close

Enter

Log in using OpenID

BANDO DI GARA DTP.PA.2014.044

embedDownload
Direzione Territoriale Produzione
BANDO DI GARA DTP.PA.2014.044
I.1) Denominazione, indirizzi, punti di contatto: Rete Ferroviaria Italiana SpA - Gruppo
Ferrovie dello Stato Italiane – Società con socio unico soggetta alla direzione e coordinamento
di Ferrovie dello Stato Italiane S.p.A. a norma dell’art. 2497 sexies cod. civ. e del D.Lgs. n.
188/2003. Direzione Territoriale Produzione Palermo.
Indirizzo postale: Direzione Territoriale Produzione sede di Palermo- Piazzetta Cairoli 5,
Palazzina Gialla (Piano Terra) 90133 Palermo – fax 091 603 3374 – tel 091 603 3552;
Punti di contatto: Direzione Territoriale Produzione sede di Palermo fax 091 603 3374 –
tel 091 603 3552; indirizzo internet ente aggiudicatore: www.gare.rfi.it.
Ulteriori informazioni sono disponibili presso: punto di contatto sopra indicato.
Le domande di partecipazione vanno inviate ai: punto di contatto sopra indicato.
La documentazione è disponibile presso: punto di contatto sopra indicato.
I.2) Principali settori di attività dell’ente aggiudicatore: servizi ferroviari.
SEZIONE II: OGGETTO DELL’APPALTO
II.1) DESCRIZIONE
II.1.1) Denominazione conferita all’appalto dall’ente aggiudicatore:
Servizi di raccolta, trasporto e smaltimento di rifiuti pericolosi e non pericolosi, nonché
raccolta e/o rimozione e relativo smaltimento di materiali contenenti amianto; il tutto nei tratti
di linea, fabbricati, aree e piazzali ferroviari ricadenti nella giurisdizione dell’Unità Territoriale
di Palermo.
CIG 5907716178.
II.1.2) Tipo di appalto: servizio
Luogo principale di esecuzione: tratti di linea, fabbricati, aree e piazzali ferroviari ricadenti
nella giurisdizione della Direzione Territoriale Produzione Palermo. Nel dettaglio i punti di
raccolta saranno specificati nelle richieste di prelievo emesse in seguito alla stipula del
contratto.
II.1.3) Il bando riguarda: un appalto pubblico
II.1.4) Informazioni relative all’accordo quadro: per memoria
II.1.5) Breve descrizione dell’appalto:
Servizi di raccolta, trasporto e smaltimento di rifiuti pericolosi e non pericolosi, nonché
raccolta e/o rimozione e relativo smaltimento di materiali contenenti amianto avente i seguenti
codici CER
080318 Toner per stampa esauriti
150102 materie plastiche
150106 imballaggi in materiali misti
150107 imballaggi in vetro
160103 pneumatici
160116 serbatoi per gas liquidi
160122 veicoli fuori uso e rifiuti prodotti dallo smantellamento di veicoli fuori usocomponenti non specificati altrimenti
160214 scarti provenienti da apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso
170101 cemento
170103 mattonelle e ceramiche
170201 legno
170202 vetro
170203 plastica
170302 miscele bituminose
170604 materiali isolanti
170904 rifiuti misti dell’attività di costruzione e demolizione diversi di cui alle voci
170901-170902-170903
200136 apparecchiature elettriche ed elettroniche f.u.
200301 rifiuti urbani non differenziati
150202* assorbenti, materiali filtranti(inclusi filtri olio non specificati altrimenti), stracci
e indumenti protettivi, contaminate da sostanze pericolose
160107* filtri automezzi
200121* tubi fluorescenti ed altri rifiuti contenenti mercurio
160602* batterie nichel-cadmio
160603* batterie contenenti mercurio
150110* imballaggi contenenti residui di sostanze pericolose o contaminati da tali
sostanze
170605* prelievo trattamento e conferimento a discarica di materiale da costruzione
contenente amianto.
II.1.6) C.P.V.:
II.1.7) L’appalto è disciplinato dall’accordo sugli appalti pubblici (AAP): no
II.1.8) Questo appalto è suddiviso in lotti: no
II.1.9) Ammissibilità di varianti: no.
II.2) QUANTITATIVO O ENTITÀ DELL’APPALTO:
II.2.1) Quantitativo o entità totale:
L’importo presunto dell’appalto è valutato in € 199.740,00, al netto dell’ IVA, comprensivo di
€ 5.000,00 per oneri per l’attuazione dei piani di sicurezza, non soggetti a ribasso di gara.
II.2.2) Opzioni: no
II.2.3) L’appalto è oggetto di rinnovo: no
II.3) Durata dell’appalto: giorni 730 (settecentotrenta) a decorrere dalla data che sarà
indicata nel verbale di consegna delle prestazioni degli interventi di cui alla prima richiesta di
prelievo in dipendenza del contratto di appalto
SEZIONE III: INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO, ECONOMICO,
FINANZIARIO E TECNICO
III.1) Condizioni relative all’appalto.
III.1.1) Cauzioni e garanzie che saranno richieste successivamente:
- una cauzione provvisoria di € 3.994,80 (euro tremilanovecentonovantaquattro/80),
costituita mediante fideiussione bancaria o polizza assicurativa, , con autentica notarile della
sottoscrizione che espressamente attesti che il sottoscrittore è munito dei poteri necessari per
impegnare il soggetto garante.La cauzione provvisoria copre la mancata sottoscrizione del
contratto per fatto dell’aggiudicatario, nonché la mancata dimostrazione dei requisiti di
idoneità necessari ai fini della partecipazione alla procedura di affidamento, ed è svincolata
automaticamente al momento della sottoscrizione del contratto medesimo. La garanzia dei non
aggiudicatari è da intendersi svincolata automaticamente dalla data di pubblicazione dell’Avviso
di esito di gara sul sito internet www.gare.rfi.it che sarà effettuata successivamente alla verifica
dell’effettivo possesso da parte dell’aggiudicatario dei requisiti dichiarati ai fini della
partecipazione alla procedura.
Resta fermo che il documento comprovante l’avvenuta costituzione della cauzione non verrà
materialmente restituito in quanto acquisito agli atti di gara.
2
- una cauzione definitiva da prestarsi dal soggetto aggiudicatario, a garanzia dell’esatta
esecuzione dell’appalto, nella misura di legge.
Detta garanzia non è soggetta ad alcuna riduzione progressiva e cessa di avere effetto alla data
di approvazione del certificato di collaudo.
E’ espressamente esclusa l’applicazione alla presente procedura del beneficio della riduzione
del 50% delle cauzioni per le imprese in possesso della certificazione di qualità.
- una polizza a copertura dei rischi di esecuzione con massimale pari 200.000,00 e massimale
di € 500.000,00 per responsabilità civile.
RFI si riserva la formale accettazione delle suddette garanzie dopo aver effettuato la
valutazione economica-patrimoniale del fidejbente
III.1.2) Principali modalità di finanziamento e di pagamento
I pagamenti saranno effettuati con le modalità indicate nello schema di convenzione posto a
base di gara e contenute nelle “Condizioni Generali di Contratto per gli appalti di forniture
delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane”, approvate dal Consiglio di
Amministrazione di Ferrovie dello Stato Italiane S.p.A., nella seduta del 31 gennaio 2012 e
registrate presso l’Agenzia delle Entrate, Direzione Provinciale I di Roma, Ufficio Territoriale
di Roma 1 Trastevere, al n. 5426, Serie 3, in data 2 marzo 2012. (in seguito Condizioni Generali).
Si sancisce l'invariabilità dei prezzi, essendo esclusa la revisione dei prezzi stessi per variazioni
dei costi, in ogni caso e per qualsiasi evenienza. Il corrispettivo verrà determinato a misura.
III.1.3) Forma giuridica che dovrà assumere il raggruppamento di operatori economici
aggiudicatario dell’appalto.
Possono partecipare alla gara i soggetti di cui all’art.34 comma 1 DLgs 163/2006 nonché
concorrenti con sede in altri Stati esteri membri dell’Unione Europea alle condizioni di cui
all’art.62 del DPR 207/2010.’
E’ consentita la partecipazione alla gara di consorzi ordinari di concorrenti di cui all’articolo
2602 del codice civile, di raggruppamenti temporanei di imprese (R.T.I.) non ancora
formalmente costituiti: in tal caso la domanda e l’offerta dovranno essere sottoscritte da tutte
le imprese e contenere la volontà di costituire il Consorzio, il Raggruppamento con
l’indicazione dell’impresa che tra esse assumerà la veste di mandataria /capogruppo.
Ciascun concorrente può partecipare alla gara singolarmente o in R.T.I., Consorzio o GEIE,
ma non può contestualmente presentarsi come soggetto singolo e inserito in R.T.I., Consorzio
o GEIE, così come è vietata la partecipazione a più raggruppamenti, Reti di Imprese, Consorzi
e GEIE.
I R.T.I di tipo orizzontale, ed i Consorzi ordinari devono indicare le proprie quote di
partecipazione al raggruppamento, all’aggregazione o al consorzio, le quali possono essere
liberamente stabilite entro i limiti consentiti dai requisiti di qualificazione posseduti, fermo
restando che la mandataria dovrà assumere requisiti in misura percentuale superiore a ciascuna
delle mandanti.
Ognuna delle imprese raggruppate, aggregate o consorziate dovrà comprovare il proprio
possesso dei requisiti di partecipazione di cui ai successivi punti III.2.1), III.2.3) mediante la
presentazione di tutte le dichiarazioni e documentazione indicate nei citati punti, tenuto conto
delle percentuali minime stabilite.
I Consorzi di cui all’art. 34, comma 1, lettera b) del D.Lgs. 163/2006 all’atto della
presentazione dell’offerta dovranno indicare, a pena di esclusione, i consorziati per i quali essi
concorrono. A questi ultimi è fatto divieto di partecipare in qualsiasi altra forma alla gara.
I consorzi di cui all’art. 34, comma 1, lett. c) del D.Lgs 163/2006 - qualora non intendano
eseguire l’appalto con propria struttura - all’atto della presentazione dell’offerta dovranno
indicare, a pena di esclusione, i consorziati per i quali essi concorrono, ai quali è fatto divieto
di partecipare in qualsiasi altra forma alla gara.
3
Per quanto concerne i Consorzi di cui all’art. 34, comma 1, lettera e) del D.Lgs. 163/2006, è
fatto divieto di partecipare alla gara, in qualsiasi altra forma, a tutti i consorziati costituenti il
consorzio.
Si precisa che non possono partecipare autonomamente alla gara concorrenti che si trovino,
rispetto ad un altro partecipante alla gara, in una situazione di controllo di cui all’articolo 2359
del Codice Civile o in una qualsiasi relazione, anche di fatto, se la situazione di controllo o la
relazione comporti che le offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale.
III.1.4) La realizzazione dell’appalto è soggetta a condizioni particolari: no.
III.2) CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE
III.2.1) Situazione personale degli operatori economici, inclusi i requisiti relativi
all'iscrizione nell'albo professionale o nel registro commerciale
A) Per la partecipazione alla gara i concorrenti devono allegare alla relativa domanda, una
dichiarazione sostitutiva ai sensi del DPR 445/2000, ovvero, per i concorrenti non residenti in
Italia, dichiarazione idonea equivalente secondo la legislazione dello Stato di appartenenza, con
la quale il Legale Rappresentante del concorrente assumendosene la piena responsabilità attesti
che non sussistono le cause di esclusione previste nell’art. 38, comma 1 del D.Lgs 163/2006,
elencandole espressamente, e certifichi l’iscrizione nel registro delle imprese della Camera di
Commercio.
La dichiarazione sostitutiva può essere sottoscritta da soggetto diverso dal Legale
Rappresentante ed in tal caso va trasmessa la relativa procura notarile in originale o copia
autentica.
Ai sensi di quanto previsto dall’art. 38 comma 2 del D.Lgs 163/2006 dovranno essere indicate
tutte le condanne penali riportate, ivi comprese quelle per le quali il dichiarante abbia
beneficiato della non menzione. Si precisa che il concorrente non è tenuto ad indicare nella
dichiarazione le condanne per reati depenalizzati, ovvero dichiarati estinti dopo la condanna
stessa, né le condanne revocate, né quelle per le quali è intervenuta la riabilitazione.
Ciascun concorrente è obbligato ad indicare il domicilio eletto per l’invio delle comunicazioni
previste dall’artico 79, comma 5 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i., oltre che l'indirizzo di posta
elettronica certificata e il numero di fax, specificando se autorizza o meno l'utilizzo di
quest’ultimo mezzo per la trasmissione di tali atti.
Nel caso di Raggruppamento temporaneo, di Rete di Imprese o di Consorzio ordinario la
dichiarazione deve essere resa da ciascun legale rappresentante di ogni impresa componente il
Raggruppamento, la Rete o il Consorzio stesso.
Nel caso trattasi di Consorzio di cui all’articolo 34, comma 1, lettere b) e c) del D.Lgs.
163/2006, la dichiarazione deve essere resa, oltre che dal Legale Rappresentante del consorzio,
anche da tutti i Legali Rappresentanti delle imprese consorziate per le quali il consorzio
dichiara di partecipare.
Per la redazione della domanda e della dichiarazione sostitutiva ai sensi del DPR 445/2000
potranno essere utilizzati i modelli allegati allegati al presente bando, il cui contenuto è da
intendersi integralmente trascritto nel presente bando così da farne parte integrante.
Tutte le suddette dichiarazioni devono essere corredate da fotocopia del documento di identità
del sottoscrittore.
In coerenza con le finalità stabilite dal Codice Etico del Gruppo Ferrovie dello Stato, si
stabilisce che RFI Spa potrà motivatamente valutare la sussistenza della situazione ostativa
prevista dall’art. 38, comma 1, lettera f), del Codice nei confronti dei concorrenti che, a titolo
esemplificativo e non esaustivo, siano incorsi nell’ultimo triennio:
a) nella risoluzione per inadempimento di contratti di appalto di lavori, servizi e forniture
affidati da RFI Spa o da altre Società del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane;
b) nella mancata presa in consegna, per proprio fatto e colpa, di lavori, forniture o servizi
affidati da RFI Spa o da altra Società del Gruppo FS;
c) nella dichiarata non collaudabilità di lavori, servizi e forniture oggetto di un contratto
stipulato con RFI Spa o altra Società del Gruppo FS;
d) nella violazione, nel corso dell’esecuzione di precedenti contratti ovvero in occasione della
partecipazione a precedenti procedure di gara, di una qualsiasi delle norme convenute nel
4
Codice Etico del Gruppo FS accertata con qualsiasi mezzo di prova da parte della stazione
appaltante
III.2.2) Capacità economica e finanziaria: p.m.
III.2.3) Capacità tecnica:
I concorrenti per la partecipazione alla gara dovranno allegare alla domanda di partecipazione
una dichiarazione sostitutiva i sensi del DPR 445/2000 con la quale il Legale Rappresentante ,
assumendosene la piena responsabilità, attesti il possesso dei seguenti requisiti, stabiliti da RFI
S.p.A. nel rispetto del principio di proporzionalità e nell’esercizio della facoltà di cui all’art.206
comma 3 del DLgs 163/2006.
Si precisa che per lo smaltimento o recupero dei materiali occorrono le autorizzazioni
rilasciate dalle Autorità competenti (Regione o Provincia o Comune) per i codici CER
precedentemente indicati. In caso di concorrente singolo:
. iscrizione presso C.C.I.A.A., in corso di validità, con oggetto sociale attinente
all’oggetto della gara in questione.
. iscrizione all’Albo nazionale dei gestori ambientali, per l’effettuazione dell’attività di
trasporto per classe e categoria riferite ai materiali oggetto della presente gara e avente i
codici CER sotto elencati e di essere in regola con il versamento del diritto annuale di
iscrizione all’Albo, alla categoria 4 e 5 classe F e categoria 10 classe E
. Attestazioni relative all’autorizzazioni, rilasciate dalle Autorità competenti (Regione o
Provincia o Comune) per l’effettuazione delle operazioni di smaltimento o recupero
dei materiali oggetto della gara avente i codici CER precedentemente indicati al punto
II.1.5.)e di essere in regola con il versamento dei diritti annuali di Segreteria di cui al
D.M. Ambiente 350/1998;
. aver eseguito, durante un periodo pari a cinque esercizi già conclusi alla data del
presente bando, prestazioni similari per un importo pari a € 200.000,00 con
l’indicazione dell’oggetto dei contratti, del committente, dell’importo, della natura della
prestazione, della data di inizio e di fine.
Si precisa che condizione necessaria per la partecipazione alla presente gara è che il
possesso delle iscrizioni sopra citate siano valide al momento della scadenza della
presentazione delle offerte, al termine delle verifiche dei requisiti auto dichiarati ai fini
della efficacia della delibera di aggiudicazione e per tutta la durata contrattuale.Si
stabilisce che il trasporto dei rifiuti è attività scorporabile e subappaltabile, previa
verifica dei requisiti di legge.
Raggruppamenti temporanei, e Consorzi ordinari.
In caso di RTI e di Consorzi ordinari di concorrenti si applicano le disposizioni di cui all'art.
37 del D.Lgs.163/06. I requisiti minimi che devono essere posseduti dalle imprese
raggruppate, aggregate, consorziate o dai soggetti di cui all’articolo 34, comma 1, lett. f) del
D.Lgs 163/2006 sono quelli di cui all'art. 92 del DPR 207/10. L’impresa mandataria di
Raggruppamento Temporaneo, di Rete, di Consorzio o di GEIE di tipo orizzontale in ogni
caso deve assumere, in sede di offerta, i requisiti in misura percentuale superiore rispetto a
ciascuna delle mandanti con riferimento alla gara. Resta fermo che il raggruppamento nel suo
complesso deve possedere i requisiti richiesti al soggetto singolo
Avvalimento. E' consentita la partecipazione alla gara di concorrenti che intendono avvalersi
dei requisiti di altro/i soggetto/i ai sensi dell'art. 49 del D.Lgs 163/2006, con le modalità
indicate nel disciplinare di gara.
Ai sensi del D.L. n°133/2014 l’avvalimento non sarà utilizzabile per il requisito
dell’iscrizione all’albo nazionale.
5
SEZIONE IV: PROCEDURA
IV.1) TIPO DI PROCEDURA
IV.1.1) Procedura Ristretta ai sensi della parte III del D.Lgs. n. 163 del 12/04/2006 e smi..
IV.2) CRITERI DI AGGIUDICAZIONE
IV.2.1) Criteri di aggiudicazione: Prezzo più basso.
Il criterio di aggiudicazione sarà quello del prezzo più basso scaturente dalla sommatoria dei
prodotti dei prezzi unitari offerti per le quantità presunte totali espresse in tonnellate che
saranno elencati nello schema di offerta.
Non sono ammesse offerte alla pari o in aumento
Si procederà all’aggiudicazione anche qualora sia stata presentata una sola offerta valida,
sempre che sia ritenuta congrua e conveniente. In caso di offerte uguali si procederà per
sorteggio.
IV.2.2) Ricorso ad un’asta elettronica: no
IV.3) INFORMAZIONI DI CARATTERE AMMINISTRATIVO
IV.3.1) Numero di riferimento attribuito al dossier dall’ente aggiudicatore: gara a
procedura ristretta DTP.PA.2014.044 .
IV.3.2) Pubblicazioni precedenti relative allo stesso appalto: no
IV.3.3) p.m.
IV.3.4) Termine per il ricevimento delle domande di partecipazione: ore 12,00 del
giorno 18 novembre 2014
Le offerte pervenute oltre il termine stabilito, qualunque sia la causa, non saranno considerate
valide ai fini della partecipazione.
I plichi contenenti l’offerta e relativi allegati (in carta libera) devono essere inviati, a mezzo
raccomandata A.R. del servizio postale ovvero mediante agenzia di recapito autorizzata,
all’indirizzo di cui al punto I.1) del presente bando.
E’ altresì possibile la consegna a mano, dalle ore 9 alle ore 13 dei giorni lavorativi, escluso il
sabato, alla Struttura predetta che ne rilascerà apposita ricevuta (numero di protocollo).
Si rammenta comunque che la tempestività del recapito resta ad esclusivo rischio del mittente.
Sull’esterno della busta dovrà essere riportata l’indicazione del mittente nonché la dicitura
“Richiesta di partecipazione alla gara n. DTP.PA.2014.044 per …………………….
(ripetere l’oggetto dell’appalto)”.
La domanda di partecipazione deve essere sottoscritta da persona abilitata ad impegnare il
concorrente e deve riportare l’indirizzo presso il quale questa Società dovrà inviare l’eventuale
corrispondenza, nonché il codice fiscale e/o la partita IVA, il numero del telefono e del fax. In
alternativa all’autenticazione della sottoscrizione, deve essere allegata copia fotostatica di un
documento di identità del sottoscrittore.
Per i Raggruppamenti, Reti di imprese e i Consorzi ordinari di concorrenti non ancora
costituiti la domanda di partecipazione dovrà essere sottoscritta congiuntamente da tutti i
Legali Rappresentanti delle Imprese componenti il Raggruppamento, la Rete o il Consorzio;
essa dovrà contenere la volontà di costituire il Raggruppamento, la Rete o il consorzio in caso
di aggiudicazione della gara e riportare l’indicazione dell’impresa che assumerà la veste di
mandataria/capogruppo. Domanda e dichiarazioni possono essere sottoscritte anche da
Procuratori dei Legali Rappresentanti ed in tal caso va trasmessa la relativa procura, in originale
o in copia autenticata. Le Imprese componenti il Raggruppamento, la Rete o il Consorzio
dovranno conferire mandato collettivo speciale all’impresa mandataria. Tale mandato dovrà
risultare da scrittura privata con autentica notarile e comprendere la previsione che tutti i
rapporti attivi e passivi, le azioni, pretese e richieste nei confronti del soggetto aggiudicatore
dovranno essere tenuti od avanzati esclusivamente dall’impresa mandataria.
Le Imprese straniere, per le quali è prevista la possibilità di partecipare alle gare bandite in
ambito Comunitario, dovranno presentare le dichiarazioni e la documentazione richiesta nel
6
presente bando, da prodursi secondo le normative vigenti nei rispettivi Paesi.
Si precisa che tutte le comunicazioni e tutti gli scambi di informazione tra R.F.I. e i partecipanti
devono avvenire per iscritto e con le modalità suindicate. Non è consentita la presentazione
delle domande per via elettronica o per telefono.
IV.3.5) Lingue utilizzabili per la presentazione delle domande di partecipazione:
Tutta la documentazione richiesta dovrà essere presentata in lingua italiana o con annessa
traduzione giurata in lingua italiana, ovvero negli Stati membri in cui non esiste tale
dichiarazione una dichiarazione resa dall’interessato innanzi a un’autorità giudiziaria o
amministrativa competente, a un notaio o a un organismo professionale qualificato a riceverla
del Paese di origine o provenienza.
IV.3.6) Periodo minimo durante il quale l'offerente è vincolato alla propria offerta:
giorni 210 (dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte)
IV.3.7) Modalità di apertura delle offerte:
Persone ammesse ad assistere all’apertura delle offerte: massimo due soggetti per ogni
concorrente con le modalità operative per la regolamentazione degli accessi degli operatori
economici partecipanti a gare delle Società del Gruppo FS, che saranno riportate nella
“Richiesta di offerta”
SEZIONE VI: ALTRE INFORMAZIONI
VI.1) Si tratta di un appalto periodico: no
VI.2) Appalti connessi ad un progetto e/o programma finanziato dai fondi dell’Unione
Europea: si o no
VI.3) INFORMAZIONI COMPLEMENTARI:
Ulteriori Informazioni:
- L’invito a presentare offerta contenente le norme per la partecipazione alla gara sarà
spedito ai concorrenti prequalificati entro 180 giorni dalla data di pubblicazione del
presente Bando.
- Ai sensi dell’art. 87 c.4 del D.Lgs. 163/2006, i concorrenti dovranno indicare nell’offerta, a
pena di esclusione gli oneri di sicurezza da rischio specifico o aziendali diversi da quelli
non soggetti a ribasso indicati dalla Stazione Appaltante.
- In conformità a quanto sarà successivamente previsto dalla lettera di “Richiesta di offerta”
partecipanti all’atto della presentazione dell’offerta saranno tenuti, pena l’esclusione dalla
gara, a dimostrare di avere provveduto al versamento del contributo nei confronti
dell’Autorità di Vigilanza sui contratti Pubblici;
- In riferimento alle dichiarazioni di cui ai punti III.2.1, III.2.3 del presente bando, la
Stazione Appaltante si riserva di effettuare ogni necessaria valutazione e di utilizzare ogni
mezzo di prova per verificare il possesso dei requisiti autodichiarati.
- L’impresa aggiudicataria sarà tenuta a presentare la documentazione di cui alla vigente
normativa antimafia e sarà soggetta agli accertamenti previsti dal D.Lgs. 159/11.
- L’impresa aggiudicataria dovrà accettare l’apposita clausola di “Trasparenza prezzi”, e le
norme contenute nel Codice Etico del Gruppo Ferrovie dello Stato nel testo predisposto
da RFI.
- RFI acquisirà d’ufficio, anche attraverso strumenti informatici, il documento unico di
regolarità contributiva dell’impresa aggiudicataria e degli eventuali subappaltatori dagli
istituti o dagli enti abilitati al rilascio.
- L’appalto sarà regolato dalle “Condizioni Generali di Contratto per gli appalti di forniture
delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane”, approvate dal Consiglio di
Amministrazione di Ferrovie dello Stato Italiane S.p.A., nella seduta del 31 gennaio 2012 e
registrate presso l’Agenzia delle Entrate, Direzione Provinciale I di Roma, Ufficio
7
Territoriale di Roma 1 Trastevere, al n. 5426, Serie 3, in data 2 marzo 2012. (in seguito
Condizioni Generali).
Le disposizioni di cui alle suddette Condizioni Generali debbono intendersi sostituite,
modificate o abrogate automaticamente, ove il relativo contenuto sia incompatibile con
sopravvenute disposizioni imperative, legislative o regolamentari.
Le suddette “Condizioni Generali di Contratto” sono pubblicate sul sito internet
www.gare.rfi.it.
- Il contratto sarà soggetto alle norme previste dalla legge 13.8.2010 n. 136, pubblicata sulla
G.U. n. 196 del 23.8.2010, tra cui in particolare quelle relative alla “Tracciabilità dei flussi
finanziari”, in ordine alle modalità di pagamento e relativi adempimenti riguardanti
l’appaltatore, il/i subappaltatore/i e il/i subcontraente/i. La mancata osservanza di detta
normativa costituirà motivo di risoluzione contrattuale, ai sensi di quanto prescritto dalla
predetta legge. Clausole che prescrivono gli obblighi di cui sopra dovranno essere inserire –
a pena di nullità – nei contratti sottoscritti dall’appaltatore con il/i subappaltatore/i e il/i
subcontraente/i.
- Il ricorso al subappalto, previa autorizzazione scritta della Sede competente, è previsto
esclusivamente per l’attività di trasporto del materiale ed è disciplinato ai sensi della
normativa vigente e regolato dallo schema di contratto. Si informa inoltre che, ai sensi e
per gli effetti del comma 3 dell'art. 118 del D.Lgs 163/2006 è fatto obbligo all'impresa
aggiudicataria di trasmettere, entro 20 giorni dalla data di ciascun pagamento effettuato nei
suoi confronti, copia delle fatture quietanzate relative ai pagamenti dall'impresa stessa
corrisposti agli eventuali subappaltatori o cottimisti, con l'indicazione delle ritenute di
garanzia effettuate.
- Ai sensi del D.Lgs. 81/2008 si informa sin d’ora che le attività potranno svolgersi anche in
presenza di esercizio ferroviario; con i documenti posti a base di gara saranno fornite
dettagliate informazioni sui rischi specifici esistenti nell’ambiente in cui le imprese
appaltatrici sono destinate ad operare. Quanto sopra non si estende ovviamente ai rischi
propri dell’attività delle imprese appaltatrici.
- In caso di cessione o affitto di azienda o di ramo di azienda, di trasformazione, fusione,
scissione della società da parte di concorrenti singoli, associati o consorziati, il cessionario,
l’affittuario o il soggetto risultante dall’avvenuta trasformazione, fusione o scissione sono
ammessi alla gara, all’aggiudicazione o alla stipulazione previo accertamento dei requisiti di
ordine generale e speciale di cui ai punti III.2.1, III.2.3 del presente bando.
- RFI SpA applicherà quanto previsto all’art. 116 del D. Lgs 163/2006 nell’ipotesi di
modificazione soggettiva del concorrente.
- RFI informa i concorrenti che il contratto non conterrà la clausola compromissoria.
I dati forniti verranno trattati dall'Ente aggiudicatore nel rispetto del decreto legislativo
30/6/2003 n. 196, per finalità strettamente connesse all'accertamento dei requisiti di
ammissione alla gara e alla esecuzione del contratto stipulato, fermo restando che verrà
comunque garantito agli interessati l’esercizio dei diritti stabiliti dall’art. 7 del decreto legislativo
citato. I soggetti concorrenti dovranno indicare con chiarezza, all'atto della
trasmissione della documentazione prevista dal presente bando ed in ogni ulteriore
successiva fase della gara, se vi sono atti (o parti di essi) e/o informazioni che ai sensi
dell’articolo 13, comma 5 lettera a), del vigente D.Lgs 163/2006 costituiscano, secondo
motivata e comprovata dichiarazione, segreti tecnici o commerciali. Si precisa che
l’assenza di tale ultima dichiarazione equivale ad autorizzazione all’accesso. In ogni
caso è fatto salvo quanto previsto dall’articolo 13, comma 6, del D.Lgs 163/2006 e
s.m.i..
la documentazione prodotta dai soggetti concorrenti non sarà restituita.
RFI, ai sensi dell’art. 46 del D.Lgs. 163/2006, potrà richiedere chiarimenti in merito alla
documentazione ed alle dichiarazioni prodotte dai concorrenti a corredo della domanda di
partecipazione. Si precisa che R.F.I. SpA si riserva la facoltà di dare risposta alle eventuali
richieste scritte
RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
8
Responsabile del procedimento per la fase dell’affidamento, nei limiti applicabili a R.F.I. SpA:
ing. Andrea Cucinotta
Responsabile del procedimento per la fase dell’esecuzione, nei limiti applicabili a R.F.I. SpA:
ing. Concettina Vitellaro
CONTATTI
Per accreditarsi alle sedute pubbliche: fax 091 603 3374
Ai fini degli adempimenti previsti dall’art. 79 co. 5 quater del D.Lgs 163 2006 e s.m.e i. : fax 091 603 3374
PROCEDURE DI RICORSO
Organismo responsabile delle procedure di ricorso: TAR Palermo.
Presentazione di ricorso - Informazioni precise sui termini di presentazione del ricorso: entro 30 giorni al
TAR Palermo. I termini decorrono dalla pubblicazione o dalla piena conoscenza dell’atto ritenuto lesivo.
Il presente bando di gara non vincola questa Società che si riserva la facoltà incondizionata di non
procedere alla gara o comunque di non stipulare il contratto senza che le imprese partecipanti
possano avanzare richiesta di indennizzo o risarcimento a qualsiasi titolo.
Il Responsabile del Procedimento
9
ALLEGATO N. 1
MODELLO DOMANDA DI PARTECIPAZIONE
Spett.le
RETE FERROVIARIA ITALIANA
S.p.A.
OGGETTO: Procedura ristretta ai sensi del D.Lgs. n.163/2006 e s.m.i. parte III per
affidamento di appalto per la ……………….. del ………………………………
C.I.G. …………………….. - GARA N. …………...IMPORTO PRESUNTO:
Euro………………………...
La sottoscritta/e Impresa/e :(1)
……………….......….....………………con
sede
in
......………………..................................…Via
………….......................................intendendo partecipare, in qualità di impresa singola
(oppure consorzio) alla procedura per l’affidamento dei lavori in oggetto
Ovvero
con
sede
in
......………………..................................…Via
………….............................……….......
e
con
domicilio
fiscale
in
....................……………………………………..........partita
IVA
..............................................Codice
Fiscale
.............................................................................nella persona di ......…………………….... a
..………………...
il
..............................quale.........................………….................................................. intendendo
partecipare, in qualità di impresa capogruppo (oppure consorzio) alla procedura per
l’affidamento dei lavori in oggetto
……………………………………………con
sede
in
......………………..................................…
Via …………................………………………....... e con domicilio fiscale in
.............................................……partita IVA ...............................................Codice Fiscale
.....................................................................................................nella
persona
di
......…………………….........……….........nato
a
..………………………………………………...
il
..............................................quale.........................…………........................................................
.............................................................. intendendo partecipare, in qualità di impresa
mandante (oppure consorzio) alla procedura per l’affidamento dei lavori in oggetto
CHIEDE/CHIEDONO
di essere invitato/i a partecipare alla procedura ristretta per l'appalto in oggetto
Data ______________
FIRMA_______________________
NORME PER LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE
Barrare le parti che non interessano.
2 Nel caso di raggruppamento temporaneo di imprese o di consorzio ordinario di concorrenti non ancora costituiti la
presente domanda deve riportare i dati riferiti a ciascuna impresa componente il raggruppamento o il consorzio e
deve essere sottoscritta da ciascuno dei legali rappresentanti.
La domanda può essere sottoscritta anche da procuratori del legale rappresentante ed in tal caso va trasmessa la
relativa procura.
La firma della domanda deve essere corredata, a pena di esclusione, da fotocopia non autenticata di documento di
identità del sottoscrittore. Alla domanda deve essere allegato tutto quanto richiesto dal bando di gara
1
10
Allegato n.2
MODELLO DI DICHIARAZIONE A CORREDO della DOMANDA DI
PARTECIPAZIONE
(a firma del legale rappresentante o procuratore del concorrente)
Oggetto dell’appalto:………………………………………………………
Il
sottoscritto
______________________,
nato
a
______________
il____________, in qualità di ____________________________ dell’Impresa
_______________________________________,
con
sede
__________________________________________________________,
in
codice
fiscale n. ____________________ partita I.V.A. n. ____________________, ai sensi
degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445, consapevole delle sanzioni
penali previste dall'articolo 76 del medesimo D.P.R. 445/2000, per le ipotesi di falsità
in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate,
DICHIARA:
in qualità di:
1. ____ impresa singola/consorzio stabile/consorzio fra società cooperative,
Ovvero,
____ Mandataria di un raggruppamento temporaneo di imprese, di aggregazioni di
rete, o di un consorzio o di un GEIE,con le imprese
__________________________________________
Ovvero,
____ mandante di un raggruppamento temporaneo di imprese o di un consorzio o di
un GEIE,con impresa mandataria: _____________________ e imprese
mandanti: ___________________________________
QUADRO A: dati relativi al registro della Camera di Commercio
1. che l’impresa è iscritta nel registro delle imprese della Camera di Commercio di
___________________________ per la seguente attività _____
______________________ e che i dati dell’iscrizione sono i seguenti (per le
ditte con sede in uno Stato straniero, indicare i dati di iscrizione nell’Albo
o Lista ufficiale dello Stato di appartenenza):
numero di iscrizione alla Camera di Commercio____________________
data di iscrizione alla Camera di Commercio____________________
numero di R.E.A. ______________________
durata della ditta / data termine ________________
forma giuridica ________________________
(nel
caso
di
società
di
capitali)
numero
dei
soci:
_____________________________
• titolari, soci, socio unico persona fisica, socio di maggioranza di società con
meno di quattro soci persona fisica, direttori tecnici, amministratori muniti
di rappresentanza, soci accomandatari ed i soggetti cessati dalla carica
nell’anno antecedente la data di invio della presente lettera di invito (indicare
•
•
•
•
•
•
11
i nominativi, i dati anagrafici, il codice fiscale, le date di nascita, la residenza
e la carica sociale e, nel caso dei cessati, la relativa data di cessazione
dall’incarico)
________________________________________________;
________________________________________________;
________________________________________________;
QUADRO B: Possesso dei requisiti di cui all’art. 38 co.1 del D.Lgs. 163/2006 e
s.m. e i.
2. che l'impresa [oppure consorzio stabile , oppure consorzio di cooperative] non si
trova in alcuna delle cause di esclusione di cui all'art. 38, comma 1, lett. a), b), c), d),
e), f), g), h), i), l), m), m-bis), m-ter) ed m-quater) del D.Lgs. n.163/2006 e s.m.i. e che i
soggetti menzionati alla lettera c) del comma 1 dell’art.38 (tanto quelli appartenenti
alla Impresa concorrente quanto quelli appartenenti alle Imprese confluite nella
concorrente a seguito di cessione o fusione di azienda, in carica o cessati dalla
caricaell’anno antecedente la data del bando di gara di seguito elencati, non hanno
subito alcuna sentenza penale di condanna
_Sig.(indicare nome e cognome)_______________
________________________
________________________
oppure, in alternativa,
che l'impresa [oppure consorzio stabile , oppure consorzio di cooperative] non si
trova in alcuna delle cause di esclusione di cui all'art. 38, comma 1, lett. a), b), c), d),
e), f), g), h), i), l), m), m-bis) e m-ter) del D.Lgs. n.163/2006 e s.m.i. e che nei confronti
del/i
signore/i
……………………………………………………………………………
[indicare la qualifica del Soggetto/i di cui all’art 38 c. 1 lett. c) del D.Lgs.
163/2006 e s.m.i. al quale si fa riferimento] sono state pronunciate le
seguenti sentenze di condanna passate in giudicato, o emessi i seguenti decreti
penali di condanna divenuti irrevocabili, oppure le seguenti sentenze di
applicazione della pena su richiesta ai sensi dell’art. 444 del c.p.p., per i reati di
cui al predetto art 38 c. 1 lett. c)
__________________(tipo
di
provvedimento),
____________(giudice),_________ (data), ____________________[pena subita,
grado di colpevolezza (dolo o colpa), etc.], per il reato di_____________ ex
art._________, commesso il___________;
2. che comunque non sussistono oltre a tutto quanto dichiarato nella presente,
ulteriori cause di esclusione dalla partecipazione del Concorrente alle procedure di
affidamento delle concessioni e degli appalti di lavori, forniture e servizi previste
dalla legislazione vigente.
QUADRO C: Requisiti tecnici
(da adattare al caso specifico)
12
3. essere in possesso dei seguenti requisiti tecnici, inerenti l’appalto in oggetto,
(come indicato nel bando di gara):
1. di iscrizione presso C.C.I.A.A., in corso di validità, con oggetto sociale attinente
all’oggetto della gara in questione.
2. autorizzazioni, rilasciate dalle Autorità competenti (Regione o Provincia o Comune)
per l’effettuazione delle operazioni di smaltimento o recupero dei materiali oggetto
della gara avente i codici CER precedentemente indicati al punto II.1.5.) e di essere in
regola con il versamento dei diritti annuali di Segreteria di cui al D.M. Ambiente
350/1998;
3. di aver eseguito, durante un periodo pari a cinque esercizi già conclusi alla data del
presente bando, prestazioni similari per un importo pari a € 200.000,00 con
l’indicazione dell’oggetto dei contratti, del committente, dell’importo, della natura della
prestazione, della data di inizio e di fine.
4. iscrizione all’Albo nazionale dei gestori ambientali, per l’effettuazione dell’attività di
trasporto per classe e categoria riferite ai materiali oggetto della presente gara e avente i
codici CER sotto elencati e di essere in regola con il versamento del diritto annuale di
iscrizione all’Albo, alla categoria 4 e 5 classe F e categoria 10 classe E
4.1. Non essendo in possesso dell’iscrizione all’Albo nazionale dei gestori ambientali,
per l’effettuazione dell’attività di trasporto, dichiara che subappalterà ad impresa in
regola con il requisito richiesto dette attività.
a) ovvero nel caso di imprese stabilite in altri stati aderenti all’Unione Europea)
che l’impresa è in possesso dei requisiti previsti dal D.P.R. 207/2010 accertati, in
base alla documentazione prodotta secondo le norme vigenti nei rispettivi Paesi.
________________, li _____________
IL LEGALE RAPPRESENTANTE
________________________________
NOTE:
1. La dichiarazione deve essere sottoscritta dal legale rappresentante. Può essere sottoscritta anche da
procuratori dei legali rappresentanti ed in tal caso va trasmessa la relativa procura.
2. Nel caso trattasi di consorzi, di cui all’ articolo 34, comma 1, lettere b) e c) del
3.
4.
D.Lgs.163/2006, la presente dichiarazione deve essere resa, integralmente, dal legale
rappresentante del consorzio, nonché da tutti i legali rappresentanti delle imprese consorziate per le
quali il Consorzio dichiara di partecipare;.
Nel caso di raggruppamenti di cui all’art. 34 comma 1 del D.Lgs. 163/2006, già costituiti, la
presente dichiarazione deve essere resa integralmente dal legale rappresentante del
raggruppamento, nonché da tutti i legali rappresentanti di tutte le imprese componenti lo stesso;
Nel caso di raggruppamenti di cui all’art. 34 comma 1) del D.Lgs. 163/2006,da costituirsi, la
presente dichiarazione dovrà essere resa integralmente da ciascun legale rappresentante di
ogni impresa componente il raggruppamento stesso.
5.
Nel caso di avvalimento la presente dichiarazione deve essere presentata anche dall’impresa
ausiliaria, relativamente ai Quadri A, B e C (ove l’avvalimento riguardi requisiti tecnici)
6. Nel caso di Progettisti indicati tale dichiarazione dovrà essere presentata da ciascuno dei predetti
soggetti.
La firma deve essere corredata da fotocopia, non autenticata, di idoneo documento di identità del
sottoscrittore in corso di validità
13
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
227 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content