close

Enter

Log in using OpenID

Collapse Tom Cain

embedDownload
Cemay
50 mg/ml
Sospensione iniettabile per suini
Ceftiofur (come ceftiofur cloridrato)
Composizione
Un ml contiene:
Ceftiofur (come ceftiofur cloridrato) ........50 mg
Eccipienti, q.b................................................1 ml
Indicazione
Infezioni associate a batteri sensibili a ceftiofur: per il trattamento delle malattie respiratorie di origine batterica
associate a Pasteurella multocida, Actinobacillus pleuropneumoniae e Streptococcus suis.
Controindicazioni
Non somministrare ad animali nei quali è stata precedentemente osservata ipersensibilità a ceftiofur e altri antibiotici
-lattamici o ad uno qualsiasi degli eccipienti.
Non iniettare per endovena.
Il prodotto non deve essere usato in caso di resistenza accertata a ceftiofur o ad altri antibiotici β-lattamici.
Reazioni avverse
Possono verificarsi reazioni di ipersensibilità non correlate alla dose. Occasionalmente possono verificarsi reazioni
allergiche (ad es. reazioni cutanee, anafilassi).
Nei suini sono state osservate reazioni lievi in corrispondenza del sito d’iniezione, come ad esempio lesioni residue
minime nel tessuto connettivo intermuscolare composte da aree circolari definite di diametro pari o inferiore a 2 mm, in
alcuni animali fino a 20-22 giorni dopo l’iniezione.
Se dovessero manifestarsi reazioni avverse gravi o altre reazioni non menzionate in questo foglietto illustrativo, si prega
di informarne il medico veterinario.
Specie di destinazione
Suini
Posologia per ciascuna specie, via e modalità di somministrazione
3 mg di ceftiofur per kg di peso corporeo al giorno per 3 giorni per via intramuscolare, vale a dire 1 ml/16 kg di peso
corporeo ad ogni iniezione.
Le iniezioni successive devono essere effettuate in siti diversi.
Per garantire un dosaggio corretto, stabilire il peso corporeo nel modo più preciso possibile per evitare sottodosaggi.
Prima dell’uso, agitare bene il flacone per 30 secondi.
Sovradosaggio (sintomi, procedure d’emergenza, antidoti)
La bassa tossicità di ceftiofur è stata dimostrata in suini trattati con ceftiofur sodico a dosi superiori a 8 volte la dose
giornaliera raccomandata di ceftiofur per via intramuscolare somministrato per 15 giorni consecutivi.
Tempo di attesa
Carne e visceri: 5 giorni.
Particolari precauzioni per la conservazione
Non usare dopo la data di scadenza riportata sull’etichetta.
Periodo di validità dopo la prima apertura del contenitore: 28 giorni.
Tenere fuori dalla portata e dalla vista dei bambini.
Avvertenze speciali per ciascuna specie di destinazione
Nessuna.
Distributore per l'Italia: Chemifarma S.p.a., via Don Eugenio Servadei 16, 47122 Forlì (FC) Italy.
Precauzioni speciali per l'impiego negli animali
Prima dell’uso, agitare bene il flacone per riportare il prodotto in sospensione.
In caso di reazione allergica, il trattamento deve essere sospeso.
L’uso improprio del medicinale veterinario può incrementare la prevalenza di batteri resistenti alle cefalosporine.
L’uso del prodotto deve basarsi sui test di sensibilità e prendere in considerazione le politiche antimicrobiche ufficiali e
locali.
Ceftiofur deve essere riservato per il trattamento di condizioni cliniche che hanno risposto poco o si prevede che
rispondano poco ad antimicrobici a spettro più ridotto.
Un uso del prodotto diverso da quello indicato nelle istruzioni fornite nell’RCP può aumentare la prevalenza della
resistenza batterica a ceftiofur e diminuire l’efficacia del trattamento con altre cefalosporine, a causa della possibile
comparsa di resistenza crociata.
Precauzioni speciali che devono essere adottate dalla persona che somministra il prodotto agli
animali
Le penicilline e le cefalosporine possono causare ipersensibilità (allergia) in seguito all'iniezione, all'inalazione,
all'ingestione o al contatto con la cute. L’ipersensibilità alle penicilline può comportare reazioni crociate alle
cefalosporine e viceversa. Le reazioni allergiche a queste sostanze possono essere occasionalmente gravi.
Non maneggiare questo prodotto se si sa di essere sensibilizzati o se è stato consigliato di non lavorare con tali
preparati.
Se si manifestano sintomi dopo l’esposizione come un’eruzione cutanea, rivolgersi al medico mostrandogli
quest’avvertenza.
Gonfiore di viso, labbra od occhi oppure difficoltà respiratorie sono i sintomi più seri e richiedono un immediato
consulto medico.
Impiego durante la gravidanza, l’allattamento o l’ovodeposizione
Studi su specie da laboratorio non hanno evidenziato l’esistenza di effetti teratogenici, fetotossici, maternotossici. La
sicurezza del medicinale veterinario durante la gravidanza o l’allattamento non è stata stabilita. Usare solo
conformemente alla valutazione del rapporto rischio/beneficio del veterinario responsabile.
Incompatibilità
In assenza di studi di compatibilità, questo medicinale veterinario non deve essere miscelato con altri medicinali
veterinari.
Precauzioni particolari da prendere per lo smaltimento del prodotto non utilizzato o degli
eventuali rifiuti
Tutti i medicinali veterinari non utilizzati o i rifiuti derivati da tali medicinali devono essere smaltiti in conformità alle
disposizioni di legge locali.
Titolare dell'autorizzazione all'immissione in commercio
Laboratorios Maymó, S.A.
Vía Augusta 302. 08017 Barcelona (Spagna).
Data dell’ultima revisione del foglietto illustrativo 09/2011
Altre informazioni
Confezioni
100 ml, 250 ml
E’ possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate.
Distributore per l'Italia: Chemifarma S.p.a., via Don Eugenio Servadei 16, 47122 Forlì (FC) Italy.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
190 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content