close

Enter

Log in using OpenID

2503 COMMERCIALISTI PG1 ILMATTINO NAZ.indd

embedDownload
I.P. a cura di Piemme S.p.A.
Ordine dei Dottori Commercialisti - Nola
Attività
istituzionale
Formazione
Professionale
Continua
D
urante la seduta di
venerdì 7 marzo, il
Consiglio dell’Ordine,
prendendo atto delle oggettive difficoltà incontrate dagli Iscritti nello svolgimento
dell’attività professionale nel
corso dell’ultimo triennio e
dell’impegno straordinario
necessario per assolvere gli
obblighi formativi, ha deliberato di riconoscere, a tutti
gli Iscritti interessati, la facoltà di chiedere, con apposita
istanza da presentare agli
uffici dell’Ordine entro il 15
giugno 2014, l’attribuzione di
un massimo di 70 crediti formativi, maturati nel periodo
01/01 – 31/05 2014, al triennio
formativo 2011-2013. Qualora un iscritto avesse conseguito crediti formativi presso
altri Ordini, o si trovasse in
una delle condizioni di esonero previste dall’art. 8 del
regolamento attuativo della formazione professionale
continua, è possibile inviare
alla segreteria dell’ordine
la relativa documentazione
affinché se ne possa tenere
conto.
Parla il Dott. Giovanni Prisco, Presidente Ordine Dei Dottori Commercialisti ed esperti Contabili di Nola
Obbligo di attivazione del POS
al 30 giugno 2014:
un adempimento inutile ed oneroso
L
a legge n. 15 del 27
febbraio 2014, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 49
del 28 febbraio u.s.
conferma che, per
i soggetti esercenti l’attività
di rivendita di prodotti e di
prestazione di servizi (anche
professionali), il 30.6.2014
rappresenta il termine ultimo
per dotarsi di strumenti
elettronici di pagamento.
Il ministro dello sviluppo
economico, di concerto con
il ministro dell'economia
Formazione ODCEC Nola
Opportunità, Bandi e Misure concrete
per il rilancio economico del territorio
I
l 14 marzo 2014 si è
tenuto, presso la Casa
del Mutilato in Nola Via
Fonseca 4, il Convegno
“Opportunità, Bandi e Misure concrete per il rilancio
economico del territorio”,
evento finalizzato ad approfondire gli incentivi per
lo sviluppo delle PMI Campane e per il rilancio delle
aree industriali e delle zone
franche urbane, nonché
gli strumenti di sostegno
e procedure operative per
supportare le aziende campane ed accelerare la spesa
dei fondi strutturali.
Sono intervenuti il dott.
Francesco IANNUZZI e
dott. Edoardo IMPERIALE,
Funzionari della regione
Campania. Ha moderato gli
interventi il Dott. Francesco
GRAVETTI, giornalista de “Il
Mattino”.
L’evento è inserito nel
programma di F.P.C. 2014
dell’ODCEC di Nola e ha
permesso ai partecipanti
di maturare i relativi crediti formativi attribuiti dal
CNDCEC (03 crediti FPC
per l’intera durata).
e delle finanze con apposito decreto ha emanato le
disposizioni attuative stabilendo all’art. 2 l’ambito di
applicazione della norma,
prevedendo che l'obbligo di accettare pagamenti
effettuati attraverso POS si
applica a tutti i pagamenti di importo superiore a
trenta euro disposti a favore
dei soggetti che “effettuano
l’attività di vendita di prodotti e di prestazione di servizi,
anche professionali”. In sede
di prima applicazione, e
fino al 30 giugno 2014,
tale l'obbligo si applica
limitatamente ai pagamenti
effettuati a favore dei soggetti suindicati il cui fatturato dell'anno precedente a
quello nel corso del quale
e' effettuato il pagamento
sia superiore a duecentomila euro.
Dal 30.06.2014 invece, salvo auspicati ripensamenti
da parte del Legislatore – tutti i soggetti, ivi compreso gli
studi professionali, devono
dotarsi di POS.
La ratio della norma è
identificabile nell’intento
di contrastare ulteriormente
il fenomeno dell’evasione
fiscale cercando di limitare
l’utilizzo di denaro contante,
senza tuttavia considerare
che in tal senso esistono già
altre normative e disposizioni alle quali imprenditori e
professionisti si sono dovuti
adeguare non senza sostenere oneri aggiuntivi sia in termini finanziari che in termini
di utilizzo di risorse umane
I
dell’Agenzia delle Entrate),
il Dott. Ernesto Garganoc
(Vice Procuratore Regionale presso la Corte dei
Conti - Giudice Tributario),
l’avvocato Guglielmo Cantillo (Presidente Camera
degli Avvocati Tributaristi
della Provincia di Salerno),
l’avvocato Oreste Cantillo
(Avvocato cassazionista).
Il Corso, che si terrà fino
al 16 aprile, è finalizzato
ad offrire una panoramica
completa degli istituti del
processo tributario.
La metodologia didattica è
rivolta alla pratica dell’esercizio professionale, coniugando l’aspetto tecnicogiuridico con l’analisi di casi
pratici e della più recente
giurisprudenza di legittimità. Al termine, sarà rilasciata
una Pergamena quale attestato di partecipazione.
ci, attivando e pagando i vari
servizi ad essi connessi. E’
auspicabile un ripensamento. L’art. 3 del decreto del
MISE prevede che con successivo decreto, da emanarsi
entro novanta giorni possono essere individuate nuove
soglie e nuovi limiti minimi
di fatturato: ebbene è auspicabile in quella sede siano
prese in seria considerazione
anche le esigenze (legittime)
di imprenditori e professionisti favorendo quanto meno
un servizio gratuito – a costo
zero per i soggetti obbligati
- trattandosi di un obbligo
derivante da una legge dello
Stato.
Speriamo quindi che l’attenzione non sia posta solo su
determinati aspetti, a discapito di altri….
Considerato il grande
successo riscontrato in
occasione della precedente “Giornata Santa
del
Commercialista”,
il Consiglio dell’Ordine di Nola ha indetto
la seconda edizione
della “Giornata Santa
del
Commercialista”
riservata agli Iscritti
all’ODCEC di Nola ed
eventualmente ai loro
familiari. Il programma
del Pellegrinaggio prevede l’udienza Papale
e, nel pomeriggio, una
visita guidata ai musei vaticani. Il Giorno
sarà concordato con
Sua Eccellenza Mons.
Beniamino DEPALMA,
Vescovo della Diocesi
di Nola, e si svolgerà
nel periodo tra il 6 ed il
31 maggio 2014 in funzione alle adesioni che
sono pervenute alla Segreteria dell’ODCEC di
Nola entro i 20 marzo.
Implementazione Processo Civile Telematico
e obbligo del Deposito Telematico degli Atti Processuali
Corso di Formazione
sul Processo Tributario
l 6 marzo 2014 è iniziato
il “Corso di Formazione
sul Processo Tributario”
presso la sede dell’Ordine
Sala Giordano Bruno.
Il Corso, che vede la partecipazione di Magistrati, Docenti Universitari e Professionisti, è stato organizzato
con la collaborazione della
area di delega Azienda &
Fisco, composta dai Dottori
Giovanni Prisco, Domenico
Ranieri e Gerardo Vicedomini, e della commissione
Contenzioso presieduta dal
collega dott. Luigi Bifulco.
Il corpo docente è formato
dal Prof. Michele Cantillo
(Docente di Diritto Tributario nell’Università degli
Studi Suor Orsola Benincasa; Primo Presidente On.
Corte Suprema di Cassazione), l’avvocato Aniello
Ruggiero (già Dirigente
all’uopo preposte ( è appena
il caso di ricordare il D.Lgs.
n. 231/2007 noto come
normativa antiriciclaggio che
all’art. 49 vieta proprio l’utilizzo di denaro contante per
il pagamento di importi pari
o superiori a mille euro).
Ma a destare enormi perplessità circa l’obbligo di accettare pagamenti con carte di
debito per imprese e professionisti è l’aggravio di costi
che esso comporta, trattandosi di un ulteriore adempimento a titolo oneroso, in
quanto i servizi di pagamento elettronici, ad oggi, non
sono offerti gratuitamente.
Insomma, più che per ridurre
l'evasione fiscale, sembra
essere ancora una volta
un intervento normativo a
favore del mondo bancario,
un gigantesco regalo
alle banche che con
questa operazione incamereranno
ulteriori commissioni. E’ evidente che
il mondo bancario
accoglie con favore
tale intervento normativo – non a caso
la Banca d'Italia ha
espresso il proprio
parere con nota
n. 0019233/14 del
09/01/2014 -, mentre
la platea imprenditoriale e professionale
è costretta a subire suo malgrado – ulteriori adempimenti
consistenti nel dotarsi
degli strumenti di
pagamento elettroni-
Il punto
del Presidente
L’
art 16 bis del decretolegge 18 ottobre 2012, n.
179, convertito con la legge
di stabilità del 2012, sancisce
nell'ambito del Processo
Civile Telematica (PCT),
l'obbligatorietà del deposito
telematico degli atti processuali a partire dal 30 giugno
2014.
Tale cambiamento sta già
incidendo profondamente
sulla riorganizzazione dei
servizi e sui modelli operativi degli uffici giudiziari.
A tal proposito, il Ministero della Giustizia, con il
progetto interministeriale
GOL! Giustizia On Line, si
è proposto di attivare presso
i Tribunali dell'Italia meridionale alcune delle procedure
telematiche già consolidate
in altre sedi in vista dell'obiettivo del 30 giugno. Pertanto,
gli studi professionali che si
occupano di attività giudiziarie (fallimenti e/o esecuzioni)
o che offrono prestazioni di
consulenza tecnica in ambito
giudiziario (CTU contabili,
lavoro ecc.), dovranno necessariamente adeguarsi, anche
al fine di poter realizzare gli
obiettivi di miglioramento
della qualità e di efficienza del
Servizio Giustizia e consentire
che il processo di cambiamento sia condiviso e gestito da
tutti gli operatori, compresa la
categoria dei commercialisti.
Dott. Salvatore Russo, Lei è
Consigliere Coordinatore
dell’Area Giustizia dell’ODEC
di Nola, in che veste è stato
nominato all’interno del Progetto GOL!?
«Il sottoscritto è stato nominato quale componente
dell’ODCEC di Nola, nella
Commissione Mista istituita
per l’implementazione del
Progetto GOL! voluto dal
Ministero della Giustizia. A
tal proposito rappresento
che presso il Tribunale di
Nola a partire dal 4 marzo ha
già avuto inizio la fase della
sperimentazione e che personalmente, già dai primi di
marzo, ho iniziato a depositare telematicamente i primi atti
processuali di competenza del
professionista delegato alla
vendita, constatando la funzionalità del sistema, tranne che
in alcuni casi e per procedure
particolarmente risalenti. A
regime il PCT, superate le
difficoltà iniziali ed alcune
problematiche mostrate dal
SICID nell’acquisire a sistema,
tramite il personale di cancelleria, gli atti prodotti telematicamente, sicuramente contribuirà a rendere la giustizia più
veloce ed efficiente, secondo
l’obiettivo prefissato».
L’ODCEC ha già provveduto a inviare il "KIT PCT per
il professionista", nonché il
"Volantino CTU del Tribunale
di Nola" per poter fornire una
panoramica generale sulle necessità e/o opportunità fornite
dal PCT e sugli obblighi dei
colleghi interessati a lavorare
con il Tribunale. Infine, per
completezza di informazione,
tutti i colleghi in possesso di
PEC, regolarmente comunicata
alla segreteria, sono iscritti al
ReGIndE direttamente dall’Ordine, che provvede ad aggiornare l'elenco con cadenza
settimanale e con caricamento
in tempo reale anche nell'INIPEC (Indice Nazionale degli
Indirizzi di Posta Elettronica
Certificata delle imprese e dei
professionisti).
Dott. Giovanni Prisco,
l’ODCEC Nola, di cui è Presidente, è pronto ad affrontare
questa nuova richiesta?
«L’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Nola è pronto ai nastri
di partenza del Processo Civile
Telematico. Ha già attivato
una rete di sperimentatori atti
a testare la fase di sperimentazione per l’emissione di
provvedimenti digitali da parte
dei giudici e per il deposito di
atti/memorie telematiche da
parte dei professionisti presso
le Sezioni Civili e Lavoro del
Tribunale di Nola. Ne fanno
parte, nella Sezione Esecuzioni, Salvatore Russo, Florinda
Aliperta, Paola Pirozzi, Afrodite Velleca, Antonio Pepe, e,
nella Sezione Fallimentare,
Giuseppe Papa, Teodoro
Barbati, Angelo Ambrosio e
Geremia Esposito».
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
3
File Size
1 545 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content