close

Enter

Log in using OpenID

2015 Comunicato Ufficiale N. 8 del 10/09 - Figc

embedDownload
C.U. n.8– pag.180
Federazione Italiana Giuoco Calcio
Lega Nazionale Dilettanti
DELEGAZIONE PROVINCIALE di FIRENZE
Via Gabriele D’Annunzio, 138
50135 Firenze
Telefono 055/65.21.450 – fax 055/65.40.789
e-mail: [email protected]
Indirizzo Internet: www.figc-crt.org
Pronto A.I.A. FIRENZE – 335 1014942
STAGIONE SPORTIVA 2014 – 2015
Comunicato Ufficiale N. 8 del 10/09/2014
1. COMUNICAZIONI DELLA F.I.G.C.
NESSUNA COMUNICAZIONE
2. COMUNICAZIONI DELLA L.N.D.
NESSUNA COMUNICAZIONE
3. COMUNICAZIONI DEL COMITATO REGIONALE
3.1. Consiglio Direttivo
ASSEGNAZIONE SOCIETÀ ALLE DELEGAZIONI PROVINCIALI
Nelle riunione tenutesi in data 05/09/2014 e 09/09/2014 il Consiglio Direttivo di
questo Comitato, ha deliberato di demandare l’organizzazione dei campionati
Provinciali Dilettanti alle Delegazioni Provinciali, che di seguito elenchiamo, nel
rispetto di quanto stabilito dall’art. 23 del Regolamento della L.N.D. e del
Comunicato Ufficiale n. 1 della stessa Lega.
E’ data facoltà alle Delegazioni Provinciali di determinare giorni e orari di
effettuazione delle gare dei Campionati sotto indicati:
…..omissis…..
C.U. n.8– pag.181
DELEGAZIONE PROVINCIALE DI FIRENZE
TERZA CATEGORIA
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
POL
GSD
ASD
ASD
ASD
POL
ASD
GS
USD
ASD
ASD
ASD
ASD
USD
ASD
ASD
ASD
ASD
POL
ASD
AS
ASD
UPD
USD
USS
ASD
ASD
ASD
USD
POL
US
ASD
ALBERETA 72 A.S.D.
ALBERETA SAN SALVI
ATHLETIC SESTO
ATLETICO GIGLIO ROSSO
ATLETICO FIRENZE
AVANE A.S.D.
BELMONTE ANTELLA GRASSINA
CALASANZIO A.S.D.
CERBAIA
COBRA KAI
DAYTONA CALCIO
EURO CALCIO FIRENZE
F.C. CUBINO
FCG FLORIA 2000
FLORENCE
G.S MONTERAPPOLI
GIGLIO ROSSO POZZALE
LAURENZIANA
MEMBRINO A.S.D.
NOVA VIGOR MISERICORDIA
OLIMPIA FIRENZE A.S.D.
PAGNANA CALCIO
PONTE A GREVE
SANTA BRIGIDA
S. PIERINO
SAN CLEMENTE
SAN VINCENZO A TORRI
SANCAT
SANT AGATA
SIECI A.S.D.
SPORTING ARNO ASD
TOSI
N. 2 gironi formati da 16 squadre
C.U. n.8– pag.182
CATEGORIA JUNIORES
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
42
43
44
45
46
47
48
US
GSD
CS
ASD
ASD
SS
SPD
ACD
ASD
USD
USD
ASD
ASD
ASD
ASD
GSD
USD
ASD
POL
ASD
ASD
ASD
UPD
ASD
US
POL
ASD
US
ASD
USC
ASD
USD
POL
SSD
ASD
POL
POL
US
ASD
ASD
ASD
GS
ASD
ASD
US
FC
AFFRICO A.S.D.
ALBERETA SAN SALVI
ALLEANZA GIOVANILE ASD
ATLETICA CASTELLO
ATLETICO CALCIO IMPRUNETA
AUDACE GALLUZZO A.S.D.
AUDAX RUFINA
BAGNO A RIPOLI
BELMONTE ANTELLA GRASSINA
CASELLINA
CENTRO STORICO LEBOWSKY
CERTALDO
CLUB SPORTIVO FIRENZE P.D
DLF FIRENZE CALCIO
EURO CALCIO FIRENZE
FIRENZE SUD SPORTING CLUB SSDARL
FLORENCE SPORTING CLUB
FLORIAGAFIR BELLARIVA
GAMBASSI
GIGLIO ROSSO POZZALE
GINESTRA FIORENTINA ASD
GREVIGIANA
IDEAL CLUB INCISA
IMPRUNETA TAVARNUZZE
ISOLOTTO
LAURENZIANA
LIMITE E CAPRAIA A.S.D.
LUCO ASD
MALMANTILE
MOLINENSE A.S.D.
MONTAIONE
MONTELUPO A.S.D.
MONTESPERTOLI
PELAGO
REAL CERRETESE A.S.D.
RESCO REGGELLO
RIFREDI 2000
S. MARIA A.S.D.
S. PIERO A SIEVE A.S.D.
SALES ASD
SAN GIUSTO LE BAGNESE
SANCASCIANESE CERBAIA
SANCAT
SCARPERIA 1920 A.S.D.
SESTO CALCIO 2010
VG RONDINELLA MARZOCCO
VICCHIO A.S.D.
VINCI A.S.D.
N. 3 gironi formati da 16 squadre
C.U. n.8– pag.183
CATEGORIA ALLIEVI PROVINCIALI
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
G.S.D.
U.S.D.
S.P.D.
A.C.D.
A.S.D.
A.S.D.
U.S.D.
A.S.D.
A.S.D.
POL.
A.S.D.
A.C.D.
A.S.D.
A.S.D.
U.P.D.
U.S.
A.S.D.
A.S.D.
U.S.D.
U.S.
POL.
C.S.
POL.
S.S.D.
U.S.D.
POL.
U.S.
A.S.D.
G.S.
A.S.D
A.S.D.
ALBERETA SAN SALVI
AUDACE LEGNAIA
AUDAX RUFINA
BAGNO A RIPOLI
BELMONTE ANTELLA GRASSINA
C.G. AURORA MONTAIONE
CASELLINA
CLUB SPORTIVO FIRENZE P.D
DLF FIRENZE CALCIO
FLORENCE SPORTING CLUB
GINESTRA FIORENTINA ASD
GIOVANI CALCIO VINCI
GIOVANI FUCECCHIO 2000
GREVIGIANA
IMPRUNETA TAVARNUZZE
ISOLOTTO
LIMITE E CAPRAIA A.S.D.
LUDUS 90 VALLE DELL ARNO
MONTESPERTOLI
PELAGO
PONTE A ELSA 2005 A.S.D.
PONZANO
PORTA ROMANA A.S.D.
REAL CERRETESE A.S.D.
RESCO REGGELLO
RIGNANESE
S.PIERO A SIEVE A.S.D.
SALES A.S.D.
SANCAT
SCARPERIA 1920 A.S.D.
SESTO CALCIO 2010
VALDARNO FOOTBALL CLUB
F.C.
N. 2 gironi formati da 16 squadre
(F.C. = fuori classifica)
CATEGORIA ALLIEVI B
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
U.S.
G.S.D.
C.S.
ASC.D.
A.S.D.
S.S.
U.S.D.
S.P.D.
A.C.D.
A.S.D.
A.S.D.
S.S.D.
AFFRICO A.S.D.
ALBERETA SAN SALVI
ALLEANZA GIOVANILE A.S.D.
AQUILA 1902 MONTEVARCHI
ATLETICA CASTELLO
AUDACE GALLUZZO A.S.D.
AUDACE LEGNAIA
AUDAX RUFINA
BAGNO A RIPOLI
BELMONTE ANTELLA GRASSINA
BIG BLU GRACCIANO
CALCIO CASTELFIORENTINO
F.C.
C.U. n.8– pag.184
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
42
43
44
45
46
47
48
49
50
51
52
53
54
55
56
A.C.
U.S.D.
A.S.D.
CALENZANO A.S.D.
CASELLINA
CERTALDO
CLUB SPORTIVO FIRENZE P.D
A.S.D.
DLF FIRENZE CALCIO
POL.
FIRENZE OVEST A.S.D.
SSDARL FIRENZE SUD SPORTING CLUB
A.S.D.
FLORENCE SPORTING CLUB
A.S.D.
FORTIS JUVENTUS 1909
POL.
GINESTRA FIORENTINA ASD
A.C.D.
GIOVANI FUCECCHIO 2000
A.S.D.
GREVIGIANA
A.S.D.
IMPRUNETA TAVARNUZZE
A.S.D.
LANCIOTTO CAMPI V.S.D.
A.S.D.
LASTRIGIANA
A.S.D.
LAURENZIANA
U.S.
LIMITE E CAPRAIA A.S.D.
A.S.D.
LUDUS 90 VALLE DELL ARNO
ASD.FC LUIGI MERONI
A.S.D.
MALMANTILE
U.S.
MOLINENSE A.S.D.
U.S.C.
MONTELUPO A.S.D.
A.S.D.
MONTERIGGIONICHIANTIBANCA
A.S.D.
MONTESPERTOLI
U.P.D.
PONTE A GREVE
POL.
PONZANO
S.S.D.
RESCO REGGELLO
U.S.D.
RIGNANESE
U.S.D.
RINASCITA DOCCIA
S.S.D.
ROBUR SIENA SRL
POL.
S.MARIA A.S.D.
POL.
S.MARIA A.S.D.
sq.B
F.C.
U.S.
SALES A.S.D.
ASD.C. SAN GIUSTO LE BAGNESE
U.S.
SANCASCIANESE CALCIO ASD
A.S.D.
SANCAT
A.S.D.
SANGIOVANNIVALDARNO
A.S.D
SESTO CALCIO 2010
A.S.D.
VALDARNO FOOTBALL CLUB
U.S.
VICCHIO A.S.D.
F.C.
VINCI A.S.D.
A.S.D.
VIRTUS BIANCOAZZURRA
U.S.D.
VIRTUS FIRENZE
A.S.D.
VIRTUS GAMBASSI TERME
N. 1 girone di merito formato da 14 squadre
N. 3 gironi formati da 14 squadre
(F.C. = fuori classifica)
C.U. n.8– pag.185
CATEGORIA GIOVANISSIMI PROVINCIALI
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
42
43
44
45
46
47
ASC.D.
A.S.D.
A.S.D.
S.S.
U.S.D.
S.P.D.
POL.
A.C.D.
A.S.D.
A.S.D.
U.S.D.
AQUILA 1902 MONTEVARCHI
ATLETICA CASTELLO
ATLETICO LEVANE
AUDACE GALLUZZO A.S.D.
AUDACE LEGNAIA
AUDAX RUFINA
AVANE A.S.D.
BAGNO A RIPOLI
BELMONTE ANTELLA GRASSINA
C.G. AURORA MONTAIONE
CASELLINA
CLUB SPORTIVO FIRENZE P.D
A.S.D.
DLF FIRENZE CALCIO
SSDARL FIRENZE SUD SPORTING CLUB
S.S.D.
FIRENZUOLA
A.S.D.
FLORENCE SPORTING CLUB
G.S.D.
FLORIAGAFIR BELLARIVA
A.S.D.
FORTIS JUVENTUS 1909
POL.
GINESTRA FIORENTINA ASD
A.C.D.
GIOVANI FUCECCHIO 2000
A.S.D.
GREVIGIANA
A.S.D.
GREVIGIANA
sq.B
A.S.D.
IMPRUNETA TAVARNUZZE
U.P.D.
ISOLOTTO
A.S.D.
LA NUOVA POL.NOVOLI
A.S.D.
LAURENZIANA
U.S.
LIMITE E CAPRAIA A.S.D.
U.S.
MOLINENSE A.S.D.
A.S.
OLIMPIA FIRENZE A.S.D.
U.S.D.
PELAGO
U.P.D.
PONTE A GREVE
POL.
PONZANO
POL.
REAL CERRETESE A.S.D.
S.S.D.
RESCO REGGELLO
U.S.D.
RIGNANESE
POL.
S.MARIA A.S.D.
POL.
S.PIERO A SIEVE A.S.D.
U.S.
SALES A.S.D.
U.S.
SANCASCIANESE CALCIO ASD
A.S.D.
SANCAT
A.S.D.
SANGIOVANNIVALDARNO sq.B
G.S.
SCARPERIA 1920 A.S.D.
A.S.D
SESTO CALCIO 2010
U.S.
SETTIGNANESE A.S.D.
A.S.D.
TERRANUOVESE
F.C.
VINCI A.S.D.
A.S.D.
VIRTUS GAMBASSI TERME
F.C.
F.C.
F.C.
F.C.
F.C.
F.C.
N. 3 gironi: 1 girone formato da 15 squadre e 2 gironi formati da 16 squadre
(F.C. = fuori classifica)
C.U. n.8– pag.186
CATEGORIA GIOVANISSIMI B
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
42
43
44
45
46
47
48
49
50
51
52
53
54
U.S.
G.S.D.
C.S.
A.S.D.
S.S.
U.S.D.
S.P.D.
A.C.D.
A.S.D.
S.S.D.
A.C.
U.S.D.
A.S.D.
AFFRICO A.S.D.
ALBERETA SAN SALVI
ALLEANZA GIOVANILE A.S.D.
ATLETICA CASTELLO
AUDACE GALLUZZO A.S.D.
AUDACE LEGNAIA
AUDAX RUFINA
BAGNO A RIPOLI
BELMONTE ANTELLA GRASSINA
CALCIO CASTELFIORENTINO
CALENZANO A.S.D.
CASELLINA
CERTALDO
CLUB SPORTIVO FIRENZE P.D
A.S.D.
DLF FIRENZE CALCIO
U.S.D.
FCG FLORIA 2000
U.S.D.
FCG FLORIA 2000
sq.B
POL.
FIRENZE OVEST A.S.D.
SSDARL FIRENZE SUD SPORTING CLUB
A.S.D.
FLORENCE SPORTING CLUB
A.S.D.
FORTIS JUVENTUS 1909
POL.
GINESTRA FIORENTINA ASD
A.C.D.
GIOVANI FUCECCHIO 200sq.B
A.C.D.
GIOVANI FUCECCHIO 2000
A.S.D.
GREVIGIANA
A.S.D.
IMPRUNETA TAVARNUZZE
U.P.D.
ISOLOTTO
A.S.D.
LA NUOVA POL.NOVOLI
A.S.D.
LA NUOVA POL.NOVOLI sq.B
A.S.D.
LANCIOTTO CAMPI V.S.D.
A.S.D.
LASTRIGIANA
A.S.D.
LAURENZIANA
U.S.
LIMITE E CAPRAIA A.S.D.
A.S.D.
LUDUS 90 VALLE DELL ARNO
U.S.
MOLINENSE A.S.D.
U.S.C.
MONTELUPO A.S.D.
A.S.D.
MONTESPERTOLI
A.S.
OLIMPIA FIRENZE A.S.D.
A.S.D.
PONTASSIEVE
U.P.D.
PONTE A GREVE
POL.
PONZANO
POL.
REAL CERRETESE A.S.D.
S.S.D.
RESCO REGGELLO
U.S.D.
RINASCITA DOCCIA
A.S.D.
S.BANTI BARBERINO
A.S.D.
S.LORENZO CAMPI GIOVANI
POL.
S.MARIA A.S.D.
POL.
S.MARIA A.S.D.
sq.B
C.S.D.
S.MICHELE C.VIRTUS
POL.
S.PIERO A SIEVE A.S.D.
U.S.
SALES A.S.D.
A.S.D.
SAN DONATO TAVARNELLE
ASD.C. SAN GIUSTO LE BAGNESE
U.S.
SANCASCIANESE CALCIO ASD
F.C.
F.C.
F.C.
F.C.
C.U. n.8– pag.187
55
56
57
58
59
60
61
62
63
64
A.S.D.
S.D.
A.S.D
U.S.
S.S.
A.S.D.
U.S.
S.S.
F.C.
SANCAT
SCANDICCI CALCIO S.R.L.
SESTESE CALCIO SSD.AR.L.
SESTO CALCIO 2010
SETTIGNANESE A.S.D.
SIGNA 1914 A.D.
SORMS S.MAURO CALCIO
SPORTING ARNO A.S.D.
VAGLIA 1970
VINCI A.S.D.
N. 1 girone di merito formato da 16 squadre
N. 3 gironi formati da 16 squadre
(F.C. = fuori classifica)
…..omissis…..
3.2
SEGRETERIA
3.2.1 SOCIETA’ INATTIVE
Si rende noto che le sotto segnate Società, hanno dichiarato la propria inattività
per la Stagione Sportiva 2014/2015:
SOCIETA’
MATRICOLA
…..omissis…..
A.C. LEBOWSKI
A.S.D. POL. FUTSAL FIORENTINA
750.704
913.876
IN BASE ALL’ART. 110 DELLE N.O.I.F. I CALCIATORI TESSERATI PER LE SOCIETÀ SOPRAINDICATE
SONO LIBERI DA OGNI VINCOLO E PERTANTO POSSONO ESSERE TESSERATI PER QUALSIASI ALTRA
SOCIETÀ EFFETTUANDO MEDIANTE PROCEDURA ONLINE “AGGIORNAMENTO DI POSIZIONE”.
Si rende noto che la sotto segnata Società, ha dichiarato la propria inattività
per la Stagione Sportiva 2014/2015:
C.S.D. FERRUCCIO VALCAREGGI (S.G.S.)
MATRICOLA N. 932408
C.U. n.8– pag.188
3.2.2. RICHIESTA DI DEROGA CAMPO DI GIOCO
Su richiesta presentata dalle Società interessate per poter effettuare le gare del campionato
2014/2015, in Comune diverso da quello in cui ha sede la Società, in applicazione di quanto previsto
dall’art. 19 punto 2 delle N.O.I.F. si autorizza:
OLIMPIC SANSOVINO per il Campionato di Prima Categoria e Juniores P. presso il campo
Comunale di Monte san Savino.
POL. BARBERINO VAL D’ELSA per il Campionato di Prima Categoria e Coppa presso l’Impianto
Sportivo Leonardo Pianigiani di Tavarnelle Val di Pesa.
ASD FRECCIA AZZURRA per il Campionato di Seconda categoria e Juniores P. presso l’impianto
Scerni di Asciano Pisano.
G.S. SAN LORENZO CALCIO ASD per il Campionato di Terza Categoria e Femminile Serie D
presso il Campo Sportivo Comunale di Vorno
POL. MEMBRINO per il Campionato di Terza Categoria presso il Campo Sportivo “Il Prato” di
Montatone.
SSD MASSETANA CALCIO per il Campionato di Terza Categoria presso il Campo Casa Mora “B” di
Castiglion della Pescaia.
ASD V.G. RONDINELLA MARZOCCO per il Campionato Juniores P. presso lo Stadio “dei Pini”
Impruneta.
F.C. CHIUSDINO per i Campionati Giovanili presso il Campo di Montieri.
3.2.4. CORRISPONDENZA FRA SOCIETA’ E COMITATO REGIONALE
Per evitare possibili disguidi e ritardi nell’espletamento delle pratiche interessanti l’Ufficio
Tesseramento di questo Comitato, si raccomanda a tutte le società dipendenti di trasmettere tali
pratiche in plico separato, evitando in modo assoluto di includere nelle stesse corrispondenza
o quant’altro relativo a pratiche o argomenti diversi da quelli del tesseramento.
Inoltre si invitano le Società a non inserire nelle buste denaro contante,
bensì esclusivamente copia di bonifico bancario o assegno circolare non
trasferibile. In caso contrario questo Comitato Regionale declina ogni
responsabilità in merito.
3.2.5. COMUNICAZIONE ALLE SOCIETÀ
Si ricorda a tutte le società che, in occasione dell’iscrizione ai campionati di competenza per la
stagione sportiva 2014/2015, devono essere rispettati tutti gli adempimenti burocratici e finanziari
previsti dal regolamento amministrativo vigente.
3.2.6. TESSERE PERSONALI DIRIGENTI
Si informano le Società che le richieste per l’emissione delle Tessere Personali Dirigenti dovranno
essere inviate o depositate esclusivamente presso le Delegazioni Provinciali di competenza.
C.U. n.8– pag.189
CONVENZIONE
PER ACQUISTO DEFIBRILLATORI A TASSO ZERO
FEDERAZIONE TOSCANA BANCHE DI CREDITO
COOPERATIVO–COMITATO REGIONALE TOSCANA
F.I.G.C. L.N.D.
Il Comitato Regionale Toscana, nell’ottica di fornire servizi alle Società affiliate che anima tutto il
proprio modus operandi, ha ritenuto opportuno continuare e sviluppare il percorso intrapreso lo
scorso anno insieme alle Banche del Credito Cooperativo per proseguire nel programma di
prevenzione e tutela sanitaria messo in atto da molti anni, sottoscrivendo convenzione direttamente
con la Federazione Toscana Banche di Credito Cooperativo per l’acquisto di defibrillatori.
La convenzione si può riassumere per sommi capi come segue:
“la formula individuata è quella di un finanziamento che non potrà superare la somma di € 1.000,00
da rimborsare ratealmente in un tempo massimo di ventiquattro mesi dietro presentazione di
domanda alla Banca da parte della Società interessata. La Banca valuta il merito creditizio della
richiesta e può anche acquisire le garanzie ritenute opportune.
Il finanziamento sarà concesso a tasso TAN zero.”
La convenzione stipulata con la Federazione Toscana Banche di Credito Cooperativo per la
concessione di finanziamenti agevolati alle Società calcistiche dilettanti per l’acquisto di defibrillatori è
consultabile in allegato al C.U. n. 68 del 22 maggio 2014.
Tale convenzione è operativa dal 15 giugno 2014
Si riportano nel dettaglio gli Istituti di credito – con relativi referenti da
contattare per qualsiasi necessità – convenzionati con il Comitato Regionale
Toscana-L.N.D.
BCC
Referente
tel.
mail
Anghiari e Stia
Daniele Cavalli
0575 787653
[email protected]
Area Pratese
Giuseppe Bandecchi
055 8715433
[email protected]
Asciano
Giulio Manganelli
0577 714227
335 6759296
[email protected]
Chianti Fiorentino- Monteriggioni
David Macchioni
0577-982775
[email protected]
Cras Chianciano T.-Sovicille-Costa E.
Luca Pietrantoni
0577 397333
334 6048886
[email protected]
Credi Umbria
Rolando Aratri
0578 295251
335 1039185
[email protected]
C.U. n.8– pag.190
Elba
Piero Paolini
0565 944072
[email protected]
Impruneta
Elia Danieli
055 2311247
[email protected]
Maremma
Roberta Vestri
0564 415648
333 4174226
[email protected]
Masiano
Marco Forniti
0573 984142
[email protected]
Mugello
Gianluca Bresci
055 8100374
3922446918
[email protected]
Pescia
Francesco Pellegrini
0572 459639
[email protected]
Pistoia
Cristiano Mazzei
0573 1983225
[email protected]
Pitigliano
Emilio Zacchei
0564 612111
[email protected]
Pontassieve
Ivan Giallombardo
346 0651906
[email protected]
VIBanca - S. Pietro in Vincio
Walter Vannacci
0573 913961
349 8286574
[email protected]
Scabanca
Rino Pampanini
346 4742884
[email protected]
Signa
Cristiano Campatelli
055 8791065
[email protected]
Valdarno
Alice Forzinni
055 9137231
[email protected]
Valdarno F.no-Cascia di Reggello
Riccardo Masini
345 2545832
[email protected]
Valdichiana
Fabietti Fabrizio
0578 0230737
[email protected]
Valdinievole- Bientina
Sergio Miele
0572 909109
[email protected]
Versilia Lunigiana e Garf.
Giuseppe Marsili
0584 737359
[email protected]
Vignole -Montagna P.se
Andrea Gai
0573 7070209
[email protected]
Elenco sportelli e comuni di competenza su www.ftbcc.it sezione "Le Banche aderenti alla Federazione
Toscana" o sui siti delle singole BCC.
3.2.11. ESTRATTI CONTO SOCIETÀ STAGIONE SPORTIVA 2013/2014
Si comunica a tutte le Società che l’estratto conto della Stagione Sportiva 2013/2014 è disponibile
sulla propria pagina web consultabile sul sito www.lnd.it attraverso le chiavi di accesso fornite da
questo Comitato Regionale dal giorno 7 luglio 2014.
Si ricorda che i saldi passivi devono essere obbligatoriamente reintegrati contestualmente
all’iscrizione ai Campionati di competenza della Stagione Sportiva 2014/2015.
I saldi attivi possono essere detratti dall’importo della quota di iscrizione.
C.U. n.8– pag.191
3.2.12. TESSERA PLASTIFICATA CALCIATORI
Le tessere in epigrafe devono essere richieste attraverso la procedura telematica.
TESSERA PLASTIFICATA CALCIATORI–“CARTELLINI DL”
Le Società che intendono richiedere la Tessera personale di riconoscimento calciatore dovranno
adempiere alle procedure nell’apposito menù “Tesseramento DL
stampa cartellini DL”. Si fa
presente che tali pratiche dovranno essere inoltrate al C.R.T.
Riguardo ai calciatori già in possesso di tessere di riconoscimento ricordiamo quanto segue:
- TRASFERIMENTI
Nel caso in cui la Società che trasferisce un giocatore sia in possesso della tessera
plastificata, deve consegnarla alla Società cessionaria.
- GIOCATORI SVINCOLATI
Le Società che inseriranno i giocatori loro tesserati nella lista di svincolo dovranno consegnare agli
stessi "la tessera plastificata di riconoscimento". Al momento del nuovo tesseramento il giocatore
dovrà fornire tale documento alla nuova Società per la quale assume nuovo vincolo.
3.2.13. COMUNICAZIONI DELL’UFFICIO TESSERAMENTO
PRATICHE TESSERAMENTO DILETTANTI E SGS
Si ricorda che le pratiche di tesseramento e trasferimento dilettanti e tesseramento
SGS dovranno pervenire a questo Comitato Regionale e alle Delegazioni provinciali di
appartenenza rispettivamente entro 2 mesi ed entro 3 mesi dall’istruzione della pratica
tramite la procedura on-line.
Decorso tali periodi il sistema informatico procederà automaticamente alla
cancellazione delle pratiche stesse.
MODIFICHE ART. 40 QUATER E QUINQUIES N.O.I.F.
Si ritiene opportuno ricordare alle Società che dalla stagione sportiva 2013/2014 sono state apportate
alcune modifiche all’art 40 N.O.I.F.(C.U. pubblicate integralmente in allegato al C.U. n.7 del 1 agosto
2013) per quanto riguarda il tesseramento di calciatori/calciatrici stranieri per Società dilettantistiche.
Si riporta di seguito, in breve, uno schema riepilogativo dell’art. 40 quater e quinquies N.O.I.F.:
********
C.U. n.8– pag.192
N. ILLIMITATO DI CALCIATORI
CALCIATORI COMUNITARI
CHE HANNO GIOCATO PER
FEDERAZIONE ESTERA
ASSUMONO VINCOLO ANNUALE
POSSONO ESSERE TRASFERITI E
SVINCOLATI NEL CORSO DELLA
STAGIONE SPORTIVA
**********
N. ILLIMITATO DI CALCIATORI
CALCIATORI COMUNITARI
CHE NON HANNO MAI
GIOCATO PER
FEDERAZIONE ESTERA
ASSUMONO VINCOLO PLURIENNALE
PARIFICATI AGLI ITALIANI
POSSONO ESSERE TRASFERITI E
SVINCOLATI
NEL CASO DI PRIMO VINCOLO
PLURIENNALE IL CALCIATORE PUÒ
ESSERE SOGGETTO AL PREMIO DI
PREPARAZIONE
**********
C.U. n.8– pag.193
CALCIATORI
EXTRACOMUNITARI
CHE NON HANNO MAI
GIOCATO PER
FEDERAZIONE ESTERA
CON PERMESSO DI SOGGIORNO
ILLIMITATO
CON PERMESSO DI
SOGGIORNO CON SCADENZA
ASSUMONO VINCOLO PLURIENNALE
ASSUMONO VINCOLO ANNUALE
PARIFICATI AGLI ITALIANI
POSSONO ESSERE TRASFERITI E
SVINCOLATI
POSSONO ESSERE TRASFERITI E
SVINCOLATI NEL CORSO DELLA
STAGIONE SPORTIVA
NEL CASO DI PRIMO VINCOLO
PLURIENNALE IL CALCIATORE
PUÒ ESSERE SOGGETTO AL
PREMIO DI PREPARAZIONE
PROCEDURA TESSERAMENTO ONLINE
CALCIATORI DILETTANTI
Ricordiamo alle Società che i tesseramenti dei calciatori dilettanti avverranno solo
attraverso la procedura telematica.
Pertanto non saranno più posti in vendita presso gli uffici del Comitato Regionale e
delle Delegazioni provinciali le liste di Tesseramento e di Trasferimento.
Le Società potranno effettuare tesseramenti e trasferimenti accedendo alla propria
pagina web sul sito della L.N.D. (www.lnd.it) inviando per posta raccomandata o
depositando presso gli uffici del Comitato Regionale e delle Delegazioni provinciali la
relativa documentazione cartacea prodotta – per ogni pratica – al termine di tutte le
operazioni richieste dalla procedura online.
Per quanto attiene alle liste di trasferimento – sia definitivo che temporaneo – le
pratiche dovranno essere istruite e stampate dalla Società cedente; la Società
C.U. n.8– pag.194
cessionaria, ricevuta la pratica dovrà spedirla – debitamente firmata e timbrata –
mediante posta raccomandata A.R. o depositarla presso gli uffici del Comitato
Regionale e delle Delegazioni provinciali.
In riferimento a quanto detto, rimandiamo all’estratto dell’aiuto online relativo alle
procedure di tesseramento pubblicato come allegato al presente C.U..
SVINCOLO PER ACCORDO ARTICOLO 108 DELLE N.O.I.F. – PROCEDURA ON LINE
Gli svincoli in epigrafe potranno essere effettuati esclusivamente tramite procedura on line,
operando nella propria pagina web sul sito www.lnd.it
Il percorso da seguire è il seguente: Tesseramento dilettanti
Tesseramento DL alla voce Svincolo
per accordo (art. 108).
Una volta completata la procedura, il documento dovrà essere spedito o depositato in triplice copia
presso questo Comitato comprensivo di data di stipulazione, firme e timbro della Società.
Ricordiamo inoltre che il documento dovrà pervenire a questo Comitato entro 20 giorni dalla stipula
dell’accordo e che il termine ultimo per l’invio o la consegna dello stesso è stabilito per il 30 giugno
2015.
TERMINI E MODALITÀ PER I TESSERAMENTI
Si comunica che nel sito di questo Comitato Regionale (www.figc-crt.org) alla sezione
“modulistica” è consultabile il “Promemoria per le Società–Stagione sportiva 2014/2015”.
3.2.14. TORNEI ORGANIZZATI DALLE SOCIETÀ
In appresso si riporta l'elenco dei tornei approvati:
N.
SOCIETÀ
NOME DEL TORNEO E CATEGORIE
INIZIO
TERMINE
SETTORE
6820
OLIMPIA FIRENZE
TORNEO CELESTINI
GIOVANISSIMI
03/09/2014
10/09/2014
GIOVANILE
7098
LANCIOTTO C.
TORNEO I GIGLI
GIOVANISSIMI
06/09/2014
06/09/2014
GIOVANILE
7099
LANCIOTTO C.
TORNEO I GIGLI
GIOVANISSIMI
10/09/2014
10/09/2014
GIOVANILE
7100
SETTIGNANESE
TORNEO MARRANCI
GIOVANISSIMI
06/09/2014
14/09/2014
GIOVANILE
7102
MIGLIARINO
3° MEMORIAL VINCENZO FARACI
JUNIORES
17/09/2014
20/09/2014
DILETTANTI
7144
CERTALDO
TORNEO BOCCACCIO 2014
ALLIEVI
05/09/2014
10/09/2014
GIOVANILE
7146
CERTALDO
TORNEO BOCCACCIO 2014
GIOVANISSIMI
04/09/2014
09/09/2014
GIOVANILE
7148
PONTE A GREVE
TORNEO MICHELE MEONI
GIOVANISSIMI
06/09/2014
13/09/2014
GIOVANILE
7149
RIGNANESE
TORNEO CONTRI - SANTI
ALLIEVI
06/09/2014
06/09/2014
GIOVANILE
7150
RIGNANESE
TORNEO GUERRI PIERO
GIOVANISSIMI
13/09/2014
13/09/2014
GIOVANILE
7172
S. MARIA
TORNEO COPPA BIAGIOLI 2014
ALLIEVI
07/09/2014
07/09/2014
GIOVANILE
7173
S. MARIA
TORNEO COPPA BIAGIOLI 2014
GIOVANISSIMI
06/09/2014
06/09/2014
GIOVANILE
7157
LAURENZIANA
TORNEO BIANCO ROSSO
ALLIEVI
13/09/2014
14/09/2014
GIOVANILE
7176
LAURENZIANA
TORNEO BICCHI PIERO
GIOVANISSIMI
06/09/2014
06/09/2014
GIOVANILE
C.U. n.8– pag.195
4. NORME GENERALI PER LO SVOLGIMENTO DELL’ATTIVITÀ GIOVANILE
REGOLAMENTI ATTIVITÀ DI BASE STAGIONE SPORTIVA 2014/2015
In appresso si riportano i regolamenti relativi allo svolgimento dell’attività di base per le categorie
PICCOLI AMICI, PULCINI ed ESORDIENTI validi per la stagione sportiva 2014/2015.
Gli stessi saranno adottati in ambito regionale per tutte le attività indette ed organizzate dalle
Delegazioni Provinciali della F.I.G.C.
Visto l’esito positivo della sperimentazione effettata negli ultimi due anni, il progetto
dell’autoarbitraggio verrà riproposto anche per la prossima stagione sportiva e riguarderà le
Categorie PICCOLI AMICI , PULCINI 1° ANNO, 2° ANNO, 3° ANNO .
REGOLAMENTO TORNEO ESORDIENTI FAIR PLAY – ANNO 2002
Caratteristiche e organizzazione dell’attività
L’attività della categoria Esordienti ha carattere ludico-promozionale e di approfondimento tecnico e
formativo.
Sono previste due fasi: Torneo Autunnale e Torneo Primaverile. Il punteggio della prima fase,
ottenuto sommando i punti acquisiti per il rispetto dei principi di etica sportiva, disciplina, maggior
numero di giocatori utilizzati (punteggio meritocratico), oltre ai punti tecnici acquisiti sul campo,
servirà alla formazione dei gironi relativi alla seconda fase.
Le migliori classificate di ciascun girone del Torneo Autunnale (prima fase) saranno inserite nel
Torneo Primaverile (seconda fase), in appositi gironi per i quali saranno previste “Feste” a carattere
Provinciale e Regionale.
In caso di partecipazione al torneo di due o più squadre della stessa società, solo la migliore
classificata nella fase autunnale (anche in gironi diversi dove è previsto) avrà diritto ad essere
inserita, nella fase primaverile, nel girone/i che prevedono l’accesso alla festa provinciale.
Nel caso di identica posizione in classifica, si terrà conto del maggior punteggio complessivo
totalizzato (nel caso di gironi disomogenei verrà applicato il relativo coefficiente correttivo).
In caso di ulteriore parità si rimanda a quanto previsto dai criteri generali più avanti riportati
(Acquisizione punteggi e formazione delle classifiche)
Limiti di età
Il Torneo è riservato ai bambini e bambine nati nel 2002
Alle società che hanno un documentato numero limitato di tesserati, dovuto ad esempio a difficoltà di
ordine demografico è concessa, dietro richiesta di deroga scritta da inoltrare alla Delegazione
Provinciale di competenza, la possibilità di utilizzare fino ad un massimo di n.5 bambini/e nati nel
2003, secondo il seguente criterio:
fino ad un max di n. 16 tesserati anno 2002 : n. 5 deroghe
fino ad un max di n. 17 tesserati anno 2002 : n. 4 deroghe
fino ad un max di n. 18 tesserati anno 2002 : n. 3 deroghe
fino ad un max di n. 19 tesserati anno 2002 : n. 2 deroghe
fino ad un max di n. 20 tesserati anno 2002 : n. 1 deroga
Nessun punteggio meritocratico verrà riconosciuto senza richiesta di deroga.
Durata e partecipazione dei calciatori alla gara
La gara, disputata tra 11 giocatori per squadra, verrà suddivisa in 3 tempi di 20’ ciascuno.
Tutti i partecipanti iscritti nella lista dovranno giocare almeno un tempo dei primi due; le sostituzioni
con il sistema dei “cambi liberi”, utilizzando la procedura cosiddetta “volante”, potranno essere
effettuate solamente nel terzo tempo.
E’ assolutamente vietato che un giocatore partecipi nella stessa giornata solare a due gare di Torneo,
così come è opportuno che i/le ragazze non disputino più di una gara nelle giornate del sabato e della
domenica della stessa settimana. In caso di partecipazione di un giocatore a due gare nello stesso
fine settimana (Sabato e Domenica), benché sconsigliato, verrà riconosciuto il punteggio
meritocratico relativamente al primo incontro disputato.
C.U. n.8– pag.196
In caso di infortunio il giocatore che esce dal terreno di gioco non potrà essere schierato nei tempi di
gara successivi; in caso contrario alla squadra non verrà riconosciuto il punteggio meritocratico
relativo alla sostituzione.
Il giocatore che subisca un’espulsione durante uno dei tre tempi di gara non potrà più prendere parte
alla partita; potrà invece essere ripristinata la parità numerica nei tempi di gioco successivi a quello in
cui si è verificata l’espulsione. Questo in virtù del principio che ogni tempo di gioco è considerato e
conteggiato separatamente rispetto agli altri, costituendo nella sostanza una gara a sé.
Risultato della gara
Per quanto riguarda il risultato di ciascuna gara i risultati di ciascun tempo di gioco devono essere
conteggiati separatamente.
Pertanto, indipendentemente dal risultato acquisito nel primo tempo, il secondo tempo inizierà
nuovamente con il risultato di 0-0 (stessa cosa vale per il terzo) ed il risultato finale della gara sarà
determinato dal numero di mini-gare (tempi di gioco) vinte da ciascuna squadra (1 punto per ciascun
tempo vinto o pareggiato).
Nel ribadire, quindi, che il risultato della gara nasce dalla somma dei risultati dei tre tempi (e che,
pertanto, ogni tempo non costituisce gara a sé, ma mini-gara), si rimanda, per le diverse combinazioni
di risultato finale, all’apposita tabella esemplificativa riportata qui di seguito:
Pareggio in tutti e tre i tempi della gara:
risultato finale
Due tempi in pareggio ed un tempo vinto da una delle due squadre:
Un tempo in pareggio e due tempi vinti da una delle due squadre:
Vittoria della stessa squadra in tutti e tre i tempi:
Una vittoria a testa ed un pareggio nei tre tempi:
Due vittorie di una squadra ed una vittoria dell’altra nei tre tempi:
3-3
3-2
3-1
3-0
2-2
2-1
Pertanto, in base al risultato della gara (determinato nei modi sopra descritti), verranno
attribuiti i relativi punteggi tecnici per la formazione della classifica (3 punti per la vittoria, 1
punto per il pareggio)
Time out
E’ possibile ed opportuno nell’arco dell’intera gara utilizzare, da parte di ciascuna squadra, un timeout della durata di 1’
Saluti
E’ compito dei dirigenti e dei tecnici delle Società interessate fare in modo che, sia all’inizio che alla
fine di ogni confronto, i partecipanti salutino il pubblico e si salutino fra loro, stringendosi la mano.
Terzo tempo Fair play
E’ auspicabile che le Società, al termine della gara, organizzino un “tempo supplementare”
denominato “FAIR PLAY”, in cui le società e le famiglie mettono a disposizione dei/delle partecipanti
una merenda da condividere tra loro, allargando naturalmente l’invito anche a tecnici, dirigenti e
genitori delle squadre coinvolte.
In questo modo, riprendendo usi propri anche di altre discipline sportive, come ad esempio il rugby, il
Settore Giovanile e Scolastico intende sempre più diffondere il concetto della sana competizione
sportiva, che si esalta attraverso elevati valori d’ordine etico e sociale.
Sarà cura di ogni Delegazione Provinciale riportare, sul proprio comunicato ufficiale, l’elenco delle
società che hanno effettuato il “terzo tempo” con le caratteristiche indicate.
Acquisizione punteggi e formazione delle classifiche
Punti tecnici
• 3 punti per la vittoria
• 1 punto per il pareggio
Punti meritocratici
• 1 punto per la sostituzione regolare dal 12° fino al 14° giocatore
• 1 punto per la sostituzione regolare del 15° e 16° giocatore
• 1 punto per la sostituzione regolare del 17° e 18° giocatore
Penalità
• 2 punti per ogni settimana di squalifica a carico del dirigente
• 2 punti per ogni giornata di squalifica a carico dell’allenatore
• 1 punto per ogni giornata di squalifica del calciatore
C.U. n.8– pag.197
Al termine della fase Autunnale (per determinare la composizione dei gironi relativi alla fase
Primaverile) e della fase Primaverile (per determinare le Società partecipanti alla Festa Provinciale), a
parità di punteggio in classifica si terrà conto nell’ordine:
a) maggior numero di mini-gare vinte;
b) maggior punteggio meritocratico;
c) minor punteggio di penalità;
d) maggior numero di bambine tesserate e regolarmente partecipanti all’attività (minimo cinque
gare);
e) sorteggio.
REGOLAMENTO ESORDIENTI PRIMO ANNO CALCIO A 9 – anno 2003
Il Torneo è riservato ai bambini e bambine nati nel 2003
Alle società che hanno un documentato numero limitato di tesserati, dovuto ad esempio a difficoltà di
ordine demografico è concessa, dietro richiesta di deroga scritta da inoltrare alla Delegazione
Provinciale di competenza, la possibilità di utilizzare fino ad un massimo di n.3 bambini/e nati nel
2004, secondo il seguente criterio:
fino ad un max di n. 13 tesserati anno 2003: n. 3 deroghe
fino ad un max di n. 14 tesserati anno 2003: n. 2 deroghe
fino ad un max di n. 15 tesserati anno 2003 : n. 1 deroga
Le Società dovranno presentare all’arbitro regolare distinta (in duplice copia fino ad un massimo di 18
giocatori) e documento attestante il tesseramento F.I.G.C.
L’arbitro, istruttore, allievo o juniores tesserato per la Società, dovrà essere a conoscenza del
regolamento illustrandolo ai giocatori prima della gara e inoltre indosserà indumenti adeguati
all’occasione, per dare una seria immagine all’incontro. Può svolgere funzione di arbitro anche un
tesserato della Società ospitata.
L’accesso al terreno di gioco è consentito ad un Tecnico per Società, e ad un massimo di 3 Dirigenti
per Società.
La Partita viene disputata in 3 tempi di 20 minuti ciascuno su campi di gioco di dimensioni Max 50x75
Min 45x65 ( identificabili da area di rigore ad area di rigore).
Tutti i partecipanti iscritti nella lista dovranno giocare almeno un tempo dei primi due; le sostituzioni
con il sistema dei “cambi liberi”, utilizzando la procedura cosiddetta “volante”, potranno essere
effettuate solamente nel terzo tempo.
Le porte devono avere le misure di m 4x2 o m 5x2 o m 6x2.
I palloni devono essere di dimensioni ridotte convenzionalmente identificabili con il n.4
L’area di rigore è evidenziata in lunghezza da due coni posti sulle righe laterali a 9 metri dalla linea di
fondo e in larghezza da due coni posti a 9 metri dai pali della porta.
Il punto del calcio di rigore viene fissato a 9 metri dalla linea di porta.
Per il calcio d’angolo il pallone dovrà essere posizionato sull’angolo dell’area di rigore del campo
regolamentare (a 11).
Vige la regola del fuorigioco entro 13 metri dalla linea di fondo campo.
Non vige la regola dell’espulsione per fallo effettuato dall’ultimo difensore.
Vige la regola del retropassaggio come da regolamento.
Le rimesse laterali con le mani saranno fatte ripetere dai giocatori della stessa squadra anche se
sbagliate.
Il rinvio dal fondo campo viene effettuato dal portiere con il pallone in mano e se calciato al volo non
oltre i tre metri dalla linea di fondo.
Tutte le punizioni vengono considerate indirette eccetto il calcio di rigore che può essere concesso
per un fallo evidente all’interno dell’area di rigore.
Si consiglia di effettuare il time out di 1’ per squadra.
Per quanto riguarda le scarpe di gioco è consigliato l’uso di quelle con la suola in gomma a tredici
tasselli.
L’arbitro potrà premiare i calciatori protagonisti di particolari gesti fair-play nei confronti di compagni
ed avversari, esibendo un cartellino verde, la green card. Al termine dell’incontro i tecnici dovranno
motivare ed avallare la “green card” nell’apposito spazio del referto gara.
E’ fatto obbligo ai giocatori delle due squadre salutare il pubblico all’inizio e alla fine della partita.
E’ fatto obbligo del saluto dei giocatori e dirigenti delle due squadre, che sfilano su due file parallele al
centro del campo in senso opposto, sia all’inizio che al termine della partita.
C.U. n.8– pag.198
Al termine della gara, i tecnici e i dirigenti delle due Società dovranno firmare per avallo il risultato
riportato sul rapporto arbitrale che la SOCIETA’ OSPITANTE dovrà far pervenire insieme alle distinte
contenenti i nominativi dei giocatori delle due squadre, alla Delegazione Provinciale di competenza
ENTRO E NON OLTRE LE 48 ORE dalla data dell’espletamento della partita.
Terzo tempo Fair play
E’ auspicabile che le Società, al termine della gara, organizzino un “tempo supplementare”
denominato “FAIR PLAY”, in cui le società e le famiglie mettono a disposizione dei/delle partecipanti
una merenda da condividere tra loro, allargando naturalmente l’invito anche a tecnici, dirigenti e
genitori delle squadre coinvolte.
In questo modo, riprendendo usi propri anche di altre discipline sportive, come ad esempio il rugby, il
Settore Giovanile e Scolastico intende sempre più diffondere il concetto della sana competizione
sportiva, che si esalta attraverso elevati valori d’ordine etico e sociale.
Sarà cura di ogni Delegazione Provinciale riportare, sul proprio comunicato ufficiale, l’elenco delle
società che hanno effettuato il “terzo tempo” con le caratteristiche indicate.
REGOLAMENTO GARA PULCINI TERZO ANNO CALCIO A 7 – anno 2004
Le Società dovranno presentare all’arbitro regolare distinta (in duplice copia fino ad un massimo di 14
giocatori) e documento attestante il tesseramento F.I.G.C.
L’accesso al terreno di gioco è consentito ad un Tecnico per Società, e ad un massimo di 3 Dirigenti
per Società.
La partita viene disputata in 3 tempi di 15 minuti ciascuno su campi di gioco di dimensioni Max 45x60
Min. 40X55.
Tutti i partecipanti iscritti nella lista dovranno giocare almeno un tempo dei primi due; le sostituzioni
con il sistema dei “cambi liberi”, utilizzando la procedura cosiddetta “volante”, potranno essere
effettuate solamente nel terzo tempo.
Le porte devono avere le misure di m 4x2.
I palloni devono essere di dimensioni ridotte convenzionalmente identificabili con il n.4
L’area di rigore è evidenziata da una linea immaginaria, definita in lunghezza da coni a 7 mt. dalla
linea di fondo e in larghezza da coni a 7 mt da ogni palo della porta.
Il punto del calcio di rigore viene fissato a 7 metri dalla linea di porta.
Non vige la regola del fuorigioco.
Non vige la regola dell’espulsione per fallo effettuato dall’ultimo difensore.
Il retropassaggio può essere preso con le mani dal portiere.
Le rimesse laterali con le mani saranno fatte ripetere dai giocatori della stessa squadra anche se
sbagliate.
Il rinvio dal fondo campo viene effettuato dal portiere con il pallone in mano e se calciato al volo non
oltre i tre metri dalla linea di fondo.
Tutte le punizioni vengono considerate indirette eccetto il calcio di rigore che può essere concesso
per un fallo evidente nei pressi della porta.
Qualora si raggiunga una differenza di cinque reti, la squadra in SVANTAGGIO può aggiungere un
giocatore fino a ridurre il passivo a 3 reti.
Si consiglia di effettuare il time out di 1’ per squadra.
Per quanto riguarda le scarpe di gioco è consigliato l’uso di quelle con la suola in gomma a tredici
tasselli.
Il tecnico o i tecnici tutor dell’autoarbitraggio potranno premiare i calciatori protagonisti di particolari
gesti fair-play nei confronti di compagni ed avversari, esibendo un cartellino verde, la green card. Al
termine dell’incontro i tecnici dovranno motivare ed avallare la “green card” nell’apposito spazio del
referto gara.
E’ fatto obbligo ai giocatori delle due squadre salutare il pubblico all’inizio e alla fine della partita.
E’ fatto obbligo del saluto dei giocatori e dirigenti delle due squadre, che sfilano su due file parallele al
centro del campo in senso opposto, sia all’inizio che al termine della partita.
Al termine della gara, i tecnici e i dirigenti delle due Società dovranno firmare per avallo il risultato
riportato sul rapporto arbitrale che la SOCIETA’ OSPITANTE dovrà far pervenire insieme alle distinte
contenenti i nominativi dei giocatori delle due squadre, alla Delegazione Provinciale di competenza
ENTRO E NON OLTRE LE 48 ORE dalla data dell’espletamento della partita.
C.U. n.8– pag.199
Terzo tempo Fair play
E’ auspicabile che le Società, al termine della gara, organizzino un “tempo supplementare”
denominato “FAIR PLAY”, in cui le società e le famiglie mettono a disposizione dei/delle partecipanti
una merenda da condividere tra loro, allargando naturalmente l’invito anche a tecnici, dirigenti e
genitori delle squadre coinvolte.
In questo modo, riprendendo usi propri anche di altre discipline sportive, come ad esempio il rugby, il
Settore Giovanile e Scolastico intende sempre più diffondere il concetto della sana competizione
sportiva, che si esalta attraverso elevati valori d’ordine etico e sociale.
Sarà cura di ogni Delegazione Provinciale riportare, sul proprio comunicato ufficiale, l’elenco delle
società che hanno effettuato il “terzo tempo” con le caratteristiche indicate.
REGOLAMENTO GARA PULCINI SECONDO ANNO CALCIO A 6 – anno 2005 / PULCINI MISTI
(anno 2004-2005-2006)
Le Società dovranno presentare all’arbitro regolare distinta (in duplice copia fino ad un massimo di 12
giocatori) e documento attestante il tesseramento F.I.G.C.
L’accesso al terreno di gioco è consentito ad un Tecnico per Società, e ad un massimo di 3 Dirigenti
per Società.
La partita viene disputata in 3 tempi di 15 minuti ciascuno su campi di gioco di dimensioni Max 30x50
Min. 25X40.
Tutti i partecipanti iscritti nella lista dovranno giocare almeno un tempo dei primi due; le sostituzioni
con il sistema dei “cambi liberi”, utilizzando la procedura cosiddetta “volante”, potranno essere
effettuate solamente nel terzo tempo.
Le porte devono avere le misure di m 4x2.
I palloni devono essere di dimensioni ridotte convenzionalmente identificabili con il n.4
L’area di rigore è evidenziata da una linea immaginaria, definita in lunghezza da coni a 7 mt. dalla
linea di fondo e in larghezza da coni a 7 mt da ogni palo della porta.
Il punto del calcio di rigore viene fissato a 7 metri dalla linea di porta.
Non vige la regola del fuorigioco.
Non vige la regola dell’espulsione per fallo effettuato dall’ultimo difensore.
Il retropassaggio può essere preso con le mani dal portiere.
Le rimesse laterali con le mani saranno fatte ripetere dai giocatori della stessa squadra anche se
sbagliate.
Il rinvio dal fondo campo viene effettuato dal portiere con il pallone in mano e se calciato al volo non
oltre i tre metri dalla linea di fondo.
Tutte le punizioni vengono considerate indirette eccetto il calcio di rigore che può essere concesso
per un fallo evidente nei pressi della porta.
Qualora si raggiunga una differenza di cinque reti, la squadra in SVANTAGGIO può aggiungere un
giocatore fino a ridurre il passivo a 3 reti.
Si consiglia di effettuare il time out di 1’ per squadra.
Per quanto riguarda le scarpe di gioco è consigliato l’uso di quelle con la suola in gomma a tredici
tasselli.
Il tecnico o i tecnici tutor dell’autoarbitraggio potranno premiare i calciatori protagonisti di particolari
gesti fair-play nei confronti di compagni ed avversari, esibendo un cartellino verde, la green card. Al
termine dell’incontro i tecnici dovranno motivare ed avallare la “green card” nell’apposito spazio del
referto gara.
E’ fatto obbligo ai giocatori delle due squadre salutare il pubblico all’inizio e alla fine della partita.
E’ fatto obbligo del saluto dei giocatori e dirigenti delle due squadre, che sfilano su due file parallele al
centro del campo in senso opposto, sia all’inizio che al termine della partita.
Al termine della gara, i tecnici e i dirigenti delle due Società dovranno firmare per avallo il risultato
riportato sul rapporto arbitrale che la SOCIETA’ OSPITANTE dovrà far pervenire insieme alle distinte
contenenti i nominativi dei giocatori delle due squadre, alla Delegazione Provinciale di competenza
ENTRO E NON OLTRE LE 48 ORE dalla data dell’espletamento della partita.
Terzo tempo Fair play
E’ auspicabile che le Società, al termine della gara, organizzino un “tempo supplementare”
denominato “FAIR PLAY”, in cui le società e le famiglie mettono a disposizione dei/delle partecipanti
C.U. n.8– pag.200
una merenda da condividere tra loro, allargando naturalmente l’invito anche a tecnici, dirigenti e
genitori delle squadre coinvolte.
In questo modo, riprendendo usi propri anche di altre discipline sportive, come ad esempio il rugby, il
Settore Giovanile e Scolastico intende sempre più diffondere il concetto della sana competizione
sportiva, che si esalta attraverso elevati valori d’ordine etico e sociale.
Sarà cura di ogni Delegazione Provinciale riportare, sul proprio comunicato ufficiale, l’elenco delle
società che hanno effettuato il “terzo tempo” con le caratteristiche indicate.
REGOLAMENTO GARA PULCINI PRIMO ANNO CALCIO A 5 – anno 2006
Le Società dovranno presentare all’arbitro regolare distinta (in duplice copia fino ad un massimo di 10
giocatori) e documento attestante il tesseramento F.I.G.C.
L’accesso al terreno di gioco è consentito ad un Tecnico per Società, e ad un massimo di 3 Dirigenti
per Società.
La Partita viene disputata in 3 tempi di 15 minuti ciascuno su campi di gioco di dimensioni Max 25x45
Min. 20X30.
Tutti i partecipanti iscritti nella lista dovranno giocare almeno un tempo dei primi due; le sostituzioni
con il sistema dei “cambi liberi”, utilizzando la procedura cosiddetta “volante”, potranno essere
effettuate solamente nel terzo tempo.
Le porte devono avere le misure di m 4x2.
I palloni devono essere di dimensioni ridotte convenzionalmente identificabili con il n.4
L’area di rigore è evidenziata da una linea immaginaria, definita in lunghezza da coni a 6 mt. dalla
linea di fondo e in larghezza da coni a 6 mt da ogni palo della porta.
Il punto del calcio di rigore viene fissato a 6 metri dalla linea di porta.
Non vige la regola del fuorigioco.
Non vige la regola dell’espulsione per fallo effettuato dall’ultimo difensore.
Il retropassaggio può essere preso con le mani dal portiere.
Le rimesse laterali con le mani saranno fatte ripetere dai giocatori della stessa squadra anche se
sbagliate.
Il rinvio dal fondo campo viene effettuato dal portiere con il pallone in mano e se calciato al volo non
oltre i tre metri dalla linea di fondo.
Tutte le punizioni vengono considerate indirette eccetto il calcio di rigore che può essere concesso
per un fallo evidente nei pressi della porta.
Qualora si raggiunga una differenza di cinque reti, la squadra in SVANTAGGIO può aggiungere un
giocatore fino a ridurre il passivo a 3 reti.
Si consiglia di effettuare il time out di 1’ per squadra.
Per quanto riguarda le scarpe di gioco è consigliato l’uso di quelle con la suola in gomma a tredici
tasselli.
Il tecnico o i tecnici tutor dell’autoarbitraggio potranno premiare i calciatori protagonisti di particolari
gesti fair-play nei confronti di compagni ed avversari, esibendo un cartellino verde, la green card. Al
termine dell’incontro i tecnici dovranno motivare ed avallare la “green card” nell’apposito spazio del
referto gara.
E’ fatto obbligo ai giocatori delle due squadre salutare il pubblico all’inizio e alla fine della partita.
E’ fatto obbligo del saluto dei giocatori e dirigenti delle due squadre, che sfilano su due file parallele al
centro del campo in senso opposto, sia all’inizio che al termine della partita.
Al termine della gara, i tecnici e i dirigenti delle due Società dovranno firmare per avallo il risultato
riportato sul rapporto arbitrale che la SOCIETA’ OSPITANTE dovrà far pervenire insieme alle distinte
contenenti i nominativi dei giocatori delle due squadre, alla Delegazione Provinciale di competenza
ENTRO E NON OLTRE LE 48 ORE dalla data dell’espletamento della partita.
Terzo tempo Fair play
E’ auspicabile che le Società, al termine della gara, organizzino un “tempo supplementare”
denominato “FAIR PLAY”, in cui le società e le famiglie mettono a disposizione dei/delle partecipanti
una merenda da condividere tra loro, allargando naturalmente l’invito anche a tecnici, dirigenti e
genitori delle squadre coinvolte.
In questo modo, riprendendo usi propri anche di altre discipline sportive, come ad esempio il rugby, il
Settore Giovanile e Scolastico intende sempre più diffondere il concetto della sana competizione
sportiva, che si esalta attraverso elevati valori d’ordine etico e sociale.
C.U. n.8– pag.201
Sarà cura di ogni Delegazione Provinciale riportare, sul proprio comunicato ufficiale, l’elenco delle
società che hanno effettuato il “terzo tempo” con le caratteristiche indicate.
REGOLAMENTO GARA PICCOLI AMICI TERZO ANNO CALCIO A 5 - anno 2007
Le Società dovranno presentare all’arbitro regolare distinta (in duplice copia fino ad un massimo di 10
giocatori) e documento attestante il tesseramento F.I.G.C.
L’accesso al terreno di gioco è consentito ad un Tecnico per Società, e ad un massimo di 3 Dirigenti
per Società.
Prima della partita è obbligatorio l'effettuazione di uno o più giochi didattici (proposti dalla
Delegazione Provinciale competente), come previsto dal C.U. n. 1
La Partita viene disputata in 3 tempi di 10 minuti ciascuno su campi di gioco di dimensioni Max 25x35
Min. 20X30.
Tutti i partecipanti iscritti nella lista dovranno giocare almeno un tempo dei primi due; le sostituzioni
con il sistema dei “cambi liberi”, utilizzando la procedura cosiddetta “volante”, potranno essere
effettuate solamente nel terzo tempo.
Le porte devono avere le misure di m 4x2 o m 3x2
I palloni devono essere in gomma, doppio o triplo strato di peso contenuto identificabili
convenzionalmente con il n° 3
Il punto del calcio di rigore viene fissato a 5 metri dalla linea di porta.
Non vige la regola del fuorigioco.
Non vige la regola dell’espulsione per fallo effettuato dall’ultimo difensore.
Il retropassaggio può essere preso con le mani dal portiere.
Le rimesse laterali con le mani saranno fatte ripetere dai giocatori della stessa squadra anche se
sbagliate.
Il rinvio dal fondo campo viene effettuato dal portiere con il pallone in mano e se calciato al volo non
oltre i tre metri dalla linea di fondo.
Tutte le punizioni vengono considerate indirette eccetto il calcio di rigore che può essere concesso
per un fallo evidente nei pressi della porta.
Qualora si raggiunga una differenza di cinque reti, la squadra in SVANTAGGIO può aggiungere un
giocatore fino a ridurre il passivo a 3 reti.
Si consiglia di effettuare il time out di 1’ per squadra.
Per quanto riguarda le scarpe di gioco è consigliato l’uso di quelle con la suola in gomma a tredici
tasselli.
Il tecnico o i tecnici tutor dell’autoarbitraggio potranno premiare i calciatori protagonisti di particolari
gesti fair-play nei confronti di compagni ed avversari, esibendo un cartellino verde, la green card. Al
termine dell’incontro i tecnici dovranno motivare ed avallare la “green card” nell’apposito spazio del
referto gara.
E’ fatto obbligo ai giocatori delle due squadre salutare il pubblico all’inizio e alla fine della partita.
E’ fatto obbligo del saluto dei giocatori e dirigenti delle due squadre, che sfilano su due file parallele al
centro del campo in senso opposto, sia all’inizio che al termine della partita.
Al termine della gara, i tecnici e i dirigenti delle due Società dovranno firmare per avallo il risultato
riportato sul rapporto arbitrale che la SOCIETA’ OSPITANTE dovrà far pervenire insieme alle distinte
contenenti i nominativi dei giocatori delle due squadre, alla Delegazione Provinciale di competenza
ENTRO E NON OLTRE LE 48 ORE dalla data dell’espletamento della partita.
Terzo tempo Fair play
E’ auspicabile che le Società, al termine della gara, organizzino un “tempo supplementare”
denominato “FAIR PLAY”, in cui le società e le famiglie mettono a disposizione dei/delle partecipanti
una merenda da condividere tra loro, allargando naturalmente l’invito anche a tecnici, dirigenti e
genitori delle squadre coinvolte.
In questo modo, riprendendo usi propri anche di altre discipline sportive, come ad esempio il rugby, il
Settore Giovanile e Scolastico intende sempre più diffondere il concetto della sana competizione
sportiva, che si esalta attraverso elevati valori d’ordine etico e sociale.
Sarà cura di ogni Delegazione Provinciale riportare, sul proprio comunicato ufficiale, l’elenco delle
società che hanno effettuato il “terzo tempo” con le caratteristiche indicate.
C.U. n.8– pag.202
MODALITÀ DI ORGANIZZAZIONE DEI TORNEI RELATIVI ALL’ATTIVITÀ DI
BASE
Facendo seguito alla pubblicazione del Comunicato Ufficiale n.1 del Settore Giovanile e Scolastico
della F.I.G.C. stagione sportiva 2014/2015, e tenendo conto che nessuna modifica è intervenuta
nell’organizzazione dei tornei federali relativi all’attività di base rispetto alla scorsa stagione sportiva, Il
Consiglio Direttivo del C.R. Toscana della L.N.D., sentito il Coordinatore del Settore Giovanile e
Scolastico F.I.G.C. Regione Toscana Paolo Mangini:
preso atto
• delle disposizioni di carattere generale afferenti l’Attività di base e nelle specifico per quelle
relative alle categorie Piccoli Amici, Pulcini ed Esordienti;
constatato
• che per tali attività è prevista l’iscrizione, l’organizzazione e cura da parte delle Delegazioni
Provinciali della L.N.D. di appartenenza di ciascuna Società;
ritenuto
• necessario di diffondere uniformemente in sede regionale quanto emanato con il C.U. n.1 del
S.G.S., in ordine alle modalità di organizzazione dei tornei ufficiali relativi all’attività di base;
• detta attività essenziale per un giusto percorso formativo, educativo e di crescita sportiva di
ciascun ragazzo in età fra i 5 e 12 anni;
• necessario redigere un regolamento unico relativo alle modalità di organizzazione di detta attività
tale da essere applicato e condiviso in ambito regionale da ciascuna Delegazione Provinciale e dalle
Società di calcio iscritte alle varie categorie;
dispone
norme di carattere generale:
• per tutte le categorie devono essere previste due fasi, una autunnale ed una primaverile;
• tutta l’attività dovrà essere preventivamente pubblicata nel Comunicato Ufficiale della Delegazione
Provinciale di competenza con indicazione del giorno, luogo, ora di svolgimento delle gare.
PICCOLI AMICI
L’attività dovrà essere organizzata obbligatoriamente con concentramenti a TRE o più squadre
seguendo le indicazioni metodologiche didattiche (durata, numero dei giocatori ecc.) contenute nel
C.U. n° 1 del S.G.S. Nazionale e successive circolari e disposizioni . I gironi dovranno essere formati
con criteri di vicinorietà. Periodo di svolgimento consigliato Ottobre/Novembre – Marzo/Aprile.
PULCINI 1° e 2° ANNO
L’attività dovrà essere organizzata preferibilmente con concentramenti a TRE o più squadre
seguendo le indicazioni metodologiche didattiche (durata, numero dei giocatori ecc.) contenute nel
C.U. n° 1 del S.G.S. Nazionale e successive circolari e disposizioni. Qualora non fosse possibile
organizzare l'attività con concentramenti di squadre, pur formando appositi gironi (con criterio di
vicinorietà) e calendario gare classico, è da favorire lo svolgimento in contemporanea di due o più
gare nello stesso campo con giocatori delle stesse squadre.
Periodo di svolgimento consigliato Ottobre/Novembre – Febbraio/Aprile.
PULCINI 3° ANNO
L'attività dovrà essere organizzata suddividendo le squadre in appositi gironi (con criterio di
vicinorietà) e calendario gare classico, seguendo le indicazioni metodologiche didattiche (durata,
numero dei giocatori ecc.) contenute nel C.U. n° 1 del S.G.S. Nazionale e successive circolari e
C.U. n.8– pag.203
disposizioni. Anche in questo caso è da favorire lo svolgimento in contemporanea di due gare nello
stesso campo con giocatori delle stesse squadre.
Periodo di svolgimento consigliato Ottobre/Novembre – Febbraio/Aprile.
ESORDIENTI FAIR PLAY 1° ANNO
L'attività dovrà essere organizzata suddividendo le squadre in appositi gironi (con criterio di
vicinorietà) e calendario gare classico, seguendo le indicazioni metodologiche didattiche (durata,
numero dei giocatori ecc.) contenute nel C.U. n° 1 del S.G.S. Nazionale e successive circolari e
disposizioni. Alle società che hanno un documentato numero limitato di tesserati, dovuto ad esempio
a difficoltà di ordine demografico è concessa, dietro richiesta di deroga scritta da inoltrare alla
Delegazione Provinciale di competenza, la possibilità di utilizzare n.3 bambini/e nati nel 2004, come
disciplinato nel relativo regolamento.
E' fatto obbligo alle Delegazioni prospettare per questa fascia d'età anche l'attività 7:7, e, in presenza
di un congruo numero di richieste, provvedere alla sua organizzazione.
Periodo di svolgimento consigliato Ottobre - I° decade Dicembre – III° decade Gennaio/Aprile.
ESORDIENTI FAIR PLAY 2° ANNO
Il Torneo è organizzato in due fasi, Autunnale e Primaverile , che però rispetto a tutte le altre
categorie citate in precedenza prevedono un'interdipendenza funzionale fra loro. Il punteggio ottenuto
nella prima fase, infatti, servirà alla formazione dei gironi relativi alla seconda fase. Quindi, nella fase
autunnale i gironi dovranno essere compilati con il criterio della vicinorietà, mentre nella fase
primaverile con il criterio della omogeneità tecnica.
Anche per la corrente stagione sportiva sarà applicato il medesimo regolamento utilizzato nella
scorsa stagione sportiva e che verrà nuovamente pubblicato prima dell’inizio dei tornei ufficiali,.
Il torneo è riservato ai bambini e bambine nati nel 2002.
Alle società che hanno un documentato numero limitato di tesserati, dovuto ad esempio a difficoltà di
ordine demografico è concessa, dietro richiesta di deroga scritta da inoltrare alla Delegazione
Provinciale di competenza, la possibilità di utilizzare n.5 bambini/e nati nel 2003, come disciplinato nel
relativo regolamento. Nessun punteggio meritocratico verrà riconosciuto senza richiesta di deroga.
In caso di partecipazione al torneo di due o più squadre della stessa società, solo la migliore
classificata nella fase autunnale (anche in gironi diversi dove è previsto) avrà diritto ad essere
inserita, nella fase primaverile, nel girone/i che prevedono l’accesso alla festa provinciale.
In caso di partecipazione di un giocatore a due gare nello stesso fine settimana (Sabato e Domenica),
benché sconsigliato, verrà riconosciuto il punteggio meritocratico relativamente al primo incontro
disputato.
In presenza di richieste provenienti dalle Società o per particolari problemi che possono verificarsi in
zone disagiate della Regione, è data facoltà alle Delegazioni, previa comunicazione al Presidente del
Comitato Regionale L.N.D. e al Coordinatore Regionale Settore Giovanile e Scolastico, di organizzare
un torneo, comunemente denominato Esordienti Fair Play misto 9:9, a cui possono partecipare i
giocatori nati dall' 1.1.2002 al compimento del decimo anno di età.
Periodo di svolgimento consigliato Ottobre/I° decade Dicembre – III° decade Gennaio/Aprile.
TORNEO SEI BRAVO A… .SCUOLA DI CALCIO
Il torneo dovrà essere organizzato in due fasi, Autunnale (Ottobre-Novembre) e Primaverile
(Febbraio-Marzo), per un totale di almeno quattro giornate per ogni società, parallelamente o ad
integrazione del torneo Pulcini a 7 (anno 2004) con la partecipazione delle “scuole di calcio” e “centri
calcistici di base”.Tale manifestazione, necessaria per la determinazione delle squadre partecipanti
alla festa provinciale “Sei bravo a…”, dovrà essere organizzata obbligatoriamente con
concentramenti a tre o quattro squadre seguendo le indicazioni tecnico didattiche contenute nello
specifico progetto del torneo, adottate già nella scorsa stagione sportiva, e che verranno nuovamente
pubblicate nei prossimi comunicati ufficiali. Da ogni concentramento dovrà scaturire un punteggio
tecnico che, sommato a quello della graduatoria meritocratica, porterà alla determinazione delle
squadre aventi diritto di partecipazione alla festa provinciale, alla quale non potranno partecipare i
Centri Calcistici di Base, in quanto non inseriti nella graduatoria meritocratica delle Scuole Calcio
Si dispone, infine, che qualunque modifica o integrazione delle modalità organizzative dell'attività
sopra citate dovranno essere preventivamente autorizzate dal Presidente del Comitato Regionale
L.N.D. e dal Coordinatore Regionale del Settore Giovanile e Scolastico.
C.U. n.8– pag.204
CORSO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER RESPONSABILI
TECNICI DELLE SCUOLE CALCIO O CENTRI CALCISTICI DI BASE
Il Centro Tecnico di Tirrenia organizza anche per la corrente stagione sportiva cinque corsi regionali
di formazione e aggiornamento per i Responsabili tecnici delle Scuole Calcio o Centri Calcistici di
base delle Società Toscane.
Il primo corso interesserà i Responsabili che operano nelle società residenti nella province di
Firenze e Prato e si svolgerà presso il Centro Federale della L.N.D. “B. Buozzi” – via Ximenes Firenze, secondo il calendario in appresso riportato:
•
•
Venerdì 3 ottobre dalle ore 15,30 alle ore 20
Sabato 4 ottobre dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 14,30 alle ore 19,30
a a a
Al corso potranno partecipare i tecnici (allenatore di I -II -III cat., UEFA B-C, istruttore CONI-FIGC)
che hanno ricoperto il compito di Responsabile Tecnico della scuola calcio o Centro Calcistico di
Base almeno in una delle ultime 3 stagioni sportive. Saranno ammessi fino ad un max di 40 corsisti,
così suddivisi:
•
•
Firenze
Prato
25 iscrizioni
15 iscrizioni
La qualifica di Responsabile tecnico dovrà risultare dal modulo di riconoscimento della scuola calcio o
centro calcistico in almeno in una delle ultime tre stagioni sportive.
Il corso è gratuito e verrà attivato solo in presenza di un numero 15 corsisti.
Le richieste di partecipazione dovranno pervenire o essere depositate entro il 23 settembre
p.v. all’Ufficio del Coordinatore Regionale S.G.S. utilizzando il modulo di iscrizione allegato e a
mezzo di una delle sotto indicate procedure (non saranno accettate richieste inviate a mezzo Posta):
1.
2.
3.
a mezzo e-mail [email protected];
al seguente numero di fax 055 6540787;
consegnate a mano con timbro di protocollo ed orario di acquisizione.
Per la formazione dell’elenco degli ammessi al corso varrà prioritariamente l’ordine di arrivo delle
domande.
Il programma didattico del corso prevede quattro aree di intervento: tecnica, psicopedagogia,
comunicazione, organizzativo gestionale che verranno dettagliate successivamente con i relativi
docenti.
Al termine verrà rilasciato un attestato di partecipazione solo a coloro che saranno stati presenti a
tutte le ore di lezione.
L’elenco degli ammessi verrà pubblicato il giorno 29 settembre p.v. sul sito del Centro Tecnico di
Tirrenia www.tirrenialab.org e su quello del Comitato Regionale Lega Nazionale Dilettanti www.figccrt.org, e in data 2 ottobre p.v. all’interno del Comunicato Ufficiale della Lega nazionale Dilettanti.
Gli ulteriori corsi si svolgeranno nei mesi a seguire e più precisamente:
•
a Arezzo per le società di Arezzo e Siena;
•
a Lucca per le società di Lucca, Massa Carrara e Pistoia;
•
a Livorno per le società di Livorno e Pisa;
•
a Grosseto per le società di Grosseto.
Date di svolgimento e modalità di partecipazione saranno pubblicizzati attraverso i Comunicati
Ufficiali Regionale e Provinciali e i siti del C.T. Tirrenia e del C.R. Toscana L.N.D..
Per ulteriori informazioni è possibile contattare i seguenti numeri 055 6521444 e 338 2114779 o a
mezzo e-mail [email protected]
Il modulo di adesione è scaricabile anche nella sezione servizi
Tecnico di Tirrenia (www.tirrenialab.org).
modulistica sul sito del Centro
C.U. n.8– pag.205
TERMINI E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE AI CORSI BLS-D
In relazione a quanto già pubblicato sul C.U. n. 14 del 5/9/2013 e in considerazione che a partire dal 1
gennaio del 2015 su ogni impianto sportivo dovrà essere presente un defibrillatore durante lo
svolgimento dell’attività (allenamento e gare), il Comitato Regionale, con propri istruttori qualificati,
organizza corsi di formazione all’uso del defibrillatore.
Le domande di partecipazione potranno essere formulate a partire da lunedì 14 luglio a lunedì
30 settembre 2014.
Tutte le iscrizioni dovranno e potranno essere effettuate unicamente per tramite della
compilazione di un modulo on line. La conferma dell'avvenuta iscrizione sarà convalidata con
l'invio di una email, in assenza della quale si dovrà ripetere la procedura
BANDO DI ADESIONE
•
Domande di partecipazione
Sono stati riaperti i termini per le domande di partecipazione che potranno essere formulate a partire
dal 14 luglio al 30 settembre 2014.
•
Luogo di svolgimento del corso
I corsi saranno organizzati dal Comitato Regionale Toscana per mezzo delle Delegazioni Provinciali,
che ne daranno atto nei propri Comunicati Ufficiali, e si svolgeranno indicativamente presso le sedi
delle Delegazioni stesse.
Ogni Società, comunque, potrà richiedere alla Delegazione di appartenenza di poter svolgere il corso
di formazione per i propri tesserati o aderenti direttamente presso la propria sede, garantendo due
locali, anche di piccole dimensioni, per lo svolgimento della parte pratica.
•
Numero di partecipanti al corso
Per ogni tipologia di corso (presso la Delegazione o presso la sede della Società) potranno
partecipare non meno di dieci (10) e fino ad un massimo di dodici (12) persone fra dirigenti,
tecnici, medici e atleti in modo tale da formare due gruppi di 5/6 corsisti cadauno, rispettando quanto
previsto dal protocollo operativo che prevede un rapporto di 1(formatore) : 6 (corsisti).
•
Iscrizione ai corsi
Tutte le iscrizione dovranno e potranno essere formalizzate unicamente per tramite di un
apposito form da compilare on line.
•
Richiesta singolo corsista, svolto presso le sedi delle D.P..
(termine ultimo iscrizioni ore 24:00 del 30 settembre p.v.)
•
Richiesta effettuata dalla Società, minino 10 partecipanti con corso svolto in sede della
società richiedente.
(termine ultimo iscrizioni ore 24:00 del 30 settembre p.v.)
•
Modalità di partecipazione ai corsi
Ai corsi potranno partecipare tutti coloro che, a vario titolo, svolgono attività per la società di calcio.
Per i corsi organizzati presso le Delegazioni Provinciali la formazione dei gruppi sarà effettuata
inserendo fino a un massimo di tre (per il momento) persone per società fra coloro che ne hanno fatto
richiesta seguendo l’ordine di arrivo delle domande.
I corsi organizzati presso le sedi delle Società verranno svolti seguendo prioritariamente l’ordine di
arrivo delle domande.
•
Modalità di svolgimento dei corsi
Tutti i corsi avranno una durata di quattro (4) ore e si svolgeranno tassativamente in orario
pomeridiano dalle ore 17:00 alle ore 21:00 dal lunedì al venerdì, e dalle ore 9:00 alle ore 13:00 il
sabato. Orari diversi da quelli sopra stabiliti non saranno autorizzati. Non sono consentiti ritardi
sull’inizio del corso pena l’esclusione dal medesimo.
•
Adempimenti economici
La partecipazione al corso avrà un costo procapite di € 35 (trentacinque), per quelli organizzati
presso la sede delle Delegazioni Provinciali, e di € 40 (quaranta), per quelli organizzati presso le sede
delle Società.
Tutti partecipanti, siano essi singoli corsisti o Società sportive, dovranno regolarizzare la
propria iscrizione effettuando un bonifico al C.R. Toscana L.N.D., indicando nella causale:
nome, cognome - corso BLS-D svolto presso la D.P. di …..
C.U. n.8– pag.206
per le Società Sportive che richiedono i corsi:
denominazione sociale - corso BLS-D - elenco dei nominativi partecipanti
Il bonifico dovrà essere effettuato almeno cinque (5) giorni prima della data di svolgimento del corso
ed una copia dello stesso dovrà essere inviato per fax alla Delegazione Provinciale di appartenenza.
In assenza della copia del bonifico il corso non potrà essere svolto.
Si precisa che una volta pubblicato il calendario dei corsi l’eventuale mancata partecipazione non
darà dirittoal rimborso della quota versata.
IBAN del C.R. Toscana L.N.D.:
IT 04 R 0859137900000000013449 - Banca Credito Cooperativo Impruneta
L’elenco dei corsisti aventi diritto di partecipazione, o delle società in cui verranno svolti i corsi,
saranno comunicati per tramite del C.U. della Delegazione Provinciale di appartenenza.
Le date ed orari di svolgimento saranno pubblicati anche sul sito del Centro Tecnico di Tirrenia.
C.U. n.8– pag.207
5. COMUNICAZIONI DELLA DELEGAZIONE PROVINCIALE
CAMPIONATO TERZA CATEGORIA
STAGIONE SPORTIVA 2014-2015
IL CAMPIONATO AVRA’ INIZIO IL 20 settembre 2014
DI SEGUITO PUBBLICHIAMO I GIRONI
GIRONE A
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
G.S.D. ALBERETA SAN SALVI
POL. ALBERETA 72 A.S.D.
A.S.D. ATHLETIC SESTO
A.S.D. BELMONTE ANTELLA GRASSINA
A.S.D. COBRA KAI
A.S.D. EURO CALCIO FIRENZE
A.S.D. F.C. CUBINO
U.S.D. FCG FLORIA 2000
A.S.D. NOVA VIGOR MISERICORDIA
A.S. OLIMPIA FIRENZE A.S.D.
ASD.P SAN CLEMENTE
A.S.D. SANCAT
U.S.D. SANT AGATA
U.S.D. S. BRIGIDA
POL. SIECI A.S.D.
A.S.D. TOSI
GIRONE B
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
A.S.D. ATLETICO FIRENZE
A.S.D. ATLETICO GIGLIO ROSSO
POL. AVANE A.S.D.
G.S. CALASANZIO A.S.D.
U.S.D. CERBAIA
A.S.D. DAYTONA CALCIO
A.S.D. FLORENCE SPORTING CLUB
A.S.D. G.S MONTERAPPOLI
A.S.D. GIGLIO ROSSO POZZALE
A.S.D. LAURENZIANA
POL. MEMBRINO A.S.D.
A.S.D. PAGNANA CALCIO
U.P.D. PONTE A GREVE
U.S. S. PIERINO
A.S.D. SAN VINCENZO A TORRI
U.S. SPORTING ARNO ASD
Le Società (Girone A) FCG FLORIA 2000 – SAN CLEMENTE ; (Girone B) FLORENCE SPORTING
CLUB – MEMBRINO – SPORTING ARNO che ne hanno fatto richiesta, disputeranno le gare
casalinghe la domenica pomeriggio con orario ufficiale della Lega Nazionale Dilettanti
C.U. n.8– pag.208
CAMPIONATO JUNIORES PROVINCIALI
STAGIONE SPORTIVA 2014-2015
IL CAMPIONATO AVRA’ INIZIO IL 20 SETTEMBRE 2014
DI SEGUITO PUBBLICHIAMO I GIRONI
GIRONE A
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
U.S. AFFRICO A.S.D.
A.S.D. ATLETICA CASTELLO
S.S. AUDACE GALLUZZO A.S.D.
U.S.D. CASELLINA
CLUB SPORTIVO FIRENZE P.D
A.S.D. DLF FIRENZE CALCIO
A.S.D. EURO CALCIO FIRENZE
A.S.D. FLORENCE SPORTING CLUB
U.P.D. ISOLOTTO
A.S.D. LAURENZIANA
POL. LUCO ASD
A.S.D. RIFREDI 2000
POL. S. PIERO A SIEVE A.S.D.
G.S. SCARPERIA 1920 A.S.D.
A.S.D. SESTO CALCIO 2010
U.S. VICCHIO A.S.D.
GIRONE B
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
G.S.D. ALBERETA SAN SALVI
C.S. ALLEANZA GIOVANILE ASD
A.S.D. ATLETICO CALCIO IMPRUNETA
S.P.D. AUDAX RUFINA
A.C.D. BAGNO A RIPOLI
A.S.D. BELMONTE ANTELLA GRASSINA
U.S.D. CENTRO STORICO LEBOWSKI
SSDARL FIRENZE SUD SPORTING CLUB
G.S.D. FLORIAGAFIR BELLARIVA
A.S.D. GREVIGIANA
A.S.D. IDEAL CLUB INCISA
U.S. MOLINENSE A.S.D.
U.S.D. PELAGO
S.S.D. RESCO REGGELLO
A.S.D. SANCAT
A.S.D. VG RONDINELLA MARZOCCO
C.U. n.8– pag.209
GIRONE C
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
A.S.D. CERTALDO
U.S.D. GAMBASSI
A.S.D. GIGLIO ROSSO POZZALE
POL. GINESTRA FIORENTINA ASD
A.S.D. IMPRUNETA TAVARNUZZE
U.S. LIMITE E CAPRAIA A.S.D.
A.S.D. MALMANTILE
A.S.D. MONTAIONE
U.S.C. MONTELUPO A.S.D.
A.S.D. MONTESPERTOLI
POL. REAL CERRETESE A.S.D.
POL. S. MARIA A.S.D.
U.S. SALES ASD
ASD.C. SAN GIUSTO LE BAGNESE
U.S. SANCASCIANESE CALCIO ASD
F.C. VINCI A.S.D.
C.U. n.8– pag.210
STAGIONE SPORTIVA 2014 – 2015
DI SEGUITO PUBBLICHIAMO I GIRONI DELLE CATEGORIE:
ALLIEVI PROVINCIALI
ALLIEVI FASCIA B
GIOVANISSIMI PROVINCIALI
GIOVANISSIMI FASCIA B
ESORDIENTI 2° ANNO FAIR PLAY – 2002 a 11
ESORDIENTI 1° ANNO – 2003 A 9
ESORDIENTI MISTI 2002-2003 A 7
CAMPIONATO ALLIEVI PROVINCIALI
GIRONE B (16 SQUADRE)
GIRONE A (16 SQUADRE)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
GSD
SPD
ACD
ASD
ASD
ASD
UPD
ASD
USD
CS
SSD
USD
POL
GS
ASD
ALBERETA SAN SALVI
AUDAX RUFINA
BAGNO A RIPOLI
BELMONTE ANTELLA GRASSINA
CLUB SPORTIVO FIRENZE P.D
DLF FIRENZE CALCIO
GREVIGIANA
ISOLOTTO
LUDUS 90 VALLE DELL ARNO
PELAGO
PORTA ROMANA ASD
RESCO REGGELLO
RIGNANESE
S. PIERO A SIEVE ASD
SCARPERIA 1920 ASD
VALDARNO FOOTBALL CLUB
(F.C. = fuori classifica)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
USD
ASD
USD
ASD
POL
ACD
ASD
ASD
US
ASD
US
POL
POL
US
ASD
ASD
AUDACE LEGNAIA
C.G. AURORA MONTAIONE
CASELLINA
FLORENCE SPORTING CLUB
GINESTRA FIORENTINA ASD
GIOVANI FUCECCHIO 2000 F.C.
GIOVANI CALCIO VINCI
IMPRUNETA TAVARNUZZE
LIMITE E CAPRAIA ASD
MONTESPERTOLI
PONTE A ELSA 2005 ASD
PONZANO
REAL CERRETESE ASD
SALES ASD
SANCAT
SESTO CALCIO 2010
C.U. n.8– pag.211
TORNEO ALLIEVI FASCIA B PROVINCIALI
GIRONE A (14 SQUADRE)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
SPD
ASD
SSD
AC
ASD
POL
ASD
ASD
ASD
ASD
USC
UPD
USD
POL
AUDAX RUFINA
BELMONTE ANTELLA GRASSINA
CALCIO CASTELFIORENTINO
CALENZANO ASD
CERTALDO
FIRENZE OVEST ASD
FORTIS JUVENTUS 1909
IMPRUNETA TAVARNUZZE
LANCIOTTO CAMPI VSD
LASTRIGIANA
MONTELUPO ASD
PONTE A GREVE
RINASCITA DOCCIA
S. MARIA ASD
GIRONE B (14 SQUADRE)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
CS
ASC.D.
ACD
SSDARL
ASD
ASD
US
SSD
USD
ASD
ASD
ASD
US
USD
GIRONE C (14 SQUADRE)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
ASD
USD
ASD
ASD
POL
ACD
ASD
US
ASD
POL
POL
ASD
FC
ATLETICA CASTELLO
AUDACE LEGNAIA
CLUB SPORTIVO FIRENZE P.D
DLF FIRENZE CALCIO
FLORENCE SPORTING CLUB
GINESTRA FIORENTINA ASD
GIOVANI FUCECCHIO 2000
LAURENZIANA
LIMITE E CAPRAIA ASD
MALMANTILE
PONZANO
S. MARIA ASD
Sq. B F.C.
SESTO CALCIO 2010
VINCI ASD
(F.C. = fuori classifica)
ALLEANZA GIOVANILE ASD
AQUILA 1902 MONTEVARCHI
BAGNO A RIPOLI
FIRENZE SUD SPORTING CLUB
GREVIGIANA
LUDUS 90 VALLE DELL ARNO
MOLINENSE ASD
RESCO REGGELLO
RIGNANESE
SANCAT
SANGIOVANNIVALDARNO
VALDARNO FOOTBALL CLUB
VICCHIO ASD
VIRTUS FIRENZE
GIRONE D (14 SQUADRE)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
US
GSD
SS
ASD
USD
ASD.FC
ASD
ASD
SSD
US
ASD.C
US
ASD
ASD
AFFRICO ASD
F.C.
ALBERETA SAN SALVI
AUDACE GALLUZZO ASD
BIG BLU GRACCIANO
CASELLINA
LUIGI MERONI
MONTERIGGIONICHIANTIBANCA
MONTESPERTOLI
ROBUR SIENA SRL
SALES ASD
SAN GIUSTO LE BAGNESE
SANCASCIANESE CALCIO ASD
VIRTUS BIANCOAZZURRA
VIRTUS GAMBASSI TERME
C.U. n.8– pag.212
CAMPIONATO GIOVANISSIMI PROVINCIALI
GIRONE A (16 SQUADRE)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
ASC.D.
ASD
SS
ACD
ASD
SSDARL
GSD
ASD
US
USD
SSD
USD
US
ASD
ASD
ASD
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
USD
POL
ASD
ASD
POL
ACD
ASD
ASD
UPD
US
POL
POL
POL
US
FC
ASD
AQUILA 1902 MONTEVARCHI F.C.
ATLETICO LEVANE
AUDACE GALLUZZO ASD
BAGNO A RIPOLI
BELMONTE ANTELLA GRASSINA
FIRENZE SUD SPORTING CLUB
FLORIAGAFIR BELLARIVA
GREVIGIANA
MOLINENSE ASD
PELAGO
RESCO REGGELLO
RIGNANESE
SALES ASD
SANCAT
SANGIOVANNIVALDARNO Sq.B F.C.
TERRANUOVESE
GIRONE C (16 SQUADRE)
AUDACE LEGNAIA
AVANE ASD
C.G. AURORA MONTAIONE
FLORENCE SPORTING CLUB
GINESTRA FIORENTINA ASD
GIOVANI FUCECCHIO 2000
GREVIGIANA
Sq.B
F.C.
IMPRUNETA TAVARNUZZE
ISOLOTTO
LIMITE E CAPRAIA ASD
PONZANO
REAL CERRETESE ASD
S. MARIA ASD
F.C.
SANCASCIANESE CALCIO ASD
VINCI ASD
VIRTUS GAMBASSI TERME
(F.C. = fuori classifica)
GIRONE B (15 SQUADRE)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
ASD
SPD
USD
ASD
SSD
ASD
ASD
ASD
AS
UPD
POL
GS
ASD
US
ATLETICA CASTELLO
AUDAX RUFINA
CASELLINA
CLUB SPORTIVO FIRENZE P.D
DLF FIRENZE CALCIO
FIRENZUOLA
FORTIS JUVENTUS 1909
LAURENZIANA
LA NUOVA POL. NOVOLI
OLIMPIA FIRENZE ASD
F.C.
PONTE A GREVE
S. PIERO A SIEVE ASD
SCARPERIA 1920 ASD
SESTO CALCIO 2010
SETTIGNANESE ASD
F.C.
C.U. n.8– pag.213
TORNEO GIOVANISSIMI FASCIA B PROVINCIALI
GIRONE A (16 SQUADRE)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
US
SSD
USD
ASD
UPD
ASD
AS
ASD
POL
SSD
CSD
POL
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
ASD
AC
ASD
POL
ASD
ACD
ASD
ASD
USD
ASD
ASD
POL
ASD
ASD
SS
ASD
SD
US
US
AFFRICO ASD
CALCIO CASTELFIORENTINO
FCG FLORIA 2000
FORTIS JUVENTUS 1909
ISOLOTTO
LANCIOTTO CAMPI VSD
OLIMPIA FIRENZE ASD
PONTASSIEVE
PONZANO
RESCO REGGELLO
S. MICHELE C. VIRTUS
S. PIERO A SIEVE ASD
SESTESE CALCIO SSD.AR.L.
SCANDICCI CALCIO SRL
SETTIGNANESE ASD
SPORTING ARNO ASD
GIRONE B (16 SQUADRE)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
GSD
CS
SS
SPD
ACD
ASD
USD
SSDARL
ASD
ASD
ASD
ASD
US
US
ASD
SS
GIRONE C (16 SQUADRE)
ATLETICA CASTELLO
CALENZANO ASD
DLF FIRENZE CALCIO
FIRENZE OVEST ASD
FLORENCE SPORTING CLUB
GIOVANI FUCECCHIO 2000
LA NUOVA POL . NOVOLI
LAURENZIANA
RINASCITA DOCCIA
S. BANTI BARBERINO
S. LORENZO CAMPI GIOVANI
S. MARIA ASD
Sq.B
F.C.
SANCAT
SESTO CALCIO 2010
SIGNA 1914 AD
SORMS S. MAURO CALCIO
(F.C. = fuori classifica)
ALBERETA SAN SALVI
ALLEANZA GIOVANILE ASD
AUDACE GALLUZZO ASD
AUDAX RUFINA
BAGNO A RIPOLI
BELMONTE ANTELLA GRASSINA
FCG FLORIA 2000
Sq. B
F.C.
FIRENZE SUD SPORTING CLUB
GREVIGIANA
IMPRUNETA TAVARNUZZE
LA NUOVA POL. NOVOLI
Sq.B
F.C.
LUDUS 90 VALLE DELL ARNO
MOLINENSE ASD
SALES ASD
SAN DONATO TAVARNELLE
VAGLIA 1970
GIRONE D (16 SQUADRE)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
USD
USD
ASD
POL
ACD
ASD
US
USC
ASD
UPD
POL
POL
ASD.C.
US
FC
AUDACE LEGNAIA
CASELLINA
CERTALDO
CLUB SPORTIVO FIRENZE P.D
GINESTRA FIORENTINA ASD
GIOVANI FUCECCHIO 2000 Sq.B
LASTRIGIANA
LIMITE E CAPRAIA ASD
MONTELUPO ASD
MONTESPERTOLI
PONTE A GREVE
REAL CERRETESE ASD
S. MARIA ASD
SAN GIUSTO LE BAGNESE
SANCASCIANESE CALCIO ASD
VINCI ASD
F.C.
C.U. n.8– pag.214
TORNEO ESORDIENTI 2° anno FAIR PLAY – 2002 a 11
GIRONE A (11 SQUADRE)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
US
GSD
ASD
ASD
USD
ACF
SSDARL
ASD
AS
US
ASD
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
ASD
POL
ASD
ASD
ASD
ASD
USD
ASD
POL
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
ACD
ASD
US
US
ASD
POL
POL
SD
SS
US
FC
GIRONE B (11 SQUADRE)
AFFRICO ASD
ALBERETA SAN SALVI
ATLETICO CALCIO IMPRUNETA
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
BELMONTE ANTELLA GRASSINA
FCG FLORIA 2000
FIRENZE ASD
FIRENZE SUD SPORTING CLUB
GREVIGIANA
OLIMPIA FIRENZE ASD
SALES ASD
SANCAT
CS
SPD
ACD
ACF
ASD
US
ASD
SSD
USD
US
ASD
GIRONE C (11 SQUADRE)
ASD
GIRONE D (11 SQUADRE)
ATLETICA CASTELLO
FIRENZE OVEST ASD
FORTIS JUVENTUS 1909
LA NUOVA POL. NOVOLI
LANCIOTTO CAMPI VSD
LAURENZIANA
RINASCITA DOCCIA
S. BANTI BARBERINO
S. PIERO A SIEVE ASD
SESTESE CALCIO SSD.AR.L.
SESTO CALCIO 2010
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
ASD
SSD
ASD
POL
USC
ASD
POL
ASD
US
ASD
GIRONE E (11 SQUADRE)
US
SS
POL
ASD
AS
ASD
POL
SD
US
AFFRICO ASD
AUDACE GALLUZZO ASD
FIRENZE OVEST
FORTIS JUVENTUS 1909
OLIMPIA FIRENZE ASD
PONTASSIEVE
S. MARIA ASD
SCANDICCI CALCIO SRL
SESTESE CALCIO SSD.AR.L.
SETTIGNANESE ASD
C.G. AURORA MONTAIONE
CALCIO CASTELFIORENTINO
CERTALDO
EMPOLI F.B.C. SPA
GINESTRA FIORENTINA ASD
MONTELUPO ASD
MONTESPERTOLI
PONZANO
SAN DONATO TAVARNELLE
SANCASCIANESE CALCIO ASD
VIRTUS GAMBASSI TERME
GIRONE F (11 SQUADRE)
GIOVANI FUCECCHIO 2000
LASTRIGIANA
LIMITE E CAPRAIA ASD
PONTE A ELSA 2005 ASD
PROGRESSO MONTELUPO
REAL CERRETESE ASD
S. MARIA ASD
SCANDICCI CALCIO SRL
SIGNA 1914 AD
SPORTING ARNO ASD
VINCI ASD
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
GIRONE G (10 SQUADRE)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
ALLEANZA GIOVANILE ASD
AUDAX RUFINA
BAGNO A RIPOLI
FIORENTINA SPA
LUDUS 90 VALLE DELL ARNO
MOLINENSE ASD
PONTASSIEVE
RESCO REGGELLO
RIGNANESE
SETTIGNANESE ASD
VALDARNO FOOTBALL CLUB
Sq.
Sq.
Sq.
Sq.
Sq.
Sq.
Sq.
Sq.
Sq.
Sq.
B
B
B
B
B
B
B
B
B
B
SS
USD
USD
ASD
ASD
ASD
UPD
UPD
CSD
ASD.C.
AUDACE GALLUZZO ASD
AUDACE LEGNAIA
CASELLINA
CLUB SPORTIVO FIRENZE P.D
DLF FIRENZE CALCIO
FLORENCE SPORTING CLUB
IMPRUNETA TAVARNUZZE
ISOLOTTO
PONTE A GREVE
S. MICHELE C.VIRTUS
SAN GIUSTO LE BAGNESE
C.U. n.8– pag.215
TORNEO ESORDIENTI 1° anno – 2003 a 9
GIRONE A (14 SQUADRE)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
US
ASD
ACF
POL
ASD
ASD
ASD
ASD
AS
USD
ASD
POL
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
US
GSD
CS
SPD
ASD
SSDARL
ASD
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
POL
ASD
SSD
ASD
ASD
GIRONE B (14 SQUADRE)
AFFRICO ASD
ATLETICA CASTELLO
FIORENTINA SPA
FIRENZE OVEST
FORTIS JUVENTUS 1909
LA NUOVA POL. NOVOLI
LANCIOTTO CAMPI VSD
LAURENZIANA
Sq. B
OLIMPIA FIRENZE ASD
RINASCITA DOCCIA
S. BANTI BARBERINO
S. PIERO A SIEVE ASD
SESTESE CALCIO SSD.AR.L.
SESTO CALCIO 2010
Sq. B
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
USD
ACD
ASD
USD
SSDARL
AC
ASD
CS
CSD
US
ASD
ASD
US
ASD
GIRONE C (14 SQUADRE)
AFFRICO ASD
Sq. B
ALBERETA SAN SALVI
ALLEANZA GIOVANILE ASD
AUDAX RUFINA
BELMONTE ANTELLA GRASSINA Sq. B
FIRENZE SUD SPORTING CLUB
FORTIS JUVENTUS 1909 Sq. B
ASD
LONDA 1974
AS
ASD
SSD
USD
US
ASD
OLIMPIA FIRENZE ASD
PONTASSIEVE
RESCO REGGELLO
RIGNANESE
SETTIGNANESE ASD
Sq. B
Sq. B
Sq. C
VALDARNO FOOTBALL CLUB Sq. B
ACD
FC
USC
ASD
POL
POL
ASD
US
ASD
BELMONTE ANTELLA GRASSINA
FCG FLORIA 2000
FIESOLE CALCIO
GALLUZZO 2010 ASD
PONTASSIEVE
PORTA ROMANA ASD
S. MICHELE C.VIRTUS
SALES ASD
SANCAT
SESTO CALCIO 2010
SETTIGNANESE ASD
Sq. B
VALDARNO FOOTBALL CLUB Sq. C
GIRONE D (14 SQUADRE)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
ASD
ACF
ASD
ASD
UPD
ASD
UPD
ASD.C.
SD
CLUB SPORTIVO FIRENZE P.D
DLF FIRENZE CALCIO
FIORENTINA SPA
Sq. B
FLORENCE SPORTING CLUB
IMPRUNETA TAVARNUZZE
ISOLOTTO
LAURENZIANA
PONTE A GREVE
SAN GIUSTO LE BAGNESE
SCANDICCI CALCIO SRL Sq. B
SESTESE CALCIO SSD.AR.L. Sq. B
US
US
ASD
GIRONE E (14 SQUADRE)
AVANE ASD
C.G. AURORA MONTAIONE
CALCIO CASTELFIORENTINO
CERTALDO
EMPOLI F.B.C. SPA
GIOVANI FUCECCHIO 2000
MERCATALE ASD
MONTELUPO ASD
MONTESPERTOLI
PONZANO
S. MARIA ASD
SAN DONATO TAVARNELLE
SANCASCIANESE CALCIO ASD
VIRTUS GAMBASSI TERME
AUDACE LEGNAIA
BAGNO A RIPOLI
SETTIGNANESE ASD
SPORTING ARNO ASD
VALDARNO FOOTBALL CLUB
GIRONE F (14 SQUADRE)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
USD
ACD
ASD
US
ASD
US
ASD
POL
POL
SD
SS
US
FC
CASELLINA
EMPOLI F.B.C. SPA
Sq. B
GIOVANI FUCECCHIO 2000 Sq. B
LASTRIGIANA
LIMITE E CAPRAIA ASD
MALMANTILE
PONTE A ELSA 2005 ASD
PROGRESSO MONTELUPO
REAL CERRETESE ASD
S. MARIA ASD
Sq. B
SCANDICCI CALCIO SRL
SIGNA 1914 AD
SPORTING ARNO ASD
Sq. B
VINCI ASD
C.U. n.8– pag.216
TORNEO ESORDIENTI Misti – 2002/2003 a 7
GIRONE A (7 SQUADRE)
1
2
3
4
5
6
7
SSDARL
SSD
ASD
USD
ASD
US
GS
GIRONE B (7 SQUADRE)
FIRENZE SUD SPORTING CLUBSQ.B
FIRENZUOLA
LANCIOTTO CAMPI VSD
RINASCITA DOCCIA
S. BANTI BARBERINO
SALES ASD
SCARPERIA 1920 ASD
1
2
3
4
5
6
7
SQ. B
ASD
ACF
SSDARL
USD
USD
ASD
UPD
ASD
UPD
CS
CASELLINA
CERBAIA
DLF FIRENZE CALCIO
ISOLOTTO
LASTRIGIANA
PONTE A GREVE
PORTA ROMANA ASD
FIRENZE SUD SPORTING CLUB
GAETANO D AGOSTINO ASD
ASD
GREVIGIANA
US
USD
SALES ASD
VIRTUS FIRENZE
GIRONE C (7 SQUADRE)
1
2
3
4
5
6
7
ATLETICO CALCIO IMPRUNETA
FIRENZE ASD
GIRONE D (7 SQUADRE)
1
2
3
4
5
6
7
US
ACD
ASD
ASD
US
USD
SSD
AFFRICO ASD
BAGNO A RIPOLI
GREVIGIANA
LONDA 1974
MOLINENSE USD
PELAGO
RESCO REGGELLO
SQ. B
C.U. n.8– pag.217
COPPA TOSCANA DI TERZA CATEGORIA
4^ COPPA GIOVANNI FRINGUELLI
Primo turno
13-14/09- 24/09 – 8/10
Ottavi di finale
29/10
Quarti di finale
19 /11
Semifinali
A- SANTA BRIGIDA
B- SIECI
A- SAN CLEMENTE
B- TOSI
A- BELMONTE A.G.
B- NOVA VIGOR MISER.
A- ALBERETA 72
B- COBRA KAI
A- SANCAT
B- ALBERETA SAN SALVI
A- F.C. CUBINO
B- OLIMPIA FIRENZE
A- FCG FLORIA 2000
B- LAURENZIANA
A- PONTE A GREVE
B- EURO CALCIO FIR.
A- FLORENCE S.C.
B- SPORTING ARNO
A- ATLETICO FIRENZE
B- CERBAIA
A- DAYTONA CALCIO
B- ATHLETIC SESTO
A- SANT AGATA
B- SESTO CALCIO 2010
A- AVANE
BABCA-
VALLEBUIA
GIGLIO ROSSO POZ.
CALASANZIO
PAGNANA
S.PIERINO
B- MEMBRINO
A- S. VINCENZO A TORRI
B- MONTERAPPOLI
C- ATL GIGLIO ROSSO
IN ALLEGATO A QUESTO C.U. IL REGOLAMENTO DELLA MANIFESTAZIONE
Finale
C.U. n.8– pag.218
DATE ISCRIZIONI CAMPIONATI E TORNEI PROVINCIALI S.G.S.
Si riportano di seguito le date di apertura e chiusura delle iscrizioni:
PULCINI a 7; PULCINI a 6; PULCINI a 5; PULCINI Misti a 6
Iscrizione tramite procedura on line
25 LUGLIO 2014 – 13 SETTEMBRE 2014
Deposito documentazione c/o Delegazione provinciale
entro VENERDÌ 19 SETTEMBRE 2014
*******************************************
PICCOLI AMICI
Iscrizione tramite procedura on line
25 LUGLIO 2014 – 13 SETTEMBRE 2014
Deposito documentazione c/o Delegazione provinciale
entro VENERDÌ 19 SETTEMBRE 2014
TORNEI ORGANIZZATI
SOCIETA’
NOME TORNEO
REAL CERRETESE
RIGNANESE
RINASCITA DOCCIA
SORMS
SESTESE CALCIO
L.N.D.
2° TORNEO AVIS
TORNEO MASSIMO BARDI
ANDIAMO AD INIZIARE
LOVE FOOTBALL
CANTERA 04
S.G.S. – Attività di Base
NESSUNA COMUNICAZIONE
6. RISULTATI GARE
NESSUNA COMUNICAZIONE
CATEGORIA
ESORDIENTI
ESORDIENTI
ESORDIENTI
PULCINI
PULCINI
DATA INIZIO
7/9/14
13/9/14
13/9/14
14/9/14
14/9/14
DATA FINE
20/9/14
29/9/14
5/10/14
C.U. n.8– pag.219
7. GIUSTIZIA SPORTIVA
NESSUNA COMUNICAZIONE
9. ALLEGATI
•
Regolamento 18^ Edizione Torneo “Coppa Provinciale” riservato alle Società di 3^ Categoria –
stagione sportiva 2014-2015
Sul C.U. n. 12 del CRT è consultabile il seguente allegato
•
C.U. n. 76 del 3 settembre 2014 della L.N.D. riguardante Polizza Integrativa Tesserati e
Dirigenti LND.
10. CALENDARI GARE
COPPA PROV.LE 3 CTG
GIRONE A
SANTA BRIGIDA
SIECI A.S.D.
DATA
ORA
SANTA BRIGIDA "IL GIUNCHETTO" 13/09/14 15:00
GIRONE B
SAN CLEMENTE
TOSI
S.CLEMENTE/REGGELLO COMUNALE
DATA
ORA
13/09/14 16:00
GIRONE C
BELMONTE ANTELLA GRASSINA NOVA VIGOR MISERICORDIA
FIRENZE/CASCINE DEL RICCIO
DATA
ORA
13/09/14 16:30
GIRONE D
ALBERETA 72 A.S.D.
COBRA KAI
DATA
ORA
S.FRANCESCO PEL. VIA FORLIVES 13/09/14 15:00
GIRONE
SANCAT
ALBERETA SAN SALVI
FIRENZE "ROMAGNOLI B"
DATA
ORA
13/09/14 15:00
GIRONE F
F.C. CUBINO
OLIMPIA FIRENZE A.S.D.
BAGNO RIPOLI VIA ROMA
DATA
ORA
13/09/14 15:00
GIRONE G
FCG FLORIA 2000
LAURENZIANA
FIRENZE/CERRETI2
DATA
ORA
13/09/14 16:00
GIRONE H
PONTE A GREVE
EURO CALCIO FIRENZE
DATA
ORA
CAQMPO DON VITTORIO-P.A GREVE 13/09/14 16:00
GIRONE I
FLORENCE SPORTING CLUB
SPORTING ARNO A.S.D.
COMUNALE M. BIANCHI
DATA
ORA
14/09/14 15:30
GIRONE L
ATLETICO FIRENZE
CERBAIA
VINGONE VIA COOPERAZIONE 2
DATA
ORA
13/09/14 15:00
GIRONE M
DAYTONA CALCIO
ATHLETIC SESTO
LASTRA A SIGNA STADIO
DATA
ORA
13/09/14 15:30
GIRONE N
SANT AGATA
SESTO CALCIO 2010
COMUNALE S.AGATA
DATA
ORA
13/09/14 16:30
GIRONE O
AVANE A.S.D.
VALLEBUIA A.S.D.
EMPOLI LOC. AVANE VIA MAGOLO
DATA
ORA
13/09/14 15:00
GIRONE P
GIGLIO ROSSO POZZALE
CALASANZIO A.S.D.
CAMPO "A. CACIAGLI"
DATA
ORA
14/09/14 15:30
E
C.U. n.8– pag.220
GIRONE Q
S.PIERINO
MEMBRINO A.S.D.
FUCECCHIO COMUNALE S.PIERINO
DATA
ORA
13/09/14 15:30
GIRONE R
SAN VINCENZO A TORRI
G.S. MONTERAPPOLI
DATA
ORA
S.VINCENZO A TORRI "BROGELLI" 13/09/14 16:00
Pubblicato in Firenze ed affisso all’albo della Delegazione Provinciale di Firenze il 10/09/2014
Il Segretario
Il Delegato
(Dr. Antonio Torelli)
(Dr. Roberto Bellocci)
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
337 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content