close

Enter

Log in using OpenID

Cronaca Rimini - Virtualnewspaper

embedDownload
NON RICEVE ALCUN CONTRIBUTO PUBBLICO EDITORIA
DIREZIONE - REDAZIONE - SEDE LEGALE E OPERATIVA - PUBBLICITA': RIMINI, Viale Laurana 1/A (cap 47921) Centralino 0541 444011
Mail di settore Redazione: [email protected] - Amministrazione: [email protected] - Pubblicità: [email protected] - Segreteria: [email protected] qnews.it
MERCOLEDÌ 15 GENNAIO 2014
ANNO 3 N. 827
a0,50*
Botte per gelosia, poi si vantano su Facebook. Denunciate in sette alla Procura dei minori
Baby gang picchia 2 ragazze
Carine e di “buona famiglia”organizzano sul web la spedizione punitiva
RIMINI - Carine, viziate, di
Denunce a Rimini per una baby gang di ragazzine
Dopo l’ennesimo litigio chiama il 112
buona famiglia. E violente.
Denunciate alla Procura
dei minori sette ragazzine
che hanno organizzato su
Facebook una spedizione
punitiva contro due ragazze per storie di gelosia.
CESPI A PAGINA 4
Fuga dai domiciliari
Preferisce il carcere
per evitare la fidanzata
SERVIZIO A PAGINA 4
La struttura di via Coletti deve essere demolita. Il comitato dei residenti in fibrillazione
Oggi sit in a Rimini
Solo due offerte per il ponte Valleverde,
ora scatta
il sequestro
Ieri riunione della Giunta
per nominare la commissione
Palas, in stand by
la vendita
dei terreni al Conad
g Le manifestazioni
di interesse
erano state sette
g Si temono ritardi
nella costruzione
della nuova opera
RIMINI - Sono solo due le ditte che hanno
presentato offerte per la realizzazione del
nuovo ponte di via Coletti, a fronte di 7
manifestazioni di interesse. Il comitato
della zona è in fibrillazione.
ROSSI A PAGINA 3
La voce dei commercianti e delle associazioni
Troppe promozioni
e la crisi
frenano le vendite
nel periodo dei saldi
CESARINI A PAGINA 7
RIMINI - Scatta il sequestro della Valleverde
Srl. Ora è a forte rischio la continuità aziendale e l’occupazione dei 230 lavoratori (fra
diretti e terzisti). Per oggi i sindacati hanno
annunciato un sit in di protesta in via Covignano sotto gli uffici della commercialista
incaricata come custode giudiziario.
SERVIZIO A PAGINA 9
Indagini a tappeto
Caccia all’uranio
In Australia la divisa
del militare morto
SERVIZIO A PAGINA 4
RIMINI - Dopo i fari accesi dalla
Procura sul sistema delle società
partecipare, a cominciare dal Palas,
facciamo il punto sulla mappa delle
esposizioni del Sistema Congressi.
Mentre è ancora in stand by la vendita
dei terreni dell’ex Fiera al Conad che
permetterebbe di ridurre le
esposizioni.
SERVIZIO A PAGINA 5
Su La7 indizi verso San Marino
Metodo Stamina
utilizzato sul Titano?
Il governo: “E’ falso”
SERVIZIO A PAGINA 15
2
l
MERCOLEDÌ 15 GENNAIO 2014
Cronaca
Rimini
MERCOLEDÌ
15 GENNAIO 2014
l
3
L’apertura delle buste forse già oggi. Il Comitato che riunisce commercianti e residenti della zona preoccupato per l’ormai prossima chiusura del ponte: “Disagi enormi”
Nuovo Coletti, si fanno avanti solo in due
Si partiva da un totale di sette ditte che avevano manifestato interesse a realizzare l’opera
Ieri riunione di Giunta per nominare la commissione che deve aggiudicare i lavori
di FEDERICO ROSSI
RIMINI - E' una partita più
complicata del previsto
quella che l'amministrazione sta affrontando in merito
al nuovo ponte di via Coletti
che dovrà nascere entro giugno sulle ceneri dell'attuale.
Secondo infatti quanto trapelato dagli uffici comunali
sarebbero solo due le ditte,
sulle sette che erano state invitate a dicembre dal Comune a prendere in esame il
progetto, che alla fine avrebbero presentato un'offerta.
Cosa che inevitabilmente limita e non poco le possibilità di scelta di Palazzo Garampi, nella speranza poi
naturalmente che le due
proposte arrivate non presentino irregolarità o carenze di alcun tipo. Ciò ovviamente si scoprirà in sede di
esame delle offerte che avverrà nei prossimi giorni subito dopo l'apertura delle
buste prevista tra oggi e venerdì. Ieri intanto riunionefiume della giunta per fare il
punto della situazione e per
nominare appunto la commissione che dovrà valutare
le offerte e decidere quindi a
50
anni La durata
del manufatto previsto
dal progetto del Comune
2,6
milioni Quanto costerà
la nuova struttura
che sorgerà entro l’anno
Il ponte di
via Coletti
presto
sarà
demolito
quale ditta affidare i lavori.
Già a dicembre la costruzione del nuovo Coletti aveva
comportato per la giunta i
primi problemi: nessuna
delle manifestazioni di interesse arrivate per la realizzazione del ponte bailey, la
nuova struttura prevista dal
primo progetto di rifaci-
Lo rivela Tecnocasa. In regione a parte Modena va ancora peggio
Crisi del mercato immobiliare
A Rimini nel 2014
prezzi in calo tra il 2 e il 4%
RIMINI - In Emilia-Roma-
gna i prezzi del mercato immobiliare si annunciano in
calo anche per il 2014. Parola di Tecnocasa, che fa il
punto della situazione sulle
prospettive
del settore
nelle grandi
città e nei
capoluoghi
della regione: Rimini
come Modena andrà
a dire il vero
un po' meglio delle altre città emiliano-romagnole, anche se parliamo pur
sempre di una percentuale
compresa tra il -4% e il -2%.
A primeggiare in negativo
Parma (tra -7% e 5%) seguita da Forlì (tra -6% e -4%) e
poi da Bologna, Piacenza,
Reggio Emilia e Ferrara, (tra
-5% e -3%). “Nel 2013 il
mercato immobiliare ha dato ancora segnali di contrazione sia a livello di prezzi
sia a livello di compravendite anche se, a partire dal secondo trimestre dell'anno – si
legge in una
nota - gli
operatori
hanno iniziato a riscontrare i
primi segnali di ripresa della
volontà di acquisto. Il 2014
potrebbe non essere molto
diverso soprattutto se non ci
saranno cambiamenti sul
fronte dell'erogazione del
credito dell'occupazione, i
due elementi che più incidono sull'andamento del
mercato immobiliare”.
mento, era risultata adeguata. Cosa che aveva costretto
a emanare, con procedura
d'urgenza, un nuovo avviso
per la manifestazione appunto di interesse.
Il progetto del nuovo ponte
(si tratterà nel dettaglio di
una struttura modulare prefabbricata della durata di 50
anni. Costo complessivo
2,65 milioni di euro) continua intanto a essere mal digerito dal Comitato per il
ponte di via Coletti, che riunisce residenti ed esercenti
della zona, preoccupato per
la chiusura, seppur temporanea, al traffico automobilistico. “Una chiusura che
decreterà la morte definitiva
di molte attività commerciali – si lamenta Laura Zengarini, portavoce della neoassociazione – già duramente provate dalla crisi economica. Per non parlare poi
degli enormi disagi che dovranno affrontare tutti i residenti e insieme a loro i genitori e gli alunni della decina di scuole che sorgono
nella zona”. La posizione del
Comitato, che intanto stamattina con una delegazione si presenterà in Comune
per assistere all'eventuale
apertura delle buste, è chiara: “L'amministrazione doveva agire diversamente. Ok
fare un ponte nuovo, ma
nello stesso tempo bisognava trovare una soluzione che
consentisse di mantenere
parzialmente la percorribilità della struttura. Si sarebbe
peraltro così preservato anche l'attraversamento ciclopedonale senza bisogno di
farne uno nuovo, sotto forma di pontile, con tutti i costi del caso, a 20 metri lato
monte dal Coletti”. Ma a lasciare inquieto il Comitato è
anche il rispetto dei tempi
fissati nel bando per la con-
clusione dei lavori: “Siamo
proprio sicuri che si finirà
tutto quanto a giugno? Purtroppo in Italia spesso gli
imprevisti sono all'ordine
del giorno e noi così non abbiamo tutta quella certezza
incrollabile che invece sembra avere il Comune”. “Queste preoccupazioni del Comitato mi sembrano davvero infondate – replica il consigliere Pd, viserbese, Mattia
Morolli – Nel bando è prevista una penale qualora la
ditta non rispettasse i tempi
previsti. E' dunque interesse
anche della stessa azienda
terminare i lavori entro giugno”. Il nuovo Coletti sta
scatenando un dibattito vivace anche su Facebook tra
chi condivide i dubbi del
Comitato e chi invece approva come si è mossa l'amministrazione. Tra questi
ultimi c'è anche Sergio Giordano, presidente di Basta
Merda in Mare, per il quale
il comportamento del Comitato è “incomprensibile”:
“Fa polemiche solo strumentali - dice - che certo
non giovano a una risoluzione rapida e positiva della
vicenda”.
La storica palazzina messa in vendita. Potrà essere destinata a residenziale
All’asta per 1,2 milioni la sede
dell’assessorato provinciale al turismo
- La Provincia
mette in vendita il proprio
patrimonio immobiliare.
Va all'asta la palazzina di
piazza Malatesta, sede degli uffici dell'Assessorato
al Turismo.
Il bando è già in pubblicazione e porta la scadenza del giorno 14 febbraio
prossimo (ore 139.
L'edificio, che risale ai
primi del Novecento, in
origine aveva ospitato gli
ufficiali carabinieri, quindi era andato parzialmente distrutto durante la seconda guerra mondiale.
Negli anni ottanta è stato
sottoposto a lavori di rifacimento per poi essere destinato agli uffici provinciali.
La palazzina ha una superficie lorda di 528,48
metri quadri (450 la superficie commerciale) più
una corte scoperta di pertinenza di 170 metri quaRIMINI
dri. Prima di essere messa
all’asta è stata ovviamente
sottoposta ad una accurata perizia, ed il suo valore
è stato quantificato in un
milione e 193mila euro,
ovvero in 2.650 euro al
metro quadro. La base
d'asta stabilita dal bando
dunque di un milione e
200mila euro.
La sua ubicazione nel
centro storico, nelle vicinanza di Castel Sismondo, la pone in zona di tutela, ma è permesso il
cambio di destinazione
d'uso in residenziale. In
base alle attuali norme del
Prg, però, non potrebbe
essere suddivisa in più
unità immobiliari.
In base a quanto stabilito dal bando di gara, gli
uffici dell'assessorato al
turismo in caso di vendita
dovrebbero traslocare entro novanta giorni dal roLa palazzina di piazza Malatesta
gito.
4
l
Cronaca Rimini
MERCOLEDÌ 15 GENNAIO 2014
Il pm Ercolani ha affidato le analisi ad un consulente dell’Università di Trieste che collabora con un laboratorio dell’isola del Pacifico
In Australia la divisa del maresciallo Mancuso
All’esame di un centro specializzato eventuali tracce di uranio improverito
RIMINI - La divisa del maresciallo
Giovanni Mancuso, il carabiniere che
partecipò ad una missione a Nassirya,
deceduto nel 2010 in seguito ad una
malattia che secondo i familiari dipese dell'esposizione all'uranio impoverito, sarà analizzata dal laboratorio
Ansto, (Australian national nuclear
research and development organisation), su incarico del sostituto procuratore Davide Ercolani che ha aperto
un fascicolo d'inchiesta per omicidio
colposo e omessa esecuzione di un
L’ingresso del Palazzo di giustizia
Dopo il litigio chiama il 112
incarico (codice penale militare di
pace) a carico di ignoti. Il fascicolo
aperto da Ercolani, è la prima indagine penale sulle conseguenze dei
proiettili all'uranio impoverito usati
in Bosnia, Iraq e Kossovo. Un'altra
indagine con le stesse finalità è stata
aperta dalla Procura di Padova. Una
decina i casi di militari italiani morti
o ammalatisi elencati nel fascicolo e
riconducibili all'uso di proiettili all'uranio. La magistratura ha dato incarico ad un consulente, il professor
Claudio Tuniz di Trieste, collaboratore dell'Ansto australiano, di rintracciare sul basco, la tuta in dotazione per l'ordine pubblico, giacca e
pantaloni usati dal maresciallo Mancuso nelle missioni all'estero tra il
2002 e il 2003 eventuali tracce di uranio. Il presidente del Senato Grasso,
su richiesta del pm ha trasmesso a
Rimini gli atti parlamentari delle
commissioni che hanno trattato il caso dei proiettili all'uranio impoverito.
La spedizione punitiva era stata pianificata sul social network. Sette minorenni identificate dai carabinieri
Ricche e viziate pestano due amiche
Evade
dai domiciliari
e va in carcere
Banda
riminese
di
bad
gilrs
prende
a
calci
e
pugni
alcune
compagne
di
scuola
Non sopportava
la fidanzata E dopo l’aggressione si vantano su Facebook. Denunciate alla Procura dei minori
RIMINI - Ha rinunciato
agli arresti domiciliari e
scelto di tornare in carcere perché non ne poteva più di condividere
lo stesso tetto con la sua
ragazza. Lui è un ventiseienne di origine campana, che si trovava agli
arresti domiciliari a Rimini ma che l'altra sera,
intorno alle 22,30, a seguito di un litigio con la
fidanzata ha deciso di
lasciare l'abitazione e di
confessare il suo gesto
alle forze dell'ordine. Ha
così chiamato il 112 segnalando dove si trovava.
Una pattuglia dei carabinieri è quindi giunta
in via Marecchiese, in
un bar dove l'uomo si
era rintanato. Appariva
molto turbato per via
della lite con la fidanzata e ha dichiarato ai militari che preferiva allontanarsi dall'abitazione e quindi costituirsi
piuttosto che rimanere
in casa con la ragazza.
Era perfettamente consapevole che essendo
evaso dagli arresti domiciliari sarebbe finito
in carcere. E così è stato.
Ieri mattina si è tenuto
in tribunale a Rimini il
processo per direttissima e il giudice ha convalidato l'arresto e disposto la detenzione in
carcere. Privato della libertà, ma tutto sommato, a suo dire, più tranquillo.
RIMINI - (ad.ce.) Carine, grif-
fate e ben educate. E’ il profilo
classico delle ragazze di buona
famiglia, con genitori ricchi e
immersi nei loro interessi.
Che, una volta uscite di casa e
lontane dal controllo di mamma e papà, si trasformano, però, nelle aguzzine di alcune loro amiche meno fortunate. Fino al punto da massacrarle di
botte per il solo motivo di aver
ballato con un maschietto
puntato da qualcuna del gruppo o di averci scambiato quattro chiacchiere. E’ capitato ad
una sedicenne riminese l’estate scorsa, picchiata, senza pietà, in un caldo pomeriggio d’agosto al mare, per l’unico motivo di essersi fermata a parlare
con un loro amico. Si è ripetuto
un mese fa, prima all’interno e
poi all’esterno di una discoteca
della Riviera, quando un’altra
ragazza di 15 anni, amica della
vittima precedente, si era azzardata soltanto di ballare con
un ragazzetto riminese, ex di
una della banda.
E’ l’esplosione d’ira. Peraltro
già annunciata su facebook,
qualche giorno prima, in una
sorta di richiamo del branco
all’aggressione fisica contro
Le ragazzine
figlie
di imprenditori
non si sono
fermate
neppure
davanti
al padre
della loro
vittima
Sette ragazze
minorenni sono state
denunciate per avere
pestato delle coetanee
quella “nemica”, per status (lei
è figlia di una famiglia normale
di Rimini, mentre loro apparterrebbero all’elite imprendi-
toriale) e per bellezza (la sua
avvenenza aveva creato invidie
e odi tra queste bad girls).
Spuntate dai lati della pista,
Fermato per un controllo, marocchino finisce dietro le sbarre
Per lui il pm aveva chiesto anche la colonia agricola
Le carte di credito erano rubate
Condannato spacciatore
RIMINI - Lo hanno sottoposto a per-
RIMINI - E’ stato condanna-
quisizione durante un servizio di
controllo del territorio e hanno scoperto che aveva con sé carte di credito
risultate rubate. E' successo nel pomeriggio di lunedì. Una pattuglia del
radiomobile dei carabinieri ha controllato un 34enne marocchino e sco-
perto che aveva con sé due carte di
credito di cui non sapeva giustificare
il possesso. Una volta accertato che
erano oggetto di furto per lui sono
scattate le manette. E' stato sottoposto
a fermo per ricettazione e portato in
carcere a disposizione dell'autorità
giudiziaria.
MULTIMEDIA EDITORIALE SRL
Direttore responsabile
queste sette, otto ragazzine terribili si sono scagliate contro la
loro vittima afferrandola, prima, per i capelli, fino addirittu-
ra a strapparne diverse ciocche, e poi, una volta scaraventata a terra, colpendola ripetutamente con calci e pugni. Con
una violenta così inaudita cheneppure l’intervento dei buttafuori e dei carabinieri riesce a
placare la loro rabbia. Infatti,
una volta fuori e senza più carabinieri e security intorno,
queste figlie di papà piombano
nuovamente addosso alla loro
vittima, nonostante fosse in
compagnia del padre che era
andato a prenderla per accompagnarla a casa. E lì ancora pugni, calci e ciocche di capelli
strappate. Inevitabile a quel
punto l’identificazione da parte dei carabinieri delle bad girls. Che il giorno dopo si erano
vantate sui loro profili facebook di quella violenta e spietata aggressione ai danni della
loro “nemica” (che peraltro
frequenta anche lo stesso istituto superiore di Rimini). Una
“bravata” da figlie di papà viziate e violente che però diventerà materia per la Procura dei
minori di Bologna. Dove l’avvocato Stefano Caroli, che assiste la vittima, domani presenterà una denuncia per minacce, lesioni e violenza privata.
CLAUDIO CASALI
Direzione e redazione: Rimini, viale Laurana 1/a (cap 47921)
Tel. 0541444011 - mail redazione: [email protected]
Registrazione tribunale di Rimini n. 5/2011 del 24-2-2011
* Prezzo di copertina solo per le copie distribuite sul canale edicole
Sede legale e operativa: Rimini, viale Laurana 1/a (cap 47921)
Amministrazione: tel 0541444019
[email protected]
CONSIGLIO D'AMMINISTRAZIONE: CLAUDIO CASALI (presidente),
SERGIO BERARDI, LUIGI SERGI
Coordinamento aziendale: Luigi Sergi
to a 2 anni e sei mesi di reclusione per spaccio di droga V.F., 54enne residente a
Rimini, ma secondo gli inquirenti vicino ad ambienti
della ‘ndrangheta. L’uomo è
stato condannato ieri mat-
tina per un episodio di spaccio di un grammo di cocaina. Il pm Marino Cerioni
aveva chiesto una condanna di 3 anni e nove mesi oltre a due anni e sei mesi di
colonia agricola (una sorta
di carcere con lavoro).
PER LA TUA PUBBLICITA’
Multimedia Editoriale Srl - Divisione commerciale
Rimini, viale Laurana 1/a
Tel 0541444011 - [email protected]
Stampa: Rotopress International Srl
Loreto (An), via Brecce (cap 60025) - Tel. 071 7500739
Distribuzione: RG Stampa - Santarcangelo,
via del Grano 39 (cap 47822 www.rgstampa.com)
Responsabile trattamento dati legge 675/96: Claudio Casali
Cronaca Rimini
MERCOLEDÌ 15 GENNAIO 2014
l
5
Mentre il pm Gemma Gualdi punta il Palacongressi, rispunta sul web un’analisi economico-finanziaria da brividi
Palas e Fiera, i debiti fanno paura
Da uno studio condotto dall’ex assessore Mario Ferri
emerge un sistema a rischio e con esposizioni per 100 milioni
RIMINI - (ad.ce.) Fari accesi
sul palacongressi. Altra società partecipata dagli enti
pubblici. E dopo il crac Aeradria, con le accuse di bancarotta fraudolenta, falso in bilancio e accesso abusivo al
credito nei confronti dei
membri del vecchio Cda, la
Procura della Repubblica
avrebbe puntato la lente d’ingrandimento anche sul Palacongressi (leggi articolo di
ieri del Nuovo Quotidiano).
E l’analisi dei bilanci potrebbe fungere da prologo all’attività investigativa del pm
Gemma Gualdi, il magistrato milanese che, dopo aver
scoperchiato anni e anni di
malagestione della cosa pubblica in Aeradria, potrebbe
adesso passare al setaccio anche tutte le altre partecipate
riminesi.
E proprio in merito alla situazione economico-finanziaria, non certo idilliaca, in
cui versa il sistema congressuale e fieristico riminese, ieri, sul sito informativo “Inter-vista” è stato pubblicato
uno studio condotto dell’ex
assessore comunale al bilancio del Comune di Rimini, il
commercialista Mario Ferri.
Il professionista, prendendo
spunto dall’analisi dei bilanci
del 2012, denuncia una situazione debitoria del sistema
congressuale e fieristico riminese che supera i 100milioni di euro. Dove l’anello
debole sarebbe rappresentato proprio da Convention
Bureau, la società presieduta
dal commercialista Roberto
Berardi, e partecipata da Rimini Fiera, che gestisce proprio il Palacongressi e che sarebbe in forte sofferenza (il
bilancio 2013 è stato chiuso
in rosso, con un deficit di
quasi un milione). Ma in
questa catena delle passività
del sistema congressuale e
fieristico, oltre a Convention
Bureau, figurerebbero, secondo Ferri, altre tre società.
La prima è Rimini Fiera Spa
(detiene il 72 per cento di
Convention Bureau) “che
chiude il 2013 con un calo di
fatturato di circa 5 milioni pubblica Inter-vistacitando
lo studio di Ferri - ed un leggero attivo (320 mila euro),
ma il Gruppo di cui fa parte
ha un bilancio negativo di 1,9
milioni di euro”. “La società
al 31 dicembre 2012 - continua l’analisi dei dati - presentava un’esposizione bancaria
per più di 36 milioni di euro.
Va comunque detto che Rimini Fiera ha saputo far fronte
alla situazione di crisi del
mercato”.
Poi c‘è La Palazzo dei Congressi Spa, proprietaria dell’immobile dove si svolgono i
congressi, “che alla stessa data - recita lo studio di Ferri risulta indebitata con le banche per oltre 29 milioni di euro”. “Per la costruzione del
Palacongressi - continua l’analisi contabile - è stato contratto con il Monte dei Paschi
un mutuo del valore di 28 milioni. Il piano finanziario prevedeva poi che Convention
Bureau pagasse un affitto annuo di 1,1 milioni (ma il Cda
visti gli andamenti del mercato ha chiesto che venga dimezzato) e che le royalties pagate
dagli albergatori fruttassero
1,1 milioni all’anno, mentre
nel 2012 si sono fermate a 300
mila euro. Sul tappeto c’è anche la vertenza con la società
costruttrice, la Cofely Italia
alla quale sono stati chiesti 21
milioni per i danni derivanti
dalla ritardata apertura del
Palacongressi. Soci di questa
società sono Rimini Fiera
(34%), Rimini Congressi
S.r.l. (64,65%), Rimini Holding S.p.a. (0,38%), Camera
di Commercio (0,38%), Provincia di Rimini (0,38%)”.
Infine ecco la Rimini Congressi srl, società i cui soci
sono per un terzo ciascuno
Rimini Fiera, Provincia di
Rimini e Camera di Commercio. “Rimini Congressi spiega lo studio dell’ex assessore - non ha altra funzione
che quella di essere uno strumento di indebitamento per
finanziare la costruzione del
Palacongressi”. “E a questo
scopo - prosegue l’analisi - è
stato contratto un mutuo di
46,5 milioni di euro con Unicredit che, come garanzia, ha
preteso il pegno sulla partecipazione di maggioranza in
Rimini Fiera (52%) e le lettere
di patronage di Comune di
Rimini e Provincia di Rimini.
La società si è avvalsa dell’accordo sulle ‘Nuove misure per
il credito alle PMI’, sottoscritto fra ABI e le associazioni di
categoria, ottenendo così che
nel 2013 fosse sospeso il paga-
mento della quota capitale.
Da gennaio 2014 il pagamento del mutuo dovrebbe quindi
riprendere regolarmente. Il
piano finanziario prevedeva
anche che Rimini Congressi
S.r.l. potesse rientrare dall’esposizione bancaria tramite
la vendita di una partecipazione di minoranza in Rimini
Fiera S.p.a che però è apparsa
fin da subito di difficile realizzazione”.
Un altro strumento per ridurre l’indebitamento, come
ricorda Ferri, sarebbe quello
della cessione delle aree di
via della Fiera e di via Emilia (il Conad dovrebbe realizzarvi un SuperStore) che
porterebbe nelle casse del
gruppo Rimini Fiera, pro-
prietario dei terreni, una
ventina di milioni. Ma la
condizione essenziale per
un’eventuale vendita è il
cambio di destinazione d’uso, vanno cioè rese commerciali ed edificabili. Nella conferenza stampa di inizio dicembre il presidente di Rimini Fiera Lorenzo Cagnoni
aveva annunciato che prima
di Natale il Comune di Rimini avrebbe presentato la relativa variante urbanistica che
sarebbe andata in consiglio
per l’approvazione pochi
giorni dopo.
Ma il tutto è ancora fermo
nell’agenda delle promesse.
E, intanto, la lente d’ingrandimento della Procura si avvicina.
6
l
MERCOLEDÌ 15 GENNAIO 2014
Cronaca Rimini
Vendite a rilento, colpa della crisi e delle troppe promozioni tutto l’anno
I saldi non sfondano
Mussoni (Cna): “Acquirenti molto cauti”
Simonetti (Confesercenti): “Formula obsoleta”
di SIMONA CESARINI
RIMINI - Saldi invernali con
il freno a mano tirato. Partiti in Emilia Romagna il 4
gennaio, in anticipo di un
paio di giorni rispetto allo
scorso anno con l’obiettivo
di sostenere le vendite degli
operatori commerciali, l’interesse per i saldi è in netto
ribasso. Vuoi per la crisi che
mette sotto chiave il portafogli, vuoi per la possibilità
più estesa di acquistare varie tipologie di prodotti
scontati o in promozione
quasi tutto l’anno ma non si
assiste più alla corsa della
caccia all’affare. La Regione
oltre alla partenza anticipata ha eliminato l’obbligo per
il commerciante di inoltrare
al Comune ogni comunicazione scritta relativa alle
vendite di fine stagione. Un
piccolo passo avanti nella
semplificazione burocratica
anche se ad oggi “non ci sono stati i risultati previsti afferma Marco Mussoni,
responsabile Commercio di
Cna Rimini - le persone sono
più caute nell’acquisto perché prima devono pagare le
Vendite con il freno a mano nonostante i saldi
bollette. La capacità di spesa
è diminuita, da considerare
inoltre che molti negozianti
hanno iniziato promozioni e
sconti ben prima della partenza dei saldi”. Contraria
con un no secco alle vendite
promozionali Greta Bartolini, titolare della boutique
Benny’s di via Gambalunga: “applichiamo i saldi fino
al 40% ma le vendite promozionali non sono corrette da
parte di quei negozianti alle
quali ricorrono in vari mesi
dell’anno. Nel nostro negozio comunque a parte l’euforia dei primi giorni, l’affluenza per l’acquisto della
merce in saldo è calata agli
stessi livelli dello scorso anno”. Dalle Profumerie
Douglas di Corso D’Augusto invece fanno sapere che
“va abbastanza bene, la gente chiede gli sconti ma siamo
soddisfatti”. Mentre non si
lamenta Massimo Guidi, titolare del negozio d’abbigliamento sportivo Living
Sport in via XX Settembre:
“Stiamo lavorando bene, l’unica pecca rimane la corsa
all’anticipo: ci troviamo a
dover finire le vendite natalizie e ad affannarci per preparare i saldi che a mio avviso dovrebbero partire più
tardi”. Le file ai negozi per la
caccia all’occasione hanno
ormai il contorno sbiadito
dal trascorrere degli anni:
basta dare un’occhiata alle
attività commerciali del
centro di Rimini incluse
quelle dei grandi marchi e
catene internazionali. “Non
c’è stata alcuna corsa all’affare, non si può affatto parlare di successo dei saldi invernali – sostiene Gianfranco Simonetti, presidente Confesercenti di Rimini - Sono andati meglio i
commercianti che hanno
clientela russa. Tuttavia le
modalità di vendita sono
cambiate: ai clienti viene
spesso comunicata la presenza di vendite promozionali
via sms prima dell’avvio dei
saldi. Occorre rivedere una
formula diventata obsoleta e
compromessa dall’aumento
delle tasse e dalla crisi”.
MERCOLEDÌ 15 GENNAIO 2014
l
7
Il piano occupazionale del Comune
Subito 6 assistenti sociali
e concorsi pubblici
per giovani laureati
RIMINI - La Giunta comuna-
le dà subito seguito alla decisione, presa alcune settimane fa nel rideterminare la
nuova dotazione organica
del Comune di Rimini. Saranno infatti 6 le assistenti
sociali che già da quest’anno
saranno assunte con concorso pubblico, mentre 3 lo saranno nel corso del 2015. La
nuova dotazione prevede
che siano in tutto 14 le neo
assunte nel giro di pochi anni. Verrà inoltre esteso da 4 a
6 mesi il periodo lavorativo
degli agenti estivi di Polizia
municipale; mentre saranno
5 i giovani laureati a cui affidare la responsabilità degli
uffici e che saranno assunti
tramite concorso pubblico.
Questi gli elementi più
significativi previsti dal secondo stralcio occupazio-
nale 2013 approvato dalla
Giunta insieme all’aggiornamento del piano del fabbisogno di personale per il
triennio 2013-2015.
L’estensione da 4 a 6 mesi
del periodo lavorativo degli
agenti di PM assunti per l’estate ha lo scopo di garantire un maggior presidio ai
servizi estivi, ed in particolare quello di potenziare l’azione contro l’abusivismo
commerciale. La decisione
della Giunta di procedere
all’assunzione tramite concorso di 5 istruttori direttivi
categoria D, rappresenta invece la scelta di immettere
nel tessuto organizzativo
dell’ente giovani laureati a
cui affidare la responsabilità degli uffici a fronte della
progressiva diminuzione
del personale dirigenziale.
l
MERCOLEDÌ 15 GENNAIO 2014
LE ROSE SUITE HOTEL
PRESENTA
ph ROSSANORONCISTUDIOS.COM
UN
ad LESGARCONNES.COM
8
CALDO
INVERNO
BY AQUADIROSE
MERCOLEDÌ E SABATO
aperto fino alle ore 24.00
LE ROSE SUITE HOTEL - AQUADIROSE
VIALE REGINA ELENA, 46
C. 338 5394681
WWW.AQUADIROSE.COM
IL CALORE DELLA
SPA ALL’APERTO
sauna esterna
e piscina riscaldata
Cronaca Rimini
MERCOLEDÌ 15 GENNAIO 2014
l
9
Oggi la protesta promossa da Cgil e Cisl davanti allo studio della commercialista: “Chi governa il territorio intervenga per tutelare l’occupazione”
Valleverde srl, scatta il sequestro
Decisione del tribunale, gestione affidata al custode giudiziario Claudia Bazzotti
Lavoratori e sindacati preoccupati per il futuro dell’azienda: sit in in via Covignano
RIMINI - “Insieme ai lavoratori partecipere-
mo ad un sit davanti allo studio del custode
giudiziario della Valleverde srl”. Preoccupati
per il futuro dei duecentotrenta lavoratori
(tra diretti e terzisti), stupìti per la decisione
presa dal tribunale di sequestrare la società e
affidarla al curatore fallimentare della Valleverde Spa-Spes, Claudia Bazzotti, i segretari
generali Filctem Cgil, Roberta Ceroni, Femca
Cisl, Cristian Fabbri, e Filt Cgil, Ornella Giacomini, promuovono una manifestazione
pacifica di protesta proprio davanti allo studio della Bazzotti. Mentre in tribunale, questa mattina, dovrebbe tenersi un ’udienza.
“Abbiamo invitato tutti i dipendenti della
Valleverde a partecipare con noi domani
mattina alle 9 (oggi, ndr) ad una colazione al
bar Covignano in via Covignano per far sentire la loro voce direttamente al custode giudiziario”. I sindacalisti temono, infatti, che
questa situazione (il custode si insedierà ufficialmente il 5 febbraio) possa compromettere la produzione e portare così alla chiusura
definitiva dello stabilimento (i cui macchinari, il cui magazzino e il cui intero immobile
sono di proprietà della Spes dichiarata fallita
dal tribunale e per cui è indagato per bancarotta fradulenta il patron Armando Arcangeli) nonostante entro metà aprile ci siano scadenze importanti da soddisfare tra fiere e linee per negozi . E la data dell ’asta pubblica
per l’acquisizione della Valleverde non sia
stata ancora fissata.
“Le politiche per il lavoro sono necessarie qui
e subito, pena la decadenza del territorio - si
Armando Arcangeli
legge in una nota congiunta di Ceroni, Giacomini e Fabbri sindacalisti Cgil e Cisl -. Dalla
crisi, lo ripetiamo da tempo come Cgil, si può
uscire in tanti modi, di certo quello che preme al sindacato e che questa crisi, di cui conosciamo a memoria cause e sviluppi, non continui ad arricchire i ricchi e ad impoverire
tutti gli altri. Due vicende in particolare, ma
se ne potrebbero citare tante altre, pare corrispondano a questo disegno di svilimento e
depauperamento del lavoro e conseguentemente delle aziende - prosegue la nota: l ’Aeroporto di Rimini e la Valleverde. Sono due
situazioni fallimentari che, malgrado l’estre-
ma complessità su cui lo stesso Tribunale, la
Procura e altre autorità stanno indagando,
non si possono imputare ad una crisi della
domanda. Bisogna essere consapevoli che
nell’incertezza del momento le compagnie
aeree non firmeranno alcun contratto e con
la produzione bloccata le scarpe della Valleverde non saranno presenti a nessuna Fiera.
Eppure, pare non se ne possa uscire se non
prima di una catastrofe che coinvolgerebbe,
sebbene in diversa misura, centinaia, migliaia di persone. Possibile che non si possa
far nulla per salvare queste strutture, pure gestite rovinosamente, ma che ora potrebbero,
essere risollevate per il bene dei lavoratori e
della collettività? E invece, più ci si addentra
negli ambiti giudiziali e più ci si rende conto
che il destino occupazionale dei lavoratori, di
questi lavoratori, è in pericolo e che, nella logica del tanto peggio tanto meglio, una scatola svuotata del capitale umano, può essere più
appetibile a non si sa bene chi, o forse sì. Questa può essere una deriva, che noi, insieme a i
lavoratori, abbiamo combattuto e combatteremo, utilizzando tutte le azioni che la legge
ci consente, ma chi ha la responsabilità di governo del territorio sappia che non intervenire oggi, in queste come in altre situazioni di
crisi, significa giocarsi la possibilità di futuro
per chi un lavoro ce l’aveva e non ce l’ha più,
ma, soprattutto, per i giovani. Senza un Piano
per il Lavoro, non solo nazionale ma anche
locale, e il sindacato idee e proposte in questo
senso ne ha, siamo destinati alla decadenza
economica, civile ed umana”.
Impianti e Kw aumentano ma meno che in passato
Il fotovoltaico
rallenta la corsa
RIMINI - La piena entrata in
vigore del V Conto energia
ha segnato la fine della crescita del settore del fotovoltaico anche in provincia di
Rimini. Lo segnalano i dati
del rapporto relativo agli impianti fotovoltaici installati
sul territorio.
Ciò che emerge infatti è
che l’incremento di kW rispetto all’ultimo trimestre
del 2013 è molto basso: da
settembre 2013 e gennaio
2014 si registra una variazione di appena +0,1%. La più
bassa degli ultimi 3 anni. Se
confrontiamo i dati di oggi
con quelli di gennaio dello
scorso anno registriamo un
+11,83% sui kW entrati in
esercizio e un +16,07% sul
numero di impianti installati, incrementi molto scarsi se
confrontati con andamenti
del +276% registrati nel
2011. In provincia il totale
della potenza dei kW istallati
ammonta a 75.370, per complessivi 3.878 impianti. “Ci
auguriamo, dichiara l’assessore all’ambiente della Provincia di Rimini, Stefania
Sabba - che gli incentivi legati agli impianti di tipo domestico sui tetti degli edifici
vengano mantenuti e sostenuti, come in parte è stato
fatto con la proroga dell'ecobonus per il risparmio energetico e delle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni.
Però occorre che anche l’Italia faccia della politica di riconversione energetica un
proprio punto di forza e si
esca dal pensare che le rinnovabili sono solo un costo”.
10
l
MERCOLEDÌ 15 GENNAIO 2014
Riccione - Cattolica
& Valconca
MERCOLEDÌ
15 GENNAIO 2014
l
11
CORIANO - E’ la replica agli attacchi delle associazioni animaliste. Già 6, intanto, i cani trasferiti a San Patrignano che sono stati adottati
Spinelli: “E’ forte l’esigenza di un gattile, lo costruiremo”
CORIANO - Lunedì diverse associa-
zioni animaliste (Animal Freedom,
Anpana, Dna e Lorenz) sono tornate
ad attaccare il sindaco Domenica Spinelli sulla questione dell’ex canile di
Coriano, chiedendo conto della sorte
degli ospiti della strutturatrasferiti a
San Patrignano dopo lo sgombero dello scorso 31 ottobre. Un luogo che, a
detta degli animalisti, avrebbe rappresentato per i quattro zampe una destinazione di non ritorno a causa della totale mancanza di prospettive per la loro adozione. Al proposito, ieri pomeriggio dall’Enpa hanno fatto sapere
che dei 10 cani trasferiti all’interno
della celebre comunità 6 sono già stati
MONTECOLOMBO
Granata
ritrovata
in un campo
Cammina per gioco con
un mano un metal detector e trova una bomba. E’
la strana avventura accaduta domenica mattina a
un 20enne che stava transitando in un terreno incolto nei pressi di via San
Marco, a Montecolombo.
Dopo qualche attimo di
comprensibile sorpresa,
il giovane ha subito avvertito i carabinieri segnalando, appunto, di
avere rinvenuto un oggetto rassomigliante a un
ordigno bellico. Tempestivo l’intervento dei carabinieri che, una volta
giunti sul luogo, hanno
confermato i sospetti del
giovane e accertato come
effettivamente si trattasse
di una granata da mortaio da 88 millimetri. Subito dopo i militari hanno recintato il luogo e avvisavato le autorità competenti per la messa in sicurezza e la successiva rimozione
dell’ordigno
bellico.
MONTECOLOMBO
affidati e oggi ci sarà un’altra adozione.
A conti fatti, dunque, sono solo 2 (uno
è morto) quelli ancora in attesa di un
nuovo padrone e che fino a quel momento saranno mantenuti a SanPa a
carico del Comune di Coriano. “Delle
spese sostenute in merito sarà dato atto in assemblea a fine gennaio - ha affermato il sindaco Domenica Spinelli,
rispondendo anche all’altro fronte di
polemiche riguardanti i costi sostenuti
dall’amministrazione comunale per il
mantenimento dei quattro zampe –.
Le associazioni animaliste farebbero
meglio a badare agli interessi degli animali, che agli aspetti economici”. Ma il
botta e risposta tra il primo cittadino e
le associazioni non finisce qui. C’è infatti un altro problema che riguarda il
territorio di Coriano e che richiede un
pronto intervento. Si tratta delle colonie dei gatti, la cui gestione è diventata
ancora più difficile dopo la chiusura
della struttura di via Piane. Come afferma Spinelli, riferendosi ad un incontro avvenuto presso la Provincia a
fine Novembre, “E’ forte l’esigenza di
un gattile, dato che in Provincia non
ne esiste uno. Dunque presto faremo
un sopralluogo a Forlimpopoli dove
esiste una struttura di buon livello, con
l’obiettivo di portare quel modello sul
nostro territorio”. Gli spazi scelti per il
gattile sono quelli dell’ex canile e quelli
adiacenti, per un totale di 3 chilometri.
Una struttura estesa quella oggetto del
progetto in corso. Sarà capace di contenere le colonie di gatti che pullulano
ultimamente a Coriano? Chissà. Nel
frattempo le associazioni animalistiche ribadiscono l’esigenza di un piano
di sterilizzazione, per arginare in breve
tempo un fenomeno già molto preoccupante. Ma Domenica Spinelli garantisce anche su questo punto: “Domani (oggi, ndr) saremo presenti all’incontro dell’Ausl dove organizzeremo, assieme agli altri Comuni partecipanti, il calendario per le sterilizzazioni”.
Marco Lessi
Il sindaco Domenica Spinelli
RICCIONE - Avanzano a ritmo spedito i lavori delle principali nuove realizzazioni della città
Cantieri, avanti tutta
La scuola media alla ex Fornace pronta per il nuovo anno scolastico
In dirittura di arrivo i parcheggi nelle piazze Ponchielli e Mascagni
RICCIONE - Avanzano a
ritmo spedito, e nel pieno
rispetto delle tabelle di
marcia, i lavori nei principali cantieri aperti in città.
Ieri mattina c’è stato un
nuovo sopralluogo, a cui
hanno partecipato il sindaco Massimo Pironi, l’assessore ai Lavori pubblici
Maurizio Pruccoli e i responsabili tecnici comunali
e delle ditte incaricate, per
verificare lo stato dei lavori
e il loro andamento. Il primo cantiere ad essere visitato è stato quello della
nuova scuola media che sta
sorgendo nell’area dell’ex
Fornace. Terminata a tempo di record la copertura
del fabbricato principale,
che dovrà essere completata con il montaggio dei pannelli fotovoltaici, si sta procedendo ora alla realizzazione degli intonaci esterni.
Nel frattempo si procede
con il montaggio dei controtelai degli infissi esterni,
Il sindaco Pironi visita il cantiere del nuovo lungomare
mentre all’interno squadre
di operai stanno già montando le pareti divisorie dei
vari ambienti scolastici
quali aule, spazi comuni e
laboratori. Una fase che durerà fino ai primi di marzo,
quando potranno cominciare i lavori di finitura. A
fine maggio la nuova scuola
dovrebbe essere conclusa. I
mesi estivi verranno invece
impegnati per il trasloco
degli arredi e la messa in
funzione delle attività scolastiche, che potranno regolarmente iniziare alla riapertura del settembre 2014.
I lavori sono affidati all’Associazione
temporanea
d’imprese capeggiata da
Unieco Società Cooperativa
di Reggio Emilia. L’adiacente Palazzina servizi, in-
vece, non sarà probabilmente ancora pronta, alla
ripresa di settembre, per
ospitare gli uffici e la direzione scolastica del nuovo
istituto. Sono appena iniziati, infatti, i lavori di scavo
e di fondazione dell’edificio
che, se i tempi verranno rispettati, sarà completato
entro la fine di agosto. La
nuova palazzina verrà ricostruita seguendo fedelmente i volumi e l’aspetto originario. Oltre agli uffici amministrativi della Direzione
didattica, l’edificio ospiterà
anche un’aula musicale. I
lavori sono stati affidati all’Impresa Mariani Costruzioni Generali di Forlì per
un importo di 623.754 euro, arredi compresi. A ritmo serrato procedono anche i lavori di realizzazione
dei due nuovi parcheggi
sotterranei a due piani nelle
piazze Ponchielli e Mascagni e, contemporaneamente, l’arredo di superficie del
nuovo lungomare tre, da
via Azzarita a via Zandonai.
L’impresa incaricata è la
Beltrami Spa di Paderno
Ponchielli, che si è aggiudicata l’opera in regime di
project financing: il Comune mette a disposizione l’area, l’impresa realizza l’opera a sue spese e si ripaga dei
costi di costruzione e di realizzazione dell’arredo di superficie vendendo i posti
auto ricavati. La struttura
dei due parcheggi sotterranei è quasi completata. Nei
primi giorni della prossima
settimana si getterà la platea di base del primo parcheggio, il Mascagni, mentre il secondo segue le stesse
fasi di lavorazione con una
distanza di circa 10 giorni.
Nel frattempo, a partire da
piazzale Azzarita, è iniziata
la realizzazione dell’arredo
di superficie del nuovo lungomare, che sarà pronto
per l’inizio della prossima
stagione estiva.
CATTOLICA - I due sportivi Pasini e Donati alla maratona benefica da 900 km che si svolgerà in Lapponia
“Noi ci mettiamo le gambe, voi il cuore”
CATTOLICA - Un’ultramaratona
benefica da 900 km, con partenza ed
arrivo a Rovaniemi, capitale della
Lapponia. Questa, in sintesi, l’impresa sportiva che sarà affrontata il prossimo 22 gennaio dai due sportivi cattolichini Fabio Pasini, titolare della
palestra Univermus Club e Pietro
Donati, ingegnere nella ditta Universal Pack, con alle spalle migliaia di
chilometri ed esperienze sportive
estreme, che per le loro caratteristiche sono state più volte oggetto di
interesse mediatico. Tra
pochi giorni i due sportivi
partiranno per la Lapponia,
pronti ad affrontare una durissima maratona che dovrà
essere conclusa entro 15 giorni dalla partenza, dunque entro il 5 febbraio. Con una velocità media stimata di 3,5 chilometri orari, sfideranno i
ghiacci polari, transitando tra
le alte nevi della Lapponia e
trainando una slitta del peso
di 25 chili contenente tutto
l’occorrente, tra cui i sacchi a
pelo in cui dormiranno.
L’amministrazione comunale
non poteva non dare supporto e sostenere questa iniziativa, visto anche il carattere sociale che la contraddistingue
ed è per questo che l’assessore
allo Sport Leo Cibelli ha incontrato i due atleti cattolichini per rivolgere loro un
grande in bocca al lupo a nome di tutta la città. “Non potevo far mancare loro il nostro
sostegno, anche perche il progetto legato alla maratona ha
un risvolto benefico a
favore della nostra comu-
nità - ha spiegato Cibelli -. Per
questo invito tutti i cattolichini a dare il proprio contributo”. Tutti coloro che vogliono
sostenere il progetto a supporto delle politiche sociali
del Comune possono effettuare una donazione versando una somma a favore della
Bcc di Gradara, filiale di Misano (coordinate IT46U 08578
67860000080102297)
con
causale Amo Cattolica “Noi
mettiamo le gambe voi metteteci il cuore”.
Il vice sindaco Cibelli tra i due atleti
12
l
MERCOLEDÌ 15 GENNAIO 2014
MERCOLEDÌ 15 GENNAIO 2014
l
13
14
l
MERCOLEDÌ 15 GENNAIO 2014
Cronaca Provincia
& San Marino
MERCOLEDÌ
15 GENNAIO 2014
l
15
BELLARIA - Dopo i manifesti Pd che definivano Ceccarelli “modesto”, gli azzurri fanno quadrato attorno al primo cittadino
“Fieri del nostro sindaco”
Forza Italia: “Hanno cambiato nome ma sono sempre gli stessi
Gli unici argomenti a loro disposizione sono l’attacco personale e gli insulti”
BELLARIA - Forza Italia fa
SAN MARINO - La Segreteria di Stato replica a Presa Diretta
“Su Stamina il Titano
è totalmente estraneo”
SAN MARINO - “Davide
Vannoni, inventore del metodo Stamina, già nel 2008
non ottenne dall'Authority
Sanitaria della Repubblica
di autorizzazione ad operare in territorio con la società
denominata Rewind. In tale
occasione non solo San Marino negò a Vannoni di
operare sul territorio sammarinese, ma le autorità
preposte allertarono e si
confrontarono anche con i
funzionari ministeriali italiani per chiarire e trattare
l'argomento”. E' quanto
sottolinea in una nota il Segretario di Stato alla Sanità
Francesco Mussoni commentando quanto emerso
lunedì sera nel corso della
trasmissione Presa Diretta
di Rai 3 dedicata appunto
alla controversa cura. "Intendo quindi precisare e
chiarire con fermezza – aggiunge il segretario - la posizione di assoluta estraneità
della Repubblica nei confronti della vicenda”. Nel
programma giornalistico si
è fatto riferimento in particolare ad episodi che coinvolsero una struttura privata, la Imb di Rovereta: “Un
poliambulatorio – spiega
Mussoni - al tempo a norma
e regolarmente autorizzato
dall'Authority e dal Congresso di Stato, poi a seguito
di irregolarità colpito da
provvedimento di sospensione da parte della stessa
Autority e che in seguito ha
cessato ogni attività”.
quadrato attorno al sindaco
Enzo Ceccarelli. E attacca
frontalmente il Partito Democratico che, i giorni scorsi,
ha tappezzato la città di manifesti dove, oltre alle mancanze imputate all’amministrazione comunale, aveva così
descritto il primo cittadino:
“Non è stato né buono né cattivo, né bravo né somaro. E’
stato solo modesto”. Non si è
fatta attendere la dura risposta degli azzurri che parlano
di un Pd delirante e confuso al
proprio interno che prova a
trovare della visibilità politica
dopo 4 anni di letargo e di inconsistenza, dando il via alla
campagna elettorale per le
amministrative 2014. “Il Pd
bellariese fa subito capire la
propria linea, l’attacco e l’insulto personale – sottolineano, in un comunicato congiunto, i consiglieri comunali
azzurri e gli assessori Filippo
Giorgetti, Roberto Maggioli e
Loretta Scaroni -. All’inizio di
questo mandato il Pd si è proposto come rinnovato, distaccato dal vecchio sistema,
prevalentemente
persone
giovani e nuove ma con l’an-
SAN MARINO - Secondo il sindacato i costi sono a carico dell’Iss
Il sindaco Enzo Ceccarelli
dar del tempo e con l’avvicinarsidelle elezionila vera natura è emersa come la vecchia
classe politica che ha iniziato
a riprendersi il proprio spazio
sostituendosi ai giovani, ad
esempio con il cambio del segretario e dei consiglieri”. La
polemica diviene poi più piccata in riferimento all’ultima
seduta del consiglio comunale e, appunto, sul tema dei
tanto contestati manifesti. “A
poche ore di distanza abiamo
assistito al teatrino dell’assur-
do recitato dal Pd. Da una
parte, nell’ultimo consiglio
comunale, i consiglieri chiedevano come gesto di apertura e collaborazione al sindaco
di rinviare di qualche giorno
l’adozione del Psc per avere
maggiore tempo di approfondimento e visione dei documenti. Sindaco, che insieme alla sua maggioranza, decideva questa ennesimo gestoin un ottica di pacificazione e collaborazione nell’interesse di tutta la città. Dall’al-
tra parte i dirigenti del Pd, in
‘segreto’, avevano già stampato i manifesti offensivi e
rancorosi che in questi giorni
infestano la città. L’attacco
personale è genetico ed è proprio del dna dei ‘comunisti’
che rimangono sempre tali
anche se cercano di cambiare
nome, di cambiare gli interpreti e dicono di rappresentare la novità. E’ per questo motivo noi di Forza Italia siamo
fieri di essere completamente
differenti non solo nella politica ma anche nella capacità
di critica e nello stile”. La
chiosa è tutta per il sindaco
Ceccarelli. “Siamo lieti di essere al fianco di un sindaco
‘modesto’ ma che ascolta e
dialoga con tutti, ‘modesto’
ma che quotidianamente si
adoperacon lagiunta ed i partiti di maggioranza per ottenere risultati e credibilitàper
la propria città. Lo start-up
della campagna elettorale ci
haregalato un momento di
vecchiapolitica di sinistra concludono gli esponenti di
Forza Italia -, auspichiamosi
elevi il livello e non si continui
con il denigrare le persone”.
s.c.
SAN MARINO - La Segreteria di Stato all’Ambiente rassicura i cittadini
La Csu: “Con il decreto Mussoni troppi abusi da parte delle imprese” Incendio Eco Pfu, sul Titano situazione sotto controllo
SAN MARINO - Troppe azien-
de approfittano degli incentivi
previsti dal “decreto Mussoni”.
E’ quanto denunciato dalla Centrale Sindacale Unitaria che
prende spunto dalla decisione
del medico del lavoro aziendale
dell’azienda Piada Più di Galazzano, che ha dichiarato l ’inidoneità totale permanente per due
lavoratrici, da molti anni operanti nell’impresa, senza che si
siano verificate significative variazioni nel loro stato di salute.
“Al posto di queste due lavoratri-
ci sono state assunte altre due lavoratici, più una terza per sostituire una maternità . sottolinea
la Csu -. Tutte e tre assunte con
l’articolo 20 del decreto Mussoni
che prevede il contratto di formazione e addestramento, ovvero una forma di assunzione in
cui per due mesi la retribuzione
dei lavoratori è totalmente a carico dell’Iss, ovvero della Cassa
Ammortizzatori Sociali, finanziata dai lavoratori dipendenti e
dai datori di lavoro. Quale ulteriore incentivo, lo stesso articolo
20 prevede, in caso di assunzione
a tempo indeterminato dopo i
due mesi, il pagamento sempre
da parte dell’Iss per altri 18 mesi
del 50% dei costi del dipendente”. Secondo la Csu si tratta di
un’anomalia che fa gioco a molte
imprese. “Fin dall’insediamento
del nuovo governo abbiamo
chiesto al Segretario per il Lavoro Iro Belluzzi la cancellazione di
questo articolo, proprio per evitare tali abusi che si traducono in
un utilizzo improprio di significative risorse dell’Iss”.
SAN MARINO - “La situazio-
ne è sotto continuo monitoraggio, al momento non esiste
nessun tipo di pericolo per la
popolazione”. E’ quanto ha comunicato ieri la Segreteria di
Stato all’Ambiente, in merito al
vasto incendio verificatosi
martedì scorso nella ex area industriale “Eco Pfu” di Sassofeltrio e i cui fumi erano da subito
stati avvertiti dai residenti dei
Comuni limitrofi e del Titano.
“Rispetto ai giorni precedenti,
l’incendio e la colonna di fumo
risultano notevolmente ridimensionati anche se al mo mento l’incendio non è completamente estinto - ha sottolineato la Segreteria di Stato -.
Per effetto della distanza e per
la circolazione dei venti l’impatto dei fumi non ha comportato fino ad oggi rischi particolari per la salute pubblica e per
il nostro ambiente. Sono già
stati acquisiti i primi dati delle
analisi compiute in prossimità
dell’epicentro dell’incendio in
particolare riguardo alle acque
e al momento risultano valori
che rientrano nei parametri
previsti dalle norme”. Anche
sul territorio sammarinese è
iniziata una campagna di monitoraggio e in questa prima fase verranno controllate aria e
campioni di terreno. “Non si
ritiene che, al momento, sia necessario intraprendere misure
restrittive o precauzionali. L’unico suggerimento per chi consuma ortaggi di propria produzione è quello, come da prassi,
di lavarli bene”.
16
l
MERCOLEDÌ 15 GENNAIO 2014
Spettacoli
& Cultura
MERCOLEDÌ
15 GENNAIO 2014
l
17
Domani al Teatro Astra di Bellaria. Sul palco Rino Ceronte alias Umberto Abbati, Lorenzo Lanzoni e Leo Mass
Si torna a ridere con il laboratorio di Zelig
BELLARIA - (S.B.) Tormento-
ni già collaudati e nuovi sketch
tutti da ridere. Il laboratorio di
Zelig, ancora una volta, è pronto per sfornare talenti: secondo
appuntamento del 2014, domani sera, al Teatro Astra di
Bellaria. Invariata la formula
dell'officina della celebre trasmissione televisiva, nonché
locale di culto del cabaret italiano: i comici più famosi,
quelli della televisione e dei lo-
cali più in voga, per tenere a
battesimo i “battutisti” del domani. Questa settimana riflettori puntati sul buffo Rino Ceronte, all'anagrafe Umberto
Abbati, cabarettista emiliano
di lungo corso. Insieme a lui
Lorenzo Lanzoni, che in tanti
conoscono per aver debuttato
già nel 2004 a Zelig con Claudio Bisio, portando in scena il
divertente personaggio della
fatina, una sorta di brutta copia
del personaggio fiabesco rivisto e rimodernato in chiave
umoristica dallo stesso comico
bolognese. A completare il menù, oltre ai giovani talenti comici, le imitazioni di uno dei
talenti più cristallini della scena: Leo Mass. Il Laboratorio
Zelig resta una grande officina
di talenti, una palestra live dove gli aspiranti comici possono
sketch inediti davanti a un
pubblico vero. Uno spazio di
studio e sperimentazione di
nuove forme di comicità, un
luogo all’interno dove provare
idee, definire uno stile o i tratti
di un personaggio avvalendosi
della direzione artistica targata
Zelig. Sono tante le idee che negli ultimi dieci anni sono partite da qui, dalle poesie di Flavio
Oreglio ai gangster Gin e Fizz
di Ale e Franz, fino all’ipnosi di
Leonardo Manera. L'inizio degli spettacoli è alle 21,30.
Venerdì a Santarcangelo una serie di iniziative per la Giornata nazionale delle lingue locali
Amarcord il dialetto
Umberto Abbati in arte Rino Ceronte
Visite, laboratorio per bambini e un incontro su Fellini e Guerra
SANTARCANGELO - Non poteva che
essere Santarcangelo, la città che ha
dato i natali a Tonino Guerra e Raffaello Baldini, Nino Pedretti,Gianni
Fucci, Flavio Nicolini, quelli del circal
de giudeiz per intenderci, ad onorare,
per il secondo anno consecutivo, la
Giornata nazionale del dialetto e
delle lingue locali. Una iniziativa lanciata dall'unione nazionale delle Pro
Loco, a cui aderiscono numerose località italiane, dalla Liguria alla Puglia,
dalla Lombardia, Piemonte alla Sicilia. La ricorrenza è venerdì 17 gennaio. In tutta Italia saranno numerosi
gli appuntamenti, ovviamente coniugati nelle lingue e dialetti locali. Nella
città clementina il programma si snoda in una serie di eventi tra pomeriggio e sera. Una mezza giornata all'insegna dell'Amarcord. Questo il titolo
dell'iniziativa, che vede collaborare
insieme Biblioteca comunale di Santarcangelo, l'associazione cinematografica Dogville e Fondazione Culture Santarcangelo. Un amarcord tutto
in dialetto. A cominciare dalle visite
guidate nella città di Santarcangelo
proposte a partire dalle 16,30 dalla Pro
Loco, ovvero una “città raccontata in
Un manifesto di Amarcord
dialetto in tre diversi modi”. Si parte
dall'ufficio Iat (info 0541/624270) alla
scoperta delle grotte, e degli altri luoghi simbolo di Santarcangelo, raccontati rigorosamente in dialetto. “Tal capèss e' dialeét? Zuga sa nèeun” è il titolo, esplicito, dell'iniziativa rivolta invece ai bambini tra i 7 e gli 11 anni e
organizzata dalla Biblioteca Comunale. Un laboratorio ludico didattico sul
dialetto santarcangiolese a cura della
giovane poetessa Annalisa Teodorani e di Sara Balestra. Si terrà in biblioteca (info 0541/356299), dove anche
la classica “segnaletica” che guida alle
varie sezioni sarà per l'occasione rigorosamente in dialetto. In serata l'evento clou, con la proiezione, al Supercinema (Sala Wenders) di Amarcord di
Federico Fellini. Precederà la proiezione un incontro sul dialetto di Fellini e Guerra proprio a partire dal film
più celebre frutto della loro collaborazione. Ne saranno protagonisti Gianfranco Miro Gori, Gianni Fucci ed
Annalisa Teodorani.
Infine, domenica 19 gennaio un'altra visita guidata in dialetto: questa
volta al Museo Etnografico (si parte
alle 16,30, info 0541/624703).
Quattro incontri alla Casa della Pace
Riprendere
la parola
con Jean-Luc Nancy
RIMINI - Riprende il dialogo con Jean-Luc
Nancy. Venerdì 17 gennaio alle 18.30 presso
La Casa della Pace, della Solidarietà e dei Diritti Umani si terrà l’incontro introduttivo del
ciclo di letture “Con Jean-Luc Nancy – Prendere la parola”. Quattro gli appuntamenti,
promossi dall’Istituto di Scienze dell’uomo e
introdotti da Roberto Borghesi. Intorno a
Jean-Luc Nancy, tra i più grandi filosofi viventi, compagno di strada di Jacques Derrida,
a Rimini s’è formata una piccola comunità di
lettori, che il 4 maggio scorso il filosofo ha ‘incontrato’ virtualmente alla Sala del Giudizio
al Museo della Città. Il dialogo con Jean-Luc
Nancy riprende adesso con la proposta di un
percorso attraverso alcuni temi fondamentali
del suo pensiero, con la modalità del gruppo
di lettura e aprendo a tutti coloro che siano
interessati all’incontro con lui.
Premio Riccione per il Teatro nel 2011, lo spettacolo è approdato in questi giorni al Valle di Roma
Il guaritore nel teatro occupato
Un lavoro coprodotto dall’istituzione della Perla Verde
RIMINI - Continuano le re-
pliche per Il guaritore, testo
di Michele Santeramo che
nel 2011 ha vinto il 51° Premio Riccione per il Teatro e
che da ieri al 19 gennaio viene portato in scena al Teatro
Valle Occupato di Roma. Lo
spettacolo – diretto da Leo
Muscato e interpretato da
Vittorio Continelli, Simonetta Damato, Gianluca delle Fontane, Paola Fresa, Michele Sinisi – approda così
in uno dei teatri più vivi del
panorama europeo, premiato in Italia e all’estero per il
suo impegno a vivere il teatro come bene comune. Un
riconoscimento importante
per il lavoro di Santeramo
ma anche per Riccione Teatro, che organizza il Premio
Riccione e che sostiene attivamente il passaggio alla
scena dei testi premiati: Il
guaritore, prodotto da Teatro Minimo e Fondazione
Pontedera Teatro, è coprodotto proprio da Riccione
Teatro insieme al Festival
Castel dei Mondi di Andria.
Protagonista è un personaggio che vive sulla linea
d’ombra tra realtà e fantasia:
un uomo quasi cieco, né mago né medico, ma capace di
affrontare il malessere e scovare la soluzione dei problemi. Posto davanti a due donne con problemi opposti e a
un ex pugile, si trova a fare i
conti con una guarigione
difficile. Gli serviranno leggerezza, disimpegno e il giu-
sto distacco.
“Un testo teatrale che non
rinuncia mai all’efficacia
scenica di quello che rappresenta”: era stata questa la valutazione della giuria del 51°
Premio Riccione per il Teatro, presieduta da Umberto
Orsini e composta da Sonia
Bergamasco, Alessandro
Gassmann, Claudio Longhi,
Umberto Orsini, Fabrizio
Gifuni, Elio De Capitani,
Fausto Paravidino e Isabella
Ragonese.
Una scena de Il guaritore
18
l
MERCOLEDÌ 15 GENNAIO 2014
Cartellone
Domani a Bellaria
L’antica Grecia
Altro argomento di storia e cultura al Posto
delle Fragole di Bellaria, il luogo delle donne dello SPI-CGIL, che domani 16 gennaio ore 15, sempre nella saletta al piano
terra del Palazzo del Turismo, si esplorerà
il tema: “La filosofia, origine-significato; i
rappresentanti più illustri dell’antica Grecia”.
Ad affrontare questo argomento sarà la
prof. Viola Dervisci, laureata in lettere e filosofia, originaria della Albania e da oltre
quindici anni in Italia. L’ingresso è libero.
Gli eventi nei locali della Riviera
Tra country, rock
tamburi e ukulele
Serate infrasettimanali ancora piuttosto tranquille ma non mancano concerti
ed eventi in alcuni locali della Riviera.
Alla House of Rock di Rimini tornano i tributi ai grandi del rock e stasera è
la volta dei Monkey Fighters che interpretano il meglio del repertorio dei Foo
Fighters, al Circolo Milleluci palco affidato al polistrumentista Enrico Farnedi che dopo le sue innumerevoli collaborazioni, tra cui i The Good Fellas, si
esibisce in versione solista tra ukulele, banjolele e tamburelli, appuntamento
per gli amanti del country al Bounty, spostandosi a Riccione si comincia con
la cena per la sciare poi spazio al dj set nella serata del Moscabianca.
M.O.
In Biblioteca
Narrazioni a sorpresa
Mercoledì... storie in biblioteca. Al via oggi le
Narrazioni a sorpresa a cura dei Lettori Volontari. Riprendono le narrazioni dedicate ai più piccoli in Biblioteca Ragazzi. A partire da oggi i Lettori
Volontari danno appuntamento ai lettori più giovani nei tre mercoledì del 15, 22, 29 gennaio
2014. Dalle 16.30 alle 17.15 storie per bambini
da 3 a 5 anni. Dalle 17.15 alle 18.00 storie per
bambini da 6 a 8 anni. Ingresso libero. Si chiede
di rispettare le fasce d'età indicate. L'iniziativa si
svolgerà presso la Biblioteca Ragazzi; durante
le narrazioni non sarà possibile il prestito e la
consultazione presso la saletta dei piccoli.
Cinema Rimini e provincia
RIMINI
Multiplex Le Befane
Via Caduti di Nassiriya
Tel. 0541307805
PIOVONO POLPETTE 2
fer.16,30-18,30
Regia: Kris Pearn
Sala: 8
DUE GIORNI A NEW YORK
ore 20,30-22,30
Regia:Julie Delpy
Sala: 8
THE BUTLER (UN MAGGIORDOMO ALLA CASA BIANCA)
fer.17,30-20-22,30
Regia: Lee Daniels
Sala: 9
DISCONNECT
fer.17,50-20,15-22,30
Regia: Alex Rubin
Sala: 10
FROZEN - IL REGNO DI
GHIACCIO
fer.16,30-18,30
Regia: C. Buck, J. Lee Sala: 11
LO HOBBIT:
LA DESOLAZIONE DI SMAUG
fer.21
Regia: Peter Jackson Sala: 11
UN BOSS IN SALOTTO
fer.16,30-18,30-20,30-22,30
Regia: Luca Miniero Sala: 12
IL GRANDE MATCH
fer.16,20-18,30-20,40-22,50
Regia: Peter Segal
Sala: 1
SAPORE DI TE
fer.16,30-18,30-20,30-22,30
Regia: Carlo Vanzina
Sala: 2
CAPITAN HARLOCK
fer.16,20-18,30-20,40-22,50
Regia: Shinji Aramaki
Sala: 3
I SOGNI SEGRETI
DI WALTER MITTY
ore 20,30-22,40
Regia:Ben Stiller
Sala: 4
IL CASTELLO MAGICO
ore 14,30-16,30-18,30
Regia: Stassen, Degruson Sala: 4
IL CAPITALE UMANO
fer.16,20-18,30-20,40-22,50
Regia: Paolo Virzì
Sala: 5
AMERICAN HUSTLE
(L’APPARENZA INGANNA)
Cineteca
fer.17,15-20-22,30
Via Gambalunga, 27
Tel. 0541-704302/704498
Regia:D.O. Russell
Sala: 6
fer.21
fest.16,30-21
UN COMPLEANNO DA LEONI
SPAGHETTI STORY
fer.16,30-18,30-20,30-22,30
Regia: Scott Moore
Sala: 7 Regia di Ciro De Caro
Trame
SAPORE DI TE
Via Roma, 70
fer.20,30-22,30
Tel. 054157197
Regia: Carlo Vanzina
Sala: 2
MOLIERE IN BICICLETTA
PHILOMENA
fer.20,30-22,30
ore 20,40-22,30
Regia: P. Le Guay Sala Rosa
Regia: S. Frears
Sala: 3
PHILOMENA
IL CAPITALE UMANO
fer.20,30
fer.20,40-22,40
Regia: S. Frears Sala Verde
Regia: Paolo Virzì
Sala: 4
STILL LIFE
AMERICAN HUSTLE
fer.22,30
(L’APPARENZA INGANNA)
Regia: U. Pasolini Sala Verde
fer.20-22,40
Regia:D.O. Russell
Sala: 5
Ariston 2
IL
GRANDE
MATCH
Via Torconca, 230
Tel. 0541951405
fer.20,15-22,30
UN BOSS IN SALOTTO
Regia: Peter Segal
Sala: 6
ore 20,40-22,40
Regia: Luca Miniero
Sala: 1
SANTARCANGELO
SAPORE DI TE
Supercinema
P.zza Marconi n. 1 - Tel. 0541622454
fer.20,30-22,30
Regia: Carlo Vanzina Sala: 2 SALA ANTONIONI ore 21
MOOD INDIGO (LA SCHIUMA
DEI GIORNI)
Regia: Michel Gondry
Settebello
RICCIONE
Cinepalace
Viale Virgilio, 19 C/O Palacongressi
Tel. 0541605176
UN BOSS IN SALOTTO
fer.20,30-22,30
Regia: Luca Miniero
Sala: 1
Teatri
Teatro Novelli
Rimini
Via Cappellini, 3 Tel. 0541-793811
Teatro degli Atti
Rimini
Via Cairoli, 42 Tel. 0541-784736
Teatro del Mare
Riccione
Via Don Minzoni Tel. 0541-690904
Corte Coriano Teatro
Coriano
Via Garibaldi, 127 Tel. 0541-658667
Teatro Regina
Cattolica
Cristina (Paola Cortellesi)
Piazza della Repubblica, 1 Tel. 0541-966778
è un’energica meridionale
Teatro Massari
che è finalmente riuscita
S.
Giovanni
In Marignano
a costruirsi una vita e una
Via Serperi, 6 Tel. 0541-1730509
famiglia traferendosi in un
www.teatromassari.it
piccolo centro del Nord ItaTeatro Astra
lia, insieme a Michele (Luca
Bellaria
Argentero) e ai loro due Via P. Guidi - Isola dei Platani Tel. 0541-343890
figli. La sua perfetta vita faTeatro Malatesta
miliare e le sue convinzioni
Montefiore conca
sull’identità nordica saranViale della Repubblica 2, Tel. 0541-604972
no però turbate dall’arrivo
www.compagniadelserraglio.com
di una notizia: convocata
Teatro Pazzini
in Questura, scopre che
Verucchio
suo fratello Ciro (Rocco
Via San Francesco, 12 Tel. 0541-670168
Papaleo), che non vede da
www.teatroverucchio.it
quindici anni, è implicato
Teatro Nuovo
in un processo di camorra.
Dogana
L’uomo, un tipo tutto tatuagPiazza M. Tini, 7 Tel. 0549-885515
gi, catene d’oro e poco abiTeatro Titano
tuato alle buone maniere,
San Marino
sconvolgerà letteralmente
Piazza Sant’Agata Tel. 0549-882416
ogni suo piano quando le
www.teatroverucchio.it
chiederà di poter trascorrere
Teatro Leo Amici
gli arresti domiciliari a casa
Monte Colombo (Rn)
sua. Cristina, suo malgrado,
Via Canepa, 136 Tel. 0541-986133
accetterà.
www.teatroleoamici.it
Cartellone
MERCOLEDÌ 15 GENNAIO 2014
l
19
Stasera in Cineteca
Spaghetti Story
Oggi alle 9,30 in Cgil
In proiezione stasera in Cineteca a Rimini (ore 21, ingresso
5 euro per tutti) il film “Spaghetti Story” di Ciro De Caro
(Italia 2012, 82'), Prima visione. Una gradevolissima sorpresa che ha senz'altro il merito di aver rivelato una nuova
firma del cinema italiano.
Donne fuori dall’ombra
Violenze e maltrattamenti
La violenza e le discriminazioni nei luoghi di lavoro e i maltrattamenti
verso le donne anziane.
Oggi alle ore 9,30 alla Sala Bronzetti del 2°piano della sede Cgil di Via
Caduti di Marzabotto, 30 a Rimini incontro aperto dal titolo “Donne fuori
dall’ombra”. Aperto a delegate, delegati sindacali, attiviste e attivisti pensionati, cittadine e cittadini. Interventi di Lora Parmiani (Segreteria Cgil
Rimini); Loredana Urbini (Consigliera di Parità Provincia di Rimini); Gianna Bisagni (Segretaria Generale SPI Cgil Rimini); Gabriella Dionigi
(Coordinamento regionale Spi Cgil).
Intervento conclusivo di Vera Lamonica della Segreteria CGIL Nazionale.
In mostra da domani
Il fai da te dei nonni
Al palazzo dell'Arengo, da domani 16 gennaio al 19 gennaio 2014, una mostra dove
i nonni saranno lieti di mostrare i loro lavori
di fantasia, di collezionismo, hobbistica e
modellismo e di raccontare storie di vita
vissuta con particolare risalto alla creazione di oggetti da materiale riciclato.
Magari rimasto nascosto in soffitta o nelle
teche di casa.
L'iniziativa dal titolo "Creatività dei nonni"
riprende la mostra "Il fai da te dei nonni",
sospesa nel 2011 per la cancellazione dei
Quartieri.
Meteo
Numeri utili
Bellaria
Max
Min
9
5
Rimini
Santarcangelo
EMILIA ROMAGNA
Riccione
Cattolica
RSM
Morciano
di Romagna
Novafeltria
Pennabilli
MARCHE
Pomeriggio
Sera
Notte
112
Carabinieri pronto intervento
117
Guardia di Finanza
113
Polizia Soccorso pubblico
115
Vigili del fuoco
1530
Guardia costiera
803116
Socio Aci
114
Telefono azzurro
118
Pronto soccorso ambulanze
0541
RIMINI
705795
Pronto soccorso Ospedaliero
7681
Carabinieri comando provinciale
436111
Prefettura-Questura
23943
Polizia Ferroviaria
799611
Polizia stradale
58771
Corpo Forestale dello Stato
50121/50211
Capitaneria di Porto
22666
Vigili Urbani
787461
Guardia Medica
50020
Radio Taxi
300811
Trasporto pubblico (Start romagna)
730730
Canile comunale
RICCIONE
601379
Carabinieri (sede)
693926
Posto fisso Polizia
602100
Polizia Stradale
693926
Polizia di Stato (Uff. estivo)
600559
Taxi Stazione
CATTOLICA
967676
Carabinieri
966204
Guardia medica
962114
Taxi stazione
SANTARCANGELO
344104
Carabinieri
705757
Guardia medica
433132
Taxi Bellaria
330008
Taxi Igea
CORIANO
657159
Carabinieri
668215
Guardia medica
MISANO
615685
Carabinieri
611171
Taxi
BELLARIA
344104
Carabinieri
Tel. 199892021*
www.trenitalia.it
*pagamento
Federico Fellini
Tel. 0541 715711
www.riminiairport.com
Farmacie di turno
Rimini
Diurno Notturno: 24h su 24h
VERSARI - Viale Tiberio, 49
Tel. 0541 22721
Riccione - Comuni periferici
Diurno e notturno: 24h su 24h
CENTRALE - Via Diaz, 35
Tel. 0541 601075
Coriano - Cattolica - Misano
adriatico - Gabicce mare
SAN SAVINO (MONTECOLOMBO)
Via Indipendenza, 644
Tel. 0541 984390
BAROCCI SANT’AGATA FELTRIA
Via Celli, 3
Tel. 0541 929172
TINTORI
Via Cesare Battisti, 34
Tel: 0541-962886
Bellaria - Igea marina
OLIVI Via P. Guidi, 51
Tel. 0541 347419
Alta Valmarecchia
CAMPORESI
Via Gramsci, 47
Tel. 0541 923041
CIONI (CORIANO)
Piazza F.lli Cervi, 7
Tel. 0541 657123
PAGNINI (MONDAINO)
Via Borgo, 30
Tel. 0541 981667
Santarcangelo di Romagna
e Bassa Valmarecchia
Notturno diurno e festivo:
SANT’ANTONIO (V. VERUCCHIO)
Piazza Del Vecchio Ghetto,5
Tel. 0541 678418
DELL’OSPEDALE
Via Pascoli, 1
Tel. 0541 626101
Oroscopo
Ariete: Nel settore degli affari mantenete la guardia alta, eviterete di
incappare in qualche imbroglio.
Toro: Per tutte, fascino in abbondanza. Novità intriganti in amore.
Gemelli: Oggi potrebbe essere una
giornata molto eccitante per voi ,
sia dal punto di vista lavorativo che
personale.
Cancro: Non provocate gelosie o
rotture drastiche in amore se appartenete alla seconda decade.
Leone: Soltanto se avrete l’ accortezza di svegliarvi prestissimo ed anticipare tutti sul tempo, non avrete grandi
disturbi ed arriverete puntuali alavoro.
Vergine: In questa giornata avrete
sicuramente un’ ottima occasione per
guardarvi in giro, soprattutto se siete
single , ed anche sul luogo di lavoro.
Bilancia: Cercate solo di evitare di
prestare denaro, in questo caso non
sareste buoni ma fessi.
Scorpione: Oggi sarete in forma davvero smagliante: il momento è ideale
per avviare nuovi progetti e iniziative
in ogni campo.
Sagittario: Questa giornata sarà all’
insegna della socializzazione ed il
lavoro vi darà molto da fare.
Capricorno: I vostri consigli sono importanti per molti. Oggi non rimanete
sorpresi se vi dicono cose meravigliose su come vestite o sulla vostra
intelligenza.
Acquario: Siate intraprendenti sia
nel lavoro sia nella vita personale,
dove potrete avere considerevoli
risultati.
Pesci: In questa giornata dovreste
esplorare il vostro lato creativo in
quanto vi sarà molto di aiuto in un vostro affare che altrimenti naufragherà.
20
l
MERCOLEDÌ 15 GENNAIO 2014
Sport
Rimini
MERCOLEDÌ
15 GENNAIO 2014
l
21
PRIMA DIVISIONE - Presentati i nuovi acquisti del San Marino: Luca Valeriani dal Rimini e Cristiano Spirito, terzino destro dal Savona
Il presidente Mancini: “Rafforziamo la squadra pensando al futuro”
GATTEO - “Due trattative rapide e
Valeriani e Spirito con il presidente Mancini
coraggiose nell’ottica di rafforzare la
squadra in due reparti che ne avevano
bisogno, pensando anche al futuro”.
Inizia così il presidente del San Marino, Luca Mancini, la presentazione
dei due nuovi arrivati in casa biancazzurra. Dopo il centrocampista Luca
Valeriani prelevato dal Rimini, agli
ordini di Agatino Cuttone da ieri si allena anche Cristiano Spirito, difensore del 1992 che era in forza al Savona,
ma arriva in prestito dal Parma con
opzione per l’anno prossimo. “Entrambi hanno le caratteristiche che
cercavamo - continua Mancini -. Valeriani mi ricorda molto Parolo, che
arrivò a Cesena nel 2008 a 23 anni.
Spero per Luca che possa fare la stessa
carriera. E anche Spirito è giovane ma
ha già parecchia esperienza”.
“Il mio obiettivo è dimostrare che
posso stare in questa categoria - ha
detto Valeriani - confrontandomi
con avversari importanti e dando una
mano al San Marino. Ancora non ho
parlato di ruoli con il mister, ma al
primo allenamento mi ha provato da
mezz’ala”.
“Sono un terzino destro - si fa conoscere Spirito, romano di Fiumicino
- sia di spinta che di copertura. C’erano anche altre trattative, ma quella
con il San Marino iniziata la scorsa
settimana è stata la più positiva. Questo è un bel posto, tranquillo, giusto
per giocare a calcio serenamente”.
Da ieri e fino a venerdì in prova ci
sono anche due spagnoli: Marc Nier-
CALCIO LEGAPRO SECONDA DIVISIONE - Curiosità biancorosse
Il Piemonte porta bene
Già 5 vittorie in trasferta per il Rimini nelle ultime tre stagioni
Col Bra 3 punti in rimonta fuori casa, non succedeva da 5 anni
RIMINI - A due mesi di distan-
za dal blitz di Legnago, vittima la Virtus Verona, è arrivato in casa del Bra il secondo
colpo esterno stagionale per il
Rimini. Al “Fratelli Paschiero” il Rimini aveva già vinto il
27 novembre 2011 (gol di Zanigni), ma ovviamente contro
i legittimi proprietari del
campo, ovvero il Cuneo. Il
Piemonte porta recentemente fortuna ai biancorossi, che
in questa regione hanno portato via i tre punti anche l’anno scorso due volte contro il
Valle d’Aosta (si giocava a San
Giusto Canavese, nella periferia di Torino) e sempre nel
2011-’12 a Valenza Po (in gol
Spighi).
Fanalino spigoloso. Il faticoso 2-1, seppure in trasferta,
contro il fanalino di coda del
girone, ha un po’ fatto storcere la bocca all’ambiente biancorosso. Ma la storia insegna
che in casa dell’ultima in classifica di turno (parlando di girone di ritorno), spesso il Rimini ha dovuto sudare, facendo comunque alla fine il suo
dovere. Gli esempi non mancano, come le vittorie sempre
di misura. Basta pensare allo
0-1 firmato Pittaluga a Fano
(1998-’99) oppure all’1-2
5
Vittorie
in Piemonte
negli
ultimi
tre
campionati
1702
Giorni trascorsi dall’ultima
vittoria esterna in rimonta
(Calcagno e Mauro) al “Cabassi” contro il già retrocesso
Carpi nel 1999-’00 quando il
Rimini chiuse con Maurizio
Neri in porta al posto dell’espulso Bizzarri. E poi ancora
l’1-2 a Castel San Pietro nel
2000-’01 (Neri e Cipolli) e la
non vittoria sul campo di Poggio Rusco nel 2001-’02 quando Adrian Ricchiuti fece il suo
esordio in biancorosso. E per
finire, un altro faticosissimo
1-2 andando pure in svantaggio come contro il Bra: lo collezionò il super Rimini di
Acori nel recupero di Pesaro
Fall al 6° centro stagionale. Ma domenica sarà squalificato
contro la Vis (sorpasso firmato dal “chico” e da Floccari)
nell’anno della terza promozione in B (2004-’05). L’unica
vera goleada ai danni della
Cenerentola è alla fine dello
scorso campionato: 0-5 a Milazzo con tripletta di Morga.
Rimonta esterna. Era addirittura dal 16 maggio 2009
che il Rimini non riusciva a
vincere una partita fuori casa
capovolgendo lo svantaggio
iniziale. Successe in occasione
della vittoria a Bergamo contro l’Albinoleffe alla terzultima giornata del campionato
di serie B 2008-’09: subito sotto per un gol di Ruopolo, poi
la rimonta firmata da Pagano
e La Camera.
Pronti via, 1-0 per gli altri.
Un solo giro di lancette e Rimini già sotto. Nemmeno a
farlo apposta, l’ultima volta
era successo ancora in Piemonte e più precisamente
nello scorso campionato (25
novembre 2012) al “Moccagatta” di Alessandria quando
Fanucchi portò in vantaggio i
“grigi” nel match poi perso 21 dai biancorossi.
Cristiano Cerbara
ga (1992) attaccante dell’Osasuna B e
Marc Vales (1990) difensore della terzera del Real Madrid.
“Ora manca un altro difensore per
completare il reparto dopo gli infortuni a Bamonte e Paolini, che si opereranno in settimana. A centrocampo
siamo a posto, anche se Sensi ha tante
richieste, compresa quella del Rimini.
Davanti invece non vogliamo muovere per muovere, ma se capiterà l’occasione di una punta importante vedremo di coglierla”.
CALCIO VARIE - Biancorossi decimati
Rimini al derby senza 5 titolari
Mercato, sfumato Perini
Oggi attesa la firma di Herrera
RIMINI - (c.c.) Sarà un Rimini in emergenza quello che do-
vrà affrontare il derby con il Santarcangelo. Oltre agli infortunati Marco Brighi (rientro ancora lontano) e Radoi (stiramento flessore gamba destra), i biancorossi saranno privi degli squalificati Martinelli, Fall e Cesca, tutti fermati
per un turno. Questi gli altri provvedimenti: 2 giornate a
Botturi (Bra), una a Semenzato, Tonelli e Pelagatti (Bassano), Fanucchi (Cuneo), Santonocito (Monza), Cammaroto e Rantier (Alessandria), Campanaro e Valeriano (Bra),
Laurenti (P.Tolle), Sambugaro (Pergolettese). In Prima, un
turno a Venturi, Magnanelli e Villanova del San Marino.
Arbitri. Al “Neri” è stato designato Andrea Morreale di
Roma, che aveva già diretto il Rimini nell’1-0 al Bellaria.
Bellaria-Castiglione tocca a Strippoli di Bari, Como-San
Marino a Mancini di Fermo.
Prevendita. I biglietti per Rimini-Santarcangelo saranno disponibili da domani nelle tabaccherie Pruccoli (v.le
Vespucci 69), Caldaini (p.zza Malatesta 21/E) e Fidelyus
(via Pascoli 22 a Santarcangelo). Botteghini aperti sabato
(10-12) e domenica (10-14,45).
Mercato. Non saranno né Marco Perini né Stefano Salvi
a rinforzare il centrocampo del Rimini. L’ex capitano del
Bellaria ieri si è accasato al Grosseto, il forte centrale del
Lecce va al Mantova. Oggi però dovrebbe essere il giorno
buono per un rinforzo. Sarà a Rimini per trovare l’accordo
e firmare il contratto Eric Herrera, centrocampista offensivo classe 1992 dell’Avellino, 5 presenze in serie B e 3 in
Coppa Italia (compresi i 90’ a Torino contro la Juve) dopo
l’ottima stagione in Prima giocata tutta e culminata con la
promozione. Resta comunque calda la pista che porta a
Maximiliano Cejas (’80) del Latina. Il Santarcangelo piazza
alla Cremonese il difensore classe ’96 Edoardo Vona, impiegato nella Berretti. E un grande allenatore del passato
biancorosso torna in sella: Mauro Melotti va al Formigine,
formazione modenese in lotta per la salvezza nel girone D
di serie D, quello in cui milita anche il Riccione.
Porto Tolle deferito. La società rodigina è stata deferita
alla Commissione Disciplinare per non avere documentato il pagamento di stipendi e contributi di luglio e agosto.
CALCIO GIOVANILE - Il Rimini in evidenza nelle varie categorie. Ko invece San Marino, Santarcangelo e Bellaria. I Titani si riscattano tra i Giovanissimi
Dalla Berretti ai Giovanissimi, il Rimini mette a segno in totale un bel 10-0
RIMINI - (c.c.) Dieci a zero. E’
questo l’esaltante bilancio tra
gol fatti e subiti dal Rimini
nell’ultimo week-end giovanile. All’impresa della Berretti biancorossa a Prato, fanno
invece da contraltare i ko delle altre tre romagnole mentre
il San Marino si riscatta tra i
Giovanissimi.
Berretti, girone C. PratoRimini 0-3: i ragazzi di Manuelli si confermano tabù per
il Prato, già pesantemente
sconfitto all’andata. Montebelli-bis e Berardi (rigore) firmano il blitz sul campo della
2^ in classifica. Forlì-Bellaria
3-0: si ferma la corsa dei “gabbiani” di Ciriaco ma gli altri
risultati sono favorevoli. San
Marino-Gubbio 0-1: scivola
in casa la Papini-band. Poggibonsi-Santarcangelo
2-1:
Poggibonsi bestia nera per i
gialloblù ai quali non basta il
gol del provvisorio pari di
Alessandroni.
Classifica: Bellaria 32: Prato 30; San Marino, Grosseto
28; Grosseto 27; Gavorrano
26; Forlì 25; Rimini, Santarcangelo, Gubbio 21; Carrarese 18; Tuttocuoio 17; Poggibonsi 15; Pisa 14; Pontedera 7;
Viareggio 5.
Prossimo turno (18-0114): Rimini-Tuttocuoio, Bellaria-Pontedera,
Pisa-San
Marino, Santarcangelo-Forlì.
Allievi girone E. Santarcangelo-Rimini 0-1: un gol di
Pasquini vale il colpaccio nel
derby per i ragazzi di Selighini. Teramo-Bellaria 2-1: ex
cenerentola indigesta per i
biancazzurri. Riposava il San
Marino.
Classifica: Ascoli 34; Perugia, Cesena 29; Bologna 21;
Gubbio 19; Rimini 18; Santarcangelo 17; San Marino, Forlì
14; Ternana 13; Bellaria 11;
Teramo 9; Castel Rigone 8.
Prossimo turno (19-0114): Rimini-Forlì, San Marino-Santarcangelo. Riposa il
Bellaria.
Giovanissimi girone E.
Bellaria-Rimini 0-6: i biancorossi di Conti esagerano con
Fancellu (doppietta), Coli, Di
Pardo, Radchenko e Terrafino. San Marino-Santarcangelo 2-1: Boccioletti e un rigore
lanciano i baby Titani, nel finale accorcia Farina.
Classifica: Parma 33; Sassuolo 31; Forlì 30; Bologna 29;
Modena 28; Cesena, Reggiana 26; Gubbio 17; Santarcangelo 16; Carpi 14; San Marino
13; Spal 8; Rimini 7; Bellaria
1.
Prossimo turno (19-0114): Rimini-Gubbio, Sassuolo-Bellaria, Bologna-San Marino, Santarcangelo-Parma.
22
l
MERCOLEDÌ 15 GENNAIO 2014
Sport Rimini
BASKET GIOVANILE - Programma sconvolto dall’indisponibilità della palestra Carim
Crabs U17 per volare in alto
U15 ko con la super S.Lazzaro
di LORIANO ZANNONI
Crabs non faticano a trovare la via del canestro. Il
RIMINI - È un salto a ostaBsl comanda con disinvolcoli, il percorso delle gare
tura, ma la gara non è afinterne delle giovanili dei
fatto chiusa al suono della
Crabs, con la palestra Caprima sirena (22-31). Nel
rim ancora indisponibile e
secondo quarto un ottimo
un turbine di rinvii con
Moffa (alla fine 22 punti e
match programmati in al8 recuperi) e una difesa
tri orari al Flaminio. L’inche sale di tono propiziacontro di Dng Under 19
no il mini recupero dei
con la Virtus Bologna in
granchietti, con match che
trasferta è stato posticipaalla pausa di metà gara è
to al 6 febbraio, coi bianancora tutto da decidere
corossi che dunque non
(41-48). Nella ripresa San
sono ancora tornati in
Lazzaro non scappa mai
campo dopo la beffa previa ma è brava a rimanere
natalizia con Casalpustercostantemente sui 10 punlengo. In quella occasione
ti di vantaggio, dote che
la Carim fu dichiarata inaaumenta solo negli ultimi
gibile e Casalpusterlengo,
minuti di gioco quando le
già sul posto per disputare
rotazioni corte dei biancola partita, si è presa il 20-0 Coach Firic in compagnia del patron Capicchioni
rossi si fanno sentire. Il taa favore a tavolino. Classibellino dei Crabs: Del FabGli unici a giocare nei bro 2, Muccioli 10, Pesce,
fica: Reyer Venezia 20, Blu rie) contro la PallacaneOrobica Bergamo 18, Reg- stro Reggiana: la gara si campionati d’Eccellenza Demaio 8, Zavatta, Grossi
giana 16, Casalpusterlen- giocherà al Flaminio con sono stati i ragazzi del- 4, Casadei 8, Della Vittogo 14, Virtus Bologna e palla a due alle 18. Classi- l’Under 15, sconfitti in ca- ria 2, Moffa 22, Guglielmi
Aquila Trento 12, Treviso fica: Virtus Bologna e Bsl sa dalla corazzata San Laz- 2, Ciabatta 4, Clementi
10, Fortitudo Bologna 103 San Lazzaro 16, Castiglio- zaro (62-83). Tra i bianco- All.: Firic. Bsl San Lazzaro:
e Crabs 6, Fulgor Forlì 2, 4 ne Murri 14, Basket Rimi- rossi non c’è Giovanardi, Sermenghi 3, Brizzi 6,
ni Crabs 12, Fortitudo Bo- ancora infortunato, e la Giorgini, Minissale 9, Bini
Torri Ferrar 0.
Gli Under 17 torneran- logna 103 e Pallacanestro gara si presenta difficile 25, Mellara, Mazzini 2,
no in campo domani per Reggiana 10, Andrea Co- già allo start. San Lazzaro Cinti 12, Degli Esposti 12,
la loro nona partita stagio- sta Imola 8, Vis Ferrara 6, va 2-10 con Pezzano in- Pezzano 12, D'Amico 2,
nale (due sconfitte poi Junior Ravenna 2, Fulgor contenibile, ma il ritmo De Pasquale. All.: Comastriscia aperta di sei vitto- Forlì 0.
della gara è alto e anche i stri.
Volley, San Marino
va ko con il Monaco
BASKET DONNE - E sabato arriva la capolista
La RenAuto Happy Basket
travolta da Bologna
E’ un cappotto (61-29)
RIMINI - (l.z.) Non un gran
periodo, quello della RenAuto allenata da Tina Dimitrova (nella foto). L’anno
nuovo è cominciato con una
sonora sconfitta in casa del
Bologna Basket School, un
61-29 per le padrone di casa
che dice tutto della differenza di fisicità e valore esistente al momento tra le prime
della classe
e l’Happy.
Nella gara
disputata in
territorio
emiliano, è
stata assente Rattini
ma è tornata Zamagna, che
però assieme
alle
compagne
poco ha potuto per opporre resistenza
allo strapotere delle bolognesi. Un comando che, per
la verità, si è manifestato soprattutto in un primo quarto chiuso sul 23-4, per il resto le Sharks sono tutto
sommato restate in linea di
galleggiamento nei periodi
centrali per affondare nuovamente nei dieci minuti
conclusivi. Molto bene soprattutto Donati tra le pa-
BASKET D - Santarcangelo imbattuta dopo 15 gare, straccia anche la Pgs (78-57)
Gli Angels fanno la parte del leone
Riccione insegue, Bellaria scivola in basso
SANTARCANGELO - (l.z.)
SAN MARINO - Domenica scorsa al Pala Casadei
di Serravalle, amichevole fra le nazionali femminili
di San Marino e del Principato di Monaco. La
partita l’ha vinta Monaco per 3 a 1 (25-20, 23-25,
25-17, 25-17) ma il CT Luigi Morolli ne ha
approfittato per avvicendare sul campo tutte le
giocatrici. Scese sul parquet anche le più giovani e
alle quali la capitana Bacciocchi e le esperte Giardi,
Vanucci, Parenti e Barducci fanno un po’ da
chioccia. Va anche ricordato che la nazionale
monegasca partecipa al campionato francese di V
Divisione, paragonabile a una serie C italiana, ed è
prima in classifica. L’incontro è stato anche
l’occasione per parlare, con il presidente della
federazione monegasca, di altre partite da
disputare nel Principato, anche assieme a
formazioni di altri “Piccoli Stati d’Europa”. San
Marino e Monaco, infatti, non parteciperanno al
Campionato Europeo Small Countries Division
2014 perché, per un cambio di regolamento, non
sarà possibile schierare in campo giocatrici in
possesso della sola residenza. Tuttavia, la Fspav
intende far partecipare le proprie nazionali a gare di
livello internazionale per prepararsi al meglio.
drone di casa, mentre la
Ren-Auto non è riuscita a
riemergere dal burrone e ha
chiuso sul 61-29. Bologna
Basket School – RenAuto
Happy Basket 61-29 (23-4,
36-13, 43-20). Bologna Basket School: Donati 15,
Onofri 14, Papaio 7, Mantovani 3, Cavalieri 4, Capacci
9, Adani 2, Bazzanini 4, Alberti
3,
Branchini.
Ren-Auto:
Angelino 4,
Alberani 4,
Zamagna 5,
Saponi 6,
Montuori
4, Vandi 6,
Pironi, Battagliarin,
Galli, Celli.
All.: Dimitrova. Il
prossimo
incontro vede l’Happy tornare a giocare in casa, questa
volta al Flaminio con il La me, primo in classifica. L’appuntamento è per sabato 18
alle 20 alla palestra Bertola:
non ci sarà ancora Re, che
però è vicina al recupero e
potrebbe debuttare nella
partita successiva con Copparo o all’inizio del girone di
ritorno col Francesco Francia.
La serie D è alla boa di metà campionato, il girone
d’andata si è concluso con
le partite dello scorso weekend e i rapporti di forza
del campionato sono ormai ben delineati. La parte
del leone la fanno gli Angels Santarcangelo che,
forti di due elementi decisamente fuori categoria
come Pesaresi e Saponi,
hanno annullato la concorrenza vincendo con largo margine la maggior parte delle gare e rimanendo
imbattuti nei primi 15 appuntamenti
stagionali.
Non si vedono all’orizzonte avversari che possano
dar fastidio ai clementini,
che peraltro nell’ultima gara hanno strappato facilmente il referto rosa pur
con Pesaresi assente per
infortunio. È stato Nicola
“Picio” Bianchi a vestire i
panni dell’“hombre del
partido” con 7 triple che
hanno piegato la resistenza
di un volitivo Pgs. Al suono della sirena finale il tabellone del PalaAngels segna un 78-57 ma il primo
quarto non è stato così facile, con il Pgs a menare le
danze e Santarcangelo a ri-
Una penetrazione di Matteo Del Turco
cucire (17-18). Poi il piede
pigiato sull’acceleratore da
parte dei clementini: il primo sorpasso è firmato
Bianchi (20-18), poi ecco
anche il grande contributo
di Moretti e la consueta solidità di Saponi per il 35-24
al 18'. All'intervallo è addirittura +16 (43-27) per un
margine che si è fatto in
pochi minuti rassicurante
dopo l'inizio non così
splendente. I punti di Minghetti consentono al Pgs
quanto meno di non affondare nel terzo periodo, ma
il margine rimane ampio e
Santarcangelo non ha mai
problemi a controllare la
partita. A 5 dalla fine è definitivamente chiusa sull’ennesima tripla di Bianchi (72-54), con finale dedicato a chi ha giocato meno. Segna Tinè ed entra in
campo alla grandissima
anche Marco Giuliani,
classe '98 ma nessuna paura. 2 minuti e 27 secondi
ottimi per lui, che recupera
subito un pallone, serve un
quasi assist e poi mette a
segno un canestro con li-
bero aggiuntivo (78-55,
massimo vantaggio clementino) resistendo fisicamente alla difesa avversaria. A otto punti di distanza in classifica, ecco il Riccione di Franco Foschi, che
si riscatta dalla sconfitta
bruciante della settimana
precedente piegando la resistenza del Basket ’95
Imola per 78-70. Nulla da
fare per il Bellaria, che perde un’importante sfida delle zone basse della classifica in casa dei Rolling Pigs
(68-63). Tutti i risultati:
Angels-Pgs 78-57, Riccione-Basket 95 Imola 78-70,
Giorgina Saffi-Granarolo
79-74, Rolling Pigs-Bellaria 68-63, G.S. International-Grifo Imola 54-84, Basket Massa 1947-Guelfo
75-72, Olimpia CastelloBaou Tribe 65-80, San Mamolo-Argenta 73-91. Classifica: Angels 30, Riccione
22, Baou Tribe 20, Giorgina Saffi 20, Argenta 20,
Olimpia Castello 20, Basket 95 Imola 18, Grifo
Imola 16, Guelfo 16, Basket Massa 1947 14, Granarolo 12, Bellaria 10, San
Mamolo 10, Rolling Pigs 6,
G.S. International 4, Pgs
2.
MERCOLEDÌ 15 GENNAIO 2014
l
23
l
MERCOLEDÌ 15 GENNAIO 2014
te hai bisogno
di energia
e loro ti danno
tutto il gas
e la corrente
che ti serve.
Ufficio Comunicazione SGR / Essential / Foto: Chico De Luigi
24
Gas e luce.
Manutenzione,
installazione e vendita
caldaie, condizionatori
e fotovoltaico.
sgrservizi.it
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
13 275 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content