close

Enter

Log in using OpenID

(Parco Nazionale Gran Sasso) EE

embedDownload
Club Alpino Italiano
Sezione di Siena
13/15 Luglio
Sul “Piccolo Tibet” (Parco Nazionale Gran Sasso) EE*
Escursione alla scoperta del Gran Sasso e delle sconfinate praterie di Campo Imperatore, il più vasto
altopiano appenninico.
Il primo giorno saliremo al maestoso castello di Rocca Calascio, seguendo un itinerario che offre delle belle
vedute su tutta la sottostante piana di Campo Imperatore e una visione d’insieme sulle vette del Gran Sasso ;
il secondo e il terzo giorno effettueremo due escursioni in cresta, toccando alcune delle più alte vette del
Parco: Monte Portella (m 2385), Monte Aquila (m 2494), Vado di Corno (m 1924), Pizzo Intermesoli (m
2635) ed ovviamente Corno Grande (m 2867) e il Ghiacciaio del Calderone.
Cene e pernottamenti in pensione o rifugio, pranzi “al sacco”.
Interessi: geologici, naturalistici, paesaggistici e storici
Trasferimento con mezzi propri
Pernottamenti: Rifugio della Rocca a Rocca Calascio – Hotel Campo Imperatore
Dislivelli complessivi nei tre giorni: 1° giorno 590 metri – 2° giorno 920 metri – 3° giorno 750 metri
Tempi di percorrenza: 1° giorno 3,30h – 2° giorno 6h – 3° giorno 4h
Difficoltà: EE – escursionisti esperti, tratti leggermente esposti e tratti su tracce di sentiero
Materiale ed attrezzatura necessari: scarponi con suola ben scolpita, sacco lenzuolo per pernottamento in
rifugio, lampada frontale.
Iscrizioni in Sezione a partire da Lunedi 18 giugno fino a Venerdi 29 giugno (indispensabile comunicare
recapito telefonico) con versamento di anticipo spese pari a 40 Euro. L’uscita è riservata ad un massimo di
16 soci.
Per info contattare l’organizzatore: Claudia Magrini (338 6231379)
1° giorno – Rocca Calascio – S. Stefano di Sessanio: il percorso si svolge sui sentieri che uniscono due
caratteristici borghi situati al margine di Campo Imperatore. Partiremo da Rocca Calascio, villaggio a 1450m
di quota, accanto al quale si trova un poderoso castello medievale e un elegante oratorio rinascimentale.
Superato il castello, proseguiremo lungo il sentiero 267, fino ad arrivare a Santo Stefano di Sessanio. Da
qua si imbocca il sentiero 200 che ci condurrà attraverso il Piano Viano fino a Castelvecchio Calvisio e
risalendo un ripido pendio erboso, torneremo fino al punto di partenza.
Dislivello 590 m, tempi di percorrenza 3.30 ore soste escluse, difficoltà E.
2° giorno – Campo Imperatore – Ghiacciaio del Calderone: raggiungiamo in auto l'Albergo di Campo
Imperatore (2120 m) e da qua seguiamo il sentiero che porta al rifugio Duca degli Abruzzi. Al primo bivio
giriamo a destra per il sentiero che porta in cresta presso la Sella di Monte Aquila (2335 m).
Poco più avanti pieghiamo a sinistra verso Campo Pericoli sul sentiero che taglia dei valloni erbosi fino a
raggiungere la Sella del Brecciaio. Il sentiero risale ai piedi del ripido ghiaione che scende dalla Vetta
Occidentale. A un bivio (2690 m) lasciamo a sinistra il sentiero per la Sella dei Due Corni e saliamo per ripidi
pendii. Raggiunto un crinale ci si affaccia sul Ghiacciaio del Calderone, raggiungiamo la cresta Ovest e
saliamo per ghiaie alla vetta del Corno Grande (2912 m). Rientro in albergo.
Dislivello 920 metri, tempi di percorrenza 6 ore soste escluse, difficoltà EE.
3° giorno – Campo Imperatore – Monte Aquila: dall'Albergo di Campo Imperatore (2120 m.), saliamo per il
sentiero che porta in cresta presso la Sella di Monte Aquila (2335 m.). Qui continuiamo sul tracciato per il
bivacco Bafile, arrivando alla Sella di Corno Grande (2421 m.), dalla quale ci si affaccia sul Vallone
dell'Inferno. Pieghiamo a destra e saliamo per una larga cresta fino alla vetta del Monte Aquila (2495 m.).
Da qua si prosegue discendendo dolcemente lungo il crinale fino a raggiungere Vado di Corno (1924m). Con
una comoda carrareccia raggiungeremo le auto per il rientro a casa.
Dislivello 750 metri, tempi di percorrenza 4 ore soste escluse, difficoltà E.
Dove dormiremo
Rifugio della Rocca: Il rifugio si trova appena sotto la stupenda rocca panoramica con le rovine. La struttura
è un albergo diffuso, situato nel vecchio borgo medioevale di Rocca Calascio, il più alto centro abitato degli
appennini. Noi pernotteremo nella camerata del rifugio.
tel. 340 4696928, www.rifugiodellarocca.it
Hotel Campo Imperatore: situato a margine dell'altopiano di Campo Imperatore, alle pendici di Monte
Aquila, venne realizzato negli anni trenta. L'albergo divenne celebre soprattutto nel 1943, allorché in seguito
alla caduta del fascismo, fu scelto come prigione di Benito Mussolini sino alla sua liberazione avvenuta ad
opera delle forze armate tedesche. L'hotel ha da poco cambiato gestione.
Tel. 0862/760868 http://www.hotelcampoimperatore.it
In caso di condizioni meteo sfavorevoli la programmazione potrebbe subire sostanziali modifiche od essere
rinviata. Eventuali comunicazioni verranno rese note tramite Newsletter e sulle pagine web della Sezione.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
542 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content