close

Enter

Log in using OpenID

73 - Associazione Nazionale Arma di Cavalleria

embedDownload
I Cavalieri di Sicilia
NEWSLETTER DELLE SEZIONI SICILIANE DELLA
ASSOCIAZIONE NAZIONALE ARMA DI CAVALLERIA
IN QUESTO NUMERO:
 Morto Piero d’Inzeo Presidente Onorario
dell’Associazione
 Catania – Consiglio dei Soci
 Catania – Gala dei Cavalieri
 Giosuè Carducci (di Franco Apicella)
(dal sito ANAC www.assocavalleria.eu)
ROMA 13 FEBBRAIO 2014 Nel
pomeriggio di oggi si è spento Piero d’Inzeo,
presidente
onorario
dell’Associazione,
campione
indiscusso
dell’equitazione
italiana, esemplare ufficiale di Cavalleria.
Aveva reso onore alla nostra Arma e
all’Italia fino dai suoi esordi quando,
giovane sottotenente, era nella squadra di
Coppa delle Nazioni a Londra e a Dublino
nel 1947. “His excellency” lo avrebbe
immortalato in un suo disegno il generale
Enrico Brescia … e l’eccellenza ricercata in
ogni cosa era il suo tratto distintivo.
Un’eccellenza in campo equestre guadagnata
con un lavoro assiduo che mirava al metodo
prima ancora del risultato agonistico.
L’intelligente disciplina militare che aveva
caratterizzato la sua azione di Comandante
era la stessa che praticava nella sua arte
equestre. L’incredibile naturalezza dei suoi
percorsi era frutto di quel lavoro e le vittorie
erano una conseguenza altrettanto naturale.
Eccellenza anche nella capacità di insegnare, con
l’esempio prima di tutto e con la capacità di far
emergere il meglio da qualsiasi cavallo o
cavaliere fosse posto ai suoi ordini. Perché anche
da istruttore non smetteva mai i panni del
comandante carismatico che solo lui sapeva
essere.
Diceva che quando si salta l’ultimo ostacolo di
un percorso bisogna immaginare di doverne
saltare ancora un altro. Ora ha superato anche
quello e galoppa nell’immortalità.
NOTIZIE DA CATANIA
Lo scorso 17 febbraio, presso la sede Museale
della Sezione di Cavalleria di Catania, sita
all’interno della Caserma Erminio Sommaruga,
sede del “62° Reggimento Fanteria Sicilia”, si è
svolta la consueta riunione dei “Cavalleggeri di
Catania”, prevista il terzo lunedì di ogni mese.
Il Presidente di Sezione, don Stefano Mario
COCO, prima di introdurre i lavori, ha invitato i
Soci ad osservare un minuto di silenzio in
memoria del Presidente Nazionale Onorario Col.
Piero D’INZEO deceduto all’età di 90 anni lo
scorso 13 febbraio (si noti nella foto lo stendardo
n. 73 anno 2014
I Cavalieri di Sicilia
di Catania listato a lutto), ricordandone la nobile
figura del grande Cavaliere azzurro che
conquistò due Medaglie d’Argento e quattro
Bronzi Olimpici, segnando, unitamente al fratello
Raimondo, un’epoca indimenticabile nel mondo
dell’Equitazione a livello mondiale.
Nel corso della riunione è stata ratificata la
costituzione di un gruppo storico a cavallo della
Sezione ANAC di Catania, affidandone il
coordinamento al Commissario Capo della PS ex
Comandante del Distaccamento della PS a
Cavallo di Catania, dott. Giuseppe Chiapparino,
che offre grandi prospettive di successo grazie
alla sua trentennale esperienza di Comandante
della
PS
a
Cavallo
di
Catania.
Pagina 2
Al neo Coordinatore ed Istruttore del gruppo di
Rappresentanza a Cavallo della Sez. A.N.A.C.
di Catania, il Presidente ha omaggiato una
copia del Calendario 2014.
CATANIA
GALA DEI CAVALIERI
SERATA DI BENEFICENZA
Lo scorso 11 gennaio, presso l’Hotel
Nettuno di Catania, si è tenuto il Gala dei
Cavalieri, organizzato dalla Delegazione
Provinciale
dell’ANIOC
(Associazione
Nazionale
Insigniti
Onorificenze
Cavalleresche) cui hanno aderito Cavalieri e
Soci della Sezione ANAC di Catania col
Presidente don Stefano Mario Coco, testimone
con la sua presenza, della adesione alla Serata
di Beneficenza a favore dell’Ufficio
Missionario della Arcidiocesi di Catania.
Nella foto n. 1: da sinistra: Uff. Dott.
Cristoforo Arena - Delegato ANIOC per la
Provincia di Catania - Organizzatore della
Serata; Dott.ssa Anna Maria Polimeni –
Prefetto Vicario di Catania; Dott. Mario
n. 73 anno 2014
I Cavalieri di Sicilia
Pagina 3
Breve Storia della Cavalleria
FRANCO APICELLA
Giosuè Carducci
La pergamena di Savoia
foto 1
Fusari – Presentatore e Conduttore della
Serata; Don Stefano Mario Coco - Presidente
ANAC /Sez. “ Cavalleggeri di Catania “ (22°)
Dott. Ing. Francesco Pensavalle – Presidente
della UCCI- Guardia d’Onore ai Santuari
Mariani; Capitano di
Vascello Giacomo
Salerno – Comandante in II^ C.P. di Catania.
Nell’altra foto è riportato il momento della
consegna della Targa Ricordo, per la ricorrenza
del 130° anniversario della costituzione del
Reggimento “ Cavalleggeri di Catania “ (22°) ,
da parte del Col. Leonardo Privitera
Comandante del 62° Rgt. Fanteria “ Sicilia”.
Da sinistra: Comm. Giovanni Mirulla –
Coordinatore ANIOC Regione Sicilia; Uff.
Dott. Cristoforo Arena; Don Stefano Mario
Coco Presidente; Col. Leonardo Privitera
Comandante del 62° Rgt. Fanteria “ Sicilia”.
In occasione del bicentenario della fondazione di
Savoia, celebrato nel 1892 a Verona, Giosuè
Carducci compone questa sintetica storia del
reggimento.
“Levato per ordine del Duca Vittorio Amedeo II il dì
23 luglio 1692, accompagnò dall’origine per le
vicende con fede e valore le fortune della dinastia nel
procedente rinnovamento della nazione.
Combattè a Chiari e a Torino nella guerra per la
successione di Spagna; onde il suo duce ebbe mutato
il prisco titolo sabaudo al primo titolo regio italico.
Combattè nella guerra per la successione di Polonia,
quando Carlo Emanuele III vinse a Guastalla, assertò
a sé il Ducato di Milano.
Nella guerra per la successione d’Austria ottenne
onore dai combattimenti di Camposanto, Bassignana,
Tidone, e dalla liberazione d’Alessandria, onde ebbe
ampliamento e forza la dizione subalpina.
Fu a tutte le battaglie del 1848-49, per le quali il
sangue della fedele Savoia e quello del forte Piemonte
consacrarono, versati insieme sulla terra lombarda,
gl’inizii dell’indipendenza italiana, seconda o avversa
la sorte, fraternamente, bravamente.
Fu a Custoza nel 1866, e gli alti fati d’Italia e de’
Reali ond’esso ha nome seguì all’investimento di
Roma nel 20 settembre 1870.
Con tali memorie Ufficiali e soldati festeggiano, qui
in Verona, antica sede di regni barbarici, oggi 8
maggio 1892, sotto gli auspici di Umberto Re nostro,
il secondo centenario del reggimento, proponendosi i
nobili esempii per quando il Re e la Patria li
chiamino a prove novelle”.
n. 73 anno 2014
I Cavalieri di Sicilia
Pagina 4
ASSOCIAZIONE NAZIONALE ARMA DI CAVALLERIA
NEWSLETTER INTERNA DESTINATA AI SOCI E
SIMPATIZZANTI DELLE SEZIONI SICILIANE DELLA
ASSOCIAZIONE NAZIONALE ARMA DI CAVALLERIA IN
www.assocavalleria.eu
REGOLA CON LE QUOTE ASSOCIATIVE
Consultate le Newsletter precedenti sul sito della
o sul sito “I CAVALIERI DI SICILIA”
www.trentesimo.it

[email protected]
SOSTIENI anche Tu il
TEMPIO SACRARIO
DELL’ARMA DI CAVALLERIA
COLOC SICILIA
PRESIDENTE
Gen. D. Cav. Ben. Stefano DOLCE
CONSIGLIERE NAZIONALE ONORARIO:
GEN. DIV. PASQUALE VITALE
Informazioni su:
www.tempiocavalleriaitaliana.it
PRESIDENTE
CONSIGLIERE NAZIONALE
PRIMO CAPITANO C. DOTT. FRANCESCO BORGESE
VICE CONSIGLIERE NAZIONALE VICARIO
COL. C. S. SM CAV. BEN. MICHELE OLIVA
ABBONATI ALLA
RIVISTA DI CAVALLERIA
VICE CONSIGLIERE NAZIONALE
MAGG. MED CRI DOTT. ANDREA ARINI
Il REGGIMENTO “LANCIERI DI AOSTA”
LE SEZIONI DELL'ASSOCIAZIONE DI :
CATANIA
"Cavalleggeri di Catania" (22°)
Presidente Onorario
Cav. Ben. Cap. c. dott. Cristoforo ARENA
Vice Presidente Onorario
1° Cap. c. (li) Cav. Ben. Salvatore SALERNO
PRESIDENTE
Cav. Ben. Duca Stefano Mario COCO
PALERMO
"Cavalleggeri di Palermo" (30°)
informazioni su:
www.assocavalleria.eu
Gli articoli rispecchiano il parere degli autori
che si assumono la responsabilità dei contenuti.
La collaborazione con la Newsletter
è a titolo gratuito.
Presidente Onorario
Gen. Div. Cav. Ben. Stefano DOLCE
Vice Presidente Onorario
Cav. Ben. Duca Stefano Mario COCO
PRESIDENTE
1° Cap. c. (li) Cav. Ben. Salvatore SALERNO
SIRACUSA
"Col. Vincenzo Statella MOVM"
PRESIDENTE
S. Ten. c. Avv. Francesco M. ATANASIO
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 955 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content