close

Enter

Log in using OpenID

conservazione - RisorseComuni

embedDownload
SISTEMI DI PAGAMENTO E
FATTURAZIONE ELETTRONICA:
IL FLUSSO ELETTRONICO
DEL VALORE NELLA PA
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
LA FATTURAZIONE ELETTRONICA
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
OPERAZIONE AMARCORD: 25/11/2008
L’ARCHITETTURA IPOTIZZATA
SISTEMA DI
INTERSCAMBIO
FORNITORE
DELLA PA
- Monitoraggio
- Elaborazione
flussi informativi
Fattura
Elettronica
MEF
ENTE
- Inoltro fatture
alle Amm.ni
CONSERVAZIONE
SOSTITUTIVA
(SOGEI + AdE)
CONSERVAZIONE
SOSTITUTIVA
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
IL PROGETTO
FONTE: AgID
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
COME STA ANDANDO?
ENTI
N. UFFICI F.E.
REGISTRATI IN IPA
ENTI NAZ. PREV.
E ASS. SOCIALE
AG. FISCALI
MINISTERI
N. UFFICI
PIANIFICATI
103
103
79
79
18340
18349
Monitoraggio AgID 05/06/14
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
IL SISTEMA
FONTE: AgID
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
GLI OPERATORI ECONOMICI: COMPITI
• predisposizione della fattura in formato XML
secondo lo standard pubblicato sul sito FatturaPA;
• firma della fattura con firma elettronica qualificata o
digitale da parte del fornitore o di un terzo soggetto
delegato;
• invio della fattura al Sistema di interscambio (SDI),
mediante uno dei canali previsti dalle Specifiche
tecniche dello SDI (PEC, FTP, cooperazione applicativa),
che provvede alla consegna della fattura all’ufficio
destinatario della PA;
• ricezione delle notifiche e dei riscontri inviati dallo
SDI a fronte dell’esito della trasmissione della fattura;
• conservazione secondo le modalità previste dalla
normativa vigente.
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI: COMPITI
• attivazione del servizio di fatturazione elettronica per tutti
gli uffici destinatari di fattura nell’l’Indice della PA (IPA)
definendo il canale mediante il quale comunicare con il SdI
• comunicazione ai fornitori i codici identificativi degli uffici
destinatari di fatturazione elettronica
• ricezione delle fatture elettroniche provenienti dallo SDI
ed effettuazione delle verifiche amministrative interne
• invio allo SDI della notifica di accettazione o rifiuto della
fattura entro 15 giorni dalla data di ricezione secondo le
modalità riportate nelle Specifiche tecniche SDI (dopo 15 gg
senza risposta non avvenuta notifica di esito)
• monitoraggio dei file FatturaPA secondo le modalità
riportate sul sito FatturaPA
• conservazione secondo le modalità previste dalla
normativa vigente.
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
IL PROCESSO
FONTE: http://www.fatturapa.gov.it
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
FATTURAZIONE ELETTRONICA: I RELATORI
Lorenzo Brocca
Revisore dei conti, Partner Studio
LTA - Tax&Law Firm
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
FATTURAZIONE ELETTRONICA: I RELATORI
Giuseppe Angiuli
Direzione Regionale Milano
Provincia, Intesa Sanpaolo
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
e
FATTURAZIONE ELETTRONICA: I RELATORI
Marco Bruni
Industry Solution – Marketing Telecom Italia S.p.A.
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
REGOLE TECNICHE IN MATERIA DI SISTEMA
DI CONSERVAZIONE
(DPCM 3/12/2013 pubblicato in G.U. 12/3/2014)
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
REGOLE TECNICHE PER LA CONSERVAZIONE
Sostituiscono le precedenti regole dettate dalla deliberazione
CNIPA n°11 del 2004
I sistemi di conservazione già esistenti dovranno
adeguarsi alle nuove regole entro 36 mesi dall'entrata in
vigore del decreto (-> 11/04/2017) secondo un piano
dettagliato da allegare al manuale della conservazione (che
diventa obbligatorio).
I lotti di documenti conservati fino ad oggi (e nel tempo
necessario per aggiornare i sistemi) potranno continuare ad
essere conservati con le precedenti regole tecniche o
potranno essere riversati nel nuovo sistema di
conservazione (la scelta spetta al Responsabile della
conservazione interno alla struttura che ha l'obbligo di
conservazione).
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
REGOLE TECNICHE PER LA CONSERVAZIONE
SISTEMA DI CONSERVAZIONE (art. 3)
Assicura la conservazione di documenti e fascicoli informatici
(comprese
aggregazioni
documentali
informatiche)
garantendone l’autenticità, l’integrità, l’affidabilità, la leggibilità
e la reperibilità.
Governa l’intero ciclo di gestione dell’oggetto conservato
nell’ambito del processo di conservazione.
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
REGOLE TECNICHE PER LA CONSERVAZIONE
GLI OGGETTI DELLA CONSERVAZIONE (art. 4) E I RUOLI
COINVOLTI (art. 6)
Pacchetti di
Versamento
Pacchetti di
Archiviazione
Pacchetti di
Distribuzione
Sistema di Conservazione
Produttore
Utente
Responsabile della
conservazione
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
REGOLE TECNICHE PER LA CONSERVAZIONE
I RUOLI COINVOLTI NEL PROCESSO (art. 6)
Pacchetto di versamento: pacchetto informativo inviato dal
produttore al sistema di conservazione secondo un formato
predefinito e concordato descritto nel manuale di
conservazione;
Pacchetto di archiviazione: pacchetto informativo composto
dalla trasformazione di uno o più pacchetti di versamento
inviato al sistema di conservazione, secondo le modalità
riportate nel manuale di conservazione;
Pacchetto di distribuzione: pacchetto informativo inviato dal
sistema di conservazione all’utente in risposta ad una sua
richiesta.
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
REGOLE TECNICHE PER LA CONSERVAZIONE
GLI OGGETTI DELLA CONSERVAZIONE (art. 4)
Produttore: persona fisica o giuridica, di norma diversa dal
soggetto che ha formato il documento, che produce il
pacchetto di versamento ed è responsabile del trasferimento
del suo contenuto nel sistema di conservazione. Nelle
pubbliche amministrazioni, tale figura si identifica con
responsabile della gestione documentale (o resp. servizio per
la tenuta del protocollo informatico, della gestione dei flussi
documentali e degli archivi).
Responsabile della conservazione: (vedi dopo)
Utente: persona, ente o sistema che interagisce con i servizi
di un sistema di gestione informatica dei documenti e/o di un
sistema per la conservazione dei documenti informatici, al fine
di fruire delle informazioni di interesse.
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
REGOLE TECNICHE PER LA CONSERVAZIONE
RESPONSABILE DELLA CONSERVAZIONE (art. 7)
- definisce le caratteristiche del sistema di conservazione e
ne controlla la corretta funzionalità;
- gestisce il processo di conservazione e la sua conformità
alla normativa vigente;
- genera ed eventualmente sottoscrive il rapporto di
versamento e i pacchetti di distribuzione;
- verifica periodicamente l’integrità e la leggibilità degli archivi;
- garantisce la conservazione e l’accesso ai documenti
verificando la funzionalità dei supporti di memorizzazione e
l’eventuale obsolescenza dei formati, provvedendo in caso di
necessità alla duplicazione o copia dei documenti;
- adotta le misure necessarie per la sicurezza fisica e logica
del sistema di conservazione;
- predispone il manuale di conservazione.
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
REGOLE TECNICHE PER LA CONSERVAZIONE
RESPONSABILE DELLA CONSERVAZIONE (art. 7)
- nelle PA il ruolo è svolto da un dirigente o da un
funzionario formalmente incaricato (che può essere il
responsabile della gestione documentale).
MODELLI ORGANIZZATIVI (art. 5)
La conservazione può essere svolta internamente o
affidandola in tutto o in parte esternamente (nel secondo caso
il soggetto esterno deve essere nominato responsabile del
trattamento dei dati).
Art. 7: Le PA possono chiedere di certificare la conformità del
processo di conservazione a soggetti pubblici e privati a cui è
stato riconosciuto il possesso dei requisiti ex art. 44 CAD,
ALDO LUPI
– ANCITEL LOMBARDIA
distinti dai conservatori accreditati
(!!!).
REGOLE TECNICHE PER LA CONSERVAZIONE
MANUALE DI CONSERVAZIONE (art. 8) riporta:
- I dati dei soggetti che hanno assunto nel tempo la
responsabilità del sistema di conservazione (anche i
delegati);
- La struttura organizzativa coinvolta nel processo;
- La descrizione degli oggetti sottoposti a conservazione;
- La descrizione del processo di conservazione e del
trattamento dei pacchetti di versamento, archiviazione e
distribuzione;
- La descrizione del sistema di conservazione (comp.
tecnologiche, fisiche e logiche) e delle procedure di
monitoraggio;
- Le procedure per realizzare duplicati e copie;
- Le tempistiche di scarto dei documenti (se non già nel
MdG).
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
REGOLE TECNICHE PER LA CONSERVAZIONE
SICUREZZA DEL SISTEMA DI CONSERVAZIONE (art. 12)
Il Responsabile della Conservazione (in collaborazione con il
Responsabile della Sicurezza) predispone il piano della
sicurezza del sistema di conservazione, nel rispetto delle
misure minime indicate nel Codice della Privacy e in
coerenza con i piani di Business Continuity (art. 50-bis
CAD).
Art. 9: i sistemi di conservazione delle PA e dei conservatori
accreditati prevedono la materiale conservazione dei dati e
delle copie di sicurezza sul territorio nazionale.
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
RICAPITOLANDO: IL CICLO DI VITA
REGOLE
TECNICHE PER IL
PROTOCOLLO
INFORMATICO
GENERAZIONE DI
DOCUMENTI INFORMATICI
UTILIZZO, SCAMBIO E
SMISTAMENTO DI
DOCUMENTI INFORMATICI
VERSAMENTO
REGOLE
TECNICHE PER LA
CONSERVAZIONE
DEI DOCUMENTI
INFORMATICI
ARCHIVIAZIONE
(DISTRIBUZIONE)
(SCARTO)
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
RICAPITOLANDO: RUOLI
REPONSABILE DEL PROTOCOLLO, DEI FLUSSI
DOCUMENTALI E DEGLI ARCHIVI (archivistica,
informatica giuridica)
RESPONSABILE PER IL TRATTAMENTO DEI
DATI PERSONALI (sicurezza informatica, diritto
dell’informatica, organizzazione, privacy)
RESPONSABILE DEI SISTEMI INFORMATIVI
RESPONSABILE DELLA SICUREZZA
RESPONSABILE
DELLA CONSERVAZIONE
(informatica giuridica, diritto dell’informatica,
archivistica)
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
RICAPITOLANDO: DOCUMENTI
REGOLE
TECNICHE PER IL
PROTOCOLLO
INFORMATICO
REGOLE
TECNICHE PER LA
CONSERVAZIONE
DEI DOCUMENTI
INFORMATICI
MANUALE DI GESTIONE DEI
DOCUMENTI INFORMATICI
PIANO DI SICUREZZA DEI
DOCUMENTI INFORMATICI
MANUALE DI
CONSERVAZIONE
PIANO DI SICUREZZA DEL
SISTEMA DI
CONSERVAZIONE
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
I SISTEMI DI PAGAMENTO
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
LA CATENA DEL VALORE E LA “SCATOLA NERA”
AUTENTICAZIONE
UTENTE
BENI E SERVIZI
ENTE
INFRASTRUTTURA
(TECNOLOGICA, DI
AUTENTICAZIONE, DI
PAGAMENTO, …)
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
LA “SCATOLA NERA”
All’interno del processo di pagamento possono
trovarsi diversi attori:
•Il gestore dell’infrastruttura tecnologica che gestisce
l’autenticazione dell’utente e la fornitura del
bene/servizio;
•Il gestore del circuito di pagamento scelto dall’utente
fruitore;
•Il servizio di tesoreria che accrediterà l’importo al
fornitore.
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
I SERVIZI A PAGAMENTO: PRINCIPALI TIPOLOGIE
Utenza
locale orizz
E’ costituita da utenza non facente parte di
specifiche categorie, localizzata nella zona o
similare
Utenza
locale vert
E’ costituita da utenza facente parte di
specifiche categorie (es genitori di studenti,
ecc), localizzata nella zona o similare
Utenza
delocal
E’ costituita da utenza non necessariamente
localizzata nella zona
Nella matrice si prende in considerazione l’utenza
che potenzialmente potrebbe ricorrere ai servizi
di pagamento automatizzati
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
I SERVIZI A PAGAMENTO
Freq
Pagam
Utenza
delocal.
Contravv
(200 €)
Serv. Cim
(30 €)
Ann.
Utenza
Utenza
locale orizz locale vert
TRIBUTI
(200-600 €)
Mens
Serv scol
& C. (50 €)
Sett
Quot
Autobus,
parcheggi
(1 €)
1-10 €
Importo
10-50 €
50-600 €
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
I SERVIZI A PAGAMENTO
AUTOBUS, PARCHEGGI
Utenza
Importo
Frequenza
Criticità
Utenza diffusa, principalmente locale
1€
Anche quotidiana
Per i biglietti dell’autobus è richiesta
un’autenticazione preventiva, con acquisto ricarica
prepagata e associazione ad un “borsellino
elettronico” (o pagamento con carta di credito).
La fase di start-up e ricarica è un po’ macchinosa.
Occorre un’adeguata promozione per raggiungere
numeri interessanti.
Vantaggi
Tutti gli utenti hanno un cellulare, per Enti di
dimensione rilevante il costo di start-up è
ammortizzabile.
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
I SERVIZI A PAGAMENTO
SERVIZI SCOLASTICI
Utenza
Genitori (categoria giovane, avvezza all’utilizzo di
internet e con propensione alle transazioni on line per
risparmiare tempo) -> Utenza verticale localizzata
Importo
30-100 €
Frequenza Mensile
Necessariamente la fase di pagamento deve essere
Criticità
integrata con la gestione presenze. Si consiglia di
integrare i pagamenti direttamente a livello del
relativo applicativo: la fase di registrazione utenti è
già prevista x l’applicativo.
Vantaggi
L’utenza è diffusa e potenzialmente interessata, ci
sono sicuramente i numeri e la frequenza di
pagamento per coprire le spese di impianto
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
I SERVIZI A PAGAMENTO
CONTRAVVENZIONI
Utenza
Importo
Frequenza
Criticità
Vantaggi
Utenza diffusa, non necessariamente localizzata (le
multe le prendono anche i non residenti nelle zone di
passaggio)
150-300 €
A episodi (speriamo pochi…)
Pur permettendo il pagamento con carta di credito,
alcune fasi del processo non possono essere
completate on line (es sottrazione punti patente)
Dove è già prevista la consultazione online delle foto,
l’autenticazione viene fatta tramite TARGA + NUM
CONTRAVVENZIONE. Il pagamento è quindi
un’evoluzione naturale, comodo per chi non risiede
nella zona. Gli importi e il bacino di utenza permettono
la redditività del servizio.
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
I SERVIZI A PAGAMENTO
TRIBUTI
Utenza
Utenza diffusa, localizzata (proprietari di case,
affittuari)
Importo
100-500 €
Frequenza Annuale, più rate
Criticità
La scarsa frequenza di pagamento e l’ancora poco
diffusa propensione all’utilizzo di carte di credito on
line restringe il bacino di utenza. I costi del circuito da
implementare per pagamenti con carta non sono
coperti dai benefici (a parte grandi bacini o sinergie
con altri servizi).
Meglio fornire informazioni per la compilazione degli
F24, che poi gli utenti potranno pagare comodamente
con servizi di home banking.
Vantaggi
Chi ha un conto corrente on line con l’F24 può
sfruttare agevolmente il servizio di home banking
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
GLI ELEMENTI DA CONSIDERARE
Nella fase di scelta della modalità di pagamento da
adottare, occorre tener conto di 4 elementi:
•la facilità d'uso del sistema di pagamento;
•il rapporto consumatore-metodo di pagamento, cioè la
confidenza che il consumatore ha verso la modalità di
pagamento;
•la diffusione del sistema di pagamento;
•il costo totale per operazione, cioè le varie spese di
commissione alle quali si va incontro, sia da parte
dell'utente sia da parte del negoziante.
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
SISTEMI DI PAGAMENTO: I RELATORI
Stefano Bonasegale
Direttore
Soluzioni
Generale
Progetti
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
e
SISTEMI DI PAGAMENTO: I RELATORI
Luca Galandra
Responsabile
Pavia
SIT,
Comune
ALDO LUPI – ANCITEL LOMBARDIA
di
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
414 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content