close

Enter

Log in using OpenID

DdP 1 Cartiglio_Controdedotto

embedDownload
PGT
CITTA’ di LISSONE
Sindaco
Concettina Monguzzi
Assessore al Territorio
Maria Rosa Corigliano
UFFICIO DI PIANIFICAZIONE SOVRACOMUNALE DI DESIO E LISSONE
Gruppo di lavoro
Arch. Luigi Fregoni
Progettista e Direttore tecnico Area Governo del Territorio
Prof. Arturo Lanzani
Consulente Scientifico
Arch. Daniela Gambino
Consulente Tecnico
Arch. Claudia Parenti
Consulente Tecnico
Dott. Claudia Botti
Consulente Tecnico
Dott. Andrea Bortolotti
Consulente Tecnico
Dott. Emanuele Garda
Consulente Tecnico
UFFICIO DI URBANISTICA DI DESIO E LISSONE
VALUTAZIONE DI COMPATIBILITÀ CON IL PTCP
Sostenibilità dei carichi urbanistici sulla rete della mobilità
Versione adotatta con delibera del C.C. n. 63 del 18/07/2013 e aggiornata a seguito delle controdeduzioni
Variante parziale degli atti di PGT
Febbraio 2014
QUADRO DEI TRAFFICI ESISTENTI
Per ricostruire il quadro dei flussi di traffico sulla viabilità principale sono stati effettuati dei
conteggi con rilievo delle manovre veicolari in 10 intersezioni significative: A) Via Trieste-Viale
della Repubblica; B) Via Cattaneo-Viale della Repubblica; C) Via Manzoni-Via Orico-Via Assunta;
D) Via Matteotti-Via Verdi-Via Loreto; E) Via Volturno-Via Como-Via Don Minzoni-Via Da
Giussano; F) Via Tiziano-Via Buonarroti-Via Sauro; G) Via San Giorgio-Via dei Platani-Via Santa
Margherita-Via Buonarroti: H) Via Don Colnaghi-Via Cappuccina-Via Guidoni-Via Padre Giuliani;
I) Via De Amicis-Via Chiusi-Via Mattei; L) Via Lecco-Via Giusti-Via De Amicis, conteggiando i
veicoli suddivisi in leggeri e pesanti. Il rilievo è stato effettuato in un giorno feriale scolastico tipo,
nelle 4 ore di punta 7.30-9.30 e 17.30-19.30, suddividendo il rilievo in periodi di 15 minuti.
I dati raccolti, memorizzati in forma tabellare sono riportati in allegato, all’interno delle due fasce di
rilievo sono state individuate le due ore di massima punta 7.45-8.45 per il mattino e 17.45-18.45 per
il pomeriggio.
Il flussogramma del traffico rilevato nelle intersezioni dell’ora di punta del mattino è riportato in
Figura 3.2. I flussi di traffico più elevati si riscontrano lungo l’asse della SP 173, in particolare in
Via San Giorgio con oltre 2.300 veicoli-equivalenti bidirezionali, livelli elevati di traffico, con
fenomeni di accodamento, si riscontrano anche lungo l’asse di Viale Martiri della Libertà con una
punta di quasi 1.800 veicoli bidirezionali subito a nord dell’intersezione con Via Cattaneo e in Via
Trieste ancora con flussi quasi 1.800 veicoli-ora. Livelli di traffico complessivamente leggermente
inferiori, mediamente del 4%, si registrano nell’ora di punta della sera (Figura 3.3), con una
riduzione dell’1% dei veicoli leggeri e del 54% del traffico pesante, anche se complessivamente
nelle due ore di indagine la fascia della sera presenta complessivamente l’1% di traffico in più.
A completamento del quadro dei flussi di traffico della fascia di punta del mattino e per espandere il
campione delle interviste, sono stati effettuati, contestualmente all’indagine con interviste
Origine\Destinazione agli automobilisti, conteggi classificati del traffico bidirezionale nelle 9
sezioni di intervista, nella fascia 7.30-9.30. In Figura 3.4 si riportano i flussi veicolari intercettati
nelle sezioni di intervista, relativamente all’ora di massima punta 7.45-8.45, complessivamente
sono stati conteggiati 11.708 veicoli equivalenti (21.655 nelle due ore di indagine), 6.261 in uscita e
5.447 in ingresso.
Il conteggio classificato è stato effettuato secondo una classificazione standard conteggiando i
veicoli suddivisi in 9 categorie, al fine di ricostruire la composizione del traffico:
- autovetture;
- autobus;
- veicoli commerciali leggeri;
- veicoli commerciali pesanti senza rimorchio;
- veicoli commerciali pesanti con rimorchio;
- veicoli commerciali articolati e snodati;
- motociclette;
1
- biciclette;
- altri veicoli.
La composizione del traffico intercettato al cordone delle sezioni di intervista evidenzia una
componente di traffico leggero del 91.8% (84,8% di auto e 7,1% di veicoli commerciali leggeri),
una percentuale media di traffico pesante dell’1,4%, del 4,7% di moto e dell’1,9% di biciclette.
Per comprendere la distribuzione dei volumi di traffico lungo l’arco della giornata sono stati
effettuati conteggi classificati della durata di 13 ore in due sezioni bidirezionali, comprendo la
fascia 7.00-20.00. Nella prima sezione sulla viabilità principale, situata in Viale Martiri della
Libertà nella tratta tra le vie Baccelli e Tiziano, sono stati rilevati 16.575 veicoli bidirezionali, con
un traffico orario medio di 1.257 veicoli-equivalenti ed una punta di 1.508 veicoli-equivalenti
conteggiati tra le 17.45 e le 18.45, mentre nella punta del mattino (7.45-8.45) si sono registrati
1.405 veicoli-equivalenti. Da evidenziare in questa sezione sulle 13 ore di rilievo la percentuale di
biciclette, in presenza di una pista ciclabile, supera il 3%. La seconda sezione di indagine, sulla
viabilità secondaria, collocata in Via Monza nella tratta tra le vie Da Lissone e Montegrappa, sono
stati rilevati 9.355 veicoli bidirezionali, con un traffico orario medio di 684 veicoliequivalenti ed
una punta di 929 veicoli-equivalenti conteggiati tra le 7.45 e le 8.45, mentre nella punta della sera
(17.30-18.30) si sono registrati 863 veicoli-equivalenti. Da evidenziare anche in questa sezione
sulle 13 ore di rilievo la percentuale di biciclette, in un contesto più centrale, supera il 5%, più del
doppio rispetto alla percentuale dell’1,9% rilevata al cordone di intervista.
2
3
4
5
SIMULAZIONI CON PEDEMONTANA E CON LE PREVISIONI DEL PUT
Si sono innanzitutto effettuate le simulazioni dello stato di fatto (Scenario 1), assegnando le matrici
O/D degli spostamenti sulla rete esistente, relativamente alla rete viaria urbana, calibrando il
modello di simulazione nell’attuale assetto di offerta e domanda relativamente al traffico leggero
dell’ora di punta del mattino (745-8.45) (Figura 6.1 – Tabella 6.1).
Nello Scenario 2 (Figura 6.2) sono stati valutati gli effetti sul traffico delle previsioni infrastrutturali
di medio termine (Pedemontana e opere connesse e il completamento della Variante SP6).
Sono stati quindi valutati due scenari con le previsioni di Piano, lo Scenario 3 con lo scema di
circolazione proposto nell’ipotesi di Progetto A, con le modifiche ai sensi di circolazione proposti e
il doppio senso di circolazione in Via Colnaghi (Figura 6.3) e lo Scenario 4 con lo scema di
circolazione proposto nell’ipotesi di Progetto B, con le stesse modifiche ai sensi di circolazione e i
sensi unici contrapposti in Via Colnaghi e Via Timavo (Figura 6.4).
Sono stati valutati quindi 3 sottoscenari di analisi (Tabella 6.2):
- Scenario 2 bis togliendo dal grafo i flussi trasferiti alla nuova viabilità
(Pedemontana, TRM10 e Var SP6);
- Scenario 3 bis Scenario di Piano A, applicando il trasferimento modale
indotto dalla tariffazione della sosta in area centrale (Scenario 1 fase);
- Scenario 4 bis Scenario di Piano B applicando il trasferimento modale
indotto dalla tariffazione della sosta in area centrale (Scenario 1 fase).
Nello Scenario 2, con Pedemontana e la Variante SP6 completa, si hanno significative riduzioni di
traffico sugli assi a maggiore congestione, con una riduzione dei flussi veicolari di circa il 30%
lungo l’asse Viale Martiri della Libertà-Viale Repubblica, del 37% in Via Cattaneo, del 18% in Via
Carducci, con un calo complessivo del 20% dei flussi intercettati al cordone delle interviste O/D.
I risultati delle simulazioni evidenziano nello Scenario di Piano A, con le modifiche ai sensi di
circolazione proposti, un incremento molto contenuto delle percorrenze e dei tempi di viaggio
(veicoli-Km +0.53% e dei veicoli-h +0.55%) completamente assorbiti dai trasferimenti modali
attesi per l’attuazione della tariffazione della sosta (scenario sosta ridotto di 1° fase) pari a -61
spostamenti in auto con destinazione in area centrale su un totale di 743 spostamenti destinati
(Scenario 3bis). Lo Scenario di Piano B, con il senso unico in Via Colnaghi e un tratto di Via San
Rocco, porta ad incrementi sulle percorrenze e dei tempi di viaggio leggermente superiori (veicoliKm +0.63% e dei veicoli-h +1.21%) solo in parte riassorbiti dal
trasferimento modale atteso (Scenario 4bis – veicoli-Km +0.05% e veicoli-h +0,63%).
Restano comunque estremamente contenute le variazioni delle emissioni di inquinanti da traffico in
entrambi gli Scenari di Piano, con -0.05% per l’ipotesi A e valori compresi tra +0.67% e +0.77%
nell’ipotesi B, pari rispettivamente a -3,6 Kg-anno e +47,5 Kg-anno di PM10 su un totale di 7.100
Kg-anno emessi allo stato di fatto nella rete simulata.
6
Variazioni di scala decisamente diversa rispetto allo Scenario di più lungo termine con la
Pedemontana e le Opere connesse con -6% dei tempi medi di viaggio e -12% dei veicoli-Km e dei
veicoli-h complessivi non considerando il traffico trasferito alla nuova viabilità.
7
8
9
10
Le riduzioni complessive dei flussi di traffico in ambito urbano a Lissone attese con il
completamento della Pedemontana e opere connesse e della SP6, sono pari al 11,67%, con punte del
30% sugli assi dalle maggiori componenti di attraversamento, valori ampiamente superiori agli
incrementi indotti a regime dalle nuove aree.
11
TRAFFICO INDOTTO DALLE NUOVE AREE DI TRASFORMAZIONE
Di seguito sulla base di quanto indicato dalle linee guida del PTCP si evidenziano i carichi di
traffico indotti dagli ambiti di trasformazione e dei sub-ambiti.
Tabella riepilogativa delle previsioni di pgt sottoposte a pianificazione attuativa:
SEZIONE 1
AT1
Destinazione
d'uso
Slp (mq)
AT1-a
AT1-b
AT1-c
AT1-d
AT1-e
AT1-f
AT1-g
AT1-h
AT1-i
AT1-l
AT1-m
AT1-n
Verde pubblico
Verde pubblico
Verde pubblico
Verde pubblico
Verde pubblico
Residenziale
Residenziale
Residenziale
Residenziale
Residenziale
Verde pubblico
Verde pubblico
0
0
0
0
0
2.725
2.025
3.089
2.816
2.516
0
0
AT2
Destinazione
d'uso
Slp (mq)
Ab. teorici
(1ab/50mq slp)
Residenziale
80%
Commercio 20%
7.499
1.875
150
0
20.670
413
AT2
totale
Ab. teorici
(1ab/50mq slp)
55
41
62
56
50
Parametri per il dimensionamento del carico insediativo:
SEZIONE 2
Paramentri per il dimensionamento del carico insediativo
Residenziale
Terziario
Commerciale
Ricettivo
Produttivo
413 residenti
0 addetti
31 addetti
0 camere
0 addetti
12
Calcolo per gli spostamenti veicolari generati/attratti nelle ore di punta:
TRAFFICO INDOTTO
NUOVE AREE DI
TRASFORMAZIONE
7.45-8.45 17.45-18.45
ABITANTI ADDETTI
AUTO
UTENTI
FUNZIONI
SLP
RESIDENZA
20.670
COMMERCIO ALIM
COMMERCIO NON
ALIM
938
16
188
938
16
84
413
AUTO
PUNTA
MT
AUTO
PUNTA
SR
197
165
16
99
192
94
16
89
TOTALE
197
380
TRAFFICO
ESISTENTE
15200
14592
variazione
indotte
1,3%
2,6%
AUTO PUNTA
165
13
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
6
File Size
8 019 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content