close

Enter

Log in using OpenID

CARTA DEI SERVIZI

embedDownload
PARROCCHIA SAN LORENZO MARTIRE
IN ZOGNO
OPERA PIA CARITAS − ONLUS −
«R.S.A. CASA SANTA MARIA»
CARTA DEI SERVIZI
Via Ca’ Nöa, 8 - 24012 - VAL BREMBILLA (BG)
Tel: 0345/53436 fax: 0345/53798
PREMESSA
email: [email protected] sito internet: www.rsazogno.it
Sede legale: Viale Martiri della Libertà, 6 – 24019 – ZOGNO (BG)
La carta sei servi zi è uno strumento messo a
disposizione alla persona che i ntende essere ospitata per
poter essere preventivamente i nformata sui servizi sociosanitari ed assistenzi ali che la struttura eroga.
Da parte nostra la carta dei servizi è un impegno
formale a mantener e migliorare una qualità costante nei
servizi e la garanzia che quanto promesso nelle pagine
seguenti venga poi mantenuto.
La Direzione è disponibile a fornire informazioni e
chiarimenti e a prendere in considerazione eventuali
richiami, suggerimenti e proposte relati ve al servizio, per un
costante miglioramento della qualità nell’assistenza alle
persone ospi tate.
PRESENTAZIONE DI CASA SANTA MARIA
La RS A «Casa Santa Maria» è una casa di accoglienza per
persone
anziane i n
stato
di
completa
o
parziale
non
autosufficienza fisica e/o psichica per le quali sia impossibile
la permanenza nel proprio ambiente familiare, di proprietà
della Parrocchia San Lorenzo Martire in Zogno (BG). La
2
trasporto pubblico, gli orari precisi degli autobus che eseguono
il servizio fino a Laxolo. La fermata più vicina alla residenza (5
minuti a piedi) è denominata “Piazzale Ristorante Trota”.
struttura è stata realizzata nella seconda metà degli anni
Novanta e ha iniziato la sua attività nel mese di settembre del
1999. È situata a Laxolo (500 m s.l.m.), nel Comune di Val
Brembilla, in Provinc ia di Bergamo.
È completamente i mmersa nel verde dell’altopiano dove
sorge, con alcune ci me delle Prealpi Orobie che le fanno da
cornice.
La Cas a v is t a da l pa rc o
La RSA è in possesso di autorizzazione definitiva al
funzionamento,
rilasciata
Provincia di Bergamo
con
delibera
dell’ASL
della
protocollo nr. UO127993/I.15 del
02/09/2009. Le prestazioni erogate sono fornite secondo
modalità
previste
dai
piani
socio-sanitari
nazionali
e
regionali. Il servizio erogato dalla RS A è certificato secondo
il sistema di gestione della qualità UNI EN ISO 9001:2008.
La nos tra struttura dispone attualmente di complessivi 86
Edizione del 18/06/2014
38
posti letto così articolati:
3
•
n.74 posti letto per Ospiti accolti in regime di ricovero
definitivo
•
R.S.A. Casa Santa Maria
Come raggiungerci
n.12 posti letto per Ospiti accolti in regime di ricovero
temporaneo/sollievo
La casa di riposo garantisce ai suoi Ospiti il rispetto dei
loro diritti, la loro riservatezza, il rispetto della loro
personalità, la valorizzazione della persona attraverso la
cura dell’aspetto fisico, nonché la promozione del rispetto
del patrimonio culturale, politico e religioso di ciascuno.
Opera in regime di accreditamento con la Regione Lombardia che,
La residenza «Casa Santa Maria» è situata nella frazione Laxolo,
nel comune di Val Brembilla, in provincia di Bergamo.
Adiacente alla struttura è disponibile un’area destinata a
parcheggio; i visitatori, con auto munita di apposito
contrassegno per disabili, possono accedere direttamente alla
casa di riposo.
Raggiungere la Casa è molto semplice, ecco comunque le
principali indicazioni.
P e r chi a rri va i n a ut omob i le da lla a ut ost ra da A4
M IL ANO-VE NE Z IA
attraverso l’Asl di Bergamo, accerta periodicamente il rispetto
degli standard e controlla il corretto funzionamento. Il Consiglio
Parrocchiale degli Affari Economici dell’Opera Pia Caritas ha
deciso l’adozione del codice etico e di condotta che si
propone di confermare e fissare i n un doc umento i principi di
correttezza,
lealtà,
integrità
e
trasparenza
dei
comportamenti, del modo di operare e della conduzione dei
rapporti, sia al proprio interno che nei confronti dei soggetti
terzi. Al fi ne di moni torare l’effettiva atti vazione dei princìpi
1. Uscita casello autostradale di Dalmine
2. Seguire indicazione Valle Brembana, San Pellegrino
Terme strada statale numero 470.
3. Percorsi circa 25 km sul grande viadotto di Sedrina, si
svolta a destra seguendo le indicazioni per Val Brembilla.
4. Si entra così nella Val Brembilla; percorrendo ancora 4
km si giunge all’abitato Val Brembilla dove un
indicazione porta verso la frazione di Laxolo (1,5 km),
dove è situata la nostra residenza.
5. La Casa si trova in via Ca’ Noa n. 8.
6. Tempo stimato circa 35 minuti.
contenuti nel codice etico è stato costituito un organismo di
vigilanza.
La
P e r chi i n t e n de usufrui re de i me z zi p ub b li ci
struttura
elettronica
ha
:
attivato,
i noltre
un
account
organovi [email protected]
di
posta
dedicato
esclusivamente al ricevimento di quals iasi segnalazione,
richiesta o proposta riguardante il codice etico.
4
La frazione di Laxolo di Val Brembilla è servita dagli
autobus della ditta SAB, con partenze da Bergamo ogni
trenta/sessanta minuti. Essendo Casa Santa Maria situata in una
frazione del comune di Val Brembilla, è bene controllare sul
sito Internet della ditta SAB, concessionaria del servizio di
37
PARROCCHIA SAN LORENZO MARTIRE
IN ZOGNO
OPERA PIA CARITAS − ONLUS −
La Cas a v is t a da l la t o d el l’ in g ress o
“R.S.A. CASA SANTA MARIA”
La RS A «C a s a S a n t a M a ri a » d i sp o n e d i u n a s al a p r a nz o ap e rt a
ai vi si t a t or i e s te r ni .
I pa r e n ti i n v isi ta a i l or o c o ng iu nt i os pi ti di Ca sa Sa nta M a ria
pos so n o a c c e d er vi e c on su ma r e u n pa s to in l oc a l i mo d e rn i e
c on f or t ev ol i .
Il bu o no pa st o p e r t ut t o l ’a n no è f issa to i n € 5,8 0.
L ’a c c ess o a l se rv iz io è c o ns e nt it o tu t ti i gio r ni , c o mp r es e l e
f est iv ità i n fr a s et ti ma n a l i, da l l e o r e 1 2. 45 a l l e o r e 1 4. 00.
CARTA DEI DIRITTI DELLA PERSONA ANZIANA
La Persona ha il diritto:
-
Il bu o no pa st o c o m pr e nd e :
•
•
•
•
•
-
un pr i mo a sc el ta
un s ec o nd o a sc el ta
ve r du ra c o tta e/ o c r ud a
b eva n da , v i no e/ o a c q u a
fr ut ta e / o d e ss e rt
-
È p r ev ista l a p oss i bil it à di p ra nza r e i ns i em e a l p ro p ri o c o n gi u nt o
p re v io p re a v vi so a i re sp o nsa bil i d i r e pa rt o; i n qu es to c a s o
-
di sviluppare e di conservare la propria individualità e libertà;
di conservare e veder rispettate, in osservanza dei principi costituzionali, le
proprie credenze, opinioni e sentimenti;
di conservare le proprie modalità di condotta sociale, se non lesive dei diritti
altrui, anche quando esse dovessero apparire in contrasto con i
comportamenti dominanti nel suo ambiente di appartenenza;
di conservare la libertà di scegliere dove vivere;
di essere accudito e curato nell’ambiente che meglio garantisca il recupero
della funzione lesa;
di vivere con chi desidera;
di avere una vita di relazione;
di essere messo in condizione di esprimere le proprie attitudini personali, la
propria originalità e creatività;
di essere salvaguardato da ogni forma di violenza fisica e/o morale;
di essere messo in condizione di godere e di conservare la propria dignità e il
proprio valore, anche in casi di perdita, totale o parziale, della propria
autonomia ed autosufficienza.
l ’os p it e a c c e d e a l s e r viz io di r ist o ra z io n e se nza l ’a c qu is to d el
UFFICIO DI PUBBLICA TUTELA - ASL DI
BERGAMO -
bu o no pa st o.
NB: È inoltre prevista la possibilità di pranzare insieme ai propri congiunti
durante le festività di Natale previa prenotazione.
36
L'UPT è un ufficio autonomo e i ndipendente, istituito in tutte
le Aziende Sanitarie Locali a tutela dei di ritti delle persone
che accedono ai servizi e alle prestazioni sociali, sanitarie e
sociosanitarie; si occupa non solo di questioni legate al
5
mancato rispetto delle carte dei servizi da parte degli Enti
gestori nei confronti dell’ospite, ma anc he del processo di
“presa in carico”, dei diritti della persona e della famiglia,
dell'accesso alla rete dei servizi.
Ufficio di pubblica tutela dell’ASL di Bergamo: l’ufficio
può
essere
contattato
dirett amente
di
persona,
preferibilmente su appuntamento, durante i seguenti
orari:
dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 16.00 dal lunedì al
venerdì.
Le segnalazioni, oltre che di persona, possono essere fatte
telefonicamente al n. 035.385.296, oppure via mail al
seguente indirizzo di posta elettronica upt @asl.bergamo.it
LA STRUTTURA RESIDENZIALE
Un unico edificio accoglie tutta la struttura. Al piano
seminterrato sono ubicati i locali adibiti al servizio di
ristorazione (lo spazi o per la dispensa, le celle frigorifere, gli
spazi per la preparazione e cottura dei cibi, lo spazio per i l
lavaggio delle stoviglie, il magazzi no derrate, la sala pranzo
del personale e dei parenti che desiderano pranzare con i
loro congiunti Ospiti della RSA) e la lavanderia. Vi sono poi i
magazzini generali, la farmacia, gli spogli atoi per il personale
ed il laboratorio della manutenzione.
Al piano terra sono collocati alcuni servizi dedicati
all’accoglienza e generali:
• la portineria con centralino
• la segreteria
6
In caso di rinuncia al posto letto a causa di ricovero ospedaliero, anticipatamente rispetto
alla data prevista per l’uscita, l’Ente tratterà sulla retta un importo corrispondete a 5 gg a
decorrere dalla data di uscita. In caso invece di decesso l’Ente tratterà un importo
corrispondente a 3 gg a decorrenza dalla data di decesso. In ogni caso i gg trattenuti non
possono superare la data prevista per la dimissione dell’anziano dalla struttura.
Nel caso di uscita anticipata volontaria dell’anziano, non verrà praticata alcuna riduzione
sulla retta già versata.
Nell’eventualità che l’anziano, o chi per esso, rinunci al posto temporaneo prima
dell’ingresso in struttura:
Se la rinuncia viene effettuata con un anticipo superiore a 15 gg rispetto al giorno
previsto per l’ingresso all’anziano verrà restituito l’intero importo versato;
Se la rinuncia viene effettuata con un anticipo inferiore ai 15 gg si tratterrà
l’importo della caparra stabilito in € 400.
Il periodo temporaneo indicato nella domanda è perentorio. Nel giorno fissato per la
dimissione i familiari sono tenuti a provvedere affinché l’anziano sia riaccompagnato al
proprio domicilio o ad altra struttura.
Nel costo della retta sono compresi:
Servizi alberghieri
1. residenza alberghiera socio sanitaria con alloggio in camera doppia;
2. uso delle stanze comuni;
3. vitto completo, servito in sala da pranzo, con possibilità di regimi
dietetici personalizzati in base alle diverse esigenze;
4. fornitura biancheria da camera;
5. lavaggio della biancheria da camera e da bagno;
6. servizio di portineria e centralino;
7. pulizia ambienti;
Servizi sociali
1. attività aggregative e ricreative-culturali;
2. servizio religioso;
Servizi socio assistenziali
1. assistenza alle persone nell’igiene e nella cura della persona;
2. assistenza socio-sanitaria diurna e notturna;
3. attività motoria, con programmi di gruppo o individuali;
Servizi sanitari
1. assistenza infermieristica e, se indicata fisioterapica;
2. assistenza medica fornita dai medici della struttura in collaborazione
con il medico di medicina generale della persona ospitata.
3.
Le spese relative a servizi quali parrucchiera, estetista, podologo e altro, sono a carico
dell’ospite.
La famiglia provvede all’approvvigionamento dei farmaci, dei presidi necessari e degli
eventuali trasporti in autoambulanza.
L’anziano in grado di orientarsi nel tempo e nello spazio può uscire dall’Ente ogni qualvolta
lo desideri, osservando gli orari della comunità e avvisando il personale.
L’importo della retta giornaliera è stabilito in € 90,00 indipendentemente dai bisogni
assistenziali di ogni singola persona.
35
PARROCCHIA SAN LORENZO MARTIRE
IN ZOGNO
OPERA PIA CARITAS − ONLUS −
“R.S.A. CASA SANTA MARIA”
RICOVERO TEMPORANEO
• la Direzione Controllo Gestione
• la Chiesa
• la sala principale dell’Animazione
• la palestra del servizio di fisioterapia ed il locale di terapie
fisiche
• la sala ristoro
Presso la RSA Casa Santa Maria, di proprietà della Parrocchia di San Lorenzo Martire in
Zogno, è istituito un servizio di ricovero temporaneo di persone anziane sia autosufficienti,
sia non autosufficienti.
Il servizio temporaneo vuole prioritariamente risolvere necessità di assistenza
temporanee, che insorgono per mancanza occasionale di parenti che a questa provvedono
ordinariamente:
Per riabilitazione o “convalescenza” dopo evento patologico acuto qualora il
percorso riabilitativo non possa essere effettuato al domicilio;
Per “ Sollievo “ alla famiglia;
Per accoglienza di pazienti anziani in fase terminale di vita.
Si intendono escluse le patologie psichiatriche attive che comportano necessità
assistenziali e strutturali attualmente non presenti e non previste.
L’ammissione degli anziani è subordinata alla presentazione di apposita domanda da
effettuarsi su moduli predisposti dall’amministrazione compilata e firmata o dall’anziano
stesso o da chi si assume l’onere della retta. Su tale domanda andrà dichiarato il periodo
durante il quale l’anziano intende in via preferenziale rimanere ospite della struttura, la
motivazione della domanda, ed allegato certificato del medico curante attestante le
condizioni psicofisiche dell’anziano in modo dettagliato e le terapie da praticare, mettendo
in particolare evidenza l’eventuale presenza di ulcere da decubito.
Il periodo di soggiorno è stabilito in 30 gg, eventualmente prorogabili, sentito il parere del
Responsabile Sanitario .
Le domande devono essere presentate con un congruo anticipo rispetto al periodo di
ricovero prescelto. Il Responsabile Sanitario provvederà alla conferma o al rifiuto del
ricovero sulla base dei programmi predisposti dall’Amministrazione e dietro valutazione
del certificato medico presentato; del parere sarà fornita comunicazione al Controllo
Gestione che fornirà comunicazione agli interessati nel caso di rifiuto, entro il termine
massimo di 15 gg dalla data di presentazione della domanda stessa.
L’anziano o chi per esso dovrà presentarsi presso la struttura dopo la comunicazione della
conferma per i seguenti adempimenti:
Modalità d’ingresso (consegna moduli per elenco biancheria e relativo
contrassegno)
Ritiro modulistica per versamento retta.
Il versamento di una caparra confirmatoria di € 400 deve avvenire al momento della
conferma del posto da parte dell’Ente, con presentazione della ricevuta di versamento
rilasciata dalla Tesoreria dell’Ente.
34
• gli ambulatori medici
• 2 sale per riunioni
• la sala del commiato
per i defunti
La Chiesa
Le zone residenziali occupano il primo e il secondo piano
(in ognuno di essi sono accolte 37 persone), ed il terzo piano che
ospita 12 persone. Su ogni piano sono presenti l’infermeria, studi
medici, un ampio salone per il soggiorno, la sala da pranzo e vari
locali adibiti a deposito e per l’igiene degli Ospiti.Le camere di
degenza sono tutte dotate di servizio igienico con doccia .
Camera
7
PARROCCHIA SAN LORENZO MARTIRE
IN ZOGNO
OPERA PIA CARITAS − ONLUS −
“R.S.A. CASA SANTA MARIA”
TABELLA RETTE MENSILI ANNO 2014
CASA SANTA MARIA di Laxolo
Bagni assistiti
L a st ru tt u ra è d ota ta di u n a mp i o pa r c o e d a u n fr ut t et o e
pr e s en ta
p e rc o rsi
in t er n i
fa c il m e n t e
p e r c or r i bil i
a nc h e
con
Costo retta R.S.A.
(Ospiti residenti nei Comuni di Val Brembilla - Zogno)
€ 1.650,00
Costo retta R.S.A.
(Ospiti non residenti nei comuni di Val Brembilla - Zogno)
€ 1.720,00
Costo retta ricoveri temporanei (€ 90,00 al die)
€ 2.700,00
c a r roz zi na ; i n u n a n gol o d el pa rc o è c ol l oc a t o u n “ga z e b o ”
pa rzia l m e nt e c h ius o c he fu ng e da spa z io a ni ma zi o n e e s og gi o r no
es t er n o du ra n t e il p e ri od o e st ivo .
I l Pa r co
CASA MONS. G. SPERANZA di Zogno
8
Costo retta R.S.A.
(Ospiti residenti nei Comuni di Zogno – Val Brembilla )
€ 1.650,00
Costo retta R.S.A.
(Ospiti non residenti nei comuni di Zogno – Val Brembilla)
€ 1.720,00
Costo retta ricoveri temporanei (€ 90,00 al die)
€ 2.700,00
33
“CASA SANTA MARIA”
APPROVAZIONE DIREZIONE: Sig. Fausto Carminati
L’ORGANIZZAZIONE DELLA STRUTTURA
DATA APPROVAZIONE: 13/05/2013
LA DIREZIONE
L ’ e nt e O p e ra Pia Ca ri t a s è ra m o ON L US d el l a Pa r roc c hia Sa n
L or e nz o M a rt i r e i n Z og no . L ’a m mi n ist ra z io n e è c om p osta da l
Co nsi gl i o d e gl i A f fa r i Ec o no mi c i d el l a Pa r r oc c h ia , Pr e si d en t e e
L e ga l e R a p pr e s en ta nt e è il Pa rr oc o p ro- t em p or e d el l a Pa r r oc c h ia
st essa .
Da l l a D i re zi on e C on t r ol l o G e s ti o ne di p e nd o no tu tt i i s e rv izi
a mm i nis t ra t iv i, e o gn i ti po d i a l t r o s e rv izi o ( pul i zi e , ris to ra z i on e ,
ma nut e nz i on e , l a va nd e ria , e tc . ).
L a Di r ezi o ne S a ni t a ri a c o o rd ina tu tt i i se r viz i sa n ita ri e d
a l b e rg hi e ri . N el l ’a m b it o d el l a D i r ezi o n e Sa n it a ria è s ta t o i st itu it o
il r uol o d i C oo r di na to r e d el s e rvi zi o i n f er m i e ris ti c o , r ic op e r to da
un i n f er mi e r e p r of es s io na l e, c h e si oc c upa d el l a g es ti on e d el
p er so na l e i n f er m i er ist i c o e d a ssi st e nz ia l e.
L’ÉQUIPE SOCIO – SANITARIA ASSISTENZIALE
La struttura è di visa funzionalmente in “nuclei” che
accolgono tra i 12 e i 20 Ospiti. Ogni nucleo fa riferimento a
un Medico al quale competono l’attività diagnostica (visite,
richieste di accertamenti clinici e i ndagini strumentali ),
prescrizioni terapeutiche e/o per interventi riabilitativi. È
inoltre compito del Medico di nucleo coordinare l’intera
équipe assistenziale che coinvolge tutte le altre fi gure
professionali presenti nella Struttura.
32
9
Il Coordinatore del s ervizio infermieristico, coadiuvato
dalla
Capo
ASA,
organizza
il
lavoro
del
PARROCCHIA SAN LORENZO MARTIRE
personale
IN ZOGNO
infermieristico e ausiliario, tiene i rapporti con tutti gli altri
servizi
di
cui
la
RSA
lavanderia/guardaroba,
manutenzione).
È
la
si
avvale
(cucina,
amministrati vo,
persona
di
OPERA PIA CARITAS − ONLUS −
“R.S.A. CASA SANTA MARIA”
pulizie,
animazione,
riferimento
per
Responsabili di riferimento
le
problematiche riguardanti gli aspetti socio-assistenziali degli
ospiti.
Gli infermieri e il personale ausiliario lavorano insieme
Presidente:
don Angelo Vigani
per garantire all’Ospite tutta
(Parroco della Parrocchia San Lorenzo Martire in Zogno)
l’assistenza di cui abbisogna,
Direttore Amm.vo:
Ing. Edoardo Vitali
Direttore CO.GE:
Sig. Fausto Carminati
Pubbliche relazioni:
Sig. Fausto Carminati
mobilizzazione), ma anche alla
Responsabile Sanitario:
Dr. Giancarlo Capelli
conservazione e/o al recupero
Coordinatore Serviz. Inferm:
Sig. ra Novella Magri
Referente Serv. Fisioterapia:
Sig.ra Simona Galizzi
Respons. Amm.va:
Rag. Maria Grazia Egman
finalizzata
soddisfare
non
i
solo
bisogni
(alimentazione,
a
primari
igiene,
della massima autonomia funzionale e relazionale possibile.
Tale
approccio
riabilitativo
si
compie
anche,
con
la
collaborazione dei Terapisti della riabilitazione che si avvalgono
anche della consulenza di un Medico fisiatra.
L’assistenza medica in Struttura è garantita per tutte le 24
Per contatti: Tel: 0345.53436
ore, in parte con fasce di presenza attiva e in parte con il ricorso
Fax: 0345.53798
al servizio di pronta disponibilità.
e-mail: [email protected]
Le
figure professionali che operano nella RSA sono
rappresentate da 3 terapisti della riabilitazione, 2 animatrici, 8
10
[email protected]
ORGANIGRAMMA NOMINATIVO
31
infermieri professionali e circa 30 unità di personale ausiliario
LE VISITE DEI PARENTI E DEGLI AMICI
con qualifica di Operatore Socio Sanitario o Ausiliario Socio
Assistenziale.
-
-
-
La persona ospitata
potrà ricevere le visite ogni
giorno senza limitazioni di orario nelle ore diurne
(dalle ore 8.00 alle ore 20.00) esclusi vamente nei
settori della struttura adibiti a spazi collettivi.
L’accesso ai reparti di degenza (corridoi e camere)
sarà consentito nelle seguenti fasce orarie: 9.30–11.30
e 14.30–17.30.
In caso di necessità il Responsabile Sanitario o il
medico di reparto potranno rilasciare il permesso per
la permanenza “fuori orario”.
Tutti gli operatori sanitari, ausiliari, operai e amministrativi,
nonché i volontari e le badanti, sono identificabili tramite un
cartellino che riporta la foto, i dati anagrafici e la qualifica
operativa.
Inoltre
il
personale
addetto
all’assistenza
è
riconoscibile attraverso le di vise di colore differente:
•
divisa bianca colletto rosso: Coordi natore servizi
infermieristici -ausiliari
•
divisa bianca colletto verde: i nfermiere
•
divisa bianca colletto giallo: terapisti della riabilitazione
•
divisa bianca colletto arancio: animatrici
•
divisa
azzurra:
personale
addetto
all’assistenza
dell’Ospite
Importante, e numerosa, risulta inoltre essere la presenza di
Volontari che coadiuvano le Animatrici nella loro attività:
•
organizzazione delle uscite e delle gite;
•
progettazione delle attività di laboratorio finalizzate al
recupero funzionale delle abilità manuali e alla stimolazione
della creatività dell’ospite;
•
accompagnamento a Messa;
•
organizzazione delle feste per compleanni e in occasioni
particolare (Santo Natale, Carnevale, etc.);
Foto Sig. Valentino Tiraboschi
«Nessuno è tanto vecchio da non sperare di vivere ancora un anno, ne’
alcuno tanto giovane da essere sicuro di vivere ancora un giorno» .
Cicerone (106-43 a.C.) «De Senectute»
30
11
•
favorire la socializzazione e l’integrazione nella struttura.
ORGANISMO DI RAPPRESENTANZA
DEGLI OSPITI E DEI FAMILIARI
LA GIORNATA TIPO DEGLI OSPITI
È pensata nel rispetto dei tempi dell’anziano che richiede
ritmi particolari.
O r e 7. 00 – 9. 00
R isv e gl i o; c u ra e ig i e n e d el l a p ers o na ;
ves ti zi o n e
O r e 8. 15
Col a zi o n e
O r e 9. 00
Sa nta M essa in C hi es e t ta (c o n ra di o di ff usi o n e
n ei r ep a r ti)
In conformità alle vigenti disposizioni regionali, presso la
struttura è istituito un organismo rappresentativo degli
Ospiti e dei loro familiari composto da 10 membri:
-
Il Parroco pro-tempore della Parrocchia San Lorenzo
Martire i n Zogno
-
Il Direttore Controllo della Gestione
-
Il Responsabile Sanitario della RSA
- Pa r t ec i pa z io n e a l p r o gra m ma di a n ima z io n e
-
Il Cappellano della RSA
O r e 12 .0 0
Pra n zo
-
n.3 Rappresentanti del gruppo Parenti
O r e 13 .0 0 – 1 4. 15
R ip os o po m e ri di a n o
-
n.2 ospiti
O r e 15 .0 0
Att iv ità l u dic h e; c ic l i fi sio t e ra p ic i i n di vi dua l i
O r e 18 .0 0 – 1 8. 30
Ce na
-
n.1 Rappresentante dell’Amministrazione Comunale
O r e 19 .3 0 – 2 1. 00
Pr e pa ra tiv i p e r l a n ot t e
-
La Responsabile Amministrativa (che verbalizza gli
incontri)
O r e 9. 45 – 12 .0 0
- Gi n na s tic a di g r up po o t ra t ta m e n ti
fis io t e ra p ic i in di vi dua l i;
I principi ispiratori del Comitato Parenti/Ospiti sono:
-
Essere membri consultori della presidenza della RSA.
-
Promuovere iniziati ve, finalizzate ad aumentare la
qualità della vi ta in RSA.
-
Collaborare
gradimento.
-
Inoltrare alla Direzione reclami su eventuali disservizi.
Angolo della sala pranzo
12
nella
stesura
29
del
questionario
di
I SERVIZI EROGATI
Servizio medico – garantisce l’assistenza medica di base e
fornisce,
senza
oneri
a
carico
dell’ospite,
pres tazioni
specialistiche, indagi ni strumentali e di laboratorio.
Servizio
infermieristico
–
garanti sce
un’assistenza
personalizzata attraverso la pianificazione degli interventi
assistenziali; assicura la costante pres enza di infermieri
nell’arco delle 24 ore.
Servizio ausiliario (svolto da personale OSS e ASA) – garantisce
il
soddisfacimento
dei
bisogni
primari
(alimentazione,
mobilizzazione, igiene e protezione).
Servizio di fisioterapia – svolge l’attività riabilitativa con la
consulenza del Medico Fisiatra. Offre prestazioni di rieducazione
motoria, terapie fisiche e massoterapia. Il personale qualificato è
coordinato dalla Responsabile (Terapista della riabilitazione).
Servizio animazione – è svolto
da personale a tempo pieno e da
numerosi
Volontari;
organizzati
momenti
intrattenimento
interventi
28
vengono
di
collettivo
individuali
contrastare
il
psicofisico
attraverso
ed
tesi
a
decadimento
una
13
adeguata stimolazione cognitiva. Il servizio provvede anche
un numero progressivo. Quando il Responsabile della Quali tà
all’accompagnamento
di
per
riceve un reclamo si attiva come segue: le segnalazioni
commissioni
strutture
quando
anonime non comportano istruttoria formale ma vengono
possibile, il pulmino per il trasporto di soggetti disabili di
registrate e utilizzate come comunicazione di disservizio al
proprietà della onlus.
fine di elaborare eventuali azioni correttive; le segnalazioni
La struttura offre agli ospiti la possibilità di poter effettuare
videochiamate con i loro congiunti, previo appuntamento con
il personale addetto al servizio di animazione; l’account è
“santamaria.laxolo”.
correttamente formalizzate vengono regi strate e analizzate
presso
Ospiti
per
visite
esterne,
mediche
utilizzando,
o
Tutti i precitati servizi afferenti alla Direzione Sanitaria
per la relativa risoluzione, che può essere:
• contestuale: per dis servizi che si presentano di veloce
soluzione;
sono collegialmente deputati alla valutazione dei bisogni,
• tramite l’apertura di una istruttoria per le segnalazioni di
delle problematiche e delle attitudini degli Ospiti e
reclamo che non possono trovare immediata o rapida
concorrono alla stesura del PAI (Piano dell’Assistenza
risoluzione o a causa della gravità dell’evento.
Individuale),
previst o
dalle norme gestion ali.
L’analisi e la risoluzione del reclamo avviene, di norma, in
Servizio ristorazione – è
forma documentata a cura della Direzione entro 15 giorni dal
affidato ad una Azienda leader
del
settore,
9001,
certificata
che
espressamente
locali
adibiti
ricevimento.
ISO
cucina
i
pasti
all’interno
nei
della
Struttura.
I
menù
vengono
personalizzati in base alle esigenze nutrizionali degli Ospiti.
14
27
2. Ritiene che l’igiene personale sia adeguata?
3. L’aspetto e l’abbigliamento sono ben curati?
OSSERVAZIONI AREA B
C) Area Animazione
1. E’soddisfatto dell’animazione?
2. Il familiare partecipa alle attività di animazione?
3. Ritiene che l’ospite sia trattato con rispetto e cortesia?
4. Ritiene che l’ospite sia ascoltato nei suoi bisogni?
OSSERVAZIONI AREA C
D) Ambiente ed altri servizi
1. Sono gradevoli gli ambienti?
LA CAMERA E IL BAGNO
AMBIENTI DI USO COMUNE
IL GIARDINO
2. Ritiene adeguata l’alimentazione?
3. E’ soddisfatto della Lavanderia?
4. E’ soddisfatto dei servizi elencati?
SERVIZIO RELIGIOSO
PARRUCCHIERA
PODOLOGO
AMMINISTRAZIONE/SEGRETERIA
CENTRALINO
TECNICO DI MANUTENZIONE
5. Gli orari delle attività giornaliere sono soddisfacenti(alzata,
riposo, pasti…)?
OSSERVAZIONI AREA D
6. Complessivamente è soddisfatto dell’assistenza offerta?
7. Cosa migliorerebbe nella residenza?
MENU TIPO
Pranzo
Primo piatto
Risotto alla parmigiana
Secondo piatto
Filetto di platessa dorato
Carne trita
Minestra di pasta e ceci
Ministrina
Insalata di ceci e pollo
Formaggi e affettati a scelta
Contorni
Cavolfiori gratinati
Verdura fresca di stagione
Fagiolini all’olio
Verdura fresca di stagione
Frutta fresca / dessert*
Frutta fresca
Primo piatto
Pasta all’amatriciana
Secondo piatto
Scaloppine al vino bianco
Pollo bollito
Minestrone con riso
Minestrina
Omelette alle cipolle
Formaggi e affettati a scelta
Contorni
Erbette / patate lesse
Verdura fresca di stagione
Carote lesse
Verdura fresca di stagione
Frutta fresca / dessert*
Frutta fresca
Primo piatto
Fettuccine con ricotta
Secondo piatto
Arrotolato di tacchino
Carne trita
Semolino al pomodoro
Minestrina
Cotoletta di pesce
Formaggi e affettati a scelta
Contorni
Finocchi gratinati
Verdura fresca di stagione
Spinaci all’olio
Verdura fresca di stagione
MODALITÀ DI INOLTRO DELLE LAMENTELE
Per la segnalazione di reclamo deve essere utilizzato il
modulo “Scheda segnalazione di lamentela o apprezzamento”,
reperibile in prossi mità delle cassette di raccolta, sul quale
vanno indicati: dati del segnalante, descrizione dei fatti
•
Frutta fresca / dessert*
dolce stagionale alla Domenica
Frutta fresca
Sia a pranzo che a cena sono disponibili alternative al
menù propost o a scelta dell’Ospite.
oggetto della segnalazione, motivazione della segnalazione,
data, firma del segnalante. Ai reclami scritti viene assegnato
26
Cena
15
Servizio di pulizia – come il settore ristorazione è curato dalla
Ospiti, parenti, volontari ed operatori della RSA. I risultati
predetta Azienda che ne ha acquisito l’appalto.
emersi
Servizio di manutenzione – il servizio è svolto da personale
Responsabile Sani tario unitamente al Responsabile Sistema
interno e si occupa di fornire un’adeguata manutenzione alle
di Gestione Qualità con i responsabili dei vari servizi.
attrezzature i n dotazione alla struttura.
Successivamente, al fine di diffondere i risultati, vengono
Servizio di assisten za religiosa – è garantito dai Sacerdoti
organizzati
e dalle religiose che operano nell’am bito della Parrocchia e
parenti/ospiti in seguito esposti affinchè siano visibili a tutti
nella Casa. La santa Messa si celebra al mattino alle ore 9.00.
e infine un’assemblea pubblica.
vengono
discussi
dappri ma
un
dal
Direttore
incontro
con
Co.Ge.,
il
dal
Comitato
Il Santo Rosario vi ene recitato quotidi anamente alle ore
17.00 presso la Chiesa. Presso la RSA è inoltre presente la
QUESTIONARIO TIPO PER LA RILEVAZIONE DEL GRADO DI SODDISFAZIONE
camera ardente desti nata al commiato dei defunti Ospiti della
E DI PROPOSTE DI MIGLIORAMENTO DEI SERVIZI OFFERTI
struttura.
Servizio
rist oro
locale,
con
soggiorno,
–
in
apposito
possibilità
sono
di
collocate
macchine distributri ci di bevande,
calde e fredde, e di spuntini, a
disposizione
degli
Ospiti
e
dei
visitatori (servizio a pagamento).
Gentile Sig.ra/Egr Sig.,
La invitiamo a compilare questo questionario che ci sarà particolarmente
prezioso per migliorare l’assistenza fornita dalla nostra struttura.
Per facilitare l’espressione più sincera delle Sue valutazioni la informiamo che le
informazioni raccolte resteranno anonime e serviranno a migliorare gli aspetti
assistenziali che risulteranno critici. La chiediamo di barrare con una X la risposta
che considera più corrispondente al suo giudizio. Dopo aver compilato il
questionario lo inserisca nell’apposito contenitore posto all’ingresso della
struttura. La ringraziamo fin da ora per il contributo e la collaborazione che ci
vorrà offrire.
Anno di ingresso in struttura ………….……………… Età ……………..………….
DOMANDE:
Servizio lavanderia e guardaroba – gestito con personale
dipendente, offre un servizio di lavaggio, asciugatura e stiratura
degli indumenti e degli effetti personali degli Ospiti.
16
SI
A) Riservate a chi è entrato in struttura nell’anno ….:
1. Le pratiche per la presentazione della domanda di
ammissione alla struttura sono state semplici e chiare?
2. Il personale che ha incontrato in questa fase è stato cortese e
disponibile?
3. Le informazioni ricevute prima dell’ingresso corrispondono
alla realtà trovata in struttura?
OSSERVAZIONI AREA A
B) Area Sanitaria ed Assistenziale
1. E’ soddisfatto delle cure sanitarie offerte?
25
NO
PAR
Z.
-
richiesta
dalla
Responsabile
RSA
Sanitario,
nel
la
caso
in
cui
permanenza
a
parere
dell’Ospite
del
non
Servizio
Amminist rativo
–
s volge
anche
servizio
di
risultasse idonea alla vita comunitaria o nel caso i n cui si
informazione (ufficio di accoglienza situato all’ingresso) e di
rendesse
segreteria.
necessari o
il
trasferimento
presso
sedi
più
adeguate.
Gli uffici sono aperti da lunedì a sabato con i seguenti orari:
Al momento della dimissione il medico, l’infermiere e il
da lunedì a venerdì : 8.30–12.30/13.30–17.00 sabato: 8.30–
terapista
11.30.
della
ri abilitazione
compilano
le
rispetti ve
relazioni di dimissione che verranno consegnate ai parenti
insieme
alla
documentazione
personale
(CRS,
tessere
esenzione, ecc.). Copi a delle relazioni saranno conservate nel
fascicolo sanitario e sociale.
Servizi resi a pagamento
Presso la RSA è possibile usufruire di alcuni servizi, non
compresi nella retta, erogati da prestatori d’opera; i n caso di
utilizzo, l’onere è versato direttamente dall’Ospite o dalla
La dimissione dell’Ospite, in ogni caso, dovrà avvenire i n
famiglia ai soggetti erogatori:
forma assistita e protetta; ove il famigliare/tutore non
provveda, la R.S.A darà darne comunicazione all’A.S.L. della
provincia di Bergamo e al Comune di residenza.
CONTROLLO E RILEVAZIONE DELLA QUALITÀ
DELL’ASSISTENZA EROGATA
Per gli Ospiti e per i loro parenti è possibile segnalare
pareri, sia positivi sia negati vi, relativi ai servizi offerti,
compilando un apposito modulo (scheda di segnalazione
lamentela o apprezzamento) reperibile presso la segreteria e
allegato alla presente. Inoltre annualm ente la Direzione
procede alla valutazione della qualità dei servizi erogati
presso
l’Opera
Pi a
Caritas
tramite
la
richiesta
di
• Barbiere e parrucchi ere per
uomo e per signora
• Podologo
• Servizio di autoam bulanza
(escluse
le
prestazioni
richieste al SSUEm 118 per
urgenza o emergenza)
• Telefono, per le chiamate in uscita, tramite apparecchiatura
pubblica.
Per il soggiorno pres so la RSA «Casa Santa Maria» l’Os pite, o
chi ne abbia la tutela, è tenuto al pagamento della retta
mensile il cui importo è desumibile dalla consultazione del
foglio i nformativo allegato alla presente Carta dei Servizi.
compilazione di un questionario di gradi mento specifico per
24
17
La retta dovrà essere versata i n forma anticipata nei primi 7
comunicazione a terzi dei dati sanitari. È garantito all’utente
giorni di ogni mese di presenza nella convivenza tramite
il segreto professionale relativamente alla diagnosi, alle
bonifico bancario.
terapie e a tutte le informazioni di c arattere privato e
La corresponsione della retta comprende tutti i servizi
personale che emergono durante la degenza.
precedentemente specificati, esclusi quelli ricompresi alla
L’Amministrazione non si assume responsabilità alcuna per i
voce
visite
valori e i beni conservati nelle stanze degli Ospiti e decli na
spese
ogni responsabilità i n caso di ammanchi di preziosi, denaro e
“servizi
specialistiche
res i
a
private
pagamento”,
richieste
eventuali
dall’Ospite
e
le
personali.
Ogni
oggetti personali.
anno
l’Ente
presentazione
rilascerà,
della
entro
i
dichiarazione
tempi
dei
utili
redditi,
per la
Per ogni ulteriore informazione si può consultare l’ufficio di
apposita
Segreteria durante gli orari di apertura precedentemente
certificazione con evidenziato la quota di costi sanitari
sostenuti
dall’ospi te
nel
corso
dell’anno
precedente,
indicati (tel. 0345/53436).
I familiari dell’Ospite hanno la facoltà di scegliere una
detraibili ai fini fi scali, come previsto dalle normati ve
persona
vigenti.
compagnia”; detta persona dovrà preventivamente avere
relazioni
con
il
pubblico
è
situato
presso
funzi oni
di
“badante”
ovvero
“dama
di
dalla Direzione Sani taria espressa autori zzazione a seguire
UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO - U.R.P.
L’ufficio
con
l’Ospite. L’autorizzazione rilasciata potrà essere revocata in
la
caso di comportamento non idoneo nei confronti dell’Ospite
stesso o di ripetute interferenze con l’attività del personale
Direzione, svolge attività di :
in servizio.
-
informare
sulle
prestazioni
e
i
servizi
offerti
dalla
struttura;
DIMISSIONI
- assistenza nella compilazione delle dom ande d’ingresso;
- accoglienza: accompagnando chiunque ne abbia interessa a
visitare la struttura previo appuntamento;
La dimissione degli Ospiti può avvenire:
- previo richiesta degli stessi o dei familiari, con preavviso
di almeno 15 giorni e dovrà avvenire in forma assistita e
protetta.
18
23
- tutela: qualora l’os pite o un familiare ri tenga non rispettati
MODALITÀ D’ACCESSO
L’Ospi te, al suo arrivo, sarà accolto da una Animatrice che lo
accompagnerà i n reparto, lo presenterà al personale presente
e alla persona con cui condividerà la stanza; inoltre gli
gli impegni contenuti nella carta dei servizi può sporgere
osservazioni o reclami.
L’ufficio è aperto al pubblico: Lunedì dalle 14.00 alle 17.00
saranno illustrati i vari momenti della vita quotidiana in
Mercoledì dalle 14.00 alle 17.00
struttura, i servizi offerti, l’organizzazione del soggiorno.
Alla parte di accoglienza alberghiera farà seguito la visita del
Medico;
sarà
istituito
il
fascicolo
sanitario
e
Venerdì dalle 14.00 alle 17.00
sociale
dell’Ospite con la compilazione della cartella sanitaria ed
Contatti: n. di telefono 0345/53436,
infermieristica e successivamente, in collaborazione con
e-mail [email protected] .
tutte le figure profes sionali coinvolte nell’assistenza, il Piano
di Assistenza Individuale (PAI) con l’espli cazione di obiettivi,
strumenti, metodi di intervento e tempi di verifica.
All’atto
dell’i ngresso,
o
nei
giorni
immediatamente
successivi, i parenti dovranno recarsi in segreteria per
formalizzare
l’accoglienza
attraverso
il
disbri go
delle
LA RICHIESTA DI RICOVERO PRESSO LA RSA
Presso la Segreteria e nella sezione modulistica del sito
internet
www.rsazogno.it,
è
disponibile
la
domanda
pratiche burocratiche (acquisizione della documentazione,
necessaria per la ri chiesta di ammissione degli aspiranti
consegna regolamento interno e sottoscri zione del contratto
Ospiti. La Casa di riposo ha adottato il modello unico di
di ingresso). Tutti i dati personali dell’Ospite, raccolti in
domanda d’ingresso in RSA è sottoscritto nel protocollo
sede
d’intesa tra ASL, ass ociazioni delle RSA, Ordine provinciale
di
presentazi one
della
domanda,
accoglienza
e
permanenza nella RSA saranno utilizzati dal titolare del
trattamento, secondo le norme vigenti sulla riservatezza dei
dei Medici e Consigli o di rappresentanza dei Sindaci.
Parte della domanda deve essere compilata dai parenti o
dati.
persone referenti specificando le generalità del candidato
Al momento dell’ingresso in struttura all’utente vengono
ospite, la restante parte, riguardante le condizioni di salute e
richiesti l’autorizzazi one alla di vulgazione dell’informazione
la valutazione soci ale, sono rispettivamente a cura del
sul proprio ricovero e la dichiarazione di consenso per
medico curante e dell’assistente sociale territoriale. La
22
19
documentazione completa dovrà poi essere riconsegnata
presso la Segreteria dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle
CONDIZIONI
DI SALUTE
da 1 a 4
in relazione al reale bisogno di inserimento in
una struttura protetta (punteggio determinato
dal Responsabile Sanitario)
SITUAZIONE
SOCIALE
da 1 a 4
sulla base della relazione dell'Assistente sociale,
che illustrerà la reale situazione socio-famigliare
del candidato ospite
12.00 e dalle 14.00 alle 17.30 – il sabato dalle 08.30 alle
11.30.
MODALITÀ DI VALUTAZIONE DELLA RICHIESTA
Il Responsabile Sanitario provvederà alla valutazione
della domanda d’i ngresso in relazione alle condizioni di
salute e dei livelli di non autosufficienza. Successivamente il
Direttore Controllo Gestione valuterà la situazione sociale in
base alla relazione dell’Assistente sociale, che illustrerà la
reale
situazione
socio-famigliare
del
candidato
ospite.
L’ufficio di Segreteria provvederà quindi ad inserire il
nominativo dell’utente nella lista d’attes a interna i n ordine:
alla data di presentazione della domanda, al comune di
residenza,
alla
Intermedia
classe
SOSIA
dell’Assistenza),
(Scheda
alla
di
Osservazione
valutazione
del
Responsabile Sanitari o e del Direttore Co-Ge.
La posizione della domanda in lista d’attesa sarà determinata
dalla
somma
dei
punteggi
attribuiti
e
qui
di
seguito
specificati:
RESIDENZA
residenti nel vicariato Val Brembilla - Zogno
2
residenti nella Provincia di Bergamo
1
residenti in Regione Lombardia
20
alla presentazione
per ogni mese di permanenza in lista
Dopo la valutazione, il nominativo del candidato ospi te
verrà inserito nel si to internet (RSA community) creato da
Asl di Bergamo e da Regione Lom bardia. Il sito è consultabile
dai cittadini e gestisce le prenotazioni di ricovero della
popolazione non più autosufficiente in strutture protette.
Ogni qualvolta si renderà disponibile un posto, la Segreteria
contatterà i familiari dell’Ospite “primo in graduatoria” per
concordare le modalità dell’ingresso. Dopo la comunicazione
della conferma per il ricovero la persona referente dovrà
presentarsi in struttura per i seguenti adempimenti: disbrigo
pratiche di i ngresso (consegna moduli elenco biancheria e
relativo contrassegno) e breve colloquio conoscitivo con il
personale infermieris tico.
Il
9
1
+
0,02
DATA DOMANDA
personale
di
Segreteria
è
inoltre
disponibile
ad
accompagnare chiunque ne avesse interesse a visitare la
struttura previo appuntamento.
21
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 122 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content