close

Enter

Log in using OpenID

CON INDICAZIONE A PCI 26 settem

embedDownload
EFINET: PERCORSO CLINICO ASSISTENZIALE OTTIMALE NEI PAZIENTI CON
SINDROME CORONARICA ACUTA (SCA) CON INDICAZIONE A PCI
26 settembre 2014
Aula 4, Polo didattico ospedale Sant’Anna a Cona, via A. Moro 8 - 44124
Cona, Ferrara
12:00 Aperitivo di benvenuto e registrazione partecipanti
12:20 Apertura lavori
R. Ferrari
12:50 Presentazione progetto, obiettivi e percorso 118 – UTIC – Emodinamica
C. Tumscitz
13:20 Antiaggregazione ed Outcome del paziente con SCA
S. Gambetti
13:50 Presentazione primo caso clinico
C. Tumscitz
14:50 Presentazione secondo caso clinico
M. Tebaldi
15:50 Coffee Break
16:00 Stratificazione del rischio del paziente con SCA
16:30 Presentazione terzo caso clinico
17:30 La rete SCA, definizione e ottimizzazione del protocollo provinciale
18:00 Conclusioni e definizione di obiettivi di monitoraggio
18:30 Compilazione questionario ECM e chiusura lavori
A. Kuwornu
G. Campo
A. Ricciardelli
G. Campo
RAZIONALE
La rapida evoluzione nella gestione delle sindromi coronariche acute (SCA) senza
sopraslivellamento del tratto ST (NSTEMI) e dell’infarto miocardico acuto con sopraslivellamento
del tratto ST (STEMI) comporta la necessità di ottimizzare sia le strategie terapeutiche per queste
condizioni, che gli aspetti logistici e organizzativi per la loro implementazione. I numerosi
aggiornamenti delle linee guida su questo argomento richiedono tempestivi ed efficaci adattamenti
delle procedure nella pratica clinica ospedaliera che tengano conto delle diverse realtà locali, dal
momento che per ridurre la mortalità è cruciale ridurre il più possibile i tempi tra il primo contatto
medico e l’inizio di una terapia riperfusiva. L’angioplastica coronarica (PCI) e la fibrinolisi sono le
strategie riperfusive attualmente disponibili e soprattutto per la PCI è necessario che l’avvio del
trattamento avvenga il prima possibile. Il progetto EFINET nasce come strumento - Network - di
supporto e condivisione, finalizzato alla definizione di protocolli diagnostico-terapeutici, che
tengano conto del contesto logistico e organizzativo delle diverse realtà geografiche italiane e che
favoriscano una stretta integrazione tra i vari “Key players” delle differenti unità operative coinvolte
nel trattamento del paziente con SCA-PCI. Per raggiungere questo obiettivo, saranno organizzati
una serie di eventi localizzati in regioni diverse del territorio italiano che rappresenteranno
altrettante occasioni per elaborare, discutere e condividere protocolli d’intervento tra tutti gli attori
del processo diagnostico-terapeutico, nel rispetto delle linee guida e dei documenti di consenso più
aggiornati.
CASO 1 - DESCRIZIONE
STEMI - OSPEDALE SENZA CENTRO DI EMODINAMICA
•
•
•
Paziente uomo di 65 anni.
Il paziente viene portato in PS di un centro Spoke
All’ECG si evidenzia STEMI inferiore
•
Si organizza trasferimento al centro di emodinamica di riferimento
•
•
•
In sala di emodinamica riscontro di stenosi trombotica ed occlusione della coronaria destra
Si esegue PCI con posizionamento di stent medicato
Trasferimento in UTIC in terapia con doppia antiaggregazione piastrinica
•
Ritrasferimento al centro Spoke
CASO 2 - DESCRIZIONE
NON STEMI – OSPEDALE SENZA CENTRO DI EMODINAMICA
•
•
•
•
•
•
•
Paziente: donna di 71 anni
Giunge in pronto soccorso di un ospedale non dotato di un centro di emodinamica a
seguito di un dolore toracico irradiato all’arto superiore sinistro e al collo
Viene eseguito l’ECG che mostra sottoslivellamento del tratto ST in sede antero-laterale.
Si organizza trasferimento al centro Hub di riferimento
La coronarografia evidenzia stenosi della arteria circonflessa
Posizionamento di 2 stent
Ritrasferimento a centro Spoke
CASO 3 - DESCRIZIONE
SCA NSTEMI – OSPEDALE SENZA CENTRO DI EMODINAMICA
•
•
•
•
•
•
•
Uomo di 58 anni
Si presenta in PS di un ospedale senza laboratorio di emodinamica dopo 3 ore
dall’insorgenza di un dolore retrosternale intermittente
Paziente iperteso in trattamento antipertensivo, dislipidemico, diabetico, senza precedenti
eventi clinici cardiovascolari e senza comorbidità sistemiche
All’ingresso in PS l’elettrocardiogramma mostra ST stirato nelle derivazioni discendenti
laterali e inferiori. Troponina 80 ng/L
Trasferimento in centro Hub, coronarografia con riscontro di stenosi subcritica in IVAm e
Cdx.
Impianto di 2 stent medicati.
Ritrasferimento in centro Spoke
Nome: GIANLUCA CALOGERO CAMPO
Data di nascita:
19 giugno 1978, Cervia (RA)
Nazionalità: Italiana
Stato civile: Celibe
Residenza:
Via dei Morari, 33, Ferrara (FE), 44123 Italia
Domicilio:
Via dei Morari, 33, Ferrara (FE), 44123 Italia
Ufficio:
U.O. Cardiologia, Azienda Ospedaliera Universitaria S.Anna, Via Aldo Moro, 8,
Cona (FE), 44124 Italia
Telefono:
Fax:
cellulare: 349/3757919 ufficio: 0532/237079
0532/241885
E-mail:
[email protected]
CARRIERA SCOLASTICA:

Diploma di Maturità Classica conseguito presso il Liceo Classico Dante Alighieri di
Ravenna con il voto di 58/60.

Laurea in Medicina e Chirurgia conseguita presso l’Università degli Studi di Ferrara
in data 25 luglio 2003 con il voto di 110/110 e lode.

Abilitazione alla professione di Medico-Chirurgo conseguita presso l’Università
degli Studi di Ferrara nel 2003.

Iscrizione all’Ordine dei Medici e Chirurghi di Ravenna nel 2003 (n. 2816).

Specializzazione in MALATTIE DELL'APPARATO CARDIOVASCOLARE presso
l’Università degli Studi di Ferrara in data 22 ottobre 2007 con il voto di 50/50 e
lode.
CARRIERA:
2003-2004:
Medico Frequentatore presso la Cattedra di Cardiologia dell’Università degli
Studi di Ferrara
2004-2007:
Medico Specializzando presso la Cattedra di Cardiologia dell’Università
degli Studi di Ferrara
2006-2007:
Training come Medico Specializzando presso il Laboratorio di Emodinamica
dell’U.O. di Cardiologia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria S.Anna di Ferrara
Nov 2007-Ott 2008: Operatore emodinamista presso il Laboratorio di Emodinamica della
Provincia di Ferrara (libero-professionista) impegnato nell’attività di guardia cardiologica
diurna e notturna, nell’attività elettiva e in emergenza (reperibilità H24) di diagnostica e
interventistica coronarica
Nov 2008-ad oggi: ricercatore confermato presso l’u.o. di cardiologia (dipartimento di
scienze mediche, università degli studi di ferrara, dipartimento emergenze, aou di ferrara)
in regime di convenzione per l’attività clinica-assistenziale presso l’u.o. di cardiologia
dell’azienda ospedaliero-universitaria di Ferrara.
ISCRIZIONE A SOCIETA’ SCIENTIFICHE:

Società Italiana di Cardiologia (SIC)

Società Europea di Cardiologia (ESC)

Società Italiana di Cardiologia Invasiva (GISE)
ATTIVITA’ CLINICA:
Come cardiologo svolge regolarmente l’attività clincia di reparto e di servizio guardia.
Come cardiolgoo interventista, svolge come primo operatore procedure di:

coronarografia

ventricolografia e aortografia,

angioplastica coronarica,

angioplastica primaria

chiusura percutanea forame ovale pervio e difetti interatriali

chiusura auricola sx.

imaging intracoronarico con IVUS, OCT e FFR
ATTIVITA’ DIDATTICA:
Come attività didattica fa parte del corpo docente dei seguenti corsi per i quali svolge
annulamente sia lezioni frontali sia eserciatazioni pratiche come da libretto del corpo
docente depositato presso l’università degli Studi di Ferrara:

corso di laurea magistrale in Medica e Chirurgia dell’Università degli Studi di
Ferrara

corso di laurea in Tecniche di Radiologia Medica per Immagini e Radioterapia
dell’Università degli Studi di Ferrara

Scuola di Specializzazione in Malattie dell’app.to Cardiovascolare dell’Università
degli Studi di Ferrara
ATTIVITA’ DI RICERCA SCIENTIFICA:
Il principale campo di interesse scientifico è rappresentato dal trattamento invasivo della
cardiopatia ischemica e, in particolare, dall’ottimizzazione della terapia antiaggregante e
antitrombotica in corso di procedure di angioplastica coronarica.
Dr. ssa Helene Afi Kuwornu
Residenza: Piazza dei Mille 21
46100-Mantova
Domicilio: via Roversella 5, 44100-Ferrara
Cel. 338/5232290
C.F. KWRHNF72R46A944O
E-mail: [email protected]
[email protected]
LUOGO E DATA DI NASCITA: Bologna (BO) Italia; 6 Ottobre 1972
EDUCAZIONE
1991
Ariosto”
1998
Diploma di Scuola Media Superiore, Liceo Classico Statale “L.
di Ferrara (FE)
Laurea in Medicina e Chirurgia, con votazione di 110/110 con lode.
Discussione della tesi dal titolo “Ipertensione arteriosa notturna e
disturbi respiratori: studio in soggetti maschi diagnosticati come
ipertesi essenziali”. Relatore: Ch.mo Prof. F. Portaluppi. Università di
Ferrara, Italia
Durante il corso di studi conseguita, per meriti, borsa di studio “Premio Fondazione
Vallesi” conferita dall’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Rovigo
(1997)
Partecipazione al corso pratico comportamentale di Rianimazione Cardio-polmonare - BLS
– (1997)
1999
Licenza dello Stato Italiano all’abilitazione della Professione Medica
28-10-2002 Diploma di Specializzazione in Cardiologia, con votazione di 50/50 con lode.
Discussione della tesi dal titolo “ Quantificazione e localizzazione delle asincronie
contrattili del ventricolo sinistro nella cardiomiopatia dilatativa prima e dopo terapia di
resincronizzazione con pacing biventricolare. Studio ecocardiografico e Doppler tissutale”.
Relatore: Dr. D. Mele.
Scuola di Specializzazione in Cardiologia (direttore Prof. R. Ferrari). Università di Ferrara,
Italia
POSIZIONI PROFESSIONALI
Dal 09.09.2013 Assunzione in ruolo a tempo indeterminato e a tempo pieno, in qualità di
DIRIGENTE MEDICO IN CARDIOLOGIA C/O AZIENDA USL DI FERRARA, OSPEDALE DEL
DELTA,dopo espletamento di concorso pubblico per titoli ed esami (30.07.2013) con
classificazione al primo posto della graduatoria.
Dal 31.12.02 al 08.09.2013 Incarico a tempo determinato e a tempo pieno, senza
interruzione di servizio, di Dirigente Medico in Cardiologia con successiva assunzione in
ruolo a tempo indeterminato e a tempo pieno, in qualità di Dirigente Medico in
Cardiologia c/o Azienda Ospedaliera “Carlo Poma” di Mantova, dopo espletamento di
concorso pubblico per titoli ed esami (30.11.2005) con classificazione al primo posto della
graduatoria.
Dal Luglio 2003, inserimento nel Laboratorio di Elettrofisiologia con acquisizione di
capacità di impianto come primo operatore di pace maker definitivi, defibrillatori mono e
bicamerali, pace maker biventricolari e sostituzioni di device (pace maker e defibrillatori),
esecuzione di studi elettrofisiologici e cardioversioni elettriche esterne. Gestione di attività
ambulatoriali aritmologiche e controllo Pace Maker/defibrillatori.
Partecipazione come secondo operatore ad abalzioni transcatetere (TPSV, WPW, nodo AV).
Eseguiti corsi di aggiornamento professionale in campo elettrofisiologico:
-27-
29/10/2004 (Guidant Institute for Theraphy Advancement, Bruxelles): Seminario Avanzato
sulla terapia Antibradicardica
-11-13/10/2004 (Corsi di Aggiornamento della Clinica Cardiologia di Padova, Padova): La
stratificazione del rischio di morte improvvisa nelle malattie cardiache. Metodiche
Incruente di studio.
-12/06/2008 (Biotronik SEDA S.p.A) “Introduzione al sistema Home Monitoring”,
Trezzano sul naviglio, Milano
11-12/12/2008 in Hospital CRT Training, Spedali Civili di Brescia (con il \supporto di
Medtronic)
12-04-2010 (Certification Carto Users) Biosense Webster, Padova
2000-2002
Specializzando in Cardiologia, presso l’Unità Operativa di Cardiologia e
UTIC, Azienda Ospedaliera Universitaria di Ferrara (Direttore Prof. Roberto Ferrari).
Svolgimento di attività clinica e di ricerca nel reparto di cardiologia. Periodo di formazione
nel laboratorio di ecocardiografia. Attività di lettura Holter-ECG. Breve periodo di
formazione nel Laboratorio di Emodinamica e Elettrofisiologia. Si segnala in particolare,
frequentazione e attività clinica in UTIC.
1998-2000
Specializzando in Cardiologia presso l’Istituto di Medicina Interna I,
Azienda Ospedaliera Universitaria di Ferrara (Direttore Prof. Carmelo Fersini) con
svolgimento di attività nel reparto di Medicina Interna I e nell’ambulatorio
dell’Ipertensione e apprendimento dell’attività cardiologica non invasiva (visite
ambulatoriali, lettura ECG, ecocardiografia, test ergometrico).
ESPERIENZE DI RICERCA CLINICA
1998
2000
Co-investigator (VALUE-Trial)
Assegnazione Progetto giovani ricercatori- MIUR- “Effetto della
somministrazione di IL-10 ricombinante umana sul grado di attivazione neuro-umorale nel
modello animale di scompenso cardiaco umano indotto da monocrotalina nel topo”.
2005
Co-Investigator (BEAUTIFUL Trial)
2006
Co-Investigator (RELY Trial), Co-investigator (BELUGA Trial)
SIMONA GAMBETTI
Data di Nascita: 01/01/1980
Bologna
Qualifica: DIRIGENTE MEDICO CARDIOLOGIA
Amministrazione: Azienda Usl di Ferrara
Incarico attuale: Incarico di Natura Professionale
Struttura di appartenenza:
UO CARDIOLOGIA - OSPEDALE SS ANNUNZIATA DI CENTO
Numero telefonico Ufficio: 051-6838292
Numero fax Ufficio: 051-6383119
E-mail istituzionale: [email protected]
Titolo di studio: Laurea in Medicina e Chirurgia
Altri titoli di studio e professionali: Specializzazione in Cardiologia
Esperienze professionali (incarichi ricoperti):
Da Gennaio 2011 a Settembre 2013 incarico a tempo determinato in qualità di dirigente
medico 1° livello presso UO di Cardiologia Ospedale Bellaria di Bologna, AUSL di Bologna
Conoscenze linguistiche: Inglese
Livello di conoscenza della prima lingua straniera: Intermedio
Livello di conoscenza della seconda lingua straniera: Nessuna
Conoscenze tecnologiche:
Diagnostica cardiologica 1° livello Ecocardiografia transesofagea Studio dissincronia
cardiaca ed ottimizzazione dispositivi CRT mediante tecnica ecografica
Altro: partecipazione a convegni e seminari, pubblicazioni, collaborazioni a riviste ecc... e
ogni altra informazione che il dirigente ritiene di dover pubblicare:
10 articoli originali su tematiche cardiologiche su riviste nazionali ed internazionali 11
relazioni su tematica cardiologica ad invito presso congressi nazionali 32 abstract
Ricciardelli dr.ssa Maria Adelina
Informazioni personali
Residente
in Via della Crusca, 5 - 44123 Ferrara
Telefoni
0532 236309
Fax
0532 237196
E-mail:
[email protected] [email protected]
Cittadinanza
Italiana
Mobile:
3346262453
Data e luogo di nascita
12/12/1960 a Montevideo (Uruguay)
Occupazione:
Direttore FF UO
Sistema di Emergenza Urgenza Centrale Operativa 118 ed Emergenza Territoriale di
Ferrara
Esperienza professionale
Lavoro o posizione ricoperti:
11/12/87: consegue la laurea in Medicina e Chirurgia con voti 110/110 e Lode presso la
facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Ferrara
Aprile 1988: consegue l'abilitazione all'esercizio della professione medica presso
l'Università di Ferrara riportando punti 104/110
25/05/1988: si iscrive all'Ordine dei Medici di Ferrara con il n° 3024
Dal 13/07/92 al 31/05/94: ho svolto attività di medico titolare del Servizio di Emergenza
Territoriale presso l'Azienda U.S.L. di Ferrara dopo aver frequentato e superato il corso
propedeutico all’emergenza territoriale.
31/05/94 fino al 31/12/2001: sono stata titolare a tempo indeterminato nel Servizio di
Emergenza Territoriale con rapporto di convenzione presso l’Azienda S.L. di Ferrara
24/12/1997: mi è stato conferito un incarico di collaborazione nell’ambito del
Coordinamento del gruppo Interregionale per l’emergenza sanitaria 118 da parte
dell’Assessorato alla Sanità della Regione Emilia Romagna
Il 31/12/2001: previo giudizio di idoneità vengo inquadrata nel ruolo sanitario dei medici
titolari di incarico a tempo indeterminato nell’emergenza territoriale nella disciplina di
medicina e chirurgia d’urgenza ed accettazione presso l’Azienda Sanitaria Locale di
Ferrara e svolgo attività senza interruzione fino al 30/06/2002.
Dal 01/07/2002 ho assunto il ruolo di dirigente medico di medicina e chirurgia di
urgenza e accettazione presso l’unità operativa di medicina d’urgenza, Pronto
Soccorso e 118 dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara con funzioni presso il
reparto di Medicina d’Urgenza, Pronto Soccorso del Dipartimento di Emergenza di II
livello e automedica nel servizio di emergenza territoriale .
18/02/2002: sono nominata dal Ministero Salute quale componente della Commissione
istituita dal Ministro alla Salute ai fini di elaborare documenti relativi alle problematiche
dell’organizzazione dei Pronto Soccorso e delle urgenze sul territorio.
23/11/2004: viene rideterminata la carriera dei dirigenti medici beneficiari del disposto di
cui all’art.8, comma 1 bis del D.Lgs 502/92 e successive integrazioni con riconoscimento
per la sottoscritta dell’anzianità di servizio a partire dal 6/6/1992
Nel 2005 ho partecipato ai lavori della Commissione consultiva del Ministero della Salute
“Piano per il miglioramento del sistema di urgenza ed emergenza” istituita con DM 3
febbraio 2005
19/08/2005: sono nominata dal Direttore U.O. Medicina d’Emergenza-Urgenza
dell’Arcispedale S. Anna, Referente per la Centrale Operativa 118 di Ferrara con
attribuzione di responsabilità per la gestione ordinaria, nell’ambito della Unità Operativa
stessa.
28/08/2005: vengo inserita tra i Componenti del Comitato Tecnico Scientifico denominato
“Emergenza territoriale, maxiemergenza, medicina delle catastrofi” nominati dal
Consiglio Direttivo della SIMEU
2/05/2006: sono incaricata di ruolo di Responsabile di Modulo di Struttura Semplice di
Centrale Operativa 118 nell’ambito dell’U.O Medicina d’Emergenza dell’Azienda
Ospedaliero-Universitaria di Ferrara rinnovata nel 2009.
Dal 13/05/2009 al 22/05/2009 ho partecipato all’Emergenza Sismica in Abruzzo in qualità
di coordinatore medico del PMA presso il campo di Villa S. Angelo.
29/07/2009: vengo nominata dalla Direzione dell’AVEC coordinatrice della commissione
per i trasporti sanitari e 118 dei territori di Ferrara, Bologna ed Imola.
Dal 01/02/2012 sono trasferita in comando per 1 anno all’Azienda SL di Ferrara secondo
determina n. 45 del 25/01/2012 dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara
16/02/2012: ricevo incarico provvisorio di Direzione U.O. Sistema Emergenza-Urgenza
Sanitaria Territoriale “118” nell’Azienda Sanitaria USL 118
Nome e indirizzo del datore di lavoro
Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara - Corso Giovecca 203 - Ferrara
Dal 1 febbraio in comando presso l’AUSL di Ferrara Via Cassoli 30 – Ferrara
Tipo di attività o settore
Medicina di Emergenza- Urgenza
Funzione: Dirigente medico di medicina d’emergenza e urgenza con funzioni presso il
reparto di medicina d’urgenza, pronto Soccorso di Dipartimento di Emergenza di II livello,
automedica nel servizio di emergenza territoriale
Ricerca e docenza
Dall’anno 2000 al 2011: ho svolto attività di docenza nell’ambito del settore formativo
relativo all’Emergenza Urgenza presso il Centro formazione dell’Arcispedale S. Anna con
77 ore di docenza
2005 ho collaborato come esperto di settore con la rivista medico-scientifica di Emergenza
Sanitaria “CODICEROSSO” Casa Editrice PLAN
28 ottobre 2005: sono inserita tra i Componenti del Comitato Tecnico Scientifico
denominato “Emergenza territoriale, maxiemergenza, medicina delle catastrofi”
nominati dal Consiglio Direttivo della SIMEU
4 marzo 2006: vengo nominata responsabile della rubrica “Emergenza Territoriale e
Medicina dei disastri” della rivista Emergency Care Journal, rivista interdisciplinare di
medicina d’urgenza Edizioni Medico Scientifiche
Maggio 2009: sono nominata segretaria della società scientifica FIMEUC (Federazione
Medicina dell’Emergenza e Urgenza e delle Catastrofi)
2011: coordino, per conto della FIMEUC, un gruppo di lavoro per la definizione degli
standards organizzativi delle strutture di emergenza urgenza presentati nel marzo 2012 alla
Commissione Sanità del Senato
Anno accademico 2008/2009: ho contribuito all’elaborazione della tesi del corso di laurea
in Medicina e Chirurgia: Efficacia di un protocollo di sedo-analgesia nel trattamento
extraospedaliero del trauma - lureando: Mattia Soffritti (oggetto di pubblicazione)
Anno accademico 2009/2010: sono stata correlatrice della tesi del corso di laurea in
Medicina e Chirurgia: La centralizzazione del politrauma: studio della relatà ferrarese,
simulazione della presenza di un protocollo concordato e prospettive future” laureando:
Luigi Melacarne (oggetto di pubblicazione)
Anno accademico 2010/2011: ho contribuito all’elaborazione della tesi del corso di laurea
in Medicina e Chirurgia: Stato di agitazione psicomotoria e sostanze d’abuso. Uno studio
sugli accessi in Pronto Soccorso – laureando: Michele Cevolani
Anno accademico 2010/2011: sono stata correlatrice della tesi del corso di laurea in
Medicina e Chirurgia: Determinanti di sopravvivenza a medio termine dopo arresto
cardiaco extraospedaliero nella provincia di Ferrara - laureanda Eleonora Serra (oggetto di
pubblicazione)
Dal febbraio 2011 partecipo con il servizio 118 allo “Studio internazionale randomizzato, a
gruppi paralleli, in doppio cieco, controllato verso placebo, di fase III, della durata di 30
giorni, per valutare l’efficacia e la sicurezza del trattamento con ticagrelor con inizio della
terapia in fase di pre-ricovero (ambulanza) verso inizio della terapia a ricovero avvenuto, in
pazienti STEMI che saranno trattati con PCI primaria.” ATLANTIC D5130L00006
Luglio 2012: sono componente dello scientific board dell’Italian journal of Emergency
Medicine della SIMEU
Istruzione e formazione
11/12/87: consegue la laurea in Medicina e Chirurgia con voti 110/110 e LODE discutendo
la tesi: " Influenza dei fattori psicologici sul rischio ostetrico". Relatore: Prof. Gioacchino
Mollica, Direttore della Clinica Ostetrica e Ginecologica dell'Università di Ferrara
Aprile 1988: consegue l'abilitazione all'esercizio della professione medica presso
l'Università di Ferrara riportando punti 104/110
Anni 1991-92: è stata titolare di borsa di studio per lo svolgimento del tirocinio teorico pratico per la formazione specifica in Medicina Generale di cui al D.I. 10/10/88, attivato
dalla Regione Emilia Romagna in data 05/11/90
Dal 28/10/91 al 25/06/92: ha partecipato al corso propedeutico all'emergenza per medici
di Guardia Medica organizzato presso l'Ospedale di Ferrara e, superata la prova finale,
viene dichiarata idonea all'emergenza territoriale
Informazioni personali
Nome(i) / Cognome(i)
ROBERTO FERRARI
Indirizzo(i)
Via Ariosto 28, 44121, Ferrara, Italia
Telefono(i)
0532 242011 Cellulare:
Fax
0532 241885
E-mail
335 6457164
[email protected]
Cittadinanza Italiano
Data di nascita
10.06.1950
Occupazione desiderata/Settore professionale Professore Ordinario di Cardiologia,
Università di Ferrara,
Direttore del Centro di Fisiopatologia Cardiovascolare "Salvatore Maugeri", Lumezzane –
Brescia e Ferrara
Esperienza professionale
Date 2002-a tutt’oggi
Lavoro o posizione ricoperti
Direttore Dipartimento di Cardiologia
Nome e indirizzo del datore di lavoro
Università degli Studi di Ferrara
Date 2008-a tutt’oggi
Lavoro o posizione ricoperti
Direttore
Nome e indirizzo del datore di lavoro
Scuola di Ricerca Clinica ed Epidiomoligica, Ferrara
Date 2000-a tutt’oggi
Lavoro o posizione ricoperti
Professore Ordinario di Cardiologia
Nome e indirizzo del datore di lavoro
Università degli Studi di Ferrara
Date 1992- a tutt’oggi
Lavoro o posizione ricoperti
Direttore
Nome e indirizzo del datore di lavoro
Centro di patofisiologia cardiovascolare,
Fondazione Salvatore Maugeri, Lumezzane, Brescia
Date 1987-2000
Lavoro o posizione ricoperti
Professore Associato
Nome e indirizzo del datore di lavoro
Università degli Studi di Ferrara
Date 1982-1987
Lavoro o posizione ricoperti
Assistente, Ricerca in cardiologia
Nome e indirizzo del datore di lavoro
Università degli Studi di Parma
Date 1977-1982
Lavoro o posizione ricoperti
Research Fellow
Nome e indirizzo del datore di lavoro
University of London, UK
Date 1974-1977
Lavoro o posizione ricoperti
Assistente clinica ministeriale
Nome e indirizzo del datore di lavoro
Istruzione e formazione
Università degli Studi di Parma
Date 1983
Titolo della qualifica rilasciata
PhD metabolismo cardiaco
Nome e tipo d'organizzazione erogatrice dell'istruzione e formazione
Università degli
Studi di Bologna, Scuola di Medicina
Livello nella classificazione nazionale o internazionale PhD
Capacità e competenze personali
Madrelingua(e)
Italiano
Altra(e) lingua(e)
Inglese
Autovalutazione
Comprensione
Livello europeo (*)
Ascolto
Lingua
10
10
Parlato
Lettura
10
Scritto
Interazione orale
10
Produzione orale
10
Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n.
196 "Codice in materia di protezione dei dati personali".
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
872 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content