduto all’integrazione del fondo anno 2014 del relativo
importo di €. 15.872,50 e alla erogazione dello stesso al personale dipendente in servizio nell’anno
Allegato “A”
2013, con Det. n. 433 del 10/06/2014, applicando le modalità di cui all’art.17 del CCID sottoscritto
in data 27/11/2012 e con le integrazioni apportate con l’accordo del 24.09.2013, approvato con det.
n.699 del 24.09.2013 come evidenziato dal Piano di ripartizione tra i vari Settori di cui se ne
fornisce una copia.
La R.S.U. e OO.SS. territoriale esprimono parere favorevole.
2) PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE E RIQUALIFICAZIONE DELLA
SPESA 2014/2016 – ANNO 2014 – ATTO G.C. N. 109 DEL 01/04/2014 –
Con deliberazione G.C. n. 109 del 01/04/2014 è stato approvato il Piano triennale di
razionalizzazione e riqualificazione della spesa 2014/2016 e trasmessa preventivamente alla RSU e
OO.SS. Territoriali, che prevede per l’anno 2014 risparmi di spesa corrente per €. 48.950,00.
A mente di quanto disposto dall’art. 17 del CCID sottoscritto in data 27/11/2012, il 50% degli
effettivi risparmi sarà destinato alla produttività del personale dipendente con le stesse modalità
dell’anno 2013, avuto riguardo alle possibilità di Bilancio che al momento l’A.C. non è in grado di
garantire. Nel mese di Settembre con l’apertura del tavolo negoziale sul nuovo C.I.D. per il triennio
2015/2017 sarà presumibilmente chiarito il quadro generale delle finanze dell’Ente e in quella sede
l’A.C. avanzerà la proposta.
Vedi nota a verbale a margine delle OO.SS. Territoriali.
3) IMPIEGO FONDO RISORSE DECENTRATE ANNO 2014
Il fondo anno 2014 è stato determinato con gli atti di programmazione dell’Ente e tiene conto
di quanto disposto dall’art. 9, co. 2bis del D.L. 78/2010, convertito in legge 30.07.2010, n. 122 e nel
rispetto delle vigenti norme contrattuali.
Si propone di ripartire il fondo 2014, negli stessi termini di quanto disposto dall’art. 20 del
CCID sottoscritto in data 27/11/2012 per l’anno 2013, con le integrazioni indicate a margine della
descrizione di impiego del fondo 2014.
La riunione termina alle ore 11:15.
Della riunione viene redatto il presente verbale.
AMMINISTRAZIONE COMUNALE
BRUNACCI CLARA
LEPRI ENRICO
R.S.U.
SEGRETARIO COMUNALE
– Presidente
RESPONSABILE SETTORE
PERSONALE E
ORGANIZZAZIONE –
Componente permanente
F.TO CLARA BRUNACCI
F.TO ENRICO LEPRI
Allegato “A”
LUNEDEI FABIO
SANTUCCI NICOLETTA
PUCCI FRANCESCO
CENCI GIUSEPPE
APPODIA NICOLA
BIANCHI ENRICO
STACCIOLI FRANCO
FP CGIL
FP CGIL
FP CISL
FP CGIL
FPL UIL
FPL UIL
FPL UIL
F.TO SANTUCCI NICOLETTA
F.TO PUCCI FRANCESCO
F.TO FRANCO STACCIOLI
ORGANIZZAZIONI SINDACALI TERRITORIALI
MANCINI PATRIZIA
TOFI ADRIANO
RUSSO ANDREA
BRUTTI GIANLUCA
FP C.G.I.L.
F.TO PATRIZIA MANCINI
FP C.I.S.L.
F.TO ADRIANO TOFI
FPL U.I.L.
F.TO ANDREA RUSSO
DICCAP FENAL SULPM
NOTA A VERBALE DELLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI TERRITORIALI
IN RIFERIMENTO AL PUNTO 2) SI ESPRIME APPREZZAMENTO PER IL MANTENIMENTO, DA PARTE
DELL’AMMINISTRAZIONE, DEGLI IMPEGNI ASSUNTI CON I LAVORATORI NEL C.I.D. AL RIGUARDO SI
CONFIDA CHE L’AMMINISTRAZIONE COMPIA OGNI SFORZO PER RICONOSCERE AI LAVORATORI IL
50% DEGLI EFFETTIVI RISPARMI.
Allegato "A" - a1
FONDO RISORSE DECENTRATE ANNO 2014
Risorse stabili
n.
causale
importo euro
Importo complessivo del fondo stabilizzato
Al 31/12/2003 (art. 31 – 2° comma CCNL 22.01.2004)
(273.006,94 54.227,96) riduzione fondo risorse stabili (G.C. 205 del 03.08.2010)
Importo complessivo del fondo stabilizzato
Al 31/12/2003 (art. 31 – 2° comma CCNL 22.01.2004)
(273.006,94 54.227,96) riduzione fondo risorse stabili (G.C. 205 del 03.08.2010)
218.778,95
1
31.209,30
2
CCNL 22/ 01/2004 Art. 32, commi 1 e 3
3
Riduzione 3% quota straordinario (art. 14 – 4° comma CCNL 01.04.1999)
725,11
4
Risorse ex LED
19.921,81
5
Art. 4 2° comma CCNL 05.10.2001 – Recupero RIA ed assegno ad personam personale cessato dal
01.01.2000 al 31.12.2009 (*) e parte 2010
20.394,48
14.694,06
6
Art. 4 – 1° comma – C.C.N.L. 09.05.2006 Incremento del fondo per le risorse decentrate, a decorrere
dal 31.12.1995 e a valere dal 01.01.2006, di un importo pari allo 0,50% del monte salari riferito al 2003,
così calcolato: monte salari 2003 €. 2.938.811,90 x 0,50% = €. 14.694,06
19.699,45
7
Art. 8 – 2° comma – C.C.N.L. 11.04.2008 Incremento del fondo per le risorse decentrate, a decorrere
dal 31.12.2007 e a valere dal 01.01.2008, di un importo pari allo 0,60% del monte salari riferito al 2005,
così calcolato: monte salari 2005 €. 3.283.242,00 x 0,60% = €. 19.699,45
TOTALE PARZIALE RISORSE STABILI
325.423,16
RECUPERO ANNO 2008 DELLE RISORSE DI CUI ALL’ART. 48 CCNL 14.09.2000 E ART. 5 CCNL
05.10.2001
54.227,96
TOTALE RISORSE STABILI SOGGETTE A RIDUZIONE
RIDUZIONE FONDO AI SENSI ART. 9, COMMA 2BIS, D.L. 78/2010, CONVERTITO IN LEGGE
30.07.2010, N. 122 (€. 2.667,40 in ragione annua per ogni dipendente cessato nell’anno
2011)
Falaschi Laviano cessato dal 01.07.2011 €. 2.667,40
Guarnieri Rizia cessata dal 01.07.2011 €. 2.667,40
Barbini Annalisa cessata dal 08.10.2011 €. 2.667,40
RIDUZIONE FONDO AI SENSI ART. 9, COMMA 2BIS, D.L. 78/2010, CONVERTITO IN LEGGE
30.07.2010, N. 122 (€. 2.667,40 in ragione annua per ogni dipendente cessato nell’anno
2012)
Balducci Fausto dal 01.02.2012 €. 2.667,40
Casillo Francesca dal 01.02.2012 €. 2.667,40
Bugiantella Alessio dal 01.05.2012 €. 2.667,40
Picchio Maurizio dal 01.07.2012 €. 2.667,40
Bazzucchi Mario dal 01.08.2012 €. 2.667,40
Valenti Anna Grazia dal 01.10.2012 €. 2.667,40
Rossi Luigi dal 01.12.2012 €. 2.667,40
RIDUZIONE FONDO AI SENSI ART. 9, COMMA 2BIS, D.L. 78/2010, CONVERTITO IN LEGGE
30.07.2010, N. 122 (€. 2.667,40 in ragione annua per ogni dipendente cessato nell’anno
2013)
Ceccomori Clotilde dal 01.09.2013 €. 2,667,40
AUMENTO FONDO PER ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO ( €. 2.667,40 in ragione
annua per ogni dipendente assunto nell’anno 2012)
n. 1 Istruttore Direttivo Tecnico Geologo dal 01.07.2012 €. 2.667,40
AUMENTO FONDO PER ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO ( €. 2.667,40 in ragione
annua per ogni dipendente assunto nell’anno 2013)
n. 1 Collaboratore Tecnico Idraulico dal 04.02.2013 €. 2.667,40
TOTALE “A”
271.195,20
8.002,20
18.671,80
2.667,40
2.667,40
2.667,40
247.188,60
Risorse variabili
n.
causale
1
CCNL 1 4 99 Art. 15, comma 2 1,2% monte salari anno 1997
2
CCNL 1-4-99 Art. 15, comma 5 – Progetti strategici
importo euro
45.331,80
70.000,00
TOTALE PARZIALE RISORSE VARIABILI SOGGETTE A RIDUZIONE
115.331,80
2.806,02
1
RIDUZIONE FONDO AI SENSI ART. 9, COMMA 2BIS, D.L. 78/2010, CONVERTITO IN LEGGE
30.07.2010, N. 122 (€. 935,34 in ragione annua per ogni dipendente cessato nell’anno
2011)
Falaschi Laviano cessato dal 01.07.2011 €. 935,34
Guarnieri Rizia cessata dal 01.07.2011 €. 935,34
Barbini Annalisa cessata dal 08.10.2011 €. 935,34
6.547,38
2
RIDUZIONE FONDO AI SENSI ART. 9, COMMA 2BIS, D.L. 78/2010, CONVERTITO IN LEGGE
30.07.2010, N. 122 (€. 935,34 in ragione annua per ogni dipendente cessato nell’anno
2012)
Balducci Fausto dal 01.02.2012 €. 935,34
Casillo Francesca dal 01.02.2012 €. 935,34
Bugiantella Alessio dal 01.05.2012 €. 935,34
Picchio Maurizio dal 01.07.2012 €. 935,34
Bazzucchi Mario dal 01.08.2012 €. 935,34
Valenti Anna Grazia dal 01.10.2012 €. 935,34
Rossi Luigi dal 01.12.2012 €. 935,34
RIDUZIONE FONDO AI SENSI ART. 9, COMMA 2BIS, D.L. 78/2010, CONVERTITO IN LEGGE
30.07.2010, N. 122 (€. 935,34 in ragione annua per ogni dipendente cessato nell’anno
2013)
Ceccomori Clotilde dal 01.09.2013 €. 935,34
935,34
3
4
AUMENTO FONDO PER ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO ( €. 935,34 in ragione
annua per ogni dipendente assunto nell’anno 2012)
n. 1 Istruttore Direttivo Tecnico Geologo dal 01.07.2012 €. 935,34
935,34
AUMENTO FONDO PER ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO ( €. 935,34 in ragione
annua per ogni dipendente assunto nell’anno 2013)
n. 1 Collaboratore Tecnico Idraulico dal 04.02.2013 €. 935,34
935,34
5
TOTALE “B”
106.913,74
1
CCNL 01.04.1999 – art. 15 – co. 1 – lett. “k” Compensi per incarichi interni di progettazione Settore
LL.PP. €. 20.000,00, comprensivi degli oneri previdenziali e assistenziali a carico Ente, così distinti:
• €. 14.351,78 per compensi al personale (cap. 166/1);
• €. 4.315,00 per oneri previdenziali a carico Ente;
€. 1.333,22 per IRAP
8.795,00
2
CCNL 01.04.1999 – art. 15 – co. 1 – lett. “k” Compensi per incarichi interni di pianificazione – Settore
Edilizia €. 12.250,00, comprensivi degli oneri previdenziali e assistenziali a carico Ente, così distinti:
• €. 8.795,00 per compensi al personale (cap. 166/2);
• €. 2.646,00 per oneri previdenziali a carico Ente;
•
€. 809,00 per IRAP
1.080,10
2
CCNL 01.04.1999 – art. 15 – co. 1 – lett. “k” Compensi per incarichi interni di pianificazione – Settore
Urbanistica €. 1.504,32, comprensivi degli oneri previdenziali e assistenziali a carico Ente, così distinti:
• €. 1.080,10 per compensi al personale (cap. 166/3);
• €. 324,90 per oneri previdenziali a carico Ente;
• €. 99,32 per IRAP
3
Art. 4 – 3° comma CCNL 05.10.2001 – Recupero evasione ICI €. 25.000,00, comprensivi degli oneri
previdenziali e assistenziali a carico Ente, così distinti:
• €. 20.100,00 per compensi al personale;
• €. 4.900,00 per oneri previdenziali a carico Ente
Art. 15 – 1° comma lett. d) CCNL 01/04/1999 – Compensi al personale dei Servizi Demografici per
celebrazione matrimoni civili al di fuori dell'orario di lavoro, finanziatri con oneri a carico terzi.
4
14.351,78
•
20.100,00
1.340,00
5
Art. 16 – co.4 e 5 del DL 98/2011, convertito in legge 111/2011 Piano triennale di razionalizzazione e
riqualificazione della spesa anno 2013 integrazione fondo 2014 per €. 20,920,00, comprensivi degli
oneri previdenziali e assistenziali a carico Ente, così distinti:
• €. 15.872,50 per compensi al personale;
• €. 4.095,10 per oneri previdenziali a carico Ente
15.872,50
TOTALE RISORSE VARIABILI NON SOGGETTE A RIDUZIONI – TOTALE “C”
61.539,38
TOTALE “D” (“B” + “C”)
168.453,12
TOTALE GENERALE (“A” + “D”)
415.641,72
Allegato “A” – a2
-
IMPIEGO FONDO RISORSE DECENTRATE - ANNO 2014 –
PARTE STABILE –
-
€. 247.188,60 €
133.500,00
€
36.100,00
INDENNITÀ AL PERSONALE EDUCATIVO ASILO NIDO – art. 31 – 7° comma
CCNL del 14.09.2000;
€
2.068,00
INDENNITÀ AL PERSONALE EDUCATIVO ASILO NIDO – art. 6 – C.C.N.L.
€
1.500,00
•
L.E.D. + PROGRESSIONI EC. ORIZZONTALI 1999/2006 – art. 17 – lett. b) CCNL
01.04.1999
•
QUOTA INDENNITA’ DI COMPARTO FINANZIATA CON FONDO - art. 33 –
CCNL 22.01.2004 – Tab. D
•
•
5.10.2001
•
INDENNITA’ DI TURNO – art. 22 CCNL 14.09.2000 e art. 12 CID sottoscritto in data
27.11.2012 – personale di vigilanza:
€
17.000,00
•
INDENNITA’ DI RISCHIO – art. 37 CCNL 14.09.2000 e art. 9 CID sottoscritto in data
27.11.2012
€
1.347,00
•
INDENNITA’ DI REPERIBILITÀ – art. 23 del CCNL del 14.09.2000 e art. 13 CID
sottoscritto in data 27.11.2012: Squadra tecnica e di vigilanza e Stato Civile -
€
12.570,00
•
INDENNITA’ MANEGGIO VALORI - INDENNITA’ TRASFERIMENTO VALORI
– art. 36 CCNL del 14.09.2000 e art. 11 CID sottoscritto in data 27.11.2012
€.
5.220,00
•
INDENNITA’ DI DISAGIO PER CAMBIO TURNO – art. 10 – co. 2 - CID sottoscritto in
data 27.11.2012
Pers. Farmacia Comunale -
€
310,00
•
INDENNITA’ DI DISAGIO SERVIZIO ORDINARIO PREFESTIVO – art. 10 – co. 3 CID sottoscritto in data 27.11.2012
Pers. Farmacia Comunale
€
570,00
•
INDENNITA’ PER SPECIFICHE RESPONSABILITA’ - art. 36, 1° comma CCNL
22.01.2004 e – art. 15 - CID sottoscritto in data 27.11.2012
€
29.698,75
•
INDENNITA’
PER
PARTICOLARI
RESPONSABILITA’
CONNESSE
ALL’ESPLETAMENTO DI SPECIFICHE FUNZIONI - art. 36 , 2° comma CCNL
22.01.2004 e – art. 14 - CID sottoscritto in data 27.11.2012
€
3.000,00
TOTALE EURO
€
242.883,75
Nota:
Dall’impiego così operato delle risorse del Fondo parte stabile, emerge una differenza di €. 4.304,85.
Tale eventuale economia, a meno che, non occorra per incrementare le risorse per il pagamento degli altri istituti contrattuali ,sarà
utilizzata per incrementare le risorse destinate alla produttività di cui all’art. 15 – co. 2 del CCNL 01.04.1999 .
Allegato “A” – a2
IMPIEGO FONDO RISORSE DECENTRATE - ANNO 2014
PARTE VARIABILE
€. 168.453,12
•
FONDO INCENTIVANTE LA PRODUTTIVITA’ – PEG - Piano
Performance (D.Lgs. 150/2009) – art. 15 – co. 2 CCNL 01.04.1999 e art.
5 – co. 1 – lett. a) - CID sottoscritto in data 27.11.2012
€
42.022,57
•
FONDO INCENTIVANTE LA PRODUTTIVITA’ – PROGETTI
STRATEGICI TRASVERSALI – finanziato con risorse variabili del
fondo – art.15 - co. 5 CCNL 01.04.1999 e art. 5 – co. 1 – lett. a) - CID
sottoscritto in data 27.11.2012;
€
64.891,17
-
€. 8.460,00 Settore Polizia
€. 2.430,00 Asilo Nido
€. 54.001,17 per tutti i Settori
•
CCNL 01.04.1999-art.15 – co.1 – lett. “K” – Compensi per incarichi interni
di progettazione - Settore LL.PP. € 20.000,00, comprensivi degli oneri
previdenziali e assistenziali a carico Ente, così distinti:
- €. 14.351,78 per compensi al personale (cap.166/1);
- €. 4.315,00 per oneri previdenziali a carico Ente;
- €. 1.333,22 per IRAP
•
CCNL 01.04.1999-art.15 – co.1 – lett. “K” – Compensi per incarichi interni
di pianificazione Settore Edilizia. € 12.250,00 comprensivi degli oneri
previdenziali e assistenziali a carico Ente, così distinti:
- €. 8.795,00 per compensi al personale (cap.166/2);
- €. 2.646,00 per oneri previdenziali a carico Ente;
- €. 809,00 per IRAP
•
CCNL 01.04.1999-art.15 – co.1 – lett. “K” – Compensi per incarichi interni
di pianificazione Settore Urbanistica - € 1.504,32 comprensivi degli oneri
previdenziali e assistenziali a carico Ente, così distinti:
- €. 1.080,10 per compensi al personale (cap.166/3);
- €. 324,90 per oneri previdenziali a carico Ente;
- €. 99,32 per IRAP
•
INCENTIVI PREVISTI DA SPECIFICHE DISPOSIZIONI:
art. 4 – 3° comma – CCNL 05.10.2001 – Recupero evasione ICI –
Personale Settore Tributi -
14.351,78
8.795,00
1.080,10
€
20.100,00
•
INCENTIVAZIONE PERSONALE SERVIZI DEMOGRAFICI –
Art. 15 – 1° comma - lett. d) CCNL 01/04/1999 – Compensi al personale
dei Servizi Demografici per celebrazione matrimoni civili al di fuori
dell'orario di lavoro, finanziati con oneri a carico terzi.
€
1.340,00
INCENTIVI PREVISTI DA SPECIFICHE DISPOSIZIONI:
art. 16 – co. 4 e 5 del D.L. 98/2011, convertito in legge 111/2011 - Piano
triennale di razionalizzazione e riqualificazione della spesa - anno 2013 integrazione fondo per €. 20.920,00 così distinte:
• €. 15.872,50 per compensi al personale;
• €. 4.095,10 per oneri previdenziali a carico Ente
• €. 952,40 per IRAP
€.
15.872,50
€
168.453.12
•
TOTALE EURO
Allegato "B" - b1
Art. 16 – co. 4 e 5 del D.L. 98/2011, convertito in legge 111/2011 Piano triennale di razionalizzazione e riqualificazione della spesa
Anno 2013 Integrazione fondo
ASSEGNAZIONE BUDGETS AI SETTORI - fascia "A"
SETTORI
D5
D4
D3
D2
D1
C5
C4
C3
C2
C1
B7
B6
B5
B4
TOTALE UNITA'
PER SETTORE
B3
FONDO PER
SETTORE
TUTTI I SETTORI
0,000
2,000
3,666
4,850
6,631
1,850
0,000
8,700
5,000
4,550
0,000
2,000
0,000
1,000
0,000
40,247
7.142,63
TOTALE UNITA' PER CAT. E P.E.
0,000
2,000
3,666
4,850
6,631
1,850
0,000
8,700
5,000
4,550
0,000
2,000
0,000
1,000
0,000
40,247
7.142,63
PARAMETRI PER CAT. E P.E.
23,14
22,01
20,97
19,17
18,13
18,83
18,14
17,49
16,99
16,52
16,91
16,51
16,18
15,87
15,60
UNITA' X PARAMETRO
0,000
44,020
76,876
92,975
120,220
34,836
0,000
152,163
84,950
75,166
0,000
33,020
0,000
15,870
0,000
730,095
0,00
430,65
752,09
909,58
1.176,13
340,80
0,00
1.488,63
831,08
735,36
0,00
323,04
0,00
155,26
0,00
7.142,63
#DIV/0!
215,33
205,15
187,54
177,37
184,22
#DIV/0!
171,11
166,22
161,62
#DIV/0!
161,52
#DIV/0!
155,26
#DIV/0!
9,78
FONDO ATTRIBUITO PER CAT. E
P.E.
FONDO DA RIPARTIRE PER UNITA'
DI CAT. E P.E.
Allegato "B" - b2
Art. 16 – co. 4 e 5 del D.L. 98/2011, convertito in legge 111/2011 Piano triennale di razionalizzazione e riqualificazione della spesa
Anno 2013 Integrazione fondo
ASSEGNAZIONE BUDGETS AI SETTORI - fascia "B"
SETTORI
D5
D4
TUTTI I SETTORI
D3
D2
D1
C5
C4
C3
C2
C1
B7
B6
B5
B4
B3
TOTALE UNITA'
PER SETTORE
0,000
2,667
5,700
2,000
0,000
2,850
5,166
3,700
5,907
0,000
0,000
0,000
1,000
1,411
30,401
4.761,75
2,667
5,700
2,000
0,000
2,850
5,166
3,700
5,907
0,000
0,000
0,000
1,000
1,411
30,401
4.761,75
TOTALE UNITA' PER CAT. E P.E.
0,000
0,000
PARAMETRI PER CAT. E P.E.
23,14
22,01
20,97
19,17
18,13
18,83
18,14
17,49
16,99
16,52
16,91
16,51
16,18
15,87
15,60
UNITA' X PARAMETRO
0,000
0,000
55,927
109,269
36,260
0,000
51,699
90,353
62,863
97,584
0,000
0,000
0,000
15,870
22,012
541,837
0,00
0,00
491,50
960,27
318,66
0,00
454,34
794,04
552,45
857,58
0,00
0,00
0,00
139,47
193,44
4.761,75
#DIV/0!
#DIV/0!
184,29
168,47
159,33
#DIV/0!
159,42
153,71
149,31
145,18
#DIV/0!
#DIV/0!
#DIV/0!
139,47
137,10
8,79
FONDO ATTRIBUITO PER CAT. E
P.E.
FONDO DA RIPARTIRE PER UNITA'
DI CAT. E P.E.
FONDO PER
SETTORE
Allegato "B" - b3
Art. 16 – co. 4 e 5 del D.L. 98/2011, convertito in legge 111/2011 Piano triennale di razionalizzazione e riqualificazione della spesa
Anno 2013 Integrazione fondo
ASSEGNAZIONE BUDGETS AI SETTORI - fascia "C"
SETTORI
D5
D4
D3
D2
D1
C5
C4
C3
C2
C1
B7
B6
B5
B4
B3
TOTALE UNITA'
PER SETTORE
FONDO PER
SETTORE
TUTTI I SETTORI
0,000
0,000
6,367
5,850
0,850
0,833
4,000
3,750
2,000
3,358
0,000
0,000
0,000
1,500
1,000
29,508
3.968,12
TOTALE UNITA' PER CAT. E P.E.
0,000
0,000
6,367
5,850
0,850
0,833
4,000
3,750
2,000
3,358
0,000
0,000
0,000
1,500
1,000
29,508
3.968,12
PARAMETRI PER CAT. E P.E.
23,14
22,01
20,97
19,17
18,13
18,83
18,14
17,49
16,99
16,52
16,91
16,51
16,18
15,87
15,60
UNITA' X PARAMETRO
0,000
0,000
133,516
112,145
15,411
15,685
72,560
65,588
33,980
55,474
0,000
0,000
0,000
23,805
15,600
543,763
0,00
0,00
974,34
818,38
112,46
114,46
529,51
478,63
247,97
404,82
0,00
0,00
0,00
173,72
113,84
3.968,12
#DIV/0!
#DIV/0!
153,03
139,89
132,30
137,41
132,38
127,63
123,98
120,55
#DIV/0!
#DIV/0!
#DIV/0!
115,81
113,84
7,30
FONDO ATTRIBUITO PER CAT. E
P.E.
FONDO DA RIPARTIRE PER UNITA'
DI CAT. E P.E.
COMUNE DI BASTIA UMBRA
PROVINCIA DI PERUGIA
SETTORE PERSONALE E ORGANIZZAZIONE
SERVIZIO PERSONALE
Allegato “C”
IL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI
Vista la pre-intesa sottoscritta in data 10.07.2014 dalla delegazione trattante di parte pubblica,
R.S.U. e OO.SS. territoriali relativa all’utilizzo del fondo risorse decentrate anno 2014;
Ricordato:
-
che nell’anno 2012 è stato sottoscritto un nuovo contratto integrativo decentrato,
uniformandolo ai contenuti di cui al D.Lgs 150/2009;
-
che il nuovo C.I.D. ha validità per il triennio 2012/2014;
-
che in data 19.11.2012 il Collegio ha espresso parere favorevole al C.I.D.;
Ricordato, infine, che il fondo risorse decentrate 2014 è stato costituito in sede di
approvazione del Bilancio di Previsione 2014 ai sensi dell’art. 48 del D.Lgs 165/2001 e il
Consiglio Comunale, con atto n. 16 del 19.02.2014 ha deliberato la copertura degli oneri
derivanti dalla contrattazione decentrata e della loro integrazione, ai sensi dell’art. 15, co. 2 e
co. 5 del CCNL 01.04.1999;
Preso atto che dall’analisi dei documenti sopra menzionati:
-
il fondo 2014 – parte stabile – è fissato in diminuzione rispetto al 2013, a seguito di
riduzioni operate ai sensi dell’art. 9, co. 2/bis del D.L. 78/2010, convertito in Legge
30.07.2012, n. 122, relative alle cessazioni di personale intervenute nell’anno 2013;
-
che il fondo di parte variabile riferito esclusivamente alle risorse messe a disposizione
dall’Ente per l’attuazione degli obiettivi, dei P.E.G. art. 15, c. 2 del CCNL e per progetti
strategici trasversali di cui all’art. 15, co. 5, è stato determinato anch’esso in riduzione per
l’applicazione dell’art. 9, co. 2/bis del D.L. 78/2010;
-
che le ulteriori spese variabili derivanti da specifiche norme di legge sono anch’esse in
diminuzione rispetto all’anno 2013;
-
che il fondo risorse decentrate – parte variabile – anno 2014 è integrato con le risorse
derivanti dal piano triennale di razionalizzazione della spesa, anno 2013, per l’importo di
Piazza Cavour 19 - 06083 Bastia Umbra
C.F. e P.Iva 00385230545
Tel. 075 80181 - Fax 075 8018206
Web: www.comune.bastia.pg.it
Mail: [email protected]
PEC: [email protected]
COMUNE DI BASTIA UMBRA
PROVINCIA DI PERUGIA
SETTORE PERSONALE E ORGANIZZAZIONE
SERVIZIO PERSONALE
€ 15.872,50, ai sensi dell’art. 16, co. 4 e 5 del D.L. 98/2011, convertito in Legge
111/2011, come da indicazioni fornite dal Ministero dell’Economia e Finanze –
Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato – Ispettorato Generale per gli
ordinamenti del personale con parere del 24.04.2013, prot. n. 36434, nonché dalla Corte
dei Conti, Sez. Regionale di Controllo per l’Emilia Romagna, con deliberazione n.
398/2012;
-
che gli effettivi risparmi derivanti dai piani di razionalizzazione delle spese sono stati
verificati e certificati dal Collegio in data 15.05.2014, come indicato nell’atto G.C. n.151
del 22.05.2014;
-
che l’aumento del fondo, ai sensi dell’art. 16, co. 4 e 5 del D.L. 98/2011, derivante dal
conseguimento di economie, è disposto in deroga al tetto fissato dall’art. 9, co. 2/bis del
D.L. 78/2010, come indicato dalla Corte dei Conti – Sez. Autonomie – con deliberazione
n. 2/2013;
-
che globalmente il fondo risorse decentrate anno 2014 è determinato in diminuzione
rispetto al fondo 2010;
Rilevato che il pre-accordo stipulato in data 10.07.2014 relativo all’utilizzo del fondo risorse
decentrate anno 2014 rispetta integralmente quanto contenuto nel C.I.D. stipulato in data
27.11.2012 e con validità triennale 2012/2014;
Visto l’art. 15, co. 4 del CCNL 01.04.1999;
Visto l’art. 48, co. 6 del D.Lgs. 165/2001;
Visto l’art. 40, co. 3-sexies del D.Lgs: 165/2001;
Visto art. 40/bis, co. 1 del D.Lgs: 165/2001;
Tutto ciò premesso
Piazza Cavour 19 - 06083 Bastia Umbra
C.F. e P.Iva 00385230545
Tel. 075 80181 - Fax 075 8018206
Web: www.comune.bastia.pg.it
Mail: [email protected]
PEC: [email protected]
COMUNE DI BASTIA UMBRA
PROVINCIA DI PERUGIA
SETTORE PERSONALE E ORGANIZZAZIONE
SERVIZIO PERSONALE
IL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI
In relazione all’art. 40, co. 3-sexies e art. 40/bis, co. 1 del D.Lgs. 165/2001 esprime per
quanto di propria competenza, sulla pre-intesa per l’utilizzo del fondo risorse decentrate anno
2013 sottoscritto dalla delegazione trattante di parte pubblica, R.S.U. e OO.SS. territoriali, in
data 18.07.2013, parere favorevole in merito al controllo sulla compatibilità dei costi della
contrattazione collettiva decentrata integrativa.
Bastia Umbra, 25 Luglio 2014
Il Presidente
Il componente
Il componente
Dott. Fabio Bratti
Dott.ssa Clara Silvestri
Dott.ssa Annalisa Monelletta
Piazza Cavour 19 - 06083 Bastia Umbra
C.F. e P.Iva 00385230545
Tel. 075 80181 - Fax 075 8018206
f.to Fabio Bratti
f.to Clara Silvestri
f.to Annalisa Monelletta
Web: www.comune.bastia.pg.it
Mail: [email protected]
PEC: [email protected]
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
344 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content