close

Вход

Log in using OpenID

COMUNE DI FERLA

embedDownload
COMUNE DI FERLA
PROVINCIA DI SIRACUSA
COPIA DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DEL
SETTORE TECNICO
NUMERO REGISTRO GENERALE
63
DEL
'
Zici.CA2
NUMERO REGISTRO SETTORE 28/T DEL 13 FEBBRAIO 2014
OGGETTO: Conferimento dei fanghi provenienti dall'impianto di
depurazione. Ulteriore impegno di spesa alla ditta META SERVICE
S.R.L. - CIG n. ZD1ODD80E0
ATTESTAZIONE DI COPERTURA FINANZIARIA
Il Responsabile del Servizio Finanziario;
VISTO il presente atto;
VISTO l'art. 6, comma 11, della legge 127/97, come recepito dall'art. 2 con L.R. n. 23/98;
VISTO l'art. 151 c. 4° del D. Leg.vo n.267/2000;
APPONE
Il visto di regolarità contabile e attestazione di copertura finanziaria
Ferie II ZO (O
i to l it
IL RESPONSABILE DEL SERS IZIO FINANZIARIO
IL DIRIGENTE DELL'AREA TECNICA
RICHIAMATA la propria determinazione n. 20/T del 03.02.2014, con la quale si affidava
alla ditta Meta Service s.r.l. con sede in San Giovanni La Punta, Via Monti 5, il trasporto
e lo smaltimento dei fanghi proveniente dall'impianto di depurazione, in apposito
impianto di compostaggio;
DATO ATTO CHE con lo stesso provvedimento n. 20/T del 03.02.2014, per il trasporto e
lo smaltimento dei fanghi di depurazione in apposito impianto, si impegnava
complessivamente la somma di E 4.825,10;
DATO, altresì, ATTO che l'impegno di E 4.825,10, assunto con la predetta
determinazione n. 20/T del 03.02.2014, relativo allo smaltimento dei fanghi, è risultato
insufficiente affinché il depuratore possa tornare a funzionare normalmente, in quanto la
quantità asportata non ha risolto il problema di esubero, pregiudicando ancora la
normalità;
CONSIDERATO che si rende necessario integrare l'impegno di cui alla predetta
determinazione, allo scopo di smaltire i fanghi e migliorare il sistema di depurazione delle
acque cloacali, mediante lo smaltimento di ulteriori 28 tonnellate di fanghi e quindi con
ulteriore n. 2 trasporti;
DATO, altrui, ATTO che per effettuare tale operazioni di smaltimento, bisogna
effettuare le analisi dei fanghi da smaltire per stabilire se rientrano nei parametri stabiliti
di non tossicità, non nocività e non pericolosità per l'avvio alla discarica e/o per il
riutilizzo in agricoltura dopo apposito trattamento;
EFFETTUATE le opportune analisi in data 08.08.2012 dal Laboratorio Eco Control di
Priolo Gargano, che hanno caratterizzato i fanghi come rifiuti appartenenti alla categoria
Codice CER 190.805, riutilizzabili in agricoltura previo idoneo trattamento di
stabilizzazione;
RITENUTO che le analisi effettuate in data 08.08.2012 sono ancora ritenute idonee in
quanto il sistema di lavorazione del depuratore non ha subito alcuna variazione e
pertanto si conferma lo stesso codice CER 190.805 ;
INTERPELLATE, per le vie brevi la ditta Meta Service s.r.l. da San Giovanni La Punta, a
presentare migliore offerta per lo smaltimento, in apposita discarica o impianto di
recupero, dei fanghi provenienti dal depuratore comunale;
VISTA la precedente nota/preventivo del 28.11.2013, già acquisita per l'impegno
effettuato con determinazione n. 20/T del 03.02.2014, con la quale la ditta Meta Service
s.r.l. ha offerto per lo smaltimento in impianto di recupero dei fanghi, prodotto dal
depuratore comunale di Farla, E/ton. 79,80, ecotassa compresa oltre I.V.A. importo già
scontato a seguito di richiesta da parte di questa Amministrazione;
DATO, inoltre, ATTO che con la medesima nota del 28.11.2013, la ditta Meta Service
s.r.l. da San Giovanni La Punta ha offerto E 442,32 oltre IVA, per il trasporto (max 20
ton) in impianto di recupero dei fanghi di che trattasi, importo già scontato a seguito di
richiesta da parte di questa Amministrazione;
DATO, ancora, ATTO che allo stato presso l'impianto di depurazione comunale sono
giacenti circa 90 ton. di fango già analizzati e classificati con codice CER 190805;
RITENUTO altresì, per ragioni di disponibilità finanziaria in bilancio, al momento, di
smaltire ulteriormente circa 28 Ton. di fanghi e successivi n. 2 trasporti per il costo
complessivo di E 2.639,02 IVA compresa;
CONSIDERATO che dall'impegno assunto con determinazione n. 20 del 03.02.2014,
resta una economia di E 691,20, in quanto di fatto sono stati conferiti Ton. 31,60, come
da formulari di smaltimento agli atti, contro le Ton. 36 previste;
DATO, tuttora, ATTO che n n sono attive convenzioni Consip di cui all'art. 26, comma 1,
della legge n. 488/1999 aventi ad oggetto beni e/o servizi comparabili con quelli relativi
alla presente procedura di approvvigionamento;
CONSTATATO che:
- il servizio in oggetto rientra nelle categorie merceologiche elencate all'art. 24 del
Regolamento Comunale per le acquisizioni in economia di beni, approvato con atto
consiliare n. 35 del 07.07.2011 e successive modifiche ed integrazioni;
- il valore contrattuale complessivo non supera la soglia stabilita per 1 acquisizione in
economia di beni e servizi, dal medesimo Regolamento Comunale;
RITENUTO di approvare il preventivo di spesa proposto dalla Meta Service s.r.l. con sede
in San Giovanni La Punta, Via Monti 5, con lo sconto sopra indicato, proposto ed
accettato, vista anche l'urgenza di provvedere alla rimozione dei fanghi provenienti dal
depuratore comunale;
CONSIDERATO che la scelta della ditta Meta oltre all'offerta economicamente più
vantaggiosa, scaturisce anche dal fatto che i fanghi saranno sottoposti a trattamento
biologico, chimico o termico in modo da essere riutilinsti in agricoltura e pertanto in
sintonia con la scelta politica di fondo dell'Amministrazione Comunale tesa sempre alla
ricerca di soluzioni per la preservazione dell'ambiente;
VALUTATO che nel caso in esame, possa applicarsi quanto stabilito dall'art. 24, comma
1 lett. D del Regolamento comunale per le forniture, i lavori ed i servizi da eseguirsi in
economia, approvato con atto consiliare n. 35 del 07 07 2011 e successive modifiche ed
integrazioni;
CHE ai sensi della legge n. 136/2010, è stato assegnato dall'Autorità per la Vigilanza sui
Contratti Pubblici di Lavoro Servizi e Forniture, tramite procedura informatica il codice
CIG n. ZD1ODDIWE0 relativo al servizio suddetto;
RITENUTO, per quanto sopra esposto, di poter procedere all'affidamento diretto del
servizio di che trattasi, subordinando il contratto a condizione risolutiva con possibilità
per il contraente di adeguamento ai corrispettivi indicati nelle convenzioni e accordi
quadro messi a disposizione da CONSIP S.P.A., nel caso di intervenuta disponibilità di
convenzioni CONSIP e delle centrali di committenza regionali che prevedano condizioni di
maggior vantaggio economico;
VISTA la delibera della Corte dei Conti sez. Regionale di Controllo per il Piemonte n.271
del 4 Luglio 2012 in merito all'esclusione dalle competenze della Centrale Unica di
Committenza degli acquisti in economia mediante affidamento diretto;
ACCERTATO, altresì, che sussistono i presupposti di cui al comma 2, art. 163 del D.
Lgs. 18.08.2000, n. 267;
RITENUTO pertanto necessario procedere ad impegnare la ulteriore somma di
2.639,02 IVA compresa;
VISTO il decreto legislativo 30.03.2001, n. 165, il quale individua, tra l'altro, compiti e
responsabilità dei dirigenti;
VISTA la determinazione sindacale n. 39 del 29.07.2011, relativa alla nomina del
Responsabile dell'Ufficio Tecnico Comunale;
ATTESA pertanto la propria competenza ai sensi dell'art. 51, commi 3 e 3bis, della Legge
n. 142/90, come modificata con Legge n. 127/97 e con Legge n. 191/98, recepita con
Legge Regionale 07/09/1998, n. 23;
DETERMINA
LA NECESSITA', per le ragioni e le motivazioni in novella, di procedere all'ulteriore
impegno di spesa di E 2 639 02 per il trasporto e lo smaltimento di fanghi provenienti
dalla depurazione delle acque presso il depuratore comunale;
DI INTEGRARE con ulteriori E 2.639,02, l'impegno di spesa assunto con la propria
determinazione n. 20/T del 03.02.2014, per il trasporto e lo smaltimento di fanghi
provenienti dalla depurazione delle acque presso il depuratore comunale affidato
all'impresa Meta Service s.r.l. con sede in San Giovanni La Punta, Via Monti 5;
DI DARE ATTO che dall'impegno assunto con determinazione n. 20 del 03.02.2014,
risulta una economia di E 691,20, in quanto di fatto sono state smaltite Ton 31 60 come
da formulari di smaltimento agli atti, contro le Ton. 36 previste;
DI IMPEGNARE, quindi, ulteriormente la somma complessiva necessaria di E
2.639,02, all'intervento 1090503/2220, del Bilancio 2014 in corso di formazione;
DI DARE, nuovamente, ATTO che, trattandosi di spesa non frazionabile e di servizio
indispensabile, l'impegno necessario per la spesa di che trattasi non è soggetto al regime
dei dodicesimi;
DI PROVVEDERE al pagamento delle relative fatture che, ove rispettino i limiti di
preventivo e dell'impegno, saranno liquidate dal Dirigente dell'U.T.C. previa attestazione
del responsabile del servizio dell'avvenuto adempimento;
DI DARE, infine, ATTO che la presente determinazione è munita del visto attestante la
regolarità della istruttoria ed, in particolare, la sussistenza per ogni procedimento dei
presupposti di cui all'art. 6 lett a) della legge 241/1990.
LA PRESENTE DETERMINAZIONE diventerà esecutiva con il visto di regolarità contabile
dei responsabile dei Servizio finanziario.
Il Responsabile del Servizio
(Geom. Salatore Montano)
CZeR
COMUNE D! PERLA
PROVINCIA Di '..,:!=...ZA.CUSA
uir/ 110
presente
buto
rtl -, ;', s• ,lrII ,o web Istit
che n
SI abate
ab
4011.5t0 Comune accessi'' •
Con 11 n°, 5.3. del Registro Putbflcni ani
palla residenza Municipale
11.111111110110TIFICATORE
IL SEGRETARIO COMUNALE
Author
Документ
Category
Без категории
Views
0
File Size
142 Кб
Tags
1/--pages
Пожаловаться на содержимое документа