close

Enter

Log in using OpenID

A Duprè de Foresta il titolo regionale di Double Trap

embedDownload
CORRIERE
DELL’UMBRIA
Sport
t
Martedì 24
Febbraio 2015
53
L’EVENTO
Cinquecento giovani promettenti di tutta Italia
si sono sfidati nel palazzetto di Acquasparta
In palio il terzo trofeo organizzato dal Karate Team dei maestri Antonacci e Calzola
A TERNI - Per il terzo anno consecutivo il Palazzetto dello Sport di
Acquasparta ha accolto, nella giornata del 22 febbraio, oltre 500 giovanissimi atleti provenienti da tutte
le parti d'Italia per il Trofeo che
porta il nome della cittadina ternana e che è stato magistralmente organizzato dal Karate Team Italia
guidato dai Maestri Pietro Antonacci e Lorenzo Calzola, rispettivamente Presidente e Vice Presidente
della società. Presenti anche i Consiglieri Rino Scarfone, Ippolito
Vincenzo, Enza Epifani e il Segretario Generale Luisa Gandelli. Le gare hanno visto la presenza di centinaia di atleti, divisi per età e cintura, che sono giunti in quel di Acquasparta in rappresentanza di 16
società sportive provenienti da varie regioni d'Italia, in particolare
da Umbria, Abruzzo, Marche, Lazio e Lombardia. L'evento è stato
patrocinato dal Comune di Acquasparta."Questo Trofeo - spiega il
Maestro Lorenzo Calzola - è diventato ormai un appuntamento fisso
al quale teniamo moltissimo e che
cerchiamo ogni anno di organizzare al meglio con il Karate Team Italia. Gli atleti sono tutti giovanissimi e soprattutto preparatissimi,
perché vengono dalle migliori società italiane. Tra di loro ci saranno
sicuramente i campioni del domani. Il prossimo importante nappuntamento che abbiamo organizzato
sarà il Raduno nazionale di Kata e
Kumite in programma l'8 marzo
nella splendida cittadina abruzzese
di Lanciano".
B
Tiro a volo Nel torneo a squadre trionfa il Tav Foligno con “zero penalità”
Ecco tutti i numeri uno della disciplina a livello umbro
SUBBUTEO
A Duprè de Foresta il titolo
regionale di Double Trap
Battuto Roberto Sparnacini dopo un appassionante duello
A CASTIGLIONE
Roma ko: Perugia è campione
d’Italia Under 19, l’ennesimo
trionfo della squadra biancorossa
A PERUGIA
Un altro trofeo arriva nella già ricca bacheca dell'Acs
Perugia. A San Benedetto del Tronto il Grifo si è
laureato infatti campione d'Italia under 19 battendo
in finale la squadra del Black Rose Roma.
Unici in Italia
La gara e ' stata disputata in concomitanza con la
Coppa Italia a squadre dove il club perugino era presente con due formazioni. Da domenica scorsa l'Acs
Subbuteo e ' l'unico Club del panorama nazionale ad
aver conseguito il primato in tutte le categorie : dall'under 15 fino ad arrivare alla prima squadra.
Parla capitan De Francesco
Si tratta di un successo che ancora una volta testimonia l'impostazione programmatica della dirigenza
biancorossa sempre piu ' proiettata sul futuro." Il successo dei miei ragazzi non e ' casuale - ha dichiarato il
Capitano e fondatore dell'Acs Perugia Stefano De
Francesco - ma e ' il frutto di un 'intenso lavoro di
programmazione che ha portato di recente a stringere
una proficua collaborazione con le scuole per diffondere la pratica di questo sport anche tra i giovanissimi". "Adesso con un movimento giovanile sempre
piu ' florido - prosegue De Francesco- ho la ferma
convinzione che potremo scrivere nuove pagine della
storia del Subbuteo nazionale dopo i tanti successi del
passato".
Due atleti di talento
Il prestigioso traguardo e' stato raggiunto grazie al
talento di Antonio De Francesco e del capitano Bendrit Nivokazi ai quali si sono aggiunti Enis Nivokazi
e Tommaso Pieroni il cui primo impatto con l'ambiente agonistico si e ' rivelato al di sopra delle aspettative
Nella finale che consegnato il titolo di campione d'Italia al Grifo del Subbuteo, gli avversari del Black Rose
Roma sono stati battuti per 10-2 (parziali 3-1 /
2-2/2-2/3-0).
L’Umbria Table soccer
Altra nota di buon auspicio per il futuro arriva dall'ottima prestazione fornita dall'Umbria Table soccer,
squadra satellite del club , che e' risultata l'unica squadra di serie D a raggiungere il tabellone principale di
Coppa Italia impegnando le realta' piu' blasonate della serie A e della serie B. Quinto posto infine per la
prima squadra dell'acs Perugia non all'altezza ,in questa circostanza, della suo passato illustre fatto di successi in Italia e all'estero come il maggior numero di
B
coppe italia conseguite .
DEL
LAGO
Dopo il campionato regionale d'inverno di Fossa Olimpica, con la seconda prova, si è
concluso anche quello della
specialità Double Trap. La
gara, ospitata per l'occasione
sulle pedane del Tav Trasimeno di Castiglione del Lago, è
stata dominata da Jacopo
Duprè de Foresta (campione
regionale settore giovanile)
con il punteggio di 56 su 60
(29+27). Il quattordicenne atleta poliziano, tesserato con
il club lacustre, si dimostra
sempre più meritevole della
maglia azzurra del Settore
Giovanile assegnatagli dal
CT della nazionale Mirco
Cenci con la quale, tra l'altro,
ha conquistato lo scorso anno la medaglia d'argento a
squadre alla finale di Coppa
del Mondo in Spagna. A contendergli la vittoria di tappa
è stato uno straordinario Roberto Sparnaccini del Tav Foligno che, a parità di punteggio, è finito al secondo posto
per la seconda peggior serie
(30+26) dopo che aveva chiuso la prima con l'en-plein.
Terzo posto per Paolo Sparamonti (53/60 - Tav Foligno),
poi Stefano Mezzetta (53/60
Tav Trasimeno), Sergio Parrini (49/60 - Tav Foligno) e
Alessandro Lince (48/60 -
Tav Trasimeno). Al termine
della gara, alla luce dei risultati maturati anche nella prima prova di Foligno, il Coordinatore Marino Cipriani decretava i Campioni regionali
d'inverno di Double Trap per
il 2015. In 1˚ Categoria si è
imposto Claudio Sciurpa
(Tav Trasimeno) da anni ai
vertici di questa specialità. In
2˚ Categoria il titolo è andato a Paolo Sparamonti (Tav
Foligno) mentre in 3˚ Categoria è stato Mauro Piermarini (Tav Foligno) a salire sul
gradino più alto del podio,
metre Jacopo Duprè de Foresta ha vinto nel settore giovanile.
Nelle qualifiche "Veterani" e
"Master" il titolo di campione regionale è andato rispettivamente a Marino Cipriani
(Tav Trasimeno) e Nando
Amadei (Tav Foligno).
Per quanto concerne la classifica a squadre il Tav Foligno
si conferma bestia nera per il
Tav Trasimeno andando a
conquistare il titolo con "zero" penalità. La premiazione
finale si è svolta alla presenza
del Presidente del Tav Trasimeno Ferruccio Ferracani il
quale ha ricevuto i complimenti da parte dei tiratori
per l'ospitalità che il suo impianto riesce sempre ad offrire.
B
CICLISMO CSAIN Al memorial “Nonno Francesco”
CICLISMO
Busbani sprinta davanti
a Calagreti e Marianeschi
sul traguardo di Bastia
La Tirreno Adriatico in alta Umbria: passerà
a Città di Castello, Umbertide, Gubbio e Gualdo
A BASTIA UMBRA - Il secondo memorial
Nonno Francesco, prima delle 4 prove delCriterium di Primavera a Bastia Umbra, prima gara
Csain, è stata vinta allo sprint da Giampaolo
Busbani della Giuliodori R. Zeppa Bike. Secondo Mario Calagreti del Team Saccarelli e e terzo Emanuele Marianeschi del Cavallino Specialized. Primi di categoria Alessandro Colamedici dell'Effetto Ciclismo (Cadetti), Paride Sereni
del Tordandrea (Junior), Mario Panichi della
Maté (Gentlemen), Angelo Curi dell'Effetto Ciclismo (SgA), Giancarlo Riganelli della Senese
(SgB) e Zhanna Griga dell'Mtb Spoleto.
B
La carovana arriverà sabato 14 marzo in occasione della quarta tappa
A UMBERTIDE - Farà tappa ad
Umbertide la Tirreno-Adriatico, la
prestigiosa corsa di ciclismo su strada promossa dalla Gazzetta dello
Sport - RCS Sport e giunta quest'anno alla sua cinquantesima edizione.
La gara partirà mercoledì 11 marzo
da Lido di Camaiore, in Versilia, per
poi percorrere i circa mille chilometri
necessari per attraversare tutta l'Italia centrale e approdare a San Benedetto del Tronto martedì 17 marzo.
Sabato 14 marzo, per la quarta tap-
pa da Indicatore (Arezzo) a Castelraimondo (Macerata), i ciclisti attraverseranno anche la provincia di Perugia ed in particolare i comuni di Città di Castello, Umbertide, Gubbio,
Fossato di Vico e Gualdo Tadino.
L'arrivo ad Umbertide è previsto all'
incirca alle ore 11.52; per attraversare la frazione di Montecastelli, entrare ad Umbertide da via Gabriotti, attraversare piazza Mazzini, via Garibaldi e la ex ss 3bis e proseguire verso
Gubbio per la Pian D'Assino.
B
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
500 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content