close

Enter

Log in using OpenID

Area 5 - Prof.sse Fienga e Nunziante

embedDownload
SCUOLA SECONDARIA STATALE I GRADO
“G. M. CANTE”
Giugliano in Campania
PROPOSTA PROGETTUALE
FUNZIONE STRUMENTALE AREA 5
“UTILIZZO DELLE NUOVE TECNOLOGIE E COMUNICAZIONE“
Introduzione
L’attività della funzione strumentale “UTILIZZO DELLE NUOVE TECNOLOGIE E
COMUNICAZIONE” si pone come obiettivo generale quello di favorire un sereno
svolgimento del lavoro del docente, secondo il principio, valido in qualunque ambiente di
lavoro, che “se il luogo di lavoro è accogliente, organizzato e disponibile, sicuramente
la produttività e gli obiettivi prefissati, saranno certamente più rilevanti”.
Gli obiettivi trasversali che il progetto si prefigge sono quindi sostanzialmente quelli di:
1. Promuovere il coordinamento delle attività didattiche, di valutazione e di formazione
realizzate attraverso le nuove tecnologie.
2. Favorire la comunicazione e la collaborazione tra le varie figure professionali presenti
nella scuola.
3. Valorizzare le risorse professionali ed umane dell’Istituto.
4. Garantire un continuo flusso di informazioni con le famiglie degli alunni.
Competenze
Per il raggiungimento degli obiettivi sopracitati verranno utilizzate competenze:
- progettuali;
- organizzativo-gestionali;
- metodologico-didattiche;
- relazionali.
L’uso ottimale delle suddette competenze permetterà di gestire correttamente il lavoro
senza prevaricare le competenze individuali, intrecciando relazioni positive con tutti gli
utenti e creando al contempo sinergie e collegamenti tra tutte le componenti dell’Istituto.
FINALITA'
Potenziamento dell'aspetto multimediale nella didattica

Analisi dei bisogni formativi sull’utilizzo delle nuove tecnologie

Monitoraggio iniziale per verificare il grado di autonomia del
gruppo docenti e il loro interesse alle nuove tecnologie
OBIETTIVI

Coordinamento e promozione dell'utilizzo degli strumenti didattici:
laboratorio informatica e lavagne multimediali LIM


Supporto ai docenti nell'utilizzo di hardware e software
Produzione, raccolta e diffusione di materiali
(aggiornando un archivio di documentazione informatico)
didattici

Cura della documentazione educativa (raccolta di materiali
progettuali, predisposizione di strumenti per la documentazione) per
favorire la comunicazione interna per la trasferibilità di modelli
progettuali

Ricerca/valutazione di siti a carattere didattico e comunicazione ai
docenti per la fruizione dei materiali

FINALITA'
Amministrazione e aggiornamento del sito web della scuola
•
OBIETTIVI
Informazione sulle iniziative on line e in presenza
Aggiornamento dell'Home page e dell'area news
•
Gestione del portale attraverso l'inserimento di materiale (Piano
dell'Offerta Formativa, modulistica, foto, filmati, ecc…)
• Cura del canale You Tube e caricamento di video – esperienze
didattiche prodotte dagli alunni
FINALITA'
Comunicazione interna ed esterna
OBIETTIVI
• Realizzazione di brochure e locandine in occasione di diverse
manifestazioni.
Metodo
Come metodo di realizzazione si utilizzerà quello offerto dalla Ricerca-Azione
Modalità
Il raggiungimento e la realizzazione delle attività elencate non sarà possibile senza:
· la collaborazione ed il supporto del Dirigente Scolastico,
· la collaborazione con le altre funzioni strumentali per finalità comuni relative alla
circolarità delle informazioni e al miglioramento della qualità della scuola;
· contatti con i docenti per rilevare le esigenze e le esperienze in corso;
· partecipazione ai corsi di formazione ed aggiornamento inerenti la propria area.
Risorse strumentali e professionali
Il progetto non prevede l’utilizzo di particolari risorse strumentali o professionali, se non la
gentile collaborazione di tutto il personale dell’Istituto e la fruizione delle apparecchiature
tecniche di cui la scuola già dispone.
Tempi
La maggior parte di tutte le attività programmate saranno spalmate in maniera omogenea
sull’intero anno scolastico.
Valutazione
L’intero progetto sarà sottoposto alla valutazione della sua qualità in itinere e si
utilizzeranno le informazioni ottenute per revisionarlo qualora se ne ravvisasse l’esigenza.
Si procederà, quindi, ad illustrare la relazione finale al Collegio dei Docenti sulla funzione
svolta al fine di individuare punti di forza e punti critici per assicurare un miglioramento
continuo.
Giugliano in Campania, 29/09/2014
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
161 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content