close

Enter

Log in using OpenID

Cartellone stagione teatrale - Comune di Veduggio con Colzano

embedDownload
CARTELLONE STAGIONE TEATRALE 2014-15
Sala Teatrale “MARTINO CICERI”, Viale Segantini -VEDUGGIO (MB)
www.teatroveduggio.it
Info: 333.4363784 (Fausto Molteni)
0362.910138 (Gianni Trezzi - ore serali) - 0362.910838 (Lorena Fumagalli)
Info e-mail: [email protected]
Prenotazioni telefoniche: 333.2126715
INGRESSO STAGIONE TEATRALE:
intero (adulti) € 8,00 - ridotto (minori di 14 anni) € 5,00
Repliche pomeridiane domenicali - ingresso unico adulti e bambini: € 5,00
Data
Compagnia
sabato
18 ottobre 2014
Il Sottobosco
- Cesano Maderno -
ore 21.00
sabato
22 novembre 2014
ore 21.00
Titolo, autore, genere e regia
Con tutto il bene che ti voglio
Commedia brillante in tre atti
di Luciano Lunghi
Regia di Elio Caldarelli
Sonia Bonacina
Ritratto di donna in chiaroscuro
- Desio -
Due atti unici dedicati all’eterno femminino
Antigone di Jean Anouilh
La Marcolfa di Dario Fo
Regia di Giorgio Como
sabato
6 dicembre 2014
ore 21.00
AssaiASAI
Serata della solidarietà
Incasso devoluto
alla Associazione
ASAI
sabato
17 gennaio 2015
ore 21.00
ed in replica
domenica
18 gennaio 2015
ore 16.00
sabato
14 febbraio 2015
Se mi lasci non vale
Appello dell’Italia agli italiani
Uno spettacolo originale e sincero…
-Torino -
Teatro Omnibus
Regia di Paola Cereda
Al pronto soccorso
Commedia farsesca in due atti
di Pasqualino Elli
- Meda -
Regia di Pasqualino Elli
La Foresta di Arden
La commedia umana
dal Decamerone di Boccaccio
Calandrino, Frà Cipolla, Chichibìo e allegramente gli altri…
ore 21.00
sabato
21 marzo 2015
ore 21.00
PRIMA: sabato
18 aprile 2015
ore 21.00
ed in replica:
- domenica
19 aprile 2015
ore 16.00
- sabato
25 aprile 2015
ore 21.00
- Desio Scaenici74
Regia di Roberta Parma
Che gibilee per quater ghei
Commedia dialettale in tre atti
di Roberto Marelli e Marzio Omati
- Busnago -
Diego Fabbri
Regia di Tino Ripamonti
No, inscì ghe semm no!
Commedia brillante dialettale in due atti
di Luciano Lunghi
Adattamento in dialetto milanese di Pietro Callegaro
- Veduggio -
Regia di Graziella Giudici
PRESENTAZIONE STAGIONE TEATRALE 2013-14
Stagione teatrale, 26° edizione. Doppiato il capo del quarto, veleggiamo spediti verso il mezzo secolo…
Apre il cartellone la Compagnia Il Sottobosco, di Cesano Maderno, per la prima volta nostri ospiti. Presenta
una classica commedia degli equivoci, ricca di colpi di scena e di battute esilaranti, la cui trama è così
movimentata che risulta impossibile riassumerla in due righe… Insomma: si ride! Penso possa bastarvi…
La prima Compagnia di Desio ci porta un lavoro originale dedicato alla donna: due atti unici di autori molto
diversi tra loro, i cui lavori ci consentono di gettare uno sguardo diverso dal solito sull’eterno femminino.
Antigone è ispirato all’opera di Sofocle, ma l’ambientazione è contemporanea; la protagonista si interroga se sia
etico obbedire ad ordini ingiusti. La Marcolfa è invece una farsa assolutamente comica ed è costruita con un
meccanismo e uno stile fantasioso e imprevedibile come solo il genio di Dario Fo riesce a creare. Una serata
agrodolce, da non perdere…
Dopo il successo dello scorso anno, per la Serata della Solidarietà ospitiamo nuovamente gli amici torinesi,
che presentano un lavoro socialmente impegnato che affronta in modo originale e sincero una delle grandi
tragedie dei nostri giorni: le vicende umane dei migranti che affrontano i rischi della traversata del Mediterraneo
con i “barconi della speranza” pur di cercare un futuro migliore. Con sguardo al contempo divertito e intenso, i
ragazzi di AssaiASAI raccontano storie vere, che toccano nel profondo la nostra sensibilità…
Il 2015 si apre con la Compagnia di Meda, già ben conosciuta dal nostro pubblico. Viene presentata una
commedia che è quasi una farsa, in cui si narrano le vicende paradossali che accadono nel pronto soccorso di un
ospedale scalcinato, forse metafora della nostra realtà, dove si incontra un campionario di varia umanità… Uno
spettacolo divertentissimo, ben sostenuto dalla verve degli attori, ma con una comicità misurata e mai volgare
che lo rende adatto anche ai più piccoli ed agli anziani (e proprio per questo sarà replicato la domenica
pomeriggio).
La seconda Compagnia desiana, anche questa più volte nostra ospite, ci offre una chicca ovvero la versione
teatrale di alcune tra le più famose novelle del Decamerone di Giovanni Boccaccio, uno dei capolavori assoluti
della letteratura italiana. In scena personaggi letterari che sono diventati celebri in tutto il mondo: Calandrino,
Frà Cipolla, Chichibìo, Buffalmacco, madonna Brunetta e tanti altri, per fare rivivere sul palcoscenico le
immortali vicende burlesche narrate nel bellissimo libro di ser Giovanni da Certaldo.
La Compagnia di Busnago torna a trovarci con una commedia in vernacolo, dove quattro fratelli, le relative
mogli e parentame vario sono alla disperata ricerca del biglietto vincente della lotteria Italia, acquistato dallo
zio Pompeo che purtroppo è passato a miglior vita, stroncato dall’emozione, senza lasciare alcuna indicazione
per recuperare il prezioso tagliando. Il trapassato, dall’aldilà, se la spassa -per il divertimento suo e nostrovedendo come i viventi stiano impazzendo per cercare un indizio che possa portare alla positiva soluzione della
intricata vicenda…
Ci ripetiamo: lo spettacolo conclusivo (replicato la domenica pomeriggio, per favorire la visione dello
spettacolo anche alle persone non più giovani che faticano ad uscire la sera) è al solito appannaggio della Diego
Fabbri, la compagnia di casa, che insiste e persiste con la commedia vernacolare, che tanto diverte sia chi la
recita, sia chi se la gode dalla platea. Siamo negli anni ’50, ma potrebbe essere anche ai giorni nostri tanto poco
è cambiato l’italico malcostume: si racconta di un politico di provincia che brama assurgere alle glorie nazionali
e cerca con ogni mezzo di farsi candidare al parlamento. Il ritmo della commedia, le battute esilaranti e l’ottimo
affiatamento degli attori garantiscono una serata di sano divertimento; ne siamo tanto convinti che con questo
spettacolo sperimentiamo la formula esilarati o rimborsati: se non vi siete divertiti, se non avete riso almeno
una volta, vi restituiamo il costo del biglietto!
Vi aspettiamo a teatro…
Gianni Trezzi, Compagnia Teatrale Diego Fabbri
“Gli attori devono imparare a fabbricarsi il proprio teatro. A che serve l’esercizio dell’improvvisazione? A tessere e impostare
un testo con parole, gesti e situazioni immediate. Ma soprattutto a far uscire gli attori dall’idea falsa e pericolosa che il teatro sia
letteratura messa in scena… No, il teatro è altro: è vita messa in scena”.
Dario Fo, giullare, attore e regista, premio Nobel per la letteratura
PRENOTAZIONE TELEFONICA/WEB DELLA POLTRONCINA
botteghino del teatro: tel. 333.2126715
www.teatroveduggio.it
[email protected]
 Per prenotare la poltroncina numerata telefonare al botteghino del teatro (333.2126715) il giorno
precedente ogni spettacolo in cartellone (venerdì) dalle ore 20.30 alle ore 22.00=
 E’ inoltre possibile prenotare il posto numerato compilando l’apposito format web, visitando il nostro
sito www.teatroveduggio.it e seguendo le semplici istruzioni ivi contenute; le prenotazioni on-line
saranno aperte nei 15gg. precedenti ogni singolo spettacolo in cartellone.
Info per prenotazioni on-line: [email protected]
 Chi non occuperà il posto riservato entro l’inizio dello spettacolo perderà il diritto alla prenotazione e la
poltroncina sarà messa a disposizione del pubblico in sala.
NOVITA’: tessera stachanov 2.0!
Si tratta della attualizzazione della vecchia tessera stachanov (andata in pensione malgrado la riforma
Fornero…) in quanto è possibile prenotare la propria poltroncina per TUTTI gli spettacoli in cartellone
esclusivamente presso il botteghino in occasione della serata del primo spettacolo (18/10/2014):
pagando anticipatamente il corrispettivo di € 48,00 (corrispondente a sei ingressi) si potrà assistere ai
sette spettacoli in cartellone, pertanto un biglietto risulterà essere in omaggio.
--------------------------------------------------------------------
TEATROBIMBI 2014
www.teatroveduggio.it
I tre spettacoli in cartellone sono particolarmente adatti alla fascia d’età infanzia/primaria,
ma possono essere visti con autentico godimento anche dagli adulti:
ottima occasione per recarsi a teatro con i propri figli e nipoti! Vi aspettiamo…
Data
Compagnia
Titolo, autore, genere e regia
Domenica
30 novembre 2014
Pane e mate
Non sempre le cose sono
quelle che sembrano
ore 16.00
Domenica
25 gennaio 2015
- Morimondo -
La Baracca
Spettacolo-laboratorio
con Gianni il musicante
e Salva il burattinaio
Oh Issa, Vassilissa
Storia di un’apprendista strega
- Monza -
di e con Franca Villa
Domenica
22 febbraio 2015
Pigliapupazzi
Chi ha rapito la primavera?
ore 16.00
- Como -
ore 16.00
Spettacolo di burattini
di e con
Mario & Linda Pigliapochi
CIAO BAMBINI GRANDI E PICCINI!
In apertura di rassegna la Compagnia Pane e Mate ci fa incontrare due strani personaggi: Gianni il musicante
e Salva il burattinaio. Con la loro inesauribile fantasia trovano una storia da raccontare e piano piano ogni
oggetto dimenticato prende vita… Nascono Scarpetta Rossa e Lupo Baciamano, accompagnati da una vera e
propria orchestra! Uno spettacolo-laboratorio in cui si gode sia della narrazione, sia dello stupore di vedere
costruiti in scena con materiale di recupero personaggi animati e piccoli strumenti musicali, stimolo per
realizzarli anche per proprio conto una volta tornati a casa…
Il secondo spettacolo ha per protagonista Vassilissa, uscita da una fiaba con la sua inseparabile bambola, che
vuole diventare una strega streghissima, la più strega di tutte! E per far questo deve presentarsi alla terribile
Babajagà, la grande strega maestra. Per imparare le arti magiche, Vassilissa dovrà sconfiggere le sue paure e
imparare a trasformare la realtà che la circonda. Grazie all’aiuto della bambola, sua compagna e fidata
consigliera, Vassilissa imparerà ad affrontare le difficoltà e scoprirà come aiutare gli altri grazie ai propri
poteri… E per farsi coraggio basta ripetere: Oh issa, Vassilissa!”.
Nell’ultimo spettacolo gli amici burattinai Linda e Mario ci raccontano di quando, a carnevale, Arlecchino e
Brighella annunciano allegramente, dopo un lungo inverno, l’imminente arrivo della Primavera. Ma la brutta
strega Gelarda, invidiosa della bella Primavera, in combutta con il mago Autunno e con il drago Estate decide di
rapirla e di condurla prigioniera nella grotta del gelo. Riusciranno i nostri eroi a liberare la dolce Primavera?
Venite e vedrete…
Allora… ditelo ai vostri amici: DOMENICA CI VEDIAMO A TEATRO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------------
INGRESSO UNICO TEATROBIMBI - bambini e adulti : € 5,00
N.B.: non è prevista prenotazione; apertura botteghino ore 15.30=
Info: 0362.910138 (Gianni Trezzi - ore serali) 0362.910838 (Lorena Fumagalli)
Info e-mail: [email protected]
www.teatroveduggio.it
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
180 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content