close

Enter

Log in using OpenID

Clicca Qui - Albo Pretorio

embedDownload
PROVINCIA DI PRATO
Registro generale n. 3574 del 28/10/2014
Determina senza Impegno di spesa
DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL’AREA:
Area Ambiente e Infrastrutture
_____________________________________
Servizio Agricoltura
Oggetto IMPRENDITORE AGRICOLO PROFESSIONALE (IAP) INTEGRAZIONE ALLE
TABELLE PARAMETRICHE DEL TEMPO LAVORO - ART. 2, COMMA 1, LETTERA B),
DELLA L.R. 45/2007
Direttore dell’Area De Crescenzo Antonio
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs n. 82/2005 e s.m.i. e norme collegate, il quale
sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa; il documento informatico è prodotto, memorizzato e
conservato digitalmente ed è rintracciabile nel sistema informativo della Provincia di Prato
PROVINCIA DI PRATO
Determina N. 3574 del 28/10/2014
Oggetto: IMPRENDITORE AGRICOLO PROFESSIONALE (IAP) INTEGRAZIONE ALLE
TABELLE PARAMETRICHE DEL TEMPO LAVORO - ART. 2, COMMA 1,
LETTERA B), DELLA L.R. 45/2007
IL DIRETTORE
VISTA la L.R. 10/89: " Norme generali per l'esercizio delle funzioni amministrative in materia di
Agricoltura, Caccia e Pesca";
VISTA la L.R. n. 9 del 06/02/1998, “Attribuzioni delle funzioni amministrative in materia di agricoltura,
foreste, caccia, pesca, sviluppo rurale, agriturismo e alimentazione conferite alla Regione dal D. Lgs n.
143/97”;
VISTO il D.Lgs. 29.03.2004 n. 99 e successive modifiche ed integrazioni: "Disposizioni in materia di
soggetti e attività, integrità aziendale e semplificazione amministrativa in agricoltura, a norma dell'articolo 1,
comma 2, lettere d), f), g), l), e), della legge 7 marzo 2003, n. 38", che ha definito le condizioni per dar luogo
al riconoscimento della qualifica di Imprenditore Agricolo Professionale (IAP);
VISTA la LR del 27 luglio 2007, n. 45 recante “Norme in materia di imprenditore e imprenditrice agricoli e
di impresa agricola”;
VISTO il Regolamento di attuazione della L.R. 45/2007, approvato con DPGRT del 18 febbraio 2008, n. 6/R
che all’art. 4, comma 1, dispone che ciascuna Provincia adotti le proprie tabelle parametriche per la
valutazione delle attività agricole di cui all’art. 2, comma 1, lettera b) , della L.R. 45/2007 e al punto 2
dell’allegato A;
VISTO l’art. 4 comma 2, del Regolamento il quale dispone che, in attesa dell’approvazione delle tabelle
parametriche provinciali, si applicano i parametri contenuti nell’allegato A, parte I° del regolamento
approvato con D.P.G.R.T. 03/08/2004, n. 46/R “Regolamento di attuazione della legge regionale 23 giugno
2003, n. 30 “Disciplina delle attività agrituristiche in Toscana”;
VISTO il punto 2 dell’allegato A al D.P.G.R.T. del 18 febbraio 2008, n. 6/R “Requisito del tempo di lavoro”
in cui è stabilito che: “Sulla base di criteri uniformi, con uno scostamento percentuale nel minimo e nel
massimo del 10 per cento, ogni provincia – d’intesa con le comunità montane nei territori di relativa
competenza – adotta le proprie tabelle parametriche adeguate alle esigenze dei rispettivi territori, anche
inserendo, sentita la struttura regionale competente, attività agricole riferite al proprio territorio non
ricomprese nelle tabelle di cui all’allegato A citato”;
VISTA la determinazione n. 858 del 23.03.2009 con la quale sono state approvate le tabelle parametriche
del tempo lavoro in Provincia di Prato - art. 2, comma 1, lettera b), della l.r. 45/2007 al fine di inserirle
all'interno del sistema informatico di Artea;
TENUTO conto che sul territorio si stanno insediando nuove attività agricole, in particolare zootecniche, per
la produzione di prodotti primari o di trasformazione, quali l'allevamento di alpaca, ungulati ecc.;
0_tmptmppkcMAdoc.odt
PROVINCIA DI PRATO
CONSIDERATA la necessità di aggiornare le tabelle parametriche approvate con la determinazione n. 858
del 23.03.2009;
VISTA la nota della Regione Toscana del 31.07.2013, prot. n. 199838, con la quale è stato chiesta la
correzione dei parametri di elicicoltura risultata elevata rispetto a quella reale, a causa di un mero errore
materiale;
DATO ATTO che il fabbisogno di tempo lavoro dell'attività di elicicoltura diminuisce con l'aumento della
superficie allevata, stimato mediamente in 0,2 ore/annue/mq e quindi occorre correggere il dato indicato
nelle tabelle orarie;
CONSIDERATO che ad integrazione delle tabelle orarie parametriche per la valutazione delle attività
agricole di cui all’art. 2, comma 1, lettera b) , della L.R. 45/2007 e al punto 2 dell’allegato A, si propone di
includere le seguenti tipologie:
Tipologia
Ore/capo/anno
Trasformazione
prodotto
(h/capo/anno)
Commercializzazione
prodotto
(h/capo/anno)
ELICICOLTURA
0,2 ore/annue/mq
+ 10,00%
+ 20,00%
BIGATTINI
40 ore/T
SELVAGGINA DA
PENNA E LEPORIDI
1.5
+ 10,00%
+ 10,00%
UNGULATI
20
+ 10,00%
+ 20,00%
STRUZZI
6
+ 10,00%
+ 20,00%
ALPACA
14
+ 10,00%
+ 20,00%
RITENUTO di definire le tabelle provinciali adeguandole, nei limiti e con le modalità stabilite con il
DPGRT n. 6/R del 18/02/2008, alle esigenze del territorio della Provincia di Prato, con le modifiche e le
integrazioni sopra indicate:
DATO ATTO che le tabelle parametriche provinciali hanno validità esclusiva per la dimostrazione dei
requisiti di cui alla LR 45/07 “Norme in materia di imprenditore e imprenditrice agricoli e di impresa
agricola” e che pertanto non sono utilizzabili per altri fini;
CONSIDERATO che il presente atto, per sua natura, non è soggetto al parere di regolarità contabile;
DETERMINA
DI APPROVARE le integrazioni alle tabelle provinciali sul fabbisogno di tempo lavoro in agricoltura, con le
modifiche e le integrazioni riportate nella tabella seguente:
0_tmptmppkcMAdoc.odt
PROVINCIA DI PRATO
Tipologia
Ore/capo/anno
Trasformazione
prodotto
(h/capo/anno)
Commercializzazione
prodotto
(h/capo/anno)
ELICICOLTURA
0,2 ore/annue/mq
+ 10,00%
+ 20,00%
BIGATTINI
40 ore/T
SELVAGGINA DA
PENNA E LEPORIDI
1.5
+ 10,00%
+ 10,00%
UNGULATI
20
+ 10,00%
+ 20,00%
STRUZZI
6
+ 10,00%
+ 20,00%
ALPACA
14
+ 10,00%
+ 20,00%
DI DARE ATTO che le integrazioni alle tabelle parametriche provinciali indicate hanno validità esclusiva
per la dimostrazione dei requisiti della LR 45/07 “Norme in materia di imprenditore e imprenditrice agricoli
e di impresa agricola” e che pertanto non sono utilizzabili per altri fini;
DI DARE MANDATO al Servizio Agricoltura di trasmettere il presente atto ai competenti uffici della
Regione Toscana e di Artea.
Il Direttore dell’Area
Ambiente ed Infrastrutture
Ing. Antonio De Crescenzo
0_tmptmppkcMAdoc.odt
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
121 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content