close

Enter

Log in using OpenID

Brochure PIGAT - PIGAT Technologies

embedDownload
PROGETTO INTEGRATO PER LA GESTIONE
AMMINISTRATIVA E TERRITORIALE
PIGAT
Technologies
Progetto Integrato per la Gestione Amministrativa e Territoriale
PIGAT Technologies
INDICE
1. PREMESSA ....................................................................................................................................................... 3 2. OBIETTIVO DEL SISTEMA .................................................................................................................................. 4 3. IL SISTEMA PIGAT ............................................................................................................................................ 5 3.1 3.2 3.3 GESTIONE DELLA GEOREFERENZIAZIONE ...................................................................................................................... 6 GESTIONE DEL GIS ................................................................................................................................................. 8 GESTIONE DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI .......................................................................................................... 10 4. L’INTEGRAZIONE ............................................................................................................................................ 13 5. IL CENTRO SERVIZI (BACK OFFICE CONDIVISO) ............................................................................................... 14 2
Progetto Integrato per la Gestione Amministrativa e Territoriale
PIGAT Technologies
1. Premessa
Nell’amministrazione del territorio l'utilizzo di sistemi informatici sta avvenendo con sempre
maggior frequenza. Se l'utilizzo di basi di dati alfanumeriche, spesso integrate come parti di un Sistema Informativo, è oramai una pratica comunemente acquisita in tutti gli enti, anche molto piccoli, non altrettanto si può dire per le basi di dati Geografiche. Raramente nella pratica gestionale
si fa ricorso a Sistemi Informativi Territoriali (SIT) che integrino Basi di Dati alfanumeriche e geografiche. Solo saltuariamente si ricorre a strumenti adatti a tali scopi riducendone però l'uso alla
sola produzione cartografica.
Il Sistema Informativo proposto vuole rappresentare l'elemento di integrazione delle informazioni
concernenti tutte le entità identificate come oggetti (terreni, edifici e loro suddivisione in unità
immobiliari) e soggetti (persone fisiche e/o giuridiche) residenti nei diversi Sistemi di gestione
Amministrativa presenti nell'Ente Locale ed un supporto modulare per la programmazione e la pianificazione urbana.
Il risultato atteso dall’adozione del sistema è quello di fornire a:
 Politici
tutte le informazioni necessarie per il controllo e l’indirizzo amministrativo;
 Amministratori
le informazioni per gestire e controllare in modo chiaro e consapevole, ottimizzando le spese, le risorse ed i flussi di entrate legati alla
gestione del territorio; la gestione dei procedimenti amministrativi
utilizzando le tecnologie informatiche e della comunicazione, e la
possibilità di raccogliere in un fascicolo informatico gli atti, i documenti e i dati del procedimento, in linea con il codice di amministrazione digitale;
 Struttura comunale
gli strumenti, i metodi, i prodotti e le procedure per semplificare gli
iter amministrativi offrendo la possibilità di ottimizzare il lavoro attraverso l’approccio ai procedimenti secondo una logica di flusso di lavoro, per evitare le ridondanze e usufruire in tempo reale delle informazioni necessarie per compiere al meglio il proprio lavoro;
 Cittadini
il miglioramento della qualità dei servizi, con tempi certi e brevi,
l’interazione reale e concreta tra i loro bisogni e l’Ente in una prospettiva che pone l’Amministrazione Comunale nel ruolo di erogatore
di servizi e non di controllore passivo.
Si può affermare che tra gli obiettivi di P.I.G.A.T. vi sia quello di rendere più snello, chiaro, trasparente il funzionamento della pubblica amministrazione attraverso un approccio mirato alla semplificazione amministrativa.
3
Progetto Integrato per la Gestione Amministrativa e Territoriale
PIGAT Technologies
2. Obiettivo del sistema
Il sistema P.I.G.A.T. permette di realizzare l’integrazione delle procedure informatizzate esistenti, per consentire una reale gestione e manutenzione delle unità immobiliari e dei vari gradi di
relazione tra le stesse ed i soggetti fisici e giuridici collegati, per poter offrire validi e coerenti supporti decisionali per la gestione amministrativa del territorio. In particolare tali obiettivi si concretizzano in:
 Costruzione di un'unica scheda del cittadino che, attraverso il codice dell'unità immobiliare,
ne individui univocamente la posizione, sia dal punto di vista anagrafico che catastale
 Gestione della posizione e relativa individuazione a livello territoriale e cartografico
 Gestione della pianificazione urbanistica e simulazione
 Gestione amministrativa dei procedimenti con aggiornamento della base dati delle posizioni
Gestione Territoriale
MODULO
MODULO
DI
DI GESTIONE
GESTIONE
GEOREFERENZIAZIONE
GEOREFERENZIAZIONE
MODULO
MODULO
DI
DI GESTIONE
GESTIONE
GIS
GIS
MODULO
MODULO
DI
DI GESTIONE
GESTIONE
PROCEDIMENTI
PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI
AMMINISTRATIVI
Gestione Amministrativa
4
Progetto Integrato per la Gestione Amministrativa e Territoriale
PIGAT Technologies
3. Il sistema PIGAT
PIGAT si compone di un sistema suddiviso in tre moduli specializzati, integrati ed indipendenti, e da una metodologia di intervento consulenziale che supporta il Comune nelle fasi di impianto e
gestione.
Il prodotto PIGAT è realizzato con una logica modulare. La sua base dati si interfaccia, attraverso
l’utilizzo di appositi strumenti software, con le basi dati di proprietà dell’ente comunale, che continuano, nell’ambito delle normali attività amministrative, ad essere alimentate dalle funzionalità
specifiche esistenti (ad esempio le anagrafiche). Dopo l'integrazione dei dati, PIGAT si autoalimenta trasportando, su base dati cartografica, tutte le azioni/eventi amministrativi gestiti dal sistema.
I moduli del sistema di seguito descritti sono i seguenti:
 Georeferenziazione
 GeoComuni (GIS)
 I procedimenti amministrativi
Immobil i
•Caratteri stiche tecnich e
• Titoli di g odimento
•Sta to
Persone fisiche e giu ri diche
•Da ti an agrafici
•Al tri dati
Titoli di
godi me nto
OGGETTI
SOGGETTI
Co dice
un ivoco
Comun ale
Mappe catasta li
To ponomastica
TERRITORIO
SISTEMA INFORMATIVO
COMUNALE INTEGRATO
Da ti comunal i
ge orefe nziati
Gestione
georeferenziazioni
Gestione
Territoriale
GIS
Gestione
Amministrativa
Gestione
pratiche
G es tione Territoriale
Gestione
MODULO
MO DULO
DI GESTIONE
DI G
ESTI ONE
GEOREF
ERENZI
AZI ONE
GEO
REF ERENZI
AZIONE
GEOREFER
ENZIAZIO
NE
MODULO
MODULO
MO DULO
DI GESTI
DI
GESTIONE
ONE
NE
DI GESTIO
GI
S
GIS
GIS
MODULO
MO DULO
DDI
I GESTIONE
G ESTI ONE
PROCEDIMENTI
P
RO CEDIIMENTI
STRATI
STRATIVI
VVI
I
PROCED
MENTIAMMINI
AMMI NISTRATI
PIGAT
Aggiornamento
DB sistema
Gestione
Gestio
ne Amministrativa
5
Procedimenti
amministrati vi
Progetto Integrato per la Gestione Amministrativa e Territoriale
3.1
PIGAT Technologies
Gestione della georeferenziazione
La gestione della georeferenziazione ha in primo luogo lo scopo di identificare un codice univoco comunale associato alle unità immobiliari. L’identificazione del Codice Unità Immobiliare Comunale rappresenta una delle innovazioni più importanti di PIGAT. ed è ottenuto, attraverso una
metodologia innovativa strutturata, dall’incrocio del dato catastale dell’immobile con i dati relativi
agli archivi ICI (dichiarazioni ’93 e successivi aggiornamenti). Tali elementi consentono di mettere
in relazione gli oggetti (terreni, edifici, unità immobiliari) ed i soggetti (persone fisiche e/o giuridiche), consentendo tutte le operazioni di associazione e identificazione dei beni immobili e dei soggetti anagrafici, sia in quanto titolari di diritti reali di godimento dell’immobile, sia in quanto utilizzatori degli immobili stessi.
Sistema
informativo
Comune
ALTRI DATA BASE INTERNI
(interfacciabile al sistema)
DB
TARSU
DB
Acquedotto
DB
Attività
produttive
DB
…
Gestione Territoriale
MODULO
MODULO
DI
DIGESTIONE
GESTIONE
GEOREFERENZIAZIONE
GEOREFERENZIAZIONE
MODULO
MODULO
DI
DIGESTIONE
GESTIONE
PROCEDIMENTI
PROCEDIMENTIAMMINISTRATIVI
AMMINISTRATIVI
FASE DI
ALIMENTAZIONE
SISTEMA
DB
Anagrafico
MODULO
MODULO
DI
DIGESTIONE
GESTIONE
GIS
GIS
Gestione Amministrativa
Altre
AltreEstrazioni
Estrazioni (eventuali)
(eventuali)
Estrazione
Estrazione
Sistema
PIGAT
FASE DI
ELABORAZIONE
INCROCI
DATA BASE ESTERNI
(già presenti nel sistema)
DB
Anagrafico
DB
Catasto
Elaborazione
Elaborazione
DB
Cens 93
DB
ICI
DB
…
Aggiornamento
dati
DB
incroci
Elaborazione
Elaborazione
FASE DI
ELABORAZIONE DB
GEOREFERENZIATO
Scarti da
incrociare
DB
Scarti
DB
INTEGRATO
Aggiornamento
scarti
Elenco
Potenziali
evasori
Elaborazione
Elaborazione
Recupero
evasione o
sistemazione
amministrativa
Lettere di
Lettere di
accertamento
accertamento
Verifiche con
utenti
(codice univo
Comunale)
Gestione integrata
Cittadini/territorio
6
Azioni
organizzative
del Comune
Progetto Integrato per la Gestione Amministrativa e Territoriale
PIGAT Technologies
La metodologia di intervento adottata per l’identificazione della codifica degli immobili (unità immobiliare o terreno) viene attuata in più fasi:
 acquisizione delle banche dati catastali;
 acquisizione delle banche dati ICI ’93 e successivi aggiornamenti annuali;
 acquisizione facoltativa di altre banche dati di proprietà dell’Ente (ruolo TARSU, Acquedotto, TOSAP);
 eventuali acquisizioni di altre banche dati esterne (ENEL);
 incrocio, raffinamento, bonifica, normalizzazione e allineamento degli archivi acquisiti;
 generazione del codice comunale delle unità immobiliari mediante l’aggancio tra le coordinate catastali (foglio, particella e subalterno) e la toponomastica relativa ai soggetti;
 la verifica dei dati dei soggetti fisici o giuridici, ricavati dagli archivi ICI, deve avere sempre
un riscontro sugli archivi anagrafici gestiti direttamente dall’ente.
Tutti gli immobili (unità immobiliari ed edifici di appartenenza, complessi, terreni) presenti sul territorio comunale identificati dalla metodologia PIGAT sono censiti nelle relative tabelle anagrafiche,
e per ogni immobile sono identificate:
 caratteristiche tecniche (destinazione d’uso, superfici, volumi)
 titoli di godimento
 stato (costruito, in costruzione, agibile/abitabile)
Ogni immobile viene quindi identificato da un codice univoco comunale (univoco nell’ambito
della tipologia di appartenenza) e dalle coordinate catastali (foglio, particella e subalterno) e può
essere georeferenziato, ossia individuato sul territorio attraverso la cartografia del comune elaborata con il componente GIS Geocomuni.
Tutte le entità identificate come oggetti (terreni, edifici e loro suddivisione in unità immobiliari) e
soggetti (persone fisiche e/o giuridiche) sono messe in relazione tra loro attraverso il titolo di godimento.
Un immobile grazie alla codifica catastale (foglio catastale, particella, subalterno), è riconducibile a
tutti gli atti relativi a trasferimento di proprietà o relativi ai diritti di godimento (proprietà, possesso) nei quali si fa riferimento al catasto.
Il codice unità immobiliare identificato si integra con le informazioni proprie delle unità immobiliari
all’interno dell’edificio di appartenenza (indirizzo, numero civico, scala, piano, interno), o relativamente al terreno (indirizzo, numero civico, denominazione identificativa).
La localizzazione dell’immobile a livello cartografico può avvenire sia con l’utilizzazione di uno strato cartografico catastale georeferenziato con le coordinate catastali e con il codice dell’immobile,
oppure attraverso uno strato cartografico di toponomastica caratterizzato dalla georeferenziazione
di stradario e numerazione civica.
L’individuazione cartografica catastale o toponomastica di un immobile fornisce il metodo con cui
identificare esattamente la residenza o il luogo in cui svolge la propria attività il soggetto che utilizza, a vario titolo, l’immobile, e di conseguenza permette di utilizzare ed integrare questa informazione per tutte le esigenze dell’ente che la richiedono.
La variazione di ognuno dei componenti specifici di un immobile (stato, caratteristiche, titoli di godimento) viene storicizzata e mantenuta nella banca dati PIGAT. Lo scopo di questa fase è una rapida valutazione della situazione organizzativa, del gap rispetto alle performance ideali (best practice) e delle aree organizzative più critiche.
7
Progetto Integrato per la Gestione Amministrativa e Territoriale
3.2
PIGAT Technologies
Gestione del GIS
Il GIS in PIGAT viene proposto come soluzione globale, e non come semplice prodotto software, da utilizzare come strumento di supporto alle decisioni composto di dati, applicativi, prodotti software, servizi di formazione, addestramento e consulenza.
La componente GIS fornisce un sistema di interrogazione e gestione di banche dati alfanumeriche
georeferenziate e di banche dati grafico-territoriali.Lo scambio di dati tra il modulo gestionale e
quello cartografico costituisce una delle componenti principali del sistema proposto.
Sul modulo cartografico, oltre alla funzionalità di visualizzazione e simulazione, è possibile effettuare vere e proprie pianificazioni urbanistiche. Inoltre, obiettivo di questo modulo è quello di costruire un motore per la georeferenziazione delle informazioni contenute nei procedimenti amministrativi che riesca a ad integrare le informazioni catastali e quelle anagrafiche in modo da ottenere un
modulo di gestione completa delle attività comunali.
Viene data facoltà di utilizzare l’applicativo GIS anche utilizzando funzionalità completamente svincolate dal db SIT di PIGAT che permettono all’utente di utilizzare il GIS come un classico software
di gestione di db geografici, integrato con una banca dati alfanumerica creata appositamente.
A seconda della natura e delle esigenze del Comune vengono create differenti modalità di accesso
alle informazioni che, a livello territoriale, permettono un'azione di pianificazione e controllo.
Sistema
informativo
Comune
ALTRI DATA BASE INTERNI
(interfacciabileDB
al sistema)
DB
DB
DB
Attività
TARSU
Acquedotto
…
produttive
DB
Anagrafico
Altre
Altre
Estrazioni
Estrazioni
(eventuali)
(eventuali)
Estrazione
Estrazione
Sistema
PIGAT
MODULO
Gestione Territoriale
MODULO
MODULO
DI
DIGESTIONE
GESTIONE
GEOREFERENZIAZIONE
GEOREFERENZIAZIONE
DI GESTIONE
GEOREFERENZIAZIONE
MODULO
MODULO
DI
DIGESTIONE
GESTIONE
PROCEDIMENTI
PROCEDIMENTIAMMINISTRATIVI
AMMINISTRATIVI
DB
Anagrafico
DATA BASE ESTERNI
Gestione Amministrativa
(già presenti
sistema)
DB
DB nelDB
DB
CatastoCens 93 ICI
…
Elaborazione
Elaborazione
Aggiornamento
dati
DB
incroci
Elaborazione
Elaborazione
MODULO
MODULO
DI
DIGESTIONE
GESTIONE
GIS
GIS
Scarti da
incrociare
Elaborazione
Elaborazione
Elenco
Potenziali
evasori
DB
Scarti
MODULO
Aggiornamento
scarti
DI GESTIONE GIS
DB
INTEGRATO
(codice univo
Comunale)
Gestione integrata
Cittadini/territorio
Procedura di
Aggiornamento
e allineamento
MAPInfo
Visualizzazione situazioni
urbanistiche
Scheda
anagrafica
immobili
completa
Gestione
Pianificazione
urbanistica
8
Simulazione
interventi urbanistici
Progetto Integrato per la Gestione Amministrativa e Territoriale
PIGAT Technologies
Di seguito vengono elencate una serie di funzionalità principali fornite dal modulo GIS di PIGAT:













Sistema d’interrogazione e gestione di banche dati alfanumeriche georeferenziate
Sistema d’interrogazione e gestione di banche dati grafico-territoriali
Controllo topologico
Ricostruzione di superfici
Aggregazione di superfici
Individuazione delle interferenze
Creazione della superficie di esproprio
Isolinee
Elaborazioni specifiche del sistema (rispetto al prodotto utilizzato)
Editing grafico
Produzione di report e di tematismi personalizzabili
Prospetti tabellari
Monitoraggio dei P.R.G. e dei Piani Particolareggiati
Il componente GIS di PIGAT consente inoltre di utilizzare elaborati cartografici creati per prodotti
GIS diversi, grazie alla possibilità di Mapinfo/MapX di importare file di formato diversi da quello
proprietario. Lo scopo di questa fase è quello di individuare il modello organizzativo di dettaglio del
Comune in termini di procedimenti, carichi di lavoro, livelli di automazione.
9
Progetto Integrato per la Gestione Amministrativa e Territoriale
3.3
PIGAT Technologies
Gestione dei procedimenti amministrativi
L’attività amministrativa è retta da criteri di economicità, efficacia e pubblicità, e dalle disposizioni che regolano i procedimenti amministrativi, secondo quanto definito dalla legge 241 del
1990. Si può dunque affermare che essi costituiscono il fulcro dell’attività amministrativa comunale.
PIGAT attraverso il modulo di gestione di procedimenti amministrativi, che può essere intergrato ai
moduli di georeferenziazione e GIS, consente di gestire i procedimenti e di tenere sempre aggiornati ed allineati gli elementi informativi del database integrato.
Metodologicamente i procedimenti amministrativi sono stati suddivisi in 7 tipologie, sulla base delle
quali sono stati catalogati i circa 1100 procedimenti ad oggi identificati.
Gestione Territoriale
MODULO
MODULO
DI
DIGESTIONE
GESTIONE
GEOREFERENZIAZIONE
GEOREFERENZIAZIONE
GESTIONE
PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI
MODULO
MODULO
DI
DIGESTIONE
GESTIONE
GIS
GIS
MODULO
MODULO
DI
DIGESTIONE
GESTIONE
PROCEDIMENTI
PROCEDIMENTIAMMINISTRATIVI
AMMINISTRATIVI
Gestione Amministrativa
ALTRI DATA BASE INTERNI
(interfacciabileDB
al sistema)
DB
DB
DB
Attività
TARSU
Acquedotto
…
produttive
Altre
AltreEstrazioni
Estrazioni
(eventuali)
(eventuali)
Sistema
PIGAT
MODULO DI
GESTIONE
MODULO DI
GESTIONE
GEOREFERENZIAZ
IONE
GIS
Sistema
informativo
Comune
DB
Anagrafico
Estrazione
Estrazione
DB
Anagrafico
Procedura di
Aggiornamento
e allineamento
MAPInfo
DATA BASE ESTERNI
(già presenti
sistema)
DB
DB nelDB
DB
CatastoCens 93 ICI
…
Elaborazione
Elaborazione
Aggiornamento
dati
DB
incroci
Scarti da
incrociare
Elaborazione
Elaborazione
Elaborazione
Elaborazione
Visualizzazione situazioni
urbanistiche
Elenco
Potenziali
evasori
DB
Scarti
DB
INTEGRATO
(codice univo
Comunale)
Aggiornamento
scarti
Gestione
Procedure
del Comune
Scheda
anagrafica
immobili
completa
Sviluppo fasi
procedura
Concessione
Concessioneedilizia
edilizia
Esproprio
Esproprioimmobiliare
immobiliare
Certificazione
Certificazionedestinazione
destinazioned’uso
d’uso
Condono
Condonoedilizio
edilizio
Ruolo
RuoloTRSU
TRSU
Ruolo
RuoloAcquedotto
Acquedotto
Ruolo
RuoloICI
ICI
Autorizzazioni
Autorizzazionicommerciali
commerciali
Certificazioni
Certificazionidemografiche
demografiche
Altre
Altreprocedure
procedure
MODULO DI GESTIONE PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI
10
Gestione
Pianificazione
urbanistica
Definizione
procedure
Simulazione
interventi urbanistici
Aggiornamento
DB
Progetto Integrato per la Gestione Amministrativa e Territoriale
PIGAT Technologies
Le tipologie di procedimento individuate sono:







Ablatorio
Collegiale
Concessorio-Autorizzatorio
Dichiarativo
Necessitato
Precettivo
Sanzionatorio
Un singolo procedimento è strutturato in 4 fasi sequenziali:
 avvio
 istruttoria
 decisionale
 integrativa dell’efficacia
attraverso le quali si giunge all’adozione del provvedimento.
Gestione Territoriale
MODULO
MODULO
DI
DIGESTIONE
GESTIONE
GEOREFERENZIAZIONE
GEOREFERENZIAZIONE
MODULO
MODULO
DI
DIGESTIONE
GESTIONE
GIS
GIS
PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI
Strutturazione
MODULO
MODULO
DI
DIGESTIONE
GESTIONE
PROCEDIMENTI
PROCEDIMENTIAMMINISTRATIVI
AMMINISTRATIVI
Gestione Amministrativa
Procedimento
Fase
Tipo
Ablatorio
Collegiale
Concessorio-Autorizzatorio
Dichiarativo
Istruttoria
Avvio
Decisionale
Integrativa
dell'efficacia
Necessitato
Precettivo
Sanzionatorio
In PIGAT, ogni fase, a seconda del tipo di procedimento, è strutturata in una serie di funzionalità, che si integrano sia con la base dati integrato sia con la base dati numerica del GIS.
La pratica o istanza (di parte o d’ufficio) rappresenta l’applicazione reale del procedimento in cui il
flusso procedimentale implementato per ciascuna di esse è costruito in base alle funzionalità previste per il procedimento di appartenenza.
Il controllo della sequenza di esecuzione delle funzioni è delegata ad un modulo di gestione del
processo.
11
Progetto Integrato per la Gestione Amministrativa e Territoriale
PIGAT Technologies
La gestione della sicurezza si articola su più livelli:
 il responsabile di P.E.G. ha la facoltà di avere un monitoraggio completo di tutte le pratiche
assegnate alle risorse del settore di cui è responsabile;
 l’assegnatario della pratica (responsabile del procedimento) ha la facoltà di accesso a tutte
le funzioni;
 gli utenti addetti alla pratica accedono solo ad alcune specifiche funzioni sulla base delle esigenze organizzative.
Il Sistema di gestione dei procedimenti amministrativi contiene un modello delle funzioni di base
ad utilizzo di ogni Comune italiano implementato da una "base di conoscenze", in grado di descrivere il funzionamento delle stesse attività comunali prese nel loro complesso. In altre parole, riporta una diagrammazione di tutti i procedimenti chiave amministrativi che, una volta eseguiti, producono un aggiornamento del database georeferenziato oppure una visualizzazione dei dati a livello
cartografico.
Per ciascun procedimento amministrativo vengono forniti una serie di dati fondamentali che referenzieranno sul territorio tutte le azioni amministrative. Lo scopo è quello di consentire il costante
aggiornamento dei dati gestiti dal Data base integrato di PIGAT, di supportare il modello organizzativo razionalizzato del Comune e di valutarne l’efficacia rispetto al modello precedente.
L’impianto del modulo di gestione dei procedimenti amministrativi di PIGAT non costringe l’utente
all’acquisizione di tutti i procedimenti automatizzati disponibili. Il Modulo dei procedimenti amministrativi di PIGAT gestisce infatti modularmene i diversi procedimenti, ovvero il singolo Comune può
decidere di acquisire ed automatizzare tutte oppure solo alcune delle procedure attualmente disponibili in PIGAT. In tal modo è possibile un graduale inserimento dei livelli di automazione indotti
da PIGAT in base alle priorità del singolo Comune e all’impegno relativo. In caso di introduzione
parziale dei procedimenti automatizzati, gli elementi informativi che possono indurre modifiche ai
dati presenti nel database integrato PIGAT potranno essere raccolti attraverso estrazioni periodiche
simili a quelle indicate nell’ambito della costruzione del modulo di gestione della georeferenziazione.
12
Progetto Integrato per la Gestione Amministrativa e Territoriale
PIGAT Technologies
4. L’integrazione
PIGAT permette, per le sue caratteristiche di modularità e flessibilità, di integrarsi con soluzioni adottate da comuni che abbiano già intrapreso iniziative nell’ambito dell’innovazione tecnologica.
L’obiettivo è quello di consentire un’ottimizzazione degli investimenti e di migliorare i servizi forniti
riutilizzando e integrando, quando possibile, risorse tecnologiche già in uso. Viene proposto come
sistema aperto, capace di mettere in comunicazione banche dati e applicativi non omogenei tra loro, attraverso la condivisione delle informazioni.
Obiettivo dell’integrazione è identificare i settori dell’ente comunale, ad iniziare dai più critici e strategici, già provvisti di strumenti informatici, in modo da completare le eventuali carenze.
In una realtà nella quale sia già presente uno sistema informativo geografico PIGAT potrebbe essere adottato per la sola componente di gestione dei procedimenti amministrativi che, quando previsto, si integri con le funzionalità esistenti per l’interrogazione degli elementi grafico/cartografici
disponibili.
13
Progetto Integrato per la Gestione Amministrativa e Territoriale
PIGAT Technologies
5. Il Centro Servizi (back office condiviso)
PIGAT si propone inoltre come soluzione integrata per fornire una gestione associata di funzioni e servizi mediante la costituzione di un centro servizi ad elevata innovazione tecnologica che
sia strumento capace di rendere più efficiente l’erogazione dei servizi da parte delle amministrazioni locali (comuni appartenenti ad una medesima area vasta), attraverso cui rendere omogenei,
per tutti i soggetti aderenti, ognuno per le proprie esigenze, sia gli iter delle pratiche, che l’accesso
agli strumenti cartografici, in modo da ottimizzare in maniera sensibile l’incidenza dei costi sugli investimenti per l’innovazione tecnologica e le dotazioni informatiche dei singoli settori dell’ente.
L’idea di aggregazione di Comuni ai fini della gestione di servizi in forma associata permette la creazione di economie di scala, risolve e annulla i limiti dovuti alla carenza di risorse umane ed economiche.
L’architettura applicativa e funzionale del sistema centrale, suddivisa per aree comunali e procedimenti, è strutturata con funzioni di acquisizione e sincronizzazione dati, identificabili, esclusivi e
accedibili dal singolo ente di appartenenza. L’architettura hardware prevede configurazioni di base,
dei cablaggi e degli apparati necessari alla connettività dei comuni e del sistema centrale.
La verifica e l’adeguamento dei sistemi di back-end avvengono attraverso un monitoraggio della
situazione relativa alle infrastrutture e alle applicazioni utilizzate nelle singole realtà comunali. Viene posta particolare attenzione ai sistemi di basi di dati utilizzati, all’integrazione con gli applicativi
esistenti, alla qualità dei dati e agli interventi necessari all’adeguamento dei sistemi comuni comunali al metodo PIGAT.
14
Progetto Integrato per la Gestione Amministrativa e Territoriale
PIGAT Technologies
PIGAT
Technologies
www.pigat.it
[email protected]
15
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
843 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content