close

Enter

Log in using OpenID

Dépliant - Rinnovamento nello Spirito Santo

embedDownload
con il Patrocinio di:
Presidenza del Consiglio dei Ministri
DIPARTIMENTO DELLE PARI OPPORTUNITÀ
Pontificium Consilium
de Iusticia et Pace
Pontificio Consiglio della Pastorale
per i Migranti e Itineranti
Diocesi dell’Ordinariato
Militare per l’Italia
con l’adesione di:*
ALMO COLLEGIO
Nuovi Orizzonti
CAPRANICA
ime dimenticate
Da oltre 30 anni a fianco delle vitt
CeIS
conferenza italiana
superiori maggiori
Centro Italiano
di Solidarietà
don Mario Picchi
Movimento Giovanile
Salesiano
associazione nazionale
famiglie numerose
Unione Superiore Maggiori d’Italia
Testimonial:*
Flaminia Giovanelli, Sottosegretario Pontificio Cons. Giustizia e Pace
Luigi Ciampoli, Procuratore Generale Corte d’Appello - Roma
Gilda Siniscalchi, Capo Dipartimento Pari Opportunità
Luciana Leone, Rinnovamento nello Spirito Santo
Daniela Salvati, Capo Ufficio di Roma, Ist. Interregionale delle
Nazioni Unite per la Ricerca sul Crimine e la Giustizia (UNICRI)
* l’elenco completo delle adesioni e dei testimonial è disponibile
sul sito www.apg23.org
Segreteria organizzativa:
Don Aldo Buonaiuto, cell. 335 6596512
[email protected]
cell. 349 3913468 www.apg23.org
www.donnecrocifisse.it
Papa Francesco
uta,
“...nessuna donna nasce prostit
diventare”
c’è sempre qualcuno che la fa
Don Oreste Benzi
Per le donne
crocifisse
Don Fabio Rosini,Uff. Vocazioni Diocesi di Roma - 10 Comandamenti
Via Crucis di solidarietà e preghiera
in favore delle giovani donne vittime di tratta,
prostituzione coatta e violenze
ad: art&design - roma
azione di coloro che
“Mi ha sempre addolorato la situ
di tratta di persone.
sono oggetto delle diverse forme
che chiede a
Dio
Vorrei che si ascoltasse il grido di
. Dov ’è il tuo
4,9)
tutti noi: «Dov’è tuo fratello?» (Gen
dendo
ucci
stai
fratello schiavo? Dov ’è quello che
ina, nella
dest
clan
ogni giorno nella piccola fabbrica
zzi
utili
che
bini
rete della prostituzione, nei bam
di
rare
lavo
e
dev
per l’accattonaggio, in quello che
Non
?
zato
lariz
nascosto perché non è stato rego
molte complicità.
facciamo finta di niente. Ci sono
tre città è
La domanda è per tutti! Nelle nos
e aberrante,
oso
impiantato questo crimine mafi
sangue a causa
o
e molti hanno le mani che grondan
a.”
di una complicità comoda e mut
Venerdì 21 Marzo ore 19.30 | P.zza SS. Apostoli
in collaborazione con
titolare
amente, da Comunità Papa Giovanni XXIII –
saranno trattati, manualmente ed elettronic
trattamento sono gli addetti ai
Informativa art. 13, d. lgs 196/2003 - I tuoi dati
e alla tua richiesta. Gli incaricati preposti al
risponder
per
(RN)
Rimini
47900
1,
relativi
i
Mameli
Via
esercitare
del trattamento d. lgs 196/2003 si possono
ed ai sistemi informativi. Ai sensi dell’art. 7,
al titolare all’indirizzo sopra
singoli uffici competenti per la richiesta avanzata
al loro trattamento per motivi legittimi scrivendo
opporti
od
dati
i
e
cancellar
e,
nto.
modificar
e,
trattame
diritti, fra cui consultar
to dei responsabili del
presso cui è disponibile, a richiesta, elenco aggiorna
indicato o inviare un’e-mail a [email protected]
Diocesi di Roma
Servizio Diocesano per la Pastorale Giovanile
ioni di maschi italiani e da
bambine schiavizzate da 10 mil
te
tan
e
e
azz
rag
,
ani
um
eri
ie. Don Oreste Benzi
La tratta di ess
potrebbero essere le nostre figl
ile:
pib
nce
inco
re
orro
un
è
ci,
e carnefi
CHI SIAMO
Ogni giorno in Italia le Forze dell’Ordine scovano e arrestano i criminali dediti allo sfruttamento della prostituzione. Quotidianamente, sia sulle strade che
all’interno di locali privé, night, alberghi e appartamenti, vengono eseguite operazioni di polizia
esemplari, dimostrando come il fenomeno della
prostituzione coatta sia molto diffuso. Tuttavia
i mercenari e gli schiavisti continuano imperterriti a
gestire il traffico di queste giovanissime donne, spesso
anche minorenni, beffandosi dello Stato italiano che
non considera reato il prostituirsi bensì il costringere
l’altro a farlo.
L’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, fondata da
Don Oreste Benzi, è un Ente Ecclesiastico internazionale
che opera nel mondo dell’emarginazione in Italia e all’estero. Mossi dallo Spirito a seguire Gesù, i membri della Comunità mettono la propria vita al fianco dei più deboli e si
impegnano a cercare di togliere le cause che creano lo stato di bisogno. La Comunità Papa Giovanni XXIII è presente
in Italia e in circa 40 Paesi del mondo con oltre 600 case
famiglia e strutture di accoglienza; ogni giorno mangiano
con noi più di 60.000 persone.
Ci sono anche le mormorazioni di un popolo consapevole ma impaurito, quasi assuefatto, alla drammatica
situazione che vedrebbe le organizzazioni impadronirsi
del territorio. Insomma una vera e propria base intoccabile e un covo non così sconosciuto dove mafie albanesi, russe, nigeriane e rumene, con la connivenza
di quelle italiane, si spartiscono il bottino ricavato
sulla pelle di queste povere ragazze. Sì, perché, di
fatto sono proprio loro a stare di giorno e di notte semi
nude, a prendere calci e pugni e a rischiare la vita…quelle donne che molti ancora si ostinano a considerare prostitute per libera scelta! Noi, che sulle strade ci andiamo
da oltre 30 anni, sappiamo di trovarci dinanzi ad una colossale ipocrisia e falsità.

Forse il regime di schiavitù e sfruttamento ha trovato
un ambiente socialmente felice e compiacente in questi territori? Ecco perché scenderemo in strada, come
ci ha insegnato il nostro fondatore Don Oreste Benzi,
chiedendoti di unirti a noi nel tempo cristiano della Quaresima, venerdi 21 Marzo alle ore 19.30. Ci
ritroveremo a Roma a P.zza SS. Apostoli per abbracciare simbolicamente tutte le strade di questo orribile
mercato, per donare solidarietà e innalzare la preghiera di supplica al Signore nei confronti di queste nostre
giovani sorelle.
Ti aspettiamo
Giovanni Paolo Ramonda
Responsabile Generale
CHI SONO GLI SCHIAVISTI?
Sono i criminali che le usano come merce per lo sfruttamento sessuale.
 Sono i cosiddetti clienti che approfittano del loro stato
criminali
L’Associazione di don Oreste Benzi e l’Europa, con la Risoluzione del Parlamento Europeo del 26.02.2014 sostengono l’adozione del cosiddetto “modello nordico” attuato in Svezia, Islanda e Norvegia, ora preferito anche
in Francia, secondo il quale è punibile la condotta di chi
ricorre ed acquista servizi sessuali. La compravendita
del sesso è “una forma di schiavitù incompatibile
con la dignità umana”, “svilisce l’essere umano fino al
livello di merce”.
CHIEDIAMO
AL GOVERNO ITALIANO
di dare ora totale e piena attuazione alla Direttiva Europea 2011/36/UE che prevede il rafforzamento delle politiche di prevenzione della tratta di esseri umani, con
misure che scoraggino e riducano la domanda, fonte
di tutte le forme di sfruttamento.
di schiavitù.


Sono coloro che affittano le case, i gestori dei locali
e gli albergatori che favoriscono e mantengono il
racket.
Sono tutti coloro che hanno il potere di far osservare
le leggi per liberare queste vittime, ma non compiono
il loro dovere.
21 MARZO
VIA CRUCIS
per le Donne Crocifisse
(ritrovo ore 19.30 P.zza SS. Apostoli)
1 Partenza da P.zza SS. Apostoli ore 20
2 Piazza e Chiesa della Minerva
3 Piazza e Chiesa del Pantheon
4 Piazza Navona e Chiesa di Sant’Agnese
5 Piazza e Chiesa di Santa Maria Pace
6 Piazza e Chiesa di San Salvatore in Lauro
7 Ponte e Castel Sant’Angelo
8 Via della Conciliazione S. Maria Traspontina
TESTIMONIANZE
Durante la Via Crucis parleranno alcune
vittime salvate dalla schiavitù
della prostituzione.
CORO DI SION
ORE 22:ORATORIO SACRO
Chiesa Santa Maria in Traspontina
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
3 596 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content