close

Enter

Log in using OpenID

DELIBERAZIONE n. 187 del 06/03/2014

embedDownload
REGIONE DEL VENETO
AZIENDA UNITA’ LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 “VICENZA”
DELIBERAZIONE
del 06/03/2014
n. 187
OGGETTO
Fornitura di n. 2 Tavoli Operatori “Brumaba mod. Focus” per U.O.C. Oculistica ditta Esamed Sri di
Milano spesa complessiva pari a € 59.428,86 Iva 22 % esclusa CIG 4950300CC7
-
-
Proponente: Servizio Approvvigionamenti
Anno Proposta: 2014
Numero Proposta: 170
Servizio Approvvigionamenti/2014/170
-
Il Direttore del Servizio ‘Approvvigionamenti” riferisce che:
con nota del 06/12/2012 il Direttore Responsabile dell’U.O.C. Oculistica dell’Ulss n. 6 chiedeva al
Servizio Approvvigionamenti e alla Direzione Medica Ospedaliera l’acquisizione di n. 2 letti operatori,
destinati ad arredare la nuova sala operatoria di chirurgia ambulatoriale, sita al 3° piano del reparto di
Oculistica.
Il Direttore Medico esprimeva parere favorevole all’acquisto, confermando l’urgenza e la necessità di
procedere con nota del 14/12/12.
11 Servizio Approvvigionamenti pubblicava nel sito aziendale la richiesta di offerta n. 12786/CS il
25/02/20 13, con un importo a base d’asta pari a € 60.000,00 Iva esclusa e con scadenza 18/03/20 13;
tale scadenza veniva successivamente prorogata al 26/03/20 13, a seguito di una parziale rettifica del
capitolato; entro tale ultima data lo scrivente Servizio riceveva n. 9 offerte dalle seguenti ditte:
1.
2.
3
4
5.
6.
7.
8.
9.
OPTSPA
AMADIR SRL
GRUPPO DIMENSIONE SPA
TRUMPF MED ITALIA SRL
MAQUET ITALIA SPA
SORDINA SPA
CB MEDICAL SRL
ESAMEDSRL
IM MEDICAL SAS
Nel corso della prima seduta pubblica di apertura dei plichi amministrativi, svoltasi in data 24/04/2013,
veniva verificata la regolarità della documentazione amministrativa presentata dalle ditte offerenti; tutte
risultavano regolari, tranne la ditta OPT spa, la cui documentazione amministrativa veniva dichiarata
incompleta nella compilazione dell’allegato A (relativo ai requisiti di ordine generale di cui all’art. 38
del D.Lgs 163/2006). Pertanto la ditta OPT spa veniva esclusa dalla procedura di gara, mentre le
restanti ditte venivano ammesse alla successiva fase di valutazione tecnica,
Si procedeva quindi con la campionatura delle varie apparecchiature offerte, al fine di consentire alla
Commissione Giudicatrice la valutazione tecnico-qualitativa delle stesse.
In data 23/10/2013 si svolgeva la seconda seduta pubblica per la lettura del verbale di valutazione
qualitativa redatto dalla Commissione Giudicatrice e per l’apertura delle offerte economiche; dalla
lettura del summenzionato verbale emerge che:
1. le ditte Gruppo Dimensione spa e C.B. Medical sri non ottemperavano alla richiesta di fornire la
campionatura, rendendo di fatto impossibile effettuare la valutazione qualitativa necessaria ai fini
dell’attribuzione del punteggio.
2. dalla lettura dei punteggi attribuiti alle restanti offerte esaminate eniergeva che solamente la ditta
Esamed sri aveva conseguito un punteggio complessivo di qualità superiore alla soglia di 24/40;
Durante tale seduta il rappresentante delegato dalla ditta I.M. Medical Sas contestava la valutazione
tecnica e chiedeva per iscritto una rivalutazione tecnica del prodotto da lui offerto;
Servizio Approvvigionamenti/2014/170
Il Presidente di Gara decideva di sospendere la seduta pubblica e con nota prot. n. 67040/CS del
04/11/2013 rinviava la documentazione alla Commissione Giudicatrice, per un supplemento di
istruttoria volta a:
a) verificare la fondatezza delle contestazioni rilevate
b) dettagliare i motivi per i quali di n, 8 offerte valide pervenute solo una risulti superare la
soglia minima prevista dai punti qualità (24/40), creando in tal modo una situazione
anomala.
La Commissione si riuniva in data 13/11/2013, verificava la fondatezza delle contestazioni rilevate con
scrupolosa revisione dei verbali di gara e nell’apposito verbale affermava:
a) “di aver fatto un uso corretto e meticoloso degli strumenti di valutazione, assegnando con equo
rigore i punteggi che delineano con assoluta precisione la percezione oggettivo/soggettiva
della qualità di ogni singolo prodotto valutato”;
b) che l’esclusione dei presidi, seppur di indiscutibile qualità, è motivata dal fatto che “gli stessi
mai si adattano ai/e peculiari caratteristiche di un ambulatorio ch/ rur ico, dove il rapidissimo
turn over di interventi suggerisce / ‘uso di attrezzature in grado di offrire a fronte di una
contenuta mole di soluzioni ergonomiche mirate ad ottenere transizione del paziente,
calibrazione della postura operatoria, processo di settaggio dei componenti rapidi e semplici
in data 15/01/2014 si svolgeva la seduta pubblica per la lettura del verbale supplementare e per
l’apertura delle offerte economiche, le ditte che non avevano raggiunto la soglia minima stabilita in
24/40 venivano dichiarate escluse dalla procedura di gara mentre l’aggiudicazione provvisoria veniva
dichiarata nei confronti della ditta Esamed SrI, con il prodotto offerto “Tavolo Operatorio Brumaba
mod. Focus” per un totale complessivo riferito a n. 2 apparecchiature pari a 59.428,86 € Iva esclusa;
da un confronto di mercato, il prezzo appare congruo, rispetto al prodotto offerto;
si ritiene pertanto, ai sensi dell’art 125 del D.Lgs, 163/2006, di affidare la fornitura dei Tavolo
Operatorio Brumaba mod. Focus (con ruote piroettanti, carica batteria e batteria supplementari,
funzionamento a batteria 24 V, memoria posizioni con 8 programmi, 4 aree del letto motorizzate,
memoria di programma e telecomando a cavo, oltre a fermo per braccio, appoggia braccio con fermo,
supporto per montaggio accessori, tubo per anestesia, materasso viscoelastico antistatico) alla ditta
Esamed sri di Milano, per una spesa totale complessiva pari a € 59.428,86 Iva 22 % esclusa e di
nominare, ai sensi dell’art. 10 comma 6 del D.lgs. 163/2006 Codice dei contratti pubblici relativi a
lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/1 7/CE e 2004/18/cE un “Responsabile delle
procedure di affidamento e di esecuzione dei contratti pubblici di/avori, servizi e forniture”.
Constatato che non è applicabile quanto disposto dal D.L. n. 168 del 12.07.2004 “interventi urgenti per
il contenirnento della spesa pubblica” in quanto trattasi di beni per i quali non risulta attualmente
attivata una convenzione da parte di Consip S.p.A..
Visto l’art. 125 del D.Lgs. 163/2006;
11 medesimo Direttore ha attestato l’avvenuta regolare istruttoria della pratica anche in relazione alla
sua compatibilità con la vigente legislazione regionale e statale in materia;
i Direttori Amministrativo, Sanitario e dei Servizi Sociali e della Funzione Territoriale hanno espresso
il parere favorevole per quanto di rispettiva competenza.
Servizio Approvvigionarnenti/2014/170
Sulla base di quanto sopra
IL DIRETTORE GENERALE
DE LIBERA
1. di acquistare ai sensi deil’art. 125 dei D.Lgs. 163/2006 per le motivazioni in premesse esposte la
fornitura del Tavolo Operatorio Brumaba mod. Focus (ruote piroettanti, carica batteria e batteria
supplementari, funzionamento a batteria 24 V, memoria posizioni con 8 programmi, 4 aree dei letto
motorizzate, memoria di programma e telecomando a cavo, oltre a fermo per braccio, appoggia
braccio con fermo, supporto per montaggio accessori, tubo per anestesia, materasso viscoelastico
antistatico), alla ditta Esamed sri di Milano, per una spesa complessiva prevista di € 72.506,20 Iva
22% inclusa;
—
-
2. di dare atto che il presente provvedimento non prevede una specifica copertura finanziaria del costo
dell’investimento pari a € 72.506,20 Iva inclusa; lo stesso sarà conseguentemente finanziato con le
risorse di parte corrente e pe1anto ammortizzato ai sensi di quanto disposto dall’art. 29, lettera b),
del D.Lgs 118/2011;
3. di nominare Responsabile della gestione del contratto l’Ing. Lucio Sartori, Direttore dei Servizio
del Servizio di Ingegneria Clinica;
4. di prescrivere che il presente atto venga pubblicato all’Albo on-line dell’Azienda.
Servizio Approvvigionamenti/2014/170
4
Parere favorevole, per quanto di competenza:
Il Direttore Amministrativo
(Dr. Roberto Toniolo)
Il Direttore Sanitario
(Dr. Francesco Buonocore)
Il Direttore dei Servizi Sociali
e della Funzione Territoriale
(Dr. Paolo Fortuna)
IL DIRETTO
GENEMLE
o/Àng/ese)
n
7
E
(Ing.
/
Il presente atto è eseguibile dalla data di adozione.
Il presente atto è proposto per la pubblicazione all’Albo on-line dell’Azienda con le seguenti modalità:
[X] oggetto e contenuto;
[ ]
solo oggetto (come da motivazione del Direttore del Servizio proponente);
[ ]
nessuna forma di pubblicazione (come da motivazione del Direttore del Servizio proponente).
Copia del presente atto viene inviato in data odierna al Collegio Sindacale (ex art. 10, comma 5, L.R.
14,9.1994, n. 56).
IL RESPONSAffiL EICLA GESTIONE ATTI
DEL SRTIZIO AFFARI LEGALI E
AÌfMINISTRATIVI GENRAH
<
Vicenza,____________
L’atto è inviato alla Giunta Regionale del Veneto in data
Copia conforme all’originale,
amministrativo.
composta di n.
_—
con prot. n.
fogli (incluso il presente), rilasciata per uso
IL RESPONSABILE PER LA GESTIONE ATTI
DEL SERVIZIO AFFARI LEGALI E
AMMINISTRATIVI GENERALI
Vicenza,
Servizio Approvvigionarnenti/2014/170
5
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
181 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content