close

Enter

Log in using OpenID

Bando e disciplinare gara - Comune di Campagnano di Roma

embedDownload
BANDO E DISCIPLINARE DI GARA
COMUNE DI CAMPAGNANO DI ROMA
Provincia di Roma
FORNITURA MEDIANTE NOLEGGIO DI DISPOSITIVI ELETTRONICI PER IL
RILEVAMENTO DELLE VIOLAZIONI AI LIMITI MASSIMI DI VELOCITÀ PREVISTI
DAL CODICE DELLA STRADA COMPRESO IL SERVIZIO DI GESTIONE
ACCESSORIA DEI PROCEDIMENTI SANZIONATORI PREVISTI DAL CODICE
DELLA STRADA.
CIG: n. 5738728428 (CPV 75241100-8)
1) OGGETTO DELL’APPALTO
L'appalto ha per oggetto la fornitura mediante noleggio a canone fisso mensile, di nr.2 sistemi elettronici
in postazione fissa a esclusivo uso degli organi di polizia stradale per il controllo automatico della
velocità su strada extraurbana secondaria, con due corsie per ogni senso di marcia separate da new
jersey, comprensiva di installazione con eventuale adeguamento dei siti, manutenzione ordinaria e
straordinaria, predisposizione del progetto esecutivo, oltre alla formazione e l’assistenza del personale
all’uso delle attrezzature e dei software necessari alla loro gestione; è inoltre compreso nella fornitura il
servizio di gestione accessoria dei procedimenti sanzionatori a seguito di rilevamento delle violazioni ai
limiti massimi di velocità previsti dal Codice della Strada come indicato nell’allegato B.
Il software di gestione, accessibile in modalità terminal server, che consenta al Comando di P.L. la
completa gestione dell’iter sanzionatorio, dovrà essere compatibile con quello attualmente in dotazione
al Comando di Polizia Locale con lettura automatica delle targhe direttamente dai fotogrammi senza
l’inserimento manuale, tramite applicativo OCR - Optical Character Recognition, che deve essere
compreso nell’offerta.
I dati trasferiti dovranno essere compatibili con il programma attualmente in uso al Comando di Polizia
Locale oppure, in alternativa, la ditta aggiudicataria dovrà fornire, senza costi ulteriori per la stazione
appaltante, in aggiunta a quanto specificato nel bando, un sistema di gestione delle violazioni al Codice
della Strada, con trasferimento dei dati detenuti nell’attuale banca dati. Inoltre gli operatori del Comando
di Polizia che ne abbiano titolo, potranno in ogni momento accedere al software di gestione delle
violazioni da qualsiasi postazione di lavoro dotata unicamente di un personal computer connesso ad
Internet.
La ditta potrà inoltre proporre l’allocazione del database contenente i dati utilizzati per l’espletamento
del servizio, presso un internet data center certificato in termini di sicurezza secondo lo standard UNI
CEI ISO/IEC 27001:2005.
In ogni caso il sistema offerto dovrà garantire adeguate misure per la sicurezza dei dati trattati nel
rispetto di quanto previsto dal d. lgs. 196/2006, nei vari livelli diversificati della procedura.
Il servizio di stampa degli atti, dovrà avvenire mediante produzione di supporti cartacei con
personalizzazione dei moduli per il confezionamento del plico, al fine di rispondere ai requisiti
normativi in materia di notificazione e tutela della privacy, con cartolina verde di ricevimento idonea e
servizio di recapito delle notifiche (assimilato agli atti giudiziari) previsti dal sistema postale nazionale,
con eventuali documenti allegati (es: comunicazioni relative alle disposizioni in materia di patente a
punti ecc.). Sui moduli dovranno essere stampati i codici a barre di riconoscimento ed identificazione
univoca dell’atto giudiziario e delle cartoline di avviso di ricevimento, come richiesto dalle disposizioni
in materia di recapito; i verbali dovranno essere dotati di bollettino di C.C.P. idoneo allo scaricamento
automatico dei dati e degli importo pagati nell’applicativo di gestione. I supporti cartacei devono essere
realizzati con un carattere ed una distribuzione del testo tali da facilitare il cittadino nella lettura delle
informazioni ed autorizzati dal Comandante della Polizia Locale.
Dovrà inoltre essere garantita per tutta la durata del contratto l’assistenza tecnica sul software fornito e
sulle procedure adottate.
Inoltre la società affidataria dovrà impegnarsi ad effettuare, in tempi brevi, eventuali modifiche di
procedura o di stampa dei verbali o dei testi per adeguarle all’emanazione di nuovo norme o a
sopravvenute esigenze del Comando di Polizia Locale.
Gli apparati periferici oggetto di fornitura dovranno essere forniti nelle modalità e con le caratteristiche
tecniche minime di cui all'elaborato tecnico - Allegato A), allegato al presente capitolato per farne parte
integrante e sostanziale.
La ditta dovrà dichiarare per iscritto, a pena di esclusione, che tutti gli apparati forniti saranno nuovi di
fabbrica e mai utilizzati in precedenti installazioni.
I servizi minimi previsti in Capitolato, potranno essere integrati da quelli previsti nella proposta tecnica
delle ditte partecipanti.
2) STAZIONE APPALTANTE
Comune di Campagnano di Roma
Settore VIII - Corpo di Polizia Locale,
P.zza Cesare Leonelli, 15
00063 CAMPAGNANO DI ROMA
telefono: 06 9044062 – 06 9015601
fax: 06 90154592 – 06 9041991
e-mail: [email protected]
Indirizzo internet: www.comunecampagnano.it
Responsabile del procedimento: Comandante della Polizia Locale Dott.ssa Gioconda Sassi
3) LUOGO DI ESECUZIONE
Il Servizio dovrà essere svolto sulla S.R. Cassia, tratto di competenza del territorio del Comune di
Campagnano di Roma e secondo le modalità indicate in dettaglio nel Capitolato d’Appalto e
nell’allegato A e B.
4) DURATA PREVISTA DELL’APPALTO ED IMPORTO A BASE DI GARA
L’importo dell’appalto complessivamente stimato per un periodo di 36 mesi ammonta a € 189.000,00
(IVA esclusa) (stimato per il triennio sulla base del pregresso dato storico del Comune,di cui Euro 36.000,00 per il
noleggio del misuratore, 144.000,00 per il servizio di gestione completa del procedimento sanzionatorio amministrativo per le
violazioni agli artt.142 e 126bis) e Euro 9.000,00 per la preparazione della documentazione per costituzione in giudizio e
memorie difensive.
A base d’asta sono posti gli importi unitari dei singoli servizi che compongono l’appalto riportati di
seguito:
1. per il noleggio (canone mensile) degli strumenti di rilevamento di infrazioni all’articolo 142 del
codice della strada e servizi ad essi connessi € 1.000,00 (IVA esclusa) per n. 2 apparecchiature;
2. per il servizio di gestione degli atti ed attività correlate come specificato nel Capitolato di gara: €
4,00 (IVA esclusa) per ogni verbale trattato, stampato e pronto per le successive operazioni di
spedizione, a mezzo di apparecchiature fornite dalla ditta aggiudicataria e installate presso il
comando di Polizia Locale, comprensivo dei materiali d’uso (prestampati per i verbali come da
normativa vigente, toner, ecc); sono stati stimati circa 12.000 verbali/anno);
3. per il servizio accessorio di redazione delle memorie difensive avverso i ricorsi proposti ai sensi
degli artt. 203 e 204 del CdS: € 6,00 (IVA esclusa) per ogni ricorso trattato; sono stati stimati
circa 500 ricorsi/anno;
L’importo offerto, comprensivo di ogni onere, dovrà essere valido fino al termine dell’intero periodo di
affidamento.
La spesa viene inserita nei verbali di violazione al CdS a carico dei contravventori e sommata alla
sanzione prevista, oltre alle spese relative al servizio di notifica come previsto dalla legge.
5) DISPOSIZIONI LEGISLATIVE E REGOLAMENTARI
L’appalto è disciplinato dalle seguenti norme:
D.Lgs. 163/2006 in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture e s.m.i.;
D.P.R. 207/2010 “Regolamento di esecuzione ed attuazione del D.Lgs. n°163/2006 e ss.mm.ii.”;
D.Lgs. n. 285/92 e succ. mod. e int. (Codice della Strada);
Condizioni contenute nel presente disciplinare;
Condizioni contenute nel capitolato speciale d’appalto;
Tutte le altre norme vigenti in materia di appalti di pubblici servizi.
6) PROCEDURA DI AGGIUDICAZIONE DELL’APPALTO
Procedura aperta, ai sensi dell’art. 55, da aggiudicarsi con il criterio di aggiudicazione di cui all’art. 83
del medesimo Decreto a favore dell’offerta economicamente più vantaggiosa e migliore progettualità
valutata sulla base dei criteri di valutazione del presente disciplinare di gara.
La congruità delle offerte sarà valutata ai sensi dell’art. 86 e seguenti del D. Lgs. n.163/06 e ss.mm.ii..
Si procederà all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta purché valida e congrua.
L’offerta dovrà riguardare la totalità del servizio cosi come definito dal Bando e dal Capitolato
d’appalto, l’offerta parziale sarà pertanto motivo di esclusione.
L’offerta può contenere proposte migliorative e/o innovative purché conformi alle prescrizioni minime
stabilite nel Capitolato d’appalto, ai sensi dell’art. 76 del D.Lgs. 163/2000 e ss.mm.ii..
7) CRITERI DI AGGIUDICAZIONE DELL’APPALTO
La gara verrà aggiudicata con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, ex art. 83 del
D.Lgs. n. 163/2006 e successive modificazioni ed integrazioni. L’offerta sarà valutata sulla base dei
seguenti elementi:
A) OFFERTA TECNICA ………………………….. 70 PUNTI
B) OFFERTA ECONOMICA……………………… 30 PUNTI
TOTALE…………………………………………100 PUNTI
A) QUALITA’ DELL’OFFERTA TECNICA DEI SERVIZI, MAX 70 PUNTI suddivisi nei sub-criteri
riportati nella tabella sottostante:
DESCRIZIONE
FINO
A
PUNTI
Qualità del progetto di gestione globale del servizio nel suo complesso, con
indicazione delle modalità e delle tempistiche di esecuzione con descrizione
dell’organizzazione operativa dedicata e con indicazione degli strumenti tesi a
garantire la massima affidabilità e garanzia alle operazioni compiute.
20
B
Caratteristiche tecniche del servizio offerto
8
C
Programma e modalità di assistenza a favore del Comando di Polizia
5
D
Formazione, aggiornamento ed assistenza al personale dell’Ente sull’impiego
dei dispositivi e dei software informatici proposti
5
E
Modalità di gestione del contenzioso
3
F
Anticipazione spese postali da parte della ditta assegnataria del servizio
7
G
Politiche e misure adottate per garantire la sicurezza logica e fisica dei dati
3
A
H
I
L
M
Proposte migliorative che verranno esaminate e valutate con l’attribuzione
massima di punti 10. Nella valutazione e conseguentemente nell’attribuzione
del punteggio, verranno presi in considerazione eventuali servizi e/o prodotti
offerti nell’ambito del miglioramento dell’attività del Comando e/o della
sicurezza stradale nel territorio di Campagnano di Roma (es.: installazione di
colonnine per controllo velocità tipo Speedcheck ecc. in zone a rischio,
installazione telecamere per controllo sosta selvaggia ecc.), oltre che a dotazioni
per la Polizia Locale che possano migliorare il servizio di controllo sempre
mirato alla sicurezza stradale
Ulteriori servizi prestati nell’ultimo triennio presso enti pubblici (noleggio
dispositivi di controllo e gestione integrata dei procedimenti sanzionatori)
rispetto al minimo richiesto dal bando
Possesso della certificazione superiore a UNI EN ISO 27001:2005 relativa alla
gestione della sicurezza delle informazioni inerenti le infrazioni al codice della
strada.
Possesso della certificazione di gestione della qualità secondo le norme
internazionali UNI EN ISO 9001:2008 di categoria IAF 32, 35, 28B
10
3
3
3
L’offerta tecnica sarà valutata utilizzando la seguente formula di cui all’ALLEGATO P del D.P.R.
207/2010:
C (a ) = ∑ n[Wi ∗ V (a )i ]
dove
C (a) = indice di valutazione dell’offerta (a);
n = numero totale dei requisiti;
Wi = peso o punteggio attribuito al requisito (i);
V(a)i = coefficiente della prestazione dell’offerta (a) rispetto al requisito (i), variabile tra 0 e 1 e
determinato con la media dei coefficienti attribuiti discrezionalmente dai singoli commissari;
Σn = sommatoria.
Ai fini della valutazione delle offerte i punteggi saranno espressi con 2 cifre decimali.
Ai fini dell'attribuzione del punteggio inerente la qualità tecnica dell’offerta, la ditta deve
produrre una relazione distinta nei punti sopra elencati (A, B, C, D, E, F, G, H, I, L, M) per
ognuno dei quali devono essere rispettivamente specificati tutti gli elementi ed informazioni
che siano ritenuti utili ai fini dell'assegnazione del punteggio, secondo l'ordine dei parametri
indicati per ogni voce di valutazione.
La Commissione aggiudicatrice potrà dunque valutare unicamente gli elementi che la ditta
offerente abbia evidenziato nei singoli punti oggetto di valutazione.
Il progetto dovrà essere redatto esclusivamente secondo le indicazioni e l’ordine specificato
dalle lettere (da A a M) di cui al presente bando.
Nella compilazione del progetto gestionale si sollecita sintesi e concretezza - max. 10 fogli solo
su una facciata, carattere Times New Roman 11 – rispondendo ad ogni singolo punto come
esplicato dal bando.
Non rispettando le prescrizioni per la redazione dell’offerta tecnica dei servizi, eventuali
discrepanze all’interno dell’offerta o tra questa e il capitolato, per la parte eccedente del
progetto non sarà prevista valutazione.
B) OFFERTA ECONOMICA PRESENTATA, MAX 30 PUNTI
Il punteggio massimo dell’offerta economica, pari a punti 30, sarà attributo come segue:
1) PUNTI 10:
Noleggio (canone mensile) degli strumenti di rilevamento di infrazioni all’articolo 142 del codice
della strada e servizi ad essi connessi dalla base d’asta di € 1.000,00 (IVA esclusa) per n. 2
apparecchiature;
2) PUNTI 15:
Servizio di gestione degli atti ed attività correlate come specificato nel Capitolato di gara: base d’asta
di € 4,00 (IVA esclusa) per ogni verbale trattato, stampato e pronto per le successive operazioni di
spedizione, a mezzo di apparecchiature fornite dalla ditta aggiudicataria e installate presso il
comando di Polizia Locale, comprensivo dei materiali d’uso (prestampati per i verbali come da
normativa vigente, toner, ecc);
3) PUNTI 5:
Servizio accessorio di redazione delle memorie difensive avverso i ricorsi proposti ai sensi degli artt.
203 e 204 del CdS: base d’asta di € 6,00 (IVA esclusa) per ogni ricorso trattato;
Il punteggio sarà attribuito secondo la seguente formula:
P i 1) = (10 x pR min) : pRi
P i 2) = (15 x pR min) : pRi
P i 3) = ( 5 x pR min) : pRi
dove:
P i 1), 2), 3) è il punteggio da attribuire al concorrente medesimo rispetto al valore a base di gara per
ogni voce 1), 2), 3);
pR i è il prezzo offerto dal concorrente medesimo rispetto al valore a base di gara per ogni voce 1), 2),
3);
pR min è il prezzo minimo formulato dai concorrenti rispetto al prezzo posto a base di gara per ogni
voce 1), 2), 3);
L’offerente dovrà altresì dichiararsi consapevole che la medesima offerta dovrà essere mantenuta anche
nell’ipotesi in cui l’amministrazione decida di avvalersi della facoltà di cui all’articolo 57 comma 5
lettera b), per il successivo periodo contrattuale.
Nel caso in cui giunga un’unica offerta valida, a quest’ultima verrà assegnato il punteggio massimo.
Il prezzo offerto potrà essere espresso fino all’unità centesimale restando esclusa da parte della stazione
appaltante ogni valutazione in millesimi.
Il prezzo unitario offerto dovrà prevedere solo due decimali dopo la virgola (centesimi di euro).
L’aggiudicazione verrà effettuata a favore della ditta che avrà conseguito complessivamente il punteggio
più elevato (punteggio tecnico + punteggio economico).
La Stazione Appaltante si riserva inoltre la facoltà di aggiudicare la fornitura in presenza di una sola
offerta purché valida.
Non sono ammesse offerte indeterminate o condizionate o in aumento rispetto al compenso a base d’asta
di cui sopra.
Aggiudicatario del servizio è il concorrente che, sulla base dei criteri appena evidenziati otterrà il
punteggio complessivo massimo dato dalla somma di quello risultante dalla valutazione dell’offerta
tecnica e quello risultante dalla valutazione dell’offerta economica.
Vale inoltre il disposto dell’art.81, comma 3 del D.Lgs. n°163/2006 e ss.mm.ii.. secondo cui le stazioni
appaltanti possono decidere di non procedere all’aggiudicazione se nessuna offerta risulti conveniente o
idonea in relazione all’oggetto del contratto.
In caso di parità del punteggio complessivo assegnato tra due o più ditte, sarà dichiarata aggiudicatario il
partecipante che ha raggiunto il miglior punteggio nella dimensione qualità. In subordine al punto
precedente, la gara è aggiudicata attraverso sorteggio, ai sensi di legge.
In base all’esito delle operazioni di valutazione, la Commissione procederà a redigere la graduatoria
degli offerenti ed esprimerà la ditta aggiudicataria dell’appalto. La predetta ditta sarà aggiudicataria
provvisoria della gara fino al completamento delle procedure di verifica dei requisiti e dell’offerta
economica presentata.
Saranno soggette a verifica le offerte ritenute anomale ai sensi dell’art. 86, comma 2 del D.Lgs. n.
163/2006.
Qualora il/i concorrente/i individuato/i per la verifica della congruità delle offerte economiche, non
produca/no entro i termini assegnati, adeguate giustificazioni e/o documentazione o se la giustificazione
stessa non sia considerata esaustiva, il/i concorrente/i sarà/anno escluso/i dalla gara.
Qualora il/i concorrente/i individuato/i per la verifica della congruità delle offerta tecnica, non
produca/no entro i termini assegnati, adeguate giustificazioni e/o documentazione o se la giustificazione
stessa non sia considerata esaustiva, il/i concorrente/i sarà/anno penalizzato/i, decurtando il punteggio
assegnato agli elementi esposti nella offerta tecnica ritenuti non congrui.
Saranno ammesse all’ultima fase di gara (apertura delle offerte economiche), ed escluse le rimanenti,
solo le ditte che avranno totalizzato un punteggio di almeno 60 punti nell’offerta tecnica.
Sarà, comunque riservata alla commissione la facoltà di acquisire ulteriore documentazione, chiarimenti
e quant’altro necessario per una più corretta formulazione del provvedimento.
Le offerte recapitate non possono essere ritirate e non è consentita, in sede di gara, la presentazione di
altra offerta.
L’aggiudicazione è immediatamente impegnativa per il concorrente aggiudicatario, mentre per l’Ente
appaltante diventa tale a decorrere dalla data della stipula del contratto.
Si precisa inoltre che l’aggiudicatario dovrà rimborsare alla stazione appaltante entro il termine di
sessanta giorni dall’aggiudicazione le spese di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale ai sensi dell’art. 26
del Decreto Legge n. 66 del 24 aprile 2014, pubblicato sulla G.U. n. 95 del 24/04/2014.
Gli offerenti avranno la facoltà di svincolarsi dalla propria offerta decorso il termine di 180 giorni dalla
data della gara d’appalto.
8) SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA E REQUISITI DI PARTECIPAZIONE
E’ ammessa la partecipazione alla gara a tutti i soggetti indicati all’art. 34 comma 1 del D.Lgs. 163/06 e
ss.mm.ii.
Ai consorzi si applicano le disposizioni di cui all’art. 35, 36 e 37 comma 7 del Dlgs. 163/06. Ai
raggruppamenti temporanei di concorrenti, ai consorzi ordinari e ai soggetti di un GEIE, ART. 34 lett.
d), e) e f) del Dlgs. 163/2006, si applicano le disposizioni di cui all’art. 37 del Dlgs. 163/2006.
8.1) Requisiti di ordine generale.
Assenza delle condizioni di esclusione indicate all’art. 38 del D.Lgs. n. 163/2006;
Insussistenza delle cause di divieto o di sospensione di cui all’allegato 1 del D.Lgs. n. 490/94;
Iscrizione alla C.C.I.A.A. (per i soggetti aventi sede in Italia) o negli elenchi equivalenti dello Stato ove
hanno sede (i soggetti aventi sede in un altro Stato dell’Unione Europea) nel settore oggetto
dell’appalto;
8.2) Requisiti di capacità economico-finanziaria.
1) Aver realizzato un fatturato globale realizzato dall’impresa nel triennio (individuato ai sensi del
paragrafo 2.2. della Determinazione Autorità Contratti Pubblici n°5 del 21 maggio 2009) antecedente la
data di pubblicazione del presente bando, almeno pari all’importo complessivo posto a base d’asta;
2) Avere eseguito servizi di noleggio e gestione completa del procedimento sanzionatorio
amministrativo, nel settore oggetto della gara, negli ultimi tre anni (individuati ai sensi del paragrafo 2.2.
della Determinazione Autorità Contratti Pubblici n°5 del 21 maggio 2009) per un importo complessivo
pari all’importo posto a base di gara (IVA esclusa).
3) Almeno due referenze bancarie.
In caso di ATI e consorzi il requisito di cui ai punti 1 e 2 devono essere posseduti dal soggetto
capogruppo o da un consorziato nella percentuale del 70% e nella restante percentuale del 30% dalla/e
mandante/i o restanti consorziati. Il requisito di cui al punto 3 dovrà invece essere posseduto da ciascuna
impresa partecipante al raggruppamento o al consorzio.
Nel caso in cui il concorrente non è in grado, per giustificati motivi, ivi compreso quello concernente la
costituzione o l’inizio dell’attività da meno di 3 anni, di presentare le referenze richieste, può provare la
propria capacità economica finanziaria mediante qualsiasi altro documento considerato idoneo dalla
stazione appaltante.
La Stazione Appaltante considera idonei a provare la capacità economica e finanziaria dell’operatore i
seguenti documenti:
referenza rilasciata da intermediari autorizzati ai sensi del d. lgs. 385 del 01.09.1993, con i quali il
concorrente intrattiene rapporti commerciali (es. la società che rilascia la polizza fidejussoria a titolo
di cauzione provvisoria e definitiva, la società di assicurazione con cui l’operatore offerente stipula
abitualmente le polizze assicurative, ecc);
riclassificazione dei bilanci degli ultimi 3 anni, sottoscritti dal legale rappresentante e da un revisore
contabile o da una società di revisione che ne attesti la conformità alle scritture e ai documenti
contabili dell’ente.
I requisiti di cui al presente punto possono essere oggetto di avvalimento ai sensi dell’art.49 del D.Lgs.
n°163/2006 e ss.mm.ii..
8.3) Requisiti di capacità tecnica e professionale.
1) Aver svolto negli ultimi 3 anni il servizio di gestione delle violazioni al C.d.S., e servizio di
noleggio di sistemi di rilevamento delle infrazioni al CdS per eccesso di velocità con rilevazione
su due corsie per ogni senso di marcia, in almeno 2 Enti Territoriali (Province, Comuni e Unioni
di Comuni), con gestione di almeno 20.000 procedimenti sanzionatori ex art. 142 e correlati,
complessivamente nel triennio;
Nel caso di costituzione o inizio dell’attività da meno di tre anni il partecipante deve possedere i requisiti
di capacità tecnica e professionale riferiti al più breve periodo dall’avvio dell’attività per le imprese di
nuova costituzione.
In caso di ATI e consorzi il requisito descritto al punto 1) deve essere posseduto dal soggetto
capogruppo o da un consorziato nella percentuale del 70% e nella restante percentuale del 30% dalla/e
mandante/i o restanti consorziati. I requisiti di cui al presente punto possono essere oggetto di
avvalimento ai sensi dell’art.49 del D.Lgs. n°163/2006 e ss.mm.ii..
9) MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE
Il plico, con all’interno le buste contenenti i modelli, la documentazione richiesta, l’offerta economica e
l’offerta tecnica, deve pervenire entro e non oltre le ore 11.00 del giorno 10/07/2014 al Protocollo del
Comune di Campagnano di Roma, Piazza Cesare Leonelli n. 15 – 00063 CAMPAGNANO DI ROMA –
nei seguenti modi:
- servizio postale;
- agenzia di recapito autorizzata;
- recapito diretto ovvero a mano (dal lunedì al venerdì nelle ore di ricezione dell’ufficio protocollo).
Non fa fede la data apposta per la spedizione dall’ufficio postale.
Il plico deve essere opportunamente sigillato anche con ceralacca e controfirmato sui lembi di
chiusura e recare, pena l’esclusione, la scritta
“NON APRIRE – CONTIENE OFFERTA RELATIVA ALLA GARA PER LA FORNITURA
MEDIANTE NOLEGGIO DI DISPOSITIVI ELETTRONICI PER IL RILEVAMENTO DELLE
VIOLAZIONI AI LIMITI MASSIMI DI VELOCITÀ PREVISTI DAL CODICE DELLA
STRADA COMPRESO IL SERVIZIO DI GESTIONE ACCESSORIA DEI PROCEDIMENTI
SANZIONATORI PREVISTI DAL CODICE DELLA STRADA – CIG 5738728428”.
Il plico deve recare all’esterno altresì il riferimento all’impresa/ATI/Consorzio, l’indirizzo, il numero di
codice fiscale o partita Iva, nonché la data e l’ora di scadenza dei termini di presentazione delle offerte.
L’invio della documentazione e dell’offerta, comunque, si intende fatto ad esclusivo rischio del
concorrente; sarà pertanto considerato inaccettabile qualsiasi reclamo per mancato o ritardato arrivo
della domanda e delle offerte e, conseguentemente, saranno prese in considerazione solo le offerte
pervenute all’Ufficio Protocollo entro il termine stabilito.
Oltre tale termine non sarà ritenuta valida alcun’altra offerta, neppure se sostitutiva o aggiuntiva rispetto
a quella precedente.
Il contenuto del plico dovrà essere il seguente:
- busta n. 1 – modello A compilato e documenti di ammissione;
- busta n. 2 – Offerta tecnica presentata;
- busta n. 3 – modello B contenente l’offerta economica ed una breve relazione economica corredata
dalle principali voci di prezzo che hanno concorso a determinare il prezzo complessivo offerto e
contenente i relativi elementi giustificativi del prezzo offerto (art. 86 comma 5 del D.Lgs. n. 163/2006).
Le dichiarazioni, l’offerta tecnica e l’offerta economica dovranno essere redatte in lingua italiana.
Determina l’esclusione dalla gara il fatto che la documentazione, l’offerta tecnica e l’offerta economica
non vi siano o non siano contenute nelle apposite buste interne, debitamente sigillate, e controfirmate sui
lembi di chiusura e recanti l’indicazione del mittente e l’indicazione della busta.
Per evitare dubbi interpretativi si precisa che per sigillo deve intendersi una qualsiasi impronta o segno
atto ad assicurare la chiusura e, nello stesso tempo, confermare l’autenticità della chiusura originaria
proveniente dal mittente, al fine di evitare manomissioni di sorta della busta contenente l’offerta (sia
impronta impressa su materiale plastico come ceralacca o piombo, sia una striscia incollata con timbri e
firme).
9.A) BUSTA N. 1 – DOMANDA DI AMMISSIONE E DOCUMENTI.
Sulla busta dovrà risultare, pena l’esclusione, la scritta
“Busta n. 1 – domanda di ammissione e documenti”
nonché la denominazione dell’impresa/ R.T.C. /Consorzio e dovrà contenere:
1. Domanda di ammissione ed autodichiarazione, redatta preferibilmente secondo l’allegato Modello
“A” al presente disciplinare, sottoscritta, pena l’esclusione, in ogni pagina ed eventualmente integrata.
Nel caso di concorrente costituito da imprese già riunite in R.T.C., in consorzio o in Geie o ancora da
riunirsi in R.T.C. o da consorziarsi in Geie, la suddetta dichiarazione deve essere sottoscritta
rispettivamente dal legale rappresentante o titolare dell’impresa capogruppo o del consorzio o del Geie
già costituiti o da ciascun concorrente che costituirà l’associazione o il consorzio o il Geie. E' vietata la
partecipazione alla medesima procedura di affidamento del consorzio stabile e dei consorziati; in caso di
inosservanza di tale divieto si applica l'articolo 353 del codice penale. E' fatto divieto ai concorrenti di
partecipare alla gara in più di un raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario di concorrenti,
ovvero di partecipare alla gara anche in forma individuale qualora abbia partecipato alla gara medesima
in raggruppamento o consorzio ordinario di concorrenti.
I consorzi di cui all'articolo 34, comma 1, lettera b), sono tenuti ad indicare, in sede di offerta, per quali
consorziati il consorzio concorre; a questi ultimi è fatto divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma,
alla medesima gara; in caso di violazione sono esclusi dalla gara sia il consorzio sia il consorziato; in
caso di inosservanza di tale divieto si applica l'articolo 353 del codice penale.
Nella domanda i concorrenti devono dichiarare, ai sensi del DPR n. 445/2000 quanto segue:
- l’Iscrizione alla C.C.I.A.A. (per i soggetti aventi sede in Italia) o negli elenchi equivalenti dello Stato
ove hanno sede (i soggetti aventi sede in un altro Stato dell’Unione Europea) nel settore oggetto
dell’appalto;
- Aver realizzato un fatturato globale realizzato dall’impresa nel triennio (2011-2012-2013) antecedente
la data di pubblicazione del presente bando, almeno pari all’importo complessivo posto a base d’asta;
- Avere eseguito servizi di noleggio e gestione completa del procedimento sanzionatorio amministrativo,
nel settore oggetto della gara, negli ultimi tre anni (2011-2012-2013) per un importo complessivo pari
all’importo posto a base di gara (IVA esclusa).
- Almeno due referenze bancarie.
- di aver svolto negli ultimi 3 anni (2011-2012-2013) il servizio di gestione delle violazioni al C.d.S., e
servizio di noleggio di sistemi di rilevamento delle infrazioni al CdS per eccesso di velocità con
rilevazione su due corsie per ogni senso di marcia, in almeno 2 Enti Territoriali (Province, Comuni e
Unioni di Comuni), con gestione di almeno 20.000 procedimenti sanzionatori ex art. 142 e correlati,
complessivamente nel triennio;
- (indicandole specificamente) di non trovarsi in alcuna delle condizioni di esclusione indicate all’art. 38
del D.Lgs. n. 163/2006;
- che nei propri confronti, negli ultimi cinque anni, non sono stati estesi gli effetti delle misure di
prevenzione della sorveglianza di cui all’art. 3 della legge 27.12.1956 n. 1423 e successive modifiche,
irrogate nei confronti di un proprio convivente;
- di accettare senza riserva alcuna le norme e le disposizioni contenute nel bando di gara, nel disciplinare
e nel capitolato speciale d’appalto e relativa modulistica allegata;
- di essersi recato sui luoghi di effettuazione dei servizi, di aver preso conoscenza delle condizioni locali
e di tutte le circostanze generali che possono aver influito sulla determinazione dell’offerta;
- che il numero di fax e l’indirizzo mail al quale inviare le comunicazioni inerenti la presente procedura
sono quelli indicati nel bando;
- che nei propri confronti non sono state emesse sentenze ancorché non definitive relative a reati che
precludono la partecipazione alle gare di appalto;
- di non trovarsi in alcuna delle posizioni o condizioni ostative previste dalla vigente legislazione in
materia di lotta alla delinquenza di tipo mafioso di cui alla legge n.575/65 e s.m.i., nonché in alcuna altra
causa che interdica il sottoscritto dalla contrattazione con la P.A.;
- l’insussistenza, a proprio carico, delle cause di divieto o di sospensione di cui all’allegato 1 del D.Lgs.
490/94 (certificazione antimafia);
- che nei propri confronti non sono sussistenti misure cautelari interdittive ovvero il divieto temporaneo
di stipulare con la pubblica amministrazione ai sensi del D.Lgs.n. 231/2001;
- che l’Impresa applica o fa applicare nei confronti dei lavoratori dipendenti e se di cooperative anche
verso i soci condizioni normative e retributive non inferiori a quelle risultanti dai contratti collettivi di
lavoro e dagli eventuali accordi locali integrativi degli stessi, ed a rispettare le norme, i contratti
collettivi e le procedure previste dalla Legge;
- che l’Impresa non ha mai posto in essere atti di discriminazione debitamente accertati in giudizio ai
sensi del D. Lgs. 286/98;
- che non ricorrono, altresì, le cause ostative di cui al D.Lgs. 8.8.1994 n.490 e al D.P.R. 3.6.1998 n.252;
- di essere consapevole che qualora l'Amministrazione Appaltante non dovesse procedere per qualsiasi
motivo all’aggiudicazione della presente gara l’offerente non avrà diritto ad alcun indennizzo o
compenso, che l’aggiudicazione della gara non produce in alcun modo gli effetti derivanti dalla stipula
del contratto o della lettera di aggiudicazione e che l’aggiudicatario non avrà diritto ad alcun indennizzo
o compenso qualora, per qualsiasi motivo l’Amministrazione Appaltante non dovesse inviare la lettera di
aggiudicazione o stipulare il contratto relativo alla presente gara;
- di rinunciare a qualsiasi pretesa di carattere economico e/o giuridico che potrebbe derivare da eventuali
provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria emessi in seguito ad impugnazione degli atti di gara e dei
provvedimenti dell’Appaltante, anche successivamente alla stipula del contratto o all’invio della lettera
di aggiudicazione;
- di non essersi avvalso dei piani individuali di emersione di cui alla L. 383/2001 e al D.L. 210/02,
ovvero di essersi avvalso di piani individuali di emersione di cui all’art. 1 bis, comma 14, legge n.
383/2001 e s.m.i., ma che il periodo di emersione si è concluso entro il termine ultimo di presentazione
dell’offerta;
- di mantenere regolari posizioni previdenziali ed assicurative presso l’INPS, l’INAIL, o simili istituti
presenti in altri paesi dell’unione europea e di essere in regola con i relativi versamenti;
- di non aver riportato condanne penali con il beneficio della non menzione;
- che il prezzo d'appalto è nel suo complesso, remunerativo e tale da consentire l'offerta effettuata;
- di aver valutato tutte le circostanze generali, particolari o locali e le clausole indicate nel capitolato che
possono influire sul servizio e sulla determinazione del prezzo offerto;
- di avere tenuto conto nella formulazione dell’offerta degli obblighi connessi alle disposizioni in
materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, di assicurazione, di condizioni di lavoro e di previdenza e
assistenza e degli obblighi derivanti dall’applicazione del CCNL di riferimento o dalle norme vigenti in
materia di contrattazione;
- che il servizio sarà svolto anche nel pieno rispetto degli elementi, offerti dal concorrente, ai fini della
valutazione dell’offerta tecnica, con la consapevolezza che l’inottemperanza a tale impegno costituirà
inadempimento contrattuale ai sensi degli artt. 1453 e ss. del C.C.;
- di impegnarsi, in caso di aggiudicazione, a dare inizio al servizio, a pena di decadenza
dall’aggiudicazione stessa e nelle more della stipula del contratto, entro il termine indicato
dall’Amministrazione;
- ai sensi del D. Lgs. 196/2003 e ss.mm.ii., di acconsentire, espressamente e validamente, al trattamento
dei dati innanzi riportati per i fini e con le modalità stabiliti nel bando e nel disciplinare di gara.
In caso di avvalimento, l’impresa dovrà produrre la documentazione prevista all’art. 49 del D.Lgs.
163/2006, osservando le limitazioni specificate nel bando.
Nel caso di Consorzi, raggruppamenti costituiti o da costituirsi:
Le imprese partecipanti e i consorzi dovranno produrre la documentazione richiesta dal D.Lgs. n.
163/2006 art. 37. In dettaglio, nel caso di raggruppamento di imprese o consorzio ordinario, non ancora
costituiti deve essere presentata apposita dichiarazione in cui l’impresa si impegna ad uniformarsi alla
disciplina di cui all’art. 37 del D.Lgs. 163/2006. Nel modello dovranno essere individuate le parti delle
prestazioni che ciascuna impresa intende svolgere.
Nel caso di raggruppamento di imprese o consorzio ordinario già costituiti bisogna presentare le seguenti
dichiarazioni: (per le mandanti) che l’impresa si impegna, in caso di aggiudicazione della gara, a
conferire mandato collettivo speciale con rappresentanza all’impresa mandataria, la quale stipulerà il
contratto in nome proprio e per conto delle mandanti.
Deve essere riportata l’indicazione delle imprese consorziate per le quali il consorzio concorre. Tale
dichiarazione è da prestare solo in caso di consorzi.
La domanda di ammissione alla gara e le dichiarazioni di cui ai precedenti punti devono essere
sottoscritte dal legale rappresentante o titolare o procuratore in caso di concorrente singolo.
Nel caso di concorrente costituito da imprese riunite o da riunirsi o da associarsi, le dichiarazioni
suddette devono essere prodotte da ciascun concorrente che costituisce o che costituirà l’associazione o
il consorzio o il GEIE. Le dichiarazioni possono essere sottoscritte anche da procuratori dei legali
rappresentanti ed in tal caso va trasmessa copia della relativa procura.
La domanda di ammissione alla gara e le dichiarazioni di cui ai precedenti punti devono essere
accompagnate da documento d’identità e redatte preferibilmente in conformità ai modelli predisposti
dalla Stazione appaltante (allegato A).
2. MODELLO B “Dichiarazione concernente l’inesistenza di cause d’esclusione dalle gare d’appalto per
l’esecuzione di contratti pubblici”
3. MODELLO C “Cessati dalla carica”;
4. MODELLO D “Autocertificazione antimafia”;
5. Certificato di iscrizione alla CCIAA o in equivalente Registro per le imprese estere, rilasciato in data
non anteriore a 6 mesi dalla data prevista per la 1° seduta di gara.
6. Deposito cauzionale provvisorio: CAUZIONE PROVVISORIA: pari al 2% dell’importo complessivo
dell’appalto al netto dell’IVA da prestare mediante fideiussione bancaria o assicurativa, la quale dovrà
prevedere espressamente, ai sensi e per gli effetti dell’art. 75 del D Lgs. 163/2006 , l'impegno del
fideiussore a rilasciare la garanzia definitiva, qualora l'offerente risultasse aggiudicatario. Sia la cauzione
provvisoria che quella definitiva dovranno prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della
preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all’eccezione di cui all’art. 1957, comma 2 del
Codice civile e la loro operatività entro 15 giorni a semplice richiesta scritta della stazione appaltante. La
fideiussione relativa alla cauzione provvisoria dovrà avere validità per almeno 180 giorni dalla data di
presentazione dell'offerta.
In caso di RTI, la cauzione verrà presentata dalla capogruppo in nome e per conto di tutti i componenti,
(che comunque devono sottoscrivere ed essere indicati nella stessa), fermo restando il regime di
responsabilità di cui all’art. 37 comma 5) del D.Lgs. 163/06.
Gli offerenti in possesso della certificazione di qualità ovvero della dichiarazione della presenza di
elementi significativi e tra loro correlati del sistema di qualità, rilasciata da organismi accreditati ai sensi
delle norme europee della serie UNI CEI ISO 9000, relativa alla categoria/categorie dei lavori da
eseguire e per i quali si qualificano, ai sensi dell’art 75, comma 7, del D Lgs. 163/2006, usufruiscono
della riduzione del 50% dell’importo della cauzione provvisoria e definitiva, e dell’eventuale rinnovo,
allegando il relativo certificato in originale o in fotocopia accompagnata da dichiarazione del legale
rappresentante attestante la conformità all’originale ai sensi del d.p.r. 445/2000. Pena l’esclusione, si
precisa che in caso di R.T.I. la riduzione della garanzia sarà possibile solo se tutte le imprese sono
certificate o in possesso della dichiarazione. La mancata o irregolare costituzione della cauzione
provvisoria costituisce motivo di esclusione dalla gara.
La polizza fideiussoria o la fideiussione bancaria sono presentate sottoscritte dal soggetto che legalmente
rappresenta l'ente fideiussore, accompagnata, pena l’esclusione, da una dichiarazione sostitutiva di atto
di notorietà in carta libera, resa ai sensi dell'articolo 47 del D.P.R. n. 445/2000 attestante la legale qualità
del soggetto che sottoscrive la garanzia stessa ed il suo potere di impegnare validamente il soggetto
fideiussore. In alternativa alle modalità testè indicate, la sottoscrizione può essere munita di autentica
notarile, integrata dalla specifica indicazione dell'esistenza in capo a chi sottoscrive del potere di
impegnare il soggetto fideiussore, apposto in calce alla fideiussione bancaria o alla polizza fideiussoria.
7. Ricevuta di versamento all’Autorità sui Contratti Pubblici, CIG n. 5738728428;
Nella busta 1) dovrà essere inserita, a pena di esclusione, la ricevuta di versamento del contributo di €.
20,00 dovuto a favore dell’Autorità per la Vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, ai
sensi della deliberazione del 26.01.2006, pubblicato sulla G.U. n. 25 del 31.01.2006, da effettuarsi con le
modalità di seguito indicate:
- online mediante carta di credito dei circuiti Visa, MasterCard, Diners, American Express. Per eseguire
il pagamento sarà necessario collegarsi al “Servizio riscossione” e seguire le istruzioni a video oppure
l’emanando manuale del servizio. A riprova dell'avvenuto pagamento, l’utente otterrà la ricevuta di
pagamento, da stampare e allegare all’offerta, all’indirizzo di posta elettronica indicato in sede di
iscrizione. La ricevuta potrà inoltre essere stampata in qualunque momento accedendo alla lista dei
“pagamenti effettuati” disponibile on line sul “Servizio di Riscossione”;
- in contanti, muniti del modello di pagamento rilasciato dal Servizio di riscossione, presso tutti i punti
vendita della rete dei tabaccai lottisti abilitati al pagamento di bollette e bollettini. Lo scontrino rilasciato
dal punto vendita dovrà essere allegato in originale all’offerta.
La mancata dimostrazione dell’avvenuto pagamento è causa di esclusione dalla procedura di gara.
8. Attestazione di avvenuto sopralluogo in originale rilasciata dall’ufficio di Polizia Locale.
Per informazioni, appuntamento per il sopralluogo e quant’altro necessario i concorrenti dovranno
previamente contattare l’ufficio di Polizia Locale del Comune al n. tel. 06 9044062 o via fax al n. 06
90154592 nei giorni lavorativi dal lunedì al venerdì orario 9-12; si precisa che i sopralluoghi saranno
effettuati nel giorno fissato previo appuntamento.
Dell’avvenuto sopralluogo verrà rilasciata apposita attestazione dal responsabile del procedimento o da
un suo delegato, esclusivamente alle persone di seguito elencate munite di apposito documento di
riconoscimento:
a) Il Titolare dell’Impresa;
b) Il Legale rappresentante dell’Impresa, del consorzio o dell’R.T.C. munito di apposita documentazione
comprovante la sua figura;
c) Il Direttore tecnico dell’Impresa munito di apposita documentazione comprovante la sua figura;
d) Altro soggetto munito di specifica delega conferita dal Legale rappresentante o Titolare dell’impresa,
del R.T.C. o del consorzio.
Una persona potrà eseguire il sopralluogo e visionare i documenti di gara in rappresentanza/delega di
una sola Impresa, consorzio o del R.T.C. Resta inteso che in caso di R.T.C. o Consorzio da costituirsi
ogni operatore economico che andrà a costituire il consorzio o il R.T.C. dovrà richiedere il predetto
certificato.
9. Almeno due dichiarazioni di istituti bancari o intermediatori autorizzati ex D.Lgs. 385/93.
10. (nel caso di R.T.C. o consorzio o GEIE già costituito) Mandato collettivo irrevocabile con
rappresentanza conferito alla mandataria per atto pubblico o scrittura privata autenticata, ovvero l’atto
costitutivo in copia autentica del consorzio o GEIE.
11. (nel caso di R.T.C. o consorzio o GEIE non ancora costituito) dichiarazioni (o dichiarazione
congiunta) rese dal legale rappresentante di ogni Impresa raggruppanda o da persona dotata di poteri di
firma attestanti:
- a quale Impresa raggruppanda, in caso di aggiudicazione, sarà conferito mandato speciale con
rappresentanza;
- l’impegno, in caso di aggiudicazione, ad uniformarsi alla disciplina prevista dall’art. 37 del D.Lgs. del
12 aprile 2006 n.163 codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle
direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE), e successive modifiche ed integrazioni.
12. Capitolato speciale d’appalto siglato su ogni pagina dal legale rappresentante dell’impresa ovvero
consorzio ovvero R.T.C. già costituita, o, in caso di R.T.C. o Consorzio da costituirsi dovrà essere
sottoscritto dai legali rappresentanti di ciascuna dei componenti il futuro consorzio/R.T.C., a pena di
esclusione.
Tutte le autodichiarazioni rese ai sensi del DPR 445/2000 devono essere accompagnate dalla copia del
documento di identità del sottoscrittore.
La carenza in tutto o in parte dei sopra citati documenti comporta l’esclusione dalla gara.
L’Ente appaltante si riserva di chiedere al concorrente di completare i certificati, i documenti e le
dichiarazioni presentate ovvero di chiarirli, anche ai sensi dell’art. 46 del D.lgs 12.04.2006, n. 163.
La mancata produzione, nei termini indicati dalla Commissione di gara, della documentazione
integrativa o a riscontro eventualmente richiesta dalla Commissione di gara medesima comporterà
l’esclusione del concorrente dalla gara.
Saranno escluse le associazioni o i consorzi o i Geie già costituiti o da costituirsi per i quali anche una
sola delle imprese partecipanti l’associazione o individuate per l’esecuzione del servizio non abbia
presentato le predette dichiarazioni.
9.B) BUSTA N. 2 – PROPOSTA TECNICA.
Sulla busta dovrà risultare, pena l’esclusione, la scritta “Busta n. 2 – Proposta Tecnica” nonché la
denominazione dell’impresa/ R.T.C. /Consorzio e dovrà contenere la proposta tecnica della ditta
concorrente, articolata in una relazione contenente i seguenti elementi:
- illustrazione del progetto di gestione globale del servizio nel suo complesso, con indicazione delle
modalità e delle tempistiche di esecuzione, descrizione dell’organizzazione operativa dedicata e
indicazione degli strumenti tesi a garantire la massima affidabilità e garanzia alle operazioni compiute;
- programma e modalità di assistenza a favore del Comando di Polizia;
- modalità di formazione, aggiornamento ed assistenza al personale dell’Ente sull’impiego dei dispositivi
e dei software informatici proposti;
- Modalità di gestione del contenzioso;
- Tecniche e misure adottate per garantire la sicurezza logica e fisica dei dati;
- Eventuali proposte migliorative.
- Copia dei seguenti documenti se posseduti, al fine dell’attribuzione dei punteggi di merito tecnico
previsti:
- 1) certificazione di gestione della qualità secondo le norme internazionali UNI EN ISO 9001:2008
(settori EA 28-32-35), per l’esecuzione delle attività di fornitura ed installazione di dispositivi di
rilevazione delle infrazioni al C.d.S. e servizi di gestione amministrativa delle stesse, ivi compresa
l’assistenza legale;
- 2) certificazione di gestione della qualità secondo le norme internazionali ISO/IEC 27001 per la
gestione della sicurezza delle informazioni relative alla gestione delle violazioni al C.d.S.
La proposta tecnica deve essere siglata in ogni pagina e timbrata, datata e firmata in calce all’ultima dal
legale rappresentante del concorrente/i, a pena di esclusione.
9.C) BUSTA N. 3 – OFFERTA ECONOMICA.
Sulla busta dovrà risultare, pena l’esclusione, la scritta “Busta n. 3 – OFFERTA ECONOMICA” nonché
la denominazione dell’impresa/ATI/Consorzio e dovrà contenere:
1) L’offerta economica indicante:
la ragione sociale della ditta/Capogruppo in caso di ATI/Consorzio, sede legale, codice fiscale e la
partita IVA;
marca da bollo da €. 16,00;
L’indicazione del prezzo offerto in cifre e lettere, per ogni servizio posto a base d’asta relativi agli
elementi di prezzo a), b) e c) e applicabili all’intero periodo dell’appalto pari ad anni 3.
L’offerta economica deve essere, a pena di esclusione, firmata su ogni pagina per esteso dal titolare
dell’impresa, se trattasi di impresa individuale, o dal legale rappresentante o da suo procuratore.
Nel caso in cui detto documento sia sottoscritto da un procuratore del legale rappresentante o del titolare,
va trasmessa la relativa procura.
Nel caso di concorrente costituito da imprese già riunite in R.T.C., in consorzio o in Geie o ancora da
riunirsi in R.T.C. o da consorziarsi in Geie, la suddetta dichiarazione deve essere sottoscritta
rispettivamente dal legale rappresentante o titolare dell’impresa capogruppo o del consorzio o del Geie
già costituiti o da ciascun concorrente che costituirà l’associazione o il consorzio o il Geie.
Avvertenze:
tutte le cifre riportate nel “Modello E” devono essere espresse con due decimali, con l’indicazione sia in
cifre che in lettere; in caso di discordanza tra quanto espresso in cifre e quanto in lettere, si riterrà valida
l’indicazione più conveniente per l’Ente.
Il “Modello E” non deve presentare correzioni o abrasioni. Non sono ammesse offerte parziali,
alternative, condizionate od espresse in modo indeterminato, in aumento o contenenti uno sconto pari a 0
(zero).
La firma in calce all’offerta deve essere autenticata ai sensi dell’art. 21 del DPR 445/00, salvo che alla
medesima non sia allegata fotocopia del relativo documento di identità in corso di validità (art.38 DPR
445/00).
Nella “busta n. 3 - offerta economica”, non devono essere inseriti altri documenti rispetto a quanto
richiesto al presente punto 9.C).
10) PROCEDURA DI AGGIUDICAZIONE
10.1) FASE I
La commissione di gara, il giorno 22 luglio 2014 alle ore 10.00 per l’apertura delle offerte, in seduta
pubblica aperta ai soli legali rappresentanti dei concorrenti o delegati muniti di atto formale di delega,
procede a:
a) verificare la regolarità dei plichi pervenuti (confezionamento, data ed ora di arrivo, ecc.);
b) aprire i plichi al fine di verificare che all’interno siano presenti le 3 buste contenenti la
documentazione amministrativa, la proposta tecnica, l’offerta economica e in caso negativo ad
escludere le offerte dalla gara;
c) verificare la regolarità formale delle buste contenenti la documentazione amministrativa, la proposta
tecnica, e l’offerta economica e in caso negativo ad escludere le offerte dalla gara;
d) aprire la busta contenente la documentazione amministrativa al fine di verificarne la regolarità;
e) aprire la busta contenente il progetto tecnico al solo fine di verificarne la regolarità del contenuto;
f) verificare che non abbiano presentato offerte concorrenti che, in base alle dichiarazioni rese siano fra
di loro in situazione di controllo ex art. 2359 c.c. ovvero concorrenti che siano in situazione di
collegamento ed in caso positivo ad escluderli dalla gara (salvo il caso di cui all’art. 38 comma 2 lett.
b) del D.Lgs. n. 163/2006);
g) verificare che i consorziati – per conto dei quali i consorzi di cui all’articolo 34, comma 1, lettera b)
e c), del D.Lgs 12.04.2006, n. 163 hanno indicato che concorrono – non abbiano presentato offerta in
qualsiasi altra forma ed in caso positivo ad escludere dalla gara il consorziato;
h) verificare che le singole imprese che partecipano in associazione temporanea o in consorzio ex art.
34, comma 1, lettere d), e) ed f) del D.Lgs. 12.04.2006 n. 163 non abbiano presentato offerta anche
in forma individuale e, in caso positivo, ad escludere l’offerta presentata in forma individuale;
i) verificare che una stessa impresa non abbia presentato offerta in diverse associazioni temporanee o
consorzi ex art. 34, comma 1 lett. d), e) ed f) del D.lgs. 12.04.2006 n. 163, pena l’esclusione di tutte
le offerte;
j) verificare che sia stato effettuato il versamento a favore dell’Autorità per la vigilanza sui contratti
pubblici;
10.1) FASE II
Successivamente la commissione giudicatrice procede, in più sedute riservate, sulla base della
documentazione contenuta nella “busta n. 2 – Proposta tecnica” alla valutazione delle offerte tecniche e
all’assegnazione dei relativi punteggi provvisori.
La commissione giudicatrice procede, inoltre, ad escludere dalla gara le ditte partecipanti che non hanno
raggiunto la soglia minima di punti 60.
La commissione si riserva la facoltà di procedere alla richiesta di chiarimenti e/o precisazioni con
riferimento ai contenuti dell’offerta tecnica.
10.1) FASE III
La commissione di gara, il giorno fissato per la seconda seduta pubblica (comunicata ai concorrenti
tramite fax o posta elettronica), prima della seduta definitiva di apertura delle buste contenenti le offerte
economiche, procede:
a) all’esclusione dalla gara dei concorrenti per i quali non risulti confermato il possesso dei requisiti
generali e speciali;
b) all’esclusione dalla gara dei concorrenti che non abbiano trasmesso la documentazione di prova della
veridicità della dichiarazione del possesso dei requisiti, ovvero la cui dichiarazione non sia
confermata;
c) alla comunicazione di quanto avvenuto agli uffici della stazione appaltante cui spetta provvedere, ai
sensi dell’art. 48, comma 1, secondo periodo, del D.Lgs. 163/2006, all’escussione della cauzione
provvisoria, alla segnalazione del fatto all’Autorità per la vigilanza sui lavori pubblici ai fini
dell’inserimento dei dati nel casellario informatico delle imprese nonché all’eventuale applicazione
delle norme vigenti in materia di dichiarazioni non veritiere.
d) I lavori di valutazione delle proposte tecniche continueranno nei giorni successivi, in una o più
sedute riservate, per la valutazione dei progetti relativi alle ditte che (sorteggiate) abbiano presentato
la documentazione di verifica richiesta ed in regola.
10.1) FASE IV
La commissione poi, in seduta pubblica, la cui ora e data è comunicata ai concorrenti a mezzo fax/posta
elettronica, apre le buste “ n. 3 – Offerta economica”, contenenti le offerte relative ai prezzi offerti,
procede ai calcoli dei relativi punteggi ed al calcolo del punteggio complessivo assegnato e redige infine
la graduatoria provvisoria dei concorrenti, sulla base anche dei punteggi assegnati all’offerta tecnica.
Successivamente, la commissione procede alla verifica delle offerte anormalmente basse e/o ritenute non
congrue così come definite all’art.86, comma 2 del D.Lgs. n.163/2006 e se necessario ne stabilisce
l’esclusione.
Infine formula la graduatoria definitiva, in ordine decrescente, individuando l’offerta economicamente
più vantaggiosa, corrispondente al maggior punteggio ottenuto.
11) PERSONE AUTORIZZATE A PRESENZIARE ALL’APERTURA DEI PLICHI
Alle sedute pubbliche relative all’apertura dei plichi e delle buste, è ammesso a presenziare il legale
rappresentante dell’impresa o un proprio incaricato munito di specifica delega e valido documento di
riconoscimento.
12) DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE IN SEDE DI VERIFICA DEI REQUISITI
Le Imprese sorteggiate, nonché la prima e seconda classificata se diverse da queste ultime, dovranno
produrre:
- a dimostrazione della capacità economica e finanziaria (art. 41 dlgs. n. 163/2006 e ss.mm.ii.):
Documenti contabili relativi agli ultimi tre anni antecedenti la data di pubblicazione del bando, dai quali
possa desumersi il fatturato globale dell’Impresa e i servizi analoghi a quelli oggetto del presente appalto
(ai sensi dell’art. 2.2 della Determinazione dell’autorità di vigilanza n°5 del 21/05/2009, il
concorrente,solo ed esclusivamente riguardo a questo requisito, può scegliere discrezionalmente l’ultimo
anno del triennio oggetto di dichiarazione);
- a dimostrazione della capacità tecnica e professionale (art. 42 dlgs n. 163/2006 e ss.mm.ii.):
Certificazioni attestanti lo svolgimento del servizio di noleggio di sistemi di rilevamento delle infrazioni
al CdS per eccesso di velocità con rilevazione su due corsie per ogni senso di marcia, e gestione
completa del procedimento sanzionatorio amministrativo nel settore oggetto della gara, negli ultimi tre
anni (2011, 2012, 2013) per un importo complessivo pari all’importo posto a base di gara (IVA esclusa).
13) AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA
L’aggiudicazione definitiva verrà effettuata dai competenti organi della stazione appaltante.
Le operazioni di gara saranno verbalizzate ai sensi dell’art. 78 del D.Lgs. 12.04.2006 n.163.
L’aggiudicazione, così come risultante dal verbale di gara è meramente provvisoria e subordinata agli
accertamenti di legge ed all’approvazione del verbale stesso da parte dell’organo competente.
Ai sensi dell’art. 12, c. 1, del D.Lgs n. 163/2006, l’aggiudicazione diverrà definitiva con il
provvedimento soprarichiamato.
In ogni caso l’aggiudicazione definitiva diverrà efficace solo dopo la verifica del possesso dei requisiti
di ordine generale e di ordine speciale, sull’aggiudicatario e sul concorrente che segue in graduatoria.
La stipulazione del contratto è, comunque, subordinata al positivo esito delle procedure previste dalla
normativa vigente in materia di lotta alla mafia.
La stazione appaltante si riserva la facoltà insindacabile di non dar luogo alla gara o di prorogarne la
data senza che i concorrenti possano vantare alcuna pretesa al riguardo.
Prima della stipulazione del contratto l’aggiudicatario dovrà produrre, qualora non l’avesse già prodotta
essendo stato sorteggiato in sede di gara, la documentazione comprovante il possesso dei requisiti
dichiarati, nonché tutta la documentazione richiesta nei documenti di gara o da norme di Legge.
14) ADEMPIMENTI SUCCESSIVI ALL’AGGIUDICAZIONE
L'aggiudicatario dovrà:
a) costituire le garanzie e le coperture assicurative di cui all’art.113 del D.Lgs. n°163/2006 e s.m.i.;
b) firmare il contratto nel giorno e nell'ora che verranno indicati con comunicazione scritta, con
avvertenza che, in caso contrario, l'Amministrazione procederà all'affidamento al concorrente che
segue nella graduatoria. Il mancato adempimento di quanto sopra comporterà la decadenza
dell'aggiudicazione che, fino a tale momento, deve intendersi sottoposta a condizione risolutiva
espressa.
15) RICHIESTE DI ATTI ED INFORMAZIONI COMPLEMENTARI
Il presente disciplinare, i modelli per la presentazione della domanda di partecipazione unitamente agli
altri documenti di gara sono disponibili sul sito del Comune e presso l’Ufficio Polizia Locale, Settore
VIII.
Eventuali richieste di chiarimenti di natura giuridico-amministrativa e tecnica inerenti la presente
procedura di gara potranno essere richiesti indirizzando apposita istanza al Responsabile del
Procedimento, dott.ssa Sassi Gioconda - Polizia Locale – fax al n. 0690154592 o via e-mail all’indirizzo
[email protected]
Eventuali quesiti dovranno essere formalizzati in tempo utile in modo che la stazione appaltante possa
effettuare le relative comunicazioni, quindi almeno 10 giorni prima della scadenza del termine indicato
nel bando di gara per la ricezione delle offerte.
L’Ente appaltante pubblicherà i chiarimenti e/o eventuali ulteriori informazioni sostanziali concernenti
la presente procedura di gara sul proprio sito internet www.comunecampagnano.it .
La visita dei luoghi ed atti di gara, con il rilascio del relativo attestato è consentita fino a 5 giorni prima
della data di scadenza per la presentazione dell’offerta ed avviene previa prenotazione di appuntamento
via fax. L’Ufficio di Polizia Locale sarà a disposizione per le prese visioni nei giorni:
LUNEDI’ dalle ore 11:00 alle ore 13:00
MERCOLEDI’ dalle ore 15:00 alle ore 18:00
VENERDI dalle ore 11:00 alle ore 13:00
16) AVVERTENZE
Tutte le spese di contratto saranno a totale carico dell’appaltatore.
Si avverte che eventuali verifiche da cui risulti che la ditta concorrente non è in possesso dei requisiti
richiesti per la partecipazione alla gara comporteranno la decadenza dell'aggiudicazione che, fino a tale
momento, deve intendersi sottoposta a condizione risolutiva espressa.
Nel caso di decadenza l’appalto sarà aggiudicato al concorrente che segue in graduatoria.
Si segnala che, ai sensi dell’art. 11, comma 12, D. Lgs. 163/2006, l’Amministrazione Appaltante potrà
richiedere l’anticipazione dell’esecuzione dell’appalto, anche in pendenza della stipulazione del
contratto.
Per quanto non espressamente previsto, si fa riferimento al D.Lgs 163/2006.
Ai sensi della Legge 196/2003 si informa che i dati personali che verranno indicati nella
documentazione presentata dai concorrenti, saranno trattati da questa Amministrazione esclusivamente
nell’ambito e per i fini attinenti la gara in oggetto.
Resta inteso che saranno escluse dalla gara:
le ditte che non risultano in regola con quanto previsto dall’art.38 del D. Lgs. 163/2006 e successive
modificazioni nonché dalle altre cause previste dal bando e dal presente disciplinare.
Le domande che non rispettino le modalità riportate nel presente disciplinare o che pervengano
oltre il termine (giorno e ora) indicato dal presente disciplinare, e certificato dal timbro di arrivo
apposto dall’Ufficio Protocollo del Comune con indicazione di data e ora.
Chi presenta il plico che non sia chiuso, idoneamente sigillato e firmato, sul quale non sia
apposta la dicitura relativa al servizio oggetto del presente appalto, la denominazione della ditta
concorrente.
Il Comune di Campagnano di Roma è esonerato da ogni e qualsiasi responsabilità per ritardi nel recapito
o per invio ad ufficio diverso da quello indicato.
Il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente ove per qualsiasi motivo lo stesso non
giunga a destinazione in tempo utile.
Non si darà corso all'apertura del plico pervenuto oltre il termine stabilito per la ricezione o sul quale
non sia apposto il mittente e/o la specificazione del servizio oggetto di gara e/o non sia sigillato con
timbro,ceralacca,nastro e comunque con metodi similari ed idonei alla sigillatura e controfirmato sui
lembi di chiusura.
Non sono, altresì, ammesse offerte che rechino abrasioni o correzioni nell'indicazione del prezzo offerto
che non siano espressamente confermate o sottoscritte.
Determina l'esclusione dalla gara il fatto che l'offerta non sia contenuta nell'apposita busta interna
debitamente sigillata con timbro,ceralacca, nastro e comunque con metodi similari ed idonei alla
sigillatura e controfirmata sui lembi di chiusura e recante l'indicazione del mittente e l'oggetto di gara.
Non sono ammesse e saranno escluse le offerte per telegramma, o offerte condizionate, indeterminate o
riferite ad altra offerta propria o di altri.
Non è ammesso il richiamo a documenti allegati ad altra gara d’appalto.
Non sono ammesse e saranno escluse le offerte per procura né quelle per persona da nominare.
Non sarà ritenuta valida e sarà esclusa l’offerta pervenuta o presentata oltre il termine sopra indicato
anche se sostitutiva o aggiuntiva rispetto ad altra precedente e non sarà consentita in sede di gara la
presentazione di alcuna offerta.
Determina l’esclusione dalla gara il fatto che i documenti e le offerte non siano contenuti nelle buste
interne al plico, debitamente chiuse, idoneamente sigillate e controfirmate sui lembi di chiusura.
Non sono ammesse offerte subordinate anche indirettamente a riserve e/o condizioni e quelle espresse in
modo indeterminato o con riferimento ad offerta relativa ad altro appalto.
Determina l'esclusione dalla gara il fatto che l'offerta non sia contenuta nell'apposita busta interna e
debitamente sigillata con timbro,ceralacca, nastro e comunque con metodi similari ed idonei alla
sigillatura e controfirmata sui lembi di chiusura e recante l'indicazione del mittente e l'oggetto di gara.
Il Comune si riserva la facoltà di non procedere alla aggiudicazione qualora le offerte, eccedendo i limiti
della convenienza economica, siano suscettibili di arrecare pregiudizi all’interesse del committente
stesso ed alla regolare esecuzione del servizio, oppure, nel caso in cui motivi di opportunità intervenuti o
che dovessero intervenire nelle more della procedura, ne rendano opportuna la revoca.
L’Amministrazione, in caso di controversie derivanti dall’esecuzione o dall’interpretazione del contratto
e del capitolato speciale di appalto, non intende avvalersi dell’istituto dell’arbitrato. Pertanto, nel caso le
parti non riescano a raggiungere una transazione stragiudiziale o un accordo bonario, le controversie
saranno devolute, in base alla competenza per materia, alla Magistratura competente.
Il mancato utilizzo di moduli predisposti dalle stazioni appaltanti per la presentazione delle offerte non
costituisce causa di esclusione.
Al fine di garantire maggiore speditezza nell’esame della documentazione amministrativa e soprattutto
al fine di ridurre al minimo la possibilità di errore nelle dichiarazioni sostitutive, si invitano le ditte
partecipanti alla gara a rendere le dichiarazioni richieste tramite la compilazione diretta dei modulo
allegati al presente bando, che costituisce parte integrante e sostanziale del modello di domanda a cui è
allegato.
Si consiglia, per la compilazione dei moduli allegati, di effettuare un’attenta lettura dello stesso, nonché
del bando integrale di gara e del capitolato e nel caso emergessero dubbi in merito si prega di contattare
l’ufficio in indirizzo, secondo le modalità previste dal bando di gara.
I moduli allegati al presente bando sono predisposti al fine di semplificare le dichiarazioni richieste
dall’Amministrazione e di agevolare il controllo della Commissione; nel caso emergano incongruenze
tra quanto ivi riportato e quanto stabilito dal bando integrale di gara, farà fede quanto riportato nel
bando.
Ai fini di cui all’art. 13 del D.Lgs. 163/2006, si rammenta:
che l’interesse alla protezione di eventuali segreti tecnici e commerciali individuati ai sensi dell’art. 13
stesso, comma 5 - lett. a) e b), cede nei confronti dell’interesse del concorrente che chieda l’accesso agli
atti in vista della difesa in giudizio dei propri interessi in relazione alla procedura di affidamento del
contratto nell’ambito della quale viene formulata la richiesta di accesso;
che il Progetto Tecnico della Ditta aggiudicataria verrà allegato, per costituirne parte integrante e
sostanziale, al contratto di appalto stipulato in forma pubblica amministrativa;pertanto, dopo la
stipulazione del contratto stesso, il Progetto Tecnico sarà comunque parte di un atto pubblico
liberamente accessibile;Indicare eventualmente le parti che si intendono secretare in quanto costituenti
know how aziendali.
La Stazione Appaltante potrà effettuare la verifica sul possesso dei requisiti di ordine generale e di
capacità economico-finanziaria e tecnico-professionale attraverso la Banca Dati Nazionale Dei Contratti
Pubblici istituita, ai sensi dell’art. 6 bis del D.lgs. n. 163/2006, presso l’AVCP. Pertanto, a tal fine, gli
operatori economici dovranno, previa registrazione sul sistema AVCPass, richiedere un passoe e
inserirlo nella busta contenente la documentazione amministrativa. La stazione appaltante, in ogni caso,
si riserva di effettuare la verifica sul possesso dei requisiti secondo la modalità tradizionale laddove il
sistema AVCPass non dovesse essere operativo.
La documentazione non in regola con l’imposta di bollo dovrà essere regolarizzata ai sensi del DPR 26
ottobre 1972 n. 642 presso l’Agenzia delle Entrate.
Campagnano di Roma, _____________
Il Responsabile del Procedimento
Com.te Polizia Locale Dott.ssa Gioconda Sassi
Modello A
SCHEMA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE
FORNITURA MEDIANTE NOLEGGIO DI DISPOSITIVI ELETTRONICI PER IL
RILEVAMENTO DELLE VIOLAZIONI AI LIMITI MASSIMI DI VELOCITÀ PREVISTI DAL
CODICE DELLA STRADA COMPRESO IL SERVIZIO DI GESTIONE ACCESSORIA DEI
PROCEDIMENTI SANZIONATORI PREVISTI DAL CODICE DELLA STRADA.
CIG: n. 5738728428 (CPV 75241100-8)
Il/la sottoscritto/a …………………………………………………… nato/a a ………………………………………..
il ………………… nella propria qualità di (carica sociale - cancellare il campo che non interessa) legale
rappresentante/procuratore speciale in forza di atto di procura n. _______ di rep. in data _____________ del dott.
___________________ notaio in _________________, dell’impresa (denominazione e ragione sociale)
_______________________ con sede legale in via/piazza ………………………. n° civ………
cap _________ Città _______________________________________ (Prov. _____)
telefono ………………………….. fax ……………………………… e-mail ……………….……………………..
Cod Fisc. …………………………………………..……. Partita IVA …………………………..…………………
Iscritta all’INPS sede di ______________________________________________ al n. __________;
Iscritta all’INAIL sede di ______________________________________________ al n. __________;
DIMENSIONE AZIENDALE (Dipendenti)
da 0 a 5
❑ da 6 a 15
da 16 a 50
da 51 a 100
oltre 100
C.C.N.L. Applicato_________________________________
CHIEDE
di partecipare alla presente gara in oggetto
SINGOLARMENTE;
oppure
COME MEMBRO DEL RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D'IMPRESE (ATI) FORMATO DA:
denominazione/ragione sociale/ forma giuridica/ sede legale/quota di partecipazione all'ATI
1 ____________________________
2 ____________________________
3 ____________________________
B1) Indicare l’impresa capogruppo __________________________________________________
oppure:
C) IN QUALITA' DI CONSORZIO;
Indicare tipologia di consorzio
CONSORZIO DI IMPRESE di cui agli arti. 2602 e 2612 Cod. Civ.
(indicare al punto C2 le consorziate esecutrici)
CONSORZIO DI COOPERATIVE
INTENZIONE DI SVOLGERE IL SERVIZIO IN PROPRIO
SI/NO (in tal caso indicare al punto C2 le consorziate esecutrici)
in qualita' di G.E.I.E.;
in qualita' di operatore economico, stabilito in altro stato membro, costituito conformemente alla legislazione
vigente nei rispettivi paesi;
A tal fine, consapevole delle sanzioni penali previste dall'articolo 76 del DPR 445/2000, per le ipotesi di falsità in atti
e dichiarazioni mendaci ivi indicate, ed ai sensi degli articoli 46 e 47 del medesimo DPR n.445/200,
DICHIARA
1) di essere Iscritta alla CCIAA di _______________________ al n. __________ a far data dal _________________;
2)
Aver realizzato un fatturato globale realizzato dall’impresa nel triennio (2011-2012-2013) antecedente la data di
pubblicazione del presente bando, almeno pari all’importo complessivo posto a base d’asta;
3) Avere eseguito servizi di noleggio e gestione completa del procedimento sanzionatorio amministrativo, nel settore
oggetto della gara, negli ultimi tre anni (2011-2012-2013) per un importo complessivo pari all’importo posto a base di gara
(IVA esclusa).
4) Almeno due referenze bancarie.
5) di avere un Fatturato globale realizzato dall’impresa nel triennio antecedente la data di pubblicazione del presente bando,
almeno pari all’importo complessivo posto a base d’asta;
6) di aver svolto negli ultimi 3 anni il servizio di gestione delle violazioni al C.d.S., e servizio di noleggio di sistemi
di rilevamento delle infrazioni al CdS per eccesso di velocità con rilevazione su due corsie per ogni senso di marcia,
in almeno 2 Enti Territoriali (Province, Comuni e Unioni di Comuni), con gestione di almeno 20.000 procedimenti
sanzionatori, complessivamente nel triennio;
7) di avvalersi delle referenze della seguente impresa ausiliaria: ________________________________ con
sede legale in _____________________________________ Via _________________________
Per l'assolvimento dei requisiti:
economici
finanziari
tecnici
8) di non trovarsi nelle seguenti condizioni previste dall'art.38 del D.Lgs. n.163/2006 di seguito indicate:
a)
non si trova in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di concordato preventivo e di non aver in corso un
procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni;
b) di non avere procedimenti in corso per l'applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all'articolo 3
della legge n. 1423 del 27/12/1965 o di una delle cause ostative previste dall'art.10 della Legge n.575/65;
c)
l'inesistenza a proprio carico di sentenze di condanne passate in giudicato o decreti penali di condanna
irrevocabili o di sentenze patteggiate ai sensi dell'art.444 del C.P.P. per reati gravi in danno dello Stato o della
comunità che incidono sulla moralità professionale dei precitati soggetti;
d) che non ha violato il divieto di intestazione fiduciaria posto all'art. 17 della legge 55/1990;
e) che non ha commesso gravi infrazioni debitamente accertate alle norme in materia di sicurezza e a ogni altro
obbligo derivante dai rapporti di lavoro, risultanti dai dati in possesso dell'Osservatorio dei Contratti Pubblici;
f)
che non ha commesso grave negligenza o malafede nell'esecuzione di servizi affidati da altre stazioni
appaltanti e che non ha commesso un grave errore nell'esercizio dell'attività professionale;
g)
che non ha commesso violazioni, definitivamente accertati, rispetto agli obblighi relativi al pagamento delle
imposte e tasse, secondo la legislazione italiana o quella dello Stato in cui risiede;
h)
che nell'anno antecedente la data di pubblicazione del bando di gara non ha reso false dichiarazioni in
merito ai requisiti e alle condizioni rilevanti per la partecipazione alle procedure di gara;
i)
che non ha commesso gravi infrazioni, definitivamente accertate, alle norme in materia di contributi
previdenziali e assistenziali
I) relativamente all'applicazione della legge 12/3/1999 n. 68:
- di non essere soggetto agli obblighi di assunzioni obbligatorie di cui alla legge
68/99 (se occupa non più di 15 dipendenti e da 15 fino a 35 nel caso non abbia
effettuato nuove assunzioni dopo il 18.1.2000);
- in quanto soggetta, di essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al
lavoro dei disabili;
m)
che non gli è stata applicata alcuna sanzione interdittiva, di cui all'art.9, comma 2, lett. c) del D.Lgs.
n.231/2001 o altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con le P.A.;
m-bis) che nei propri confronti non è stata applicata la sospensione o la decadenza dell'attestazione SOA per
aver prodotto falsa documentazione o dichiarazioni mendaci, risultanti dal casellario informatico;
m-ter)
che, anche in assenza nei propri confronti di un procedimento per l’applicazione di una misura di
prevenzione o di una causa ostativa ivi previste, pur essendo stati vittime dei reati previsti e puniti dagli articoli 317
e 629 del codice penale aggravati ai sensi dell’articolo 7 del decreto-legge 13 maggio 1991, n. 152, convertito, con
modificazioni, dalla legge 12 luglio 1991, n. 203, hanno denunciato i fatti all’autorità giudiziaria, salvo che ricorrano i
casi previsti dall’articolo 4, primo comma, della legge 24 novembre 1981, n. 689.
m-quater) che, rispetto ad un altro partecipante alla medesima procedura di affidamento:
- l'impresa non si trova in stato di impresa controllante o controllata
oppure
- elenca le imprese rispetto alle quali si trova, ai sensi dell'art.2359 del C.C., in situazione di controllo diretto o come
controllante e controllato ……………………………………………………………………………………………………….
9) che nei propri confronti, negli ultimi cinque anni, non sono stati estesi gli effetti delle misure di prevenzione
della sorveglianza di cui all’art. 3 della legge 27.12.1956 n. 1423 e successive modifiche, irrogate nei confronti di un
proprio convivente;
10) di accettare senza riserva alcuna le norme e le disposizioni contenute nella lettera d’invito, nel disciplinare e
nei documenti del progetto;
11) di essersi recato sui luoghi di effettuazione dei servizi, di aver preso conoscenza delle condizioni locali e di
tutte le circostanze generali che possono aver influito sulla determinazione dell’offerta;
12) che il referente per la gara è:
Cognome e nome: __________________________________________________________________
Indirizzo al quale inviare la corrispondenza per la gara:
______________________________________________________________________
Tel : __________________________ Fax_____________________________________________
Cell : ________________________ Indirizzo e-mail : ___________________________
13) che nei propri confronti non sono state emesse sentenze ancorché non definitive relative a reati che
precludono la partecipazione alle gare di appalto;
14) che non si trova in alcuna delle posizioni o condizioni ostative previste dalla vigente legislazione in materia di
lotta alla delinquenza di tipo mafioso di cui alla legge n.575/65 e s.m.i., nonché in alcuna altra causa che interdica il
sottoscritto dalla contrattazione con la P.A.;
15) l’insussistenza, a proprio carico, delle cause di divieto o di sospensione di cui all’allegato 1 del D.Lgs. 490/94
(certificazione antimafia);
16) che nei propri confronti non sono sussistenti misure cautelari interdittive ovvero il divieto temporaneo di
stipulare con la pubblica amministrazione ai sensi del D.Lgs.n. 231/2001;
17) che l’Impresa applica o fa applicare nei confronti dei lavoratori dipendenti e se di cooperative anche verso i
soci condizioni normative e retributive non inferiori a quelle risultanti dai contratti collettivi di lavoro e dagli eventuali
accordi locali integrativi degli stessi, ed a rispettare le norme, i contratti collettivi e le procedure previste dalla
Legge;
18) che l’Impresa non ha mai posto in essere atti di discriminazione debitamente accertati in giudizio ai sensi del
D. Lgs. 286/98;
19)
che non ricorrono, altresì, le cause ostative di cui al D.Lgs. 8.8.1994 n.490 e al D.P.R. 3.6.1998 n.252;
20) di essere consapevole che qualora l'Amministrazione Appaltante non dovesse procedere per qualsiasi motivo
all’aggiudicazione della presente gara l’offerente non avrà diritto ad alcun indennizzo o compenso, che
l’aggiudicazione della gara non produce in alcun modo gli effetti derivanti dalla stipula del contratto o della lettera di
aggiudicazione e che l’aggiudicatario non avrà diritto ad alcun indennizzo o compenso qualora, per qualsiasi motivo
l’Amministrazione Appaltante non dovesse inviare la lettera di aggiudicazione o stipulare il contratto relativo alla
presente gara;
21) di rinunciare a qualsiasi pretesa di carattere economico e/o giuridico che potrebbe derivare da eventuali
provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria emessi in seguito ad impugnazione degli atti di gara e dei provvedimenti
dell’Appaltante, anche successivamente alla stipula del contratto o all’invio della lettera di aggiudicazione;
22) di non essersi avvalso dei piani individuali di emersione di cui alla L. 383/2001 e al D.L. 210/02, ovvero di
essersi avvalso di piani individuali di emersione di cui all’art. 1 bis, comma 14, legge n. 383/2001 e s.m.i., ma che il
periodo di emersione si è concluso entro il termine ultimo di presentazione dell’offerta;
23) di mantenere regolari posizioni previdenziali ed assicurative presso l’INPS, l’INAIL, o istituti equivalenti aventi
sede negli altri paesi della comunità europea e di essere in regola con i relativi versamenti;
24) di non aver riportato condanne penali con il beneficio della non menzione;
25)
che il prezzo d'appalto è nel suo complesso, remunerativo e tale da consentire l'offerta effettuata;
26) di aver valutato tutte le circostanze generali, particolari o locali e le clausole indicate nel capitolato che
possono influire sul servizio e sulla determinazione del prezzo offerto;
27) di avere tenuto conto nella formulazione dell’offerta degli obblighi connessi alle disposizioni in materia di
sicurezza sui luoghi di lavoro, di assicurazione, di condizioni di lavoro e di previdenza e assistenza e degli obblighi
derivanti dall’applicazione del CCNL di riferimento o dalle norme vigenti in materia di contrattazione;
28) che il servizio sarà svolto anche nel pieno rispetto degli elementi, offerti dal concorrente, ai fini della
valutazione dell’offerta tecnica, con la consapevolezza che l’inottemperanza a tale impegno costituirà
inadempimento contrattuale ai sensi degli artt. 1453 e ss. del C.C..
29) di impegnarsi, in caso di aggiudicazione, a dare inizio al servizio, a pena di decadenza dall’aggiudicazione
stessa e nelle more della stipula del contratto, entro il termine indicato dall’Amministrazione.
30) ai sensi del D. Lgs. 196/2003, di acconsentire, espressamente e validamente, al trattamento dei dati innanzi
riportati per i fini e con le modalità stabiliti documentazione di gara.
31)
che tutti gli apparati offerti sono nuovi di fabbrica e mai utilizzati in altre installazioni.
In caso di avvalimento, l’impresa dovrà produrre la documentazione prevista all’art. 49 del D.Lgs. 163/2006,
osservando le limitazioni specificate nel bando.
Nel caso di Consorzi, raggruppamenti costituiti o da costituirsi:
le imprese partecipanti e i consorzi dovranno produrre la documentazione richiesta dal D.Lgs. n. 163/2006 art. 37,
in particolare:
In caso di raggruppamento di imprese o consorzio ordinario, non ancora costituiti: che l’impresa si impegna
ad uniformarsi alla disciplina di cui all’art. 37 del D.Lgs. 163/2006. Nel modello dovranno essere individuate
le parti delle prestazioni che ciascuna impresa intende svolgere;
In caso di raggruppamento di imprese o consorzio ordinario: (per le mandanti) che l’impresa si impegna, in
caso di aggiudicazione della gara, a conferire mandato collettivo speciale con rappresentanza all’impresa
mandataria, la quale stipulerà il contratto in nome proprio e per conto delle mandanti;
L’indicazione delle imprese consorziate per le quali il consorzio concorre. Tale dichiarazione è da prestare solo in
caso di consorzi.
I consorzi di cui all'articolo 34, comma 1, lettera b), sono tenuti ad indicare, in sede di offerta, per quali consorziati il
consorzio concorre; a questi ultimi è fatto divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma, alla medesima gara; in caso
di violazione sono esclusi dalla gara sia il consorzio sia il consorziato; in caso di inosservanza di tale divieto si
applica l'articolo 353 del codice penale.
La domanda di ammissione alla gara e le dichiarazioni di cui ai precedenti punti devono essere sottoscritte dal
legale rappresentante o titolare o procuratore in caso di concorrente singolo. Nel caso di concorrente costituito da
imprese riunite o da riunirsi o da associarsi, le dichiarazioni suddette devono essere prodotte da ciascun
concorrente che costituisce o che costituirà l’associazione o il consorzio o il GEIE. Le dichiarazioni possono essere
sottoscritte anche da procuratori dei legali rappresentanti ed in tal caso va trasmessa copia della relativa procura.
Data _________________
Firma per esteso____________________________
NOTA BENE:
- Allegare fotocopia di un documento di identità in corso di validità di ciascuno dei soggetti dichiaranti (carta di
identità, patente di guida o passaporto). In tal caso le firme non dovranno essere autenticate, ai sensi degli art..21 e
38 del DPR n.445/2000 e s.m.i..In caso contrario, le firme dovranno essere autenticate ai sensi dell'art.30 del DPR
n.445/2000.
- Le caselle delle voci che interessano vanno barrate; nel caso in cui le caselle non siano barrate, le relative
dichiarazioni si intenderanno come non rese e pertanto si procederà all’esclusione dalla gara.
MODELLO B
DICHIARAZIONE CONCERNENTE L’INESISTENZA DI CAUSE D’ESCLUSIONE DALLE GARE D’APPALTO PER
L’ESECUZIONE DI LAVORI PUBBLICI DI CUI ALLE LETTERE B) , C) e M-ter) DELL’ART. 38, COMMA 1, DEL
D.LGS N. 163/2006
FORNITURA MEDIANTE NOLEGGIO DI DISPOSITIVI ELETTRONICI PER IL
RILEVAMENTO DELLE VIOLAZIONI AI LIMITI MASSIMI DI VELOCITÀ PREVISTI DAL
CODICE DELLA STRADA COMPRESO IL SERVIZIO DI GESTIONE ACCESSORIA DEI
PROCEDIMENTI SANZIONATORI PREVISTI DAL CODICE DELLA STRADA.
CIG n. 5738728428 (CPV 75241100-8)
Il/la sottoscritto/a …………………………………………………………………………………………………….
Nato/a a ………………………………………………………………………...il ………………………………….
residente in ……………………………………………………………………………………………………………
nella sua qualità di ( * ) ………………………………………………………………………………………………
ai sensi degli arti. 46 e 47 del DPR 28/12/2000 n. 445, consapevole delle sanzioni penali, nel caso di dichiarazioni
non veritiere, di formazione o uso di atti falsi,
DICHIARA
sotto la propria personale responsabilità quanto segue:
1) l'insussistenza delle situazioni contemplate dall'articolo 38, commi 1, lett. b), c) e m-ter) del D. Lgs. n. 163/2006,
cioè dichiara che:
b) non ha procedimenti in corso per l'applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all'articolo 3 della
legge n. 1423 del 27/12/1965 o di una delle cause ostative previste dall'art.10 della Legge n.575/65;
c)
l'inesistenza a proprio carico di sentenze di condanne passate in giudicato o decreti penali di condanna
irrevocabili o di sentenze patteggiate ai sensi dell'art.444 del C.P.P. per reati gravi in danno dello Stato o della
comunità che incidono sulla moralità professionale dei precitati soggetti; in caso contrario indicare per esteso quali
provvedimenti sussistono a proprio carico……………………………………………………………………………………
m-ter)
che, anche in assenza nei propri confronti di un procedimento per l’applicazione di una misura di
prevenzione o di una causa ostativa ivi previste, pur essendo stati vittime dei reati previsti e puniti dagli articoli 317 e
629 del codice penale aggravati ai sensi dell’articolo 7 del decreto-legge 13 maggio 1991, n. 152, convertito, con
modificazioni, dalla legge 12 luglio 1991, n. 203, hanno denunciato i fatti all’autorità giudiziaria, salvo che ricorrano i
casi previsti dall’articolo 4, primo comma, della legge 24 novembre 1981, n. 689.
ovvero:
2) di aver riportato (indicare ruolo, imputazione, condanna)
- …………………………………………..
- …………………………………………..
- …………………………………………..
……………………lì …………………………..
Firma ……………………………………………
NOTA BENE : ALLEGARE DOCUMENTO D’IDENTITA' DEL SOTTOSCRITTORE
( * ) La dichiarazione dovrà essere effettuata da ogni soggetto interessato:
- Titolare e direttori tecnici, per le imprese individuali;
- Tutti i soci e i direttori tecnici per le società in nome collettivo
- Tutti gli accomandatari e i direttori tecnici per le società in accomandita semplice
- Tutti gli amministratori muniti di potere di rappresentanza e i direttori tecnici per gli altri tipi di società.
MODELLO C
DICHIARAZIONE CESSATI DALLA CARICA
FORNITURA MEDIANTE NOLEGGIO DI DISPOSITIVI ELETTRONICI PER IL
RILEVAMENTO DELLE VIOLAZIONI AI LIMITI MASSIMI DI VELOCITÀ PREVISTI
DAL CODICE DELLA STRADA COMPRESO IL SERVIZIO DI GESTIONE
ACCESSORIA DEI PROCEDIMENTI SANZIONATORI PREVISTI DAL CODICE
DELLA STRADA.
CIG: n. 5738728428 (CPV 75241100-8)
Il/la sottoscritto/a ______________________________________________________________
Nato/a a _________________________________________________ il ______________________
residente in __________________________________________________________________
nella sua qualità di legale rappresentante della ______________________________________________, con
sede in ___________________________, ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445,
consapevole delle sanzioni penali, nel caso di dichiarazioni non veritiere, di formazione o uso di atti falsi,
DICHIARA
che nell'ultimo anno, antecedente la pubblicazione del bando di gara, non ci sono stati soggetti cessati dalla
carica di legale rappresentante o direttore tecnico.
Ovvero
D I C H I A R A (*)
sotto la propria responsabilità quanto segue:
nei confronti del sig ________________________ nato a ______________il ______________ (**), cessato
dalla carica di __________________________, in data _________________, l'inesistenza di sentenze
definitive di condanna passata in giudicato, o di decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, ovvero di
sentenze di applicazione della pena su richiesta ai sensi dell'articolo 444 del c.p.p., ai sensi dell'art. 38,
comma 1, lett. c) del D. Lgs. n. 163/2006;
ovvero:
di aver riportato (indicare ruolo, imputazione, condanna) :
- ______________________________________________________
- ______________________________________________________
_______________________ lì _________________________
Firma ______________________
Allegato fotocopia del documento di identità del sottoscrittore
N.B. Qualora sia stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di
condanna divenuto irrevocabile, oppure di applicazione della pena su richiesta ai sensi dell'articolo 444 c.p.p.,
per reati che incidono sull'affidabilità morale e professionale ai sensi della lett. c), comma 1, art. 38, del D.Lgs.
163/2006, nei confronti dei soggetti cessati dalla carica nell’anno antecedente la data di pubblicazione del
bardo, l'impresa dovrà dimostrare di aver adottato atti o misure di completa dissociazione dalla condotta
penalmente sanzionata.
(*) La dichiarazione dovrà essere effettuata per ogni soggetto interessato cessato dalla carica di:
- Titolare e direttori tecnici, per le imprese individuali;
- Tutti i soci e i direttori tecnici per le società in nome collettivo
- Tutti gli accomandatari e i direttori tecnici per le società in accomandita semplice
- Tutti gli amministratori muniti di potere di rappresentanza e i direttori tecnici per gli altri tipi di società.
(**) Compilare solo nel caso di dichiarazione resa dall'attuale legale rappresentante dell'impresa.
Modello D
AUTOCERTIFICAZIONE AI SENSI DEL COMBINATO DISPOSTO DELL’ART. 3 DEL DPR 3
GIUGNO 1998 N. 252 E DELL’ART. 46 DEL DPR. del 28.12.2000 n. 445
Il/la sottoscritto/a (nome e cognome) ______________________________________________
nato/a _______________________________ Prov. _________il ______________ residente a
_________________________________ Prov. ______ in via/piazza ____________________
_______________________________ n. ____ consapevole delle sanzioni previste dall’art. 76 del D.P.R.
445/2000 nel caso di dichiarazioni mendaci e di formazione o uso di atti falsi
DICHIARA
che non sussistono nei propri confronti cause di divieto, di decadenza o di sospensione previste dall’art. 67 del
D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 “Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove
disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 13 agosto 2010 n.
136” e successive modifiche e integrazioni.
DICHIARA
Inoltre, per le finalità dell’art. 85 – soggetti sottoposti alla verifica antimafia – del già citato D.Lgs. 6 settembre
2011, n. 159 e successive modifiche e integrazioni che i propri familiari conviventi sono.
Cognome
Nome
Luogo/data di nascita
Rapporto parentela
Luogo e data
firma leggibile del dichiarante
___________________
________________________________
(1) Costituiscono cause ostative l’avere in corso procedimenti o essere destinatari di provvedimenti definitivi di
applicazione di misure di prevenzione, provvedimenti di cui all’art. 4 del D.Lgs. 159/2011:indiziati di
appartenza alle associazioni di cui all’art. 416-bis c.p.; indiziati di uno dei reati previsti dall’art. 51, comma 3bis, del c.p.p. ovvero del delitto di cui all’art. 12-quinquies, comma 1, del D.L n. 306/1992, come convertito
dalla L. n. 356/1992; coloro che, operanti in gruppi o isolatamente, pongano in essere atti preparatori,
obiettivamente rilevanti, diretti a sovvertire l’ordinamento dello Stato, con la commissione di uno dei reati
previsti dal Capo I, titolo VI, del libro II del c.p. o dagli articoli 284, 285,286,306,438,439, 605 e 630 dello
stesso cod., nonché alla commissione dei reati con finalità di terrorismo; a coloro che abbiano fatto parte di
associazioni politiche disciolte ai sensi della L. n. 645/1952, e nei confronti dei quali debba ritenersi che
continuino a svolgere un’attività analoga; coloro che compiano atti preparatori diretti alla ricostituzione del
partito fascista ai sensi dell’art. 1 della legge n. 645/1952; fuori dei casi indicati nelle lettere d), e) ed f), siano
stati condannati per uno dei delitti previsti nella l. n. 895/1967, e negli articolo 8 ss della legge n. 497/1974, e
ss.mm.ii: istigatori, ai mandanti e ai finanziatori dei reati indicati nelle lettere precedenti; persone indiziate di
avere agevolato gruppi o persone che hanno preso parte attiva alle manifestazioni di violenza di cui all’art. 6
della Legge n. 401/1989.
Modello E
S C H E D A O F F E R T A ECONOMICA
FORNITURA MEDIANTE NOLEGGIO DI DISPOSITIVI ELETTRONICI PER IL
RILEVAMENTO DELLE VIOLAZIONI AI LIMITI MASSIMI DI VELOCITÀ PREVISTI
DAL CODICE DELLA STRADA COMPRESO IL SERVIZIO DI GESTIONE
ACCESSORIA DEI PROCEDIMENTI SANZIONATORI PREVISTI DAL CODICE
DELLA STRADA.
CIG: n. 5738728428 (CPV 75241100-8)
Il/la sottoscritto/a ______________________________________________________________
nato/a a _________________________________________________ il _____________________residente
in ____________________________________________
nella sua qualità di:
titolare;
legale rappresentante;
procuratore speciale / generale;
(altro)_____________________________
dell’impresa _________________________________________________________________________
con sede in ___________________________________________________________________
la quale partecipa alla gara in oggetto:
in forma singola
quale capogruppo mandataria dell’associazione temporanea di imprese già costituita con scrittura privata
autenticata unita, in copia conforme, alla documentazione amministrativa;
quale capogruppo mandataria dell’associazione temporanea di imprese che si andrà a costituire, in forza
dell’impegno a conferire mandato, sottoscritto da tutte le imprese, e unito alla documentazione amministrativa
ai sensi dell’art. 37, del D.Lgs. n. 163/2006;
in qualita' di G.E.I.E.;
in qualita' di operatore economico, stabilito in altro stato membro, costituito conformemente alla legislazione
vigente nei rispettivi paesi;
(altro)__________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________
OFFRE
per l’appalto dei servizi in oggetto, l’importo offerto per ciascuno dei tre elementi costituenti l’offerta
economica:
a) sul canone mensile di noleggio delle apparecchiature – Importo a Base d’Asta € 1.000,00 (milleeuro) per
n. 2 apparecchi:
importo offerto: € ____________ (in lettere __________________________)
b) sul servizio di gestione unitaria del verbale di contestazione – Importo a Base d’Asta € 4,00 (quattroeuro)
importo offerto: € ____________ (in lettere __________________________)
c) sul servizio di gestione del singolo contenzioso – importo a Base d’Asta € 6,00 (seieuro)
importo offerto: € ____________ (in lettere __________________________)
___________________________ , lì ____________________
firma
_______________________________
(nel solo caso di associazioni temporanee di imprese non ancora formalizzate – art. 37, comma 8 del D.Lgs. n.
263/2006) per la sottoscrizione in solido dell’offerta, in rappresentanza delle imprese mandanti:
firma _______________________________________ per l’impresa ___________________________
firma _______________________________________ per l’impresa ___________________________
firma _______________________________________ per l’impresa ___________________________
N.B. apporre una marca da bollo di € 16,00 sulla presente scheda offerta.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
279 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content