close

Enter

Log in using OpenID

Delibera - Comune di Noci

embedDownload
VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE
N. 38 DEL 16 SETTEMBRE 2014
ADDIZIONALE COMUNALE ALL’IRPEF PER L’ANNO D’IMPOSTA 2014 – MODIFICA
DEL REGOLAMENTO E AUMENTO ALIQUOTA.
L’ anno duemilaquattordici il giorno sedici del mese di settembre, alle ore 17,10, nella Sala elle
Adunanze sita nella Sede Comunale di Noci, il Consiglio Comunale si è riunito in sessione
ordinaria, seduta di prima convocazione, convocato con nota del 10.9.2014 prot. n. 14221 previo
recapito di avviso scritto a tutti i Consiglieri.
Presiede il sig. Stanislao MOREA - Presidente del Consiglio
Partecipa il Segretario Generale dott. Giuseppe Salvatore ALEMANNO
Risultano presenti ed assenti i seguenti Consiglieri:
N.D’ORD
COGNOME E NOME
PRESENTEASSENTE
N.D'ORD.
COGNOME E NOME
1
CONFORTI Paolo
1
9
2
LOBIANCO Angela
2
10
NEGRO Paolo
3
GENTILE Francesco Angelo
3
11
DE MARCO Vincenzo
4
D’APRILE Giuseppe
4
12
LOCOROTONDO Antonio
5
PARCHITELLI Lucia
6
NOTARNICOLA Fabrizio
5
14
LIPPOLIS Mariano
7
LIPPOLIS Vittorio
6
15
MOREA Stanislao
7
16
COLONNA Orazio
8
MASTROPASQUA Giuseppe
1
113
MARTELLOTTA Anna
MEZZAPESA Fortunato
PRESENTE ASSENTE
8
9
10
11
12
13
14
15
In totale sono presenti N. 15 Consiglieri su n. 16 assegnati al Comune. E ’ presente il
Sindaco dott. Domenico NISI (16).
Intervengono con funzione referente gli Assessori : Gentile Giovanni Marino, Notarnicola Giuseppe,
e Plantone Pietro.
Il Presidente, constatata la validità della seduta, essendo i Consiglieri intervenuti in numero
legale, trattandosi di seduta di prima convocazione, dichiara aperta la trattazione dell’argomento in
oggetto.
Relaziona in ordine al’argomento il Sindaco dott. Domenico Nisi.
Successivamente si registrano gli interventi dei cons. Lobianco (avanza la proposta di esenzione da
12.000, 00 a 17.000,00 e aumentare man mano sulle fasce alte), Colonna ( fa riferimento
all’art.12bis del dispositivo in ordine al quale evidenzia un errore), Lippolis Mariano, sig.
Locorotondo Antonia Responsabile del Servizio Autonomo Finanza Locale (risponde alle varie
domande di chiarimento intervenute) , Lobianco (invita a porre in votazione la sua proposta),
Sindaco, Lobianco, Presidente del Consiglio, Lobianco,Conforti, Colonna, Conforti, Sindaco,
Presidente del Consiglio, Colonna, Lobianco e Notarnicola Fabrizio.
Il Presidente del Consiglio pone a votazione , per alzata di mano, la proposta avanzata dal cons.
Lobianco e si ottiene il seguente risultato:
voti favorevoli n.3 (Colonna. Lobianco e D’Aprile), n.11 contrari e n.2 astenuti (Conforti e
Gentile Francesco).
La proposta del cons. Lobianco non viene accolta.
Successivamente si registra l’intervento del cons. Notarnicola Fabrizio.
Il Presidente del Consiglio evidenzia come l’osservazione all’art.12bis del cons. Colonna sia una
modifica formale, in quanto in presenza di una modifica sostanziale la si vedrebbe come
emendamento.
A questo punto propone una breve sospensione della seduta che posta a votazione viene approvata
ad unanimità di voti resi per alzata di mano.
Sono le ore 19,05.
I lavori vengono ripresi alle ore 19,30 e procedutosi all’appello nominale risultano presenti n. 14
cons. + Sindaco (15).
Risultano assenti i cons. Parchitelli e Notarnicola Fabrizio.
Subito dopo l’appello entra il cons. Notarnicola Fabrizio.
Presenti n.15 cons. + Sindaco (16)
Successivamente si registrano gli interventi dei cons. Martellotta, Conforti, Lobianco, Martellotta,
rag. D’Alena Margherita - Responsabile del Settore Finanziario (interviene per dei chiarimenti) ,
dott. Scialpi Riccardo – Presidente del Collegio dei Revisori (interviene per dei chiarimenti),
Colonna (dichiara voto contrario), Lobianco (dichiara voto contrario), Conforti (dichiara voto di
astensione), Notarnicola Fabrizio (dichiara voto favorevole a nome della maggioranza) e Sindaco.
Gli interventi, se pur omessi dal corpo della presente deliberazione sono integralmente riportati nel
verbale di adunanza, a cui si fa espresso rinvio per la loro puntuale conoscenza.
IL CONSIGLIO COMUNALE
Uditi gli interventi, come riportati nel verbale di adunanza;
Premesso:
- che l’art.1, comma 1, del D. Lgs. 360/1998 e successive integrazioni e/o modificazioni, istituisce a
decorrere dal 1° gennaio 1999 , l’addizionale comunale all’imposta sul reddito delle persone
fisiche;
- che l’articolo 1, comma 3, del suindicato decreto, così come modificato dall’art.1, comma 142
della legge 296/2007, prevede che i comuni, con regolamento adottato ai sensi dell’art.52 del
D.Lgs. n. 446/97, e successive modificazioni, possono disporre la variazione dell’aliquota di
compartecipazione dell’addizionale, nella misura massima di 0,8 punti percentuali, con
deliberazione da pubblicare nel sito del Dipartimento per le politiche fiscali del Ministero
dell’Economia e Finanze;;
-che con deliberazione di Consiglio Comunale n.42 del 22/10/2012 si approvava il Regolamento
Comunale per l’applicazione dell’addizionale comunale all’imposta sul reddito delle persone fisiche
e si determinava l’aliquota nella misura del 0,4 punti percentuali;
Considerato che, in relazione alle esigenze di bilancio connesse alle politiche sociali ed
economiche e al fine di assicurare la razionalità del sistema tributario nel suo complesso, è
intendimento di questa Amministrazione per l’anno d’imposta 2014:
- di incrementare l’aliquota in vigore di 0,1 punto percentuale;
- di prevedere una fascia di esenzione per redditi imponibili fino a 12.000,00 euro, fermo restando
che al di sopra di detto limite l’addizionale verrà applicata sull’intero reddito imponibile, ai sensi
dell’art. 1 comma 11 del D.L. 138/2011;
Rilevato che necessita modificare il Regolamento in vigore, prevedendo la soglia di esenzione;
Ritenuto, pertanto, dover determinare l’aliquota unica dell’Addizionale Comunale all’Irpef per
l’anno 2014, nella misura dello 0,5%;
Rilevato inoltre che :
-l’art.53, comma 16, della Legge n.388/2000, dispone che il termine per approvare e/o modificare i
regolamenti relativi alle entrate degli enti locali è stabilito entro la data fissata da norme statali per
la deliberazione del bilancio di previsione e che detti regolamenti, anche se approvati
successivamente ,hanno effetto dal 1° gennaio dell’anno di riferimento:
-che l’art. 1, comma 169, della Legge 27/12/2006, n. 296 dispone che gli Enti Locali deliberano le
tariffe e le aliquote relative ai tributi di loro competenza entro la data fissata da norme statali per la
deliberazione del bilancio di previsione. Dette deliberazioni, anche se approvate successivamente
all’inizio dell’esercizio purché entro il termine innanzi indicato, hanno effetto dal 1° gennaio
dell’anno di riferimento.
VISTO il D.M. 18 luglio 2014, il quale fissa il termine per l’approvazione del Bilancio di
Previsione dell’anno 2014 al 30/09/2014;
Considerato che è attribuita al Consiglio Comunale la competenza a deliberare le aliquote
dell’addizionale di compartecipazione all’IRPEF e che l’efficacia della deliberazione decorre dalla
data di pubblicazione nel sito informatico del Ministero delle Finanze;
Dato atto che, ai sensi dell’art.49,comma 1, del D.Lgs n267/2000 è stato espresso sulla proposta di
deliberazione, il parere in ordine alla regolarità tecnica e contabile : “FAVOREVOLE” F.to Rag.
Margherita D’Alena ;
Acquisito altresì, in ottemperanza all’articolo 239, comma 1, lettera b, numero 7, del D.Lgs. n.
267/2000, il parere dell’organo di revisione dell’ente che qui si allega;
Visto il D. Lgs.฀ 267/2000 TUEL;
Visto il D.Lgs.360/98 e successive modificazioni;
Con voti favorevoli n.11, n.3 contrari (Colonna,Lobianco e D’Aprile) e n.2 astenuti (Conforti e
Gentile Francesco), resi per alzata di mano
DELIBERA
1.di modificare e/o integrare, per i motivi esposti in premessa, con decorrenza 01/01/2014, il
regolamento per l’applicazione dell’addizionale comunale all’IRPEF, approvato con deliberazione
consiliare n.42 del 22/10/2012 come segue:
-Art. 2 bis – Soglia di esenzione
Sono esenti dall’applicazione dell’addizionale comunale all’IRPEF tutti i contribuenti che hanno un
reddito annuo imponibile non superiore ad € 12.000,00#;
2.di determinare, per l’anno 2014, l’aliquota unica dell’addizionale comunale all’IRPEF, nella
misura del 0,5(zero virgola cinque) punti percentuali;
3.di pubblicare la presente deliberazione sul sito informatico del Ministero delle Finanze nei termini
di legge a cui è subordinata la sua efficacia;
4.Con successiva votazione il Consiglio Comunale, dichiara la presente
deliberazione
immediatamente esecutiva ai sensi dell’art. 134, comma 4 del D. lgs 267/2000, con voti favorevoli
n.11, n.3 contrari (Colonna,Lobianco e D’Aprile) e n.2 astenuti (Conforti e Gentile Francesco), resi
per alzata di mano.
~"",-C.,munale
zyxwvutsrqponmlkjihgfedcbaZYXWVUTSRQPONMLKJIHGFEDCBA
zyxwvutsrqponmlkjihgfedcbaZYXWVUTSRQPONMLKJIHGFEDCBA
di Noci
A O O .N O C I
091097w 14 - 00141-61
P ro to c o lla : In g re s s o
---______
.
zyxwvutsrqponmlkjihgfedcbaZYXWVUTSRQPONMLKJIHGFEDCBA
PARERE DEL <:OLLEGIODEI
.
~...
o
o_.__o
._~_,_oo.o_."
.....o.~_..~_. oo.,zyxwvutsrqponmlkji
I
REVISORI
d.el C,OMUNE di NOCI
. i..
,
~ti~p'r~ph.~~~'
di.: ~eÙbera~r~· t:è.
'~ll,~~~~oIJ:~I/ì'~rino
zyxwvutsrqponmlkjihgfedcbaZYXWVUT
.del,09.09.2014
av~n.t~O~doggetto:
Addiiion~le
dI:i~po.'~!a:~~14 - Modifica delRegolallle~to
Comunale
ed aumento
I~ ,yq u ,!~ ~ ;'
Il Collegio dei Revisori dei Conti del Comune di Noci,
Vista
la proposta di Delibera del Consiglio Comunale, avente ad oggetto "Addizionale Comunale
all'IRPEF per l'anno di imposta 2014 - Modifica del Regolamento ed aumento aliquota"
Richiamato
1011012012, nO
• L'art. 239 del D. Lgs. N° 267/2000, come modificato dall'art. 3 del D.L.zyxwvutsrqponmlkjihgfedcbaZYXWVU
174, il quale al comma 1, lett. b), nO 7, prevede che l'Organo di Revisione esprima pareri in
materia di proposte di regolamento di contabilità, economato-provveditorato,
patrimonio e
di applicazione dei tributi locali;
• La stessa norma al comma 1 bis, prevede che "Nei pareri di cui alla lettera b) del comma 1 e'
espresso un motivato giudizio di congruità', di coerenza e di attendibilità contabile delle
previsioni di bilancio e dei programmi e progetti, anche tenuto conto dell'attestazione del
responsabile del servizio finanziario ai sensi dell'articolo 153, delle variazioni rispetto
all'anno precedente, dell'applicazione dei parametri di deficitari età strutturale e di ogni altro
elemento utile. Nei pareri sono suggerite all'organo consiliare le misure atte ad assicurare
l'attendibilità delle impostazioni. I pareri sono obbligatori. L'organo consiliare e' tenuto ad
adottare i provvedimenti conseguenti o a motivare adeguatamente la mancata adozione delle
misure proposte dall'organo di revisione";
•
L'art. 27, comma 8 della Legge 448/2001, il quale dispone che "Il termine per deliberare le
aliquote e le tariffe dei tributi locali, compresa l'aliquota dell'addizionale
comunale
all'IRPEF di cui all'articolo 1, comma 3, del decreto legislativo 28 settembre 1998, n. 360,
recante istituzione di una addizionale comunale all'IRPEF, e successive modificazioni, e le
tariffe dei servizi pubblici locali, nonche' per approvare i regolamenti relativi alle entrate
degli enti locali, e' stabilito entro la data fissata da norme statali per la deliberazione del
bilancio di previsione. I regolamenti sulle entrate, anche se approvati successivamente
all'inizio dell'esercizio purche' entro il termine di cui sopra, hanno effetto dal 1 gennaio
dell'anno di riferimento";
•
il Decreto del Ministero dell'Interno, con il quale è stato prorogato al 30 Settembre 2014 il
termine per l'approvazione del Bilancio di previsione degli enti locali per l'esercizio 2014,
ai sensi dell'articolo 151, comma 1, ultimo periodo, del D.Lgs. n. 267/2000;
Visto
•
•
il D.Lgs. n. 360/98 e sS.mm.;
il parere favorevole di regolarità tecnica e contabile, espresso ai sensi dell'ali. 49 del D. L.gs
18.8.2000 n. 267 dal Responsabile del Servizio Fiscalità Locale Rag. Antonia Locorotondo;
Preso atto che
•
ai sensi e per gli effetti del dispositivo normativo contenuto ai commi dal 639 al 737 àella
14712013, il presente Regolamento esplica 1a propria efficacia a deconere dali
Legge zyxwvutsrqponmlkjihgfedcbaZYXWVUTSRQPONMLKJIHGFEDCBA
Gennaio 2014;zyxwvutsrqponmlkjihgfedcbaZYXWVUTSRQPONMLKJIHGFEDCBA
Esprime
per quanto di sua competenza, parere favorevole alla proposta di Delibera del Consiglio Comunale,
avente ad oggetto "Approvazione Regolamento per la disciplina dell'Imposta Municipale propria".
~ f/n's'zyxwvutsrqponmlkjihgfedcbaZYXWVUTSRQPONMLKJIHGFEDCBA
/"'--;---;-1 . ~.
.
Rjfcardo] otdéla pl
Gabriella
./zyxwvutsrqponmlkjihgfedcbaZYXWVUTSRQPONMLKJIHGFEDCBA
____________________
~.~------------------------------------
•
o
Di quanto sopra si è redatto il presente verbale che, previa lettura e conferma viene
sottoscritto come segue:
IL SINDACO
F.to:Nisi
IL PRESIDENTE
F.to: Morea
IL SEGRETARIO GENERALE
F.to: Alemanno
Il sottoscritto Segretario su analoga attestazione del messo comunale attesta che il presente
atto è stato affisso in data odierna all’Albo Pretorio on-line del Comune, consultabile sul sito
istituzionale www.comune.noci.ba.it e vi rimarrà per quindici giorni consecutivi dal
Noci lì
IL SEGRETARIO GENERALE
F.to: avv. Alemanno
Il sottoscritto Segretario Generale attesta che la presente deliberazione:

è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134, 4° comma, del
D.Lgs. n.267/00)

è divenuta esecutiva in data _________________ perchè decorsi 10 (dieci) giorni dalla
pubblicazione, ai sensi dell’ 134, 3° comma, del D.Lgs. n.267/00.
IL SEGRETARIO GENERALE
F.to: avv. Alemanno
Si attesta che la presente è copia conforme all’originale e si compone di n._______fogli.
Noci lì
IL SEGRETARIO GENERALE
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
1 717 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content