close

Enter

Log in using OpenID

311-B - ASL Como

embedDownload
Allegato A
"Protocollo attuativo del Contratto CREG"
1)
CONTENUTI E MODALITA’ DI GESTIONE DELLA SPERIMENTAZIONE:
Si fa riferimento a quanto previsto dall'Art. 4 del Contratto (Obblighi del Gestore CReG). In particolare si
il
eg
al
i
forniscono le indicazioni relativamente a:
A) Modalità di presa in carico
Il Gestore CReG dovrà indicare, in una comunicazione specifica da acquisire entro 30 gg dalla sigla del
Contratto, le procedure di gestione dei pazienti arruolati con particolare attenzione alle modalità:
- Di acquisizione del Consenso Informato da parte del paziente, secondo le nuove procedure implementate
fin
dalla Regione procedure previste nel Portale CReG e che saranno fornite non appena disponibile il decreto
regionale;
- Di aggiornamento del PAI di ciascun paziente, avendo cura di rispettare le indicazioni regionali in materia
ai
di privacy; l’aggiornamento dovrà essere condiviso col paziente, e da quest’ultimo formalmente
sottoscritto;
bi
le
- Di offerta (con relativa elencazione) dei servizi complementari che saranno forniti ai pazienti.
- La struttura organizzativa del Centro Servizi se è cambiata rispetto al progetto approvato con il bando.
- Di funzionamento del Software di gestione nel quale devono essere presenti:
a)
La scheda clinica individuale per la registrazione del percorso territoriale (SPT - Scheda Percorso
za
Territoriale);
b) La registrazione delle prestazioni sanitarie effettuate dal paziente in carico e previste dal profilo di cura
iz
in un Electronic Patient Record compatibile con il SISS;
B) Sistema qualità
ut
il
c) Le modalità di gestione di warning ed alert;
n
Il Gestore CReG dovrà indicare, in una comunicazione specifica da acquisire entro 30 gg dalla sigla del
no
Contratto, il sistema di valutazione e miglioramento della qualità del servizio erogato, coerente con gli obiettivi e
indicatori di processo individuati.
DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI SPECIFICI
ia
2)
op
Nella successiva tabella 1 si definiscono gli obiettivi e i relativi indicatori che il Gestore CReG dovrà conseguire
C
nell’anno 2014
Tabella 1: Obiettivi e strumenti di valutazione
TIPO
PROCESSO
QUALITÀ
PROCESSO
DESCRIZIONE
OBIETTIVO
presa in carico degli assistiti
conformemente al PAI e applicazione ≥ 70% dei pazienti
arruolati
dello stesso con verifica mediante
flusso informatico
Customer Satisfaction su pazienti
n° questionari compilati/
arruolati
totale arruolati ≥ 40%
Tutoraggio del Centro Servizi (call
center) su pazienti arruolati: % di
pazienti contattati dal Centro Servizi
Numero dei pazienti
contattati /totale pazienti
≥ 60 %
STRUMENTI
linkage tra flussi PAI, EPR, flussi
amministrativi regionali (specialistica
ambulatoriale, farmaceutica, protesica,
File-F)
Report (trasmissione all'ASL entro il
30 ottobre 2014)
Analisi flusso informativo di
rendicontazione dell'attività del Centro
Servizi
PROCESSO
Accordi con erogatori accreditati a
contratto per la condivisione della
presa in carico dei pazienti CReG
(prenotazioni, prestazioni e visite
specialistiche)
accordo con struttura
ospedaliera entro il mese
di Dicembre 2014 ≥ 1
PROCESSO
Sperimentare innovazioni di processo
attività
connesse
ricetta elettronica
RISULTATO
n. dimessi dal PS tra i
pazienti in CReG anno
Accesso al PS in codice bianco o verde
2014)/numero anno 2013
≤1
RISULTATO
Governo dei consumi
Testo dell'accordo con i soggetti
erogatori
Obiettivi definiti entro 30 gg dalla sigla
alla del contratto anche a seguito delle
indicazioni fornite dal piano annuale
SISS
il
eg
al
i
consumi osservati /
consumi attesi < 1
Verifica diretta dell'ASL confronto 2014
vs anni precedenti
Elaborazione in collaborazione con
LISPA (riferimento alla DDG Salute n°
4383 del 16.05.2011, Allegato 1)
.............. n ricoveri
ripetuti 2014/2013 ≤ 1
.............. aderenza alle
Outcome di salute generali
RISULTATO
Outcome di salute malattia-specifici
Analisi dei flussi informativi
terapie farmacologiche
2014/2013 ≤ 1
Almeno due obiettivi da
definire puntualmente in
sede di comitato di
monitoraggio
tra
le
seguenti aree (a titolo Obiettivi definiti entro 30 gg dalla sigla
indicativo)
del contratto con riscontri derivanti
 ..............calo ponderale dall’analisi dei flussi informativi
 ..............riduzione Hb
Glicata
 ..............riduzione PA nei
soggetti ipertesi
bi
le
Flussi informativi
za
3)
ai
fin
RISULTATO
Si richiama il debito informativo di cui all’Allegato 4 sui Flussi Informativi contenuto nella DGR 1465 del
iz
6.3.2014 ed ulteriori indicazioni regionali, in particolare per quanto riguarda:
- Flusso informativo CReG-PAI: trasmissione dei Piani Assistenziali Individuali
Strumenti di monitoraggio e controllo:
n
4)
ut
il
- Flusso di rendicontazione attività svolta dal Centro Servizi.
L’ASL effettuerà attività di controllo nell’anno di riferimento del presente contratto sul possesso dei
no
requisiti di cui al progetto a suo tempo presentato e sulle indicazioni di cui al presente allegato.
Saranno oggetto di verifica e controllo i seguenti aspetti:
Attività Centro Servizi
•
Analisi consumi prestazioni sanitarie
•
Analisi indicatori di qualità, di processo, di performance e di risultato
C
op
ia
•
•
Requisiti organizzativi e funzionali
•
Requisiti tecnologici e formativo degli specialisti per l'erogazione di eventuali prestazioni ambulatoriali presso
gli studi dei MMG
•
Consensi informati
•
PAI
•
Software di gestione (sistema informatico/informativo)
•
Piano di formazione ed interventi effettuati
Quali strumenti di controllo si individuano:
- Il Comitato di Monitoraggio al quale partecipa obbligatoriamente il gestore CReG
- L’analisi dei flussi informativi
- Gli accessi presso gli ambulatori dei MMG
- L’accesso alla sede/i del gestore ovvero del fornitore di servizi per verificare la funzionalità delle attività
ovvero la documentazione.
Il gestore CReG dovrà comunicare, entro 30 gg dalla sigla del Contratto, i luoghi dove reperire la
documentazione (PAI, consensi, attività centro servizi …). L’ASL provvederà alle eventuali contestazioni e
5)
il
eg
al
i
delucidazioni nelle forme e nei modi previsti dal contratto
Sistema di penalizzazione
Gli obiettivi di cui alla tabella 1 che saranno oggetto non solo di contestazione ma di specifiche penalità sono
fin
indicate nella tabella 2
OBIETTIVI
RISULTATO
ai
Tabella 2: Penalità
PENALITÀ'
≥ 70% dei pazienti arruolati
riduzione del 2% sull'ammontare
complessivo delle Quote di
Responsabilità dovute
Tutoraggio del Centro Servizi su
pazienti arruolati
Numero dei pazienti contattati /totale
pazienti ≥ 60 %
riduzione del 2% sull'ammontare
complessivo delle Quote di
Responsabilità dovute
Accordi con erogatori accreditati a
contratto per condivisione della
presa in carico dei pazienti CReG
(prenotazioni, prestazioni e visite
specialistiche)
riduzione del 1% sull'ammontare
accordo con struttura ospedaliera entro
complessivo delle Quote di
il mese di Dicembre 2014 ≥ 1
Responsabilità dovute
C
op
ia
za
iz
ut
il
no
n
Governo dei consumi
bi
le
Presa in carico degli assistiti
conformemente al PAI e applicazione
dello stesso con verifica mediante
flusso informatico
consumi osservati / consumi attesi < 1
riduzione del 1% sull'ammontare
complessivo delle Quote di
Responsabilità dovute
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
173
File Size
527 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content