close

Enter

Log in using OpenID

Banksy Locations (& Tours)

embedDownload
Anno scolastico 2013/2014
TRIENNIO
Corso Diurno
Classe : 4^EF – Amministrazione Finanza e Marketing
RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE di: DIRITTO
PROF.SSA PAOLA CAVINATO
TESTO ADOTTATO: Paolo Ronchetti – Corso di diritto, diritto commerciale – Ed. Zanichelli
OBIETTIVI DIDATTICI RAGGIUNTI in termini di:
COMPETENZE





Individuare e accedere alla normativa pubblicistica e civilistica, con particolare riferimento alle
attività di impresa
Analizzare e produrre i documenti relativi alla rendicontazione sociale e ambientale, alla luce dei
criteri sulla responsabilità sociale d’impresa
Individuare le caratteristiche del mercato del lavoro
Individuare il valore della sicurezza nei luoghi di vita e di lavoro, per la tutela della persona,
dell’ambiente e del territorio
Enucleare il sistema di principi espressi dalla Costituzione e dalle carte internazionali dei diritti
umani
ABILITA’
CONOSCENZE

Conoscere gli elementi essenziali degli
istituti di Diritto Commerciale,
acquisendo il concetto di impresa,
società e le loro principali differenze,
apportando collegamenti
interdisciplinari




,





Reperire autonomamente le norme nel
sistema civilistico nazionale e comunitario
Ricercare le norme relative ad una categoria
di argomenti e individuare le parti che
afferiscono ad una precisa fattispecie
Applicare le disposizioni normative a situazioni
date
Individuare le relazioni economiche che
intercorrono tra i diversi soggetti giuridici sul
piano territoriale e internazionale
Descrivere il ruolo sociale dell’impresa
Individuare le tipologie di impresa operanti nei
mercati
Riconoscere la normativa riguardante
l’informativa di bilancio e la tutela dei diritti
dell’impresa
Individuare caratteri strutturali e aspetti
normativi, vincoli e opportunità del mercato del
lavoro con riferimento a specifiche situazioni
ambientali e produttive.
Raffrontare tipologie diverse di rapporti di
lavoro
OBIETTIVI MINIMI RAGGIUNTI
Con riferimento agli obiettivi di cui al piano di lavoro e di seguito riportati

Individuare la natura, i caratteri e la funzione dei principali istituti di diritto civile, anche con l’ausilio
del codice civile, esponendo i concetti con un linguaggio nel complesso corretto
si può affermare che tali obiettivi, fermi restando i rilievi sopra esposti, possono dirsi complessivamente
raggiunti.
ARGOMENTI SVOLTI
Moduli didattici
Modulo1
Il diritto commerciale
L’imprenditore in generale: evoluzione storica della figura
dell’imprenditore
L’imprenditore agricolo
Il piccolo imprenditore
L’impresa familiare
Durata (indicativa
ore )
7 ore
L’imprenditore commerciale e il suo statuto
La pubblicità legale
Le scritture contabili
I rappresentanti e gli ausiliari dell’imprenditore
5 ore
L’azienda
L’azienda in generale
Il trasferimento dell’azienda
I segni distintivi: la ditta, l’insegna, il marchio
5 ore
Modulo 2
Le società
La società in generale
Il contratto di società
Le principali classificazioni delle società
La società semplice
Natura e costituzione
L’amministrazione e la rappresentanza della società
I rapporti tra i soci e con i terzi
Lo scioglimento del rapporto sociale
Le società commerciali di persone
La classificazione delle società commerciali
La sociètà in nome collettivo: natura e disciplina
La società in accomandita semplice: natura e disciplina
Le società di capitali
La società per azioni: la costituzione della società, nullità
dell’atto costitutivo, modificazioni
Gli organi sociali e il bilancio: l’assemblea, gli amministratori, il
collegio sindacale,
Il bilancio
Le azioni e le obbligazioni
Le altre società di capitali: la società a responsabilità limitata e
la società in accomandita per azioni
2 ore
12 ore
19 ore
Totale ore 50
COMPETENZE PER L’APPRENDIMENTO PERMANENTE





comunicazione nella madrelingua, intesa come capacità di esprimere ed interpretare concetti e fatti sia
in forma scritta che orale;
competenza digitale, intesa come capacità di saper utilizzare con dimestichezza le tecnologie
dell’informazione e della comunicazione;
imparare ad imparare, intesa come abilità nel conseguire un metodo di studio, sia a livello individuale
che di gruppo, efficace;
competenze sociali e civiche, intese come capacità di partecipare in modo efficace e costruttivo alla vita
sociale e lavorativa;
senso di responsabilità e di imprenditorialità, inteso come capacità di pianificare e di gestire progetti per
raggiungere obiettivi;

consapevolezza ed espressioni culturali che implicano la consapevolezza dell’importanza
dell’espressione creativa di idee ed esperienze attraverso un’ampia varietà di mezzi di comunicazione.
 saper comprendere, esprimere ed interpretare semplici fatti in un contesto economi
 orientarsi nei mercati finanziari, sapendo riconoscere i diversi tipi di prodotti e valutare il diverso grado di
vantaggio economico
Tali competenze possono intendersi raggiunte solo in parte, vuoi a volte per la scarsa padronanza della
lingua italiana che tende a ripercuotersi nella terminologia specifica, vuoi per lacune pregresse, vuoi per la
scarsa propensione degli alunni a rapportarsi alla realtà che li circonda e, nonostante le sollecitazioni, alla
lettura dei quotidiani. Problematica è apparsa altresì la rielaborazione personale, derivante a sua volta dalla
difficoltà di analisi e di sintesi dei contenuti oggetto di trattazione, ritenuti prevalentemente teorici e astratti
METODOLOGIA DIDATTICA:
I metodi che si sono adottati sono stati: la lezione frontale letture del testo come punto di riferimento per lo
studio domestico.
Va da sé che si è cercato di usufruire di tali metodologie a seconda della situazione della classe,
adeguandosi quindi al ritmo di apprendimento della stessa e facendo riferimenti al vissuto
Al di là delle varie metodologie, appare comunque opportuno precisare che si è cercato per quanto è stato
possibile , di
- mantenere sempre desta l'attenzione degli allievi coinvolgendoli, cercando di creare un clima
positivo, facendoli parlare, ponendo domande, favorendo le domande, rispondendo a queste;
- fare riepiloghi all'inizio e alla fine del modulo, all'inizio e alla fine di un'unità didattica per creare
collegamenti, nonché per verificare e consolidare l'apprendimento;
STRUMENTI DI LAVORO (Libri di testo, sussidi informatici, laboratori): Per conseguire gli obiettivi
indicati, si è organizzato il processo di apprendimento in moduli e unità didattiche, sia proponendo, nella
pratica dell’insegnamento, la lettura, la comprensione e l’approfondimento del libro di testo, la lettura e
l’interpretazione delle fonti originarie del diritto (es. Costituzione, Codice civile, leggi speciali) facendo
riferimenti al vissuto quotidiano, con articoli tratti da giornali o da riviste, per stimolare la partecipazione
attiva.
VERIFICHE- Tipologia
Durante e alla fine di ogni unità didattica si è proceduto a verifiche formative sia scritte che orali atte ad
accertare nei confronti degli alunni i livelli di acquisizione dei dati fondamentali, le capacità di elaborare e
sintetizzare, nonché il grado di assorbimento dei vari argomenti trattati, tenuto conto del livello medio della
classe.
L’interrogazione tradizionale è stata condotta su domande a carattere generale e specifico, nonché, a volte,
su argomenti scelti dagli stessi allievi.
Le prove scritte sostenute durante il corso dell’anno hanno contribuito ad abituare gli alunni ad esporre
l’argomento oggetto di studio nel modo più chiaro e preciso possibile.
Numero: due prove scritte cui sono andate ad aggiungersi una o due verifiche in forma orale.
Periodo : febbraio, marzo, aprile, maggio, tenuto conto dei tempi necessari per la trattazione e
l’assimilazione dei contenuti oggetto del programma.
ATTIVITA’ EXTRASCOLASTICHE (nel rispetto della programmazione del C.d.C. e del monte ore
fissato): si rimanda a quanto deliberato in sede di consiglio di classe.
CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE DISCIPLINARI: si fa riferimento ai criteri di valutazione
di istituto inseriti nella programmazione iniziale
Il docente ha comunicato il risultato della prova scritta prima dello svolgimento della successiva nonché
l’esito del colloquio orale immediatamente dopo l’effettuazione del medesimo..
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
47
File Size
218 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content