close

Enter

Log in using OpenID

COMUNE DI SESTU

embedDownload
COMUNE DI SESTU
Provincia di Cagliari
DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE
Numero 6 del 11.03.2014
COPIA
Oggetto: Intervento in zona E agricola sottozona E1 e E2 con volumi superiore
ai 3000 mc, approvazione ai sensi dell'articolo 8 delle Norme di Attuazione del
PUC. Località su pardu – Proponenti Cau Franco e Cau Carlo.
L'anno duemilaquattordici il giorno undici del mese di marzo, nella sede comunale, alle
ore 19:00, in seduta Ordinaria, Pubblica, in Prima Convocazione, previa l'osservanza
delle formalità prescritte, si è riunito il Consiglio Comunale composto dai sotto elencati
consiglieri:
PILI ALDO
P
MURA ANTONIO
A
ANGIONI GIANCARLO
P
MURA MICHELA
A
ANGIONI CARLO
P
OLIVIERO UMBERTO
A
BULLITA MASSIMILIANO
P
PINTUS CARLO
P
CARA ABRAHAMO
P
PISU FABIO
A
CAU PAOLO
A
PODDA GIOV. FRANCESCA
P
FARRIS ELIO
P
SECCI MARIA PAOLA
P
LEDDA VALENTINA
A
ZANDA ELISEO
P
LOI NATALINO
P
MUSCAS LUCIANO
P
LOI RENZO
A
FERRU CLAUDIO
P
MELONI PIER PAOLO
P
Totale Presenti: 14
Totali Assenti: 7
Il Presidente ZANDA ELISEO, assume la presidenza.
Partecipa il Segretario Generale MELIS ANNA MARIA.
Risultano presenti gli assessori: CRISPONI ANNETTA, BULLITA ROBERTO, SERRA
FRANCESCO, PITZANTI ANDREA, MANUNZA STEFANIA.
Il Presidente, accertato il numero legale, dichiara aperta la seduta.
IL CONSIGLIO COMUNALE
Premesso che in data 20/08/2013 prot. 13878 è stata ricevuta l’istanza, proponenti
Sigg. Carlo e Franco Cau, relativa alla proposta di costruzione di un fabbricato da
destinare a cantina vitivinicola e per l'ampliamento di un magazzino esistente, a
valere quali opere di miglioramento fondiario in località Su Pardu, sui terreni distinti
in catasto al foglio 42 mappali 585 e più, a definizione di una superficie d'intervento
di Ha 2.35.80 in soluzione unitaria e in Ha. 0,76.35 in soluzione di accorpamento con
altri due fondi. L'edificazione è comunque prevista nel centro aziendale di maggiore
consistenza;
Accertato che l'intervento viene presentato prendendo a riferimento la totalità
dell'azienda che si estende anche a terreni insistenti su altri comuni contermini.
Dato atto che ai fini della verifica dei parametri edilizi in relazione alla sottozona di
appartenenza si considera una superficie composta dall'accorpamento di tre fondi
per complessivi Ha 3.12.15., i terreni individuati in accorpamento sono distinti al
foglio 43 particelle 14 foglio 41 mappale 50
Rilevato che la proposta superando la volumetria di 3000 mc, soggiace all'esame da
parte del Consiglio Comunale ai sensi dell'articolo 8 delle Norme di Attuazione del
PUC e successivamente l'approvazione da parte della Regione Autonoma della
Sardegna Assessorato EE.LL. Finanze e Urbanistiche.
Accertato nello specifico che la volumetria determinata dalla proposta unitamente a
quella già esistente e regolarmente assentite con specifica DUAAP, si attesta in mc
5300,72 di cui mc 584,72 incidono sull'entità dei lotti dichiarati in accorpamento, in
conformità all'indice della sottozona di appartenenza.
Preso atto che attraverso la relazione tecnica e gli elaborati , si descrive l'intervento
nel contesto aziendale e l'impatto e le ricadute sul territorio, specificando anche le
distanze dall'aggregato urbano e dalle zone di espansione.
Accertato che l'ambito d'intervento risulta esterno al perimetro della zona definita dal
PUC inondabile e non risultano previste costruzioni interrate;
Preso atto che l'istanza è esclusivamente finalizzata al conseguimento del parere di
competenza del Consiglio, in quanto la progettazione per il conseguimento del titolo
edilizio dovrà essere inoltrata attraverso la procedura del SUAP;
Dato che l'istanza è stata esaminata con parere favorevole da parte della
Commissione Edilizia Comunale nella seduta del 25/02/2014;
Preso atto che nella seduta del 10 marzo 2014 è stato conseguito il parere della
Commissione Consiliare disciplina del Territorio e Tutela Ambiente, con decisione
favorevole, come discende dal verbale di seduta.
Visto il vigente piano Urbanistico Comunale;
Visto il D.A. 2266/83-U
Acquisito, ai sensi dell'art. 49 del D.Lgs. 18/08/2000 n. 267, il parere favorevole in
ordine alla regolarità tecnica, che si riporta in calce;
Sentiti gli interventi del Sindaco Pili e dei Consiglieri Cau Paolo, Loi Renzo, Bullita
Massimiliano, Farris Elio, Muscas Luciano, Secci M. Paola, Mura Antonio, Angioni
Giancarlo, Mura Michela, come riportato in apposito separato verbale della Seduta
odierna;
Sentita la dichiarazione di voto del Consigliere Loi Renzo il quale giudica inopportuna
l'ubicazione dell'intervento ed esprime dubbi sulle affermazioni fatte circa le cantine
presenti in altri comuni che nel tempo sono state spostate dall'abitato e hanno avuto
problemi di gestione. Preannuncia la non partecipazione al voto.
Con n. 14 voti favorevoli su n. 14 consiglieri votanti (assenti: Loi Renzo, Cau Paolo,
Ledda Valentina, Mura Antonio, Mura Michela, Oliviero Umberto, Pisu Fabio),
Unanime
DELIBERA
DI approvare ai sensi dell'articolo 8 delle Norme di attuazione del vigente Piano
Urbanistico, riferite alla sottozona E(Agricola), l'intervento, in località Su Pardu, sui
terreni distinti in catasto al foglio 42 mappali 585-586-587-588-589-590-591-592593-594 e al foglio 41 mappale 50 e al foglio 43 mappale 14, per una complessiva
superficie di ha 3.12.15, di opere di miglioramento fondiario costituite da un
fabbricato da adibire a cantina vitivinicola e di un magazzino in ampliamento a quello
esistente, per una complessiva volumetria di 5300,72 mc, presentato dai Sigg. Cau
Franco e Cau Carlo, come risultante dall'istanza ricevuta in data 20 agosto 2013
registrata al prot. 13878, che si compone dei seguenti elaborati:
-Relazione Tecnica;
-Tavola 1 (stralcio catastale, PUC, Satellitare, Planimetria generale, riepilogo
generale);
-Tavola 2 Cantina (Piante - Prospetti – Sezioni -Tabelle Calcoli);
-Tavola 3 Magazzino (Piante - Prospetti – Sezioni -Tabelle Calcoli);
-Relazione Agronomica;
-Relazione Agronomica dimensionamento impianto di fitodepurazione;
-Relazione Agronomica su fattibilità per il riuso a fini irrigui di acque reflui industriali
e domestiche recuperate su un fondo in agro di Sestu.
Successivamente, su proposta del Presidente
IL CONSIGLIO COMUNALE
Con n. 14 voti favorevoli su n. 14 consiglieri votanti (assenti: Loi Renzo, Cau Paolo,
Ledda Valentina, Mura Antonio, Mura Michela, Oliviero Umberto, Pisu Fabio)
DELIBERA
Di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile, ai sensi dell'art.
134, comma 4, del citato D.Lgs. 26772000.
PARERE ex art. 49 del D. Lgs 18.08.2000 n.267, in ordine alla
Regolarità tecnica: FAVOREVOLE
IL RESPONSABILE
Data 11/03/2014
F.TO GIOVANNI ANTONIO MAMELI
Il presente verbale viene letto, approvato e sottoscritto.
IL PRESIDENTE
IL SEGRETARIO GENERALE
F.TO ELISEO ZANDA
F.TO ANNA MARIA MELIS
ESECUTIVITA' DELLA DELIBERAZIONE
CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE
La presente deliberazione è divenuta esecutiva il
11/03/2014 per:
La presente deliberazione è stata messa in
pubblicazione all'Albo Pretorio del Comune il giorno
13/03/2014, dove resterà per 15 giorni consecutivi e cioè
sino al 28/03/2014
a seguito di pubblicazione all'albo pretorio di questo
Comune dal 13/03/2014 al 28/03/2014 (ai sensi
dell'art. 134, comma 3, D. Lgs.vo n° 267/2000);
X a seguito di dichiarazione di immediata eseguibilità
(ai sensi dell'art. 134, comma 4, D. Lgs.vo n°
267/2000);
IL SEGRETARIO GENERALE
F.TO ANNA MARIA MELIS
Copia conforme all'originale per uso amministrativo.
Sestu, 13.03.2014
Deliberazione del Consiglio n. 6 del 11/03/2014
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
127 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content