close

Enter

Log in using OpenID

COMUNE DI TERTENIA

embedDownload
COMUNE DI TERTENIA
Provincia dell'Ogliastra
SETTORE :
AREA SOCIO ASS. CULTURALE
Responsabile:
Contu Isabella
DETERMINAZIONE N.
717
in data
23/09/2014
OGGETTO:
Programma interventi di contrasto delle povertà persistenti e
transitorie – approvazione bando e modulistica - ANNUALITÀ 2014
COPIA
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO SOCIALE – SCOLASTICO E CULTURALE
PREMESSO CHE:
- la L.R. 14 maggio 2009, n. 1 “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale della
Regione (legge finanziaria 2009)” in particolare all’art.3 comma 2 lettera a) ha previsto un programma di
interventi urgenti a favore delle politiche sociali per la realizzazione di azioni di contrasto alla povertà
attraverso tre linee di intervento;
- che con l’art.6, comma 1, lett. a) della L.R. 28 Dicembre 2009 n°5 la Regione prosegue nelle azioni di
contrasto alla povertà secondo le modalità individuate con la L.R. 1/2009 succitata;
- con Deliberazione n° 28/7 del 17/07/2014, la Giunta Regionale ha approvato il programma “Interventi di
contrasto delle povertà persistenti e transitorie anno 2014”, destinando i finanziamenti per l’attuazione dello
stesso ai Comuni;
- con Deliberazione n. 58 del 10 settembre 2014 la Giunta Comunale ha approvato i criteri per l’attivazione
“Programma interventi di contrasto delle povertà persistenti e transitorie” annualità 2014;
PRESO ATTO che:
- il programma succitato prevede i seguenti ambiti di intervento:
1. Sostegno economico e progetti personalizzati di aiuto;
2. Impegno in servizi di pubblica utilità;
3. Contributi economici per l'abbattimento dei costi dei servizi essenziali.
- l’art. 2 della L.R. 23/05/2013 N. 12 (Legge Finanziaria Regionale) dispone che a decorrere dal 01/01/2013,
2014 e 2015, le aliquote di imposta sulle attività produttive (IRAP) esercitate nel territorio della Regione di
cui al Decreto Legislativo 446/1997 sono ridotte del 70% per gli Enti Locali e autorizza i Comuni
all’utilizzo delle disponibilità di bilancio conseguente all’applicazione della riduzione, per le azioni
previste per contrastare le povertà e per finanziare i progetti per l’occupazione;
- la somma complessiva presunta per l’anno di imposta 2014 che il Comune di Tertenia dovrebbe trasferire
alla RAS come quota IRAP è di € 44.093,33;
- con la Deliberazione di G.R. n. 28/7 succitata, è stato approvato altresì il riparto delle risorse per il
finanziamento degli interventi sulle povertà annualità 2014, riconoscendo al Comune di Tertenia, un
contributo regionale totale di €. 33.290,02 ad integrazione di quanto previsto dall’art. 2 della L.R.
23/05/2013 n. 12;
- pertanto, la somma complessiva disponibile per l’attuazione degli interventi in parola è di € 77.383,35;
CONSIDERATO che la Giunta Comunale, con la deliberazione di cui sopra, in considerazione delle
necessità presenti nel Comune di Tertenia, ha stabilito di assegnare le seguenti percentuali di ripartizione alle
tre linee di intervento:
• linea di intervento 1- Sostegno economico e progetti personalizzati di aiuto 5% delle risorse
complessive assegnate pari a € 3.869,16;
• linea di intervento 2- Impegno in servizi di pubblica utilità 90 % delle risorse complessive
assegnate pari a € 69.645,015;
• linea di intervento 3- Contributi economici per l'abbattimento dei costi dei servizi essenziali 5%
delle risorse complessive assegnate pari a €. 3.869,16;
RITENUTO opportuno procedere ad impegnare la somma di € 3.869,16 da destinare alla linea di intervento
1, la somma di €. 69.645,015 da destinare alla linea di intervento 2 e la somma di €.3.869,16 da destinare alla
linea di intervento 3;
RILEVATO che:
-
il comune può procedere alla compensazione delle risorse tra le linee d’intervento sulla base dei
bisogni rilevati, pertanto eventuali economie realizzate possono essere destinate alle linee nelle quali
le risorse risultino insufficienti;
-
il diritto al beneficio decorrerà dal mese successivo all’approvazione definitiva della graduatoria
degli aventi diritto.
PRESO ATTO che, alla luce di quanto disposto con la deliberazione di G.C. su richiamata, si rende
necessario procedere con l’approvazione del Bando Pubblico relativo alla presentazione delle domande di
ammissione al Programma Regionale in argomento pubblicizzando in tal modo, la tipologia di interventi, i
requisiti, le modalità di accesso e i criteri inerenti il Programma Regionale e la modulistica, relativamente
alle Linee 1, 2 e 3, allegati alla presente per farne parte integrante e sostanziale;
RITENUTO doveroso procedere alla pubblicazione, all’albo pretorio del comune e nel sito istituzionale
dell’ente, il bando e la relativa modulistica a decorrere dal giorno 18 settembre 2014 e sino al 10 ottobre
2014 compreso e di dare massima pubblicità all’iniziativa.
VISTO il Decreto del Sindaco n. 4236 del 22/07/2011 relativo alla nomina della Dott.ssa Isabella Contu
quale Responsabile del Servizio Sociale, scolastico e culturale;
VISTA la determinazione n. 82 del 31/01/2013 del Responsabile del settore Area Socio-Ass. Culturale con
la quale viene individuato quale Responsabile del procedimento la dott.ssa Nicoletta Depau;
VISTI:
•
il D. Lgs. n. 267 del 18.08.2000;
•
il Regolamento Comunale per il Servizio Sociale approvato con deliberazione del Commissario
Governativo n. 48 del 13.05.2003;
• il Regolamento di Contabilità approvato con delibera del Commissario Governativo n° 26 del
11/03/2003, esecutiva;
•
il Bilancio di previsione per l’anno in corso, approvato dal C.C con deliberazione
05/08/2014;
n. 9 del
Tutto ciò premesso e considerato
DETERMINA
DI PRENDERE ATTO di quanto esplicitato in narrativa del presente dispositivo per farne parte integrante
e sostanziale;
DI APPROVARE il bando e i moduli di domanda allegati alla presente determinazione per farne parte
integrante e sostanziale.
DI PREVEDERE che le domande potranno essere presentate a decorrere dal 19/09/2014 e sino al
10/10/2014 compreso.
DI PREVEDERE che il diritto al beneficio decorrerà dal mese successivo all’approvazione definitiva della
graduatoria degli aventi diritto.
DI PROCEDERE alla compensazione delle risorse tra le linee d’intervento sulla base dei bisogni rilevati,
pertanto eventuali economie realizzate possono essere destinate alle linee nelle quali le risorse risultino
insufficienti.
DI PROCEDERE ad impegnare la somma di €. € 3.869,16 da destinare alla linea di intervento 1, la somma
di €. 69.645,015 da destinare alla linea di intervento 2 e la somma di €.3.869,16 da destinare alla linea di
intervento 3, per un totale complessivo di €. 77.383,35.
DI IMPUTARE la spesa complessiva di € 77.383,35 nel seguente modo:
- € 33.290,02 sul cap. PEG 10418 art.50 anno 2014;
- € 44.093,33 sul cap. PEG 10418 art.51 anno 2014;
DI DARE ATTO che la presente determinazione:
•
è esecutiva dal momento dell’apposizione del visto di regolarità contabile attestante la copertura
finanziaria a cura del Responsabile del Servizio/fornitura Economico Finanziario;
•
viene trasmessa copia della presente determinazione all’Albo Pretorio online, per la pubblicazione.
Il Responsabile del Procedimento
(Dott.ssa Nicoletta Depau)
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
(Dott.ssa Isabella Contu)
COMUNE DI TERTENIA
Provincia dell'Ogliastra
ATTESTATO DI COPERTURA
Determina N. 717 del 23.09.2014
Oggetto: Programma interventi di contrasto delle povertà persistenti e transitorie –
approvazione bando e modulistica - ANNUALITÀ 2014
Anno
2014
Art. Capitolo N.impegno
50
10418
D0717
Sub
1
Descrizione
Importo
Beneficiario
Programma interventi di contrasto DIVERSI
delle povertà persistenti e
transitorie – approvazione bando e
modulistica - ANNUALITÀ 2014
13.367,89
VISTO DI REGOLARITA' CONTABILE ATTESTANTE LA COPERTURA FINANZIARIA
(art. 151 comma 4 D.Lgs. 267 del 18 Agosto 2000)
Tertenia, 23.09.2014
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
F.to Silvana Sodde
Copia conforme all'originale in carta libera per uso amministrativo.
Tertenia, 30.09.2014
IL RESPONSABILE SETTORE AFFARI GENERALI
EMESSO MANDATO DI PAGAMENTO N. __________________________________
IL ____________________________ PER __________________________________
COMUNE DI TERTENIA
PROVINCIA DELL’ OGLIASTRA
SERVIZIO SOCIALE - SCOLASTICO - CULTURALE
08047 - TERTENIA - Via Roma n. 179 - tel. 0782/908015 - FAX 0782/93009
e-mail: [email protected]; [email protected]; PEC: [email protected];
Prot. n°6562
Tertenia, lì 23/09/2014
OGGETTO: BANDO DI CONCORSO PER L’ATTIVAZIONE DEL PROGRAMMA
“INTERVENTI DI CONTRASTO DELLE POVERTÀ ANNO 2014”;
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO SOCIO-CULTURALE
in esecuzione della Delibera di Giunta Regionale n° 28/7 del 17/07/2014, della Delibera di Giunta
Comunale n° 58 del 10/09/2014 esecutiva ai sensi di legge e della propria Determinazione n° 717 del
23/09/2014;
RENDE NOTO
che sono aperti i termini per la presentazione delle domande per l’ammissione al programma
“Interventi di contrasto delle povertà anno 2014” finanziati con Delibera di Giunta Regionale n. 28/7
del 17/07/2014 succitata.
IL PROGRAMMA REGIONALE PREVEDE N. 3 LINEE DI INTERVENTO
Linea 1: Sostegno economico e progetti personalizzati di aiuto
Linea 2: Impegno in servizi di pubblica utilità;
Linea 3: contributi economici per l'abbattimento dei costi dei servizi essenziali
LINEA D’INTERVENTO 1: Sostegno economico e progetti personalizzati di aiuto
Questa linea di intervento si realizza attraverso le seguenti azioni:
Attivazione di progetti personalizzati di aiuto a favore di famiglie o persone che vivono
condizione di povertà per lungo tempo, indicativamente di tre anni, le cui possibilità di
inserimento nel mercato del lavoro sono molto ridotte e possono essere ricostituite attraverso
interventi sociali e sanitari a carattere intensivo;
Interventi a favore di famiglie o persone che vivono condizioni di transitoria povertà, ma che
dispongono di capacità lavorative e di relazione per un rientro nel mercato del lavoro e il
superamento della condizione di deprivazione;
I progetti personalizzati di aiuto che verranno predisposti dal Comune sono finalizzati alla
promozione dell’autonomia, della dignità personale e al miglioramento delle capacità individuali dei
destinatari, attraverso percorsi di responsabilizzazione a fronte del contributo economico ricevuto,
prevedendo impegni quali:
- Attività lavorativa o percorsi formativi;
- Rientro nel sistema scolastico e formativo di componenti il nucleo familiare;
- Educazione alla cura della persona e all’assistenza sanitaria, sostegno delle responsabilità
familiari e al recupero morosità;
- Inserimento in attività di aggregazione sociale e di volontariato;
- Ogni altra azione ritenuta utile a raggiungere gli obiettivi individuati da parte del servizio
sociale;
Potrà essere previsto anche la spendita del contributo mediante l’utilizzo di voucher o buoni spesa
per l’acquisto di beni di prima necessità.
La mancata sottoscrizione del progetto di aiuto o il mancato rispetto di uno o più clausole, comporta
la decadenza dei benefici del presente programma.
Il contributo economico di sostegno al reddito è stabilito nella misura massima di 250,00 mensili.
Il numero delle mensilità sarà determinato in base al numero di domande pervenute e accoglibili e
1
comunque per un periodo non superiore a 4 mesi, salvo casi particolari individuati dal Servizio
Sociale.
Il contributo verrà rapportato alla numerosità del nucleo familiare beneficiario, come segue:
- € 100,00 per nuclei familiari fino a due persone;
- € 150,00 per nuclei familiari fino a quattro persone;
- € 200,00 per nuclei familiari di cinque persone;
- € 250,00 per nuclei familiari superiori a cinque persone.
LINEA DI INTERVENTO 2: Impegno in servizi di pubblica utilità.
Questa linea di intervento si realizza attraverso l’impegno in attività di pubblica utilità rivolte a
persone che vivono una condizione di povertà e che hanno capacità lavorativa.
Possono accedere a questa linea di intervento: prioritariamente coloro che sono privi di
un’occupazione; coloro che hanno perso il lavoro e sono privi di coperture assicurative o di qualsiasi
forma di tutela da parte di altri enti pubblici e risultano abili al lavoro; persone appartenenti a
categorie svantaggiate purché NON diversamente assistiti e NON beneficiari di altri programmi di
inserimento lavorativo sostenuti da un finanziamento pubblico.
Il sussidio mensile concesso sarà di importo massimo pari a €. 400,00 corrispondente ad un numero
presunto di 80 ore mensili di attività di pubblica utilità.
In presenza di un alto numero di richieste di accesso al beneficio, il servizio sociale potrà ridurre
l’importo mensile del sussidio, prevedendo una diminuzione proporzionale delle ore mensili di
attività.
Il monte ore mensile sarà ripartito settimanalmente sulla base delle attività previste nel progetto di
Servizio Civico che verrà stipulato col beneficiario. L’orario di servizio giornaliero e settimanale
sarà concordato con ogni singolo beneficiario e sarà limitato e flessibile, adeguato alla condizione,
alle esigenze, alle potenzialità e abilità del medesimo.
In presenza di soggetti con una ridotta capacità lavorativa dovuta al loro stato di salute fisico e/o
psichico, il servizio sociale potrà inoltre apportare una diminuzione delle ore di servizio da prestare,
senza una proporzionale diminuzione del sussidio da erogare.
La durata degli inserimenti sarà determinata in base al numero dei beneficiari, delle disponibilità
finanziarie e delle priorità rilevate e comunque per un massimo di mesi 6, salvo casi particolari
individuati dal Servizio Sociale ed eventuale disponibilità di somme residue.
In presenza di un alto numero di richieste e/o di scarsa disponibilità finanziaria, il Servizio Sociale
potrà disporre una differenziazione della durata degli inserimenti e/o dell’importo del sussidio da
erogare, in ragione dello stato di bisogno sociale, economico e sanitario del singolo o del nucleo
familiare, prevedendo inserimenti di maggiore durata e sussidi di maggiore importo in favore di
soggetti con figli minori a carico.
I beneficiari dovranno obbligatoriamente sottoscrivere un disciplinare, col Servizio Sociale del
Comune, mediante il quale dichiareranno di essere disponibili a svolgere le attività di pubblica utilità
consapevoli che, in nessun caso detta prestazione potrà instaurare alcun tipo di rapporto di lavoro con
l’amministrazione comunale e che il predetto servizio persegue esclusivamente finalità socioassistenziale. La mancata sottoscrizione del disciplinare o il non rispetto degli obblighi assunti tra le
parti comporteranno la decadenza dal beneficio.
Il Comune garantirà ai beneficiari della presente linea di intervento apposita copertura assicurativa
RCT e INAIL.
I beneficiari verranno chiamati a svolgere servizi di pubblica utilità collettiva nei più disparati settori
quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo:
- servizi di custodia, vigilanza, pulizia e piccole manutenzioni di strutture pubbliche (uffici comunali,
biblioteca, scuole, palestre); - salvaguardia, cura e manutenzione del verde pubblico e dell’arredo
urbano; - cura, apertura e chiusura del cimitero comunale; - supporto al servizio mensa scuola
2
dell’infanzia; - collaborazione nella raccolta differenziata dei rifiuti; - attività di assistenza,
accompagnamento a persone disabili e/o anziane; - servizio di vigilanza presso le scuole presenti nel
territorio comunale; - attività di collaborazione con gli uffici comunali (ad es. archiviazioni,
commissioni, fotocopisteria, ecc.); - servizi di supporto alle iniziative culturali, sportive e di
spettacolo organizzate, gestite o patrocinate dall’Amministrazione Comunale.
Le attività previste dal servizio civico dovranno essere compatibili con età, capacità e/o particolari
attitudini della persona in stato di svantaggio. Le attività del servizio civico non rientrano nel sistema
competitivo di mercato e non possono essere utilizzate in sostituzione di lavoro dipendente o
autonomo.
Il disciplinare sottoscritto dal richiedente definisce il tipo di servizio al quale la persona è preposta, la
durata, il numero delle ore mensili di servizio richiesto e il compenso forfetario.
L’accesso alla presente linea di intervento è consentito, nell’anno di riferimento, ad un solo
componente per nucleo familiare.
Le persone ammesse al presente beneficio non potranno usufruire, nello stesso periodo, di
programmi di inserimento lavorativo sostenuti da un finanziamento pubblico.
Chi non accetta o interrompe il servizio senza autorizzazione dell’ufficio servizio sociale perde il
diritto al contributo.
LINEA DI INTERVENTO 3: contributi economici per l’abbattimento dei costi di servizi
essenziali.
Questa linea di intervento prevede l’erogazione a favore di persone e nuclei familiari in condizioni di
povertà transitoria di contributi per fare fronte all’abbattimento dei seguenti costi dei servizi
essenziali:
canone di locazione
energia elettrica;
smaltimento dei rifiuti solidi urbani;
riscaldamento;
gas di cucina;
consumo dell’acqua potabile;
servizi ed interventi educativi (nidi d’infanzia, servizi primavera, servizi educativi in contesto
domiciliare, baby-sitter,…);
Dal contributo verranno escluse le voci di spesa per le quali l’interessato sia già stato ammesso a
usufruire di altri contributi pubblici (es. contributi per locazione L.431/98) e le voci di spesa non
documentate.
L’entità del contributo, nei limiti dello stanziamento, sarà proporzionale alle spese sostenute,
dichiarate e documentate dai richiedenti per servizi essenziali nell’anno 2014, o da corrispondere per
morosità. Il contributo non potrà essere superiore a €. 200,00 mensili e per un massimo di 3
mensilità.
REQUISITI E MODALITA’ DI ACCESSO AI BENEFICI:
Per usufruire delle tre linee di intervento le persone interessate devono possedere i requisiti previsti
per la linea di intervento scelta e presentare la documentazione elencata al punto “documentazione
richiesta”.
Ogni nucleo può presentare una sola domanda per la stessa linea di intervento.
Il Servizio Sociale Comunale, anche su iniziativa di enti e organismi di volontariato e del privato
sociale, può provvedere d’ufficio all’inoltro della domanda in sostituzione dei soggetti impossibilitati
o incapaci di farlo.
Le domande presentate dopo la scadenza stabilita nel bando saranno prese in considerazione soltanto
se ed in quanto sussista la disponibilità finanziaria.
Requisiti
3
-
residenza nel Comune di Tertenia;
cittadini e loro nucleo familiare in condizione di povertà, ossia con ISEE riferito a redditi prodotti
nell’anno 2013 - compresi i redditi esenti da IRPEF - non superiore a €. 4.500,00.
Sono da considerarsi redditi esenti IRPEF ogni altra provvidenza a carattere continuativo o
temporaneo, erogata anche da altre amministrazioni pubbliche, la cui finalità sociale è di assicurare
un contributo economico alle persone che non sono in grado di svolgere un’attività lavorativa a causa
di disabilità o inabilità al lavoro o altri sussidi economici finalizzati a compensare l’assenza o
l’insufficienza di reddito anche in presenza di particolari patologie.
Sono escluse le risorse erogate nell’ambito degli interventi delle povertà.
A titolo esemplificativo:
a. Pensioni di invalidità civile, cecità e sordomutismo;
b. Indennità di accompagnamento;
c. Pensioni sociale o assegno sociale;
d. Rendita INAIL per invalidità permanente o morte;
e. Pensione di guerra o reversibilità di guerra;
f. Borsa di studio università o per frequenza corsi o attività di ricerca post laurea;
g. Altre entrate a qualsiasi titolo percepite (ad esempio: leggi di settore, assegni nucleo familiare e
maternità ai sensi della legge 448/98, etc…)
Il servizio sociale, con apposita relazione, individua i casi particolari o complesse situazioni di
bisogno per i quali il limite di reddito può essere elevato ad un ISEE di €. 5.500,00 comprensivo dei
redditi esenti IRPEF e secondo le modalità di calcolo sopra indicate, attribuendo in tal caso il
punteggio pari a 0, nella tabella “Situazione reddituale”.
I beneficiari dovranno comunicare tempestivamente al Comune ogni variazione della mutata
composizione familiare, delle condizioni di reddito e di patrimonio dichiarate al momento di
presentazione della domanda.
Documentazione richiesta
1. Domanda compilata su apposito modulo predisposto dal Comune
2. Copia documento di riconoscimento, in corso di validità;
3. Attestazione ISEE su redditi 2013 e dichiarazione sostitutiva di certificazione attestante
eventuali redditi esenti IRPEF (come da apposito modulo)
4. Eventuale verbale invalidità civile, riconoscimento di handicap grave, etc.;
5. Altra documentazione utile per l’attribuzione del punteggio.
Formazione graduatoria
Ai fini della graduatoria, le richieste saranno valutate in base ai seguenti indici e secondo le priorità
indicate dalla Regione Sardegna, in relazione alla gravità delle situazioni:
1. Situazione familiare
2. Situazione anagrafica lavorativa
3. Situazione reddituale
1. Situazione familiare
Tipologie
nuclei familiari con 4 o più minori a carico o comunque < 25 anni
a
nuclei familiari con 3 minori a carico o comunque < 25 anni
b
nuclei familiari con 2 minori a carico o comunque < 25 anni
c
nuclei familiari con 1 minori a carico o comunque < 25 anni
d
nuclei con un solo genitore con almeno un minore a carico o
e
comunque < 25 anni
f
g
famiglie composte da 5 o più componenti
famiglie al cui interno sia presente un componente riconosciuto
4
Punteggio
10
9
8
7
8 più un punto per
ogni ulteriore figlio
minore
7
6 se il componente
portatore di handicap grave (art. 3, comma 3, legge 104/92), o in
possesso dell’indennità d’accompagnamento
h
i
j
presenza all’interno del nucleo familiare di un anziano di età
superiore ai 70 anni
presenza all’interno del nucleo familiare di una persona con
invalidità pari o superiore al 75%
Nuclei familiari costituiti da una sola persona
affetto da Handicap è
minorenne, 5 se è
maggiorenne
4
3
4
N.B. I punteggi della tabella di cui sopra “Situazione familiare” non possono essere tra loro cumulati
fino alla lettera f
2. Situazione anagrafica e lavorativa
Età
Persone disoccupate di età superiore ai 45 anni
k
Persone disoccupate di età compresa tra i 35 e i 45 anni
l
Persone disoccupate di età compresa tra i 18 e i 34
m
Persone iscritte alle liste (L 68/1999) speciali del collocamento
n
(Punteggio cumulabile con lett. k, l, m)
Punteggio
4
3
2
3
3. Situazione reddituale
In relazione all’ISEE (comprensivo dei redditi esenti IRPEF), verranno attribuiti, inoltre, i seguenti
punti:
o
p
q
Reddito Isee (comprensivo dei redditi esenti)
Da €. 0
a €. 1.500,00
Da €. 1.501,00 a €. 3.000,00
Da €. 3.001,00 a €. 4.500,00
Punteggio
3
2
1
Sarà facoltà del Servizio Sociale dare la priorità ad alcuni casi particolari in carico al servizio.
CASI PARTICOLARI
Al fine di avere cognizione della reale disponibilità delle risorse del nucleo familiare, qualora tra
l’ultima dichiarazione dei redditi e il momento della presentazione della domanda siano intervenute
variazioni significative nella composizione del nucleo o nella situazione reddituale o patrimoniale,
tali variazioni potranno essere prese in considerazione se acquisite attraverso idonea documentazione
o dichiarazione sostitutiva di certificazione.
PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE E MOTIVI DI ESCLUSIONE
Le domande, redatte su apposito modulo specifico per ogni linea di intervento predisposto
dall’Ufficio Servizio Sociale, dovranno essere presentate presso il Comune di Tertenia entro e non
oltre il giorno 10 ottobre 2014, corredate della documentazione prevista per gli interventi di
riferimento.
Sono escluse dal Programma
le domande incomplete o irregolari;
le domande presentate da coloro che non possiedono i requisiti d’accesso, a meno che non si
trovino nella situazione descritta nei “casi particolari per l’accesso”;
le persone che rifiutino di essere inserite nei programmi personalizzati di aiuto previsti, per la
linea di intervento 1 e 2;
le persone che senza autorizzazione dell’Ufficio Servizio Sociale interrompano il servizio
loro affidato (linea di intervento 2) o non rispettino gli impegni presi attraverso il piano
5
personalizzato di aiuto (linea di intervento 1);
i nuclei che non presentano le pezze giustificative delle spese per la linea di intervento 3);
Altre situazioni di esclusione individuate in ciascuna linea di intervento.
Si precisa che il nucleo familiare di appartenenza viene individuato secondo i principi e i criteri
previsti dall’art.2 commi 2 e 3 del D. Lgs n. 130\00 ( di correzione e integrazione del D.Lgs. n
109\98) dall’art. 1 bis DPCM n. 242\01 (modifica al DPCM n. 221\99): i coniugi non legalmente
separati con diversa residenza fanno parte dello stesso nucleo familiare.
Pubblicità del Bando
Copia del Bando sarà a disposizione dei cittadini affinché ne possano prendere visione, ai sensi della
Legge 7 agosto 1990 n. 241 e successive modificazioni, presso l’Albo pretorio del Comune,
nell’ufficio di Servizio Sociale e sul sito istituzionale www.comunetertenia.it.
Controlli e sanzioni
Ai sensi dell’art. 71 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n°445, l’Amministrazione Comunale procede ad
idonei controlli, e in tutti i casi in cui sorgono fondati dubbi sulla veridicità delle dichiarazioni
presentate dai concorrenti.
L’Amministrazione Comunale è tenuta ad effettuare controlli sulla veridicità della situazione
economica e familiare dichiarata, anche attraverso i dati in possesso del sistema informativo del
Ministero delle Finanze. Qualora dai controlli emergano abusi o false dichiarazioni, fatta salva
l’applicazione delle sanzioni previste dal Capo VI del DPR 445/2000, i competenti uffici comunali
adotteranno specifiche misure per sospendere o revocare i benefici ottenuti, mettendo in atto le
misure ritenute necessarie al loro integrale recupero. Le verifiche riguarderanno anche l’effettiva
realizzazione dei progetti d’aiuto e i risultati conseguiti.
Trattamento dati personali
Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 del D. Lgs. n. 196/2003:
1. i dati personali forniti per la partecipazione al procedimento verranno trattati esclusivamente per
le finalità istituzionali dell’amministrazione;
2. il conferimento dei dati richiesti è obbligatorio; l’eventuale rifiuto a fornire tali dati potrebbe
comportare il mancato perfezionamento del procedimento e delle sue successive fasi;
3. il trattamento sarà effettuato sia con modalità manuali che mediante l’uso di procedure
informatiche; il trattamento dei dati verrà effettuato in modo da garantire la sicurezza e la
riservatezza degli stessi e potrà essere effettuato mediante strumenti manuali, informatici e telematici
idonei a memorizzarli, gestirli e trasmetterli;
4. i dati sensibili e giudiziari non saranno oggetto di diffusione; tuttavia alcuni di essi potranno
essere comunicati ad altri soggetti pubblici o privati nella misura strettamente indispensabile per
svolgere attività istituzionali previste dalle vigenti disposizioni, e secondo quanto previsto dalle
disposizioni contenute nel D.Lgs.vo n°196/2003;
5. il titolare del trattamento dei dati è il Comune di Tertenia; il responsabile del trattamento dei dati
è l’Operatore Sociale del Comune;
6. al titolare del trattamento o al responsabile ci si potrà rivolgere senza particolari formalità, per far
valere i diritti dell’interessato, così com’è previsto dall’art. 7 del D. Lgs. n. 196/2003.
F.to Il Responsabile del Servizio Sociale
Scolastico e Culturale
(Dr.ssa Isabella Contu)
6
AL
SERVIZIO SOCIALE
DEL COMUNE DI TERTENIA
OGGETTO: RICHIESTA CONTRIBUTO ECONOMICO AI SENSI DELLA DELIBERA DI G.R. N.
28/7 DEL 2014
- LINEA D’INTERVENTO 1 – SOSTEGNO ECONOMICO E PIANI
PERSONALIZZATI DI AIUTO.
Scadenza presentazione domanda: 10/10/2014
Il/La
sottoscritto/a
______________________________________________________
nato
a
_________________________
il
________________,
residente
in
Tertenia,
Via
__________________________n.____ telefono_________________C.F.________________________;
CHIEDE
Che gli venga concesso un sussidio previsto dal Programma Sperimentale Regionale finalizzato alla
realizzazione di interventi di contrasto alle povertà estreme, anno 2014, - Linea d’intervento 1 sostegno
economico e piani personalizzati di aiuto , come previsto dalla Delibera di G.R. n. 28/7 del 17/07/2014.
A tal fine, consapevole che, ai sensi dell’art. 76 del D.P.R. 445/2000, la falsità negli atti e l’uso di atti falsi
sono puniti ai sensi del codice penale e delle leggi speciali vigenti e consapevole di quanto disposto dall’art.
77 del medesimo D.P.R. 445/2000 in merito alla decadenza dei benefici,
DICHIARA
□ Di essere residente a _____________ in Via ___________________________ n.____,
□ Che la propria famiglia anagrafica risulta così composta:
Nome e cognome
Luogo e data nascita
Rapporto di parentela
Condizione lavorativa
□ Che nella propria famiglia anagrafica sono presenti:
- N° ____ figli minori
- N° ____ adulti
- N° _____ componente portatore di handicap grave ( art.3, comma 3, Legge 104/92) o titolare di
indennità di accompagnamento;
- N° _____ componente con invalidità pari o superiore al 75%.
- N° _____ anziani di età superiore ai 70 anni;
- N° _____ componenti iscritti alle liste speciali del collocamento Legge 68/1999.
□ che, nell’anno 2013, non ha percepito redditi esenti IRPEF;
□ che il proprio nucleo familiare ha percepito nell’anno 2013 i seguenti redditi esenti IRPEF:
1
NATURA DEL REDDITO ANNO 2013
EURO
Pensione di Invalidità civile, cecità sordomutismo
Indennità di accompagnamento
Pensione sociale o assegno sociale
Rendita INAIL per invalidità permanente o decesso
Pensione di guerra o reversibilità di guerra
Borsa di studio universitaria o per frequenza corsi o
attività di ricerca post laurea
Altre entrate a qualsiasi titolo percepite
(ad esempio leggi di settore, assegno nucleo familiare e
maternità ai sensi della Legge 448/98, etc.)
ALTRO
□ di impegnarsi a rispettare gli impegni presi con il Servizio sociale comunale, all’interno del piano
personalizzato di aiuto;
□
di comunicare tempestivamente ogni variazione della mutata composizione familiare, delle
condizioni di reddito e di patrimonio;
□ di essere a conoscenza del fatto che l’Amministrazione comunale, ai sensi dell’art. 71 del DPR
445/2000, potrà disporre controlli sulla veridicità delle dichiarazioni rese.
Si allega alla presente:
□ Copia documento d’identità;
□ Certificazione ISEE reddito anno 2013;
□ Copia verbale comprovante la situazione di handicap grave o invalidità, di uno dei componenti il
nucleo familiare (indicare Nome e Cognome) ____________________________
___________________, lì ____________________
Firma
____________________
SPAZIO RISERVATO ALL’UFFICIO
□ ACCOLTA
□ NON ACCOLTA
Punteggio totale ___________
L’operatore Sociale
(dott.ssa Isabella Contu)
____________________
2
AL SERVIZIO SOCIALE
DEL COMUNE DI TERTENIA
OGGETTO: RICHIESTA CONTRIBUTO ECONOMICO AI SENSI DELLA DELIBERA DI
G.R. N. 28/7 DEL 2014 - LINEA D’INTERVENTO 2 – IMPEGNO IN SERVIZI DI PUBBLICA
UTILITA’
Scadenza presentazione domanda: 10/10/2014
Il/La sottoscritto/a ______________________________________________________ nato a
_________________________
il
________________,
residente
in
Tertenia,
Via
__________________________n.______telefono_________________C.F.___________________
_____;
CHIEDE
Che gli venga concesso un sussidio previsto dal Programma Sperimentale Regionale finalizzato alla
realizzazione di interventi di contrasto alle povertà estreme, - annualità 2014, - Linea d’intervento
2 impegno in servizi di pubblica utilità, come previsto dalla Delibera di G.R. n. 28/7 del 2014.
A tal fine, consapevole che, ai sensi dell’art. 76 del D.P.R. 445/2000, la falsità negli atti e l’uso di
atti falsi sono puniti ai sensi del codice penale e delle leggi speciali vigenti e consapevole di quanto
disposto dall’art. 77 del medesimo D.P.R. 445/2000 in merito alla decadenza dei benefici,
DICHIARA
□ Di essere residente a _________________ in Via ___________________________ n.____,
□ Che la propria famiglia anagrafica risulta così composta:
Nome e cognome
Luogo e data nascita
Rapporto di parentela
Condizione lavorativa
□ Che nella propria famiglia anagrafica sono presenti:
- N° ____ figli minori
- N° ____ adulti
- N° _____ componente portatore di handicap grave ( art.3, comma 3, Legge 104/92) o titolare
di indennità di accompagnamento;
- N° _____ componente con invalidità pari o superiore al 75%.
- N° _____ anziani di età superiore ai 70 anni;
□ Di essere iscritto alle liste speciali del collocamento Legge 68/1999;
□ Di essere privo di un’occupazione;
□ Di essere privo di coperture assicurative o qualsiasi altra forma di tutela da parte di enti pubblici
(es: cassa integrazione guadagni, indennità di disoccupazione, ecc.)
1
□ che, nell’anno 2013, non ha percepito redditi esenti IRPEF;
□ che il proprio nucleo familiare ha percepito nell’anno 2013 i seguenti redditi esenti IRPEF:
NATURA DEL REDDITO ANNO 2013
EURO
Pensione di Invalidità civile, cecità sordomutismo
Indennità di accompagnamento
Pensione sociale o assegno sociale
Rendita INAIL per invalidità permanente o decesso
Pensione di guerra o reversibilità di guerra
Borsa di studio universitaria o per frequenza corsi o
attività di ricerca post laurea
Altre entrate a qualsiasi titolo percepite
(ad esempio leggi di settore, assegno nucleo familiare e
maternità ai sensi della Legge 448/98, etc.)
ALTRO
□ di rendersi disponibile a svolgere servizi di utilità collettiva concordati con il Servizio Sociale
Comunale.
□ di comunicare tempestivamente ogni variazione della mutata composizione familiare, delle
condizioni di reddito e di patrimonio;
□ di essere a conoscenza del fatto che l’Amministrazione comunale, ai sensi dell’art. 71 del DPR
445/2000, potrà disporre controlli sulla veridicità delle dichiarazioni rese.
Si allega alla presente:
□ Copia documento d’identità;
□ Certificazione ISEE redditi anno 2013;
□ Copia verbale comprovante la situazione di handicap grave o invalidità, di uno dei componenti il
nucleo familiare (indicare Nome e Cognome) ____________________________
___________________, lì ____________________
Firma
____________________
SPAZIO RISERVATO ALL’UFFICIO
□ ACCOLTA
□ NON ACCOLTA
Punteggio totale ___________
L’operatore Sociale
(dott.ssa Isabella Contu)
____________________
2
AL SERVIZIO SOCIALE
DEL COMUNE DI TERTENIA
OGGETTO: RICHIESTA CONTRIBUTO ECONOMICO AI SENSI DELLA DELIBERA DI G.R. 28/7
DEL 2014 - LINEA D’INTERVENTO 3 – CONTRIBUTI ECONOMICI PER L’ABBATTIMENTO DEI
COSTI DEI SERVIZI ESSENZIALI.
Scadenza presentazione domanda: 10/10/2014
Il/La sottoscritto/a ______________________________________________________ nato a
_________________________
il
________________,
residente
in
Tertenia,
Via
_____________________n.______telefono_________________C.F.________________________;
CHIEDE
Che gli venga concesso il contributo economico previsto dal Programma Sperimentale Regionale finalizzato
all’abbattimento dei costi dei servizi essenziali in favore di persone e nuclei familiari in condizioni di
accertata povertà.
A tal fine, consapevole che, ai sensi dell’art. 76 del D.P.R. 445/2000, la falsità negli atti e l’uso di atti falsi
sono puniti ai sensi del codice penale e delle leggi speciali vigenti e consapevole di quanto disposto dall’art.
77 del medesimo D.P.R. 445/2000 in merito alla decadenza dei benefici,
DICHIARA
□ Di essere residente a _____________________ in Via ___________________________ n._____,
□ Che la propria famiglia anagrafica risulta così composta:
Nome e cognome
Luogo e data nascita
Rapporto di parentela
Condizione lavorativa
Che nella propria famiglia anagrafica sono presenti:
- N° ____ figli minori
- N° ____ adulti
- N° _____ componente portatore di handicap grave ( art.3, comma 3, Legge 104/92) o titolare di
indennità di accompagnamento;
- N° _____ componente con invalidità pari o superiore al 75%.
- N° _____ anziani di età superiore ai 70 anni;
□ Di essere iscritto alle liste speciali del collocamento Legge 68/1999;
□ Di essere privo di un’occupazione;
□ Di essere privo di coperture assicurative o qualsiasi altra forma di tutela da parte di enti pubblici (es: cassa
integrazione guadagni, indennità di disoccupazione, ecc.)
□ che, nell’anno 2013, non ha percepito redditi esenti IRPEF;
□ che il proprio nucleo familiare ha percepito nell’anno 2013 i seguenti redditi esenti IRPEF:
NATURA DEL REDDITO ANNO 2013
EURO
Pensione di Invalidità civile, cecità sordomutismo
Indennità di accompagnamento
Pensione sociale o assegno sociale
Rendita INAIL per invalidità permanente o decesso
1
Pensione di guerra o reversibilità di guerra
Borsa di studio universitaria o per frequenza corsi o
attività di ricerca post laurea
Altre entrate a qualsiasi titolo percepite
(ad esempio leggi di settore, assegno nucleo familiare e
maternità ai sensi della Legge 448/98, etc.)
ALTRO
□ Che il proprio nucleo familiare, nell’anno 2014, ha sostenuto le seguenti spese:
TIPOLOGIA SPESE SOSTENUTE
IMPORTO
Canone di locazione;
Energia elettrica;
Tassa RSU;
Riscaldamento e gas di cucina;
Consumo acqua potabile;
Servizi ed interventi educativi ( nidi di infanzia, sezioni primavera,
servizi educativi in contesto familiare, baby – sitter);
Spese per morosità
□ che per le spese sopra indicate il nucleo familiare non ha beneficiato di altri contributi pubblici;
□ di essere a conoscenza del fatto che l’Amministrazione comunale, ai sensi dell’art. 71 del DPR 445/2000,
potrà disporre controlli sulla veridicità delle dichiarazioni rese.
Si allega alla presente:
□ Copia documento d’identità;
□ Certificazione ISEE reddito anno 2013;
□ Copia verbale comprovante la situazione di handicap grave o invalidità superiore al 75%, di uno dei
componenti il nucleo familiare (indicare Nome e Cognome) ____________________________
□ Copia verbale comprovante la non autosufficienza di un anziano componente il nucleo familiare (indicare
Nome e Cognome) ____________________________
□ Copia pezze giustificative delle spese per servizi essenziali e morosità sostenute nel 2014 per le quali si
chiede il contributo mensile.
___________________, lì ____________________
Firma
____________________
SPAZIO RISERVATO ALL’UFFICIO
□ ACCOLTA
□ NON ACCOLTA
Punteggio totale ___________
L’operatore Sociale
(dott.ssa Isabella Contu)
______________________
2
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
444 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content